PIANO DI LAVORO. Anno scolastico Classe 4AA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO DI LAVORO. Anno scolastico Classe 4AA"

Transcript

1 PIANO DI LAVORO Anno scolastico Classe 4AA Materia : STORIA DELL ARTE Prof.ssa BEVILACQUA LICIA Ore settimanali 3 Obiettivi didattici in termini di conoscenze competenze-capacità: -saper descrivere e analizzare un opera d arte visiva nella sua struttura stilistica-compositiva e nella specificità delle sue espressioni e tecniche esecutive (pittura, scultura, architettura); -saper riconoscere lo stile di un opera d arte e la sua appartenenza ad un periodo storico, ad un movimento, ad un autore -saper confrontare opere di autori o periodi diversi -saper collocare l opera d arte nel suo contesto storico e saperla leggere in ottica multidisciplinare (in relazione al contesto letterario, storico) -saper riconoscere i valori simbolici di un opera d arte attraverso l analisi iconografica e iconologica del soggetto -iniziare a maturare un giudizio personale su opere e tematiche proposte -saper svolgere una semplice attività di ricerca per l approfondimento di un tema assegnato; -saper utilizzare le risorse del web e gli strumenti multimediali per la presentazione di eventuali relazioni alla classe; -saper esporre in modo corretto; -perfezionare la conoscenza del patrimonio artistico presente nel territorio Obiettivi minimi -acquisizione della terminologia di base specifica della disciplina, necessaria alla descrizione dell opera figurativa; -conoscere le tecniche artistiche più importanti in relazione alle opere prese in esame;

2 -conoscere i principali artisti e alcune loro opere significative; -saper descrivere, in maniera semplice, il soggetto dell opera e il linguaggio figurativo utilizzato. Programma Primo Trimestre I Modulo. Il Rinascimento: la stagione delle certezze. (settembre- dicembre) U.A. nr.1 Leonardo, Vita e opera (ripasso) Obiettivi specifici in termini di conoscenze e competenze: -conoscere l ambiente socio-culturale delle corti (Medici a Firenze, Sforza a Milano); -conoscere le opere più rappresentative nate in tali contesti; -saper analizzare in termini iconografici, iconologici e stilistici alcune tra le opere più significative; -conoscere la prospettiva aerea di Leonardo. a) La prima attività fiorentina, Il Battesimo, L Annunciazione e l Adorazione dei Magi; b) Alla corte degli Sforza a Milano, Il Cenacolo; Ritratto di Cecilia Gallerani; La Vergine delle rocce; c) Il secondo periodo fiorentino, La Gioconda Sant Anna con Maria e il Bambino U.A. n.2 Raffaello Sanzio, vita e opera -conoscere il quadro di riferimento artistico e culturale nel quale Raffaello si forma; -contestualizzare storicamente la sua attività e l ambiente di committenza; -saper leggere e analizzare le opere più significative; -saper cogliere la sua evoluzione stilistica. a)la formazione nell ambiente urbinate e l influenza del Perugino :Sposalizio della Vergine ; b)firenze, nei primi anni del 500, il confronto con Leonardo e Michelangelo : Ritratti di Agnolo e Maddalena Doni; Madonna col Bambino e san Giovannino; Trasporto del Cristo morto ; c)roma, : Stanze Vaticane: Stanza della Segnatura; Stanza di Eliodoro; Stanza dell incendio di Borgo ; la ritrattistica; la Trasfigurazione; Villa Madama. U.A. n.3 Michelangelo, vita e opera

3 -conoscere l ambiente socio-culturale di Firenze e Roma; -conoscere vita e opera; -saper analizzare in termini iconografici, iconologici e stilistici alcune tra le opere più significative; -saper cogliere la sua evoluzione artistica. - La formazione nell ambiente fiorentino e romano: Pietà; David - Roma all epoca di Giulio II : Tomba di Giulio II (Mosè; Schiavo ribelle; Schiavo morente); Cappella Sistina - Ritorno a Firenze: Tombe Medicee, Vestibolo della Biblioteca Laurenziana - Ritorno a Roma: Giudizio Universale; Cupola di San Pietro; Pietà Rondanini. U.A. nr.4 Il Rinascimento maturo a Venezia -conoscere, sotto il profilo storico e culturale, l ambiente veneziano del XVI sec.; -conoscere l opera dei più importanti artisti che qui hanno lavorato; -conoscere la specificità della pittura veneziana, ovvero il primato del colore sul disegno ; -saper leggere e analizzare, sotto il profilo iconografico, iconologico e stilistico, alcune tra le opere pittoriche più rappresentative della produzione di Giorgione e Tiziano; -saper riconoscere le novità, sul piano del gusto e dello stile, introdotte a Venezia dall arrivo in città di artisti e intellettuali di formazione tosco-romana, -saper cogliere, nelle trasformazioni urbanistiche e nelle architetture del XVI, gli elementi caratterizzanti il classicismo veneziano. a)venezia, una dinamica situazione politica e culturale b)giorgione, la pittura tonale :Pala di Castelfranco; I tre filosofi; La tempesta; La vecchia ; c)l astro di Tiziano: - Il concerto campestre del Louvre ;Amor Sacro e Amor profano; Assunta dei Frari; Pala Pesaro ; - il confronto con la scuola tosco-romana: Incoronazione di spine, Louvre; - la ritrattistica: caratteri generali;

