AMMINISTRAZIONE STABILI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AMMINISTRAZIONE STABILI"

Transcript

1 AMMINISTRAZIONE STABILI

2 CHI SIAMO Nata dalla fusione di due studi professionali lodigiani con esperienza ventennale nel campo dell'amministrazione e gestione stabili, OPPORTUNITY Srl è divenuta in pochissimo tempo una fra le più importanti "Property Management Company" in Lodi. Attraverso i nostri uffici siti in Lodi centro e Milano, svolgiamo l'attività di amministrazione e gestione stabili con massima passione, professionalità e trasparenza. La professionalità del nostro giovane team di esperti contabili, è garantita da continui corsi di formazione erogati dall'associazione "ANACI" di cui facciamo parte e da enti terzi certificatori che si avvalgono di docenti provenienti dagli albi professionali dei dottori commercialisti e avvocati. IL SERVIZIO La continua ricerca dell'eccellenza in tutte le sue possibili forme ci ha portato nel tempo a sviluppare competenze definite da noi "globali" e che sono di "supporto" all'attività principale di gestione e amministrazione stabili quali : 1. Competenze Contabili e Fiscali 2. Competenze Legali 3. Competenze Finanziarie 4. Competenze Assicurative e di gestione/copertura rischi CONTATTI SEDE AMMINISTRATIVA Via Benedetto Croce, Lodi Tel Fax Via Ruggero Boscovich, Milano Tel Fax OPPORTUNITY SRL- AMMINISTRAZIONE STABILI La ricerca continua all'eccellenza nelle sue varie forme, è la causa dell'accordo di partnership con la società di gestione stabili più rinomata in Milano, STUDIO BOSE Srl che attualmente gestisce, più di unità familiari SEDE LEGALE Via Steffenini, San Colombano al Lambro (MI) Tel Fax

3 GESTIONE ORDINARIA Durante l'anno di incarico vengono svolte, comprese nel compenso pattuito ed approvato, le seguenti mansioni ad integrazione di quelle previste dall'art del Cod. Civ. CONTABILITA' rappresentanza amministrativa e giuridica del condominio in via ordinaria ove richiesto, o su delibera; tenuta contabilità in partita doppia con software idoneo; predisposizione rendiconto preventivo; richiesta fondi; recupero crediti d'ufficio, tramite decreti ingiuntivi, mediamente dopo due solleciti; tenuta di conto corrente bancario finalizzato al condominio; conciliazione cassa/banca; emissione MAV per il pagamento delle spese ordinarie; pagamento bollette a Enti erogatori di servizi; gestione fornitori e archiviazione documentazione richiesta dalla normativa vigente; pagamento fatture per spese ordinarie, fornitori e servizi; versamento ritenuta d'acconto fornitori e professionisti e rilascio delle relative certificazioni, nel rispetto delle normativa vigente; predisposizione rendiconti consultivi e riparti che a richiesta potranno essere sottoposti ai revisori dei conti anche durante l'anno gestionale; convocazione e partecipazione all'assemblea annuale; accesso al portale

4 MANUTENZIONE periodiche visite all'edificio ed alle parti comuni; sopralluoghi su richiesta o in caso di necessità. DOCUMENTAZIONE esecuzione di un analisi documentale all'inizio del mandato; verifica nominativi proprietari tramite richiesta e conservazione degli atti di acquisto verifica della correttezza delle certificazioni previste dalle normative controllo della esecuzione delle verifiche periodiche previste per i singoli impianti comuni (es. ascensori, centrale termica, impianto di terra, autoclave, ecc...) verifica della congruità della polizza assicurativa sia in relazione agli eventi assicurati che al valore dell'edificio verifica del registro della sicurezza. CONSIGLIO DI CONDOMINIO E VERIFICA CONTABILITA Formato dai condòmini eletti nel corso dell assemblea ordinaria annuale. Il Consiglio di condominio sarà informato dall Amministrtore di ogni intervento di una certa rilevanza si dovesse rendere necessario. Assieme al Consiglio di condominio si verificheranno, oltre alla normale contabilità annuale, anche i preventivi pervenuti all Amministratore per gli eventuali interventi ordinari o straordinari decisi in Assemblea. Con il Consiglio l Amministratore cercherà quindi di creare un rapporto stretto e continuativo affinchè ogni singolo condòmino possa essere informato e attivamente presente alla vita del Suo Condominio.

5 L ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA L Assemblea è il momento centrale della vita del Condominio. Essa rappresenta la VERIFICA di quanto effettuato e speso e la PROGRAMMAZIONE del lavoro da svolgersi. L Assemblea ordinaria annuale sarà preceduta dalla riunione del Consiglio di Condominio per il controllo della rispondenza tra le annotazioni contabili a rendiconto e le pezze giustificative delle spese effettuate.una volta che i Consiglieri hanno verificato il tutto si compilerà il verbale della riunione e il rendiconto sarà: trasmesso in copia a tutti i condòmini; il preventivo di spesa per l anno successivo elaborato per titoli e capitoli in modo che possa essere comprensibile per tutti, anche ai non addetti ai lavori ; approvato il rendiconto ed il preventivo per la gestione della nuova annualità il verbale dell assemblea è redatto direttamente durante la stessa assemblea dal nostro staff munito di computer e stampante portatile, letto nella sua completezza, votato, per poi essere immediatamente stampato e sottoscritto. IL NOSTRO CENTRO ELABORAZIONE DATI LA NOSTRA TRASPARENZA La compilazione di tutta la documentazione fiscale del Condominio è assicurata dal nostro staff che si occuperà anche di elaborare i rendiconti ed ogni altro aspetto della contabilità condominiale. Le quote incassate a nome e per conto del Condominio sono riscosse a mezzo MAV bancario, gestite su conto corrente intestato al Condominio, e pubblicate trimestralmente sul nostro sito web a Voi dedicato per la verifica delle somme da Voi versate. Sul sito web inoltre potranno essere pubblicati, su Vs consenso, anche rendiconti, verbali d assemblea, regolamento di condominio.ecc Con questo servizio potrà: inviare comunicazioni all'amministratore; conoscere la situazione dettagliata dei Suoi versamenti; consultare l'elenco dei fornitori; prendere visione di avvisi e scadenze del condominio; inserire messaggi nella pubblica "bacheca del condominio"; esaminare documentazione riguardante il condominio.

6 GESTIONE STRAORDINARIA convocazione e partecipazione assemblee straordinarie predisposizione riparti preventivi e consultivi per gestioni straordinarie richiesta fondi straordinari predisposizione pratiche e certificazioni per detrazione fiscale, se necessaria GESTIONE STRAORDINARIA Per la prestazione di cui sopra, verrà richiesto al condominio un onorario forfettario o in percentuale per ogni singola prestazione; l'importo verrà concordato di volta in volta trattandosi di differenti valori e differenti tipologie di prestazioni soggette a decisione assembleare;. ATTIVITA' ESCLUSE Sono espressamente escluse dal compenso gestione ordinaria: tenuta paghe e contributi e relativi adempimenti; Partecipazione a udienze in Tribunale per cause; sessioni presso professionisti che non riguardano la gestione ordinaria; visure ipocatastali per accertamento della proprietà e ricerche di indirizzo; Passaggio di consegne tra amministratori ; Invio sollecito pagamenti condòmini morosi; Redazione di conteggi per vendite e locazioni. COLLEGAMENTI Al fine di supportare correttamente la nostra attività di gestione, ci riferiamo costantemente a professionisti affermati che vantano approfondite conoscenze nello specifico settore e che garantiscano la qualità del servizio fornito, fatto salvo diverse prescrizioni del cliente. Ciò premesso, rimaniamo a disposizione anche per un eventuale incontro utile a fornire ulteriori chiarimenti e maggiori dettagli anche sulla modalità di gestione.

Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari. MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova

Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari. MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova Suddivisione dei compensi I compensi dovuti all amministratore si

Dettagli

Studio Tecnico e Architettura Amministrazione e Gestione Condominiali Immobiliare Servizi CAF. Tariffario Amministrazioni Condominiali 2015

Studio Tecnico e Architettura Amministrazione e Gestione Condominiali Immobiliare Servizi CAF. Tariffario Amministrazioni Condominiali 2015 Tariffario Amministrazioni Condominiali 2015 Le tariffe applicate sono chiare e vengono calcolate in base al numero di unità immobiliari presenti nel Condominio che a sua volta determinano l impegno dell

Dettagli

3. Quali sono le principali attività dell amministratore in merito alla gestione delle spese per la manutenzione delle parti comuni?

3. Quali sono le principali attività dell amministratore in merito alla gestione delle spese per la manutenzione delle parti comuni? LE FUNZIONI DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO (ART. 1130 C.C.) A cura di: Avv. Alessandro Re - ASSOCOND 1.Quali sono le principali funzioni dell amministratore del condominio in merito all assemblea e

Dettagli

TARIFFARIO AMMINISTRAZIONI CONDOMINIALI 2015

TARIFFARIO AMMINISTRAZIONI CONDOMINIALI 2015 TARIFFARIO AMMINISTRAZIONI CONDOMINIALI 2015 APPLICATO PER LA GESTIONE E AMMINISTRAZIONE IMMOBILIARE PARTE INTEGRANTE DELLA LETTERA DI DISPONIBILITA ALL ASSUNZIONE DELLA GESTIONE O AMMINISTRAZIONE Vignola,

Dettagli

Quorum è una società di property management che interviene nei processi destinati al miglioramento del reddito e del valore degli immobili.

Quorum è una società di property management che interviene nei processi destinati al miglioramento del reddito e del valore degli immobili. Quorum è una società di property management che interviene nei processi destinati al miglioramento del reddito e del valore degli immobili. Opera su tutto il territorio nazionale, dispone di strumenti

Dettagli

ART.1 OGGETTO DEL TARIFFARIO

ART.1 OGGETTO DEL TARIFFARIO TARIFFARIO APPLICATO PER L AMMINISTRAZIONE IMMOBILIARE LA GESTIONE DEI CONTRATTI DI AFFITTO LA RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE CONDOMINIALI LA REDAZIONE DEI REGOLAMENTI DI CONDOMINIO ART.1 OGGETTO DEL TARIFFARIO

Dettagli

Dr. Paolo Barillà Avv. Margherita Marcianò. Via Aquileja n 12/A 20021 Baranzate (MI) Tel./Fax 023561245 Linea Emergenze 339-1799881.

Dr. Paolo Barillà Avv. Margherita Marcianò. Via Aquileja n 12/A 20021 Baranzate (MI) Tel./Fax 023561245 Linea Emergenze 339-1799881. Amministrazione Condominiale Immobiliare Professionale e Studio Legale Dr. Paolo Barillà Avv. Margherita Marcianò Dove siamo Via Aquileja n 12/A 20021 Baranzate (MI) Tel./Fax 023561245 Linea Emergenze

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO E RELATIVO TARIFFARIO DI AMMINISTRATORE

DISCIPLINARE D INCARICO E RELATIVO TARIFFARIO DI AMMINISTRATORE Via Roma 190 98029 Scaletta Zanclea Messina Tel. 0909596001 cell. 347 7559048 E-mail geom.nacci@alice.it E-mail studiotecnico@geometra-giuseppe-nacci.it Pec. Giuseppe.nacci@geopec.it Sito http://www.geometra-giuseppe-nacci.it

Dettagli

Protocollo d intesa per l individuazione delle prestazioni dell amministratore condominiale esercente l attività nella provincia di Ravenna.

