SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA BEGHELLI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA BEGHELLI"

Transcript

1 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA BEGHELLI Codice Sistema di Protezie di Interfaccia per impianti fotovoltaici Dispositivo cforme CEI 0-21 (giugno 2012) ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L USO

2 Sistema di Protezie di Interfaccia SPI (Disgiuntore cod ) Il Sistema di Protezie di Interfaccia (SPI denominato anche Disgiuntore), agisce sul dispositivo di interfaccia (DDI) al fine di separare la rete pubblica da quella alimentata dai generatori fotovoltaici, in caso di guasto o funziamento anomalo della rete pubblica. La SPI scnette l'impianto di produzie nelle seguenti cdizii: - in caso di mancanza dell alimentazie sulla rete pubblica; - in caso di guasto sulla rete pubblica. - a tutela degli impianti della rete pubblica e del produttore in occasie di guasti e malfunziamenti della rete pubblica durante il regime di parallelo. La SPI agisce sul DDI, scollegando la rete dall'impianto fotovoltaico nelle seguenti cdizii: - protezie di minima tensie; - protezie di massima tensie; - protezie di minima frequenza; - protezie di massima frequenza. La tabella riporta le soglie e i tempi di intervento, come definito dalla normativa CEI 0-21 aggiornata a giugno Tipo di protezie Soglia di intervento Tempo di intervento Soglia di ripristino Tempo di ripristino PROTEZIONI IN TENSIONE SEMPRE ABILITATE Massima tensie (59 S1) 253V < = 3 secdi basato sul valore medio in 10 minuti Massima tensie (59 S2) 265V 200ms 261V 100ms Minima tensie (27 S1) 189V 400ms 201V 100ms Minima tensie (27 S2) 92V 200ms 201V 100ms PROTEZIONI IN FREQUENZA - MODALITA TRANSITORIA (frequenze restrittive abilitate da comando locale DIP SWITCH 3) Massima frequenza (81 > S1) ms ms f restrittive Minima frequenza (81 < S1) ms ms Massima frequenza (81 > S2) ms ms f permissive Minima frequenza (81 < S2) ms ms PROTEZIONI IN FREQUENZA - MODALITA DEFINITIVA (frequenze restrittive abilitate da segnale esterno in carico al gestore di rete) Massima frequenza (81 > S1) ms ms f restrittive Minima frequenza (81 < S1) ms ms Massima frequenza (81 > S2) s ms f permissive Minima frequenza (81 < S2) s ms Installazie del Sistema di Protezie di Interfaccia SPI FASE 1: Requisiti per l installazie E necessario attenersi a quanto definito dalla normativa CEI 0-21 che prevede che il dispositivo di interfaccia dell impianto fotovoltatico debba essere scelto e dimensiato sulla base della cfigurazie d impianto. E necessario che l installatore preveda e dimensii: sulla linea elettrica dell'impianto fotovoltaico fra il DDI e il punto di csegna, un interruttore di protezie / seziatore dimensiato sulla base della corrente effetivamente erogabile dall'impianto stesso. l'inverter deve essere altresì protetto dalla corrente di cortocircuito fornita dalla linea, in genere da un interuttore seziatore magnetotermico. È inoltre opportuno prevedere un ulteriore interruttore automatico (magnetotermico) per basse correnti ai fini di permettere il seziamento e la protezie dell alimentazie del Sistema di Protezie di Interfaccia. Attenersi a quanto prescritto dalla norma CEI 64-8 per la scelta e l'installazie dei dispositivi di protezie. Il Sistema di Protezie di Interfaccia Beghelli prevede l installazie come dispositivo di interfaccia di un ctattore NA, esterno al Sistema di Protezie stesso, dimensiato per la potenza effettiva dell impianto fotovoltaico. L alimentazie della bobina di tale ctattore esterno dovrà essere interrotta dal relè a bordo del Sistema di Protezie di Interfaccia. Occorrerà quindi collegare la bobina del ctattore esterno agli opportuni morsetti del Sistema di Protezie di Interfaccia (vedere schema). 2

3 FASE 2: Installazie del Sistema di Protezie di Interfaccia Eseguire i collegamenti come da schema allegato. Fissare il dispositivo SISTEMA DI INTERFACCIA (SPI) cod alla barra DIN. Collegare il DDI o teleruttore. Se e solo se il gestore di rete fornisce i 2 segnali telescatto e segnale esterno per frequenze restrittive collegarli alla morsettiera rispettivamente agli ingressi SENSE 1 e SENSE 2 (Alim. 230 Vac). Assicurarsi che i DIP SWITCH siano correttamente posiziati, in particolare: DIP SWITCH 1 (permette di cfigurare la protezie di interfaccia in modalità mofase/trifase) DIP SWITCH 1 = OFF disgiunzie unipolare (sistema mofase) DIP SWITCH 1 = ON disgiunzie tripolare (sistema trifase) DIP SWITCH 2 (permette di cfigurare la protezie di interfaccia in modalità transitoria o definitiva vedi CEI 0-21) DIP SWITCH 2 = OFF modalità transitoria DIP SWITCH 2 = ON modalità definitiva DIP SWITCH 3 (permette di abilitare o meno in locale la protezie di interfaccia sulle frequenze restrittive se il dispositivo è in modalità transitoria vedi CEI 0-21) DIP SWITCH 3 = OFF Frequenze restrittive disabilitate ( frequenze permissive abilitate) DIP SWITCH 3 = ON Frequenze restrittive abilitate (frequenze permissive disabilitate) Di default i tre DIP SWITCH so settati: DIP SWITCH 1: ON DIP SWITCH 2: OFF DIP SWITCH 3: ON Ultimare l installazie collegando alla rete elettrica il sistema. IMPORTANTE: Telescatto: La presenza di una tensie 230Vac sull ingresso SENSE1 (vedi schema) fa scattare la protezie di interfaccia. In questo caso si accende il led rosso sul dispositivo e il led verde lampeggia a 1 Hz. Questo segnale è gestito e fornito dal gestore di rete. Nel caso il segnale n sia fornito o reso dispibile dal gestore di rete, è necessario lasciare liberi i morsetti (SENSE1). Segnale esterno per frequenze restrittive (vedi tabella1 precedente): Questo è un secdo segnale in carico al gestore di rete. Sarà quindi il gestore di rete a doverlo rendere dispibile. In questo caso collegare tale segnale sulla morsettiera ai morsetti SENSE2 (vedi schema). Come per il telescatto, nel caso il segnale esterno n sia fornito dal gestore di rete, lasciare liberi i morsetti relativi (SENSE2). L abilitazie al segnale esterno è completamente ctrollabile dall utente in locale tramite il DIP SWITCH 2. Se DIP SWITCH 2 = OFF, nessun segnale esterno potrà interagire col sistema (MODALITA TRANSITORIA). In questo caso il sistema porta la protezie di interfaccia a lavorare sulle soglie di frequenza restrittiva o permissiva a secda del valore di DIP SWITCH 3. DIP SWITCH 3 = OFF (frequenze restrittive disabilitate e permissive abilitate) DIP SWITCH 3 = ON (frequenze restrittive abilitate e permissive disabilitate) Se DIP SWITCH 2 = ON, il sistema passa in MODALITA DEFINITIVA. In questo stato: l assenza di una tensie 230Vac sull ingresso SENSE 2 porta la protezie di interfaccia a lavorare sulle soglie delle frequenze permissive. la presenza di una tensie 230Vac sull ingresso SENSE2 (vedi schema allegato) porta la protezie di interfaccia a lavorare sulle soglie delle frequenze restrittive. Il led giallo sul dispositivo specifica su quale range di frequenza il sistema sta lavorando. In particolare: Led giallo SPENTO: frequenze permissive; Led giallo ACCESO LAMPEGGIANTE: frequenze restrittive.ù Tabella riepilogativa dello stato del dispositivo (lettura LED) ON LED VERDE (Alimentazie) OK Freq Volt LED VERDE (OK) LED ARANCIONE (Frequenza) LED ROSSO (Tensie) off off lampeggiante off Dispositivo alimentato e presenza rete. Il dispositivo è sensibile alle Frequenze Permissive. Dispositivo alimentato e presenza rete. Il dispositivo è sensibile alle Frequenze Restrittive. ERRORE: il dispositivo ha disgiunto il DDI a causa della Frequenza. off off ERRORE: il dispositivo ha disgiunto il DDI a causa della Tensie. off off 3

4 Caratteristiche tecniche - Alimentazie: 230V~50Hz - Assorbimento max: 10VA - Grado di protezie: IP20 - Isolamento: classe II - Temperatura ambiente di lavoro: -10 C 45 C Avvertenze / Garanzia - Prima di collegare l apparecchio, accertarsi che i dati di targa siano corrispdenti a quelli della rete elettrica. - Questo apparecchio dovrà essere destinato solo all uso per il quale è stato costruito. Ogni altro uso è da csiderarsi improprio e quindi pericoloso. - Il costruttore n può essere csiderato respsabile per eventuali danni a perse animali o cose derivati da usi impropri, errei ed irragievoli. - Prima di effettuare qualsiasi operazie di pulizia o di manutenzie, disinserire l apparecchio dalla rete. - I prodotti Beghelli so tutelati dalle leggi sulla proprietà intellettuale. - Per eventuali riparazii rivolgersi ad un centro di assistenza tecnica autorizzato e richiedere l'utilizzo di ricambi originali. Il mancato rispetto di quanto sopra può compromettere la sicurezza dell'apparecchio. - Per le modalità di intervento in garanzia ctattare il Numero Verde o il Rivenditore Autorizzato. PER ULTERIORI INFORMAZIONI È ATTIVO IL NUMERO VERDE w w w. b e g h e l l i. c o m BEGHELLI S.p.A. - Via Mozzeghine 13, MONTEVEGLIO (BO) Tel Fax B

5 PROTEZIONE DI INTERFACCIA DI RETE CON DISPOSITIVO DI RINCALZO cod. ord SCHEMA DI CONNESSIONE NOTA BENE: IL DISPOSITIVO DI RINCALZO E IL RELATIVO CONTATTO AUSILIARIO NA AGGIUNTO SUL DISPOSITIVO DI INTERFACCIA SONO OBBLIGATORI SOLO PER IMPIANTI DI POTENZA SUPERIORE A 20KW. TELEDISTACCO (ENEL) SEGNALE ESTERNO PER SOGLIE DI FREQUENZA (ENEL) TELERUTTORE 2NA (CONSIGLIATO) (solo c DDR) LINEA ELETTRICA N R S T DDR (DISPOSITIVO DI RINCALZO) A CHIUSURA MANUALE CON BOBINA DI SGANCIO A LANCIO DI CORRENTE (solo per impianti > 20KW) w w w. b e g h e l l i. c o m BEGHELLI S.p.A. - Via Mozzeghine 13, MONTEVEGLIO (BO) - Tel Fax CONTATTI RELE1 E RELE2 MAX. 2A 250VAC ALIMENTAZIONE AUSILARIA Laux Naux TELERUTTORE 2NA (CONSIGLIATO) CONTATTO AUSILIARIO NA (solo c DDR) CAMPO INVERTER DDI (DISPOSITIVO DI INTERFACCIA) EQUIPAGGIATO CON 1 CONTATTO AUSILIARIO NA

Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli

Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli CENTRALE PIANETASOLE BEGHELLI Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L USO Indice Cos è la Centrale

Dettagli

BEGHELLI INVERTER 2100WP ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L USO AVVERTENZE - GARANZIA CARATTERISTICHE TECNICHE

BEGHELLI INVERTER 2100WP ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L USO AVVERTENZE - GARANZIA CARATTERISTICHE TECNICHE - AGGANCIARE L'INVERTER ALLE VITI SUPERIORI FISSATE SUL RADIATORE, FACENDO ATTENZIONE AD INSERIRE I DUE LEMBI DELLA STAFFA A MURO NELLO SPAZIO TRA LE ALETTE INDICATE IN FIGURA. - APPOGGIARE L'INVERTER

Dettagli

Stampante DIN BEGHELLI ISTRUZIONI PER L USOL. Stampante per Sistemi Centralizzati e Logica Beghelli

Stampante DIN BEGHELLI ISTRUZIONI PER L USOL. Stampante per Sistemi Centralizzati e Logica Beghelli Stampante DIN BEGHELLI Stampante per Sistemi Centralizzati e Logica Beghelli ISTRUZIONI PER L USOL Vista esterna anteriore 1 LED segnalazione Stato 2 Leve apertura coperchio 3Vano rotolo carta 4 Pannello

Dettagli

NORMA CEI 0-210 REQUISITI FUNZIONALI, DI PROVA E CERTIFICAZIONE. ing. Massimo Ambroggi Responsabile Service Tecnico THYTRONIC S.p.A.

NORMA CEI 0-210 REQUISITI FUNZIONALI, DI PROVA E CERTIFICAZIONE. ing. Massimo Ambroggi Responsabile Service Tecnico THYTRONIC S.p.A. NORMA CEI 0-210 CENNI AL SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA PER IMPIANTI DI ENERAZIONE BT : REQUISITI FUNZIONALI, DI PROVA E CERTIFICAZIONE ing. Massimo Ambroggi Responsabile Service Tecnico THYTRONIC

Dettagli

Verifica delle regolazioni del sistema di protezione di interfaccia (da effettuare

Verifica delle regolazioni del sistema di protezione di interfaccia (da effettuare INFORMAZIONI TECNICHE PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA E VERIFICA DELL IMPIANTO DI PRODUZIONE E SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA Verifica delle regolazioni del sistema di protezione

Dettagli

INTELLIGENT BEGHELLI. SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE Rivelatore assenza rete elettrica ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L USO

INTELLIGENT BEGHELLI. SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE Rivelatore assenza rete elettrica ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L USO INTELLIGENT BEGHELLI SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE Rivelatore assenza rete elettrica Beghelli IMPORTANTE: LEGGERE ATTENTAMENTE LE AVVERTENZE PRIMA DI UTILIZZARE IL PRODOTTO. CSERVARE C CURA IL

Dettagli

Novità introdotte dalle nuove Norme CEI 0-16 e CEI 0-21 al sistema di protezione di interfaccia per utenti attivi

Novità introdotte dalle nuove Norme CEI 0-16 e CEI 0-21 al sistema di protezione di interfaccia per utenti attivi Novità introdotte dalle nuove Norme CEI 0-16 e CEI 0-21 al sistema di protezione di interfaccia per utenti attivi ing. Massimo Ambroggi Responsabile Service Tecnico THYTRONIC S.p.A. (MI) http://www.norma016.it/cei/index.asp?page=documentazione&type=2

Dettagli

ALLERGY BEGHELLI IL RESPIRAPULITO

ALLERGY BEGHELLI IL RESPIRAPULITO ALLERGY BEGHELLI IL RESPIRAPULITO IONIZZATORE D ARIA CON FILTRO ELETTROSTATICO VERIFICATO PRODOTTO PRODOTTO SCIENTIFICAMENTE SCIENTIFICAMENTE SISTEMA BREVETTATO MODELLO DEPOSITATO MARCHIO REGISTRATO ISTRUZIONI

Dettagli

E-Werk Lüsen Gen.m.b.H. / Azienda Elettrica Luson Soc. Coop.

E-Werk Lüsen Gen.m.b.H. / Azienda Elettrica Luson Soc. Coop. ALLEGATO B - DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ AI SENSI DELL ART. 5 BIS3 DELLA DELIBERA 243/2013/R/EEL CIRCA LE FUNZIONALITÀ E LE REGOLAZIONI DELLE PROTEZIONI (SEZIONE RISERVATA AL TECNICO DEL CLIENTE) La seguente

Dettagli

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN Rispetto dei requisiti della Delibera AEEG 84/2012/R/EEL Procedura per verifica e impostazione dei parametri nella fase di transizione dal 01/04/2012 al 30/06/2012

Dettagli

PROTEZIONI. SEZIONE 5 (Rev.G) Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.5. INSTALLAZIONE...6 Avvertenze...

PROTEZIONI. SEZIONE 5 (Rev.G) Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.5. INSTALLAZIONE...6 Avvertenze... SEZIONE 5 (Rev.G) Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. Le sovratensioni di rete RIMEDI CONTRO LE SOVRATENSIONI... INDICE DI SEZIONE...6 Avvertenze...6 Schema di collegamento...6

Dettagli

"FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI?

FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI? "FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI? CONVEGNO DEL 30/05/2012 Novità per dimensionamento impianto Principali novità per dimensionamento: regole tecniche di connessione Passaggio dalle Normative di riferimento

Dettagli

Scaldameglio. Bagno Beghelli ISTRUZIONI PER L USOL

Scaldameglio. Bagno Beghelli ISTRUZIONI PER L USOL Scaldameglio Bagno Beghelli ISTRUZIONI PER L USOL Scaldameglio Bagno (cod. ordine 8497) 1. Ingresso aria 2. Uscita aria 3. Indicatore di presenza alimentazione 3 1 2 4. Selettore della temperatura (termostato)

Dettagli

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS Le centrali di allarme G-Quattro plus (4 zone) e G-Otto plus (8 zone) nascono con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di impianti di allarme di

Dettagli

Le Regole Tecniche per. e la nuova edizione della Guida CEI 82-25

Le Regole Tecniche per. e la nuova edizione della Guida CEI 82-25 Le Regole Tecniche per la Connessione alle reti e la nuova edizione della Guida CEI 82-25 Ing. Francesco Iannello Responsabile Tecnico ANIE/Energia Vicenza, 16 Dicembre 2010 Indice Connessione alle reti

Dettagli

Dispositivo di Interfaccia Problemi e Soluzioni

Dispositivo di Interfaccia Problemi e Soluzioni Dispositivo di Interfaccia Problemi e Soluzioni Rev. 01 12 Giugno 2012 Premessa Il presente documento vuole essere d aiuto per pianificare i settaggi dei relè di protezione degli impianti di produzione

Dettagli

CORSO PROGETTISTI/INSTALLATORI

CORSO PROGETTISTI/INSTALLATORI CORSO PROGETTISTI/INSTALLATORI PARTE SECONDA POTENZA CONSUMATA E POTENZA IMMESSA IN RETE Impianti ad isola Impianti connessi in rete PARALLELO CON RETE ELETTRICA Potenza consumata e potenza immessa in

Dettagli

Messa in servizio Inverter

Messa in servizio Inverter Messa in servizio Inverter Per una corretta messa in servizio delle macchine Growatt consultare: 1. Video al link : http://www.omnisun.it/growatt/faq-frequently-asked-question/ 2. Documentazione.pdf al

Dettagli

CM-UFD.M32 Relè di protezione d interfaccia conforme alla norma CEI 0-21

CM-UFD.M32 Relè di protezione d interfaccia conforme alla norma CEI 0-21 Relè di protezione d interfaccia conforme alla norma CEI 0-21 Relè di protezione di interfaccia conforme alla norma CEI 0-21 Il nuovo relè di protezione di interfaccia (SPI), deputato al controllo della

Dettagli

Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria

Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria Norma CEI 11 20 : impianti di produzione di energia elettrica e gruppi di continuità collegati a reti di I e II categoria 2 Ottobre 2008, Catania, Marco Ravaioli Norma CEI 11-20 La norma CEI ha per oggetto

Dettagli

Rivelatori di fughe gas per ambienti domestici e luoghi similari. norma di riferimento CEI-EN50194. Descrizione : Tipo :

Rivelatori di fughe gas per ambienti domestici e luoghi similari. norma di riferimento CEI-EN50194. Descrizione : Tipo : s 7 604 ITEIGAS Rivelatori di fughe gas per ambienti domestici e luoghi similari norma di riferimento CEI-E50194 YA16.. Rivelatori elettronici di fughe gas ad una soglia per ambienti domestici. Alimentazione

Dettagli

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T.

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. BOX A3 TEST 3 20-07-2012 REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. INDICE 1 - PREMESSA...Pag. 3 2 - BOX A3 TEST PER ASCENSORI IDRAULICI...Pag. 3 2.1 FUNZIONAMENTO GENERALE...Pag. 3 2.2 MODALITA DI ESECUZIONE

Dettagli

AT92B3805 Guida rapida di installazione Informazioni generali del prodotto

AT92B3805 Guida rapida di installazione Informazioni generali del prodotto AT92B3805 Guida rapida di installazione Informazioni generali del prodotto IT F1 = F6,3A Protezione circuiti ausiliari batteria 12Vdc F2 = F2A Protezione teleruttore rete F3 = F2A Protezione teleruttore

Dettagli

DATI PER COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI ENEL SECONDO QUANTO PRESCRITTO DALLA NORMA CEI-021 E DALL'ALLEGATO A70 AL CODICE DI RETE TERNA

DATI PER COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI ENEL SECONDO QUANTO PRESCRITTO DALLA NORMA CEI-021 E DALL'ALLEGATO A70 AL CODICE DI RETE TERNA DATI PER COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI ENEL SECONDO QUANTO PRESCRITTO DALLA NORMA CEI-01 E DALL'ALLEGATO A70 AL CODICE DI RETE TERNA Nel presente documento vengono fornite le informazioni necessarie alla

Dettagli

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico a cura di Antonello Greco Oggetto dellʼintervento Installazione di un impianto fotovoltaico da 6 kw su edificio. Norme, Leggi e Delibere applicabili Guida CEI 82-25: 2010-09: Guida alla realizzazione di

Dettagli

MANUALE - PROFIBUS DP

MANUALE - PROFIBUS DP MANUALE - PROFIBUS DP Le valvole Heavy Duty Multimach - Profibus DP consentono il collegamento di isole HDM ad una rete Profibus. Conformi alle specifiche Profibus DP DIN E 19245, offrono funzioni di diagnostica

Dettagli

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN Procedura di aggiornamento firmware inverter Ingeteam serie Ingecon Sun Lite Tel. + 39 0546 651490 Fax: +39 0546 655391 e-mail: italia.energy@ingeteam.com Pagina

Dettagli

ALLEGATO A INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT. Caratteristiche dell impianto di produzione

ALLEGATO A INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT. Caratteristiche dell impianto di produzione ALLEGATO A INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT Quanto segue annulla e sostituisce le parti del Regolamento di Esercizio relative a capability dell impianto di produzione e caratteristiche ed impostazioni

Dettagli

MA 431 DISPOSITIVO RILEVAZIONI ALLARMI DI BATTERIA PER XLD SWITCH BOX V 2.0/V 2.1

MA 431 DISPOSITIVO RILEVAZIONI ALLARMI DI BATTERIA PER XLD SWITCH BOX V 2.0/V 2.1 MA 431 DISPOSITIVO RILEVAZIONI ALLARMI DI BATTERIA PER XLD SWITCH BOX V 2.0/V 2.1 MONOGRAFIA DESCRITTIVA EDIZIONE Febbraio 2004 MON. 206 REV. 2.0 1 di 7 INDICE 1.0 GENERALITÁ 3 2.0 INTERFACCE 3 3.0 CARATTERISTICHE

Dettagli

Sistema di protezione di interfaccia PMVF 51. (conforme CEI 0-21 edizione giugno 2012)

Sistema di protezione di interfaccia PMVF 51. (conforme CEI 0-21 edizione giugno 2012) Sistema di protezione di interfaccia (conforme CEI 0-21 edizione giugno 2012) Sistema di protezione di interfaccia Conforme CEI 0-21 edizione giugno 2012 Per bassa tensione electric Sistema di protezione

Dettagli

Componenti per quadri di interfaccia ABB Indispensabili per Norma, eccezionali per qualità

Componenti per quadri di interfaccia ABB Indispensabili per Norma, eccezionali per qualità Componenti per quadri di interfaccia ABB Indispensabili per Norma, eccezionali per qualità La protezione semplicemente necessaria Da ABB una soluzione completa per rispondere alla Norma CEI 0-21 Come richiesto

Dettagli

Tedesco per la Tecnica delle Costruzioni. TROX Italia S.p.A. Telefono 02-98 29 741 Telefax 02-98 29 74 60

Tedesco per la Tecnica delle Costruzioni. TROX Italia S.p.A. Telefono 02-98 29 741 Telefax 02-98 29 74 60 /./I/ Rivelatore di fumo Typo RM-O-VS-D con sensore di portata per il controllo delle serrande tagliafuoco e tagliafumo Omologato dall Istituto Tedesco per la Tecnica delle Costruzioni Z-78.-7 TROX Italia

Dettagli

SUNNY CENTRAL. 1 Introduzione. Avvertenze per il funzionamento con messa a terra del generatore FV

SUNNY CENTRAL. 1 Introduzione. Avvertenze per il funzionamento con messa a terra del generatore FV SUNNY CENTRAL Avvertenze per il funzionamento con messa a terra del generatore FV 1 Introduzione Alcuni produttori di moduli raccomandano o richiedono per l impiego di moduli FV a film sottile e con contatto

Dettagli

Sistema di rivelazione fughe gas. contatti del modulo relè opzionale LZY20-R. Descrizione. Centralina di comando. Sonda per gas metano IP44

Sistema di rivelazione fughe gas. contatti del modulo relè opzionale LZY20-R. Descrizione. Centralina di comando. Sonda per gas metano IP44 s 7 682.1 INTELLIGAS Sistema di rivelazione fughe gas per centrali termiche QA..13/A QA..13/A Sistema elettronico per la rivelazione di fughe gas per una o più sonde per il comando di una elettrovalvola

Dettagli

Rivelatori di fughe gas per ambienti domestici e luoghi similari. norma di riferimento CEI-EN50194. Descrizione : Tipo :

Rivelatori di fughe gas per ambienti domestici e luoghi similari. norma di riferimento CEI-EN50194. Descrizione : Tipo : s 7 606 ITEIGAS Rivelatori di fughe gas per ambienti domestici e luoghi similari norma di riferimento EI-E50194 YA26.. Rivelatori elettronici di fughe gas ad una soglia per ambienti domestici. Alimentazione

Dettagli

Istruzioni D Uso Tau Steril 2000 Automatic

Istruzioni D Uso Tau Steril 2000 Automatic Pag. 1 di 6 Istruzioni D Uso Tau Steril 2000 Automatic CEE 0426 DIRETTICTIVA 93/42 DISPOSITIVI MEDICI Pag. 2 di 6 INDICE Numero Titolo Pagina 1 Avvertenze 3 2 Introduzione 3 2.1 Riferimenti Normativi 3

Dettagli

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104 XON Electronics Manuale Utente EA104 Centrale d allarme monozona Mod. EA104! Attenzione prodotto alimentato a 220V prima di utilizzare, leggere attentamente il manuale e particolarmente le Avvertenze a

Dettagli

Le novità tecnologiche introdotte dalla Norma CEI 0-21

Le novità tecnologiche introdotte dalla Norma CEI 0-21 Le novità tecnologiche introdotte dalla Norma CEI 0-21 Ing. Francesco Iannello Responsabile Tecnico ANIE/GIFI Reggio Emilia, 25 luglio 2012 SOMMARIO Obiettivi della Norma CEI 0-21 Entrata in vigore della

Dettagli

PROTEZIONI GENERALE PROTEZIONE DI MASSIMA CORRENTE DI FASE

PROTEZIONI GENERALE PROTEZIONE DI MASSIMA CORRENTE DI FASE PROTEZIONI GENERALE I valori di tempo di estinzione della sovracorrente (estinzione del guasto) indicati in tabella sono da intendersi come somma del tempo di intervento della protezione, del tempo di

Dettagli

KNX/EIB Tensione di alimentazione 640 ma a prova di interruzione. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. N.

KNX/EIB Tensione di alimentazione 640 ma a prova di interruzione. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. N. N. ordine : 1079 00 Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici devono essere eseguiti esclusivamente da elettrotecnici. In caso di inosservanza

Dettagli

Monitor di isolamento ISL Monitoraggio continuo dei sistemi IT dal fotovoltaico all industriale.

Monitor di isolamento ISL Monitoraggio continuo dei sistemi IT dal fotovoltaico all industriale. Monitor di isolamento ISL Monitoraggio continuo dei sistemi IT dal fotovoltaico all industriale. Assicurare la continuità di servizio Per assicurare la continuità di funzionamento di un impianto elettrico,

Dettagli

Norma CEI 0-21: Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT

Norma CEI 0-21: Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT Norma CEI 0-21: Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica Regola tecnica di connessione BT Norma CEI 0-21:

Dettagli

DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO

DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO Libretto d istruzioni CLEVER CONTROL & DISPLAY Made in Italy Cod. 31/03/05 DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO AVVERTENZE Prima di usare il prodotto leggere attentamente queste

Dettagli

COM ID. Comunicatore telefonico Contact-ID. Manuale installazione ed uso. versione 1.0

COM ID. Comunicatore telefonico Contact-ID. Manuale installazione ed uso. versione 1.0 COM ID Comunicatore telefonico Contact-ID Manuale installazione ed uso versione 1.0 Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti delle direttive R&TTE (Unione Europea) SCHEDA ELETTRICA LED3 Errore

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

Pericoli della corrente elettrica! 2. Generi degli impianti elettrici! 2. Sistemi di protezione! 2

Pericoli della corrente elettrica! 2. Generi degli impianti elettrici! 2. Sistemi di protezione! 2 Comandi Indice Pericoli della corrente elettrica 2 Generi degli impianti elettrici 2 Sistemi di protezione 2 Interruttore a corrente di difetto (FI o salvavita) 3 Costituzione: 3 Principio di funzionamento

Dettagli

Delibera 84/2012/R/EEL Requisiti per gli impianti di produzione MT BT ai fini della sicurezza del sistema elettrico nazionale

Delibera 84/2012/R/EEL Requisiti per gli impianti di produzione MT BT ai fini della sicurezza del sistema elettrico nazionale Delibera 84/2012/R/EEL Requisiti per gli impianti di produzione MT BT ai fini della sicurezza del sistema elettrico nazionale Comunicazione di Gelsia Reti ai sensi degli art.5.2 e 6.6. della delibera 84/2012/R/EEL

Dettagli

Guida alla Compilazione del Regolamento di Esercizio BT

Guida alla Compilazione del Regolamento di Esercizio BT Guida alla Compilazione del Regolamento di Esercizio BT 1. Scopo del documento La presente guida ha lo scopo di fornire le informazioni necessarie per la compilazione degli allegati tecnici del Regolamento

Dettagli

Produzione e distribuzione di en. Elettrica

Produzione e distribuzione di en. Elettrica (persona fisica) (persona giuridica) Produzione e distribuzione di en. Elettrica SCHEMA DELLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ DELL IMPIANTO ALLE REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE

Dettagli

Manuale tecnico Vedo Touch Art. VEDOTOUCH

Manuale tecnico Vedo Touch Art. VEDOTOUCH IT Manuale tecnico edo Touch rt. EDOTOUCH ERTENZE vvertenze Effettuare l installazione seguendo scrupolosamente le istruzioni fornite dal costruttore ed in conformità alle norme vigenti. Tutti gli apparecchi

Dettagli

FASCICOLO CERTIFICAZIONI E INTERFACCIA RETE

FASCICOLO CERTIFICAZIONI E INTERFACCIA RETE 15F0077A100 SUNWAY M XS SINGLE-PHASE SOLAR INVERTER FASCICOLO Agg. 09/12/2011 Rev. 00 Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto. Leggere attentamente le avvertenze contenute

Dettagli

Energia Solare Fotovoltaica Sezione 4 Gli organi di manovra

Energia Solare Fotovoltaica Sezione 4 Gli organi di manovra Energia Solare Fotovoltaica Sezione 4 Gli organi di manovra Corso di ENERGETICA A.A. 2014/2015 Docente: Prof. Renato Ricci Dipartimento di Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche Definizioni (2) Gli

Dettagli

SCHEDA COMANDO PER MOTORE MONOFASE TRIFASE 230 / 400 Vac

SCHEDA COMANDO PER MOTORE MONOFASE TRIFASE 230 / 400 Vac SCHEDA COMANDO PER MOTORE MONOFASE TRIFASE 230 / 400 Vac LOGICA CON MICROPROCESSORE STATO DEGLI INGRESSI VISUALIZZATO DA LEDs PROTEZIONE INGRESSO LINEA CON FUSIBILE FUNZIONE INGRESSO PEDONALE CIRCUITO

Dettagli

L4561N Controllo Stereo. Manuale installatore. www.legrand.com

L4561N Controllo Stereo. Manuale installatore. www.legrand.com L4561N Controllo Stereo www.legrand.com Controllo Stereo Indice Controllo Stereo 1 Introduzione 4 1.1 Avvertenze e consigli 4 1.2 Descrizione generale 4 2 Installazione 5 2.1 Schema di collegamento al

Dettagli

INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE.

INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE. INVERTER AD ONDA SINUSOIDALE PURA. SISTEMA DI ACCUMULO ENERGIA CON QUADRO INTERFACCIA E GESTIONE. Inverter DC-AC ad onda sinusoidale pura Da una sorgente in tensione continua (batteria) 12Vdc, 24Vdc o

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

Ingecon Sun Power Max 315 TL

Ingecon Sun Power Max 315 TL Ingecon Sun Power Max 315 TL Caratteristiche generali Senza trasformatore di bassa tensione per connessione ad alta efficienza alla rete di media tensione. Dispone di 2 sistemi avanzati di monitoraggio

Dettagli

PN SMS. Combinatore telefonico. Manuale di installazione ed uso

PN SMS. Combinatore telefonico. Manuale di installazione ed uso si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento i dati contenuti nel presente senza alcun preavviso Combinatore telefonico PN SMS Manuale di installazione ed uso Tutti i diritti sono riservati.

Dettagli

Interfacciamento DCREG via PROFIBUS- DP

Interfacciamento DCREG via PROFIBUS- DP 16B0221A3 Interfacciamento via PROFIBUS- DP Agg. 03/05/04 R.00 Versione D3.09 Italiano Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto. Leggere attentamente le avvertenze contenute

Dettagli

Manuale per il cliente

Manuale per il cliente HOME ACCESS GATEWAY ADSL Manuale per il cliente INDICE 1. CHE COS È L HAG ADSL... 3 2. COLLEGAMENTO ALLA RETE FASTWEB... 5 3. COLLEGAMENTO DEL TELEFONO... 7 4. COLLEGAMENTO DEL COMPUTER... 8 5. RISOLUZIONE

Dettagli

Manuale d uso ed installazione Modulo GSM UNICO Ver. 1.0

Manuale d uso ed installazione Modulo GSM UNICO Ver. 1.0 Manuale d uso ed installazione Modulo GSM UNICO Ver. 1.0 Avvertenza Tutti i prodotti Keyless sono certificati e garantiti solo se installati da personale qualificato. Prima di iniziare l installazione,

Dettagli

Verifica delle regolazioni del sistema di protezione di interfaccia (da effettuare tramite autotest)

Verifica delle regolazioni del sistema di protezione di interfaccia (da effettuare tramite autotest) SMA Solar Technology AG Sonnenallee 1 34266 Niestetal Germania Telefono: +49 561 9522-0 Fax: +49 561 9522-100 Internet: www.sma.de E-mail: info@sma.de Ufficio del registro delle imprese: Amtsgericht Kassel

Dettagli

Relazione impianto fotovoltaico

Relazione impianto fotovoltaico Relazione impianto fotovoltaico 1.1 Generalità L impianto, oggetto del presente documento, si propone di conseguire un significativo risparmio energetico per la struttura che lo ospita, costituita dal

Dettagli

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE 1 MORSETTIERA INTERNA Qui di seguito è riportato lo schema della morsettiera interna: Morsettiera J1 12 V + - N.C.

Dettagli

08880820 Centrale controllo sole/vento/pioggia 1 motore

08880820 Centrale controllo sole/vento/pioggia 1 motore 08880820 Centrale controllo sole/vento/pioggia 1 motore 1 DESCRIZIONE La centrale S\V\P\T CON DISPLAY è in grado di comandare un motore. Il comando avviene per mezzo di un di una tastiera con display da

Dettagli

Aspetti tecnici e normativi della connessione degli impianti fotovoltaici alla rete elettrica

Aspetti tecnici e normativi della connessione degli impianti fotovoltaici alla rete elettrica Aspetti tecnici e normativi della connessione degli impianti fotovoltaici alla rete elettrica Francesco Groppi Conferenza dell Industria Solare Italia 2009 Roma, 5-65 Principali aspetti e problematiche

Dettagli

A1H-U Rilevatore di presenza veicoli a spira magnetica Manuale utente

A1H-U Rilevatore di presenza veicoli a spira magnetica Manuale utente A1H-U Rilevatore di presenza veicoli a spira magnetica Manuale utente CAUTIONS AND WARNINGS CE REQUIREMENT: Use Pre-formed loops with built-in surge suppressi for CE compliance. Cnect shield lead in wire

Dettagli

IL CONTATORE ELETTRONICO Istruzioni per l uso.

IL CONTATORE ELETTRONICO Istruzioni per l uso. IL CONTATORE ELETTRONICO Istruzioni per l uso. Il Contatore Elettronico Enìa SpA ha avviato la sostituzione del vecchio contatore elettromeccanico, che si limitava a misurare i consumi di energia elettrica,

Dettagli

EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIE EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0274V3.2-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale... pag.

Dettagli

TENDA SOLARE EVO per collettori solari H1T-H1TX

TENDA SOLARE EVO per collettori solari H1T-H1TX TENDA SOLARE EVO per collettori solari H1T-H1TX TENDAEVO_1T TENDAEVO_2T TENDAEVO_1TX TENDAEVO_2TX MANUALE D INSTALLAZIONE SUNERG SOLAR S.r.l. Via Donini, 51 - Loc. Cinquemiglia - Citta di Castello (PG)

Dettagli

NV780. Manuale d installazione V2.51. (Cod. PXNV780) Rivelatore digitale a doppia visione laterale da esterno con 4x sensori doppi DT02168DI0612R00

NV780. Manuale d installazione V2.51. (Cod. PXNV780) Rivelatore digitale a doppia visione laterale da esterno con 4x sensori doppi DT02168DI0612R00 NV780 (Cod. PXNV780) Rivelatore digitale a doppia visione laterale da esterno con 4x sensori doppi Manuale d installazione V2.51 DT02168DI0612R00 Introduzione Il rivelatore NV780 incorpora due rivelatori

Dettagli

Free_ring control gsm based

Free_ring control gsm based Free_ring control gsm based 1. Introduzione Il free_ring è un apparecchio per la generazione di controllo remoto mediante rete GSM, di conseguenza possiamo utilizzare chiamate, sms o app. Facile da installare

Dettagli

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE CE1_AD/P2 Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione Versione 01.10/12 CE1_AD/P2: dispositivo elettronico programmabile

Dettagli

VISY-X. Documentazione tecnica. Stampante VISY-View. Edizione: 4/2009 Versione: 1 Codice articolo: 207168

VISY-X. Documentazione tecnica. Stampante VISY-View. Edizione: 4/2009 Versione: 1 Codice articolo: 207168 Documentazione tecnica VISY-X Edizione: 4/2009 Versione: 1 Codice articolo: 207168 FAFNIR GmbH Bahrenfelder Str. 19 22765 Hamburg Tel: +49 /40 / 39 82 07-0 Fax: +49 /40 / 390 63 39 Indice 1 Informazioni

Dettagli

QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI

QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI QUADRO ELETTRICO AUTOMATICO DI COMANDO E CONTROLLO PER GRUPPI ELETTROGENI GENERALITA': Il quadro elettrico oggetto della presente specifica è destinato al comando e al controllo di gruppo elettrogeni automatici

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA CONNESSIONE DI

LINEE GUIDA PER LA CONNESSIONE DI DI TETTI FOTOVOLTAICI ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE BT Documento DBU/003 Agosto 2005 Pag.2 di 23!"#$%&%! ''&% ( ) * + ),-%,.%! -#// ' + ),-%,.% + ),-%,.%!"'' 0 ),'1! -%$%!2"'' 3 ),-%,.%! % )) %&-,,!&,# (

Dettagli

PRECAUZIONE PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA

PRECAUZIONE PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA PRECAUZIONE PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA Dopo aver tolto l imballaggio assicurarsi dell integrità dell apparecchio. In caso di dubbio non utilizzare l apparecchio e rivolgersi al centro

Dettagli

Variatori di potenza per carichi elettrici, max 30 KW pausa/impulso 24 V AC

Variatori di potenza per carichi elettrici, max 30 KW pausa/impulso 24 V AC 4 936 Variatori di potenza per carichi elettrici, max 30 KW pausa/impulso 24 V AC SEA412 Impiego I variatori di potenza statica si utilizzano per il controllo delle resistenze elettriche negli impianti

Dettagli

Sistemi di protezione di interfaccia PMVF 20 PMVF 50

Sistemi di protezione di interfaccia PMVF 20 PMVF 50 Sistemi di protezione di interfaccia PMVF 20 (conformi CEI 0-21 edizione giugno 2012) PMVF 30 (conforme CEI 0-16 edizione dicembre 2012) electric Sistemi di protezione di interfaccia Conformi CEI 0-21

Dettagli

Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012: requisiti e modalità di attuazione per inverter Power-One Aurora

Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012: requisiti e modalità di attuazione per inverter Power-One Aurora Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012: requisiti e modalità di attuazione per inverter Power-One Aurora Principali contenuti della Delibera AEEG 84/2012/R/EEL In data 08 Marzo 2012, l Autorità

Dettagli

Manuale di installazione ALM-W002

Manuale di installazione ALM-W002 Manuale di installazione ALM-W002 ALM-W002 Sirena via radio - Manuale di installazione Tutti i dati sono soggetti a modifica senza preavviso. Conforme alla Direttiva 1999/5/EC. 1. Introduzione ALM-W002

Dettagli

Si compongono di : Lato DC

Si compongono di : Lato DC Centralini di Campo precablati per DC e AC Monofase e Trifase Quadro di campo comprensivo di cablaggio lato DC e lato AC verso inverter e contatore ENEL. CENTRALINO ISL - CABUR DC Inverter Monofase / Trifase

Dettagli

SmartPlug net MANUALE UTENTE

SmartPlug net MANUALE UTENTE SmartPlug net MANUALE UTENTE INDICE Introduzione...2 Avvertenze...3 Componenti del Sistema...4 Descrizione del Sistema...5 Installazione...7 Descrizione Presa Master SmartPlug...8 Conformità e Normative...12

Dettagli

Mod:KCGD1/AS. Production code:kev/1

Mod:KCGD1/AS. Production code:kev/1 02/200 Mod:KCGD1/AS Production code:kev/1 Sommario I. SCHEMA DI INSTALLAZIONE...... 4 II. III. IV. SCHEMA ELETTRICO....... 1. Schema elettrico AC 230 50/0 Hz.. CARATTERISTICHE GENERALI...... 1. Descrizione

Dettagli

AEM Torino Distribuzione S.p.A. Gruppo Iren. Il Contatore Elettronico. Modalità d uso e vantaggi.

AEM Torino Distribuzione S.p.A. Gruppo Iren. Il Contatore Elettronico. Modalità d uso e vantaggi. AEM Torino Distribuzione S.p.A. Gruppo Iren Il Contatore Elettronico. Modalità d uso e vantaggi. Il Contatore Elettronico. Il sistema intelligente. Il Contatore Elettronico Il nuovo Contatore è parte di

Dettagli

file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE

file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE L'OSIN1 è uno strumento che permette di controllare e comandare un impianto di osmosi inversa. La sezione di controllo analizza i segnali provenienti

Dettagli

Me.Si. V.7. Manuale di INSTALLAZIONE ed USO - R1.4

Me.Si. V.7. Manuale di INSTALLAZIONE ed USO - R1.4 Me.Si. V.7 DISPOSITIVO per il RISPARMIO di COMBUSTIBILE negli IMPIANTI di RISCALDAMENTO Manuale di INSTALLAZIONE ed USO - R1.4 Che cos'è Me.Si. è un prodotto rivoluzionario e brevettato che consente di

Dettagli

ALLEGATO J: ADDENDUM TECNICO AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT

ALLEGATO J: ADDENDUM TECNICO AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT ALLEGATO J: ADDENDUM TECNICO AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT fac-simile da utilizzare per dichiarare la conformità dell impianto alla RTC - regola tecnica di connessione La dichiarazione deve essere compilata

Dettagli

Compilazione Reg. Esercizio CEI0-21_Inv. TRIO-5.8_7.5_8.5_rev.2013-11-14

Compilazione Reg. Esercizio CEI0-21_Inv. TRIO-5.8_7.5_8.5_rev.2013-11-14 INFORMAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO DEL DISTRIBUTORE DI ENERGIA ELETTRICA, PER LA DISABILITAZIONE DELLA FUNZIONE DI LIMITAZIONE DI POTENZA IN FUNZIONE DELLA FREQUENZA

Dettagli

A.1 Caratteristiche del cavo di collegamento e della sezione ricevitrice MT (da inserire solo per connessioni alla rete MT)

A.1 Caratteristiche del cavo di collegamento e della sezione ricevitrice MT (da inserire solo per connessioni alla rete MT) ALLEGATO J: ADDENDUM TECNICO La seguente dichiarazione deve essere compilata e firmata da professionista iscritto all albo o dal responsabile tecnico di una impresa abilitata ai sensi della legge vigente.

Dettagli

Alimentatore con controllo remoto per Protezione Catodica Mod. CT36

Alimentatore con controllo remoto per Protezione Catodica Mod. CT36 Alimentatore con controllo remoto per Protezione Catodica Mod. CT36 Telemagnetica S.r.l. Via Teocrito, 36-20128 Milano Tel. +39-022552900 - Fax +39-022553097 E-Mail: info@telemagnetica.com Http:\\ Gennaio

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE Questa guida descrive le azioni utili per la rapida e autonoma installazione del Modem e il collegamento del tuo computer alla rete ADSL di FASTWEB. L apparato è già

Dettagli

MultiOne GSM MINI-COMBINATORE TELEFONICO ED APRICANCELLO GSM

MultiOne GSM MINI-COMBINATORE TELEFONICO ED APRICANCELLO GSM MINI-COMBINATORE TELEFONICO ED APRICANCELLO GSM MANUALE DI INSTALLAZIONE Versione: 1.2 Indice Descrizione generale...3 Alimentazione...3 Ingresso...3 Collegamento contatto... 4 Collegamento NPN e PNP...

Dettagli

Cablaggio ed esempi applicativi di comandi illuminati

Cablaggio ed esempi applicativi di comandi illuminati 1 Guida Tecnica Cablaggio ed esempi applicativi di comandi illuminati L illuminazione dei comandi della serie civile Mylos può essere effettuata in 2 modi: utilizzando i dispositivi con led incorporato

Dettagli

ISTRUZIONI D USO. Trasmettitori a pulsante: LM-T800 LM-T910 LM-T1010 Ricevitori a display: LM-D102S Ripetitore di segnale per pulsanti: LM-K100

ISTRUZIONI D USO. Trasmettitori a pulsante: LM-T800 LM-T910 LM-T1010 Ricevitori a display: LM-D102S Ripetitore di segnale per pulsanti: LM-K100 ISTRUZIONI D USO Trasmettitori a pulsante: LM-T800 LM-T910 LM-T1010 Ricevitori a display: LM-D802 LM-D102S Ripetitore di segnale per pulsanti: LM-K100 Sede europea Linkman: PRIMITECH sas Via Marchesina,

Dettagli

WarmBoy. by Alter Energy

WarmBoy. by Alter Energy WarmBoy by Alter Energy WarmBoy è un dispositivo che permette di accendere o spegnere il riscaldamento a distanza, mediante una chiamata ad un numero GSM. E possibile collegare un ingresso del WarmBoy

Dettagli

Controllo Tensione e Frequenza. Dati tecnici G4PF21-1

Controllo Tensione e Frequenza. Dati tecnici G4PF21-1 Controllo Tensione e Frequenza G4PF21-1 Relè controllo serie GAMMA frequenza e tensione rete trifase e monofase in accordo con CEI 0-21 Rapido riconoscimento errore di rete Collegamento del neutro opzionale

Dettagli

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIONE EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0571V1.3-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale...

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali 28111.03 www.caleffi.com Regolatore digitale SOLCAL 1 Copyright 2012 Caleffi Serie 257 MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE Funzione 1 Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici 3 Caratteristiche

Dettagli

Nuovi requisiti e prove in campo per le protezioni di interfaccia, secondo le norme CEI 0-21 e CEI 0-16

Nuovi requisiti e prove in campo per le protezioni di interfaccia, secondo le norme CEI 0-21 e CEI 0-16 LA GESTIONE DELL INTEGRAZIONE DEL FOTOVOLTAICO NELLE RETI Nuovi requisiti e prove in campo per le protezioni di interfaccia, secondo le norme CEI 0-21 e CEI 0-16 Francesco Groppi Responsabile GDL2 del

Dettagli