N = numero di uscite del valore puntato N B(3, 1/6) X guadagno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "N = numero di uscite del valore puntato N B(3, 1/6) X guadagno"

Transcript

1 Probabilità e giochi v.a. X guadagno del giocatore - positivo, negativo o nullo gioco equo: E(X) = 0 gioco favorevole: E(X) > 0 gioco sfavorevole: E(X) < 0 lancio di tre dadi, puntata di 1 (Euro) su un numero da 1 a 6; giocatore riceve la puntata + n se numero puntato esce n volte, n = 1, 2, 3, se il numero non esce perde la puntata N = numero di uscite del valore puntato N B(3, 1/6) X guadagno E(X) = 1 P(N = 0) + 1 P(N = 1) +2 P(N = 2) + 3 P(N = 3) gioco della roulette (puntata unitaria su numero singolo): guadagno 35 se esce numero puntato, p = 1/37 guadagno -1 se non esce numero puntato, p = 36/37 E(X) = =

2 gioco del Lotto, puntata su un ambo su una determinata ruota probabilità p di uscita di un ambo: ( 90 5 ) numero cinquine possibili ( 88 3 ) cinquine che contengono l ambo cinquine equiprobabili p = ( 88 3 ) / ( 90 5 oppure: ) = ( ) 90 tutti gli ambi hanno la stessa probabilità, ( 2 ambi 5 diversi; ambi in una cinquina = 2) p = ( 5 2 ) / ( 90 2 ) = per terno, quaterna, cinquina, probabilità p k che escano k numeri prescelti sui cinque estratti p k = ( ) ( 5 k / 90 ) k, k = 1, 2, 3, 4, 5 Dal sito Le vincite sono così distribuite: cinquina = volte la posta quaterna = volte la posta terno = volte la posta 2

3 ambo = 250 volte la posta estratto = 11,232 volte la posta Sulle vincite c è una ritenuta del 6% X guadagno con puntata unitaria su ambo E(X) = 1 (1 0, 0025) + (250 0, 94 1) 0, 0025 = 0, 4125 perdita attesa del 41,25% della puntata! N.B.: anche se gioco è moderatamente sfavorevole, è sicura alla lunga la perdita! n partite, stessa puntata in ogni partita X i guadagni i.i.d., µ = E(X i ) < 0 Applicazione della legge forte dei grandi numeri: S n = n i=1 X i guadagno complessivo in n partite S n /n µ q.c. n S n /n < µ(1 ǫ), 0 < ǫ < 1 per n n 0 (q.c.) S n < nµ(1 ǫ) per n n 0 (q.c.) Con il teorema centrale del limite posso dare una valutazione approssimata della probabilità di perdere più di una quantità prefissata. Gioco della roulette: 3

4 µ = E(X i ) = 1/37; Var(X i ) = E(X 2 i ) 1/372 = 35 2 / /37 1/37 2 = σ = σ(x i ) = 5.84 Per n grande posso dire: S n + n/ n F Sn (x) = P (S n x) = P 1 x+n/ n 2π N(0, 1) ( Sn + n/ n x + n/37 ) 5.84 n e t2 /2 dt n x = 0 x = 5 x = 10 x = Esiste strategia di gioco che permette di trasformare gioco sfavorevole in uno favorevole? Es. gioco in cui se punto i guadagno i se vinco e i se perdo 4

5 p probabilità di vincita E(X) = i p i (1 p) = i(2p 1) gioco sfavorevole se p < 1/2 Punto 1, se perdo punto 2, se perdo punto 4, ecc. fino a che vinco, poi punto 1, ecc. dopo n partite perse, ho perso n = 2 n+1 1 Se vinco in partita n + 1 guadagno 2 n+1 guadagno complessivo 1! Problema: occorre disporre di un capitale illimitato ed essere permesse puntate illimitate Non è possibile traformare un gioco sfavorevole in uno favorevole se non si dispone di un capitale illimitato Problema della rovina del giocatore con capitale limitato 5

6 Assicurazioni e teoria dei giochi Uomo di 36 anni, polizza vita ventennale, indennizzo familiari in caso di morte Euro p 36,i prob. di sopravvivere ancora i anni per uomo di 36 anni, 1 i 20 - da tavole di mortalità p 36,i p 36,i+1 valore atteso dell esborso della compagnia di assicurazione E = (1 p 36,20 ) Come calcolare il premio annuo P dell assicurato? G = P 20 i=1 p 36,i E Assicurazione calcola P in modo che G > 0 Il gioco è sfavorevole! 6

7 Passeggiate a caso Problema della rovina del giocatore giocatore G con capitale iniziale a avversario A con capitale iniziale b in ogni partita G vince 1 e A perde 1 con probabilità p ; G perde 1 e A vince 1 con probabilità q = 1 p Le partite durano fino alla rovina di G o di A (azzeramento del capitale) passeggiata a caso tra gli interi da 0 a a + b movimento di una particella, 0 e a+b barriere assorbenti q i = P(G rovinato partendo da i) 0 < i < a + b q i = P(G rovinato partendo da i + 1)P(G vince 1 in i) +P(G rovinato partendo da i 1)P(G perde 1 in i) = = q i+1 p + q i 1 q 7

8 q i = pq i + qq i = q i+1 p + q i 1 q, 1 i < a + n (q i+1 q i )p = (q i q i 1 )q q i+1 q i = q p (q i q i 1 ) equazione alle differenze finite condizioni al contorno q 0 = 1, q a+b = 0 r = q/p q i q i 1 = r i 1 (q 1 1) se r 1 p q p 1/2 k (q i q i 1 ) = i=2 k (r i 1 (q 1 1)) i=2 q k q 1 = k 1 i=1 r i (q 1 1) = r rk 1 r (q 1 1) k = a + b 0 q 1 = r ra+b 1 r (q 1 1) q 1 = r ra+b 1 r a+b q a = ra r a+b 1 r a+b Per A, q b = r b r (a+b) 1 r (a+b)) = 1 ra 1 r a+b 8