Protocollo d intesa per l individuazione delle prestazioni dell amministratore condominiale esercente l attività nella provincia di Ravenna. Protocollo d intesa per l individuazione delle prestazioni dell amministratore condominiale esercente l attività nella provincia di Ravenna. ART. 1 OGGETTO DELL ARTICOLATO L articolato individua la natura

Dettagli

EBILOG. REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO Approvato dal Consiglio Direttivo l 11 febbraio 2014

EBILOG. REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO Approvato dal Consiglio Direttivo l 11 febbraio 2014 EBILOG REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO Approvato dal Consiglio Direttivo l 11 febbraio 2014 INDICE Art. 1 - Funzionamento degli Organi pag. 1 Art. 2 - Contribuzione pag. 1 Art. 3 Spese per il funzionamento

Dettagli

I corso di formazione periodica dell amministratore di condominio

I corso di formazione periodica dell amministratore di condominio I corso di formazione periodica dell amministratore di condominio Relatore Daniele Marchesini Marchesini dott. Daniele 1 Introduzione IL RENDICONTO CONDOMINIALE DOPO LA RIFORMA ESEMPI DI RENDICONTO E DI

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AMMINISTRATORE IMMOBILIARE E CONDOMINIALE

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AMMINISTRATORE IMMOBILIARE E CONDOMINIALE Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 0 01.10.2013 CEPAS srl 0 16.12.2002 1ª Emissione Comitato di Certificazione

Dettagli

Ivan Meo e Marta Jerovante. IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione e problematiche irrisolte

Ivan Meo e Marta Jerovante. IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione e problematiche irrisolte Ivan Meo e Marta Jerovante IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione e problematiche irrisolte Ivan Meo e Marta Jerovante IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione

Dettagli

CORSO PER REVISORI DELLA CONTABILITA' CONDOMINIALE (art. 1130 - bis Codice Civile) PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 25 GIUGNO 2015 (Durata 15 ore)

CORSO PER REVISORI DELLA CONTABILITA' CONDOMINIALE (art. 1130 - bis Codice Civile) PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 25 GIUGNO 2015 (Durata 15 ore) A.P.E. ASSOCIAZIONE PROPRIETA EDILIZIA Riviera Garibaldi, 19 31100 TREVISO Tel. 0422.579703 Fax 0422.574436 www.confediliziatreviso.it - e-mail: info@confediliziatreviso.it CORSO PER REVISORI DELLA CONTABILITA'

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013.

Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA SOSTITUZIONE DI GENERATORI DI CALORE Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013. 1. FINALITÀ DELL INIZIATIVA La Provincia di

Dettagli

Amministriamo il vostro stabile dalla parte dei condomini MAURO SARAINO AMMINISTRATORE STABILI

Amministriamo il vostro stabile dalla parte dei condomini MAURO SARAINO AMMINISTRATORE STABILI Amministriamo il vostro stabile dalla parte dei condomini LO STUDIO Amministriamo il vostro stabile basandoci sul principio legale del mandato e sul postulato morale della fiducia, esercitiamo la professione

Dettagli

Dr. Valter Patrizi Amministrazione Immobili.

Dr. Valter Patrizi Amministrazione Immobili. A Tutti i sigg. Condomini Loro sedi OGGETTO: la Riforma del condominio. Un cambiamento sostanziale. Gentile Condòmino, con la stesura del presente documento informativo intendo metterla a conoscenza che

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 1156 DEL 23/12/2010

DETERMINAZIONE N. 1156 DEL 23/12/2010 COMUNE DI PIOLTELLO Provincia di Milano COPIA DETERMINAZIONE N. 1156 DEL 23/12/2010 SETTORE: SERVIZI ALLA PERSONA SERVIZIO: COMUNICAZIONE OGGETTO: MANUTENZIONE E AGGIORNAMENTO PORTALE COMUNALE. IMPEGNO

Dettagli

PRESTAZIONI PROFESSIONALI

PRESTAZIONI PROFESSIONALI PRESTAZIONI PROFESSIONALI fascicolo di supporto alla valutazione delle tariffe dei Revisori Contabili Iscritti all Istituto Nazionale Revisori Contabili Presentazione La prima formazione del Registro dei

Dettagli

IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DELLE SEZIONI A.I.A.

IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DELLE SEZIONI A.I.A. IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DELLE SEZIONI A.I.A. All. D) ART. 1 RESPONSABILITÀ SEZIONALE L amministrazione delle sezioni è demandata al Presidente, il quale vi provvede di concerto con il Consiglio Direttivo

Dettagli

Il/La sottoscritto/a... (indicare il. nome della persona fisica o del legale rappresentante della società)..., nato il...a..., codice fiscale...

Il/La sottoscritto/a... (indicare il. nome della persona fisica o del legale rappresentante della società)..., nato il...a..., codice fiscale... ALL ALER DI MILANO (compilare gli spazi di pertinenza) Il/La sottoscritto/a... (indicare il nome della persona fisica o del legale rappresentante della società)..., nato il...a..., codice fiscale... con

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE ONLUS Marta per gli altri. Art. 1

STATUTO ASSOCIAZIONE ONLUS Marta per gli altri. Art. 1 STATUTO ASSOCIAZIONE ONLUS Marta per gli altri Art. 1 È costituita una associazione denominata Marta per gli altri, organizzazione non lucrativa di utilità sociale (Onlus). L'associazione assume nella

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE-EDUCATION. Art. 1 Costituzione. Art. 2 Scopi. Art. 3 Attività strumentali accessorie e connesse

STATUTO FONDAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE-EDUCATION. Art. 1 Costituzione. Art. 2 Scopi. Art. 3 Attività strumentali accessorie e connesse STATUTO FONDAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE-EDUCATION Art. 1 Costituzione 1. E costituita dall Università degli Studi Roma Tre una Fondazione di diritto privato denominata Fondazione Università

Dettagli

CONTRATTO TIPO AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE

CONTRATTO TIPO AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE CONTRATTO TIPO di AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE 1 CONTRATTO DI AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE Il condominio sito in via.. codice fiscale.., nella persona del sig.., delegato alla sottoscrizione del presente

Dettagli

Il/La sottoscritto/a... (indicare il. nome della persona fisica o del legale rappresentante della società)..., nato il...a..., codice fiscale...

