Inviare SMS per segnalare emergenze alla Polizia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Inviare SMS per segnalare emergenze alla Polizia"

Transcript

1 marzo N. 1 - MARZO ANNO 17 - Direzione e Amministrazione: via Grandis Cuneo - Tel Fax Inviare SMS per segnalare emergenze alla Polizia Firmato un protocollo in questura a Cuneo. La Questura attiva un servizio di 113 in difesa ai sordi o alle persone mute Nella foto, il presidente dell Ens di Cuneo, Giancarlo Balocco, firma il protocollo di intesa con la Questura della città. a Polizia di Stato della Provincia di L Cuneo con l indispensabile collaborazione dell Ente Nazionale per la Protezione e l Assistenza dei Sordi, Sezione Provinciale di Cuneo, rende il servizio di emergenza 113 fruibile anche ai cittadini con problemi di udito o di parola. Con una procedura predisposta dall Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, i cittadini con problemi di udito o di parola che hanno necessità di contattare il Centro Operativo 113 della Questura di Cuneo, potranno farlo in modo intuitivo, semplice ed efficiente. Il servizio, che consiste nell invio di un sms, viene reso disponibile e contribuisce ulteriormente ed in maniera più completa allo stretto contatto con le esigenze dei cittadini, principio su cui da sempre è imperniata tutta l attività della Polizia di Stato. L invio dell sms di emergenza perverrà al numero di telefono appositamente dedicato e l operatore di Polizia del 113 predisporrà con lo stesso mezzo un immediata risposta. Sarà l utente ad indicare nel messaggio il tipo di richiesta di soccorso per l invio della Volante della Polizia o di altre autopattuglie necessarie per casi di specifica RADUNO PASQUALE DEL SORDO Il Consiglio Direttivo Ens e CRC di Cuneo augurano Buona Pasqua a tutti i soci. Il raduno pasquale si terrà dalle ore 9 del giorno 7 aprile presso l ex istituto dei sordi sito in Corso Dante 52, Cuneo, con il tradizionale programma: l augurio e il discorso del Presidente, la Santa Messa con Lis nella solita cappella; e non mancherà il banchetto pasquale presso il ristorante di Borgo San Dalmazzo, dell hotel residence congressi Navize-te di via Vecchia di Cuneo, 54. Presto sarà divulgato ai soci il programma completo della giornata sul sito web dell Ens. competenza (115 Vigili del Fuoco, 118 Assistenza Medica ecc.). Nell intento di facilitare al massimo la comunicazione del richiedente con il Centro Operativo della Questura, verrà predisposta l assegnazione di un codice identificativo per ciascun utente. Il numero telefonico cui far pervenire i messaggi è naturalmente ad uso esclusivo degli associati e viene fornito, attraverso la Sezione Provinciale Ens di Cuneo, a tutti coloro ne facciano richiesta. Gli utenti residenti nella Provincia di Cuneo potranno accedere al servizio inoltrando una semplice istanza, alla Sezione Provinciale Ens di Cuneo. Qualora la richiesta d intervento sia proveniente da località della Provincia lontane dal Capoluogo, sarà compito della Sala Operativa della Questura attivare le Forze di Polizia più vicine al richiedente. Il servizio è attivo 24 ore su 24 dal 1 febbraio. «Grazie alla Polizia per questo servizio, utile anche quando saremo fuori provincia. Le nuove tecnologie ci rendono indipendenti, facilitano la nostra vita: questo è un esempio concreto», così ha spiegato in Questura Giancarlo Balocco, presidente provinciale dell Ens, l ente nazionale protezione e assistenza dei sordi. Il dirigente Chilla: «L sms di emergenza arriverà su un telefonino apposito nella Sala operativa, la risposta sarà immediata e si potranno allertare anche Vigili del fuoco, Assistenza medica, altre forze dell ordine. Ogni utente ha un codice esclusivo e dovrà indicare: tipo di intervento richiesto, indirizzo e ogni altra informazione utile». Balocco ha spiegato che sono oltre 250 sordi della Granda che hanno aderito a questo nuovo servizio, oltre a 40 bambini. 10 febbraio scorso, presso il salone del seminario vescovile della città, la Questura con l Ens di Cuneo ha fatto una dimostrazione sulla funzione di questo servizio di emergenza a numerosi soci presenti. Il Consiglio direttivo Ens prende cura alla distribuzione ai soci della provincia di Cuneo del codice identificativo strettamente personale e importante per la funzione dell emergenza col proprio cellulare. E raccomanda di essere sempre aggiornati l indirizzo e numero di telefono.