9 q a + q b = 1 la partita termina con probabilità 1 se r = 1(p = q = 1/2), q i = q 1 +(i 1)(q 1 1) 0 = q 1 + (a + b 1)(q 1 1) q a = 1 In sintesi a a+b λ a = 1 a a+b λ a p = q = ( q p )a ( q p )a+b 1 ( q p )a+b p q Se B ha capitale infinito (b ) λ a = 1 p = q λ a = 1 q > p ( a λ a = q p) q < p Se l avversario ha un capitale infinito, la rovina del giocatore è (quasi) certa a meno che il gioco non sia favorevole al giocatore. Problema dell ubriaco sul ciglio del burrone: p probabilità di muovere un passo lontano dal burrone e q probabilità di un passo verso il burrone. 9

10 a posizione iniziale dell ubriaco 0 posizione del burrone b distanza da casa nella posizione iniziale Se la casa è lontana Il destino dell ubriaco è segnato a meno che l istinto di sopravvivenza non lo aiuti (p > q)! 10

11 Passeggiata a caso sulla retta (discretizzata) p probabilità di salto da i a i + 1 q probabilità di salto da i a i 1, i Z Se si parte dall origine, qual è la probabilità di ritornarvi prima o poi? Se p = q con probabilità 1/2 0 1, con probabilità 1 da 1 a 0 con probabilità 1/2 0 1, con probabilità 1 da -1 a 0 / con probabilità 1 partendo dall origine vi si ritorna con probabilità 1 si ritorna nell origine infinite volte! si può dimostrare che si passa per ogni intero infinite volte. Se p > q con probabilità p 0 1, con probabilità q/p da 1 a 0 con probabilità q 0 1, con probabilità 1 da -1 a 0 con probabilità q + p(q/p) = 2q Se p < q la probabilità è 2p esiste una probabilità di fuga dall origine positiva = 1 2 min(p, q) 11

12 {X n, n = 0, 1,...}, X 0 = 0 P(X n = i X 0,...,X n 1 ) = P(X n = i X n 1 ) {X n } è una Catena di Markov X n = n i=1 Z i, Z i i.i.d. con valori -1 con probabilità q e 1 con prob. p E(Z i ) = q + p = 2p 1; Var(Z i ) = 4p(1 p) X n n(2p 1) 2 np(1 p) N(0, 1) per n grande 12

13 Passeggiata a caso bidimensionale Partendo da un punto si salta con probabilità 1/4 in uno dei 4 punti adiacenti. Probabilità p di ritorno nell orgine? p k q probabilità che ci siano (esattamente) k ritorni numero medio di ritorni prima di un non ritorno: µ = k=0 kpk q = p q = 1 q 1 Partendo dall origine, il ritorno è possibile solo dopo un 13

14 numero pari di passi (X 2n, Y 2n ) coordinate dopo un numero pari di passi P(X 2 = 2) = P(X 2 = 2) = 1/4, P(X 2 = 0) = 2/4 = 1/2, idem per Y 2 X 2, Y 2 indipendenti P(X 2 = 0, Y 2 = 0) = P(X 2 = 0)P(Y 2 = 0) = 1/4 P(X 2n = 0, Y 2n = 0) = P(X 2n = 0)P(Y 2n = 0) = [ (2n ) ( ) ] 2n 2 [ 1 = n 2 (2n)! n!n! ( ) ] 2n (si applica formula di Stirling n! n n e n 2πn) P(X 2n = 0, Y 2n = 0) 1 πn numero di ritorni in 0 al termine di 2n passi numero atteso di ritorni in 0 = n=1 P(X 2n = 0, Y 2n = 0) = q = 0 p = 1 Si ritorna nell origine con probabilità 1 = valore atteso del Si dimostra: ogni punto toccato infinite volte q.c. [ 1 πn ] 2 14

15 Passeggiata a caso tridimensionale Probabilità 1/2 per ciasuna coordinata di aumentare o diminuire di 1 (X n, Y n, Z n ) P(X 2n = 0, Y 2n = 0, Z 2n = 0) 1 (πn) 3/2 P(X 2n = 0, Y 2n = 0, Z 2n = 0) < n=1 p < 1(p 0.239) C è una probabilità di fuga dall origine

La probabilità nella vita quotidiana

La probabilità nella vita quotidiana La probabilità nella vita quotidiana Introduzione elementare ai modelli probabilistici Bruno Betrò bruno.betro@mi.imati.cnr.it CNR - IMATI San Pellegrino, 6/9/2011 p. 1/31 La probabilità fa parte della

Dettagli

STATISTICA MEDICA Prof. Tarcisio Niglio http://www.tarcisio.net tarcisio@mclink.it oppure su Facebook Anno Accademico 2011-2012

STATISTICA MEDICA Prof. Tarcisio Niglio http://www.tarcisio.net tarcisio@mclink.it oppure su Facebook Anno Accademico 2011-2012 STATISTICA MEDICA Prof. Tarcisio Niglio http://www.tarcisio.net tarcisio@mclink.it oppure su Facebook Anno Accademico 2011-2012 Calcolo delle Probabilità Teoria & Pratica La probabilità di un evento è

Dettagli

6. I numeri reali e complessi ( R e C ). x2 = 2. 6.1 I numeri reali R.

6. I numeri reali e complessi ( R e C ). x2 = 2. 6.1 I numeri reali R. 6. I numeri reali e complessi ( R e C ). 6.1 I numeri reali R. Non tratteremo in modo molto approfondito gli ulteriori ampliamenti che dai numeri razionali ci portano a quelli reali, all insieme, e R d

Dettagli

Calcolo delle probabilità

Calcolo delle probabilità Calcolo delle probabilità Laboratorio di Bioinformatica Corso A aa 2005-2006 Statistica Dai risultati di un esperimento si determinano alcune caratteristiche della popolazione Calcolo delle probabilità

Dettagli

Calcolo delle P robabilitá. Esercizi svolti e quesiti per il CdS in Economia e Finanza

Calcolo delle P robabilitá. Esercizi svolti e quesiti per il CdS in Economia e Finanza Calcolo delle P robabilitá Esercizi svolti e quesiti per il CdS in Economia e Finanza Giuseppe Sanfilippo Dipartimento di Scienze Statistiche e Matematiche S. Vianelli Università degli Studi di Palermo

Dettagli

metodi matematici per l ingegneria prove scritte d esame 1 Indice

metodi matematici per l ingegneria prove scritte d esame 1 Indice metodi matematici per l ingegneria prove scritte d esame Indice. Novembre 4 - Prova in itinere. Luglio 5.. Febbraio 6 4 4. Giugno 6. 5 5. Luglio 6 6 . Novembre 4 - Prova in itinere Esercizio. Una scatola

Dettagli

Laboratorio di dinamiche socio-economiche

Laboratorio di dinamiche socio-economiche Dipartimento di Matematica Università di Ferrara giacomo.albi@unife.it www.giacomoalbi.com 21 febbraio 2012 Seconda parte: Econofisica La probabilità e la statistica come strumento di analisi. Apparenti

Dettagli

Viene lanciata una moneta. Se esce testa vinco 100 euro, se esce croce non vinco niente. Quale è il valore della mia vincita?

Viene lanciata una moneta. Se esce testa vinco 100 euro, se esce croce non vinco niente. Quale è il valore della mia vincita? Viene lanciata una moneta. Se esce testa vinco 00 euro, se esce croce non vinco niente. Quale è il valore della mia vincita? Osserviamo che il valore della vincita dipende dal risultato dell esperimento

Dettagli

Introduzione al pensiero probabilistico Il problema delle parti

Introduzione al pensiero probabilistico Il problema delle parti Introduzione al pensiero probabilistico Il problema delle parti Problema (in piccoli gruppi di lavoro) Due giocatori di pari abilità disputano una serie di partite; vince il gioco chi, per primo, raggiunge

Dettagli

Esercizi riassuntivi di probabilità

Esercizi riassuntivi di probabilità Esercizi riassuntivi di probabilità Esercizio 1 Una ditta produttrice di fotocopiatrici sa che la durata di una macchina (in migliaia di copie) si distribuisce come una normale con µ = 1600 e 2 = 3600.

Dettagli

Aspetti probabilistici del gioco d azzardo

Aspetti probabilistici del gioco d azzardo Università degli Studi di Genova Scuola di Scienze Sociali Dipartimento di Economia Perché il banco vince sempre? Aspetti probabilistici del gioco d azzardo Enrico di Bella (edibella@economia.unige.it)

Dettagli

La variabile casuale Binomiale

La variabile casuale Binomiale La variabile casuale Binomiale Si costruisce a partire dalla nozione di esperimento casuale Bernoulliano che consiste in un insieme di prove ripetute con le seguenti caratteristiche: i) ad ogni singola

Dettagli

Tasso di interesse e capitalizzazione

Tasso di interesse e capitalizzazione Tasso di interesse e capitalizzazione Tasso di interesse = i = somma che devo restituire dopo un anno per aver preso a prestito un euro, in aggiunta alla restituzione dell euro iniziale Quindi: prendo

Dettagli

1. Richiami di Statistica. Stefano Di Colli

1. Richiami di Statistica. Stefano Di Colli 1. Richiami di Statistica Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Dati: Fonti e Tipi I dati sperimentali sono provenienti da un contesto delimitato, definito per rispettare le caratteristiche

Dettagli

Primi esercizi per gli studenti del corso di Statistica ed Elementi di Probabilita

Primi esercizi per gli studenti del corso di Statistica ed Elementi di Probabilita Primi esercizi per gli studenti del corso di Statistica ed Elementi di Probabilita NOTA 1 Gli esercizi sono presi da compiti degli scorsi appelli, oppure da testi o dispense di colleghi. A questi ultimi

Dettagli

Tutoraggio di Calcolo delle Probabilità, 2-3 Marzo 2010

Tutoraggio di Calcolo delle Probabilità, 2-3 Marzo 2010 Tutoraggio di Calcolo delle Probabilità, 2-3 Marzo 200 Esercizio. Dati due eventi A e B, scrivete, in termini di operazioni booleane, l espressione dell evento: {si verifica esattamente un solo evento

Dettagli

k n Calcolo delle probabilità e calcolo combinatorio (di Paolo Urbani maggio 2011)

k n Calcolo delle probabilità e calcolo combinatorio (di Paolo Urbani maggio 2011) b) (vedi grafo di lato) 7 0 9 0 0 0 ( E ) + + 0, ) Calcolare, riguardo al gioco del totocalcio, la probabilità dei seguenti eventi utilizzando il calcolo combinatorio a) E : fare b) E : fare 0 c) E : fare

Dettagli

Probabilità II Variabili casuali discrete

Probabilità II Variabili casuali discrete Probabilità II Variabili casuali discrete Definizioni principali. Valore atteso e Varianza. Teorema di Bienaymé - Čebičev. V.C. Notevoli: Bernoulli e Binomiale. Concetto di variabile casuale Cos'è una

Dettagli

CP110 Probabilità: Esame del 3 giugno 2010. Testo e soluzione

CP110 Probabilità: Esame del 3 giugno 2010. Testo e soluzione Dipartimento di Matematica, Roma Tre Pietro Caputo 2009-2010, II semestre 8 luglio, 2010 CP110 Probabilità: Esame del 3 giugno 2010 Testo e soluzione 1. (6 pts 12 monete da 1 euro vengono distribuite tra

Dettagli

Caso e probabilità. Il caso. Il caso. Scommesse e probabilità Fenomeni aleatori Probabilità Variabili aleatorie

Caso e probabilità. Il caso. Il caso. Scommesse e probabilità Fenomeni aleatori Probabilità Variabili aleatorie Introduzione Il caso Il caso commesse e probabilità Il caso i chiama evento casuale quello che si verifica in una situazione in cui gli eventi possibili sono più d uno, ma non si sa a priori quale si verificherà.

Dettagli

Pigreco-Day 14 marzo 2014 Matematica e Incertezza. Melchiorre Simone 5 a sez. C Liceo Scientifico G. Galilei Lanciano

Pigreco-Day 14 marzo 2014 Matematica e Incertezza. Melchiorre Simone 5 a sez. C Liceo Scientifico G. Galilei Lanciano Pigreco-Day 14 marzo 2014 Matematica e Incertezza Imparare a conoscere i possibili errori che si commettono in situazioni di incertezza per evitare di fare scelte sbagliate e dare giudizi errati. PasquiniIlaria

Dettagli

Prove e sottoprove. Perché il calcolo combinatorio. La moltiplicazione combinatorica. Scelta con e senza ripetizione { } ( )

Prove e sottoprove. Perché il calcolo combinatorio. La moltiplicazione combinatorica. Scelta con e senza ripetizione { } ( ) Perché il calcolo combinatorio Basato sulle idee primitive di distinzione e di classificazione, stabilisce in quanti modi diversi si possono combinare degli oggetti E molto utile nell enumerazione dei

Dettagli

Esercitazioni 2013/14

Esercitazioni 2013/14 Esercitazioni 2013/14 Esercizio 1 Due ditte V e W partecipano ad una gara di appalto per la costruzione di un tratto di autostrada che viene assegnato a seconda del prezzo. L offerta fatta dalla ditta

Dettagli

GIOCO DEL LOTTO E CREDENZE POPOLARI: COSA È VERO? LA PAROLA AI MATEMATICI

GIOCO DEL LOTTO E CREDENZE POPOLARI: COSA È VERO? LA PAROLA AI MATEMATICI GIOCO DEL LOTTO E CREDENZE POPOLARI: COSA È VERO? LA PAROLA AI MATEMATICI LUCA LUSSARDI Sommario. Lo scopo di questo articolo è quello di illustrare il concetto di probabilità e di equità di un gioco a

Dettagli

Il ruolo del caso nella nostra vita: ignorarlo o comprenderlo? La probabilità: capire la realtà e prendere decisioni migliori.

Il ruolo del caso nella nostra vita: ignorarlo o comprenderlo? La probabilità: capire la realtà e prendere decisioni migliori. ITCG "E. Fermi", Pontedera 2 dicembre 2014 La probabilità: capire la realtà e prendere decisioni migliori Leonardo Grilli grilli@disia.unifi.it local.disia.unifi.it/grilli Il ruolo del caso nella nostra

Dettagli

Calcolo Combinatorio

Calcolo Combinatorio Capitolo S-09 Calcolo Combinatorio Autore: Mirto Moressa Contatto: mirtomo@tiscali.it Sito: www.mirtomoressa.altervista.org Data inizio: 16/10/2010 Data fine: 21/10/2010 Ultima modifica: 21/10/2010 Versione:

Dettagli

Capitolo 10 Z Elasticità della domanda

Capitolo 10 Z Elasticità della domanda Capitolo 10 Z Elasticità della domanda Sommario Z 1. L elasticità della domanda rispetto al prezzo. - 2. La misura dell elasticità. - 3. I fattori determinanti l elasticità. - 4. L elasticità rispetto

Dettagli

CORSO DI NUMEROLOGIA

CORSO DI NUMEROLOGIA CORSO DI NUMEROLOGIA Programma completo del corso: Sezione Storica Lezione 1/8 : Tra filosofia, matematica e Gioco Sezione Matematica Lezione 1: La teoria dei Codici e l applicazione al gioco del lotto

Dettagli

ELEMENTI DI CALCOLO DELLE PROBABILITA

ELEMENTI DI CALCOLO DELLE PROBABILITA Statistica, CLEA p. 1/55 ELEMENTI DI CALCOLO DELLE PROBABILITA Premessa importante: il comportamento della popolazione rispetto una variabile casuale X viene descritto attraverso una funzione parametrica

Dettagli

Tabella 7. Dado truccato

Tabella 7. Dado truccato 0 ALBERTO SARACCO 4. Compiti a casa 7novembre 200 4.. Ordini di grandezza e calcolo approssimato. Esercizio 4.. Una valigia misura 5cm di larghezza, 70cm di lunghezza e 45cm di altezza. Quante palline

Dettagli

Se si insiste non si vince

Se si insiste non si vince Se si insiste non si vince Livello scolare: 2 biennio Abilità interessate Valutare la probabilità in diversi contesti problematici. Distinguere tra eventi indipendenti e non. Valutare criticamente le informazioni

Dettagli

Prova scritta di. Matematica delle operazioni finanziarie. del 10.03.2007

Prova scritta di. Matematica delle operazioni finanziarie. del 10.03.2007 Prova scritta di Matematica delle operazioni finanziarie del 10.03.2007 Test a risposta multipla 15 domande 1 a domanda Una operazione finanziaria elementare certa è definita se si conoscono: a) i due

Dettagli

Introduzione alla probabilità

Introduzione alla probabilità Introduzione alla probabilità CAPITOLO TEORIA Il dilemma di Monty Hall In un popolare show televisivo americano il presentatore mostra al concorrente tre porte chiuse. Dietro a una di esse si cela il premio

Dettagli

Probabilità e Vincite (Perdite) medie al Lotto

Probabilità e Vincite (Perdite) medie al Lotto Probabilità e Vincite (Perdite medie al Lotto Giuseppe Sanfilippo Lotto Le giocate Ambo, Terna, Quaterna e Cinquina, sono da intendersi secche. Si ha Num. di palline presenti nell urna N = 90 Num. di estrazioni

Dettagli

Tutorato di Probabilità e Statistica

Tutorato di Probabilità e Statistica Università Ca Foscari di Venezia Dipartimento di informatica 20 aprile 2006 Variabili aleatorie... Example Giochiamo alla roulette per tre volte 1 milione sull uscita del numero 29. Qual è la probabilità

Dettagli

Esercizi di Calcolo delle Probabilita (I)

Esercizi di Calcolo delle Probabilita (I) Esercizi di Calcolo delle Probabilita (I) 1. Si supponga di avere un urna con 15 palline di cui 5 rosse, 8 bianche e 2 nere. Immaginando di estrarre due palline con reimmissione, si dica con quale probabilità:

Dettagli

Il prodotto di tre numeri in progressione aritmetica è 16640, il più piccolo è 20. Calcolare i tre numeri.

