ISTITUTO COMPRENSIVO 4 - PESCARA Pascoli RIgopiano MIchetti Silone (via Milano) San Giovanni Bosco SCUOLA PRIMARIA PER LE CLASSI SECONDE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTITUTO COMPRENSIVO 4 - PESCARA Pascoli RIgopiano MIchetti Silone (via Milano) San Giovanni Bosco SCUOLA PRIMARIA PER LE CLASSI SECONDE"

Transcript

1 ISTITUTO COMPRENSIVO 4 - PESCARA Pascoli RIgopiano MIchetti Silone (via Milano) San Giovanni Bosco SCUOLA PRIMARIA PER LE CLASSI SECONDE

2 L alunno: ITALIANO Ascoltare e parlare partecipa a scambi comunicativi con Ascoltare la lettura o il racconto dell insegnante compagni e docenti (conversazione, discussione) o dei compagni, mantenendo la concentrazione e l interesse per un tempo progressivamente più lungo. attraverso messaggi semplici, chiari, via via Intervenire in una conversazione e/o rispondere pertinenti e adeguati alla situazione a domande con la guida dell insegnante, rispettando l argomento generale di discussione. Comprendere l argomento trattato e partecipare comprende testi di tipo diverso, ne individua alle conversazioni intervenendo in modo ordinato e corretto. il senso globale e/o le informazioni principali Descrivere in modo semplice e corretto cose. Ascoltare e seguire storie lette o raccontate, mostrando di saperne cogliere le informazioni principali. legge testi di vario genere e tipo sia a voce Raccontare oralmente un esperienza personale o alta sia con lettura silenziosa e autonoma e formula una storia rispettando il criterio della successione cronologica, aiutato anche da domande stimolo ed su di essi semplici pareri personali esprimere le proprie emozioni riferite a situazioni vissute. Memorizzare i dati di un racconto e riferirli. produce semplici testi legati alle diverse Descrivere in modo semplice e corretto persone. occasioni di scrittura che la scuola offre Descrivere in modo semplice e corretto animali. Leggere estrapola dai testi scritti informazioni su un Leggere testi di vario tipo utilizzando modalità di dato argomento utili per l esposizione orale e la lettura silenziosa e/o ad alta voce in modo corretto, memorizzazione, acquisendo un primo nucleo di scorrevole ed espressivo. Comprendere semplici testi di tipo descrittivo, terminologia specifica poetico, narrativo, informativo e regolativo, cogliendo le informazioni essenziali. Rispondere a domande aperte e scelta multipla svolge semplici attività di riflessione su quanto letto. linguistica su ciò che si dice o si scrive, si ascolta o Individuare trama, personaggi, sequenze e situazioni con l aiuto di domande guida. si legge. Scrivere Scrivere brevi testi descrittivi con l aiuto di immagini. Scrivere sotto dettatura rispettando i tempi comuni. Rispondere per iscritto a domande aperte e a scelta multipla. Ricostruire e scrivere brevi testi narrativi con l aiuto di immagini. Scrivere brevi testi narrativi con l aiuto di immagini.

3 Completare una storia con il finale o un passaggio intermedio. Comporre una narrazione con elementi dati (tempo, luogo, personaggi ). Riflettere sulla lingua Approfondire le principali convenzioni ortografiche: le doppie, le sillabe, l accento, l apostrofo, i digrammi e i trigrammi. Usare i principali segni di punteggiatura. Attivare semplici ricerche su parole e espressioni presenti nei testi. Riconoscere articoli e nomi. Usare i principali segni di punteggiatura. Riconoscere aggettivi qualificativi e compiere le prime semplici classificazioni di numero e genere. Riconoscere azioni. INGLESE BIMESTRALI

4 L alunno: Ascolto e parlato applica le semplici consegne in lingua Ascoltare, comprendere formule di saluto e straniera date dall insegnante rispondere. Ascoltare e comprendere espressioni per presentarsi. partecipa attivamente a semplici scambi Ascoltare e comprendere istruzioni e semplici comandi. dialogici con attività in grado di ricostruire, Ascoltare e comprendere parole relative ai colori. attraverso il gioco e la finzione, le situazioni che Riconoscere, identificare e riprodurre parole relative ai colori. attivano la comunicazione e che permettono di Ascoltare e comprendere parole relative ai intuire ed apprezzare la compresenza di conoscenze numeri. culturali diverse Riconoscere, identificare e riprodurre parole relative ai numeri. Ascoltare e comprendere parole relative alle principali festività. Riconoscere, identificare e riprodurre parole relative alle principali festività. si attiva collaborando con i compagni e gli Ascoltare e comprendere parole relative agli insegnanti dimostrando un maggior senso di oggetti scolastici. Riconoscere, identificare e riprodurre parole apertura nei confronti degli altri e di essere relative agli oggetti scolastici. disponibile ad accogliere l altro come ricchezza Ascoltare e comprendere parole relative ai culturale (dimensione interculturale) giochi. Riconoscere, identificare e riprodurre parole relative ai giochi. Ascoltare e comprendere parole relative comprende ed utilizza semplici espressioni all abbigliamento. di uso quotidiano e frasi basilari. Riconoscere, identificare e riprodurre parole relative all abbigliamento. Ascoltare e comprendere parole relative ai cibi. Riconoscere, identificare e riprodurre parole relative ai cibi. Ascoltare e comprendere parole relative agli animali. Riconoscere, identificare e riprodurre parole relative agli animali. Ricezione scritta (lettura)/produzione scritta Leggere e comprendere formule di saluto. Leggere e comprendere espressioni per presentarsi. Leggere e comprendere istruzioni e semplici comandi. Leggere e comprendere parole inerenti i colori. Leggere e comprendere parole inerenti i numeri.. Leggere e comprendere parole inerenti i giochi. Leggere e comprendere parole inerenti gli oggetti scolastici. Leggere e comprendere parole inerenti l abbigliamento. Leggere e comprendere parole inerenti i cibi.

5 Leggere e comprendere parole inerenti gli animali. Leggere e comprendere parole inerenti le principali festività. Pronunciare correttamente i suoni delle parole e semplici frasi. Scrivere semplici parole. MUSICA Percepire suoni e rumori ambientali e distinguerli L alunno: in ordine alla fonte, lontananza, vicinanza, durata, esplora, discrimina e elabora eventi sonori intensità e altre caratteristiche.

6 dal punto di vista qualitativo, spaziale e in riferimento alla loro fonte di forme di notazione analogiche o codificate articola combinazioni timbriche, ritmiche e melodiche, applicando schemi elementari; le esegue con la voce, il corpo e gli strumenti, ivi compresi quelli della tecnologia informatica; le trasforma in brevi forme rappresentative esegue, da solo e in gruppo, semplici brani strumentali e vocali appartenenti a generi e culture differenti. Distinguere e selezionare suoni e rumori prodotti da esseri umani, da animali, da eventi naturali, strumenti musicali e oggetti meccanici. gestisce diverse possibilità espressive della Partecipare alla riproduzione di semplici canti voce, di oggetti sonori e strumenti musicali, corali a una voce, appartenenti al repertorio popolare e colto, di vario genere e provenienza. imparando ad ascoltare se stesso e gli altri; fa uso Riconoscere attraverso l ascolto gli elementi fondamentali del linguaggio musicale. Usare le risorse espressive della vocalità nella lettura e nella drammatizzazione. Cogliere alcuni semplici ed immediati valori espressivi traducendoli in disegno, azioni motorie. Rappresentare con la drammatizzazione e graficamente alcuni brani musicali. Partecipare alla riproduzione di semplici canti corali a una voce, appartenenti al repertorio popolare e colto, di vario genere e provenienza. L alunno: ARTE E IMMAGINE utilizza gli elementi grammaticali di base del linguaggio visuale per osservare, descrivere e leggere immagini statiche (quali fotografie, manifesti, opere d arte) Percettivo-visivi Conoscere e utilizzare le principali regole della percezione visiva e gli elementi basilari del linguaggio visivo. Osservare e descrivere immagini

7 utilizza le conoscenze sul linguaggio visuale per produrre e rielaborare in modo creativo le immagini attraverso tecniche diverse. Leggere Riconoscere linee, colori, forme e volumi Riconoscere figure, piani e sfondo Riconoscere la struttura compositiva di immagini reali e fantastiche. Produrre Esprimere sensazioni, emozioni, pensieri in produzioni artistiche di vario tipo utilizzando tecniche e materiali diversi Produrre elaborati in forma creativa L alunno: EDUCAZIONE FISICA acquisisce consapevolezza di sé attraverso l ascolto e l osservazione del proprio corpo, la padronanza degli schemi motori e posturali, sapendosi adattare alle variabili spaziali e temporali Il corpo Conoscere la propria corporeità e le capacità senso-percettive. Interpretare differenti percezioni sensoriali. Rappresentare graficamente il corpo. Il movimento

8 Gestire in forma organizzata il proprio corpo in utilizza il linguaggio corporeo e motorio per contesti diversificati. comunicare ed esprimere i propri stati d animo, Conoscere e ricercare molteplici condizioni di equilibrio del proprio corpo in situazioni staticodinamiche. anche attraverso la drammatizzazione e le esperienze ritmico musicali Organizzare i propri movimenti sulla base di concetti inerenti al tempo e alle strutture ritmiche. Riprodurre semplici sequenze ritmiche con il si muove nell ambiente di vita e di scuola proprio corpo o con attrezzi. rispettando alcuni criteri di sicurezza per sé e per gli altri riconosce alcuni essenziali principi relativi al proprio benessere psico fisico legati alla cura del proprio corpo comprende all interno delle varie occasioni di gioco e di sport il valore delle regole e l importanza di rispettarle. L alunno: conoscere elementi significativi del passato del suo ambiente di vita organizza la conoscenza usando semplici categorie sa raccontare fatti ed eventi. Il linguaggio del corpo Conoscere e utilizzare il corpo, il movimento per esprimersi, comunicare stati d animo, emozioni, sentimenti. Padroneggiare e gestire in forma consapevole, in forma organizzata, il proprio corpo in contesti diversificati. Partecipare alle attività di gioco scoprendo il significato delle regole. Eseguire drammatizzazioni. Il gioco e lo sport Utilizzare condotte motorie in situazioni di gioco vissute attraverso rappresentazioni simboliche e imitative. Eseguire giochi, individuali e di squadra, applicando regole condivise. La sicurezza e la prevenzione Utilizzare correttamente gli attrezzi e gli spazi di attività fisica in relazione agli scopi ed alle funzioni. Riconoscere e valorizzare il gioco e l attività motoria come occasione di benessere psico-fisico. STORIA Consolidare il concetto di successione. Consolidare il concetto di contemporaneità. usa la linea del tempo per collocare un fatto Individuare relazioni di causa-effetto. o un periodo storico Formulare ipotesi per scoprire le cause e/o gli effetti di un evento. Consolidare il concetto di ciclicità di alcuni eventi: giorno/notte, parti della giornata, settimana,

9 mesi, stagioni. Comprendere che il trascorrere del tempo opera trasformazioni. Comprendere il concetto di durata: soggettiva e oggettiva. Conoscere gli strumenti per misurare il tempo. Conoscere i vari tipi di orologio. Leggere l orologio ed utilizzarlo per misurare il tempo. Riconoscere i cambiamenti che il tempo ha operato su se stessi attraverso i ricordi, le fotografie, i racconti dei genitori e dei familiari. Comprendere il concetto di fonte. Conoscere e classificare i vari tipi di fonte. Utilizzare vari tipi di fonte per ricostruire la propria storia personale. GEOGRAFIA L alunno: si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito da elementi fisici e antropici Comprendere l'importanza di coordinate e riferimenti spaziali per la localizzazione di elementi. Riconoscere la funzione dei punti di riferimento per un corretto orientamento. Comprendere l'importanza del punto di vista per un corretto orientamento nello spazio. individua, conosce e descrive gli elementi Utilizzare esperienze dirette e fonti di vario caratterizzanti dei paesaggi tipo per rappresentare spazi dall'alto e spostamenti. Comprendere che la riduzione è necessaria alle realizza semplici schizzi cartografici rappresentazioni bidimensionali dello spazio.

10 ricava informazioni geografiche da fonti Osservare e riconoscere spazi, ambienti e cartografiche. paesaggi diversi, o una loro rappresentazione, e descriverli usando una terminologia appropriata. Comprendere la funzione della legenda nella rappresentazione cartografica. Leggere e interpretare piante e mappe di spazi noti basandosi su punti di riferimento fissi. Individuare gli elementi fisici e antropici all'interno di uno spazio conosciuto. Conoscere e descrivere gli elementi fisici e antropici che caratterizzano l ambiente di residenza. L alunno: MATEMATICA sviluppa un atteggiamento positivo rispetto alla matematica, anche grazie a molte esperienze in contesti significativi, che gli hanno fatto intuire come gli strumenti matematici che ha imparato siano utili per operare nella realtà Problemi Individuare situazioni problematiche, aritmetiche e non, in ambiti di esperienza e formulare ipotesi risolutive adeguate. Risolvere un problema matematico individuando la richiesta e l operazione necessaria. opera con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali percepisce e rappresenta forme, relazioni e strutture che si trovano in natura o che sono state create dall uomo, utilizzando la riga Numeri Conoscere e utilizzare i quantificatori. Costruire e rappresentare graficamente i numeri naturali entro il 30. utilizza rappresentazioni di dati riconosce che gli oggetti possono apparire diversi a seconda dei punti vista Leggere e scrivere i numeri, contare in senso progressivo e regressivo, comporre e scomporre i numeri entro il 30. Costruire e rappresentare graficamente i numeri

11 descrive e classifica figure in base a naturali entro il 50. caratteristiche geometriche e utilizza modelli concreti di vario tipo Leggere e scrivere i numeri, contare in senso progressivo e regressivo, comporre e scomporre i riesce a risolvere facili problemi (non numeri entro il 50. necessariamente ristretti a un unico ambito) e spiegando a parole il procedimento seguito Costruire e rappresentare graficamente i numeri naturali entro il 70. impara a costruire ragionamenti (se pure non formalizzati) e a sostenere le proprie tesi, grazie ad Leggere e scrivere i numeri, contare in senso attività laboratoriali, alla discussione tra pari e alla progressivo e regressivo, comporre e scomporre i manipolazione di modelli costruiti con i compagni numeri entro il 70. impara a riconoscere situazioni di incertezza. Costruire e rappresentare graficamente i numeri naturali entro il 100. Leggere e scrivere i numeri, contare in senso progressivo e regressivo, comporre e scomporre i numeri entro il 100. Conoscere il valore posizionale delle cifre. Conoscere il valore posizionale delle cifre e dello zero. Confrontare e ordinare i numeri utilizzando i simboli: >, <. =. Eseguire addizioni e sottrazioni in colonna senza il cambio. Conoscere i numeri pari e dispari. Acquisire il concetto di moltiplicazione come: - addizione ripetuta - schieramenti - prodotto cartesiano. Memorizzare la tavola pitagorica. Eseguire moltiplicazioni con una cifra al moltiplicatore. Calcolare : doppio- metà -triplo- quadruplo. Eseguire semplici divisioni in riga. Utilizzare alcune proprietà dell addizione e della moltiplicazione. Spazio e figure

12 Conoscere i concetti di direzione e verso. Eseguire e rappresentare percorsi e spostamenti seguendo istruzioni date. Riconoscere e denominare le figure piane. Riconoscere nelle figure piane: regione interna, esterna e confine. Distinguere i diversi tipi di linea: chiusa, aperta, semplice, non semplice, retta, curva, spezzata e mista. Individuare simmetrie in oggetti e figure date Relazioni, misure, dati e previsioni Individuare differenze e somiglianze. Ordinare in base a uno o più criteri. Cogliere semplici relazioni tra elementi. Classificare persone, oggetti e numeri in base a uno o più attributi. - Ordinare in sequenza le fasi di un gioco, di una esperienza, di un racconto. Riconoscere i criteri di classificazione dati. Leggere ed eseguire liste di istruzioni. Raccogliere e rappresentare graficamente i dati di semplici indagini statistiche. Rappresentare mediante grafici: tabelle e diagrammi. Interpretare i dati di un grafico.

13 L'alunno: TECNOLOGIA Esplorare il mondo fatto dall uomo indaga la realtà classificandone aspetti o Classificare i materiali conosciuti in base alle loro caratteristiche secondo criteri assegnati. E in principali caratteristiche. grado di usare le nuove tecnologie e linguaggi multimediali per sviluppare il proprio lavoro in Comprendere il funzionamento di semplici oggetti. più discipline Conoscere le varie parti del computer. utilizza strumenti informatici e di Scrivere brevi brani utilizzando la videoscrittura. comunicazione in situazioni significative di gioco e di relazione con gli altri. Realizzare semplici disegni adoperando programmi di grafica. Stimolare atteggiamenti collaborativi. Migliorare il rispetto di regole e comportamenti stabiliti all interno del gruppo che lavora insieme al computer. Diminuire il livello di frustrazione davanti a difficoltà di apprendimento considerando l errore come stimolo alla ricerca ed alla correzione. Confrontare le potenzialità degli strumenti di ieri con quelle offerte dal computer oggi. Ordinare in successione logica gli eventi per l uso

14 del PC. Creare una cartella sul desktop. L alunno: SCIENZE Sperimentare con oggetti e materiali ha capacità operative e manuali, che utilizza in contesti di esperienza-conoscenza per un approccio scientifico fa riferimento in modo pertinente alla realtà e in particolare all esperienza che fa in classe, in laboratorio, sul campo, nel gioco, in famiglia, per dare supporto alle sue considerazioni e motivazione alle proprie esigenze di chiarimenti si pone domande esplicite e individua semplici problemi da indagare a partire dalla propria esperienza, dai discorsi degli altri con la guida dell insegnante e in collaborazione con i compagni, ma anche da solo, formula ipotesi e previsioni, osserva, registra, classifica, identifica relazioni spaziotemporali, misura, utilizza concetti basati su semplici relazioni con altri concetti, prospetta prime soluzioni e interpretazioni, ne produce rappresentazioni grafiche brevi verbalizzazioni scritte. Osservare e descrivere materiali, individuandone le proprietà. Rendere conto di quanto fatto ed osservato mediante verbalizzazioni orali e/o scritte e rappresentazioni grafiche. Osservare e sperimentare sul campo Osservare confrontare e descrivere oggetti e fenomeni. Osservare confrontare e descrivere oggetti e fenomeni: le proprietà dei metalli. Descrivere oralmente e/o per iscritto ciò che si è sperimentato. Operare classificazioni in base a uno o più criteri. Operare classificazioni in base a uno o più criteri (metalli e non metalli). L uomo i viventi e l ambiente Osservare ed individuare le trasformazioni di piante osservate. Osservare ed individuare i diversi racconta in forma chiara ciò che ha fatto ed comportamenti di animali.

15 imparato. ha atteggiamenti di cura, che condivide con gli altri, verso l ambiente scolastico in quanto ambiente di lavoro cooperativo e finalizzato, e di rispetto verso l ambiente sociale e naturale, di cui conosce e apprezza il valore. ha cura del proprio corpo, di comportamenti e di abitudini alimentari. Rendere conto di quanto osservato mediante verbalizzazioni orali e/o scritte.

Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014

Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014 ITALIANO Ascolto e conversazione: l alunno comprende e organizza gli elementi principali della comunicazione orale Intervenire

Dettagli

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Comunicare oralmente in modo adeguato. Leggere e comprendere parole, frasi e semplici brani. Produrre semplici testi scritti. Svolgere attività esplicite

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE ITALIANO termine della classe L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e adulti. Legge e comprende brevi testi con correttezza e rapidità; dimostra

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO

Dettagli

DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA

DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA Scuola Primaria G. Sordini Istituto Comprensivo Spoleto 2 Indicatori per la scheda di valutazione della classe I ITALIANO: Narrare brevi esperienze

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1 ARTE E IMMAGINE - Decodificare una sequenza d immagini; - Discriminare uguaglianze e differenze; - Percepire la figura-sfondo; - Eseguire riproduzioni di figure rispettando le relazioni spaziali; - Discriminare

Dettagli

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda di valutazione delle classi di Scuola Primaria C. Goldoni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE DI MATEMATICA - Cl.3^ COMPETENZE SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA

PROGETTAZIONE ANNUALE DI MATEMATICA - Cl.3^ COMPETENZE SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA PROGETTAZIONE ANNUALE DI MATEMATICA - Cl.3^ COMPETENZE SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA CLASSI 1^-2^-3^-4^-5^ 1-L alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali. 2-Riconosce

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2013/2014 AREA SOVRADISCIPLINARE LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA LINGUA ITALIANA Obiettivi

Dettagli

Scuola Primaria Rilevazione delle competenze classe PRIMA

Scuola Primaria Rilevazione delle competenze classe PRIMA Scuola Primaria Rilevazione delle competenze classe PRIMA ITALIANO Voto Descrittori Formula scambi comunicativi con compagni e docenti attraverso messaggi semplici e pertinenti. Esprime in modo chiaro

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria.

SCUOLA PRIMARIA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria. AREE DISCIPLINARI E DISCIPLINE SCUOLA PRIMARIA AREA LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA ITALIANO L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione, discussione, scambi epistolari

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA anno scolastico 2013 2014 1 CLASSE PRIMA ITALIANO - Ascoltare, comprendere

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AREA SOVRADISCIPLINARE LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA LINGUA ITALIANA Obiettivi

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA

CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA CLASSI seconde CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA LINGUA ITALIANA l alunno utilizza in maniera appropriata il codice linguistico per descrivere, narrare argomentare. si esprime in modo

Dettagli

SCHEMA PROGETTAZIONE AREE DI COMPETENZA

SCHEMA PROGETTAZIONE AREE DI COMPETENZA 1 Logicomatematicoscientifica Logiche Matematiche Classificare, ornare e porre in relazione -Sa classificare trovando somiglianze e fferenze -Sa formare insiemi in base ad una o più proprietà comune ai

Dettagli

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA Traguardi di sviluppo e obiettivi di apprendimento per la classe SECONDA desunti dalle Indicazioni per il Curricolo Disciplina OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Italiano

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Ascolto e parlato Prendere la parola negli scambi comunicativi (dialogo, conversazione, discussione) rispettando

Dettagli

POF 2015-2018 ALLEGATO 4 PROGRAMMAZIONE BIMESTRALE PRIMARIA

POF 2015-2018 ALLEGATO 4 PROGRAMMAZIONE BIMESTRALE PRIMARIA POF 2015-2018 ALLEGATO 4 PROGRAMMAZIONE BIMESTRALE PRIMARIA PROGRAMMAZIONE BIMESTRALE CLASSE PRIMA A.S. 2015-2016 SETTEMBRE-OTTOBRE- NOVEMBRE ITALIANO Ascolto e parlato - Ascolto e comprensione di semplici

Dettagli

Programmazione annuale classi prime

Programmazione annuale classi prime DIREZIONE DIDATTICA STATALE IV CIRCOLO - GELA 1 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2009-2010 CLASSI PRIME PREREQUISITI PREMESSA La programmazione annuale che viene presentata si muove in un ottica

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA Plesso CESARE BATTISTI ARNATE Plesso ALESSANDRO MANZONI MADONNA IN CAMPAGNA CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSE 4^ ITALIANO l allievo prende la parola negli scambi comunicativi dimostrando di aver colto l

Dettagli

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME A.S. 2014-2015 ITALIANO 1 - Ascoltare e parlare. Ascoltare, comprendere ed

Dettagli

PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO

PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO OBIETTIVI MINIMI 1. ASCOLTARE/PARLARE: Ascoltare e comprendere testi orali di diverso tipo. Esprimersi oralmente in modo corretto (e pertinente), producendo testi

Dettagli

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA INDICATORI SCUOLA PRIMARIA Classe 1ª ITALIANO Narrare brevi esperienze personali rispettando le regole dell ascolto Ascoltare e cogliere il senso globale di semplici testi e informazioni Acquisire prime

Dettagli

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI ALLEGATO 4 Scuola Primaria Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI VOTO Eccellenti competenze e pieno controllo degli aspetti tecnici e formali. Rivela creatività, logica

Dettagli

a partire dal lessico già in suo possesso comprende nuovi significati e usa nuove parole ed espressioni.

a partire dal lessico già in suo possesso comprende nuovi significati e usa nuove parole ed espressioni. CLASSE I ITALIANO partecipa a scambi linguistici con compagni e docenti attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti; si esprime verbalmente su vissuti ed esperienze personali con ordine logico/cronologico,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE E DELLE MONOENNIO ITALIANO monoennio 1. saper ascoltare interlocutori in contesti diversi 2. saper comunicare oralmente 3. acquisire la tecnica della lettura 4. acquisire la tecnica della scrittura a)

Dettagli

Apprendimenti minimi. Classe Prima

Apprendimenti minimi. Classe Prima Apprendimenti minimi Classe Prima Ascoltare semplici consegne e comandi ed adeguarvi il proprio comportamento Comprendere e riferire, attraverso domande-guida, i contenuti essenziali relativi a semplici

Dettagli

Collegio Arcivescovile A. Castelli Saronno Scuola primaria Anno scolastico 2011/12

Collegio Arcivescovile A. Castelli Saronno Scuola primaria Anno scolastico 2011/12 Collegio Arcivescovile A. Castelli Saronno Scuola primaria Anno scolastico 2011/12 Modulo per la progettazione e la programmazione didattica iniziale Classi : 2 A Insegnante Banfi Gabriella (Discipline:

Dettagli

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME Disciplina Indicatori Descrittori Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente Esprimere oralmente le proprie emozioni ed esperienze mediante linguaggi diversi verbali

Dettagli

OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^

OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^ OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^ MOTORIE E SPORTIVE Narrare esperienze personali ed i contenuti di brevi racconti rispettando l'ordine logico e cronologico. Acquisire le prime regole di lettura e scrittura.

Dettagli

- Esplorare e leggere immagini, - Colori e forme presenti nell ambiente circostante elementi naturali e antropici.

- Esplorare e leggere immagini, - Colori e forme presenti nell ambiente circostante elementi naturali e antropici. IMMAGINE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE/CONTENUTI LEGGERE E COMPRENDERE - Esplorare e leggere immagini, - Colori e forme presenti forme e oggetti presenti nell ambiente circostante: nell

Dettagli

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA A.S

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA A.S ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: ITALIANO partecipa a scambi linguistici con compagni ed insegnanti, attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti. Si esprime

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO

SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO Via Pertini, 1 73020 UGGIANO LA CHIESA (LE) tel 036 17370 fax 036 14535 LEIC4300C@istruzione.it www.comprensivouggiano.it codice

Dettagli

TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO

TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO 1. L'allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 1 OBIETTIVI DI ASCOLTARE E PARLARE 1. Interagire in una conversazione formulando domande e dando risposte pertinenti su argomenti di

Dettagli

Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta

Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta Area dei linguaggi: ITALIANO o L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione, discussione), attraverso

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO

ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO PROGRAMMAZIONE ANNUALE Scuola Primaria classe prima plesso Molinelli a.sc.2013/2014 PREMESSA Gli insegnanti della classe, tenendo conto dell analisi della situazione di partenza,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI 3 anni IL SÉ E L ALTRO Supera il distacco dalla famiglia Prende coscienza di sé Sviluppa

Dettagli

SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA

SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA 1. ASCOLTARE, COMPRENDERE E COMUNICARE ORALMENTE o Intervenire nelle conversazioni

Dettagli

PIANO EDUCATIVO E DIDATTICO DI ISTITUTO

PIANO EDUCATIVO E DIDATTICO DI ISTITUTO Allegato 8 PIANO EDUCATIVO E DIDATTICO DI ISTITUTO Scuola Primaria PERCORSI FORMATIVI E CRITERI DI VALUTAZIONE Il Piano Educativo e Didattico d Istituto (P.E.D.) è la programmazione dei percorsi formativi

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME

PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE TARRA BUSTO GAROLFO Via Correggio 80,- 20020 PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME SCUOLA PRIMARIA SCUOLE TARRA, MENTASTI, FERRAZZI-COVA A.S. 2014-2015 1 LINGUA ITALIANA 1. ASCOLTO

Dettagli

INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno: Ascolta e comprende parole e semplici espressioni, istruzioni,

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO. Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO. Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015 Maria Ausiliatrice - Luino DI ITALIANO Si fa riferimento al PROFILO IN USCITA della classe. Ascolto e parlato Interagire in modo collaborativo negli scambi comunicativi rispettando i turni di intervento

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI. Allegato al POF

1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI. Allegato al POF 1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI Allegato al POF a.s. 2013/2014 Profilo formativo della classe prima competenze riferite agli strumenti culturali Comunicare per iscritto

Dettagli

COMPETENZE ABILITA E CONOSCENZE

COMPETENZE ABILITA E CONOSCENZE MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO RMIC8GV009 rmic8gv009@istruzione.it 27 DISTRETTO - XIX CIRCOSCRIZIONE C.F. 97714110588 Via Suor Celestina

Dettagli

Curricolo Scuola Infanzia

Curricolo Scuola Infanzia Curricolo Scuola Infanzia CHIAVE COMPETENZA SOCIALE E CIVICA Riconosce ed esprime le proprie emozioni, è consapevole di desideri e paure, avverte gli stati d animo propri e altrui. Acquisire consapevolezza

Dettagli

Progettazione Matematica. Competenze da raggiungere al termine della classe seconda

Progettazione Matematica. Competenze da raggiungere al termine della classe seconda Progettazione Matematica Competenze da raggiungere al termine della classe seconda L alunno: Effettua calcoli scritti e orali ed esegue operazioni aritmetiche. Riconosce, rappresenta e risolve problemi.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA TRAGUARDI 1 ASCOLTARE, COMPRENDERE, COMUNICARE ORALMENTE ED ESPRIMERE GIUDIZI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA 2 LEGGERE,

Dettagli

MUSICA. COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare

MUSICA. COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare MUSICA COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno : Osserva, esplora, descrive

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 8 CA SELVATICA Via Ca Selvatica, 11-40123 Bologna tel / fax 051.333384 http://www.ottovolante.org posta@ottovolante.

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 8 CA SELVATICA Via Ca Selvatica, 11-40123 Bologna tel / fax 051.333384 http://www.ottovolante.org posta@ottovolante. ISTITUTO COMPRENSIVO N. 8 CA SELVATICA Via Ca Selvatica, 11-40123 Bologna tel / fax 051.333384 http://www.ottovolante.org posta@ottovolante.org Scuola Primaria LONGHENA Istituto Comprensivo 8 - Bologna

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno: Partecipa alla conversazione con domande e risposte pertinenti. Ricorda e

Dettagli

MATEMATICA. UNITA DI APPRENDIMENTO 1 Numeri. Obiettivi specifici di apprendimento

MATEMATICA. UNITA DI APPRENDIMENTO 1 Numeri. Obiettivi specifici di apprendimento UNITA DI 1 Numeri. MATEMATICA Conoscenze: Rappresentazione dei numeri in base dieci, entro il 100: il valore posizionale delle cifre. Le quattro operazioni tra numeri naturali entro il 100. Il significato

Dettagli

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA Traguardi di sviluppo e obiettivi di apprendimento per la classe TERZA desunti dalle Indicazioni per il Curricolo Disciplina OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Italiano L

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEVANTO PROGRAMMAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ISTITUTO COMPRENSIVO LEVANTO PROGRAMMAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO LEVANTO PROGRAMMAZIONE CLASSE II ANNO SCOLASTICO 2013/2014 classe 2^ COMPETENZE DISCIPLINARE ISTITUO COMPRENSIVO LEVANTO 2013/2014 ITALIANO 1. Ascolta e interagisce nelle conversazioni

Dettagli

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Stoppani Scuole primarie Cadorna e Stoppani Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale Don Milani Via Carroccio,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA AMPI DI ESPERIENZA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER I BAMBINI DI 5 ANNI ESPERIENZE

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015 ARTE E IMMAGINE Esprimersi e comunicare utilizzare diverse tecniche grafico pittoriche. usare consapevolmente gli elementi del linguaggio visivo: il segno, la linea, il colore (caldi/freddi, primari/secondari).

Dettagli

Insegnanti. Prima A Prima B Prima C

Insegnanti. Prima A Prima B Prima C DIREZIONE DIDATTICA I X CIRCOLO A. MANZONI - FOGGIA Prima A Prima B Prima C Insegnanti D Addario Maria Teresa, Lecce Maria, Mastriani Paola. Montanarella Rosa Maria, Lecce Maria, Longo Annalisa, Mastriani

Dettagli

CAMPI D ESPERIENZA SETTEMBRE OTTOBRE- NOVEMBRE DICEMBRE-GENNAIO FEBBRAIO-MARZO APRILE-MAGGIO GIUGNO. Ascoltare i vissuti dei compagni.

CAMPI D ESPERIENZA SETTEMBRE OTTOBRE- NOVEMBRE DICEMBRE-GENNAIO FEBBRAIO-MARZO APRILE-MAGGIO GIUGNO. Ascoltare i vissuti dei compagni. SCUOLA DELL INFANZIA CHE AVVENTURA - Progetto educativo/didattico anno scolastico 2014 / 2015 Obiettivi di apprendimento ipotizzati per bambini di 3 anni CAMPI D ESPERIENZA SETTEMBRE OTTOBRE- NOVEMBRE

Dettagli

ITALIANO NUCLEI TEMATICI CONTENUTI OBIETTIVI

ITALIANO NUCLEI TEMATICI CONTENUTI OBIETTIVI ITALIANO NUCLEI TEMATICI CONTENUTI OBIETTIVI ASCOLTO E PARLATO -Ascolto di letture, filastrocche, fiabe, favole, brevi storie. -Ascolto dell intervento di un compagno. -Ascolto di semplici consegne. -Racconto

Dettagli

QUARTO BIMESTRE ITALIANO APRILE MAGGIO GIUGNO DISCIPLINA TRAGUARDI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

QUARTO BIMESTRE ITALIANO APRILE MAGGIO GIUGNO DISCIPLINA TRAGUARDI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 1 QUARTO BIMESTRE ITALIANO ITALIANO ASCOLTARE E PARLARE 1. Ascoltare e interviene con chiarezza espositiva nel dialogo e nella conversazione 2. Ascoltare con attenzione testi di vario tipo e dimostrare

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DI BASE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Classe prima a) Ascoltare semplici messaggi orali e brevi racconti.

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DI BASE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Classe prima a) Ascoltare semplici messaggi orali e brevi racconti. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DI BASE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO a) Ascoltare semplici messaggi orali e brevi racconti. b) Pronunciare in modo chiaro e corretto le parole. c) Leggere, comprendere semplici testi

Dettagli

Istituto Comprensivo di Tolfa anno sc. 2015/16 DISCIPLINA: ITALIANO

Istituto Comprensivo di Tolfa anno sc. 2015/16 DISCIPLINA: ITALIANO DISCIPLINA: ITALIANO Tempi: intero anno Partecipa alla conversazione con domande e risposte pertinenti Comprende l argomento e le informazioni principali di discussioni affrontate in classe e di testi

Dettagli

Scuola Primaria A. Cocchetti PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSE II

Scuola Primaria A. Cocchetti PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSE II Scuola Primaria A. Cocchetti PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSE II 1 ITALIANO Anno Scolastico 2015/2016 A. Ascoltare e parlare. A1. Interagire nello scambio comunicativo in modo adeguato alla situazione A2.

Dettagli

INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA

INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA -Saper ascoltare e comprendere messaggi, testi e consegne -Sapersi esprimere oralmente in modo chiaro e corretto -Saper leggere e comprendere vari tipi di testo -Saper

Dettagli

MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE:

MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE: MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE: Competenza matematica, Comunicazione nella madrelingua, Imparare ad imparare, Competenze sociali e civiche, Spirito d iniziativa e imprenditorialità. Traguardi per lo sviluppo

Dettagli

CURRICOLO MATEMATICA - CLASSE SECONDA -

CURRICOLO MATEMATICA - CLASSE SECONDA - CURRICOLO MATEMATICA - CLASSE SECONDA - COMPETENZA Imparare a imparare NUMERI 1. a) Contare oggetti collegando correttamente la sequenza numerica verbale con l attività manipolativa e percettiva b) confrontare

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 CURRICOLO DI MATEMATICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 CURRICOLO DI MATEMATICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO ALESSANDRO MANZONI SAMARATE SCUOLA DELL INFANZIA BRUNO MUNARI

ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO ALESSANDRO MANZONI SAMARATE SCUOLA DELL INFANZIA BRUNO MUNARI ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO ALESSANDRO MANZONI SAMARATE SCUOLA DELL INFANZIA BRUNO MUNARI PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE CURRICOLO delle ATTIVITA EDUCATIVE Della SCUOLA DELL INFANZIA Anno Scolastico 2012.13

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Partecipa a semplici scambi comunicativi con compagni e insegnanti rispettando il turno Ascolta e coglie il senso di semplici testi orali Legge e comprende semplici testi Scrive semplici testi legati all

Dettagli

CURRICOLO DI MATEMATICA ABILITA. (Come saprà operare e quali conoscenze procedurali)

CURRICOLO DI MATEMATICA ABILITA. (Come saprà operare e quali conoscenze procedurali) TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (obiettivi d apprendimento per lo sviluppo delle competenze cosa sarà in grado di fare l alunno) cfr. Indicazioni per il curricolo Riferimento alle competenze europee.

Dettagli

ALLEGATO AL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE A.S. 2014-2015. Ai genitori dell alunno/a classe. Sez... Si comunica che

ALLEGATO AL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE A.S. 2014-2015. Ai genitori dell alunno/a classe. Sez... Si comunica che ALLEGATO AL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE A.S. 2014-2015 Ai genitori dell alunno/a classe. Sez... Si comunica che L alunno/a è stato/a ammesso/a alla classe successiva/all Esame di Stato al termine del 1 ciclo

Dettagli

CLASSI SECONDE. Istituto Comprensivo Rodari-Marconi SCUOLA PRIMARIA. Progettazione. Curricolare annuale. Porto Sant Elpidio 15/201

CLASSI SECONDE. Istituto Comprensivo Rodari-Marconi SCUOLA PRIMARIA. Progettazione. Curricolare annuale. Porto Sant Elpidio 15/201 Istituto Comprensivo Rodari-Marconi Porto Sant Elpidio SCUOLA PRIMARIA Progettazione Curricolare annuale CLASSI SECONDE ANNO SCOLASTICO 2015 15/201 /2016 Situazione delle classi Seconde dell Istituto a.s.

Dettagli

Livelli ed Indicatori SCHEDA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA Primo Quadrimestre

Livelli ed Indicatori SCHEDA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA Primo Quadrimestre Livelli ed Indicatori SCHEDA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA Primo Quadrimestre ITALIANO (Voto numerico espresso in decimi e riportato in lettere) Prestare attenzione, comprendere e riferire i contenuti di

Dettagli

PROGETTAZIONE CURRICOLARE. Competenze in uscita

PROGETTAZIONE CURRICOLARE. Competenze in uscita PROGETTAZIONE CURRICOLARE Classi seconde a.s. 2009/2010 Le classi seconde sono composte per lo più di 24 alunni, alcuni di essi si trovano in situazioni di svantaggio socio-culturale e ambientale. Le insegnanti,

Dettagli

Standard per la determinazione delle competenze Classe2^ - Scuola Primaria

Standard per la determinazione delle competenze Classe2^ - Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA INFANZIA-PRIMARIA-SECONDARIA DI I GRADO Via Leopardi 002 Certaldo (Firenze) - tel. 011223-0112 - 0131 - fax. 0131 E-mail:FIIC200@istruzione.it - sito web: www.ic-certaldo.it

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA Nucleo tematico Oralità Traguardi per lo sviluppo delle competenze -Partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti -Ascolta e comprende messaggi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: MATEMATICA - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: MATEMATICA - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PRIMA DELLA DISCIPLINA: MATEMATICA - CLASSE PRIMA L alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali. Legge e comprende testi che coinvolgono aspetti logici e matematici.

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA RUBRICHE DI VALUTAZIONE

SCUOLA PRIMARIA RUBRICHE DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA RUBRICHE DI VALUTAZIONE ITALIANO INGLESE STORIA GEOGRAFIA MATEMATICA SCIENZE ARTE E IMMAGINE MUSICA SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE RELIGIONE CATTOLICA INFORMATICA EDUCAZIONE CIVICA PREMESSA

Dettagli

INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima

INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima NUMERI Descrivere e simbolizzare la realtà utilizzando il linguaggio e gli strumenti matematici Imparare ad usare il numero naturale per contare, confrontare,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE per la classe prima. Matematica

PROGRAMMAZIONE ANNUALE per la classe prima. Matematica ISTITUTO COMPRENSIVO DI SORISOLE Scuole Primarie PROGRAMMAZIONE ANNUALE per la classe prima Matematica Anno Scolastico 2015/ 2016 COMPETENZE : A -NUMERO Comprende il significato dei numeri, i modi per

Dettagli

Scuola primaria statale

Scuola primaria statale ISTITUTO COMPRENSIVO ARDEA III ARDEA (RM) Scuola primaria statale Anno scolastico 2014/2015 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE La Programmazione didattica annuale è stata elaborata conformemente ai nuovi

Dettagli

AREA STORICO GEOGRAFICA

AREA STORICO GEOGRAFICA AREA LINGUISTICA ESPRESSIVA A1. Saper ascoltare e riferire il contenuto di ciò che è stato ascoltato senza alterarne la sostanza. A2. Intervenire nelle conversazioni in maniera pertinente rispettando il

Dettagli

CURRICOLI SCUOLA INFANZIA/PRIMARIA ARTE E IMMAGINE

CURRICOLI SCUOLA INFANZIA/PRIMARIA ARTE E IMMAGINE CURRICOLI SCUOLA INFANZIA/PRIMARIA ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE (DALLE INDICAZIONI NAZIONALI) TERMINE SCUOLA INFANZIA Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA SCUOLA DELL INFANZIA Conoscere, percepire e riconoscere i suoni dell ambiente. Discriminare e interpretare gli eventi sonori. Acquisire una corretta postura. Cantare in coro.

Dettagli

COMPETENZE ABILITA E CONOSCENZE

COMPETENZE ABILITA E CONOSCENZE MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO RMIC8GV009 rmic8gv009@istruzione.it 27 DISTRETTO - XIX CIRCOSCRIZIONE C.F. 97714110588 Via Suor Celestina

Dettagli

CIRCOLO DIDATTICO PARINI - AURORA

CIRCOLO DIDATTICO PARINI - AURORA CIRCOLO DIDATTICO PARINI - AURORA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 CLASSI PRIME PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ITALIANO ASCOLTO E PARLATO Elenco di regole su cartelloni. Testi legati alla quotidianità. Testi

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

SCUOLA PRIMARIA SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA PRIMARIA SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Classe 1 Descrittori Classe 2 Descrittori Classe 3 Descrittori Classe 4 Descrittori

Dettagli

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Mimare testi ascoltati grafica, corporea e audiovisiva

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Mimare testi ascoltati grafica, corporea e audiovisiva ETA : 4 ANNI Immagini, suoni e colori CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Tecniche di rappresentazione Ascoltare brani musicali Mimare testi ascoltati grafica, corporea

Dettagli

CURRICOLO di MATEMATICA Scuola Primaria

CURRICOLO di MATEMATICA Scuola Primaria CURRICOLO di MATEMATICA Scuola Primaria MATEMATICA CLASSE I Indicatori Competenze Contenuti e processi NUMERI Contare oggetti o eventi con la voce in senso progressivo e regressivo Riconoscere e utilizzare

Dettagli

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 ITALIANO VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 - Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente in modo significativo. - Leggere

Dettagli

LA CONOSCENZA DEL MONDO SCUOLA DELL INFANZIA. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3 anni 4 anni 5 anni

LA CONOSCENZA DEL MONDO SCUOLA DELL INFANZIA. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3 anni 4 anni 5 anni SCUOLA DELL INFANZIA INDICATORI LA CONOSCENZA DEL MONDO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3 anni 4 anni 5 anni Riconoscere la quantità. Ordinare piccole quantità. Riconoscere la quantità. Operare e ordinare piccole

Dettagli

MUSICA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

MUSICA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA MUSICA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L'alunno esplora, discrimina ed elabora eventi sonori dal punto di vista qualitativo spaziale e in riferimento alla loro fonte.

Dettagli

MATEMATICA CLASSE PRIMA

MATEMATICA CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA L alunno/a si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare l opportunità di ricorrere a una calcolatrice. Contare oggetti o eventi, a voce e mentalmente,

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA RILEVAZIONI COMPETENZE RAGGIUNTE ALLA FINE DELLA CLASSE PRIMA

SCUOLA PRIMARIA RILEVAZIONI COMPETENZE RAGGIUNTE ALLA FINE DELLA CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA RILEVAZIONI COMPETENZE RAGGIUNTE ALLA FINE DELLA CLASSE PRIMA ITALIANO Traguardi dello sviluppo delle competenze L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni ed insegnanti. Ascolta

Dettagli

PROGETTO CONSOLIDAMENTO E POTENZIAMENTO

PROGETTO CONSOLIDAMENTO E POTENZIAMENTO PROGETTO CONSOLIDAMENTO E POTENZIAMENTO Per l organizzazione e le modalità attuative del progetto nelle varie realtà dell Istituto si fa riferimento alle programmazioni educative dei vari plessi della

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI SCUOLA PRIMARIA ALLE DISCIPLINE DELLA E SECONDARIA DISCORSI E PAROLE ITALIANO - Sa usare la corretta pronuncia dei principali fonemi - Sa denominare correttamente gli oggetti di uso comune - Memorizza ed utilizza correttamente

Dettagli