Il/La sottoscritto/a... (indicare il. nome della persona fisica o del legale rappresentante della società)..., nato il...a..., codice fiscale... ALL ALER DI MILANO (compilare gli spazi di pertinenza) Il/La sottoscritto/a... (indicare il nome della persona fisica o del legale rappresentante della società)..., nato il...a..., codice fiscale... con

Dettagli

N. 01/2013. 13 Aprile 2013

N. 01/2013. 13 Aprile 2013 N. 01/2013 13 Aprile 2013 Il bilancio condominiale Innanzitutto cerchiamo di intenderci sul concetto di bilancio condominiale, termine non proprio del condominio ma delle società. In maniera estremamente

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA Valutazione Beni Immobili. Realizzato in collaborazione con

PROCEDURA OPERATIVA Valutazione Beni Immobili. Realizzato in collaborazione con PROCEDURA OPERATIVA Valutazione Beni Immobili Realizzato in collaborazione con Procedura Valutazione Beni Immobili Descrizione Generale: Il seguente flusso descrive le procedure operative, nonché gli attori

Dettagli

Progetto Gestione Condominiale

Progetto Gestione Condominiale Progetto Gestione Condominiale Premessa Il condominio è comunemente inteso come un particolare modo di essere della proprietà delle case. Ma il condominio è anche e soprattutto un luogo di vita e un luogo

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI circoscrizione del Tribunale di Catania CATANIA

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI circoscrizione del Tribunale di Catania CATANIA REGOLAMENTO PER LA RISCOSSIONE DEI CONTRIBUTI ANNUALI DI ISCRIZIONE ALL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI CATANIA PREMESSA Il presente Regolamento si propone di normare la

Dettagli

Condominio 2010. Amministrazione Condominiale e Gestione Beni Immobili

Condominio 2010. Amministrazione Condominiale e Gestione Beni Immobili Stai cercando un amministratore di condominio? Il vecchio amministratore proprio non ti convince più? Non sai in che modo rimuovere il vecchio amministratore? Abiti in uno stabile in cui non c è ancora

Dettagli

L amministratore di condominio dopo la riforma della L. n. 220/2012

L amministratore di condominio dopo la riforma della L. n. 220/2012 L amministratore di condominio dopo la riforma della L. n. 220/2012 A cura di Marina Leogrande Manca ormai circa un mese al 18 giugno 2013, data di entrata in vigore della Legge n. 220 dell 11 dicembre

Dettagli

Amministrazione immobiliare

Amministrazione immobiliare Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Specifica E18 Edilizia, urbanistica e ambiente Amministrazione immobiliare Sommario Il presente documento specifica

Dettagli

L AMMINISTRATORE NELLA RIFORMA DEL CONDOMINIO

L AMMINISTRATORE NELLA RIFORMA DEL CONDOMINIO ANACI VERONA presenta L AMMINISTRATORE NELLA RIFORMA DEL CONDOMINIO A cura del Centro Studi Via Virgilio Zavarise n.1 37125 - Verona - Tel: 045.8303295 - email info@anaci-verona.net http://www.anaci-verona.net

Dettagli

I PRINCIPALI ADEMPIMENTI DEI CIRCOLI CULTURALI E RICREATIVI, DEI GRUPPI FOLKLORISTICI E DEI GRUPPI RIEVOCATIVI STORICI.

I PRINCIPALI ADEMPIMENTI DEI CIRCOLI CULTURALI E RICREATIVI, DEI GRUPPI FOLKLORISTICI E DEI GRUPPI RIEVOCATIVI STORICI. I PRINCIPALI ADEMPIMENTI DEI CIRCOLI CULTURALI E RICREATIVI, DEI GRUPPI FOLKLORISTICI E DEI GRUPPI RIEVOCATIVI STORICI. Franca Della Pietra Dottore Commercialista - Revisore legale dei conti - Trento Via

Dettagli

Regolamento finanziario del Partito Democratico Città di Roma

Regolamento finanziario del Partito Democratico Città di Roma 1 Regolamento finanziario del Partito Democratico Città di Roma Articolo 1 - Ambito di applicazione 1. Il presente Regolamento disciplina l attività economica, finanziaria e patrimoniale del Partito Democratico

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ Via Contea, 1 31055 QUINTO DI TREVISO Cod. Fisc. 94020520261 Iscritta al registro regionale delle Associazioni di Volontariato al n. TV/0130 ONLUS STATUTO ASSOCIAZIONE

Dettagli

RIFORMA DEL CONDOMINIO E GESTIONE CONTABILE

RIFORMA DEL CONDOMINIO E GESTIONE CONTABILE RIFORMA DEL CONDOMINIO E GESTIONE CONTABILE Marco Castioni Corso Anaci 2013 2014 BUONA GESTIONE E TRASPARENZA minaccia esonero su richiesta anche di un solo condomino. Considerati casi di gravi irregolarità

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. L operatività dello Studio rispetterà le incombenze previste dalla riforma del Condominio 4/8

SISTEMI OPERATIVI. L operatività dello Studio rispetterà le incombenze previste dalla riforma del Condominio 4/8 PROPERTY MANAGEMENT PRESENTAZIONE Lo studio ha ormai maturato un esperienza trentennale nel campo delle amministrazioni condominiali, spaziando sia dalla gestione di fabbricati pubblici (Aler, Inail) e

Dettagli

INDICE 1) CHI SIAMO 2) I NOSTRI SERVIZI 3) LA NOSTRA ESPERIENZA E I NOSTRI CLIENTI 4) LE NOSTRE COLLABORAZIONI 5) I VANTAGGI PER I NOSTRI CLIENTI

INDICE 1) CHI SIAMO 2) I NOSTRI SERVIZI 3) LA NOSTRA ESPERIENZA E I NOSTRI CLIENTI 4) LE NOSTRE COLLABORAZIONI 5) I VANTAGGI PER I NOSTRI CLIENTI INDICE 1) CHI SIAMO 2) I NOSTRI SERVIZI 3) LA NOSTRA ESPERIENZA E I NOSTRI CLIENTI 4) LE NOSTRE COLLABORAZIONI 5) I VANTAGGI PER I NOSTRI CLIENTI 6) CONTATTI 1 1) CHI SIAMO Il continuo divenire delle normative

