Le reti. Da Internet al suo maggior servizio: il web. Università Degli Studi Di Napoli Federico II

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le reti. Da Internet al suo maggior servizio: il web. Università Degli Studi Di Napoli Federico II"

Transcript

1 Università Degli Studi Di Napoli Federico II Facoltà di Sociologia - Corso di Laurea in Culture Digitali e Della Comunicazione Le reti Da Internet al suo maggior servizio: il web Elementi di informatica e web a.a. 2014/2015 di Guido Fusco

2 Rete di telecomunicazioni Se lo sviluppo di computer e sistemi operativi ha consentito di creare, elaborare e rappresentare contenuti complessi, un elemento altrettanto cruciale per la gran parte delle moderne applicazioni di successo dei calcolatori elettronici consiste nella possibilità di trasmettere a distanza i dati digitali. Una rete di telecomunicazioni è un insieme di dispositivi e dei loro collegamenti (fisici o logici) che consentono la trasmissione e la ricezione d informazioni di tipo qualsiasi tra due o più utenti situati in posizioni geograficamente distinte, effettuandone il trasferimento attraverso cavi, sistemi radio o altri sistemi elettromagnetici o ottici Le motivazioni che hanno favorito la nascita e lo sviluppo delle reti di calcolatori sono molteplici: Condividere l informazione (pagine web, base di dati, , etc) Condivisione delle risorse (stampanti, file ) Aggregare le risorse per una maggiore potenza del calcolo calcolo distribuito 1

3 Classificazione reti Una possibile classificazione delle reti si può fare considerando l area di copertura geografica, ovvero l area entro al quale possano esistere dispositivi connessi appartenenti a una stessa rete: Reti locali (LAN - Local Area Network) connettono dispositivi nel raggio di qualche centinaio di metri (usate spesso in contesti locali di organizzazioni quali università, enti o imprese) Reti metropolitane (MAN - Metropolitan Area Network) connettono dispositivi nel raggio dell ordine delle decine di kilometri. Di solito gestite da ISP (Internet Server Provider) o gestori della telefonia. Reti geografiche estese (WAN Wide Area Network) connettono dispositivi a distanze transnazionali. Di solito da enti nazionali o internazionali 1

4 Architetture di rete I modelli di interazione-comunicazione tra calcolatori vengono chiamate Architetture Esistono due modelli di Architetture: Architettura Architettura client / server Architettura peer to peer (P2P) 4

5 Architettura client-server Architettura client/server (o centralizzato). In un sistema di questa tipologia alcune macchine della rete rivestono un ruolo ben definito. Si tratta di computer specializzati in funzioni specifiche (Server) a cui tutti gli altri (Client) si devono rivolgere. Il Server ha il compito di gestire e amministrare le risorse di rete. Il Client assume invece una posizione subordinata, accedendo alle risorse condivise dal Server: Esegue la richiesta fa richiesta di un servizio Host A = client fornisce il servizio Host B = Server Osservazione: Risulta importante notare che l architettura client/server è asimmetrica ossia le due macchine rivestono ruolo non intercambiabili

6 Caratteristiche di un processo servente Un processo servente: Aspetta richieste da un processo cliente Può servire più richieste allo stesso tempo; Applica una politica di priorità tra le richieste; E più robusto e affidabile dei clienti; Tiene traccia storica dei collegamenti (mediante i logfile). 6

7 Architettura P2P Architettura peer-to-peer (P2P): In questa tipologia non esiste una gerarchia ben precisa all interno della rete ogni computer può assumere sia la funzione di Server che quella di Client a seconda dell operazione che svolge in un determinato momento.. In pratica, tutti i computer hanno lo stesso ruolo all interno della rete ( da pari a pari.) e possono condividere le loro risorse software e hardware. Affinché si realizzi, è necessario utilizzare un software che implementi tale architettura. Esegue la richiesta fa richiesta del file Host A Host B Le reti peer-to-peer prevedono lo scambio di diversi tipi di dati e risorse. Tipicamente le applicazioni di tali reti prevedono: 1. Scambio d informazioni (file sharing) 2. Condivisione di potere computazionale 3. Comunicazione-collaborazione

