MODULO Computer Essentials. Corsi di preparazione agli esami. Anno scolastico Docente A. Cavaliere

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MODULO Computer Essentials. Corsi di preparazione agli esami. Anno scolastico 2014-2015 Docente A. Cavaliere"

Transcript

1 MODULO Computer Essentials. Corsi di preparazione agli esami. Anno scolastico Docente A. Cavaliere

2 1 COMPUTER E DISPOSITIVI.

3 1.1 ICT

4 1.1.1 Tecnologie della Comunicazione e dell Informazione. ICT sta per Information and Communication Technology ( Tecnologie della Comunicazione e dell Informazione) e indica una integrazione tra gli strumenti informatici e le reti di comunicazione. Lo sviluppo delle due tecnologie ha portato svariate applicazioni in Internet.

5 1.1.2 SERVIZI INTERNET. e- commerce (COMMERCIO ELETTRONICO ): consiste nella realizzazione di punti vendita VIRTUALI ossia di siti da cui si possono acquistare prodotti di ogni genere. Business to consumer (dall impresa al consumatore). Business to business (dall impresa ad altre imprese o partner commerciali). I siti di commercio elettronico contengono una home page dove sono riportate le categorie merceologiche. Il prodotto scelto viene registrato in un carrello virtuale. Al termine della spesa si completa l ordine indicando i dati personali e le modalità di pagamento. Si può pagare: 1. con carta di credito; 2. mediante contrassegno; 3. con carta pre-pagata. Il D.L. n. 185 del 22/05/1999 garantisce al consumatore il diritto di recesso entro un termine di 10 giorni lavorativi dal ricevimento della merce, con la restituzione della merce al venditore e il rimborso del prezzo di acquisto. e-government: uso delle tecnologie informatiche per gli enti governativi. e-banking: tramite l accesso ad una rete Extranet realizzata dalla banca, si può usufruire di alcuni servizi bancari: gestione del conto, bonifici di pagamento, pagamento di tasse e bollettini, vendita e acquisto di azioni.

6 Dispositivi portatili. Palmare PDA (PERSONAL DIGITAL ASSISTANT) : computer mobile di dimensioni tanto piccole da poter essere portato con il palmo di una mano. Esso può conservare ed elaborare informazioni, il calendario degli impegni, la rubrica telefonica, appunti. Può avere un sistema operativo, può eseguire programmi di gestione di testi o di fogli di calcolo. Ha funzione di telefono cellulare o di browser per pagine WEB. Telefono cellulare: dispositivo portatile collegamenti telefonici, offre vari servizi quali che, oltre ai SMS ( Short Message Service) invio di messaggi brevi MMS ( Multimedia Messaging Service) invio messaggi con contenuti multimediali Collegamento a internet tramite il protocollo WAP ( Wireless Application Protocol) Macchina fotografica Telecamera digitale Lettore multimediale: dispositivo portatile per la lettura di registrazioni multimediali, di tipo audio e video.

7 1.1.2 TECNOLOGIE MOBILI. Smartphone: dispositivo portatile che riassume le caratteristiche del palmare e del telefono cellulare Mentre negli USA gli smartphone tendono a essere PDA a cui si aggiungono funzioni di telefono, al contrario, in EUROPA e GIAPPONE sono telefoni con aggiunta di funzioni di PDA. Sono quasi sempre inclusi l'accesso a Internet, le , la pianificazione delle attività ("Scheduler"), la fotocamera, rubrica e contatti personali, registratore audio, riproduttore audio-musicale. Sulla gran parte dei modelli sono disponibili la navigazione satellitare con GPS e la compatibilità con i più comuni formati di file come PDF e quelli della suite Microsoft Office. Il microbrowser Opera, installato su alcuni modelli di smartphone, renderizza le pagine web in modo da poterle leggere senza dover scrollare orizzontalmente.

8 Oggi esistono smartphone con connessione GSM/GPRS/EDGE/UMTS/HSDPA/HSUPA/LTE e che utilizzano le tecnologie Bluetooth e Wi-Fi per le comunicazioni con altri dispositivi. La caratteristica principale degli smartphone moderni è tuttavia la possibilità di installare applicazioni (software, giochi, temi) per aumentare le funzionalità del dispositivo mobile. Alcune di queste funzionalità aggiuntive sono rese possibili dall'integrazione nel dispositivo mobile di sensori quali accelerometro, magnetometro, sensore di prossimità ecc... Alcuni smartphone offrono anche possibilità di tethering in WiFi (modem Internet) verso dispositivi quali altri smartphone o cellulari, laptop o PC fissi, mentre la totalità di essi, così come la maggior parte dei cellulari permettono il tethering cablato (ossia via cavo). L'iPod touch è un lettore multimediale che presenta come sistema operativo la medesima versione di ios utilizzata in iphone, con funzionalità limitate alla riproduzione dei media ed altro tramite applicazioni. L'iPhone è una famiglia di smartphone dell Apple, attualmente disponibile in commercio con i modelli iphone 4S, iphone 5C, e iphone5s. In particolare l'iphone rientra nella fascia alta del mercato degli smartphone e, come tutti gli smartphone più avanzati, offre funzioni multimediali di alto livello.

9 Le funzioni di palmare comprendono il multitasking (introdotto dall'ios4), animazioni e multimedialità, schermo tattile evoluto (denominato dalla stessa Apple. Multi - touch), ampia connettività, navigazione Web mediante browser Safari, sincronizzazione con il computer (sia sistemi Windows che Mac OS X), lettura dei file di testo, documenti in formato PDF, RTF (tramite ibooks oppure altre app di terzi), lettura file di Microsoft Office ed iwork, immagini e filmati allegati alle o collegati a una pagina web. Grazie al modulo A-GPS integrato, consente il geotagging delle foto, ovvero la possibilità di salvare informazioni quali latitudine e longitudine del luogo in cui è stata scattata la foto. Dispone di un'applicazione che permette la visualizzazione di filmati provenienti da You Tube.

10 1.1.2 Applicazioni di produttività di ufficio. Le applicazioni di produttività forniscono strumenti per la creazione, la presentazione, la comunicazione e l'analisi delle informazioni. Ad esempio, alcuni dei prodotti inclusi nelle diverse versioni di Microsort Office: Microsoft Office Word Microsoft Office Excel Microsoft Office Power Point Microsoft Access Microsoft Publisher consentono di elaborare testi, tabelle, presentazioni, gestire archivi,

11 1.2 Hardware

12 HARDWARE. HARDWARE: ( da hard = duro, e ware = manufatto) indica la parte fisica del computer, ossia l insieme dei dispositivi che costituiscono il PC come il processore, il monitor, la tastiera,.

13 1.2.1 Il personal computer. PERSONAL COMPUTER: computer a processore unico e con memorie di massa limitate, usato per lo più per uso personale ma che può essere messo in rete con altri computer. Tra i personal computer possiamo distinguere vari tipi: desktop: usato per lo più come postazione fissa in casa o in ufficio per l utenza aziendale; laptop: computer portatile, detto anche notebook, esso è dotato della strumentazione minima necessaria e di un sistema di alimentazione a batterie che ne consente l uso anche in assenza di collegamento alla rete elettrica; ha una limitata possibilità di sostituzione e integrazione di componenti per aumentarne le prestazioni. E una postazione di lavoro mobile, per utenza domestica o aziendale; tablet PC: è un computer di formato simile al portatile, nel quale si può fare a meno della tastiera e del mouse in quanto si può scrivere sullo schermo utilizzando una speciale penna (stilo). Per le dimensioni molto ridotte del sistema, l utenza tipica è legata a esigenze di maggiore mobilità.

