PROBLEMATICHE UROLOGICHE IN GRAVIDANZA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROBLEMATICHE UROLOGICHE IN GRAVIDANZA"

Transcript

1 PROBLEMATICHE UROLOGICHE IN GRAVIDANZA

2 PROBLEMATICHE UROLOGICHE IN GRAVIDANZA LA GRAVIDANZA ED IL PARTO RAPPRESENTANO UN MOMENTO DI IMPORTANTI VARIAZIONI ANATOMICHE E FUNZIONALI DEL TRATTO URINARIO CHE SI MANIFESTANO PRINCIPALMENTE CON LO SVILUPPO DI SINTOMI URINARI

3 SINTOMATOLOGIA URINARIA IN GRAVIDANZA

4 PROBLEMATICHE URINARIE IN GRAVIDANZA SINTOMATOLOGIA RIFERITA AL BASSO TRATTO URINARIO CONSEGUENZA DELLE MODIFICAZIONI ANATOMICHE E FISIOLOGICHE CHE COMPAIONO NEL CORSO DELLA GRAVIDANZA AUMENTO DELLA FREQUENZA MINZIONALE > 4 6 VOLTE / DIE - RARAMENTE DURANTE LA NOTTE INCREMENTO NEL 60% DELLE PZ NEL CORSO DEL I E II TRIMESTRE, NELL 80% NEL CORSO DEL III TRIMESTRE EFFETTO COMPRESSIVO DELL UTERO SULLA VESCICA

5 PROBLEMATICHE URINARIE IN GRAVIDANZA SINTOMATOLOGIA RIFERITA AL BASSO TRATTO URINARIO DIFFICOLTA MINZIONALI RITENZIONE URINARIA EFFETTO COMPRESSIVO DELL UTERO GRAVIDICO RETROVERSO SUL COLLO DELLA VESCICA O DI FIBROMI UTERINI E MASSE PELVICHE

6 PROBLEMATICHE URINARIE IN GRAVIDANZA RITENZIONE URINARIA POST PARTO INCIDENZA: 2 18% DELLE PAZIENTI FATTORI DI RISCHIO: PRIMO TRAVAGLIO TRAVAGLIO PROLUNGATO ANESTESIA EPIDURALE RECUPERO SENSIBILITA DELLA VESCICA ENTRO 8 ORE IMPIEGO DI FORCIPE - VENTOSA FONDAMENTALE IL CONTROLLO DELLA MINZIONE E DEL VUOTAMENTO VESCICALE NEL POSTPARTO

7 PROBLEMATICHE URINARIE IN GRAVIDANZA SINTOMATOLOGIA RIFERITA AL BASSO TRATTO URINARIO URGENZA MINZIONALE INCONTINENZA URINARIA DA URGENZA MECCANISMI CAUSATIVI: INSTABILITA DEL DETRUSORE RIDOTTA DISTENSIBILITA DELLA VESCICA

8 PROBLEMATICHE URINARIE IN GRAVIDANZA SINTOMATOLOGIA RIFERITA AL BASSO TRATTO URINARIO INCONTINENZA URINARIA DA STRESS INCIDENZA FINO ALL 85 % DELLE GESTANTI 20% DELLE GESTANTI NEL I TRIMESTRE 40% DELLE GESTANTI NEL II E III TRIMESTRE PIU COMUNE TRA LE PLURIPARE

9 NEL CORSO DEL PARTO SI DETERMINANO ALTERAZIONI DEL PAVIMENTO PELVICO CORRESPONSABILI DELL INSORGENZA DI INCONTINENZA URINARIA DA STRESS NEL CORSO DELLA VITA POSTPARTO FATTORI FACILITANTI: PARTO PER VIA VAGINALE MULTI-PARITA ELEVATO PESO DEL FETO ALLA NASCITA PROLUNGATA SECONDA FASE DEL TRAVAGLIO

10 ALTERAZIONI DEL PAVIMENTO PELVICO IN UN SOGGETTO NORMALE IN POSIZIONE ERETTA IL PIANO DEI MUSCOLI ELEVATORI DELL ANO E PRATICAMENTE ORIZZONTALE, CON IL RETTO, LA VAGINA E L UTERO POGGIATI SU DI ESSO. IN PRESENZA DI UN INCREMENTO DELLA PRESSIONE ADDOMINALE, IL PAVIMENTO PELVICO SI CONTRAE E SPINGE GLI ORGANI PELVICI VERSO LA SINFISI PUBICA, POTENZIANDO I MECCANISMI DI CHIUSURA URETRALE

11 ALTERAZIONI DEL PAVIMENTO PELVICO IL TRAUMA DEL PAVIMENTO PELVICO ASSOCIATO AL PARTO INDEBOLISCE LA VAGINA CAUSANDO SUCCESSIVAMENTE UN RILASSAMENTO PELVICO QUESTO DANNO PERMANENTE PUO ESSERE INIZIALMENTE ASINTOMATICO MA EVOLVE IN PROLASSO SINTOMATICO CON LA CARENZA ESTROGENICA E L ATROFIA MENOPAUSALE

12 PASSAGGIO DELLA TESTA DEL FETO NEL CANALE DEL PARTO E SUOI RAPPORTI CON LA VESCICA

13 PASSAGGIO DELLA TESTA DEL FETO NEL CANALE DEL PARTO E SUOI RAPPORTI CON LA VESCICA

14 ALTERAZIONI DEL PAVIMENTO PELVICO PARTO danno neuronale da compressione e stiramento REINNERVAZIONE (nv. Pudendo) DENERVAZIONE SFINTERE ANALE MUSCOLO PUBOCOCCIGEO E SFINTERE URETRALE ESTERNO INNERVAZIONE SOMATICA EFFERENTE DEL PAVIMENTO PELVICO

15 ALTERAZIONI DEL PAVIMENTO PELVICO DENERVAZIONE inefficiente funzione muscolare ed indebolimento del pavimento pelvico riduzione della efficienza della contrazione del pavimento pelvico DIFETTO DI TRASMISSIONE PRESSORIA A LIVELLO CERVICO- URETRALE INCONTINENZA DA STRESS

16 INFEZIONI DELLE VIE URINARIE IN GRAVIDANZA

17 PROBLEMATICHE URINARIE IN GRAVIDANZA INFEZIONI DELLE VIE URINARIE (I.V.U.) PIELONEFRITE COMUNE COMPLICANZA DELLO STATO GRAVIDICO SIGNIFICATIVA ANCHE SE CONTA < CFU/ML PRINCIPALE AGENTE PATOGENO E. COLI PREVALENZA DELLA BATTERIURIA ASINTOMATICA 5-10% PROGRESSIONE AD INFEZIONE SINTOMATICA NEL 30% PIELONEFRITE ACUTA 1-2%

18 PROBLEMATICHE URINARIE IN GRAVIDANZA PIELONEFRITE ACUTA SI ASSOCIA CON MORBIDITA E MORTALITA MATERNA E FETALE SINTOMATOLOGIA MALESSERE GENERALIZZATO DOLORE LOMBARE FEBBRE SINTOMI IRRITATIVI VESCICALE ASSOCIAZIONE CON SEPSI E DIFFICOLTA RESPIRATORIE

19 PROBLEMATICHE URINARIE IN GRAVIDANZA FATTORI FAVORENTI LA COMPARSA DI INFEZIONI DELLE VIE URINARIE IN CORSO DI GRAVIDANZA RIDUZIONE DEL TONO VESCICALE AUMENTO DELLA CAPACITA VESCICALE INCOMPLETO VUOTAMENTO VESCICALE DILATAZIONE DEGLI URETERI

