AMMINISTRAZIONE STABILI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AMMINISTRAZIONE STABILI"

Transcript

1 AMMINISTRAZIONE STABILI

2 CHI SIAMO Nata dalla fusione di due studi professionali lodigiani con esperienza ventennale nel campo dell'amministrazione e gestione stabili, OPPORTUNITY Srl è divenuta in pochissimo tempo una fra le più importanti "Property Management Company" in Lodi. Attraverso i nostri uffici siti in Lodi centro e Milano, svolgiamo l'attività di amministrazione e gestione stabili con massima passione, professionalità e trasparenza. La professionalità del nostro giovane team di esperti contabili, è garantita da continui corsi di formazione erogati dall'associazione "ANACI" di cui facciamo parte e da enti terzi certificatori che si avvalgono di docenti provenienti dagli albi professionali dei dottori commercialisti e avvocati. IL SERVIZIO La continua ricerca dell'eccellenza in tutte le sue possibili forme ci ha portato nel tempo a sviluppare competenze definite da noi "globali" e che sono di "supporto" all'attività principale di gestione e amministrazione stabili quali : 1. Competenze Contabili e Fiscali 2. Competenze Legali 3. Competenze Finanziarie 4. Competenze Assicurative e di gestione/copertura rischi CONTATTI SEDE AMMINISTRATIVA Via Benedetto Croce, Lodi Tel Fax Via Ruggero Boscovich, Milano Tel Fax OPPORTUNITY SRL- AMMINISTRAZIONE STABILI La ricerca continua all'eccellenza nelle sue varie forme, è la causa dell'accordo di partnership con la società di gestione stabili più rinomata in Milano, STUDIO BOSE Srl che attualmente gestisce, più di unità familiari SEDE LEGALE Via Steffenini, San Colombano al Lambro (MI) Tel Fax

3 GESTIONE ORDINARIA Durante l'anno di incarico vengono svolte, comprese nel compenso pattuito ed approvato, le seguenti mansioni ad integrazione di quelle previste dall'art del Cod. Civ. CONTABILITA' rappresentanza amministrativa e giuridica del condominio in via ordinaria ove richiesto, o su delibera; tenuta contabilità in partita doppia con software idoneo; predisposizione rendiconto preventivo; richiesta fondi; recupero crediti d'ufficio, tramite decreti ingiuntivi, mediamente dopo due solleciti; tenuta di conto corrente bancario finalizzato al condominio; conciliazione cassa/banca; emissione MAV per il pagamento delle spese ordinarie; pagamento bollette a Enti erogatori di servizi; gestione fornitori e archiviazione documentazione richiesta dalla normativa vigente; pagamento fatture per spese ordinarie, fornitori e servizi; versamento ritenuta d'acconto fornitori e professionisti e rilascio delle relative certificazioni, nel rispetto delle normativa vigente; predisposizione rendiconti consultivi e riparti che a richiesta potranno essere sottoposti ai revisori dei conti anche durante l'anno gestionale; convocazione e partecipazione all'assemblea annuale; accesso al portale

4 MANUTENZIONE periodiche visite all'edificio ed alle parti comuni; sopralluoghi su richiesta o in caso di necessità. DOCUMENTAZIONE esecuzione di un analisi documentale all'inizio del mandato; verifica nominativi proprietari tramite richiesta e conservazione degli atti di acquisto verifica della correttezza delle certificazioni previste dalle normative controllo della esecuzione delle verifiche periodiche previste per i singoli impianti comuni (es. ascensori, centrale termica, impianto di terra, autoclave, ecc...) verifica della congruità della polizza assicurativa sia in relazione agli eventi assicurati che al valore dell'edificio verifica del registro della sicurezza. CONSIGLIO DI CONDOMINIO E VERIFICA CONTABILITA Formato dai condòmini eletti nel corso dell assemblea ordinaria annuale. Il Consiglio di condominio sarà informato dall Amministrtore di ogni intervento di una certa rilevanza si dovesse rendere necessario. Assieme al Consiglio di condominio si verificheranno, oltre alla normale contabilità annuale, anche i preventivi pervenuti all Amministratore per gli eventuali interventi ordinari o straordinari decisi in Assemblea. Con il Consiglio l Amministratore cercherà quindi di creare un rapporto stretto e continuativo affinchè ogni singolo condòmino possa essere informato e attivamente presente alla vita del Suo Condominio.

5 L ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA L Assemblea è il momento centrale della vita del Condominio. Essa rappresenta la VERIFICA di quanto effettuato e speso e la PROGRAMMAZIONE del lavoro da svolgersi. L Assemblea ordinaria annuale sarà preceduta dalla riunione del Consiglio di Condominio per il controllo della rispondenza tra le annotazioni contabili a rendiconto e le pezze giustificative delle spese effettuate.una volta che i Consiglieri hanno verificato il tutto si compilerà il verbale della riunione e il rendiconto sarà: trasmesso in copia a tutti i condòmini; il preventivo di spesa per l anno successivo elaborato per titoli e capitoli in modo che possa essere comprensibile per tutti, anche ai non addetti ai lavori ; approvato il rendiconto ed il preventivo per la gestione della nuova annualità il verbale dell assemblea è redatto direttamente durante la stessa assemblea dal nostro staff munito di computer e stampante portatile, letto nella sua completezza, votato, per poi essere immediatamente stampato e sottoscritto. IL NOSTRO CENTRO ELABORAZIONE DATI LA NOSTRA TRASPARENZA La compilazione di tutta la documentazione fiscale del Condominio è assicurata dal nostro staff che si occuperà anche di elaborare i rendiconti ed ogni altro aspetto della contabilità condominiale. Le quote incassate a nome e per conto del Condominio sono riscosse a mezzo MAV bancario, gestite su conto corrente intestato al Condominio, e pubblicate trimestralmente sul nostro sito web a Voi dedicato per la verifica delle somme da Voi versate. Sul sito web inoltre potranno essere pubblicati, su Vs consenso, anche rendiconti, verbali d assemblea, regolamento di condominio.ecc Con questo servizio potrà: inviare comunicazioni all'amministratore; conoscere la situazione dettagliata dei Suoi versamenti; consultare l'elenco dei fornitori; prendere visione di avvisi e scadenze del condominio; inserire messaggi nella pubblica "bacheca del condominio"; esaminare documentazione riguardante il condominio.

