ADEMPIMENTI E SCADENZE CONTRATTUALI DEL MESE DI APRILE 2015 GLI ADEMPIMENTI DEL MESE DI APRILE. Varie VENERDÌ 10

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ADEMPIMENTI E SCADENZE CONTRATTUALI DEL MESE DI APRILE 2015 GLI ADEMPIMENTI DEL MESE DI APRILE. Varie VENERDÌ 10"

Transcript

1 INFORMATIVA N APRILE 2015 Varie ADEMPIMENTI E SCADENZE CONTRATTUALI DEL MESE DI APRILE 2015 GLI ADEMPIMENTI DEL MESE DI APRILE VENERDÌ 10 Contributi INPS trimestrali personale domestico Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dei contributi previdenziali relativi al trimestre gennaio marzo 2015 per il personale domestico. Versamento tramite bollettino MAV. Contributi Fondo M. Negri, Fondo A. Pastore e Fondo M. Besusso trimestrali Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dei contributi di previdenza ed assistenza integrativa, rispettivamente al Fondo M. Negri, al Fondo A. Pastore ed al Fondo M. Besusso, a favore dei dirigenti di aziende commerciali, relativi al trimestre gennaio marzo Versamento tramite bonifico bancario. MERCOLEDÌ 15 Modelli 730: comunicazione della ricezione telematica Ultimo giorno utile per effettuare la trasmissione della Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modello resi disponibili dall Agenzia delle Entrate (Modello CSO) da parte dei sostituti d imposta che non hanno presentato, a partire dal 2011, l apposito modello CSO o che non hanno trasmesso il quadro CT entro il 12 marzo Trasmissione telematica del Modello CSO.

2 AP n. 133 / pagina 2 di 14 GIOVEDÌ 16 Ritenute IRPEF mensili Ultimo giorno utile per effettuare il versamento delle ritenute alla fonte operate da tutti i datori di lavoro, sostituti d'imposta, sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, corrisposti nel mese di marzo Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 Fisco/INPS/Regioni. Contributi INPS mensili Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dei contributi previdenziali, a favore della generalità dei lavoratori dipendenti, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di marzo Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 Fisco/INPS/Regioni. Contributi INPS mensili Gestione separata Ultimo giorno utile per effettuare il versamento alla Gestione separata dei contributi dovuti su compensi erogati nel mese di marzo 2015 a collaboratori coordinati e continuativi. Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 Fisco/INPS/Regioni. Contributi INPS gestione ex-enpals mensili Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dei contributi previdenziali a favore dei lavoratori dello spettacolo, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di marzo Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 Fisco/INPS/Regioni. Contributi INPGI mensili Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dei contributi previdenziali a favore dei giornalisti professionisti, relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di marzo Versamento a mezzo dichiarazione unificata, Modello F24 Accise. Addizionali Ultimo giorno utile per effettuare il versamento delle addizionali regionale/comunale su redditi da lavoro dipendente (marzo 2015). LUNEDÌ 20 Contributi Previndai e Previndapi trimestrali Ultimo giorno utile per effettuare il versamento dei contributi integrativi a favore dei dirigenti di aziende industriali, relativi al trimestre gennaio marzo Versamento tramite bonifico bancario. GIOVEDÌ 30 INPS gestione ex-enpals Denuncia contributiva mensile unificata Ultimo giorno utile per la presentazione della denuncia mensile unificata delle somme dovute e versate, relative al mese di marzo 2015, a favore dei lavoratori dello spettacolo. Invio attraverso la procedura on-line fruibile dal portale dell ENPALS o tramite Flusso UNIEMENS.

3 AP n. 133 / pagina 3 di 14 Invio telematico del Flusso UNIEMENS Ultimo giorno utile per inviare telematicamente la denuncia mensile UNIEMENS dei dati retributivi e contributivi INPS per i lavoratori dipendenti e parasubordinati iscritti alla Gestione separata (co.co.co., co.co.pro., co.co.co. occasionali, lavoratori autonomi occasionali, incaricati della vendita a domicilio e associati in partecipazione) relativa ai compensi corrisposti nel mese di marzo Presentazione all INPS del Flusso UNIEMENS tramite Internet. Denuncia INPS agricoli trimestrale Ultimo giorno utile per la presentazione della denuncia telematica relativa agli operai agricoli a tempo indeterminato, determinato e compartecipanti individuali, e loro retribuzioni, contenente i dati relativi al trimestre gennaio marzo Denuncia all INPS a mezzo DMAG telematico. Stampa libro unico Ultimo giorno utile per effettuare la stampa del Libro unico relativamente alle variabili retributive del mese di marzo FESTIVITÀ CADENTI NEL MESE DI APRILE 2015 Lunedì 6: Lunedì dell Angelo Sabato 25: Festa della Liberazione Eventuali festività legate alla ricorrenza del Santo Patrono. LE SCADENZE CONTRATTUALI DEL MESE DI APRILE Di seguito si riportano le principali scadenze contrattuali relative al mese di Aprile Per un ulteriore approfondimento di tutte le scadenze previste per il mese di Aprile 2015 si rimanda alla rivista Il Mondo Paghe n. 04 APRILE AREA MECCANICA ARTIGIANATO Una tantum Il verbale di accordo 15 gennaio 2015 per i dipendenti dalle imprese artigiane dei settori metalmeccanica, installazione di impianti, orafi, argentieri ed affini e dalle imprese odontotecniche ha previsto, ad integrale copertura del periodo di carenza contrattuale 1 gennaio dicembre 2014, a favore dei soli lavoratori in forza alla data di sottoscrizione dell accordo in esame (15 gennaio 2015), la corresponsione di un importo forfettario a titolo di una tantum pari ad euro 420,00 lordi (uguale per tutti i lavoratori), suddivisibile in quote mensili o frazioni, in relazione alla durata del rapporto nel periodo interessato. Con tale erogazione si dichiara definitivamente assolta ogni spettanza economica riferita o comunque riferibile al biennio , a qualsivoglia titolo. Si sottolinea che la suddetta somma una tantum: viene erogata in quattro tranches di pari importo: euro 105,00 con la retribuzione di gennaio 2015;

4 AP n. 133 / pagina 4 di 14 euro 105,00 con la retribuzione di aprile 2015; euro 105,00 con la retribuzione di luglio 2015; euro 105,00 con la retribuzione di ottobre 2015; viene corrisposta agli apprendisti in forza al 15 gennaio 2015 nella misura del 70%, con le medesime decorrenze; è ridotta proporzionalmente per i casi di servizio militare, assenza facoltativa post-partum, part-time, sospensioni per mancanza di lavoro concordate; è stata determinata considerando in essa anche gli eventuali riflessi sugli istituti retributivi diretti ed indiretti, legali o contrattuali ed è quindi comprensiva degli stessi; non incide sugli istituti contrattuali diretti e differiti, ivi incluso il TFR. Eventuali importi già corrisposti a titolo di futuri miglioramenti contrattuali, il cui riconoscimento cessa con la retribuzione del mese di gennaio 2015, vanno considerati a tutti gli effetti anticipazioni degli importi una tantum e, pertanto, vanno detratti dall una tantum stessa fino a concorrenza. AREA TESSILE MODA (ARTIGIANATO) L ipotesi di accordo 25 luglio 2014 per il rinnovo del CCNL Area Tessile Moda per i dipendenti dalle imprese artigiane dei settori tessile, abbigliamento, calzaturiero, pulitintolavanderia e occhialeria ha previsto, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi retributivi. ASSICURAZIONI AGENZIE IN GESTIONE LIBERA (UNAPASS) Una tantum L accordo 20 novembre 2014, tra ANAPA, UNAPASS, FIBA CISL, FISAC CGIL, FNA, UILCA, per il rinnovo del CCNL 4 febbraio 2011 per i dipendenti delle agenzie di assicurazione in gestione libera ha previsto delle erogazioni forfettarie una tantum a titolo di allineamento e di arretrati. Allineamento 1 gennaio gennaio 2011 A favore dei lavoratori in servizio alla data del 20 novembre 2014 ed in forza nel periodo dal 1 gennaio 2009 al 31 dicembre 2011, ai quali non fosse stato applicato il CCNL 4 febbraio 2011, è prevista la corresponsione, a fronte degli aumenti spettanti per gli anni 2009, 2010 e 2011, di un importo a titolo di una tantum. Si sottolinea che gli importi: sono comprensivi di incidenza scatti determinata forfettariamente, esclusi da ogni incidenza contrattuale, compreso il TFR; vanno ragguagliati alla durata del rapporto di lavoro nel periodo 1 gennaio dicembre 2011, se iniziato o terminato nel corso di tale periodo, considerando la frazione di mese con la stessa regola dei 15 giorni; vanno altresì riproporzionati per i lavoratori part time e per gli apprendisti.