Dettagli

7 CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER

7 CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER 7 CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANNO 2015 * * * * * La durata del corso Il corso, che si svolgerà a Verona presso la sede dell associazione, sarà tenuto da avvocati,

Dettagli

COMUNE DI VOGHIERA (PROVINCIA DI FERRARA) L'anno duemiladodici, addì ( ) del mese di, presso la

COMUNE DI VOGHIERA (PROVINCIA DI FERRARA) L'anno duemiladodici, addì ( ) del mese di, presso la COMUNE DI VOGHIERA (PROVINCIA DI FERRARA) SVOLGIMENTO DEI COMPITI E FUNZIONI DI RESPONSABILE ESTERNO DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) PER L ANNO 2012 Rep. N. /2012 L'anno duemiladodici,

Dettagli

COMUNE DI PALERMO Settore Risorse Immobiliari Servizio Fitti

COMUNE DI PALERMO Settore Risorse Immobiliari Servizio Fitti COMUNE DI PALERMO Settore Risorse Immobiliari Servizio Fitti Regolamento per l autogestione degli alloggi E.R.P. e dei relativi servizi accessori e degli impianti e degli spazi comuni condominiali in edifici

Dettagli

COMUNE DI PANTELLERIA PROVINCIA DI TRAPANI

COMUNE DI PANTELLERIA PROVINCIA DI TRAPANI COMUNE DI PANTELLERIA PROVINCIA DI TRAPANI DETERMINAZIONE DEL CAPO SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO N 68 /III Sett. Affidamento incarico professionale per adempimenti fiscali del Data 31.12.2014 Comune di

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN CONDOMINIO

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN CONDOMINIO CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN CONDOMINIO FINALITA E OBIETTIVI l corso si propone di approfondire la disciplina sostanziale e processuale degli istituti propri del condominio anche alla luce dei recenti

Dettagli

Con questa nota siamo a ribadire quelle che sono le incombenze a cui devono corrispondere le associazioni.

Con questa nota siamo a ribadire quelle che sono le incombenze a cui devono corrispondere le associazioni. Oggetto: Controlli delle Associazioni di volontariato. Ci risultano una serie di controlli in particolare indirizzati alle Associazioni di volontariato. Con questa nota siamo a ribadire quelle che sono

Dettagli

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente regolamento disciplina

Dettagli

CORSO PER AMMINISTRATORI DEL PROPRIO CONDOMINIO. PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 30 GIUGNO 2015 (Durata 19 ore)

CORSO PER AMMINISTRATORI DEL PROPRIO CONDOMINIO. PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 30 GIUGNO 2015 (Durata 19 ore) A.P.E. ASSOCIAZIONE PROPRIETA EDILIZIA Riviera Garibaldi, 19 31100 TREVISO Tel. 0422.579703 Fax 0422.574436 www.confediliziatreviso.it - e-mail: info@confediliziatreviso.it CORSO PER AMMINISTRATORI DEL

Dettagli

LA GOVERNANCE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA GOVERNANCE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LA GOVERNANCE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LE REGOLE SULL EQUILIBRIO DEI GENERI E SULLA TRASPARENZA DEGLI INCARICHI Milano, giovedì 27 giugno 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto

Dettagli

CONTENUTI DEL CORSO DI FORMAZIONE PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DI CONDOMINI E IMMOBILI E SUE REGOLE DI EROGAZIONE

CONTENUTI DEL CORSO DI FORMAZIONE PER LA CERTIFICAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DI CONDOMINI E IMMOBILI E SUE REGOLE DI EROGAZIONE CONTENUTI DEL CORSO DI FORMAZIONE AMMINISTRATORI DI CONDOMINI E CONTENUTO DEL CORSO I materiali utilizzati nel corso, il corso stesso e le prove finali d esame devono avere riguardo alle materie indicate

Dettagli

Commento delle nuove disposizioni:

Commento delle nuove disposizioni: CHIARIMENTI IN MERITO VARIAZIONE ARTICOLI (Art.11 e nuovo art. 1130-bis) RENDICONTO - BILANCIO Art. 11. 1. Dopo l'articolo 1130 del codice civile è inserito il seguente: «Art. 1130-bis. -- (Rendiconto

Dettagli

ARTE - LA SPEZIA TABELLA TERMINI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI PROCEDIMENTO NORMA INIZIO PROC. ISTRUTTORIA ATTO FINALE TERMINE DECORRENZA ALTRI UFFICI

ARTE - LA SPEZIA TABELLA TERMINI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI PROCEDIMENTO NORMA INIZIO PROC. ISTRUTTORIA ATTO FINALE TERMINE DECORRENZA ALTRI UFFICI ARTE - LA SPEZIA TABELLA TERMINI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO PATRIMONIO E CONDOMINI (UPeC) PROCEDIMENTO NORMA INIZIO PROC. ISTRUTTORIA ATTO FINALE TERMINE DECORRENZA ALTRI UFFICI PATRIMONIO Accertamento

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE Vds Voglia di stupire

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE Vds Voglia di stupire (Allegato a) STATUTO DELL ASSOCIAZIONE Vds Voglia di stupire Sulle orme di Karol Titolo I Costituzione e Scopi Art. 1. E costituita l Associazione denominata Vds Voglia di stupire con sede presso parrocchia

Dettagli

Gestione amministrativa, della rendicontazione, della contabilità e del controllo economico (dei progetti finanziati)

Gestione amministrativa, della rendicontazione, della contabilità e del controllo economico (dei progetti finanziati) Doc.: PQ13 Rev.: 1 Data: 05/05/09 Pag.: 1 di 6 Gestione amministrativa, della rendicontazione, della contabilità e del controllo economico (dei progetti finanziati) EMESSA DA: VERIFICATA DA: APPROVATA

Dettagli

BOZZA DI STATUTO DEL COMITATO ORGANIZZATORE 1, 2

BOZZA DI STATUTO DEL COMITATO ORGANIZZATORE 1, 2 Manuale delle associazioni sportive BOZZA DI STATUTO DEL COMITATO ORGANIZZATORE 1, 2 STATUTO COMITATO PER L ORGANIZZAZIONE DI... Art. 1 Costituzione È costituito un Comitato denominato... Il Comitato ha

Dettagli

CORSO PER AMMINISTRATORI DEL PROPRIO CONDOMINIO. PROGRAMMA DAL 15 OTTOBRE 2015 AL 26 NOVEMBRE 2015 (Durata 20 ore)

CORSO PER AMMINISTRATORI DEL PROPRIO CONDOMINIO. PROGRAMMA DAL 15 OTTOBRE 2015 AL 26 NOVEMBRE 2015 (Durata 20 ore) A.P.E. ASSOCIAZIONE PROPRIETA EDILIZIA Riviera Garibaldi, 19 31100 TREVISO Tel. 0422.579703 Fax 0422.574436 www.confediliziatreviso.it - e-mail: info@confediliziatreviso.it CORSO PER AMMINISTRATORI DEL

Dettagli

Associazione Nazionale Commercialisti

Associazione Nazionale Commercialisti Associazione Nazionale Commercialisti Onorari Consigliati per per l Anno 2013 CONTABILITA Gli importi sono espressi in Euro. CONTABILITA SEMPLIFICATA NUMERO FATTURE O RILEVAZIONI ANNUE ANNUALE MENSILE

Dettagli

REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:.

REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:. REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:. Al fine di chiarire l applicazione amministrativa dello Statuto vigente ed in ossequio allo stesso ed alle norme vigenti, nella seduta del

Dettagli

Certificazioni & Collaudi S.r.l.

Certificazioni & Collaudi S.r.l. Il presente documento è stato emesso dalla Direzione Generale il 08/05/2015. L originale firmato è conservato presso l ufficio del Responsabile Gestione Qualità INDICE GENERALE 1. SCOPO, CAMPO DI APPLICAZIONE

Dettagli

Associazione Nazionale Commercialisti

Associazione Nazionale Commercialisti Associazione Nazionale Commercialisti Onorari Consigliati per l Anno 2015 CONTABILITA Gli importi sono espressi in Euro. CONTABILITA SEMPLIFICATA NUMERO FATTURE O RILEVAZIONI ANNUE ANNUALE MENSILE ANNUALE

Dettagli

STUDIO E.P.&D. AMMINISTRAZIONI IMMOBILIARI DI BALESTRI P.I. CLAUDIO E C. S.A.S

STUDIO E.P.&D. AMMINISTRAZIONI IMMOBILIARI DI BALESTRI P.I. CLAUDIO E C. S.A.S STUDIO E.P.&D. AMMINISTRAZIONI IMMOBILIARI DI BALESTRI P.I. CLAUDIO E C. S.A.S Via M. Pellegrini n 2/9-41058 - Vignola (Modena) P.Iva e C.F. 03563810369 Telefono: 059776971 Email: eped@eped.it TARIFFARIO

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE Roma - 22 settembre 2015 IL CONTO FORMATIVO AZIENDALE (CFA) Le imprese aderenti a For.Agri versano all INPS lo 0,30% delle retribuzioni dei propri

Dettagli

DOMANDA / ISTANZA AVVIO PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE CIVILE FINALIZZATO ALLA CONCILIAZIONE

DOMANDA / ISTANZA AVVIO PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE CIVILE FINALIZZATO ALLA CONCILIAZIONE DOMANDA / ISTANZA AVVIO PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE CIVILE FINALIZZATO ALLA CONCILIAZIONE PRESSO ICAF ISTITUTO DI CONCILIAZIONE E ALTA FORMAZIONE SPORTELLO DI CONCILIAZIONE DI SESTO SAN GIOVANNI Area/e

Dettagli

Comune di Montagnareale Provincia di Messina

Comune di Montagnareale Provincia di Messina REGOLAMENTO PER LA NOMINA ED IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE PER L ESAME DELLE NORME REGOLAMENTARI DELL ENTE INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento- definizioni. Art. 2 - Composizione,

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE Roma - 11 marzo 2015 IL CONTO FORMATIVO AZIENDALE (CFA) Le imprese aderenti a For.Agri versano all INPS lo 0,30% delle retribuzioni dei propri

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI Approvato con delibera n. 04 del 14.04.2015 ART. 1 - OGGETTO Il presente regolamento disciplina le modalità di riscossione del contributo annuale di cui

Dettagli

con sede in via Città Cap Prov Partita IVA Codice fiscale Cognome Nome Nato/a il codice fiscale Recapiti telefono Fax Cell e-mail @

con sede in via Città Cap Prov Partita IVA Codice fiscale Cognome Nome Nato/a il codice fiscale Recapiti telefono Fax Cell e-mail @ RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO (da compilare, sottoscrivere e inviare in originale a mezzo posta al CAF in Via Ontani 48, 36100 Vicenza, o a mezzo telefax al n. 0444-349 501 o via mail a vistoiva@cafinterregionale.it)

Dettagli

ALL'AMMINISTRAZIONE. Stett.le... Via/n.. Cap/città. ALL'ORGANIZZAZIONE SINDACALE Spett UNAI Via Castelidardo 51 00185 Roma

ALL'AMMINISTRAZIONE. Stett.le... Via/n.. Cap/città. ALL'ORGANIZZAZIONE SINDACALE Spett UNAI Via Castelidardo 51 00185 Roma DELEGA SINDACALE Allegato 3 - Delega Sindacale. ALL'ORGANIZZAZIONE SINDACALE Spett UNAI Via Castelidardo 51 00185 Roma ALL'AMMINISTRAZIONE Stett.le... Via/n.. Cap/città Il sottoscritto... nato a.. Il...

