I Certificati Bianchi: la gestione del meccanismo e i risultati ottenuti

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I Certificati Bianchi: la gestione del meccanismo e i risultati ottenuti"

Transcript

1 STRUMENTI DI INCENTIVAZIONE PER L EFFICIENZA ENERGETICA: CONTO TERMICO, CERTIFICATI BIANCHI, CAR Fiera Milano 9 maggio 2014 I Certificati Bianchi: la gestione del meccanismo e i risultati ottenuti Domenico Ritiroti GSE Gestore dei Servizi Energetici AGENDA Il ruolo del GSE e le attività svolte nell ambito del meccanismo dei Certificati Bianchi I risultati raggiunti nel 2013 e i TEE emessi al 30 aprile 2014 Scenari evolutivi e conclusioni

2 IL RUOLO DEL GSE In attuazione del decreto ministeriale 28 dicembre 2012, il GSE: è responsabile, a partire dal 3 febbraio 2013, dell attività di gestione, valutazione e certificazione dei risparmi correlati a progetti di efficienza energetica (art. 5); svolge, avvalendosi di ENEA e RSE, l attività di valutazione e certificazione della riduzione dei consumi di energia primaria (RVC e PPPM) e dà comunicazione, tramite il proprio sito internet, dei progetti approvati e dei titoli rilasciati (art. 6); predispone l istruttoria per la verifica preliminare di conformità (RVP) dei progetti al decreto 28 dicembre 2012 e alle Linee Guida dell Autorità (art. 6); predispone l istruttoria tecnico-economica per i grandi progetti (interventi infrastrutturali asserviti a sistemi di risparmio energetico, trasporti e processi industriali; R.E. > tep annui e vita tecnica > 20 anni, art. 8); esegue, coadiuvato da ENEA, i necessari controlli per la verifica della corretta esecuzione tecnica e amministrativa dei progetti che hanno ottenuto i titoli di efficienza energetica (art. 14); a partire dal 2014, verifica il conseguimento dell obbligo da parte dei distributori obbligati (art.13). LE PRINCIPALI ATTIVITA SVOLTE DAL GSE NEL 2013 Garantita continuità all azione amministrativa Condivisione con l Autorità di uno schema di accordo operativo tra le Parti per la gestione delle attività di trasferimento della governance del meccanismo (trasferimento banche dati e applicativi gestionali) Convenzioni con ENEA e RSE per lo svolgimento delle attività di istruttoria tecnica e con GME per l emissione dei TEE N di richieste ricevute (migliaia) 21,7 6,8 0,7 1,0 0,9 0,9 1,4 2, Semplificazione e ottimizzazione del processo di presentazione e valutazione dei progetti, a vantaggio dell operatore Dematerializzazione delle fasi di avvio e conclusione del procedimento amministrativo Strumenti a supporto degli operatori: sezione web dedicata ai Certificati Bianchi e relativa sezione FAQ, contact center, manuale utente per l applicativo Efficienza Energetica Aggiornamento dell interfaccia di valutazione per renderla più adeguata alle esigenze dei valutatori e ridurre i tempi di svolgimento dell istruttoria

3 LE PRINCIPALI ATTIVITA SVOLTE DAL GSE NEL 2013 DEMATERIALIZZAZIONE Il GSE, con l obiettivo di limitare l onere delle attività amministrative a carico dell operatore in fase di presentazione della richieste, e ridurre eventuali errori indotti dalla compilazione manuale della dichiarazione da parte dell operatore, ha dematerializzato la fase di avvio e conclusione del procedimento amministrativo. Nel caso di valutazione tecnica positiva, la comunicazione dell esito finale è realizzata mediante l applicativo Efficienza Energetica, previa notifica via all operatore AVVIO DEL PROCEDIMENTO COMUNICAZIONE ESITO LE PRINCIPALI ATTIVITA SVOLTE DAL GSE NEL 2013 STRUMENTI A SUPPORTO DEGLI OPERATORI Il GSE ha reso disponibile sul proprio sito internet, nella sezione dedicata al meccanismo dei Certificati Bianchi, una serie di strumenti a supporto degli operatori nella presentazione dei progetti, in un ottica di trasparenza relativamente alle attività di valutazione e certificazione svolte Manuale utente per l utilizzo dell applicativo informatico Efficienza Energetica Guida operativa per i cambi di titolarità dei progetti Modalità operative relative alla gestione del procedimento amministrativo FAQ sugli aspetti normativi e tecnici News sui procedimenti conclusi e i titoli rilasciati Rapporto Annuale sul meccanismo dei Certificati Bianchi Guida operativa per la presentazione di progetti e il rilascio dei titoli di efficienza energetica WORK IN PROGRESS

4 LE PRINCIPALI ATTIVITA SVOLTE DAL GSE NEL 2013 COMUNICAZIONE ADEMPIMENTO AGLI OBBLIGHI WORK IN PROGRESS Al fine di ottimizzare il processo di comunicazione e verifica del conseguimento degli obblighi e ridurre gli oneri amministrativi in capo ai soggetti obbligati, il GSE ha predisposto un apposita sezione nell applicativo Efficienza Energetica per la comunicazione degli obblighi ai distributori di energia elettrica e gas. In tale sezione i soggetti obbligati potranno indicare il numero di titoli che intendono annullare ai fini dell assolvimento all obbligo Il sistema si interfaccia in automatico con il registro titoli del GME per le verifiche di congruità LE NUOVE ATTIVITA : I GRANDI PROGETTI L Autorità con la deliberazione 107/2014/R/EFR ha definito le modalità di applicazione dei titoli di efficienza energetica nel caso dei grandi progetti e le modalità di riconoscimento del valore costante di ritiro dei medesimi titoli. WORK IN PROGRESS Il GSE: provvede all emissione e contestualmente al ritiro dei titoli corrispondenti a risparmi e premialità relativi ai grandi progetti che accedono al regime che ne assicura un valor costante nell ambito dell istruttoria tecnico-economica, a supporto del Ministero dello sviluppo economico, definisce il valore costante di ritiro, tenuto conto dei costi di investimento effettivamente sostenuti, della remunerazione del capitale investito, dei titoli che si stima possano essere ottenuti e dei minori costi derivanti dai risparmi conseguiti È stata richiesta l attivazione della procedura per tre grandi progetti: miglioramento dell efficienza nell illuminazione degli edifici ad uso residenziale (procedimento sospeso); riduzione dei consumi del processo di dissalazione all interno di una raffineria (in corso di valutazione); riduzione dei consumi energetici nei mezzi di trasporto ferroviario ad alta velocità (in corso di valutazione).

5 AGENDA Il ruolo del GSE e le attività svolte nell ambito del meccanismo dei Certificati Bianchi I risultati raggiunti nel 2013 e i TEE emessi al 30 aprile 2014 Scenari evolutivi e conclusioni I RISULTATI RAGGIUNTI DAL MECCANISMO DAL 2006 Dal 2006: si sono accreditati soggetti TEE emessi tep di energia primaria risparmiata Nel 2013: si sono accreditati 603 nuovi soggetti sono stati presentati progetti TEE emessi tep di energia primaria risparmiata il 73% dei risparmi afferisce al settore industriale

6 I RISULTATI RAGGIUNTI DAL MECCANISMO DAL 2006 ANALISI DEL MECCANISMO DAL 2006 AL 2013 Progetti a consuntivo: incremento significativo nel 2012 rispetto al 2011 ( TEE vs TEE), in larga parte legato all introduzione del coefficiente di durabilità tau. Il 97% ( TEE) dei titoli, relativi all anno 2012, riguardano interventi realizzati prevalentemente nei settori energivori, quali: raffinerie, cementifici, cartiere, vetrerie, afferenti alle categorie di intervento con il summenzionato coefficiente tau pari a 3,36 Progetti standard: progressivo incremento nel periodo (in media 544 ktee/anno), decremento negli anni successivi (in media -252 ktee nel periodo ; ktee nel biennio ). Si specifica che i TEE relativi all anno 2012 sono afferenti anche ai conguagli per le RVC-S legati all introduzione del tau nel , oltre il 60% dei risparmi è stato realizzato con l installazione di lampade fluorescenti TEE EMESSI AL 30 APRILE 2014 E STIMA DI EMISSIONE PER IL MESE DI MAGGIO 2014 Il GSE, avvalendosi di Enea e RSE, ha concluso l istruttoria tecnica di progetti, di cui Proposte di Progetto e Programma di Misura (PPPM) e Richieste di Verifica e Certificazione (RVC). Il GSE ha autorizzato il GME ad emettere complessivamente di TEE (ca (RNc)) ivi incluse: le emissioni trimestrali standard pari a TEE i titoli afferenti alle istruttorie di competenza dell Autorità nel periodo di gestione del transitorio Nel periodo giugno aprile 2014 (anno d obbligo 2013), il GSE ha rilasciato TEE, che equivalgono a poco più del 100% dell obiettivo 2013 (5,51 MTEE) e al 74% dell obiettivo 2013, se si considerano anche le compensazioni per l anno 2012 (2 MTEE) Nel mese di maggio 2014, oltre ai 5,52 MTEE emessi e ai TEE-II CAR (0,27 MTEE), si stima che il GSE possa approvare RVC per un ammontare pari a circa 1 MTEE.

7 TEE EMESSI AL 30 APRILE 2014: DETTAGLIO MENSILE TEE rilasciati per valutazioni e certificazioni (RVC) di competenza GSE (ivi incluse le emissioni trimestrali standard) Dati in ktee TEE rilasciati [ktee] TEE rilasciati cumulati [ktee] feb-13 mar-13 apr-13 mag-13 giu-13 lug-13 ago-13 set-13 ott-13 nov-13 dic-13 gen-14 feb-14 mar-14 apr TEE rilasciati [ktee] TEE rilasciati cumulati [ktee] feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic gen feb mar apr TEE EMESSI AL 30 APRILE 2014 TEMPI PER L EMISSIONE DEI TEE Nel secondo semestre 2013 % TEE emessi entro 60 giorni = 7 CHIUSI IN 60 GG CHIUSI OLTRE 60 GG NON ASSEGNATO CHIUSI IN 60 GG 7 dematerializzazione dei processi di avvio e conclusione del procedimento amministrativo introduzione di indicatori di performance nella valutazione dei progetti per ENEA e RSE miglioramento dell interfaccia di valutazione sulla base di indicazioni fornite da ENEA e RSE evolutive di sistema per semplificare il processo di autorizzazione all emissione dei titoli

8 TEE EMESSI AL 30 APRILE 2014: FOCUS RISULTATI TEE emessi per valutazioni e certificazioni (RVC) di competenza GSE ripartiti per categoria di intervento (ivi incluse le emissioni trimestrali standard) CIV-FC 7% CIV-T 9% IND-GEN IND-E CIV-FA IND-FF 23% IPUB-RET CIV-INF 1% ALTRO 1% IND-T 43% IND-T IND-FF CIV-T CIV-FC IND-GEN IND-E IPRIV-RET CIV-FA IPUB-RET CIV-INF ALTRO Principali categorie di intervento TEE emessi [TEE] IND-T IND-FF CIV-T CIV-FC IND-E IND-GEN IPRIV-RET IPUB-RET CIV-FA CIV-INF IPRIV-NEW CIV-GEN IPUB-NEW ALTRO Il 76% dei TEE rilasciati afferisce a interventi realizzati nel settore industriale TEE RICHIESTI AL 30 APRILE 2014: FOCUS PER TIPOLOGIA DI PPPM PRESENTATE TEE relativi a Proposte di Progetto e Programma di Misura (PPPM) valutate dal GSE, ripartiti per categoria di intervento Somma di TEE richiesti TOTALI IND-FF IND-E IND-GEN IPRIV-RET CIV-T 1% 1% CIV-INF 3% IPRIV-NEW 0% IND-FF 49% IND-FF IND-T IND-E CIV-INF IND-T IND-E CIV-INF CIV-T CIV-T IND-T 39% IND-GEN IPRIV-RET IPRIV-NEW IND-GEN IPRIV-RET IPRIV-NEW Il 93% dei TEE richiesti riguarda interventi realizzati nel settore industriale Il 39% dei TEE afferisce alla categoria IND-T relativa a interventi di generazione o recupero di calore per raffreddamento, essicazione, cottura, fusione CIV-ELET TRASP 5.498

9 TEE RICHIESTI AL 30 APRILE 2014: FOCUS PPPM AFFERENTI ALLA CATEGORIA IND-T PPPM (IND-T), AVVIATE E CONCLUSE CON ESITO POSITIVO NEL CORSO DELL ANNO 2013, CHE GENERANO TEE ANNUALI > 1000 Ceramico 6% Metallurgico 7% Altro 7% Vetrario 13% Cartario 6% Legno e arredamento Produzione Plastiche 3% Tessile Produzione Plastiche 3% Autoveicoli 1% Petrolchimico 20% Istallazione Caldaia/Generatore di Vapore a Biomassa 10% Sostituzione Bruciatori Sostituzione Scambiatori Sostituzione Essiccatore Relayout Linea di produzione Istallazione Chiller/Pompe di Altro 1% Calore Alimentare 13% Laterizi 16% Recupero di calore da processo di combustione 34% 34% recupero di calore da processo di combustione 2 recupero di calore da processo produttivo 14% revamping forno industriale Revamping Forno Industriale 14% Recupero di calore da processo produttivo 2 AGENDA Il ruolo del GSE e le attività svolte nell ambito del meccanismo dei Certificati Bianchi I risultati raggiunti nel 2013 e i TEE emessi al 30 aprile 2014 Scenari evolutivi e conclusioni

