Stefania Cerino La riabilitazione equestre con pazienti psicotici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Stefania Cerino La riabilitazione equestre con pazienti psicotici"

Transcript

1 A06

2

3 Stefania Cerino La riabilitazione equestre con pazienti psicotici Prefazione di Amato Amati Con il contributo di Francesca Cirulli Daniele Gagliardi

4 Copyright MMXIV ARACNE editrice S.r.l. via Raffaele Garofalo, 133/A B Roma (06) ISBN I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento anche parziale, con qualsiasi mezzo, sono riservati per tutti i Paesi. Non sono assolutamente consentite le fotocopie senza il permesso scritto dell Editore. I edizione: maggio 2014

5 Ad Andrea, Eros, Simona e Marco Andrea

6

7 Indice 9 Presentazione 13 Introduzione 15 Ringraziamenti 17 Capitolo I Breve storia della riabilitazione equestre 1.1. Introduzione, Epoca Greco Romana, Dal Medio Evo all Illuminismo, Dall Ottocento ai nostri giorni, Le esperienze italiane, Capitolo II Stato psicotico della mente, contatto e relazione interpersonale Amato Amati 2.1. Stato psicotico della mente, Contatto e relazione con il soggetto psicotico, Considerazioni conclusive, Capitolo III Interazione uomo animale e salute mentale Nadia Francia, Marta Borgi, Alessandra Berry, Francesca Cirulli 3.1. La relazione uomo animale e benessere umano: evidenze scientifiche, L interazione uomo animale: un nuovo approccio con valenza terapeutica, IAA ed esperienze di lavoro: gli interventi assistiti con il cane in ambito geriatrico e pediatrico, Linee Guida Nazionali per una buona pratica degli IAA, 55. 7

8 8 Indice 61 Capitolo IV Riabilitazione psichiatrica e riabilitazione equestre 4.1. Riabilitazione Psichiatrica e Schizofrenia, Psicosi e Riabilitazione Psichiatrica, Gli Interventi Assistiti con gli Animali come Riabilitazione Psichiatrica Non convenzionale, Capitolo V Relazione empatica, pazienti psicotici e riabilitazione equestre 5.1. Domesticazione e relazione uomo animale, Riabilitazione Equestre, Relazione empatica uomo cavallo, Capitolo VI Il cavallo nella relazione terapeutica 6.1. Esiste un cavallo da Riabilitazione Equestre?, Etogramma e comportamento, Psicologia del cavallo, Capitolo VII È il momento giusto per parlare di psichiatria veterinaria anche in ippiatrica o si devono aspettare tempi più maturi? Daniele Gagliardi 99 Capitolo VIII Riabilitazione equestre con pazienti psicotici: esperienze e metodologie 8.1. Problemi metodologici nella Riabilitazione Equestre con pazienti psicotici, Proposte Metodologiche, Il grooming nella metodologia di Riabilitazione Equestre, Il lavoro a cavallo, Capitolo IX Ricerca ed evidenze scientifiche 9.1. Progetti di ricerca sulla Riabilitazione Equestre con pazienti psicotici, Caratteristiche e valutazioni dei progetti di ricerca, Conclusioni

9 Presentazione Ho aderito con piacere alla richiesta di Stefania Cerino di presentare questo volume, nel quale la riabilitazione equestre in psichiatria è affrontata e valutata sotto molteplici prospettive, accomunate dal desiderio di farne conoscere le potenzialità. Sono lieto di poter testimoniare il mio apprezzamento a tutti i Coautori per i qualificati contributi ed in particolare a Stefania, che ho visto muovere con entusiasmo i suoi primi passi in psichiatria ed ho ritrovato, con solida esperienza clinica, convinta assertrice della riabilitazione mediata da essere vivente ed impegnata, con capacità e determinazione, a superare ostacoli non indifferenti per far riconoscere la validità dell iniziativa e stimolare l aggregazione di una rete collaborativa. Merita di essere ricordato che, partendo da esperienze pioneristiche, iniziate con entusiasmo e speranza, il gruppo è riuscito a trasformare la passione e le osservazioni empiriche in un valido programma di ricerca. La collaborazione con l Istituto Superiore di Sanità, in particolare con il gruppo del Dipartimento di Biologia Cellulare e Neuroscienze, coordinato da Francesca Cirulli e composto da Alessandra Berry, Marta Borgi e Nadia Francia, ha avuto un ruolo determinante nello sviluppo del protocollo di ricerca rispondente a criteri scientifici accreditati e nell analisi statistica dei risultati, validati e pubblicati attraverso gli studi pilota di valutazione della metodica. È la storia esemplare di come da generici risultati incoraggianti di un confronto empirico prima dopo si sia giunti a strutturare un percorso codificato e riproducibile. Sono state così documentate la capacità della metodica riabilitativa di introdurre cambiamenti positivi attraverso il monitoraggio di alcune variabili clinico comportamentali che abitualmente sono assunte come indicatori negli studi di efficacia. L attenzione e la sensibilità verso il paziente psichiatrico sono presenti in tutti i contributi così come la passione equestre, in cui affonda le radici il desiderio di sostenere e diffondere la procedura. L impegno che ciascuno vi ha profuso ha dato corpo al genuino stupore iniziale rispetto alle possibilità di recupero 9

10 10 Presentazione che la tecnica può riattivare nell intervento riabilitativo precoce. Il cuore del volume raccoglie evidenze documentate sull efficacia della riabilitazione equestre in psichiatria e focalizza le prospettive di sviluppo su obiettivi mirati del rapporto finalizzato con l essere vivente. Il fulcro operativo sembra essere proprio l interazione non mediata dal disturbo psichico che si sviluppa tra la persona ed il cavallo. Al di là della metodologia e dei risultati, l intervento si caratterizza proprio per questa speciale collaborazione interattiva, che ha reso praticabile il programma riabilitativo anche da parte di soggetti con severi disturbi psichiatrici sotto controllo farmacologico ed ha documentato la ri attivazione di persone opacate dall inerzia psicobiologica, che si erano largamente auto accantonate. Mi è stato riferito che molti partecipanti, al termine del percorso riabilitativo, hanno espresso il desiderio di continuare. Questo proiettarsi nel futuro di soggetti psicotici, a partire da un esperienza del tutto nuova, appare come un dato molto promettente che meriti approfondimento sistematico, anche nel tentativo di individuare eventuali sottogruppi di pazienti. Infatti, esso sembra richiamare ulteriormente l attenzione sul possibile ruolo svolto del mediatore interattivo, ma non competitivo né giudicante, nel mettere in moto una trama emotivo affettiva essenziale ed al tempo stesso multipla e differenziata. Ciò potrebbe evidenziare un intrinseco valore etico nell intervento riabilitativo equestre, perché esso sembra possedere la capacità di stimolare le risorse recondite del soggetto e di contribuire a limitare i danni della severità dei disturbi psicotici, in esistenze coartate, se non scompaginate dalla psicopatologia. Anzi, sembrerebbe stimolare i partecipanti a riagganciarsi in qualche modo a passaggi di sviluppo personale, in grado di contrastare l isolamento ed il distacco. Forse è azzardato dirlo, ma è come se, attraverso questa esperienza, si fossero aperti spiragli inattesi verso possibili percorsi di costruzione di una identità meno profondamente segnata dalla patologia. Si potrà dire che, per i costi e per le peculiarità organizzative, l iniziativa sia destinata a restare elitaria, limitata ad un numero esiguo di soggetti con storia di esordio recente, ed è anche possibile che all inizio siano stati reclutati prevalentemente soggetti con risorse migliori. Ma è anche vero che, se nella fase sperimentale, sia stato necessario definire il profilo di eligibilità all accesso, ci sia da attendersi che, una volta verificata l affidabilità del metodo anche rispetto a controlli, sia pensabile replicare lo studio arruolando soggetti

11 Presentazione 11 consecutivi per poterlo tarare verso bisogni più diffusi. Tanto più che riscontri positivi di altri centri italiani arricchiscono la prospettiva di estendere valutazione di efficacia ad una piattaforma sperimentale più estesa, che possa adottare le stesse procedure di selezione e di accesso al programma di riabilitazione. Infine, merita di essere ricordato che la procedura d intervento ha suscitato interesse in Spagna ed in Portogallo e che il gruppo italiano mantiene contatti in Germania, con Michaela Scheidacker, che già da anni attua protocolli riabilitativi con pazienti psicotici nell Ospedale di Haar, e in Francia, con Martine Grandegeorge e Marianne Videment, che, invece, lavorano sulla valutazione del temperamento e comportamento del cavallo utilizzato a scopi terapeutici, all Institute Nationale de Recherche Agronomique. Sulla base dei promettenti risultati registrati, auguro il consolidamento del lavoro svolto finora ed ulteriori progressi nel futuro, continuando a coniugare lo spirito di servizio con la corretta valutazione scientifica. Amato AMATI Prof. ordinario di Psichiatria ( R ) Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro

12

13 Introduzione La mia passione per i cavalli risale ai primi anni dell infanzia, quando, pur non vivendo in una famiglia di cavalieri, ho sempre desiderato avvicinarmi al mondo equestre. Le prime esperienze risalgono al 1961 (allora prima dei anni non era possibile praticare l equitazione), quando sono per la prima volta salita a cavallo... ed ancora oggi non ne sono scesa! Nel 1977, anno della mia laurea in Medicina, vengo a sapere per caso che in Italia si tiene il primo corso di Rieducazione Equestre : mi sembra la quadratura del cerchio. Poter unire la passione equestre agli interessi professionali che si erano già ben strutturati nel campo della psichiatria. Le prime esperienze furono però molto frustranti! Tra le risatine allusive dei colleghi, che mi chiedevano se avessi deciso di darmi all ippica e le frasi di compiacenza dei proprietari del Centro ippico cui avevo chiesto di provare a fare un esperienza di ippoterapia, che ritenevano l ambiente del circolo non idoneo alla presenza di persone disabili. Nel corso degli anni ho comunque sempre continuato a seguire gli sviluppi della Riabilitazione Equestre, ad informarmi sulle nuove tecniche e sui risultati che man mano si andavano ampliando e consolidando, frequentando anche corsi e convegni sul tema e come membro della Riding for Disabled Association, fino ad essere dal 2008 al 2012 responsabile del Dipartimento Riabilitazione Equestre della Federazione Italiana Sport Equestri, e potermene occupare a tutto tondo. Questo libro è in effetti la sintesi di questi ultimi anni, in cui il lavoro nel campo degli Interventi Assistiti con gli Animali si è andato sempre più specializzando e professionalizzando; in cui hanno cominciato ad essere pubblicati risultati scientifici interessanti e stimolanti; in cui due importanti istituzioni facenti capo al Ministero della Salute (l Istituto Superiore di Sanità ed il Centro di Referenza Nazionale per 13

14 14 Introduzione gli Interventi Assistiti con gli Animali) hanno offerto il loro prezioso supporto a studi e progetti di ricerca. Ho cercato di riportare e sistematizzare, per quanto possibile, il materiale relativo ad un esperienza di tre anni di trattamento di Riabilitazione Equestre con pazienti psicotici, provando ad evidenziarne luci ed ombre, dando valore a ciò che di positivo è stato riscontrato e cercando di individuare dove è ancora necessario lavorare, approfondire, capire. Quello che è chiaro è che il cavallo, come tutti gli animali del resto, ci spinge a metterci in gioco, a confrontarci con i nostri vissuti, a cercare di guardare oltre lo scontato e le apparenze. Ci coinvolge con la sua empatia, sfodera tutto il suo fortissimo valore simbolico, ci domina con la sua possanza fisica, ma poi, infine, ci aiuta, ci capisce, ci sostiene. Mi auguro che il confronto e la riflessione su questa esperienza spinga anche altri operatori del settore ad andare al di là della semplice ricerca di un generico benessere per il paziente, offrendo lo spunto per lavorare e confrontarsi con una realtà complessa ed ancora abbastanza inesplorata come quella della relazione uomo animale nel territorio della psicosi. Stefania CERINO Dicembre 2013

15 Ringraziamenti Il primo grandissimo ringraziamento va ad Amato Amati, autore della presentazione di questo volume, carissimo amico e valente psichiatra, che, fin dai tempi dell Università, è stato uno stimolo allo studio, alla ricerca ed all approfondimento della psichiatria, riuscendo sempre a trovare un varco, un modo per proporre una riflessione, critica o provocatoria, che però si rivelava fondamentale per esplorare altri punti di vista e prospettive diverse: il che, in fondo, è l essenza della psichiatria. A lui devo anche il lavoro di revisione del testo, fatto sempre con disponibilità, competenza e suggerimenti mirati. Ancora un grazie a Francesca Cirulli, ed al suo gruppo di lavoro (Alessandra Berry, Marta Borgi, Nadia Francia), che hanno voluto contribuire con un capitolo alla realizzazione di questo volume, e che, in rappresentanza dell Istituto Superiore di Sanità, con pazienza e sensibilità hanno collaborato ai primi progetti sulla Riabilitazione Equestre in psichiatria, riuscendo ad indirizzarli nel modo più idoneo e corretto. Devo ringraziare poi Daniele Gagliardi, veterinario dei miei cavalli sportivi da più di 20 anni, che, nonostante i molteplici impegni professionali, ha contribuito alla ricerca ed alla riflessione su tutti gli aspetti comportamentali e del benessere del cavallo, essenziali nella pratica della Riabilitazione Equestre. Non posso non menzionare anche la Federazione Italiana Sport Equestri che affidandomi dal 2008 al 2012 il Dipartimento Riabilitazione Equestre mi ha messo in condizione di approfondire questo campo di studio e l amico e collega Stefano Seripa che presso il Dipartimento Salute Mentale della ASL Roma F ha fatto da apripista nel lavoro riabilitativo con i pazienti psicotici. Grazie anche all amico, artista e cavaliere con speciali necessità, Emanuele Burchianelli, che ha voluto concedere l utilizzo di una sua opera per la copertina di questo volume. Infine grazie a mia sorella Simona, che pur non essendo particolarmente attratta dal mondo equestre, ha letto più volte il testo, ed al gruppo delle mie collaboratrici presso il Centro di Riabilitazione Eque- 15

16 16 La riabilitazione equestre con pazienti psicotici stre S. Elia Horses di Capranica (Vt), Manuela Arcioni, Alessia Lori ed Ilaria Fiorentini, senza il cui aiuto nel lavoro quotidiano con i pazienti non sarebbe stato possibile raccogliere tutto il materiale di questo libro. Stefania CERINO

17 Capitolo I Breve storia della riabilitazione equestre 1.1. Introduzione La Riabilitazione Equestre (R.E.) è oggi una pratica largamente diffusa e conosciuta almeno nei suoi aspetti principali. Consiste di un insieme di tecniche riabilitative che si attuano con l ausilio del cavallo ed hanno come obiettivo fondamentale il miglioramento di funzionalità neuromotorie, cognitive e sensoriali, oltre che quello, essenziale, di migliorare la qualità della vita e di favorire l integrazione sociale dei portatori di handicap e dei loro care givers. La grande differenza tra R.E. ed altri tipi di riabilitazione più convenzionali è il mezzo utilizzato, il cavallo, un essere vivente, con suoi propri codici di comportamento e comunicazione, la conseguente relazione empatica che con esso si stabilisce, e l ambiente in cui la pratica riabilitativa si attua, ben diverso, come collocazione, struttura e frequentazioni dai tradizionali spazi socio sanitari Epoca Greco Romana Molti scritti ed articoli divulgativi fanno risalire la pratica della Riabilitazione Equestre, detta anche ippoterapia (ma i due termini non sono sinonimi 1, anche se spesso utilizzati in questo modo) alla medicina del mondo classico. Già gli Hittiti, popolo proveniente dalla Troade ed insediatosi in Anatolia attorno al 1800 a. C., nella loro pedagogia, facevano riferimento al cavallo ed al suo accudimento come base fondante per 1. L Ippoterapia è una delle attività di Riabilitazione Equestre, come, ad es. il volteggio terapeutico e gli attacchi 17

18 18 La riabilitazione equestre con pazienti psicotici l educazione dei giovani. Nei ritrovamenti archeologici relativi a questo popolo, molto interessante è il trattato L addestramento dei cavalli (1360 a.c. circa) ben precedente a quello di Senofonte, dove l auriga Kikkuli, nativo del paese dei Mitanni [1] dettava le sue direttive alla corte per l allevamento e l allenamento dei cavalli. D altra parte, proprio il grande livello di competenza raggiunto nell addestramento e nell uso del carro ippotrainato (derivato da quello dei Sumeri, ma opportunamente alleggerito), consentì agli Hittiti una strepitosa vittoria sul faraone Ramesse II, nella battaglia di Kadesh (1300 a. C.), con l impiego di tremilacinquecento carri da combattimento trainati da settemila cavalli, con a bordo diecimilacinquecento guerrieri. Figura 1.1. Il carro ittita Il prendersi cura del cavallo era quindi considerato di grande valenza educativa, proprio per il rapporto che con quest ultimo si instaurava. È al mondo Greco che però si può far risalire la nascita dell equitazione in quanto sport; nella Grecia antica le gare erano frequenti, e già dal 680 a.c. ad Olimpia iniziarono le competizioni per le quadrighe, seguite negli anni successivi da quelle per le bighe ed i puledri montati. Senofonte ( a.c. circa) fu l autore del più famoso trattato Sull equitazione del mondo antico [2], dove molti dei consigli e suggerimenti di horsemanship possono essere considerati del tutto validi ancora oggi. Senofonte pone l accento sul rispetto per l animale, la necessità della sua conoscenza approfondita ed un corretto accudimento. Anche la mitologia riflette questa concezione: moltissimi sono gli dei in qualche modo legati al mondo equestre; Ippodamia, De-

19 I. Breve storia della riabilitazione equestre 19 metra, (rappresentata anche con testa di giumenta) 2, Poseidone ed Ares, signori dei cavalli, Castore e Polluce, aurighi divini, e molti altri ancora. Ippocrate di Kos, filosofo e medico vissuto tra il 458 ed il 370 a.c. è ritenuto il padre della medicina. Citato per la sua competenza sia da Platone [3] che da Aristotile[4], era detto l Asclepiade per la sua discendenza da Asclepio, che aveva a sua volta appresa l arte medica dal Centauro Chirone 3. Ippocrate è considerato l autore del Corpus Hippocraticum, [5] anche se dell enorme mole di scritti di cui quest ultimo è composto, la sua paternità si può attribuire con relativa certezza solo a circa 60 di essi. La sua iatrikè technè (arte medica) si basava su vari presupposti, tra cui il fondamentale dialogo medico paziente [6], ed era costituita da una serie di aspetti diversi (teorico, produttivo e pratico). L aspetto produttivo che oggi definiremmo terapeutico era quello decisamente operativo. I mezzi a disposizione erano, tra gli altri, purghe, clisteri, bagni, tisane, impacchi freddi, fomenti, pozioni, lavande, fumigazioni, diete, esercizi ginnici [7]. Questi ultimi comprendevano anche l equitazione; nel vasto Corpus Hippocraticum è presente anche un manuale dedicato a questa attività. Nel sapere ippocratico, il concetto di terapia era collegato a quello di regime, cioè un insieme di attività che avevano lo scopo di ricostituire l armonia delle condizioni generali del malato, nel senso del benessere. In particolare, l equitazione è raccomandata per rigenerare la salute e preservare il corpo umano da molte infermità, perché l equitazione praticata all aria aperta fa sì che i muscoli conservino il loro tono [5]. Asclepiade di Prusa ( a.c.), medico greco trasferitosi a Roma nel I sec. a.c. è considerato il fondatore della scuola medica romana. Ci sono giunti solo frammenti delle sue opere, dove, come in tutta la medicina romana, uno dei capisaldi fondamentali è considerato 2. Ci sono diversi punti di contatto tra il culto di Demetra e di un altra Dea, la Dea Nera di Phigaleia, anch ella raffigurata con la testa di giumenta ed associata a culti misterici. 3. Chirone nacque da una figlia di Oceano e dal Titano Crono, che per sedurla si trasformò in cavallo. A questo è dovuto quindi l aspetto di Chirone. Nel mito quindi non solo il cavallo è simbolicamente riconosciuto come una figura ampiamente seduttiva, ma suo figlio Chirone, il più saggio dei Centauri, diviene un medico apprezzato (curò anche Achille), e fu il maestro di Asclepio, dio della Medicina, a cui sembra risalire anche la genealogia di Ippocrate. Nel mondo mitico, medicina e cavallo sono quindi simbolicamente legati,e questo può fornire interessanti spunti di riflessione.

20 20 La riabilitazione equestre con pazienti psicotici l esercizio fisico, assieme alla dieta alimentare sana, ai massaggi, ed all idroterapia [8]. La medicina romana raggiunge il suo apice con Galeno: inizia poi il lungo oscurantismo medioevale, da cui si uscirà soltanto nel XV secolo. Nell approccio terapeutico del mondo greco romano l esercizio fisico, inteso come mezzo atto a ristabilire l armonia del corpo (e quindi la salute), disgregata dalla malattia, era considerato basilare. L attività equestre, tra le più praticate all epoca, era un mezzo per conquistare e mantenere il benessere psicofisico. In questo senso si può affermare che i medici della scuola greco romana avevano (correttamente) percepito quanto meno la funzione di wellness legata alla pratica equestre Dal Medio Evo all Illuminismo Dopo il lungo oscurantismo medievale, in cui lo studio delle malattie perse la connotazione naturalistica che gli veniva dal mondo classico, per approdare al campo della trascendenza religiosa, i concetti base della medicina ippocratica vengono ripresi ed ampliati da Girolamo Mercuriale illustre medico forlivese ( ). Mercuriale, è di fatto, il fondatore della Medicina Sportiva e, nel De Arte Gymnastica del 1569, per la prima volta considera in una prospettiva scientifica il rapporto tra l educazione fisica e la salute [9]. L autore sottolinea quanto siano importanti gli esercizi fisici nella medicina, per mantenere il corpo sano e robusto. Il testo latino è suddiviso in sei libri, ed in particolare nel libro III Mercuriale analizza il combattimento in tutte le varie forme e specialità: è qui che si occupa anche dell equitazione. L andare a cavallo, per il medico forlivese, fa parte della gymnastica vera, esercizi cioè che hanno lo stesso fine della medicina, a differenza delle ginnastiche militari ed atletiche. Anche Thomas Syndenham, l Ippocrate inglese, [10], nei suoi scritti parla dei benefici effetti psicofisici del montare a cavallo; ugualmente Georg Stahl, ( ) considera gli esercizi ginnici fondamentali per il mantenimento della salute. Egli scrive nel 1733 Del movimento artificiale del corpo umano specialmente proprio a conserva-

