«Il Quarto Stato torni a Palazzo Marino»

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "«Il Quarto Stato torni a Palazzo Marino»"

Transcript

1 «Il Quarto Stato torni a Palazzo Marino» - Milano 1 di 1 03/10/ «Il Quarto Stato torni a Palazzo Marino» L'assessore Boeri: l'opera non è valorizzata al Museo del Novecento Stefano Boeri In quella posizione, il quadro diventa un innocuo ornamento Il Quarto Stato al Museo del '900 (Grosso) Il Quarto Stato in marcia verso Palazzo Marino. Il capolavoro di Pellizza da Volpedo, uno dei simboli universali delle lotte NOTIZIE CORRELATE Il sondaggio dei lavoratori e del socialismo italiano, è pronto a tornare nella «casa di tutti i milanesi». In Comune. In sala giunta, magari, come ai tempi di Antonio Greppi, il sindaco della Liberazione. A sorvegliare su delibere da approvare e patrocini da concedere. Una proposta «rivoluzionaria». Che l'assessore alla Cultura Stefano Boeri «posta» mercoledì sera sulla sua pagina Facebook e che prende poi corpo in un colloquio col sindaco Pisapia. Tutto parte da una piccola nota «personale e forse futile». Spiega l'assessore su internet: «Oggi entrando al Museo del '900, ho rivisto Il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo. In quella posizione, lungo la rampa di accesso al museo, dietro una vetrata, con uno spazio troppo ridotto per poter percepire la potenza in movimento del dipinto, il quadro diventa un piccolo innocuo ornamento. Dobbiamo spostarlo da lì, restituendogli la sua forza e restituendoci la possibilità di una contemplazione all'altezza dell'opera». Mentre lancia la proposta, Boeri ha già in mente varie alternative. La soluzione interna è quella più immediata. Un'altra location, sempre all'arengario. Poi c'è l'ipotesi più radicale, la «tentazione» del trasloco. Al Castello Sforzesco, per esempio, una delle tante sedi che hanno ospitato nel corso dei decenni i lavoratori di Pellizza in marcia. Oppure il «ritorno» alla Galleria d'arte Moderna, a Villa reale. Infine, perché no?, Palazzo Marino. Il «sondaggio» condotto presso il sindaco ha esito «inequivocabile»: «Pellizza deve tornare a casa sua, qui in Comune», raccomanda Giuliano Pisapia. Che poche ore dopo, sulla questione, dirama tanto di nota ufficiale: «Si tratta di un segnale molto importante perché un'opera d'arte così significativa per la storia del nostro Paese deve essere esposta nella casa di tutti i milanesi. Ci impegniamo comunque a fare in modo che Il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo possa essere collocato in una sala del Comune aperta ai cittadini e a chi visita la nostra città». Il proletariato di Pellizza sfila dal 1901, tre anni dopo i moti repressi nel sangue dal generale Bava Beccaris. Il pittore si autoritrae tra la moglie e il capopopolo, le figure sono in gruppi di tre, qualche critico suggerisce pure un parallelo con il Cenacolo. Il Quarto Stato viene acquistato dal Comune tramite sottoscrizione pubblica per essere collocato in una sala del Castello Sforzesco, dove rimane fino agli anni Trenta, quando, complice il fascismo, finisce in qualche polveroso deposito interno. Con la Liberazione, arriva la nuova vita. Al piano nobile di Palazzo Marino. In sala giunta. Narrano le cronache del tempo che nel suo discorso inaugurale il sindaco Antonio Greppi, davanti al presidente della Repubblica Luigi Einaudi, sottolineerà il valore del luogo e dell'evento richiamandosi proprio all'immagine- simbolo del quadro. In municipio Pellizza rimane fino agli anni 80: dopo una serie di successi espositivi e di riconoscimenti internazionali, Il Quarto Stato torna a Milano, ma non in Comune. Finisce invece in una sala della Galleria d'arte Moderna di Milano, accanto ad altre opere divisioniste e ai capolavori dell'ottocento. Poi la svolta, preceduta dall'immancabile dibattito. Il capolavoro viene «promesso» al futuro museo del Novecento che l'architetto Italo Rota sta progettando all'arengario. Ne diventerà anzi il biglietto da visita. «Tutti i musei hanno bisogno di un incipit, un'opera che i visitatori possano ricordare», spiegherà Rota. Ma anche allora c'era chi guardava indietro: «È un'opera simbolo dell'ottocento milanese», sostenevano i puristi: «Quindi deve rimanere dove sta, a Villa Reale». Ora l'annuncio di un nuovo trasloco. Su Facebook i commenti tifano tutti o quasi per l'addio all'arengario. Quantomeno per una collocazione più idonea. «Come Guernica, che ha una sala riservata» scrive qualcuno. «La collocazione attuale assomiglia al ripostiglio delle scope», sostiene un altro. Immancabili i «nostalgici»: «Il posto ideale era la vecchia collocazione della Galleria d'arte Moderna, sia per modalità di fruizione, sia per il dialogo con altre opere analoghe». Dibattito (di nuovo) in marcia.

2 «Il Quarto Stato in Comune? Gesto sovietico» - Milano - ilgiornale.it 1 di 1 03/10/ «Il Quarto Stato in Comune? Gesto sovietico» di Marta Bravi Vota Risultato Strumenti utili Carattere Salva l'articolo Invia a un amico Condividi su Facebook Condividi su Twitter Stampa Rss Pdf «Un gesto da vecchio dominio sovietico». Parola di Philippe Daverio, che attacca senza mezzi termini la proposta dell'archistar e assessore alla Cultura del Comune Stefano Boeri, avallata dal sindaco Pisapia, di spostare il Quarto stato di Pellizza da Volpedo, simbolo del museo del Novecento, per metterlo a Palazzo Marino, la casa dei milanesi. «Solo il potere sovietico - spiega Daverio - poteva decidere di togliere un quadro da una collezione o da una mostra per metterlo in un palazzo del governo». La motivazione accampata da Boeri è che il quadro sarebbe esposto «in uno spazio troppo ridotto per poter percepire la potenza in movimento dle dipinto, diventa un piccolo innocuo ornamento». Il critico d'arte concorda sul fatto che l'opera che dà il la al percorso museale non sia valorizzata: «il quadro lì esposto effettivamente sta male, d'altronde tutta la collezione del museo al momento è molto disordinata, non si riesce a capire il filo logico del percoro espositivo. Il luogo naturale per il Quarto Stato è la Villa Reale, sarebbe perfetto in mezzo ai quadri di Segantini, che si aprono alla modernità». Il sindaco sostiene che esporlo a Palazzo Marino significa restituirlo ai milanesi, riportarlo nella casa dei milanesi. «Ma Palazzo Marino non è assolutamente percepito come la casa dei milanesi - risponde secco il critico d'arte, asserssore alla Cultura sotto la giunta Formentini - Palazzo Marino piuttosto è il palazzo del governo che a fatica deve riconquistarsi la simpatia dei cittadini. Il Commenti Condividi la tua opinione con gli altri lettori de ilgiornale.it Leggi tutti i commenti Log in / Registrati alla community e lascia il tuo commento gesto di Greppi che portò l'opera, comprata con una sottoscrizione pubblica, a Palazzo Marino come simbolo della ricostruzione era un gesto politico, se Pisapia intende fare un gesto politico di salvezza, si metta le camicia da garibaldino. Il simbolismo di Greppi che disse pane e musica per rilanciare la città è certamente superiore alla capacità comunicativa di Boeri. La giunta Pisapia eviti di fare caricature grottesche». Sulla stessa linea il capogruppo del Pdl Carlo Masseroli che parla di «pura follia, conferma lo spirito elitario e di parte di questo governo cittadino. Aggiungerei anche miope per l'attrattivita della nostra città. Ci sono almeno due evidenti ragioni a conferma di questo giudizio - prosegue -. È un'opera di livello internazionale che deve poter essere vista da tutti e non tenuta quindi in un luogo accessibile a sindaco e pochi altri. Il museo del Novecento è certo il luogo ideale. Ha un valore simbolico di parte che non puo essere associato ad un luogo istituzionale che per definizione non deve privilegiare una parte». Contrario allo spostamento dell'opera firmata Pellizza da Volpedo anche l'ex assessore alla Cultura e presidente dell'accademia delle Belle arti, Salvatore Carrubba: «Eviterei spostamenti di quadri in base al cambio degli assessori a Palazzo Marino. Quel quadro è stato pensato esplicitamente come inizio di un percorso espositivo nell'arte del Novecento, un progetto con cui Italo Rota ha vinto un concorso internazionale. Per me il quadro deve rimanere lì dov'è». Un «simbolo di Milano oltre che del socialismo milanese, quindi è giusto che torni a palazzo Marino in una sala sempre aperta al pubblico» difende la proposta Roberto Biscardini, non a caso segretario del Psi e consigliere comunale. Così Roberto Caputo, capogruppo del Pd in Provincia: «Il dipinto deve tornare in Comune. Milano è sempre stata la capitale del socialismo, la città di Turati, vero laboratorio riformista e politico». aiuto

3 Il «Quarto Stato» divide i critici - Milano IL DIBATTITO BISCOTTINI, UN ERRORE TOGLIERE L'OPERA. FINAZZER: LA VERA CASA DEI MILANESI È IL MUSEO DEL NOVECENTO Il «Quarto Stato» divide i critici Sgarbi: bene spostare il quadro a Palazzo Marino. Daverio: scelta da soviet L'ex sindaco L'opposizione Tognoli: ci sembrava egoistico tenerla in Comune, per questo fu collocata in un museo L'ex assessore Masseroli: un'opera troppo di parte per collocarla in un luogo istituzionale Chi di web ferisce, di web perisce. L'ipotesi di riportare il Quarto Stato del Pellizza da Volpedo a Palazzo Marino - definita «affascinante» via Facebook dall'assessore Stefano Boeri e sposata subito da Giuliano Pisapia - sembra invece non intrigare affatto i milanesi. A partire dagli internauti, che ieri hanno bocciato la proposta con un inequivocabile 63.5%, in risposta a un sondaggio indetto da Corriere.it. Tuttavia, l'idea non trova miglior fortuna neppure tra gli addetti ai lavori. Il critico Philippe Daverio la definisce «raccapricciante»: «È una sgrammaticatura tipica dell'arroganza della politica - attacca -. Roba da soviet. Non ci sono le sale adatte, il quadro merita una collocazione aulica». Ma nemmeno Daverio è convinto dell'attuale luogo che ospita l'opera: «Dovrebbe tornare alla Galleria d'arte moderna, dove concludeva un percorso dell'ottocento innovativo dialogando con le opere del Segantini: è un'ovvietà. Il museo del Novecento non ha ancora preso una piega concettuale plausibile per ospitare l'opera divisionista». Della stessa opinione anche Paolo Biscottini, direttore del museo Diocesano. Che premette: «Già consideravo vertiginoso il salto dal Quarto Stato alla collezione Jucker del museo del Novecento - afferma - ma reputo ancora più stupefacente l'idea di spostarlo in Comune alla mercé di pochi notabili. Capisco la scelta simbolica, ma così si non si valorizza un'opera già decontestualizzata e mal esposta. Sono contrario: doveva restare alla Gam». Insomma, al museo del Novecento non piace, ma ancor meno a Palazzo Marino. Anche l'editore e gallerista Gabriele Mazzotta, ex presidente dell'accademia di Brera, prediligeva l'opera in via Palestro: «Il Quarto Stato doveva rimanere lì. Ora ha perso profondità e significato». Stesso discorso per il collezionista e critico Guido Galimberti: «Qualunque luogo è migliore del cunicolo piccolo e scuro attuale che sacrifica l'opera. Però, avrei preferito un ritorno alla Gam, accessibile a tutti i milanesi». La visibilità dell'opera è il nodo cruciale anche per l'ex assessore e attore (impegnato al festival di Ravello), Massimiliano Finazzer Flory: «La vera casa dei milanesi non è Palazzo Marino ma il museo del Novecento e la sua arte futurista che ha reso famosa Milano nel mondo - dichiara -. Traslocare l'opera comporta meno supporto scientifico; meno sicurezza; un personale non qualificato; orari di visita non museali; minore partecipazione. Senza contare che s'invaliderebbe il bando internazionale vinto da Italo Rota. Trovo assurdo che si parli solo di traslochi di opere e mai del personale. Che si prepara a un autunno nero». Controcorrente come sempre, invece, Vittorio Sgarbi. «Boeri ha ragione. Vada avanti. L'opera ha un valore civico oltre che artistico. La collocazione ideale sarebbe la Sala delle Cariatidi a palazzo Reale ma l'idea di riportarlo in Comune mi sembra buona. Suggerisco al collega di dar seguito al suo gesto nobile e alto. Ma dubito che ce la faccia». Anche l'opposizione insorge. Il capogruppo Pdl, Carlo Masseroli, reputa l'opera «troppo di parte per poter essere collocata in un luogo istituzionale», mentre l'ex vicesindaco Riccardo De Corato la liquida: «Boeri ha preso un colpo di sole. La vuole togliere agli italiani, consegnandola a sindaco e assessori». Di diverso avviso l'ex primo cittadino Carlo Tognoli che da Palazzo Marino la spostò nel 1981: «Ci sembrava egoistico tenerla nelle sale del Comune. Ma detto ciò, far girare le opere d'arte è sempre una cosa positiva». Giacomo Valtolina 19 agosto 2011 (ultima modifica: 30 agosto :26) 1 di 1 03/10/

4 Il Comune lo pagò 20 mila lire e il duce lo mise in uno scantinato - Milano 1 di 1 03/10/ UNA STORIA COMINCIATA NEL 1901 Il Comune lo pagò 20 mila lire e il duce lo mise in uno scantinato Greppi, il primo sindaco del dopoguerra che decise di farne un simbolo della città, portandolo a Palazzo Marino (Fotogramma) Strano destino quello del Quarto Stato. Tra arte e politica, tra Ottocento e Novecento, tra operai e padroni, tra stanze del potere e NOTIZIE CORRELATE Il caso del Quarto Stato che divide i critici gallerie d'arte. «Ma Giuseppe Pellizza era fortemente convinto che la pittura fosse al di sopra della politica» racconta Aurora Scotti, direttrice dell'associazione dedicata all'artista di Volpedo e massima esperta del pittore piemontese. «Era vicino al movimento operaio sì, ma non era un militante». Una precisazione dovuta. Giusto per sgomberare il campo da equivoci e strumentalizzazioni, oggi, nel giorno in cui il capolavoro torna protagonista del dibattito politico milanese. Il sindaco Pisapia e l'assessore Boeri, infatti, vorrebbero riportarla a Palazzo Marino, dove ha dimorato dal 1953 al Completato nel 1901 dopo due opere preliminari, il Quarto Stato venne esposto per la prima volta alla Quadriennale dell'anno successivo. Sommerso dalle critiche, rimase a lungo nello studio del Pellizza, anche dopo la sua morte. Fino a quando, nel 1920, venne acquistato per sottoscrizione pubblica dal Comune di Milano per 20 mila lire. «L'opera - spiega Scotti - rappresenta la presa di coscienza dell'autore, come persona, come artista e come lavoratore. Una conquista che va di pari passo con l'aumento di dignità dei contadini, simboleggiata nel dipinto dal moto e dall'avanzata inesorabile della folla». Dopo l'acquisizione pubblica, il capolavoro venne trasferito alla Galleria d'arte moderna, all'epoca ospitata dalle sale del Castello Sforzesco. «Nessuno sa dove fosse esattamente - riprende la direttrice dell'associazione Pellizza da Volpedo - perché non esiste una documentazione fotografica che la raffiguri». Si dice che furono i fascisti a farla sparire, relegandola nei depositi del Castello. Ma nemmeno loro resistettero al fascino del dipinto, rivalutando però la sua versione precedente, Fiumana, «più inquieta e meno pericolosa politicamente». La rivincita del Quarto Stato arrivò con la Liberazione e grazie ad Antonio Greppi, il primo sindaco del Dopoguerra che decise di riesumarlo, facendone un simbolo della città e portandolo nelle stanze del Comune. E lì rimase, sconosciuto ai più, fino agli anni Settanta. «Uscì da Palazzo Marino - racconta Scotti - dove era immerso tra i fumi dei politici, tutto sporco di nicotina. Si può dire che fosse un'opera quasi ignota dal punto di vista pittorico. Non veniva nemmeno considerata divisionista. Solo un'esposizione a Londra, alla Royal Academy le restituì il prestigio che meritava. Ricordo ancora i titoli entusiasti - ricorda l'esperta -: Londra ne fu davvero impressionata». Si procedette quindi a un restauro e si pensò che fosse il caso di trovare una sede museale consona al capolavoro, piuttosto che lasciarlo in preda alle sigarette degli assessori. «Ci sembrava un egoismo inutile tenerla tutta per noi - conferma l'allora sindaco socialista Carlo Tognoli - privando i cittadini di un'opera così importante». Nel 1981, dunque, traslocò a Villa Reale, dove rimase fino al dicembre scorso, quando Italo Rota, ne fece del dipinto il protagonista del nuovo museo del Novecento, posizionandolo nella scala che conduce all'ingresso come ponte simbolico tra l'ottocento e il Novecento. «È un'opera pittoricamente ottocentesca ma concettualmente del Novecento - riprende Scotti -. Prima di questa polemica stavamo organizzando una mostra che riunisse tutti gli studi e bozzetti: 35 lavori, tra cui Ambasciatori della fame e Fiumana. Il primo è oggi custodito in una collezione privata, il secondo è conservato alla Pinacoteca di Brera». Cosa succederà ora?». G.V. 19 agosto :43

5 «La rivoluzione non si fa spostando i quadri» - Milano - ilgiornale.it 1 di 1 03/10/ «La rivoluzione non si fa spostando i quadri» di Marta Bravi Vota Risultato Strumenti utili Carattere Salva l'articolo Invia a un amico Condividi su Facebook Condividi su Twitter Stampa Rss Pdf Marina Pugliese, critica d'arte e direttrice del Museo del Novecento come giudica la proposta dell'assessore alla Cultura Stefano Boeri di spostare il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo dal museo? «Un enorme passo falso. Vogliono fare la rivoluzione? Non si fa certo spostando i quadri, assumano i precari del museo». Come, scusi? «Sarebbe molto più rivoluzionario mettere in regola tutti i lavoratori precari...» Anche più di sinistra, se vogliamo... «Certamente, in un momento di crisi globale e di crisi della cultura mi sembra che non sia una priorità mettersi a smontare una delle poche cose che sono state fatte». Quanto verrebbe a costare traslocare l'opera a Palazzo Marino? «Difficile dirlo perch i costi di allestimento e di protezione dell'opera sono stati calcolati ad hoc, o meglio, è stata costruita una teca apposta antiproiettili, antivandalismi, antiriflessi. Per esporre la tela in quello spazio è stata costruita una passerella che collega la rampa delle scale alla sala. È stato fatto uno studio per illuminare la tela: tutto ciò è costato svariate centinaia di migliaia di euro. Anche a Palazzo Marino sarebbe necessario studiare un sistema di protezione o di sorveglianza, e un allestimento ad hoc. E comunque...» Cosa? «Il Quarto Stato è l'incipit del percorso espositivo perch così ha stabilito un concorso del Comune nel 2000 vinto dall'architetto Commenti Condividi la tua opinione con gli altri lettori de ilgiornale.it Leggi tutti i commenti Log in / Registrati alla community e lascia il tuo commento Italo Rota. Il bando prevedeva che l'opera fosse inserita nella torre, vero spazio pubblico aperto a tutti». Dal punto di vista museale cosa implicherebbe spostare l'opera? «Bhè si dovrebbe riconsiderare l'intero percorso espositivo. Poi rifare il catalogo del museo, i pannelli esplicativi. Non è stato facile organizzare la collezione intorno al Quarto Stato: si tratta di un'opera Divisionista di inizio secolo, mentre il resto della collezione Divisionista si trova alla Galleria di Arte Moderna. Abbiamo dovuto giustificare lo iato creato dall'opera, che rappresenta una frattura rispetto agli altri quadri dei primi del Novecento esposti». Pensa che quest'operazione porterebbe un danno di immagine al museo e alla città? «Non rispondo, ma il mio silenzio è eloquente». Come commenta il calo vertiginoso dei visitatori, passati da 180mila di Dicembre, quando aprì il museo, agli 8000 di Agosto? «Bhè è naturale che un museo che apre gratis in Duomo attiri migliaia di visitatori. Io lo dicevo: i numeri di dicembre avevamo un valore relativo, ma non mi stuipisce nemmeno che non ci siano visitatori a luglio e agosto: Milano non è una città turistica e ad agosto non c'è in giro nessuno. Detto ciò a giugno abbiamo avuto 20mila presenze, che sono tantissime». Ha parlato con l'assessore Boeri dopo la pubblicazione del post su Facebook? «No, ma mi ha stupito che si sia passati da un post su Facebook a un comunicato congiunto del sindaco nel giro di due giorni. Detto ciò, la casa dei milanesi è il museo del Novecento, e non Palazzo Marino. Non solo, il Quarto Stato si può sempre ammirare gratis, anche adesso. Boeri non si nemmeno preoccupato di pensare a un'opera da mettere al suo posto. Proietteremo Novecento di Bertolucci...». Ha pensato di dimettersi? «Sì eccome, anche perch sono lontana, la polemica mi ha rovinato la vacanza». aiuto

6 Pisapia ospite a Volpedo Silenzi sul «Quarto Stato» NEL PAESE DI GIUSEPPE PELLIZZA Pisapia ospite a Volpedo Silenzi sul «Quarto Stato» L' Internazionale e poi Fratelli d' Italia. Un' accoglienza da star, col paese tappezzato di manifesti per salutarne l' arrivo. Giuliano Pisapia a Volpedo, il paese natale di Giuseppe Pellizza e meta ogni anno in settembre di un happening socialista che richiama simpatizzanti da tutto il Nord Italia. Da qui Pisapia aveva lanciato dodici mesi fa la sua sfida: «Riunire la sinistra». E a Volpedo, il paese del Quarto Stato, Pisapia ieri è voluto tornare. Per dire che «bisogna liberarsi di Berlusconi che ha perso ogni credibilità» e che la sinistra «deve superare le antiche diffidenze». Applausi, ovazioni. A fianco del sindaco l' assessore al Commercio Franco D' Alfonso, uno degli animatori delle liste civiche pro Pisapia. Volpedo, ovvero il Quarto Stato. Sul destino del dipinto, simbolo ora del Museo del Novecento, Pisapia ha preferito glissare. In attesa che il «percorso» decisionale indicato da Stefano Boeri arrivi a destinazione. «Consulteremo i cittadini», aveva spiegato non più tardi di venerdì l' assessore alla Cultura, protagonista della «provocazione» agostana: «Spostiamo il Pellizza in sala giunta». Ne seguì un diluvio di polemiche. Ma anche tanti consensi e molti applausi. Il trasloco verso Palazzo Marino è ora rinviato sine die. Troppo complicato. Il silenzio del sindaco dice in questo senso più di mille parole: il Quarto Stato in marcia verso il Comune è destinato forse a rimanere un sogno. A.Se. RIPRODUZIONE RISERVATA Senesi Andrea Pagina 2 (25 settembre 2011) - Corriere della Sera 1 di 1 03/10/

Viaggio tra musei di Milano. Ariodante Serena V D Liceo Classico L. Costa La Spezia

Viaggio tra musei di Milano. Ariodante Serena V D Liceo Classico L. Costa La Spezia Viaggio tra musei di Milano Ariodante Serena V D Liceo Classico L. Costa La Spezia Chiesa di Santa Maria delle Grazie L'edificio rappresenta una tra le più importanti realizzazioni del Rinascimento ed

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

LE NOSTRE ULTIME INIZIATIVE RISERVATE AI SOCI

LE NOSTRE ULTIME INIZIATIVE RISERVATE AI SOCI LE NOSTRE ULTIME INIZIATIVE RISERVATE AI SOCI 25/10/14 Il Memoriale della Shoah Guidati dal suo progettista, l architetto Guido Morpurgo, i soci hanno potuto visitare il luogo dal quale sono stati deportati

Dettagli

PER COMINCIARE TOCCA CON GLI OCCHI, NON CON LE MANI

PER COMINCIARE TOCCA CON GLI OCCHI, NON CON LE MANI PER COMINCIARE CERCA LE OPERE NELLE SALE Su ogni carta trovi il disegno di un dettaglio tratto da un opera in mostra. SCOPRI NUOVE COSE sull arte e gli artisti con le domande, i giochi e gli approfondimenti

Dettagli

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori FRATELLI D'ITALIA spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori Di seguito vi proponiamo una serie di tematiche, presenti nello spettacolo teatrale, che possono

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Lia Goffi 23 gennaio 2014 PELLIZZA DA VOLPEDO, IL QUARTO STATO. GENESI DI UN DIPINTO

Lia Goffi 23 gennaio 2014 PELLIZZA DA VOLPEDO, IL QUARTO STATO. GENESI DI UN DIPINTO Lia Goffi 23 gennaio 2014 PELLIZZA DA VOLPEDO, IL QUARTO STATO. GENESI DI UN DIPINTO IL QUARTO STATO Giuseppe Pellizza da Volpedo, Il Quarto Stato, 1901, Milano, Museo del Novecento. Il monumento più alto

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

COME PARLARE DI CULTURA ONLINE

COME PARLARE DI CULTURA ONLINE Registro 6 COME PARLARE DI CULTURA ONLINE Consigli per gestire contenuti e pubblico creando un magazine di successo TIPS&TRICKS DI SIMONE SBARBATI INDEX 3 5 8 13 15 Introduzione Senza nome resta (sempre)

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3 PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... pazza! MODULO 3 Fino ad ora abbiamo lavorato sulla consapevolezza, identificando le 4 chiavi che ci servono per aver successo nel nostro

Dettagli

Se la nonna impenna la moto e cade La grande truffa dei falsi incidenti

Se la nonna impenna la moto e cade La grande truffa dei falsi incidenti Corriere della Sera http://www.corriere.it/cronache/11_settembre_29/fasano-nonna-moto-cade_b1ce4c46... Page 1 of 2 03/10/2011 stampa chiudi IL RECORD DI TARANTO, 321 INDAGATI. E LE FRODI FANNO SALIRE IL

Dettagli

1 di 5 11/01/2012 0.30

1 di 5 11/01/2012 0.30 1 di 5 11/01/2012 0.30 HOME S.O.S. CORRIERE S.O.S. AVVOCATO GALLERIA NUMERI UTILI JOB CONTATTI PUBBLICITÀ ATTUALITÀ CONCORSI COMMERCIO ANIMALI VINO SCUOLA INCHIESTE SANITÀ ITALIA SALUTE SOCIALE EVENTI

Dettagli

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte

Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte BERGAMO / L Oriocenter, centro commerciale a Bergamo, prolungherà grazie agli effetti della manovra Monti il suo orario di apertura fino a mezzanotte

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

IL PAESAGGIO VENEZIANO. Tra Vedut"mo, Romantic"mo ed. Impression"mo. A cura $ Tarabo%i Jessica

IL PAESAGGIO VENEZIANO. Tra Vedutmo, Romanticmo ed. Impressionmo. A cura $ Tarabo%i Jessica IL PAESAGGIO VENEZIANO Tra Vedut"mo, Romantic"mo ed Impression"mo A cura $ Tarabo%i Jessica PRESENTAZIONE Il tema della mostra d arte è il paesaggio veneziano: uno dei paesaggi più suggestivi al mondo

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015 RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015 Ottavo punto all O.d.G. O.d.G. del Consigliere Musa sulle celebrazioni matrimoniali in luoghi diversi della casa comunale Illustra il Consigliere

Dettagli

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE 18 PABLO PICASSO Nasce a Malaga in Spagna nel 1881. figlio di un professore di disegno. Dopo aver brillantemente compiuto gli studi presso l accademia

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

L'immagine di Venezia

L'immagine di Venezia L'immagine di Venezia 1) Discuti con i compagni. Hai mai visitato Venezia? Quale immagine hai di questa città? Quale sarebbe la tua reazione se dovessi vedere dei cartelloni pubblicitari simili sulla facciata

Dettagli

Promosso dall Amministrazione comunale di Lavagno. L ultima farfalla RENZO ZERBATO. L ultima farfalla. Con la collaborazione del prof.

Promosso dall Amministrazione comunale di Lavagno. L ultima farfalla RENZO ZERBATO. L ultima farfalla. Con la collaborazione del prof. Dopo il successo di Ierilaltro Promosso dall Amministrazione comunale di Lavagno Renzo Zerbato Torna con L ultima farfalla RENZO ZERBATO L ultima farfalla Con la collaborazione del prof. Giuseppe Corrà

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

IL PAESAGGIO VENEZIANO tra vedut"mo, romantic"mo ed impression"mo. A cura $ Tarabo%i Jessica

IL PAESAGGIO VENEZIANO tra vedutmo, romanticmo ed impressionmo. A cura $ Tarabo%i Jessica IL PAESAGGIO VENEZIANO tra vedut"mo, romantic"mo ed impression"mo A cura $ Tarabo%i Jessica PRESENTAZIONE Il tema della mostra d arte è il paesaggio veneziano: uno dei paesaggi più suggestivi al mondo

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai.

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Prima di tutto voglio farti i complimenti per l apertura mentale che ti ha portato a voler scaricare questo mini ebook. Infatti, non è da

Dettagli

La Carta dei servizi costituisce lo strumento attraverso cui il Museo comunica con i propri utenti e si confronta con loro.

La Carta dei servizi costituisce lo strumento attraverso cui il Museo comunica con i propri utenti e si confronta con loro. CARTA DEI SERVIZI CHE COS è LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei servizi costituisce lo strumento attraverso cui il Museo comunica con i propri utenti e si confronta con loro. La Carta individua i servizi

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

È una pagina web a cui chiunque può iscriversi e condividere informazioni con altre persone, di solito amici e familiari.

È una pagina web a cui chiunque può iscriversi e condividere informazioni con altre persone, di solito amici e familiari. di Pier Francesco Piccolomini Facebook l hai sentito nominare di sicuro. Quasi non si parla d altro. C è chi lo odia, chi lo ama, chi lo usa per svago, chi per lavoro. Ma esattamente, questo Facebook,

Dettagli

Turisti a Milano con AVIS

Turisti a Milano con AVIS Turisti a Milano con AVIS Programma visite guidate febbraio-maggio 2014 Continua l iniziativa AVIS di scoperta e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale della città di Milano con le visite

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Art Stories, Castello Sforzesco, il ponte levatoio

Art Stories, Castello Sforzesco, il ponte levatoio Art Stories, Castello Sforzesco, il ponte levatoio Viaggiare in Italia Il 60% dei beni culturali e artistici del pianeta è in Italia. Ma affrontare questa ricchezza non è sempre facile, soprattutto per

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 4 GLI UFFICI COMUNALI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 GLI UFFICI COMUNALI DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Scusi

Dettagli

"Mostra" Memorandum, le foto fatte (e che fanno) storia Clemente Marsicola parla della mostra dell ICCD" Maria Chiara Strappaveccia

Mostra Memorandum, le foto fatte (e che fanno) storia Clemente Marsicola parla della mostra dell ICCD Maria Chiara Strappaveccia "Mostra" Memorandum, le foto fatte (e che fanno) storia Clemente Marsicola parla della mostra dell ICCD" Maria Chiara Strappaveccia Il Memorandum. Festival di fotografia storica, arrivato ormai alla IV

Dettagli

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Report tratto da: Fare Soldi Online con Blog e MiniSiti Puoi distribuire gratuitamente questo ebook a chiunque. Puoi inserire i tuoi link affiliato. I segreti dei Blog

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

Cat. 9 CI. 8. Protocollo n. 4950 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Cat. 9 CI. 8. Protocollo n. 4950 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Cat. 9 CI. 8 Fase. 23 Protocollo n. 4950 Pratican. 9019 COMUNE di SAVONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DATA: 10 FEBBRAIO 2009 NUMERO: 26 OGGETTO: Settore Servizi alla Persona - Attività

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

CAMPAGNA Questa campagna pubblicitaria da me ideata, ha un tono simpatico e ha lo scopo di coinvolgere un target giovanile. Per far si che questo

CAMPAGNA Questa campagna pubblicitaria da me ideata, ha un tono simpatico e ha lo scopo di coinvolgere un target giovanile. Per far si che questo Claudia Andreoli CAMPAGNA Questa campagna pubblicitaria da me ideata, ha un tono simpatico e ha lo scopo di coinvolgere un target giovanile. Per far si che questo avvenga, oltre al classico manifesto pubblicitario,

Dettagli

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 La relazione di Sergio Veneziani contiene tutta la struttura dell idea che noi abbiamo di Auser attraverso gli strumenti per qualificare e migliorare,

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326

Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326 Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326 Intervento di Stefano Tabò Condivido molto, quasi tutto di quello che è

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.)

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) Questa è la storia di una donna perseguitata da un eco di una memoria, un sogno

Dettagli

in immagini Vittore Grubicy de Dragon, Verso il lago, 1896 olio su tela, cm. 64,5x55,5 LUCE E PITTURA IN ITALIA. 1850-1914

in immagini Vittore Grubicy de Dragon, Verso il lago, 1896 olio su tela, cm. 64,5x55,5 LUCE E PITTURA IN ITALIA. 1850-1914 LUCE E PITTURA IN ITALIA. 1850-1914 in immagini Dal 23 gennaio al 4 maggio 2003 il Museo Civico Giovanni Fattori di Livorno ospita la grande mostra Luce e pittura in Italia. 1850-1914, curata da Renato

Dettagli

dialoghi d Ark Nardo Goffi Architetto presenta: dialoghi d Ark 7 giugno 2011 N a r d o G o f f i a r c h i t e t t o

dialoghi d Ark Nardo Goffi Architetto presenta: dialoghi d Ark 7 giugno 2011 N a r d o G o f f i a r c h i t e t t o dialoghi d Ark Nardo Goffi Architetto presenta: dialoghi d Ark 7 giugno 2011 N a r d o G o f f i a r c h i t e t t o 1 di: Lorenzo Piscopiello Nardo Goffi, classe 1966, dopo una rocambolesca esperienza

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2008-2009 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: 3 Διάρκεια : 2 ώρες Ημερομηνία:

Dettagli

VERIFICA FINALE CORSO ITALIANO LIV. A1-A2 c/o Istituto E. Fermi

VERIFICA FINALE CORSO ITALIANO LIV. A1-A2 c/o Istituto E. Fermi NOME: Verona, 14 Novembre 2012 COGNOME: SCUOLA: VERIFICA FINALE CORSO ITALIANO LIV. A1-A2 c/o Istituto E. Fermi COMPRENSIONE ORALE a. Ascolta la canzone L'anno che verrà di Lucio Dalla e fai l'esercizio

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Migliora il tuo annuncio e ottieni più prenotazioni

Migliora il tuo annuncio e ottieni più prenotazioni Migliora il tuo annuncio e ottieni più prenotazioni La stagione estiva si avvicina ed è proprio questo il momento in cui i viaggiatori iniziano a concretizzare le proprie vacanze. Ora più che mai è importante

Dettagli

Nota importante all'articolo!

Nota importante all'articolo! Nota importante all'articolo! In seguito alla pubblicazione della seguente intervista ci sono giunte diverse segnalazioni attendibili che, contrariamente a quanto lasciato intendere nell intervista stessa,

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

AMACI Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani

AMACI Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani AMACI Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani L Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani nasce nel 2003 per rispondere all esigenza di costituire una politica culturale comune,

Dettagli

vuoto o una ferita" come dice Antonio Origgi.

vuoto o una ferita come dice Antonio Origgi. Cambiare la vita... dalla Auto-Osservazione Cambiare vita richiede prima di tutto una consapevolezza del punto reale in cui ci si trova adesso. Cambiare vita richiede poi una consapevolezza di cosa realmente

Dettagli

Questa non è una lezione

Questa non è una lezione Questa non è una lezione Sono appunti, idee su Internet tra rischi e opportunità. Che vuol dire non dobbiamo stare a guardare? È il Web 2.0... i cui attori siete voi Chi vi ha insegnato ad attraversare

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA BASKET: UNA SCUOLA DI VITA Un incontro speciale con il mondo della pallacanestro Lunedì 7 aprile 2014, le classi terze hanno incontrato il giocatore Jacopo Balanzoni della squadra della pallacanestro Cimberio

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

SCRIVERE UNA (BUONA) TESINA PER L ESAME DI STATO

SCRIVERE UNA (BUONA) TESINA PER L ESAME DI STATO SCRIVERE UNA (BUONA) TESINA PER L ESAME DI STATO di Aurelio Alaimo I. I. S. Caduti della Direttissima - Castiglione dei Pepoli (Bologna) aurelio.alaimo@iperbole.bologna.it (critiche, osservazioni e commenti

Dettagli

AMACI. Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani

AMACI. Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani AMACI Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani L Associazione dei Musei d Arte Contemporanea Italiani - nasce nel 2003 per rispondere all esigenza di costituire una politica culturale comune,

Dettagli

Il regolamento e i moduli di iscrizione e liberatoria sono disponibili sul sito del concorso: www.italialiberty.it/concorsofotografico

Il regolamento e i moduli di iscrizione e liberatoria sono disponibili sul sito del concorso: www.italialiberty.it/concorsofotografico Cultura Italia, un patrimonio da esplorare http://www.culturaitalia.it/opencms/it/contenuti/focus/_italian... 22/4/2013 "Italian Liberty", un concorso fotografico per riscoprire un epoca La competizione

Dettagli

МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК TELEFONINI CHE PASSIONE

МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК TELEFONINI CHE PASSIONE МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК ОБЛАСТЕН КРЪГ 01.02.2014 VIII клас I. PROVA DI COMPRENSIONE DI TESTI ORALI Per studiare la scheda avete 3 minuti. Sentirete il testo

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

MODULO DI PRENOTAZIONE.. pag. 5

MODULO DI PRENOTAZIONE.. pag. 5 PER LA SCUOLA PRIMARIA Indicato per tutte le classi ArteMa propone un programma di visite guidate con lo scopo di far conoscere la città, la sua storia, i suoi monumenti più significativi, i suoi grandi

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

Regole di buona scrittura

Regole di buona scrittura Regole di buona scrittura Cosa serve sapere prima di scrivere Questo documento non è completo né esaustivo riguardo i temi trattati e non contiene delle regole definitive ma solo dei punti cardine da cui

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

PRESENTAZIONE BIENNALE GIOVANI TRENTO 2012:

PRESENTAZIONE BIENNALE GIOVANI TRENTO 2012: PRESENTAZIONE BIENNALE GIOVANI TRENTO 2012: 1) Logo BIENNALE GIOVANI TRENTO 2012 2) Trento, Le gallerie di Piedicastello. 31 Marzo 10 Giugno 2012 : breve spiegazione generale del programma 3) A rebours

Dettagli

REPORTAGE. Roma. Il Museo Laboratorio della Mente I MUSEI DELLA PSICHIATRIA. A colloquio con POMPEO MARTELLI. Psichiatra Direttore del museo

REPORTAGE. Roma. Il Museo Laboratorio della Mente I MUSEI DELLA PSICHIATRIA. A colloquio con POMPEO MARTELLI. Psichiatra Direttore del museo REPORTAGE Roma. Il Museo Laboratorio della Mente I MUSEI DELLA PSICHIATRIA A colloquio con POMPEO MARTELLI Psichiatra Direttore del museo Non è un museo in senso stretto. La definizione corretta è laboratorio

Dettagli

www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY

www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY Visioni Andrea Zorzi NARADA La fine dei giorni copyright 2010, caosfera www.caosfera.it soluzioni grafiche e realizzazione Andrea Zorzi NARADA La fine dei

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA KazimirMalevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI AFFIDATI ALLA GESTIONE DELLA FONDAZIONE BRESCIA MUSEI (approvata dalla Giunta Comunale con delib. n. 1129 del 31.10.

CARTA DEI SERVIZI AFFIDATI ALLA GESTIONE DELLA FONDAZIONE BRESCIA MUSEI (approvata dalla Giunta Comunale con delib. n. 1129 del 31.10. CARTA DEI SERVIZI AFFIDATI ALLA GESTIONE DELLA FONDAZIONE BRESCIA MUSEI (approvata dalla Giunta Comunale con delib. n. 1129 del 31.10.2007) F O N D A Z I O N E INDICE 1. Introduzione... pag. 3 2. Presentazione

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

CANTIERE CULTURA: dal dire al fare pubblico e privato. ricerca e tecnologia. turismo.

CANTIERE CULTURA: dal dire al fare pubblico e privato. ricerca e tecnologia. turismo. CANTIERE CULTURA: dal dire al fare pubblico e privato. ricerca e tecnologia. turismo. Nuove opportunità di lavoro. innovazione per le smart cities Recupero, conservazione e prevenzione. Il caso del complesso

Dettagli

Il Quotidiano in Classe

Il Quotidiano in Classe Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati dagli studenti sul HYPERLINK "../Downloads/ ilquotidiano.it"ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Laura Torelli Supervisione

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ. Scuola dell'infanzia Cibeno Pile Scuola Primaria don Lorenzo Milani. L'ALFABETO delle fiabe si fa GIOCO

PROGETTO CONTINUITÀ. Scuola dell'infanzia Cibeno Pile Scuola Primaria don Lorenzo Milani. L'ALFABETO delle fiabe si fa GIOCO PROGETTO CONTINUITÀ Scuola dell'infanzia Cibeno Pile Scuola Primaria don Lorenzo Milani L'ALFABETO delle fiabe si fa GIOCO I primi giorni di aprile, tornati dalle vacanze di Pasqua, il postino ci porta

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del PRESIDENTE: Passiamo adesso al terzo punto all'ordine del Giorno, avente ad oggetto: " Approvazione Regolamento sponsorizzazione per la disciplina e la gestione dello spazio pubblicitario on-line sul sito

Dettagli

VACANZE IN ABRUZZO una straordinaria normalità

VACANZE IN ABRUZZO una straordinaria normalità VACANZE IN ABRUZZO una straordinaria normalità premessa Si fa un gran parlare in questi giorni di vacanze in Abruzzo (lo stesso Presidente del Consiglio è alla ricerca di casa) dopo le note vicende che

Dettagli