2 2 - marzo 2013 Aggiornamento sito web Ens Con la presente l Area multimedia Ens è lieta di informarvi sulle novità introdotte nel nuovo sito web Ens. Le Sezioni regionali e provinciali, dunque tutti i soci tesserati, potranno visionare i diversi video prodotti ed inseriti nel sito ufficiale Ens ed avere piena accessibilità alle informazioni e agli eventi in programma. Accedendo ai contenuti di interesse si potrà poi approfondire la notizia all interno dell area regionale o provinciale di riferimento. L inserimento nel sito web Ens dei link relativi ai video prodotti a livello regionale e provinciale, darà una maggiore visibilità alle informazioni sia a livello locale che nazionale. I soci potranno accedere all area riservata attraverso la compilazione on-line di un modulo di registrazione (raggiungibile a questo link registrazione-utenti oppure cliccando sull apposita icona nera a forma di chiave che si trova nella testata in alto a destra): inserendo i propri dati, nome utente, password, , Sede provinciale Ens di appartenenza, codice fiscale e numero tessera Ens Alla fine della registrazione l amministratore del sito verifica i dati e attiva l account entro 24 ore dalla richiesta (esclusi sabato/domenica e giorni festivi). All interno dell area riservata, i soci potranno visionare le circolari regionali e provinciali, sia in modalità cartacea che in Lis, nonché tutta la modulistica relativa alle diverse agevolazioni: i moduli potranno così essere direttamente scaricati e stampati. Ciò garantirà una maggiore autonomia di gestione, da parte delle sedi locali, delle informazioni riguardanti le proprie attività istituzionali e una più completa e trasparente fruibilità. Un importante novità riguarda, inoltre, l invio automatico di newsletter tramite . Tale procedura consentirà ai soci di essere costantemente aggiornati sulle novità e gli eventi in programma, senza dover necessariamente andare alla ricerca delle informazioni ma semplicemente accedendo alla propria posta elettronica. Convinti che l ottimizzazione dei servizi informativi è senza dubbio un passo fondamentale per il miglioramento della qualità della vita, si pregano tutti i Dirigenti regionali e provinciali di dare massima diffusione ai soci in merito a quanto sopra esposto. Per qualsiasi informazione o precisazione si prega gentilmente di contattare il responsabile dell Area multimedia Ens all indirizzo Giuseppe Petrucci, presidente nazionale Ens Giuseppe Corsini, responsabile Area multimedia e consigliere del direttivo BOLLETTINO ENS CUNEO IN FORMATO DIGITALE Cari soci della sezione provinciale Ens di Cuneo, volete ricevere in tempi rapidi ed in modo sicuro il bollettino Ens di Cuneo rinunciando quello in formato cartaceo? Mandateci la vostra alla Segreteria. Oppure, c è sempre un aggiornato sito dell Ens (www.ens.it) con notizie, foto, comunicati, eventi ecc. freschi, freschi... nella sezione di Cuneo. Ai soci cuneesi, a causa della mancanza di fondi di cassa, deve ancora arrivare da Roma il contributo, non possiamo garantire la spedizione dei bollettini (ci costa 1,50 euro di francobollo per ogni nucleo di famiglia (circa 200 nella provincia) con spedizioni 4 volte l anno). Per questo, vi preghiamo di usufruire il portale del web dell Ens, per rimanere aggiornati.

3 marzo Numerose attività del CRC sordi di Cuneo Circolo Ricreativo Culturale sordi di Cuneo fondato il 22 novembre 2011 a sta crescendo con le attività di successo grazie ai membri del gruppo, nella foto in alto a sinistra scattata durante il banchetto dell ultimo Raduno natalizio dei sordi: Christian, Valeria, Palmiro (ma, poco prima di mandare in stampa questo bollettino, lui ha rassegnato le dimissioni per motivi personali), Giampiera e Francesco. Nelle altre foto: in alto a destra, in un Tombolone di Natale con ricchi premi; qui a fianco, le premiazioni di Scala 40; sotto, a sinistra, i vincitori del Torneo regionale di calcio a 7; e sotto a destra, le premiazioni al Torneo di calciobalilla mista. Grandi complimenti!!

4 4 - marzo 2013 Nuova esperienza di Francesco Ricevo il brochure di Master dell anno 2012/2013 da Francesco Vannucci, che ha conseguito e terminato ad ottobre 2012, è durato un anno, con ottimi risultati. Qui pubblichiamo l intervista. Bello ed istruttivo l impiego di diventare il master (e costoso). Non sono diventato Master, ho conseguito il master, che è di solito l istruzione che si segue dopo la laurea magistrale (quella da 5 anni di Università, per capirci). E molto utile, davvero. L utilità del master è quella di capire meglio i meccanismi che si muovono all interno di un azienda (parlo di Emba o Mba classici), le operazioni di ottimizzazione delle risorse tecniche ed economiche, le decisioni che si prendono (sono decisioni economiche) per entrare o rimanere in uno scenario competitivo. Come hai passato il master e cosa hai provato? È quello che voglio far vedere, cioè cosa ho provato, per far capire che qui in Piemonte stiamo fermi, in Italia stiamo tutti fermi tranne eccezioni. L Università di Bologna è stata eccezionale, mi ha dato tutto il supporto e sostengo per i miei studi. Cosa ho provato? Un integrazione totale nella classe, un coinvolgimento molto profondo nei lavori sia individuali sia di gruppo, un accettazione della mia persona praticamente incondizionata. Il bello è che, chi arriva a seguire un Master, viene subito visto come persona che vale davvero (se non si è figli di papà, ma là non ne ho trovati nessuno). Io pensavo che venissi bollato come un handicappato, un poveretto, come è successo sovente, anche all Università di Torino. invece è successo il contrario: ho ricevuto moltissima stima da parte dei compagni (che sono manager) e professori. Cosa che normalmente non accade, in generale. Naturalmente hai contribuito (credo rimborsabile). Interamente spesato dall azienda, come benefit per i risultati conseguiti nel 2011 nei miei progetti. Cosa preserverai il futuro con il master? Si spera di investire il diploma per un impiego migliore, per mettere a disposizione mie competenze e specifiche abilità al servizio di tutti. Mi piacerebbe, finalmente, fare il salto ed andare negli Usa a completare la formazione nel campo del business, per poi contribuire attivamente sia alla conduzione ed al miglioramento dei vari business sia per aprire una strada di un lavoro più sostenibile, con meno barriere all ingresso, meno pregiudizi. Un obiettivo l ho già raggiunto: essere un apripista per disabili, in particolare i sordi, che hanno enormi potenzialità ma fanno molta fatica perché pochi sono disposti a credere ed a scommettere sulle loro potenzialità. Un altra domanda: hai più opportunità a sfruttare in Usa che in Italia, perché? Non è proprio tutto vero, qui avrei la possibilità di cogliere diverse opportunità, soltanto che è molto difficile scovarle. Andiamo con ordine. In Italia ci sono diversi punti che mi impedirebbero di andare avanti come vorrei: 1. Struttura di base. Se io comunico che aspiro a diventare quadro o dirigente, tutti saltano dalla sedia perché è necessario utilizzare il telefono e sono troppo ambizioso. Mi è successo di sentirmi dire così, eppure ormai con le videoconferenze, le mail, skype, communicator, blackberry il problema di comunicazione è praticamente risolto. 2. Struttura sociale. Se io entro in una riunione, con una realtà un po antica come siamo qui, dove tutti parlano e si interrompono in continuazione e c è poca collaborazione, è molto difficile per me lavorare come manager. Ho già problemi ora, figurati se partecipo in un Cda o in un board. E c è il problema di dover sempre chiedere agli altri di rallentare, anche in lingua inglese. 3. Stipendi. Qui, per il lavoro che faccio, mi pagano ancora troppo poco. Io costo 12 euro lordi all ora, in pratica. In Usa o in altre nazioni europee mi pagherebbero il doppio, in relazione alla specializzazione ed al grado di istruzione, oltre all esperienza. 4. Inserimento sociale. Generalmente hanno meno problemi ad inserire un sordo in posizioni elevate e di responsabilità, se non mi ricordo male c è qualcuno che guida l aereo (in Italia ce lo vedi? Qui tutti hanno paura della responsabilità). In Italia, per ottenere ruoli di responsabilità, dovresti o essere un protetto dei potenti, o perfetto come status psico-fisico. Pensano che lasciare la guida dell azienda ad una persona è fattibile se essa è in grado di guidare un mig, in quanto la responsabilità è enorme e deve essere perfetta. In realtà, moltissime aziende o squadre vanno benissimo se c è un intesa comune ed una sorta di mutuo soccorso, dove ognuno completa l altro. Se a me serve un sistema di comunicazione migliore, e basta, in quanto non mi manca né il coraggio né il cervello, me lo devono dare. Punto. Iil concetto di squadra è molto limitato, proprio perché non ben assorbito (vedi Inter che non vinceva mai, proprio perché aveva tanti talenti solisti). 5. Apertura mentale. Qui siamo conservatori, in USA vince chi arriva per primo con un idea nuova, non importa se è in carrozzina, con un occhio solo che gli penzola, non sente ed è storpio. Noi siamo