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena UNIVERSITÀ, SCUOLE E ORIENTAMENTO IN ITALIA intervento al convegno Essenzialità dell Orientamento per il Futuro dei Giovani, Orvieto 9 11 dicembre

Dettagli

PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA

PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA 23 Direttore Rosario DI SAURO Università degli Studi di Roma Tor Vergata Centro Ricerche e Interventi in Psicologia Applicata (Ce- RIPA) di Latina Scuola Internazionale

Dettagli

TEORIA E RICERCA IN EDUCAZIONE / 13 Collana del Dipartimento di Scienze dell Educazione e della Formazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO A11 573

TEORIA E RICERCA IN EDUCAZIONE / 13 Collana del Dipartimento di Scienze dell Educazione e della Formazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO A11 573 TEORIA E RICERCA IN EDUCAZIONE / 13 Collana del Dipartimento di Scienze dell Educazione e della Formazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO A11 573 Emanuela Maria Torre STRATEGIE DI RICERCA VALUTATIVA

Dettagli

Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari

Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari Michele Galeotti Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari ARACNE Copyright MMVIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133 A/B

Dettagli

La Polisportiva "INSIEME per SPORT La Società Polisportiva "Insieme per Sport" è nata nel maggio del 1995 all interno del Dipartimento di Salute Mentale dell ASL 3 Genovese, dall iniziativa di un piccolo

Dettagli

Corso Argo Secondo Livello. Coadiutore dell animale. ULSS 4 Alto Vicentino

Corso Argo Secondo Livello. Coadiutore dell animale. ULSS 4 Alto Vicentino R3/IT Te.D learning programme in Italian Corso Argo Secondo Livello Coadiutore dell animale ULSS 4 Alto Vicentino PREMESSE: Si definiscono Interventi Assistiti con gli Animali (IAA) le prestazioni a valenza

Dettagli

Manuela Repetto Creare e condividere conoscenze in gruppo

Manuela Repetto Creare e condividere conoscenze in gruppo Manuela Repetto Creare e condividere conoscenze in gruppo Un modello per l analisi delle interazioni in rete Prefazione di Guglielmo Trentin Copyright MMXII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

Mod. S4 Rev. 4 del 24/07/2014, Pagina 1 di 5 Programma di CORSO

Mod. S4 Rev. 4 del 24/07/2014, Pagina 1 di 5 Programma di CORSO Mod. S4 Rev. 4 del 24/07/2014, Pagina 1 di 5 N ID: 101C15 Corso propedeutico Interventi assistiti con gli animali: identità, normativa e responsabilità 8-10 aprile 2015 organizzato da ISTITUTO SUPERIORE

Dettagli

Unione Italiana Sport Per tutti Comitato di Roma

Unione Italiana Sport Per tutti Comitato di Roma Unione Italiana Sport Per tutti Comitato di Roma Lo scopo di questa scheda è fare una sintesi sulle attività e sui progetti svolti negli ultimi anni da questo Comitato nel campo della disabilità mentale.

Dettagli

PET THERAPY IN ITALIA OGGI, DOCUMENTI E DEFINIZIONI. CAMILLA SILIPRANDI Medico veterinario csiliprandi@izsvenezie.it 3333722873

PET THERAPY IN ITALIA OGGI, DOCUMENTI E DEFINIZIONI. CAMILLA SILIPRANDI Medico veterinario csiliprandi@izsvenezie.it 3333722873 PET THERAPY IN ITALIA OGGI, DOCUMENTI E DEFINIZIONI CAMILLA SILIPRANDI Medico veterinario csiliprandi@izsvenezie.it 3333722873 La parola pet significa animale da compagnia, da accarezzare e coccolare.

Dettagli

LA GINNASTICA ARTISTICA NEL XXI SECOLO

LA GINNASTICA ARTISTICA NEL XXI SECOLO Atti del Convegno Scientifico Nazionale LA GINNASTICA ARTISTICA NEL XXI SECOLO Dalla ricerca scientifica alla qualificazione olimpica 7 Dicembre 2007 Cittadella Universitaria Monserrato - Cagliari ARACNE

Dettagli

Andrea Quintiliani L impresa di assicurazione

Andrea Quintiliani L impresa di assicurazione A13 Andrea Quintiliani L impresa di assicurazione Profili di rischio e di solvibilità Prefazione di Antonio Minguzzi Copyright MMXIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana ASSESSORATO DELLA SALUTE

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana ASSESSORATO DELLA SALUTE D.A. n. 473/2016 DASOE SERVIZIO 8 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO DELLA SALUTE ********** Recepimento dell Accordo Stato - Regioni Rep. Atti n. 60/Csr del 25 marzo 2015 concernente Linee

Dettagli

PROGETTO DI TERAPIA CON IL MEZZO DEL CAVALLO

PROGETTO DI TERAPIA CON IL MEZZO DEL CAVALLO COMUNITA' MONTANA DEL SEBINO in collaborazione con ASL Brescia Distretto s.s. n. 5 Sebino Azienda Ospedaliera Mellino Mellini - Neuropsichiatria Infantile di Iseo PROGETTO DI TERAPIA CON IL MEZZO DEL CAVALLO

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche

Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche Preside della Facoltà di Psicologia: Prof.ssa Laura Bellodi PRESENTAZIONE Il Corso di Laurea in Scienze

Dettagli

Verona Sala Convegni Banco Popolare Via delle Nazioni 4

Verona Sala Convegni Banco Popolare Via delle Nazioni 4 CAVALLO E CAVALIERE A CONFRONTO: DUE ATLETI UN BINOMIO l attivita atletica, di supporto e complementare negli sport equestri CONVEGNO 11/12 marzo 2013 Verona Sala Convegni Banco Popolare Via delle Nazioni

Dettagli

Stefano Iuliani Non tutte le vittime sono uguali

Stefano Iuliani Non tutte le vittime sono uguali DIRITTO DI STAMPA 69 DIRITTO DI STAMPA Il diritto di stampa era quello che, nell università di un tempo, veniva a meritare l elaborato scritto di uno studente, anzitutto la tesi di laurea, di cui fosse

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRAMBILLA, CASTIELLO, SANTELLI. Norme sulla riabilitazione attraverso l utilizzo del cavallo (ippoterapia)

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRAMBILLA, CASTIELLO, SANTELLI. Norme sulla riabilitazione attraverso l utilizzo del cavallo (ippoterapia) Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 314 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRAMBILLA, CASTIELLO, SANTELLI Norme sulla riabilitazione attraverso l utilizzo del cavallo

Dettagli

Storia e Filosofia della Medicina Dalla medicina magica alla medicina scientifica Lezione n. 2

Storia e Filosofia della Medicina Dalla medicina magica alla medicina scientifica Lezione n. 2 Storia e Filosofia della Medicina Dalla medicina magica alla medicina scientifica Lezione n. 2 Professione: precondizioni della sua definizione Analisi sociologica individua: L esistenza di un sapere specialistico

Dettagli

Curriculum vitae di Manuela Rijillo

Curriculum vitae di Manuela Rijillo Curriculum vitae di Manuela Rijillo Informazioni personali Istruzione Nazionalità: Italiana Data di nascita: 23 Settembre 1977 Luogo di nascita: Catanzaro Residenza: Modena 1996 Liceo Scientifico Wiligelmo

Dettagli

IL RUOLO DELL INFERMIERE

IL RUOLO DELL INFERMIERE A06 152 Maria Grazia Belvedere Paolo Ruggeri IL RUOLO DELL INFERMIERE NELL ASSISTENZA AL PAZIENTE AFFETTO DA IPERTENSIONE ARTERIOSA POLMONARE ANALISI DI UN CASO CLINICO E REVISIONE DELLA LETTERATURA Copyright