Il prodotto di tre numeri in progressione aritmetica è 16640, il più piccolo è 20. Calcolare i tre numeri. Scrivi i primi termini delle seguenti successioni: =1; =; = + Individua la legge che genera ognuna delle seguenti successioni: -1,, -, 4, -5, In una progressione aritmetica la somma del primo, quarto,

Dettagli

Note a cura di M. Martellini e M. Zeni

Note a cura di M. Martellini e M. Zeni Università dell Insubria Corso di laurea Scienze Ambientali FISICA GENERALE Lezione 6 Energia e Lavoro Note a cura di M. Martellini e M. Zeni Queste note sono state in parte preparate con immagini tratte

Dettagli

Corso di ELEMENTI DI STATISTICA Alcuni problemi di probabilità, con soluzioni

Corso di ELEMENTI DI STATISTICA Alcuni problemi di probabilità, con soluzioni Corso di ELEMENTI DI STATISTICA Alcuni problemi di probabilità, con soluzioni Si tratta di problemi elementari, formulati nel linguaggio ordinario Quindi, per ogni problema la suluzione proposta è sempre

Dettagli

Appunti di Probabilità

Appunti di Probabilità Appunti di Probabilità Bruno Betrò CNR-IMATI, Sezione di Milano bruno.betro@mi.imati.cnr.it www.mi.imati.cnr.it/ bruno Testi di riferimento: Dall Aglio G., Calcolo delle Probabilità, Zanichelli Scozzafava

Dettagli

BetOnMath. Sintesi del corso. 1 Modulo 1. A cura di C. Andrà, N. Parolini, M. Verani Dipartimento di Matematica, Politecnico di Milano

BetOnMath. Sintesi del corso. 1 Modulo 1. A cura di C. Andrà, N. Parolini, M. Verani Dipartimento di Matematica, Politecnico di Milano BetOnMath Sintesi del corso A cura di C. Andrà, N. Parolini, M. Verani Dipartimento di Matematica, Politecnico di Milano 1 Modulo 1 1.1 Iniziamo... giocando Iniziamo con un gioco molto semplice: il testa

Dettagli

Istituzioni di Statistica e Statistica Economica

Istituzioni di Statistica e Statistica Economica Istituzioni di Statistica e Statistica Economica Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia, Assisi, a.a. 2013/14 Esercitazione n. 3 A. Sia una variabile casuale che si distribuisce secondo

Dettagli

Esericizi di calcolo combinatorio

Esericizi di calcolo combinatorio Esericizi di calcolo combinatorio Alessandro De Gregorio Sapienza Università di Roma alessandrodegregorio@uniroma1it Problema (riepilogativo) La segretaria di un ufficio deve depositare 3 lettere in 5

Dettagli

Probabilità. Concetti fondamentali Definizione di probabilità Teoremi sulla probabilità

Probabilità. Concetti fondamentali Definizione di probabilità Teoremi sulla probabilità Probabilità Concetti fondamentali Definizione di probabilità Teoremi sulla probabilità Probabilità: indicazioni quantitative sul verificarsi di certi eventi (linguaggio comune), ad es. P di superare o

Dettagli

Esercizi 4 (2) È dato su uno spazio campionario Ω = {a, b, c, d, e} dotato della funzione di probabilità seguente:

Esercizi 4 (2) È dato su uno spazio campionario Ω = {a, b, c, d, e} dotato della funzione di probabilità seguente: I seguenti quesiti ed il relativo svolgimento sono coperti dal diritto d autore, pertanto essi non possono essere sfruttati a fini commerciali o di pubblicazione editoriale senza autorizzazione esplicita

Dettagli

Probabilità e Statistica Esercitazioni. a.a. 2009/2010. C.d.L.S.: Ingegneria Civile-Architettonico, Ingegneria Civile-Strutturistico.

Probabilità e Statistica Esercitazioni. a.a. 2009/2010. C.d.L.S.: Ingegneria Civile-Architettonico, Ingegneria Civile-Strutturistico. Probabilità e Statistica Esercitazioni a.a. 2009/2010 C.d.L.S.: Ingegneria Civile-Architettonico, Ingegneria Civile-Strutturistico Probabilità Ines Campa e Marco Longhi Probabilità e Statistica - Esercitazioni

Dettagli

Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità

Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità Probabilità Probabilità Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità Se tutti gli eventi fossero ugualmente possibili, la probabilità p(e)

Dettagli

1 Valore atteso o media

1 Valore atteso o media 1 Valore atteso o media Definizione 1.1. Sia X una v.a., si chiama valore atteso (o media o speranza matematica) il numero, che indicheremo con E[X] o con µ X, definito come E[X] = i x i f(x i ) se X è

Dettagli

PROBABILITA. Sono esempi di fenomeni la cui realizzazione non è certa a priori e vengono per questo detti eventi aleatori (dal latino alea, dado)

PROBABILITA. Sono esempi di fenomeni la cui realizzazione non è certa a priori e vengono per questo detti eventi aleatori (dal latino alea, dado) L esito della prossima estrazione del lotto L esito del lancio di una moneta o di un dado Il sesso di un nascituro, così come il suo peso alla nascita o la sua altezza.. Il tempo di attesa ad uno sportello

Dettagli

Scelte in condizioni di rischio e incertezza

Scelte in condizioni di rischio e incertezza CAPITOLO 5 Scelte in condizioni di rischio e incertezza Esercizio 5.1. Tizio ha risparmiato nel corso dell anno 500 euro; può investirli in obbligazioni che rendono, in modo certo, il 10% oppure in azioni

Dettagli

Esercizi di calcolo combinatorio e probabilità Svolgimento a cura di Mattia Puddu

Esercizi di calcolo combinatorio e probabilità Svolgimento a cura di Mattia Puddu Esercizi di calcolo combinatorio e probabilità Svolgimento a cura di Mattia Puddu 1. Gli interi da 1 a 9 sono scritti nelle 9 caselle di una scacchiera 3x3, ogni intero in ogni casella diversa, in modo

Dettagli

Calcolo delle probabilità

Calcolo delle probabilità Calcolo delle probabilità Il calcolo delle probabilità ha avuto origine nel Seicento in riferimento a questioni legate al gioco d azzardo e alle scommesse. Oggi trova tante applicazioni in ambiti anche

Dettagli

Per poter affrontare il problema abbiamo bisogno di parlare di probabilità (almeno in maniera intuitiva). Analizziamo alcune situazioni concrete.

Per poter affrontare il problema abbiamo bisogno di parlare di probabilità (almeno in maniera intuitiva). Analizziamo alcune situazioni concrete. Parliamo di probabilità. Supponiamo di avere un sacchetto con dentro una pallina rossa; posso aggiungere tante palline bianche quante voglio, per ogni pallina bianca che aggiungo devo pagare però un prezzo

Dettagli

1 di 6. Usando un modello di probabilità

1 di 6. Usando un modello di probabilità Corso di Statistica, II parte ESERCIZIO 1 Gastone in occasione di una festa a PAPEROPOLI compra 3 biglietti per partecipare all'estrazione a sorte di 3 premi. Sapendo che sono stati venduti 30 biglietti

Dettagli

Calcolo delle Probabilità

Calcolo delle Probabilità Calcolo delle Probabilità Il calcolo delle probabilità studia i modelli matematici delle cosidette situazioni di incertezza. Molte situazioni concrete sono caratterizzate a priori da incertezza su quello

Dettagli

Inferenza statistica. Inferenza statistica

Inferenza statistica. Inferenza statistica Spesso l informazione a disposizione deriva da un osservazione parziale del fenomeno studiato. In questo caso lo studio di un fenomeno mira solitamente a trarre, sulla base di ciò che si è osservato, considerazioni

Dettagli

1 Probabilità. 1.1 Primi esercizi di probabilità con l uso del calcolo combinatorio

1 Probabilità. 1.1 Primi esercizi di probabilità con l uso del calcolo combinatorio Indice 1 Probabilità 1 1.1 Primi esercizi di probabilità con l uso del calcolo combinatorio.. 1 1.2 Probabilità condizionata, indipendenza e teorema di Bayes.... 2 1 Probabilità 1.1 Primi esercizi di probabilità

Dettagli

Assicurazioni sulla vita: nozioni fondamentali Unità 82

Assicurazioni sulla vita: nozioni fondamentali Unità 82 Prerequisiti: - Nozioni di probabilità e statistica OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Una volta completata l unità, gli allievi devono essere in grado di: - definire i tassi di sopravvivenza e di mortalità -

Dettagli

1. Cosa si intende dicendo che A e B sono eventi indipendenti.;

1. Cosa si intende dicendo che A e B sono eventi indipendenti.; Laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Corso di Matematica e Statistica esercizi di calcolo delle probabilità BASI. Esercizio 1 Siamo alle battute conclusive di una partita al Gioco dell Oca; al

Dettagli

Modelli stocastici a valori discreti

Modelli stocastici a valori discreti Modelli stocastici a valori discreti Note del corso di CP per la L.M. in Informatica A.Calzolari 1 Indice 1 Catene di Markov a tempo discreto 4 1.1 Richiami sull indipendenza stocastica per eventi e variabili

Dettagli

CORSO DI STATISTICA (parte 1) - ESERCITAZIONE 7

CORSO DI STATISTICA (parte 1) - ESERCITAZIONE 7 CORSO DI STATISTICA (parte 1) - ESERCITAZIONE 7 Dott.ssa Antonella Costanzo a.costanzo@unicas.it Esercizio 1. Calcolo delle probabilità Il Sig. Rossi abita nella città X e lavora nella città Y, poco distante.

Dettagli

Elementi di Calcolo delle Probabilità e Statistica per il corso di Analisi Matematica B

Elementi di Calcolo delle Probabilità e Statistica per il corso di Analisi Matematica B Elementi di Calcolo delle Probabilità e Statistica per il corso di Analisi Matematica B Laurea in Ingegneria Meccatronica A.A. 2010 2011 n-dimensionali Riepilogo. Gli esiti di un esperimento aleatorio

Dettagli

La probabilità: capire la realtà e prendere decisioni migliori

La probabilità: capire la realtà e prendere decisioni migliori Liceo Scientifico Copernico, Prato 14 gennaio 2014 Liceo Classico Michelangiolo, Firenze 10 febbraio 2014 La probabilità: capire la realtà e prendere decisioni migliori Leonardo Grilli grilli@disia.unifi.it

Dettagli

Processi. Giuseppe Sanfilippo. 27 febbraio 2006. 1 Catene di Markov a tempo discreto DTMC

Processi. Giuseppe Sanfilippo. 27 febbraio 2006. 1 Catene di Markov a tempo discreto DTMC Processi Giuseppe Sanfilippo 27 febbraio 2006 1 Catene di Markov a tempo discreto DTMC 11 Introduzione ed esempi DTCM (vedi [3]) Sia {X n, n = 0, 1, 2, } un processo stocastico a parametro discreto e a

Dettagli

CONSERVAZIONE DELL ENERGIA MECCANICA

CONSERVAZIONE DELL ENERGIA MECCANICA CONSERVAZIONE DELL ENERGIA MECCANICA L introduzione dell energia potenziale e dell energia cinetica ci permette di formulare un principio potente e universale applicabile alla soluzione dei problemi che

Dettagli

A = { escono 2 teste e due croci (indipendentemente dall ordine) } B = { al primo tiro esce testa }.

A = { escono 2 teste e due croci (indipendentemente dall ordine) } B = { al primo tiro esce testa }. ESERCIZI ELEMENTARI DI CALCOLO DELLE PROBABILITÀ Teorema della somma 1) Giocando alla roulette, calcolare la probabilità che su una estrazione esca: a) Un numero compreso tra 6 e 12 (compresi) oppure maggiore

Dettagli

IL CALCOLO COMBINATORIO

IL CALCOLO COMBINATORIO IL CALCOLO COMBINATORIO Giochiamo a dadi Nel XVII secolo il cavaliere De Meré, forte giocatore, come spesso accadeva fra la nobiltà di quel tempo, si pose questo quesito: Che cosa è più conveniente, scommettere

Dettagli

Corso di Automazione Industriale 1. Capitolo 4

Corso di Automazione Industriale 1. Capitolo 4 Simona Sacone - DIST Corso di Automazione Corso Industriale di 1 Automazione Industriale 1 Capitolo 4 Analisi delle prestazioni tramite l approccio simulativo Aspetti statistici della simulazione: generazione

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA Soluzione della Prova di autovalutazione 2012 (primi 6 CFU) ANALISI STATISTICA PER L IMPRESA

FACOLTÀ DI ECONOMIA Soluzione della Prova di autovalutazione 2012 (primi 6 CFU) ANALISI STATISTICA PER L IMPRESA FACOLTÀ DI ECONOMIA Soluzione della Prova di autovalutazione 2012 (primi 6 CFU) ANALISI STATISTICA PER L IMPRESA NB Come potete vedere facendo la somma dei punteggi il numero di quesiti è superiore a quello

Dettagli

Ulteriori problemi di fisica e matematica

Ulteriori problemi di fisica e matematica Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Firenze Agosto 2010 Ulteriori problemi di fisica e matematica Giovanni Romano Perché un raggio di luce proveniente dal Sole e fatto passare attraverso

Dettagli

Capitolo 6 Economia dell informazione e scelta in condizioni di incertezza

Capitolo 6 Economia dell informazione e scelta in condizioni di incertezza Capitolo 6 Economia dell informazione e scelta in condizioni di incertezza ECONOMIA DELL INFORMAZIONE L informazione è un fattore importante nel processo decisionale di consumatori e imprese Nella realtà,

Dettagli

Elementi di calcolo delle probabilità

Elementi di calcolo delle probabilità Elementi di calcolo delle probabilità Definizione di probabilità A) Qui davanti a me ho un urna contenente 2 palline bianche e 998 nere. Mi metto una benda sugli occhi, scuoto ripetutamente l urna ed estraggo

Dettagli

Le funzioni continue. A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. 2002-03. A. Pisani, appunti di Matematica 1

Le funzioni continue. A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. 2002-03. A. Pisani, appunti di Matematica 1 Le funzioni continue A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. -3 A. Pisani, appunti di Matematica 1 Nota bene Questi appunti sono da intendere come guida allo studio e come riassunto di quanto illustrato

Dettagli

PROBABILITA CONDIZIONALE

PROBABILITA CONDIZIONALE Riferendoci al lancio di un dado, indichiamo con A l evento esce un punteggio inferiore a 4 A ={1, 2, 3} B l evento esce un punteggio dispari B = {1, 3, 5} Non avendo motivo per ritenere il dado truccato,

Dettagli

MINIMI QUADRATI. REGRESSIONE LINEARE

MINIMI QUADRATI. REGRESSIONE LINEARE MINIMI QUADRATI. REGRESSIONE LINEARE Se il coefficiente di correlazione r è prossimo a 1 o a -1 e se il diagramma di dispersione suggerisce una relazione di tipo lineare, ha senso determinare l equazione

Dettagli

Il pensiero magico è una forma mentale che contraddistingue il funzionamento cognitivo infantile.

Il pensiero magico è una forma mentale che contraddistingue il funzionamento cognitivo infantile. PENSIERO MAGICO Il pensiero magico è una forma mentale che contraddistingue il funzionamento cognitivo infantile. Questa forma di pensiero non abbandona mai totalmente la mente umana tracce del pensiero

Dettagli

= variazione diviso valore iniziale, il tutto moltiplicato per 100. \ Esempio: PIL del 2000 = 500; PIL del 2001 = 520:

= variazione diviso valore iniziale, il tutto moltiplicato per 100. \ Esempio: PIL del 2000 = 500; PIL del 2001 = 520: Fig. 10.bis.1 Variazioni percentuali Variazione percentuale di x dalla data zero alla data uno: x1 x 0 %x = 100% x 0 = variazione diviso valore iniziale, il tutto moltiplicato per 100. \ Esempio: PIL del

Dettagli

Vincere a testa o croce

Vincere a testa o croce Vincere a testa o croce Liceo B. Russell - Cles (TN) Classe 3D Insegnante di riferimento: Claretta Carrara Ricercatrice: Ester Dalvit Partecipanti: Alessio, Christian, Carlo, Daniele, Elena, Filippo, Ilaria,

Dettagli

Le variabili casuali. Variabile statistica e variabile casuale. Distribuzione di probabilità della v.c X: X P(X) 0 ⅛ 1 ⅜ 3 ⅛

Le variabili casuali. Variabile statistica e variabile casuale. Distribuzione di probabilità della v.c X: X P(X) 0 ⅛ 1 ⅜ 3 ⅛ Università di Macerata Facoltà di Scienze Politiche - Anno accademico 009- Una variabile casuale è una variabile che assume determinati valori con determinate probabilità; Ad una variabile casuale è associata

Dettagli

Valore atteso, mazzi di carte e Monte Carlo. Anna Torre-Fulvio Bisi

Valore atteso, mazzi di carte e Monte Carlo. Anna Torre-Fulvio Bisi Valore atteso, mazzi di carte e Monte Carlo Anna Torre-Fulvio Bisi Eventi Indipendenti Due eventi A, B sono indipendenti se la probabilità che accadano entrambi è il prodotto della probabilità che accada

Dettagli

Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica

Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica ELT A-Z Docente: dott. F. Zucca Esercitazione # Esercizi Statistica Descrittiva Esercizio I gruppi sanguigni di persone sono B, B, AB, O,

Dettagli

Metodi quantitativi per il trade marketing Modulo 1 Valutazione dei rischi per il marketing a.a. 2010/2011

Metodi quantitativi per il trade marketing Modulo 1 Valutazione dei rischi per il marketing a.a. 2010/2011 Metodi quantitativi per il trade marketing Modulo Valutazione dei rischi per il marketing a.a. 200/20 Problemi per esercitazione individuale (non svolti in aula NB: i problemi assegnati per esercitazione

Dettagli

Teoria della probabilità Assiomi e teoremi

Teoria della probabilità Assiomi e teoremi Corso di Laurea a Distanza in Ingegneria Elettrica Corso di Comunicazioni Elettriche Teoria della probabilità Assiomi e teoremi A.A. 2008-09 Alberto Perotti DELEN-DAUIN Esperimento casuale Esperimento

Dettagli

Analisi statistica degli errori

Analisi statistica degli errori Analisi statistica degli errori I valori numerici di misure ripetute risultano ogni volta diversi l operazione di misura può essere considerata un evento casuale a cui è associata una variabile casuale

Dettagli

Corso di Calcolo delle Probabilità e Statistica. Esercizi su variabili aleatorie discrete

Corso di Calcolo delle Probabilità e Statistica. Esercizi su variabili aleatorie discrete Corso di Calcolo delle Probabilità e Statistica Esercizi su variabili aleatorie discrete Es.1 Da un urna con 10 pallina bianche e 15 palline nere, si eseguono estrazioni con reimbussolamento fino all estrazione

Dettagli

IL PASSAGGIO DAL CIRCUITO ESTERNO A QUELLO INTERNO. INTRODUZIONE Dedico questo gioco a tutti gli immigrati del mondo intero.

IL PASSAGGIO DAL CIRCUITO ESTERNO A QUELLO INTERNO. INTRODUZIONE Dedico questo gioco a tutti gli immigrati del mondo intero. INTRODUZIONE Dedico questo gioco a tutti gli immigrati del mondo intero. Lo scopo di questo gioco è di avvicinare la cittadinanza al mondo dell immigrazione. Fare capire alle poche persone che non hanno

Dettagli

Esercizi sul calcolo delle probabilità

Esercizi sul calcolo delle probabilità Esercizi sul calcolo delle probabilità Svolti e da svolgere (per MAR 13 marzo) Dati due eventi A e B dello spazio campionario Ω. Si sappia che P(A c )=0,3 P(B)=0,4 e P(A B c )=0,5 si determinino le probabilità

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2003 Sessione straordinaria

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2003 Sessione straordinaria ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 3 Sessione straordinaria Il candidato risolva uno dei due problemi e 5 dei quesiti in cui si articola il questionario. PROBLEMA È assegnata

Dettagli

I quesiti dal 2008 al 2012 a cura di Daniela Valenti

I quesiti dal 2008 al 2012 a cura di Daniela Valenti I quesiti dal 2008 al 2012 a cura di Daniela Valenti Geometria del piano e dello spazio, trigonometria [2008, ORD] Si consideri la seguente proposizione: Se due solidi hanno uguale volume, allora, tagliati

Dettagli

Qual è la probabilità che il giocatore A vinca almeno due volte? Qual è la probabilità che il giocatore B vinca esattamente tre volte?

Qual è la probabilità che il giocatore A vinca almeno due volte? Qual è la probabilità che il giocatore B vinca esattamente tre volte? A NOME e COGNOME MATRICOLA (4/0/-1) 21 (3/0/-1) 30 1. Ad un torneo si presentano 7 squadre; ogni squadra deve giocare una ed una sola partita con tutte le altre squadre. Quante partite prevede il torneo?

Dettagli

PROBABILITÀ DI VINCITA DEI GIOCHI PUBBLICI CON VINCITA IN DENARO

PROBABILITÀ DI VINCITA DEI GIOCHI PUBBLICI CON VINCITA IN DENARO PROBABILITÀ DI VINCITA DEI GIOCHI PUBBLICI CON VINCITA IN DENARO Materiale di consultazione contenente le probabilità di vincita dei giochi pubblici con vincita in denaro ai sensi dell art.7 del decreto

Dettagli

Università di Milano Bicocca. Esercitazione 6 di Matematica per la Finanza. 14 Maggio 2015

Università di Milano Bicocca. Esercitazione 6 di Matematica per la Finanza. 14 Maggio 2015 Università di Milano Bicocca Esercitazione 6 di Matematica per la Finanza 14 Maggio 2015 Esercizio 1 Un agente presenta una funzione di utilitá u(x) = ln(1 + 6x). Egli dispone di un progetto incerto che

Dettagli

La teoria dell utilità attesa

La teoria dell utilità attesa La teoria dell utilità attesa 1 La teoria dell utilità attesa In un contesto di certezza esiste un legame biunivoco tra azioni e conseguenze: ad ogni azione corrisponde una e una sola conseguenza, e viceversa.

Dettagli

Nel triangolo disegnato a lato, qual è la misura, in gradi e primi sessagesimali, di α?

Nel triangolo disegnato a lato, qual è la misura, in gradi e primi sessagesimali, di α? QUESITO 1 Nel triangolo disegnato a lato, qual è la misura, in gradi e primi sessagesimali, di α? Applicando il Teorema dei seni si può determinare il valore di senza indeterminazione, in quanto dalla

Dettagli

Probabilità Calcolo combinatorio, probabilità elementare, probabilità condizionata, indipendenza, th delle probabilità totali, legge di Bayes

Probabilità Calcolo combinatorio, probabilità elementare, probabilità condizionata, indipendenza, th delle probabilità totali, legge di Bayes Sessione Live #3 Settimana dal 7 all 11 marzo 2003 Probabilità Calcolo combinatorio, probabilità elementare, probabilità condizionata, indipendenza, th delle probabilità totali, legge di Bayes Lezioni

Dettagli

ISTITUZIONI DI MATEMATICHE E FONDAMENTI DI BIOSTATISTICA. 2. Insiemi numerici. A. A. 2014-2015 L.Doretti

ISTITUZIONI DI MATEMATICHE E FONDAMENTI DI BIOSTATISTICA. 2. Insiemi numerici. A. A. 2014-2015 L.Doretti ISTITUZIONI DI MATEMATICHE E FONDAMENTI DI BIOSTATISTICA 2. Insiemi numerici A. A. 2014-2015 L.Doretti 1 INSIEMI NUMERICI rappresentano la base su cui la matematica si è sviluppata costituiscono le tappe

Dettagli

Distribuzioni discrete

Distribuzioni discrete Distribuzioni discrete Esercitazione 4 novembre 003 Distribuzione binomiale Si fa un esperimento (o prova): può manifestarsi un certo evento A con probabilità p oppure no (con probabilità q = p). La distribuzione

Dettagli

MATEMATICA 5 PERIODI

MATEMATICA 5 PERIODI BAC EUROPEO 2008 MATEMATICA 5 PERIODI DATA 5 giugno 2008 DURATA DELL ESAME : 4 ore (240 minuti) MATERIALE AUTORIZZATO Formulario delle scuole europee Calcolatrice non grafica e non programmabile AVVERTENZE

Dettagli

Calcolo delle Probabilità A.A. 2013/2014 Corso di Studi in Statistica per l Analisi dei dati Università degli Studi di Palermo

Calcolo delle Probabilità A.A. 2013/2014 Corso di Studi in Statistica per l Analisi dei dati Università degli Studi di Palermo Calcolo delle Probabilità A.A. 2013/2014 Corso di Studi in Statistica per l Analisi dei dati Università degli Studi di Palermo docente Giuseppe Sanfilippo http://www.unipa.it/sanfilippo giuseppe.sanfilippo@unipa.it

Dettagli