5 bravi come designer e come produttori di automobili, ma se tu guardi, a parte la Ferrari, non c è niente all avanguardia come lo è l Audi, la Mercedes, la Bmw. La Fiat ha inventato il Common Rail con la Magneti Marelli, è vero, ma è stato subito venduto alle ditte concorrenti e chi ci ha guadagnato è il gruppo Psa, coni suoi Hdi molto equilibrati e parchi. Ed i migliori designer vanno a lavorare in Cina, in Usa, in Giappone (ad esempio, Renzo Piano ha creato un aeroporto in Kanzai, Giappone, un gioiello della tecnologia. E in Italia?). 6. Lingua. Ci ho messo 7 anni di lavoro, 3 corsi di inglese pagati di tasca mia, due coperti dall azienda, due settimane di full immersion a Malta, due anni di stretta collaborazione scritta con un tedesco per i progetti del Nord Europa, per avere il permesso di andare a trovare, non accompagnato, un dirigente straniero, in modo da discutere degli estremi per l avvio in produzione di un nostro prodotto. Che poi è andato tutto bene. Se avessi avuto l udito integro, i capi si sarebbero fatti meno problemi. Qui per farti capire, ho avuto un capo che mi ha detto che volavo troppo alto, quando gli ho chiesto di poter andare a Palo Alto, in California (sede della Apple), a seguire un corso di innovazione di una settimana. Era troppo ambizioso. Ho avuto un collega che, per due anni, ha tentato di convincermi sia con le buone sia con le cattive, che il mio posto era il laboratorio di chimica, non l ufficio di Product Manager, in quanto la mia sordità mi porta a perdere molte informazioni preziosissime, mentre i lavori manuali li avrei fatti meglio. E non importa se sono davvero capace di decidere e di fare analisi previsionali. Sono sordo e basta. Vedi tu. marzo Spezzo una lancia a favore della Scuola di Amministrazione Bocconi (Milano), una delle più famose al mondo, dove avevo chiesto di partecipare ad un Emba (Executive Master of Business Administration), roba da euro. Loro mi avrebbero accettato senza problemi se avessi superato un test di management (che è per tutti, non solo per me), e mi avrebbero messo a disposizione tutto per farmi partecipare al corso di due anni. Videolezioni, appunti, sottotitolazione delle lezioni (in differita), persino l inserimento in una classe italiana al posto di un modulo di inglese, per facilitarmi lo studio (io volevo comunque l inglese, la sfida è più stimolante). Sono convinto che, in Italia, abbiamo molti talenti, molte possibilità, la creatività unica al mondo, le competenze tecniche Chi è Augusta Molino in Revelli eccezionali. È un peccato buttare via tutto. Io, se potessi rimanere in Italia, lo farei volentieri. Purtroppo, se trovassi un opportunità all estero e buona, me ne andrò perché qui non ho spazio dove liberare la mia creatività, le mie energie, le mie idee e non potrei essere comunque accettato, se svolgessi ruoli di elevata responsabilità. Ammetto che sono stato fortunato, comunque. Ringrazio il Vp R&D di Itt Italia & Koni, dott. Pietro Buonfico, e la dott.sa Raffaella Tempo, Value Based Leadership Develpoment Director Itt Italia S.r.l., per avermi inserito e sostenuto in questo percorso. Ringrazio tutto lo staff di Alma Graduate Business School di Bologna e, in particolare, la dott.sa Elisa Lorenzi, per avermi fornito tutto il supporto in tutto il corso. La signora Augusta Molino in Revelli, molto conosciuta in provincia di Cuneo, per la sua bravura come prestigiatrice e travestita da clown, ha dato sfoggio della sua abilità teatrale e dei suoi giochi di prestigio facendo divertire tutti i presenti che l hanno applaudita calorosamente per divertire i bambini (e non solo), organizzando in collaborazione con la Direzione dell associazione Terza età di Torino la festa del Carnevale nella palestra Prinotti giovedì 7 febbraio del Sono stati intervenuti molti sordi, provenienti da Torino e dintorni e anche dalla Valle d Aosta. Lei desidera raccontare un episodio avvenuto nella mia parrocchia, la Don Bosco di via Paolo Sarpi. Frequentandola, avevo notato che la statua di Gesù Cristo era brutta e scolorita, allora ho chiesto al mio parroco se era possibile restaurarla. Con l autorizzazione del parroco ho ridipinto la statua con dei bei colori. E ritornata talmente bella, che sembra nuova. Il parroco è stato molto contento del mio lavoro. Per ricompensarmi di questo lavoro, che è stato tutt altro che facile, il parroco mi ha permesso di allestire una Mostra dei miei quadri nel salone della parrocchia. In ultimo la professoressa Porcellana, preside dell Istituto Magarotto, mi ha chiesto di organizzare un corso di pittura per gli studenti del suo istituto, proposta che io ho prontamente accettato. Campo estivo bilingue 2013 Dopo il successo dello scorso anno, l Oltre le parole di Genova, quest anno in collaborazione con l Ens di Cuneo e Genova, organizzano il Campo estivo bilingue 2013, sempre alla casa del lupo a Valsavarenche (Valle d Aosta), dal 20 al 27 luglio A tutti i ragazzi dai 5 ai 15 anni: vi aspettiamo a casa del lupo, per trascorrere nuovamente insieme una splendida settimana. A tutti i partecipanti l appuntamento è per le di sabato 20 luglio, direttamente alla casa del lupo. Vi ricordiamo, anche i genitori, il pranzo al sacco, mangeremo tutti insieme. La quota di iscrizione è di 215 euro per ogni partecipante (per due fratelli 390). Per iscriversi versare un acconto di 100 euro con vaglia postale oppure inviare assegno circolare non trasferibile a: Alessandra Barbieri, Associazione Oltre le parole di Genova, quest anno in collaborazione con l Ens di Cuneo e Genova organizza per i bambini dai 5 ai 15 anni una settimana di montagna valdostana, ripetendo il successo dell anno scorso. via Diano Marina 11/10, Genova. E inviare i moduli (scaricabili dal sito di Facebook di Oltre le parole oppure dalla segreteria Ens di Cuneo o Genova) compilati entro e non oltre il 14 aprile 2013 ad associazione Oltre le parole, via mail Per i genitori, vi aspettiamo il 27 alle 12 per concludere insieme la vacanza (non dimenticate i vostri squisiti manicaretti!). Per informazioni: Alessandra , Monica , Sara , Roberta , oppure mail