Dettagli

UNITA DIDATTICA 3 /re TECNICO RIABILITAZIONE EQUESTRE. CORSO DI SPECIALIZZAZIONE FISE IN R.E. Area Socio-sanitaria-educativo-motoria

UNITA DIDATTICA 3 /re TECNICO RIABILITAZIONE EQUESTRE. CORSO DI SPECIALIZZAZIONE FISE IN R.E. Area Socio-sanitaria-educativo-motoria UNITA DIDATTICA 3 /re TECNICO RIABILITAZIONE EQUESTRE CORSO DI SPECIALIZZAZIONE FISE IN R.E. Area Socio-sanitaria-educativo-motoria Il corso si rivolge a quanti già in possesso di qualifica tecnica FISE

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MANCUSO, CASTELLANI, FOTI, LISI, ANGELA NAPOLI, PORCU, SAGLIA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MANCUSO, CASTELLANI, FOTI, LISI, ANGELA NAPOLI, PORCU, SAGLIA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1379 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MANCUSO, CASTELLANI, FOTI, LISI, ANGELA NAPOLI, PORCU, SAGLIA Disciplina delle attività e

Dettagli

Scuola di sci Sauze d Oulx Project Piazza Assietta 4 10050 Sauze d Oulx (TO) Tel. 0122 858942 Fax 0122 857877 info@sauzeproject.it

Scuola di sci Sauze d Oulx Project Piazza Assietta 4 10050 Sauze d Oulx (TO) Tel. 0122 858942 Fax 0122 857877 info@sauzeproject.it INSEGNAMENTO DELLO SCI ALPINO E DISABILI: L ESPERIENZA DELLA SCUOLA DI SCI SAUZE D OULX PROJECT e IL PROGETTO SciiAbiille 1 Premessa Gli effetti dell attività sportiva sul benessere fisico sono noti da

Dettagli

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA FINALITA L educazione all affettività rappresenta per l alunno un percorso di crescita psicologica e di consapevolezza della propria identità personale

Dettagli

I CLIENTI VALUTANO IL LAVORO DEGLI PSICOLOGI: PROSPETTIVE PROFESSIONALI ED ORGANIZZATIVE

I CLIENTI VALUTANO IL LAVORO DEGLI PSICOLOGI: PROSPETTIVE PROFESSIONALI ED ORGANIZZATIVE I CLIENTI VALUTANO IL LAVORO DEGLI PSICOLOGI: PROSPETTIVE PROFESSIONALI ED ORGANIZZATIVE Metodologia e risultati della ricerca 22 ottobre 2009 Achille Orsenigo 1 Premesse sul valore del lavoro Non è facile

Dettagli

LA TERAPIA ASSISTITA CON GLI ANIMALI: CAVALLI E NON SOLO... Dott. Stefano Seripa, Dott.ssa Alessia Liverini

LA TERAPIA ASSISTITA CON GLI ANIMALI: CAVALLI E NON SOLO... Dott. Stefano Seripa, Dott.ssa Alessia Liverini LA TERAPIA ASSISTITA CON GLI ANIMALI: CAVALLI E NON SOLO... Dott. Stefano Seripa, Dott.ssa Alessia Liverini 1964 BORIS LEVINSON dopo aver provato, casualmente l azione positiva del proprio cane su un suo

Dettagli

BIOMECCANICA Prof. Alessandro Stranieri. Lezione n. 3

BIOMECCANICA Prof. Alessandro Stranieri. Lezione n. 3 LA BIOMECCANICA Prof. Alessandro Stranieri Lezione n. 3 La MECCANICA teorica include tutte le leggi fondamentali del movimento meccanico di corpi solidi inanimati Verso la fine del XVII secolo la teoria

Dettagli

LA LAMPADA DI ALADINO Associazione Onlus per l assistenza globale al malato oncologico

LA LAMPADA DI ALADINO Associazione Onlus per l assistenza globale al malato oncologico Chi siamo Associazione nata a Brugherio nel 2000 da un gruppo di persone che ha vissuto l esperienza del tumore, convinti della necessità di dare risposta alle molteplici e complesse problematiche che

Dettagli

FISIOTERAPISTA E CHINESIOLOGO A CONFRONTO

FISIOTERAPISTA E CHINESIOLOGO A CONFRONTO FISIOTERAPISTA E CHINESIOLOGO A CONFRONTO Introduzione. Nel contesto lavorativo in cui mi trovo ad operare, mi sto riferendo ad un centro di rieducazione motoria, mi sono confrontata con le altre figure

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE MODELLO DI MATRICE ADOTTATA PER LA COSTRUZIONE DEL CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE Periodo di riferimento Traguardi

Dettagli

PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA

PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA PROGETTO SCUOLA SPORT E DISABILITA UN OCCASIONE DI INCONTRO E CRESCITA PRESENTAZIONE Il presente progetto costituisce un iniziativa volta a promuovere un percorso di crescita dei ragazzi nel confronto,

Dettagli

CORSO PER OPERATORE DI PET THERAPY. 7/8/9 Ottobre s. camillo via c. battisti, imperia. 14/15/16 ottobre villa LAURINA via prudente 13, savona

CORSO PER OPERATORE DI PET THERAPY. 7/8/9 Ottobre s. camillo via c. battisti, imperia. 14/15/16 ottobre villa LAURINA via prudente 13, savona CORSO PER OPERATORE DI PET THERAPY (INTERVENTI ASSISTITI CON GLI ANIMALI) 7/8/9 Ottobre s. camillo via c. battisti, imperia 14/15/16 ottobre villa LAURINA via prudente 13, savona INTRODUZIONE Il termine

Dettagli

P ercorsi ECM per la formazione delle figure professionali dell équipe per gli Interventi assistiti con gli animali 2013-2014

P ercorsi ECM per la formazione delle figure professionali dell équipe per gli Interventi assistiti con gli animali 2013-2014 P ercorsi ECM per la formazione delle figure professionali dell équipe per gli Interventi assistiti con gli animali 2013-2014 Presentazione Il Centro di referenza nazionale per gli Interventi assistiti

Dettagli

Raffaele Fiorentino Il change management nei processi d integrazione tra aziende

Raffaele Fiorentino Il change management nei processi d integrazione tra aziende A13 Raffaele Fiorentino Il change management nei processi d integrazione tra aziende Copyright MMXIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133/A B

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE D iniziativa del Deputato On. Gianni MANCUSO. Disciplina delle attivita` e delle terapie assistite dagli animali

PROPOSTA DI LEGGE D iniziativa del Deputato On. Gianni MANCUSO. Disciplina delle attivita` e delle terapie assistite dagli animali PROPOSTA DI LEGGE D iniziativa del Deputato On. Gianni MANCUSO Disciplina delle attivita` e delle terapie assistite dagli animali Onorevoli Colleghi! Nel nostro Paese milioni di persone si curano facendo

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO Settore Giovanile. P sico lo g ia e

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO Settore Giovanile. P sico lo g ia e FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO Settore Giovanile Anna Fallco P sico lo g ia e B a sk et Presentazione La dottoressa Anna Falco è entrata a far parte dello staff della Squadra Nazionale A maschile nel

Dettagli

Anna, Francy. Fabio, Vincenzo

Anna, Francy. Fabio, Vincenzo Una dedica alla mia famiglia Anna, Francy Fabio, Vincenzo 1 2 Introduzione Se mi venissero tolte tutte le forze e ricchezze ad eccezione di una e se potessi scegliere quest una, sceglierei di conservare

Dettagli

L UNIVERSITA COME POSSIBILE SBOCCO, FUSARO- I.T.C.G. PAOLINI CLASSE 4AR

L UNIVERSITA COME POSSIBILE SBOCCO, FUSARO- I.T.C.G. PAOLINI CLASSE 4AR L UNIVERSITA COME POSSIBILE SBOCCO, FUSARO- I.T.C.G. PAOLINI CLASSE 4AR INTRODUZIONE La mia intenzione, riguardante gli studi universitari, è diretta verso la facoltà di psicologia, nella sede di Bologna.