6 GESTIONE STRAORDINARIA convocazione e partecipazione assemblee straordinarie predisposizione riparti preventivi e consultivi per gestioni straordinarie richiesta fondi straordinari predisposizione pratiche e certificazioni per detrazione fiscale, se necessaria GESTIONE STRAORDINARIA Per la prestazione di cui sopra, verrà richiesto al condominio un onorario forfettario o in percentuale per ogni singola prestazione; l'importo verrà concordato di volta in volta trattandosi di differenti valori e differenti tipologie di prestazioni soggette a decisione assembleare;. ATTIVITA' ESCLUSE Sono espressamente escluse dal compenso gestione ordinaria: tenuta paghe e contributi e relativi adempimenti; Partecipazione a udienze in Tribunale per cause; sessioni presso professionisti che non riguardano la gestione ordinaria; visure ipocatastali per accertamento della proprietà e ricerche di indirizzo; Passaggio di consegne tra amministratori ; Invio sollecito pagamenti condòmini morosi; Redazione di conteggi per vendite e locazioni. COLLEGAMENTI Al fine di supportare correttamente la nostra attività di gestione, ci riferiamo costantemente a professionisti affermati che vantano approfondite conoscenze nello specifico settore e che garantiscano la qualità del servizio fornito, fatto salvo diverse prescrizioni del cliente. Ciò premesso, rimaniamo a disposizione anche per un eventuale incontro utile a fornire ulteriori chiarimenti e maggiori dettagli anche sulla modalità di gestione.

Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari. MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova

Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari. MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova Suddivisione dei compensi I compensi dovuti all amministratore si

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO E RELATIVO TARIFFARIO DI AMMINISTRATORE

DISCIPLINARE D INCARICO E RELATIVO TARIFFARIO DI AMMINISTRATORE Via Roma 190 98029 Scaletta Zanclea Messina Tel. 0909596001 cell. 347 7559048 E-mail geom.nacci@alice.it E-mail studiotecnico@geometra-giuseppe-nacci.it Pec. Giuseppe.nacci@geopec.it Sito http://www.geometra-giuseppe-nacci.it

Dettagli

Protocollo d intesa per l individuazione delle prestazioni dell amministratore condominiale esercente l attività nella provincia di Ravenna.

Protocollo d intesa per l individuazione delle prestazioni dell amministratore condominiale esercente l attività nella provincia di Ravenna. Protocollo d intesa per l individuazione delle prestazioni dell amministratore condominiale esercente l attività nella provincia di Ravenna. ART. 1 OGGETTO DELL ARTICOLATO L articolato individua la natura

Dettagli

Amministrazione immobiliare

Amministrazione immobiliare Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Specifica E18 Edilizia, urbanistica e ambiente Amministrazione immobiliare Sommario Il presente documento specifica

Dettagli

Progetto Gestione Condominiale

Progetto Gestione Condominiale Progetto Gestione Condominiale Premessa Il condominio è comunemente inteso come un particolare modo di essere della proprietà delle case. Ma il condominio è anche e soprattutto un luogo di vita e un luogo

Dettagli

3. Quali sono le principali attività dell amministratore in merito alla gestione delle spese per la manutenzione delle parti comuni?

3. Quali sono le principali attività dell amministratore in merito alla gestione delle spese per la manutenzione delle parti comuni? LE FUNZIONI DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO (ART. 1130 C.C.) A cura di: Avv. Alessandro Re - ASSOCOND 1.Quali sono le principali funzioni dell amministratore del condominio in merito all assemblea e

Dettagli

Ivan Meo e Marta Jerovante. IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione e problematiche irrisolte

Ivan Meo e Marta Jerovante. IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione e problematiche irrisolte Ivan Meo e Marta Jerovante IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione e problematiche irrisolte Ivan Meo e Marta Jerovante IL COMPENSO DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Identificazione

Dettagli

Quorum è una società di property management che interviene nei processi destinati al miglioramento del reddito e del valore degli immobili.

Quorum è una società di property management che interviene nei processi destinati al miglioramento del reddito e del valore degli immobili. Quorum è una società di property management che interviene nei processi destinati al miglioramento del reddito e del valore degli immobili. Opera su tutto il territorio nazionale, dispone di strumenti

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

STUDIO E.P.&D. AMMINISTRAZIONI IMMOBILIARI DI BALESTRI P.I. CLAUDIO E C. S.A.S

STUDIO E.P.&D. AMMINISTRAZIONI IMMOBILIARI DI BALESTRI P.I. CLAUDIO E C. S.A.S STUDIO E.P.&D. AMMINISTRAZIONI IMMOBILIARI DI BALESTRI P.I. CLAUDIO E C. S.A.S Via M. Pellegrini n 2/9-41058 - Vignola (Modena) P.Iva e C.F. 03563810369 Telefono: 059776971 Email: eped@eped.it TARIFFARIO

Dettagli

Alle Rappresentanze Diplomatiche, agli Uffici Consolari di 1 a categoria Alle Direzioni Generali, ai Servizi ed agli Uffici del Ministero

Alle Rappresentanze Diplomatiche, agli Uffici Consolari di 1 a categoria Alle Direzioni Generali, ai Servizi ed agli Uffici del Ministero DIREZIONE GENERALE PER GLI ITALIANI ALL ESTERO E LE POLITICHE MIGRATORIE Circolare n. 4 L/X/10 6 dicembre 2007 OGGETTO Erogazioni di finanziamenti in denaro ai COMITES per le spese relative al loro funzionamento.

Dettagli

ORSO TRA. aira.p.p. consegna ai sensi L.4/2013 ed inserimento Amministratori Condominiali indica. ATTREZmtip^^ÒSEmW^ AaLiB AaCi

ORSO TRA. aira.p.p. consegna ai sensi L.4/2013 ed inserimento Amministratori Condominiali indica. ATTREZmtip^^ÒSEmW^ AaLiB AaCi AaLiB AaCi ASSOCIAZIONE UBERI AMMINISTRATORI CONDOMINIAU ORSO TRA consegna ai sensi L.4/2013 ed inserimento Amministratori Condominiali indica aira.p.p. / (AssociazioiK IL CORSO È AGGIORNATQM,LA L.2y2012

Dettagli

L AMMINISTRATORE NELLA RIFORMA DEL CONDOMINIO

L AMMINISTRATORE NELLA RIFORMA DEL CONDOMINIO ANACI VERONA presenta L AMMINISTRATORE NELLA RIFORMA DEL CONDOMINIO A cura del Centro Studi Via Virgilio Zavarise n.1 37125 - Verona - Tel: 045.8303295 - email info@anaci-verona.net http://www.anaci-verona.net

Dettagli

Condominio 2010. Amministrazione Condominiale e Gestione Beni Immobili

Condominio 2010. Amministrazione Condominiale e Gestione Beni Immobili Stai cercando un amministratore di condominio? Il vecchio amministratore proprio non ti convince più? Non sai in che modo rimuovere il vecchio amministratore? Abiti in uno stabile in cui non c è ancora

Dettagli

REGOLAMENTO FINANZIARIO REGIONALE

REGOLAMENTO FINANZIARIO REGIONALE Partito Democratico di Basilicata REGOLAMENTO FINANZIARIO REGIONALE Testo modificato ed approvato dalla Direzione Regionale del 23/01/2010 1 Principi ispiratori Il Regolamento Finanziario del partito ha

Dettagli

CORSO PROPEDEUTICO PER AMMINISTRATORI CONDOMINIALI

CORSO PROPEDEUTICO PER AMMINISTRATORI CONDOMINIALI CORSO PROPEDEUTICO PER AMMINISTRATORI CONDOMINIALI - ANNO 2014/15 - Direttori: Moscatelli Avv. Fausto - Magnaghi Avv. Antonio Codirettori: Spadari geom. Angelo - Pariani Arch. Massimo Docenti: I Componenti

Dettagli

STATUTO (Approvato dall'assemblea degli associati il 3 giugno 2014) DENOMINAZIONE - SEDE - SCOPO DELL'ASSOCIAZIONE

STATUTO (Approvato dall'assemblea degli associati il 3 giugno 2014) DENOMINAZIONE - SEDE - SCOPO DELL'ASSOCIAZIONE STATUTO (Approvato dall'assemblea degli associati il 3 giugno 2014) DENOMINAZIONE - SEDE - SCOPO DELL'ASSOCIAZIONE Articolo 1 E' costituita l'associazione denominata "ASSOCIAZIONE NOTARIATO MILANESE PER

Dettagli

STATUTO (approvato Assemblea 26 maggio 2015)

STATUTO (approvato Assemblea 26 maggio 2015) STATUTO (approvato Assemblea 26 maggio 2015) Edizione Maggio 2015 TITOLO I DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA Art. 1 - Denominazione E' costituita una Società di Mutuo Soccorso con denominazione Fondi di Assistenza

Dettagli

COMUNE DI PALERMO Settore Risorse Immobiliari Servizio Fitti

COMUNE DI PALERMO Settore Risorse Immobiliari Servizio Fitti COMUNE DI PALERMO Settore Risorse Immobiliari Servizio Fitti Regolamento per l autogestione degli alloggi E.R.P. e dei relativi servizi accessori e degli impianti e degli spazi comuni condominiali in edifici

Dettagli

La revisione del condominio

La revisione del condominio 1 La revisione del condominio Art. 1130-bis. (Rendiconto condominiale). L assemblea condominiale può, in qualsiasi momento o per più annualità specificamente identificate, nominare un revisore che verifichi

Dettagli

IL GESTIONALE WEB-BASED PER L ANAGRAFICA DEI CONDOMINI CONFORME ALLA NORMA UNI 10801 - FASCICOLO IMMOBILIARE E ALL ART. 1130 DEL C.C.

IL GESTIONALE WEB-BASED PER L ANAGRAFICA DEI CONDOMINI CONFORME ALLA NORMA UNI 10801 - FASCICOLO IMMOBILIARE E ALL ART. 1130 DEL C.C. IL GESTIONALE WEB-BASED PER L ANAGRAFICA DEI CONDOMINI CONFORME ALLA NORMA UNI 10801 - FASCICOLO IMMOBILIARE E ALL ART. 1130 DEL C.C., MODIFICATO DALLA LEGGE 220/2012 Il progetto «e Building» di e lab,

Dettagli

Tempo disponibile : 20 minuti Voto massimo : 30 Voto minimo : 0 Arrotondamento voto : 1

Tempo disponibile : 20 minuti Voto massimo : 30 Voto minimo : 0 Arrotondamento voto : 1 Tempo disponibile : 20 minuti Voto massimo : 30 Voto minimo : 0 Arrotondamento voto : 1 1) Un condomino ha deciso di aprire una seconda porta sul muro del pianerottolo per il appartamento senza chiedere

Dettagli

ABC dopo il passaggio delle consegne

ABC dopo il passaggio delle consegne ABC dopo il passaggio delle consegne Gisella Casamassima e Valeria Giannini Il PASSAGGIO DELLE CONSEGNE Con il termine passaggio delle consegne si individua il momento in cui l'amministratore uscente trasferisce

Dettagli

g.pambianchi@ersurb.it Procura della Repubblica di Urbino

g.pambianchi@ersurb.it Procura della Repubblica di Urbino FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE Provincia di Pesaro e Urbino MODULO EuroCurr INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo PAMBIANCHI GIULIANA ERSU VIA V. VENETO 43 61029 URBINO Telefono Ufficio 0722-351928

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE, CONTABILITA', BILANCIO E CONTROLLO PREMESSA

SCHEMA DI REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE, CONTABILITA', BILANCIO E CONTROLLO PREMESSA Il Consigliere Tesoriere Galletti comunica di aver elaborato lo Schema di Regolamento di amministrazione, contabilità, bilancio e controllo dell Ordine degli Avvocati di Roma, di cui al seguente testo:

Dettagli

Bilancio chiuso al 31 dicembre 2005

Bilancio chiuso al 31 dicembre 2005 Bilancio chiuso al 31 dicembre 2005 RENDICONTO PATRIMONIALE RENDICONTO ECONOMICO COSTI NOTA INTEGRATIVA La presente nota integrativa ha la funzione di illustrare i dati esposti nel bilancio mediante analisi,

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TEMPIO PAUSANIA REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI TEMPIO PAUSANIA PREAMBOLO

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TEMPIO PAUSANIA REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI TEMPIO PAUSANIA PREAMBOLO CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TEMPIO PAUSANIA REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI TEMPIO PAUSANIA PREAMBOLO Il presente Regolamento disciplina l attività del Consiglio dell Ordine Forense di Tempio

Dettagli

CONVEGNO - DIBATTITO I PROBLEMI DELLA PROPRIETÀ IMMOBILIARE Sabato 25 gennaio 2014 - ore 9:30 Comune di Busalla - Sala del Consiglio

CONVEGNO - DIBATTITO I PROBLEMI DELLA PROPRIETÀ IMMOBILIARE Sabato 25 gennaio 2014 - ore 9:30 Comune di Busalla - Sala del Consiglio CONVEGNO - DIBATTITO I PROBLEMI DELLA PROPRIETÀ IMMOBILIARE Sabato 25 gennaio 2014 - ore 9:30 Comune di Busalla - Sala del Consiglio L AMMINISTRATORE-CONDOMINO: REQUISITI E ATTRIBUZIONI di Paola Mauro

Dettagli

Prodotto certificato dalla Microsoft per sistemi operativi Windows

Prodotto certificato dalla Microsoft per sistemi operativi Windows Prodotto certificato dalla Microsoft per sistemi operativi Windows BWEnterprise è l'ambiente di lavoro dei vari moduli progettati dalla BrainWare per il settore amministratori di stabili e locazioni. I

Dettagli

REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:.

REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:. REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:. Al fine di chiarire l applicazione amministrativa dello Statuto vigente ed in ossequio allo stesso ed alle norme vigenti, nella seduta del

Dettagli

CONFRONTO VERSIONI SOFTWARE PIGC

CONFRONTO VERSIONI SOFTWARE PIGC N. max di operatori in contemporanea 2 2 2 2 più di 2 1 operatore per ogni licenza N. max condomini 6 illimitato illimitato illimitato illimitato illimitato N. max u.i. per stabile illimitato illimitato

Dettagli

AREA PROFESSIONALIZZANTE

AREA PROFESSIONALIZZANTE LOMBARDIA Viale Monza 59 20127 Milano tel. 02.26119251 lombardia@enforma.biz VENETO via Lamarmora 12/2 30173 Mestre VE tel. 041.610918 veneto@enforma.biz www.enforma.biz Regione Lombardia Accreditamento

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE, CONTABILITA', BILANCIO E CONTROLLO PREMESSA

SCHEMA DI REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE, CONTABILITA', BILANCIO E CONTROLLO PREMESSA SCHEMA DI REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE, CONTABILITA', BILANCIO E CONTROLLO PREMESSA Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Caltanissetta, - visto l art. 24, comma 3, L. 247/2012, che prevede che

Dettagli

CORSO per AMMINISTRATORE di CONDOMINIO 2013 30 ore

CORSO per AMMINISTRATORE di CONDOMINIO 2013 30 ore CORSO per AMMINISTRATORE di CONDOMINIO 2013 30 ore La Legge 220 del 11/12/2012 che ha modificato la disciplina del condominio negli edifici, la famosa Riforma del Condominio pubblicata in G.U. il 17/12/2012

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE FIDAS VERONA

REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE FIDAS VERONA REGOLAMENTO REGOLAMENTO DELL ASSOCIAZIONE FIDAS VERONA PARAGRAFO 1 L associazione Fidas Verona è formata dall aggregazione delle associazioni di donatori volontari di sangue aderenti alla Fidas e operanti

Dettagli

LA FIGURA DELL AMMINISTRATORE PRIMA E DOPO LA RIFORMA

LA FIGURA DELL AMMINISTRATORE PRIMA E DOPO LA RIFORMA LA FIGURA DELL AMMINISTRATORE PRIMA E DOPO LA RIFORMA Rossana De Angelis ARTICOLO 1129 CODICE DEL 1942 CODICE DAL GIUGNO 2013 Nomina e revoca dell amministratore. Quando i condomini sono più di quattro,

Dettagli

Regolamento di Contabilità. Regolamento di Contabilità

Regolamento di Contabilità. Regolamento di Contabilità Regolamento di Contabilità Approvato con Delibera del C.d.A. n 44 dell 08/10/2012 1 Capo. I. DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1. Scopo e ambito di applicazione... 3 Art. 2. Definizioni... 3 Capo. II. PROCEDURE

Dettagli

REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA DELLE OT

REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA DELLE OT REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITA DELLE OT Deliberato dal Consiglio Federale il 30 marzo 2014 R.A.C. OT DELIBERATO DAL CF IL 30 MARZO 2014 1 INDICE CAPO I INTRODUZIONE ART. 1 PRINCIPI GENERALI..

Dettagli

IL RENDICONTO ANNUALE E LA CONTABILITA CONDOMINIALE

IL RENDICONTO ANNUALE E LA CONTABILITA CONDOMINIALE IL RENDICONTO ANNUALE E LA CONTABILITA CONDOMINIALE CONVEGNO ANACI DEL 18/07/2014 Estensore Rizzi Rag. Nicola Francesco Commercialista in Torino 1 IL RENDICONTO ANNUALE DI GESTIONE L amministratore alla

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

STATUTO SCUOLA SCIENZE AZIENDALI

STATUTO SCUOLA SCIENZE AZIENDALI STATUTO SCUOLA SCIENZE AZIENDALI Art. 1 DENOMINAZIONE Su iniziativa del Comune di Firenze, della Provincia di Firenze, dell'associazione degli Industriali della Provincia di Firenze e della Camera di Commercio,

Dettagli

Da Accesso a Videosorveglianza. Queste le nuove regole condominiali Diritto e giustizia.it

Da Accesso a Videosorveglianza. Queste le nuove regole condominiali Diritto e giustizia.it Da Accesso a Videosorveglianza. Queste le nuove regole condominiali Diritto e giustizia.it di Donato Palombella Giurista d'impresa Finalmente è giunto il via libera alla riforma del condominio. Dopo un

Dettagli

Condominiopiù Progetto Qualità

Condominiopiù Progetto Qualità Condominio più sas di Orlando Malantrucco Amministratore Professionista di Immobili Viale S.S. Pietro e Paolo, 25-00144 Roma Eur tel. 06.99702203 - fax 06.97259410 - cell. 335474174 Il tuo bene più caro

Dettagli

REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI REGOLAMENTO AUTOGESTIONE DEGLI ALLOGGI E DEI SERVIZI Regolamento per la gestione autonoma dei servizi in applicazione della Legge regionale n. 22/2001 art. 22, 23 e 24 e della Delibera del Consiglio A.T.C.

Dettagli

SEMINARIO SUL CONDOMINIO

SEMINARIO SUL CONDOMINIO Fondazione Forense Bolognese (Consiglio dell'ordine degli Avvocati) SEMINARIO SUL CONDOMINIO 7, 24 OTTOBRE e 14 NOVEMBRE 2011 ore 15.00 18.00 Sede del corso Fondazione Forense Bolognese Via del Cane, 10/a

Dettagli

Atto costitutivo e Statuto dell'organizzazione di Volontariato AGRIAMBIENTE Sezione territoriale provinciale di Milano

Atto costitutivo e Statuto dell'organizzazione di Volontariato AGRIAMBIENTE Sezione territoriale provinciale di Milano Esente da imposta di bollo e tassa di registro a sensi dell art. 8 legge 266/91 Atto costitutivo e Statuto dell'organizzazione di Volontariato AGRIAMBIENTE Sezione territoriale provinciale di Milano Art.

Dettagli

facile condominio Soluzioni integrate per la gestione condominiale ed immobiliare online w w w. F A C I L E C O N D O M I N I O.

facile condominio Soluzioni integrate per la gestione condominiale ed immobiliare online w w w. F A C I L E C O N D O M I N I O. facile condominio Soluzioni integrate per la gestione condominiale ed immobiliare online w w w. F A C I L E C O N D O M I N I O. i t INTRODUzione Facile Condominio racchiude una suite di applicazioni web-based

Dettagli

EDILIZIA POPOLARE PALMARÈS FEDERCASA BRESCIAROMAANCONANOVARAPERUGIAFERRARAVICENZATORINOBOLOGNA ANNO XLIX

EDILIZIA POPOLARE PALMARÈS FEDERCASA BRESCIAROMAANCONANOVARAPERUGIAFERRARAVICENZATORINOBOLOGNA ANNO XLIX EDILIZIA POPOLARE RIVISTA TRIMESTRALE DI ARCHITETTURA E URBANISTICA 275 276 ANNO XLIX PALMARÈS FEDERCASA BRESCIAROMAANCONANOVARAPERUGIAFERRARAVICENZATORINOBOLOGNA EDIZIONI EDILIZIA POPOLARE SPED. IN ABB.

Dettagli

REGOLAMENTO DI FINANZA E CONTABILITA DEL CONSORZIO TERRECABLATE (luglio 2008)

REGOLAMENTO DI FINANZA E CONTABILITA DEL CONSORZIO TERRECABLATE (luglio 2008) REGOLAMENTO DI FINANZA E CONTABILITA DEL CONSORZIO TERRECABLATE (luglio 2008) Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento consortile è adottato con riferimento all art. 40 dello Statuto

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONTABILITA

REGOLAMENTO DI CONTABILITA Parte Prima- Aspetti organizzativi del Servizio Amministrativo e Contabile Art. 1 - Struttura e funzioni del Servizio Nell'ambito dei principi generali fissati dallo Statuto, in coerenza con il D.P.R.

Dettagli

TITOLO I Istituzione e finalità della Scuola. Art.1 (Istituzione della Scuola)

TITOLO I Istituzione e finalità della Scuola. Art.1 (Istituzione della Scuola) REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI ISTITUITA PRESSO LA FACOLTA' DI GIURISPRUDENZA DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. TITOLO I Istituzione e finalità

Dettagli

Regolamento dell Associazione Noi del Tosi

Regolamento dell Associazione Noi del Tosi Regolamento dell Associazione Noi del Tosi Disposizioni preliminari Art. I Con questo regolamento interno l Associazione Noi dell Enrico Tosi intende darsi un insieme di norme pratiche atte a favorire

Dettagli

AARCH-MI. Associated Architects Milan Italy. associazione culturale STATUTO ASSOCIATIVO

AARCH-MI. Associated Architects Milan Italy. associazione culturale STATUTO ASSOCIATIVO AARCH-MI Associated Architects Milan Italy associazione culturale STATUTO ASSOCIATIVO Art. 1 - Denominazione e sede È costituita in Milano, via C. Gluck 13, l'associazione denominata AARCH-MI Associated

Dettagli

Circolare N.160 del 24 Ottobre 2013

Circolare N.160 del 24 Ottobre 2013 Circolare N.160 del 24 Ottobre 2013 Vita in condominio e guida del Garante della privacy Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che alla luce della recente riforma approvata dal Parlamento

Dettagli

Versione 1.0 - Approvata in data 13.1.2012 IL RESPONSABILE DEL S.I.N. Antonio Zappi

Versione 1.0 - Approvata in data 13.1.2012 IL RESPONSABILE DEL S.I.N. Antonio Zappi Versione 1.0 - Approvata in data 13.1.2012 IL RESPONSABILE DEL S.I.N. Antonio Zappi L art. 35 del Regolamento Associativo dell A.I.A. regola le funzioni del Collegio dei Revisori Sezionali. In particolare

Dettagli

ALLEGATO A AL N. DI REP. N. ASSOINTERPRETI STATUTO. Art. 1) E' costituita un'associazione ai sensi degli "ASSOINTERPRETI

ALLEGATO A AL N. DI REP. N. ASSOINTERPRETI STATUTO. Art. 1) E' costituita un'associazione ai sensi degli ASSOINTERPRETI ALLEGATO A AL N. DI REP. N. PROGR. ASSOINTERPRETI STATUTO Art. 1) E' costituita un'associazione ai sensi degli artt. 36 e seguenti del Codice Civile denominata: "ASSOINTERPRETI Associazione Nazionale Interpreti

Dettagli

GNL Italia - STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO SEDE - DURATA DELLA SOCIETA - CAPITALE - OBBLIGAZIONI ARTICOLO 1

GNL Italia - STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO SEDE - DURATA DELLA SOCIETA - CAPITALE - OBBLIGAZIONI ARTICOLO 1 GNL Italia - STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO SEDE - DURATA DELLA SOCIETA - CAPITALE - OBBLIGAZIONI ARTICOLO 1 1.1 E costituita la Società GNL Italia S.p.A.. La denominazione può essere scritta in qualsiasi

Dettagli

La parola agli addetti ai lavori.

La parola agli addetti ai lavori. La parola agli addetti ai lavori. Il parere degli Amministratori condominiali sulla riforma. Commenti, critiche e consigli degli amministratori. (a cura dell Avv. Nicola Nicodemo Damiano) Intervista all

Dettagli

CORSO PER AMMINISTRATORI DEL PROPRIO CONDOMINIO. PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 30 GIUGNO 2015 (Durata 19 ore)

CORSO PER AMMINISTRATORI DEL PROPRIO CONDOMINIO. PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 30 GIUGNO 2015 (Durata 19 ore) A.P.E. ASSOCIAZIONE PROPRIETA EDILIZIA Riviera Garibaldi, 19 31100 TREVISO Tel. 0422.579703 Fax 0422.574436 www.confediliziatreviso.it - e-mail: info@confediliziatreviso.it CORSO PER AMMINISTRATORI DEL

Dettagli

2. A oggi c è una scadenza per la formazione periodica dell amministratore?

2. A oggi c è una scadenza per la formazione periodica dell amministratore? L AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO: NOMINA E REVOCA A cura di: Avv. Anna Nicola - ANAPI 1. Quali sono i requisiti per essere amministratore (art. 71 bis disp. Att. C.c.)? 2. A oggi c è una scadenza per la

Dettagli

CONTRATTO TIPO AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE

CONTRATTO TIPO AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE CONTRATTO TIPO di AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE 1 CONTRATTO DI AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE Il condominio sito in via.. codice fiscale.., nella persona del sig.., delegato alla sottoscrizione del presente

Dettagli

Regolamento finanziario del Partito Democratico Città di Roma

Regolamento finanziario del Partito Democratico Città di Roma 1 Regolamento finanziario del Partito Democratico Città di Roma Articolo 1 - Ambito di applicazione 1. Il presente Regolamento disciplina l attività economica, finanziaria e patrimoniale del Partito Democratico

Dettagli

STATUTO dell'organismo di Mediazione Forense

STATUTO dell'organismo di Mediazione Forense STATUTO dell'organismo di Mediazione Forense Indice: Titolo I - Disposizioni Generali Art. 1 - Costituzione Art. 2 - Natura giuridica, patrimonio e autonomia organizzativa Art. 3 - Scopo Art. 4 - Sede

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE STATUTO

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE STATUTO ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE Si dichiara di voler costituire un'associazione che svolga attività in ambito... L'associazione sarà denominata "." ed avrò la sua sede in via n.. Il patrimonio sociale

Dettagli

REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART.

REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART. REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART.1 ( Oggetto dell autogestione ) Gli assegnatari in locazione semplice

Dettagli

N. 01/2013. 13 Aprile 2013

N. 01/2013. 13 Aprile 2013 N. 01/2013 13 Aprile 2013 Il bilancio condominiale Innanzitutto cerchiamo di intenderci sul concetto di bilancio condominiale, termine non proprio del condominio ma delle società. In maniera estremamente

Dettagli

"L'accesso ai documenti del condominio" Colombo Carlo ANACI LECCO

L'accesso ai documenti del condominio Colombo Carlo ANACI LECCO "L'accesso ai documenti del condominio" Colombo Carlo ANACI LECCO Mi e stato affidato il compito di parlarvi del tema dell accesso ai documenti del condominio, vorrei premettere che non intendo e non sono

Dettagli

Privacy in Condominio

Privacy in Condominio 1^ edizione! 1 Privacy in Condominio COSA SI PUO FARE E COSA NO Guida aggiornata al nuovo Vademecum del Palazzo emanato dall Autorità Garante per la tutela dei dati personali a seguito dell entrata in

Dettagli

Privacy. parte del Garante, in quanto si è presentata la necessità di leggerlo in una chiave consona

Privacy. parte del Garante, in quanto si è presentata la necessità di leggerlo in una chiave consona Privacy Il tema della privacy è stato oggetto di diverse interpretazioni e successivi chiarimenti da parte del Garante, in quanto si è presentata la necessità di leggerlo in una chiave consona alle realtà

Dettagli

PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 30 GIUGNO 2015 (Durata 21 ore)

PROGRAMMA DAL 07 MAGGIO 2015 AL 30 GIUGNO 2015 (Durata 21 ore) A.P.E. ASSOCIAZIONE PROPRIETA EDILIZIA Riviera Garibaldi, 19 31100 TREVISO Tel. 0422.579703 Fax 0422.574436 www.confediliziatreviso.it - e-mail: info@confediliziatreviso.it CORSO DI FORMAZIONE PERIODICA

