Systems Engineering Learning & Development

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Systems Engineering Learning & Development"

Transcript

1 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA TN_IT-EDU /04/2013 Systems Engineering Learning & Development Attività Didattica (sviluppata dai Soci nell'ambito del Master Universitario di II livello "Systems Engineering" della Università di Roma Tor Vergata) V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved

2 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA INCOSE Copyright Notice Copyright (c) 2013 by INCOSE, subject to the following restrictions: Author Use. Authors have full rights to use their contributions in a totally unfettered way. Abstraction is permitted with credit to the source. INCOSE Use. Permission to reproduce and use this document or parts thereof by members of INCOSE and to prepare derivative works from this document for INCOSE use is granted, with attribution to INCOSE and the original author(s) where practical, provided this copyright notice is included with all reproductions and derivative works. External Use. This document may be shared or distributed to non- INCOSE third parties. Requests for permission to reproduce this document in whole are granted, provided it is not altered in any way. Requests for permission to prepare derivative works of this document for external and/or commercial use will be denied unless covered by other formal agreements with INCOSE. Copying, scanning, retyping, or any other form of reproduction of the content of whole pages or source documents is prohibited except as approved by the INCOSE Central Office, 2150 N.107th St., Suite 205, Seattle, WA Electronic Version Use. Any electronic version of this document is to be used for personal use only and is not to be placed on a non- INCOSE sponsored server for general use. Any additional use of these materials must have written approval from INCOSE Central. Permissions. INCOSE has granted permission to member companies of the INCOSE Corporate Advisory Board to post and use this document internally, subject to the external use restriction. Technical Data. This data was prepared by the Chapter ITALIA of INCOSE for information only. It is has been released by that Chapter as INCOSE Technical Data. It is subject to change without notice and may not be referred to as an INCOSE Technical Product. Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved

3 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA INDICE 1 Introduzione Offerta didattica del Chapter Italia Moduli didattici Fundamentals of Systems Engineering [V.Arrichiello] Requirements Engineering Mission Needs, System Concept [V.Arrichiello] System Requirements, Requirements Analysis [E.Mancin] Systems Architecture, Design and Development [L.Tirone] Systems Integration and Test (Verification & Validation) [C.Leardi] Decisions, Risks and Uncertainty Decisioni in presenza di incertezza e gestione dei rischi [C.Leardi] Docenti Vincenzo Arrichiello Carlo Leardi Enrico Mancin Lucio Tirone Testimonial "System Engineering in the sales decision process: The value of the System Engineer in selling system integration projects" Andrea Franco Allegati Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved

4 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved

5 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA 1 Introduzione Il presente documento presenta il contributo alle attivita' di Learning & Development di Systems Engineering che il Chapter Italia del "International Council on Systems Engineering", attraverso alcuni dei suoi membri, ha reso disponibile per il Master Universitario di II livello "Systems Engineering" della Università di Roma Tor Vergata. I soci che sono stati incaricati dalla Universita' di svolgere le attivita' didattiche hanno operato in completa indipendenza relativamente alla individuazione ed esposizione dei contenuti, che, pertanto, rappresentano posizioni personali e non sono necessariamente corrispondenti alle posizioni ufficiali di INCOSE sulle corrispondenti tematiche. 1.1 International Council on Systems Engineering L'International Council on Systems Engineering (INCOSE) e' la principale organizzazione professionale dei System Engineer a livello internazionale. La associazione, costituitasi nel 1990 con l'obiettivo di "to develop and disseminate the interdisciplinary principles and practices that enable the realization of successful systems." riunisce piu' di 8000 professionisti, e conta la adesione di oltre 70 organizzazioni (industriali, governative ed accademiche). La missione dichiarata di INCOSE è: "Share, promote and advance the best of systems engineering from across the globe for the benefit of humanity and the planet." "INCOSE is also a learned society and as such it cares about the education and training of new entrants in the profession, about the continuing education of the professionals it represents, and about research conducted in the field." In conseguanza degli obiettivi postisi, INCOSE profonde un elevato impegno nel favorire e supportare lo sviluppo di iniziative di formazione ed addestramento per la disciplina del Systems Engineering. Tale impegno è affermato anche nel sito web della associazione nella forma di "Statement on Systems Engineering Education" Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 1