6 6 - marzo 2013 La straordinaria storia di una donna che è stata capace di superare le limitazioni e aiutare gli altri ad uscire dall isolamento Coco che gira il mondo e insegna ad accettarsi per come si è Christine Coco Roschaert è è attualmente responsabile del Progetto Nepalese per i sordo-ciechi. Eccomi piombata in un mondo diverso dal sordi, con i suoi studenti, per lei era un vedere. Fa ridere tutti quando racconta che i mio, io, normale, in un posto dove ci sono incubo di solitudine. Faceva segno di si con la bambini in Brasile la prendono in giro, perché solo sordi. La prima sensazione che ho è di pace. A Torino, c è stato il seminario nazionale con Christine Coco Roschaert, arrivata apposta dal Canada per parlare di sordo-ciecità. Dopo il rombare delle macchine, entrare in questo cortile pieno di persone silenziose, fa effetto. Per parlarsi, gli altri segnano, cioè muovono le mani e io mi rendo conto che non so come farmi capire. Non so come chiedere se devo mettermi in coda per entrare in sala e quando provo a farmi leggere le labbra non so neanche se mi hanno capito, perché sembrano un po sorpresi e mi fanno delle domande a in Lingua dei Segni, lasciandomi con l espressione di una mucca davanti a un equazione. Qui quella diversa e chiusa in un uovo, oggi sono io. È una sensazione strana. Come essere all estero in un paese dove nessuno ti capisce. Tiro fuori il tesserino su cui c è scritto giornalista, scrivo su un foglio che sono qui per raccontare cosa succede ed eccomi catapultata in prima fila, proprio sotto il palco, nella zona riservata ai sordo-ciechi. Di fianco a me c è un uomo elegante. Ha le scarpe da ginnastica in vernice nera firmate, un paio di occhiali a specchio all ultima moda che pendono dal maglioncino di cachemire e barba e basette sottili rifilati perfettamente. Gli occhi però sono fissi. Di fianco a lui c è una ragazza piena di ricci rossi. Gli tiene la mano e la muove velocissima in su e in giù, la avvicina e batte sul mento e le sue unghie verde metallizzato balenano mentre arriccia le dita e le fa danzare nell aria. Come l uomo elegante, intorno a me ci sono decine di coppie che gesticolano tenendosi per mano. Sul palco c è lei, Coco. A un tratto il pavimento trema di centinaia di piedi che tamburellano per terra: applaudono la storia di ribellione di questa ragazza canadese allegra e sorridente. Racconta che a otto anni, prima di perdere progressivamente la vista, le hanno dato un libro portato a scuola da un volontario di un gruppo per ciechi e ipovedenti. Nel libro si diceva che un cieco non avrebbe mai potuto fare sport, viaggiare, guidare la macchina, fare tutte le cose normali che gli altri danno per scontate. Decisamente non la vita che si era immaginata. Né quella che aveva intenzione di condurre. Non poteva accettare di essere diversa. Persino l università Gallaudet, riservata ai testa, ma capiva una sola parola per frase: lei, cieca completa da un occhio e con un piccolo tunnel di luce nell altro, non poteva vedere i gesti degli altri in Lingua dei Segni. È una storia di riconoscimento della propria identità, quella di Coco che fino a quel momento aveva rifiutato il suo destino di cecità: è stato solo quando ha accettato di essere diversa dagli altri che si è iscritta ad una scuola per ciechi dove insegnavano a cucinare ed ha scoperto che poteva usare la Lingua dei Segni tattile. È così che è uscita dall isolamento. Ci ha messo sei settimane di training intensivo, ma alla fine era in grado di comunicare. I suoi compagni di università, vedendola usare quella lingua diversa hanno finalmente capito. Continuavano a chiederle «Perché non ce l hai detto prima che non vedevi?» Avevano pensato solo che fosse strana. Che non le interessasse quello che dicevano. Il suo piccolo universo, da quel momento è cambiato. Improvvisamente era piena di amici. Si è laureata in legge e ha cominciato a cercare lavoro. Voleva girare il mondo e nei curriculum ha detto apertamente chi era, quali limitazioni aveva e cosa voleva fare: aiutare quelli come lei. Come una magia, tutte le porte si sono aperte: da allora ha girato 45 paesi e in ognuno ha portato progetti di educazione e di speranza. È stata in Nigeria e racconta di aver incontrato genitori a cui era stato detto che sarebbe stato meglio lasciar morire il figlio nato sordo-cieco. Genitori che piangono a vederla insegnare, a sentire che è stata all università e la ringraziano per avergli fatto capire che quel bambino che non avevano voluto abbandonare, un futuro poteva averlo. Ora vive in Nepal, perché è lì che c è più bisogno di aiuto. «E come uno che sa di avere solo più un anno di vita: io so che la mia vista andrà via completamente e voglio vivere, viaggiare, vedere tutto quello che posso prima che il tunnel si chiuda». Quando viaggia, si mette una spilla sul petto: piatta, nera, a grandi caratteri gialli, dice che è sorda e ipovedente. «Così quando vado in giro o prendo l aereo, tutti sanno con cosa hanno a che fare e mi aiutano a salire, a sedermi, a sistemare le valige Non pensano che sia ubriaca se barcollo!». Quando è all estero e ha bisogno di dialogare con qualcuno che sa l inglese, tira fuori dalla borsa un pennarello, così se le devono dire qualcosa glie lo scrivono grande, spesso e nero, e lei lo può nella loro lingua il suo nome vuol dire cacca. O quando mostra allegra il suo bastone bianco e rosso, con la luce e il campanello, «proprio come le biciclette». Sono due ore che è sul palco e sta tenendo l uditorio attento, li fa sorridere e applaudire, dialoga con loro facendo domande come «Ditemi il nome di una persona sordo-cieca famosa». Un traduttore le tocca con un dito la schiena per farle capire le risposte del pubblico. «Vi invito a spiegare alle persone la vostra realtà. Fatelo, anche con i sordi. Dovete spiegargli chi siete, perché loro credono che i sordo-ciechi non possano cucinare, fare sport, viaggiare, guidare la macchina. La sordo-cecità può non essere completa, ci sono tanti modi di esserlo e voi dovete spiegare chi siete e che potete avere una vita normale». «Moltissime sono le persone sordo-cieche che non vengono educate, che non sono scolarizzate. Probabilmente perché sembra difficile insegnargli. Perciò restano a casa e si isolano. Invece, un bambino, anche se è piccolo, può imparare almeno dieci segni all anno e in poco tempo cavarsela in un mucchio di situazioni e anche studiare». Ci sono più di cinquecento persone ad ascoltarla e quando applaudono battendo i piedi, sembra vengano giù le pareti. «Io posso segnare le lettere per farmi capire dagli udenti e so che così posso farmi capire anche in altri paesi del mondo. Ho parlato con migliaia di persone. Ma quando perderò la vista non potrò più parlare da sola con gli udenti, per questo bisogna accettare la propria identità e sapere che servirà un traduttore. Ma non bisogna rimanere da soli. Noi abbiamo un sacco di aiuti in occidente e siamo molto fortunati perché nel terzo mondo nessuno è attrezzato o ha la possibilità di fare tutto come possiamo fare noi. Non isolatevi». Lei, Coco, ha lasciato un messaggio anche qui. Dice: May today be your key to open a bright future possa oggi essere la chiave per aprirvi un futuro luminoso. Helen Keller, scrittrice, attivista e insegnante statunitense sordo-cieca, autrice del libro da cui è tratto il filmanna dei miracoli diceva: «Noi tutti, vedenti e non vedenti, ci differenziamo gli uni dagli altri non per i nostri sensi, ma nell uso che ne facciamo, nell immaginazione e nel coraggio con cui cerchiamo la conoscenza».