5 AP n. 133 / pagina 5 di 14 Arretrati dal 1 gennaio 2012 al 30 giugno 2014 Per gli anni 2012, 2013 e per il periodo 1 gennaio giugno 2014, nei confronti dei lavoratori in forza alla data di sottoscrizione dell accordo (20 novembre 2014), ai quali non fosse stato applicato il CCNL 4 febbraio 2011, è prevista la corresponsione, a fronte degli aumenti spettanti per il suddetto periodo, di un importo a titolo di una tantum. Si sottolinea che gli importi: sono comprensivi di incidenza scatti determinata forfettariamente, esclusi da ogni incidenza contrattuale, compreso il TFR; vanno ragguagliati alla durata del rapporto di lavoro nel periodo 1 gennaio giugno 2014, se iniziato o terminato nel corso di tale periodo, considerando la frazione di mese con la stessa regola dei 15 giorni; vanno altresì riproporzionati per i lavoratori part time e per gli apprendisti. Per lo stesso periodo 1 gennaio giugno 2014, ai lavoratori in forza al 20 novembre 2014, rispetto ai quali fosse stato applicato il CCNL 4 febbraio 2011, è riconosciuto, a fronte degli aumenti spettanti per il suddetto periodo, un importo a titolo di una tantum. Si sottolinea che gli importi: sono comprensivi di incidenza scatti determinata forfettariamente, esclusi da ogni incidenza contrattuale, compreso il TFR; vanno ragguagliati alla durata del rapporto di lavoro nel periodo 1 gennaio giugno 2014, se iniziato o terminato nel corso di tale periodo, considerando la frazione di mese con la stessa regola dei 15 giorni; vanno altresì riproporzionati per i lavoratori part time e per gli apprendisti. Modalità di corresponsione Gli importi eventualmente complessivamente spettanti a titolo di allineamento e/o arretrati, rispettivamente per i periodi dal 2009 al 2011 e per i periodi dal 1 gennaio 2012 al 30 giugno 2014, al netto dell eventuale IVC e/o di anticipazioni in conto futuri aumenti contrattuali che vanno integralmente assorbite, fino a concorrenza, dagli importi una tantum, vanno corrisposti in un massimo di 15 rate mensili. Tali rate decorrono dal 1 novembre 2014 e fino al 31 dicembre 2015, ciascuna di importo uguale e pari ad 1/14 del totale, e comunque non inferiore ad euro 100,00 ciascuna. Come anticipato, per il periodo dal 1 luglio 2014 al 31 ottobre 2014 è prevista la corresponsione delle relative retribuzioni arretrate. Per quanto non previsto e sopra riportato, restano valide le stesse condizioni già definite per precedenti erogazioni di arretrati: gli importi saranno applicati pro-quota, in caso di passaggio di categoria nel periodo cui si riferiscono gli arretrati; eventuali erogazioni effettuate per i periodi indicati sotto la voce indennità di vacanza contrattuale (IVC) e/o anticipazioni in conto futuri aumenti contrattuali vanno integralmente assorbite, fino a concorrenza, dagli importi delle una tantum; gli importi comprendono le quote eventualmente a carico degli istituti assicuratori per i casi di malattia (per i lavoratori salariati - addetti alle pulizie), maternità ed infortunio: a tal fine le retribuzioni di riferimento e le indennità saranno ricalcolate con l aggiunta delle rispettive quote di arretrati contrattuali;

6 AP n. 133 / pagina 6 di 14 gli importi, escluse le eventuali quote a carico degli Istituti assicuratori, sono interamente soggetti a contributi previdenziali, secondo modalità ed aliquote in vigore alla scadenza delle rispettive tranches; gli importi, per la parte riferita ad annualità precedenti quella di corresponsione, sono assoggettati a tassazione separata (art. 17 TUIR); in caso di successione di rapporti di lavoro (art c.c.), ovvero conseguenti all applicazione dell art. 71 del CCNL (trapasso di agenzia), il complessivo importo degli arretrati sarà corrisposto dall agente che rivesta la qualità di datore di lavoro alla data del 20 novembre 2014, il quale avrà facoltà di rivalsa sugli agenti alle cui dipendenze il lavoratore è stato nel periodo interessato. CALZATURE PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA L accordo del 26 novembre 2013 per i dipendenti della piccola e media industria dei settori tessile abbigliamento moda, calzature, pelli e cuoio, penne spazzole e pennelli, occhiali, giocattoli, ha previsto, con riferimento al settore calzature, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi retributivi. CARTA AZIENDE INDUSTRIALI Elemento di garanzia retributiva (EGR) Il CCNL 13 settembre 2012 per i dipendenti delle aziende esercenti l industria della carta e cartone, della cellulosa, pasta legno, fibra vulcanizzata e presfibra e per le aziende cartotecniche e trasformatrici della carta e del cartone ha previsto che, a decorrere dal 2011, ai lavoratori a tempo indeterminato in forza dal 1 gennaio di ogni anno nelle aziende che non abbiano mai fatto contrattazione di II livello e che nei precedenti 3 anni non abbiano ricevuto nessun altro trattamento economico individuale o collettivo in aggiunta a quanto spettante a norma del CCNL, è riconosciuta con le competenze del mese di aprile dell anno successivo un importo annuo di 250,00 euro lordi, ovvero una cifra inferiore fino a concorrenza in caso di presenza di un trattamento economico aggiuntivo a quello fissato dal CCNL. L importo è onnicomprensivo e non computabile ai fini del TFR. In caso di risoluzione del rapporto prima della data di corresponsione, verranno erogati tanti dodicesimi dell importo quanti sono i mesi interi di servizio prestati nell anno. CEMENTO PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA Arretrati Aziende CONFAPI ANIEM L accordo 14 luglio 2014 per il rinnovo del CCNL 5 novembre 2010 per i dipendenti delle imprese esercenti la produzione del cemento, della calce e suoi derivati, del gesso e relativi manufatti, delle malte e dei materiali di base per le costruzioni, nonché la produzione promiscua di cemento, calce, gesso e malte ha previsto, a favore dei lavoratori in forza alla data del 30 giugno 2014 la corresponsione, a titolo di arretrati, degli aumenti retributivi per il periodo 1 gennaio giugno 2014, secondo varie scadenze.

7 AP n. 133 / pagina 7 di 14 ENERGIA E PETROLIO In particolare, con la retribuzione di aprile 2015, vanno erogati gli arretrati retributivi per i mesi di gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio e giugno L importo erogato a titolo di arretrati con la retribuzione di aprile 2015 dovrà essere assoggetto a tassazione separata in quanto riferito all anno precedente (gennaio - giugno 2014). Ai lavoratori in forza al 30 giugno 2014, nel caso di risoluzione anticipata del rapporto di lavoro entro il 30 aprile 2015, verrà riconosciuto per intero il pagamento degli arretrati retributivi previsti a copertura del periodo gennaio 2013 giugno 2014 (arretrati). Si ritiene che, pur in assenza di specifica disposizione contrattuale a riguardo, gli arretrati retributivi vadano corrisposti limitatamente ai mesi di lavoro in cui il lavoratore era in forza in azienda nel periodo di riferimento, fermo restando il requisito della sussistenza del rapporto di lavoro al 30 giugno Classificazione del personale L accordo 28 novembre 2014 per la disciplina delle materie rinviate a future negoziazioni dal testo di rinnovo del CCNL Energia e Petrolio 22 gennaio 2013 per gli addetti all industria di ricerca, di estrazione, di raffinazione, di cogenerazione, di lavorazione o alla distribuzione di prodotti petroliferi (escluse la ricerca, l estrazione, ecc. delle rocce asfaltiche e bituminose) e per gli addetti del settore energia ENI, ha previsto l avvio di uno studio, affidato ad una Commissione paritetica nazionale, per un nuovo sistema classificatorio comprensivo di un sistema premiale individuale, in sostituzione dell attuale CREA. Il termine dei lavori è fissato entro il 31 marzo 2015 e, in mancanza del nuovo sistema, dal 1 aprile 2015 saranno sospese tutte le verifiche previste dal CREA. GIOCATTOLI PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA GIORNALISTI L accordo del 26 novembre 2013 per i dipendenti della piccola e media industria dei settori tessile abbigliamento moda, calzature, pelli e cuoio, penne spazzole e pennelli, occhiali, giocattoli, ha previsto, con riferimento al settore giocattoli, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi retributivi. Previdenza complementare L accordo 24 giugno 2014 per il rinnovo del CCNL per i giornalisti professionisti dipendenti da editori di quotidiani e periodici, agenzie di stampa ed emittenti radiotelevisive private ha previsto, a decorrere dal 1 ottobre 2014, per tutti i giornalisti che: alla data del 31 dicembre 2014 abbiano maturato un anzianità aziendale che non raggiunga i 15 anni o siano assunti in data successiva al 31 dicembre 2014 e siano iscritti al Fondo di previdenza complementare dei giornalisti,

8 AP n. 133 / pagina 8 di 14 un aumento del contributo destinato alla previdenza complementare dello 0,25% della retribuzione mensile, nell ambito dell ordinaria contribuzione di finanziamento a carico aziendale al Fondo integrativo contrattuale ex fissa. L INPGI ha precisato che le due condizioni, anzianità aziendale inferiore ai 15 anni e iscrizione al Fondo complementare, devono essere concorrenti e non alternative. A decorrere dalla denuncia mensile riferita al mese di marzo 2015, da presentare entro il 16 aprile 2015, i datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze giornalisti professionisti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato in possesso dei soprarichiamati requisiti sono tenuti ad aumentare il versamento a proprio carico al Fondo complementare dei giornalisti di una quota pari allo 0,25% della retribuzione imponibile, abbassando contestualmente della stessa misura l aliquota del contributo ordinario dovuto al Fondo integrativo contrattuale, che in questi casi passa dall 1,50% all 1,25% della retribuzione mensile imponibile. Al fine della comunicazione all INPGI di tali requisiti è prevista l implementazione della procedura DASM. GRAFICA ED EDITORIA AZIENDE INDUSTRIALI Elemento di garanzia retributiva (EGR) Il CCNL 30 maggio 2011 per i dipendenti delle aziende grafiche ed affini e delle aziende editoriali anche multimediali ha previsto, a decorrere dal 2012 a favore dei lavoratori a tempo indeterminato, in forza dal 1 gennaio di ogni anno, dipendenti da aziende prive della contrattazione di secondo livello e che nel corso dei tre anni precedenti non abbiano percepito altri trattamenti economici individuali o collettivi oltre a quanto spettante in base al CCNL, la corresponsione, con le competenze del mese di aprile dell anno successivo, di un importo a titolo di elemento di garanzia retributiva. Tale importo, uguale per tutti i lavoratori: è pari a 250,00 euro lordi annui, ovvero una cifra inferiore fino a concorrenza in presenza di un trattamento economico aggiuntivo a quello fissato dal CCNL; è onnicomprensivo e non computabile ai fini del TFR; in caso di risoluzione del rapporto di lavoro prima della data di corresponsione, viene erogato in tanti dodicesimi quanti sono i mesi interi di servizio prestati nell anno. IGIENE AMBIENTALE Assistenza sanitaria integrativa Con il Protocollo del 25 luglio 2014 in tema di attuazione dell assistenza sanitaria integrativa attraverso il fondo FASDA, già oggetto dell accordo del 24 marzo 2014, sono state fornite indicazioni operative su alcuni aspetti relativi agli obblighi contributivi e all erogazione di prestazioni sanitarie integrative ai lavoratori dipendenti.

9 AP n. 133 / pagina 9 di 14 Riguardo la contribuzione, si conviene che, alla luce delle previsioni contrattuali (secondo capoverso introduttivo dell art. 65, lett. B) del CCNL Federambiente e art. 68 del CCNL Assoambiente), le disposizioni in tema di assistenza sanitaria integrativa di comparto risultano vincolanti rispetto a tutte le imprese che applicano i CCNL. Viene precisato che l obbligo della contribuzione (straordinaria e ordinaria) da parte delle suddette imprese nei confronti del Fondo FASDA, a favore dei lavoratori dipendenti, sussiste indipendentemente dalla natura delle attività e/o dai servizi da esse svolti. Si conferma che l importo unitario del contributo ordinario dovuto dalle imprese al Fondo FASDA, per ogni lavoratore dipendente con rapporto di lavoro a tempo indeterminato pieno o parziale, non in prova (compreso il personale apprendista), è trimestrale, non frazionabile ed è pari ad euro 42,50. La misura di tale contributo è al netto del contributo previdenziale di solidarietà ed al lordo delle spese di funzionamento della gestione. Il contributo ordinario (nonché quello straordinario per le spese di avviamento del Fondo) non è dovuto per i dirigenti, rispetto ai quali non trovano applicazione i suddetti CCNL. Si sottolinea, altresì, che l importo del contributo per i lavoratori a tempo indeterminato parziale è uguale a quello per il personale a tempo pieno. Il versamento annuale delle 4 quote trimestrali si completa, secondo un criterio di competenza, a cavaliere di 2 anni solari, e va effettuato alle seguenti scadenze: 16 aprile, 16 luglio, 16 ottobre, 16 gennaio. Riguardo l individuazione e il computo del personale, rispetto al quale va corrisposta la contribuzione, si fa riferimento ai dipendenti in forza al: 31 marzo immediatamente precedente, per il versamento del 16 aprile; 30 giugno immediatamente precedente, per il versamento del 16 luglio; 30 settembre immediatamente precedente, per il versamento del 16 ottobre; 31 dicembre immediatamente precedente, per il versamento del 16 gennaio. Si considerano in forza anche i dipendenti che, alle suddette date, risultino per qualsiasi motivo sospesi dalla retribuzione o in aspettativa non retribuita. Inoltre, si conviene, in via eccezionale, che nell ipotesi di avvicendamento tra imprese nelle gestione di appalto/affidamento di servizi (con conseguente passaggio di personale dall impresa uscente a quella subentrante) l onere del versamento dell intera quota trimestrale della contribuzione ordinaria al Fondo FASDA ricade comunque sull impresa che risulti affidataria del servizio alle suddette date del versamento, anche qualora il personale non risulti alle dipendenze dell impresa affidataria alle date del 31 marzo, 30 giugno, 30 settembre o 31 dicembre. LAPIDEI AZIENDE INDUSTRIALI Il CCNL 3 maggio 2013 per i dipendenti da aziende esercenti l attività di escavazione e lavorazione dei materiali lapidei ha previsto, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi retributivi.

10 AP n. 133 / pagina 10 di 14 Previdenza complementare Il CCNL 3 maggio 2013 per i dipendenti da aziende esercenti l attività di escavazione e lavorazione dei materiali lapidei ha previsto, dal 1 aprile 2015, un incremento dello 0,10% dell aliquota contributiva, a carico azienda, al Fondo ARCO, che risulta pari all 1,60% della retribuzione utile per il calcolo del TFR. I contributi volontari versati dai lavoratori continuano invece ad essere calcolati sulla retribuzione commisurata a minimo tabellare, indennità di contingenza ed EDR. LAPIDEI PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA Aziende ANIEM CONFIMI L accordo di rinnovo del 16 gennaio 2014 per i dipendenti delle piccole e medie industrie di escavazione e lavorazione dei materiali lapidei aderenti a CONFIMI ha previsto, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi retributivi. LATERIZI AZIENDE INDUSTRIALI Previdenza complementare Il CCNL 24 giugno 2013 per i dipendenti dalle aziende esercenti la produzione di laterizi e manufatti cementizi ha previsto che, a partire dal 1 aprile 2015, la contribuzione da versare al Fondo ARCO, in misura paritetica a carico dei lavoratori iscritti al Fondo e a carico delle aziende, è fissata nella misura dell 1,50% della retribuzione utile (minimo tabellare, contingenza, EDR e indennità di funzione per i quadri). LATERIZI PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA Previdenza complementare Aziende ANIEM CONFIMI L accordo 3 febbraio 2014, stipulato tra ANIEM, ANIER, aderenti a CONFIMI IMPRESA, FENEAL UIL, FILCA - CISL, FILLEA CGIL, per il rinnovo del CCNL 16 novembre 2010 per i dipendenti delle piccole e medie imprese produttrici di elementi e componenti in laterizio e prefabbricati in latero-cemento, manufatti in calcestruzzo armato e non, in cemento, in gesso e piastrelle ha precisato che, fermo restando che per i lavoratori già iscritti a forme di previdenza contrattuale verranno mantenute le relative posizioni, con apposito verbale di accordo le Parti hanno individuato il Fondo ARCO quale fondo contrattuale di previdenza complementare e si sono impegnate ad attivarsi, entro il 28 febbraio 2014, per favorire l adesione a tale Fondo dei lavoratori dipendenti delle imprese che applicano il presente CCNL. Nelle more la contribuzione maturata e non versata sarà accantonata dall azienda. La contribuzione da versare al Fondo, in misura paritetica a carico dei lavoratori iscritti al Fondo e a carico delle aziende con esclusivo riferimento a tali lavoratori, è pari alle seguenti aliquote ragguagliate al valore del minimo tabellare, contingenza ed EDR: 1,40% a partire dal 1 aprile 2014; 1,50% a partire dal 1 aprile 2015; 1,60% a partire dal 1 aprile 2016.

11 AP n. 133 / pagina 11 di 14 Inoltre è previsto: il 100% dell accantonamento del TFR maturato nell anno per i lavoratori di prima occupazione assunti successivamente al 28 aprile 1993; il 40% dell accantonamento del TFR maturato nell anno per gli altri lavoratori. Previdenza complementare Aziende CONFAPI ANIEM L accordo 11 marzo 2014 tra CONFAPI ANIEM, FENEAL - UIL, FILCA - CISL, FILLEA - CGIL per il rinnovo del CCNL per i dipendenti delle piccole e medie imprese produttrici di elementi e componenti in laterizio e prefabbricati in latero-cemento, manufatti in calcestruzzo armato e non, in cemento, in gesso e piastrelle ha precisato che, con accordo del 17 aprile 2007, le Parti hanno individuato il Fondo FONDAPI quale fondo di previdenza complementare per i lavoratori dipendenti delle imprese che applicano il CCNL. È previsto un incremento delle aliquote del contributo al FONDAPI sia a carico dell azienda che a carico del lavoratore pari allo 0,30%. Pertanto, le aliquote ragguagliate al valore del minimo tabellare, contingenza ed EDR, sia per il datore di lavoro che per il lavoratore, sono fissate nelle seguenti misure: 1,40% (incremento 0,10%) a partire dal 1 aprile 2014; 1,50% (incremento 0,10%) a partire dal 1 aprile 2015; 1,60% (incremento 0,10%) a partire dal 1 aprile LEGNO E ARREDAMENTO AZIENDE INDUSTRIALI Il CCNL 11 settembre 2013 per i dipendenti dalle industrie del legno, del sughero, del mobile e dell arredamento e dalle industrie boschive e forestali ha previsto, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi retributivi. OCCHIALI PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA L accordo del 26 novembre 2013 per i dipendenti della piccola e media industria dei settori tessile abbigliamento moda, calzature, pelli e cuoio, penne spazzole e pennelli, occhiali, giocattoli, ha previsto, con riferimento al settore occhiali, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi retributivi. PELLI E CUOIO PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA L accordo del 26 novembre 2013 per i dipendenti della piccola e media industria dei settori tessile abbigliamento moda, calzature, pelli e cuoio, penne spazzole e pennelli, occhiali, giocattoli, ha previsto, con riferimento al settore pelli e cuoio, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi retributivi.

12 AP n. 133 / pagina 12 di 14 PENNE SPAZZOLE E PENNELLI PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA SACRISTI L accordo del 26 novembre 2013 per i dipendenti della piccola e media industria dei settori tessile abbigliamento moda, calzature, pelli e cuoio, penne spazzole e pennelli, occhiali, giocattoli, ha previsto, con riferimento al settore penne spazzole e pennelli, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi retributivi. Gratifica pasquale L accordo 21 gennaio 2015 per il rinnovo del CCNL per i sacristi addetti al culto dipendenti da enti ecclesiastici ha previsto che, a partire dal 2015, in occasione della Santa Pasqua viene erogata una gratifica di 50,00 euro lordi, con effetto unicamente sul TFR. SERVIZI DI PULIZIA AZIENDE ARTIGIANE TELECOMUNICAZIONI L ipotesi di accordo del 18 settembre 2014 per il rinnovo del CCNL per i dipendenti dalle imprese artigiane esercenti servizi di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione ha previsto, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi retributivi. Elemento di garanzia retributiva (EGR) L accordo 23 ottobre 2009 per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di telecomunicazioni ha previsto che, a decorrere dal 2011, ai dipendenti assunti a tempo indeterminato in forza nelle aziende prive di contrattazione di secondo livello riguardante il premio di risultato e che non abbiano percepito nel corso dell anno precedente altri trattamenti economici individuali o collettivi comunque soggetti a contribuzione oltre a quanto spettante dal contratto collettivo, sarà riconosciuto un importo annuo pari a 260,00 euro lordi, ovvero una cifra inferiore fino a concorrenza in caso di presenza di un trattamento economico aggiuntivo a quello fissato dal CCNL. A livello aziendale potranno essere valutate le modalità per riconoscere l elemento di garanzia retributiva ai lavoratori dipendenti a tempo determinato di durata superiore a sei mesi e alle altre tipologie di lavoro subordinato. Il trattamento viene erogato in unica soluzione con le competenze del mese di aprile ed è corrisposto pro-quota con riferimento a tanti dodicesimi quanti sono i mesi di servizio prestati dal lavoratore nell anno precedente. La prestazione di lavoro superiore a 15 giorni sarà considerata, a questi effetti, come mese intero. Detto importo sarà riproporzionato per i lavoratori a tempo parziale in funzione del normale orario di lavoro. Tale importo è escluso dalla base di calcolo del TFR ed è stato quantificato considerando in esso anche i riflessi sugli istituti di retribuzione diretta ed indiretta, di origine legale o contrattuale, ed è quindi, comprensivo degli stessi.

13 AP n. 133 / pagina 13 di 14 Nel caso di risoluzione del rapporto di lavoro antecedentemente al momento di corresponsione dell elemento di garanzia, fermo restando i criteri di maturazione dello stesso, il suddetto importo verrà corrisposto all atto della liquidazione delle competenze. Dall adempimento di cui sopra sono escluse le aziende che versino in comprovate situazioni di difficoltà economico-produttiva con ricorso ad ammortizzatori sociali. TESSILI E ABBIGLIAMENTO AZIENDE INDUSTRIALI Importi per la contrattazione aziendale Il CCNL 4 febbraio 2014 per i dipendenti dalle industrie tessili, abbigliamento e moda ha previsto che nell ipotesi in cui, entro il 31 marzo 2015 ovvero entro il 31 marzo 2016, non sia effettuata la contrattazione aziendale, a favore di tutti i lavoratori in forza alla data di erogazione è prevista la corresponsione dei seguenti importi: euro 280,00 lordi con la retribuzione del mese di aprile 2015 (relativamente al periodo aprile 2014 marzo 2015); euro 280,00 lordi con la retribuzione del mese di aprile 2016 (relativamente al periodo aprile 2015 marzo 2016). Si precisa che tali somme: sono considerate omnicomprensive di ogni incidenza su tutti gli istituti legali e contrattuali, compreso il TFR: sono commisurate in dodicesimi in base all effettivo servizio nel periodo di riferimento 1 aprile 31 marzo; vanno riproporzionate per i lavoratori part time. I suddetti importi sono riferiti soltanto ai periodi sopra indicati e dal 1 aprile 2016 cesseranno ogni loro effetto. Elemento retributivo nazionale (ERN) Aziende terziste del Mezzogiorno Il CCNL 4 febbraio 2014 per i dipendenti dalle industrie tessili, abbigliamento e moda ha previsto, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi retributivi, con riferimento alle aziende terziste del Mezzogiorno identificate nel Protocollo n. 5 del CCNL. Settore fotoincisione tessile Aziende terziste del Mezzogiorno Il CCNL 4 febbraio 2014 per i dipendenti da aziende di confezione in serie di prodotti di abbigliamento, relativamente ai dipendenti delle aziende esercenti la fotoincisione di quadri e cilindri per la stampa tessile, ha previsto, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi retributivi, con riferimento alle aziende terziste del Mezzogiorno identificate nel Protocollo n. 5 del CCNL. TESSILI E ABBIGLIAMENTO PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA L accordo del 26 novembre 2013 per i dipendenti della piccola e media industria dei settori tessile abbigliamento moda, calzature, pelli e cuoio, penne spazzole e pennelli, occhiali, giocattoli, ha previsto, con riferimento al settore tessili abbigliamento moda, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi retributivi.

14 AP n. 133 / pagina 14 di 14 TURISMO CONFCOMMERCIO VIDEOFONOGRAFICA Lavoro extra e di surroga Alberghi, alberghi diurni e campeggi L ipotesi di accordo del 18 gennaio 2014 per il rinnovo del CCNL 20 febbraio 2010 per i dipendenti da aziende del settore turismo, non sottoscritta dalle Organizzazioni datoriali FIPE (che riunisce gli esercizi pubblici), FIAVET (che riunisce le agenzie di viaggio) e FEDERRETI (Federazione Sindacale Vettori e Servizi per la Mobilita), cui pertanto non trova applicazione, ha previsto, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi relativi alla retribuzione oraria per il personale extra e di surroga. Alberghi, alberghi diurni e campeggi L ipotesi di accordo del 18 gennaio 2014 per il rinnovo del CCNL 20 febbraio 2010 per i dipendenti da aziende del settore turismo, non sottoscritta dalle Organizzazioni datoriali FIPE (che riunisce gli esercizi pubblici), FIAVET (che riunisce le agenzie di viaggio) e FEDERRETI (Federazione Sindacale Vettori e Servizi per la Mobilita), cui pertanto non trova applicazione, ha previsto, a far data dal 1 aprile 2015, degli incrementi retributivi. Elemento di garanzia retributiva (EGR) Il CCNL 15 febbraio 2011 (sottoscritto il 31 marzo 2011) per i dipendenti dalle aziende videofonografiche ha previsto che, a decorrere dall anno 2014, a favore dei lavoratori dipendenti da aziende prive della contrattazione di secondo livello e che nel corso dell ultimo quadriennio non abbiano percepito altri trattamenti economici individuali o collettivi oltre a quanto spettante in base al CCNL, è riconosciuto un importo a titolo di elemento di garanzia retributiva. Tale importo, uguale per tutti i lavoratori: è pari a 220,00 euro lordi annui; è corrisposto con la retribuzione del mese di aprile, ai lavoratori in forza dal 1 gennaio di ogni anno; è da intendersi omnicomprensivo di ogni incidenza su tutti gli istituti legali e contrattuali, compreso il TFR.

GLI ADEMPIMENTI DEL MESE DI LUGLIO 2015

GLI ADEMPIMENTI DEL MESE DI LUGLIO 2015 Studio Filippi Consulenti d impresa Viale Dieci Martiri, 37 36100 Vicenza Linea 1: 0444 525824 Linea 2: 0444 231183 Fax: 0444 809824 www.studio-filippi.it Circolare 42 2015 Questa mail è generata da un

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI DEL MESE DI GIUGNO 2015

GLI ADEMPIMENTI DEL MESE DI GIUGNO 2015 Studio Filippi Consulenti d impresa Viale Dieci Martiri, 37 36100 Vicenza Linea 1: 0444 525824 Linea 2: 0444 231183 Fax: 0444 809824 www.studio-filippi.it Circolare 38 2015 Questa mail è generata da un

Dettagli

newsletter GIUGNO 2015

newsletter GIUGNO 2015 newsletter GIUGNO 2015 4. Scadenziario luglio 2015 4. SCADENZIARIO LUGLIO 2015 Scadenze contrattuali Assicurazioni Agenzie in gestione libera UNAPASS: Una tantum L accordo 20 novembre 2014, tra ANAPA,

Dettagli

newsletter DICEMBRE 2014

newsletter DICEMBRE 2014 newsletter DICEMBRE 2014 4. Scadenziario gennaio 2015 4. SCADENZIARIO GENNAIO 2015 Scadenze contrattuali Autotrasporto merci e logistica: Trasferta Il CCNL 1 agosto 2013 per i dipendenti da imprese di

Dettagli

Varie VENERDÌ 1 LUNEDÌ 18

Varie VENERDÌ 1 LUNEDÌ 18 INFORMATIVA N. 174 04 MAGGIO 2015 Varie ADEMPIMENTI E SCADENZE CONTRATTUALI DEL MESE DI MAGGIO 2015 GLI ADEMPIMENTI DEL MESE DI MAGGIO Modd. 730 precompilati VENERDÌ 1 A partire da tale data possibilità

Dettagli

TOMIOLO STUDIO ASSOCIATO di consulenza commerciale e del lavoro

TOMIOLO STUDIO ASSOCIATO di consulenza commerciale e del lavoro TOMIOLO STUDIO ASSOCIATO di consulenza commerciale e del lavoro Con la collaborazione del Centro Studi SEAC siamo lieti di inviarle il n. 04 di SPAZIO AZIENDE APRILE 2015 Rinnovato il CCNL Terziario Ipotesi

Dettagli

Circolare Informativa n 13/2014. Scadenze CCNL FEBBRAIO 2014

Circolare Informativa n 13/2014. Scadenze CCNL FEBBRAIO 2014 Circolare Informativa n 13/2014 Scadenze CCNL FEBBRAIO 2014 Pagina 1 di 11 INDICE 1) Abbigliamento e confezioni Aziende industriali pag.3 2) Alimentari PMI pag.3 3) Autotrasporti merci e logistica pag.3

Dettagli

LE SCADENZE CONTRATTUALI DEL MESE DI GENNAIO

LE SCADENZE CONTRATTUALI DEL MESE DI GENNAIO Studio Filippi Consulenti d impresa Viale Dieci Martiri, 37 36100 Vicenza Linea 1: 0444 525824 Linea 2: 0444 231183 Fax: 0444 809824 www.studio-filippi.it Circolare 06 2013 Questa mail è generata da un

Dettagli

UFFICIO PAGHE s.r.l.

UFFICIO PAGHE s.r.l. Con la collaborazione del Centro Studi SEAC siamo lieti di inviarle il n. 02 di SPAZIO AZIENDE FEBBRAIO 2015 TFR non soggetto a compensazioni con i danni dovuti al datore Corte di Cassazione, sentenza

Dettagli

Circolare Informativa n 1/2014. Scadenze CCNL DICEMBRE 2013

Circolare Informativa n 1/2014. Scadenze CCNL DICEMBRE 2013 Circolare Informativa n 1/2014 Scadenze CCNL DICEMBRE 2013 Pagina 1 di 12 INDICE 1) Alimentari PMI pag. 3 2) Area Alimentazione e panificazione pag.6 3) Autorimesse e noleggio automezzi pag.8 4) Carta

Dettagli

SPAZIO AZIENDE GIUGNO 2013

SPAZIO AZIENDE GIUGNO 2013 Con la collaborazione del Centro Studi SEAC siamo lieti di inviarle il n. 06 di SPAZIO AZIENDE GIUGNO 2013 LE ULTIME NOVITÀ Procedure standardizzate per la valutazione dei rischi FAQ Ministero del Lavoro

Dettagli

Sintesi degli accordi. (*) Esclusi i comparti Autotrasporto merci e logistica, Edilizia e Servizi di pulizia, che non hanno rinnovato.

Sintesi degli accordi. (*) Esclusi i comparti Autotrasporto merci e logistica, Edilizia e Servizi di pulizia, che non hanno rinnovato. Settore Artigiano Accordo interconfederale - 15 dicembre 2009 Accordi - 15 dicembre 2009 Retribuzioni contrattuali dal 1º gennaio 2010 e bilateralità â Parti stipulanti: Confartigianato Imprese, Cna, Casartigiani

Dettagli

SPAZIO AZIENDE LUGLIO 2015

SPAZIO AZIENDE LUGLIO 2015 Ai Nostri Clienti Loro indirizzi Con la collaborazione del Centro Studi SEAC siamo lieti di inviarle il n. 07 di SPAZIO AZIENDE LUGLIO 2015 LE ULTIME NOVITÀ Nuovo indirizzo PEC per l invio del modello

Dettagli

SPAZIO AZIENDE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE

SPAZIO AZIENDE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Commercialisti Associati Bellttramii Pellllegriinii Ciimarollllii Veronesii Zorzii - Basiille 25124 Brescia 38100 Trento 38080 Darzo 20144 Milano 5, Via Aldo Moro 5, Via S. Vigilio 1, Zona Artigianale

Dettagli

a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali

a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali Udine, 13 agosto 2014 CCNL Area Tessile-Moda, il 25 luglio 2014 sottoscritto il rinnovo del contratto (per i settori TAC, pulitintolavanderia e occhialeria)

Dettagli

SPAZIO AZIENDE OTTOBRE 2012

SPAZIO AZIENDE OTTOBRE 2012 Con la collaborazione del Centro Studi SEAC siamo lieti di inviarle il n. 10 di SPAZIO AZIENDE OTTOBRE 2012 Donne e giovani: incentivi per i rapporti di lavoro stabilizzati o attivati entro il 31 marzo

Dettagli

CIRCOLARE N. 04 DEL 17/04/2015

CIRCOLARE N. 04 DEL 17/04/2015 CIRCOLARE N. 04 DEL 17/04/2015 SOMMARIO 1. COMUNICAZIONI 4 1.1. HELP ON-LINE GESTIONE CIRCOLARI... 4 1.2. 770/2015 REDDITI 2014... 6 2. AGGIORNAMENTI TABELLE 7 2.1. VARIAZIONI CONTRATTUALI MESE DI APRILE...

Dettagli

Studio Professionale Rag. Loredana Hertel

Studio Professionale Rag. Loredana Hertel Oggetto: PRINCIPALI SCADENZE DAL 1 MARZO AL 31 MARZO 2012 Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 1 marzo 2012 al 31 marzo 2012, con il commento dei principali termini di prossima scadenza.

Dettagli

di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale

di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale IL METODO DEL COSTO STANDARD di Massimo Brisciani Risorse Umane >> Amministrazione del personale Il datore di lavoro ha necessità di conoscere in via preventiva quale sarà il costo del personale che occupa

Dettagli

Direttore Responsabile: Franco Bolner Per eventuali problemi di non corretta ricezione telefonare allo 0461/805595

Direttore Responsabile: Franco Bolner Per eventuali problemi di non corretta ricezione telefonare allo 0461/805595 Spa 38100 TRENTO Via Solteri, 74 INFORMATIVA PER L AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Direttore Responsabile: Franco Bolner Per eventuali problemi di non corretta ricezione telefonare allo 0461/805595 INFORMATIVA

Dettagli

Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso

Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso Consulenza Amministrativa del Lavoro 80122 Napoli Viale A. Gramsci,15 Tel. 081/2461068 - Fax 081/2404414 Email info@cafassoefigli.it Napoli, lì 2 agosto

Dettagli

CONTRATTUALISTICA CCNL COOPERATIVE SOCIALI ACCORDO DI RINNOVO

CONTRATTUALISTICA CCNL COOPERATIVE SOCIALI ACCORDO DI RINNOVO CONTRATTUALISTICA NEWS CCNL COOPERATIVE SOCIALI ACCORDO DI RINNOVO AUMENTI TABELLARI LIVELLO Aumenti a partire dal 1 gennaio 2012 A1 26,41 A2 26,65 B1 27,90 C1 30,00 C2 30,90 C3 31,81 D1 31,81 D2 33,55

Dettagli

NEWSLETTER LAVORO FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI

NEWSLETTER LAVORO FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI NEWSLETTER N. 2/2014 NEWSLETTER LAVORO FEBBRAIO 2014 ULTIME NOVITÀ FISCALI ULTIME NOVITA FISCALI GESTIONE SEPARATA INPS: ALIQUOTE VE 2014 CIRCOLARE INPS N. 18 DEL FEBRRAIO 2014 DIFFERIMENTO AUTOLIQUIDAZIONE

Dettagli

SPAZIO AZIENDE MARZO 2015

SPAZIO AZIENDE MARZO 2015 Lo Studio Del Moro con la collaborazione del Centro Studi SEAC vi presenta il n. 03 di SPAZIO AZIENDE MARZO 2015 LE ULTIME NOVITÀ Convertito in legge il decreto Milleproroghe 2015 Legge n. 11 del 27 febbraio

Dettagli

Circolare Informativa n 54/2013. Scadenze CCNL OTTOBRE 2013

Circolare Informativa n 54/2013. Scadenze CCNL OTTOBRE 2013 Circolare Informativa n 54/2013 Scadenze CCNL OTTOBRE 2013 Pagina 1 di 14 INDICE 1) Autoferrotranvieri pag. 3 2) Cemento Aziende Industriali pag.4 3) Chimica, Gomma, Vetro PMI pag.5 4) Igiene ambientale

Dettagli

AGGIORNAMENTI CONTRATTUALI LUGLIO 2015

AGGIORNAMENTI CONTRATTUALI LUGLIO 2015 AGGIORNAMENTI CONTRATTUALI LUGLIO 2015 SOMMARIO 1. CIRCOLARE MENSILE DI LUGLIO 3 1.1. VARIAZIONI CONTRATTUALI MESE DI LUGLIO... 3 1.2. GESTIONE UNA TANTUM... 9 2. AGGIORNAMENTO DEL 21/07/2015 28 2.1. VARIAZIONI

Dettagli

Ipotesi di Accordo del 13 maggio 2014 - C.C.I.R.L. del 12 febbraio 2001 TABELLA DELLE RETRIBUZIONI VALIDA DAL 1 OTTOBRE 2015

Ipotesi di Accordo del 13 maggio 2014 - C.C.I.R.L. del 12 febbraio 2001 TABELLA DELLE RETRIBUZIONI VALIDA DAL 1 OTTOBRE 2015 AREA COMUNICAZIONE - (Arti grafiche Cartotecnica - Grafica pubblicitaria Grafinformatica Studi di progettazione - Tecnico grafica Fotografia - Video fotografia ed affini Eliografie Copisterie) Ipotesi

Dettagli

Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso

Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso Consulenza Amministrativa del Lavoro 80122 Napoli Viale A. Gramsci,15 Tel. 081/2461068 - Fax 081/2404414 Email info@cafassoefigli.it Napoli, lì 29 marzo

Dettagli

Studi Professionali, Accordo rinnovo CCNL - 1.10.1999-30.09.2003

Studi Professionali, Accordo rinnovo CCNL - 1.10.1999-30.09.2003 Studi Professionali, Accordo rinnovo CCNL - 1.10.1999-30.09.2003 VERBALE DI ACCORDO Il giorno 24 ottobre 2001, presso la sede della FEDERNOTAI in Roma, Via Flaminia 162 Tra Consilp-Confprofessioni rappresentata

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO Modulo Versione Data Gestione contratti 01.20.01 20/12/2013 Elenco contratti aggiornati: COD. FLAG DESCRIZIONE GESTIONE CONTRATTI 4 ALIMENTARI ARTIGIANATO

Dettagli

Circolare 48 2012. affronteremo oggi i seguenti argomenti: - Posta elettronica certificata. - Start-up innovative: finalità e definizione

Circolare 48 2012. affronteremo oggi i seguenti argomenti: - Posta elettronica certificata. - Start-up innovative: finalità e definizione Studio Filippi Consulenti d impresa Viale Dieci Martiri, 37 36100 Vicenza Linea 1: 0444 525824 Linea 2: 0444 231183 Fax: 0444 809824 www.studio-filippi.it Circolare 48 2012 Questa mail è generata da un

Dettagli

S C A D E N Z A R I O A P R I L E 2 0 1 5

S C A D E N Z A R I O A P R I L E 2 0 1 5 S C A D E N Z A R I O A P R I L E 2 0 1 5 01.04.15 SETTORI: TESSILE, ABBIGLIAMENTO, MODA, CALZATURE, PELLI E CUOIO (PICCOLA INDUSTRIA) AUMENTO MINIMI CONTRATTUALI: seguiranno apposite circolari con nuovi

Dettagli

REGOLAMENTO ASTER ENTE DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA PER I DIPENDENTI DALLE AZIENDE DEL COMMERCIO, TURISMO E SERVIZI -

REGOLAMENTO ASTER ENTE DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA PER I DIPENDENTI DALLE AZIENDE DEL COMMERCIO, TURISMO E SERVIZI - REGOLAMENTO ASTER ENTE DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA PER I DIPENDENTI DALLE AZIENDE DEL COMMERCIO, TURISMO E SERVIZI - Art. 1 Finalità Il presente regolamento disciplina l iscrizione e la contribuzione

Dettagli

REGOLAMENTO ASTER ENTE DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA PER I DIPENDENTI DALLE AZIENDE DEL COMMERCIO, TURISMO E SERVIZI -

REGOLAMENTO ASTER ENTE DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA PER I DIPENDENTI DALLE AZIENDE DEL COMMERCIO, TURISMO E SERVIZI - REGOLAMENTO ASTER ENTE DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA PER I DIPENDENTI DALLE AZIENDE DEL COMMERCIO, TURISMO E SERVIZI - Art. 1 Finalità Il presente regolamento disciplina l iscrizione e la contribuzione

Dettagli

CASSA EDILE DI MUTUALITA E DI ASSISTENZA DI NOVARA FASCICOLO TABELLE

CASSA EDILE DI MUTUALITA E DI ASSISTENZA DI NOVARA FASCICOLO TABELLE CASSA EDILE DI MUTUALITA E DI ASSISTENZA DI NOVARA FASCICOLO TABELLE Percentuali contributive - Percentuali accantonamento Coefficienti malattia e infortunio IN VIGORE DAL MESE DI DICEMBRE 2012 2 TABELLE

Dettagli

Oggetto: LE LIMITAZIONI NUMERICHE ALLA STIPULA DI CONTRATTI A TERMINE

Oggetto: LE LIMITAZIONI NUMERICHE ALLA STIPULA DI CONTRATTI A TERMINE Oggetto: LE LIMITAZIONI NUMERICHE ALLA STIPULA DI CONTRATTI A TERMINE La prima fase della prevista Riforma del lavoro ha visto protagonista, ancora una volta, il contratto a tempo determinato. La sua peculiarità,

Dettagli

a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali CCNL Servizi di Pulizia del 18 settembre 2014, le principali novità sul rinnovo del contratto

a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali CCNL Servizi di Pulizia del 18 settembre 2014, le principali novità sul rinnovo del contratto a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali Udine, 24 novembre 2014 CCNL Servizi di Pulizia del 18 settembre 2014, le principali novità sul rinnovo del contratto Il 18 settembre 2014 è stato sottoscritto

Dettagli

AGGIORNAMENTI CONTRATTUALI SETTEMBRE 2015

AGGIORNAMENTI CONTRATTUALI SETTEMBRE 2015 AGGIORNAMENTI CONTRATTUALI SETTEMBRE 2015 SOMMARIO 1. CIRCOLARE MENSILE SETTEMBRE 2 1.1. VARIAZIONI CONTRATTUALI MESE DI SETTEMBRE... 2 1.2. GESTIONE UNA TANTUM... 4 2. AGGIORNAMENTO DEL 22/09/2015 12

Dettagli

Nota informativa. SCHEDA SINTETICA per i potenziali aderenti (depositata presso la Covip il 19/05/2015)

Nota informativa. SCHEDA SINTETICA per i potenziali aderenti (depositata presso la Covip il 19/05/2015) FONDAPI FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DIPENDENTI DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 116 SCHEDA SINTETICA per i potenziali

Dettagli

LAVORI USURANTI RICHIESTA BENEFICIO PREPENSIONAMENTO

LAVORI USURANTI RICHIESTA BENEFICIO PREPENSIONAMENTO SCADENZE MARZO 2016 MARTEDì 1 MARZO REGISTRO Scade il termine per registrare i nuovi contratti di locazione di immobili stipulati il 1 febbraio 2016 e per pagare l imposta di registro (2% o 1% per alcune

Dettagli

ENTE BILATERALE PER IL TERZIARIO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA

ENTE BILATERALE PER IL TERZIARIO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA ENTE BILATERALE PER IL TERZIARIO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO FONDO SOSTEGNO AL REDDITO (In attuazione dell Accordo Territoriale del 2/7/2015) Art.1- Aspetti generali Il presente Regolamento

Dettagli

TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE

TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE E il momento di scegliere A cura della Struttura di Comparto Scuola non statale DESTINARE IL TFR COS E IL TFR? Il trattamento di fine rapporto (anche conosciuto come liquidazione

Dettagli

Paghe. Previdenza complementare con Artifond Flavia Martinelli e Gloria Baldoni - Consulenti Cna Interpreta

Paghe. Previdenza complementare con Artifond Flavia Martinelli e Gloria Baldoni - Consulenti Cna Interpreta Paghe Dentro il Ccnl - Artigianato Previdenza complementare con Artifond Flavia Martinelli e Gloria Baldoni - Consulenti Cna Interpreta Natura Fonte istitutiva Parti istitutive Attività di promozione e

Dettagli

Contributo minimo mensile al Fondo Nazionale Ape

Contributo minimo mensile al Fondo Nazionale Ape Cassa Edile Emilia Romagna Scuola edile Artigiana di Forlì Cesena e Rimini A tutti gli Uffici Paghe e Consulenti del Lavoro Protocollo Numero 77093 - Comunicazione n. 0309 del 14.04.2016 Contributo minimo

Dettagli

IMPRESE DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE Ipotesi di Accordo del 18 settembre 2014

IMPRESE DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE Ipotesi di Accordo del 18 settembre 2014 Il 18 settembre 2014 è stato sottoscritto l accordo per il rinnovo del CCNL per i dipendenti dalle imprese artigiane esercenti Servizi di Pulizia, Disinfezione, Disinfestazione, Derattizzazione e Sanificazione

Dettagli

Circolare prot. 003/14 Roma, 7 luglio 2014. Spett.li

Circolare prot. 003/14 Roma, 7 luglio 2014. Spett.li Circolare prot. 003/14 Roma, 7 luglio 2014 Spett.li e, p.c.: Aziende che applicano i ccnnll dei servizi ambientali Federambiente FISE Assoambiente Associazioni Territoriali di Confindustria Ai Signori

Dettagli

Rinnovo del CCNL per i dipendenti da aziende del terziario della distribuzione e dei servizi.

Rinnovo del CCNL per i dipendenti da aziende del terziario della distribuzione e dei servizi. Circolare n.3/2011 Rinnovo del CCNL per i dipendenti da aziende del terziario della distribuzione e dei servizi. Il 6 aprile 2011 la Confcommercio insieme alla Fisascat Cisl e la Uiltucs Uil ha sottoscritto

Dettagli

SCADENZARIO CONTRATTUALE OTTOBRE 2013 AGENZIE IMMOBILIARI. Livello/Categoria Minimo Indennità di funzione

SCADENZARIO CONTRATTUALE OTTOBRE 2013 AGENZIE IMMOBILIARI. Livello/Categoria Minimo Indennità di funzione SCADENZARIO CONTRATTUALE OTTOBRE 2013 AGENZIE IMMOBILIARI Livello/Categoria Minimo Indennità di funzione Q 2.289,44 250,00 1 2.113,07-2 1.895,39-3 1.692,76-4 1.531,68-5 1.432,13-6 1.336,91-7 1.217,09 -

Dettagli

LA BUSTA PAGA DELL OPERAIO EDILE

LA BUSTA PAGA DELL OPERAIO EDILE LA BUSTA PAGA DELL OPERAIO EDILE A cura del GRUPPO SULLE PROBLEMATICHE DEL LAVORO dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Torino, Ivrea e Pinerolo Relatore dottoressa Luisella

Dettagli

IMPORTO GIORNI x RETRIBUZIONE x COEFFICIENTE x ORE MEDIA RIMBORSO INDENNIZZABILI ORARIA FASCIA GIORNALIERA

IMPORTO GIORNI x RETRIBUZIONE x COEFFICIENTE x ORE MEDIA RIMBORSO INDENNIZZABILI ORARIA FASCIA GIORNALIERA INTEGRAZIONE MALATTIA, INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE CONTROLLI CASSA EDILE, ALIQUOTE PER CALCOLO INTEGRAZIONE E GESTIONE EVENTI NEL MUT IN VIGORE DALLE DENUNCE MUT DEL MESE DI GIUGNO 2012 (INTEGRATIVO

Dettagli

Prot. n 6533 /p/cv Roma, 20 febbraio 2015. A tutte le Casse Edili. e, p.c. ai componenti il Consiglio di Amministrazione della CNCE.

Prot. n 6533 /p/cv Roma, 20 febbraio 2015. A tutte le Casse Edili. e, p.c. ai componenti il Consiglio di Amministrazione della CNCE. Prot. n 6533 /p/cv Roma, 20 febbraio 2015 A tutte le Casse Edili e, p.c. ai componenti il Consiglio di Amministrazione della CNCE Loro sedi Comunicazione n. 559 Oggetto: Vademecum contributo contrattuale

Dettagli

Circolare Informativa n 37/2012. Scadenze CCNL SETTEMBRE 2012

Circolare Informativa n 37/2012. Scadenze CCNL SETTEMBRE 2012 Circolare Informativa n 37/2012 Scadenze CCNL SETTEMBRE 2012 e-mail: info@cafassoefigli.it - www.cafassoefigli.it Pagina 1 di 16 INDICE 1) Area Chimica Ceramica pag. 3 2) Metalmeccanica Artigianato (Contratti

Dettagli

RINNOVO CONTRATTUALE: AREA CHIMICA CERAMICA (ARTIGIANATO)

RINNOVO CONTRATTUALE: AREA CHIMICA CERAMICA (ARTIGIANATO) INFORMATIVA N. 230 18 GIUGNO 2015 Contrattuale RINNOVO CONTRATTUALE: AREA CHIMICA CERAMICA (ARTIGIANATO) Ipotesi di accordo del 10 giugno 2015 In data 10 giugno 2015, tra CONFARTIGIANATO Chimica, Gomma,

Dettagli

SPAZIO AZIENDE NOVEMBRE 2015

SPAZIO AZIENDE NOVEMBRE 2015 Studio di Consulenza del Lavoro Paola dott.ssa Biondi Via Madonna della Neve 1 42026 Canossa RE SPAZIO AZIENDE NOVEMBRE 2015 LE ULTIME NOVITÀ Stabilità 2016: prime anticipazioni DDL di Stabilità 2016 del

Dettagli

SCADENZE SETTEMBRE 2014

SCADENZE SETTEMBRE 2014 SCADENZE SETTEMBRE 2014 LUNEDì 1 SETTEMBRE REGISTRO - Scade il termine per la registrazione dei nuovi contratti di locazione di immobili con decorrenza 1 a- gosto 2014 e per il versamento dell imposta

Dettagli

RINNOVO DEL 28 MAGGIO 2012 TUTTE LE NOVITÀ

RINNOVO DEL 28 MAGGIO 2012 TUTTE LE NOVITÀ RINNOVO DEL 28 MAGGIO 2012 TUTTE LE NOVITÀ Il rinnovo del ccnl 21 aprile 2009, sottoscritto in data 28 giugno 2012, contiene novità di rilievo, come si illustra qui di seguito. (Per la lettura del testo

Dettagli

Scadenze del mese di luglio

Scadenze del mese di luglio Scadenze del mese di luglio lun mar mer gio ven sab dom 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 giovedì, 10 luglio Fondo A. Pastore (ex PREVIR) - Versamento

Dettagli

VERSAMENTI 2016 EBAS Sardegna- FSBA

VERSAMENTI 2016 EBAS Sardegna- FSBA VERSAMENTI 2016 EBAS Sardegna- FSBA In relazione a quanto stabilito dalle intese fra le Parti in materia di bilateralità e contrattualizzazione del diritto dei lavoratori alle relative prestazioni, tutte

Dettagli

OGGETTO Erario ENTE INTERESSATO ADEMPIMENTI

OGGETTO Erario ENTE INTERESSATO ADEMPIMENTI 18.05.2015 1) Ritenute I.R.PE.F. alla fonte sugli emolumenti indicati di seguito: - cod. 1001: ritenute su retribuzioni, pensioni, trasferte, mensilità aggiuntive e relativo conguaglio; - cod. 1002: ritenute

Dettagli

Nota informativa. Nota informativa per i potenziali aderenti (depositata presso la Covip l 11.10.2010)

Nota informativa. Nota informativa per i potenziali aderenti (depositata presso la Covip l 11.10.2010) FONDAPI FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DIPENDENTI DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 116 Nota informativa per i potenziali

Dettagli

5. ANALISI DEI COSTI DETERMINAZIONE DEL COSTO

5. ANALISI DEI COSTI DETERMINAZIONE DEL COSTO DETERMINAZIONE DEL COSTO DETERMINAZIONE DEL COSTO 5. ANALI DEI COSTI DETERMINAZIONE DEL COSTO TIPOLOGIE DI CONTRATTI Al fine di procedere con una comparazione quanto più omogenea, si raffrontano i vari

Dettagli

PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR PER UNA SCELTA CONSAPEVOLE

PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR PER UNA SCELTA CONSAPEVOLE PREVIDENZA COMPLEMENTARE E PER UNA SCELTA CONSAPEVOLE Con queste schede la SLC CGIL si propone di offrire un contributo informativo alle lavoratrici e ai lavoratori per la scelta da effettuare entro il

Dettagli

OGGETTO: Modello 770/2005 Semplificato Istruzioni per la compilazione.

OGGETTO: Modello 770/2005 Semplificato Istruzioni per la compilazione. DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE Roma, 4-7-2005 Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali e per loro tramite: - Alle Amministrazioni Statali - Agli Enti con Personale Iscritto alle Casse CPDEL,

Dettagli

BONUS 80 EURO, BONUS BEBÈ E TFR IN BUSTA PAGA

BONUS 80 EURO, BONUS BEBÈ E TFR IN BUSTA PAGA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO NUOVI ADEMPIMENTI FISCALI DOPO LA LEGGE DI STABILITÀ BONUS 80 EURO, BONUS BEBÈ E TFR IN BUSTA PAGA Francesca Gerosa Commissione Diritto Tributario Nazionale

Dettagli

gennaio 2016 LE ULTIME NOVITÀ Lavoro accessorio per i maestri da sci e nel settore marittimo

gennaio 2016 LE ULTIME NOVITÀ Lavoro accessorio per i maestri da sci e nel settore marittimo Con la collaborazione del Centro Studi SEAC LE ULTIME NOVITÀ gennaio 2016 Lavoro accessorio per i maestri da sci e nel settore marittimo Interpello Ministero del Lavoro n. 32 del 22 dicembre 2015 Apprendistato:

Dettagli

Ai Dirigenti generali Ai Dirigenti degli Uffici centrali e periferici. Ai Coordinatori delle consulenze professionali

Ai Dirigenti generali Ai Dirigenti degli Uffici centrali e periferici. Ai Coordinatori delle consulenze professionali Roma, 08.06.2000 DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI UFFICIO III - COORDINAMENTO Circolare n. 29 Ai Dirigenti generali Ai Dirigenti degli Uffici centrali e periferici Ai Coordinatori delle consulenze

Dettagli

SCADENZE MAGGIO 2013 DOMENICA 12 MAGGIO

SCADENZE MAGGIO 2013 DOMENICA 12 MAGGIO SCADENZE MAGGIO 2013 DOMENICA 12 MAGGIO AGENTI DI COMMERCIO, MEDIATORI E SPEDIZIONIERI Gli adempimenti previsti entro tale data ed indicati all interno della nostra circolare 10.2013 (http://www.contrino.it/?p=1555)

Dettagli

SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA. Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil

SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA. Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA PARTI CONTRAENTI Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil DATA DI STIPULA 3 febbraio 2008 FINALITÀ

Dettagli

Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007

Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 12 17 MARZO 2008 Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007 Copyright

Dettagli

ULTIME NOVITÀ FISCALI

ULTIME NOVITÀ FISCALI Modena, 07 aprile 2015 Fiscale Spazio aziende è destinato alle impresa dello Studio e contiene, con un linguaggio semplice e sintetico, un riepilogo delle ultime novità fiscali, alcuni commenti relativi

Dettagli

I rapporti di lavoro. Tamara Capradossi. capradossi@esplora.biz

I rapporti di lavoro. Tamara Capradossi. capradossi@esplora.biz I rapporti di lavoro Tamara Capradossi capradossi@esplora.biz TIPOLOGIE DEI RAPPORTI DI LAVORO LAVORO AUTONOMO (OCCASIONALE) LAVORO ACCESSORIO (VOUCHER) LAVORO PARASUBORDINATO (CO.CO.PRO., MINI CO.CO.CO,

Dettagli

SCADENZE FEBBRAIO 2015

SCADENZE FEBBRAIO 2015 SCADENZE FEBBRAIO 2015 MARTEDì 10 FEBBRAIO IMU TERRENI Scade il termine per il versamento dell IMU sui terreni; l imposta è calcolata in base alle aliquote standard (7,6 per mille) tranne quando i Comuni

Dettagli

ACCORDO AZIENDALE INTEGRATIVO DELL ACCORDO DI CONFLUENZA AL CCNL AUTORIMESSE E NOLEGGIO AUTO

ACCORDO AZIENDALE INTEGRATIVO DELL ACCORDO DI CONFLUENZA AL CCNL AUTORIMESSE E NOLEGGIO AUTO ACCORDO AZIENDALE INTEGRATIVO DELL ACCORDO DI CONFLUENZA AL CCNL AUTORIMESSE E NOLEGGIO AUTO Addì 2 maggio 2007 Tra ACI Global SpA, rappresentata dalla Dott.ssa I. Galmozzi e dalla Dott.ssa N. Caprioli,

Dettagli

IL RINNOVO DEL 9 LUGLIO TUTTE LE NOVITÀ

IL RINNOVO DEL 9 LUGLIO TUTTE LE NOVITÀ IL RINNOVO DEL 9 LUGLIO TUTTE LE NOVITÀ Il rinnovo del ccnl 28 maggio 2012 sottoscritto in data 9 luglio 2015, contiene novità di rilievo, come si illustra di seguito. DECORRENZA E DURATA (Art. 203) Il

Dettagli

ATTENZIONE!! RINNOVO CONTRATTUALE: TERZIARIO CONFCOMMERCIO (PUBBLICATE LE TABELLE RETRIBUTIVE) DECORRENZA E DURATA. Contrattuale

ATTENZIONE!! RINNOVO CONTRATTUALE: TERZIARIO CONFCOMMERCIO (PUBBLICATE LE TABELLE RETRIBUTIVE) DECORRENZA E DURATA. Contrattuale INFORMATIVA N. 170 29 APRILE Contrattuale ATTENZIONE!! RINNOVO CONTRATTUALE: TERZIARIO CONFCOMMERCIO (PUBBLICATE LE TABELLE RETRIBUTIVE) Ipotesi di accordo del 30 marzo CONFCOMMERCIO, Comunicazione n.

Dettagli

OGGETTO: disegno di legge in materia di riforma del mercato del lavoro

OGGETTO: disegno di legge in materia di riforma del mercato del lavoro LINEA DI PRODOTTO PREVIDENZA PA OGGETTO: disegno di legge in materia di riforma del mercato del lavoro Nei giorni scorsi è stato varato dal Governo il disegno di legge recante disposizioni in materia di

Dettagli

Oggetto: ISTRUZIONI QUIR

Oggetto: ISTRUZIONI QUIR A TUTTE LE AZIENDE INTERESSATE Conegliano, lì 04 Maggio 2015 Circolare 22/2015 Oggetto: ISTRUZIONI QUIR Con la circolare n.82/15 l Inps ha diffuso le istruzioni operative per la liquidazione della quota

Dettagli

A.S.P.I. : QUESTA SCONOSCIUTA?

A.S.P.I. : QUESTA SCONOSCIUTA? A.S.P.I. : QUESTA SCONOSCIUTA? A C U R A D I F R A N C E S C O G E R I A C O N S U L E N T E D E L L A V O RO W W W. L A B O R T R E. W O R D P RE S S. C O M In queste pagine potete trovare una breve sintesi

Dettagli

Tuccio Rag. Emanuele

Tuccio Rag. Emanuele Commercialista Consulente del Lavoro Revisore Contabile Via Verga, 16 GELA (CL) Tel. 0933-911496 e-mail: emtucci@gmail.com CORSO DI FORMAZIONE ENNA BASSA 31-05-2011 Con il patrocinio di FEMCA CISL SICILIA

Dettagli

ESTRATTO DEL REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI

ESTRATTO DEL REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI ESTRATTO DEL REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI Integrazione malattia Durante l assenza del lavoratore l impresa, entro i limiti della conservazione del posto di cui all art. 27 del C.C.N.L in

Dettagli

FATTORE LAVORO LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE. ECONOMIA AZIENDALE e RAGIONERIA APPLICATA ALLE IMPRESE TURISTICHE. Lezione 21

FATTORE LAVORO LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE. ECONOMIA AZIENDALE e RAGIONERIA APPLICATA ALLE IMPRESE TURISTICHE. Lezione 21 CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA INTERNAZIONALE DEL TURISMO ECONOMIA AZIENDALE e RAGIONERIA APPLICATA ALLE IMPRESE TURISTICHE Anno Accademico 2011 2012 Lezione 21 FATTORE LAVORO Fonti che regolano il rapporto

Dettagli

SCADENZARIO GENNAIO 2011

SCADENZARIO GENNAIO 2011 SCADENZARIO GENNAIO 2011 1 Sabato SETTORE ACCISE: avvio sistema telematico per la generazione del Documento Amministrativo di Accompagnamento dei prodotti spediti in sospensione di accisa (ex DAA) RIFIUTI

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE per le gestioni e le prestazioni

REGOLAMENTO GENERALE per le gestioni e le prestazioni REGOLAMENTO GENERALE per le gestioni e le prestazioni ISCRITTI ART. 1 Sono iscritti alla Cassa Edile, a norma del vigente Statuto e delle contrattazioni collettive nazionali di riferimento, tutti i lavoratori

Dettagli

L IMPATTO DELLE MISURE SUL TFR CONTENUTE NELLA LEGGE DI STABILITA PER IL 2015 *

L IMPATTO DELLE MISURE SUL TFR CONTENUTE NELLA LEGGE DI STABILITA PER IL 2015 * L IMPATTO DELLE MISURE SUL TFR CONTENUTE NELLA LEGGE DI STABILITA PER IL 2015 * La legge di stabilità per il 2015 interviene pesantemente sulla tassazione del TFR, secondo tre modalità differenti: 1. TFR

Dettagli

LA RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E LE NUOVE NORME SUL TFR

LA RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E LE NUOVE NORME SUL TFR Federazione Lavoratori della Conoscenza LA RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E LE NUOVE NORME SUL TFR Schede informative A partire dal 1 gennaio 2007, per 16 milioni di lavoratori dipendenti del settore

Dettagli

CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI GROSSETO

CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI GROSSETO CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI GROSSETO ENTE DI MUTUALITA ED ASSISTENZA 58100 GROSSETO VIA MONTEROSA N. 196 TEL..0564 454535 FAX 0564 454922 C.P. N.80 Prot. n 13186 Grosseto, 14 novembre 2003 A TUTTE LE

Dettagli

CONSEGNA CERTIFICAZIONE UNICA

CONSEGNA CERTIFICAZIONE UNICA SCADENZE MARZO 2015 LUNEDì 2 MARZO CONSEGNA CERTIFICAZIONE UNICA - Ultimo giorno utile per la consegna al lavoratore da parte del datore di lavoro o dell ente pensionistico della nuova Certificazione Unica

Dettagli

QUANTO MI COSTA LA COLF

QUANTO MI COSTA LA COLF Quanto mi costa la colf? NEWS QUANTO MI COSTA LA COLF Chi decide di assumere una colf (o una badante) deve sostenere una serie di costi, che vanno dal corrispettivo della prestazione (con eventuali indennità

Dettagli

Il Calcolo dei contributi:

Il Calcolo dei contributi: Il Calcolo dei contributi: Tabella di calcolo dei contributi La La utile al calcolo del TFR La quota di TFR da versare al Fondo Cometa La tredicesima e la quattordicesima mensilità Il caso di cassa integrazione

Dettagli

Circolare n. 1 del 20/01/2015

Circolare n. 1 del 20/01/2015 Circolare n. 1 del 20/01/2015 Inviato da adminweb il 19 Gennaio 2015 SERVIZIO ENTRATE CONTRIBUTIVE Circolare n. 1 del 20/01/2015 e p.c. A TUTTE LE AZIENDE E LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ISCRITTE Loro Sedi

Dettagli

a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali CCNL Area Legno-Lapidei, il 25.03.2014 sottoscritto il rinnovo del contratto

a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali CCNL Area Legno-Lapidei, il 25.03.2014 sottoscritto il rinnovo del contratto a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali Udine,11 aprile 2014 CCNL Area Legno-Lapidei, il 25.03.2014 sottoscritto il rinnovo del contratto Il 25 marzo 2014 è stato sottoscritto l accordo per il

Dettagli

CIRCOLARE n. 28 bis / 2013. RINNOVO CCNL METALMECCANICI CONFAPI del 29/07/2013

CIRCOLARE n. 28 bis / 2013. RINNOVO CCNL METALMECCANICI CONFAPI del 29/07/2013 Terrazzini & partners consulenti del lavoro p.i./c.f. 05505810969 www.terrazzini.it Via Campanini n.6 20124 Milano Via Marsala n.29 26900 Lodi Via De Amicis n.10 27029 Vigevano t. +39 02 6773361 f. +39

Dettagli

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza Informativa - ONB Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza INDICE 1 Premessa... 2 2 Sintesi delle principali novità in materia di lavoro e previdenza...

Dettagli

CORSO CONFEDERALE LA BUSTA PAGA A

CORSO CONFEDERALE LA BUSTA PAGA A CGIL CORSO CONFEDERALE LA BUSTA PAGA A cura di: Staff Formazione Ufficio Vertenze Confederale CGIL LIGURIA Versione integrale 1 2 LE LEGGI DELLO STATO ED I CONTRATTI DI LAVORO DETTANO LE NORME CHE DISCIPLINANO

Dettagli

GENNAIO INFORMATIVA N. 329 29 DICEMBRE 2014

GENNAIO INFORMATIVA N. 329 29 DICEMBRE 2014 INFORMAT N. 329 29 DICEMBRE 2014 Si riportano di seguito le principali scadenze del PRIMO TRIMESTRE 2015. A seguito dell entrata in vigore delle semplificazioni contenute nel D.Lgs. n. 175/2014 alcuni

Dettagli

GUIDA AGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI PER I DIPENDENTI DEGLI STUDI PROFESSIONALI

GUIDA AGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI PER I DIPENDENTI DEGLI STUDI PROFESSIONALI GUIDA AGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI PER I DIPENDENTI DEGLI STUDI PROFESSIONALI ASpI 1) COS E? 2) A CHI SI APPLICA? 3) QUANDO SI PUO RICHIEDERE? 4) QUAL È LA RETRIBUZIONE DI RIFERIMENTO PER IL CALCOLO DELL

Dettagli

Guide operative. Le collaborazioni occasionali

Guide operative. Le collaborazioni occasionali Guide operative Schede di sintesi A cura di Stefano Liali - Consulente del lavoro Le collaborazioni occasionali Requisiti principali Differenze con le mini co.co.co. Caratteristiche lavoro autonomo occasionale

Dettagli

NEWSLETTER LAVORO 02 2015

NEWSLETTER LAVORO 02 2015 AVVOCATI COMMERCIALISTI CONSULENTI del LAVORO NEWSLETTER LAVORO 02 2015 Normativa lavoro 1. Jobs Act: approvazione decreto contratto tutele crescenti e novità in via di approvazione 2. Stabilizzazione

Dettagli

Prot. n 7245/p/ep Roma, 13 aprile 2016. A tutte le Casse Edili

Prot. n 7245/p/ep Roma, 13 aprile 2016. A tutte le Casse Edili Prot. n 7245/p/ep Roma, 13 aprile 2016 A tutte le Casse Edili e p.c. ai componenti il Consiglio di Amministrazione della CNCE Loro sedi Comunicazione n. 592 Oggetto: applicazione accordi 8/4/2016 In relazione

Dettagli

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA 05/02/09 CIG ORDINARIA 1

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA 05/02/09 CIG ORDINARIA 1 CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA 05/02/09 CIG ORDINARIA 1 CAMPO DI APPLICAZIONE C. I. G. AZIENDE SOGGETTE ALLA NORMATIVA Aziende Industriali Industria Edile e Lapidei Artigianato Edile e Lapidei Imprese

Dettagli