10 CONCLUSIONI I risultati conseguiti dal meccanismo dei Certificati Bianchi, in termini di risparmi addizionali di energia primaria, confermano la rilevanza di tale strumento nel raggiungimento degli obiettivi di risparmio illustrati nella SEN (5 Mtep di energia finale al 2020) e previsti nel decreto di recepimento della Direttiva 27/2012/CE (60% dei 27 Mtep di energia finale al 2020) dal 2006 ad oggi la capacità del meccanismo di generare risparmi è cresciuta raggiungendo circa 17,6 milioni di tep di risparmi addizionali, e 22 milioni di TEE prodotti, dimostrando di costituire uno strumento chiave per il raggiungimento degli obiettivi di risparmio due forti accelerazioni nel 2013: picco di presentazione delle RVC standard afferenti prevalentemente al pacchetto civile e circa PPPM a dicembre (TEE richiesti ca TEE) il settore industriale si è affermato come il principale beneficiario assumendo un ruolo chiave sul mercato ( del totale di TEE rilasciati nel corso del 2013 sono relativi ad applicazioni industriali, tep addizionali) graduale spostamento del meccanismo dal settore civile e terziario al settore industriale e dei servizi CONCLUSIONI A partire dal 2014 si apre una nuova fase per il meccanismo che potrà effettivamente essere dedicato allo stimolo di nuovi investimenti, identificandosi come uno dei principali volani di crescita per le imprese italiane che producono tecnologie e servizi per l efficienza energetica e che ne sono utilizzatori finali. Nel primo trimestre dell anno 2014 sono stati avviati nuovi progetti: 116 PPPM RVC I titoli richiesti con le nuove RVC ammontano a circa TEE ( TEE per le PPPM)

11 CONCLUSIONI EVOLUZIONI FUTURE Le nuove linee guida: un opportunità per introdurre aggiustamenti e miglioramenti al meccanismo dei Certificati Bianchi. Introdurre una relazione tra il risparmio conseguito, il costo dell investimento sostenuto e l incentivo percepito, in accordo alle ultime Linee Guida Europee in materia di aiuti di Stato; Eliminare il rischio di sovra-remunerazione attualmente legato alla mancata correlazione tra i titoli rilasciati e i costi di investimento effettivamente sostenuti; Offrire una garanzia al Sistema Paese nel caso di dismissione anticipata degli impianti rispetto alla vita tecnica; Stimolare nuovi interventi in settori energivori ad oggi poco attivi nel meccanismo (trasporti, ICT, sistemi idrici) Armonizzare i sistemi di incentivazione vigenti al fine di evitare sovrapposizioni e rischi di double-counting Promuovere gli investimenti nell efficienza energetica, agevolando la realizzazione degli interventi tramite la bancabilità dei titoli.

Il meccanismo dei certificati bianchi. Risultati ottenuti. Ing. Davide Valenzano

Il meccanismo dei certificati bianchi. Risultati ottenuti. Ing. Davide Valenzano Il meccanismo dei certificati bianchi Risultati ottenuti Ing. Davide Valenzano Rimini, 8 novembre 2013 Agenda Il ruolo del GSE nel meccanismo dei Certificati Bianchi Risultati ottenuti nei primi 10 mesi

Dettagli

Gli incentivi per l efficienza energetica

Gli incentivi per l efficienza energetica Gli incentivi per l efficienza energetica Il recepimento della Direttiva sull efficienza energetica FIRE 2014 Ing. Emanuela Peruzzi Milano, 25 giugno 2014 Agenda Il Gestore dei Servizi Energetici-GSE S.p.A.

Dettagli

I Certificati Bianchi Risultati raggiunti

I Certificati Bianchi Risultati raggiunti I Certificati Bianchi Risultati raggiunti Costantino Lato Direttore Efficienza e Energia Termica Seminario FIRE 19 e 20 marzo 2015 Il gruppo GSE Autorità per l energia elettrica, il gas ed il sistema idrico

Dettagli

COSA SONO I TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA

COSA SONO I TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA 1 COSA SONO I TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA Il meccanismo dei TEE è stato introdotto con i Decreti Ministeriali 20 luglio 2004 e recentemente modificato con il Decreto Ministeriale 28 dicembre 2012 che

Dettagli

Risparmio energetico ed efficienza energetica. perché l'energia più economica è quella che non si consuma

Risparmio energetico ed efficienza energetica. perché l'energia più economica è quella che non si consuma Risparmio energetico ed efficienza energetica perché l'energia più economica è quella che non si consuma L importanza dell Efficienza Energetica e del Risparmio Energetico Importazioni energetiche 2012

Dettagli

Executive Summary GSE S.p.A Gestore dei Servizi Energetici

Executive Summary GSE S.p.A Gestore dei Servizi Energetici Certificati Bianchi 2015 Executive Summary GSE S.p.A Gestore dei Servizi Energetici Certificati Bianchi I dati 2015 I PROGETTI 2015 Dall analisi dei rilievi emersi per l anno 2015, escludendo i progetti

Dettagli

Progetti approvati e Titoli di Efficienza Energetica rilasciati. Periodo: febbraio 2013 ottobre 2014

Progetti approvati e Titoli di Efficienza Energetica rilasciati. Periodo: febbraio 2013 ottobre 2014 Progetti approvati e Titoli di Efficienza Energetica rilasciati Periodo: febbraio 2013 ottobre 2014 [ktee] 1 cumulati [ktee] feb-13 0 0 mar-13 40 40 apr-13 474 515 mag-13 1.376 1.891 giu-13 142 2.033 lug-13

Dettagli

Rapporto Annuale sul meccanismo dei Certificati Bianchi

Rapporto Annuale sul meccanismo dei Certificati Bianchi Rapporto Annuale sul meccanismo dei Certificati Bianchi 2014 Gestore dei Servizi Energetici Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A Divisione Operativa Direzione Efficienza e Energia Termica Unità Certificati

Dettagli

Il meccanismo dei certificati bianchi Il ruolo del GSE, i risultati e le opportunità. Ing. Davide Valenzano

Il meccanismo dei certificati bianchi Il ruolo del GSE, i risultati e le opportunità. Ing. Davide Valenzano Il meccanismo dei certificati bianchi Il ruolo del GSE, i risultati e le opportunità Ing. Davide Valenzano Roma 27 novembre 2013 AGENDA La politica energetica nazionale: incentivi all efficienza energetica

Dettagli

Rapporto Annuale sul meccanismo dei Certificati Bianchi

Rapporto Annuale sul meccanismo dei Certificati Bianchi Rapporto Annuale sul meccanismo dei Certificati Bianchi Gennaio-Dicembre 2013 SOMMARIO GLOSSARIO PREMESSA EXECUTIVE SUMMARY 6 8 11 1 Evoluzione del contesto normativo di riferimento e responsabilità gestionali

Dettagli

Risparmio energetico ed efficienza energetica. perché l'energia più economica è quella che non si consuma

Risparmio energetico ed efficienza energetica. perché l'energia più economica è quella che non si consuma Risparmio energetico ed efficienza energetica perché l'energia più economica è quella che non si consuma L importanza dell Efficienza Energetica e del Risparmio Energetico Importazioni energetiche 2012

Dettagli

Università di Pavia gruppo di ricerca in Energetica Elettrica

Università di Pavia gruppo di ricerca in Energetica Elettrica Università di Pavia gruppo di ricerca in Energetica Elettrica Pavia, 18 dicembre 2014 Efficienza Energetica e Certificati Bianchi per interventi nell ambito del servizio aria compressa Inquadramento generale

Dettagli

DM Certificati bianchi 2013-2016

DM Certificati bianchi 2013-2016 DM Certificati bianchi 2013-2016 Certificati bianchi Bilanci e proposte a sette anni dall avvio ENEA 20 dicembre 2012 Div. Efficienza Energetica - DGENRE Dipartimento per l Energia Ministero dello Sviluppo

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 08/DCOU/2012 IL DIRETTORE DELLA DIREZIONE CONSUMATORI E UTENTI DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DETERMINAZIONE N. 08/DCOU/2012 IL DIRETTORE DELLA DIREZIONE CONSUMATORI E UTENTI DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DETERMINAZIONE N. 08/DCOU/2012 PROCEDURE E MODALITÀ OPERATIVE PER CONSENTIRE ALLA SOCIETÀ GESTORE DEI SERVIZI ENERGETICI S.P.A. L ACCESSO ALLE INFORMAZIONI NECESSARIE PER LE VERIFICHE DEL DIVIETO DI CUMULO

Dettagli

Question time con gli operatori professionali

Question time con gli operatori professionali Convegno nazionale & Question time Fire I nuovi certificati bianchi per gli investimenti in efficienza energetica Verona, Solarexpo 9 maggio 2012 Question time con gli operatori professionali Marco De

Dettagli

AEIT. sez. Trentino Alto Adige Sudtirol. Marco De Min direzione Mercati Elettricità e Gas Autorità per l Energia Elettrica il Gas ed i Sistemi Idrici

AEIT. sez. Trentino Alto Adige Sudtirol. Marco De Min direzione Mercati Elettricità e Gas Autorità per l Energia Elettrica il Gas ed i Sistemi Idrici AEIT sez. Trentino Alto Adige Sudtirol Efficienza energetica e Conto Termico nuovi obiettivi per i certificati bianchi il DCO dell AEEG sul rimborso in tariffa Marco De Min direzione Mercati Elettricità

Dettagli

I CERTIFICATI BIANCHI PER LA PROMOZIONE DELL EFFICIENZA ENERGETICA IN ITALIA

I CERTIFICATI BIANCHI PER LA PROMOZIONE DELL EFFICIENZA ENERGETICA IN ITALIA I CERTIFICATI BIANCHI PER LA PROMOZIONE DELL EFFICIENZA ENERGETICA IN ITALIA Roberto Malaman Direttore Generale Autorità per l'energia elettrica e il gas 1 Principali innovazioni negli strumenti di policy

Dettagli

L andamento del valore dei titoli

L andamento del valore dei titoli L andamento del valore dei titoli Anna Autore Gestione Mercati per l Ambiente FIRE Roma, 10 aprile 2014 Dal progetto ai TEE Definizione del progetto 0 1 2 3 4 5 Approvazione del progetto da parte di GSE*

Dettagli

TEE tra esperienza e governance Stefano Besseghini Presidente e AD RSE Spa Gruppo GSE

TEE tra esperienza e governance Stefano Besseghini Presidente e AD RSE Spa Gruppo GSE 01 Ottobre 2015 TEE tra esperienza e governance Stefano Besseghini Presidente e AD RSE Spa Gruppo GSE Il gruppo GSE I CERTIFICATI BIANCHI Lo stato dell arte Certificati Bianchi I Titoli di Efficienza

Dettagli

Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica

Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica Rapporto di monitoraggio semestrale II semestre 2014 Pubblicato in data 02 febbraio 2015 1 INDICE 1. Introduzione... 3 2. Situazione Operatori... 3 3. TEE emessi...

Dettagli

Il recepimento della Direttiva 2012/27/UE in materia di efficienza energetica e il ruolo del GSE

Il recepimento della Direttiva 2012/27/UE in materia di efficienza energetica e il ruolo del GSE Il recepimento della Direttiva 2012/27/UE in materia di efficienza energetica e il ruolo del GSE Audizione del Gestore dei Servizi Energetici Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato Roma, 06

Dettagli

CERTIFICATI BIANCHI e EFFICIENZA ENERGETICA requisiti - potenziali - esempi pratici

CERTIFICATI BIANCHI e EFFICIENZA ENERGETICA requisiti - potenziali - esempi pratici CERTIFICATI BIANCHI e EFFICIENZA ENERGETICA requisiti - potenziali - esempi pratici Bolzano 28.03.2015 sulla strada dell efficienza energetica Molti concetti! Energia sostenibile Energy Management Aziendale

Dettagli

Relazione tecnica alla deliberazione 24 novembre 2011, EEN 12/11

Relazione tecnica alla deliberazione 24 novembre 2011, EEN 12/11 Presupposti e fondamenti per la determinazione del valore del contributo tariffario per il conseguimento degli obiettivi di risparmio energetico per l anno 2012 di cui ai decreti ministeriali 20 luglio

Dettagli

Ing. Marco Giuseppe Ferruccio. Padova, 10 settembre 2014 - FLORMART

Ing. Marco Giuseppe Ferruccio. Padova, 10 settembre 2014 - FLORMART L incentivazione i del comparto agroindustriale i tramite il meccanismo dei TEE Ing. Marco Giuseppe Ferruccio Unità Certificati Bianchi Padova, 10 settembre 2014 - FLORMART Non sol o energia el ettrica

Dettagli

Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica

Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica Rapporto di monitoraggio semestrale II semestre 2015 Pubblicato in data 3 febbraio 2016 1 INDICE 1. Introduzione... 3 2. Situazione Operatori... 3 3. TEE emessi...

Dettagli

Ministero dello sviluppo economico

Ministero dello sviluppo economico Efficienza Energetica e FER termiche: le politiche. 8 febbraio 2013 Enrico Bonacci Obiettivi SEN al 2020: Fonti Rinnovabili Obiettivo sviluppo rinnovabili al 2020 Incidenza energia rinnovabile su consumi

Dettagli

Il meccanismo dei Certificati Bianchi e il ruolo del GSE. Ing. Davide Valenzano

Il meccanismo dei Certificati Bianchi e il ruolo del GSE. Ing. Davide Valenzano Il meccanismo dei Certificati Bianchi e il ruolo del GSE Ing. Davide Valenzano Roma, 27 novembre 2013 www.gse.it Agenda Cosa sono i titoli di efficienza energetica Contesto normativo di riferimento Le

Dettagli

Progettare un mondo migliore

Progettare un mondo migliore La Energy Service Company soci del sole srl è una società di servizi energetici operante su tutto il territorio nazionale. Grazie alla collaborazione di ingegneri esperti nel settore, la E.S.Co. soci del

Dettagli

EFFICIENZ@ ENERGETICA OGGI E DOMANI. finanziamenti, tecnologie per l efficienza energetica: focus industria

EFFICIENZ@ ENERGETICA OGGI E DOMANI. finanziamenti, tecnologie per l efficienza energetica: focus industria Anie Energia - EnergiaMedia Modena 29 aprile 2014 EFFICIENZ@ ENERGETICA OGGI E DOMANI finanziamenti, tecnologie per l efficienza energetica: focus industria Marco De Min Direzione Mercati Unità Produzione

Dettagli

Decreto di recepimento della Direttiva 27/2012 Principali strumenti di incentivazione

Decreto di recepimento della Direttiva 27/2012 Principali strumenti di incentivazione Decreto di recepimento della Direttiva 27/2012 Principali strumenti di incentivazione Davide Valenzano Efficienza energetica: motore di sviluppo economico, degli investimenti e dell occupazione Roma, 22

Dettagli

Accordo. tra. Premesso che

Accordo. tra. Premesso che Accordo tra AzzeroCO 2 s.r.l. con sede legale in Roma, Via Genova 23, Codice fiscale/p.iva. 04445650965, legalmente rappresentato dall Amministratore Delegato Ing. Mario Gamberale, nato a Roma, il 13/06/1971,

Dettagli

Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica

Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica Rapporto di monitoraggio semestrale II semestre 2013 Pubblicato in data 30 gennaio 2014 1 INDICE 1. Introduzione... 3 2. Situazione Operatori... 3 3. TEE emessi...

Dettagli

Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici

Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici Indagine conoscitiva sulla Strategia Energetica Nazionale Audizione Gestore dei Servizi Energetici Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato Commissione Attività Produttive della Camera Roma,

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA COMMISSIONE ENERGIA CORSO: TEE- TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA DATA: 08 LUGLIO 2015 DOCENTI: ING. BELOTTI GIORGIO ING. BERARDI MARA ING. GAGLIOTTI GIOVANNA

Dettagli

IL FUNZIONAMENTO DEL MERCATO DELL EFFICIENZA ENERGETICA: RISULTATI E PROSPETTIVE

IL FUNZIONAMENTO DEL MERCATO DELL EFFICIENZA ENERGETICA: RISULTATI E PROSPETTIVE IL FUNZIONAMENTO DEL MERCATO DELL EFFICIENZA ENERGETICA: RISULTATI E PROSPETTIVE Roberto Malaman Direttore Area consumatori e qualità del servizio Questa presentazione non è un documento ufficiale dell

Dettagli

Le responsabilità gestionali del GSE nell ambito del meccanismo dei certificati bianchi

Le responsabilità gestionali del GSE nell ambito del meccanismo dei certificati bianchi Le responsabilità gestionali del GSE nell ambito del meccanismo dei certificati bianchi Davide Valenzano Responsabile Unità Attività Regolatorie e Monitoraggio 14 Workshop del Programma T.A.C.E.C.: Come

Dettagli

Benefici dell efficienza energetica nel settore alimentare: l efficientamento della produzione di aria compressa in Barilla

Benefici dell efficienza energetica nel settore alimentare: l efficientamento della produzione di aria compressa in Barilla Benefici dell efficienza energetica nel settore alimentare: l efficientamento della produzione di aria compressa in Barilla Angelo Patander (Barilla) Luca Bicchierini (Atlas Copco) Maurizio Riva (Solgen)

Dettagli

I TEE come strumento di promozione dell efficienza energetica

I TEE come strumento di promozione dell efficienza energetica I TEE come strumento di promozione dell efficienza energetica 10 anni di esperienze DAVIDE MARIANI CHI E ASSOEGE? (..E CHI SONO GLI EGE) Associazione degli Esperti Gestione Energia certificati ai sensi

Dettagli

Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica

Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica Rapporto di monitoraggio semestrale I semestre 2012 Pubblicato in data 17 luglio 2012 1 INDICE 1. Introduzione...3 2. Situazione Operatori...3 3. TEE emessi...3

Dettagli

Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91

Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91 Audizione del Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato Roma, 3 luglio 2014 Indice Il Gruppo GSE Decreto-Legge 24

Dettagli

CERTIFICATI BIANCHI - TEE (Titoli di Efficienza Energetica)

CERTIFICATI BIANCHI - TEE (Titoli di Efficienza Energetica) Energia: istruzioni per l uso Mezzacorona (TN), 13 dicembre 2005 Certificati bianchi, verdi e neri Polo Tecnologico per l Energia l srl - Trento CERTIFICATI BIANCHI - TEE (Titoli di Efficienza Energetica)

Dettagli

Programma di risparmio energetico

Programma di risparmio energetico Programma di risparmio energetico Ridurre gli sprechi per ottenere risparmi CO2save per T.E.E. (certificati bianchi) Energy MAnagement COmpany Chi siamo Siamo Energia&Progetti Srl una Energy MAnagement

Dettagli

Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini. Ing. Emanuela Peruzzi

Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini. Ing. Emanuela Peruzzi Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini Ing. Emanuela Peruzzi Roma - Smart Energy Expo, 8 luglio 2015 Agenda La Strategia Energetica Nazionale: il ruolo del Conto Termico

Dettagli

INTRODUZIONE ALLE TECNOLOGIE PER L EFFICIENZA ENERGETICA - INCENTIVI

INTRODUZIONE ALLE TECNOLOGIE PER L EFFICIENZA ENERGETICA - INCENTIVI Attuazione del Piano di Efficienza Energetica del Porto di Venezia Linea d azione 3, Task 3.1.d Workshop 2 - Tecnologie per l efficienza energetica INTRODUZIONE ALLE TECNOLOGIE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Guida ai Titoli di Efficienza Energetica o Certificati Bianchi. Luglio 2013 - Confidenziale

Guida ai Titoli di Efficienza Energetica o Certificati Bianchi. Luglio 2013 - Confidenziale Guida ai Titoli di Efficienza Energetica o Certificati Bianchi Luglio 2013 - Confidenziale Cosa sono i titoli di efficienza energetica I TEE sono un meccanismo di incentivazione introdotto in Italia a

Dettagli

OPPORTUNITA PER LE IMPRESE NEL FOTOVOLTAICO (Contributi, agevolazioni e politiche a sostegno degli investimenti) Fabrizio Tomada Direttore

OPPORTUNITA PER LE IMPRESE NEL FOTOVOLTAICO (Contributi, agevolazioni e politiche a sostegno degli investimenti) Fabrizio Tomada Direttore OPPORTUNITA PER LE IMPRESE NEL FOTOVOLTAICO (Contributi, agevolazioni e politiche a sostegno degli investimenti) Fabrizio Tomada Direttore Relazioni Istituzionali, Comunicazione e Strategie Workshop Anima

Dettagli

La posizione di Confindustria sul Fotovoltaico

La posizione di Confindustria sul Fotovoltaico La posizione di Confindustria sul Fotovoltaico 1 Gli obiettivi europei di sostenibilità ambientale al 2020 Pacchetto UE clima-energia Normativa e policy UE Recepimento Nazionale Obiettivo vincolante 20%

Dettagli

Il decreto legislativo 102/2014 sull efficienza energetica: scenari ed opportunità

Il decreto legislativo 102/2014 sull efficienza energetica: scenari ed opportunità Il decreto legislativo 102/2014 sull efficienza energetica: scenari ed opportunità Fare impresa con l efficienza energetica: il decreto legislativo 102/2014. Smart Energy Expo Verona -8 ottobre 2014 Mauro

Dettagli

Workshop Industria. Le iniziative per diffondere l efficienza energetica nell industria. Donata Susca Enel Distribuzione SpA

Workshop Industria. Le iniziative per diffondere l efficienza energetica nell industria. Donata Susca Enel Distribuzione SpA Workshop Industria Le iniziative per diffondere l efficienza energetica nell industria Donata Susca Enel Distribuzione SpA Agenda Titoli di efficienza energetica: contesto normativo Indagine Fire-Enel

Dettagli

Incontro con le aziende del settore industriale e terziario

Incontro con le aziende del settore industriale e terziario Comuni di Airuno, Brivio Incontro con le aziende del settore industriale e terziario Brivio, 25 giugno 2015 Sportello Energia Dal mese di maggio 2015 è aperto lo sportello energia : lo Sportello Energia

Dettagli

Efficienza energetica nell industria italiana

Efficienza energetica nell industria italiana Efficienza energetica nell industria italiana Certificati Bianchi: compiti dell ENEA ai sensi del DM 28 dicembre 2012, guide operative settoriali Alessandra De Santis Unità Tecnica Efficienza Energetica

Dettagli

Industria, occupazione, efficienza energetica: normativa, tecnologie e buone pratiche

Industria, occupazione, efficienza energetica: normativa, tecnologie e buone pratiche Anie Energia Napoli, Energy Med - 28 marzo 2014 Industria, occupazione, efficienza energetica: normativa, tecnologie e buone pratiche I certificati bianchi per l efficienza energetica in ambito industriale

Dettagli

2012/27/UE INTEGRARE EFFICIENZA ENERGETICA E CRESCITA

2012/27/UE INTEGRARE EFFICIENZA ENERGETICA E CRESCITA Le proposte degli Amici della Terra Italia sul recepimento della Direttiva 2012/27/UE INTEGRARE EFFICIENZA ENERGETICA E CRESCITA Un nuovo obiettivo di riduzione dell intensità energetica per coniugare

Dettagli

Aggiornamenti normativi in materia di fonti rinnovabili

Aggiornamenti normativi in materia di fonti rinnovabili Aggiornamenti normativi in materia di fonti rinnovabili Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa Convegno Cooperative Elettriche Italiane Storiche Pozza di Fassa (TN), 7 e 8 giugno 2013 Il ruolo

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PREPARAZIONE, ESECUZIONE E VALUTAZIONE DEI PROGETTI DI CUI ALL ARTICOLO 5, COMMA 1, DEI DECRETI MINISTERIALI 20 LUGLIO 2004 E S.

LINEE GUIDA PER LA PREPARAZIONE, ESECUZIONE E VALUTAZIONE DEI PROGETTI DI CUI ALL ARTICOLO 5, COMMA 1, DEI DECRETI MINISTERIALI 20 LUGLIO 2004 E S. LINEE GUIDA PER LA PREPARAZIONE, ESECUZIONE E VALUTAZIONE DEI PROGETTI DI CUI ALL ARTICOLO 5, COMMA 1, DEI DECRETI MINISTERIALI 20 LUGLIO 2004 E S.M.I. E PER LA DEFINIZIONE DEI CRITERI E DELLE MODALITA

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico. il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. di concerto con

Il Ministro dello Sviluppo Economico. il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare VISTO il decreto legislativo 16 marzo 1999, n.79 (di seguito: d.lgs. 79/99) ed in

Dettagli

STRUMENTI DI INCENTIVAZIONE PER L EFFICIENZA ENERGETICA: CONTO TERMICO, CERTIFICATI BIANCHI, CAR

STRUMENTI DI INCENTIVAZIONE PER L EFFICIENZA ENERGETICA: CONTO TERMICO, CERTIFICATI BIANCHI, CAR STRUMENTI DI INCENTIVAZIONE PER L EFFICIENZA ENERGETICA: CONTO TERMICO, CERTIFICATI BIANCHI, CAR Fiera Milano 9 maggio 2014 Il ruolo della Cogenerazione ad Alto Rendimento Gabriele Susanna - Direzione

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 28 dicembre 2012. Determinazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico che devono essere perseguiti dalle imprese di distribuzione dell energia elettrica e il gas per gli

Dettagli

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI)

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) ing. Filippo Colorito, ENEA-UTEE/GRT BARI filippo.colorito@enea.it Bari, 18 Aprile 2012 ENEA-UTEE 1 ENEA. La missione ENEA è l Agenzia nazionale per

Dettagli

Efficienza energetica, online il Piano d'azione 2014 (PAEE). IL TESTO

Efficienza energetica, online il Piano d'azione 2014 (PAEE). IL TESTO casaeclima.com http://www.casaeclima.com/ar_18985 ITALIA-Ultime-notizie-paee-efficienza-energetica-Efficienza-energetica-online-il-Pianodazione-2014-PAEE.-IL-TESTO-.html Efficienza energetica, online il

Dettagli

Insieme per crescere

Insieme per crescere Insieme per crescere La gestione dei TEE. Aspetti contrattuali e criticità per ESCO ed Energy Manager Alessandra Mari Rödl & Partner Smart Energy Expo - Verona, 9.10.2014 Rödl & Partner 11.03.2013 1 I

Dettagli

I Titoli di Efficienza Energetica (TEE)

I Titoli di Efficienza Energetica (TEE) I Titoli di Efficienza Energetica (TEE) Domenico Santino Gruppo di Lavoro ENEA sui CB ENEA, Unità Tecnica per l Efficienza Energetica Roma 26/03/2012 Decreti efficienza energetica Prima emanazione aprile

Dettagli

I PROVVEDIMENTI APPLICATIVI DEL D.LGS 102/2014

I PROVVEDIMENTI APPLICATIVI DEL D.LGS 102/2014 2015: obblighi e opportunità per l Efficienza Energetica I PROVVEDIMENTI APPLICATIVI DEL D.LGS 102/2014 Nino Di Franco ENEA, Unità Tecnica per l Efficienza Energetica 23 Workshop del programma T.A.C.E.C.

Dettagli

D.Lgs 102/14. Diagnosi energetiche per le imprese

D.Lgs 102/14. Diagnosi energetiche per le imprese D.Lgs 102/14 Diagnosi energetiche per le imprese 1 Recepimento direttiva 2012/27/UE sull efficienza energetica Miglioramento dell efficienza energetica Per raggiungere obiettivo SEN (Strategia Energetica

Dettagli

PUNTO ENERGIA _ Industrie o terziario di grandi dimensioni

PUNTO ENERGIA _ Industrie o terziario di grandi dimensioni PUNTO ENERGIA _ Industrie o terziario di grandi dimensioni Incentivazione del risparmio energetico nell industria tramite i Certificati Bianchi Linea Guida per accedere al contributo PREMESSA La legislazione

Dettagli

Scaglioni di potenza (kw) 1

1.000. /kw /kw /kw /kw /kw /kw - 2,2 2 1,8 1,4 1,2. Tabella 1

Scaglioni di potenza (kw) 1<P 3 3<P 6 6<P 20 20<P 200 200<P 1.000 P>1.000. /kw /kw /kw /kw /kw /kw - 2,2 2 1,8 1,4 1,2. Tabella 1 Tariffe per la copertura degli oneri sostenuti dal GSE per lo svolgimento delle attività di gestione, di verifica e di controllo, inerenti i meccanismi di incentivazione e di sostegno, a carico dei beneficiari

Dettagli

Banche e Green Economy. Giorgio Recanati Senior Research Analyst ABI Lab g.recanati@abilab.it

Banche e Green Economy. Giorgio Recanati Senior Research Analyst ABI Lab g.recanati@abilab.it Banche e Green Economy Giorgio Recanati Senior Research Analyst ABI Lab g.recanati@abilab.it Roma, 27 giugno 2013 Gli ambiti di ricerca su energia e ambiente in ABI Lab ABI Energia, Competence Center sull

Dettagli

L attuazione del Decreti Ministeriali 20 luglio 2004 a tre mesi dalla partenza: alcune considerazioni preliminari

L attuazione del Decreti Ministeriali 20 luglio 2004 a tre mesi dalla partenza: alcune considerazioni preliminari L attuazione del Decreti Ministeriali 20 luglio 2004 a tre mesi dalla partenza: alcune considerazioni preliminari Convegno FIRE EnergyMed 2005 15 aprile 2005 Marcella Pavan Unità Gestione e Controllo della

Dettagli

PROPOSTA DI MODIFICA DELLE REGOLE DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA. Documento di consultazione 02/2015 1

PROPOSTA DI MODIFICA DELLE REGOLE DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA. Documento di consultazione 02/2015 1 Documento di consultazione 02/2015 PROPOSTA DI MODIFICA DELLE REGOLE DEL MERCATO DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA Documento di consultazione 02/2015 1 1. Introduzione Il meccanismo dei titoli di efficienza

Dettagli

ELETTROGREEN POWER S.r.l.

ELETTROGREEN POWER S.r.l. PRESENTAZIONE ATTIVITA Latina, 18 settembre 2012 PRESENTAZIONE ATTIVITA Elettrogreen Power fondata a Genova nel 2006; qualificata come E.S.Co. dal 2006; costituita da un team di ingegneri e dottori in

Dettagli

Workshop Industria Efficienza energetica e cogenerazione a supporto del processo produttivo alimentare. Matteo Maria Parnigoni EDF Fenice SpA

Workshop Industria Efficienza energetica e cogenerazione a supporto del processo produttivo alimentare. Matteo Maria Parnigoni EDF Fenice SpA Workshop Industria Efficienza energetica e cogenerazione a supporto del processo produttivo alimentare Matteo Maria Parnigoni EDF Fenice SpA AGENDA» Cogenerazione in Italia» Case study» Situazione ante

Dettagli

Modelli di business legati al mercato dei TEE Il punto di vista di Enel Distribuzione

Modelli di business legati al mercato dei TEE Il punto di vista di Enel Distribuzione Modelli di business legati al mercato dei TEE Il punto di vista di Enel Distribuzione Fabrizio Gasbarri Efficienza Energetica e Smart City, Enel Distribuzione Agenda L'evoluzione del ruolo del distributore

Dettagli

D.Lgs. 102/2014: i vantaggi per le imprese e le opportunità per le ESCo.

D.Lgs. 102/2014: i vantaggi per le imprese e le opportunità per le ESCo. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO EFFICIENZA ENERGETICA. OPPURTUNITÀ PER IMPRESE E PROFESSIONISTI. D.Lgs. 102/2014: i vantaggi per le imprese e le opportunità per le ESCo. Nicola Graniglia

Dettagli

Workshop Industria. Le opportunità offerte dai Titoli di Efficienza Energetica. Francesco Santangelo Massimo Cassibba eni spa divisione gas & power

Workshop Industria. Le opportunità offerte dai Titoli di Efficienza Energetica. Francesco Santangelo Massimo Cassibba eni spa divisione gas & power Workshop Industria Le opportunità offerte dai Titoli di Efficienza Energetica Francesco Santangelo Massimo Cassibba eni spa divisione gas & power Agenda Milestones della normativa dei progetti Eni come

Dettagli

Lo sviluppo dell eolico in Italia: incentivi e risultati

Lo sviluppo dell eolico in Italia: incentivi e risultati Lo sviluppo dell eolico in Italia: incentivi e risultati Matteo Giannì Unità Studi e Statistiche - 1 - GSE: monitoraggio e informazione Attività di monitoraggio previste dalla normativa assegnate al GSE

Dettagli

L obiettivo di risparmio energetico per l Italia al 2020

L obiettivo di risparmio energetico per l Italia al 2020 L obiettivo di risparmio energetico per l Italia al 2020 Il vigente Piano d Azione italiano per l Efficienza Energetica ( 2007- PAEE),in recepimento della Direttiva 2006/32/CE, prevede un obiettivo di

Dettagli

I TEE come strumento per riqualificare i processi industriali

I TEE come strumento per riqualificare i processi industriali I TEE come strumento per riqualificare i processi industriali Domenico Santino ENEA, Unità Tecnica per l Efficienza Energetica 3 a Conferenza annuale FIRE Roma 10 aprile 2014 Sommario Evoluzione dei TEE

Dettagli

Il panorama energetico nelle imprese manifatturiere in Italia

Il panorama energetico nelle imprese manifatturiere in Italia Como - 19 marzo 2008 RISPARMIO ENERGETICO: UNA PRIORITÀ ASSOLUTA Facoltà di Ingegneria - Università di Trento Il panorama energetico nelle imprese manifatturiere in Italia Obiettivi vincolanti fissati

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. di seguito definite congiuntamente Parti

PROTOCOLLO D INTESA. di seguito definite congiuntamente Parti 9.10.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 41 23 PROTOCOLLO D INTESA Tra il Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. (di seguito, GSE) con sede legale in Roma, Viale Maresciallo Pilsudski

Dettagli

3 PARTE I - 5 1.1 I 5 1.2 I 6 1.3 8 PARTE II - 12 PARTE III

3 PARTE I - 5 1.1 I 5 1.2 I 6 1.3 8 PARTE II - 12 PARTE III PAS 18/11 Il meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica (certificati bianchi) dal 1 gennaio al 31 maggio 2011 Secondo Rapporto Statistico Intermedio relativo all anno d obbligo 2010, predisposto ai

Dettagli

I Titoli di Efficienza Energetica (TEE) )per le imprese agricole

I Titoli di Efficienza Energetica (TEE) )per le imprese agricole I Titoli di Efficienza Energetica (TEE) )per le imprese agricole Domenico Santino ENEA, Unità Tecnica per l Efficienza Energetica L EFFICIENZA ENERGETICA, LE RINNOVABILI AGRICOLTURA Rimini 4 novembre 2010

Dettagli

Independent Market Energy Saving Consulting

Independent Market Energy Saving Consulting Independent Market ALENS è ESCo certificata UNI CEI 11352 da TÜV SUD Una nuova realtà nel settore della consulenza in campo energetico, nata dall esperienza pluriennale dei soci. Independent Market Chi

Dettagli

La gestione dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE)

La gestione dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE) La gestione dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE) CAMPAGNA COMUNE EFFICIENTE www.carolloimpianti.it/teecomune Molte domande, una sola risposta: Energy Service Company noi siamo ESCo La società F.lli

Dettagli

Il meccanismo dei certificati bianchi

Il meccanismo dei certificati bianchi Villafranca 22 ottobre 2014 Il meccanismo dei certificati bianchi Ing. Daniele Ranieri, daniele.ranieri@enea.it ENEA-UTEE-EEAP ENEA - UTEE 1 Il meccanismo dei certificati bianchi L uso razionale dell energia

Dettagli

La normativa e i requisiti sulla riqualificazione energetica del costruito in Italia «Contenuti chiave del D.lgs. 102/2014 e i D.M.

La normativa e i requisiti sulla riqualificazione energetica del costruito in Italia «Contenuti chiave del D.lgs. 102/2014 e i D.M. La normativa e i requisiti sulla riqualificazione energetica del costruito in Italia «Contenuti chiave del D.lgs. 102/2014 e i D.M. 26 Giugno 2015» Enrico Bonacci Divisione Efficienza Energetica, Ministero

Dettagli

Il certificati bianchi quale nuovo sistema di incentivazione dell innovazione

Il certificati bianchi quale nuovo sistema di incentivazione dell innovazione Il certificati bianchi quale nuovo sistema di incentivazione dell innovazione Pasquale Monti Responsabile Efficienza Energetica Rozzano(MI) 21 Febbraio 2013 Enel.si srl Unità Sviluppo ed Efficienza Energetica

Dettagli

Insieme per crescere

Insieme per crescere Insieme per crescere La gestione dei TEE. Aspetti contrattuali e criticità per ESCO ed Energy Manager Anna Maria Desiderà Roedl & Partner Smart Energy Expo - Verona, 9.10.2014 Rödl & Partner 11.03.2013

Dettagli

Risultati e prospettive dei TEE nel contesto degli strumenti di incentivazione dell efficienza energetica e delle rinnovabili termiche

Risultati e prospettive dei TEE nel contesto degli strumenti di incentivazione dell efficienza energetica e delle rinnovabili termiche Certificati bianchi: titoli di efficienza energetica a portata di mano Convegno Fire - Milano, 21 e 22 marzo 2012 Risultati e prospettive dei TEE nel contesto degli strumenti di incentivazione dell efficienza

Dettagli

Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI

Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI 1 Il mercato energetico in Italia: vantaggi e opportunità per le PMI Massimo Gallanti Direttore Dipartimento Sviluppo del Sistema Elettrico Workshop Fondazione idi Milano, 11 Novembre 2010 www.gsel.it1

Dettagli

ABB SACE. Titoli di Efficienza Energetica (TEE)

ABB SACE. Titoli di Efficienza Energetica (TEE) ABB SACE Titoli di Efficienza Energetica (TEE) Motivazioni per l introduzione dei TEE Dipendenza energetica dai paesi esportatori di energia Impegni assunti con la ratifica del protocollo di Kyoto Aumento

Dettagli

Innovare significa cogliere i cambiamenti, questo è il nostro DNA CHI SIAMO

Innovare significa cogliere i cambiamenti, questo è il nostro DNA CHI SIAMO CHI SIAMO Vendor propone soluzioni di Efficienza Energetica e Finanziaria per le imprese private e pubbliche, avvalendosi di un team composto da professionisti con esperienza decennale nel settore. In

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica mediante

Dettagli

PICIL IN OTTICA SMART

PICIL IN OTTICA SMART PICIL IN OTTICA SMART Ing. Diego Bonata Belluno, 11 Aprile 2014 La prima associazione europea di progettisti dell illuminazione eco-sostenibile www.lightis.eu 01-gen-05 01-ago-05 01-mar-06 01-ott-06 01-mag-07

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica mediante

Dettagli

Regole applicative per il rilascio dei TEE. Gabriele Susanna Direzione Efficienza ed Energia Termica

Regole applicative per il rilascio dei TEE. Gabriele Susanna Direzione Efficienza ed Energia Termica Regole applicative per il rilascio dei TEE Gabriele Susanna Direzione Efficienza ed Energia Termica Roma 20 marzo 2015 AGENDA Cosa sono i :toli di efficienza energe:ca (TEE) Il meccanismo di incen:vazione

Dettagli

L efficienza un driver strategico per il settore dell energia

L efficienza un driver strategico per il settore dell energia L efficienza un driver strategico per il settore dell energia Arturo Lorenzoni Università degli Studi di Padova Milano, 11 luglio 2013 DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE Il potenziale di risparmio

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO di concerto con IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE VISTO il decreto legislativo 16 marzo 1999, n.79 (di seguito: d.lgs. 79/99) ed in

Dettagli

Efficienza energetica: ruolo e funzioni dell ENEA, la nuova Agenzia nazionale

Efficienza energetica: ruolo e funzioni dell ENEA, la nuova Agenzia nazionale L Agenzia nazionale per l efficienza energetica IlD.Lgs.30maggio2008,n.115,attuandoa livello nazionale la direttiva comunitaria 2006/32, ha istituito l Agenzia nazionale per l efficienza energetica affidandone

Dettagli

ÖFFENTLICHE BELEUCHTUNG ILLUMINAZIONE PUBBLICA

ÖFFENTLICHE BELEUCHTUNG ILLUMINAZIONE PUBBLICA ÖFFENTLICHE BELEUCHTUNG ILLUMINAZIONE PUBBLICA SÜDTIROL AUF DEM WEG ZUM KLIMALAND Bolzano 20.03.2015 ALTO ADIGE sulla strada dell efficienza energetica Molti concetti! Energia sostenibile Comuni energeticamente

Dettagli

I certificati bianchi: aspetti generali e attori coinvolti

I certificati bianchi: aspetti generali e attori coinvolti I certificati bianchi: aspetti generali e attori coinvolti Enrico Biele, FIRE Convegno Efficienza energetica: normative ed opportunità per P.A. ed imprese 27 giugno 2013, Lomazzo (CO) Cos è la FIRE La

Dettagli