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE PREAMBOLO Il presente Regolamento disciplina l attività del Consiglio dell Ordine Forense di Frosinone nell osservanza delle disposizioni legislative in materia

Dettagli

SERVIZI DI GESTIONE E ORGANIZZAZIONE AFFITTI

SERVIZI DI GESTIONE E ORGANIZZAZIONE AFFITTI SERVIZI DI GESTIONE E ORGANIZZAZIONE AFFITTI Pagina 1 INDICE 1. Gestione fornitori 2. Servizi di gestione affitto (segreteria) 3. Organizzazione e gestione in loco 4. Costi di intermediazione per prenotazioni

Dettagli

Disciplinare di conferimento dell incarico per pratica S.C.I.A. Vigili del Fuoco del nuovo asilo nido di Via Alfieri (edificio

Disciplinare di conferimento dell incarico per pratica S.C.I.A. Vigili del Fuoco del nuovo asilo nido di Via Alfieri (edificio Disciplinare di conferimento dell incarico per pratica S.C.I.A. Vigili del Fuoco del nuovo asilo nido di Via Alfieri (edificio Alpen Rose s.r.l.) STAZIONE CONFERENTE: COMUNE DI BORGOMANERO (C.F. 82001370038);

Dettagli

ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI DIPARTIMENTO DEL LAVORO

ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI DIPARTIMENTO DEL LAVORO ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI DIPARTIMENTO DEL LAVORO PISTA DI CONTROLLO INDICE 1. SCHEDA ANAGRAFICA...3 2. ORGANIZZAZIONE STRUTTURALE...4 3. MACRO PROCESSO GESTIONALE...5

Dettagli

PREVENTIVO DI MASSIMA E CONFERIMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE ALL AVVOCATO AI SENSI DELL ART. 9, CO. 4, D.L. N. 1/2012

PREVENTIVO DI MASSIMA E CONFERIMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE ALL AVVOCATO AI SENSI DELL ART. 9, CO. 4, D.L. N. 1/2012 PREVENTIVO DI MASSIMA E CONFERIMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE ALL AVVOCATO AI SENSI DELL ART. 9, CO. 4, D.L. N. 1/2012 Con la presente il/la Sig./Sig.ra.., nato/a a il, Cod. Fisc..., residente in, Via,

Dettagli

Associazione Nazionale Commercialisti. Onorari Consigliati per l Anno 2014

Associazione Nazionale Commercialisti. Onorari Consigliati per l Anno 2014 Associazione Nazionale Commercialisti Onorari Consigliati per l Anno 2014 ONORARI CONTABILITA ANNO 2014 CONTABILITA SEMPLIFICATA Gli importi sono espressi in Euro. NUMERO FATTURE O RILEVAZIONI ANNUE ANNUALE

Dettagli

Scritto da Administrator Giovedì 30 Giugno 2011 06:17 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 26 Ottobre 2011 09:09

Scritto da Administrator Giovedì 30 Giugno 2011 06:17 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 26 Ottobre 2011 09:09 CONDOMINIO è la linea software della Gruppo Buffetti per coadiuvare gli amministratori di immobili e locazioni nelle loro attività lavorativa. Gestionale CONDOMINIO è la soluzione software, semplice ed

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

facile condominio Soluzioni integrate per la gestione condominiale ed immobiliare online w w w. F A C I L E C O N D O M I N I O.

facile condominio Soluzioni integrate per la gestione condominiale ed immobiliare online w w w. F A C I L E C O N D O M I N I O. facile condominio Soluzioni integrate per la gestione condominiale ed immobiliare online w w w. F A C I L E C O N D O M I N I O. i t INTRODUzione Facile Condominio racchiude una suite di applicazioni web-based

Dettagli

REGOLAMENTO COMITATO CONTROLLO, RISCHI, REMUNERAZIONE E NOMINE

REGOLAMENTO COMITATO CONTROLLO, RISCHI, REMUNERAZIONE E NOMINE REGOLAMENTO COMITATO CONTROLLO, RISCHI, REMUNERAZIONE E NOMINE 24 Luglio 2015 1 ARTICOLO 1 PREMESSA 1.1. Conto tenuto delle raccomandazioni contenute nel Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana S.p.A.,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI INSOLUTI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI INSOLUTI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI INSOLUTI ART. 1 FINALITA Il presente regolamento disciplina la gestione dei crediti e le azioni da porre in essere nel caso di insolvenza degli stessi.

Dettagli

VADEMECUM SULLA TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE PRESSO I BENEFICIARI FINALI

VADEMECUM SULLA TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE PRESSO I BENEFICIARI FINALI UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO CENTRO REGIONALE DI PROGRAMMAZIONE POR SARDEGNA 2000 2006 VADEMECUM SULLA TENUTA DEL FASCICOLO

Dettagli

MODELLAZIONE 3D CON IDEA DI ARREDO

MODELLAZIONE 3D CON IDEA DI ARREDO MODELLAZIONE 3D CON IDEA DI ARREDO Presentazioni professionali altamente realistiche del Suo progetto e delle Sue idee, in maniera semplice e veloce. - 1 - - 2 - CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO Il servizio

Dettagli

REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI Regolamento per la gestione autonoma dei servizi in applicazione della Legge regionale n. 22/2001 art. 22, 23 e 24 e della Delibera del Consiglio A.T.C.

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 344 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 40 DEL 01/04/2015

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 344 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 40 DEL 01/04/2015 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 344 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 40 DEL 01/04/2015 OGGETTO: AFFIDAMENTO, PER L ANNO 2015, IN FAVORE

Dettagli

Esercizi contabili Accorpamento Tabellare: Multiproprietari: Gestioni illimitate Moneta Unica Europea Prima nota interattiva:

Esercizi contabili Accorpamento Tabellare: Multiproprietari: Gestioni illimitate Moneta Unica Europea Prima nota interattiva: e Applicativo progettato interamente a componenti ActiveX per avere la massima modularità e flessibilità. Accesso ai dati utilizzando la nuova tecnologia ADO/OLEDB che consente maggiori prestazioni rispetto

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE

STATUTO ASSOCIAZIONE STATUTO ASSOCIAZIONE TITOLO 1: DISPOSIZIONI GENERALI Art 1 Denominazione e sede. Ai sensi della legge 7 dicembre 2000, n. 383, e delle norme del codice civile in tema di associazioni è costituita l Associazione

Dettagli

Riforma del Condominio L.220/2012

Riforma del Condominio L.220/2012 Riforma del Condominio L.220/2012 IMPORTANTI NOVITA PER TUTTI PROPRIETARI, CONDUTTORI, AMMINISTRATORI ED ALTRI TITOLARI DI DIRITTI REALI E DI GODIMENTO LA RIFORMA DEL CONDOMINIO MODIFICA IL CODICE CIVILE,

Dettagli

STUDIO Il gestionale degli studi professionali.

STUDIO Il gestionale degli studi professionali. STUDIO Il gestionale degli studi professionali. STUDIO GESTIONE ATTIVITÀ PROFESSIONALI STUDIO è la soluzione gestionale appositamente realizzata per gli studi professionali e le società di servizi, con

Dettagli

LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE. Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20

LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE. Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il workshop è rivolto ad imprese di assicurazione

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l istituzione della. CONSULTA PROVINCIALE delle Associazioni di VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l istituzione della. CONSULTA PROVINCIALE delle Associazioni di VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE PROVINCIA DI LECCE Regolamento per l istituzione della CONSULTA PROVINCIALE delle Associazioni di VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Regolamento Consulta Provinciale delle Associazioni di Volontariato di

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO ANALOGO DELLE SOCIETA CONTROLLATE O PARTECIPATE

REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO ANALOGO DELLE SOCIETA CONTROLLATE O PARTECIPATE Approvato con delibera assembleare nr. 10 del 11.02.2014 REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO ANALOGO DELLE SOCIETA CONTROLLATE O PARTECIPATE Art. 1 - Ambito di applicazione e modalità di controllo Le disposizioni

Dettagli

CORSO IN ADDETTO PAGHE E CONTRIBUTI

CORSO IN ADDETTO PAGHE E CONTRIBUTI CORSO IN ADDETTO PAGHE E CONTRIBUTI OBIETTIVI DEL CORSO Il corso fornisce le competenze tecniche e pratiche in materia di paghe e contributi, garantendo la conformità alla normativa vigente. Grazie alle

Dettagli

CONVENZIONE TRA. CONSIDERATE le norme di riordino del servizio della riscossione di cui alla legge delega 28 settembre 1998, n.

CONVENZIONE TRA. CONSIDERATE le norme di riordino del servizio della riscossione di cui alla legge delega 28 settembre 1998, n. CONVENZIONE Integrativa per il miglioramento della riscossione tramite ruolo della TARSU Nel giorno del mese di Maggio dell anno 2006 TRA ESATRI ESAZIONE TRIBUTI S.p.A., concessionario del Servizio di

Dettagli

Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori

Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori Statuto dell Ente Bilaterale Nazionale delle Società Concessionarie Autostrade e Trafori Art. 1 Costituzione, sede e durata Conformemente a quanto previsto dall art. 48 del Contatto Collettivo Nazionale

Dettagli

AMMINISTRATORE CONDOMINIALE

AMMINISTRATORE CONDOMINIALE AMMINISTRATORE CONDOMINIALE AI SENSI DELLA LEGGE 220/2012 Percorso formativo L obiettivo del corso Condominiale è quello di formare professionisti nella consulenza condominiale in relazione alla gestione

Dettagli

Onorari Consigliati per l anno 2016

Onorari Consigliati per l anno 2016 Onorari Consigliati per l anno 2016 Il presente prontuario deve intendersi come un suggerimento dei compensi professionali che potrebbero essere previsti e pattuiti tra il Commercialista ed il proprio

Dettagli

CITTA di SARZANA Provincia della Spezia REGOLAMENTO

CITTA di SARZANA Provincia della Spezia REGOLAMENTO REGOLAMENTO ISTITUTIVO E DI GESTIONE DEL FONDO DI ASSISTENZA, PREVIDENZA ED INCENTIVAZIONE DEI SERVIZI SVOLTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE

Dettagli

3i engineering s.r.l.

3i engineering s.r.l. Pag. 1 di 8 Spett. ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI PIAZZA PAOLO ERCOLE, 6 15023 FELIZZANO (AL) D.S. Prof.ssa Pierangela Dagna Data Alessandria 29/08/2013 Offerta N P13-633 R 0 Vs. rif.to: Vs. Prot. N.

Dettagli

IL GESTIONALE WEB-BASED PER L ANAGRAFICA DEI CONDOMINI CONFORME ALLA NORMA UNI 10801 - FASCICOLO IMMOBILIARE E ALL ART. 1130 DEL C.C.

IL GESTIONALE WEB-BASED PER L ANAGRAFICA DEI CONDOMINI CONFORME ALLA NORMA UNI 10801 - FASCICOLO IMMOBILIARE E ALL ART. 1130 DEL C.C. IL GESTIONALE WEB-BASED PER L ANAGRAFICA DEI CONDOMINI CONFORME ALLA NORMA UNI 10801 - FASCICOLO IMMOBILIARE E ALL ART. 1130 DEL C.C., MODIFICATO DALLA LEGGE 220/2012 Il progetto «e Building» di e lab,

Dettagli

SOMMARIO PARTE PRIMA ASSEMBLEA

SOMMARIO PARTE PRIMA ASSEMBLEA SOMMARIO PARTE PRIMA ASSEMBLEA Premessa pag. 3 F1. Convocazione di assemblea condominiale in prima convocazione pag. 8 F2. Convocazione di assemblea condominiale in seconda convocazione pag. 12 F3. Convocazione

Dettagli

TRA. Il Comune di Secugnago con sede in C.F. , P. IVA, rappresentato dalla. Rag. Maria Ermelinda Mazzucchi. Responsabile dell'area Affari Generali, in

TRA. Il Comune di Secugnago con sede in C.F. , P. IVA, rappresentato dalla. Rag. Maria Ermelinda Mazzucchi. Responsabile dell'area Affari Generali, in BONUS TARIFFA SOCIALE RICHIESTA DELLA TARIFFA SOCIALE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E GAS SOSTENUTA DAI CLIENTI DOMESTICI DISAGIATI, AI SENSI DEL DECRETO INTERMINISTERIALE 28 DICEMBRE 2007 TRA

Dettagli