14 Dispositivi portatili. Palmare PDA (PERSONAL DIGITAL ASSISTANT) : computer mobile di dimensioni tanto piccole da poter essere portato con il palmo di una mano. Esso può conservare ed elaborare informazioni, il calendario degli impegni, la rubrica telefonica, appunti. Può avere un sistema operativo, può eseguire programmi di gestione di testi o di fogli di calcolo. Ha funzione di telefono cellulare o di browser per pagine WEB. Telefono cellulare: dispositivo portatile che, oltre ai collegamenti telefonici, offre vari servizi quali SMS ( Short Message Service) invio di messaggi brevi MMS ( Multimedia Messaging Service) invio messaggi con contenuti multimediali Collegamento a internet tramite il protocollo WAP ( Wireless Application Protocol) Macchina fotografica Telecamera digitale Smartphone: dispositivo portatile che riassume le caratteristiche del palmare e del telefono cellulare Lettore multimediale: dispositivo portatile per la lettura di registrazioni multimediali, di tipo audio e video.

15 1.2.2.Componenti di un personal computer. Schema logico di rappresentazione dell elaboratore. Unità di input Memoria Unità di output UCE

16 Gli elementi base di un sistema di elaborazione sono: CPU (Central Processing Unit): unità centrale di elaborazione che svolge tutte le operazioni necessarie al funzionamento del computer elaborando i dati inseriti. Essa provvede anche al trasferimento dati in ingresso e in uscita tra la memoria centrale e le unità periferiche. MEMORIA CENTRALE: su cui vengono registrate le singole istruzioni di un programma e i dati su cui la CPU deve operare. RAM: volatile o ad accesso casuale. ROM: non volatile o di sola lettura. CACHE: interposta tra RAM e MICROPROCESSORE. HARD DISK: dispositivo di memorizzazione di tipo magnetico utilizzato dal computer per memorizzare il sistema operativo, programmi applicativi e dati. Le informazioni restano memorizzate quando si spegne il computer. UNITA DI INPUT E DI OUTPUT: unità che svolgono funzioni di comunicazione tra l elaboratore e l ambiente esterno, come l inserimento del programma e dei dati e l uscita dei risultati.

17 Prestazioni di un computer Velocità della CPU, dimensione della RAM, Le prestazioni di un computer, ossia la velocità di esecuzione dei processi, dipendono da una serie di fattori: velocità della CPU ossia il numero di istruzioni eseguite nell unità di tempo; dimensioni della memoria centrale che può essere sufficiente a registrare l intero programma in elaborazione o insufficiente, in tal caso una parte delle istruzioni e dei dati viene prelevata dalle memorie di massa e trasferita nella memoria centrale, velocità delle memorie di massa che influisce sul tempo di trasferimento dei dati nella o dalla memoria centrale; prestazioni della scheda grafica la quale è dotata di un proprio processore e di memoria per eseguire le operazioni grafiche; l esecuzione di queste istruzioni non è più realizzata dalla UCE che rimane libera per eseguire altre istruzioni; utilizzo contemporaneo di più programmi : la UCE esegue una istruzione alla volta mentre gli altri programmi attivi restano in attesa della disponibilità della UCE.

18 DISPOSITIVI DI MEMORIZZAZIONE. I diversi tipi di memoria presenti nel computer. RAM (Random Access Memory) Memoria utilizzata per la registrazione dei dati e delle istruzioni del programma durante la sua esecuzione. Essa è detta memoria principale e deve avere i seguenti requisiti: i dati si devono poter registrare, localizzare, leggere, modificare. Quando il computer viene spento, tutto ciò che era presente nella RAM viene cancellato, quindi è una memoria di tipo volatile. Di tipo RAM è la memoria aggiuntiva che può essere acquistata per aumentare le prestazioni di un computer. La RAM ha una capacità limitata. ROM (Read Only Memory) Memoria utilizzata per la registrazione di un programma particolare (Firmware) che permette l esecuzione delle funzioni base del computer, quali per esempio l avviamento del software di base detto BIOS. Essa è costituita da circuiti integrati di sola lettura, forniti direttamente dal produttore. Essi contengono le istruzioni per la CPU, su cosa fare all accensione del computer. Questi dati rimangono registrati anche quando si spegne la macchina e non sono modificabili.

19 Come si misura la velocità della CPU. La Central Processing Unit raggruppa le funzioni di calcolo, di controllo e di supervisione dell elaboratore. E l esecutrice delle istruzioni del programma contenuto nella memoria centrale e gestisce, controllandone il funzionamento, le unità periferiche di ingresso dei dati e di uscita dei risultati. Essa è costituita da un microprocessore installato sulla Motherboard. Gli elementi fondamentali della CPU sono: 1. UNITA DI CONTROLLO: coordina e controlla l esecuzione dei programmi e le unità periferiche, impartendo i comandi necessari per rilevare i dati in ingresso e ottenere i risultati richiesti in uscita. 2. ALU (Arithmetic Logic Unit):esegue le istruzioni di calcolo e le operazioni di confronto tra dati richieste dall unità di controllo. I risultati elaborati dall unità logico-aritmetica vengono trasmessi all unità di controllo che li scrive in un opportuno comparto della memoria. La velocità della UNITA CENTRALE DI ELABORAZIONE è proporzionale alla frequenza del clock, un orologio interno che scandisce l esecuzione delle istruzioni. Il numero di istruzioni eseguite in un secondo è la frequenza, misurata in Megahertz o in Gigahertz MHz = 10 6 Hz ( un milione di cicli al secondo) GHz= 10 9 Hz ( un miliardo di cicli al secondo ) 1GHz = 10 3 MHz

20 MISURA DELLA MEMORIA DI UN COMPUTER. Relazioni delle misure di memoria con caratteri, file, directory, cartelle. Il byte è l unità minima che può essere indirizzata nelle memorie dell elaboratore. 1Byte= 8 bit= 2 3 bit - Ogni byte può rappresentare una lettera dell alfabeto o un simbolo. 1KB (kilobyte) = 1024 byte Definisce le dimensioni di file o cartelle. 1MB (Megabyte) = 1024KB- Unità di misura usata per dimensioni di cartelle particolarmente grandi, per memorie RAM, per CD, per floppy disk, per Zip. 1GB (Gigabyte) =1024 MB Usata per definire memorie di massa per hard disk. 1TB ( Terabyte) =1024GB- Usata per copie di back-up di archivi di dati (es. censimento di popolazioni).

21 PRINCIPALI TIPI DI DISPOSITIVI DI MEMORIZZAZIONE: memorie di massa o memorie secondarie. La RAM ha limitata capacità ed è volatile, pertanto dati e programmi possono essere registrati su particolari unità periferiche, le memorie di massa. Hard disk: ha elevata capacità di memorizzazione, è formato da una pila di piatti registrati su entrambe le superfici ed è inserito nella scatola contenente il sistema centrale. Non è estraibile, ma può essere una unità periferica esterna. Floppy disk: ha una capacità di memorizzazione limitata (1,44Mbyte), infatti è costituito da un solo piatto racchiuso in una custodia quadrata di plastica. Le sue caratteristiche sono: la mobilità e il basso costo. CD-ROM (Compact Disc Read Only Memory): disco mobile con buona capacità di memorizzazione ( da 640 a 700 Mbyte), a registrazione ottica e pertanto usato solo in lettura. Viene usato per inserire il software di base nel PC. CD Scrivibile: ha le stesse caratteristiche del disco precedente ma può essere registrato una sola volta mediante un masterizzatore. DVD ROM: ha una capacità variabile tra 4,7 e 17 Gbyte ed è leggibile mediante un apposito drive. DVD Video: analogo al DVD ROM, viene utilizzato per memorizzare film che possono essere visti mediante il lettore DVD- VIDEO. E da notare che un lettore DVD ROM può leggere anche i DVD-VIDEO, mentre non è possibile il contrario. Hard disk esterno: ha elevata capacità di memorizzazione, è collegabile al computer per mezzo di porte USB ed è trasferibile.

22 1.2.3 PERIFERICHE DI INPUT E DI OUTPUT. Le UNITA PERIFERICHE sono apparecchiature esterne all unità centrale collegate fisicamente al computer, in genere tramite cavi. Esse svolgono funzioni di comunicazione tra l ambiente esterno e l elaboratore, come l inserimento del programma e dei dati nel sistema o l uscita dei risultati.

23 PRINCIPALI PERIFERICHE DI INPUT. I DISPOSITIVI DI INPUT consentono di introdurre dati e impartire comandi al computer. Sono dispositivi di input: la Tastiera QWERTY con i tasti shift, Caps Lock, Alt Gr, Esc; Il Mouse che permette di spostare un puntatore sullo schermo, esso è munito di due o tre tasti che permettono di selezionare funzioni predefinite. E possibile utilizzare anche la tecnica del drag and drop che permette di trascinare oggetti e rilasciarli in un punto diverso dello schermo. La trackball in cui lo spostamento del puntatore avviene facendo ruotare una sfera incastrata in posizione fissa. Il touch pad costituito da una superficie piana. Il lettore ottico o scanner che consente di acquisire le immagini. Il lettore di codici a barre. La penna ottica. Il lettore di caratteri magnetici. La webcam. La fotocamera digitale. Il microfono. Il telefono. Il modem.

24 Principali periferiche di output per la presentazione dei risultati e relativa utilizzazione. I dispositivi di OUTPUT consentono di visualizzare i risultati sotto forma di immagini, di stampa, di suono. Sono unità di output: lo schermo video (monitor); la stampante; il plotter ossia un tavolo da disegno comandato dall elaboratore; le casse acustiche o altoparlanti; le cuffie; le interfacce analogiche o digitali; i registratori di tessere magnetiche; i registratori di microfilm; il sintetizzatore vocale che trasforma il dato elettronico in messaggio vocale. Il modem. docking station che è una postazione che svolge varie funzioni tra cui quella di riprodurre suoni dal dispositivo mobile.

25 1.2.4 PERIFERICHE DI INPUT/OUTPUT. MODEM ( MODULATORE-DEMODULATORE) Apparecchiatura che collega un computer alle linee telefoniche per realizzare le connessioni alle reti e ad Internet. Il MODEM : X INVIARE trasforma l segnali digitali in segnali analogici trasportati sulle linee telefoniche; X RICEVERE converte i segnali analogici in segnali digitali per il computer. MODEM ANALOGICI 56Kbps=56000bps MODEM ISDN 128Kbps (64K+64K) TOUCHSCREEN ( VIDEO SENSIBILE AL TATTO) Schermo dotato di una rete di raggi infrarossi. Si attiva il comando nel punto corrispondente sul video, puntando il dito sullo schermo, perché in tal modo si interrompe un raggio.

26 Porte di input/output. Le porte di input/output si utilizzano per collegare al computer le unità esterne. Esse possono essere di vario tipo, a seconda delle esigenze di collegamento: USB (Universal Serial Bus): permette di collegare unità di vario tipo ad un unico tipo di porta; l unità esterna può essere collegata e scollegata al computer senza doverlo riavviare; porta seriale: interfaccia utilizzata per il collegamento di unità esterne di tipo seriale, quali ad esempio il videoproiettore. HDMI (High-Definition Multimedia Interface), interfaccia multimediale ad alta definizione), uno standard commerciale completamente digitale per l'interfaccia dei segnali audio e video, creato nel 2002 dai principali produttori di elettronica, tra cui Hitachi, Panasonic, Philips, Sony, Thomson, Toshiba. porta parallela: interfaccia utilizzata inizialmente per la connessione di unità di output quali la stampante o il plotter, poi modificata anche per la connessione di unità di input quali lo scanner o la webcam o per hard disk esterni; porta di rete: interfaccia per il collegamento ad una rete telematica; FireWire: interfaccia utilizzata per il collegamento di unità di archiviazione e acquisizione audio e video. La velocità di trasferimento dei dati, con questa porta, è superiore a quella della USB.

27 PORTA USB(Universal Serial Bus) :consente di collegare diverse periferiche a un computer. L'USB può collegare periferiche quali mouse, tastiere, memoria di massa, scanner per immagini, macchine fotografiche digitali, stampanti, casse acustiche, microfoni, navigatori satellitari, televisori, dispositivi audio, cellulari, smartphone e altre. Per i componenti multimediali, ormai, lo standard USB è il metodo di collegamento più utilizzato, mentre nelle stampanti sopravvivono ancora pochi modelli dotati anche di porta parallela per questioni di compatibilità. Da alcuni anni, anche i veicoli (in primis le automobili) hanno connessioni USB per l'impianto stereo o per quello di navigazione GPS o, per i modelli di lusso, gli impianti video/tv. I connettori mini-usb sono utilizzati per dispositivi di dimensioni medie (dischi esterni, palmari, navigatori satellitari, lettori audio (cd, mp3), lettori ottici, ecc); le porte per connettori micro-usb, invece, si trovano solitamente su dispositivi di dimensioni più ridotte (cellulari e piccoli smartphone ).

28 1.3 SOFTWARE E LICENZE.

29 1.3.1 DEFINIZIONE DI SOFTWARE. SOFTWARE: ( da soft,morbido, e ware, manufatto) è l insieme dei programmi che fanno funzionare il computer o che elaborano i dati immessi nel computer. FASI DELLO SVILUPPO DEL SOFTWARE: ANALISI Determina e descrive tutte le componenti del progetto. PROGRAMMAZIONE Crea i programmi e gli archivi elettronici. Genera il prodotto software. IMPLEMENTAZIONE TESTING Verifica il grado di aderenza del progetto alle necessità e rimuove eventuali errori.

30 1.3.2 IL SISTEMA OPERATIVO. Alcuni sistemi operativi più comuni. Il sistema operativo, che fa da tramite tra utente e macchina, è un programma di base per la gestione del computer. Esso è formato da tutti i programmi indispensabili per il funzionamento dell elaboratore e fornisce l interfaccia all utente Tra i programmi che costituiscono il sistema operativo vi sono: Il supervisore : interpreta ed esegue i comandi Lo spool I programmi di gestione delle librerie I programmi di diagnosi dei malfunzionamenti e di correzione degli errori MALWARE (un software creato con il solo scopo di causare danni più o meno gravi ad un computer, ai dati degli utenti del computer, o a un sistema informatico su cui viene eseguito). I programmi di definizione della configurazione del sistema

31 FUNZIONI PRINCIPALI del SISTEMA OPERATIVO. Governo e controllo dell intero sistema informatico. Supervisione di tutte le periferiche. Supervisione dei programmi in esecuzione. Ottimizzazione delle risorse per ogni programma applicativo. Semplificazione dell uso della macchina tramite l interfaccia più vicina alle caratteristiche umane. Semplificazione della gestione di operazioni ripetitive frequenti. Offerta di servizi direttamente fruibili dall utente. I sistemi operativi più comuni sono: DOS, WINDOWS, UNIX, LINUX, MAC (per elaboratori fissi) ios ( ipad, iphone), ANDROID ( per dispositivi mobili)

32 SOFTWARE DI SISTEMA E SOFTWARE APPLICATIVO. SOFTWARE DI SISTEMA- E costituito dal sistema operativo e dai programmi che hanno il compito di far funzionare il sistema. Es: BIOS stabilisce il collegamento tra i vari componenti del sistema. PROGRAMMI DI SETUP DEL SISTEMA SOFTWARE APPLICATIVO- Programmi che hanno il compito di elaborare i dati inseriti dall utente. Es.: Elaboratore di testi, fogli elettronici, programmi di grafica, database. Nel tempo il software necessita di revisioni per correggere errori,migliorare le prestazioni, aggiungere nuove funzionalità. Le versioni aggiornate di un prodotto software si indicano con il termine release. Alcuni software possono essere utilizzati direttamente online mediante il browser, senza alcuna installazione. Es: antivirus kaspersky, Office online

33 FUNZIONI PRINCIPALI DEL SOFTWARE DI SISTEMA Governo e controllo dell intero sistema informatico. Supervisione di tutte le periferiche. Supervisione dei programmi in esecuzione. Ottimizzazione delle risorse per ogni programma applicativo. Semplificazione dell uso della macchina tramite l interfaccia più vicina alle caratteristiche umane. Semplificazione della gestione di operazioni ripetitive frequenti. Offerta di servizi direttamente fruibili dall utente. Es.: DOS, WINDOWS, UNIX, LINUX.

34 1.3.3 ALCUNI PROGRAMMI APPLICATIVI PIU COMUNI E RELATIVO USO. ELABORATORE TESTI: crea e modifica documenti. FOGLIO ELETTRONICO: esegue calcoli in tabelle con funzioni matematiche. DATABASE: archivia dati da elaborare. PRESENTAZIONE POSTA ELETTRONICA: consente l invio e la ricezione di messaggi. BROWSER WEB: consente la consultazione di pagine Web dei siti Internet. VIDEOGIOCHI ELABORAZIONE IMMAGINI DESKTOP PUBLISHING (DTP) : editoria elettronica usata per la produzione di manuali tecnici,notiziari, listini. PROGRAMMA DI CONTABILITA : usato per le operazioni gestionali più comuni in un azienda quali magazzino, fatturazione, pagamenti e stipendi.

35 SOFTWARE APPLICATIVO. BROWSER WEB: consente la consultazione di pagine Web dei siti Internet. Es.: Safari è un browser che consente la navigazione in Internet da dispositivi Apple. Google Chrome consente la navigazione su tutti i dispositivi, anche su quelli con sistema ios. DESKTOP PUBLISHING (DTP) : editoria elettronica usata per la produzione di manuali tecnici,notiziari, listini. COMUNICAZIONI: generalmente alcune applicazioni che sfruttano il protocollo Voip utilizzano la rete Internet per effettuare chiamate con e senza webcam, inviare messaggi vocali o registrati. Es.: Skype da computer o da smartphone Tango da dispositivi mobili..

36 RETI SOCIALI: in genere il software relativo alle reti sociali, viene eseguito su server esterni a cui ci si connette mediante la rete internet. Esempi di software utilizzati per le reti sociali sono: Facebook, LinKedin Esempio di software eseguito in locale è MSN Messanger di Microsoft, utile per chat. DISPOSITIVI MOBILI: il software per i dispositivi mobili è composto dalle App che si scaricano dal App Store sui dispositivi Apple o da Google Play, nel caso di dispositivi Android. Es: IL METEO.it fornisce le previsioni del tempo in tutte le località del Mondo. itunes permette di scaricare e ascoltare musica Instagram è una App che consente di condividere foto sui social network WhatsApp consente di scambiarsi messaggi con i propri contatti senza dover pagare il gestore di telefonia.

37 1.3.4 VERIFICA DI UN SOFTWARE REGOLARMENTE LICENZIATO. Nell acquisto di un prodotto software è opportuno che ne sia garantita la provenienza, pertanto occorre verificare di ricevere dischetti o CD originali; copie di backup; certificazione di licenza d uso; manuali. I prodotti software sono contrassegnati da un numero di serie o da un identificativo del prodotto, esso è stampato sulla copertina del CD e viene richiesto durante l installazione sul computer.

38 1.3.4 EULA (END USER LICENSE AGREEMENT) o Contratto con l utente finale o Contratto di licenza d uso. Per il software a pagamento, viene sottoscritto un contratto di licenza d uso in cui sono indicate le condizioni che regolano la fornitura. Il contratto fornisce il diritto di utilizzare (licenza d uso) il software acquistato secondo determinate condizioni, ma non prevede la cessione della proprietà del prodotto. Alcune clausole indicano: eventuali limitazioni d uso; eventuali limitazioni all esportazione; limitazioni di garanzia; limitazioni di responsabilità dell autore.

39 1.3.5 TIPI DI LICENZE SOFTWARE. SHAREWARE- FREEWARE- LICENZA D USO: permesso per l uso di un prodotto software che l utente ottiene dal fornitore con l acquisto. La licenza d uso garantisce il supporto tecnico completo da parte del fornitore e gli aggiornamenti del prodotto. VARI TIPI DI LICENZE SOFTWARE: OPEN SOURCE indica un software i cui autori ne permettono il libero studio e l apporto di modifiche da parte di altri programmatori indipendenti. VERSIONE DI PROVA

40 SHAREWARE- FREEWARE- SHAREWARE: materiale diffuso dall autore per far conoscere e provare gratuitamente il programma. L autore ne conserva i diritti di sfruttamento commerciale affinchè gli venga corrisposto del denaro per il suo lavoro. La registrazione e il pagamento del programma consentono di avere una versione aggiornata e completa. FREEWARE: software totalmente gratuito che può essere usato liberamente ma non ceduto, alterato o commercializzato. CARDWARE: un programma freeware, cioè liberamente utilizzabile, con la differenza che l autore invita gli utilizzatori soddisfatti a spedirgli una cartolina di gradimento. PUBLIC DOMAIN: programma assolutamente gratuito e utilizzabile da chiunque, senza alcun limite né obbligo.

41 1.4 AVVIO SPEGNIMENTO DEL COMPUTER.

42 1.4.1 AVVIO DEL COMPUTER Le componenti fisiche di un computer (Hardware) non possono funzionare senza il software adeguato. Il Sistema Operativo (S.O.) attiva le componenti hardware e le coordina con il software. AVVIO DEL COMPUTER Premere il pulsante di accensione del computer e attendere il caricamento del sistema operativo (boot-strap). In questa fase la CPU avvia l esecuzione del programma BIOS (Basic Input Output System) che gestisce i dispositivi di input/output e consente il funzionamento delle periferiche. Il S.O. Windows della Microsoft ha un interfaccia grafica (GUI) in cui finestre, icone e puntatore sono posti su una scrivania virtuale detta desktop. Nella parte inferiore dell schermo c è la Barra delle applicazioni e, sulla sinistra, il pulsante Start di avvio.

43 1.4.2 SPEGNIMENTO E RIAVVIO DEL COMPUTER Per spegnere il computer occorre impiegare la procedura corretta. Start Arresta il sistema Questa procedura consente di salvare le modifiche ai file aperti e assicura un corretto funzionamento del PC. Per riavviare il computer: Start Arresta il sistema Riavvia il sistema Questa procedura viene utilizzata quando è necessario aggiornare alcuni file di sistema, per esempio dopo aver installato nuove applicazioni.

44 2 DESKTOP, ICONE, IMPOSTAZIONI

45 Una cartella è l equivalente grafico di una directory. Una cartella, comunque, è anche un oggetto di Windows. Ma che cos'è una directory? Una directory è un area su disco per l immagazzinamento dei file. Le directory sono composte da file e subdirectory. Il listato di una directory mostrerà il nome dei file e delle subdirectory in essa comprese, con la loro dimensione, data e ora di creazione. In Windows lo strumento per ottenere immediatamente la rappresentazione grafica di tutte le directory di un disco è 'Esplora risorse. Per accedere a Esplora risorse : Avvio (o Start) Programmi, Accessori.

46 2.1.1 Scopo del desktop e della barra delle applicazioni. Il Desktop è allo stesso tempo sia una cartella di sistema, sia la prima finestra di windows, quella che appare all'avvio e sul cui sfondo spesso viene visualizzata una immagine, chiamata wallpaper o sfondo, appunto, quella che sta sotto a tutte le icone e che può essere personalizzata a seconda dei gusti di ciascuno di noi. Un oggetto in Windows è un qualunque elemento con cui si può interagire. Ad esempio, una cartella è un oggetto, come pure il desktop, le applicazioni, i file e le icone. Su ogni oggetto in Windows si possono eseguire almeno due operazioni con il mouse. La prima consiste nel fare clic con il pulsante sinistro, ciò consente di selezionare l oggetto, spostarlo, ridimensionarlo, e così via. La seconda operazione è costituita dal clic fatto con il pulsante destro.

Modulo 1 Concetti di base del computer

Modulo 1 Concetti di base del computer Modulo 1 Concetti di base del computer Il presente modulo definisce i concetti e le competenze fondamentali per l uso dei dispositivi elettronici, la creazione e la gestione dei file, le reti e la sicurezza

Dettagli

Born T Develop. VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com

Born T Develop. VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com Born T Develop VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com ARGOMENTI TRATTATI Hardware Comprendere il termine hardware Comprendere cosa è un personal computer

Dettagli

Note operative per Windows XP

Note operative per Windows XP Note operative per Windows XP AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux)

Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux) Modulo Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux) Modulo - Uso del computer e gestione dei file, richiede che il candidato dimostri di possedere conoscenza e competenza nell uso delle

Dettagli

Il sistema di elaborazione

Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione Hardware e software Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche parti software: componenti logiche i dati da trattare le correlazioni

Dettagli

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows www.informarsi.net Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows Sistema operativo Il sistema operativo, abbreviato in SO (in inglese OS, "operating system") è un particolare software, installato su un sistema

Dettagli

3. Modalità operative per l uso di Linux con interfaccia grafica

3. Modalità operative per l uso di Linux con interfaccia grafica Il computer 3. Modalità operative per l uso di Linux con interfaccia grafica Identificazione con nome utente e password Premere il pulsante di accensione del computer e attendere il caricamento del sistema

Dettagli

Note operative per Windows 7

Note operative per Windows 7 Note operative per Windows 7 AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

Il sistema di elaborazione Hardware e software

Il sistema di elaborazione Hardware e software Il sistema di elaborazione Hardware e software A. Lorenzi M. Govoni TECNOLOGIE INFORMATICHE. Release 2.0 Atlas Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER Architettura dei calcolatori (hardware e software base )

Dettagli

MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 38

MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 38 MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 38 Osservazione La finestra di Risorse del Computer può visualizzare i file e le cartelle come la finestra di Gestione Risorse, basta selezionare il menu

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file 2.1 L AMBIENTE DEL COMPUTER 1 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere correttamente il computer Riavviare il computer Uso del mouse Caratteristiche

Dettagli

ECDL Mod.2. Uso del computer e gestione dei file. novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1

ECDL Mod.2. Uso del computer e gestione dei file. novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1 ECDL Mod.2 Uso del computer e gestione dei file novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1 2.1 L ambiente del computer novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere

Dettagli

APPUNTI CONCETTI DI BASE

APPUNTI CONCETTI DI BASE www.informarsi.net APPUNTI CONCETTI DI BASE Struttura di un elaboratore Un computer è paragonabile a una grande scatola in cui sono immessi dei dati, i quali, una volta immagazzinati, elaborati e processati,

Dettagli

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3 Corso per iill conseguiimento delllla ECDL ((Paatteenttee Eurropeeaa dii Guiidaa deell Computteerr)) Modullo 2 Geessttiionee ffiillee ee ccaarrtteellllee Diisspenssa diidattttiica A curra dell ssiig..

Dettagli

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 Il Personal Computer Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 1 accendere il Computer Per accendere il Computer effettuare le seguenti operazioni: accertarsi che le prese di corrente siano tutte

Dettagli

Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C.

Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C. Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C. Hardware: parte fisica, cioè l insieme di tutte le componenti fisiche, meccaniche, elettriche e ottiche, necessarie

Dettagli

Elementi hardware di un personal computer desktop 2012

Elementi hardware di un personal computer desktop 2012 IIS Bonfantini Novara -Laboratorio di informatica 2012 Pagina 1 PERSONAL COMPUTER I personal computer sono quelli usati per lavoro d'ufficio o in ambito domestico da un solo utente per volta. Un ulteriore

Dettagli

Conoscere il computer ed il software di base. Concetti base dell ICT TIPI DI COMPUTER. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it.

Conoscere il computer ed il software di base. Concetti base dell ICT TIPI DI COMPUTER. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it. Concetti base dell ICT Conoscere il computer ed il software di base Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Fase 1 Information technology Computer Tecnologia utilizzata per la realizzazione

Dettagli

Modulo 2 - ECDL. Uso del computer e gestione dei file. Fortino Luigi

Modulo 2 - ECDL. Uso del computer e gestione dei file. Fortino Luigi 1 Modulo 2 - ECDL Uso del computer e gestione dei file 2 Chiudere la sessione di lavoro 1.Fare Clic sul pulsante START 2.Cliccare sul comando SPEGNI COMPUTER 3.Selezionare una delle opzioni STANDBY: Serve

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1 Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Avviare il pc Il tasto da premere per avviare il computer è frequentemente contraddistinto dall etichetta Power ed è comunque il più grande posto sul case.

Dettagli

Input Elaborazione Output. Output. Componenti di elaborazione. Periferiche di. Periferiche di Input

Input Elaborazione Output. Output. Componenti di elaborazione. Periferiche di. Periferiche di Input Hardware e Software Hardware: : Tutti i componenti fisici del sistema di elaborazione (tutto ciò che si può toccare) Software: : Tutti i programmi installati nel nostro sistema di elaborazione Fasi di

Dettagli

Introduzione all INFORMATICA

Introduzione all INFORMATICA Introduzione all INFORMATICA dott.ssa Aurelia Apice Email: aureliarossa@libero.it informazioni 1 Informatica Cos era? Calcoli matematici impensabili a mano per scopi scientifici e militari Cos è? Automazione

Dettagli

INFORMATICA DI BASE CLASSE PRIMA Prof. Eandi Danilo www.da80ea.altervista.org INFORMATICA DI BASE

INFORMATICA DI BASE CLASSE PRIMA Prof. Eandi Danilo www.da80ea.altervista.org INFORMATICA DI BASE INFORMATICA DI BASE CHE COSA È UN COMPUTER Un computer è un elaboratore elettronico, cioè una macchina elettronica programmabile in grado di eseguire automaticamente operazioni logico-aritmetiche sui dati

Dettagli

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer MONIA MONTANARI Appunti di Trattamento Testi Capitolo 1 Il Computer 1. Introduzione La parola informatica indica la scienza che rileva ed elabora l informazione, infatti : Informatica Informazione Automatica

Dettagli

ECDL Modulo 2. Contenuto del modulo. Uso del computer e gestione dei file

ECDL Modulo 2. Contenuto del modulo. Uso del computer e gestione dei file ECDL Modulo 2 Uso del computer e gestione dei file Contenuto del modulo Per iniziare Il desktop Organizzare i file Semplice editing Gestione della stampa Esercitazioni 1 Per iniziare (1) Per iniziare a

Dettagli

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale MODULO 1 1.1 Il personal computer ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale 1.1 Il personal computer Il PC Hardware e software Classificazioni del software Relazione tra

Dettagli

COMPUTER ESSENTIAL 1.1. Esperto Emilia Desiderio

COMPUTER ESSENTIAL 1.1. Esperto Emilia Desiderio COMPUTER ESSENTIAL 1.1 Esperto Emilia Desiderio INFORMATICA Definizione: disciplinain continua evoluzione che cerca di riprodurre le capacità del cervello umano. lostudio sistemico di algoritmi che descrivono

Dettagli

unità di misura usata in informatica

unità di misura usata in informatica APPUNTI PER UTILIZZARE WINDOWS SENZA PROBLEMI a cura del direttore amm.vo dott. Nicola Basile glossario minimo : terminologia significato Bit unità di misura usata in informatica byte Otto bit Kilobyte

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file Sommario Uso del computer e gestione dei file... 3 Sistema Operativo Windows... 3 Avvio di Windows... 3 Desktop... 3 Il mouse... 4 Spostare le icone... 4 Barra delle

Dettagli

Corso di Introduzione all Informatica MS-WINDOWS. Esercitatore: Fabio Palopoli

Corso di Introduzione all Informatica MS-WINDOWS. Esercitatore: Fabio Palopoli Corso di Introduzione all Informatica MS-WINDOWS Esercitatore: Fabio Palopoli IL SISTEMA OPERATIVO Il Sistema Operativo è il software che permette l interazione tra uomo e macchina (hardware). Il S.O.

Dettagli

MODULO 2. Gestione dei File. Concetti base. Muoversi tra il menù dei programmi installati

MODULO 2. Gestione dei File. Concetti base. Muoversi tra il menù dei programmi installati MODULO 2 Gestione dei File MODULO 2 - GESTIONE DEI FILE 1 Concetti base Avviare e spegnere il computer Muoversi tra il menù dei programmi installati Di che risorse disponiamo? Pannello di controllo - Sistema

Dettagli

Corso di Introduzione all Informatica (corso A) MS-WINDOWS. Esercitatore: Francesco Folino

Corso di Introduzione all Informatica (corso A) MS-WINDOWS. Esercitatore: Francesco Folino Corso di Introduzione all Informatica (corso A) MS-WINDOWS Esercitatore: Francesco Folino IL SISTEMA OPERATIVO Il Sistema Operativo è il software che permette l interazione tra uomo e macchina (hardware).

Dettagli

Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION

Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER Nuova ECDL ONLINE COLLABORATION CONCETTI FONDAMENTALI USO DI DISPOSITIVI MOBILI APPLICAZIONI SINCRONIZZAZIONE 4. COLLABORAZIONE MOBILE 4.1. Concetti fondamentali 4.1.1 Identificare

Dettagli

Modulo 1 Concetti teorici di base

Modulo 1 Concetti teorici di base Modulo 1 Concetti teorici di base 1 Quale delle seguenti frasi rappresenta il significato di ICT (Tecnologie per l informazione e la comunicazione)? La progettazione e l utilizzo dei computer Le scienze

Dettagli

Spegnere e riavviare il computer

Spegnere e riavviare il computer Spegnere e riavviare il computer Cliccare sul pulsante Start Disconnetti: chiudi o disconnetti l attuale sessione utente e vieni ridirezionato alla schermata di scelta dell account Modalità standby Salva

Dettagli

Ferrante Patrizia Ghezzi Nuccia Pagano Salvatore Previtali Ferruccio Russo Francesco. Computer

Ferrante Patrizia Ghezzi Nuccia Pagano Salvatore Previtali Ferruccio Russo Francesco. Computer Computer Il computer, o elaboratore elettronico, è la macchina per la gestione automatica delle informazioni Componenti: Hardware (la parte fisica del computer) Software (la parte intangibile, insieme

Dettagli

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni.

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Book 1 Conoscere i computer Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani, Grazia Guermandi, Sara

Dettagli

MODULO 1 Uso del computer e gestione dei file

MODULO 1 Uso del computer e gestione dei file MODULO 1 Uso del computer e gestione dei file I contenuti del modulo Lo scopo di questo modulo è di verificare la conoscenza pratica delle principali funzioni di base di un personal computer e del suo

Dettagli

Informatica d ufficio

Informatica d ufficio Informatica d ufficio Anno Accademico 2008/2009 Lezione N 2 Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo è un programma che è sempre in funzione durante l utilizzo del PC (quando si accende

Dettagli

2.1.1 Primi passi col computer. 2.1.1.1 Avviare il computer

2.1.1 Primi passi col computer. 2.1.1.1 Avviare il computer MODULO 2 Uso del computer e gestione del file 2.1 L ambiente del computer 2.1.1 Primi passi col computer 2.1.1.1 Avviare il computer 2.1.1.2 Spegnere il computer impiegando la procedura corretta. E molto

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014 Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO BASE DI INFORMATICA Il corso di base è indicato per i principianti e per gli autodidatti che vogliono

Dettagli

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15 Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet Istituto Tecnico Commerciale - Liceo Linguistico Liceo Scientifico Liceo Scienze Umane Via Stignani, 63/65 20081 Abbiategrasso Mi PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE

Dettagli

1 Modulo Gestione dei file PON - Oggi: Informatica I.S.I.S. N. Covelli Caiazzo (CE) Prof. M. Simone

1 Modulo Gestione dei file PON - Oggi: Informatica I.S.I.S. N. Covelli Caiazzo (CE) Prof. M. Simone Avvio del computer Appena viene avviato il computer parte l esecuzione del programma detto bootstrap 1 che dopo aver effettuato il controllo della configurazione hardware del computer carica una parte

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it INFORMATION TECNOLOGY 1 a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it 1 IT, HARDWARE E SOFTWARE Information Tecnology (o Informazione automatica): tecnologia hadware e software utilizzata per la progettazione

Dettagli

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte 1. Quale delle seguenti affermazioni è corretta? Nella trasmissione a commutazione di pacchetto: Sulla stessa linea

Dettagli

Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password.

Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password. Uso del computer e gestione dei file Primi passi col computer Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password. Spegnere il computer impiegando la procedura corretta.

Dettagli

Esame n 2 per il conseguimento della patente europea del computer E.C.D.L. 19/11/2010 realizzato dal prof.conti Riccardo 1

Esame n 2 per il conseguimento della patente europea del computer E.C.D.L. 19/11/2010 realizzato dal prof.conti Riccardo 1 Esame n 2 per il conseguimento della patente europea del computer E.C.D.L 19/11/2010 realizzato dal prof.conti Riccardo 1 1. I PRIMI PASSI INDICE GENERALE 2. COMANDI DI GESTIONE FINESTRA 3. DISPOSIZIONE

Dettagli

roberto.albiero@cnr.it

roberto.albiero@cnr.it 2.2 Gestione dei file 2.2.1 Concetti fondamentali Un file (termine inglese che significa archivio) è un insieme di informazioni codificate ed organizzate come una sequenza di byte; queste informazioni

Dettagli

TEST: Hardware e Software

TEST: Hardware e Software TEST: Hardware e Software 1. Che tipo di computer è il notebook? A. da tavolo B. generico C. non è un computer D. Portatile 2. Come è composto il computer? A. Software e Freeware B. Freeware e Antivirus

Dettagli

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Pagina 29 di 47 3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Come abbiamo già detto in precedenza, l informatica si divide in due grandi mondi : l hardware

Dettagli

Insegnamento di Abilità Informatiche A.A. 2007/8. Lezione 1

Insegnamento di Abilità Informatiche A.A. 2007/8. Lezione 1 Insegnamento di Abilità Informatiche A.A. 2007/8 Lezione 1 Prof.ssa Raffaella Folgieri folgieri@dico.unimi.it folgieri@mtcube.com Link addestrativo interattivo: http://www.caspur.it/formazione/mais/ Informatica

Dettagli

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione Conoscenze Informatiche 51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione 52) Un provider è: A) un ente che fornisce a terzi l accesso a Internet B) un protocollo di connessione

Dettagli

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di:

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: Il Computer Cos'è il computer? Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: INFORMATICA = INFORmazione automatica E' la scienza che si occupa del trattamento automatico delle informazioni.

Dettagli

Le principali novità di Windows XP

Le principali novità di Windows XP Le principali novità di Windows XP di Gemma Francone supporto tecnico di Mario Rinina La nuova versione di Windows XP presenta diverse nuove funzioni, mentre altre costituiscono un evoluzione di quelle

Dettagli

Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti di base dell ICT, e fornisce i fondamenti per il test di tipo teorico relativo a questo modulo.

Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti di base dell ICT, e fornisce i fondamenti per il test di tipo teorico relativo a questo modulo. 1 Concetti di base dell ICT Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti di base dell ICT, e fornisce i fondamenti per il test di tipo teorico relativo a questo modulo. Scopi del modulo Modulo

Dettagli

Anno 2011/2012 Syllabus 5.0

Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 2 Lezione 1: Introduzione Primi passi col computer Guida in linea Il file system Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Il Sistema Operativo (S.O. o, dall'inglese, O.S.)

Dettagli

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo

Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo PROGRAMMA DI INFORMATICA Classe prima sezione e-f Indirizzo Turismo Anno Scolastico 2014-2015 Testo: Flavia Lughezzani-Daniela Princivalle CLIPPY START 1 Corso di informatica per il biennio Edizione HOEPLY

Dettagli

Modulo 2 - Uso del computer e gestione dei file 2

Modulo 2 - Uso del computer e gestione dei file 2 Con l Europa, investiamo nel vostro futuro Ufficio XVI Ambito Territoriale per la provincia di Ragusa Istituto Tecnico Industriale Statale «Ettore Majorana» Via Pietro Nenni s.n. 97100 R A G U S A C.F.:

Dettagli

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware.

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware. 2008-10-28 - pagina 1 di 7 Informatica (Informazione Automatica) memorizzare elaborazione trasmissione (telematica) Complessità operazione testo audio immagini video realtà virtuale memorizzare 1 10 100

Dettagli

Avvio del PC ed Accesso

Avvio del PC ed Accesso Avvio del PC ed Accesso Spegnere e riavviare il PC Con il sottomenu Arresta è possibile: Cambiare utente passa alla schermata di accesso mantenendo la sessione di lavoro aperta Disconnettere chiude la

Dettagli

Gestione di file e uso delle applicazioni

Gestione di file e uso delle applicazioni Obiettivi del corso Gestione di file e uso delle applicazioni Conoscere gli elementi principali dell interfaccia di Windows Gestire file e cartelle Aprire salvare e chiudere un file Lavorare con le finestre

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE SYLLABUS VERSIONE 1.0

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE SYLLABUS VERSIONE 1.0 EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE SYLLABUS VERSIONE 1.0 The European Computer Driving Licence Foundation Ltd. Third Floor, Portview House Thorncastle Street Dublin 4 Ireland Tel: + 353 1 630 6000 Fax:

Dettagli

Sistemi operativi e Microsoft Windows

Sistemi operativi e Microsoft Windows Sistemi operativi e Microsoft Windows Sistemi operativi e Microsoft Windows...1 Definizioni di carattere generale...2 Interfaccia...2 Interfaccia Utente...2 Sistema operativo...2 CPU (Central Processing

Dettagli

IFTS anno formativo 2012-2103 Tecnico superiore per il monitoraggio e la gestione del territorio e dell ambiente

IFTS anno formativo 2012-2103 Tecnico superiore per il monitoraggio e la gestione del territorio e dell ambiente IFTS anno formativo 2012-2103 Tecnico superiore per il monitoraggio e la gestione del territorio e dell ambiente PREPARAZIONE ECDL Modulo 2 : Usare il computer e gestire file Esperto: Salvatore Maggio

Dettagli

Il Computer (Sistema per l Elaborazione delle Informazioni o calcolatore elettronico) è un

Il Computer (Sistema per l Elaborazione delle Informazioni o calcolatore elettronico) è un Pagina 18 di 47 2. Analisi delle componenti hardware di un computer 2.1 L hardware 2.1.1 Componenti principali di un computer L Informatica (da Informazione + Automatica) è la disciplina che studia la

Dettagli

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN MODULO 1 Testo 1.03 1. In una istruzione, un operando è: % Il dato su cui operare % L indirizzo di memoria di un dato su cui operare % Il tipo di operazione da eseguire % Il risultato di una istruzione

Dettagli

Il Personal Computer. Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare. www.vincenzocalabro.it 1

Il Personal Computer. Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare. www.vincenzocalabro.it 1 Il Personal Computer Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare www.vincenzocalabro.it 1 Cos è Il Personal Computer è un elaboratore di informazioni utilizzato da un singolo utente. Le informazioni

Dettagli

INTRODUZIONE A WINDOWS XP

INTRODUZIONE A WINDOWS XP INTRODUZIONE A WINDOWS XP 1. ALCUNI TERMINI UTILI 2. L AMBIENTE WINDOWS 3. USO DEL MOUSE 4. USO DELLA TASTIERA 5. IL DESKTOP 6. IL MULTITASKING E IL PLUG AND PLAY 7. IL PULSANTE START 8. PERSONALIZZAZIONE

Dettagli

I.T.C.G. DE SIMONI PROGETTO ECDL

I.T.C.G. DE SIMONI PROGETTO ECDL I.T.C.G. DE SIMONI PROGETTO ECDL USO DEL COMPUTER E GESTIONE FILES Referente e tutor Prof.ssa Annalisa Pozzi Tutor lezioni Prof. Claudio Pellegrini 2.3 Utilità 2.3.1 Compressione dei files 2.3.1.1 Comprendere

Dettagli

Modulo 1 Esercitazione n 1

Modulo 1 Esercitazione n 1 Modulo 1 Esercitazione n 1 Apri il programma di elaborazione testi WordPad e ricopia il testo che segue (immagini escluse), rispettando la formattazione. Per allineare il testo in colonne occorre spostarsi

Dettagli

ECDL MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE

ECDL MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE ECDL MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 2.1 SISTEMA OPERATIVO 2.1.1 Primi passi col computer 2.1.1.1 Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password

Dettagli

INTRODUZIONE A WINDOWS

INTRODUZIONE A WINDOWS INTRODUZIONE A WINDOWS Introduzione a Windows Il Desktop Desktop, icone e finestre Il desktop è una scrivania virtuale in cui si trovano: Icone: piccole immagini su cui cliccare per eseguire comandi o

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Desktop All avvio del computer compare il Desktop. Sul Desktop sono presenti le Icone. Ciascuna icona identifica un oggetto differente che può essere un file,

Dettagli

Il Desktop. Gli elementi del Desktop. Icona Risorse del computer. Icona Cestino. Icona Risorse di rete. Lezione 3 piccolo manuale di Windows

Il Desktop. Gli elementi del Desktop. Icona Risorse del computer. Icona Cestino. Icona Risorse di rete. Lezione 3 piccolo manuale di Windows Ing. Irina Trubitsyna Ing. Ester Zumpano Università degli Studi della Calabria Anno Accademico 2003-2004 2004 Lezione 3 piccolo manuale di Windows Il Desktop Il desktop è ciò che viene visualizzato sullo

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: Per iniziare 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard

Dettagli

Concetti base del computer

Concetti base del computer Concetti base del computer Test VERO o FALSO (se FALSO giustifica la risposta) 1) La memoria centrale è costituita dal disco fisso VERO/FALSO 2) Allo spegnimento del PC la RAM perde il suo contenuto VERO/FALSO

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA. Docente. Stefania Melillo

CORSO DI INFORMATICA. Docente. Stefania Melillo CORSO DI INFORMATICA Docente Stefania Melillo Cosa significa informatica? Il termine nasce dalla fusione di due parole, INFORMazione e automatica le informazioni vengono immesse, in un calcolatore capace

Dettagli

Laboratorio informatico di base

Laboratorio informatico di base Laboratorio informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche (DISCAG) Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it) Sito Web del corso: www.griadlearn.unical.it/labinf

Dettagli

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Crotone, maggio 2005 Windows Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Sistema Operativo Le funzioni software di base che permettono al computer di funzionare formano il sistema operativo. Esso consente

Dettagli

Calcolatori e interfacce grafiche

Calcolatori e interfacce grafiche Calcolatori e interfacce grafiche COMPONENTI DI UN COMPUTER Hardware Tutti gli elementi fisici che compongono un calcolatore Software Comandi, istruzioni, programmi che consentono al calcolatore di utilizzare

Dettagli

STRUTTURA DI UN COMPUTER

STRUTTURA DI UN COMPUTER STRUTTURA DI UN COMPUTER Il computer si serve di dati che vengono immessi da sistemi di INPUT (tastiera, mouse ecc.), vengono elaborati e restituiti da sistemi di OUTPUT (schermo, stampante ecc.). La parte

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it INFORMATION TECNOLOGY 2 a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it LE MEMORIE - 1 MEMORIA CENTRALE (O PRINCIPALE) Da questa memoria l unità centrale estrae i dati che servono per eseguire i programmi

Dettagli

Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica. Corso propedeutico di Matematica e Informatica

Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica. Corso propedeutico di Matematica e Informatica Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica a.a. 2008/2009 Docente Ing. Andrea Ghedi IL DESKTOP Lezione 2 Il Desktop Tipi di icone Cartelle. Una

Dettagli

COMPUTER ESSENTIAL 1.2

COMPUTER ESSENTIAL 1.2 Uso del Sistema Operativo (WINDOWS 7) COMPUTER ESSENTIAL 1.2 Esperto Emilia Desiderio Introduzione Primi passi col computer Guida in linea Il file system Esplora Risorse IL SISTEMA OPERATIVO è un insieme

Dettagli

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.2)

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.2) Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.2) Prof. Valerio Vaglio Gallipoli Rielaborazione: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio LA CPU Central Processing Unit Detto anche processore,,

Dettagli

Concetti base. Avviare e spegnere il computer. Muoversi tra il menù dei programmi installati

Concetti base. Avviare e spegnere il computer. Muoversi tra il menù dei programmi installati Concetti base Avviare e spegnere il computer Muoversi tra il menù dei programmi installati Di che risorse disponiamo? Pannello di controllo - Sistema (RAM, Processore, Sistema Operativo) Risorse del computer

Dettagli

Vespia Caterina - 2005 e-mail: caterinavespia@gmail.com. Versione 1.0

Vespia Caterina - 2005 e-mail: caterinavespia@gmail.com. Versione 1.0 Vespia Caterina - 2005 e-mail: caterinavespia@gmail.com Versione 1.0 Nota: Questo Manuale è nato dalla raccolta degli appunti delle lezioni, per la preparazione agli esami per il conseguimento della Patente

Dettagli

BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA

BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA CORSO DI INFORMATICA DI BASE AVVISO Si informano gli interessati che presso la sala informatica annessa alla biblioteca comunale sarà attivato un corso di informatica di

Dettagli

In ingegneria elettronica e informatica con il termine hardware si indica la parte fisica di un computer, ovvero tutte quelle parti elettroniche,

In ingegneria elettronica e informatica con il termine hardware si indica la parte fisica di un computer, ovvero tutte quelle parti elettroniche, In ingegneria elettronica e informatica con il termine hardware si indica la parte fisica di un computer, ovvero tutte quelle parti elettroniche, elettriche, meccaniche, magnetiche, ottiche che ne consentono

Dettagli

INFORMATICA. Cosa intendiamo per INFORMAZIONE?

INFORMATICA. Cosa intendiamo per INFORMAZIONE? INFORMATICA Scienza che raccoglie, organizza, elabora e conserva le informazioni e le gestisce in modo automatico Nasce dalla fusione delle parole INFORmazione automatica Cosa intendiamo per INFORMAZIONE?

Dettagli

IL DESKTOP Lezione 2

IL DESKTOP Lezione 2 Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica a.a. 2006/2007 Docente Ing. Andrea Ghedi IL DESKTOP Lezione 2 1 Il Desktop Tipi di icone Cartelle. Una

Dettagli

Componenti di base di un computer

Componenti di base di un computer Componenti di base di un computer Architettura Von Neumann, 1952 Unità di INPUT UNITA CENTRALE DI ELABORAZIONE (CPU) MEMORIA CENTRALE Unità di OUTPUT MEMORIE DI MASSA PERIFERICHE DI INPUT/OUTPUT (I/O)

Dettagli

Organizzare i file. 1. Le cartelle e i file

Organizzare i file. 1. Le cartelle e i file Guida n 2 Organizzare i file Le cartelle e i file Copiare, cancellare, spostare file e cartelle Cercare file e cartelle Windows funziona come un "archivio virtuale" particolarmente ordinato. Al suo interno,

Dettagli

Sommario. MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1

Sommario. MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1 Sommario MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1 UD 1.1 Algoritmo, 3 L algoritmo, 4 Diagramma di flusso, 4 Progettare algoritmi non numerici, 5 Progettare algoritmi numerici, 5

Dettagli

IL SISTEMA OPERATIVO

IL SISTEMA OPERATIVO IL SISTEMA OPERATIVO Windows è il programma che coordina l'utilizzo di tutte le componenti hardware che costituiscono il computer (ad esempio la tastiera e il mouse) e che consente di utilizzare applicazioni

Dettagli

Tablet a scuola? Alberto Panzarasa

Tablet a scuola? Alberto Panzarasa Tablet a scuola? Alberto Panzarasa Programma Utilizzo tablet Gmail e googledrive Utilizzo table6t nella didattica Batteria prima del primo utilizzo è consigliabile tenere il dispositivo in carica per almeno

Dettagli