Guida per un corretto utilizzo di SUPERCAP

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida per un corretto utilizzo di SUPERCAP"

Transcript

1 Guida per un corretto utilizzo di SUPERCAP TAPPI VINO PREMESSA Data la variabilità delle tipologie dei vini, dei processi di produzione e di imbottigliamento, il tappo SUPERCAP deve essere utilizzato dopo aver accuratamente testato il prodotto e ottenuto i risultati desiderati. Le informazioni riportate di seguito sono il risultato dell esperienza maturata da Supercap Srl. Le case vinicole potrebbero dover modificare i parametri, suggeriti unicamente come linee guida, per adeguarli al vino prodotto, alle attrezzature utilizzate, al clima e condizioni di stoccaggio/imbottigliamento/movimentazione dello stesso. STOCCAGGIO E CONSERVAZIONE Mantenere le confezioni sigillate fino al momento dell impiego. Conservare i tappi SU- PERCAP ad una temperatura compresa tra i 12 C e i 28 C in un locale pulito, asciutto e secco, lontano da prodotti in sughero naturale. La scorta dei prodotti deve essere utilizzata entro la data di scadenza, se indicata sull etichetta di ogni confezione. Superata la data di scadenza, in accordo con SUPER- CAP Srl, il materiale potrà essere riconsegnato in Azienda per essere verificato e riportato alle specifiche originali (contattare i nostri uffici). Le confezioni parzialmente utilizzate devono essere risigillate e conservate negli appositi cartoni. VERIFICA E REGOLAZIONE LINEA IMBOTTIGLIAMENTO 4 - Per evitare il rischio di una ossidazione prematura, l ossigeno disciolto nel serbatoio prima dell imbottigliamento deve essere inferiore ad 1 ppm. 5 - Verificare le specifiche e i consigli forniti dal produttore delle bottiglie in vetro. 6 - Pulire accuratamente le parti di contatto con i tappi, in particolare eliminare residui e polvere di sughero. 7 - Se si utilizzano ganasce riscaldate, verificare che siano spente e a temperatura ambiente. 8 - Estrarre i tappi dal sacco di protezione in polietilene e caricare la tramoggia del tappatore; (onde evitare il contatto con polvere, eseguire questa operazione solo poco prima di partire con l imbottigliamento). 9 - Verificare la corretta regolazione delle ganasce del tappatore, facendo scorrere alcuni tappi a vuoto. I tappi non devono presentare in superficie rigature che possono essere causa di un disallineamento delle ganasce. Le ganasce vanno controllate periodicamente assicurandosi del loro buon funzionamento. 10 -Verificare che superata la morsa delle ganasce, il tappo non incontri strozzature nella zona conica di appoggio delle bottiglie (es. ganasce 16 mm, diametro del foro 16,5 mm). 11 -Verificare che il diametro dello spintore non sia inferiore a 13,5 millimetri. I migliori risultati si ottengono con uno spintore diametro = 15 mm, morsa ganasce = 16 mm. Dove possibile sostituire lo spintore e le ganasce.

2 VERIFICA DEL LIVELLO DI RIEMPIMENTO Si raccomanda l uso di impianti di imbottigliamento che prevedono il lavaggio con gas inerte della bottiglia e sistema di vuoto nello spazio di testa. 12 -La temperatura del vino al momento dell imbottigliamento deve essere compresa tra 15 C e 22 C. IMPORTANTE: Nel caso di imbottigliamento a temperature inferiori ai 20 C, è necessario calcolare l esatto livello di riempimento considerando l espansione del volume del vino con l incremento della temperatura. 13 -Impostare il depressore in modo da mantenere la pressione all interno del collo della bottiglia più vicina al neutro (misurazione a 20 C). Si raccomanda massimo 3 PSI / min. 3 PSI (negativo). La pressione di testa va monitorata regolarmente durante l imbottigliamento. Si consiglia di usare un misuratore di pressione AFROMETRO/ VUOTOMETRO meglio se dotato di un avvitatore per perforare il tappo. (Si deve considerare che nelle prime 4 5 ore dalla tappatura il tappo, non ancora assestato, può girare e/o muoversi nel collo della bottiglia). LIVELLI DI RIEMPIMENTO 14 -I livelli di riempimento devono rispettare le normative vigenti, in conformità con le note tecniche fornite dal produttore delle bottiglie. Si consiglia di adottare la lunghezza della chiusura che assicuri almeno mm. di vuoto tra tappo e livello del vino. LIVELLI CO 2 ZUCCHERI RESIDUI L utilizzo di SUPERCAP è consigliato per vini fermi. Si consiglia di considerare le seguenti indicazioni: ppm di CO 2 sviluppano una pressione interna nella bottiglia pari a 3 PSI a 16 C. - Se si desidera utilizzare SUPERCAP per vini con livelli di zuccheri residui superiori al 2% e CO 2 superiore a 1800 ppm, si raccomanda di eseguire un test di prova e valutarlo nelle 48 ore successive per verificare la perfetta tenuta della tappatura. (contattare i ns. uffici per ulteriori chiarimenti). LIVELLI SO 2 I livelli di SO 2 variano in relazione alla tipologia di vino, alle condizioni di stoccaggio, alle preferenze della casa vinicola. Ogni casa vinicola deve monitorare l andamento dei livelli di SO 2 per ottenere i risultati desiderati, come per tutte le tipologie di chiusura presenti in commercio. Contattare i nostri uffici per ulteriori informazioni su valori indicativi in relazione alla tipologia di vino prodotta.

3 SOLO SE NON SI DISPONE DI TAPPATORE CON SISTEMA DI VUOTO, SI RACCOMANDANO I SEGUENTI ACCORGIMENTI. 15 -SUPERCAP è dotato di un maggior ritorno elastico e di più elevata impermeabilità all ossigeno rispetto ai tappi tradizionali, ciò conviene in: - sigillatura delle bottiglie in tempi più brevi; - Maggior pressione all interno del collo della bottiglia, dovuta alla minor fuoriuscita di aria in fase di introduzione del tappo. Tale fenomeno può causare il sollevamento del tappo dalla bocca della bottiglia, in special modo se il livello di riempimento non è stato ben considerato. In ogni caso si raccomanda di non sottoporre le bottiglie a sbalzi di temperatura nelle ore successive alla tappatura. - Maggiore quantità di ossigeno nello spazio di testa, tra tappo e livello del vino. Tale fenomeno, nei primi mesi di vita del vino in bottiglia, può ridurre il tenore di SO 2 anche del 25/30% rispetto ai valori iniziali. Potrebbe verificarsi un invecchiamento precoce dovuto al basso potere antiossidante della solforosa libera scesa a livelli minimi. Si consiglia di incrementare il tenore iniziale di SO 2 per bilanciare questa diminuzione causata dall ossigeno non evacuato dal collo della bottiglia. STOCCAGGIO DELLE BOTTIGLIE 16 -Dopo l imbottigliamento le bottiglie possono essere indifferentemente mantenute in posizione orizzontale (nessun problema di colature) che verticale (nessuna necessità di dover inumidire il tappo) 17 -SUPERCAP raggiunge il suo ancoraggio migliore dopo ore dall imbottigliamento. Ricordiamo di non sottoporre le bottiglie a sbalzi di temperatura in questo periodo di tempo. CONSERVAZIONE E SPEDIZIONE DEL VINO 18 -Si raccomanda di conservare il vino a temperatura costante, e non superiore a 20 C. 19 -Si raccomanda di spedire il vino assicurandosi di non far sostare le bottiglie a temperature elevate per lunghi periodi.