6 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA INCOSE Statement on Systems Engineering Education "INCOSE believes strongly that: a systems perspective and the fundamental principles of systems engineering have an important role in the education of all engineers regardless of their specialty. This will strengthen the general recognition that most of today s engineering tasks are performed in multi-disciplinary teams, and degree granting programs in systems engineering must be encouraged and supported. INCOSE believes that the choice of the best suited approach to systems engineering education rests with the academic institutions. The latter, in dialogue with industry and other systems engineering employers are best suited to determine what programs meet the needs of their constituency. INCOSE strives to provide a forum for the faculties and students of these programs. Nurturing young Systems Engineering graduates and providing a professional home for them is an essential objective of our professional society. INCOSE s policy statement: INCOSE, in recognition of the need for academic education in Systems Engineering, advocates that academic institutions offer more engineering degree programs with strong components in Systems Engineering, and supports academic institutions that have chosen to offer programs that lead to degrees in Systems Engineering." Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 2

7 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA 2 Offerta didattica del Chapter Italia 2.1 Moduli didattici Fundamentals of Systems Engineering Requirements Engineering Systems Architecture, Systems Design and Development Systems Integration and Test (Verification & Validation) Decisions, Risks and Uncertainty Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 3

8 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA Fundamentals of Systems Engineering [V.Arrichiello] Overview The course introduces the basic principles of Systems Engineering, with the purpose of providing the learners a complete reference framework enabling them to understand the purposes (why), and the methods (what) to implement the development processes of systems. That in order to enable the learner to evaluate and select the best suited methods and tools to support the translation of the operational needs into system requirements and specifications allowing the development of the "right" system fulfilling those needs. Emphasis is given to the distinction among Operational Needs and System Solutions, and on the essential need to develop, before starting to work on potential solutions, an in-depth understanding of the customer's needs, to be used as a guide in developing the solutions. The final goal is to enable the learner to understand the core characteristics of Systems Engineering, and the value it can provide to the success of projects and programs, when practiced with the proper focus and "passion" Learning Goals The course will support the learners to: Understand the specificities of the Systems Engineering discipline Understand the characteristics of competences, skills and behaviour required to be an effective Systems Engineer Understand the importance of a systematic approach to Systems Engineering ( Appreciation of Process ) Being aware of the tasks and duties in charge of the Systems Engineering in the diverse phases of the system's Life Cycle Being aware of the main activities and products od the Systems Engineering Technical Processes Understand the relevance of applying a "systemic" approach to systems development, based on a holistic vision and aimed at finding a balanced solution in face of often conflicting requiremet and constrains. Develop the capability to clearly differentiate, and keep separate, operational needs and requirements from system solutions Understand the need, and the value, of an in-deep understanding of the problem, of the contest, and of needs analysis Acquire a knowledge of methods suitable for needs analysis and definition Acquire a knowledge of the diverse approaches and methods for describing and modeling architecural solutions Acquire a knowledge of the principles of analysis and evaluation of alternatives and of the main applicable methods Understand the role of Modeling & Simulation as a unique tool to support the diverse Systems engineering activities along the Life Cycle Understand the need for a tight integration between Systems Engineering and Human System Integration (HSI) Acquire a basic knowledge of the HSI domains Acquire a basic knowledge of of HSI methods Acquire a basic knowledge of the main Planning, Control and Management methods of the Systems Engineering Process Acquire a basic knowledge of the main Systems Engineering Process Models Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 4

9 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA Course Outline The Origins of, and Reasons for, Systems Engineering o System: a definition o The Origins of, and Reason for Systems Engineering o Systems Engineering: is it really needed? o Why do we need Systems Engineering? o Apollo Program What is Systems Engineering? o The left shift o What Systems Engineering is not o Three viewpoints on Systems Engineering o The Seven Pillars of Systems Engineering o The Art and science of Systems Engineering o A view of SE from the perspective of SwE o Value of Systems Engineering What is a Systems Engineer? o What a Systems Engineer is not o Three Fundamental Tasks of Systems Engineers o The Systems Engineer as a bridge o SE Competency Framework o Systems Thinking o Divergent Thinking o Holistic Vision System Life Cycle Stages o "Cradle to grave" o System Life Cycle examples Systems Engineering in the system Life Cycle Stages o Exploratory Research o Concept o Development o Production o Utilization o Support o Retirement Methodology, Process, Method and Tool: definitions Systems Engineering Technical Processes o Stakeholder Requirements Definition o Requirements Analysis o Architectural Design o Implementation o Integration o Verification o Transition o Validation o Operation o Maintenance o Disposal Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 5

10 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA Systems Engineering Process Models o Build & Fix o Waterfall o V Model o Spiral o (Rational) Unified Process Systems Architecting Process o Originating Concept Development o Problem definition o Scenario Development o Capability-based approach o Value System Design Value Focused Thinking Affinity Process Top-Down vs. Bottom-Up approach Functional Analysis Structured Analysis vs. Object Oriented Analysis approach Document Based vs. Model Based approach Architectural Solution Description and Modeling o Sequence Relationships o Functional Flow Block Diagram o Integrated Definition for Function Modeling Diagrams o Functional Breakdown Structure o N2 Chart o Use cases o SysML o Architectural Frameworks Requirements Engineering o Characteristics of good requirements o Common problems in writing requirements o Requirement decomposition o Types of requirements o Requirement activities in the systems life cycle Alternative Solutions Development o Zwicky's Morpholgical Box o SCAMPER Analysis of Alternatives ( Trade Studies ) o Principles of Analysis of Alternatives Decision Making in Systems Engineering Cognitive biases o Methods for Analysis of Alternatives: PRO & CON Analitical Hierarchy Process Multiple Attribute Utility Theory Modeling & Simulation o Why modeling and Simulation o M&S Terminology and Taxonomy o The Modeling Process Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 6

11 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA Human System Integration o HSI Domains o Human Engineering Methods Methods for Planning, Control and Management of the Systems Engineering Process o WBS o Gantt o PERT o SEMP Pedagogy Prerequisites: Delivery: class with instructor (face-to-face) Duration: 40 hours Teacher: V. Arrichiello Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 7

12 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA Requirements Engineering Mission Needs, System Concept [V.Arrichiello] Il Concetto Originatore come base per il processo decisionale della architettura di sistema La definizione del problema Gli scenari, definizione, uso ed esempi Analisi delle capacità: concetti di base o Esempio Wal-Mart ed esercitazione pratica o Il Joint Capabilities Integration & Development System del Dod USA La analisi di Missione, definizione ed esempi La definizione della Gerarchia degli obiettivi con il Value Focused Thinking o Principali tipologie di Obiettivi o Caratteristiche desiderate degli Obiettivi Fondamentali o Gli Attributi, definizione e tipologie o Caratteristiche desiderate degli attributi Analisi di esempi di Gerachia degli obiettivi l'affinity process, definizione ed esercitazione pratica La scelta delle Misure di Efficacia (MoE) Durata 15 ore Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 8

13 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA System Requirements, Requirements Analysis [E.Mancin] Tecniche di scrittura dei requisiti o Fondamenti di scrittura di un buon requisito o Creazione e gestione dei vari tipi di requisiti o Inserimento dei requisiti in un più ampio processo di system engineering o Pratiche per lo sviluppo e gestione dei requisiti nell'ambito dell'intero ciclo di vita dello sviluppo di un sistema o di un prodotto o Come esprimere i requisiti in modo chiaro, veloce ed efficace o Illustrazione degli errori comuni e come evitarli o Adozione di un approccio sistematico: Livello di astrazione e qualità dei requisiti o Modelli o Revisione dei requisiti Principi di gestione dei requisiti o Concetti fondamentali e metodi propri del processo di Requirement Management o Analisi e modellazione o Comprendere e individuare il problema o Derivare una soluzione o Scrivere i requisiti in modo coerente o Attenzione alla qualità del requisito o Criteri di qualifica ed accettazione o Ciclo di vita, Pianificazione e Manutenzione Applicazione dei Principi di gestione dei requisiti da parte di un pratictioner o Illustrazione di un full RM lifecycle o Uso pratico dell'ampia gamma di concetti e metodi applicato ad un caso di studio o RM Planning o Sviluppo dei requisiti o Gestione del cambiamento richiesto dal cliente/committente o Rilascio delle capability richieste Fondamenti di adozione strumenti di gestione requisiti: Rational DOORS o Attività pratica di installazione, configurazione ed uso di uno strumento o Navigare il database dei requisiti o Viste utili sul database dei requisiti o Modificare il contenuto delle informazioni o Gestire la struttura delle informazioni o Cattura dei requisiti prodotti in documenti esterni o Analizzare e cercare le informazioni o Creazione e gestione della tracciabilità o Analisi della tracciabilità o Uso di form ed opzioni utente Principi ed elementi essenziali di modellazione dei requisiti per il System Engineer o Introduzione al SysML o Caratteristiche degli strumenti di modellazione: Rational Rhapsody o Modellazione dei Requisiti o Modellazione dei casi d'uso o Modellazione di attività e strutture o Modellazione dei diagrammi di sequenza Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 9

14 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA Durata: 30 ore o Interfacce o Macchine a stati o Modellazione architetturale di base o Cenni di collaborative System Engineering Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 10

15 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA Systems Architecture, Design and Development [L.Tirone] Introduzione al Corso Concetti di System Architecture / Design Il ruolo delle architetture negli enti industriali, istituzionali ed accademici Inquadramento delle attivita di SA/D nei Processi di Systems Engineering Processi di System Architecture / Design Il Processo di Definizione dei Requisiti di Stakeholder Il Processo di Analisi dei Requisiti Il Processo di Progettazione Architetturale Analisi dell'architettura dei Sistemi Concetti di base o Cos'è un Sistema? o Proprietà dei Sistemi o Capabilities del Sistema o Il Ciclo di Vita dei Sistemi o Livelli di Astrazione e Semantica L'Architettura dei Sistemi o Architettura del Sistema di Interesse o Architettura dell'ambiente Operativo o Interfacce di Sistema Analisi dello Scenario Operativo o Spazio delle Opportunita e delle Soluzioni o Interazioni con l Ambiente Operativo o Use Case e Scenari Concetto delle Operazioni o Modello Operativo o Fasi, Modi e Stati del Sistema o Un Costrutto per le Capabilities del Sistema Sintesi del Concetto del Sistema Progettazione dei Sistemi Strategie di Sviluppo dei Sistemi o Il Flusso Operativo dello Sviluppo dei Sistemi o Strategia di Progettazione e di IV&V o Il Modello di Processo Systems Engineering o Modelli di Sviluppo dei Sistemi La Specifica dei Sistemi Lo Sviluppo dei Sistemi o Obiettivi di Progettazione o Sviluppo dell'architettura di Sistema o Integrazione uomo-macchina Metodi di supporto decisionale o Studi Comparativi o Modeling & Simulation Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 11

16 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA Definizione dell Architettura dei Sistemi Mediante SysML Introduzione agli Architectural Frameworks Dall'UML al SysML Architettura dei Sistemi in SysML Gestione dei Requisiti e della Tracciabilita in SysML Diagrammi in SysML o Diagrammi di Struttura o Diagrammi di Behavior o Diagrammi Parametrici o Diagrammi dei Requisiti Introduzione agli Architectural Frameworks Il profilo UPDM Applicazione del SysML e degli Architectural Frameworks Esempio applicativo di Modeling in UPDM Esempio applicativo di Modeling in SysML Casi di Studio: Progettazione di Sistemi reali Casi reali di Progettazione di Sistemi Complessi Durata:30 ore Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 12

17 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA Systems Integration and Test (Verification & Validation) [C.Leardi] Una rilevante quantità di risorse finanziarie, umane e di competenza, è costantemente assorbita da attività di integrazione, prova, verifica e validazione del sistema. La loro ottimizzazione rispetto agli ambienti applicativi, alle tipologie delle aziende e all evoluzione della società e alle variazioni degli scenari di mercato è un fattore chiave per un innovazione sostenibile. Obiettivo del corso Integrazione, verifica e validazione è fornire una visione di insieme dei processi, delle attività, dei metodi e delle capacità concernenti le attività di integrazione, verifica e continua validazione di sistemi consentendo allo stesso tempo approfondimenti di alcune tematiche specifiche di rilievo e attualità. E pertanto proposta una panoramica globale di questi tre processi tecnici dell ingegneria dei Sistemi e delle relazioni con gli altri processi di natura tecnica, progettuale o organizzativa nell ambito modelli di sviluppo e ciclo di vita maggiormente diffusi: waterfall, VEE, evolutionary. Propone inoltre alcuni approfondimenti specifici di rilievo quali: impatto della complessità, integrazione del fattore umano, definizione e il monitoraggio delle prestazioni chiave, ottimizzazione del piano di verifica e validazione in ottica di valore per l intera catena degli enti e delle persone interessate, metodi di prova a diversi livelli del sistema, metodi per l affidabilità, relazioni tra esperimenti virtuali e fisici, testare quanto basta, validare sempre. Esperienze ed esempi interattivi specifici da diversi ambienti industriali saranno forniti da esperti del settore. Il corso si basa e prende spunto dai seguenti riferimenti: ISO/IEC System life cycle processes, ISO/IEC Software life cycle processes, ISO/IEC TR Guide for ISO/IEC 12207, ISO/IEC Software Process Assessments, ISO 9001:2000 Quality Management Systems Requirements, Incose, Systems Engineering Handbook V3.2, Incose Systems Engineering Measurement Primer V Durata: 15 ore Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 13

18 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA Decisions, Risks and Uncertainty Decisioni in presenza di incertezza e gestione dei rischi [C.Leardi] Corrette decisioni in presenza di incertezza sono la chiave di volta per un ciclo di vita del sistema profittevole per l intera catena degli stakeholders. La variabilitá delle condizione socio-economiche, le tendenze dei mercati e il sempre piú accelerato technological forecasting, richiedono una sempre maggior integrazione delle metodologie, strumenti e capacità per il trattamento sostenibile di informazioni non strutturate, qualitative e quantitative. Obiettivo del corso Decisioni in presenza di incertezza e gestione dei rischi è fornire una visione di insieme dei processi, delle attività, dei metodi e delle capacità relative alle attività di gestione dei rischi e delle opportunitá a livello di progetto ed a livello tecnico consentendo allo stesso tempo approfondimenti di alcune tematiche specifiche di rilievo ed attualità. E pertanto proposta una panoramica globale del processo di gestione dei rischi e delle opportunità e delle sue relazioni con i processi gestione dei requisiti, modellazione del sistema, verifica e validazione, nell ambito modelli di sviluppo e ciclo di vita maggiormente diffusi: waterfall, VEE, evolutionary. Propone inoltre alcuni approfondimenti specifici di rilievo quali: valutazione probabilistica del rischio, security e proprietà intellettuale, definizione dei target di progetto e loro valutazione, integrazione di informazioni di diversa natura e quantità, ruolo del project manager e del system engineer, comparazione dei piú diffusi approcci e metodi statistici, osservazione, predizione, comprensione e simulazione, incertezza e variabilitá. Esperienze ed esempi interattivi specifici da diversi ambienti industriali saranno forniti da esperti del settore. Il corso si basa e prende spunto dai seguenti riferimenti: ISO/IEC System life cycle processes, ISO/IEC Software life cycle processes, ISO/IEC TR Guide for ISO/IEC 12207, ISO/IEC Software Process Assessments, ISO 9001:2000 Quality Management Systems Requirements, Incose, Systems Engineering Handbook V3.2, Incose Systems Engineering Measurement Primer V Durata: 15 ore Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 14

19 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA 2.2 Docenti Vincenzo Arrichiello Vincenzo Arrichiello started practicing Systems Engineering more than 25 years ago. He holds a Laurea Degree in Engineering from the University of Genova. He has covered positions either in large companies (Defense Contractors) and engineering consulting Companies (as a co-owner), applying the systems approach across diverse industry fields (Aerospace& Defense, Robotics, Packaging). He was one of the founders of the Italia Chapter of INCOSE and is now serving as its President. He authored and co-authored a few papers, some on Systems Engineering. From 2009 he is head of the Selex ES Academy (formerly SELEX Sistemi Integrati), and directs the relevant Systems Engineering School. Beside managing the Academy he teaches Systems Engineering courses for the Academy and some University Masters Carlo Leardi Carlo Leardi operates as advisor level A in Tetra Pak Systems Engineering organization. His experience in SE starts formally from 2002 and evolves through the application of quantitative SE methodologies and specific research activity in the Verification Validation and Testing, Statistical Risk Analysis and Architectures Design. He published several articles and contributed to text books in the SE field. He holds a Laurea Degree in Electronic Engineering from the University of Genova. He has operated into the automotive filed and covered the role of quality management in the freight railway business. He was one of the founders of the Italia Chapter of INCOSE, and served as its President Enrico Mancin Enrico Mancin is the Tiger Team Europe Rational Solution for Systems Engineering for IBM Rational. He is a former Business Solution Professional engineer first in the Industrial and then in the Public Sector of IBM Italy, where he was the lead systems engineer for some of IBM s development projects. On behalf of IBM, he has led client engagements in aerospace and defense, system development and IT enterprise architecture, helping clients transform their engineering organizations using IBM technologies, methods and tools. He has been a practitioner, consultant, author and speaker on systems engineering and software development methods for 25 years. While an engineer, project manager, chief architect in important Italian companies, his experience spans in project management, systems engineering, architectural modeling and requirements analysis. His current specialization includes model-driven system development, enterprise architecture, estimation methods and solution architecture Lucio Tirone Lucio Tirone is co-founder and Engineering Manager at Aster S.p.A. Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 15

20 INCOSE International Council on Systems Engineering Chapter ITALIA Starting from a background in software based electromagnetics, he grew a field expertise of over 15 years in Systems Engineering activities related to large technological projects in the Defense, Aerospace and Transport sectors. He is a Certified Systems Engineering Professional, and vice-president of Chapter Italia of INCOSE, participates in several working groups related to the protection of Critical Infrastructures (AIIC, the Italian Association of Experts in Critical Infrastructures, and ERNCIP, the European Reference Network for Critical Infrastructures Protection), and is a founding member of the Italian chapter of TIEMS (The International Emergency Management Society). Systems Engineering Learning & Development - Attività Didattica per Master SE Tor Vergata TN_IT-EDU V.Arrichiello INCOSE Italia (08/04/2013) 2013 INCOSE - Chapter Italia, All Rights Reserved 16

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT Executive Master in Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT OBIETTIVI Il Master ha l obiettivo di formare executive e professional nella governance dei progetti e dei servizi IT, integrando quelle

Dettagli

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence Lo Stard UCIP e le competenze per la Business Intelligence Competenze per l innovazione digitale Roberto Ferreri r.ferreri@aicanet.it Genova, 20 maggio 2008 0 AICA per lo sviluppo delle competenze digitali

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Best practice per il Service Mgmt

Best practice per il Service Mgmt Best practice per il Service Mgmt IBM e il nuovo ITIL v3 Claudio Valant IT Strategy & Architecture Consultant IBM Global Technology Services IBM Governance and Risk Agenda Introduzione ad ITIL V3 Il ruolo

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe): SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE Project Management e Information Technology Infrastructure Library (ITIL V3 F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

Dettagli

C URR I C U L U M V I T A E

C URR I C U L U M V I T A E C URR I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Ercole Colonese Indirizzo Via Carlo Cattaneo 15, 00185 Roma Telefono (+39) 338 7248417 E-mail ercole@colonese.it (personale) Sito web www.colonese.it

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 CATALOGO FORMAZIONE 2015 www.cogitek.it Sommario Introduzione... 4 Area Tematica: Information & Communication Technology... 5 ITIL (ITIL is a registered trade mark of AXELOS Limited)... 6 Percorso Formativo

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Unified Process Prof. Agostino Poggi Unified Process Unified Software Development Process (USDP), comunemente chiamato

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE Externally set task Sample 2016 Note: This Externally set task sample is based on the following content from Unit 3 of the General Year 12 syllabus. Learning contexts

Dettagli

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING Innovazione nei contenuti e nelle modalità della formazione: il BIM per l integrazione dei diversi aspetti progettuali e oltre gli aspetti manageriali, gestionali, progettuali e costruttivi con strumento

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

Nestore Paolo Fantuzzi

Nestore Paolo Fantuzzi Nestore Paolo Fantuzzi IT Managing consultant pfantuzzi@libero.it Summary I graduated in electrical engineering from Bologna University in 1994. I was immediately employed at EDS Italy SpA where I acquired

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione Processi (di sviluppo del) software Fase di Analisi dei Requisiti Un processo software descrive le attività (o task) necessarie allo sviluppo di un prodotto software e come queste attività sono collegate

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 Questo capitolo descrive: A. Le scelte e i passaggi per sviluppare dispositivi per la validazione dei risultati dell

Dettagli