PROGETTO DI CASA NEL MONDO COMPETENZE CHIAVE PER UNA CITTADINANZA SOSTENIBILE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO DI CASA NEL MONDO COMPETENZE CHIAVE PER UNA CITTADINANZA SOSTENIBILE"

Transcript

1 Fndazine Cgeme Onlus PROGETTO DI CASA NEL MONDO COMPETENZE CHIAVE PER UNA CITTADINANZA SOSTENIBILE GRUPPO 1 Cmpsizine del grupp: Alessia Mutti (IC Castegnat - Infanzia), Filmena Tartaglia IC Erbusc Primaria), Maria Rsa Facchetti (IC Rudian Primaria), Saralaura Muratri (IC Pntgli Primaria), Stella Bsetti (IC Castelcvati Primaria), Liliana Brigli (IC Adr Secndaria 1 grad), Michela Rugari (IC Cazzag Secndaria 1 grad), Simna Giambra (IC Cccagli Secndaria 1 grad), Mari Martini (crdinatre). SOTTOGRUPPO DI SCUOLA PRIMARIA Cmpetenza: Utilizzare la lingua, i simbli e i testi in maniera interattiva 1. ANALISI DELLA COMPETENZA 1. 2 MAPPA CONCETTUALE PER LA RUBRICA GENERALE 1

2 1. 2 INDICATORI DIMENSIONI COMPRENSIONE DEL CONTESTO RIEVOCAZIONE E RICERCA DELLE CONOSCENZE INDICATORI Cmprende il cmpit Si prcura i materiali utili Rievca prprie esperienze/cnscenze Ricerca infrmazini attingend a varie fnti Selezina le infrmazini pertinenti e imprtanti ORGANIZZAZIONE DELLE Elabra una mappa un schema CONOSCENZE Organizza le frme testuali in base alla finalità cmunicativa Segue un fil lgic nella cmunicazine PRODUZIONE ORALE E SCRITTA Sceglie il lessic adeguat Rispetta l rtgrafia Cstruisce frasi crrette Cllega fra lr le frasi in md crrett Usa strumenti dispnibili Tiene cnt dei cntributi altrui INTERAZIONE/COOPERAZIONE Presta attenzine ai bisgni degli altri Segue il fil del discrs Prende iniziative persnali Interagisce Riflette su quant ha cmunicat, si CONSAPEVOLEZZA/ autcrregge e integra le prprie cmunicazini AUTOREGOLAZIONE Cura la prpria cmunicazine Agisce in md autnm Assume iniziative persnali Ricerca una sluzine dei prblemi che si pngn Riflette su quant ha cmunicat e cnfrnta cn le fnti MOTIVAZIONE Dimstra interesse Persiste nel lavr Riesce a superare scgli e mmenti di crisi Si rende cnt del significat del cmpit che deve affrntare Si sente capace di affrntare il cmpit assegnat 1. 3 RUBRICA VALUTATIVA CON DESCRITTORI 2

3 AVANZATO INTERMEDIO ESSENZIALE PARZIALE DIMENSIONI COMPRENSIONE DEL CONTESTO RIEVOCAZIONE E RICERCA DELLE CONOSCENZE ORGANIZZAZIONE DELLE CONOSCENZE PRODUZIONE ORALE E SCRITTA Cmprende la cnsegna e predispne, cn sicurezza, il materiale da utilizzare per svlgere il cmpit. Rievca, attingend alla prpria memria, le esperienze, le cnscenze e le abilità e le sa utilizzare cn padrnanza nell affrntare il cmpit assegnat. Ricerca e selezina tutte le infrmazini utili alla cmprensine dell argment (principali e secndarie). Elabra in md autnm una mappa un schema al fine di rganizzare le cnscenze. Struttura le cnscenze cn rigre lgic e cn una frma testuale diversificata (narrativa, descrittiva, espsitiva ), in base alle finalità cmunicative. Elabra, presenta e spiega la scaletta del prpri intervent. Sviluppa il test scritt in md equilibrat in tutte le sue parti e cn una ricchezza di elementi. Frmula frasi sintatticamente e rtgraficamente crrette, utilizzand in md apprpriat il lessic specific. Cmprende la cnsegna in md generic e, chiedend cnferme, predispne il materiale per svlgere il cmpit. Rievca, attingend alla prpria memria, le esperienze, le cnscenze e le abilità e le utilizza in genere cn sufficiente padrnanza per affrntare il cmpit assegnat. Ricerca e selezina quasi tutte le infrmazini utili alla cmprensine dell argment (sl le principali). Elabra, parzialmente stimlat, una mappa un schema al fine di rganizzare le cnscenze. In genere struttura le cnscenze cn rigre lgic, ricrrend ad una frma testuale diversificata (narrativa, descrittiva, espsitiva ), in base alle finalità cmunicative. Elabra, supprtat dall insegnante, una scaletta del prpri intervent che presenta in md crrett. In genere sviluppa il test scritt in md abbastanza equilibrat in tutte le sue parti fndamentali e cn una certa ricchezza di elementi. Frmula frasi quasi sempre crrette dal punt di vista mrf-sintattic e rtgrafic, utilizzand parle prprie per spiegare il cncett. Cmprende la cnsegna chiedend spiegazini ulteriri anche per predisprre il materiale utile all svlgiment del cmpit. Rievca, attingend alla prpria memria, alcune esperienze, cnscenze e labilità e le utilizza parzialmente per affrntare il cmpit assegnat. Ricerca e selezina le infrmazini essenziali, utili alla cmprensine dell argment. Supprtat da alcuni suggerimenti, elabra una mappa un schema al fine di rganizzare le cnscenze. Struttura le cnscenze cn un cert rigre lgic e, cn qualche stiml, ricrre ad una frma testuale diversificata (narrativa, descrittiva, espsitiva ), in base alle finalità cmunicative. Stende una scaletta incmpleta del prpri intervent, per cui richiede la crrezine dell insegnante e la legge. Avvalendsi del supprt dell insegnante, sviluppa il test scritt in md abbastanza equilibrat. Frmula frasi essenziali, nn sempre crrette dal punt di vista mrf-sintattic e rtgrafic. Cmprende la cnsegna in md parziale e richiede l aiut dell insegnante per predisprre il materiale utile all svlgiment del cmpit. Se stimlat, rievca, attingend alla prpria memria, pche esperienze e cnscenze e le utilizza saltuariamente per affrntare il cmpit assegnat. Supprtat dalla guida dell insegnante, ricerca e selezina le principali infrmazini utili ad affrntare il cmpit. Sl se guidat, elabra semplici schemi, cllegand le cnscenze cn scars rigre lgic. Cn la guida dell insegnante, trva i punti per stendere la scaletta del prpri intervent e li legge. Rispnde alle dmande guida dell insegnante in md essenziale. Scrive in md essenziale. INTERAZIONE/COOPERAZIONE Svlge pienamente la prpria parte e anche di più. Frnisce mlte idee per l svilupp del lavr di grupp. Assiste gli altri cmpagni di grupp. Svlge in md adeguat la prpria parte del lavr. Partecipa alla discussine dell argment. Offre incraggiament agli altri. E preccupat del prpri lavr. E cnvint a partecipare al lavr dagli altri membri del grupp. Qualche vlta ferisce i sentimenti dell altr cn il feedback. Trva una sluzine guidat dal grupp. E stat apertamente dur quand dava feedback. Rifiuta di ascltare il feedback. 3