20 PROBLEMATICHE URINARIE IN GRAVIDANZA EFFETTI DELLA PIELOFRITE MATERNA SUL FETO INDUZIONE DI TRAVAGLIO PRE TERMINE PRE - ECLAMPSIA BASSO PESO ALLA NASCITA NECESSARIO UNO SCREENING CONTINUO IN GRAVIDANZA ED UN APPROPRIATO TRATTAMENTO IN PRESENZA DI BATTERIURIA ASINTOMATICA

21 ANTIBIOTICI IN GRAVIDANZA PRINCIPALI FARMACI IMPIEGATI AMOXICILLINA CEFALOSPORINE II - III GENERAZIONE NITROFURANTOINA ACIDO NALIXIDICO

22 ANTIBIOTICI IN GRAVIDANZA FARMACI DI IMPIEGO LIMITATO SULFAMIDICI I -II TRIMESTRE ATTRAVERSANO LA BARRIERA FETOPLACENTARE RISCHIO DI ITTERO NEONATALE ( KERNICTERUS) TETRACICLINE DISPLASIA OSSEA E DECOLORAZIONE DENTARIA TRIMETHOPRIM ALTERAZIONE SVILUPPO TUBO NEURALE AMINOGLUCOSIDI DANNI NEUROLOGICI FETALI

23 LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA

24 LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA INCIDENZA 2,6 5,3 x GESTANTI COMPLICA 1 OGNI GRAVIDANZE RAPPRESENTA UN FATTORE CONTRIBUENTE DELLE NASCITE PREMATURE FINO AL 40% DEI CASI INCIDENZA DI LITIASI SINTOMATICA NEL CORSO DELLA GRAVIDANZA RISULTA SIMILE NEI CONFRONTI DI DONNE IN ETA RIPRODUTTIVA MAGGIORE INCIDENZA NELLE PLURIPARE - RAPPORTO - 3/1

25 LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA INCIDENZA SIMILE NEI DUE LATI MAGGIORE INCIDENZA LITIASI URETERALE vs LITIASI RENALE - RAPPORTO - 2/1 NELL 80 90% DEI CASI COMPARSA NEL II E III TRIMESTRE - RARAMENTE NEL CORSO DEL I TRIMESTRE TRATTAMENTO CONSERVATIVO EFFICACE NEL 70 80% DEI CASI CON PASSAGGIO SPONTANEO DEL CALCOLO E NESSUNA SEQUELA

26 EFFETTI DELLA GRAVIDANZA SUL TRATTO URINARIO FISIOLOGICA DILATAZIONE DELLA VIA ESCRETRICE COMPARE ALLA 6 10 SETTIMANA DI GESTAZIONE PERSISTENDO FINO A 4-6 SETTIMANE DOPO IL PARTO DETERMINATA DA EFFETTI MECCANICI ED ORMONALI PROGESTERONE : RIDUZIONE PERISTALSI DILATAZIONE DEGLI URETERI - COMPRESSIONE DELLA VENA OVARICA DESTRA CONGESTA E DALLA DESTROROTAZIONE DELL UTERO

27 EFFETTI DELLA GRAVIDANZA SUL TRATTO URINARIO ADATTAMENTI FISIOLOGICI IN GRAVIDANZA FAVORENTI LA FORMAZIONE DI LITIASI URINARIA INCREMENTO DEL FLUSSO PLASMATICO RENALE IN GRAVIDANZA INCREMENTO CLEARANCE CREATININA UREA ED ACIDO URICO FISIOLOGICA IPERCALCIURIA ASSORBITIVA INIBIZIONE SINTESI PTH SINTESI PLACENTARE vit D

28 EFFETTI DELLA GRAVIDANZA SUL TRATTO URINARIO ADATTAMENTI FISIOLOGICI IN GRAVIDANZA FAVORENTI LA FORMAZIONE DI LITIASI URINARIA PERCENTUALE, TIPO E FREQUENZA DI LITIASI URINARIA PRESENTANTESI DURANTE LA GRAVIDANZA RISULTANO SIMILI A QUELLE DI PAZIENTI STONE FORMERS NON IN STATO DI GRAVIDANZA

29 MANIFESTAZIONI CLINICHE DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA DOLORE AL FIANCO EMATURIA MICRO / MACROSCOPICA INFEZIONE DELLE VIE URINARIE SINTOMI IRRITATIVI URINARI

30 MANIFESTAZIONI CLINICHE DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA DOLORE AL FIANCO DIAGNOSI DIFFERENZIALE CON : APPENDICITE DIVERTICOLITE ROTTURA DI PLACENTA

31 VALUTAZIONE DIAGNOSTICA DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA ECOGRAFIA URINARIA ESAME SEMPLICE, RIPETIBILE, DI BASSO COSTO LIMITI DIFFICOLTA NEL DIFFERENZIARE UNA OSTRUZIONE URETERALE DALLA FISIOLOGICA DILATAZIONE DELLA VIA ESCRETRICE IN GRAVIDANZA

32 VALUTAZIONE DIAGNOSTICA DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA UROGRAFIA ESPOSIZIONE AD OGNI LIVELLO DI RADIAZIONE COMPORTA DEI RISCHI RISCHI FETALI DI ESPOSIZIONE AL M.D.C. LIMITI : UTERO DILATATO E SCHELETRO DEL FETO POSSONO SOVRAPPORSI A PICCOLI CALCOLI ESAME NON INDICATO DA SCORAGGIARE SEMPRE

33 VALUTAZIONE DIAGNOSTICA DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA SCINTIGRAFIA RENALE RISCHI FETALI DI ESPOSIZIONE AL RADIOISOTOPO ESPOSIZIONE A RADIAZIONI IONIZZATI RIDOTTA DEL 90% NEI CONFRONTI DELLA U.E.V DIAGNOSTICA DELL OSTRUZIONE URETERALE ESAME SCARSAMENTE IMPIEGATO

34 VALUTAZIONE DIAGNOSTICA DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA RISONANZA MAGNETICA NUCLEARE LIMITI : VALUTAZIONE DEL TRATTO URINARIO SENZA IMPIEGO DI RADIAZIONI IONIZZANTI E DI SOMMINISTRAZIONE DI M.D.C. TECNICA COSTOSA E POCO DISPONIBILE CONSIDERATA LA PROCEDURA DI SCELTA QUANDO L ECOGRAFIA NON CONSENTE DI STABILIRE UNA DIAGNOSI

35 VALUTAZIONE DIAGNOSTICA DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA PIELOGRAFIA RETROGRADA RISCHIO SEPSI ESPOSIZIONE RADIOGENA TC PELVICA DOSE RADIANTE ESAME NON INDICATI DA SCORAGGIARE SEMPRE

36 VALUTAZIONE DIAGNOSTICA DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA IDRONEFROSI SEVERA ECOGRAFIA NON DIRIMENTE NELLA DIAGNOSI RMN NON DISPONIBILE DERIVAZIONE URINE PER RISOLUZIONE SINTOMI STENT URETERALE NEFROSTOMIA PERCUTANEA

37 TRATTAMENTO DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA CONSERVATIVO CHIRURGICO INDICAZIONE IN CASO DI : SEPSI DOLORE INTRATTABILE ALLA TERAPIA MEDICA INSUFFICIENZA RENALE ACUTA OSTRUTTIVA

38 TRATTAMENTO DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA CONSERVATIVO ESPULSIONE SPONTANEA NEL 70 60% DEI CASI CON TRATTAMENTO CON IDRATAZIONE, ANALGESIA, ANTIBIOTICI RISCHI: IL PARTO PREMATURO DA COLICA RENALE RAPPRESENTA LA PIU COMUNE COMPLICANZA DELLA LITIASI URINARIA NECESSARIA UNA TERAPIA TOCOLITICA RISCHIO SCOMPARE CON L EMISSIONE DEL CALCOLO

39 TRATTAMENTO DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA CHIRURGICO DERIVAZIONE PERCUTANEA DELLE URINE : VANTAGGI ANESTESIA LOCALE E GUIDA ECOGRAFICA INDICATA IN PAZIENTI SETTICI DRENAGGIO E COLTURA URINARIA DRENAGGI DI CALIBRO DIVERSO EVITA MANIPOLAZIONI DELL URETERE OSTRUITO CON RISCHI DI PERFORAZIONE E SOVRAINFEZIONE IRRIGAZIONE TRANSNEFROSTOMICA EFFICACIA NEL 90% LIMITI SANGUINAMENTO DEL TRAMITE DISCONFORT DEL PAZIENTE INCROSTAZIONE ED OSTRUZIONE DEL TUBO NEFROSTOMICO DIFFICOLTA TECNICHE NEL TERZO TRIMESTRE PER LA POSIZIONE PAZIENTE RISCHIO DI DISLOCAMENTO

40 TRATTAMENTO DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA CHIRURGICO APPOSIZIONE STENT URETERALE : LIMITI POSIZIONAMENTO IN ANESTESIA GENERALE O LOCALE CONTROLLO ECOGRAFICO O FLUOROSCOPICO RISCHIO INCROSTAZIONI SOSTITUZIONE PERIODICA RISCHIO DI MIGRAZIONE

41 TRATTAMENTO DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA CHIRURGICO URETEROSCOPIA : LIMITI ANESTESIA GENERALE RISCHIO DI PERFORAZIONE E SEPSI DIFFICOLTA NELL ESECUZIONE IN PARTICOLAR MODO NEL TERZO TRIMESTRE

42 TRATTAMENTO DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA CHIRURGICO ESWL : CONTROINDICATA IN GRAVIDANZA PER L EFFETTO DELLE ONDE D URTO SUL FETO PCN : CONTROINDICATA PER LA PROLUNGATA ANESTESIA E PER L ESPOSIZIONE ALLE RADIAZIONI

43 TRATTAMENTO DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA CHIRURGICO INDICAZIONI CHIRURGIA A CIELO APERTO : PAZIENTI SETTICI SINTOMATICI IN PRESENZA DI FALLIMENTO DI MANOVRE ENDOUROLOGICHE LIMITI RISCHIO DI PARTO PREMATURO CON L IMPIEGO DELLA CHIRURGIA I TRIMESTRE II TRIMESTRE III TRIMESTRE 6,5% 8,6% 11,9%

44 PREVENZIONE DELLA LITIASI URINARIA IN GRAVIDANZA PAZIENTI STONE FORMERS APPORTO IDRICO SOSTENUTO 2 3 LT/DIE STUDIO METABOLICO PRIMA DELLA GRAVIDANZA PAZIENTI CON LITIASI ASINTOMATICA TRATTAMENTO DI LITIASI PREESISTENTE L INIZIO DELLA GRAVIDANZA

LE INFEZIONI DELLE VIE URINARIE

LE INFEZIONI DELLE VIE URINARIE MEDICI PER SAN CIRO LE INFEZIONI DELLE VIE URINARIE Dr Ciro Lenti U.O. Nefrologia e Dialisi AUSL 11 Empoli P.O. San Miniato (PI) Le infezioni delle vie urinarie sono infezioni che possono riguardare i

Dettagli

1fase: riempimento graduale della vescica, con aumento della tensione di parete, fino all'attivazione del riflesso della minzione

1fase: riempimento graduale della vescica, con aumento della tensione di parete, fino all'attivazione del riflesso della minzione La Minzione 1fase: riempimento graduale della vescica, con aumento della tensione di parete, fino all'attivazione del riflesso della minzione 2 fase: attivazione del riflesso della minzione che permette

Dettagli

PATOLOGIE UROGINECOLOGICHE

PATOLOGIE UROGINECOLOGICHE PATOLOGIE UROGINECOLOGICHE Gli organi pelvici sono quelli contenuti all interno del bacino e comprendono la vescica e l uretra, la vagina,l utero con annessi e ovaie, e il retto. Essi interagiscono tra

Dettagli

IL PEDIATRA DI FAMIGLIA INCONTRA LA NEFROLOGIA PEDIATRICA

IL PEDIATRA DI FAMIGLIA INCONTRA LA NEFROLOGIA PEDIATRICA IL PEDIATRA DI FAMIGLIA INCONTRA LA NEFROLOGIA PEDIATRICA Questione di millimetri: L idronefrosi Marco Castagnetti Luisa Murer Lorena Pisanello Dilatazione delle vie urinarie Quadro morfologico dovuto

Dettagli

IL TRATTAMENTO ENDOSCOPICO DEI CALCOLI DI RENE, URETERE E VESCICA. Collana Luciano Giuliani

IL TRATTAMENTO ENDOSCOPICO DEI CALCOLI DI RENE, URETERE E VESCICA. Collana Luciano Giuliani IL TRATTAMENTO ENDOSCOPICO DEI CALCOLI DI RENE, URETERE E VESCICA. Collana Luciano Giuliani I calcoli urinari sono pietre che si formano all interno dei canali che veicolano l urina dal rene alla vescica.

Dettagli

INCONTINENZA URINARIA

INCONTINENZA URINARIA INCONTINENZA URINARIA Perdita involontaria di urina in quantità o con frequenza tale da costituire per l individuo un problema sociale o di salute Frequenza: 8-34% degli anziani a domicilio 50% dei pz

Dettagli

Dott. Emmanuele Vece. AUSL Ferrara Ospedale SS. Annunziata Cento (FE) U.O. di Urologia Responsabile dott.ssa Lucia Lorusso

Dott. Emmanuele Vece. AUSL Ferrara Ospedale SS. Annunziata Cento (FE) U.O. di Urologia Responsabile dott.ssa Lucia Lorusso Storia Gocciolamento postminzionale (generalmente dopo P.R.) mista Urgenza/ frequenza con o senza incontinenza generali di interesse Sintomi urinari e punteggio sintomatologico (symptom-score che includa

Dettagli

DEFINIZIONE DI INCONTINENZA URINARIA

DEFINIZIONE DI INCONTINENZA URINARIA DEFINIZIONE DI INCONTINENZA URINARIA Una perdita involontaria di urina, di grado tale da costituire un problema igienico e sociale (vecchia definizione ICS) Qualsiasi perdita involontaria di urina (nuova

Dettagli

Vincenzo Ferarra MD. Patologie della Vescica / 3 INCONTINENZA URINARIA. www.dottorvincenzoferrara.it

Vincenzo Ferarra MD. Patologie della Vescica / 3 INCONTINENZA URINARIA. www.dottorvincenzoferrara.it Patologie della Vescica / 3 INCONTINENZA URINARIA www.dottorvincenzoferrara.it INCONTINENZA URINARIA Qualsiasi perdita involontaria di urina è un problema sociale ed igienico, che rende necessario contattare

Dettagli

Il trattamento della litiasi urinaria. Dott. Mario Campli Nuova Itor

Il trattamento della litiasi urinaria. Dott. Mario Campli Nuova Itor L entità del problema Incidenza: 17,2 casi/anno/1000 abitanti Prevalenza: 10% Frequenza: < Distribuzione per età: 0 / 00 50 40 30 20 10 0 Media 65 Maschi Femmine Litogenesi Aumento del

Dettagli

INFEZIONI DELLE VIE URINARIE

INFEZIONI DELLE VIE URINARIE INFEZIONI DELLE VIE URINARIE L'urina normale è sterile. L'isolamento di batteri nelle urine è legato alla colonizzazione batterica della mucosa del tratto urinario e/o dei reni. Le infezioni del tratto

Dettagli

Patologia urinaria. IVU complicate pielonefriti. Gianesini dr. Giuseppe S.C. Urologia AO Ospedale di Circolo e Fond. Macchi Varese

Patologia urinaria. IVU complicate pielonefriti. Gianesini dr. Giuseppe S.C. Urologia AO Ospedale di Circolo e Fond. Macchi Varese Patologia urinaria IVU complicate pielonefriti coliche renali Gianesini dr. Giuseppe S.C. Urologia AO Ospedale di Circolo e Fond. Macchi Varese CLASSIFICAZIONE INFEZIONI VIE URINARIE Infezioni delle vie

Dettagli

LA GESTIONE IN DEA DEL PAZIENTE CON DOLORE ADDOMINALE DA CAUSE NON TRAUMATICHE PISA 10 DICEMBRE 2015

LA GESTIONE IN DEA DEL PAZIENTE CON DOLORE ADDOMINALE DA CAUSE NON TRAUMATICHE PISA 10 DICEMBRE 2015 LA GESTIONE IN DEA DEL PAZIENTE CON DOLORE ADDOMINALE DA CAUSE NON TRAUMATICHE PISA 10 DICEMBRE 2015 LE PATOLOGIE DELLE VIE URINARIE E DELLO SCAVO PELVICO FEMMINILE Dr. ALESSANDRA TOZZINI Radiologia Pronto

Dettagli

INCONTINENZA URINARIA

INCONTINENZA URINARIA INCONTINENZA URINARIA Perdita involontaria di urina in quantità o con frequenza tale da costituire per l individuo un problema sociale o di salute Frequenza: 8-34% degli anziani a domicilio 50% dei pz

Dettagli

PDT. DavideCroce. Introduzione

PDT. DavideCroce. Introduzione PDT DavideCroce Introduzione..Come evidenziato dalla casistica raccolta nel periodo dal 1 gennaio 2010 al 31 dicembre 2010 esiste una forte disomogeneità relativa non solo alle metodologie di costruzione

Dettagli

La palpazione del rene è possibile solo in individui magri o quando il rene è deformato in modo grave dalla patologia

La palpazione del rene è possibile solo in individui magri o quando il rene è deformato in modo grave dalla patologia PALPAZIONE della regione lombare La palpazione del rene è possibile solo in individui magri o quando il rene è deformato in modo grave dalla patologia La palpazione della regione lombare renale deve ricercare

Dettagli

LE FISTOLE UROGENITALI

LE FISTOLE UROGENITALI LE FISTOLE UROGENITALI PRINCIPALI CAUSE DI FISTOLE UROGENITALI CONGENITE EUROPA ED U.S.A. CAUSE CHIRURGICHE ACQUISITE 70% OSTETRICHE CHIRURGICHE TERAPIA RADIANTE NEOPLASIE 90% CAUSE OSTETRICHE PAESI IN

Dettagli

La Calcolosi Urinaria

La Calcolosi Urinaria La Calcolosi Urinaria le calcolosi più frequenti sono a contenuto calcico ( 5-10% ) CALCIO FOSFATO ( 70-80% ): OSSALATO quelle meno frequenti sono: STRUVITE: associati a infezione urinaria (5-10%) ACIDO

Dettagli

Azienda USL Valle d Aosta. Informazioni ostetriche sul. Parto Cesareo

Azienda USL Valle d Aosta. Informazioni ostetriche sul. Parto Cesareo Azienda USL Valle d Aosta Informazioni ostetriche sul Parto Cesareo Informazioni ostetriche sul Parto Cesareo In Italia e in Valle d Aosta, il parto cesareo (PC) riguarda ormai un caso di parto su tre.

Dettagli

Dott. Silvestre Crinò Resp. U.O.S. Anestesia, T.I., Terapia del dolore P.O. Villa delle Ginestre A.S.P. Palermo. Catania, 11 12 giugno 2013

Dott. Silvestre Crinò Resp. U.O.S. Anestesia, T.I., Terapia del dolore P.O. Villa delle Ginestre A.S.P. Palermo. Catania, 11 12 giugno 2013 Dott. Silvestre Crinò Resp. U.O.S. Anestesia, T.I., Terapia del dolore P.O. Villa delle Ginestre A.S.P. Palermo LE DISFUNZIONI DELL AREA SACRALE NELLA PATOLOGIA NEUROLOGICA Catania, 11 12 giugno 2013 Neuromodulazione

Dettagli

La calcolosi urinaria

La calcolosi urinaria La calcolosi urinaria LA CALCOLOSI URINARIA: cos è? come si forma? La parola calcolo deriva dal latino calculus, pietruzza, sassolino per fare i conti, mentre il termine litiasi, che in medicina indica

Dettagli

ANATOMIA RENI, URETERI, VESCICA

ANATOMIA RENI, URETERI, VESCICA ANATOMIA RENI, URETERI, VESCICA ANATOMIA VESCICA E URETRA ANATOMIA PENE E SCROTO FISIOLOGIA DELLA MINZIONE CENTRI NERVOSI DELLA MINZIONE Area Frontale - Centro pontino + + www Anamnesi Esame obiettivo

Dettagli

Calcolosi renale in un lattante con Toxoplasmosi congenita in trattamento con Pirimetamina e Sulfadiazina

Calcolosi renale in un lattante con Toxoplasmosi congenita in trattamento con Pirimetamina e Sulfadiazina Calcolosi renale in un lattante con Toxoplasmosi congenita in trattamento con Pirimetamina e Sulfadiazina E.Olivastro, M.Saporito, I.Morselli, L.Buscema, A.D.Pratico, R.Pignataro,G.Belfiore, P.Barone,

Dettagli

Fibromi uterini, le soluzioni possibili

Fibromi uterini, le soluzioni possibili Università Cattolica del Sacro Cuore Policlinico Universitario A. Gemelli ROMA Dipartimento per la Tutela della Salute della Donna e della Vita Nascente Dipartimento di Bioimmagini e Scienze Radiologiche

Dettagli

Incontinenza urinaria nella donna

Incontinenza urinaria nella donna Focus on Incontinenza urinaria nella donna Ritrovare la serenità superando i pregiudizi Bios International Holding La capillare rete di strutture di Bios International opera da anni nel campo della diagnostica

Dettagli

Infezioni delle vie urinarie

Infezioni delle vie urinarie Infezioni delle vie urinarie DEFINIZIONE Il termine infezione delle vie urinarie (Urinary tract infection UTI ) definisce la presenza di segni e sintomi delle vie urinarie associati a isolamento di microrganismi

Dettagli

MALATTIE DELL APPARATO URINARIO

MALATTIE DELL APPARATO URINARIO MALATTIE DELL APPARATO URINARIO Diuresi = quantità di urina emessa nelle 24ore (1500 ml) Sintomi e segni legati all apparato urinario: - Ematuria = sangue nelle urine - piuria = pus nelle urine - oliguria

Dettagli

LA PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE PROSTATICHE E DELL APPARATO UROGENITALE MASCHILE

LA PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE PROSTATICHE E DELL APPARATO UROGENITALE MASCHILE LA PREVENZIONE DELLE PATOLOGIE PROSTATICHE E DELL APPARATO UROGENITALE MASCHILE ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L EDUCAZIONE DEMOGRAFICA SEZIONE DI ROMA LA PROSTATA: ANATOMIA E FUNZIONE La prostata (o ghiandola

Dettagli

NEFROLITIASI ACUTA. Più raro dolore addominale prevalemtemete anteriore

NEFROLITIASI ACUTA. Più raro dolore addominale prevalemtemete anteriore NEFROLITIASI ACUTA Dolore costante e non colico, localizzato al fianco eo irradiato all inguine. Micro-macroematuria. Sovente nausea e vomito. Più raro dolore addominale prevalemtemete anteriore NEFROLITIASI

Dettagli

RISONANZA MAGNETICA DINAMICA DEL PAVIMENTO PELVICO o DEFECO-RM. F. Maccioni, F. Siliquini, V. Garbarino, F. Carrozzo, A.R. Pino

RISONANZA MAGNETICA DINAMICA DEL PAVIMENTO PELVICO o DEFECO-RM. F. Maccioni, F. Siliquini, V. Garbarino, F. Carrozzo, A.R. Pino RISONANZA MAGNETICA DINAMICA DEL PAVIMENTO PELVICO o DEFECO-RM F. Maccioni, F. Siliquini, V. Garbarino, F. Carrozzo, A.R. Pino Gli organi pelvici sono sostenuti da un complesso sistema muscolo-tendineo

Dettagli

La Vescica Immagazzina l Urina e si Svuota Periodicamente

La Vescica Immagazzina l Urina e si Svuota Periodicamente Minzione La Vescica Immagazzina l Urina e si Svuota Periodicamente Muscolo liscio (innervati da muscoli simpatici (ipogastrici) e parasimpatici (pelvici) Detrusore : spinge verso il basso; Sfintere interno:

Dettagli

Tipologia degli Esami e Trattamenti Praticati in Regime di Libera Professione. - Pavimento Pelvico -

Tipologia degli Esami e Trattamenti Praticati in Regime di Libera Professione. - Pavimento Pelvico - Tipologia degli Esami e Trattamenti Praticati in Regime di Libera Professione - Pavimento Pelvico - Quadri Patologici L incontinenza Urinaria Femminile E un quadro Sindromico, ossia un corredo di sintomi

Dettagli

Biopsie prostatiche e vescicali. Dr. Gianesini Giuseppe SC Urologia, AO Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi - Varese

Biopsie prostatiche e vescicali. Dr. Gianesini Giuseppe SC Urologia, AO Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi - Varese Biopsie prostatiche e vescicali Dr. Gianesini Giuseppe SC Urologia, AO Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi - Varese Ca prostata Ca prostata è il tumore più rappresentato nella popolazione maschile

Dettagli

L EMATURIA (URINE ROSSE). COSA È E COME POSSIAMO GESTIRLA. Collana piùinforma

L EMATURIA (URINE ROSSE). COSA È E COME POSSIAMO GESTIRLA. Collana piùinforma L EMATURIA (URINE ROSSE). COSA È E COME POSSIAMO GESTIRLA. Collana piùinforma COS È L EMATURIA? Con questo termine si definisce la presenza di sangue nelle urine. Si distinguono due tipi di ematuria: la

Dettagli

La sera al San Camillo

La sera al San Camillo La sera al San Camillo Enuresi ed Incontinenza: collaborazione Pediatra - Urologo Dott.ssa M.L.Perrotta Ospedale S.Camillo - Roma Chirurgia Pediatrica ENURESI εν ουρεω (DAL GRECO URINARE SOPRA) MINZIONE

Dettagli

Proprio il prolasso della vescica, il cistocele, provoca un fastidioso sintomo, l'incontinenza urinaria ossia la perdita involontaria di urina.

Proprio il prolasso della vescica, il cistocele, provoca un fastidioso sintomo, l'incontinenza urinaria ossia la perdita involontaria di urina. Incontinenza urinaria, discesa del pavimento pelvico. L indebolimento del pavimento pelvico femminile consente agli organi che da esso dovrebbero essere sostenuti, di perdere la loro posizione originaria

Dettagli

Embolizzazione dei fibromi uterini

Embolizzazione dei fibromi uterini Embolizzazione dei fibromi uterini INFORMAZIONI PER LA PAZIENTE Allegato n.3 COSA SONO I FIBROMI I fibromi sono tumori benigni della parete muscolare dell'utero che possono causare problemi diversi a seconda

Dettagli

IPERPLASIA PROSTATICA BENIGNA

IPERPLASIA PROSTATICA BENIGNA IPERPLASIA PROSTATICA BENIGNA Adenoma prostatico Ipertrofia prostatica benigna Iperplasia prostatica benigna (IPB) 1 volume IPB sintomi ostruzione A) volume 2 PROSTATA IPERPLASICA 3 Esplorazione Digito

Dettagli

DISFUNZIONI VESCICALI o DISFUNZIONI del BASSO TRATTO URINARIO R. DEL GADO L.TAFURO*

DISFUNZIONI VESCICALI o DISFUNZIONI del BASSO TRATTO URINARIO R. DEL GADO L.TAFURO* DISFUNZIONI VESCICALI o DISFUNZIONI del BASSO TRATTO URINARIO R. DEL GADO L.TAFURO* DAI MATERNO-INFANTILE AOU SECONDA UNIVERSITA DI NAPOLI *SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PEDIATRIA SUN VESCICA contrazioni

Dettagli

PATOLOGIA MALFORMATIVA GENITALE

PATOLOGIA MALFORMATIVA GENITALE Rimini 24 Marzo 2011 PATOLOGIA MALFORMATIVA GENITALE Metella Dei Università degli Studi di Firenze Prevalenza: 8-10% della popolazione femminile Possibile associazione con anomalie di altri apparati: urinario

Dettagli

ANATOMIA E FISIOPATOLOGIA DEL PAVIMENTO PELVICO

ANATOMIA E FISIOPATOLOGIA DEL PAVIMENTO PELVICO ANATOMIA E FISIOPATOLOGIA DEL PAVIMENTO PELVICO TOPOGRAFIA DEL PAVIMENTO PELVICO TRE SEGMENTI ANTERIORE URETRA E VESCICA MEDIO UTERO, VOLTA VAGINALE E DOUGLAS POSTERIORE RETTO UNITA FUNZIONALMENTE INTEGRATE

Dettagli

Il Dolore da Travaglio di Parto: conoscerlo e controllarlo

Il Dolore da Travaglio di Parto: conoscerlo e controllarlo Il Dolore da Travaglio di Parto: conoscerlo e controllarlo U.O. di Anestesia e Rianimazione Clinica Mangiagalli - Milano Terapia del dolore da parto Analgesia non farmacologica Analgesia farmacologica

Dettagli

ENTE ECCLESIASTICO OSPEDALE GENERALE REGIONALE F.MIULLI UNITÀ OPERATIVA COMPLESSA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA DIRETTORE: DOTT. M.

ENTE ECCLESIASTICO OSPEDALE GENERALE REGIONALE F.MIULLI UNITÀ OPERATIVA COMPLESSA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA DIRETTORE: DOTT. M. ENTE ECCLESIASTICO OSPEDALE GENERALE REGIONALE F.MIULLI UNITÀ OPERATIVA COMPLESSA DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA DIRETTORE: DOTT. M. PONTRELLI Il pavimento pelvico rappresenta la parte più declive della cavità

Dettagli

Dipartimento di Chirurgia Unità Operativa di Urologia Direttore: Francesco Aragona

Dipartimento di Chirurgia Unità Operativa di Urologia Direttore: Francesco Aragona Dipartimento di Chirurgia Unità Operativa di Urologia Direttore: Francesco Aragona Neuromodulazione sacrale: L esperienza etnea F. Savoca Neuromodulazione Sacrale Esperienza Etnea Neuromodulazione sacrale

Dettagli

IL RUOLO DELLA RADIOTERAPIA NEL DOLORE ONCOLOGICO. S.C. Radioterapia ASL TO4 Ivrea Maria Rosa La Porta

IL RUOLO DELLA RADIOTERAPIA NEL DOLORE ONCOLOGICO. S.C. Radioterapia ASL TO4 Ivrea Maria Rosa La Porta IL RUOLO DELLA RADIOTERAPIA NEL DOLORE ONCOLOGICO S.C. Radioterapia ASL TO4 Ivrea Maria Rosa La Porta LA RADIOTERAPIA E un metodo di cura conosciuto da più di 100 anni che prevede l utilizzo di radiazioni

Dettagli

FIBROMI UTERINI. Il fibroma, o fibroleiomioma, è un tumore benigno che origina dal tessuto muscolare

FIBROMI UTERINI. Il fibroma, o fibroleiomioma, è un tumore benigno che origina dal tessuto muscolare FIBROMI UTERINI Il fibroma, o fibroleiomioma, è un tumore benigno che origina dal tessuto muscolare uterino. E uno dei più comuni tumori dell intero organismo: studi clinici segnalano un incidenza del

Dettagli

Minzione (Svuotamento della vescica)

Minzione (Svuotamento della vescica) Minzione (Svuotamento della vescica) Il processo avviene in due fasi: 1. Riempimento graduale della vescica, accompagnato da un aumento della tensione di parete, fino ad un valore critico per l attivazione

Dettagli

ENDOCRINOLOGIA E NUTRIZIONE UMANA LEZIONE 9 GHIANDOLE SESSUALI (SECONDA PARTE)

ENDOCRINOLOGIA E NUTRIZIONE UMANA LEZIONE 9 GHIANDOLE SESSUALI (SECONDA PARTE) ENDOCRINOLOGIA E NUTRIZIONE UMANA LEZIONE 9 GHIANDOLE SESSUALI (SECONDA PARTE) ORMONI FEMMINILI Altri effetti Gli estrogeni hanno inoltre importanti effetti metabolici: ad alte concentrazioni riducono

Dettagli

INFEZIONI DELLE VIE URINARIE INFEZIONI BATTERICHE

INFEZIONI DELLE VIE URINARIE INFEZIONI BATTERICHE INFEZIONI DELLE VIE URINARIE INFEZIONI BATTERICHE Fonte : MSD-ITALIA http://www.msd-italia.it/altre/manuale/sez17/2272021.html Normalmente la via urinaria è sterile e molto resistente alla colonizzazione

Dettagli

Classificazione delle stomie urinarie e tecniche di confezionamento

Classificazione delle stomie urinarie e tecniche di confezionamento Classificazione delle stomie urinarie e tecniche di confezionamento LE DERIVAZIONI URINARIE CLASSIFICAZIONE CONTINENTI: INTERNE ESTERNE INCONTINENTI: TEMPORANEE PERMANENTI SCHEMA DERIVAZIONI URINARIE DERIVAZIONI

Dettagli

La gestione ambulatoriale del bambino con IVU: stato attuale e prospettive future. Marina Picca. Milano. www.sicupp.org

La gestione ambulatoriale del bambino con IVU: stato attuale e prospettive future. Marina Picca. Milano. www.sicupp.org La gestione ambulatoriale del bambino con IVU: stato attuale e prospettive future Marina Picca Milano www.sicupp.org Il caso di Lattante 6 mesi, maschio. Madre riferisce persistenza di urine maleodoranti.

Dettagli

CLEARANCE. Il concetto di clearance esprime la efficacia della globalità dei nefroni nella eliminazione dei metaboliti filtrati dai glomeruli.

CLEARANCE. Il concetto di clearance esprime la efficacia della globalità dei nefroni nella eliminazione dei metaboliti filtrati dai glomeruli. CLEARANCE Il concetto di clearance esprime la efficacia della globalità dei nefroni nella eliminazione dei metaboliti filtrati dai glomeruli. Clearance of a bridge CLEARANCE La funzione glomerulare

Dettagli

Screening e trattamento dell infezione genitale da GBS in gravidanza

Screening e trattamento dell infezione genitale da GBS in gravidanza Le infezioni microbiologiche in Ostetricia e Ginecologia Bergamo, 27 Maggio 2011 Screening e trattamento dell infezione genitale da GBS in gravidanza Dr.ssa Stefania Rampello USS Area del parto - OORR

Dettagli

Introduzione Potente neuro-tossina isolata dal Clostridium Botulinum. Il suo uso in campo urologico rappresenta una esaltante modalità, nel trattamento dell incontinenza urinaria dei soggetti medullolesi,

Dettagli

La gravidanza per la donna

La gravidanza per la donna encathopedia La gravidanza per la donna con lesione midollare Consulenza pre-concezionale Fattori da considerare Parto e travaglio Con il contributo della dottoressa Lorita Cito Fattori da considerare

Dettagli

Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento Assistenziale di Ostetricia,Ginecologia e Neonatologia DIRETTORE: PROF.

Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento Assistenziale di Ostetricia,Ginecologia e Neonatologia DIRETTORE: PROF. Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento Assistenziale di Ostetricia,Ginecologia e Neonatologia DIRETTORE: PROF. NICOLA COLACURCI Il puerperio PUERPERIO Tempo che intercorre tra la fine del

Dettagli

Il carcinoma della vescica

Il carcinoma della vescica Il carcinoma della vescica Il carcinoma della vescica è il secondo tumore più comune tra quelli in ambito urologico ed interessa soprattutto il sesso maschile. All atto della diagnosi circa l 80% dei tumori

Dettagli

CISTITE. A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate

CISTITE. A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate CISTITE A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate Cos è la CISTITE? La cistite è la più comune e frequente malattia delle vie urinarie e può colpire

Dettagli

INTRODUZIONE. Capitolo 2 Anatomia della pelvi femminile Genitali esterni Genitali interni Test di autovalutazione

INTRODUZIONE. Capitolo 2 Anatomia della pelvi femminile Genitali esterni Genitali interni Test di autovalutazione INTRODUZIONE Capitolo 1 Anamnesi e visita ginecologica Anamnesi ostetrico-ginecologica Visita ginecologica Visita ostetrica Esami diagnostici strumentali Capitolo 2 Anatomia della pelvi femminile Genitali

Dettagli

Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO

Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO Continenza urinaria e incontinenza urinaria La continenza urinaria è la capacità di posporre l atto minzionale

Dettagli

dichiara che negli ultimi due anni NON ha avuto rapporti diretti di finanziamento con soggetti portatori di interessi commerciali in campo sanitario

dichiara che negli ultimi due anni NON ha avuto rapporti diretti di finanziamento con soggetti portatori di interessi commerciali in campo sanitario Il sottoscritto Valentina Basile ai sensi dell art. 3.3 sul Conflitto di Interessi, pag. 17 del Reg. Applicativo dell Accordo Stato-Regione del 5 novembre 2009, dichiara che negli ultimi due anni NON ha

Dettagli

RESEZIONE TRANS URETRALE DELLA PROSTATA (TUR-P)

RESEZIONE TRANS URETRALE DELLA PROSTATA (TUR-P) AUROlink il collegamento tra medico e paziente Informazioni validate per ottenere un consenso consapevole alle procedure urologiche RESEZIONE TRANS URETRALE DELLA PROSTATA (TUR-P) RESEZIONE TRANS URETRALE

Dettagli

Cistite interstiziale

Cistite interstiziale Cistite interstiziale Girolamo Morelli Urologia Universitaria I, Dipartimento di Chirurgia Università di Pisa Definizione La cistite interstiziale è una sindrome multifattoriale, cronica e debilitante

Dettagli

Parto Naturale o Taglio Cesareo? Quando e perchè

Parto Naturale o Taglio Cesareo? Quando e perchè Parto Naturale o Taglio Cesareo? Quando e perchè Secondo l Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il parto naturale è quello che inizia spontaneamente e che si mantiene tale, senza segni di disfunzione,

Dettagli

IPERTROFIA PROSTATICA E MMG

IPERTROFIA PROSTATICA E MMG IPERTROFIA PROSTATICA E MMG Dr. FABIO SERCIA U.O.C. UROLOGIA - DOLO CONTROLLO UROLOGICO PREVENTIVO? QUANDO L UROLOGO L? QUANDO LA TERAPIA? IPB: dimensioni del problema La prevalenza istopatologica della

Dettagli

Sezione Ticino. Gravidanza

Sezione Ticino. Gravidanza Sezione Ticino Gravidanza Una gravidanza normale dura circa 40 settimane ovvero 280 giorni dal primo giorno dell ultima mestruazione. Si considera a termine un bambino nato tra 37+0 e 41+6 e viene considerato

Dettagli

Meg e a g v a e v s e c s i c ca c a f et e al a e D. r ssa a Virg r i g ni n a a D e D e Ma M r a c r o

Meg e a g v a e v s e c s i c ca c a f et e al a e D. r ssa a Virg r i g ni n a a D e D e Ma M r a c r o Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Ginecologiche e della Riproduzione Umana Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia Direttore Prof. Giovanni Battista Nardelli Megavescica

Dettagli

L IMAGING DELLE VIE BILIARI. Barbara Omazzi UO Gastroenterologia Azienda Ospedaliera G.Salvini Rho Corso aggiornamento MMG 11 Novembre 2006

L IMAGING DELLE VIE BILIARI. Barbara Omazzi UO Gastroenterologia Azienda Ospedaliera G.Salvini Rho Corso aggiornamento MMG 11 Novembre 2006 L IMAGING DELLE VIE BILIARI Barbara Omazzi UO Gastroenterologia Azienda Ospedaliera G.Salvini Rho Corso aggiornamento MMG 11 Novembre 2006 Imaging vie biliari 1900 1970 : Rx,Laparotomia 1970 : PTC, ERCP

Dettagli

LA DIAGNOSI ECOGRAFICA

LA DIAGNOSI ECOGRAFICA LA DIAGNOSI ECOGRAFICA Approccio ecografico al basso apparato urinario Lo studio ecografico del basso tratto dell apparato urinario può essere effettuato per via sovra-pubica trans - rettale trans - perineale

Dettagli

PARTORIRE SENZA DOLORE IN MODO NATURALE

PARTORIRE SENZA DOLORE IN MODO NATURALE Casa di Cura Città di Roma via Maidalchini, 20 00152 Roma Servizio di Anestesia e Rianimazione dipartimento.anestesia@gruppogarofalo.com tel: 06.58471/204 PARTORIRE SENZA DOLORE IN MODO NATURALE Il Punto

Dettagli

DIABETE GESTAZIONALE: QUALE MODALITA DEL PARTO? G.SCAGLIARINI

DIABETE GESTAZIONALE: QUALE MODALITA DEL PARTO? G.SCAGLIARINI DIABETE GESTAZIONALE: QUALE MODALITA DEL PARTO? G.SCAGLIARINI Parto e Diabete Timing del parto Modalità del parto Timing del parto pretermine a termine Modalità del parto Travaglio spontaneo Induzione

Dettagli

Tumori di origine uroteliale

Tumori di origine uroteliale Tumori di origine uroteliale Vescica Si manifestano come: Tumori superficiali a basso grado di malignità Tumori invasivi ad alto grado di malignità Sono tumori multifocali Le loro cellule possono impiantarsi

Dettagli

COS E L UROLOGIA. scaricato da www.sunhope.it DAL 1980 PRINCIPALI AREE DI SPECIALITA :

COS E L UROLOGIA. scaricato da www.sunhope.it DAL 1980 PRINCIPALI AREE DI SPECIALITA : COS E L UROLOGIA SPECIALITA CHIRURGICA RELATIVA A MALATTIE DELL APPARATO URINARIO MASCHILE E FEMMINILE E RIPRODUTTIVO MASCHILE. INTERESSANDOSI DI UNA AMPIA VARIETA DI PROBLEMATICHE CLINICHE, RICHIEDE CONOSCENZE

Dettagli

INCONTINENZA URINARIA NELL ANZIANA DEFINIZIONE. Uretra della donna in età fertile. -Incontinenza urinaria -Sintomi del basso tratto urinario (LUTS)

INCONTINENZA URINARIA NELL ANZIANA DEFINIZIONE. Uretra della donna in età fertile. -Incontinenza urinaria -Sintomi del basso tratto urinario (LUTS) INCONTINENZA URINARIA NELL ANZIANA -Incontinenza urinaria -Sintomi del basso tratto urinario (LUTS) Devo aspettare un po prima che escano la urine. Il getto urinario è debole. Per urinare devo spingere

Dettagli

IVU DIAGNOSI SEDE BATTERI FATTORI DI RISCHIO COMPLICANZE IPERTENSIONE PROTEINURIA IRC DIAGNOSTICA PER IMMAGINI TRATTAMENTO PROFILASSI TERAPIA

IVU DIAGNOSI SEDE BATTERI FATTORI DI RISCHIO COMPLICANZE IPERTENSIONE PROTEINURIA IRC DIAGNOSTICA PER IMMAGINI TRATTAMENTO PROFILASSI TERAPIA IVU DIAGNOSI SEDE BATTERI FATTORI DI RISCHIO COMPLICANZE IPERTENSIONE PROTEINURIA IRC TRATTAMENTO PROFILASSI TERAPIA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI FATTORI DI RISCHIO virulenza dei batteri brevità dell uretra

Dettagli

VALUTAZIONE URODINAMICA E MONITORAGGIO FUNZIONALE DELLA VESCICA NEUROLOGICA NEL MIELOLESO

VALUTAZIONE URODINAMICA E MONITORAGGIO FUNZIONALE DELLA VESCICA NEUROLOGICA NEL MIELOLESO VALUTAZIONE URODINAMICA E MONITORAGGIO FUNZIONALE DELLA VESCICA NEUROLOGICA NEL MIELOLESO Dr. Sauro Biscotto, Unità Spinale Unipolare Clinica Urologica di Perugia L obbiettivo della gestione della vescica

Dettagli

PRESENTAZIONE PODALICA

PRESENTAZIONE PODALICA 1 2 3 INDICE 4 PRESENTAZIONE PODALICA 4% delle gravidanze a termine (CeDAP 2008) Nel 2000 è stato pubblicato un Trial multicentrico randomizzato internazionale (Term Breech trial) che ha dimostrato che

Dettagli

PILATES IN GRAVIDANZA

PILATES IN GRAVIDANZA PILATES IN GRAVIDANZA PRINCIPI FONDAMENTALI: continuo CONTROLLO della posizione corretta del proprio corpo durante L ESECUZIONE ARMONICA di un gesto STABILIZZAZIONE del centro ( trasverso addominale, multifido,

Dettagli

Infermieristica clinica applicata alla medicina materno infantile

Infermieristica clinica applicata alla medicina materno infantile UNIVERSITA DEGLI STUDI di CAGLIARI Corso di Laurea in Infermieristica Sede di Nuoro Infermieristica clinica applicata alla medicina materno infantile Docente: Dott.ssa ASSISTENZA INFERMIERISTICA NEL POST

Dettagli

INFERTILITÀ LA PREVENZIONE. Dott. Giovanni Bracchitta

INFERTILITÀ LA PREVENZIONE. Dott. Giovanni Bracchitta INFERTILITÀ LA PREVENZIONE Dott. Giovanni Bracchitta L Infertilità femminile può essere provocata da una causa o dalla combinazione di più cause. L'approccio diagnostico deve essere mirato al riconoscimento

Dettagli

ANGIOMA EPATICO Autori: Prof. A.L. Gaspari, Dott. G.S. Sica, Dott. E. Iaculli

ANGIOMA EPATICO Autori: Prof. A.L. Gaspari, Dott. G.S. Sica, Dott. E. Iaculli 1. Introduzione ANGIOMA EPATICO Autori: Prof. A.L. Gaspari, Dott. G.S. Sica, Dott. E. Iaculli Mentre un tempo la valutazione chirurgica degli angiomi epatici era limitata agli interventi in urgenza per

Dettagli

AGGIORNAMENTO IN GINECOLOGIA PEDIATRICA: LA VISITA GINECOLOGICA. Peschiera del Garda (VR) 24 gennaio 2009

AGGIORNAMENTO IN GINECOLOGIA PEDIATRICA: LA VISITA GINECOLOGICA. Peschiera del Garda (VR) 24 gennaio 2009 AGGIORNAMENTO IN GINECOLOGIA PEDIATRICA: LA VISITA GINECOLOGICA Peschiera del Garda (VR) 24 gennaio 2009 MALFORMAZIONI UTERO- VAGINALI E A. D ALESSIO CHIRURGIA PEDIATRICA LEGNANO (MI) Caso clinico 1 S.S.,

Dettagli

INSUFFICIENZA RENALE ACUTA

INSUFFICIENZA RENALE ACUTA - alterazione funzione renale con quadro clinico molto vario da muto a gravissimo - patogenesi varia, distinta in tre forme: 1. pre-renale (funzionale) 2. renale (organica) 3. post-renale (ostruttiva)

Dettagli

Utilizzo degli stent nei piccoli animali da compagnia Relazione a cura del dr. Francesco Collivignarelli

Utilizzo degli stent nei piccoli animali da compagnia Relazione a cura del dr. Francesco Collivignarelli Utilizzo degli stent nei piccoli animali da compagnia Relazione a cura del dr. Francesco Collivignarelli Lo stent è un dispositivo tubolare in metallo, plastica o materiale riassorbibile che viene introdotto

Dettagli

ANALGESIA ED ANESTESIA OSTETRICA. Teresa Giusto

ANALGESIA ED ANESTESIA OSTETRICA. Teresa Giusto ANALGESIA ED ANESTESIA OSTETRICA Teresa Giusto La scelta dell anestesia loco-regionale nel taglio cesareo è influenzata da diversi fattori: poiché non esercita un azione depressiva sul nascituro rende

Dettagli

Ecografia vescicale. Anatomia ecografica normale e quadri patologici

Ecografia vescicale. Anatomia ecografica normale e quadri patologici Ecografia vescicale Anatomia ecografica normale e quadri patologici Maurizio De Maria, Andrea Mogorovich, Girolamo Morelli Urologia Universitaria, Università di Pisa Dir. Prof. C. Selli L'Ecografia Multidisciplinare

Dettagli

FINASTERIDE ZENTIVA 5 MG COMPRESSE RIVESTITE CON FILM. Variazioni degli stampati relativamente agli aspetti della sicurezza

FINASTERIDE ZENTIVA 5 MG COMPRESSE RIVESTITE CON FILM. Variazioni degli stampati relativamente agli aspetti della sicurezza FARMACOVIGILANZA FINASTERIDE ZENTIVA 5 MG COMPRESSE RIVESTITE CON FILM Variazioni degli stampati relativamente agli aspetti della sicurezza Le modifiche agli stampati sono conseguenti alla Determinazione

Dettagli

CHIUSURA DI FISTOLA VESCICO-GENITALE Fistolectomia cervico-vescicale Fistolectomia vescico-vaginale Fistolectomia utero-vaginale

CHIUSURA DI FISTOLA VESCICO-GENITALE Fistolectomia cervico-vescicale Fistolectomia vescico-vaginale Fistolectomia utero-vaginale AUROlink il collegamento tra medico e paziente Informazioni validate per ottenere un consenso consapevole alle procedure urologiche CHIUSURA DI FISTOLA VESCICO-GENITALE Fistolectomia cervico-vescicale

Dettagli

Patologie della statica pelvica: inquadramento del problema, fattori di rischio

Patologie della statica pelvica: inquadramento del problema, fattori di rischio Trattamento multidisciplinare delle malattie del pavimento pelvico Nuovo Ospedale S.Anna Cona, 15 dicembre 2012 Patologie della statica pelvica: inquadramento del problema, fattori di rischio C. Borghi

Dettagli

L. Minoli INFEZIONI URINARIE APPROCCIO INTEGRATO PER GRUPPI DI RISCHIO

L. Minoli INFEZIONI URINARIE APPROCCIO INTEGRATO PER GRUPPI DI RISCHIO L. Minoli INFEZIONI URINARIE APPROCCIO INTEGRATO PER GRUPPI DI RISCHIO Prof. Lorenzo Minoli Direttore Istituto di Malattie Infettive Policlinico S. Matteo - Pavia INFEZIONI URINARIE APPROCCIO INTEGRATO

Dettagli

MALATTIA DIVERTICOLARE DEL COLON COSTELLAZIONI DI SINTOMI CHE VANNO DALLA SEMPLICE IRREGOLARITA DELL ALVO SEVERO SANGUINAMENTO SEVERA INFIAMMAZIONE ADDOMINALE LOCALIZZAZIONE Sulla parete del colon dove

Dettagli

Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini. Brochure per i Pazienti/Genitori

Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini. Brochure per i Pazienti/Genitori Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini Brochure per i Pazienti/Genitori TM Cos é l RVU? Il vostro bambino è affetto da una patologia nota con il nome di reflusso vescico-ureterale (RVU). Esistono

Dettagli

Argomenti di Patologia Clinica Esami della funzione renale Rene e laboratorio Perché esaminare la funzionalità renale? Per identificare le disfunzioni renali Per diagnosticare le patologie renali Per monitorare

Dettagli

Principali patologie renali -Pielonefrite acuta e cronica -Glomerulonefrite acuta e cronica -Sindrome nefrosica -Insufficienza renale reversibile e irreversibile -Calcolosi renale Pielonefrite acuta Da

Dettagli

Università Vita Salute S. Raffaele - Facoltà di Medicina e Chirurgia INFEZIONI dell APPARATO GENITOURINARIO PROF. Patrizio RIGATTI CATTEDRA di UROLOGIA INFEZIONI dell APP. GENITOURINARIO Le infezioni dell

Dettagli

ASSISTENZA EXTRAOSPEDALIERA AL PARTO E ALLE EMERGENZE OSTETRICO-GINECOLOGICHE

ASSISTENZA EXTRAOSPEDALIERA AL PARTO E ALLE EMERGENZE OSTETRICO-GINECOLOGICHE Croce Bianca Milano sez. di Legnano ASSISTENZA EXTRAOSPEDALIERA AL PARTO E ALLE EMERGENZE OSTETRICO-GINECOLOGICHE Davide Dell Acqua dellacquadavide@alice.it Il parto generalmente si verifica dopo 30-40

Dettagli

Corso di Pediatria Le Infezioni delle vie urinarie in età Pediatrica Giuliana Laqma AA 2007/2008

Corso di Pediatria Le Infezioni delle vie urinarie in età Pediatrica Giuliana Laqma AA 2007/2008 Corso di Pediatria Le Infezioni delle vie urinarie in età Pediatrica Giuliana Laqma AA 2007/2008 L'infezione delle vie urinarie (IVU) è una delle patologie più frequenti del bambino e la sua incidenza,

Dettagli

PARTORIRE SENZA DOLORE

PARTORIRE SENZA DOLORE PARTORIRE SENZA DOLORE Piccola guida ad uso della partoriente OSPEDALE SAN PIETRO FATEBENEFRATELLI Via Cassia, 600 - Roma 06.33581 Per ogni donna, la felicità che accompagna la nascita di un bambino è

Dettagli

scheda 03.07 Poliambulatorio specialistico Ginecologia e Ostetricia

scheda 03.07 Poliambulatorio specialistico Ginecologia e Ostetricia scheda 03.07 Poliambulatorio specialistico Cos è L ambulatorio di si occupa del benessere della donna di tutte le età, dall inizio dell età fertile alla menopausa. L obiettivo dell ambulatorio è fornire

Dettagli

Informazione alle donne e alle loro famiglie sul parto

Informazione alle donne e alle loro famiglie sul parto Clinica Ostetrico Ginecologica Direttore Prof. A. Patella Informazione alle donne e alle loro famiglie sul parto vaginale dopo cesareo Liliana Pittini Per una scelta informata Cosa dire Come dirlo Quando

Dettagli