INTERFACCIA COMUNICAZIONE SERIALE PER ESA ESTRO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTERFACCIA COMUNICAZIONE SERIALE PER ESA ESTRO"

Transcript

1 Bollettio E708 rev0 7/06/0 INTERFACCIA COMUNICAZIONE SERIALE PER SERIE - CARATTERISTICHE Tesioe di alimetazioe: 90 40vac Frequeza di alimetazioe: Hz Assorbimeto massimo: 40W Temperatura di fuzioameto: 0 50 C Temperatura di stoccaggio C Fissaggio: su guida DIN 5 mm (EN500) Posizioe di motaggio: qualsiasi Dimesioi --S: 75X5 H80mm Dimesioi --D: 60X5 H80mm Peso --S: 600 g Peso --D: 750 g Grado di protezioe: IP0 Ambiete di lavoro: o adatto per ambieti esplosivi o corrosivi Tesioe bus di campo: max 5Vdc Velocità di trasmissioe dati: max 9600 baud Lughezza liea : max 00mt co cavo o co blido sbarra Strumeti collegabili uscita attiva max baud, max baud --S F708I0 APPLICAZIONI Covertitore da iterfaccia EIA-/EIA- a iterfaccia Iterfaccia di comuicazioe per Ripetitore per bus --D F708I0 DESCRIZIONE - è ua scheda di iterfaccia che permette a qualsiasi dispositivo di cotrollo di comuicare co strumeti equipaggiati di igresso seriale (Esa Commuicatio System). Il bus preseta ua buoa immuità ai disturbi elettromagetici, sfruttado alti livelli di segale elettrico e medie velocità di comuicazioe; esso prevede il collegameto i parallelo di tutti i dispositivi, permettedo l'utilizzo misto di blido sbarre e percorsi co cavi, co l'ulteriore vataggio di poter coettere o discoettere dispositivi seza dover chiudere l'aello di comuicazioe. Il bus prevede u tipo di comuicazioe MASTER-SLAVE ad ua sola iterfaccia attiva per ogi tratto della liea seriale. Qualora l'applicazioe trova u umero di dispositivi superiore a quello supportato dall'uscita attiva, è possibile utilizzare - come ripetitore di segale.il collegameto co il dispositivo di cotrollo può essere eseguito utilizzado l'iterfaccia EIA- oppure l'iterfaccia EIA- (selezioabili tramite jumper), co comuicazioe HALF DUPLEX e seza segali di cotrollo hardware. Il segale verso il bus viee prelevato dall'uscita attiva. - viee forita su attacco per guida DIN per essere posizioata i paelli elettrici, posti elle viciaze del cotrollore master oppure dislocati sull'impiato. Headquarters Esa S.r.l. Via E. Fermi 40 I-405 Curo (BG) - Italy Tel Fax Iteratioal Sales Pyroics Iteratioal S.A./N.V. Zoig Id., 4ème rue B-6040 Jumet - Belgium Tel Fax

2 Bollettio E708 rev0 7/06/0 DESCRIZIONE La sezioe di alimetazioe, composta dall'alimetatore uiversale ALIM (switchig), accetta u ampio rage di tesioe di alimetazioe garatedo la fuzioalità dell'iterfaccia i ambieti ostili. Tutte le coessioi vegoo eseguite sfruttado coettori ad estrazioe rapida, che facilitao le operazioi di cablaggio o di mautezioe. - preseta due LED ad idicazioe del seso di flusso dei dati sulla liea seriale: uo si attiva quado l'iterfaccia trasmette, metre il secodo quado riceve. FUNZIONAMENTO MASTER - è master quado riceve il segale seriale dal dispositivo di cotrollo e lo trasmette sul bus tramite l'uscita attiva. Il collegameto co il cotrollore avviee tramite l'iterfaccia EIA - o EIA-, la sua scelta può essere determiata dalla porta dispoibile sul supervisore o dalla distaza tra lo stesso e l'iterfaccia seriale. Per qualsiasi tipo di iterfaccia selezioata, il segale seriale o può essere coesso i igresso a più -DRI- VER. INTERFACCIA EIA- EIA- DISTANZA MASSIMA 5 mt 000 mt L'iterfaccia seriale viee forita co la porta EIA- attiva, la selezioe del tipo EIA- avviee spostado la posizioe del jumper "". Prima di eseguire il cambio assicurarsi che - o sia alimetata. FUNZIONAMENTO RIPETITORE - è ripetitore quado riceve il segale da ua - master e lo trasmette su u altro troco di bus tramite la sua uscita attiva. Il segale proveiete dall'iterfaccia seriale master deve essere collegato ell'igresso passivo rispettadoe la polarità, la derivazioe dal bus master deve essere prelevata direttamete all'uscita dell'iterfaccia master. Qualora si utilizzio più ripetitori, essi si dovrao derivare tutti dalla - master: ogi ripetitore itroduce lievi distorsioi del segale che, se posti i cascata, potrebbero portare al o fuzioameto del bus. Quado -DRI- VER è utilizzata come ripetitore o è possibile coettere alcu dispositivo sulle porte di comuicazioe EIA- e EIA-. /8

3 Bollettio E708 rev0 7/06/0 VELOCITA' DI COMUNICAZIONE La scelta della velocità di comuicazioe è subordiata a diversi fattori: il umero dei dispositivi collegati, la tipologia dell'applicazioe, il cablaggio previsto, e i fattori ambietali che possoo disturbare il flusso dei dati co effetti più evideti ad alte velocità. - cosete diverse velocità di comuicazioe, seza dover eseguire essu cambio o impostazioe. Importate è il settaggio delle uguali velocità fra cotrollore e periferiche. Il umero di dispositivi collegabili all'uscita attiva varia i base alla velocità di comuicazioe utilizzata e all'applicazioe, ella seguete tabella vegoo specificati i limiti ammessi. Velocità di comuicazioe 4800 Baud - Master seza derivazioe verso Ripetitore Baud 60 - Master co derivazioe verso Ripetitore 50 - Ripetitore Utilizzo di blido sbarra 70 Ammesso Ammesso --S --S è l'iterfaccia seriale co ua sola uscita attiva. Questa versioe viee idicata per tutte le applicazioi co u umero di bruciatori iferiore al limite specificato, oppure el caso che le schede di iterfaccia vegao dislocate i puti diversi e o raggruppate ello stesso paello elettrico, viee ioltre cosigliata per le applicazioi più gravose o co lughezze di liee di comuicazioe prossime ai limiti specificati. --S a secoda della coessioe, cosete sia il fuzioameto "Master" che il fuzioameto "Ripetitore". COLLEGAMENTI ELETTRICI --S MASTER EIA- EIA- SERIAL LINE GND D D 5 ALM PASSIVE ACTIVE L N Vac SERIAL LINE s D708I0 /8

4 Bollettio E708 rev0 7/06/0 COLLEGAMENTI ELETTRICI --S MASTER EIA- EIA- SERIAL LINE ALM PASSIVE A ACTIVE L N Vac SERIAL LINE s D708I0 COLLEGAMENTI ELETTRICI --S RIPETITORE - Master EIA- OR EIA- SERIAL LINE ALM ACTIVE SERIAL LINE PASSIVE ACTIVE Vac SERIAL LINE s D708I0 4/8

5 Bollettio E708 rev0 7/06/0 --D --D è l'iterfaccia seriale co doppia uscita attiva. Questa versioe viee idicata per tutte le applicazioi co u umero di bruciatori superiore al limite specificato, sempre che le schede di iterfaccia siao raggruppate ello stesso paello elettrico. --D a secoda della coessioe, cosete il fuzioameto di doppio "Master", doppio "Ripetitore" oppure il fuzioameto "Master-Ripetitore". COLLEGAMENTI ELETTRICI --D DOPPIO MASTER EIA- EIA- SERIAL LINE N GND D D 5 EIA- SERIAL LINE N GND D D 5 ALM PASSIVE ACTIVE PASSIVE ACTIVE Vac SERIAL LINE SERIAL LINE D708I04 5/8

6 Bollettio E708 rev0 7/06/0 COLLEGAMENTI ELETTRICI --D DOPPIO MASTER EIA- EIA- SERIAL LINE N R X R X+ EIA- SERIAL LINE N ALM SERIAL LINE PASSIVE ACTIVE PASSIVE ACTIVE Vac SERIAL LINE D708I05 COLLEGAMENTI ELETTRICI --D MASTER RIPETITORE R X+ EIA- OR EIA- SERIAL LINE GND D D 5 OR ALM PASSIVE ACTIVE PASSIVE ACTIVE SERIAL LINE L N Vac SERIAL LINE D708I06 6/8

7 Bollettio E708 rev0 7/06/0 COLLEGAMENTI ELETTRICI --D DOPPIO RIPETITORE - Master EIA- OR EIA- SERIAL LINE ALM ACTIVE PASSIVE ACTIVE PASSIVE ACTIVE L N SERIAL LINE SERIAL LINE Vac SERIAL LINE D7080I07 INSTALLAZIONE Per ua corretta istallazioe rispettare le segueti istruzioi. Evitare di disporre - i prossimità di itesi campi magetici o elettrici ed i codizioi da o essere esposto ad irraggiameto diretto da foti di calore e tatomeo ivestito da prodotti della combustioe, liquidi, solveti o gas corrosivi. L'istallazioe deve essere effettuata da persoale qualificato, el rispetto della orma vigete, al mometo e el luogo di istallazioe. L'iterfaccia seriale deve essere iserita all'itero di paelli elettrici motata su guida DIN. La posizioe deve essere facilmete accessibile e deve avere ua vetilazioe adeguata. Nell'esecuzioe dei cablaggi elettrici fare riferimeto alla documetazioe tecica, rispettado le polarità dei coduttori. I morsetti per le coessioi elettriche soo a vite e possoo accettare coduttori di sezioe da 0.5 a.5mm². La stesura delle liea di comuicazioe deve sempre avveire separatamete da liee di alimetazioe, cotrollo motori (iverter) e tesioi di rete; soprattutto o devoo essere impiegati cavi MULTIPOLARI, tatomeo SCHERMATI. Per le liee di comuicazioe utilizzare il cavo CABLE oppure cordie uipolari per uso elettrico co sezioe maggiore di 0.5mm²; i alterativa si cosiglia l'uso di sistemi blido sbarre teedo i cosiderazioe ua lughezza massima del cavo di collegameto tra blido sbarra e strumeto di mt, sia per la comuicazioe sia per l'alimetazioe. La lughezza delle liee di comuicazioe o deve superare il limite specificato. Qualora il cotrollore risulta distate dall'impiato, si cosiglia di posizioare elle viciaze del foro. E' cosigliato disporre u fusibile di protezioe sulla liea attiva per evitare che prolugati cortocircuiti daeggio la scheda; el caso usare fusibili rapidi da. Su ogi troco di bus è possibile collegare ua sola - attiva coessa al cotrollore master. Qualora ell'istallazioe sia presete u umero di dispositivi slave maggiore a quello ammesso, si rede ecessario l'utilizzo di ripetitori del segale. L'iversioe della polarità su uo o più dispositivi periferici comporta il o fuzioameto dell'itero bus, e viee segalata dall'accesioe fissa del LED. La stessa situazioe si preseta 7/8

8 Bollettio E708 rev0 7/06/0 co u cortocircuito sulla liea di comuicazioe. Questo malfuzioameto se mateuto porta alla rottura dell'iterfaccia -. Prima di alimetare l'iterfaccia seriale accertarsi che tesioe, frequeza e portata siao corrette; assicuradosi che la terra di protezioe sia collegata al morsetto relativo. No appea l'iterfaccia viee alimetata, è cosigliabile verificare che il led o si preseti acceso fisso; el caso questa aomalia si preseti, è opportuo discoettere l'uscita attiva e ricercare sul bus la causa del guasto. Il collegameto di apparecchiature al bus durate il suo fuzioameto potrebbe causare ua breve sospesioe della comuicazioe i atto. I caso di o fuzioameto deve essere iviata al costruttore per la riparazioe. No soo ammesse modifiche o riparazioi eseguite da terze parti. DIMENSIONI DI INGOMBRO --S ALM --D ALM D708I08 NOTA: I base alla propria politica di cotiuo migliorameto della qualità del prodotto, la -PYRONICS si riserva il diritto di modificare le caratteristiche teciche del medesimo i qualsiasi mometo e seza preavviso. Al ostro sito iteret è dispoibile il catalogo aggiorato all ultima versioe, dal quale è possibile scaricare i documeti modificati. ATTENZIONE: Il fuzioameto di u impiato di combustioe può risultare pericoloso e causare ferimeti a persoe o dai alle attrezzature. Ogi bruciatore deve essere provvisto di dispositivi di protezioe e cotrollo della combustioe. Le operazioi di istallazioe, regolazioe e mautezioe dell'impiato devoo essere eseguite solo da persoale qualificato. 8/8

La serie Solar-Log Sistema di monitoraggio per tutti gli impianti fotovoltaici

La serie Solar-Log Sistema di monitoraggio per tutti gli impianti fotovoltaici La serie Solar-Log Sistema di moitoraggio per tutti gli impiati fotovoltaici La tecologia più modera I dispositivi Solar-Log foriscoo u semplice moitoraggio dei sistemi solari di ogi tipo. Grazie al progresso

Dettagli

VAIO-Link Guida Cliente

VAIO-Link Guida Cliente VAIO-Lik Guida Cliete "Cosideriamo ogi sigola domada del cliete co la massima attezioe e il dovuto rispetto e facciamo del ostro meglio perché il cliete abbia u'ottima impressioe del cetro di assisteza

Dettagli

Scritto da Per. Ind. Bruno Orsini Venerdì 21 Giugno 2013 17:41 - Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno 2013 08:55

Scritto da Per. Ind. Bruno Orsini Venerdì 21 Giugno 2013 17:41 - Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno 2013 08:55 La Norma CEI 0-21, la uova regola tecica di coessioe BT Per quato riguarda gli impiati elettrici, oltre alle prescrizioi della Norma CEI 64-8 e successive variati, occorre teere i cosiderazioe u ulteriore

Dettagli

Impostazione del sistema di montaggio software Avid

Impostazione del sistema di montaggio software Avid a Impostazioe del sistema di motaggio software Avid Iformazioi importati Si cosiglia di leggere tutte le iformazioi riportate i queste istruzioi di istallazioe prima di collegare o utilizzare l'hardware.

Dettagli

Corso di Elementi di Impianti e macchine elettriche Anno Accademico 2014-2015

Corso di Elementi di Impianti e macchine elettriche Anno Accademico 2014-2015 Corso di Elemeti di Impiati e mahie elettriche Ao Aademico 014-015 Esercizio.1 U trasformatore moofase ha i segueti dati di targa: Poteza omiale A =10 kva Tesioe omiale V 1 :V =480:10 V Frequeza omiale

Dettagli

Sistemi e Tecnologie della Comunicazione

Sistemi e Tecnologie della Comunicazione Sistemi e ecologie della Comuicazioe Lezioe 4: strato fisico: caratterizzazioe del segale i frequeza Lo strato fisico Le pricipali fuzioi dello strato fisico soo defiizioe delle iterfacce meccaiche (specifiche

Dettagli

Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06

Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06 Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06 Foto Foto estera estera scambiatore i i fuzioe fuzioe 20/01/2006 Pagia 1 Iformazioi geerali Impiato dedicato al recupero calore a valle del filtro a maiche.

Dettagli

VALVOLE A LUCE REGOLABILE MOTORIZZATE

VALVOLE A LUCE REGOLABILE MOTORIZZATE Bollettino E1671 rev04 11/09/08 VALVOLE A LUCE REGOLABILE MOTORIZZATE SERIE VL-2R-CMAP CARATTERISTICHE Caratteristiche della valvola: Corpo valvola (serie 4/6/8 VL): AVP Corpo valvola (serie 10/12/16/20/24/32

Dettagli

Trasmettitore per gas PrimaX Il rilevatore di gas versatile per soddisfare le vostre esigenze

Trasmettitore per gas PrimaX Il rilevatore di gas versatile per soddisfare le vostre esigenze Trasmettitore per gas PrimaX Il rilevatore di gas versatile per soddisfare le vostre esigeze Perché ogi vita ha uo scopo Facilità d uso, versatilità ed affidabilità Il uovo stile modulare Il uovo trasmettitore

Dettagli

REGOLATORI DI RAPPORTO GAS/ARIA CALDA - RAP. 1:1

REGOLATORI DI RAPPORTO GAS/ARIA CALDA - RAP. 1:1 REGOLATORI DI RAPPORTO GAS/ARIA CALDA - RAP. 1:1 SERIE FCR-REG CARATTERISTICHE Corpo e sede valvola: ghisa G20 Disco valvola: AISI 303 Alberino portante: AISI 303 Diafrai: Goa nitrilica / nylon Pressione

Dettagli

Manuale d uso ed installazione Modulo GSM DOPPIO Ver. 1.0

Manuale d uso ed installazione Modulo GSM DOPPIO Ver. 1.0 Mauale d uso ed istallazioe Modulo GSM DOPPIO Ver. 1.0 Avverteza Tutti i prodotti Keyless soo certificati e garatiti solo se istallati da persoale qualificato. Prima di iiziare l istallazioe, accertarsi

Dettagli

Accessori. Indice. Funzionalità degli accessori... 5/2. Accessori di normale fornitura... 5/3. Accessori forniti a richiesta...

Accessori. Indice. Funzionalità degli accessori... 5/2. Accessori di normale fornitura... 5/3. Accessori forniti a richiesta... Accessori Idice Fuzioalità degli accessori... /2 Accessori di ormale foritura... /3 Accessori foriti a richiesta... /4 Sgaciatori di apertura e chiusura... /6 Sgaciatore di miima tesioe... /8 Motoriduttore

Dettagli

la climatizzazione professionale: refrigeratori aria-acqua

la climatizzazione professionale: refrigeratori aria-acqua la climatizzazioe professioale: refrigeratori aria-acqua 20 REFRIGERATORI ARIA-ACQUA IN POMPA DI CALORE JFP E, JFP E-P CON VENTILATORI ASSIALI 22 REFRIGERATORI ARIA-ACQUA IN POMPA DI CALORE JFM E, JFM

Dettagli

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende)

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende) Spazio per timbri DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (isege, targhe, affissi pubblicitari e tede) Al Servizio Edizia Privata del Comue di PAVIA DI UDINE La D.I.A. va presetata i bollo ( 14,62) quado costituisca

Dettagli

Quaderni di applicazione tecnica N.9 La comunicazione via Bus con gli interruttori ABB

Quaderni di applicazione tecnica N.9 La comunicazione via Bus con gli interruttori ABB Quaderi di applicazioe tecica N.9 La comuicazioe via Bus co gli iterruttori ABB Quaderi di Applicazioe Tecica Idice 1 Itroduzioe... 2 2 La comuicazioe digitale... 3 2.1 I protocolli di comuicazioe...

Dettagli

Pagina del titolo. Avid ISIS Guida client

Pagina del titolo. Avid ISIS Guida client Pagia del titolo Avid ISIS Guida cliet Sommario Capitolo 1 Cofigurazioe e istallazioe di Avid ISIS Cliet Maager.................... 5 Istallazioe scheda e driver Itel Pro/1000...................................