Dettagli

Nel preparare il mio intervento, ho riflettuto sulla mia esperienza di discente nella formazione in generale e sulla mia esperienza pratica nella

Nel preparare il mio intervento, ho riflettuto sulla mia esperienza di discente nella formazione in generale e sulla mia esperienza pratica nella Nel preparare il mio intervento, ho riflettuto sulla mia esperienza di discente nella formazione in generale e sulla mia esperienza pratica nella formazione infermieristica e mi sono avvalsa di ricerche

Dettagli

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona in collaborazione con ASSOCIAZIONE PET THERAPY VDA ONLUS CON IL PATROCINIO DI

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona in collaborazione con ASSOCIAZIONE PET THERAPY VDA ONLUS CON IL PATROCINIO DI Pet Therapy Multisistemica 14-15 Marzo e 11-12 Aprile 2015 Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona in collaborazione con ASSOCIAZIONE PET THERAPY VDA ONLUS CON IL PATROCINIO DI Regione Liguria

Dettagli

Verona Sala Convegni Banco Popolare Viale delle Nazioni 4

Verona Sala Convegni Banco Popolare Viale delle Nazioni 4 _ CAVALLO E CAVALIERE A CONFRONTO: DUE ATLETI UN BINOMIO l attivita atletica, di supporto e complementare negli sport equestri CONVEGNO 11/12 marzo 2013 Verona Sala Convegni Banco Popolare Viale delle

Dettagli

proposta di legge n. 262

proposta di legge n. 262 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 262 a iniziativa del Consigliere Marangoni presentata in data 16 ottobre 2012 DISPOSIZIONI SULLA PET THERAPY pdl 262 REGIONE MARCHE 2 ASSEMBLEA

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

Voci da dentro fotolibro emozionale

Voci da dentro fotolibro emozionale Voci da dentro fotolibro emozionale Xvii Convegno Gruppo di Studio di Dialisi Peritoneale Montecatini Terme, 20-22 marzo 2014 Voci da dentro fotolibro emozionale Volume realizzato in occasione del Xvii

Dettagli

AIUTANTE DI SCUDERIA

AIUTANTE DI SCUDERIA PROGETTO EDUCATIVO-FORMATIVO AL LAVORO PER AIUTANTE DI SCUDERIA Rivolto a giovani disabili www.aiasport.it info@aiasport.it 335.6583608 Il cavallo e tutto il mondo che lo circonda ha sempre affascinato

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

La paura delle biotecnologie

La paura delle biotecnologie Francesca Ceradini La paura delle biotecnologie storia di una crisi di rapporto tra scienza e società ARACNE Copyright MMVIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele

Dettagli

Via della Guardia 18 34100 Trieste Tel. 040 3478485/3499020 Fax. 040 3485453 IL NOSTRO SISTEMA. Via Besenghi, 27. 34143 Trieste. Tel - Fax 040 300300

Via della Guardia 18 34100 Trieste Tel. 040 3478485/3499020 Fax. 040 3485453 IL NOSTRO SISTEMA. Via Besenghi, 27. 34143 Trieste. Tel - Fax 040 300300 L'ARCA - CONSORZIO SERVIZI PER L'INFANZIA ASSOCIAZIONE FORMAZIONE EDUCATORI Via della Guardia 18 34100 Trieste Tel. 040 3478485/3499020 Fax. 040 3485453 IL NOSTRO SISTEMA il guscio cooperativa sociale

Dettagli

Un maestro a 4 zampe. Progetto di Educazione Assistita dagli Animali. Presso Scuole primarie. Città di Novi Ligure PREMESSA

Un maestro a 4 zampe. Progetto di Educazione Assistita dagli Animali. Presso Scuole primarie. Città di Novi Ligure PREMESSA Un maestro a 4 zampe Progetto di Educazione Assistita dagli Animali Presso Scuole primarie Città di Novi Ligure PREMESSA Pet therapy é un termine anglosassone usato erroneamente in Italia per parlare delle

Dettagli

OSPEDALE SENZA DOLORE 1 edizione 2010

OSPEDALE SENZA DOLORE 1 edizione 2010 OSPEDALE SENZA DOLORE 1 edizione 2010 DOLORE/SOFFERENZA: IMPLICAZIONI ETICHE Piera Boeris:Coordinatore Dipartimento Medico DOLORE Epoca preistorica: causato da spiriti maligni. Età del bronzo (1000 a.c.):

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Progetto Educativo LA PEDAGOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RELAZIONI FAMIGLIARI

Progetto Educativo LA PEDAGOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RELAZIONI FAMIGLIARI Società Cooperativa Sociale a r. l. Via Cipro 16/v 36100 VICENZA Info: C.F./P.I: 03497880249 Iscrizione Albo Cooperative: A194708 Progetto Educativo LA PEDAGOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RELAZIONI FAMIGLIARI

Dettagli

ISTITUTO PER LA STORIA DELL AZIONE CATTOLICA E DEL MOVIMENTO CATTOLICO IN ITALIA PAOLO VI RICERCHE E DOCUMENTI 25

ISTITUTO PER LA STORIA DELL AZIONE CATTOLICA E DEL MOVIMENTO CATTOLICO IN ITALIA PAOLO VI RICERCHE E DOCUMENTI 25 ISTITUTO PER LA STORIA DELL AZIONE CATTOLICA E DEL MOVIMENTO CATTOLICO IN ITALIA PAOLO VI RICERCHE E DOCUMENTI 25 Il volume è pubblicato con i contributi erogati dal Ministero dell Istruzione, dell Università

Dettagli

Questionario sulla Gestione dei disturbi Mentali comuni nelle cure Primarie (GMP) Medico Psichiatra

Questionario sulla Gestione dei disturbi Mentali comuni nelle cure Primarie (GMP) Medico Psichiatra Questionario sulla Gestione dei disturbi Mentali comuni nelle cure Primarie (GMP) Medico Psichiatra 1 Caro collega, La invitiamo a rispondere alle domande del presente questionario sulla gestione dei Disturbi

Dettagli

CORSO PER TECNICO FISE SPECIALIZZATO IN R.E. Unità Didattica 3/RE

CORSO PER TECNICO FISE SPECIALIZZATO IN R.E. Unità Didattica 3/RE CORSO PER TECNICO FISE SPECIALIZZATO IN R.E. Unità Didattica 3/RE CORSO DI SPECIALIZZAZIONE FISE IN R.E. Area Socio-sanitaria-educativo-motoria Unità Didattica 3/RE Il corso si rivolge a quanti già in

Dettagli

Dr. Antonio Capoduro

Dr. Antonio Capoduro Dr. Antonio Capoduro CONI: 29 ottobre 2011 Le nuove frontiere dell'applicazione della ricerca del benessere dell'atleta, psicologia clinica dello sport ed interfaccia informatica Buongiorno a tutti, come

Dettagli

Cosa succede all uomo?

Cosa succede all uomo? Cosa succede all uomo? (utilizzo uomo o uomini in minuscolo, intendendo i maschietti e Uomo o Uomini intendendo il genere umano) Recentemente, mi sono trovato in discorsi dove donne lamentavano di un atteggiamento

Dettagli

Centro Interdipartimentale per la Ricerca in Diritto, Economia e Management della Pubblica Amministrazione

Centro Interdipartimentale per la Ricerca in Diritto, Economia e Management della Pubblica Amministrazione CIRPA / 10 Centro Interdipartimentale per la Ricerca in Diritto, Economia e Management della Pubblica Amministrazione Master di II livello in Direzione delle Aziende e delle Organizzazioni Sanitarie DAOSan

Dettagli

L abilitazione per l assistente sociale. e l assistente sociale specialista

L abilitazione per l assistente sociale. e l assistente sociale specialista avvocato magistrato notaio architetto ingegnere geometra commercialista assistente sociale agente immobiliare infermiere amministrativa finanza e contabilità tecnica polizia sanità e sociale istruzione

Dettagli

Elena Bortolotti Percorsi inclusivi per la disabilità. Temi, problemi e opportunità

Elena Bortolotti Percorsi inclusivi per la disabilità. Temi, problemi e opportunità A11 703 Elena Bortolotti Percorsi inclusivi per la disabilità Temi, problemi e opportunità Copyright MMXII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133/A

Dettagli

Luciano De Menna Vittorio Pironti Editore Napoli

Luciano De Menna Vittorio Pironti Editore Napoli Luciano De Menna Elettrotecnica Vittorio Pironti Editore Napoli PSpice e Probe sono marchi registrati della MicroSim Corporation Copyright 1998 by Vittorio Pironti Editore, 209/217, via Lago Patria - Giugliano

Dettagli

CORSO NAZIONALE di formazione ISTRUTTORE SPORTIVO per DISABILI

CORSO NAZIONALE di formazione ISTRUTTORE SPORTIVO per DISABILI Centro Sportivo Educativo Nazionale Ente di Promozione Sportiva Riconosciuto dal CONI (art. 31 D.P.R. 530/1974) Ente con Finalità Assistenziali Riconosciuto dal Ministero dell Interno (D.M. 559/C. 3206.12000.A.(101)

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA Liceo Artistico E. Catalano Palermo PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2010/2011 Palermo, settembre 2010 Programmazione dipartimento Religione Cattolica a.s. 2010-2011

Dettagli

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Comunicare oralmente in modo adeguato. Leggere e comprendere parole, frasi e semplici brani. Produrre semplici testi scritti. Svolgere attività esplicite

Dettagli

PROGETTO A.M.A. PER FORMARE ALLA CURA

PROGETTO A.M.A. PER FORMARE ALLA CURA PROGETTO A.M.A. PER FORMARE ALLA CURA PREMESSA L Associazione Italiana Malattia di Alzheimer (AIMA) nasce a livello nazionale nel 1985 con l obiettivo di dare voce alle necessità delle famiglie colpite

Dettagli

INTRODUZIONE 13. Introduzione

INTRODUZIONE 13. Introduzione INTRODUZIONE 13 Introduzione In questi ultimi anni alla formazione è stata attribuita un importanza sempre maggiore e tale crescita di interesse ha coinvolto ambiti lavorativi diversi. Si è, infatti, assistito

Dettagli

Gli obiettivi specifici di questa edizione sono:

Gli obiettivi specifici di questa edizione sono: Presentazione La ricerca è parte integrante del ruolo e della responsabilità dell infermiere. Il suo coinvolgimento nella ricerca spazia a diversi livelli, dalla progettazione e conduzione di uno studio

Dettagli

Il caso del Passante di Mestre

Il caso del Passante di Mestre A13 Luciano Bologna Schemi interpretativi per calmierare l entropia nel sistema di realizzazione delle opere pubbliche alla luce delle odierne tendenze di esternalizzazione Il caso del Passante di Mestre

Dettagli

FOTO. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt.it. Percorsi Formativi. www.unicatt.

FOTO. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt.it. Percorsi Formativi. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Psicologia XXXXX Servizio orientamento FOTO Milano - Largo A. Gemelli, 1 Scrivi a servizio.orientamento@unicatt.it Telefona al numero 02 72348530 da lunedì a venerdì ore 9.30-12.30

Dettagli

PRODUZIONI ANIMALI E SICUREZZA ALIMENTARE

PRODUZIONI ANIMALI E SICUREZZA ALIMENTARE PRODUZIONI ANIMALI E SICUREZZA ALIMENTARE 8 Direttore Paolo POLIDORI Università degli Studi di Camerino Comitato scientifico Federica CHELI Università degli Studi di Milano Biagina CHIOFALO Università

Dettagli

INTERVENTO DEL RETTORE, PROF. LORIS BORGHI, ALLA CERIMONIA DI CONFERIMENTO DELLA LAUREA HONORIS CAUSA IN MEDICINA E CHIRURGIA

INTERVENTO DEL RETTORE, PROF. LORIS BORGHI, ALLA CERIMONIA DI CONFERIMENTO DELLA LAUREA HONORIS CAUSA IN MEDICINA E CHIRURGIA INTERVENTO DEL RETTORE, PROF. LORIS BORGHI, ALLA CERIMONIA DI CONFERIMENTO DELLA LAUREA HONORIS CAUSA IN MEDICINA E CHIRURGIA AL CAV. DOTT. LUCIANO ONDER Autorità Civili, Militari e Religiose, Autorità

Dettagli

L analisi dei dati qualitativi con Atlas.ti

L analisi dei dati qualitativi con Atlas.ti Agnese Vardanega L analisi dei dati qualitativi con Atlas.ti Fare ricerca sociale con i dati testuali ARACNE Copyright MMVIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele

Dettagli

LA DEMENZA DI ALZHEIMER: LE NUOVE FRONTIERE DELL APPROCCIO INTEGRATO

LA DEMENZA DI ALZHEIMER: LE NUOVE FRONTIERE DELL APPROCCIO INTEGRATO LA DEMENZA DI ALZHEIMER: LE NUOVE FRONTIERE DELL APPROCCIO INTEGRATO PRENDERSI CURA DEL MALATO E DELLA SUA FAMIGLIA ALZHEIMER CAFE una proposta di realizzazione, una risposta a chi ha bisogno. DR. ALESSANDRO

Dettagli

ATTIVITÀ CON IL CAVALLO PER PERSONE DISABILI : definizioni e criteri

ATTIVITÀ CON IL CAVALLO PER PERSONE DISABILI : definizioni e criteri ATTIVITÀ CON IL CAVALLO PER PERSONE DISABILI : definizioni e criteri A cura dell équipe del Centro Vittorio di Capua A.O. Ospedale Niguarda Ca Granda - 2010 Le attività che la persona disabile può praticare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SANTO SPIRITO Corso Mazzini, 199 57126 LIVORNO - Tel. 0586.260938 Fax 0586.268117 Email: santospirito@fmalivorno.it PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Anno Scolastico 2012-2013

Dettagli

Istituto Albert di Lanzo

Istituto Albert di Lanzo Istituto Albert di Lanzo Profilo Quadro orario Prospettive di studio e occupazionali www.istituto-albert.it Profilo del Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, dovranno: aver acquisito le conoscenze

Dettagli

PROBLEMI DI ATTENZIONE E IPERATTIVITA A SCUOLA Resoconto del I Corso di Formazione Aidai Toscana

PROBLEMI DI ATTENZIONE E IPERATTIVITA A SCUOLA Resoconto del I Corso di Formazione Aidai Toscana AIDAI TOSCANA Associazione Italiana Disturbi di Attenzione e Iperattività e Patologie Correlate-TOSCANA Soggetto accreditato alla formazione del personale della scuola con decreto Miur del 29/12/2004 C/o

Dettagli

Terza Commissione. F.to salvatore pacenza

Terza Commissione. F.to salvatore pacenza PROPOSTA Di legge n. 451/9^Di Iniziativa del consigliere REGIONALe parente, recante: norme in materia di pet therapy terapie, attività ed educazione assistita con animali. IL DIRIGENTE F.to Avv. Lucia

Dettagli

UNA SCUOLA PER AMARE

UNA SCUOLA PER AMARE UNA SCUOLA PER AMARE L iniziativa UNA SCUOLA PER AMARE vuole essere una chiave d accesso per entrare nelle scuole, ma soprattutto nella sfera affettiva dei giovani, alla quale durante il percorso scolastico