4 - il cromatismo materico: Martirio di S.Lorenzo; Incoronazione di spine, Monaco; La Pietà. d) J. Sansovino e il rinnovamento di Piazza San Marco: Biblioteca Marciana, Loggetta del Campanile di S.Marco; Palazzo della Zecca. U.A. nr.5 A. Palladio, vita e opera -conoscere la formazione di Palladio, il suo rapporto con l architettura antica; -conoscere i principali interventi di Palladio a Vicenza e a Venezia; -analizzare la tipologia della villa rustica e della villa suburbana. a)la formazione di A. Palladio e l attività a Vicenza : Basilica Palladiana; Teatro Olimpico; b)a. Palladio a Venezia :Chiesa di San Giorgio; Chiesa del Redentore. c)a. Palladio e la tipologia della villa: Villa Barbaro a Maser; La Rotonda a Vicenza (da collegare all approfondimento già inserito nel programma di terza, Storia della Villa dall età romana al XIX sec.). II Pentamestre II Modulo. L età della Maniera e la crisi dei valori del Rinascimento (gennaio- febbraio) U.A. nr.6 Il Manierismo in Toscana, a Venezia e Mantova -conoscere i caratteri stilistici propri della sperimentazione figurativa in ambito pittorico-scultoreoarchitettonico; -saper leggere ed analizzare alcune tra le opere figurative più rappresentative di tale corrente; -contestualizzare l operato degli artisti negli ambiti di committenza. a)un nuovo disegno, nuovi colori e nuovi schemi compositivi nella pittura di R.Fiorentino, J.Pontormo, Tintoretto, P. Veronese, G. Romano : Deposizione di Volterra, R.Fiorentino; Deposizione di S.Felicita, Pontormo; Miracolo di S.Marco, Trafugamento del corpo di S.Marco, Ritrovamento del corpo di S.Marco, teleri per la Scuola grande di S.Rocco, Tintoretto; Cena in casa Levi, P. Veronese; G. Romano, dei Giganti. b) Licenze architettoniche di G.Romano a Mantova :Palazzo Te.

5 c)la scultura, caratteri generali: Mercurio, Gianbologna; Saliera, B. Cellini) III Modulo Il Seicento (marzo) U.A. n.7 La pittura di Caravaggio -conoscere le innovazioni sul piano tematico e stilistico a)caravaggio a Roma: ambiente di committenza e opere: Ragazzo morso da ramarro; Le Storie di S.Matteo; La Crocifissione di S.Pietro; La Vocazione di Saulo. b)caravaggio e la nascita della natura morta :Canestra di frutta (il tema della Vanitas ); c)l ultimo Caravaggio, la fuga e il tema della morte: La decollazione di San Giovanni Battista; David e Golia. U.A.n.8 Roma, la città barocca -saper individuare in ambito architettonico e scultoreo i tratti stilistici caratterizzanti il linguaggio barocco. a)definizione di Barocco; caratteri generali e diffusione geografica di questo stile; b)g. L. Bernini l opera, caratteri generali :David; Apollo e Dafne; Baldacchino di San Pietro; Monumento funebre per Urbano VIII; Piazza San Pietro; Cattedra di San Pietro; Cappella Cornaro; Fontana dei Quattro Fiumi c)f. Borromini l opera, caratteri generali: San Carlino alle Quattro Fontane; Sant Ivo alla Sapienza. IV Modulo. Il Settecento (aprile) U.A. n.9 Caratteri generali della produzione artistica della prima metà del XVIII sec.: Venezia e l Europa

6 -conoscere il quadro storico-culturale-sociale di riferimento; -la Reggia: Versailles-Caserta -conoscere i caratteri stilistici della produzione artistica del Rococò; -conoscere la pittura di genere (natura morta; vedutismo, capriccio; conversation pieces); -conoscere i principali centri di fioritura artistica, con particolare attenzione per Venezia; -saper svolgere e organizzare autonomamente un breve lavoro di approfondimento da presentare alla classe in forma multimediale. a)definizione di Rococò, uno stile europeo. L arte come diletto e autonomia del bello. b)il Rococò a Venezia :caratteri generali con riferimenti alle opere di Canaletto, F. Guardi, G.B. Tiepolo, G. Tiepolo, P. Longhi. c)la Reggia: Versailles Caserta (da collegare all approfondimento già inserito nel programma di terza, Storia dei Giardini dall età babilonese al XIX sec.). Le lezioni, frutto di brevi ricerche dei ragazzi, saranno presentate alla classe in forma multimediale. V Modulo: La prima metà dell Ottocento (maggio - giugno) U.A. nr.10 Il Neoclassicismo in Italia e in Europa: caratteri generali -conoscere il quadro storico-culturale-sociale di riferimento; -conoscere i caratteri stilistici della produzione artistica del Neoclassicismo a)definizione di Neoclassicismo, uno stile europeo. b)la pittura neoclassica: J.L.David, Il Giuramento degli Orazi c)la scultura neoclassica: A.Canova, Amore e Psiche U.A. nr. 11 Il Romanticismo in Europa: caratteri generali

7 -conoscere il quadro storico-culturale-sociale di riferimento; -conoscere i soggetti della pittura romantica; -conoscere i caratteri stilistici della produzione artistica del Romanticismo a)definizione di Romanticismo: le tematiche b)la pittura romantica: C. Friedrich, Monaco in riva al mare U.A. nr.12 Verso l Impressionismo: il Realismo e E. Manet -conoscere il quadro storico-culturale-sociale di riferimento; -conoscere i caratteri stilistici e le innovazioni tematiche introdotti dagli artisti che hanno dato vita all esperienza del Realismo -comprendere le novità introdotte, sul piano tematico e stilistico, da E. Manet. a)definizione di Realismo: i soggetti-i caratteri stilistici con riferimento alle opere di H. Daumier,F. Millet, G. Courbet. b)e. Manet: la nascita di un nuovo linguaggio pittorico. La colazione sull erba; Olympia; Il bar delle Folies Bergère. Metodo di lavoro Le lezioni frontali saranno supportate dall uso del libro elettronico e da altri materiali tratti dal web. Tutti gli argomenti a programma saranno spiegati in classe e sugli stessi sarà sistematicamente attuata una attività di rielaborazione e ripasso. Ogni modulo didattico è costituto da più unità di apprendimento che, a loro volta, sono state articolate in più lezioni. Gli alunni saranno coinvolti in attività di ricerca personale al fine di: -coinvolgerli attivamente nello svolgimento del programma; -formare un abitudine all approfondimento personale;

8 -abituarli a relazionare il lavoro svolto. Il recupero sarà effettuato in itinere. Verifiche Le verifiche saranno sia scritte che orali (in totale: nr. 3 nel I quadrimestre e nr.3 nel II ). Per quanto riguarda le verifiche scritte, le modalità utilizzate saranno: - domande a risposte brevi e/o trattazioni sintetiche di argomenti precedentemente svolti in classe, (finalizzate a verificare le conoscenze, le competenze e capacità di rielaborazione personale dell alunno); - domande a risposte chiuse a scelta multipla; (finalizzate, in particolare, a verificare le conoscenze e la comprensione dei contenuti disciplinari); - Compilazione della scheda di un opera già nota (autore, titolo, datazione, tecnica di realizzazione, luogo di conservazione) e successiva descrizione( finalizzata a verificare la capacità di descrizione e analisi di un opera d arte) Valutazione: criteri e griglia Nella valutazione globale del singolo studente si terrà conto: -delle conoscenze e competenze acquisite; -delle capacità personali; ma anche -del livello di partenza, del progresso conseguito; -dell impegno e della partecipazione all attività didattica. La griglia di valutazione è quella concordata in sede di Dipartimento di Storia dell Arte. LIVELLO DI VOTO GIUDIZIO SINTETICO APPRENDIMENTO Conoscenze frammentarie o gravemente lacunose; non ha alcuna capacità di comprensione e sintesi e commette gravi errori. Mancanza assoluta di impegno. Conoscenze carenti con errori; sintetizza in modo scorretto o incoerente; riesce ad applicare solo parzialmente e se guidato le conoscenze minime, esprimendosi con difficoltà. Non raggiunge affatto gli obiettivi minimi didattico-formativi. Totalmente insufficiente Gravemente insufficiente

9 Conoscenze carenti e superficiali; sa applicare le conoscenze in situazioni semplici, ma commette errori; sa effettuare sintesi solo parziali e imprecise con qualche improprietà linguistica. Conoscenze essenziali; sa applicare le conoscenze minime; sa effettuare analisi semplici ma precise, con un linguaggio sostanzialmente corretto. Conoscenze complete e approfondite; raggiunge appieno gli obiettivi didattico - formativi, utilizzando una terminologia appropriata. Conoscenze complete; raggiunge pienamente gli obiettivi didattico formativi; rielabora in modo personale i contenuti; effettua analisi complete e coerenti con un linguaggio adeguato. Conoscenze complete e approfondite; raggiunge appieno gli obiettivi didattico formativi; sa rielaborare correttamente e sviluppare in maniera autonoma e critica problemi complessi, con un linguaggio appropriato e ricco. Conoscenze complete e approfondite; raggiunge appieno gli obiettivi didattico formativi; sa effettuare convinte, personali elaborazioni critiche, anche interdisciplinari, di argomenti e problemi complessi; si esprime in modo appropriato e ricco. Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo Eccellente Per quanto concerne i livelli di competenze del 2 biennio, in funzione degli obiettivi previsti, è stata adottata la griglia di seguito indicata. 1- Livello base Identificare le opere d arte dei maggiori artisti e i grandi movimenti artistici trattati nei programmi del 3 e 4 anno Conoscere i termini base del linguaggio della materia Applicare le conoscenze minime acquisite alla descrizione dell opera Essere in grado di fruire di strumenti multimediali di base per trarne informazioni finalizzate a semplici ricerche 2- Livello intermedio

10 Conoscere la vita e l opera dei principali autori a programma Conoscere il contesto storico di riferimento Conoscenza del patrimonio storico-artistico del territorio Conoscere il linguaggio specifico della disciplina Saper applicare le conoscenze acquisite finalizzandole alla lettura dell opera in modo adeguato e con un certo grado di autonomia: -descrizione e analisi iconografica e stilistica di opere note; -confronto con opere dello stesso autore e/o di altri Cogliere il significato dell opera collocandola correttamente nell ambiente culturale e nel periodo storico di appartenenza Essere in grado di fruire di strumenti multimediali per ricavare informazioni utili all approfondimento personale Essere in grado di esprimersi con un linguaggio corretto. 3- Livello avanzato Conoscere i contenuti storico-artistici in modo completo e approfondito Conoscenza del patrimonio storico-artistico del territorio Usare il lessico specifico, in modo appropriato e articolato Saper applicare autonomamente le conoscenze acquisite finalizzandole alla lettura dell opera in maniera approfondita e argomentata : -descrizione e analisi iconografica e stilistica di opere note; -confronto con opere dello stesso autore e/o di altri Cogliere il significato dell opera collocandola correttamente nell ambiente culturale e nel periodo storico di appartenenza Essere in grado di fruire di strumenti multimediali per ricavarne informazioni utili all approfondimento personale e usare programmi software specifici al fine di elaborare testi multimediali Essere in grado di esporre e di argomentare con proprietà di linguaggio Livello di non sufficienza

11 Non avere le conoscenze storico-artistiche essenziali (vita e opere più significative degli autori e/o movimenti più importanti) Non essere in grado di identificare le opere d arte trattate nel programma svolto Usare in modo inappropriato il lessico disciplinare Non saper applicare le conoscenze minime acquisite alla descrizione dell opera Non essere in grado di fruire di strumenti multimediali di base per trarne informazioni finalizzate a semplici ricerche Visita guidata di 1 giorno - Venezia, Mostra Tintoretto (Gallerie dell Accademia e Palazzo Ducale ) /Progetto di potenziamento In viaggio con l Arte Viaggio di istruzione - Parigi, Progetti - Raccontare Creare (ASL): 2 gg in Villa, FAI, Villa Vescovi-Giornate d Autunno (ASL), A Teatro, Laboratorio teatrale Antonio Corradini : Lasciateci Divertire! Este, li L insegnante Prof.ssa L. Bevilacqua