4 Prende l iniziativa nell aiutare il grupp ad rganizzarsi. Esprime feed-back agli altri, carichi di dignità. Accetta vlentieri i feed-back dagli altri. Nel grupp cnfrnta, in md critic, le prprie sluzini cn quelle degli altri. Lavra in accrd cn gli altri membri del grupp. Esprime feed-back in mdi che nn ffendn. Accetta i feed-back ma cerca di dar lr pca imprtanza Nel grupp cnfrnta le prprie sluzini cn quelle degli altri Sstiene il prpri punt di vista sul la base del feedback ricevut. Nel grupp asclta le sluzini altrui, traendne spunti psitivi. base del feedback ricevut. Svlge il lavr quasi cme quell degli altri. Asclta gli altri, in rare ccasini suggerisce delle cse. CONSAPEVOLEZZA E AUTOREGOLAZIONE Si rende cnt degli errri nella frma e si autcrregge. Si rende cnt della cmpletezza/incmpletezza dei cncetti espsti ed agisce in md cerente apprtand nuve esemplificazini/mtivazini/argmentazini ppure ricercand nuve infrmazini, ancra, rifrmuland il prpri intervent. Basandsi sulle sue cnscenze e i dati a dispsizine iptizza strategie rislutive in md persnalizzat. Si rende cnt generalmente degli errri nella frma e si autcrregge. Su input dell insegnante, rifrmula pprtunamente e integra la prpria espsizine. Basandsi sulle sue cnscenze e i dati a dispsizine, iptizza una sluzine adeguata. Se sllecitat, si rende cnt degli errri e delle carenze nei cntenuti e nella frma e si autcrregge. Dp vari tentativi, iptizza una sluzine adeguata. Partecipa alle attività di cnfrnt in md passiv. Si rende pc cnt degli errri e delle carenze nei cntenuti e nella frma e raramente si autcrregge. Nn si rende cnt della situazine critica nella quale si trva. MOTIVAZIONE Cura cn mlta attenzine e interesse il lavr assegnat. Pne dmande a se stess, ai cmpagni e agli insegnanti sull argment e cerca spntaneamente delle infrmazini per arricchire la relazine. Cura cn una certa attenzine e interesse il lavr assegnat. Pne dmande a se stess, ai cmpagni e agli insegnanti sull argment e, su stimlazine, cerca delle infrmazini per arricchire la relazine. Se stimlat, cura cn una certa attenzine il lavr assegnat. Opprtunamente guidat, pne delle dmande sull argment e ricerca alcune infrmazini aggiuntive. Raramente si dimstra interessat al prpri lavr. Rinuncia facilmente a prseguire il lavr di frnte alle difficltà cmunque cura pc il lavr. Pne dmande, sl se stimlat e guidat. 4

5 2. COMPITO AUTENTICO 2.1 PRODOTTO ATTESO Organizzazine di un espsizine. Relazine sulle caratteristiche dei prdtti bilgici e nn bilgici; esse pssn cndizinare e rendere maggirmente cnsapevli le scelte alimentari di ciascun. Due ragazzi espngn le mtivazini che sttstann alla scelta dei prdtti bilgici e nn bilgici e rispndn alle dmande di chiariment e/ alle biezini dei sstenitri della tesi ppsta. Livell di classe: Scula primaria, classe quinta Valri di riferiment: si assume cme sfnd valriale la demcrazia, nn vilenza e pace, punt IV della Carta della Terra, in quant si ritiene che frnend/diffndend le infrmazini e le ragini che sttstann alle scelte individuali sia pssibile sensibilizzare le persne, a cminciare dai bambini, al rispett e alla cura dell ambiente. Valenze frmative: attravers il cmpit prpst, si intende sviluppare un pensier critic (testa), srrett da infrmazini puntuali, attravers un cnfrnt apert e rispetts nei cnfrnti dei punti di vista altrui (cure), che faccia da premessa ad un azine respnsabile (mani). Cnsegna perativa Dp aver vissut alcune esperienze legate alla tematica relativa alle differenze tra i prdtti bilgici e nn bilgici, all intern della nstra classe si sn frmati due gruppi cn pinini diverse: il prim, è schierat a favre della cltivazine e del cnsum del prdtt bilgic; il secnd a favre di quell nn bilgic, ssia del prdtt cltivat e distribuit in md tradizinale. L insegnante chiede che vengan scelti due ragazzi di diversa pinine ai quali dare la pssibilità di cnfrntarsi apertamente e civilmente. Essi ptrann esprre le ragini della lr scelta e sstenerle cn dati ggettivi e mtivazini di sens. Tempi e fasi del lavr Ogni alunn ha a dispsizine: 2 re per l espsizine il prpri intervent, prevedend anche l svlgiment di alcune prve (di utilizz strumenti, ). Alla fine, è prevedibile che alcuni bambini del pubblic pssan chiedere apprfndimenti ai due interlcutri. Risrse a dispsizine Labratri di infrmatica cn PC prvvisti di Office Elementi utili per l autvalutazine 5

6 Verrai valutat secnd i seguenti criteri: crrettezza e chiarezza dell espsizine rale tiplgia dei supprti grafici, bi e tri dimensinali predispsti per sstenere l espsizine md di utilizz degli stessi e dei sftware Segue un allegat al cmpit autentic, utile per la sua cmprensine e cntestualizzazine. Mtivazine Sn sempre più presenti, anche nei reparti frutta - verdura dei supermercati, i prdtti bilgici. Sn in vendita cn prezzi maggiri rispett a quelli tradizinali. Quali sn le mtivazini? Quali differenze? Saperi naturali (rilevazine delle precnscenze) Brainstrming di classe ed rganizzazine delle infrmazini emerse Mapping (devi sapere che) Cnfrnt della matrice cgnitiva di classe cn la mappa dell insegnante (relativa all epistemlgia delle discipline cinvlte) Visita al repart frutta e verdura del supermercat e racclta di infrmazini anche visive, attravers ftgrafie Intervista al direttre del supermercat Visita al negzi di prdtti bilgici e pssibilità di scattare ftgrafie Intervista al prprietari del negzi Applicazine (quel che devi fare) Cnfrnt delle sservazini (presentazine e dispsizine della merce in vendita, lcalizzazine del supermercat rispett alla cperativa, ) emerse dalle visite al repart frutta e verdura del supermercat cn quelle del negzi di prdtti bilgici. Transfer Elabrazine di una tabella che sintetizzi le differenze/smiglianze emerse dal cnfrnt e cmpletament cn cnclusini significative Registrazine e cmparazine di: ingredienti, prezzi, etichette e filiera dei prdtti reperiti bilgici e nn. Ricstruzine Preparazine di alcune slides di cnfrnt cn immagini e spiegazini sintetiche (è previst l us di PPT) Generalizzazine Stesura di un elenc di vantaggi e svantaggi relativi alla cltivazine e al cnsum di prdtti bilgici e nn. 6

7 2.2 Mappa cncettuale per la rubrica specifica 7

8 2.3 Indicatri DIMENSIONI INDICATORI/EVIDENZE COMPRENSIONE DEL CONTESTO RIEVOCAZIONE/ RICERCA DELLE CONOSCENZE ORGANIZZAZIONE DELLE CONOSCENZE SCELTA E USO STRUMENTI ESPOSIZIONE ORALE Cmprende il cmpit Si prcura i materiali utili Tiene cnt della finalità cmunicativa (espsizine) e degli interlcutri a cui si rivlge Rievca prprie esperienze/cnscenze Si dcumenta attingend a varie fnti Selezina le infrmazini pertinenti e imprtanti Elabra una mappa un schema Organizza il discrs in una frma espsitiva lgica Pianifica l intervent Organizza l espsizine in md lgic/crnlgic Usa in crciat di cnscenze/strumenti per miglirare l efficacia della cmunicazine Sceglie strumenti adeguati alla presentazine Li utilizza in md crrett ed efficace Utilizza una terminlgia specifica Usa frasi mrflgicamente e sintatticamente crrette È fluid nell espsizine Fa us di particlari significativi INTERAZIONE Tiene cnt delle richieste di chiariment Ribatte alle biezini altrui Asclta l espsizine altrui e frmula dmande di chiariment/biezini AUTOREGOLAZIONE Si autcrregge Rifrmula l espsizine per chiarire megli il pensier 8

9 2.4 Rubrica specifica DIMENSIONI AVANZATO 10 9 INTERMEDIO 8 ESSENZIALE 6-7 PARZIALE Men di 6 COMPRENSIONE DEL CONTESTO RIEVOCAZIONE/ RICERCA CONOSCENZE SU PRODOTTI BIOLOGICI/NON BIOLOGICI Cmprende la cnsegna e predispne, cn sicurezza, il materiale da utilizzare per svlgere il cmpit. Rievca, attingend alla prpria memria, le cnscenze inerenti ai prdtti bilgici e nn bilgici e le utilizza cn ttima padrnanza nell espsizine. Integra le cnscenze attravers il cnfrnt cn gli altri e attingend ad altre fnti. Cmprende la cnsegna in md generic e, chiedend cnferme, predispne il materiale per svlgere il cmpit. Rievca, attingend alla prpria memria, le cnscenze inerenti ai prdtti bilgici e nn bilgici e le utilizza cn buna padrnanza nell espsizine. Stimlat, integra le cnscenze cnfrntandsi cn i cmpagni e attingend ad altre fnti. Cmprende la cnsegna chiedend spiegazini ulteriri, anche per predisprre il materiale utile all svlgiment del cmpit. Rievca, attingend alla prpria memria, le cnscenze inerenti ai prdtti bilgici e nn bilgici e le utilizza cn sufficiente padrnanza nell espsizine. Guidat, integra le cnscenze inerenti all argment cnfrntandsi cn i cmpagni. Cmprende la cnsegna in md parziale e richiede l aiut dell insegnante per predisprre il materiale utile all svlgiment del cmpit. Rievca, attingend alla prpria memria, pche cnscenze inerenti ai prdtti bilgici e nn bilgici e le utilizza cn scarsa padrnanza. Opprtunamente stimlat, integra parzialmente le cnscenze persnali cn quelle dei cmpagni. ORGANIZZAZIONE CONOSCENZE SCELTA E USO STRUMENTI UTILI ALLA COMUNICAZIONE ESPOSIZIONE ORALE INTERAZIONE Selezina le cnscenze e le rganizza in md autnm e cn rigre lgic attravers una mappa un schema cmplet. Elabra una scaletta del prpri intervent; la presenta spiegand l rdine lgic e/ crnlgic, le relazini e le intercnnessini esistenti fra i diversi punti che la cmpngn. Sceglie strumenti e materiali adatti per un espsizine efficace (verbale, grafic simblic, tridimensinale e multimediale) in md autnm. Usa gli strumenti cn sicurezza e in md da arricchire l espsizine (cn esempi, immagini ). Frmula frasi crrette dal punt di vista mrf-sintattic, utilizzand in md apprpriat la termlgia specifica. Si esprime in md fluid, arricchend la cmunicazine di particlari significativi. Mtiva l us degli strumenti scelti per l espsizine. Rispnde in md articlat alle richieste di chiariment. Ribatte alle biezini altrui in md cn ricchezza di argmentazini e cn efficacia. Pne dmande di chiariment e/ rivlge Supprtat da alcuni suggerimenti, struttura una mappa un schema cmpleti e cn rigre lgic relativi all argment. Elabra una scaletta del prpri intervent, per la quale richiede una cnferma; la presenta spiegand l rdine lgic e/ crnlgic, le relazini e le intercnnessini esistenti fra i diversi punti che la cmpngn. Prpne l us di strumenti e materiali adatti per un espsizine efficace (verbale, grafic simblic, tridimensinale e multimediale) e richiede la cnferma dell insegnante per effettuare la scelta. Usa gli strumenti cn sicurezza. Frmula frasi quasi sempre crrette dal punt di vista mrf-sintattic, utilizzand parle prprie per spiegare il cncett. Si esprime in md fluid. Spiega l us degli strumenti scelti per l espsizine. Rispnde in md esauriente alle richieste di chiariment e alle biezini altrui. Pne alcune dmande agli avversari. Cn suggerimenti, elabra una mappa/schema abbastanza articlata/ e cn un cert rigre lgic. Stende una scaletta incmpleta del prpri intervent, per cui richiede la crrezine dell insegnante. Legge i diversi punti in rdine crnlgic. Richiede l input dell insegnante per scegliere e utilizzare gli strumenti adatti all espsizine. Frmula frasi essenziali, nn sempre crrette dal punt di vista mrfsintattic. Stimlat, la sua espsizine si arricchisce di terminlgia specifica e spiega l us degli strumenti scelti per l espsizine. Rispnde in md essenziale alle richieste di chiariment e alle biezini altrui. Ribatte alle biezini altrui in frma abbastanza esauriente. Supprtat dalla guida dell insegnante, selezina le principali infrmazini e le struttura in una mappa cn pche relazini. Cn la guida dell insegnante trva i punti per stendere la scaletta del prpri intervent e li legge. Cn la guida dell insegnante, selezina ed usa gli strumenti e i materiali adatti per esprre l argment. Rispnde alle dmande guida dell insegnante in md essenziale. Rispnde in md parziale e pc efficace alle richieste di chiariment e alle biezini altrui. 9

10 puntuali biezini agli espsitri della tesi ppsta. AUTOREGOLAZIONE Cura la prpria espsizine nei particlari, integrandla e rifrmulandla in md autnm in cas di necessità. Rifrmula e integra la prpria espsizine in cas di errri frmali di carenze cntenutistiche. Se sllecitat rifrmula e integra la prpria espsizine. Su stiml e grazie all aiut da parte del dcente, crregge errri e integra la prpria espsizine. 10

11 3. STRUMENTI DI VALUTAZIONE DEI PROCESSI 3.1 Strumenti per il dcente: prtclli sservativi DIMENSIONI COMPRENSIONE DEL CONTESTO ANNOTAZIONI IN DATA ANNOTAZIONI IN DATA ANNOTAZIONI IN DATA RIEVOCAZIONE/RICERCA E ORGANIZZAZIONE CONOSCENZE SU PRODOTTI BIOLOGICI/NON BIOLOGICI SCELTA E USO STRUMENTI UTILI ALLA COMUNICAZIONE ESPOSIZIONE ORALE INTERAZIONE/ COOPERAZIONE MOTIVAZIONE CONSAPEVOLEZZA/ AUTOREGOLAZIONE 11

12 DIMENSIONI INDICATORI/EVIDENZE VALUTAZIONE COMPRENSIONE DEL CONTESTO Cmprende il cmpit Si prcura i materiali utili Sì NO Tiene cnt della finalità cmunicativa (espsizine) e degli interlcutri a cui si rivlge IN PARTE RIEVOCAZIONE/ RICERCA E ORGANIZZAZIONE DELLE CONOSCENZE Rievca prprie esperienze/cnscenze Selezina le infrmazini pertinenti e imprtanti Sì NO IN PARTE Elabra una mappa un schema Organizza il discrs in una frma espsitiva lgica Pianifica l intervent Organizza l espsizine in md lgic/crnlgic Usa in crciat di cnscenze/strumenti per miglirare l efficacia della cmunicazine SCELTA E USO STRUMENTI Sceglie strumenti adeguati alla presentazine Li utilizza in md crrett ed efficace Sì NO IN PARTE ESPOSIZIONE ORALE Utilizza una terminlgia specifica Usa frasi mrflgicamente e sintatticamente crrette È fluid nell espsizine Sì NO IN PARTE Fa us di particlari significativi 12

13 3.2 Strumenti di autvalutazine dell alunn DIMENSIONI INDICATORI AUTOVALUTAZIONE COMPRENSIONE DEL CONTESTO H cmpres il cmpit? Nell affrntare il cmpit h preparat e utilizzat i materiali che ti ptevan servire? Sì NO IN PARTE Nella mia espsizine h tenut cnt della cnsegna? RIEVOCAZIONE/ RICERCA E ORGANIZZAZIONE DELLE CONOSCENZE H tenut cnt delle mie esperienze/cnscenze? H cercat di selezinare le infrmazini più imprtanti per sstenere la mia psizine? Sì NO IN PARTE H elabrat una mappa un schema per la mia espsizine? SCELTA E USO STRUMENTI H utilizzat bene tutti gli strumenti tecnlgici, a cui ptev ricrrere, per la mia espsizine? Sì NO IN PARTE ESPOSIZIONE ORALE H espst bene le cnscenze e le mtivazini a favre della mia tesi? Sì NO IN PARTE Cnfrnta le tue valutazini cn quelle dell insegnante. 13

14 ANALISI CRITICA relativa all espsizine Prdtti bilgici e nn bilgici: quali caratteristiche? CONDIZIONI DI LAVORO Quand è stata prpsta l esperienza? Perché è stata scelta?. Chi è intervenut?.. Che tip di aiut/rispste ha dat? Che dubbi ha sllevat?.. Quali materiali sn stati usati?. Sn state utilizzate cnscenze apprese da altre discipline? Quali? Quand e cme sn state usate?... 14

15 ANALISI CRITICA relativa all espsizine Prdtti bilgici e nn bilgici: quali caratteristiche? RIFLESSIONE CRITICA Perché h accettat di esprre? Quali mie capacità h mess in gic?. Ci sn degli aspetti del mi md di fare che pss miglirare?.. Rispett alle precedenti mie espsizini, h fatt dei migliramenti?.. Csa h imparat da questa esperienza?. Quand e in che csa h lavrat al megli? Quand e in che csa pss miglirare?... 15

16 Segna su gni freccia, su cui è riprtata una dmanda, un pallin rss in crrispndenza del punteggi da 1 (minim) a 5 (massim) che ti attribuisci; unisci pi i vari pallini cn delle linee sempre di clre rss. Successivamente l insegnante farà altrettant, usand il clre verde. Guardand i due tracciati, ptrai verificare se vi è crrispndenza n tra la tua valutazine e quella dell insegnante. 16

Griglia di valutazione della scuola secondaria

Griglia di valutazione della scuola secondaria Griglia di valutazine della scula secndaria Criteri CONOSCENZE COMPETENZE e indicatri desunti dal frmat SAPERE F. Cmunicare G. Individuare cllegamenti e relazini Cnsce i cntenuti in riferiment alle discipline

Dettagli

COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA

COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA Istitut Cmprensiv Enric Fermi Scula Secndaria di prim grad G.B. Rubini Rman di Lmbardia Rman di Lmbardia - BG! COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA LE INDICAZIONI DELLA SCUOLA PER

Dettagli

PROGETTO: USO E CONSUMO DEL PANE

PROGETTO: USO E CONSUMO DEL PANE FONDAZIONE COGEME ONLUS PROGETTO DI CASA NEL MONDO: COMPETENZE CHIAVE PER UNA CITTADINANZA SOSTENIBILE PROGETTO: USO E CONSUMO DEL PANE REALIZZATO DALL ISTITUTO COMPRENSIVO DI PONTOGLIO CLASSI QUINTE -

Dettagli

N. Alunno: VALUTAZIONE INIZIALE/INTERMEDIA/FINALE- ved. Descrittori

N. Alunno: VALUTAZIONE INIZIALE/INTERMEDIA/FINALE- ved. Descrittori DESCRITTORI/INDICATORI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA GRIGLIA DI RILEVAZIONE iniziale, intermedia e finale. N. Alunn: VALUTAZIONE INIZIALE/INTERMEDIA/FINALE- ved. Descrittri COMPETENZE Cmunicazine verbale

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO G. MORANDI

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO G. MORANDI Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO PIAZZA COSTA Piazza Andrea Csta 23-20092 Cinisell Balsam (MI) MIIC8AP009 C.F. 85007630156 e-mail: miic8ap009@istruzine.it PEC:

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO per alunno con Disturbo Specifico dell Apprendimento (DSA)

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO per alunno con Disturbo Specifico dell Apprendimento (DSA) Minister dell'istruzine, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENVO RITA LEVI-MONTALCINI Via Pusterla,1 25049 Ise (Bs) C.F.80052640176 www.icise.gv.it e-mail: BC80300R@ISTRUZIONE.IT e-mail: BC80300R@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: Via Mranti, 4 Castelnv né mnti INDIRIZZO: Servizi sci sanitari DOCENTE: Liguri Tiziana CLASSE: 2^E MATERIA DI INSEGNAMENTO: Metdlgie perative LIVELLI DI PARTENZA

Dettagli

Caselli Marconi Monna Agnese

Caselli Marconi Monna Agnese PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Ann Sclastic 2014-15 Scula secndaria ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CASELLI VIA ROMA 67-53100 SIENA -TEL:0577-40394 www.istitutprfessinalecaselli.it Caselli - GRUPPO ASSISTENZA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI. DOCENTI Pimazzoni, Conchetto, Dall Agnola, Facchini

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI. DOCENTI Pimazzoni, Conchetto, Dall Agnola, Facchini PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1. SECONDO BIENNIO DISCIPLINA Lettere TERZA E QUARTA DOCENTI Pimazzni, Cnchett, Dall

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 2 ITI A.S. 2014-15

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 2 ITI A.S. 2014-15 Impssibile visualizzare l'immagine. La memria del cmputer ptrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine ppure l'immagine ptrebbe essere danneggiata. Riavviare il cmputer e aprire di nuv il file. Se

Dettagli

LOGO DELL'ISTITUTO. QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggio di informazioni da Scuola a Scuola. Scuola di Provenienza Classe. Scuola Accogliente Classe

LOGO DELL'ISTITUTO. QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggio di informazioni da Scuola a Scuola. Scuola di Provenienza Classe. Scuola Accogliente Classe LOGO DELL'ISTITUTO QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggi di infrmazini da Scula a Scula Scula di Prvenienza Classe Scula Accgliente Classe ALUNNO/A _ A.s. / (Da cmpilare a cura delle insegnanti di classe

Dettagli

PROGETTO DI CASA NEL MONDO

PROGETTO DI CASA NEL MONDO Fndazine Cgeme Onlus PROGETTO DI CASA NEL MONDO COMPETENZE CHIAVE PER UNA CITTADINANZA SOSTENIBILE GRUPPO 1 Cmpsizine del grupp: Alessia Mutti (IC Castegnat - Infanzia), Filmena Tartaglia IC Erbusc Primaria),

Dettagli

SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO

SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Pl Liceale SOCRATE Via P. Reginald Giuliani, 15-00154 ROMA PDP/DSA Indirizz: Classic Scientific ANNO

Dettagli

Foglio di lavoro Compito e contenuti Tempo Abilità Tipologie di lavoro. Lavoro individuale, a I reparti di un azienda un azienda e i relativi

Foglio di lavoro Compito e contenuti Tempo Abilità Tipologie di lavoro. Lavoro individuale, a I reparti di un azienda un azienda e i relativi Unternehmen Deutsch Livell linguistic A2/B1 CONTENUTI DEL MODULO Gli alunni analizzan la struttura di un azienda e dei sui settri di attività. entran in cntatt cn esempi di prfili prfessinali rilevanti

Dettagli

Autostima e adolescenza: 4 regole per motivare

Autostima e adolescenza: 4 regole per motivare Autstima e adlescenza: 4 regle per mtivare 0 credit: Erin MC Hammer. Remixed: Giuseppe Franc Cme aiutare i tui figli ad avere autstima? Quali sn le tecniche di dialg per cmunicare cn tu figli adlescente?

Dettagli

11/12/2014. Studiare meno, studiare meglio: supportare i figli nell acquisizione di un metodo di studio personalizzato ed efficace

11/12/2014. Studiare meno, studiare meglio: supportare i figli nell acquisizione di un metodo di studio personalizzato ed efficace Studiare men, studiare megli: supprtare i figli nell acquisizine di un metd di studi persnalizzat ed efficace 1 Argmenti 1. Perché ccuparci dei cmpiti sclastici? 2. Il rul dei genitri nell aiut cmpiti

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO Classe seconda Scuola Secondaria di primo grado

CURRICOLO DI ITALIANO Classe seconda Scuola Secondaria di primo grado A S C O L T A R E padrneggiare le abilità di ascltare; sfruttare tali abilità per acquisire una piena cmpetenza testuale e cmunicativa CURRICOLO DI ITALIANO Classe secnda Scula Secndaria di prim grad INDICATORI

Dettagli

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo PROGETTO FORMATIVO COMUNICAZIONE EFFICACE E GESTIONE DEL CONFLITTO NEL FRONT-OFFICE PREMESSA L rientament al cliente è una prergativa indispensabile per la crescita e la cmpetitività di un rganizzazine

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

Piano Didattico Personalizzato

Piano Didattico Personalizzato ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI SOCIO SANITARI GALVANI IODI Reggi Emilia Via Canalina, 21 tel. 0522 325711- fax 0522 294233 Internet: www.galvaniidi.it mail:reri090008@pec.istruzione.it - Cdice fiscale:

Dettagli

Data e luogo di nascita

Data e luogo di nascita ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE SILVIO DE PRETTO Via XXIX Aprile, 40-36015 SCHIO (VI) PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON DSA Istitut Tecnic Industriale Statale Silvi De Prett Schi ANNO

Dettagli

- Comprendere idee principali, dettagli e punto di vista in testi orali in lingua standard, riguardanti argomenti anche complessi e non conosciuti.

- Comprendere idee principali, dettagli e punto di vista in testi orali in lingua standard, riguardanti argomenti anche complessi e non conosciuti. DISCIPLINA: LINGUE STRANIERE - INGLESE Ann sclastic 2013-2014 Perid Autre: CLASSE QUINTA Dipartiment Lingue PROGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA Premessa: tutti gli studenti dvrann raggiungere un livell B2 di

Dettagli

VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO L.PILLA VENAFRO (IS) VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO A.S. 2012/2013 Funzine Strumentale N 1 Prf.ssa Annamaria Scire Prf.ssa M.Gabriella

Dettagli

Scuola secondaria di 1 grado F. Malaguti Valsamoggia Anno scolastico 2014/2015 Programmazione per competenze Curricolo classi prime -tecnologia

Scuola secondaria di 1 grado F. Malaguti Valsamoggia Anno scolastico 2014/2015 Programmazione per competenze Curricolo classi prime -tecnologia Scula secndaria di 1 grad F. Malaguti Valsamggia Ann sclastic 2014/2015 Prgrammazine per cmpetenze Curricl classi prime -tecnlgia Traguardi per l svilupp delle cmpetenze al termine della scula secndaria

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO

LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO DEFINIZIONE NORMATIVA OBIETTIVO STRUMENTI VALUTAZIONE ITER ORGANIZZATIVO DEFINIZIONE disturbi relativi alle abilità dell apprendiment

Dettagli

PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA

PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA ann sclastic 2007-2008 PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA Scula Media classi Prime, Secnde e Terze (applicazine del Metd FEUERSTEIN) 1 MOTIVAZIONE E BISOGNI Il Cllegi dei Dcenti,

Dettagli

SCUOLE SLOVENE 2 SCUOLE COINVOLTE 2 SEZIONI ŽIGA ZOIS - TRIESTE

SCUOLE SLOVENE 2 SCUOLE COINVOLTE 2 SEZIONI ŽIGA ZOIS - TRIESTE SCUOLE SLOVENE 2 SCUOLE COINVOLTE 2 SEZIONI ŽIGA ZOIS - TRIESTE Ban Jana - inglese Bizijak Magda - lettere slvene e stria Krizmancic Viviana - lettere italiane Samec Nevenka - matematica applicata Rebula

Dettagli

10 suggerimenti per utilizzare PowerPoint per presentazioni brillanti

10 suggerimenti per utilizzare PowerPoint per presentazioni brillanti 10 suggerimenti per utilizzare PwerPint per presentazini brillanti 1. Prirità dell'biettiv sttlineata da materiale cnvincente Da un cert punt di vista, la facilità di impieg di PwerPint ptrebbe trasfrmarsi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G.PUECHER di ERBA

ISTITUTO COMPRENSIVO G.PUECHER di ERBA Sn stati elabrati e deliberati dal Cllegi dei Dcenti: Patt pedaggic di Istitut, di Pless, di Team Prgrammazine di Istitut, di Pless, di Sezine Criteri di sservazine cndivisi Criteri per la predispsizine

Dettagli

Studio sulla vendita diretta con il coinvolgimento delle imprese agricole delle Marche ed attraverso il monitoraggio del progetto pilota VDO

Studio sulla vendita diretta con il coinvolgimento delle imprese agricole delle Marche ed attraverso il monitoraggio del progetto pilota VDO REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE Studi sulla vendita diretta cn il cinvlgiment delle imprese agricle delle Marche ed attravers il mnitraggi del prgett pilta VDO Relazine di mnitraggi Rma, 31 gennai 2012

Dettagli

A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa progetti ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE

A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa progetti ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa prgetti 1.1 Denminazine prgett ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE 1.2 Respnsabile prgett Prf.ssa Marr Anna Elisabetta Indicare l ambit disciplinare: Ambit linguistic/stric gegrafic-ambientale

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO RETE DSA PINEROLESE RETE DSA Ist. superiri di Pinerl I.I.S. Buniva Pinerl L.S. Curie Pinerl L.G. Prprat Pinerl I.I.S. Prr Pinerl I.I.S. Prever - Pinerl I.I.S. Prever sezine agrari Osasc PIANO DIDATTICO

Dettagli

ITALIANO LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO BIENNIO

ITALIANO LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO BIENNIO ITALIANO LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO BIENNIO PRIMO ANNO I T A L I A N O Cmpetenze disciplinari Padrneggiare gli strumenti espressivi ed argmentativi indispensabili per gestire la cmunicazine in

Dettagli

PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI CON DSA

PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI CON DSA A.I.D ASSOCIAZIONE ITALIANA DISLESSIA Piazza dei Martiri 1/2-40121 Blgna tel. 051242919 Fax 0516393194 c.f. 04344650371 sit: www.dislessia.it e-mail: inf@dislessia.it PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 1 ITI A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 1 ITI A.S. 2014-2015 Impssibile visualizzare l'immagine. La memria del cmputer ptrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine ppure l'immagine ptrebbe essere danneggiata. Riavviare il cmputer e aprire di nuv il file. Se

Dettagli

QUESTIONARIO VALUTAZIONE SITO INTERNET

QUESTIONARIO VALUTAZIONE SITO INTERNET STRUMENTO N 7 QUESTIONARIO VALUTAZIONE SITO INTERNET MigliraPA è un prgett del Dipartiment per la Funzine Pubblica realizzat da FORUM PA e Lattanzi E Assciati. 06.684251 inf@miglirapa.it http://www.qualitapa.gv.it/it/custmer-satisfactin/miglirapa/

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO per alunni con diagnosi DSA

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO per alunni con diagnosi DSA LICEO GINNASIO STATALE G. B. BROCCHI Classic Linguistic - delle Scienze Sciali Scientific - Scientific/Tecnlgic fndat nel 1819 Allegat alla PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

Dettagli

ALLEGATO GRIGLIE MODULARI PER LE VALUTAZIONI FORMATIVE

ALLEGATO GRIGLIE MODULARI PER LE VALUTAZIONI FORMATIVE ALLEGATO GRIGLIE MODULARI PER LE VALUTAZIONI FORMATIVE Criteri che permette di frmativa prgettata e OSSERVAZIONE DEI RISULTATI DI APPRENDIMENTO RAGGIUNTI DALLO STUDENTE Legenda dei Livelli pssibili e assegnabili

Dettagli

CURRICOLO DI MATEMATICA della scuola primaria

CURRICOLO DI MATEMATICA della scuola primaria ISTITUTO COMPRENSIVO CASALPUSTERLENGO (Ldi) CURRICOLO DI MATEMATICA della scula primaria CURRICOLO DI MATEMATICA al termine della classe prima della scula primaria...2 CURRICOLO DI MATEMATICA al termine

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA PRIMARIA MOVIMENTO E GUSTO CON L EQUILIBRIO GIUSTO! Comprendente:

UNITÀ DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA PRIMARIA MOVIMENTO E GUSTO CON L EQUILIBRIO GIUSTO! Comprendente: UNITÀ DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA PRIMARIA MOVIMENTO E GUSTO CON L EQUILIBRIO GIUSTO! Cmprendente: UDA PIANO DI LAVORO SCHEMA RELAZIONE INDIVIDUALE GRIGLIA DI VALUTAZIONE IC Rvig 3 - Insegnanti: Osti

Dettagli

PDP/BES. Indirizzo O Classico O Scientifico

PDP/BES. Indirizzo O Classico O Scientifico MINISTERO DELL ISTRUZIONE, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Pl Liceale SOCRATE Via P. Reginald Giuliani, 15-00154 ROMA PDP/BES Allievi cn altri Bisgni Educativi

Dettagli

TELEFONI CELLULARI ALLA SCUOLA MEDIA (Problem solvine Apprendimento cooperativo)

TELEFONI CELLULARI ALLA SCUOLA MEDIA (Problem solvine Apprendimento cooperativo) Relazine secnd labratri TELEFONI CELLULARI ALLA SCUOLA MEDIA (Prblem slvine Apprendiment cperativ) Salima Bartalena Alessandr Burrni Claudia Mazzanti INTRODUZIONE In quest labratri abbiam prvat sul camp

Dettagli

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel)

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel) FLUSSO MONITORAGGIO INTESE Racclta dati 1 gennai 30 giugn 2009 MANUALE UTENTE (per il Mdell di rilevazine in MS Excel) Lmbardia Infrmatica S.p.A. INDICE 1 Premessa...3 2 Intrduzine...4 2.1 UdP Anagrafica

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO

ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO A. S. 2013-2014 CARATTERISTICHE DEL PROGETTO 1. Titl del prgett PROGETTO SALUTE Belli Dentr e Belli

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA PRIMARIA

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA PRIMARIA Scula dell Infanzia Primaria Secndaria 1 Grad Via San Bernard, 10 29017 Firenzula d Arda www.istitutcmprensivfirenzula.gv.it Email: pcic818008@istruzine.it Pec.:pcic818008@pec.istruzine.it PIANO DIDATTICO

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE I.T.C.G. "CATTANEO" - LICEO "DALL'AGLIO" Via G. Impastat, 3 Castelnv ne' Mnti (RE) Tel.0522/810083 Prf : Luisa Belli Materia: Inglese PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Classe 3 sez. M (lice delle scienze umane,

Dettagli

Istituto Tecnico Statale G. P. Chironi via Toscana n 29, 08100 Nuoro (NU) - 0784 30067

Istituto Tecnico Statale G. P. Chironi via Toscana n 29, 08100 Nuoro (NU) - 0784 30067 Istitut Tecnic Statale G. P. Chirni via Tscana n 29, 08100 Nur (NU) - 0784 30067 Lgistica e Trasprti Aernautici Amministrazine Finanza e Marketing Sistemi Infrmativi Aziendali L Istitut è accreditat da

Dettagli

Alunno/a: Coordinatore di classe/ Team: Componenti G.L.I.: Funzioni Strumentali: Referenti:

Alunno/a: Coordinatore di classe/ Team: Componenti G.L.I.: Funzioni Strumentali: Referenti: Istitut Cmprensiv Savna IV P.le Mrni, 28 17100 Savna P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Per allievi cn Disturbi Specifici di Apprendiment (DSA-Legge 170/2010) Per allievi cn altri Bisgni Educativi Speciali

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari Scienze Umane - Scienze Umane Economico Sociale Musicale

LICEO STATALE Carlo Montanari Scienze Umane - Scienze Umane Economico Sociale Musicale LICEO STATALE Carl Mntanari Scienze Umane - Scienze Umane Ecnmic Sciale Musicale Vicl Stimate n. 4 Tel. 045/8007311 Fax 045/8030091 37122 VERONA E-mail: inf@licemntanari.it C.F. 80011840230 Sit web: www.licemntanari.it

Dettagli

Chi deve fare la valutazione dei rischi

Chi deve fare la valutazione dei rischi VALUTARE I RISCHI L biettiv della lezine è frnire le cnscenze di base ai Rappresentanti dei lavratri per la sicurezza per metterli in cndizine di partecipare al prcess di valutazine dei rischi. Verrann

Dettagli

Postecert Postemail Certificata OFFERTA ECONOMICA Posta Elettronica Certificata per CONFAPI

Postecert Postemail Certificata OFFERTA ECONOMICA Posta Elettronica Certificata per CONFAPI Grupp Pste Italiane Pstecert- Psta Elettrnica Certificata Offerta Ecnmica Pstecert Pstemail Certificata OFFERTA ECONOMICA Psta Elettrnica Certificata per CONFAPI ver.: 1.0 del: 20/07/10 OE_PEC_Cnfapi01

Dettagli

Sperimentiamo in inglese

Sperimentiamo in inglese Istitut Omnicmprensiv Statale Beat Simne Fidati Scula d Infanzia, Primaria, Secndaria prim grad e Secndaria Superire (IPSIA) Lcalità La Stella - 06043 Cascia (PG) 074376203 0743751017 074376180 E-mail

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379 www.abba-ballini.it email: inf@abba-ballini.it DIPARTIMENTO DI INFORMATICA Attività

Dettagli

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 LA PRIVACY MODULISTICA PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 PREMESSA Il Cdice della Privacy prevede che, per effettuare legittimamente il trattament dei dati persnali, si attuin una serie di incmbenti frmali quali

Dettagli

LA VALUTAZIONE PREMESSA

LA VALUTAZIONE PREMESSA LA VALUTAZIONE PREMESSA La valutazine è un prcess fndamentale dell azine educativa della scula. Essa si attua cn mdalità diverse a secnda dell rdine di scula di riferiment, ma si basa su scelte di carattere

Dettagli

QUESTIONARIO INSEGNANTE

QUESTIONARIO INSEGNANTE QUESTIONARIO INSEGNANTE Gentile insegnante, Le chiediam di esprimere la sua pinine su alcuni aspetti della vita sclastica e sul funzinament della scula nella quale attualmente lavra. Le rispste che darà

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

QUESTIONARIO SERVIZI ON LINE

QUESTIONARIO SERVIZI ON LINE STRUMENTO N 5 QUESTIONARIO SERVIZI ON LINE MigliraPA è un prgett del Dipartiment per la Funzine Pubblica realizzat da FORUM PA e Lattanzi E Assciati. 06.684251 inf@miglirapa.it http://www.qualitapa.gv.it/it/custmer-satisfactin/miglirapa/

Dettagli

Licei Costanza Varano Camerino

Licei Costanza Varano Camerino Licei Cstanza Varan Camerin SCHEDA PER L'ANALISI DELLA DOMANDA Prima Parte (a cura dell studente-diplmat, in mdalità assistita) 1. DATI PERSONALI (per studenti/diplmati) Nme e Cgnme studente Lug e data

Dettagli

RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI COMPILAZIONE ON-LINE. Manuale Operativo STUDENTI

RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI COMPILAZIONE ON-LINE. Manuale Operativo STUDENTI RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI COMPILAZIONE ON-LINE Manuale Operativ STUDENTI Intrduzine: A partire dall A.A. 2013/14 l Università degli studi di Siena ha attivat una prcedura di rilevazine

Dettagli

PICCOLI CONSUMATORI CRESCONO

PICCOLI CONSUMATORI CRESCONO MAPPATURA DEI PROGETTI SULLA PUBBLICITÀ gestiti dai partecipanti al crs di frmazine Cibinnda usiam bene la pubblicità realizzat nell'a.s. 2009/2010 dalla Prvincia di Trevis in cllabrazine cn l'azienda

Dettagli

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VIA COPERNICO VIA COPERNICO 1 00040 POMEZIA (ROMA) TEL. 06 121127550 FAX 0667666356 CODICE

Dettagli

Laurea in Psicologia (1981), Università degli Studi di Padova. Master in Linguistica (1985), State University of New York at Buffalo

Laurea in Psicologia (1981), Università degli Studi di Padova. Master in Linguistica (1985), State University of New York at Buffalo Genva, 18 ttbre 1956-20 gennai 2006 Titli di Studi Laurea in Psiclgia (1981), Università degli Studi di Padva Master in Linguistica (1985), State University f New Yrk at Buffal Dttrat in Psiclgia Cgnitiva

Dettagli

VADEMECUM INCLUSIONE

VADEMECUM INCLUSIONE www.ictramnti.gv.it Autnmia Sclastica n. 24 Istitut Cmprensiv Statale G. Pascli Via Orsini - 84010 Plvica - Tramnti (SA) - Tel e Fax. 089876220 - C.M. SAIC81100T - C.F. 80025250657 Email :saic81100t@istruzine.it-

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Formstat Flight. Caratteristiche di Formstat Flight

Formstat Flight. Caratteristiche di Formstat Flight Frmstat Flight Frmstat Flight è una suite di prgrammi prgettati cn l bbiettiv di ttimizzare il prcess frmativ e sfruttare al megli l interattività e la multimedialità fferte dai nuvi strumenti messi a

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

Piano di Lavoro di ITALIANO CLASSE 4 AM

Piano di Lavoro di ITALIANO CLASSE 4 AM Lice Scientific Istitut Tecnic Industriale ALDO MORO Via Gall Pecca n. 4/6 10086 RIVAROLO CANAVESE Tel 0124 454511 Fax 0124 454545 Cd. Fiscale 85502120018 E-mail: segreteria@istitutmr.it Url: www.istitutmr.it

Dettagli

Il metodo Zugeer Sabrina Tonielli Zugeer 05/01/2011

Il metodo Zugeer Sabrina Tonielli Zugeer 05/01/2011 Il metd Zugeer Sabrina Tnielli Zugeer 05/01/2011 IL METODO ZUGEER Il metd Zugeer Pag. 2 INDICE 1. COME E NATA L IDEA... 4 2. IL METODO... 4 3. PERCHE ZUGEER... 4 4. IN COSA CONSISTE... 5 5. LE REGOLE...

Dettagli

BILANCIO DI CARRIERA E PERSONALE

BILANCIO DI CARRIERA E PERSONALE BILANCIO DI CARRIERA E PERSONALE Cnsci te stess. Scrate Se nn sai dve andare nn pss dirti cme arrivare. Prverbi Il bilanci di cmpetenze è un percrs di rientament che serve a realizzare scelte e/ cambiamenti

Dettagli

Cosa ne pensano i ragazzi che lo hanno utilizzato insieme agli insegnanti e ai propri compagni?

Cosa ne pensano i ragazzi che lo hanno utilizzato insieme agli insegnanti e ai propri compagni? Csa ne pensan i ragazzi che l hann utilizzat insieme agli insegnanti e ai prpri cmpagni? Durante l ann sclastic 2010-2011, centinaia di studenti hann utilizzat OSSERVA TORINOe disegnala, quadern perativ

Dettagli

Piano di Miglioramento (PDM)

Piano di Miglioramento (PDM) SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA PRIMO GRADO LICEO CLASSICO LICEO SCIENTIFICO ISTITUTO GESU -MARIA VIA FLAMINIA, 63 009 ROMA Tel. 06333722 fax 063322046 Mail: ist.gesu-maria@mclink.it

Dettagli

Europass Curriculum Vitae

Europass Curriculum Vitae Eurpass Curriculum Vitae Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i) / Nme(i) Indirizz(i) Andrea Mangne elefn(i) 0141298104 3394283992 VIA LASCA, 56 - FAZINE CALLIANE, 14033 CASELL'ALFE (A) Fax

Dettagli

MODELLO LETTERA DI PRESENTAZIONE EFFICACE

MODELLO LETTERA DI PRESENTAZIONE EFFICACE MODELLO LETTERA DI PRESENTAZIONE EFFICACE Simne Pietr Barbne Istruzini per l us! Mdell Lettera di Presentazine Efficace Istruzini per l us 1 Che girn è ggi? E il girn adatt per persnalizzare il mdell di

Dettagli

Promoform Ente di Formazione Professionale

Promoform Ente di Formazione Professionale E DELLE POLITICHE Prmfrm Ente di Frmazine Prfessinale CORSO DI QUALIFICA PER TECNICO DELLA PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONI CONGRESSUALI, FIERE, CONVEGNI Denminazine crs N. re N. allievi

Dettagli

ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI

ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI L Asil Nid La Crte dei Bambini ffre ai genitri e bambini accglienza e asclt cn una particlare attenzine ai bisgni persnali di crescita e di svilupp individuali. Pensa al

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Fax 02/2611.7878-e-mail grupph@licecaravaggi.cm PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO STUDENTE/SSA CLASSE DOCENTE COORDINATORE DIAGNOSI: specialista struttura data INFORMAZIONI DALLA FAMIGLIA: itinerari per avere

Dettagli

Tutti pronti a partire. Istituto Comprensivo di Brisighella 1

Tutti pronti a partire. Istituto Comprensivo di Brisighella 1 Tutti prnti a partire Istitut Cmprensiv di Brisighella 1 Premessa: Le insegnanti delle Scule dell Infanzia, appartenenti all Istitut cmprensiv di Brisighella, intendn attuare, in cllabrazine cn la Plizia

Dettagli

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO P.D.P. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Per allievi cn Disturbi Specifici di Apprendiment (DSA-Legge 170/2010) Per allievi cn altri Bisgni Educativi Speciali (BES-Dir. Min. 27/12/2012; C.M. n. 8 del 6/03/2013)

Dettagli

ESEMPIO DI TEST DI CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA

ESEMPIO DI TEST DI CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA ESEMPIO DI TEST DI ONOSENZ DELL LINGU ITLIN Denminazine del TP Data di svlgiment del test DTI DEL NDIDTO gnme Nme Data di nascita Lug di nascita Dcument di identità Firma Istruzini per l svlgiment della

Dettagli

GUIDA ALL ACCESSO E ALLA NAVIGAZIONE IN PIATTAFORMA

GUIDA ALL ACCESSO E ALLA NAVIGAZIONE IN PIATTAFORMA GUIDA ALL ACCESSO E ALLA NAVIGAZIONE IN PIATTAFORMA Indice Linee guida per accedere alla piattafrma Csa fare al 1 access Csa fare al 2 access e successivi Passwrd Username dimenticata? Ecc csa fare Linee

Dettagli

2 BANDO 2014 BANDO IN RETE

2 BANDO 2014 BANDO IN RETE Alla Fndazine Cmunità Mantvana Onlus Via Prtazzl, 9 46100 Mantva MODULO PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO E RICHIESTA DEL CONTRIBUTO 2 BANDO 2014 BANDO IN RETE da presentarsi entr il 17 OTTOBRE 2014 L

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Provincia. Ufficio: Centri per l impiego

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Provincia. Ufficio: Centri per l impiego CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Prvincia Uffici: Centri per l impieg Servizi: Supprt alla ricerca del lavr INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER

Dettagli

Unione Amici del cane e del gatto ONLUS - Firenze

Unione Amici del cane e del gatto ONLUS - Firenze Unine Amici del cane e del gatt ONLUS - Firenze Via Reginald Giuliani 130/r 50110 - Firenze - Tel. 3478345299 www.unineamicidelcaneedelgatt.it Reglament intern 2009 Reglament per la disciplina dell attività

Dettagli

MATEMATICA - CLASSE I. Obiettivi minimi di apprendimento matematica I. Competenze

MATEMATICA - CLASSE I. Obiettivi minimi di apprendimento matematica I. Competenze - CLASSE I Cmpetenze MATEMATICA Nucle tematic: il numer Utilizzare le tecniche e le prcedure del calcl aritmetic in N, rappresentandle anche in frma grafica. Rislvere i prblemi facend us delle perazini

Dettagli

Didattica assistita da tecnologie Tecnologie per l attività didattica estesa al di fuori dell edificio e dell orario

Didattica assistita da tecnologie Tecnologie per l attività didattica estesa al di fuori dell edificio e dell orario Crsiste: Marianna Caprigline e Maria Cristina Scanu Classe I9 Didattica assistita da tecnlgie Tecnlgie per l attività didattica estesa al di furi dell edifici e dell rari TRACCIA 1 In qualità di esperti

Dettagli

un aiuto concreto www.cashaid.org

un aiuto concreto www.cashaid.org CASH AID Fundatin un aiut cncret www.cashaid.rg DESCRIPTION Csa è... 2 Gli biettivi... 2 Cme funzina... 2 Benefici per chi spende... 2 Benefici per chi vende... 3 Cme funzina il demurrage cllegat ai Bnus...3

Dettagli

Web Marketing Plan. Obiettivi e Strategie

Web Marketing Plan. Obiettivi e Strategie Web Marketing Plan Obiettivi e Strategie L imprtanza degli biettivi Avere biettivi ben precisi in un pian di web marketing è fndamentale! Gli biettivi devn essere: Realistici Attuabili Obiettivi realistici

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari LICEO STATALE Carl Mntanari Scienze Umane - Scienze Umane Ecnmic Sciale Musicale Vicl Stimate n. 4 37122 VERONA C.F. 80011840230 Tel. 045/8007311 Fax 045/8030091 E-mail: inf@licemntanari.it Sit web: www.licemntanari.it

Dettagli

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue Prt. n. 3096 Bari, 31 lugli 2014 Oggett: Integrazine cn rettifica e prrga dei termini del Band per la selezine di ESPERTI e TUTOR finalizzat a istituire un ALBO per l attuazine delle azini di FORMAZIONE

Dettagli

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Premessa In base ai dcumenti dell WHO(OMS), alle linee guida eurpee, all Accrd Eurpe del 2004 sull stress lavr crrelat e in base al dcument ICF dell OMS 2001 che

Dettagli

Prevenzione del disagio scolastico

Prevenzione del disagio scolastico AREA 2 BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E PROCESSI INCLUSIVI DA ATTUARE Prevenzine del disagi sclastic Finalità Intervenire preccemente sulle difficltà, i disturbi dell apprendiment e del cmprtament. Obiettivi

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA Ann Sclastic 2013-2014 PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA PERCORSO DIDATTICO SCUOLA PRIMARIA FINALITA : Acquisire una miglire cnscenza del territri e dei rischi presenti in ess, al fine di predisprre

Dettagli

PRESENZE ASSENZE Presenze WEB

PRESENZE ASSENZE Presenze WEB PRESENZE ASSENZE Presenze WEB Presenze WEB FUNZIONALITA PRINCIPALI Funzinalità e cpertura Gestine multiaziendale Gestine di varie tiplgie di rapprt di lavr (dipendente, cllabratre, smministrat, etc. )

Dettagli

RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI COMPILAZIONE ON-LINE

RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI COMPILAZIONE ON-LINE RILEVAZIONE DELLE OPINIONI DEGLI STUDENTI COMPILAZIONE ON-LINE Manuale Operativ STUDENTI Intrduzine: La rilevazine delle pinini degli studenti in merit alla didattica ergata press l Università degli studi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1. PRIMO BIENNIO DISCIPLINA INFORMATICA DOCENTI BOTTARI LUISA Cmpetenze da cnseguire

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DELLE ATTIVITÀ DI TIROCINIO. Vecchio Ordinamento A.A. 2013/14

REGOLAMENTO GENERALE DELLE ATTIVITÀ DI TIROCINIO. Vecchio Ordinamento A.A. 2013/14 REGOLAMENTO GENERALE DELLE ATTIVITÀ DI TIROCINIO Vecchi Ordinament A.A. 2013/14 Le ATTIVITÀ DEL TIROCINIO sn suddivise in: - TIROCINIO INDIRETTO: re di preparazine al tircini dirett e di supervisine dell

Dettagli

Questo opuscolo fatto dagli studenti per gli studenti intende comunicare in modo semplice e diretto i principali contenuti di un importante

Questo opuscolo fatto dagli studenti per gli studenti intende comunicare in modo semplice e diretto i principali contenuti di un importante Quest puscl fatt dagli studenti per gli studenti intende cmunicare in md semplice e dirett i principali cntenuti di un imprtante prvvediment che tcca la vita sclastica.tratt del recente D.Lgs. 81/2008

Dettagli

Ci sono 5 buone ragioni per conseguire la Nuova ECDL: La Nuova ECDL è disponibile presso i Test Center DIDASCA dal 02 settembre 2013.

Ci sono 5 buone ragioni per conseguire la Nuova ECDL: La Nuova ECDL è disponibile presso i Test Center DIDASCA dal 02 settembre 2013. La nuva ECDL La Nuva ECDL è stata sviluppata per rispndere alle mutate cndizini della realtà tecnlgica e infrmatica e al md in cui interagiam cn esse. Una nuva certificazine, ma cn slide radici, che ffre

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA E LINEE GUIDA PER IL RIESAME DEI CORSI DI STUDIO E PER LA RELAZIONE DELLE COMMISSIONI PARITETICHE - ANNO 2015

PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA E LINEE GUIDA PER IL RIESAME DEI CORSI DI STUDIO E PER LA RELAZIONE DELLE COMMISSIONI PARITETICHE - ANNO 2015 PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA E LINEE GUIDA PER IL RIESAME DEI CORSI DI STUDIO E PER LA RELAZIONE DELLE COMMISSIONI PARITETICHE - ANNO 2015 Smmari Premessa... 1 Organizzazine e tempi... 1 Calendari e descrizine

Dettagli