8 Architettura P2P: FILE SHARING Shawn Fanningl Giugno del 1999 Questa tecnologia raggiunge la popolarità sostanzialmente con il rilascio dei primi programmi per la condivisione di file. Napster, è stato l archetipo di tali programmi, ha consegnato alle masse tale paradigma di comunicazione. La sua vera intuizione è stata dunque quella di sfruttare le potenzialità di tale paradigma. Infatti, i trasferimenti dei file avvengono mediante un interazione diretta tra i due utenti interessati (i peer) e non tramite un server dedicato. Ogni utente esegue sul calcolatore un applicazione specifica (Napster). Quest applicazione, si collega al server, che detiene l elenco di calcolatori collegati in quel momento. E bene osservare che il server non detiene i file, che invece sono residenti su ogni macchina ad esso collegato. Il generico utente fa la ricerca di un file sul server lo trova e la richiesta arriva direttamente al calcolatore che possiede il file richiesto

9 Architettura P2P: CALCOLO COMPUTAZIONALE Questo tipo di reti si differenzia dal precedente nel fatto che qui sono le risorse hardware che vengono condivise, mentre come avevamo visto per le reti precedenti erano risorse software che venivano messe a disposizione della comunità virtuale costituita dalle reti P2P. Queste reti sfruttano quindi l unione delle potenze di calcolo degli host che ne fanno parte ed il loro scopo è quello di risolvere problemi o calcoli talmente complessi che anche il pc più potente non sarebbe in grado di affrontare da solo.

10 Architettura P2P: COMUNICAZIONE-COLLABORAZIONE Esistono diversi sistemi P2P per tutti i tipi di comunicazionecollaborazione: scrittura (IM), Audio (telefonia su IP), Video. Sicuramente il più diffuso è l utilizzo del cosiddetto instant messaging, dove si è assistito ad un crescente successo negli ultimi anni. IM+VoiP IM VANTAGGI: Un grande vantaggio è che paradossalmente questo tipo di reti non sono ancora state coinvolte in procedure legali, nonostante la mole di file e risorse che circola in esse non sia di molto inferiore rispetto a quella che veniva scambiata attraverso Napster. La connessione fra due utenti risulta molto più scalabile e veloce, in quanto nella comunicazione non interviene un server centrale SVANTAGGI: La sicurezza ancora non è garantita e quindi è possibile che vengano diffusi più facilmente virus e worms. Non è garantita nemmeno la privacy. 7

11 Definizione di Internet Internet Internet (1) definita anche rete di reti composta da diverse reti interconnesse, cioè in grado di collaborare efficacemente in termini di comunicazione grazie ad un insieme di regole comuni denominati protocolli della rete internet (1) Interconnected Networks, ovvero Reti Interconnesse

12 altre definizioni svariate definizioni Internet e una rete di reti Internet è un business Internet è un insieme di informazioni Internet è una comunità virtuale Internet è un insieme di protocolli

13 Internet: funzionamento Chiunque disponga di: Linea di comunicazione dedicata (ADSL, HDSL ) Software opportuni appoggiandosi ISP fornisce un accesso a Intenet INTERNET può accedere e utilizzare i suoi servizi. Linea di comunicazione telefonica (ISDN, UMTS, ) Servizio: prestazione fornita da una macchina servente (server) a una macchina cliente (client) che ne fa richiesta Ciò è reso possibile da una suite di protocolli di rete Protocollo: insieme di regole e di convenzioni da rispettare perché due calcolatori possano comunicare 2

14 Suite di protocolli di internet Accedere ad internet e usufruire dei servizi messi a disposizione è possibile grazie ad una suite di protocolli di rete Livello Livello APPLICAZIONI Livello di TRASPORTO Livello di INTERNET Livello di COLLEGAMENTO Suite di protocolli internet DHCP, HTTP, HTTPS, SMTP, POP3, IMAP3, FTP, SFTP, DNS, IRC, SNMP, SIP, RTPS, Telnet. TCP, UDP, SCTP, DCCP IP Ethernet, Wi- Fi, PPP, TOKEN RING Tale Suite è più propriamente chiamata protocollo TCP/IP in funzione dei due più importanti protocolli in essa definiti: TCP (Transmission Control Protocol) IP (Internet Protocol) 3

15 Protocollo TCP: funzioni TCP (Transmission Control Protocol ) Le due principali funzioni sono quelle: Orientate alla connessione : prima di poter trasmettere dati deve stabilire la comunicazione, negoziando una connessione tra mittente e destinatario, che viene esplicitamente chiusa quando non più necessaria. Esso quindi ha le funzionalità per creare, mantenere e chiudere una connessione. Controllo del flusso informativo: Il protocollo TCP permette di assicurare il trasferimento dei dati in modo affidabile, Il protocollo TCP permette: alle due applicazioni di trasmettere contemporaneamente nelle due direzioni (full duplex) di ottimizzare l'utilizzo della rete anche in caso di congestione

16 Protocollo IP IP (Internet Protocol ) Il protocollo IP si occupa di instradare i pacchetti sulla rete. Questo protocollo si basa principalmente su degli indirizzi numerici (numero IP) per instradare i pacchetti nella rete. non garantisce alcuna forma di affidabilità della comunicazione in termini di controllo di errore, controllo di flusso e controllo di congestione a cui quindi dovrà supplire il protocolli di trasporto di livello superiore (TCP) 10

17 Indirizzo IP Indirizzo IP (Internet Protocol Andress ) L indirizzo IP è un numero che identifica univocamente un dispositivo collegato alla rete. Risulta necessario per l' indirizzamento indiretto tramite l'omonimo protocollo di rete IP ovvero per interconnettere (internetworking) più sottoreti diverse all'interno del protocollo TCP/IP Più esattamente l'indirizzo IP viene assegnato a una interfaccia (ad esempio una scheda di rete) che identifica l host di rete, che può essere un personal computer, un palmare, un router.

18 Indirizzo IPv4: II L indirizzo IPv4 numerico è una sequenza di 32 bit raggruppati in 4 gruppi da 8 bit 8 bit 8 bit 8 bit 8 bit Ogni gruppo di 8 bit è compreso tra 0 e Ipoteticamente è possibile avere: di computer in rete

19 Indirizzo IPv6 L indirizzo IPv6 è la versione dell'internet Protocol designata come successore dell'ipv4. Tale protocollo introduce alcuni nuovi servizi e semplifica molto la configurazione e la gestione delle reti IP La sua caratteristica più importante è il più ampio spazio di indirizzamento: poiché questi riserva 128 bit per gli indirizzi IP ,45*10 38 di computer in rete

20 Protocollo TCP/IP: Commutazione a pacchetto Il protocollo TCP/IP è basato sulla tecnologia a «commutazione di pacchetto»: i dati da inviare vengono suddivisi nel nodo (computer) di partenza in diverse parti o (pacchetti) il cui cammino attraverso la rete può seguire differenti percorsi; nel nodo di arrivo vengono poi ricomposti controllandone anche l integrità Vantaggi della commutazione a pacchetto 1. Un primo vantaggio di tale metodo consiste nel fatto che non è necessario né definire né conoscere il cammino da seguire; è compito di appositi dispositivi, i router, instradare i dati evitando le eventuali interruzioni e scegliendo, comunque, il percorso più veloce. 2. Un altro vantaggio è che vengono sfruttati al meglio i canali trasmissivi che non sono mai interamente occupati da un unica trasmissione come avviene ad esempio nelle comunicazioni telefoniche nelle quali la linea tra il chiamante ed il ricevente è occupata per tutta la durata della telefonata (in tal caso si parla di «commutazione di circuito»).

21 Esempio della commutazione a pacchetto Osserviamo la figura e consideriamo che il computer A invii dati al computer B, senza che le due macchine siano collegate in modo diretto poiché sono presenti altri nodi intermedi Se supponiamo che il messaggio inviato da A a B sia suddiviso in tre pacchetti possiamo ipotizzare i seguenti percorsi (fra quelli possibili):

22 La suite di protocolli: livello APPLICAZIONI Livello Livello APPLICAZIONI Suite di protocolli internet DHCP, HTTP, HTTPS, SMTP, POP3, IMAP3, FTP, SFTP, DNS, IRC, SNMP, SIP, RTPS, Telnet. HTTP (Hypertest Transfert Protocol) è il protocollo di trasferimento di un ipertesto. Usato principalmente per la trasmissione di informazioni sul web HTTPS (User Datagram Protocol Over Secure ) ha le stesse funzioni del protocollo HTTP. Funziona però in chiave crittografica, ossia dove la sicurezza del dato risulta essenziale DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol ) permette ai dispositivi di una certe rete locale di ricevere automaticamente una configurazione IP SMTP (Simple Mail Transfer Protocol) è il protocollo standard per la trasmissione via internet di POP3 (Post Office Protocol) è il protocollo che permette mediante autentificazione l accesso ad un account di posta elettronica presente su un host IMAP (Internet Message Access Protocol) E il protocollo di comunicazione per ricevere mail

23 La suite di protocolli: livello APPLICAZIONI (II) Livello Livello APPLICAZIONI Suite di protocolli internet DHCP, HTTP, HTTPS, SMTP, POP3, IMAP3, FTP, SFTP, DNS, IRC, SNMP, SIP, RTPS, Telnet. FTP (File Transfert Protocol) è il protocollo di trasferimento dati tra due host DNS (Domain Name System) : Abbiamo detto che i computer connessi ad internet sono identificati da un indirizzo IP. Anche i siti web sono raggiungibili attraverso un indirizzo IP, ma è un numero troppo complicato per essere ricordato per ognuno dei nostri siti preferiti. Nasce così il DNS (Domain Name System) che traduce questo numero in un indirizzo più 'umano' come Il DNS è una tabella in cui ogni riga associa un indirizzo IP a un nome dominio. Spesso è fornito dal ISP IRC (Internet Relay Chat) è il protocollo che consente sia la comunicazione diretta fra due utenti che il dialogo contemporaneo di interi gruppi di persone in stanze di discussione chiamate canali.

24 Il principale servizio offerto da internet

25 Il World Wide Web Il World Wide Web (WWW o Web) è Il più importante dei servizi messi a disposizione da Internet, utilizza il protocollo HTTP per recuperare pagine Web e altre risorse da un server Web. E un enorme ipertesto multimediale, distribuito dotato di un interfaccia di facile uso multimediale ciascun documento ipertestuale può contenere non solo testo, ma anche informazioni espresse con media diversi: immagini, video, audio, etc distribuito: diverse parti di questo gigantesco ipertesto risiedono su calcolatori diversi e a distanza tra loro dotato di un interfaccia di facile uso: la fruizione di questo ipertesto è mediata da un interfaccia che si prende carico di visualizzare in modo uniforme i dati multimediali. Le applicazioni che realizzano questa interfaccia utente prendono il nome di browser

26 Definizione di ipertesto Un Ipertesto si basa su un'organizzazione dell'informazione di tipo reticolare, ed e costituito da un insieme di unità informative (nodi) e da un insieme di collegamenti (link) che da un blocco permettono di passare a uno o più blocchi. Se le informazioni che sono collegate tra loro nella rete non sono solo documenti testuali, ma in generale informazioni veicolate da media differenti (immagini, suoni, video) l'ipertesto diventa multimediale e viene definito ipermedia nodi nodi nodi nodi nodi L utente generico può saltare da un punto all altro del documento o da un documento all altro seguendo i link link nodi link I link vengono più propriamente detti collegamenti ipertestuali (in inglese hyperlink) 18

27 Le componenti essenziali del web secondo Berners Lee Tim Berners Lee, un ricercatore del CERN che può essere considerato il «padre» del Web, scrisse un documento in cui si chiedeva di creare un sistema che rendesse più agevole la condivisione di informazioni, a livello mondiale, tra scienziati e ricercatori, risolvendo i tre problemi prima evidenziati. La proposta prevedeva tre componenti essenziali: Un interfaccia utente comune per tutti (indipendente quindi dal tipo di computer utilizzato); Incorporare nel sistema i tipi più diversi di documento e le tecnologie più varie; L accessibilità universale a tutte le informazioni contenute in questo ambito. Si trattava di trasformare l enorme capacità informativa disponibile su Internet in qualcosa che chiunque potesse usare e consultare con facilità. Per fare questo fu necessario deifnire: o o o Un nuovo linguaggio universale per la creazione di documenti con caratteristiche ipertestuali, il linguaggio HTML (HyperText Markup Language); Una notazione universale di localizzazione degli stessi, gli URL (Uniform Resource Locator) o URI (Uniform Resource Identifier);L accessibilità universale a tutte le informazioni contenute in questo ambito.; Un nuovo protocollo ottimizzato per il trasferimento d ipertesti, l HTTP

28 Il world wide web: architettura client/server Il World Wide Web, come del resto altre applicazioni Internet, funziona attraverso una interazione tra un client e un server. I server mettono a disposizione le informazioni, ovvero i documenti ipertestuali I client accedono ai documenti multimediali memorizzati sui server attraverso un indirizzo che li individua univocamente. Il protocollo di comunicazione the i due moduli utilizzano per interagire si chiama HTTP (HyperText Transfer Protocol). Tale protocollo, a richiesta e risposta, stabilisce le regole di comunicazione tra Client e Server. Il server m e m o r i z z a i documenti ipertestuali o pagine web(in formato HTML) Il Client inoltra la richiesta mediante HTTP client Il Server invia al client le varie componenti del documento Server

29 Il world wide web: architettura client/server 20

30 Sito web e browser Il server è un programma che rende disponibile delle risorse. Nella fattispecie le risorse costituiscono ciò che possiamo chiamare sito web Un sito web sono documenti raggiungibili a partire da un unico indirizzo inziale e residenti su uno stesso server Il client è costituito da un browser, ovvero un applicazione che permette di: Collegarsi al server, interpretando i comandi dell utente; Visualizzare i siti web (documenti ottenuti); Passare ad altri documenti mediante il collegamenti ipertestuali

31 HTML e CSS Per essere inserito nel World Wide Web, un documento deve essere memorizzato in un particolare formato, denominato HTML (HyperText Markup Language). HTML e un linguaggio di marcatura (markup language), ovvero costituito da un insieme di istruzioni,detti tag o marcatori, tali a descrivere struttura e contenuto della pagina L'HTML non è un linguaggio di programmazione (in quanto non prevede alcuna definizione di variabili, strutture dati, funzioni, strutture di controllo) L'HTML in passato veniva anche usato erroneamente per definire lo stile della pagina web, compito oggi eseguito molto più efficacemente dal CSS (Cascading Style Sheets o Fogli di stile) Il CSS è un linguaggio usato per definire la formattazione di documenti HTML, XHTML e XML. Le regole per comporre il CSS sono contenute in un insieme di direttive (Recommendations) emanate a partire dal 1996 dal W3C. L'introduzione del CSS si è resa necessaria per separare i contenuti dalla formattazione e permettere una programmazione più chiara e facile da utilizzare, sia per gli autori delle pagine HTML che per gli utenti. 22

32 Una metafora macabra Se una pagina Web fosse un volto HTML (struttura) CSS come l espressione che viene data al volto (stile applicato alla struttura) 23

33 Struttura e stile di un sito web Struttura Struttura con stile

34 Esempio di documento HTML

35 Esempio di foglio di stile 26

36 Richiesta di una pagina web al server Il collegamento al server richiede i seguenti passi Server 1. L indirizzo del dominio, viene digitato direttamente dall utente 2. Il browser chiede al server il documento che deve essere visualizzato 3. Il server risponde inviando le varie parti del documento (testi, immagini animazioni) 4. Il browser inizia la visualizzazione del documento

37 I domini internet I domini internet o nomi a dominio è un codice mnemonico (1) che facilita l'accesso ad una o più risorse di rete, di per sé caratterizzate da un indirizzo numerico (IP Number) Si suddividono in: DOMINI.. Domini di I livello Domini di II livello.. Domini di n- livello Domini di I livello Nazionali Domini di I livello Generici (1) Dal regolamento : 28

38 Domini di primo livello Domini di primo livello: in inglese Top-Level Domain abbreviato in TLD, è l ultima parte del nome di dominio Internet; è in altre parole la sigla alfanumerica che segue il "punto" più a destra dell URL. Si suddividono in: Domini di I livello Domini di I livello Nazionali Domini di I livello Generici

39 Domini di primo livello nazionali Con la crescente diffusione di internet, avvenuta nel corso degli anni '90, sono stati attivati i: Domini di primo livello nazionali: (country code top-level domain), identificati dalle due lettere che meglio rappresentano la sigla del paese. Come ad esempio il.it in Italia, il.fr in Francia ecc. dell URL. Nazione ITALIA SPAGNA FRANCIA GERMANIA STATI UNITI Dominio di I Livello nazionali.it.es.fr.de.us Oltre ai domini nazionali sono stati attivati, più di recente, anche i domini geografici sovranazionali. In Europa il dominio di primo livello ufficialmente riconosciuto in ambito Ue è il.eu

40 Dominio di primo livello generici In origine esistevano soltanto i domini di primo livello generici. All'inizio internet era un fenomeno prevalentemente americano. Pertanto non c'era alcuna necessità di identificare i domini in base alla territorialità. Domini di primo livello generici erano concepiti per identificare la natura delle organizzazioni sul web. L'estensione.com identificava le attività commerciali, l'estensione.org le organizzazioni ecc. Nel 1985, al momento della loro creazione, erano i seguenti: Dominio di I Livello generici significato.arpa Il primo dominio in onore al progetto ARPA.com attività commerciali (aziende).edu enti educativi (scuola, università, ecc.).gov enti governativi statunitensi (governo, uffici federali, ecc.).net aziende ed enti che si occupano della rete (es. ISP, provider, ecc).mil enti e organi delle forze militari statunitensi.org altre organizzazioni non comprese nei precedenti top level domain. Col passare del tempo si sono aggiunti nuovi domini di primo livello. Per alcune estensioni la classificazione originaria è andata man mano perdendosi. Ad esempio, oggi tutti possono registrare un dominio.net o.com. In altri casi, come ad esempio il.gov o.mil, la registrazione dei domini è invece ancora oggi riservata ai soli soggetti autorizzati. 31

41 Domini di secondo e terzo livello Un dominio di secondo livello (SLD- Second Level Domain) è composto da una estensione di dominio di primo livello e da un nome univoco di riconoscimento. (1) Ogni nome aggiunto alla sinistra del nome univoco, specifica un ulteriore suddivisione dei livelli, definendo così domini di livello superiore. è un dominio di terzo livello. Quando un dominio di secondo livello viene registrato all assegnatario, questo è autorizzato a usare i nomi di dominio relativi ai successivi livelli (1) IP Number con dominio

42 URL (Uniform Resource Locator) Qualsiasi documento, immagine, o file multimediale è univocamente determinato tramite una sequenza di caratteri denominata URL (Uniform Resource Locator) 1. Protocollo (http) per recuperare il documento 2. Nome simbolico del dominio, che indica il server 3. Nome locale della risorsa, ovvero lo specifico percorso dove è contenuta /2013/03/nuovi-modelli-di-business-web20.pdf Gli URL possono essere forniti direttamente dall utente scrivendolo nella barra degli indirizzi o navigazione, oppure possono essere scelti dall utente durante la sua visione del documento mediante i collegamenti ipertestuali

43 Esempio di recupero risorsa Vediamo le fasi con cui un browser si rivolge ad un server HTTP: Supponiamo ancora di voler visualizzare la risorsa nuovi-modelli-di-business-web20.pdf /wp-content/uploads/2014/03/nuovi-modelli-di-business-web20.pdf 1. Il browser sfrutta il protocollo DNS per trasformare l indirizzo logico in quello fisico (IP) 2. Il browser inoltra al server la richiesta del documento 3. Il server http determina la correttezza del formato URL 4. Il server http invia il file richiesto e rilascia la comunicazione 5. Il browser interpreta il file ricevuto

44 icenza Creative Commons Il presente materiale è pubblicato con licenza Creative Commons 3.0 Italia Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A.

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Reti di Calcolatori Livello di applicazione DNS A.A. 2013/2014 1 Livello di applicazione Web e HTTP FTP Posta elettronica SMTP, POP3, IMAP DNS Applicazioni P2P

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP Paolo Camagni Riccardo Nikolassy I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP EDITORE ULRICO

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato Un protocollo è un insieme di regole che permettono di trovare uno standard di comunicazione tra diversi computer attraverso la rete. Quando due o più computer comunicano tra di loro si scambiano una serie

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

CORSO RETI INFORMATICHE

CORSO RETI INFORMATICHE CORSO RETI INFORMATICHE Che cos è una rete Una rete è un sistema di interconnessione non gerarchico tra diverse unità. Nel caso dei computer la rete indica l insieme delle strutture hadware, tra cui anche

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: Eduard Roccatello eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS Page 1 of 6 GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS 1) Impossibile inviare il messaggio. Uno dei destinatari non è stato accettato dal server. L'indirizzo di posta elettronica non accettato è "user@dominio altro

Dettagli

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi I semestre 03/04 Inidirizzi IP e Nomi di Dominio Domain Name System Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Trapa L., IBN Editore, a cui si può fare riferimento per maggiori approfondimenti. Altri argomenti correlati

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP Reti di Calcolatori IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 6-1 Applicazioni di Rete Domain Name System (DNS) Simple Network Manag. Protocol (SNMP) Posta elettronica

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - Visto l articolo 17

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Guida all'impostazione

Guida all'impostazione Guida all'impostazione dello scanner di rete Guida introduttiva Definizione delle impostazioni dalla pagina Web Impostazione delle password Impostazioni di base per la scansione di rete Impostazioni del

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Considerazioni generali nella progettazione di una rete

Considerazioni generali nella progettazione di una rete Considerazioni generali nella progettazione di una rete La tecnologia che ormai costituisce lo standard per le reti LAN è l Ethernet per cui si sceglie di realizzare una LAN Ethernet 100BASE-TX (FastEhernet)

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice Pagina 1 di 14 Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice servizi del livello trasporto multiplexing/demultiplexing trasporto senza connesione: UDP principi del trasferimento dati affidabile trasporto

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Informazioni sul documento Revisioni 06/06/2011 Andrea De Bruno V 1.0 1 Scopo del documento Scopo del presente documento è quello di illustrare

Dettagli

Lista di controllo per la migrazione del dominio a Swisscom/IP-Plus

Lista di controllo per la migrazione del dominio a Swisscom/IP-Plus Lista di controllo per la migrazione del dominio a /IP-Plus Iter: : ufficio cantonale di coordinamento per Per la scuola: (nome, indirizzo e località) Migrazione di record DNS esistenti a IP-Plus nonché

Dettagli

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it SMS API Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it INDICE DEI CONTENUTI Introduzione... 2 Autenticazione & Sicurezza... 2 Username e Password... 2 Connessione

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Dispensa Reti tcp/ip

Dispensa Reti tcp/ip Dispensa Reti tcp/ip Indice Livello di reti... 2 Tcp/ip... 2 Reti e sottoreti... 2 Dns... 3 Servizi e protocolli... 4 Cooperativa ALEKOS 20155 MILANO - V. Plana, 49 - P.IVA 11027820155 Tel 02-39264592

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Rev 1.0 Indice: 1. Il progetto Eduroam 2. Parametri Generali 3. Protocolli supportati

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

Iphone e Zimbra 7 FOSS Edition: Mail, Contatti ed Agenda

Iphone e Zimbra 7 FOSS Edition: Mail, Contatti ed Agenda Iphone e Zimbra 7 FOSS Edition: Mail, Contatti ed Agenda mailto:beable@beable.it http://www.beable.it 1 / 33 Questo tutorial è rilasciato con la licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-non

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli