Inviare SMS per segnalare emergenze alla Polizia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Inviare SMS per segnalare emergenze alla Polizia"

Transcript

1 marzo N. 1 - MARZO ANNO 17 - Direzione e Amministrazione: via Grandis Cuneo - Tel Fax Inviare SMS per segnalare emergenze alla Polizia Firmato un protocollo in questura a Cuneo. La Questura attiva un servizio di 113 in difesa ai sordi o alle persone mute Nella foto, il presidente dell Ens di Cuneo, Giancarlo Balocco, firma il protocollo di intesa con la Questura della città. a Polizia di Stato della Provincia di L Cuneo con l indispensabile collaborazione dell Ente Nazionale per la Protezione e l Assistenza dei Sordi, Sezione Provinciale di Cuneo, rende il servizio di emergenza 113 fruibile anche ai cittadini con problemi di udito o di parola. Con una procedura predisposta dall Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, i cittadini con problemi di udito o di parola che hanno necessità di contattare il Centro Operativo 113 della Questura di Cuneo, potranno farlo in modo intuitivo, semplice ed efficiente. Il servizio, che consiste nell invio di un sms, viene reso disponibile e contribuisce ulteriormente ed in maniera più completa allo stretto contatto con le esigenze dei cittadini, principio su cui da sempre è imperniata tutta l attività della Polizia di Stato. L invio dell sms di emergenza perverrà al numero di telefono appositamente dedicato e l operatore di Polizia del 113 predisporrà con lo stesso mezzo un immediata risposta. Sarà l utente ad indicare nel messaggio il tipo di richiesta di soccorso per l invio della Volante della Polizia o di altre autopattuglie necessarie per casi di specifica RADUNO PASQUALE DEL SORDO Il Consiglio Direttivo Ens e CRC di Cuneo augurano Buona Pasqua a tutti i soci. Il raduno pasquale si terrà dalle ore 9 del giorno 7 aprile presso l ex istituto dei sordi sito in Corso Dante 52, Cuneo, con il tradizionale programma: l augurio e il discorso del Presidente, la Santa Messa con Lis nella solita cappella; e non mancherà il banchetto pasquale presso il ristorante di Borgo San Dalmazzo, dell hotel residence congressi Navize-te di via Vecchia di Cuneo, 54. Presto sarà divulgato ai soci il programma completo della giornata sul sito web dell Ens. competenza (115 Vigili del Fuoco, 118 Assistenza Medica ecc.). Nell intento di facilitare al massimo la comunicazione del richiedente con il Centro Operativo della Questura, verrà predisposta l assegnazione di un codice identificativo per ciascun utente. Il numero telefonico cui far pervenire i messaggi è naturalmente ad uso esclusivo degli associati e viene fornito, attraverso la Sezione Provinciale Ens di Cuneo, a tutti coloro ne facciano richiesta. Gli utenti residenti nella Provincia di Cuneo potranno accedere al servizio inoltrando una semplice istanza, alla Sezione Provinciale Ens di Cuneo. Qualora la richiesta d intervento sia proveniente da località della Provincia lontane dal Capoluogo, sarà compito della Sala Operativa della Questura attivare le Forze di Polizia più vicine al richiedente. Il servizio è attivo 24 ore su 24 dal 1 febbraio. «Grazie alla Polizia per questo servizio, utile anche quando saremo fuori provincia. Le nuove tecnologie ci rendono indipendenti, facilitano la nostra vita: questo è un esempio concreto», così ha spiegato in Questura Giancarlo Balocco, presidente provinciale dell Ens, l ente nazionale protezione e assistenza dei sordi. Il dirigente Chilla: «L sms di emergenza arriverà su un telefonino apposito nella Sala operativa, la risposta sarà immediata e si potranno allertare anche Vigili del fuoco, Assistenza medica, altre forze dell ordine. Ogni utente ha un codice esclusivo e dovrà indicare: tipo di intervento richiesto, indirizzo e ogni altra informazione utile». Balocco ha spiegato che sono oltre 250 sordi della Granda che hanno aderito a questo nuovo servizio, oltre a 40 bambini. 10 febbraio scorso, presso il salone del seminario vescovile della città, la Questura con l Ens di Cuneo ha fatto una dimostrazione sulla funzione di questo servizio di emergenza a numerosi soci presenti. Il Consiglio direttivo Ens prende cura alla distribuzione ai soci della provincia di Cuneo del codice identificativo strettamente personale e importante per la funzione dell emergenza col proprio cellulare. E raccomanda di essere sempre aggiornati l indirizzo e numero di telefono.

2 2 - marzo 2013 Aggiornamento sito web Ens Con la presente l Area multimedia Ens è lieta di informarvi sulle novità introdotte nel nuovo sito web Ens. Le Sezioni regionali e provinciali, dunque tutti i soci tesserati, potranno visionare i diversi video prodotti ed inseriti nel sito ufficiale Ens ed avere piena accessibilità alle informazioni e agli eventi in programma. Accedendo ai contenuti di interesse si potrà poi approfondire la notizia all interno dell area regionale o provinciale di riferimento. L inserimento nel sito web Ens dei link relativi ai video prodotti a livello regionale e provinciale, darà una maggiore visibilità alle informazioni sia a livello locale che nazionale. I soci potranno accedere all area riservata attraverso la compilazione on-line di un modulo di registrazione (raggiungibile a questo link registrazione-utenti oppure cliccando sull apposita icona nera a forma di chiave che si trova nella testata in alto a destra): inserendo i propri dati, nome utente, password, , Sede provinciale Ens di appartenenza, codice fiscale e numero tessera Ens Alla fine della registrazione l amministratore del sito verifica i dati e attiva l account entro 24 ore dalla richiesta (esclusi sabato/domenica e giorni festivi). All interno dell area riservata, i soci potranno visionare le circolari regionali e provinciali, sia in modalità cartacea che in Lis, nonché tutta la modulistica relativa alle diverse agevolazioni: i moduli potranno così essere direttamente scaricati e stampati. Ciò garantirà una maggiore autonomia di gestione, da parte delle sedi locali, delle informazioni riguardanti le proprie attività istituzionali e una più completa e trasparente fruibilità. Un importante novità riguarda, inoltre, l invio automatico di newsletter tramite . Tale procedura consentirà ai soci di essere costantemente aggiornati sulle novità e gli eventi in programma, senza dover necessariamente andare alla ricerca delle informazioni ma semplicemente accedendo alla propria posta elettronica. Convinti che l ottimizzazione dei servizi informativi è senza dubbio un passo fondamentale per il miglioramento della qualità della vita, si pregano tutti i Dirigenti regionali e provinciali di dare massima diffusione ai soci in merito a quanto sopra esposto. Per qualsiasi informazione o precisazione si prega gentilmente di contattare il responsabile dell Area multimedia Ens all indirizzo Giuseppe Petrucci, presidente nazionale Ens Giuseppe Corsini, responsabile Area multimedia e consigliere del direttivo BOLLETTINO ENS CUNEO IN FORMATO DIGITALE Cari soci della sezione provinciale Ens di Cuneo, volete ricevere in tempi rapidi ed in modo sicuro il bollettino Ens di Cuneo rinunciando quello in formato cartaceo? Mandateci la vostra alla Segreteria. Oppure, c è sempre un aggiornato sito dell Ens (www.ens.it) con notizie, foto, comunicati, eventi ecc. freschi, freschi... nella sezione di Cuneo. Ai soci cuneesi, a causa della mancanza di fondi di cassa, deve ancora arrivare da Roma il contributo, non possiamo garantire la spedizione dei bollettini (ci costa 1,50 euro di francobollo per ogni nucleo di famiglia (circa 200 nella provincia) con spedizioni 4 volte l anno). Per questo, vi preghiamo di usufruire il portale del web dell Ens, per rimanere aggiornati.

3 marzo Numerose attività del CRC sordi di Cuneo Circolo Ricreativo Culturale sordi di Cuneo fondato il 22 novembre 2011 a sta crescendo con le attività di successo grazie ai membri del gruppo, nella foto in alto a sinistra scattata durante il banchetto dell ultimo Raduno natalizio dei sordi: Christian, Valeria, Palmiro (ma, poco prima di mandare in stampa questo bollettino, lui ha rassegnato le dimissioni per motivi personali), Giampiera e Francesco. Nelle altre foto: in alto a destra, in un Tombolone di Natale con ricchi premi; qui a fianco, le premiazioni di Scala 40; sotto, a sinistra, i vincitori del Torneo regionale di calcio a 7; e sotto a destra, le premiazioni al Torneo di calciobalilla mista. Grandi complimenti!!

4 4 - marzo 2013 Nuova esperienza di Francesco Ricevo il brochure di Master dell anno 2012/2013 da Francesco Vannucci, che ha conseguito e terminato ad ottobre 2012, è durato un anno, con ottimi risultati. Qui pubblichiamo l intervista. Bello ed istruttivo l impiego di diventare il master (e costoso). Non sono diventato Master, ho conseguito il master, che è di solito l istruzione che si segue dopo la laurea magistrale (quella da 5 anni di Università, per capirci). E molto utile, davvero. L utilità del master è quella di capire meglio i meccanismi che si muovono all interno di un azienda (parlo di Emba o Mba classici), le operazioni di ottimizzazione delle risorse tecniche ed economiche, le decisioni che si prendono (sono decisioni economiche) per entrare o rimanere in uno scenario competitivo. Come hai passato il master e cosa hai provato? È quello che voglio far vedere, cioè cosa ho provato, per far capire che qui in Piemonte stiamo fermi, in Italia stiamo tutti fermi tranne eccezioni. L Università di Bologna è stata eccezionale, mi ha dato tutto il supporto e sostengo per i miei studi. Cosa ho provato? Un integrazione totale nella classe, un coinvolgimento molto profondo nei lavori sia individuali sia di gruppo, un accettazione della mia persona praticamente incondizionata. Il bello è che, chi arriva a seguire un Master, viene subito visto come persona che vale davvero (se non si è figli di papà, ma là non ne ho trovati nessuno). Io pensavo che venissi bollato come un handicappato, un poveretto, come è successo sovente, anche all Università di Torino. invece è successo il contrario: ho ricevuto moltissima stima da parte dei compagni (che sono manager) e professori. Cosa che normalmente non accade, in generale. Naturalmente hai contribuito (credo rimborsabile). Interamente spesato dall azienda, come benefit per i risultati conseguiti nel 2011 nei miei progetti. Cosa preserverai il futuro con il master? Si spera di investire il diploma per un impiego migliore, per mettere a disposizione mie competenze e specifiche abilità al servizio di tutti. Mi piacerebbe, finalmente, fare il salto ed andare negli Usa a completare la formazione nel campo del business, per poi contribuire attivamente sia alla conduzione ed al miglioramento dei vari business sia per aprire una strada di un lavoro più sostenibile, con meno barriere all ingresso, meno pregiudizi. Un obiettivo l ho già raggiunto: essere un apripista per disabili, in particolare i sordi, che hanno enormi potenzialità ma fanno molta fatica perché pochi sono disposti a credere ed a scommettere sulle loro potenzialità. Un altra domanda: hai più opportunità a sfruttare in Usa che in Italia, perché? Non è proprio tutto vero, qui avrei la possibilità di cogliere diverse opportunità, soltanto che è molto difficile scovarle. Andiamo con ordine. In Italia ci sono diversi punti che mi impedirebbero di andare avanti come vorrei: 1. Struttura di base. Se io comunico che aspiro a diventare quadro o dirigente, tutti saltano dalla sedia perché è necessario utilizzare il telefono e sono troppo ambizioso. Mi è successo di sentirmi dire così, eppure ormai con le videoconferenze, le mail, skype, communicator, blackberry il problema di comunicazione è praticamente risolto. 2. Struttura sociale. Se io entro in una riunione, con una realtà un po antica come siamo qui, dove tutti parlano e si interrompono in continuazione e c è poca collaborazione, è molto difficile per me lavorare come manager. Ho già problemi ora, figurati se partecipo in un Cda o in un board. E c è il problema di dover sempre chiedere agli altri di rallentare, anche in lingua inglese. 3. Stipendi. Qui, per il lavoro che faccio, mi pagano ancora troppo poco. Io costo 12 euro lordi all ora, in pratica. In Usa o in altre nazioni europee mi pagherebbero il doppio, in relazione alla specializzazione ed al grado di istruzione, oltre all esperienza. 4. Inserimento sociale. Generalmente hanno meno problemi ad inserire un sordo in posizioni elevate e di responsabilità, se non mi ricordo male c è qualcuno che guida l aereo (in Italia ce lo vedi? Qui tutti hanno paura della responsabilità). In Italia, per ottenere ruoli di responsabilità, dovresti o essere un protetto dei potenti, o perfetto come status psico-fisico. Pensano che lasciare la guida dell azienda ad una persona è fattibile se essa è in grado di guidare un mig, in quanto la responsabilità è enorme e deve essere perfetta. In realtà, moltissime aziende o squadre vanno benissimo se c è un intesa comune ed una sorta di mutuo soccorso, dove ognuno completa l altro. Se a me serve un sistema di comunicazione migliore, e basta, in quanto non mi manca né il coraggio né il cervello, me lo devono dare. Punto. Iil concetto di squadra è molto limitato, proprio perché non ben assorbito (vedi Inter che non vinceva mai, proprio perché aveva tanti talenti solisti). 5. Apertura mentale. Qui siamo conservatori, in USA vince chi arriva per primo con un idea nuova, non importa se è in carrozzina, con un occhio solo che gli penzola, non sente ed è storpio. Noi siamo

5 bravi come designer e come produttori di automobili, ma se tu guardi, a parte la Ferrari, non c è niente all avanguardia come lo è l Audi, la Mercedes, la Bmw. La Fiat ha inventato il Common Rail con la Magneti Marelli, è vero, ma è stato subito venduto alle ditte concorrenti e chi ci ha guadagnato è il gruppo Psa, coni suoi Hdi molto equilibrati e parchi. Ed i migliori designer vanno a lavorare in Cina, in Usa, in Giappone (ad esempio, Renzo Piano ha creato un aeroporto in Kanzai, Giappone, un gioiello della tecnologia. E in Italia?). 6. Lingua. Ci ho messo 7 anni di lavoro, 3 corsi di inglese pagati di tasca mia, due coperti dall azienda, due settimane di full immersion a Malta, due anni di stretta collaborazione scritta con un tedesco per i progetti del Nord Europa, per avere il permesso di andare a trovare, non accompagnato, un dirigente straniero, in modo da discutere degli estremi per l avvio in produzione di un nostro prodotto. Che poi è andato tutto bene. Se avessi avuto l udito integro, i capi si sarebbero fatti meno problemi. Qui per farti capire, ho avuto un capo che mi ha detto che volavo troppo alto, quando gli ho chiesto di poter andare a Palo Alto, in California (sede della Apple), a seguire un corso di innovazione di una settimana. Era troppo ambizioso. Ho avuto un collega che, per due anni, ha tentato di convincermi sia con le buone sia con le cattive, che il mio posto era il laboratorio di chimica, non l ufficio di Product Manager, in quanto la mia sordità mi porta a perdere molte informazioni preziosissime, mentre i lavori manuali li avrei fatti meglio. E non importa se sono davvero capace di decidere e di fare analisi previsionali. Sono sordo e basta. Vedi tu. marzo Spezzo una lancia a favore della Scuola di Amministrazione Bocconi (Milano), una delle più famose al mondo, dove avevo chiesto di partecipare ad un Emba (Executive Master of Business Administration), roba da euro. Loro mi avrebbero accettato senza problemi se avessi superato un test di management (che è per tutti, non solo per me), e mi avrebbero messo a disposizione tutto per farmi partecipare al corso di due anni. Videolezioni, appunti, sottotitolazione delle lezioni (in differita), persino l inserimento in una classe italiana al posto di un modulo di inglese, per facilitarmi lo studio (io volevo comunque l inglese, la sfida è più stimolante). Sono convinto che, in Italia, abbiamo molti talenti, molte possibilità, la creatività unica al mondo, le competenze tecniche Chi è Augusta Molino in Revelli eccezionali. È un peccato buttare via tutto. Io, se potessi rimanere in Italia, lo farei volentieri. Purtroppo, se trovassi un opportunità all estero e buona, me ne andrò perché qui non ho spazio dove liberare la mia creatività, le mie energie, le mie idee e non potrei essere comunque accettato, se svolgessi ruoli di elevata responsabilità. Ammetto che sono stato fortunato, comunque. Ringrazio il Vp R&D di Itt Italia & Koni, dott. Pietro Buonfico, e la dott.sa Raffaella Tempo, Value Based Leadership Develpoment Director Itt Italia S.r.l., per avermi inserito e sostenuto in questo percorso. Ringrazio tutto lo staff di Alma Graduate Business School di Bologna e, in particolare, la dott.sa Elisa Lorenzi, per avermi fornito tutto il supporto in tutto il corso. La signora Augusta Molino in Revelli, molto conosciuta in provincia di Cuneo, per la sua bravura come prestigiatrice e travestita da clown, ha dato sfoggio della sua abilità teatrale e dei suoi giochi di prestigio facendo divertire tutti i presenti che l hanno applaudita calorosamente per divertire i bambini (e non solo), organizzando in collaborazione con la Direzione dell associazione Terza età di Torino la festa del Carnevale nella palestra Prinotti giovedì 7 febbraio del Sono stati intervenuti molti sordi, provenienti da Torino e dintorni e anche dalla Valle d Aosta. Lei desidera raccontare un episodio avvenuto nella mia parrocchia, la Don Bosco di via Paolo Sarpi. Frequentandola, avevo notato che la statua di Gesù Cristo era brutta e scolorita, allora ho chiesto al mio parroco se era possibile restaurarla. Con l autorizzazione del parroco ho ridipinto la statua con dei bei colori. E ritornata talmente bella, che sembra nuova. Il parroco è stato molto contento del mio lavoro. Per ricompensarmi di questo lavoro, che è stato tutt altro che facile, il parroco mi ha permesso di allestire una Mostra dei miei quadri nel salone della parrocchia. In ultimo la professoressa Porcellana, preside dell Istituto Magarotto, mi ha chiesto di organizzare un corso di pittura per gli studenti del suo istituto, proposta che io ho prontamente accettato. Campo estivo bilingue 2013 Dopo il successo dello scorso anno, l Oltre le parole di Genova, quest anno in collaborazione con l Ens di Cuneo e Genova, organizzano il Campo estivo bilingue 2013, sempre alla casa del lupo a Valsavarenche (Valle d Aosta), dal 20 al 27 luglio A tutti i ragazzi dai 5 ai 15 anni: vi aspettiamo a casa del lupo, per trascorrere nuovamente insieme una splendida settimana. A tutti i partecipanti l appuntamento è per le di sabato 20 luglio, direttamente alla casa del lupo. Vi ricordiamo, anche i genitori, il pranzo al sacco, mangeremo tutti insieme. La quota di iscrizione è di 215 euro per ogni partecipante (per due fratelli 390). Per iscriversi versare un acconto di 100 euro con vaglia postale oppure inviare assegno circolare non trasferibile a: Alessandra Barbieri, Associazione Oltre le parole di Genova, quest anno in collaborazione con l Ens di Cuneo e Genova organizza per i bambini dai 5 ai 15 anni una settimana di montagna valdostana, ripetendo il successo dell anno scorso. via Diano Marina 11/10, Genova. E inviare i moduli (scaricabili dal sito di Facebook di Oltre le parole oppure dalla segreteria Ens di Cuneo o Genova) compilati entro e non oltre il 14 aprile 2013 ad associazione Oltre le parole, via mail Per i genitori, vi aspettiamo il 27 alle 12 per concludere insieme la vacanza (non dimenticate i vostri squisiti manicaretti!). Per informazioni: Alessandra , Monica , Sara , Roberta , oppure mail

6 6 - marzo 2013 La straordinaria storia di una donna che è stata capace di superare le limitazioni e aiutare gli altri ad uscire dall isolamento Coco che gira il mondo e insegna ad accettarsi per come si è Christine Coco Roschaert è è attualmente responsabile del Progetto Nepalese per i sordo-ciechi. Eccomi piombata in un mondo diverso dal sordi, con i suoi studenti, per lei era un vedere. Fa ridere tutti quando racconta che i mio, io, normale, in un posto dove ci sono incubo di solitudine. Faceva segno di si con la bambini in Brasile la prendono in giro, perché solo sordi. La prima sensazione che ho è di pace. A Torino, c è stato il seminario nazionale con Christine Coco Roschaert, arrivata apposta dal Canada per parlare di sordo-ciecità. Dopo il rombare delle macchine, entrare in questo cortile pieno di persone silenziose, fa effetto. Per parlarsi, gli altri segnano, cioè muovono le mani e io mi rendo conto che non so come farmi capire. Non so come chiedere se devo mettermi in coda per entrare in sala e quando provo a farmi leggere le labbra non so neanche se mi hanno capito, perché sembrano un po sorpresi e mi fanno delle domande a in Lingua dei Segni, lasciandomi con l espressione di una mucca davanti a un equazione. Qui quella diversa e chiusa in un uovo, oggi sono io. È una sensazione strana. Come essere all estero in un paese dove nessuno ti capisce. Tiro fuori il tesserino su cui c è scritto giornalista, scrivo su un foglio che sono qui per raccontare cosa succede ed eccomi catapultata in prima fila, proprio sotto il palco, nella zona riservata ai sordo-ciechi. Di fianco a me c è un uomo elegante. Ha le scarpe da ginnastica in vernice nera firmate, un paio di occhiali a specchio all ultima moda che pendono dal maglioncino di cachemire e barba e basette sottili rifilati perfettamente. Gli occhi però sono fissi. Di fianco a lui c è una ragazza piena di ricci rossi. Gli tiene la mano e la muove velocissima in su e in giù, la avvicina e batte sul mento e le sue unghie verde metallizzato balenano mentre arriccia le dita e le fa danzare nell aria. Come l uomo elegante, intorno a me ci sono decine di coppie che gesticolano tenendosi per mano. Sul palco c è lei, Coco. A un tratto il pavimento trema di centinaia di piedi che tamburellano per terra: applaudono la storia di ribellione di questa ragazza canadese allegra e sorridente. Racconta che a otto anni, prima di perdere progressivamente la vista, le hanno dato un libro portato a scuola da un volontario di un gruppo per ciechi e ipovedenti. Nel libro si diceva che un cieco non avrebbe mai potuto fare sport, viaggiare, guidare la macchina, fare tutte le cose normali che gli altri danno per scontate. Decisamente non la vita che si era immaginata. Né quella che aveva intenzione di condurre. Non poteva accettare di essere diversa. Persino l università Gallaudet, riservata ai testa, ma capiva una sola parola per frase: lei, cieca completa da un occhio e con un piccolo tunnel di luce nell altro, non poteva vedere i gesti degli altri in Lingua dei Segni. È una storia di riconoscimento della propria identità, quella di Coco che fino a quel momento aveva rifiutato il suo destino di cecità: è stato solo quando ha accettato di essere diversa dagli altri che si è iscritta ad una scuola per ciechi dove insegnavano a cucinare ed ha scoperto che poteva usare la Lingua dei Segni tattile. È così che è uscita dall isolamento. Ci ha messo sei settimane di training intensivo, ma alla fine era in grado di comunicare. I suoi compagni di università, vedendola usare quella lingua diversa hanno finalmente capito. Continuavano a chiederle «Perché non ce l hai detto prima che non vedevi?» Avevano pensato solo che fosse strana. Che non le interessasse quello che dicevano. Il suo piccolo universo, da quel momento è cambiato. Improvvisamente era piena di amici. Si è laureata in legge e ha cominciato a cercare lavoro. Voleva girare il mondo e nei curriculum ha detto apertamente chi era, quali limitazioni aveva e cosa voleva fare: aiutare quelli come lei. Come una magia, tutte le porte si sono aperte: da allora ha girato 45 paesi e in ognuno ha portato progetti di educazione e di speranza. È stata in Nigeria e racconta di aver incontrato genitori a cui era stato detto che sarebbe stato meglio lasciar morire il figlio nato sordo-cieco. Genitori che piangono a vederla insegnare, a sentire che è stata all università e la ringraziano per avergli fatto capire che quel bambino che non avevano voluto abbandonare, un futuro poteva averlo. Ora vive in Nepal, perché è lì che c è più bisogno di aiuto. «E come uno che sa di avere solo più un anno di vita: io so che la mia vista andrà via completamente e voglio vivere, viaggiare, vedere tutto quello che posso prima che il tunnel si chiuda». Quando viaggia, si mette una spilla sul petto: piatta, nera, a grandi caratteri gialli, dice che è sorda e ipovedente. «Così quando vado in giro o prendo l aereo, tutti sanno con cosa hanno a che fare e mi aiutano a salire, a sedermi, a sistemare le valige Non pensano che sia ubriaca se barcollo!». Quando è all estero e ha bisogno di dialogare con qualcuno che sa l inglese, tira fuori dalla borsa un pennarello, così se le devono dire qualcosa glie lo scrivono grande, spesso e nero, e lei lo può nella loro lingua il suo nome vuol dire cacca. O quando mostra allegra il suo bastone bianco e rosso, con la luce e il campanello, «proprio come le biciclette». Sono due ore che è sul palco e sta tenendo l uditorio attento, li fa sorridere e applaudire, dialoga con loro facendo domande come «Ditemi il nome di una persona sordo-cieca famosa». Un traduttore le tocca con un dito la schiena per farle capire le risposte del pubblico. «Vi invito a spiegare alle persone la vostra realtà. Fatelo, anche con i sordi. Dovete spiegargli chi siete, perché loro credono che i sordo-ciechi non possano cucinare, fare sport, viaggiare, guidare la macchina. La sordo-cecità può non essere completa, ci sono tanti modi di esserlo e voi dovete spiegare chi siete e che potete avere una vita normale». «Moltissime sono le persone sordo-cieche che non vengono educate, che non sono scolarizzate. Probabilmente perché sembra difficile insegnargli. Perciò restano a casa e si isolano. Invece, un bambino, anche se è piccolo, può imparare almeno dieci segni all anno e in poco tempo cavarsela in un mucchio di situazioni e anche studiare». Ci sono più di cinquecento persone ad ascoltarla e quando applaudono battendo i piedi, sembra vengano giù le pareti. «Io posso segnare le lettere per farmi capire dagli udenti e so che così posso farmi capire anche in altri paesi del mondo. Ho parlato con migliaia di persone. Ma quando perderò la vista non potrò più parlare da sola con gli udenti, per questo bisogna accettare la propria identità e sapere che servirà un traduttore. Ma non bisogna rimanere da soli. Noi abbiamo un sacco di aiuti in occidente e siamo molto fortunati perché nel terzo mondo nessuno è attrezzato o ha la possibilità di fare tutto come possiamo fare noi. Non isolatevi». Lei, Coco, ha lasciato un messaggio anche qui. Dice: May today be your key to open a bright future possa oggi essere la chiave per aprirvi un futuro luminoso. Helen Keller, scrittrice, attivista e insegnante statunitense sordo-cieca, autrice del libro da cui è tratto il filmanna dei miracoli diceva: «Noi tutti, vedenti e non vedenti, ci differenziamo gli uni dagli altri non per i nostri sensi, ma nell uso che ne facciamo, nell immaginazione e nel coraggio con cui cerchiamo la conoscenza».

7 Sci di fondo rivolto ai sordi a Bagni di Vinadio con Katia marzo Alla lezione di sci hanno preso parte adulti sordi e bambini udenti provenienti da Cuneo, Genova e Savona guidati dalla campionessa e maestra di sci di fondo sorda, unico caso in Italia, Katia Beltrando di Vinadio e dal fratello Loris. Nella giornata della Befana si è svolta, sulle piste di sci di fondo di Bagni di Vinadio, una nuova e importante iniziativa sportiva e sociale rivolta a persone sorde. Alla lezione di sci hanno preso parte adulti sordi e bambini udenti provenienti da Cuneo, Genova e Savona gui- dati dalla campionessa e maestra di sci di fondo sorda, unico caso in Italia, Katia Beltrando di Vinadio e dal fratello Loris. L iniziativa verrà riproposta durante l inverno mantenendo sempre un spirito non agonistico ma bensì di aggregazione e divertimento tra persone sorde e udenti tramite attività ludiche con gli sci di fondo e ciastre. Si ringrazia per la buona riuscita della manifestazione i partecipanti, l Ens di Cuneo, l Asd Valle Stura Sport, l albergo Ischiator, le piste di sci di fondo di Bagni di Vinadio e i maestri Katia e Loris Beltrando. Katia, collabora con la scuola di sci Festiona Valle Stura durante i corsi collettivi del sabato pomeriggio. La particolarità delle lezioni sta nel fatto che sono improntate sui giochi sulla neve e la comunicazione avviene anche con il linguaggio Lis (Lingua italiana segni). Katia vorrebbe creare un gruppo sordi, adulti o bambini, durante la settimana dei disabili I ragazzi di Cesare che si sono svolti sulle piste di Festiona di Demonte dal 18 al 22 febbraio. Per chi fosse interessato alle prossime lezioni di sci fondo per sordi contattare l Ens di Cuneo e la maestra di sci di fondo sorda Katia Beltrando GEMELLAGGIO ENS CUNEO-GENOVA. Il Consiglio Direttivo Ens di Cuneo ha siglato il gemellaggio con il Consiglio Direttivo Ens di Genova al ristorante La trifula bianca di Vezza d Alba. Nella foto, durante uno scambio di gagliardetti, Francesco Gullotto responsabile del CRC sordi Cuneo e... Vento responsabile... sport di Genova, Simone Lanari presidente Ens di Genova con Giancarlo Balocco presidente Ens di Cuneo. Numerose le partecipazioni da tutte le parti di Cuneo e Genova.

8 8 - marzo 2013 ENS Cuneo Via S. Grandis n. 28/A CUNEO Tel Fax Progettazione grafica a cura di Massimo Alessandria e la stampa a cura della tipografia della Provincia di Cuneo gentilmente concessa. Tiratura della stampa del numero 1/ Anno 17: 220 copie. CONSIGLIO DIRETTIVO Presidente: Giancarlo Balocco. Vicepresidente e Delegato al Convegno: Simona Trani. Consigliere anziano: Massimo Alessandria. Il Consiglio Direttivo Ens di Cuneo ringrazia la Provincia di Cuneo per la sua concessione gratuita della stampa. Da giugno per ogni primo martedì del mese l avvocato Monica Mattio sarà presente in sede dell Ens dalle ore 15 alle ore 16 a disposizione dei soci. NOTIZIARIO ENS. Presidente: Giancarlo Balocco. Coordinatore: Massimo Alessandria. L abbonamento annuale per Il Gazzettino è sempre gratuito e riservato per i soci della sezione provinciale Ens di Cuneo. Invece per i soci all infuori della provincia di Cuneo e i non soci devono versare un offerta minima di 10 euro, con pagamento direttamente in segreteria dell Ens di Cuneo. Per chi volesse ricevere il notiziario in formato digitale è pregato di inviare il proprio all ufficio Ens oppure a massimo GRAZIE!

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI 1 a.s. 2006/07 Attività prodotta da: Silvia Fantina- Silvia Larese- Mara Dalle Fratte. Proposta di lavoro stratificata Materiali: test ITALIANO COME LINGUA

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

La scatola dei pensieri sparsi

La scatola dei pensieri sparsi La scatola dei pensieri sparsi In tutte le classi prime di scuola secondaria e, dunque, non solo in quella sperimentale, e stata proposta la creazione de La scatola dei pensieri sparsi(strumento anonimo).

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Scrivere nella scuola dell infanzia. Lilia Andrea Teruggi

Scrivere nella scuola dell infanzia. Lilia Andrea Teruggi Scrivere nella scuola dell infanzia Lilia Andrea Teruggi Scrivere per. Informare: Cartelli, indicazioni stradali, insegne Avvisi, comunicati, orari, bollettini Testi di carattere tecnico-scientifico Cronache,

Dettagli

ECCOCI. Sommario. Ottobre 2014 - n. 7. Alle famiglie 1. Pronti...partenza...via... 2. Tempo di nuove conoscenze. Una vacanza speciale 4

ECCOCI. Sommario. Ottobre 2014 - n. 7. Alle famiglie 1. Pronti...partenza...via... 2. Tempo di nuove conoscenze. Una vacanza speciale 4 ECCOCI Sommario Alle famiglie 1 Pronti...partenza...via... 2 Tempo di nuove conoscenze al CSE Una vacanza speciale 4 Sempre più creativi... insieme Tappi e non solo 6 Prossimi appuntamenti 7 Recapiti 8

Dettagli

A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo. Sabato scorso (volere) arrivare puntualmente all appuntamento con

A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo. Sabato scorso (volere) arrivare puntualmente all appuntamento con LEZIONE 1 ESERCIZI GRAMMATICALI A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo Sabato scorso (volere) arrivare puntualmente all appuntamento con Valeria. (conoscersi) venti giorni fa a

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve.

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve. Il contrario della solitudine «Vivrò per l amore, il resto dovrà cavarsela da solo» furono le parole di Marina il giorno della sua laurea, l ultima volta in cui la vedemmo. Il contrario della solitudine

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

venti giorni fa a una festa e ci siamo telefonati un paio di volte. Ieri doveva esserci il nostro

venti giorni fa a una festa e ci siamo telefonati un paio di volte. Ieri doveva esserci il nostro LEZIONE 1 SOLUZIONE ESERCIZI GRAMMATICALI A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo Sabato scorso volevo arrivare puntualmente all appuntamento con Valeria. Ci siamo conosciuti venti

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2

Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2 Progetto Europeo: SELL La voce degli studenti dell'italiano L2 Intervista iniziale Raccolta delle storie di vita Nome dell'apprendente Pablo sesso: m Data di nascita Paese di provenienza Brasile Nome dell'interprete

Dettagli

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II.

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II. Lezione 10 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi''

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi'' J.AThePowerOfSponsorship Di Giuseppe Angioletti http://www.segretidei7uero.altervista.org ''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2008-2009 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: 3 Διάρκεια : 2 ώρες Ημερομηνία:

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

Un compleanno speciale

Un compleanno speciale Testo teatrale ideato dalla classe 5D Un compleanno speciale ATTO UNICO Sceneggiatura a cura di Monica Maglione. Coreografia: Elisa Cattaneo / Alessandro Riela. Musiche: Papi, Sexy Back. Narratore: Davide

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

Manuale.doc EFFETTUARE IL LOGIN

Manuale.doc EFFETTUARE IL LOGIN EFFETTUARE IL LOGIN Quando ci troviamo nella Home Page andiamo a cliccare su AREA PRIVATA che si trova in alto a destra, e si aprirà questa pagina A questo punto basta inserire la Username e la Password

Dettagli

A me è piaciuto molto il lavoro in aula computer perché era a coppie e poi ho potuto imparare ad usare il computer. Anche il

A me è piaciuto molto il lavoro in aula computer perché era a coppie e poi ho potuto imparare ad usare il computer. Anche il Noi abbiamo fatto un progetto con il computer che è durato tanto ma è stato bellissimo, perché abbiamo fatto i disegni di una favola. Abbiamo usato un nuovo programma e Luisanna ha creato un nuovo programma

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 Μάθημα: Ιταλικά Ημερομηνία και ώρα εξέτασης: Σάββατο, 14 Ιουνίου 2008 11:00 13:30

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

unità 9: la casa lezione 17: Comprare casa 1. Leggi e abbina gli annunci a 2 delle foto sopra.

unità 9: la casa lezione 17: Comprare casa 1. Leggi e abbina gli annunci a 2 delle foto sopra. 3 unità 9: la casa lezione 17: Comprare casa 1. Leggi e abbina gli annunci a 2 delle foto sopra. Casa indipendente nel verde Bellissimo appartamento in Borgo dei Mulini Stupenda casa in campagna a 10 chilometri

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Giugno 2010 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1 ANNO ACCADEMICO 2013-2014 COGNOME NOME MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO TEMPO MASSIMO PER LA CONSEGNA DELLA PROVA: 90 MINUTI 1.Inserisci gli articoli determinativi corretti.

Dettagli

L ESAME PER LA PATENTE

L ESAME PER LA PATENTE L ESAME PER LA PATENTE Abdelkrim.: Ciao, Mario. Mario: Ciao, Abdelkrim. Dove vai? Abdelkrim: Sono stato a fare l esame per la patente. E tu? Mario: Vado a fare i documenti perché anch io devo fare la patente.

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola Unità Per cominciare... Osservate le seguenti attività e iniziative. Di solito, quali di queste è possibile svolgere a scuola? fare lezioni di guida cantare in un concorso organizzare una mostra proteggere

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

Guida didattica all unità 2 In libreria

Guida didattica all unità 2 In libreria Destinazione Italiano Livello 3 Guida didattica all unità 2 In libreria 1. Proposta di articolazione dell unità 1. Come attività propedeutica, l insegnante svolge un attività di anticipazione, che può

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. ( Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. ( Section I Listening and Responding) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers ( Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text FE Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato. Che serata magnifica!

Dettagli

Compiti (students going from level 2 to level 3 in August)

Compiti (students going from level 2 to level 3 in August) Compiti (students going from level 2 to level 3 in August) (Before doing this homework, you might want to review the blendspaces we used in class during level 2 at https://www.blendspace.com/classes/87222)

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

RELAZIONE 5^ VACANZA STUDIO BAMBINI CGSI

RELAZIONE 5^ VACANZA STUDIO BAMBINI CGSI RELAZIONE 5^ VACANZA STUDIO BAMBINI CGSI Il CGSI Nazionale con la collaborazione del CGSI Verona ha organizzato la Vacanza Studio CGSI Bambini giunto alla 5^ edizione. La 5^ VSB si è svolta dal 21 al 27

Dettagli

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati *Dopo il primo incontro con la monaca buddista Doyu Freire, i bambini sono stati invitati a raccontare liberamente l esperienza, appena fatta,

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Numero del Questionario Completato Attenzione! Ogni questionario completato deve riportare il numero progressivo

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo bambini

Livello CILS A1 Modulo bambini Livello CILS A1 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio.

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio. 1 LA FAMIGLIA 1.1 Lettura primo testo Il prossimo anno l austriaca Alexandra partirà per l Italia. Per quattro mesi frequenterà il liceo a Ravenna. Stamattina ha ricevuto una lettera dalla sua famiglia

Dettagli

Indice. Pasta per due... pag. 5. Scheda culturale - Le carte... pag. 42. Esercizi... pag. 45. Soluzioni degli esercizi... pag. 63

Indice. Pasta per due... pag. 5. Scheda culturale - Le carte... pag. 42. Esercizi... pag. 45. Soluzioni degli esercizi... pag. 63 Indice Pasta per due... pag. 5 Scheda culturale - Le carte... pag. 42 Esercizi... pag. 45 Soluzioni degli esercizi... pag. 63 Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma.

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere?

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere? CANOVACCIO 6 Estratto da: L azienda senza peccati scagli la prima pietra! I sette peccati capitali dalla vita personale alla vita professionale. Il teatro chiavi in mano. In pausa pranzo nel parco Come

Dettagli

Due Metodi per ricaricare il vostro cellulare Tim, Vodafone e Wind gratis

Due Metodi per ricaricare il vostro cellulare Tim, Vodafone e Wind gratis Due Metodi per ricaricare il vostro cellulare Tim, Vodafone e Wind gratis Ciao, ti sei aggiudicato una guida per effettuare ricariche sul tuo cellulare gratis, Il metodo è molto semplice ed e tutto fattibile

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli