Project activities. Attività di progetto. Introduction

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Project activities. Attività di progetto. Introduction"

Transcript

1 Re.S.C.We

2 Introduzone Il progetto Re.S.C.We., nel suo complesso, ha vsto la realzzazone d ntervent d rnaturazone fnalzzat al rprstno degl ambent umd preesstent ed alla protezone delle forme dunal resdual present lungo la fasca costera della Rserva Naturale Sentna, nel Comune d San Benedetto del Tronto. Gl ntervent hanno nteressato ambt coster caratterzzat da aspett ecologc dversfcat e n parte rconducbl all habtat prortaro 1150 Coastal lagoons. L ntervento nel suo complesso ha perseguto seguent obettv: l recupero d bodverstà anmale e vegetale; l ncremento del potenzale naturalstco, anche a fn della fruzone eco-turstco dell area e dell educazone ambentale; l mgloramento della qualtà delle acque; la mtgazone e controllo de meccansm d ntrusone salna/nvasone marna; l mgloramento della qualtà ambentale dell area; l recupero d reslenza della fasca costera n relazone a possbl rsch d rsalta del lvello del mare. Nella prma fase, l progetto ha rchesto una sere d azon preparatore a successv ntervent d conservazone, n partcolare: stud specalstc necessar alla progettazone defntva degl ntervent (ndagn geologche, drologche, botanche, topografche) e approfondment rchest dalla legslazone vgente nell ambto della Valutazone d Incdenza. Il progetto d rnaturazone è basato sull mpostazone d un sstema artcolato d ambent, nterconness, ntegrat e funzonal l uno all altro, n partcolare sono stat realzzat: uno stagno d acqua dolce; un ambente palustre retrodunale; la sstemazone della rete rrgua presente ntervent d protezone de depost dunal coster. Cascun ntervento s proponeva d consoldare habtat pre-esstent, resdual o danneggat, al fne d consentre alle spece vegetal ed anmal gà present d rcolonzzare spontaneamente l area. Sono state, tuttava, ncluse nel progetto anche azon specfche mrate alla rentroduzone ed l mantenmento nel medo-lungo perodo d alcune spece autoctone orgnaramente present, ma ogg scomparse; tra le spece vegetal pante appartenent a gener: Lmono, Pantaggne, Artemsa e Canna d Ravenna, per le spece anmal la Tartaruga palustre europea. Nel caso d alcune delle spece vegetal ctate è stato possble moltplcare n vvao e successvamente rentrodurre esemplar prelevat n loco n passato e conservat presso l Centro Florstco delle Marche. Sono noltre stat prevst ntervent volt a ncrementare la popolazone d Bufo vrds (Rospo smeraldno) e favorre la ndfcazone d una sere d uccell propr d questo habtat ed appartenent alle lste della Drettva 92/43/ CEE, n partcolare: Nyctcorax nyctcorax (Nttcora), Ardeola rallodes (Sgarza cuffetto), Egretta garzetta (Garzetta), Hmantopus hmantopus (Cavalere d Itala), Alcedo atths (Martn pescatore). Successvamente s è curata la realzzazone d un sstema d fruzone compatble degl ambent rnaturat con ntervent d mgloramento della senterstca e strutture per l brdwatchng con altane e ncannuccat d protezone n prossmtà de bacn. Infne, per garantre l nformazone de cttadn e la comuncazone n merto all avanzamento del progetto e a rsultat raggunt sono stat prodott e dstrbut opuscol e pubblcazon dvulgatve, organzzat event local e convegn nazonal e nternazonal. Partcolare attenzone è stata data all educazone ambentale, con attvtà pensate per pù govan ed attvtà dedcate agl adult. Per la corretta gestone delle opere realzzate, n partcolare per supportare l adozone d adeguate tecnche d manutenzone, sono stat organzzat cors d formazone destnat al personale della Rserva Naturale Regonale Sentna e alle assocazon d volontarato ambentale che gà operano nell area. 1

3 Introducton The Re.S.C.We. project scheduled works amed at restorng the pre-exstng wetlands and at protectng the resdual dune formatons along the coastlne wthn the Sentna Natural Reserve. The actons addressed the coastal areas whch are characterzed by dfferent ecologcal aspects, ncludng the prorty habtat 1150 Coastal lagoons. On the whole, the project has been pursung the followng goals: Restoraton of plant and anmal bodversty; Increase n the naturalstc potental of the Reserve also for the purpose of eco-tourstc fruton and envronmental educaton; Improvement of the water qualty; Mtgaton and control of the seawater ntruson/ marne nvason; Improvement of the envronmental qualty; Reslence restoraton of coastal habtat wth relaton to the possble rsks of sea level rse. Durng ts frst phase, the project scheduled the realsaton of a set of preparatory actons, n partcular: techncal surveys necessary to develop the executable plans of the nterventons (geologc, hydrologc, topographc surveys) and requred to submt the project to the assessment of envronmental effects, accordng to the law n force. The restoraton project was based on an artculated system of envronments, connected, ntegrated and functonal one to the other, n partcular the project foresees: a freshwater pond; a back-dune wetland; the restoraton of the rrgaton network a works to protect coastal dune deposts. All these nterventons ntended to strengthen the exstng habtats - resdual or damaged - n order to allow the current vegetal and anmal speces to re-colonse spontaneously the area. The project scheduled also specfc actons for the rentroducton and the medum and long-term mantenance of some vegetal and anmal speces, autochthonous and orgnally present n the area and then dsappeared. The vegetal speces belong to genera such as Sea lavander, Plantan, Artemsa and Pampas grass; whle the anmal speces s the European marsh turtle. The reproducton of some of the above mentoned vegetal speces has been ntated from some local samples whch had been collected years ago and conserved n the nursery of the Marche Regon Florstc Centre. Further nterventons have been planned to ncrease the populaton of Bufo vrds (Green toad) and to promote the nestng of some brds ncluded n the Drectve 92/43/ EEC: Nyctcorax nyctcorax (Black-crowned Nght Heron), Ardeola rallodes (Squacco Heron), Egretta garzetta (Llttle egret), Hmantopus hmantopus (Black-wnged Stlt), Alcedo atths (Kng fsher). Subsequently, n order to vst the restored envronments, new fruton facltes, have been planned and realsed: nformatve panels, paths and brd watchng structures, wth turrets and reed-made shelters. In addton, to keep both the local communty and the experts nformed about the project progress booklets and publcatons have been prnted and dstrbuted, local events and natonal/nternatonal conferences have been organzed. Partcular attenton has been pad to envronmental educaton actvtes, both addressed both to young people and adults. Fnally, n order to manage the works n the next future, the staff of the Sentna Natural Reserve and the volunteers from the local Envronmental Assocatons whch already operate n the area, have benefted from specfc tranng courses n order to support the adopton of the proper mantenance technques. Attvtà d progetto Azon preparatore Azon d conservazone Comuncazone e dvulgazone Coord. e gestone Progettazone defntva ed esecutva Rlev topografc d dettaglo Indagn geologche, drogeologche, geotecnche Stpula accordo formale per l utlzzo delle aree Rassegna d buone pratche Rprstno ecologco aree umde: Realzzazone canale d collegamento stagno Sstemazone rete rrgua Opere naturalstche d conservazone sul sstema dunale Intervent d eradcazone delle spece alene nvasve Opere per la fauna Opere per la fruzone e l nterpretazone naturalstca Produzone e dffusone materal nformatv/dvulgatv Event local d presentazone del progetto Convegn destnat ad un pubblco d espert Tavolo d lavoro con operator turstc Attvtà ddattche per bambn e ragazz Vste gudate per adult Partecpazone ad event nazonal sull eco-tursmo Pannell nformatv Sto web e newsletter perodche Realzzazone d materale vdeo Gestone ammnstratva e fnanzara Reportstca tecnca Formazone per gl addett Montoraggo Defntve and executve plannng Topographc detaled surveys Geologcal, hydro-geologcal and geotechncal surveys Formal agreement for the avalablty of the areas Best Practce revew Ecologcal restoraton of the wetlands Constructon of the connecton canal Restoraton of the rrgaton network Naturalstc conservaton works on the dune system Countermeasures aganst nvasve alen speces Works for fauna Works for the fruton and the naturalstc nterpretaton Communcaton/dssemtaton materals Local events for the general publc Conferences for specalzed audences Workng table wth tour operators Ddactc actvtes for chldren and young people Guded tours for adults Partcpaton to an eco-toursm trade far On ste panels Web ste and perodcal newsletter Audovsual producton Admnstratve/fnancal management Techncal reportng Tranng for the reserve employees Montorng actvtes Preparatory actons Conservaton actons Communcaton and dssemnaton Managem. and coord. Project actvtes 2

4 Il rprstno dell habtat umdo I prncpal ntervent d rprstno ambentale hanno nteressato la rcosttuzone d un eterogeneo complesso d zone umde costere n grado d rappresentare ecosstem deal per la sosta, l almentazone e la rproduzone delle prncpal spece d avfauna che utlzzano la rotta mgratora Adratca. Nella porzone pù a nord della Rserva Sentna è stato realzzato un bacno dal fondo mpermeablzzato e profondtà varable da 60 cm a 100 cm, caratterzzato da un lvello drco costante durante tutto l anno. L almentazone nel perodo estvo è garantta dal sstema pensle d forntura drca del Consorzo d Bonfca, che fornsce un adeguata quanttà d acqua d ottma qualtà. La zona umda è collegata con uno stagno naturale non mpermeablzzato, n grado qund d consentre la dspersone naturale dell acqua n eccesso attraverso l suolo per cu non sono necessar alcun ntervent d regolamentazone del flusso drco n ngresso. A questo sstema d zone umde, s aggunge pù a sud, uno speccho d acqua salmastra con profondtà rdotta (fno a 30 cm) e lvello drco varable su base stagonale. Questo ambente rsulta partcolarmente adatto per gl uccell lmcol, mentre l precedente s presta all almentazone prncpalmente d anatd. In seguto a lavor e al naturale processo d recupero della vegetazone delle sponde, le zone umde hanno mmedatamente dmostrato la loro effcaca: sono stat nfatt censt numeros uccell prma estremamente rar nell area come Mestolon, Volpoche, Gru e Oche lombardelle. La problematca dell erosone costera rappresenta uno de prncpal fattor d mnacca degl ecosstem della Rserva Sentna. Per questo motvo sono stat realzzat degl ntervent d rprstno dunale tramte tecnche d ngegnera naturalstca, lungo buona parte del ltorale dell area protetta. Gl ntervent sono consstt n: realzzazone d vmnate basal per favorre la formazone d dune e per rdurre l mpatto dell erosone, messa a dmora d Tamerc per l consoldamento dunale, sstemazone manuale de tronch spaggat n modo da favorre anche la presenza d mcro-habtat, realzzazone d pccol stagn retrodunal con successvo rporto d sabba per la formazone d nuov cordon dunal. Sopra: l sstema d almentazone de bacn sfrutta la rete rrgua esstente. Above: the water supply system uses the exstng rrgaton network. Immagn del nuovo bacno d acqua dolce, dall alto verso l basso: stato dell area prma dell nzo de lavor (2009), l area al momento dell escavazone dell nvaso (nverno ), l area n corso d rnaturalzazone (prmavera 2012), l area al termne della rnaturalzzazone (nverno ). Images from the fresh water pond, from top to bottom: state of the area before the works begnnngs (2009), the area durng the earthworks (wnter ), the area beng re-naturalzed (sprng 2012), thea area once completely renaturalzed (wnter ). 3

5 Habtat Restoraton Man restoraton actons have concerned the recovery of a complex system of coastal wetlands, sutable to provde wth feedng, restng and reproducton habtats mgratory brds crossng the Adratc flyway. In the northern part of the Reserve a 60 cm deep basn wth sealed bottom has been realzed, here the water level keeps constant all year round. The water supply n summer season s ensured by the exstng rrgaton network, bult and managed by the land reclamaton Authorty, that provdes an adequate amount of safe water. Ths fresh water pond s connected wth a natural nonsealed pond that allows the exceedng water to flow away and dsperse through the sol, so that any devce has been necessary to regulate the nput flow. Ths wetland system s completed by another body of salty water, up to 30 cm deep and characterzed by seasonally floatng water level. Ths envronment s partcularly sutable for lmcolous brds, whle the one descrbed above manly fts for feedng of duck-lke brds. As a consequence of the works, just once the vegetaton along the banks recovered, the wetlands have proved to be effectve: many brds prevously consdered very rare n the area, have been observed, such as Shovelers, Shelducks, Cranes and Whte-fronted geese. The problem of coastal eroson represents one of the man threat for the ecosystems n the Sentna Reserve. For ths reason some boengneerng works amed at favourng the dune recovery have been realzed along most part of the protected shore lne. These are manly: branch packs to facltate the sandy stocks and to reduce the mpact of eroson, the plantng of bayberres to stablze the dunes, the manual placement of dead trunks n order to favour the creaton of mcro-habtats, the excavaton of small ponds just behnd the dune lne whle shapng new dune cordons usng the excavated sand. Dall alto verso l basso: l bacno d acqua salmastra nella parte sud della Rserva, le opere d consoldamento dunale, nuov capann d brd-watchng complete d barrere vsve d ncannuccato, n basso: mmagne trasversale dell area d progetto From top to bottom: the salty basn n the southern part of the Reserve, the bo-engeneerng works to stablze the dunes, the new brd-watchng shelters wth the reed-made barrers; below: cross vew of the project area. pratera salata/salty meadows habtat dunale/coastal dunes ambent umd/wetlands 4

6 mt Ingresso prncpale San Benedetto Centro BS Fosso Collettore Torre sul Porto LEGENDA ACCESSIBILITA E SENTIERISTICA ACCESSIBILITY AND PATHS Permetro della Rserva/Reserve boundary Ingress/Entrances Percors cclo-pedonal/cyclng routes Itneraro naturalstco/nature tral Strade prvate/prvate roads AMBIENTI UMIDI RETORDUNALI BACK DUNE WETLAND Stagn permanent/permanent ponds Ambent palustr temporane/temp. wetlands ALTRI PUNTI DI INTERESSE OTHER POINTS OF INTEREST Pannell nformatv/informatve panels Capann per l brdwatchng/brdwat. shelters Bat box/bat box n quest area è prevsto a breve un ulterore progetto d rnaturalzzazone Comune d Martnscuro Foce del Tronto 5

7 Svlupp del progetto... La realzzazone del progetto Lfe+ Re.S.C.We. ha dato l va ad una sere d mportant nzatve svluppate da ent pubblc ed assocazon, con la collaborazone del Comune d San Benedetto del Tronto e della Rserva Naturale Sentna. In partcolare, la Provnca d Ascol Pceno ha elaborato un progetto d rprstno ambentale della foce del fume Tronto che prevede la realzzazone d un ulterore laghetto ad ntegrazone del sstema d zone umde gà rprstnato. Inoltre, l aumento del numero d vstator e l ncremento delle attvtà d educazone ambentale, ha reso necessaro l organzzazone d un corso d formazone professonale per gude naturalstche a cu hanno partecpato 15 persone. Follow up... The realzaton of the Lfe+ Re.S.C.We. project, allowed the begnnng of several mportant ntatves developed by publc bodes and assocatons, n collaboraton wth the Muncpalty of San Benedetto del Tronto and the Sentna Natural Reserve. In partcular, the Provnce of Ascol Pceno elaborated a project concernng the restoraton of the mouth of the Tronto rver, whch nvolves the realzaton of a pond ntegrated to the wetlands already restored. In addton, the ncrease n the number of tourst and the rse of envronmental educaton actvtes, resulted n the organzaton of a tranng course for nature gudes, whch has been attended by 15 people. 6

8 Rentroduzon faunstche e florstche Gl ntervent antropc d bonfca e la dstruzone degl ambent umd, avvenut negl ann 70 e 80 n molte zone della Rserva Sentna, hanno portato all estnzone locale d numerose spece florstche e faunstche. Alcune d queste spece sono state oggetto d uno specfco programma d rentroduzone avvato nell ambto del progetto Lfe+, che contnuerà anche ne prossm ann per garantre l effcaca nel medo-lungo termne. In partcolare, gl ntervent d rentroduzone florstca hanno rguardato: Lmonum narbonense, Plantago cornut, Arthemsa caerulescens, Eranthus ravennae; mentre quell d rentroduzone faunstca hanno nteressato la Tartaruga palustre europea (Emys orbculars). Le operazon sono nzate durante l autunno 2012, perodo nel quale lavor erano gà stat ultmat e gl ambent umd s presentavano gà n un buono stato d recupero. In presenza d autortà, student, gornalst e semplc appassonat, l 27 Ottobre 2012 è stato dato l avvo uffcale alle rentroduzon, con la pantumazone de prm 9 cesp d Canna d Ravenna (Eranthus ravennae) e la lberazone della prma coppa d Tartarughe palustr, presso la zona umda d acqua dolce. Nel contempo, sono stat mess n atto anche ntervent d contenmento/eradcazone d spece vegetal nvasve, alcune delle qual hanno negl ultm ann rdotto notevolmente la presenza d spece ad alto valore conservazonstco, come la Salcorna patula. In alto: Indvduazone de st per gl ntervent d dradamento d spece nvasve, al fne d permettere l recupero d spece qual la Salcorna (sotto). Above: Identfyng the stes for countermeasures aganst alen speces, to allow speces such as Salcorna to spread agan (photo below). In alto: operazon d messa a dmora d Eranthus ravennae; sotto: pantne d Lmonum moltplcate n vvao. Above up: plantng Eranthus ravennae; above down: Lmonum shoots. Montoraggo ambentale Il montoraggo ambentale è stato affdato all Unverstà d Camerno e ha rguardato tre macrosettor: flora, fauna e acque. Nonostante la breve durata del progetto, l montoraggo ha evdenzato sostanzal effett postv legat al rprstno delle zone umde, n partcolare rguardo alla fauna (anfb e uccell mgrator). Gl stud sulla flora hanno nvece prncpalmente evdenzato gl effett negatv dell erosone costera, sottolneando l mportanza d un ntervento defntvo d dfesa della costa. Le acque utlzzate per l almentazone delle zone umde s sono rvelate adatte allo scopo e prve d sostanze chmche potenzalmente dannose. Le attvtà d montoraggo proseguranno anche ne prossm ann, per valutare gl effett del progetto nel medo-lungo perodo. 7

9 Rentroducton of flora and fauna Human nterventons, such as dranages and wetland fllngs, that occurred n the 70s and 80s, caused the extncton of many plant and anmal speces n dfferent areas of the Reserve. Thanks to the Lfe+ project, some of these have been rentroduced, and the rentroducton program wll be kept on n the next years to ensure ts long-term effectveness. In partcular the plant speces whch have been rentroduced are: Lmonum narbonense, Plantago cornut, Arthemsa caerulescens, Eranthus Ravenna, whle the anmal speces s the European marsh Turtle (Emys orbculars). The process began n the fall 2012, when works had been already concluded and the wetlands had partly recovered ts natural aspect. In the presence of local authortes, students, journalsts and enthusasts, on October 27th, the frst 9 clumps of Ravenna Grass (Eranthus ravennae) were planted and the frst par of marsh turtles were released n the freshwater pond. In the meanwhle, snce alen speces are responsble for the reducton of other autochthonous speces havng a hgh conservaton value, such as the Salcorna Patula, measures to stem and eradcate the most nvasve populatons have been taken. In alto: pal n legno dervant dallo smantellamento delle lnee elettrche sono stat n parte utlzzat per la realzzazone d posato, cassette ndo e batbox. Above: wooden poles from the dsmantlng of aeral power lnes have been partly used as perches and to support nest box for brds and bats. A destra: la coppa d tartarughe palustr europee appena prma del rlasco, sotto: l momento del rlasco del prmo esemplare. On the rght: the par of marsh turtle just before ther realese, below: whle releasng the frst one. Envronmental montorng The envronmental montorng was performed by the Unversty of Camerno and covered three man subjects: flora, fauna and water qualty. Despte the short duraton of the project, the montorng showed substantal postve effects related to the restoraton of wetlands, partcularly wth regard to the fauna (amphbans and mgratory brds). Studes on flora, nstead, have manly hghlghted the negatve effects of coastal eroson, stressng the mportance of a defntve nterventon of coastal defence. The water used for the supply of wetlands, proved to be sutable for the purpose and free of potentally harmful chemcals. The montorng actvtes wll contnue n the future to evaluate the medum/long-term effects of the project. 8

10 Attvtà d comuncazone Nell ambto del progetto Re.S.C.We., grande mportanza è stata data alle attvtà d educazone e sensblzzazone de govan attraverso molteplc azon mrate a dvulgare le peculartà della Rserva Sentna, graze anche al supporto del CEA (Centro d Educazone Ambentale) Torre sul Porto, nato nel 2011 propro durante lo svolgmento del progetto Lfe+. Tutte le scuole prmare del comprensoro sanbenedettese sono state convolte n attvtà che hanno prevsto lezon frontal n classe, segute da vste gudate nell area protetta, con l supporto d strumentazone quale bnocol per l avvstamento dell avfauna e kt per l anals delle acque. Nell ambto delle attvtà d comuncazone è stato anche attvato un sto web (www.lfe-rescwe.t), dagl oltre access, sono state prodotte 5 newsletter semestral blngue, una pubblcazone sull avfauna e alcune brochure tematche su: spece local, descrzone degl habtat della rserva, rscho zanzare n relazone agl ecosstem umd, fruzone eco-compatble dell area. Il progetto Re.S.C.We. è stato presentato nell ambto d convegn scentfc n due occason, ad Ancona (Aprle 2012) e a Roma (Gennao 2013), e nel corso d ncontr nternazonal rvolt a tecnc delle aree protette costere (v.d box). Re.S.C.We. ha noltre partecpato con un propro stand alla edzone 2012 della Fera Internazonale del Brdwatchng e del Tursmo Naturalstco d Comaccho (Aprle 2012). A lvello locale, nfne, sono state organzzate numerose nzatve, anche rvolte a un pubblco adulto: vste gudate n bccletta o a ped con ntroduzone al brdwatchng, escurson n mare con rsalta della foce del fume Tronto n kayak, cors d fotografa naturalstca, nzatve d volontarato ambentale. Sempre nell ambto del progetto graze alla collaborazone con la Fondazone Lbero Bzzarr è stato prodotto un breve documentaro che rcostrusce l evoluzone degl ntervent. Il vdeo, nttolato Rserva Naturale Sentna - Vsta zone rprstnate Gugno 2012, è vsonable sul sto della rserva, del progetto e su you-tube. AdraPAN (www.adrapan. org) è la rete delle Aree protette dell Adratco, è un nzatva bottom-up avvata da 2 aree marne protette talane, Mramare e Torre del Cerrano. L obettvo della rete è ncentvare rapport tra le AMP che s affaccano sull Adratco, e svluppare forme d collaborazone nelle attvtà d gestone e d programmazone. AdraPAN è una rete n contnua crescta che conta ogg crca 40 membr da tutt paes sull Adratco e pù d 30 organzzazon assocate (sttuzon, ONG, mprese, ecc). Dopo aver presentato l progetto Re.S.C.We al meetng 2011 della Rete MedPAN (www.medpan.org), che a sua volta coordna le aree marne protette del Medterraneo, la Rserva Sentna è dventata nel 2012 partner uffcale della rete AdraPAN, così tra gennao e febbrao 2013, dalla collaborazone tra progett Re.S.C.We. and PANforAMaR (programma IAI) è nato l meetng AdraPAN n Europe. Nel corso del convegno, che ha rscosso molto successo, sono state dscusse molteplc tematche legate alle aree protette marne e costere dell Adratco e lancate proposte per lo svluppo d progett comun. 9

11 Communcaton actvtes Partcular attenton durng the project lfetme has been pad to envronmental educaton and awareness rasng and many ntatves have been organzed to make the pecularetes of the Reserve known also thanks to the support of the local Center for Envronmental Educaton Torre sul Porto that began ts actvty n All the prmary schools wthn the muncpal area of San Benedetto have been nvolved through frontal lessons and guded tours n the protected areas, supported by bnoculasr to observe brdlfe and water analyss kts. Other communcaton actvtes ncluded: a web ste (www.lfe-rescwe.t), accessed by more than 40 thousand, an photo book on local brdlfe, 5 blngual newsletters and dfferent thematc leaflets descrbng AdraPAN, the Adratc Protected Areas Network (www. adrapan.org), s a bottom-up ntatve, launched by 2 Italan marne protected areas, Mramare and Torre del Cerrano. The network goal s to facltate the relatons among MPAs n the Adratc sea and to trgger ther partnershp n management and plannng actvtes. The network s growng and now counts about 40 members from all Adratc countres and more than 30 assocate organzatons (nsttutons, NGOs, busnesses,...) After partecpatng as a guest presentng Re.S.C.We. to the 2011 meetng of the MedPAN Network (the coordnatng body of the Medterranean marne and coastal protected areas, the Sentna Reserve become an offcal partner of AdraPAN n 2012 and from 31st January to 1st February 2013 hosted the meetng AdraPAN n Europe, arsen from the collaboraton between Re.S.C.We. and PANforAMaR (AIA program) projects. Durng the meetng varous ssues related to marne and coastal protected areas of the Adratc were dscussed and many proposal concernng common ntatve were launched. local flora, fauna and habtats, the mosquto rsk n relaton to wetland ecosystems, the opportuntes for the sustanable fruton of the area. The Re.S.C.We. project has been presented twce durng scentfc conferences: n Ancona (Aprl 2012) and n Rome (January 2013), and twce durng nternatonal meetngs targeted at publc manly composed by the staff of protected areas (Cfr. Box). The project was also present wth ts own stand durng an Internatonal brd-watchng and eco-toursm far, whch s organzed yearly n the Po Delta Park (Aprl 2012). At local level many ntatves have been organzed also targetng an adult publc: walkng and cyclng guded tours wth ntroducton to brd-watchng, kayak sea excursons up to the mouth of the Tronto rver, wldlfe photography course and envronmental volunteerng. Thanks to the collaboraton of the Lbero Bzzarr Foundaton, a short documentary flm has been produced to llustrate the evoluton of the works, t s enttled Rserva Naturale Sentna - Vsta zone rprstnate Gugno 2012 (Sentna Natural Reserve vstng the restored areas June 2012 ) and s avalable on the Reserve, on the project web ste and on Youtube. In basso: alcun de materal a stampa prodott nel corso del progetto, alcun manfest degl event; sopra: foto dello stand ReSCWe presso la Fera del Brdwatchng. Below: some of the prnted materals, poster from the events; above: photo of the ReSCWe stand at the brd-watchng far. 10

12 Il progetto Re.S.C.We., Restoraton of Sentna coastal wetlands, è stato fnanzato dalla Commssone Europea nell ambto del programma LIFE componente Natura e bodverstà. È un progetto dmostratvo e d buone pratche che nteressa le aree della rete Natura 2000 corrspondent al sto d nteresse comuntaro denomnato Ltorale Porto D Ascol e rcadent all nterno della Rserva Naturale Regonale Sentna, nel comune d SAn Benedetto del Tronto (psic IT ZPS IT , nella regone bogeografca contnentale). Il progetto ha consentto d realzzare ntervent d rnaturazone e conservazone fnalzzat al rprstno degl ambent umd preesstent ed alla protezone delle forme dunal resdual present lungo la fasca costera. Il progetto s è svolto nell arco d 30 mes, le attvtà sono nzate nel settembre del 2010 e concluse nel marzo del * The Re.S.C.We project, Restoraton of Sentna coastal wetlands, has been fnanced by the European Commsson through the LIFE programme - Nature and Bodversty component. It s a best practce - demonstraton project, coverng the Natura 2000 areas correspondng to the Ste of Communty Interest Ltorale Porto D ascol and makng part of the Regonal Natural Reserve Sentna, wthn the muncpalty of SAn Benedetto del Tronto (psci IT SPA IT , Contnental bogeographcal regon). The project allowed to realze works amed at restorng and conservng the pre-exstng wetlands and at protectng the resdual dune formatons along the coastlne. The project last 30 months, actvtes began on September 2010 and ended on March 30th Credt fotografc/photo credts: Copertna/Cover: Corpo Forestale dello Stato, pag. 1: Stefano Chell, pag. 3: Archvo Rserva, Corpo forestale dello Stato, Sandro Vttor, pag. 4: Corpo Forestale dello Stato, Sandro Vttor, Studo Slva, pag. 6: Stefano Chell, Sandro Vttor, pag. 7: Archvo Rserva, Govann Pccnn, pag. 8: Archvo Rserva, pag 9: Stefano Chell, pag. 10: Stefano Chell. Progetto grafco e mpagnazone a cura d Cras srl PARTNER DEL PROGETTO: Comune d Ascol Pceno

Tipo materia ID P0 2000-2006. Misura/Azione ID. Privacy x Si. ID No Pubblicazione integrale ID Si x No

Tipo materia ID P0 2000-2006. Misura/Azione ID. Privacy x Si. ID No Pubblicazione integrale ID Si x No EtON 33LIA A,a Pohtche per la Rqualfcazone, la Tutela e la Scurezza Ambentale e per l Attuazone delle Opere Pubblche Servzo Ecologa ATTO DIRIGENZIALE ORIGINALE Codfca adempment L.R.15/08 (trasparenza)

Dettagli

PROGETTO SCUOLA POPOLARE

PROGETTO SCUOLA POPOLARE SPIN TIME LABS & ICBIE Europa Onlus PROGETTO SCUOLA POPOLARE 1 P a g e 1. Introduzone 2. Obettv e fnaltà 3. I tutor del progetto 4. Modulo I. Sostegno scolastco. 5. Modulo II.- Corso d lngua talana 6.

Dettagli

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto CRESME Scenar d frenata per l comparto elettrco: l nodo della valorzzazone del prodotto Il mercato elettrco rappresenta uno de pù nteressant compart economc del nostro paese, caratterzzato da profonde

Dettagli

Tali linee strategiche si concretizzano nel: 2_Organizzazione di spazi da dedicare ad eventi temporanei di qualità;

Tali linee strategiche si concretizzano nel: 2_Organizzazione di spazi da dedicare ad eventi temporanei di qualità; AREA TEMATICA Progetto14 CULTURA TURISMO E MARKETING TERRITORIALE Polo culturale nel CS: Pano de contentor Allegato B- scheda tpo per la strutturazone de progett 1. Ttolo del progetto Polo culturale nel

Dettagli

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne Metod e Modell per l Ottmzzazone Combnatora Progetto: Metodo d soluzone basato su generazone d colonne Lug De Govann Vene presentato un modello alternatvo per l problema della turnazone delle farmace che

Dettagli

Alla scoperta NOVITÀ PER. del MARE LE SCUOLE. infanzia primaria secondaria

Alla scoperta NOVITÀ PER. del MARE LE SCUOLE. infanzia primaria secondaria Alla scoperta NOVITÀ PER LE SCUOLE nfanza prmara secondara del MARE Area Marna Protetta d Mramare Il settore ddattco dell Area Marna Protetta d Mramare nasce quas trent ann fa con la gestone del WWF Itala,

Dettagli

Visto l articolo 117, comma sesto, della Costituzione;

Visto l articolo 117, comma sesto, della Costituzione; 22 28.10.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 50 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 22 ottobre 2013, n. 59/R Modfche al regolamento emanato con decreto del Presdente della

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche hoògoò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà d Gursprudenza Como Corso d Laurea n Scenze Gurdche Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 Presentazone del Corso. Presso

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ECONOMIA AZIENDALE A.S.: 2015/2016 Prof Pnzzotto Dana classe 5 b afm Obtv educatv OBTV ddattc trasversal Acqusre

Dettagli

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne Dpartmento d Stud Umanstc Corso d Laurea n Lngue e Culture Moderne (L-11 classe n Lngue e Culture Moderne) Manfesto degl Stud A.A. 2014/2015 ART. 1 Obettv formatv specfc e descrzone del corso formatvo

Dettagli

PROTOCOLLO C'INTESA PER LA TUTELA E IL TRA: La Provincia di Avellino. Il Consorzio ASI di Avellino. La Società Irpiniambiente spa

PROTOCOLLO C'INTESA PER LA TUTELA E IL TRA: La Provincia di Avellino. Il Consorzio ASI di Avellino. La Società Irpiniambiente spa PROTOCOLLO C'NTESA PER LA TUTELA E L RSANAMENTO CELLA MEDA VALLE DEL "'''1.''' TRA: La Provnca d Avellno l Consorzo AS d Avellno La Socetà rpnambente spa l Comune d Atrpalda l Comune d Avellno l Comune

Dettagli

/f*e*ékfu. utffi6úà/6r.** -r tèv {z l.e6ha. 6tro,gq ---4\ 9"* @y*d"-/%éé/ ,tr. Al Comune di Procida Via LibeÉà, L2-80079 Procida (NA1

/f*e*ékfu. utffi6úà/6r.** -r tèv {z l.e6ha. 6tro,gq ---4\ 9* @y*d-/%éé/ ,tr. Al Comune di Procida Via LibeÉà, L2-80079 Procida (NA1 Mod. 162 /f*e*ékfu utff6úà/6r.** DPARTMENTO PER LE RSORSE DRCHE DREZONE PER LA DFESA DEL MARE 6tro,gq Al Comune d Procda Va LbeÉà, L2-80079 Procda (NA1 % -r tèv {z l.e6ha @y*d"-/%éé/,tr 9"* ---4\ Oggetto:

Dettagli

Energia per lo sviluppo

Energia per lo sviluppo Energa per lo svluppo Report delle attvtà dcembre 2015 - maggo 2016 Mozambco Report Europrogett srl Fondazone AVSI www.avs.org 20158 Mlano Va Legnone 4 Tel. +39.02.67.49.881 - mlano@avs.org 47521 Cesena

Dettagli

Trigger di Schmitt. e +V t

Trigger di Schmitt. e +V t CORSO DI LABORATORIO DI OTTICA ED ELETTRONICA Scopo dell esperenza è valutare l ampezza dell steres d un trgger d Schmtt al varare della frequenza e dell ampezza del segnale d ngresso e confrontarla con

Dettagli

InfoCenter Product A PLM Application

InfoCenter Product A PLM Application genes d un fra o Gestone de crcolazone dell'nformazone sa crcoscrtta entro Pdetermnat ambt settoral. L'ntegrazone de sstem e de odpartment azendal rchede nuove modaltà operatve, nuove t competenze e nuov

Dettagli

notiziario Firmato l accordo sul prezzo del latte: il Piemonte adotta l indicizzazione

notiziario Firmato l accordo sul prezzo del latte: il Piemonte adotta l indicizzazione Frmato l accordo sul prezzo del latte: l Pemonte adotta l ndczzazone Per la prma volta l Pemonte adotta l meccansmo dell ndczzazone per determnare l prezzo del latte alla stalla, attraverso la sottoscrzone

Dettagli

CITTÀ DI CARPI IL SINDACO

CITTÀ DI CARPI IL SINDACO w ~ agl att presso l Comune d Carp. ~- IL SINDACO Consderato che: la nutra (lvfyocastor coypus) è un rodtore d meda tagla tpco d ambent acquatc orgnaro del Sud Amerca ed mportato n Itala nel 1929 a scopo

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

Quaderni di Documentazione. L Agenda 21 locale e gli Impegni di Aalborg in Emilia-Romagna Rapporto di monitoraggio 2006

Quaderni di Documentazione. L Agenda 21 locale e gli Impegni di Aalborg in Emilia-Romagna Rapporto di monitoraggio 2006 Quadern d Documentazone 6 L Agenda 21 locale e gl Impegn d Aalborg n Emla-Romagna Rapporto d montoraggo 2006 Assessorato Ambente e Svluppo Sostenble Drezone Generale Ambente e Dfesa del Suolo e della Costa

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

Il progetto è articolato nelle seguenti fasi operative: Pianificazione operativa e organizzazione partenariato

Il progetto è articolato nelle seguenti fasi operative: Pianificazione operativa e organizzazione partenariato .NUMERO AZIONE 2. TITOLO AZIONE Progetto "PETTHERAPY'. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ II progetto ntende contrbure al mgloramento della qualtà della vta de pazent convolt e delle loro famgle attraverso attvtà,

Dettagli

consiglio Regionale della Campania

consiglio Regionale della Campania consglo Regonale della Campana Prot.n. 14872/A Al Sgnor Presdente della Gunta Regonale della Campana Va S. Luca, 81 NAPOLI A Presdent delle Commsson Conslar Permanent V e VI A Consgler Regonal Al Settore

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data COMUNE D SESTU SETTORE : Responsable: Vglanza Deana Perlug DETERMNAZONE N. n data 1926 04/12/2015 OGGETTO: Affdamento dretto alla dtta Racca Umberto & C. s.n.c. per la forntura d 6 chav elettronche per

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro ESPERIENZA LAVORATIVA. Italiana PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro ESPERIENZA LAVORATIVA. Italiana PER IL CURRICULUM VITAE Italano F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome DI LEONE FRANCESCO Indrzzo 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro Telefono 0981-30254 Cellulare: 333-2011030 Fax

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE Mnstero dell Ambente e della Tutela del Terrtoro e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. I RIFERIMENTI NORMATIVI 1.2. GLI OBIETTIVI

Dettagli

PROVIAMO A VERIFICARE SE...

PROVIAMO A VERIFICARE SE... PROVAMO A VERFCARE SE... CHECK llst PER la VERFCA DEL RSPETTO DE PRNCPAL OBBLGH N MATERA D SCUREZZA E SALUTE SUL lavoro (RF. PCCOL UFFC) Pago 1 d 7 S PRECSA CHE LA CHECK-L1ST D SEGUTO RPORTATA NON PUÒ

Dettagli

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1 APAT Agenza per la Protezone dell Ambente e per Servz Tecnc Dpartmento Dfesa del Suolo / Servzo Geologco D Itala Servzo Tecnologe del sto e St Contamnat * * * Nota nerente l calcolo della concentrazone

Dettagli

Il Salotto del Mix. Dir. Sup. Domenico Vulpiani Direttore Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Milano, 16 ottobre 2008

Il Salotto del Mix. Dir. Sup. Domenico Vulpiani Direttore Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Milano, 16 ottobre 2008 Il Salotto del Mx Dr. Sup. Domenco Vulpan Drettore Servzo Polza Postale e delle Comuncazon Mlano, 16 ottobre 2008 Maggore rchesta d scurezza... l g da t n e t u t l g a d r o t a oper s l g da e n l on

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ CREATE

LE OPPORTUNITÀ CREATE SERVIZI PER LA FASCIA DI ETÀ 3-5 ANNI - Scuole dell nfanza L ESIGENZA RILEVATA Percors equlbrat d socalzzazone e d acquszone d abltà per bambn tra 3 e 6 ann. Il servzo è, d norma, aperto all'utenza dal

Dettagli

CONVEGNO REGIONALE D O N A L A V I T A 14 SETTEMBRE 2002. "Teatro Comunale" Città di Massafra -Ta Ore 19,00

CONVEGNO REGIONALE D O N A L A V I T A 14 SETTEMBRE 2002. Teatro Comunale Città di Massafra -Ta Ore 19,00 CONVEGNO REGIONALE 14 SETTEMBRE 2002 ASSOCIAZIONE TRAPIANTATI ORGANI ONLUS Regone Pugla D O N A "Teatro Comunale" Cttà d Massafra -Ta Ore 19,00 Donazone e Trapanto "MEDICINA CONCEPITA TRA UMANO E DIVINO"

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Compettvtà BANDO PUBBLICO Voucher Startup Incentv per la compettvtà delle Startup nnovatve ALLEGATO 3 PIANO DI UTILIZZO DEL VOUCHER STARTUP INNOVATIVE 2014 3. Pano d

Dettagli

Turismo e innovazione in Trentino

Turismo e innovazione in Trentino Tursmo e nnovazone n Trentno Roberto Pzzcannella (Dpartmento Cultura, tursmo, promozone e sport) Mlano 8 maggo 2014 I numer del Tursmo 5 mlon (arrv - 2012) 29 mlon (presenze - 2012) 15% (contrbuto al PIL

Dettagli

Dove RF è la rendita catastale del fabbricato e f (RF ) la funzione che associa l indice economico del fabbricato alla rendita catastale.

Dove RF è la rendita catastale del fabbricato e f (RF ) la funzione che associa l indice economico del fabbricato alla rendita catastale. 4.4.2. Indc economc L ndce d natura economca, n base a quanto prevsto dalla lettera b), del comma 2 dell artcolo 36 della legge regonale deve essere rferto a reddt catastal rvalutat. S ha pertanto che:

Dettagli

COMUNE DI SANTA VENERINA

COMUNE DI SANTA VENERINA COMUNE DI SANTA VENERINA Provnca Catana ORDINANZA SINDACALE n. 13 el 21 agosto 2014 OGGETTO: Mofca el calenaro raccolta porta a porta a partre a gorno 8 settembre 2014. PREMESSO che l Comune Santa Venerna

Dettagli

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA Mnstero della Salute D.G. della programmazone santara --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA La valutazone del coeffcente d varabltà dell mpatto economco consente d ndvduare gl ACC e DRG

Dettagli

Capitolo 6 Risultati pag. 468. a) Osmannoro. b) Case Passerini c) Ponte di Maccione

Capitolo 6 Risultati pag. 468. a) Osmannoro. b) Case Passerini c) Ponte di Maccione Captolo 6 Rsultat pag. 468 a) Osmannoro b) Case Passern c) Ponte d Maccone Fgura 6.189. Confronto termovalorzzatore-sorgent dffuse per l PM 10. Il contrbuto del termovalorzzatore alle concentrazon d PM

Dettagli

Efficienza energetica nelle PMI esempi di problemi tipici e possibili soluzioni per un risparmio economico ed energetico

Efficienza energetica nelle PMI esempi di problemi tipici e possibili soluzioni per un risparmio economico ed energetico Opportuntà per le PMI d rsparmo economco ed energetco : dalla forntura alle buone pratche n azenda Effcenza energetca nelle PMI esemp d problem tpc e possbl soluzon www.europrogett.eu Effcenza energetca

Dettagli

FORMAZIONE ALPHAITALIA

FORMAZIONE ALPHAITALIA ALPHAITALIA PAG. 1 DI 13 FORMAZIONE ALPHAITALIA IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Quadro ntroduttvo ALPHAITALIA PAG. 2 DI 13 1. DEFINIZIONI QUALITA Grado n cu un nseme d caratterstche ntrnseche soddsfa

Dettagli

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia PROT. N 53897 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: DATA DECORRENZA: CIRCOLARE N. 9 DC Cartografa, Catasto e Pubblctà Immoblare, d ntesa con l Uffco del Consglere Scentfco e la DC Osservatoro del Mercato

Dettagli

3. SOCIALE. 3.4 Politiche sociali per la famiglia e la persona

3. SOCIALE. 3.4 Politiche sociali per la famiglia e la persona 3. SOCIALE 3.4 Poltche socal per la famgla e la persona INDICE Inquadramento strategco..................... pag. 81 Rsorse mpegate........................ pag. 82-83 Prncpal opere pubblche e ntervent

Dettagli

Lorenzo Malavasi. INSTM (Unità di Pavia) e Università of Pavia. www.instm.it. U.O. Pavia = Capofila (Dr. Lorenzo Malavasi)

Lorenzo Malavasi. INSTM (Unità di Pavia) e Università of Pavia. www.instm.it. U.O. Pavia = Capofila (Dr. Lorenzo Malavasi) C o n s o r z o I n t e r u n v e r s t a r o N a z o n a l e p e r la S c e n z a e T e c n o l o g a d e M a t e r a l Lorenzo Malavas INSTM (Untà d Pava) e Unverstà of Pava U.O. Pava = Capofla (Dr.

Dettagli

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB Edfc a basso consumo energetco: tra ZEB e NZEB Prof. Ing. Percarlo Romagnon Dpartmento d Progettazone e Panfcazone n Ambent Compless Unverstà IUAV d Veneza Dorsoduro 2206 30123 Veneza perca@uav.t Modell

Dettagli

Alunni con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI

Alunni con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI Alunn con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI Ogn alunno, con contnutà o per determnat perod, può manfestare Bsogn Educatv Specal: o per motv fsc, bologc, fsologc o anche per motv pscologc, socal,

Dettagli

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it Soluzon per lo scarco dat da tachgrafo nnovatv e facl da usare http://dtco.t Downloadkey II Moble Card Reader Card Reader Downloadtermnal DLD Short Range and DLD Wde Range Qual soluzon ho a dsposzone per

Dettagli

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 ESERCITAZIONE 2 MERCATO MONETARIO E MODELLO /LM ESERCIZIO 1 A) Un economa sta attraversando un perodo d profonda crs economca. Le banche decdono d aumentare la quota d depost

Dettagli

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF.

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF. -- ["-_lci.',,"*i;* j L.---i1"1î_:_ - i ti{}il 4 Ír ;ì.,-l,'..* Dl PÉLTMNTO []E[.[-.,\. PUBtsl-lC.r\ SCtiF-g /,'f.a NREZT$NN CF,NTfuq,E NH,T,'T\{Mfffu\ZONE h ]ÈN,.A P{JL7,A }Hì".,LH FR(}}-iT'Ti:;ÍT.JJ

Dettagli

Il modello markoviano per la rappresentazione del Sistema Bonus Malus. Prof. Cerchiara Rocco Roberto. Materiale e Riferimenti

Il modello markoviano per la rappresentazione del Sistema Bonus Malus. Prof. Cerchiara Rocco Roberto. Materiale e Riferimenti Il modello marovano per la rappresentazone del Sstema Bonus Malus rof. Cercara Rocco Roberto Materale e Rferment. Lucd dstrbut n aula. Lemare 995 (pag.6- e pag. 74-78 3. Galatoto G. 4 (tt del VI Congresso

Dettagli

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz LEZIONE e 3 La teora della selezone d portafoglo d Markowtz Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa () È puttosto frequente osservare come gl nvesttor tendano a non

Dettagli

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model Rcerca Operatva e Logstca Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentl Modell per la Logstca: Sngle Flow One Level Model Mult Flow Two Level Model Modell d localzzazone nel dscreto Modell a Prodotto Sngolo e a Un

Dettagli

DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI

DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI Master Unverstaro d I Lvello DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI PROGETTARE SOLUZIONI PER IL TURISMO E IL TERRITORIO I Edzone Novembre 2014 - Gugno 2015 2 Master DST DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI PROGETTARE SOLUZIONI

Dettagli

1. DESCRIZIONE GENERALE

1. DESCRIZIONE GENERALE 1. DESCRIZIONE GENERALE 1.1 Premessa L ntervento oggetto della presente relazone tecnca rguarda l mpanto d rvelazone e segnalazone ncend da realzzare a servzo del locale archvo dell edfco scolastco sto

Dettagli

Mental Health Recovery Star

Mental Health Recovery Star Guda per le Organzzazon Mental Health Recovery Star TM n o n o o t z z t l n t e U ns vsone o n c pa gestone della propra salute mentale cura d sé 0 9 0 8 9 7 8 6 7 7 5 6 5 6 7 5 6 5 7 9 0 8 5 7 6 5 8

Dettagli

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE E PROGETTAZIONE GRAFICA PER LA PUBBLICAZIONE E DIVULGAZIONE DELLE INIZIATIVE CULTURALI DELL'ERT ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ISTRUZIONE E FORMAZIONE C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ISTRUZIONE E FORMAZIONE C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E ome IFORMAZIOI PERSOALI Galassso Mara Pa Indrzzo 87036 Rende (CS). Va G. Verd n 174 Telefono 0984-401028 E-mal azonaltà Luogo d nascta Data d nascta marapagalasso@lbero.t

Dettagli

La regolamentazione nella gestione dei canili di prima accoglienza e dei canili rifugio

La regolamentazione nella gestione dei canili di prima accoglienza e dei canili rifugio Corso d formazone per operator d canl luned, 28 ottobre 2013 La regolamentazone nella gestone de canl d prma accoglenza e de canl rfugo - t.p.a.l.l. dr. arch. nno garofalo - IL RANDAGISMO: FATTORI PREDISPONENTI

Dettagli

IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001

IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001 IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001 Prof. Maro Tucc, Ing. Lorenzo Gagnon, Ing. Gann Bettn, Dott. Ely Menchern Dpartmento d Energetca Sergo Stecco Sezone

Dettagli

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A.

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A. Bonus Cap Certfcates con sottostante Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Dal 7 febbrao fno al 1 marzo solo su ISIN: DE000HV8AKJ8 Sottostante: Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Scadenza:

Dettagli

Newsletter "Lean Production" Autore: Dott. Silvio Marzo

Newsletter Lean Production Autore: Dott. Silvio Marzo Il concetto d "Produzone Snella" (Lean Producton) s sta rapdamente mponendo come uno degl strument pù modern ed effcac per garantre alle azende la flessbltà e la compettvtà che l moderno mercato rchede.

Dettagli

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida Hansard OnLne Unt Fund Centre Guda Sommaro Pagna Introduzone al Unt Fund Centre (UFC) 3 Uso de fltr per la selezone de fond 4-5 Lavorare con rsultat del fltro 6 Lavorare con rsultat del fltro - Prezz 7

Dettagli

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza Rev. 07/2012 La tua area rservata Organzzazone Semplctà Effcenza www.vstos.t La tua area rservata 1 MyVstos MyVstos è la pattaforma nformatca rservata a rvendtor Vstos che consente d verfcare la dsponbltà

Dettagli

RETE@ISMSET2012. COMUNICAZIONE E INFORMAZIONE Antonella Ferrari presenta...

RETE@ISMSET2012. COMUNICAZIONE E INFORMAZIONE Antonella Ferrari presenta... Sawa: parte ogg Inseme per le famgle Una Mela per la Vta CuocheOltre: c sara anche tu? Settmana Nazonale de Lasct AISM COMUNICAZIONE E INFORMAZIONE Antonella Ferrar presenta... SERVIZI ALLA PERSONA SISM:

Dettagli

La gestione della sicurezza nei cantieri edili: novità e criticità introdotte dal Titolo IV del Decreto Legislativo n. 81/2008

La gestione della sicurezza nei cantieri edili: novità e criticità introdotte dal Titolo IV del Decreto Legislativo n. 81/2008 REGONE SCLA REGONE LAZO REGONE PEMONTE CONVEGNO NAZONALE SCUREZZA NE CONTRATT PUBBLC Problematiche e prospettive applicative Gestione della sicurezza nei lavori pubblici Palermo - 28 ottobre 2008 Palazzo

Dettagli

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO l AZENA U.S.L. 9 d GROSSETO Va Cmabue 109~581 GROSSETO ~ Tel. 0564/485111 485551 C. Fsc. P. va 315940536 ELBERAZONE o 1 1 5 - ~ 2O M~R. 2012 N...EL... OGGETTO: "Nota dell'assessore al rtto alla Salute

Dettagli

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 240 DEL 29 LUGLIO 2014 ALL. A) COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 VOLUME 2 SEGRETERIA GENERALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI E TELEMATICI

Dettagli

L USO DI UN MODELLO DI SIMULAZIONE NELLA GESTIONE DEI CAMPIONAMENTI E DELLE STRATEGIE DI DIFESA DALLA MOSCA DELLE OLIVE

L USO DI UN MODELLO DI SIMULAZIONE NELLA GESTIONE DEI CAMPIONAMENTI E DELLE STRATEGIE DI DIFESA DALLA MOSCA DELLE OLIVE L USO DI UN MODELLO DI SIMULAZIONE NELLA GESTIONE DEI CAMPIONAMENTI E DELLE STRATEGIE DI DIFESA DALLA MOSCA DELLE OLIVE ECONOMIC AND ENVIRONMENTAL IMPLICATIONS IN THE USE OF A SIMULATION MODEL FOR THE

Dettagli

DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI

DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI Master Unverstaro d I Lvello DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI PROGETTARE SOLUZIONI PER IL TURISMO E IL TERRITORIO I Edzone Novembre 2014 - Gugno 2015 2 Master DST DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI PROGETTARE SOLUZIONI

Dettagli

impianti di prima pioggia

impianti di prima pioggia SHUNT ITALIANA TECHNOLOGY S.r.l. dvsone depurazone acque mpant d prma pogga un futuro per l acqua... 0867 CAPONAGO (MB) - Va G. Galle, - Tel. 0.95.96.6 - Fax 0.95.74..54 - dvacque@shunt.t - www.shunt.t

Dettagli

ds i Scopri i nostri servizi di screening,diagnosi, rieducazione e doposcuola

ds i Scopri i nostri servizi di screening,diagnosi, rieducazione e doposcuola ds SS a Scopr nostr servz d screenng,dagnos, reducazone e doposcuola I Dsturb Specfc d Apprendmento ne Centr SOS dslessa Cosa sono: I Dsturb Specfc dell'apprendmento (DSA) sono dsfunzon neurobologche,

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA PROVNCA REGONALE D MESSNA Regolamento per l'erogazone delle rsorse fnanzare agl sttut scolastc Artcolo 1 - Prncp, defnzon e norme general 1. l presente regolamento da attuazone all'art.3 della Legge 11

Dettagli

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006 Smulazone seconda prova Tema assegnato all esame d stato per l'abltazone alla professone d geometra, 006 roposte per lo svolgmento pubblcate sul ollettno SIFET (Socetà Italana d Fotogrammetra e Topografa)

Dettagli

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO DIREZIONE DIDATTICA DEL 4 CIRCOLO DI FORLI' Va Gorgna Saff, n.12 Tel 0543/33345 fax 0543/458861 C.F. 80004560407 CM FOEE00400B e-mal foee00400b@struzone.t - posta cert.: foee00400b@pec.struzone.t sto web:

Dettagli

Il progetto che viene qui descritto è la riplasmazione ad opera dello Studio. il progetto. Un edificio energeticamente ottimizzato.

Il progetto che viene qui descritto è la riplasmazione ad opera dello Studio. il progetto. Un edificio energeticamente ottimizzato. l progetto Pollenzo (Cuneo) Un edfco energetcamente ottmzzato Nella realzzazone della nuova sede della Monchero le scelte sono state orentate alla sostenbltà, prestando molta attenzone a cost ambental

Dettagli

Ottimizzare il contact center bilanciando costi e qualità del servizio

Ottimizzare il contact center bilanciando costi e qualità del servizio Ottmzzare l contact center blancando cost e qualtà del servzo Contact Center - Le attvtà E l punto centralzzato d ncontro tra l clente ed l busness Utlzza var canal d comuncazone (Telefono, Telesales,

Dettagli

L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008

L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008 Allegato I L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008 me del fondo Natura e caratterstche del fondo Garanza e controllo Trasparenza Aperto Chuso Qual

Dettagli

n.49 del 24/O1 2014 O (i G E T T O

n.49 del 24/O1 2014 O (i G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n.49 del 24/O1 2014 O ( G E T T O Concessone n comodato duso gratuto per la durata d un anno alla Socetà Cooperatv a Socale

Dettagli

MONITORAGGIO A BREVE E A LUNGO TERMINE DELLE STRUTTURE IN CALCESTRUZZO TRAMITE SENSORI A FIBRE OTTICHE

MONITORAGGIO A BREVE E A LUNGO TERMINE DELLE STRUTTURE IN CALCESTRUZZO TRAMITE SENSORI A FIBRE OTTICHE MONITORAGGIO A BREVE E A LUNGO TERMINE DELLE STRUTTURE IN CALCESTRUZZO TRAMITE SENSORI A FIBRE OTTICHE Branco GLISIC e Danele INAUDI SMARTEC SA, Va Pobbette 11, CH-6928 Manno, Svzzera Andrea DEL GROSSO

Dettagli

PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO DI RECUPERO INERTI NON PERICOLOSI PROVENIENTI DA COSTRUZIONI E DEMOLIZIONI IN LOCALITA VAL DI MERSE D C B A EMISSIONE ITALCAVE s.r.l.

Dettagli

Servizi Urbanistica. > Pianificazione Generale Piano Regolatore Generale, Strutturale e Operativo Programma di Fabbricazione Regolamento Edilizio

Servizi Urbanistica. > Pianificazione Generale Piano Regolatore Generale, Strutturale e Operativo Programma di Fabbricazione Regolamento Edilizio 2 Servz Urbanstca > Panfcazone Generale Pano Regolatore Generale, Strutturale e Operatvo Programma d Fabbrcazone Regolamento Edlzo > Panfcazone Settorale Pano Paesaggstco Pano Infrastrutturale Pano del

Dettagli

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche.

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche. BANDO PER n. 64 BORSE DI COLLABORAZIONE PER IL SUPPORTO PRESSO IL C.I.A.O. DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA NEL PERIODO DA SETTEMBRE 2010 A FINE GENNAIO 2011 000280 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

MaGiTec. Servizi integrati di Qualità. MaGiTec Srl. Profilo della Società. MaGiTec. ago-08 1. Servizi integrati di Qualità. w w w. m a g i t e c.

MaGiTec. Servizi integrati di Qualità. MaGiTec Srl. Profilo della Società. MaGiTec. ago-08 1. Servizi integrati di Qualità. w w w. m a g i t e c. Srl Proflo della Socetà 2008 ago-08 1 Vson e msson d La vsone della nostra Azenda: Dventare l Azenda d rfermento sul mercato de servz d faclty management utlzzando la leva dstntva della qualtà nel tempo

Dettagli

Pianificazione strategica e cooperazione intercomunale: esempi internazionali

Pianificazione strategica e cooperazione intercomunale: esempi internazionali SETTIMA CONFERENZA PROGRAMMATICA DELL ECONOMIA ECONOMIA PROVINCIALE Camera d Commerco d Macerata 26 ottobre 2007 Panfcazone strategca e cooperazone ntercomunale: esemp nternazonal Mara Crstna Gbell, Poltecnco

Dettagli

ConvegnoPEC2012. LaPostaEletronicaCertificata: opportunitàesfidenel Internetdelfuturo. ISTI-CNR Pisa,8Maggio2012. www.convegnopec.

ConvegnoPEC2012. LaPostaEletronicaCertificata: opportunitàesfidenel Internetdelfuturo. ISTI-CNR Pisa,8Maggio2012. www.convegnopec. ConvegnoPEC2012 LaPostaEletroncaCertfcata: opportuntàesfdenel Internetdelfuturo ISTI-CNR Psa,8Maggo2012 www.convegnopec.t CON ILPATROCINIO DI La Posta Elettronca Certfcata: Opportuntà e sfde nell Internet

Dettagli

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO Azlendll... USl9 Grosseto AZENDA U.S.L. 9 d GROSSETO Va Cmabue 109-58100 GROSSETO - Tel. 0564/485111-485551 - C. Fsc. P. va 00315940536 DELBERAZONE DEL DRETTORE GENERALE DOT. DANELE TEST 290 ~ DEL 2 9

Dettagli

I TIPI DI AIUTO CHE CONOSCO

I TIPI DI AIUTO CHE CONOSCO Scheda 1.1 I TIPI DI AIUTO CHE CONOSCO a) Come s può autare Davde? Davde ha abbandonato l lceo al secondo anno. Ha trovato un lavoretto al 50% poco pagato. Vve da suo gentor, ma loro non gl danno pù sold

Dettagli

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI Centro essle Cotonero e bbglamento p L nnovazone nella gestone della Qualtà nelle PM La certfcazone come strumento d busness per le PM e le mcromprese 8 Novembre 2002 - ng. oberto Vannucc lcune notze recent

Dettagli

Centri Estivi. Piccolo Mondo. La Banda. Marmocchi. Giochinsieme. e non solo. Comune di Bastia Umbra. Nido Estivo. Centro Estivo Sportivando

Centri Estivi. Piccolo Mondo. La Banda. Marmocchi. Giochinsieme. e non solo. Comune di Bastia Umbra. Nido Estivo. Centro Estivo Sportivando Comune d Basta Umbra Provnca d Peruga Assessorato a servz soco-educatv per la prma nfanza Centr Estv 2011 Centro Estvo Sportvando Centro Estvo Gochnseme Ndo Estvo Pccolo Mondo Centro Estvo La Banda Centro

Dettagli

Verifica termoigrometrica delle pareti

Verifica termoigrometrica delle pareti Unverstà Medterranea d Reggo Calabra Facoltà d Archtettura Corso d Tecnca del Controllo Ambentale A.A. 2009-200 Verfca termogrometrca delle paret Prof. Marna Mstretta ANALISI IGROTERMICA DEGLI ELEMENTI

Dettagli

Roma, 30 settembre 2014. Circolare n. 169/2014. Oggetto: Nota Congiunturale I Semestre 2014.

Roma, 30 settembre 2014. Circolare n. 169/2014. Oggetto: Nota Congiunturale I Semestre 2014. Confederazone Generale Italana de Trasport e della Logstca 00198 Roma - va Panama 62 tel.068559151-3337909556 - fax 068415576 e-mal: confetra@confetra.com - http://www.confetra.com Roma, 30 tembre 2014

Dettagli

XXX.XX Ordinanza sulla contrassegnazione delle automobili nuove con l etichetta ambientale (Ordinanza sull etichetta ambientale, OEA)

XXX.XX Ordinanza sulla contrassegnazione delle automobili nuove con l etichetta ambientale (Ordinanza sull etichetta ambientale, OEA) XXX.XX Ordnanza sulla contrassegnazone delle automobl nuove con l etchetta ambentale (Ordnanza sull etchetta ambentale, OEA) del xx.xx. 2009 Il Consglo federale svzzero, vst gl artcol 8 capoverso e 6 capoverso

Dettagli

Introduzione al Machine Learning

Introduzione al Machine Learning Introduzone al Machne Learnng Note dal corso d Machne Learnng Corso d Laurea Magstrale n Informatca aa 2010-2011 Prof Gorgo Gambos Unverstà degl Stud d Roma Tor Vergata 2 Queste note dervano da una selezone

Dettagli

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari Allegato alla D.D. Area 3 - Terrtoro n 17 del 20.04.2009 COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provnca d Bar DISCIPLINARE BANDO PUBBLICO PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RECUPERO DELLE FACCIATE DI IMMOBILI

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) /... DELLA COMMISSIONE. del 30.9.2015

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) /... DELLA COMMISSIONE. del 30.9.2015 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 30.9.2015 C(2015) 6588 fnal REGOLAMENTO DELEGATO (UE) /... DELLA COMMISSIONE del 30.9.2015 che modfca l regolamento delegato (UE) 2015/35 della Commssone per quanto rguarda

Dettagli

Comune di Capraia e Limite Provincia di Firenze

Comune di Capraia e Limite Provincia di Firenze Comune d Capraa e Lmte Provnca d Frenze COPA MMEDATAMENTE ESEGUT3 LE. VERBALE D DELBERAZ1ONE DELLA GUNTA MUNCPALE Del bera Numero 103 del 13111/2012 Oggetto NZATVA PRESENTATA DALLASSOCAZONE NOt DA GRAND

Dettagli

Tutti gli strumenti vanno tarati

Tutti gli strumenti vanno tarati L'INCERTEZZA DI MISURA Anta Calcatell I.N.RI.M S eseguono e producono msure per prendere delle decson sulla base del rsultato ottenuto, come per esempo se bloccare l traffco n funzone d msure d lvello

Dettagli

Ufficio di collegamento della Regione Friuli Venezia Giulia a Bruxelles (B)

Ufficio di collegamento della Regione Friuli Venezia Giulia a Bruxelles (B) Uffco d collegamento della Regone Frul Veneza Gula a Bruxelles (B) Regone Autonoma Frul Veneza Gula Cantone d Sarajevo Land Carnza Regone Istrana La Casa Comune, rue du Commerce, 49 1000 Bruxelles L Uffco

Dettagli

PARENTELA e CONSANGUINEITÀ di Dario Ravarro

PARENTELA e CONSANGUINEITÀ di Dario Ravarro Introduzone PARENTELA e CONSANGUINEITÀ d Daro Ravarro 1 gennao 2010 Lo studo della genealoga d un ndvduo è necessaro al fne d valutare la consangunetà dell ndvduo stesso e la sua parentela con altr ndvdu

Dettagli

Questo è il secondo di una serie di articoli, di

Questo è il secondo di una serie di articoli, di DENTRO LA SCATOLA Rubrca a cura d Fabo A. Schreber Il Consglo Scentfco della rvsta ha pensato d attuare un nzatva culturalmente utle presentando n ogn numero d Mondo Dgtale un argomento fondante per l

Dettagli

Curriculum Vitae Eu. con contratto atempo

Curriculum Vitae Eu. con contratto atempo Currculum Vtae Europass Currculum Vtae Eu con contratto atempo Vnctore d concorso ordnaro, cattedra d Educazone Tecnca nella meda, entrato n ruolo nell'a.s. 1984/1985. nsegnamento nelle attvtà d sostegno

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato Allegato n. 1 a Prot AU/01/130 RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI PER L ADOZIONE DI SCHEMA DI CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO DELL ENERGIA ELETTRICA SUL TERRITORIO NAZIONALE

Dettagli