Dettagli

A = 10 log. senϕ = n n (3)

A = 10 log. senϕ = n n (3) CORSO DI LABORATORIO DI FISICA A Misure co fibre ottiche Scopo dell esperieza è la misura dell atteuazioe e dell apertura umerica di fibre ottiche di tipo F-MLD-500. Teoria dell esperieza La fisica sulla

Dettagli

Le onde elettromagnetiche. Origine e natura, spettro delle onde e.m., la polarizzazione

Le onde elettromagnetiche. Origine e natura, spettro delle onde e.m., la polarizzazione Le ode elettromagetiche Origie e atura, spettro delle ode e.m., la polarizzazioe Origie e atura delle ode elettromagetiche: Ua carica elettrica che oscilla geera u campo elettrico E che oscilla e a questo

Dettagli

La seconda generazione ProStar

La seconda generazione ProStar La secoda geerazioe ProStar Il ProStar è u regolatore di carica solare comadato da u microprocessore che, oltre alla protezioe di scarica bassa e di sovraccarico, dispoe di varie altre fuzioi. P.es. a

Dettagli

Nova PARVA R *1796209066* NOTE D IMPIEGO E TECNICHE PER L INSTALLAZIONE 17962.0906.6 4206 36A5 IT

Nova PARVA R *1796209066* NOTE D IMPIEGO E TECNICHE PER L INSTALLAZIONE 17962.0906.6 4206 36A5 IT *796209066* 7962.0906.6 206 65 IT Nova PRV R NOTE D IMPIEGO E TECNICHE PER L BISI S.p.. 75 Veroa (Italy) Via Leopoldo Biasi, Tel. 05---80 90 Fax 05---80 90 222 Iterethttp://www.biasi.it Stabilimeto: 70

Dettagli

serie COMIGNOLI Realizzato in acciaio inox AISI 316L BA n Parete interna liscia n Adattabilità ad ogni situazione (UNI 7129 parte3)

serie COMIGNOLI Realizzato in acciaio inox AISI 316L BA n Parete interna liscia n Adattabilità ad ogni situazione (UNI 7129 parte3) S I S T E M I F U M A R I serie COMIGNOLI Realizzato i acciaio iox AISI 316L BA Parete itera liscia Adattabilità ad ogi situazioe (UNI 7129 parte3) Facile e veloce da motare Desig piacevole e progettazioe

Dettagli

Manuale dell utente del notebook Sony PCG-GRX416G

Manuale dell utente del notebook Sony PCG-GRX416G Mauale dell utete del otebook Soy PCG-GRX416G Iformazioi prelimiari Iformazioi prelimiari Avviso 2002 Soy Corporatio. Tutti i diritti riservati. Il presete mauale e il software ivi descritto o possoo essere

Dettagli

Manuale dell utente del notebook Sony PCG-F801

Manuale dell utente del notebook Sony PCG-F801 Mauale dell utete del otebook Soy PCG-F801 2 Mauale dell utete del otebook Soy Avviso per gli uteti 2000 Soy Corporatio. Tutti i diritti riservati. Il presete mauale e il software ivi descritto o possoo

Dettagli

Accessori. Occhi spia. PSLT & PSHT (E5711 rev. 05-07/06/2011)

Accessori. Occhi spia. PSLT & PSHT (E5711 rev. 05-07/06/2011) Accessori Occhi spia PSLT & PSHT (E5711 rev. 05-07/06/2011) AVVERTENZE GENERALI: SMALTIMENTO: ¾ Tutte le operazioni di installazione, manutenzione, accensione e taratura devono essere effettuate da personale

Dettagli

Approfondimenti di statistica e geostatistica

Approfondimenti di statistica e geostatistica Approfodimeti di statistica e geostatistica APAT Agezia per la Protezioe dell Ambiete e per i Servizi Tecici Cos è la geostatistica? Applicazioe dell aalisi di Rischio ai siti Cotamiati Geostatistica La

Dettagli

Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet

Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet APICE S.r.l. Via G.B. Vico, 45/b - 50053 Empoli (FI) Italy www.apice.org support@apice.org BUILDING AUTOMATION CONTROLLO ACCESSI RILEVAZIONE PRESENZE - SISTEMI

Dettagli

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy.

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy. Presetazioe Covezioe Corpo Volotari Garibaldii e Blu Eergy Srl per la promozioe delle Eergie Riovabili Le pricipali caratteristiche del progetto www.blu-eergy.it Diamo il ostro cotributo Blu Eergy e il

Dettagli

Numerazione binaria Pagina 2 di 9 easy matematica di Adolfo Scimone

Numerazione binaria Pagina 2 di 9 easy matematica di Adolfo Scimone Numerazioe biaria Pagia di 9 easy matematica di Adolfo Scimoe SISTEMI DI NUMERAZIONE Sistemi di umerazioe a base fissa Facciamo ormalmete riferimeto a sistemi di umerazioe a base fissa, ad esempio el sistema

Dettagli

Manuale dell'utente del notebook Sony PCG-NV209 / PCG-NV309

Manuale dell'utente del notebook Sony PCG-NV209 / PCG-NV309 Mauale dell'utete del otebook Soy PCG-V209 / PCG-V309 Iformazioi prelimiari Iformazioi prelimiari Avviso 2002 Soy Corporatio. Tutti i diritti riservati. Il presete mauale e il software ivi descritto o

Dettagli

L impianto elettrico nei servizi condominiali

L impianto elettrico nei servizi condominiali OBIETTIVO PROFEIONE L impiato elettrico ei servizi codomiiali Il codomiio cosiderato è costituito da quattro piai fuori terra co due scale itere; per ogi scala si hao due appartameti al primo e secodo

Dettagli

D Conversione in MJ 4. 87.5 sostenibile 3 : Parte bio

D Conversione in MJ 4. 87.5 sostenibile 3 : Parte bio Formato per la trasmissioe delle iformazioi ai sesi dell articolo 7bis comma 2 del decreto legislativo 21 marzo 2005,.66, come itrodotto dal comma 6 dell articolo 1 del decreto legislativo 31 marzo 2011.55

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa regioe puglia il lavoro e l iovazioe PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa Regioe Puglia cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi

Dettagli

Puntare sul futuro. Lo standard EnOcean per edifici sostenibili. Efficienza energetica. Interoperabilità. Pratica consolidata.

Puntare sul futuro. Lo standard EnOcean per edifici sostenibili. Efficienza energetica. Interoperabilità. Pratica consolidata. Putare sul futuro. Lo stadard EOcea per edifici sosteibili. Efficieza eergetica. Iteroperabilità. Pratica cosolidata. Tecologia radio seza batterie EOcea. Già oggi all avaguardia. ENOCEAN È LA CHIAVE PER

Dettagli

Motori maxon DC e maxon EC Le cose più importanti

Motori maxon DC e maxon EC Le cose più importanti Motori maxo DC e maxo EC Il motore come trasformatore di eergia Il motore elettrico trasforma la poteza elettrica P el (tesioe U e correte I) i poteza meccaica P mech (velocità e coppia M). Le perdite

Dettagli

Catalogo Nautica 2013

Catalogo Nautica 2013 Catalogo Nautica 2013 Sommario Beveuti i Webasto Novità Siamo qui per sviluppare il vostro busiess Prodotti per il riscaldameto 4 5 6 Prodotti per ilriscaldameto 9 Accessori per 43 i sistemi di riscaldameto

Dettagli

PQA819 PQA820. Manuale d uso

PQA819 PQA820. Manuale d uso PQA819 PQA820 Mauale d uso Copyright HT ITALIA 2014 Versioe IT 2.01-26/05/2014 IT 1 PQA819 - PQA820 Idice: 1. PRECAUZIONI E MISURE DI SICUREZZA... 3 1.1. Istruzioi prelimiari... 3 1.2. Durate l uso...

Dettagli

Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet. (Foto) Manuale d installazione e d uso V1.00

Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet. (Foto) Manuale d installazione e d uso V1.00 Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet (Foto) Manuale d installazione e d uso V1.00 Le informazioni incluse in questo manuale sono di proprietà APICE s.r.l. e possono essere cambiate senza preavviso.

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

Guida dell utente. Serie VGC-V3 (PCV-E31M/PCV-F31M)

Guida dell utente. Serie VGC-V3 (PCV-E31M/PCV-F31M) Guida dell utete Serie VGC-V3 (PCV-E31M/PCV-F31M) 1 Leggimi subito Leggimi subito Avviso 2005 Soy Corporatio. Tutti i diritti riservati. Il presete mauale e il software ivi descritto o possoo essere riprodotti,

Dettagli

Copyright 2001 2006 Hewlett-Packard Development Company, L.P.

Copyright 2001 2006 Hewlett-Packard Development Company, L.P. Guida al software Media Ceter Solo le garazie per i prodotti e servizi HP soo esposte ei documeti della garazia esplicita che accompagao tali prodotti e servizi. Le iformazioi qui coteute o potrao i alcu

Dettagli

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità La sicurezza sul lavoro: obblighi e resposabilità Il Testo uico sulla sicurezza, Dlgs 81/08 è il pilastro della ormativa sulla sicurezza sul lavoro. I sostaza il Dlgs disciplia tutte le attività di tutti

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi - Nuove Iiziative d Impresa della Regioe Puglia i

Dettagli

BRUCIATORI PER TUBI RADIANTI

BRUCIATORI PER TUBI RADIANTI CARATTERISTICHE BRUCIATORI PER TUBI RADIANTI SERIE RT Bollettino E3900 rev09 10/02/15 Corpo miscelatore: ghisa G25 Collettore: ghisa G25 Tubo parafiaa: AISI304 /AISI310 Testa di combustione: AISI310 Flangia

Dettagli

Benne per pale. Accessori

Benne per pale. Accessori Bee per pale Accessori Ua bea Bobcat per ogi tipo di applicazioe Bobcat offre la possibilità di scegliere tra diversi tipi di bee Bea per costruzioe e idustria (bea C/I) La più robusta tra le bee Bobcat,

Dettagli

PageScope Enterprise Suite. End to End Printing Administration. Solutions PageScope Enterprise Suite

PageScope Enterprise Suite. End to End Printing Administration. Solutions PageScope Enterprise Suite Eterprise Suite Ed to Ed Pritig Admiistratio Solutios Eterprise Suite Eterprise Suite Gestioe cetralizzata, flessibilità co efficieza assoluta. Nel modo degli affari di oggi, il tempo ha u ruolo esseziale.

Dettagli

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite 4. Metodo seiprobabilistico agli stati liite Tale etodo cosiste el verificare che le gradezze che ifluiscoo i seso positivo sulla, valutate i odo da avere ua piccolissia probabilità di o essere superate,

Dettagli

Campi vettoriali conservativi e solenoidali

Campi vettoriali conservativi e solenoidali Campi vettoriali coservativi e soleoidali Sia (x,y,z) u campo vettoriale defiito i ua regioe di spazio Ω, e sia u cammio, di estremi A e B, defiito i Ω. Sia r (u) ua parametrizzazioe di, fuzioe della variabile

Dettagli

Manuale dell Hardware. Serie PCG-GRX

Manuale dell Hardware. Serie PCG-GRX Mauale dell Hardware Serie PCG-GRX Iformazioi prelimiari Iformazioi prelimiari Avviso 2003 Soy Corporatio. Tutti i diritti riservati. Il presete mauale e il software ivi descritto o possoo essere riprodotti,

Dettagli

BRUCIATORI DUAL FUEL SERIE XDF CARATTERISTICHE APPLICAZIONI. Bollettino E3610 rev04 30/01/00

BRUCIATORI DUAL FUEL SERIE XDF CARATTERISTICHE APPLICAZIONI. Bollettino E3610 rev04 30/01/00 CARATTERISTICHE Corpo miscelatore: ghisa G25 Piastrone: ghisa G25 Funzionamento con aria preriscaldata fino a: 450 C a olio: da 100 a 1.650 a gas: da 90 a 1.450 Pressione d aria e gas al bruciatore: 70

Dettagli

Manuale dell utente del notebook Sony PCG-GRV516G

Manuale dell utente del notebook Sony PCG-GRV516G Mauale dell utete del otebook Soy PCG-GRV516G Iformazioi prelimiari Iformazioi prelimiari Avviso 2002 Soy Corporatio. Tutti i diritti riservati. Il presete mauale e il software ivi descritto o possoo essere

Dettagli

Motore Asincrono Trifase

Motore Asincrono Trifase Motore Asicroo Trifase Il Motore Asicroo Trifase, vee per la prima volta realizzato da Galileo Ferraris el 1885. Esso viee alimetato direttamete dalla rete di distribuzioe, a tesioe e frequeza costati,

Dettagli

Informazioni sul software del notebook Sony PCG-GRZ515G

Informazioni sul software del notebook Sony PCG-GRZ515G del otebook Soy PCG-GRZ515G Iformazioi prelimiari Iformazioi prelimiari Avviso Questo prodotto cotiee software di proprietà di Soy e cocesso i liceza da altri produttori. L uso del software è soggetto

Dettagli

Power Factor Corrector

Power Factor Corrector Migliorare le restazioi dei sistemi switchig PFC (Power Factor Correctio) Claudio Damilao High Power Products Divisio FAE Vishay Semicoductor Italiaa Bologa 26 Settembre 2006 ag 1/30 Power Factor Corrector

Dettagli

Manuale dell hardware. Serie PCG-TR Serie PCG-Z1 Serie PCG-V505

Manuale dell hardware. Serie PCG-TR Serie PCG-Z1 Serie PCG-V505 Serie PCG-TR Serie PCG-Z1 Serie PCG-V505 Iformazioi prelimiari Iformazioi prelimiari Avviso 2003 Soy Corporatio. Tutti i diritti riservati. Il presete mauale e il software ivi descritto o possoo essere

Dettagli

EDICOM si impegna con i propri Clienti a rispettare tre variabili fondamentali per garantire la qualità del servizio:

EDICOM si impegna con i propri Clienti a rispettare tre variabili fondamentali per garantire la qualità del servizio: EDICOM, Service Level Agreemet Termii e Codizioi www.edicomgroup.com EDICOM si impega co i propri Clieti a rispettare tre variabili fodametali per garatire la qualità del servizio: DISPONIBILITÀ della

Dettagli

Manuale hardware. Serie PCV-W (PCV-9913)

Manuale hardware. Serie PCV-W (PCV-9913) Serie PCV-W (PCV-9913) Leggimi subito Leggimi subito Avviso 2004 Soy Corporatio. Tutti i diritti riservati. Il presete mauale e il software ivi descritto o possoo essere riprodotti, tradotti o adattati

Dettagli

ELETTROPOMPE MONOBLOCCO GEMELLARI IN LINE

ELETTROPOMPE MONOBLOCCO GEMELLARI IN LINE NOCCHI A2LD - A4LD ELETTROPOMPE MONOBLOCCO GEMELLARI IN LINE Pompa cetrifuga moogirate accoppiata tramite laterotto, asicroo i costruzioe chiusa co vetilazioe estera. Teuta sull albero di tipo meccaico.

Dettagli

Un modello di interazione tra CPU e dispositivi di I/O

Un modello di interazione tra CPU e dispositivi di I/O Idice lezioe: Richiami e otazioi: Abbiamo visto: sistema moolitico (I + E + O) dividiamo I e O da E, e affidiamo loro ua CPU replichiamo gli I e gli O per parallelizzare sigolarmete gli I e O Parallelizzazioe

Dettagli

Sommario. Metodologie di progetto. Introduzione. Modello del Sistema. Diagramma a Blocchi. Progetto

Sommario. Metodologie di progetto. Introduzione. Modello del Sistema. Diagramma a Blocchi. Progetto Sommario Metodologie di progetto Massimo Violate troduzioe Progetto a Livello Porte Logiche Progetto a Livello Registri Progetto a Livello Sistema. troduzioe U sistema è ua collezioe di oggetti, compoeti,

Dettagli

Elettronica. Gateway di comunicazione per controlli fiamma Esa Estro ESA BRIDGE & EXP-3 (E7015 rev. 01-27/06/2012)

Elettronica. Gateway di comunicazione per controlli fiamma Esa Estro ESA BRIDGE & EXP-3 (E7015 rev. 01-27/06/2012) Elettronica Gateway di comunicazione per controlli fiamma Esa Estro BRIDGE & EXP-3 (E705 rev. 0-27/06/202) BRIDGE & EXP-3 - E705 rev. 0-27/06/2 AVVERTENZE GENERALI: SMALTIMENTO: - Tutte le operazioni di

Dettagli

Informazioni sul software del notebook Sony PCG-QR10

Informazioni sul software del notebook Sony PCG-QR10 Iformazioi sul software del otebook Soy PCG-QR10 Iformazioi prelimiari Iformazioi prelimiari Avviso Questo prodotto cotiee software di proprietà di SOY e cocesso i liceza da terzi.. L uso del software

Dettagli

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE CE1_AD/P2 Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione Versione 01.10/12 CE1_AD/P2: dispositivo elettronico programmabile

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

zehnder toga Descrizione del prodotto

zehnder toga Descrizione del prodotto zehder toga Descrizioe del prodotto Descrizioe fuzioameto ad acqua calda e misto o scaldasalviette Zehder Toga è prodotto co le più avazate teciche: saldature laser ivisibili e vericiatura a polveri epossidiche

Dettagli

Esercitazione 2 Progetto e realizzazione di un semplice sintetizzatore musicale basato su FPGA

Esercitazione 2 Progetto e realizzazione di un semplice sintetizzatore musicale basato su FPGA Architetture dei sistemi itegrati digitali Alessadro Bogliolo Esercitazioe 2 Progetto e realizzazioe di u semplice sitetizzatore musicale basato su FPGA (A) Defiizioe della specifica ed esperimeti prelimiari

Dettagli

L ALIMENTAZIONE DEI MOTORI ASINCRONI

L ALIMENTAZIONE DEI MOTORI ASINCRONI White Paper 07 2010 L ALIMENTAZIONE DEI MOTORI ASINCRONI Author: Frack Weibissiger INFORMAZIONI GENERALI I motori asicroi trifase soo macchie elettriche molto robuste, che ecessitao di poca mautezioe,

Dettagli

Sommario 1. Definizione di una rete CAN... 3 1.1 Collegamento della rete... 3 1.2 Specifiche del cavo... 4 2. Introduzione... 4 3.

Sommario 1. Definizione di una rete CAN... 3 1.1 Collegamento della rete... 3 1.2 Specifiche del cavo... 4 2. Introduzione... 4 3. Sommario 1. Definizione di una rete CAN.............................. 3 1.1 Collegamento della rete............................ 3 1.2 Specifiche del cavo............................... 4 2. Introduzione.........................................

Dettagli

DOMUSLIFT XL IGV ISTRUZIONI DI MANUTENZIONE. Piattaforma elevatrice DIRETTA TELESCOPICA F17PB05

DOMUSLIFT XL IGV ISTRUZIONI DI MANUTENZIONE. Piattaforma elevatrice DIRETTA TELESCOPICA F17PB05 DOMUSLIFT XL Piattaforma elevatrice 01/04/10 Rev. 3 Via Di Vittorio, 21 20060 Vigate Milao Italy Tel 029127.1 Fax 02960423 IGV www.igvlift.com www.domuslift.com e-mail:igvmail@igvlift.com PAGINA : 1/8

Dettagli

evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO Un obiettivo comune a milioni di famiglie: risparmiare energia senza rinunciare al comfort.

evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO Un obiettivo comune a milioni di famiglie: risparmiare energia senza rinunciare al comfort. evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO U obiettivo comue a milioi di famiglie: risparmiare eergia seza riuciare al comfort. evohome Risparmiare eergia o è mai stato così Esistoo molte soluzioi per otteere

Dettagli

CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE. Di seguito verranno utilizzati i seguenti simboli:

CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE. Di seguito verranno utilizzati i seguenti simboli: PROPOSTA DI UN PROTOCOLLO DI PROVE PER IL CONTROLLO DELLE CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE FINALITÀ Nel campo edile l utilizzo di rivestimeti esteri da riportare sulle

Dettagli

9. MACCHINE CON COLLETTORE A LAMELLE (A CORRENTE CONTINUA).

9. MACCHINE CON COLLETTORE A LAMELLE (A CORRENTE CONTINUA). 9. MACCHINE CON COLLETTOE A LAMELLE (A COENTE CONTINUA). 1. Geeralità e caratteristiche costruttive. Itrisecamete più complesse delle macchie sicroe e asicroe, le macchie co collettore a lamelle soo ate

Dettagli

BARRE TEMPE- R ATE A INDUZIO- NE RETTIFICATE MATERIE PRIME POSSIBILE UTILIZZO BARRE CROMATE. M ATERIALE Acciaio: UNI C 53 (W Nr 1.

BARRE TEMPE- R ATE A INDUZIO- NE RETTIFICATE MATERIE PRIME POSSIBILE UTILIZZO BARRE CROMATE. M ATERIALE Acciaio: UNI C 53 (W Nr 1. 7 M ATERIE PRIME pag 83 BARRE TEMPERATE A INDUZIONE RETTIFICATE POSSIBILE UTILIZZO BARRE CROMATE pag 84 WOLFRAMIO ACCIAIO DA UTENSILI PER LAVORAZIONE A F R E D D O pag 8 WOLFRAMIO TRATTAMENTO TERMICO WOLFRAMIO

Dettagli

PCG-NV105 PCG-NV105. Specifiche. Numero modello. Sistema operativo. Processore. Disco rigido. RAM standard. RAM massima. Schermo LCD.

PCG-NV105 PCG-NV105. Specifiche. Numero modello. Sistema operativo. Processore. Disco rigido. RAM standard. RAM massima. Schermo LCD. Specifiche PCG-V105 PCG-V105 1 umero modello Sistema operativo Processore Disco rigido RAM stadard RAM massima Schermo LCD Memoria cache L2 MPEG Grafica Fuzioalità audio PCG-V105 PCG-9D7M Microsoft Widows

Dettagli

Contenuti. istruzioni PeR la SiCuReZZa CONTENTS. Istruzioni sulla Sicurezza 3. n n n n n

Contenuti. istruzioni PeR la SiCuReZZa CONTENTS. Istruzioni sulla Sicurezza 3. n n n n n Mauale dell'utete Coteuti CONTENTS istruzioi PeR la SiCuReZZa Istruzioi sulla Sicurezza 3 Tasti del Paello Frotale 4-5 Telecomado 6-7 Meù Pricipale 8-9 Modalità Tuer 10-11 Riproduzioe 12-13 Setup 14-25

Dettagli

Siemens AG 2008. Soluzioni di reti per PROFIBUS. secondo IEC 61158 e EN 50170. Brochure tecnica Aprile 2008 SIMATIC NET. www.siemens.

Siemens AG 2008. Soluzioni di reti per PROFIBUS. secondo IEC 61158 e EN 50170. Brochure tecnica Aprile 2008 SIMATIC NET. www.siemens. Siemes AG 2008 Soluzioi di reti per PROFIBUS secodo IEC 61158 e EN 50170 Brochure tecica Aprile 2008 SIMATIC NET www.siemes.com/simatic-et Siemes AG 2008 PROFIBUS Paoramica del sistema Itroduzioe PROFIBUS

Dettagli

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Defiire lo strumeto matematico ce cosete di studiare la cresceza e la decresceza di ua fuzioe Si comicia col defiire cosa vuol dire ce ua fuzioe è crescete. Defiizioe:

Dettagli

Unità intelligenti serie DAT9000

Unità intelligenti serie DAT9000 COMPONENTI PER L ELETTRONICA INDUSTRIALE E IL CONTROLLO DI PROCESSO Unità intelligenti serie DAT9000 NUOVA LINEA 2010 www.datexel.it serie DAT9000 Le principali funzioni da esse supportate, sono le seguenti:

Dettagli

Come migliorare l'efficienza energetica Quaderni di Automazione

Come migliorare l'efficienza energetica Quaderni di Automazione OMRON Come migliorare l'efficieza eergetica Quaderi di Automazioe Idice Itroduzioe... 1 Motori asicroi ed iverter... 3 Applicazioi...7 Pompe cetrifughe...9 Vetilatori...17 Compressori...21 Ascesori...25

Dettagli

Margherita Napoli 29-04-2002. u disco rigido, cd-rom o nastro inserito nell unit. u libreria di nastri o collezione di cd-rom

Margherita Napoli 29-04-2002. u disco rigido, cd-rom o nastro inserito nell unit. u libreria di nastri o collezione di cd-rom Cosa soo? Le Memorie Secodarie (di Massa) Tipo di memorie i grado di coservare u elevata quatit di dati. Scheda perforata: primo esempio di memoria di massa. 1 2 Tipi di Memorie di Massa Caratteristiche

Dettagli

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014)

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014) Itroduzioe all assicurazioe. (Dispesa per il corso di Microecoomia per maager. Prima versioe, marzo 2013; versioe aggiorata, marzo 2014) Massimo A. De Fracesco Uiversità di Siea March 14, 2014 1 Prezzo

Dettagli

Statistica 1 A.A. 2015/2016

Statistica 1 A.A. 2015/2016 Corso di Laurea i Ecoomia e Fiaza Statistica 1 A.A. 2015/2016 (8 CFU, corrispodeti a 48 ore di lezioe frotale e 24 ore di esercitazioe) Prof. Luigi Augugliaro 1 / 19 Iterdipedeza lieare fra variabili quatitative

Dettagli

Le carte di controllo

Le carte di controllo Le carte di cotrollo Dott.ssa Bruella Caroleo 07 dicembre 007 Variabilità ei processi produttivi Le caratteristiche di qualsiasi processo produttivo soo caratterizzate da variabilità Le cause di variabilità

Dettagli

DISTRIBUZIONI DOPPIE

DISTRIBUZIONI DOPPIE DISTRIBUZIONI DOPPIE Fio ad ora abbiamo visto teciche di aalisi dei dati per il solo caso i cui ci si occupi di u solo carattere rilevato su u collettivo (distribuzioi semplici). I termii formali fio ad

Dettagli

Informazioni sul software del notebook Sony PCG-FX209K

Informazioni sul software del notebook Sony PCG-FX209K Iformazioi sul software del otebook Soy PCG-FX209K Attezioe Attezioe Avviso Questo prodotto cotiee software di proprietà di Soy e cocesso i liceza da terzi. L uso del software è soggetto ai termii e alle

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

WIN6. Limitatore di carico. Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme.

WIN6. Limitatore di carico. Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme. WIN6 Limitatore di carico Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme. Limitazione del carico a doppia sicurezza mediante connessione di 2 unità. Limitazione

Dettagli

AUTOMAZIONE PER BARRIERE STRADALI

AUTOMAZIONE PER BARRIERE STRADALI AUTOMAZIONE PER BARRIERE STRADALI ATTENZIONE!! Prima di effettuare l'installazione, leggere attentamente questo manuale che è parte integrante di questa confezione. I nostri prodotti se installati da personale

Dettagli

Perfezionamento del riconoscimento vocale

Perfezionamento del riconoscimento vocale CAPITOL 3 Perfezioameto del ricooscimeto vocale Operazioi co il vocabolario di Drago NaturallySpeakig Se Drago NaturallySpeakig ricoosce ua parola i modo errato, è possibile che tale lemma o sia icluso

Dettagli

Capitolo 27. Elementi di calcolo finanziario EEE 2015-2016

Capitolo 27. Elementi di calcolo finanziario EEE 2015-2016 Capitolo 27 Elemeti di calcolo fiaziario EEE 205-206 27. Le diverse forme dell iteresse Si defiisce capitale (C) uo stock di moeta dispoibile i u determiato mometo. Si defiisce iteresse (I) il prezzo d

Dettagli

IL CALCOLO COMBINATORIO

IL CALCOLO COMBINATORIO IL CALCOLO COMBINATORIO Calcolo combiatorio è il termie che deota tradizioalmete la braca della matematica che studia i modi per raggruppare e/o ordiare secodo date regole gli elemeti di u isieme fiito

Dettagli

Probabilità e Statistica I

Probabilità e Statistica I Probabilità e Statistica I Elvira Di Nardo (Dipartimeto di Matematica) Uiversità degli Studi della Basilicata e-mail:diardo@uibas.it http://www.uibas.it/uteti/diardo/home.html Tel:097/05890 Prerequisiti:

Dettagli

La stima per capitalizzazione dei redditi

La stima per capitalizzazione dei redditi La stima per capitalizzazioe dei redditi 24.X.2005 La stima per capitalizzazioe La capitalizzazioe dei redditi è l operazioe matematico-fiaziaria che determia l ammotare del capitale - il valore di mercato

Dettagli

MANUALE ISTRUZIONI COD. 251/92. Motori, azionamenti, accessori e servizi per l'automazione

MANUALE ISTRUZIONI COD. 251/92. Motori, azionamenti, accessori e servizi per l'automazione MANUALE ISTRUZIONI COD. 251/92 CONFORMITA EMC Motori, azionamenti, accessori e servizi per l'automazione Via Ugo Foscolo 2-363 CALDOGNO (VI)- ITALIA Tel.: 444-95566 Fax: 444-95593 Email: info@rowan.it

Dettagli

CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE

CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE 5.. Itroduzioe La Teoria della Similitudie ha pricipalmete due utilizzi: Estedere i risultati otteuti testado ua sigola macchia ad altre codizioi operative o a ua famiglia

Dettagli

ID 983-985 LX (/C/CK)

ID 983-985 LX (/C/CK) I cod. 9IS3 rel. 34 ID 983-985 LX (CCK) cotrollori elettroici per uità refrigerati vetilate INTERFACCIA UTENTE L utete dispoe di u displa e di quattro tasti per il cotrollo dello stato e la programmazioe

Dettagli

Interesse e formule relative.

Interesse e formule relative. Elisa Battistoi, Adrea Frozetti Collado Iteresse e formule relative Esercizio Determiare quale somma sarà dispoibile fra 7 ai ivestedo oggi 0000 ad u tasso auale semplice del 5% Soluzioe Il diagramma del

Dettagli

Soluzione del tema di Informatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Prof. Mauro De Berardis Itis Teramo Mercurio 2011 Prova scritta di

Soluzione del tema di Informatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Prof. Mauro De Berardis Itis Teramo Mercurio 2011 Prova scritta di Soluzioe del tema di Iformatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Sessioe ordiaria Esame di Stato 2011 Tema di Iformatica - Progetto: Mercurio Soluzioe proposta da: Co il termie Web 2.0 si

Dettagli

Elementi di matematica finanziaria

Elementi di matematica finanziaria Elemeti di matematica fiaziaria 18.X.2005 La matematica fiaziaria e l estimo Nell ambito di umerosi procedimeti di stima si rede ecessario operare co valori che presetao scadeze temporali differeziate

Dettagli

AFFIDABILITÀ. Capitolo 16 - 16.1 -

AFFIDABILITÀ. Capitolo 16 - 16.1 - Capitolo 16 AFFIDABILITÀ - 16.1 - 16.1 Itroduzioe Si defiisce affidabilità l'abilità di u dispositivo (sia esso u compoete o u sistema) di fuzioare correttamete sotto be precise codizioi d'uso per u certo

Dettagli

SUCCESSIONI E SERIE NUMERICHE

SUCCESSIONI E SERIE NUMERICHE SUCCESSIONI E SERIE NUMERICHE. Successioi umeriche a. Defiizioi: successioi aritmetiche e geometriche Cosideriamo ua sequeza di umeri quale ad esempio:,5,8,,4,7,... Tale sequeza è costituita mediate ua

Dettagli