Dettagli

Compagni di Cordata. Prof. Stefano Dati. Roma. sport invernali per l empowerment e l inclusione delle diverse abilità

Compagni di Cordata. Prof. Stefano Dati. Roma. sport invernali per l empowerment e l inclusione delle diverse abilità Compagni di Cordata sport invernali per l empowerment e l inclusione delle diverse abilità Progetto Finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali legge 383/2000 F/2013 Prof. Stefano Dati

Dettagli

Lettere di una madre al proprio figlio

Lettere di una madre al proprio figlio A te Lettere di una madre al proprio figlio Ilaria Baldi A TE Lettere di una madre al proprio figlio Diario www.booksprintedizioni.it Copyright 2015 Ilaria Baldi Tutti i diritti riservati All amore più

Dettagli

FATTORIA-PARCO DELL OSPITALITA. OSPITALITA A.N.F.F.A.S. - Cesena. Loc. Diegaro di Cesena

FATTORIA-PARCO DELL OSPITALITA. OSPITALITA A.N.F.F.A.S. - Cesena. Loc. Diegaro di Cesena FATTORIA-PARCO DELL OSPITALITA OSPITALITA A.N.F.F.A.S. - Cesena Loc. Diegaro di Cesena Progetto: Dott.. Luciano Palotti - Dott.. Alessandro Ricci FATTORIA-PARCO DELL OSPITALITA OSPITALITA A.N.F.F.A.S.

Dettagli

Le cure palliative domiciliari

Le cure palliative domiciliari Le cure palliative domiciliari Associazione per l Assistenza Domiciliare Oncologica - ONLUS VERONA Medicina palliativa...il meglio possibile, quando tutto ormai sembra impossibile... CHE COSA SONO LE CURE

Dettagli

LO SVILUPPO DELLA RESILIENZA NEL BAMBINO CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI:PROMOZIONE ALLA SALUTE ATTRAVERSO LA PET THERAPY

LO SVILUPPO DELLA RESILIENZA NEL BAMBINO CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI:PROMOZIONE ALLA SALUTE ATTRAVERSO LA PET THERAPY UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE MASTER DI PRIMO LIVELLO IN PET THERAPY APPLICAZIONE ALLE SCIENZE MEDICHE E PSICO-SOCIALI LO SVILUPPO DELLA RESILIENZA NEL BAMBINO CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI:PROMOZIONE

Dettagli

Paolo Di Sia Elementi di Didattica della matematica I. Laboratorio

Paolo Di Sia Elementi di Didattica della matematica I. Laboratorio A01 Paolo Di Sia Elementi di Didattica della matematica I Laboratorio Copyright MMXIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133/A B 00173 Roma (06)

Dettagli

METODO GLOBALE DI AUTODIFESA

METODO GLOBALE DI AUTODIFESA Giuseppe Locantore METODO GLOBALE DI AUTODIFESA MGA system www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Giuseppe Locantore Tutti i diritti riservati Per compiere grandi passi non dobbiamo solo agire, ma anche

Dettagli

Dott.ssa Cristina Selvi Curriculum Vitae

Dott.ssa Cristina Selvi Curriculum Vitae Dott.ssa Cristina Selvi Curriculum Vitae Sono nata a Milano il 31 agosto 1961. 1980 Maturità classica Ho studiato presso l Istituto Vittoria Colonna di Milano dove ho conseguito la Maturità Classica nell

Dettagli

PROGETTI MIUR PON F 3 REGIONE CAMPANIA

PROGETTI MIUR PON F 3 REGIONE CAMPANIA PROGETTI MIUR PON F 3 REGIONE CAMPANIA Preside Prof PAOLA CARRETTA Coordinatrice dei progetti di rete di EIP CAMPANIA Membro del Gruppo di Direzione e Coordinamento PON F3 PROGETTO INSIEME E POSSIBILE

Dettagli

FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA I.C.S. MAREDOLCE FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA La nostra scuola dell Infanzia con la sua identità specifica sotto il profilo pedagogico e metodologico-organizzativo persegue: l acquisizione di capacità

Dettagli

Bologna, 10 novembre 2011 Forum sulla non autosufficienza

Bologna, 10 novembre 2011 Forum sulla non autosufficienza U.N.A.SA.M. www.unasam.it mail: unasam@unasam.it Bologna, 10 novembre 2011 Forum sulla non autosufficienza Il Bilancio di Salute, strumento per la qualità della cura: interventi personalizzati integrazionee

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE R. POLITI DI AGRIGENTO

LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE R. POLITI DI AGRIGENTO LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE R. POLITI DI AGRIGENTO COSA OFFRE IL LICEO R.POLITI di AGRIGENTO DUE INDIRIZZI LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE PRESENTAZIONE DEL Liceo Scientifico

Dettagli

dopo la crisi rinnoviamo la professione di Patrizia Bonaca ODCEC di Roma

dopo la crisi rinnoviamo la professione di Patrizia Bonaca ODCEC di Roma Il mondo delle professioni sta affrontando un periodo di profondi cambiamenti dovuti all evoluzione culturale che l attuale crisi economica richiede. E in atto un vero e proprio cambio di paradigma, che

Dettagli

QUAL E IL LUOGO DI RESIDENZA?

QUAL E IL LUOGO DI RESIDENZA? QUAL E IL LUOGO DI RESIDENZA? Base: 65 caregiver RESIDENZA PAZIENTE 80% 10% 9% 2% Abita con care givers Abita da solo Abita con altri familiari Altro 20 QUAL E IL GRADO DI VICINANZA TRA CG E MALATO? L

Dettagli

La Chimica nella Scuola. a cura di

La Chimica nella Scuola. a cura di A03 La Chimica nella Scuola a cura di Copyright MMXIV ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133/A B 00173 Roma (06) 93781065 ISBN 978-88-548-xxxx-x

Dettagli

FRANCA RIGHI. A colloquio con I MUSEI DELLA PSICHIATRIA. Reggio Emilia: Centro di Documentazione di storia della psichiatria CARLO LIVI.

FRANCA RIGHI. A colloquio con I MUSEI DELLA PSICHIATRIA. Reggio Emilia: Centro di Documentazione di storia della psichiatria CARLO LIVI. REPORTAGE Reggio Emilia: Centro di Documentazione di storia della psichiatria CARLO LIVI I MUSEI DELLA PSICHIATRIA A colloquio con FRANCA RIGHI Psicologa Il Centro di documentazione di storia della psichiatria

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA Classi prime Anno scolastico 2012/2013

PROGETTO ACCOGLIENZA Classi prime Anno scolastico 2012/2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SIMONE DA CORBETTA PROGETTO ACCOGLIENZA Classi prime Anno scolastico 2012/2013 1 Introduzione Il progetto accoglienza nasce dalla convinzione che i primi mesi di lavoro

Dettagli

L A CONDIVISIONE DEL PROGETTO EDUCATIVO

L A CONDIVISIONE DEL PROGETTO EDUCATIVO L A CONDIVISIONE DEL PROGETTO EDUCATIVO Diagnosi : sindrome da alterazione globale dello sviluppo psicologico. Seguito dall insegnante di sostegno (già dallo scorso anno) per 16 ore settimanali. Inserito

Dettagli

Dalla classe alla rete, l esperienza come tutor di un gruppo di insegnanti

Dalla classe alla rete, l esperienza come tutor di un gruppo di insegnanti Dalla classe alla rete, l esperienza come tutor di un gruppo di insegnanti Morena Terraschi Lynx Srl via Ostiense 60/D 00154 Roma morena@altrascuola.it http://corsi.altrascuola.it Corsi Altrascuola è la

Dettagli