Dettagli

ANACI. Contratto di mandato di Amministrazione Condominiale

ANACI. Contratto di mandato di Amministrazione Condominiale ANACI Contratto di mandato di Amministrazione Condominiale 1 Tra i sottoscritti ANACI Contratto di mandato di Amministrazione Condominiale DA UNA PARTE Il Condominio, sito in Padova, via, codice fiscale,

Dettagli

alla luce della nuova riforma IN BREVE: COS È CAMBIATO

alla luce della nuova riforma IN BREVE: COS È CAMBIATO Condominio alla luce della nuova riforma IN BREVE: COS È CAMBIATO L amministratore dovrà essere più qualificato L amministratore non può essere stato condannato per reati contro la PA L amministratore

Dettagli

STATUTO. Articolo 2 - Sede L associazione ha sede legale in Pavia, via Maugeri n. 10. La sede potrà variare secondo le esigenze dell associazione.

STATUTO. Articolo 2 - Sede L associazione ha sede legale in Pavia, via Maugeri n. 10. La sede potrà variare secondo le esigenze dell associazione. ACADEMY OF EMERGENCY MEDICINE AND CARE ACEMC IMPROVING KNOWLEDGE AND SCIENTIFIC INTERCHANGE IN EMERGENCY MEDICINE STATUTO Articolo 1 - Denominazione È costituita l associazione scientifica denominata Academy

Dettagli

1 - OGGETTO DELL ASSICURAZIONE

1 - OGGETTO DELL ASSICURAZIONE OGGETTO E DELIMITAZIONE DELL' ASSICURAZIONE PROFESSIONAL Amministratore di stabili condominiali SCHEDA DI COPERTURA 005 Le condizioni che seguono integrano le Condizioni di Assicurazione previste dal mod.

Dettagli

VERBALE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E DELIBERAZIONI ASSUNTE

VERBALE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E DELIBERAZIONI ASSUNTE VERBALE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E ZIONI ASSUNTE N. 10/2011 del 21 Giugno 2011 Il giorno di Martedì Ventuno Giugno 2011, alle ore 18,00, presso la sede della Società, giusta convocazione del Presidente,

Dettagli

ANALISI DELL IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE (AIR) Il corpus normativo interessato dall intervento è rappresentato dalle seguenti fonti.

ANALISI DELL IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE (AIR) Il corpus normativo interessato dall intervento è rappresentato dalle seguenti fonti. ANALISI DELL IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE (AIR) SEZIONE 1. CONTESTO E OBIETTIVI A) Descrizione del quadro normativo vigente. Il corpus normativo interessato dall intervento è rappresentato dalle seguenti

Dettagli

SVOLGIMENTO DELL'ASSEMBLEA

SVOLGIMENTO DELL'ASSEMBLEA SVOLGIMENTO DELL'ASSEMBLEA L'Assemblea lo si sa è l'unico organo deliberante del condominio e quindi l'unico organo che può e deve decidere sulla vita del condominio. Questo compito e queste volontà vengono

Dettagli

Assemblea Ordinaria degli Azionisti del 20 aprile 2012

Assemblea Ordinaria degli Azionisti del 20 aprile 2012 Assemblea Ordinaria degli Azionisti del 20 aprile 2012 (1 convocazione) Punto 3 all'ordine del giorno Revoca per giusta causa dell incarico all attuale società di revisione e conferimento del nuovo incarico

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO CONSUNTIVO 2014

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO CONSUNTIVO 2014 RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI AL BILANCIO CONSUNTIVO 2014 Signori Soci, con riferimento all esercizio chiuso al 31 dicembre 2014 abbiamo svolto sia l'attività di vigilanza sia le funzioni di controllo

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI circoscrizione del Tribunale di Catania CATANIA

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI circoscrizione del Tribunale di Catania CATANIA REGOLAMENTO PER LA RISCOSSIONE DEI CONTRIBUTI ANNUALI DI ISCRIZIONE ALL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI CATANIA PREMESSA Il presente Regolamento si propone di normare la

Dettagli

MEDIANACI FORMAZIONE E CONCILIAZIONE S.r.l. - Società Unipersonale

MEDIANACI FORMAZIONE E CONCILIAZIONE S.r.l. - Società Unipersonale 1 ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari Progetto Formazione Continua Amministratori Immobiliari e Condominiali Professionisti per una migliore qualità di vita nelle città

Dettagli

Programma del corso. LEZIONE 1 Martedì, 24.2.2015 Condominio, supercondominio, consorzi. Diritti reali e rapporti tra proprietari.

Programma del corso. LEZIONE 1 Martedì, 24.2.2015 Condominio, supercondominio, consorzi. Diritti reali e rapporti tra proprietari. Programma del corso MODULO 1 IL CONDOMINIO LEZIONE 1 Martedì, 24.2.2015 Condominio, supercondominio, consorzi 1. Proprietà di beni immobiliari e contitolarità di diritti 2. Comunione e condominio: similitudini

Dettagli

La gestione dei lavoratori italiani all estero e degli stranieri in Italia

La gestione dei lavoratori italiani all estero e degli stranieri in Italia Seminario La gestione dei lavoratori italiani all estero e degli stranieri in Italia Brescia, Via Codignole 52 24 febbraio 2015 DESTINATARI Titolari d azienda, responsabili Ufficio personale/risorse umane,

Dettagli

Antiriciclaggio: le ispezioni della Guardia di Finanza negli studi professionali

Antiriciclaggio: le ispezioni della Guardia di Finanza negli studi professionali Seminario Antiriciclaggio: le ispezioni della Guardia di Finanza negli studi professionali Bologna, 27 Ottobre 2015 Firenze, 24 Novembre 2015 PROGRAMMA Le ispezioni e i controlli della Guardia di Finanza,

Dettagli

FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO ZURIGO Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n.1089

FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO ZURIGO Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n.1089 FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO ZURIGO Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n.1089 Documento sulla politica di investimento (data approvazione: 19/12/2012) Sommario PREMESSA...

Dettagli

Art.1 E costituita con atto pubblico una associazione scientifica denominata Associazione Medica Italiana per lo Studio della Ipnosi (A.M.I.S.I.

Art.1 E costituita con atto pubblico una associazione scientifica denominata Associazione Medica Italiana per lo Studio della Ipnosi (A.M.I.S.I. Art.1 E costituita con atto pubblico una associazione scientifica denominata Associazione Medica Italiana per lo Studio della Ipnosi (A.M.I.S.I.) Art.2 L Associazione si intende duratura dalla data della

Dettagli

CASA DEL VOLONTARIATO STATUTO

CASA DEL VOLONTARIATO STATUTO CASA DEL VOLONTARIATO STATUTO Art. 1 Denominazione - Sede - Durata E' costituita l'associazione denominata CASA DEL VOLONTARIATO, in seguito chiamata per brevità "associazione", con sede legale in Monza,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ALLEGATO D) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ESTERNO DI SUPPORTO AL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE E PROTEZIONE NEL LUOGO DI LAVORO PER IL TRIENNIO 2011/2013. ART. 1 OGGETTO

Dettagli

ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari Sede Provinciale di Pescara Il Presidente Marco Pierotti

ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari Sede Provinciale di Pescara Il Presidente Marco Pierotti ANACI Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari Sede Provinciale di Pescara Il Presidente Marco Pierotti I^ CORSO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER AMMINISTRATORI CONDOMINIALI (conforme

Dettagli

REGOLAMENTO COMITATO CONTROLLO, RISCHI, REMUNERAZIONE E NOMINE

REGOLAMENTO COMITATO CONTROLLO, RISCHI, REMUNERAZIONE E NOMINE REGOLAMENTO COMITATO CONTROLLO, RISCHI, REMUNERAZIONE E NOMINE 24 Luglio 2015 1 ARTICOLO 1 PREMESSA 1.1. Conto tenuto delle raccomandazioni contenute nel Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana S.p.A.,

Dettagli

MONTE DEL MATRIMONIO. Istituto di Previdenza per la Famiglia fondato nel 1583 S T A T U T O. Assemblea Straordinaria dei Montisti del 5 maggio 2013

MONTE DEL MATRIMONIO. Istituto di Previdenza per la Famiglia fondato nel 1583 S T A T U T O. Assemblea Straordinaria dei Montisti del 5 maggio 2013 MONTE DEL MATRIMONIO Istituto di Previdenza per la Famiglia fondato nel 1583 S T A T U T O Assemblea Straordinaria dei Montisti del 5 maggio 2013 Palazzo di Residenza Bologna Via Altabella, 21 TITOLO PRIMO

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

1. PREMESSA... 2 2. PANORAMICA SUGLI ARTICOLI DEL C.C... 2 3. IL CONTO CORRENTE CONDOMINIALE... 3 4. IL RENDICONTO CONDOMINIALE...

1. PREMESSA... 2 2. PANORAMICA SUGLI ARTICOLI DEL C.C... 2 3. IL CONTO CORRENTE CONDOMINIALE... 3 4. IL RENDICONTO CONDOMINIALE... 1. PREMESSA... 2 2. PANORAMICA SUGLI ARTICOLI DEL C.C... 2 3. IL CONTO CORRENTE CONDOMINIALE... 3 4. IL RENDICONTO CONDOMINIALE... 3 Il Registro di contabilità... 4 Il Riepilogo Finanziario... 4 La nota

Dettagli

STATUTO DELL' ASSOCIAZIONE ADAM Onlus. (testo modificato ed approvato il 21 aprile 2008) Articolo 1. Denominazione e sede

STATUTO DELL' ASSOCIAZIONE ADAM Onlus. (testo modificato ed approvato il 21 aprile 2008) Articolo 1. Denominazione e sede STATUTO DELL' ASSOCIAZIONE ADAM Onlus (testo modificato ed approvato il 21 aprile 2008) Articolo 1 Denominazione e sede 1. È costituita l'associazione di volontariato denominata ADAM Onlus, organizzazione

Dettagli

ACONTO CONSUNTIVO 2013. Lecco, 15 gennaio 2014 1

ACONTO CONSUNTIVO 2013. Lecco, 15 gennaio 2014 1 EL ACONTO CONSUNTIVO 2013 Approvato dal Consiglio Direttivo con delibera n. 6/2014 Approvato dall Assemblea Annuale con delibera n. 3/2014 Lecco, 15 gennaio 2014 1 RELAZIONE DEL TESORIERE E NOTA INFORMATIVA

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA. Data 18/01/2011 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA. Data 18/01/2011 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 25/01/2011Nr. Prot. 1148 ART. 38 DEL REGOLAMENTO DI CONTABILITA' -

Dettagli

Associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza Passione tenace per la prevenzione efficace

Associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza Passione tenace per la prevenzione efficace STATUTO AIAS (approvato nell Assemblea Straordinaria dell 11/12/12 presso Aula Morandi FAST Milano) Art. 1 Costituzione e denominazione 1. L Associazione Italiana fra Addetti alla Sicurezza, denominata

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE EDITUM TITOLO I

STATUTO ASSOCIAZIONE EDITUM TITOLO I STATUTO ASSOCIAZIONE EDITUM TITOLO I Art. 1 Costituzione E costituita una Associazione denominata "Editum", con sede in Ariccia (RM) L Associazione è senza fine di lucro e con divieto di distribuzione

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI

ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI Il Regolamento associativo IL REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO DEI COMITATI REGIONALI INDICE art. 1 Responsabilita Amministrativa 4 art. 2 Gestione Fondi.. 4 art. 3 Registri e

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE SEDI REGIONALI S.I.C.P.

REGOLAMENTO DELLE SEDI REGIONALI S.I.C.P. REGOLAMENTO DELLE SEDI REGIONALI S.I.C.P. ART.1 FINALITÀ DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento, redatto, ai sensi e per gli effetti dell articolo 1 dello statuto sociale della SICP, disciplina le modalità

Dettagli