7 Sci di fondo rivolto ai sordi a Bagni di Vinadio con Katia marzo Alla lezione di sci hanno preso parte adulti sordi e bambini udenti provenienti da Cuneo, Genova e Savona guidati dalla campionessa e maestra di sci di fondo sorda, unico caso in Italia, Katia Beltrando di Vinadio e dal fratello Loris. Nella giornata della Befana si è svolta, sulle piste di sci di fondo di Bagni di Vinadio, una nuova e importante iniziativa sportiva e sociale rivolta a persone sorde. Alla lezione di sci hanno preso parte adulti sordi e bambini udenti provenienti da Cuneo, Genova e Savona gui- dati dalla campionessa e maestra di sci di fondo sorda, unico caso in Italia, Katia Beltrando di Vinadio e dal fratello Loris. L iniziativa verrà riproposta durante l inverno mantenendo sempre un spirito non agonistico ma bensì di aggregazione e divertimento tra persone sorde e udenti tramite attività ludiche con gli sci di fondo e ciastre. Si ringrazia per la buona riuscita della manifestazione i partecipanti, l Ens di Cuneo, l Asd Valle Stura Sport, l albergo Ischiator, le piste di sci di fondo di Bagni di Vinadio e i maestri Katia e Loris Beltrando. Katia, collabora con la scuola di sci Festiona Valle Stura durante i corsi collettivi del sabato pomeriggio. La particolarità delle lezioni sta nel fatto che sono improntate sui giochi sulla neve e la comunicazione avviene anche con il linguaggio Lis (Lingua italiana segni). Katia vorrebbe creare un gruppo sordi, adulti o bambini, durante la settimana dei disabili I ragazzi di Cesare che si sono svolti sulle piste di Festiona di Demonte dal 18 al 22 febbraio. Per chi fosse interessato alle prossime lezioni di sci fondo per sordi contattare l Ens di Cuneo e la maestra di sci di fondo sorda Katia Beltrando GEMELLAGGIO ENS CUNEO-GENOVA. Il Consiglio Direttivo Ens di Cuneo ha siglato il gemellaggio con il Consiglio Direttivo Ens di Genova al ristorante La trifula bianca di Vezza d Alba. Nella foto, durante uno scambio di gagliardetti, Francesco Gullotto responsabile del CRC sordi Cuneo e... Vento responsabile... sport di Genova, Simone Lanari presidente Ens di Genova con Giancarlo Balocco presidente Ens di Cuneo. Numerose le partecipazioni da tutte le parti di Cuneo e Genova.

8 8 - marzo 2013 ENS Cuneo Via S. Grandis n. 28/A CUNEO Tel Fax Progettazione grafica a cura di Massimo Alessandria e la stampa a cura della tipografia della Provincia di Cuneo gentilmente concessa. Tiratura della stampa del numero 1/ Anno 17: 220 copie. CONSIGLIO DIRETTIVO Presidente: Giancarlo Balocco. Vicepresidente e Delegato al Convegno: Simona Trani. Consigliere anziano: Massimo Alessandria. Il Consiglio Direttivo Ens di Cuneo ringrazia la Provincia di Cuneo per la sua concessione gratuita della stampa. Da giugno per ogni primo martedì del mese l avvocato Monica Mattio sarà presente in sede dell Ens dalle ore 15 alle ore 16 a disposizione dei soci. NOTIZIARIO ENS. Presidente: Giancarlo Balocco. Coordinatore: Massimo Alessandria. L abbonamento annuale per Il Gazzettino è sempre gratuito e riservato per i soci della sezione provinciale Ens di Cuneo. Invece per i soci all infuori della provincia di Cuneo e i non soci devono versare un offerta minima di 10 euro, con pagamento direttamente in segreteria dell Ens di Cuneo. Per chi volesse ricevere il notiziario in formato digitale è pregato di inviare il proprio all ufficio Ens oppure a massimo GRAZIE!

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV...

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV... TEST D INGRESSO DI ITALIANO Cognome...Nome...Classe IV... PUNTEGGIO FINALE.../50 VOTO ORTOGRAFIA Scegli l'alternativa corretta tra quelle proposte, barrando la lettera corrispondente. (1 punto in meno

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI.

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. REGISTRAZIONE: Cliccare su Registrati La procedura di registrazione prevede tre

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Guida pratica all utilizzo della gestione crediti formativi pag. 1 di 8 Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Gentile avvocato, la presente guida è stata redatta per

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

WEBCONFERENCE. La lezione a casa

WEBCONFERENCE. La lezione a casa WEBCONFERENCE La lezione a casa Fabio Biscaro @ www.oggiimparoio.it capovolgereibes.net 2 Valutazione dei video (1) 1. Video corti 2. Focus su un unico argomento 3. Essere chiari e non dare nulla per scontato

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Pensieri per un genitore che non c è

Pensieri per un genitore che non c è Campus AIPD - Formia 16-22 giugno 2013 Pensieri per un genitore che non c è In questo Campus mi sembra di essere fuori dal mondo, perché qui la normalità è avere un figlio con la sdd... sono i fratelli

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

D: QUALI SONO I REQUISITI DI RESIDENZA PER CHI VUOLE COMPETERE? R: Questo evento è limitato ai residenti in Italia, quindi:

D: QUALI SONO I REQUISITI DI RESIDENZA PER CHI VUOLE COMPETERE? R: Questo evento è limitato ai residenti in Italia, quindi: FAQ D: QUANTE PARTITE VERRANNO GIOCATE PER DETERMINARE I VINCITORI DI OGNI SCONTRO? R: Il torneo prevede dei 5v5 nella Landa degli evocatori in stile "sudden death" (ossia a eliminazione diretta, al meglio

Dettagli

Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011.

Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011. Alle Compagnie Ai Comitati Regionali Loro Sedi Rif.: 049/2010. Milano, 1 ottobre 2010. Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011. Gentile Presidente, con il rinnovo del tesseramento per il 2011, colgo l'occasione

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli