Fondato. nel bimestrale MONOGrAFICO DI CULtUrA DISTRIBUZIONE GRATUITA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fondato. nel 1989. bimestrale MONOGrAFICO DI CULtUrA DISTRIBUZIONE GRATUITA"

Transcript

1 Fondato nel 1989 DISTRIBUZIONE GRATUITA bimestrale MONOGrAFICO DI CULtUrA OttObre Numero Speciale XXXI I tottene di bassano nell Ottantesimo Anniversario della Fondazione /

2 Esclusivamente a Bassano del Grappa ph. Poci s

3 TOTTENE Un impennata lunga ottant anni Questo numero speciale de L Illustre bassanese è dedicato alla storia della famiglia Tottene di Bassano, le cui vicende professionali e personali si sono profondamente intrecciate per ottant anni con quelle dell agonismo, tanto nell ambito delle più classiche due ruote (in particolare del ciclocross) quanto in quello -roboante e avvincente- del motociclismo. Un brandello importante di memorie (non solo imprenditoriali) che, in considerazione dei grandi successi ottenuti, si inquadrano a pieno titolo nel panorama sportivo italiano e internazionale. Le pagine che seguono, curate da Andrea Minchio (coordinatore editoriale e co-fondatore di questa fortunata testata, il cui esordio risale all ormai lontano 1989), presentano -seppur in forma estremamente condensata- un appassionante excursus sugli eventi dei quali sono stati protagonisti dapprima Silvio, poi Franco, e ora i fratelli Daniele e Remo Tottene: un viaggio nel tempo, caratterizzato da una passione travolgente e contagiosa, sempre accompagnata da intuizioni felici e da grande lungimiranza. Importante il corredo iconografico che ricostruisce, attraverso la proposizione di immagini spesso spettacolari, le atmosfere di diverse epoche, calandoci in contesti temporali ben precisi: memorabile, in particolare, l epopea del Moto Club Tottene e delle competizioni dell allora nascente motocross, accompagnate dal fumo degli scappamenti e dal fango delle piste di mezzo mondo. Così come le testimonianze delle persone che hanno affiancato i Tottene nelle gare e nel lavoro; attestazioni di stima e simpatia, che ci aiutano a capire le ragioni di un successo dalle origini lontane e ora degno di essere celebrato. Giambattista Vinco da Sesso Direttore de L Illustre bassanese Da più di trent anni vado raccogliendo storie di Uomini e imprese della nostra regione. Queste ricerche, dai risultati incredibili, hanno dato vita alla Enciclopedia del Motorismo, Mobilità ed Ingegno Veneto, ora alla seconda edizione, ma anche alla Galleria con la stessa titolazione, che sarà la spina dorsale del nostro Museo nella prossima e futura sede del Polo Museale Santa Chiara. Un percorso di primati e primatisti, di storie più o meno grandi, tutte fatte da Uomini o Donne che hanno saputo mettere insieme ingegno, coraggio e costanza. Un insieme di elementi che possono smuovere le montagne. Come questa storia dei Tottene, partita con Silvio da una piccola officina a Ca Molin, per approdare in via Beata Giovanna a Bassano e oggi in modernissimi spazi in località Tre Ponti. Dalla riparazione alla costruzione di ottime biciclette, che primeggiarono nelle corse, alle motociclette rappresentate con varie marche, attività sviluppata con determinazione di figli e nipoti, sino ai grandi traguardi raggiunti con il Team Tottene, creato per gareggiare nel cross e nel trial, fino alla conquista di tre titoli nazionali e del mondiale 1991 con il pilota Parker. Tenacia, passione, coraggio, amore per il lavoro ben fatto, portano sempre a risultati di prestigio: migliori concessionari di moto del Veneto anche nell ambito della sicurezza, titolo prestigioso assegnato nel 2007 ai Tottene dalla rivista Motociclismo, mentre la Casa giapponese di cui sono concessionari esclusivi li ha celebrati come i loro migliori dealer d Italia! Bravi, é un esempio di aristocrazia del lavoro, é una storia di casa nostra da includere nell Enciclopedia e da raccontare con orgoglio. Nino balestra Presidente Fondazione Museo dell Automobile Bonfanti-VIMAR 3 L ILLUStre bassanese Bimestrale monografico di cultura a distribuzione gratuita dal 1989 ANNO XXIV N speciale / Ottobre Autorizzazione del Tribunale di Bassano del Grappa n 3/89 R.P. del Direttore responsabile: Giambattista Vinco da Sesso - Coordinatore editoriale e autore dei testi: Andrea Minchio redazione: Livia Alberton, Elena Trivini Bellini Hanno collaborato: Nino Balestra - Franco, Daniele e Remo Tottene Stampa: Arti Grafiche Bassano - Pove del Grappa (VI) - Iconografia: divieto totale di riproduzione con qualsiasi mezzo tiratura: 3000 copie - Pubblicità e informazioni: ; ; COPYrIGHt tutti i diritti riservati editrice ArtIStICA bassano Piazzetta delle Poste, Bassano del Grappa (VI)

4 I TOTTENE Una famiglia bassanese che ha scritto pagine importanti di storia del ciclismo e del motociclismo Due splendide dimore hanno fatto da cornice agli esordi professionali di Silvio Tottene: villa Morosini a Cartigliano, suo paese natio (a fianco), e villa Morseletto a Bassano, nei pressi della quale aprì la prima officina (in basso). Silvio tottene. Inarrestabile creatività C era una volta un osteria. Una di quelle case coloniche, dall architettura rustica e gentile al tempo stesso, che all inizio del Novecento trapuntavano la campagna veneta. La Grande Guerra era da poco terminata, lasciandosi alle spalle un eredità pesante, accentuata anche dagli esiti della terribile influenza spagnola. Ma la vita aveva prepotentemente ripreso il suo corso e la gente, orgogliosa della propria italianità, era tornata alle vecchie occupazioni, spinta dal desiderio di ricostruirsi un futuro. Nell osteria dei Tottene, in località Bruscaglie, presso Cartigliano, il lavoro non mancava: pochi chilometri a sud del Monte Grappa, teatro di passate battaglie, i contadini ora si affacenda- vano sui campi. E la sera un buon bicchiere di vino, accompagnato da qualche fetta di sopressa e da irrinunciabili partite a briscola, era l ideale per rinfrancare corpo e spirito dalle fatiche. Ma il piccolo Silvio, che -vassoio alla manoaiutava come poteva i genitori, non amava troppo servire ai tavoli. A lui, infatti, piacevano le biciclette! Ne aveva viste alcune qualche anno prima, durante il conflitto: di questi mezzi a due ruote, ancora relativamente giovani e per lui così strani, erano infatti dotati i reparti dei bersaglieri ciclisti, diretti al Grappa e al Piave, che passavano numerosi anche davanti alla grande villa Morosini-Cappello proprio a Cartigliano. Ora, negli anni Venti, se ne vedevano molte di più: le biciclette cominciavano a correre sulle

5 Due eleganti scudetti da bicicletta della Cicli Tottene, fondata da Silvio Tottene verso la metà degli anni Trenta, testimoniano la storica tradizione sportiva dell azienda.

6 Uno degli alfieri della Cicli Tottene di Bassano, il corridore Giorgio Battocchio, posa in studio per una cartolina-ricordo (seconda metà degli anni Trenta). Bersaglieri ciclisti durante la Grande Guerra. Il giovane Silvio Tottene ebbe modo di vederne alcuni reparti nelle campagne bassanesi: così si innamorò delle due ruote. Silvio Tottene, ragazzino, davanti a uno dei portoni dell osteria di famiglia a Bruscaglie di Cartigliano.

7 Un elegante bicicletta Tottene mod. Specialissima dal telaio in alluminio (inizio anni 70). strade imbiancate dell agro bassanese; sfrecciavano veloci tra le borgate e lungo i campi coltivati, inerpicandosi coraggiosamente anche sui tortuosi sterrati collinari del Pedemonte. Fu così che Silvio, giovanissimo ma saldo nelle idee, decise con lungimiranza di dedicarsi a un attività innovativa: con pochi mezzi, ma ricco di quell intraprendenza che ha fatto grande nel mondo l imprenditoria veneta, aprì infatti una piccola officina nei pressi di Ca Molin, vicino all attuale centro studi di Bassano. Qui eseguiva soprattutto riparazioni, il modo migliore per impratichirsi acquisendo in breve tempo molte conoscenze tecniche. Una scelta felice, la sua. Infatti le commesse cominciarono ad affluire copiose, nonostante l evidente mancanza di spazio. Così, per ovviare al problema e servire a dovere la clientela, Sivio si trasferì dapprima in via Ca Rezzonico e poi in via Beata Giovanna 29, nel cuore di Bassano. Era il 1932 e, senza saperlo, l appassionato meccanico di Cartigliano dava ufficialmente il via -giusto ottant anni fa- a un esemplare storia d impresa. Dinamico e vulcanico, nella nuova officina potè ampliare in breve tempo l offerta di servizi e sviluppare la sua vocazione commerciale: l officina Tottene garantiva infatti pronta assistenza a qualsiasi ora nella riparazione di bici e motociclette, quest ultime affiancate qualche anno dopo alle prime. Una specialità della ditta, oltre alla vendita dei veicoli e dei relativi accessori, era rappresentata dal noleggio, richiestissimo, che comportava la stabile disponibilità di un ottantina di bici. Fiore all occhiello l autonoleggio, con o senza autista, di una fiammante Fiat Balilla: un servizio prestigioso in seguito esteso ad altre vetture A fianco, in prima posizione Domenico Grego, campione italiano dilettanti di ciclocross nel 1973 e nel 1975, in sella a una bicicletta di Silvio Tottene durante una gara nazionale. Silvio Tottene con la moglie Placida Angelini e la loro primogenita Giuseppina in una foto degli anni Trenta.

8 Silvio Tottene in età matura, in sella a una bicicletta di sua produzione, con l amico Luigi Zanata al velodromo Mercante. La famiglia di Silvio e Placida Tottene (al centro della fotografia) in una foto del 1955: in alto, da sinistra, si riconoscono i figli Giuseppina, Gino, Albino; in basso, sempre da sinistra, Franco, Marilisa, Stefania e Silvia. Placida Tottene, in posa davanti alla storica bottega di via Beata Giovanna a Bassano. Il diploma di Volante d Oro dell Associazione Nazionale Autieri d Italia rilasciato a Silvio Tottene nel 1982 per la costante perizia dimostrata nel condurre autoveicoli per oltre 50 anni.

9 Il passaporto di Franco Tottene, rilasciato dalla Questura di Vicenza nel 1955, anno in cui partì per la Svizzera. quali la Fiat 1100 B e, per i meno esigenti, la più discreta Topolino. Sempre molto indaffarato nell attività, Silvio Tottene trovava tuttavia anche il tempo per dedicarsi ad altre passioni. Le corse in moto nei circuiti cittadini erano una di queste: dopo avere insegnato ai bassanesi come destreggiarsi alla guida di roboanti Gilera ed eleganti Ducati (le poche moto in circolazione erano le sue!), Silvio si scatenava infatti in sella a una Otto bulloni oppure a una Saturno Sport, bolidi equipaggiati con propulsori da 500 centimetri cubi che pilotava con navigata esperienza. Sportivo purosangue e coerente con le proprie scelte professionali, fu pure un amante del ciclismo, che praticò con buoni risultati sia nel cross che su strada. Non a caso, con tanto di marchio regolarmente depositato, costituì la Cicli Tottene divenendo un apprezzato costruttore. Le sue biciclette, realizzate a partire dalla metà degli anni Trenta e fino al 1970, erano particolarmente note per la qualità dei telai e, più in generale, per la cura con la quale venivano create. Una produzione di nicchia, estremamente quotata, che si contraddistingueva anche per il colore istituzionale: un verde metallizzato, noto nell ambiente come verde Tottene. Il naturale sbocco agonistico di questa piccola e grintosa realtà, divenuta nel tempo una scuola dalla quale uscirono altri costruttori, fu la squadra corse, destinata a competere con esiti più che apprezzabili a livello regionale e nazionale: tra i suoi ultimi testimonial, a partire dalla metà degli anni Sessanta, il campione ciclocrossista bassanese Domenico Grego. Una vita intensa e ricca di successi, quella di Silvio Tottene. Ma non furono sempre rose e fiori. Non mancarono infatti i momenti difficili, quelli delle scelte più delicate. Nel 1955, per esempio, un calo di lavoro lo costrinse ad assumere una decisione dolorosa, fortunatamente limitata nel tempo. Poco più di un triennio... Franco. Determinazione e buon senso Gabriele Gianfranco Tottene, classe 1943, ha il fisico dello sportivo e dimostra dieci anni di meno. Lo incontriamo in ufficio, ma potremmo benissimo trovarci ai bordi di una pista oppure all isola di Man, il paradiso dei motociclisti che ama frequentare. Al suo fianco la moglie Stefania, inseparabile compagna di vita e fatiche, nonché memoria storica della famiglia. Già, il Franco (tutti lo chiamano così) riprende le fila del discorso: Quell anno mio padre Silvio dovette affrontare una crisi grave e imprevista. Avrebbe potuto ristrutturare la ditta licenziando parte del personale e risolvere la situazione in A fianco Franco Tottene, nel 1959, in sella a una BMW appartenuta alla Wehrmacht. Con questa moto, alla quale il giovane aveva agganciato un carrozzino civile, Franco correva per le vie di Bassano meritandosi l appellativo di mato sul sidecar. Sopra La R75 venne prodotta dalla BMW fra il 1941 e il 44 per l esercito tedesco. Fornita di un differenziale impostabile anche per il fuoristrada, era facilmente manovrabile e si adattava a diversi terreni. Fu anche equipaggiata con la retromarcia.

10 10 Albino Tottene, uno dei figli di Silvio, in posa nel 1958 a fianco di una fiammante Lancia Augusta fuoriserie Spider (1936): tale auto, come accadeva anche per altre vetture, moto e biciclette, era destinata al noleggio (con o senza autista). Un elegante pagina pubblicitaria dell Officina meccanica Silvio Tottene & Figli dei primi anni Sessanta: a pie di pagina sono riportati i recapiti delle due sedi e la pronta assistenza a qualsiasi ora.

11 Franco Tottene in sella a una Benelli 500 nel 1958, davanti al negozio di via Beata Giovanna. modo drastico. Preferì non farlo, evitando così di lasciare senza prospettive i suoi collaboratori. Ma allo scopo di ridurre le uscite fu costretto a rinunciare, per qualche tempo, a una parte della famiglia. Decise infatti di mandarci in Svizzera, dove viveva sua sorella Isetta: avevo solo dodici anni quando partii per Basilea, assieme ai miei fratelli Albino e Giuseppina. All inizio fu quasi un trauma. Poi però ci abituammo al nostro nuovo status. Albino lavorava nell officina di 11 L OFFICINA DI PrIMOLANO All inizio degli anni Sessanta Franco Tottene aprì, assieme a suo fratello Albino, una filiale dell officina bassanese a Primolano. A quell epoca il centro vallivo rivestiva ancora una discreta importanza: posto lungo la Statale 47 per Trento, forniva infatti anche l accesso al Feltrino grazie alle famose Scale. Un punto strategico e poco servito, nel quale collocare un attività concepita per dare una pronta e buona assistenza (incluso il soccorso ACI) lungo due direttrici di traffico molto frequentate. Attrezzatissima, dava lavoro a un paio di collaboratori stabili, mentre i due fratelli si alternavano nella conduzione per potere seguire con il dovuto impegno pure la ditta di Bassano. Con il tempo Primolano perse progressivamente di importanza venendo di fatto tagliata fuori dal traffico. Dopo una decina d anni, segnati da un buon successo imprenditoriale, i Tottene decisero così di concentrarsi esclusivamente su Bassano.

12 La presentazione del Team Tottene in piazza Libertà a Bassano nel In primo piano, da sinistra, si riconoscono Maurizio Roman, Sergio Rigoni, Giacomo Bizzotto, Franco Tottene, Jodi Tellatin, Danilo Calmonte, Toni Tamiozzo, Miki Biasion, Peter Borgo e Paolo Milani. Franco Tottene, al centro della fotografia, con un gruppo di ragazzi (muniti di cattivissimi cinquantini) in gita a Enego nel 1961: iniziative come questa, organizzate con entusiasmo dall imprenditore bassanese erano frequenti e sempre molto apprezzate.

13 Dalla teoria alla pratica: al ruolo di team manager Franco Tottene ha affiancato pure quello di pilota da cross. Eccolo in azione, nel 1974, durante una gara. 13 nostro cugino Ernesto, Giuseppina serviva in casa e io mi davo da fare nel negozio di frutta e verdura della zia (aperto anche alla domenica). Verso il finire degli anni Cinquanta l economia bassanese riprese a tirare e i tre ragazzi Tottene poterono finalmente tornare in patria (reduci da un esperienza importante e in grado di parlare correntemente il tedesco). Era inoltre giunto il momento di sostenere Silvio, quasi cinquantenne, nella conduzione dell azienda. Attorno al 1965, dopo qualche anno di affiancamento, fu proprio Franco a prenderne le redini, coadiuvato dal fratello Gino: dal padre aveva ereditato l amore per lo sport e la passione per le due ruote. Ma era più portato sul piano commerciale e, soprattutto, disponeva di un fiuto particolare: la capacità di interpretare i cambiamenti. Socio del Moto Club Bassano e fondatore del Team Tottene -prosegue Franco- avevo infatti intuito l imminenza di un avvento importante: l era del motocross, specialità che avevo iniziato a praticare con entusiasmo io stesso. Conobbi l ing. Giuseppe Bianchi, allora titolare della Fiorentina Beta, blasonata ditta costruttrice e indiscussa leader di mercato: mi parlò, vide il lavoro svolto in officina, valutò la bontà dei marchi che già commercializzavo con successo (Ancillotti, Simonini, DKW, ecc.), apprezzò la passione con la quale seguivo i ragazzi impegnati nelle competizioni e... mi diede fiducia. Così, passo dopo passo, mi ritrovai alla fine degli anni Sessanta con l esclusiva per l intero territorio triveneto. Nel 1971 Franco Tottene rinunciò alla presidenza del Moto Club Bassano, che a suo avviso era eccessivamente orientato a favorire gli impegni agonistici su strada, non assegnando al cross quel giusto peso che ormai tale specialità aveva

14 Un Beta Cross Special 48 ore. Aggressivo e molto competitivo, si affermò prepotentemente nelle gare della sua categoria. Per i Tottene rappresentò un autentico successo agonistico e commerciale. Un Beta Camoscio da 48 cc. e alcuni libretti di istruzione di altre fortunate creazioni della casa costruttrice di Rignano sull Arno. Franco Tottene a Giavera del Montello (1978). assunto. Una decisione sofferta e ponderata, che lo portò in breve tempo a costituire un proprio sodalizio, il Moto Club Tottene Bassano, realtà subito vincente e competitiva. La prima conferma venne dai ragazzi del Team Tottene che, abbandonando la società giallorossa, lo seguirono in massa. Poi, a ruota (è proprio il caso di dirlo), giunsero le grandi affermazioni sportive in Italia e all estero. Nel cross, come nella regolarità e nel trial, fino alla conquista, con il pilota statunitense Trampas Parker, di ben tre titoli nazionali (125, 250 e 500) e del mondiale nel 1991.

15 L attrezzatissimo motorhome del Moto Club Tottene lungo una pista da cross, negli anni Settanta. Franco Tottene, pilota e team manager, al termine di una gara. Tra i suoi fans più fedeli, la moglie Stefania con i figli Daniele e Remo (quest ultimo praticamente cresciuto nell ambiente delle competizioni). Daniele e remo. Sulla cresta dell Honda Come nostro padre -interviene Daniele Tottene (classe 1967), figlio di Franco- anche io e mio fratello Remo (del 1977) siamo nati in bottega. A quattro anni scorrazzavo per l officina di via Beata Giovanna alla guida di una piccola moto a batteria. In seguito, ai tempi della scuola, non vedevo l ora (dopo avere terminato i compiti per casa) di fiondarmi nella ditta di papà e seguire il lavoro dei meccanici, ammirare i fiammanti pezzi esposti e scambiare qualche parola con gli appassionati. Verso la metà degli anni Settanta nella nostra officina accorrevano infatti a decine gli aficionados del motocross. Ragazzi un po più grandi di me che trasformavano il laboratorio in una succursale della piazza. Ricordo che tra i fanatici dei marchi che tiravano di più (Beta, Ancillotti, DKW, KTM...) figuravano anche Miki Biasion, che è stato campione triveneto della specialità, Paolo Milani, Walter Moro, Giampaolo Frau, Giacomo Bizzotto, Jodi Tellatin, Peter Borgo, Vittorio Trani, i mitici gemelli Pontoni, Maurizio Marchiori e Nico Alessi. Uno dei temi più trattati, assieme a quello delle elaborazioni, era rappresentato dalla programmazione delle competizioni. Molti di loro gareggiavano infatti per il nostro motoclub, scrupolosamente seguiti nelle preparazioni come nelle trasferte tanto dal papà e dallo zio quanto da due soci molto attivi e impegnati quali Toni Guglielmini e Toni Stevan. Verso la metà degli anni Ottanta a Daniele venne offerta la possibilità di misurarsi con se stesso nella conduzione della ditta. Franco era infatti alle prese con la realizzazione di una nuova sede, più ampia e funzionale, in località Tre Ponti. In quella circostanza ho dovuto veramente arrangiarmi, assumendo a tutti gli effetti la responsabilità della gestione: l organizzazione del magazzino ricambi e la parte commerciale vera e propria, una bella palestra per il futuro. Finalmente, nel fatidico 1986, i Tottene trasferirono l attività. Nei giorni del trasloco -interviene Remo- avevamo parcheggiato le nostre moto davvero dappertutto, perfino nel salotto di casa: la mamma invitava scherzosamente le sue amiche a visitarlo, ricco com era di preziose opere d arte. Finita la buriana, però, eravamo perfettamente organizzati e in grado di offrire un servizio all altezza delle migliori aspettative. E poi, proprio in quell anno, è avvenuta una svolta decisiva, destinata a imprimere un cambiamento radicale al nostro modo di lavorare: la rappre- 15 Daniele Tottene a otto anni, in sella a una moto Beta da 50 cc. (con tanto di maglia istituzionale del Moto Club Tottene).

16 Sotto, Daniele Tottene con Trampas Parker, anch egli pilota del Moto Club Tottene, campione del mondo di motocross nel 1991 (su Honda CR 250).

17 Thierry Marcon, pilota del Moto Club Tottene (su Honda CR 125), negli anni Novanta durante una competizione di motocross. Una Honda XL 125. Prodotta dal 1980 al 1985 e concepita per un uso misto Enduro/Stradale, disponeva di un motore a 4 tempi (con cambio a 5 marce). Una Honda XL 600 LM del Dotata di motore monocilindrico a quattro tempi, rappresentò un vero successo (commerciale, ma anche sportivo) per la casa giapponese. Daniele Tottene, in tuta, assieme alla moglie Nadia, anche lei appassionata motociclista. sentanza della Honda. Per i particolari presupposti che lo determinarono, l approdo dei Tottene alle giapponesi merita di essere ricordato. Se nel nostro club cominciarono a fare capolino le prime moto dagli occhi a mandorla -chiarisce Daniele- questo si deve proprio a un vecchio tagliaerba prodotto dalla casa alata: dopo dieci anni di indefesso servizio, funzionava ancora a meraviglia. Era robusto e affidabile, nonostante il duro lavoro svolto non si era mai rotto ed era anche facile da manutenere. Decidemmo così di verificare sul campo se pure le motociclette giapponesi godessero delle stesse prerogative. Sperimentammo quindi Yamaha, Suzuki, Kawasaki e, soprattutto, Honda. Furono in particolare quest ultime a stupirci: preparandone i motori in officina, non potemmo non ammirarne la superiore meccanica e affidabilità, dovuta a un eccellente concezione costruttiva e all impiego di materiali di primissima qualità. Un matrimonio azzeccato, quello fra i Tottene e

18 18 Sopra Una delle due sedi del Motosalone Tottene: si tratta della più recente, realizzata praticamente dirimpetto a quella storica (foto alla pagina a fianco). Posta lungo via Tre Ponti 7 a Bassano, si estende su un area di oltre quattromila metri quadrati. Per il futuro è già in previsione un nuovo ampliamento, destinato a migliorare ulteriormente la logistica interna. la Honda: innamorati del proprio lavoro in pochi anni i fratelli bassanesi sono stati infatti in grado di sviluppare enormemente l attività divenendo esclusivisti per la provincia di Vicenza. I tempi stavano inoltre cambiando e il mercato spostava il fulcro della produzione motoristica internazionale dal cross all enduro, specialità le cui gare venivano tarate sulla base di medie velocistiche e tempi d impiego prefissati. Tra le protagoniste di questa rivoluzione, verso la metà degli anni Ottanta, le Honda XL 250 e 500 (ma anche le Yamaha XT 500) rappresentarono un vero boom. Vocate per i grandi raid africani (è il caso della Honda XL 600 R Paris-Dakar), erano il mezzo ideale per gite fuori porta facendo la loro bella figura anche tra le vie cittadine. Piano piano -riprendono a una voce i fratelli Tottene- si è passati dal cross (con i cattivissimi motori a due tempi) all enduro (con i più rassicuranti quattro tempi). Con la stessa gradualità siamo poi giunti all era delle maxistradali, attuali regine del granturismo. Grazie alla Honda, che ha sempre investito molto nella formazione, abbiamo potuto crescere sotto tutti i punti di vista. E doveroso ricordare che da trent anni il nostro personale frequenta regolarmente i corsi di aggiornamento professionale. E noi stessi riponiamo il massimo valore nell organizzazione -accurata, attenta e rigorosa- di un buon servizio al cliente. Una filosofia precisa, accompagnata da un impegno lavorativo senza tregua, che si è concretizzata nella costruzione di un ulteriore sede, sempre ai Tre Ponti, dirimpetto a quella realizzata da Franco solo quattordici anni prima: un grande spazio di oltre quattromila metri quadrati nel quale si trovano l officina, varie sale espositive, i reparti dedicati all abbigliamento, agli accessori e al tuning (il settore del magazzino destinato al servizio personalizzato), nonché l area quick service (organizzata per un assistenza velocissima su corsia preferenziale). I clienti in attesa, che provengono numerosi anche da altre regioni, possono beneficiare di un mezzo di cortesia (magari per fare un po di shopping a Bassano), regalarsi qualche momento di relax su apposite poltrone massaggianti oppure cimentarsi sui simulatori di guida (utilissimi soprattutto per chi è ancora praticante). Dal 2006 anche la stampa nazionale segue con la massima attenzione l evoluzione del Motosalone Tottene. Quell anno, in collaborazione con l Ente Fiera di Milano e la Federazione Motociclistica Italiana, la rivista Motociclismo (vera bibbia del settore) ha premiato gli imprenditori bassanesi segnalandoli quali miglior concessionario del Veneto ; nel 2007 lo stesso

19 giornale ha designato i Tottene miglior concessionario per la promozione della sicurezza, mentre la Honda ha assegnato loro il primo premio nel Veneto per il servizio eccellente. Risultati ottenuti anche grazie all impegno di validi collaboratori, tra i quali va ricordato Beppe During, vero mago dei motori. Riconoscimenti ai quali se ne sono via via affiancati altri, sempre più prestigiosi: basta un occhiata al sito web (dal quale emerge anche l orgoglio della bassanesità) per rendersene conto: tra tutti spicca comunque la consacrazione dei Tottene, da parte della casa alata, quali migliori concessionari Honda d Italia. Da qualche tempo, inoltre, Daniele e Remo Tottene stanno coltivando un progetto davvero molto all avanguardia sotto il profilo dell educazione stradale e della sicurezza, cioè la realizzazione di un minicircuito didattico destinato in particolare ai motociclisti in erba: un intuizione della moglie di Daniele, Nadia, molto sensibile alle problematiche dei giovani in relazione all approccio con la strada. L idea -conclude Daniele- è quella di collocarlo tra le nostre due sedi, subito a nord della strada. Disponiamo infatti di un ampio spazio verde, ideale per la costruzione di una piccola pista e di un basso fabbricato, nel quale porre i box e le aule per la parte teorica. Lungo il circuito si potrebbero disporre diverse panchine per i genitori. Si tratterebbe, dunque, di un servizio destinato soprattutto ai quattordicenni, concepito con lo scopo di agevolare in sicurezza il loro ingresso nell universo stradale. Abbiamo pensato di chiamarlo Circuito del Vallo Visconteo, per richiamare alla memoria l opera ciclopica di Giangaleazzo Visconti (eseguita nel 1402), le cui tracce sono in parte visibili pure nella nostra proprietà.

20 Alcune vedute dell officina dei Tottene, cuore pulsante della loro attività. Attrezzatissimo e molto frequentato, il magazzino ricambi garantisce alla clientela un assistenza a 360 gradi. 20

21 Un giovanissimo Felics Zanata (attuale presidente del Veloce Club Bassano) in sella a una bicicletta Tottene, impegnato in una gara al Velodromo Mercante nel testimonianze Ho conosciuto Silvio Tottene nei primi anni 60. Al lavoro nell officina di via Beata Giovanna, stava sagomando un telaio di bicicletta. Ricordo che rimasi letteralmente affascinato dalla sua arte: plasmava l acciaio con la sensibilità dello scultore, senza fatica, quasi modellasse la creta o il gesso. Incarnava in pratica quella figura di maestro artigiano che oggi purtroppo non esiste più. Altro che telai realizzati in Cina e poi personalizzati in Italia con la griffe! Silvio Tottene li costruiva su misura, adattandoli alla morfologia degli atleti. Con sapienza, con amore, con precisione. Insomma, per il sottoscritto è stato un colpo di fulmine. Tanto è vero che da allora decisi di gareggiare con le sue biciclette e con la sua squadra. Una scelta che fu coronata dal successo sportivo, soprattutto nel ciclocross (nel 73 e nel 75 ho vinto il titolo italiano dilettanti), e dalla nascita di un amicizia autentica, destinata a durare negli anni. Un amicizia della quale sono orgoglioso ancora oggi, e non solamente per gli aspetti affettivi. Silvio Tottene, in ambito ciclistico, era infatti una vera autorità. Nel 1966 eravamo a Prato, in Toscana, in occasione di una gara alla quale presenziava l indimenticato Gino Bartali. Appena i due si videro, si corsero incontro: un abbraccio profondo e prolungato, a suggello di una frequentazione antica e una stima inalterata. Ma Silvio non era solo un valente costruttore (un maestro che ha insegnato il mestiere a fior di futuri industriali, alcuni dei quali ancora felicemente attivi a Rossano Veneto) e un grande amante del ciclismo sportivo (come agonista e come team manager): è stato pure un imprenditore lungimirante, animato da un sano spirito commerciale. Una persona che sapeva vedere avanti. Sulla qualità delle sue biciclette non si discuteva (molti gli accorgimenti tecnici e le soluzioni ingegnose, spesso all avanguardia) e, nelle gare degli anni Settanta, la Cicli Tottene spopolava. Merito anche, a onor del vero, di una squadra affiatata, un gruppo di agonisti agguerriti e uniti da un formidabile spirito di corpo. Squadra che Silvio seguiva con una passione che rasentava il fanatismo e che, in più di un occasione, lo ha portato a fare coincidere gli impegni ciclistici con le gite domenicali assieme alla moglie Placida (non troppo entusiasta di tali concomitanze). Il figlio Franco ne ha seguito con successo le orme, anche se nell ambito del settore motoristico. Ed eguale capacità hanno ora i nipoti Daniele e Remo, la cui concessionaria Honda è un esempio di efficienza e professionalità. Ecco, a questi due ragazzi, così bravi e volonterosi, vorrei suggerire una idea: quella di organizzare, a cadenza periodica (per esempio biennale), un memorial ciclistico in ricordo del loro nonno. Credo sarebbe una cosa giusta, soprattutto se pensiamo a quanto il mio amico Silvio ha dato allo sport delle due ruote. Domenico Grego Campione Italiano Dilettanti di ciclocross La prima competizione ciclistica della mia vita è avvenuta nel 1975, quando avevo nove anni. Al Velodromo Mercante, terminato solo poco tempo prima, era stata infatti organizzata una manifestazione particolare, aperta a tutti i ragazzi del territorio. In quella circostanza, dopo una certa insistenza da parte mia, ero stato accompagnato da papà Luigi. Sebbene non possedessi ancora una bicicletta adatta, covavo già una speciale passione per le due ruote; un sentimento certamente ereditato da lui, che per oltre quarant anni è stato una delle colonne del Veloce Club Bassano e del ciclismo giallorosso in genere. La gara consisteva in un solo giro di pista, cronometrato e con partenza da fermo. Ai concorrenti, che si cimentavano uno alla volta in questa impresa, veniva assegnata una bicicletta, messa a disposizione dalla Cicli Tottene 21

impegnato a fare conoscere coloro che attorno al mondo delle due ruote, ed a quello agonistico in particolare,

impegnato a fare conoscere coloro che attorno al mondo delle due ruote, ed a quello agonistico in particolare, L atto unico di narrazione La fatica di Charly ha raccontato le vicende della 18 Museo del ciclismo Madonna del Ghisallo tappa del Giro d Italia 1956 del mitico Monte Bondone. Ha preso spunto dalla vicenda

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

N e w s a z i e n d e

N e w s a z i e n d e N e w s a z i e n d e pilla, lo stile ha un volto Intervista a Ivo Sedazzari, il designer che da oltre trent anni collabora con l azienda vicentina nella creazione degli oggetti d arte funeraria. Un sodalizio

Dettagli

People do not decide to become extraordinary, they decide to accomplish extraordinary things...

People do not decide to become extraordinary, they decide to accomplish extraordinary things... People do not decide to become extraordinary, they decide to accomplish extraordinary things... di Marco Pirani - foto: Luca Molina (fotografo ufficiale Kessel Racing) - modella: Dana Kessel [ Unghie &

Dettagli

La ricetta del campione

La ricetta del campione La ricetta del campione INGREDIENTI Passione Coraggio Forza di volontà Grinta Onestà Impegno Costanza Sacrificio Umiltà Tenacia Gioia Temperamento Unione Sportività Sicurezza Astuzia Amicizia Rispetto

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione Fare sport: tra tradizione e innovazione Lo sai papa, che quasi mi mettevo a piangere dalla rabbia, quando ti sei arrampicato alla rete di recinzione, urlando contro l arbitro? Io non ti avevo mai visto

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

Il garage Informazioni per il PD

Il garage Informazioni per il PD Informazioni per il PD 1/8 Compito Gli alunni imparano come funziona un moderno garage e che profili professionali hanno le persone che vi lavorano. Obiettivo Gli alunni conoscono un garage. Materiale

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

99^ GIRO D ITALIA: PRESENTATE A MILANO LE MAGLIE 2016 E LA NUOVA MADRINA, GIORGIA PALMAS

99^ GIRO D ITALIA: PRESENTATE A MILANO LE MAGLIE 2016 E LA NUOVA MADRINA, GIORGIA PALMAS 99^ GIRO D ITALIA: PRESENTATE A MILANO LE MAGLIE 2016 E LA NUOVA MADRINA, GIORGIA PALMAS Presenti al vernissage anche Giacomo Nizzolo (vincitore della Maglia Rossa al Giro 2015), il pilota di moto Marco

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Tutta un altra storia

Tutta un altra storia Elisabetta Maùti Tutta un altra storia Come spiegare ai bambini la diversità Illustrazioni di Salvatore Crisà Indice Introduzione 9 Il principe con due piedi destri (Cos è normale?) 13 E tu da dove vieni?

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

autobusiness CHI Chi è stanco dei soliti regali e vuole utilizzare un oggetto di distinzione per comunicare al meglio la propria immagine aziendale.

autobusiness CHI Chi è stanco dei soliti regali e vuole utilizzare un oggetto di distinzione per comunicare al meglio la propria immagine aziendale. AUTOBUSINESS autobusiness CHI Chi è stanco dei soliti regali e vuole utilizzare un oggetto di distinzione per comunicare al meglio la propria immagine aziendale. QUANDO Quando non basta una cosa qualunque,

Dettagli

Ho deciso di sostituire le parti economiche con altre di maggiore qualità sempre restando negli anni 50 in modo di valorizzare maggiormente la bici.

Ho deciso di sostituire le parti economiche con altre di maggiore qualità sempre restando negli anni 50 in modo di valorizzare maggiormente la bici. Bici corsa anno 1959 dal 1916 - Roma Quando sono entrato in contatto con la proprietaria di questa bici, la Sig.ra GABRIELLA, per fornirle una valutazione di mercato, non nascondo che desideravo avere

Dettagli

Successo di pubblico per il Raduno Auto Storiche Città di San Lorenzo Nuovo In: Motori, San Lorenzo Nuovo, Sport 8 settembre 2012-11:25

Successo di pubblico per il Raduno Auto Storiche Città di San Lorenzo Nuovo In: Motori, San Lorenzo Nuovo, Sport 8 settembre 2012-11:25 Successo di pubblico per il Raduno Auto Storiche Città di San Lorenzo Nuovo In: Motori, San Lorenzo Nuovo, Sport 8 settembre 2012-11:25 SAN LORENZO NUOVO Grande successo di iscritti e di pubblico alla

Dettagli

Credevo di essere un fisico

Credevo di essere un fisico Credevo di essere un fisico Giorgio Roncolini CREDEVO DI ESSERE UN FISICO biografia www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Giorgio Roncolini Tutti i diritti riservati A mia moglie Anna Ai miei figli

Dettagli

Assicurazioni Veicoli Storici

Assicurazioni Veicoli Storici Assicurazioni Veicoli Storici Assicurazioni e Consulenze per Veicoli Storici Ufficio Veicoli Storici tel. 0382.1901562 Fax 0382.21324 Cellulare 3396914556 e.mail: storiche187@gmail.com convenzioni assicurative

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

Capire i conflitti Praticare la pace centenario della Grande Guerra Capire i conflitti Praticare la pace. tema del conflitto

Capire i conflitti Praticare la pace centenario della Grande Guerra Capire i conflitti Praticare la pace. tema del conflitto Progetto Scuola 2014-18 Capire i conflitti Praticare la pace Quando si parla di guerra si parla spesso di vinti e vincitori, qui invece ci sono storie di persone partecipante del 2012 In occasione del

Dettagli

proposta di legge n. 119

proposta di legge n. 119 REGIONE MARCHE 1 CONSIGLIO REGIONALE proposta di legge n. 119 a iniziativa del Consiglio provinciale di Pesaro e Urbino ai sensi dell articolo 30 dello Statuto e della l.r. 5 settembre 1974, n. 23 presentata

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto.

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. Attività: ascolto di un racconto. La bambola diversa Lettura dell insegnante

Dettagli

SCHEDA n 3. Come possiamo utilizzare tutte le date e le informazioni del nostro albero genealogico?

SCHEDA n 3. Come possiamo utilizzare tutte le date e le informazioni del nostro albero genealogico? SCHEDA n 3 3) Costruzione di un grafico temporale individuale con le quattro generazioni a confronto. Come possiamo utilizzare tutte le date e le informazioni del nostro albero genealogico? Possiamo costruire

Dettagli

Ricordate la Zanzaia? La signora piccolina, con viso scarno, pomelli rossi sanguigni, occhi grandi e sporgenti, moglie del bottegaio Luigi Zana?

Ricordate la Zanzaia? La signora piccolina, con viso scarno, pomelli rossi sanguigni, occhi grandi e sporgenti, moglie del bottegaio Luigi Zana? Appendice La mia permanenza a Novara fu di circa due anni, sino al luglio del 1958, in cui lasciai definitivamente il Corpo, a- vendo trovato una più confacente sistemazione lavorativa all interno della

Dettagli

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Intervento di Franco Gervasoni, direttore SUPSI SALUTO - Consigliere di Stato, Manuele Bertoli - Capodicastero Educazione, culto e partecipazioni comunali del Municipio

Dettagli

La guerra e la bambina 1938-1948

La guerra e la bambina 1938-1948 La guerra e la bambina 1938-1948 Tea Vietti LA GUERRA E LA BAMBINA 1938-1948 racconto Dedico questi appunti di guerra ai miei figli: Antonella e Alberto e ai miei nipoti: Fabio, Luca, e Alessia, perché

Dettagli

DOLOMITI A 360 - PASSIONE E SOLIDARIETÀ di Giuseppe Rinaldi

DOLOMITI A 360 - PASSIONE E SOLIDARIETÀ di Giuseppe Rinaldi DOLOMITI A 360 - PASSIONE E SOLIDARIETÀ di Giuseppe Rinaldi Ci sono date nella nostra vita che difficilmente ci scorderemo, la mia è quella dell 11 settembre 2011. Tanti presupposti di questa esperienza

Dettagli

Consel Divisione Eventi per XX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori

Consel Divisione Eventi per XX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori Consel Divisione Eventi per XX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori VARESE TERRA DI MOTORI Un grande evento sintesi di passione, lavoro e cultura tipici del territorio Varesino. A 80 anni dalla

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370 Buongiorno a tutti. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Rettore che questa mattina ci ha onorato

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

Lidia e Rolando Lidia aveva appena 15 anni quando ha conosciuto Rolando, che di anni ne aveva 21. Rolando era un appassionato giocatore di calcio e lei una tifosa, si sono incontrati dunque ad un campo

Dettagli

Storie di uomini e moto veloci

Storie di uomini e moto veloci Storie di uomini e moto veloci morbidelli il documentario Prima della velocità, del rischio, dell adrenalina e del rumore, c era lei. La passione. Quando Giancarlo Morbidelli è entrato nel retrobottega

Dettagli

Anima conviviale testo Annarita Triarico Foto Villa la Bianca

Anima conviviale testo Annarita Triarico Foto Villa la Bianca Xxxx testo Annarita Triarico Foto Villa la Bianca Un amorevole restauro conservativo ha trasformato la villa che fu dello scrittore e critico letterario Cesare Garboli in un accogliente guest house di

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

ROSSOCORSA: STORIA DI UN AZIENDA DI SUCCESSO

ROSSOCORSA: STORIA DI UN AZIENDA DI SUCCESSO EMOZIONI IN PISTA ROSSOCORSA: STORIA DI UN AZIENDA DI SUCCESSO Rossocorsa, un simbolo da sempre legato alle auto stradali e da competizione del Cavallino Rampante e del Tridente. La storia di Rossocorsa

Dettagli

giornodi ordinaria nail art

giornodi ordinaria nail art U&B Story / lettrici doc di Marco Pirani foto Max Salani un giornodi ordinaria nail art» Paolo Caprioni, affermato hair stylist e make up artist, vanta nel suo curriculum la cura del look di numerose star

Dettagli

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C P A G I N A 1 UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C Giorno 27 novembre, noi alunni della classe 5^ A Primaria del plesso Romana, ci siamo recati presso la sede centrale dell Istituto comprensivo Piero

Dettagli

CLUB Il Tennis Club Ca del Moro nasce, nel 1976, al Lido di Venezia, vicino a Malamocco, per l iniziativa di un privato. .01.02

CLUB Il Tennis Club Ca del Moro nasce, nel 1976, al Lido di Venezia, vicino a Malamocco, per l iniziativa di un privato. .01.02 dal 1976 CLUB Il Tennis Club Ca del Moro nasce, nel 1976, al Lido di Venezia, vicino a Malamocco, per l iniziativa di un privato. Situato a due passi dal mare, tra la vegetazione tipica dell isola e gli

Dettagli

MODELO DE CORRECCIÓN

MODELO DE CORRECCIÓN ESCUELAS OFICIALES DE IDIOMAS DEL PRINCIPADO DE ASTURIAS PRUEBA ESPECÍFICA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL INTERMEDIO DE ITALIANO SEPTIEMBRE 2013 COMPRENSIÓN ORAL MODELO DE CORRECCIÓN HOJA DE RESPUESTAS EJERCICIO

Dettagli

PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO NOI, VOI. STESSA STRADA, STESSO SUCCESSO Pubblicità o sponsorizzazioni? Ti stai chiedendo cosa dovresti guadagnarci

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni

Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni culturali e delle attività culturali. Noi Dottori Commercialisti

Dettagli

Le gemelle del fumetto che hanno fatto un bel regalo all Avis... Non sono tante, le donne, nel panorama del

Le gemelle del fumetto che hanno fatto un bel regalo all Avis... Non sono tante, le donne, nel panorama del Le gemelle del fumetto che hanno fatto un bel regalo all Avis... Non sono tante, le donne, nel panorama del fumetto italiano. Sia come sceneggiatrici ed autrici, sia come disegnatrici, il gentil sesso

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

Le frasi sono state mescolate

Le frasi sono state mescolate Roma o Venezia? 1 Questo percorso ti aiuterà a capire che cosa sia e come si costruisca un testo argomentativo Nella prossima pagina troverai un testo in cui ad ogni frase corrisponde un diverso colore.

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI:

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: 1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: L Asilo nido è un servizio essenziale per noi genitori lavoratori, sarebbe impossibile concepire l assenza di un servizio

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

Ha costruito la sua vita partendo da un

Ha costruito la sua vita partendo da un Emigranti_libro:Sarajevo_libro 17-04-2009 10:23 Pagina 71 GIUSEPPE MARINONI Una pedalata lunga da Rovetta al Quebec Ha costruito la sua vita partendo da un sogno. Ha seguito l istinto, il richiamo del

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

Anche quest anno il suo obbiettivo è quello di ottenere il massimo nel Campionato Europeo di Trial e in quello Mondiale.

Anche quest anno il suo obbiettivo è quello di ottenere il massimo nel Campionato Europeo di Trial e in quello Mondiale. La ditta Sembenini è una realtà che da oltre novant anni è sinonimo di due ruote, a Riva del Garda ma non solo. Con il marchio Honda si classifica tra i migliori concessionari del Nord Italia e nel mondo

Dettagli

Una storia di famiglia

Una storia di famiglia MINI SERVICE Una storia di famiglia Celestino Ebe Alla vigilia della seconda guerra mondiale fu coraggiosamente inaugurata, in via Concordia a Lugano/Cassarate, una delle prime aziende operanti nel settore

Dettagli

La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne

La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne materiali www.samuelbeckett.it La casa di Beckett a Ussy-sur-Marne di Larry Lund Nel 1953, con la somma ereditata dopo la morte della madre, Samuel Beckett acquistò una piccola casa a Ussy-sur- Marne,

Dettagli

il complesso si sviluppa su un area totale di 74.000 m 2, di cui 23.000 m 2 coperti, con 2.000 m 2 di galleria storica (una delle più importanti per

il complesso si sviluppa su un area totale di 74.000 m 2, di cui 23.000 m 2 coperti, con 2.000 m 2 di galleria storica (una delle più importanti per il complesso si sviluppa su un area totale di 74.000 m 2, di cui 23.000 m 2 coperti, con 2.000 m 2 di galleria storica (una delle più importanti per i veicoli industriali in Italia), 8.000 m 2 di esibizione

Dettagli

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale all improvviso nella vita la dialisi peritoneale Ivo SaglIettI Un ringraziamento ai medici e infermieri del gruppo della dialisi peritoneale e a tutti i pazienti che con fiducia mi hanno aperto la loro

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010

Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010 Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010 Numerose sono state le competizioni, per le varie discipline e per numerose classi. Mi limito qui ad uno scorcio che ho ritenuto di osservare con maggior interesse

Dettagli

PREFAZIONE Bona Borromeo

PREFAZIONE Bona Borromeo 8 PREFAZIONE Bona Borromeo Mi sento molto lusingata di presentare questo piacevolissimo libro sulla fotografia dei giardini, anche se non sono mai stata un abile fotografa nè una brava floricoltrice. Il

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Rally Passion. Stagione agonistica 2007

Rally Passion. Stagione agonistica 2007 Rally Passion 2008 Stagione agonistica 2007 Presentazione Struttura sportiva nel settore delle corse automobilistiche soprattutto nei rally; riconosciuta dal CONI, fondata a Bassano del Grappa su una base

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

GRUPPO DI EBREI ADOTTATI

GRUPPO DI EBREI ADOTTATI GRUPPO DI EBREI ADOTTATI Il 15 giugno 2009, pranzai presso la Villa Immacolata a Torreglia (PD), nello stesso tavolo con la signora Alberoni Angelina detta Imelda di Vigodarzere. In quella circostanza

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli QUADERNO DI LAVORO PER I GENITORI attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli Percorso per genitori di studenti/studentesse in uscita dalla scuola

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno?

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno? Lo sviluppo dei Talenti per la crescita. Un confronto tra aziende e istituzioni ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano L Italia cerca talenti. Sembra incredibile, ma in uno scenario di crisi del mercato

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO ANICA, TRA PASSATO E FUTURO Documentario di Massimo De Pascale e Saverio di Biagio Regia di Saverio Di Biagio PREMESSA Il rischio di ogni anniversario è quello di risolversi in una celebrazione, magari

Dettagli

In collaborazione con le Botteghe storiche di Castello Tesino

In collaborazione con le Botteghe storiche di Castello Tesino COMUNE DI CASTELLO TESINO Castello Tesino Le Botteghe Storiche com era di Castello Tesino In collaborazione con le Botteghe storiche di Castello Tesino - ALIMENTARI MORANDUZZO - BAR AL PONTE - BAR TRATTORIA

Dettagli

VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello)

VALNONTEY - RIFUGIO SELLA CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello) VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello) Finalmente. E tanto tempo che sento parlare di questo giro ad anello (Valnontey, Rifugio Sella, casolari dell Herbetet, Valnontey) che

Dettagli

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di customer satisfaction, condotta dall Ufficio II della Direzione Centrale

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Le persone che hanno creduto in lui hanno potuto contribuire alla nascita del team, e non solo, ma di giorno in giorno il team si è sviluppato grazie

Le persone che hanno creduto in lui hanno potuto contribuire alla nascita del team, e non solo, ma di giorno in giorno il team si è sviluppato grazie presenta LA SUA STORIA Francesco Maria Conti, nato il 29 febbraio del 1964 a Desio e residente in Svizzera, ha dimostrato sempre un vivo interesse per le macchine. Allo sviluppo di questa sua passione

Dettagli

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 CONCEPT Villa d Este ha da tempo valorizzato il proprio legame con la storia del design automobilistico, accogliendo nella sua collezione d arte una Alfa Romeo 6C 2500 SS Coupé

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

Renato Carcatella AVEVO ALTRO A CUI PENSARE. renatocarcatella@sangiorgioweb.it

Renato Carcatella AVEVO ALTRO A CUI PENSARE. renatocarcatella@sangiorgioweb.it Renato Carcatella AVEVO ALTRO A CUI PENSARE renatocarcatella@sangiorgioweb.it 2 I proventi della vendita destinati all'autore saranno interamente devoluti all ABA (Associazione senza fini di lucro impegnata

Dettagli

Le più belle MASERATI DA!GARA DAL!1926 AD OGGI. Giancarlo Reggiani

Le più belle MASERATI DA!GARA DAL!1926 AD OGGI. Giancarlo Reggiani Le più belle MASERATI DA!GARA DAL!1926 AD OGGI Giancarlo Reggiani 1 Le più belle MASERATI DA!GARA dal 1926 ad oggi Fotografie: Francesco e Giancarlo Reggiani Testi e progetto grafico: Giancarlo Reggiani

Dettagli

2011 Anno Europeo del volontariato

2011 Anno Europeo del volontariato L'avete fatto a me Cooperazione e Sviluppo per la salute nei P.V.S. Medici, infermieri, psicologi, educatori e amministrativi Volontari per la Formazione del personale locale a Sud del Mondo. Anno 8, n.

Dettagli

CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA

CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA ISTITUTO PARITARIO D.M. 15.02.2014 Liceo Internazionale Quadriennale IL NUOVO MODO DI FARE SCUOLA. WWW.LICEOINTERNAZIONALE.ORG Liceo Internazionale Quadriennale In

Dettagli

Mio figlio ha ricevuto in

Mio figlio ha ricevuto in Appunti di una Lego terapia Mio figlio ha ricevuto in regalo per i suoi 5 anni la casetta Lego. Consiglio di acquistarlo per le sue potenzialità psicopedagogiche. Il piccolo G. ha subito proiettato se

Dettagli

COME ORGANIZZARE IN ORATORIO UN GRAN PREMIO MOTORATORIO

COME ORGANIZZARE IN ORATORIO UN GRAN PREMIO MOTORATORIO Dal mese di settembre 2011 il kit MOTORATORIO è passato alla gestione diretta di due oratori. Potete richiedere i KIT a : 1. ORATORIO SAN DOMENICO SAVIO SESTO SAN GIOVANNI (MI) scaricando gli appositi

Dettagli