4 PREMESSA Guida per un corretto utilizzo del Tappo SUPERCAP C Data la variabilità delle tipologie dei vini, dei processi di produzione e di imbottigliamento, il tappo SUPERCAP C deve essere utilizzato dopo aver accuratamente testato il prodotto e ottenuto i risultati desiderati. Le informazioni riportate di seguito sono il risultato dell esperienza maturata da Supercap Srl. Le case vinicole potrebbero dover modificare i parametri, suggeriti unicamente come linee guida, per adeguarli al vino prodotto, alle attrezzature utilizzate, al clima e alle condizioni di stoccaggio/imbottigliamento/movimentazione dello stesso. STOCCAGGIO E CONSERVAZIONE I tappi SUPERCAP C sono confezionati in atmosfera di CO 2 all interno di sacchi in Polietilene termosaldati. Mantenere le confezioni SUPERCAP sigillate fino al momento dell impiego. Conservare i tappi ad una temperatura compresa tra i 12 C e i 28 C in un locale pulito, asciutto e secco, lontano da prodotti in sughero naturale. La scorta dei prodotti SUPERCAP C deve essere utilizzata entro la data di scadenza indicata sull etichetta di ogni confezione (USE BEFORE: gg-mm-aaaa). Superata la data di scadenza in accordo con Supercap Srl il materiale può essere riconsegnato al distributore a Voi più vicino per essere verificato e se necessario riportato alle specifiche originali (contattare i ns. uffici). Confezioni parzialmente utilizzate devono essere risigillate e conservate negli appositi spazi (vedi punto 1). VERIFICA E REGOLAZIONE LINEA IMBOTTIGLIAMENTO Prima di avviare le operazioni di imbottigliamento verificare le normative vigenti, le specifiche e i consigli di utilizzo forniti dal produttore delle bottiglie in vetro. Verificare il livello di riempimento in uniformità con il valore consigliato presente sulla parte inferiore delle bottiglie stesse. Le parti dell apparato a contatto con il tappo SUPERCAP C devono essere pulite accuratamente, al fine di eliminare residui di polvere di sughero. Si consiglia una periodica manutenzione delle ganasce del tappatore che, se disallineate o danneggiate potrebbero provocare rigature sulla superficie del tappo. SUPERCAP C è stato concepito per agevolare le operazioni di tappatura tradizionali. Esso si presenta simmetrico prima dell imbottigliamento, non necessitando pertanto di orientatori in fase di alimentazione, ed assume la caratteristica forma a fungo successivamente all applicazione in bottiglia. N.B. Nel caso di utilizzo di Supercap C1 con un solo smusso, MONODIREZIONALE, dovrà essere impiegato un orientatore prima del tappatore. Verificare che l altezza delle ganasce non sia inferiore a 45 mm. Facendo passare SU- PERCAP C nel tappatore SENZA BOTTIGLIA, verificare che in fase di compressione il tappo non esca dalla parte inferiore delle ganasce. Se SUPERCAP C non è trattenuto dalle ganasce, contattare i ns. uffici.

5 LE GANASCE VANNO CONTROLLATE PERIODICAMENTE ASSICURANDOSI DEL LORO BUON FUNZIONAMENTO. 10 -Verificare che il diametro dello spintore non sia inferiore a 13,5 mm. 11 -Controllare l assialità dello spintore con la chiusura delle ganasce e verificare che esso sia centrato con la base del tappo SUPERCAP C. 12 -Regolare la corsa dello spintore in modo che la parte di tappo inserita nella bottiglia abbia un altezza pari a 20 mm. e ne risulti quindi un altezza della porzione esterna al rasobocca pari a 20 mm. 13 -Disporre la gabbietta metallica intorno alla chiusura. STOCCAGGIO DELLE BOTTIGLIE 14 -Dopo l imbottigliamento, le bottiglie possono essere indifferentemente mantenute in posizione verticale, oppure essere reclinate o coricate. 15 -SUPERCAP C raggiunge il suo ancoraggio migliore dopo ore dall imbottigliamento. Ricordiamo di non sottoporre le bottiglie a sbalzi termici eccessivi in questo lasso di tempo. CONSERVAZIONE E SPEDIZIONE DEL VINO 16 -Si raccomanda di conservare il vino a temperatura costante, e non superiore a 20 C. 17 -Si raccomanda di spedire il vino assicurandosi di non far sostare le bottiglie a temperature elevate per lunghi periodi. Per qualsiasi ulteriore chiarimento contattare i nostri uffici.

6 Guida per un corretto utilizzo di SUPERCAP T Estrarre SUPERCAP dal sacco di protezione in polietilene e caricare la tramoggia del tappatore (onde evitare il contatto di SUPERCAP con polvere eseguire questa operazione solo poco prima di partire con l imbottigliamento) 5 - Verificare la corretta regolazione della morsa che aggancia il tappo, facendo scorrere alcuni tappi a vuoto STOCCAGGIO E CONSERVAZIONE Mantenere le confezioni sigillate fino al momento dell impiego. Conservare i tappi ad una temperatura compresa tra i 12 C e i 28 C in un locale pulito, asciutto e secco, lontano da prodotti in sughero naturale. La scorta dei prodotti deve essere utilizzata entro la data di scadenza, se indicata sull etichetta di ogni confezione. Superata la data di scadenza, in accordo con SUPERCAP Srl, il materiale potrà essere riconsegnato in Azienda per essere verificato e riportato alle specifiche originali (contattare i nostri uffici). Le confezioni parzialmente utilizzate devono essere risigillate e conservate negli appositi cartoni. VERIFICA DEL LIVELLO DI RIEMPIMENTO Si raccomanda di mantenere il livello di riempimento al limite minimo consentito dalla normativa. IMPORTANTE!! Nel caso di imbottigliamento a temperature inferiori ai 20 C, è necessario calcolare l esatto livello di riempimento considerando che il volume del liquido aumenta con l incremento della temperatura. SUPERCAP è dotato di un maggior ritorno elastico e di più elevata impermeabilità all ossigeno rispetto ai tappi tradizionali, ciò conviene in: - miglior sigillatura delle bottiglie; - minor ossidazione del liquido, invecchiamento costante tra una bottiglia e l altra; - maggior pressione all interno del collo della bottiglia, dovuta alla minor fuoriuscita di aria sia in fase di introduzione del tappo, che durante l incremento del livello di riempimento al variare della temperatura; tale fenomeno può causare il sollevamento del tappo dalla bocca della bottiglia, in special modo se il livello di riempimento non è stato ben calcolato (vedi par. 4) SI RACCOMANDA DI NON SOTTOPORRE LE BOTTIGLIE A SBALZI DI TEMPERATURA NOTEVOLI. INOLTRE, SI CONSIGLIA DI PROTEGGERE LA TAPPATURA CON CAPSULA TER- MORETRAIBILE. Dopo la prima stappatura, la pressione interna alla bottiglia diminuisce. SUPERCAP non si altera e non invecchia nel tempo, non si rompe e non macchia il Vs. prodotto. La sua ottima elasticità mantiene costante la sigillatura delle bottiglie. 10 -SUPERCAP è inattaccabile da muffe o parassiti, NON ALTERA IL SAPORE DEL VOSTRO PRODOTTO. Per qualsiasi ulteriore chiarimento contattare i nostri uffici

LINEE GUIDA PER L'IMBOTTIGLIAMENTO

LINEE GUIDA PER L'IMBOTTIGLIAMENTO BRENTAPACK srl Via Armentera, 8/10 38051 Borgo Valsugana (TN)- Italy Tel +39.0461.1788028 P.IVA 02242580229 info@brentapack.com www.brentapack.com LINEE GUIDA PER L'IMBOTTIGLIAMENTO PREMESSA L imbottigliamento

Dettagli

EASY LINE SYSTEM WINE

EASY LINE SYSTEM WINE EASY LINE SYSTEM WINE C0/M48/Y100/K0 EASY LINE SYSTEM WINE VERSATILITÀ, MODULARITÀ EICIENZA, CONVENIENZA. L IMBOTTIGLIAMENTO DEL UTURO, OGGI! Il sistema di macchine per imbottiagliamento Easy Line System

Dettagli

La qualità dei tappi di sughero

La qualità dei tappi di sughero La qualità dei tappi di sughero Franco Pampiro, Maria Giua, Giovanni Antonio Farris Alla Ricerca della qualità nella filiera sughero-vino Oristano 12 maggio 2006 - Auditorium di San Domenico Le prestazioni

Dettagli

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio KDIX 8810 Istruzioni di montaggio Sicurezza della lavastoviglie 4 Requisiti di installazione 5 Istruzioni di installazione 7 Sicurezza della lavastoviglie La vostra sicurezza e quella degli altri sono

Dettagli

EASY LINE SYSTEM BEER

EASY LINE SYSTEM BEER EASY LINE SYSTEM BEER VERSATILITÀ, MODULARITÀ EICIENZA, CONVENIENZA. L IMBOTTIGLIAMENTO DEL UTURO, OGGI! Il sistema di macchine per imbottiagliamento Easy Line System rappresenta il massimo in termini

Dettagli

Visita la pagina del marchio on-line per scaricare contenuti video e PDF

Visita la pagina del marchio on-line per scaricare contenuti video e PDF Visita la pagina del marchio on-line per scaricare contenuti video e PDF CORAVIN Stappare una bottiglia senza stapparla? Non è un gioco di parole, ma la magia tecnologica di Coravin, un gadget perfetto

Dettagli

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar.

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar. HQ3 Descrizione generale Pompa a palette a cilindrata fissa, idraulicamente bilanciata, con portata determinata dal tipo di cartuccia utilizzato e dalla velocità di rotazione. La pompa è disponibile in

Dettagli

Via Castegnato, 6/C 25050 Rodengo Saiano, Brescia T +39 030 6815011 www.compes.com FORNI

Via Castegnato, 6/C 25050 Rodengo Saiano, Brescia T +39 030 6815011 www.compes.com FORNI Via Castegnato, 6/C 2 Rodengo Saiano, Brescia T +39 3 68111 www.compes.com compesfrance@compesfrance.fr info@compes.ca FORNI 1 PRERISCALDO MATRICI Il FORNO PRERISCALDO MATRICI COMPES a cassetti indipendenti

Dettagli

NESSUN CONTATTO TRA ARIA E PRODOTTO E ACCURATO PROCESSO DI RIEMPIMENTO PER

NESSUN CONTATTO TRA ARIA E PRODOTTO E ACCURATO PROCESSO DI RIEMPIMENTO PER SISTEMI DI RIEMPIMENTO DI ALTA QUALITÀ A GRAVITÀ E LEGGERA PRESSIONE CON NUOVI RUBINETTI CHE GARANTISCONO PERFETTI LIVELLI, MAGGIOR VELOCITÀ DEL RIEMPIMENTO E MAGGIOR FACILITÀ DEI LAVAGGI DELLA MACCHINA

Dettagli

Specifiche tecniche. KeyKeg Slimline 20 e 30 litri. KeyKeg Baseline 20 e 30 litri

Specifiche tecniche. KeyKeg Slimline 20 e 30 litri. KeyKeg Baseline 20 e 30 litri Specifiche tecniche KeyKeg Slimline 20 e 30 litri e KeyKeg Baseline 20 e 30 litri 2 Indice Pagina Specifiche tecniche 3 KeyKeg Slimline e Baseline 3 Consigli per il trasporto e lo stoccaggio di KeyKeg

Dettagli

MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI

MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI NORME GENERALI L imballaggio deve essere sufficientemente ROBUSTO. Il materiale utilizzato per l imballaggio deve essere scelto in base al tipo di merce che deve

Dettagli

Murali Condensing. Sommario. Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12

Murali Condensing. Sommario. Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12 Murali Condensing Sommario Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12 1 Sistemi di scarico in PP Introduzione Sistema per intubamento in PP per caldaie a condensazione

Dettagli

EASY LINE SYSTEM BEER

EASY LINE SYSTEM BEER EASY LINE SYSTEM BEER VERSATILITÀ, MODULARITÀ EICIENZA, CONVENIENZA. L IMBOTTIGLIAMENTO DEL UTURO, OGGI! Il sistema di macchine per imbottiagliamento Easy Line System rappresenta il massimo in termini

Dettagli

EASY LINE SYSTEM BEER AOX

EASY LINE SYSTEM BEER AOX EASY LINE SYSTEM BEER AOX EASY LINE SYSTEM BEER AOX VERSATILITÀ, MODULARITÀ EICIENZA, CONVENIENZA. L IMBOTTIGLIAMENTO DEL UTURO, OGGI! Il sistema di macchine per imbottiagliamento Easy Line System rappresenta

Dettagli

ENOPIU S.R.L. Loc. Boglietto Via Canelli n 106 14055 Costigliole D Asti (AT) PIANO HACCP SEZIONE 1. Descrizione del processo produttivo

ENOPIU S.R.L. Loc. Boglietto Via Canelli n 106 14055 Costigliole D Asti (AT) PIANO HACCP SEZIONE 1. Descrizione del processo produttivo ENOPIU S.R.L. PIANO HACCP SEZIONE 1 Descrizione del processo produttivo La ditta si occupa di imbottiglia a domicilio con materiali forniti esclusivamente dal cliente (vino tappi etichette cartoni). Le

Dettagli

Indicazioni per la manipolazione e lo stoccaggio dei prodotti fitosanitari e trattamento dei relativi imballaggi e delle rimanenze

Indicazioni per la manipolazione e lo stoccaggio dei prodotti fitosanitari e trattamento dei relativi imballaggi e delle rimanenze ALLEGATO VI Indicazioni per la manipolazione e lo stoccaggio dei prodotti fitosanitari e trattamento dei relativi imballaggi e delle rimanenze VI.1 - Stoccaggio dei prodotti fitosanitari Fatte salve le

Dettagli

Installazione macchina da anestesia

Installazione macchina da anestesia Installazione macchina da anestesia Valido per i modelli: Matrx VMS Matrx VMS Plus Matrx VMC Evacuazione / Valvola limitatrice di pressione regolabile (APL) Valvola di occlusione (solo VMS TM ) Valvola

Dettagli

2.5.1 CAROTE PRELIEVO, ESAME E PROVA DI COMPRESSIONE

2.5.1 CAROTE PRELIEVO, ESAME E PROVA DI COMPRESSIONE Pag. 1 di 1 PROVE SUL CALCESTRUZZO NELLE STRUTTURE CAROTE PRELIEVO, ESAME E PROVA DI COMPRESSIONE 1. Scopo La presente prova è specifica nel prelievo di carote di calcestruzzo indurito e contempla l esame,

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO. Isolamento delle giunzioni di tubi preisolati Kit tipo OMP2 KIT TIPO OMP2

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO. Isolamento delle giunzioni di tubi preisolati Kit tipo OMP2 KIT TIPO OMP2 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Isolamento delle giunzioni di tubi preisolati Kit tipo OMP2 KIT TIPO OMP2 ISOLAMENTO DELLE GIUNZIONI DI TUBI PREISOLATI CON SCHIUMA POLIURETANICA IN BOTTIGLIA PREDOSATE E SIGILLATURA

Dettagli

Gruppo Tecnico Movimentazione Manuale Carichi nei Caseifici del Parmigiano-Reggiano / giugno 2004

Gruppo Tecnico Movimentazione Manuale Carichi nei Caseifici del Parmigiano-Reggiano / giugno 2004 Scheda 4 - D) MATURAZIONE SALATOIO CAMERA CALDA PROBLEMA 1) TRAINO/SPINTA DEGLI SPERSOLI SU RUOTE O DEL CARRELLO DELLE FORME COMMENTO: la modalità, ormai, maggiormente in uso è quella degli spersoli su

Dettagli

MANUALE REVISIONE Indice:

MANUALE REVISIONE Indice: MANUALE REVISIONE Indice: 1.0 SMONTAGGIO GENERALE 1.1 SOSTITUZIONE OLIO 1.2 RIVALVOLARE IL PISTONE 1.3 REVISIONARE IL COVER 1.4 RIASSEMBLAGGIO 1.0 SMONTAGGIO GENERALE 1 Rimuovere la molla e il portamolla.

Dettagli

MANUALE D USO PER MW600 MISURATORE PORTATILE DI OSSIGENO DISCIOLTO

MANUALE D USO PER MW600 MISURATORE PORTATILE DI OSSIGENO DISCIOLTO MANUALE D USO PER MW600 MISURATORE PORTATILE DI OSSIGENO DISCIOLTO PREPARAZIONE DELLA SONDA Lo strumento è fornito di una batteria a 9V. Sfilare verso l esterno il coperchio del vano batterie posto nella

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D

GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D INFORMAZIONI GENERALI Questo manuale e parte integrante del depuratore-disoleatore per lubrorefrigeranti e liquidi di macchine lavaggio sgrassaggio pezzi

Dettagli

Ne esistono, infatti, di vari tipi, ciascuno con caratteristiche particolari e adatto a diversi utilizzi. TAPPO DI SUGHERO NATURALE MONOPEZZO

Ne esistono, infatti, di vari tipi, ciascuno con caratteristiche particolari e adatto a diversi utilizzi. TAPPO DI SUGHERO NATURALE MONOPEZZO I TAPPI DI SUGHERO E IL VINO I TAPPI DI SUGHERO Il tappo di sughero naturale grazie alle sue caratteristiche di impermeabilità e alla sua capacità di trattenere ossigeno, favorisce la corretta evoluzione

Dettagli

I.I.S. Giulio Natta Istituto di Istruzione Superiore Tecnico per la meccanica e le materie plastiche Liceo delle Scienze Applicate

I.I.S. Giulio Natta Istituto di Istruzione Superiore Tecnico per la meccanica e le materie plastiche Liceo delle Scienze Applicate I.I.S. Giulio Natta Istituto di Istruzione Superiore Tecnico per la meccanica e le materie plastiche Liceo delle Scienze Applicate Impianti Materie Plastiche Modulo 2 Alimentazione Contenuti 1. Premessa

Dettagli

Come intervenire in cantina sul prodotto al fine di determinare determinate caratteristiche e/o eliminarne difetti. Anna Piotti

Come intervenire in cantina sul prodotto al fine di determinare determinate caratteristiche e/o eliminarne difetti. Anna Piotti Come intervenire in cantina sul prodotto al fine di determinare determinate caratteristiche e/o eliminarne difetti Anna Piotti Partire da un uva di qualità e sana Utilizzare ragionevolmente la solforosa

Dettagli

Rapidamente al grado esatto Tarature di temperatura con strumenti portatili: una soluzione ideale per il risparmio dei costi

Rapidamente al grado esatto Tarature di temperatura con strumenti portatili: una soluzione ideale per il risparmio dei costi Rapidamente al grado esatto Tarature di temperatura con strumenti portatili: una soluzione ideale per il risparmio dei costi Gli strumenti per la misura di temperatura negli impianti industriali sono soggetti

Dettagli

SVG 80 WWW.AUTOPAC.IT

SVG 80 WWW.AUTOPAC.IT SVG 80 Sigillatrice automatica in linea per vaschette in PP o cellulosa+pet. Permette il confezionamento in atmosfera protettiva di qualsiasi prodotto alimentare WWW.AUTOPAC.IT Coenzo di Sorbolo Tel.0521

Dettagli

acqua HA Soil AF resina poliuretanica monocomponente non tossica

acqua HA Soil AF resina poliuretanica monocomponente non tossica HA Soil AF resina poliuretanica monocomponente non tossica Funzione La resina HA SOIL AF rappresenta la nuova generazione di resine idroattive poliuretaniche da iniezione e sostituisce la precedente versione.

Dettagli

Distributore per l Italia OMNILIP

Distributore per l Italia OMNILIP Distributore per l Italia OMNILIP Materiali Imateriali delle guarnizioni Saint-Gobain Performance Plastics sono miscelati e trattati per ottenere le migliori prestazioni di tenuta in un ampia varietà di

Dettagli

SCHEDA TECNICA N 16 AZOTO LIQUIDO

SCHEDA TECNICA N 16 AZOTO LIQUIDO SCHEDA TECNICA N 16 AZOTO LIQUIDO SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE AZIENDALE V I A A L B E R T O N I, 1 5-4 0 1 3 8 B O L O G N A 0 5 1. 6 3. 6 1. 1 3 7 - FA X 0 5 1. 6 3. 6 1. 1 4 5 E-mail: spp@aosp.bo.it

Dettagli

Gli impianti di scarico Indicazioni, vincoli e requisiti di progettazione

Gli impianti di scarico Indicazioni, vincoli e requisiti di progettazione Gli impianti di scarico Indicazioni, vincoli e requisiti di progettazione Riferimento normativo Per la progettazione degli impianti di scarico si fa riferimento alla normativa europea composta da 5 parti.

Dettagli

Istruzioni d uso, manutenzione e cura di finestre e porte in legno

Istruzioni d uso, manutenzione e cura di finestre e porte in legno Gentili Signore e Signori, ci complimentiamo con Voi per le Vostre nuove finestre e/o porte e Vi ringraziamo per la fiducia che ci avete accordato. Per rendere durevole la Vostra soddisfazione nel nuovo

Dettagli

MANIPOLAZIONE DEL TONER

MANIPOLAZIONE DEL TONER Pagina 1 di 6 SOMMARIO Generalità... 2 Principali condizioni di rischio connesse all operazione di sostituzione del toner... 2 Scopo... 2 Riferimenti normativi... 2 Responsabilità ed aggiornamento... 2

Dettagli

Guida all utilizzo dell autoiniettore. one.click è un dispositivo medico CE 0086. Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni per l uso.

Guida all utilizzo dell autoiniettore. one.click è un dispositivo medico CE 0086. Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni per l uso. Guida all utilizzo dell autoiniettore one.click è un dispositivo medico CE 0086. Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni per l uso. Introduzione a one.click Questa è una guida sintetica all

Dettagli

Attenzione: Non diluire o mescolare Reviver con nessun altro prodotto! Questo può limitare le prestazioni e danneggiare la vs. auto.

Attenzione: Non diluire o mescolare Reviver con nessun altro prodotto! Questo può limitare le prestazioni e danneggiare la vs. auto. Soft Top Reviver Attenzione: Non diluire o mescolare Reviver con nessun altro prodotto! Questo può limitare le prestazioni e danneggiare la vs. auto. 1. Assicuratevi che la capote sia asciutta e pulita

Dettagli

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300 CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI.IM 300 INTRODUZIONE CON QUESTA PICCOLA MA ESAURIENTE GUIDA SI VUOLE METTERE A DISPOSIZIONE DELL UTENTE UNO STRUMENTO

Dettagli

Protezione dal Fuoco. Linee Guida per l Installazione e la Movimentazione dei Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur

Protezione dal Fuoco. Linee Guida per l Installazione e la Movimentazione dei Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Protezione dal Fuoco Linee Guida per l Installazione e la Movimentazione dei Vetri Resistenti al Fuoco Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Indice 1.0 Informazioni Generali sul Prodotto pag. 3 2.0 Sistemi

Dettagli

DEUMIDIFICATORI PER CELLE FRIGO

DEUMIDIFICATORI PER CELLE FRIGO DEUMIDIFICATORI PER CELLE FRIGO Tecnoklima s.r.l. Via Della Repubblica, 1 40050 Granarolo dell'emilia (BO) P. IVA 02608511206 Telefono 0516056846-0516066593 Fax 051761367 info@tecnoklima.eu Sulla base

Dettagli

ATTREZZATURA DI LABORATORIO

ATTREZZATURA DI LABORATORIO ATTREZZATURA DI LABORATORIO IN GENERALE RICORDIAMO CHE 1) il vetro pyrex non reagisce chimicamente con altre sostanze tranne che con l acido fluoridrico se riscaldato non si spacca 2) gli strumenti in

Dettagli

Elenco delle parti Il forno è costituito dalle seguenti parti: settore cupola con apertura bocca sinistro. settore cupola con apertura bocca destro

Elenco delle parti Il forno è costituito dalle seguenti parti: settore cupola con apertura bocca sinistro. settore cupola con apertura bocca destro Quote prefabbricato Premessa Con il presente manuale si intende dare delle indicazioni soprattutto a chi non ha mai montato un forno per pizza prima d'ora. Ciò nonostante, specie le indicazioni sulla prima

Dettagli

Manipolazione e posizionamento delle lastre

Manipolazione e posizionamento delle lastre Manipolazione e posizionamento delle lastre Preparing for the new crop 3-3 Consegna 1 La conservazione all esterno non è consigliabile. Conservare in un area asciutta e pulita lontano dall area di produzione.

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE Istituto Comprensivo Castelverde ROMA Anno scolastico 2013/2014 DI UNA SANA E corretta ALIMENTAZIONE Anno scolastico 2013/2014 Istituto Zooprofilattico Sperimentale

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE

MANUALE D ISTRUZIONE FERRO DA STIRO A VAPORE HFX405PLUS MANUALE D ISTRUZIONE Leggere attentamente il presente manuale e conservarlo come riferimento futuro, assieme al nr. di serie che trovate sulla targhetta dell apparecchio.

Dettagli

BREVE GUIDA PER L INCOLLAGGIO DELLE MATRICI RECKLI SU CASSERI IN LEGNO O FERRO

BREVE GUIDA PER L INCOLLAGGIO DELLE MATRICI RECKLI SU CASSERI IN LEGNO O FERRO Scheda tecnica Pagina 1 di 6 BREVE GUIDA PER L INCOLLAGGIO DELLE SU CASSERI IN LEGNO O FERRO Presentazione della Matrice RECKLI sul cassero Le con codice prefisso 2/ vengono normalmente fornite arrotolate

Dettagli

Workshop: Gestire la Sicurezza di Processo

Workshop: Gestire la Sicurezza di Processo Workshop: Gestire la Sicurezza di Processo ing. Nicola Mazzei Laboratorio Infiammabilità ed Esplosioni Innovhub - Stazioni Sperimentali per l Industria Tel: 02-51604.256 Fax: 02-514286 mazzei@ssc.it 1

Dettagli

Sistemi di scarico in PP

Sistemi di scarico in PP Sistemi di scarico in PP Condensazione / Accessori Residenziale SEZIONE 1 Introduzione 1.1 Sistema per intubamento in PP traslucido per caldaie a condensazione Beretta propone, esclusivamente per le caldaie

Dettagli

Aelle-S 190 STH Capitolato

Aelle-S 190 STH Capitolato 77 136 190 1/5 AELLE-S 190 STH Descrizione del sistema I serramenti dovranno essere realizzati con il sistema METRA AELLE-S190STH. I profilati saranno in lega di alluminio UNI EN AW 6060 (UNI EN 573-3

Dettagli

MACO MULTI. Istruzioni per la regolazione e la manutenzione della ferramenta per finestre ad anta, anta ribalta, ribalta anta e a ribalta

MACO MULTI. Istruzioni per la regolazione e la manutenzione della ferramenta per finestre ad anta, anta ribalta, ribalta anta e a ribalta VALORIZZIAMO IL SERRAMENTO MACO MECCANISMI ANTA-BATTENTI E ANTA-RIBALTA Istruzioni per la regolazione e la manutenzione della ferramenta per finestre ad anta, anta ribalta, ribalta anta e a ribalta AZIENDA

Dettagli

acqua Hydro Active Grout Flex Slv resina poliuretanica monocomponente non tossica

acqua Hydro Active Grout Flex Slv resina poliuretanica monocomponente non tossica Hydro Active Grout Flex Slv resina poliuretanica monocomponente non tossica Funzione Ha Flex Slv è una resina idroattiva poliuretanica da iniezione. Si tratta di una resina monocomponente con bassa viscosità,

Dettagli

SOLIDONE LEGANTE IDRAULICO PER MASSETTI A RAPIDA ESSICCAZIONE (4* GIORNI) E A RITIRO CONTROLLATO BENFER SCHOMBURG INTERNATIONAL

SOLIDONE LEGANTE IDRAULICO PER MASSETTI A RAPIDA ESSICCAZIONE (4* GIORNI) E A RITIRO CONTROLLATO BENFER SCHOMBURG INTERNATIONAL SOLIDONE LEGANTE IDRAULICO PER MASSETTI A RAPIDA ESSICCAZIONE (4* GIORNI) E A RITIRO CONTROLLATO CARATTERISTICHE TECNICHE: Solidone è un legante idraulico formulato con cementi speciali ad alta resistenza

Dettagli

EFFECT. PRIMER Effect Primer. ATTIVATORE Rust Activator. PITTURA Iron Paint. PROTEZIONE Effect Sealer

EFFECT. PRIMER Effect Primer. ATTIVATORE Rust Activator. PITTURA Iron Paint. PROTEZIONE Effect Sealer Versione 18/7 EFFECT PRIMER Primer ATTIVATORE Rust Activator PITTURA Iron Paint PROTEZIONE Sealer LA RUGGINE DIRETTAMENTE SUL FERRO: LE FASI APPLICAZIONE DEL RUST ACTIVATOR SU FERRO Le fasi: 1-PREPARAZIONE

Dettagli

Generatori di azoto MAXIGAS Purezza & Semplicità

Generatori di azoto MAXIGAS Purezza & Semplicità generatori di gas Generatori di azoto MAXIGAS Purezza & Semplicità : i NUOVI generatori di azoto domnick hunter - l alternativa economica, sicura ed affidabile alle bombole di gas e gas liquido Quanto

Dettagli

Manuale d Uso e Manutenzione Scala Telescopica 4+4 COD. ABUNIALURED

Manuale d Uso e Manutenzione Scala Telescopica 4+4 COD. ABUNIALURED Manuale d Uso e Manutenzione Scala Telescopica 4+4 COD. ABUNIALURED O ABUNIALURED TELESCOPICA 4+4 CONFORME A: D.LGS. 81/08 ART. 113 EDIZIONE SETTEMBRE 2014 R1 1 MANUALE D USO E MANUTENZIONE Il presente

Dettagli

Reimballaggio e spedizione di una stampante a colori Phaser 750 nella confezione originale

Reimballaggio e spedizione di una stampante a colori Phaser 750 nella confezione originale Reimballaggio e spedizione di una stampante a colori Phaser 750 nella confezione originale Prima stampa dicembre 1999 Z750-8 Copyright Tektronix, Inc. Reimballaggio della stampante Prima di iniziare Queste

Dettagli

Operazioni di igiene e manutenzione

Operazioni di igiene e manutenzione OPERAZIONI DI IGIENE Operazioni di igiene dei visi del manichino Laerdal Si consiglia di fornire un singolo viso del manichino a ciascuno studente per eliminare la necessità di decontaminazione tra uno

Dettagli

Forni Elettrici. per Vetrofusione

Forni Elettrici. per Vetrofusione Forni Elettrici per Vetrofusione Indice Forni elettrici 4-5 Forni elettrici a pozzetto con copercio riscaldato 6 Controller 8 Accessori 8 2 Noi di Helmut ROHDE GmbH possiamo essere fieri di 25 anni di

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Accessori Collegamento di tubi Logano G5 con Logalux LT300 Logano G5/GB5 con bruciatore e Logalux LT300 Per l installatore Leggere attentamente prima del montaggio. 6066600-0/00

Dettagli

Ricevimento, movimentazione e stoccaggio

Ricevimento, movimentazione e stoccaggio Istruzioni Centro controllo motori CENTERLINE 2500 - Ricevimento, movimentazione e stoccaggio Ricevimento IMPORTANTE Quando Rockwell Automation consegna al corriere l'apparecchiatura, questa viene considerata

Dettagli

SCAMBIATORI DI CALORE PER PISCINE. Per l impiego con caldaie, pannelli solari e pompe di calore. Guida all installazione, uso e manutenzione

SCAMBIATORI DI CALORE PER PISCINE. Per l impiego con caldaie, pannelli solari e pompe di calore. Guida all installazione, uso e manutenzione SCAMBIATORI DI CALORE PER PISCINE Per l impiego con caldaie, pannelli solari e pompe di calore Guida all installazione, uso e manutenzione SCAMBIATORI DI CALORE PER PISCINE Guida all installazione, uso

Dettagli

SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE

SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE Man500n 09/2006 Istruzioni d'installazione Uso e Manutenzione SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE INDICE 1. MONTAGGIO 2. COLLEGAMENTO ALLA RETE ARIA COMPRESSA

Dettagli

SCHEDA TECNICA WPC Descrizione Temperatura: 25 Interasse:300mm Dimensioni(cm) Codice prodotto Flessione (MPa) Moduli di flessione Deviazione(mm(MPa) WPC decking 15x2.5 BGP 01 22,61 14,83 889,5 Magatelli

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE 1/5 ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE Egregio Cliente, La ringraziamo per avere acquistato il nostro pavimento in tranciato di vero legno Par-ky. E molto importante che legga attentamente queste istruzioni

Dettagli

Filtri immersi in aspirazione. Serie HF 410 / HF 412

Filtri immersi in aspirazione. Serie HF 410 / HF 412 Filtri immersi in aspirazione Serie HF 410 / HF 412 IL VALORE DI UNA BUONA FILTRAZIONE La causa principale delle anomalie nei sistemi oleodinamici è da attribuire alla presenza di elementi contaminanti

Dettagli

MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI

MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI INTRODUZIONE Sai che esistono delle regole per creare un imballaggio? Chiunque si trovi a scuotere un cartone che emette un rumore di vetri infranti si rende immediatamente

Dettagli

Baita. Il punto Vendita completo

Baita. Il punto Vendita completo Esec_Latteria_sistemato181006.qxd:Layout 1 20-10-2006 9:10 Pagina 1 Il punto Vendita completo Baita La soluzione completa per le vendite esterne all azienda: Accesso laterale per ricarico e manutenzione

Dettagli

Schede tecniche e linee guida per l installazione

Schede tecniche e linee guida per l installazione Schede tecniche e linee guida per l installazione 43 Intumex RS10 - Collare tagliafuoco Generalità Intumex RS10 è un tagliafuoco per tubazioni in plastica realizzato in acciaio inossidabile vericiato a

Dettagli

Unità 3. La Conservazione degli Alimenti. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello B1 Assistenza Familiare CHIAVI

Unità 3. La Conservazione degli Alimenti. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello B1 Assistenza Familiare CHIAVI Unità 3 La Conservazione degli Alimenti CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere un testo che dà informazioni sul modo di conservare gli alimenti nuove parole relative ai prodotti alimentari a usare

Dettagli

SERIE DOPPIA SERIE DP CANNA FUMARIA INOX DOPPIA PARETE

SERIE DOPPIA SERIE DP CANNA FUMARIA INOX DOPPIA PARETE SERIE DP CANNA FUMARIA INOX DOPPIA PARETE Le canne fumarie della serie DP rappresentano la soluzione piu avanzata per l evacuazione dei fumi di generatori di calore alimentati con qualsiasi tipo di combustibile.

Dettagli

Sistema di installazione tubi Roth... più sicurezza grazie al Roth PressCheck

Sistema di installazione tubi Roth... più sicurezza grazie al Roth PressCheck Sistema di installazione tubi Roth... più sicurezza grazie al Roth PressCheck Sistema di installazione tubi Roth... per la protezione delle utenze A causa del cambiamento permanente della qualità dell'acqua

Dettagli

MANUALE D USO PER TRASFORMATORI DI TENSIONE PER MISURA IN MEDIA TENSIONE

MANUALE D USO PER TRASFORMATORI DI TENSIONE PER MISURA IN MEDIA TENSIONE MANUALE D USO PER TRASFORMATORI DI PER MISURA IN MEDIA F.T.M. S.r.l. Fabbrica trasformatori di misura Via Po, 3 20090 Opera MI - Italia Tel : +39 (0)2 576814 Fax : +39 (0)2 57605296 E-mail: info@ftmsrl.it

Dettagli

Procedura di campionamento per clienti esterni

Procedura di campionamento per clienti esterni Procedura di campionamento per clienti esterni Rev Data emissione Motivo/Modifica 00 30/04/2013 Prima emissione 01 28/02/2014 Aggiunti riferimenti normativi sul campionamento, come da oss. ACCREDIA del

Dettagli

CONTROLLO E UTILIZZO DELL INCHIOSTRO

CONTROLLO E UTILIZZO DELL INCHIOSTRO Conservazione dell inchiostro CONTROLLO E UTILIZZO DELL INCHIOSTRO E opportuno conservare l inchiostro in luogo secco, ventilato e buio con una temperatura compresa tra i 10 e i 25 C (evitare le radiazioni

Dettagli

Riscaldatori a cartuccia

Riscaldatori a cartuccia Riscaldatori a cartuccia Cartuccia Pg01 di 14 2011-01 E.M.P. Srl - Italy - www.emp.it Riscaldatori a cartuccia HD Alta densità di potenza Descrizione La tecnologia costruttiva dei riscaldatori a cartuccia

Dettagli

La forma dei corsi d acqua

La forma dei corsi d acqua La forma dei corsi d acqua L acqua in movimento è in grado di trasportare corpi solidi anche di grosse dimensioni e di elevato peso specifico. All aumentare della velocità di scorrimento aumenta anche

Dettagli

GARANZIA BATTERIE DI TRAZIONE INDUSTRIALE

GARANZIA BATTERIE DI TRAZIONE INDUSTRIALE GARANZIA BATTERIE DI TRAZIONE INDUSTRIALE Le batterie da trazione vengono normalmente fornite con acido già cariche e pronte per l impiego. Tuttavia prima di mettere in servizio una batteria nuova è sempre

Dettagli

RECUPERATORE DI CALORE PUNTIFORME A MURO

RECUPERATORE DI CALORE PUNTIFORME A MURO RECUPERATORE DI CALORE PUNTIFORME A MURO Twin Fresh Comfo RA1-50 160 Manuale di uso ed installazione INDICE Introduzione pag.3 Contenuto della confezione pag.3 Caratteristiche tecniche pag.3 Sicurezza

Dettagli

Lo Stoccaggio dei Prodotti Fitosanitari

Lo Stoccaggio dei Prodotti Fitosanitari Lo Stoccaggio dei Prodotti Fitosanitari Dal 01/01/15, come previsto dal Piano di Azione Nazionale sull uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, diventeranno obbligatorie le norme relative al Deposito

Dettagli

Conservazione, trasporto e archiviazione dei campioni chirurgici

Conservazione, trasporto e archiviazione dei campioni chirurgici Conservazione, trasporto e archiviazione dei campioni chirurgici Daniela Capirossi Coordinatore Tecnico U.O. Anatomia Patologica -Cesena 1 Vedremo insieme Sistema di trasporto e conservazione dei campioni

Dettagli

BAGNIMARIA WB 10/20/40 MANUALE DELL UTENTE

BAGNIMARIA WB 10/20/40 MANUALE DELL UTENTE BAGNIMARIA WB 10/20/40 MANUALE DELL UTENTE 1 swiss made Manuale dell utente del bagnomaria WB 10/20/40 INFORMAZIONI GENERALI...3 Note importanti sulla sicurezza...3 Note generali sulla sicurezza...3 Altre

Dettagli

Pulizia della lastra di esposizione e della relativa copertura

Pulizia della lastra di esposizione e della relativa copertura 11_chap11.fm Page 299 Thursday, March 3, 2005 12:48 PM 2. Rimuovere eventuale acqua in eccesso dall'esterno della macchina con un panno morbido. Pulizia della lastra di esposizione e della relativa copertura

Dettagli

Fondaline. per una efficace protezione delle opere sottoterra

Fondaline. per una efficace protezione delle opere sottoterra Fondaline per una efficace protezione delle opere sottoterra FONDALINE è una membrana bugnata in Polietilene ad Alta Densità (HDPE) resistente agli urti, che permette di proteggere facilmente le strutture

Dettagli

CALCOLO DEL VOLUME DI GAS NECESSARIO PER IL LAVAGGIO DEI FORNI AD ATMOSFERA CONTROLLATA

CALCOLO DEL VOLUME DI GAS NECESSARIO PER IL LAVAGGIO DEI FORNI AD ATMOSFERA CONTROLLATA CALCOLO DEL VOLUME DI GAS NECESSARIO PER IL LAVAGGIO DEI FORNI AD ATMOSFERA CONTROLLATA Elio Gianotti. Trattamenti Termici Ferioli & Gianotti. Rivoli To Una domanda, peraltro molto semplice, che può però

Dettagli

TRATTASI DI LINEA DI NUOVA COSTRUZIONE, E STATA UTILIZZATA SOLO POCHI MESI ALCUNI ESEMPI DI PRODOTTI CONFEZIONATI CON QUESTA LINEA

TRATTASI DI LINEA DI NUOVA COSTRUZIONE, E STATA UTILIZZATA SOLO POCHI MESI ALCUNI ESEMPI DI PRODOTTI CONFEZIONATI CON QUESTA LINEA Oggetto: LINEA SUCCHI DI FRUTTA PROGETTO SUCCHI DI FRUTTA Partendo da prodotto pronto da pastorizzare con produzione fino a 15.000 BPH. con riferimento a bottiglie da 0,500cc in VETRO e PET TRATTASI DI

Dettagli

Monosplit a Parete Alta - Installazione

Monosplit a Parete Alta - Installazione Prima di iniziare l installazione, è necessario scegliere il luogo di installazione delle apparecchiature, verificandone l idoneità tecnica. Per una installazione a regola d arte, non è sufficiente applicare

Dettagli

Esperienza con la macchina. termica

Esperienza con la macchina. termica Esperienza con la macchina termica Macchina termica Il pistone in grafite scorre all interno del cilindro in pyrex in condizioni di quasi assenza di attrito. il sistema pistone-cilindro non garantisce

Dettagli

TRASFORMAZIONE DEGLI ORTAGGI. Prodotti freschi pronti al consumo (quarta gamma) Prodotti freschi ed elaborati congelati (terza e quarta gamma)

TRASFORMAZIONE DEGLI ORTAGGI. Prodotti freschi pronti al consumo (quarta gamma) Prodotti freschi ed elaborati congelati (terza e quarta gamma) TRASFORMAZIONE DEGLI ORTAGGI Prodotti freschi pronti al consumo (quarta gamma) Prodotti freschi ed elaborati congelati (terza e quarta gamma) Prodotti in scatola o in vasetto (quarta gamma) CONSERVE PRODOTTI

Dettagli

(IMP) FOGNATURA. e poiché in base alla seconda relazione di Bazin: dato che: si ha che: nel caso di pendenza i = 1% = 0,01 si riduce a:

(IMP) FOGNATURA. e poiché in base alla seconda relazione di Bazin: dato che: si ha che: nel caso di pendenza i = 1% = 0,01 si riduce a: (IMP) FOGNATURA Il tubo PE a.d. è particolarmente indicato per la realizzazione di impianti di scarico in edifici civili ed industriali, oppure in terreni particolarmente instabili dove altri materiali

Dettagli

Principali tappe della produzione di aceto

Principali tappe della produzione di aceto Stoccaggio delle materie prime Per poter produrre un aceto eccellente si rendono necessarie materie prime di buona qualità, fornite da aziende selezionate e sottoposte a regolari controlli da parte di.

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione di serramenti in alluminio

Manuale d uso e manutenzione di serramenti in alluminio Sede Legale: 24050 Lurano(BG)-Via E.Fermi, 10 COSERAL s.r.l c.c.i.a.a. Bg n. 260302 Reg. Soc. Trib. Bg N. 40568-Vol 39617 Uffici e Laboratorio: Cap. Soc. 30987,41 int. vers. 24050 LURANO (BG) C.F e partita

Dettagli

Installazione Sistema Ibrido Beta Marine

Installazione Sistema Ibrido Beta Marine Installazione Sistema Ibrido Beta Marine Foto 1 L installazione di un sistema ibrido è ragionevolmente semplice. Seguendo le indicazioni date in questo manuale non si dovrebbero incontrare particolari

Dettagli

Al fine di agevolare le attività di ristorazione e offrire ai consumatori prodotti igienicamente sicuri è necessario considerare:

Al fine di agevolare le attività di ristorazione e offrire ai consumatori prodotti igienicamente sicuri è necessario considerare: Aspetti generali Al fine di agevolare le attività di ristorazione e offrire ai consumatori prodotti igienicamente sicuri è necessario considerare: la progettazione dei locali e delle strutture l organizzazione

Dettagli

Danneggiamenti tipici nelle pompe acqua e loro cause. www.meyle.com

Danneggiamenti tipici nelle pompe acqua e loro cause. www.meyle.com Danneggiamenti tipici nelle pompe acqua e loro cause www.meyle.com Pompe acqua MEYLE tecnica innovativa, anziché fine prematura! La corretta scelta di singoli componenti determina la qualità delle pompe

Dettagli

È assolutamente vietato utilizzare apparecchiature elettriche non a norma. Evitare l uso di prese multiple. Non utilizzare apparecchiature

È assolutamente vietato utilizzare apparecchiature elettriche non a norma. Evitare l uso di prese multiple. Non utilizzare apparecchiature LAVORO ELETTRICO In Italia la norma CEI 11-48 del 1998 stabilisce le prescrizioni generali per l esercizio sicuro degli impianti elettrici e per l esecuzione dei lavori su od in prossimità di tali impianti.

Dettagli

Pannelli Fotovoltaici Serie ASP 60 MONTAGGIO Pannelli Fotovoltaici ASP GUIDA DI MONTAGGIO. Pannelli Fotovoltaici X 60

Pannelli Fotovoltaici Serie ASP 60 MONTAGGIO Pannelli Fotovoltaici ASP GUIDA DI MONTAGGIO. Pannelli Fotovoltaici X 60 Pannelli Fotovoltaici Serie ASP 60 MONTAGGIO Pannelli Fotovoltaici ASP GUIDA DI MONTAGGIO Questa guida contiene una serie di suggerimenti per installare i prodotti Abba Solar della serie ASP60 ed è rivolta

Dettagli

CON ACE VINCE IL PULITO

CON ACE VINCE IL PULITO Per l igiene profonda sui colorati prova Nuova Ace Gentile Igienizzante. CON ACE VINCE IL PULITO Manuale pratico per la casa e il bucato. Cara Amica, Ace sa quanto sia impegnativa la cura della casa e

Dettagli

Pulizia e manutenzione di una pistola di

Pulizia e manutenzione di una pistola di La guida per un ottima cura della pistola di verniciatura Pulizia e manutenzione di una pistola di verniciatura www.sata.com Metodi per una pulizia della pistola a regola d arte Materiali a base acqua

Dettagli

INFORMAZIONI TECNICHE

INFORMAZIONI TECNICHE Revisione 001 del 03/2014 Pagina 1 di 5 PRODOTTO MAX NEW LIGHT per riparazione fari CARATTERISTICHE Speciale finitura trasparente antigraffio 3K per riparazione fari. Prodotto specifico per la riparazione

Dettagli

OTTOBRE-DICEMBRE 2014

OTTOBRE-DICEMBRE 2014 ANNO 19 nr. 3-2014 OTTOBRE-DICEMBRE 2014 NOTIZIARIO TECNICO PERIODICO DEL COLLEGIO PERITI INDUSTRIALI E E DEI DEI PERITI INDUSTRIALI LAUREATI DELLE DELLE PROVINCE DI DI ALESSANDRIA, ASTI, ASTI, TORINO

Dettagli

Esplosioni di polveri: prevenzione

Esplosioni di polveri: prevenzione Esplosioni di polveri: prevenzione ing. Nicola Mazzei Stazione sperimentale per i Combustibili Divisione di Innovhub-Stazioni Sperimentali Industria Tel: 02-51604.256 Fax: 02-514286 Corso CINEAS: La ricerca

Dettagli