qui sono, qui resto LEONCAVALLO SPA VIA WATTEAU 7 MILANO LEONCAVALLO SPA BILANCIO SOCIALE 2009 SETTEMBRE 2010 SPAZIO PUBBLICO AUTOGESTITO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "qui sono, qui resto LEONCAVALLO SPA VIA WATTEAU 7 MILANO LEONCAVALLO SPA BILANCIO SOCIALE 2009 SETTEMBRE 2010 SPAZIO PUBBLICO AUTOGESTITO"

Transcript

1 LEONCAVALLO SPA SPAZIO PUBBLICO AUTOGESTITO BILANCIO SOCIALE 2009 SETTEMBRE 2010 qui sono, qui resto LEONCAVALLO SPA VIA WATTEAU 7 MILANO

2 qui sono, qui resto QUI SONO, QUI RESTO Introduzione 5 L assemblea del lunedì 6 Cenni storici 6 Associazione Mamme Antifasciste del Leoncavallo 7 LE STRUTTURE DI FINANZIAMENTO E COOPERAZIONE Foresta delle idee 9 Hemp bar 14 Baretto 15 La cucina popolare 16 I LABORATORI Laboratorio foto-seri-grafico 18 Laboratorio di comunicazione 19 Laboratorio di informatica 24 Laboratorio di teatro 25 Cirt 27 La Bombonera 28 Laboratorio Outlines 29 LA PROGRAMMAZIONE CULTURALE Eventi 30 Sound splatters, Brain splatters, Openears, Cambiare musica 33 AREA COM L HUB della Rete 36 Segreteria 36 Radio Onda d Urto 37 INIZIATIVE PER LA POLIS Creative Commons 38 Festa della semina e del raccolto 39 Accoglienza 40 RENDICONTO SINTETICO 2009 Consuntivo 43

3 In questi anni il Leoncavallo QUI SONO, QUI RESTO ha prodotto accoglienza, socialità e culture alternative rivolte ai giovani e ai meno giovani, milanesi e non. Si presenta ai cittadini, ai frequentatori, agli amici e ai compagni con questo quinto bilancio sociale e, ancora, con questa parola d ordine: Qui sono, qui resto. Per affermare che gli spazi del Leoncavallo e dei centri sociali sono patrimonio di tutti. INTRODUZIONE Come ogni anno il Leoncavallo Spazio Pubblico Autogestito presenta il proprio Bilancio Sociale, strumento attraverso il quale vengono resi pubblici dati e attività formatisi e svolte all interno dell area di via Watteau. Ne emerge una vasta e articolata quantità e qualità del fare, un risultato ancora più straordinario tenuto conto del fatto che tutto ciò non ha ancora trovato una compiuta veste giuridica, in grado di consegnarlo definitivamente all area metropolitana milanese. La continua condizione di precarietà rappresenta infatti oggi un limite per le potenzialità ulteriori che questo bilancio evidenzia. Con questa edizione il Bilancio Sociale diventa parte di un più corposo materiale progettuale. Si affianca infatti al Masterplan Leoncavallo 2015, presentato negli scorsi mesi, che raccoglie le linee guida e indica gli interventi concreti per il futuro dell area di via Watteau. Entrambi poggiano sul documento Patto per la città che le associazioni costituenti Leoncavallo SPA hanno inviato negli scorsi mesi al Comune e alla Provincia di Milano nonché alla Regione Lombardia. Una sorta di reciproco impegno, di protocollo di intesa sui valori e le attività, volto alla definitiva integrazione delle iniziative di Leoncavallo Spa nel quadro dei servizi e delle opportunità del territorio milanese e lombardo. Leoncavallo Spa ha infatti nel tempo elaborato una prassi dello spazio pubblico, superando i limiti identitari e funzionali del centro sociale. Soluzioni innovative in grado di consegnare a tutti i cittadini uno straordinario mix di funzioni sociali e collettive. Augurando una buona lettura non resta che riaffermare, come purtroppo da almeno due anni, che i soggetti privati coinvolti (Associazioni, Proprietà, Fondazione) hanno da tempo delineato un ipotesi di soluzione a costo zero per l amministrazione comunale e a somma zero nel bilancio del calcestruzzo milanese. Soluzione che abbisogna però di atti amministrativi concreti del Comune di Milano, atti a oggi non pervenuti ma che contiamo prossimi. Questo Bilancio Sociale materializza infatti quel fare società che in tanti predicano ma che pochi agiscono ed è una grande responsabilità quella che l amministrazione di Milano assume negli esiti di una vicenda che racconta in prospettiva quello che la città intende essere nei prossimi anni. 5

4 L ASSEMBLEA DEL LUNEDÌ Nel 2001, aperta una nuova fase cruciale della sua storia, il centro sociale autogestito ha scelto di L antico comitato di occupazione, formatosi il adottare, con autoironia e un ribaltamento di 18 ottobre 1975, ha svolto per molti anni un significato, l acronimo spa nell accezione di importante ruolo di indirizzo per soggetti spazio Pubblico autogestito. individuali e collettivi non omogenei quanto L impegno nel processo vertenziale, mai collocazione politica, provenienza geografica, abbandonato in tutti questi anni, per il cultura e persino identità religiosa. Si è nel tempo riconoscimento giuridico dei valori morali e evoluto in una assemblea pubblica che ha sociali del Leoncavallo è stato rafforzato dalla recepito il progressivo costituirsi di associazioni costituizione nel 2004 della Fondazione La città legalmente costituite, gradualmente affiancatesi che vogliamo; il 16 dicembre 2004 la Provincia di ai gruppi di interesse e alle altre forme di azione Milano ha conferito il Premio Isimbardi associata. all Associazione mamme antifasciste del Rappresenta oggi una straordinaria e singolare Leoncavallo per il suo grande impegno per i entità di governo informale delle attività interne diritti dei più deboli, dalla popolazione carceraria ed esterne, un luogo di sintesi, permeabile alle agli immigrati, in favore dei quali si organizza veloci trasformazioni in corso e che attende da l ospitalità nel centro sociale nei periodi tempo che la formalizzazione di una infinita vertenza ne consenta una ulteriore, eccezionale, fase di sperimentazione e innovazione. CENNI STORICI dell emergenza freddo, che aiuta per la regolarizzazione e istituisce corsi di italiani per favorirne l integrazione. ASSOCIAZIONE MAMME ANTIFASCISTE DEL LEONCAVALLO Il gruppo delle mamme nasce all indomani disagio, di tutela delle libertà personali e dei diritti di cittadinanza; Diffondere una coscienza civica e di partecipazione responsabile; Consolidare i legami sociali e comunitari Il Leoncavallo nasce il 18 ottobre 1975 dell assassinio a pochi passi dal Leoncavallo di Attivare processi di inclusione sociale attraverso dall occupazione di un ex fabbrica di prodotti Fausto Tinelli e Jaio Lorenzo Iannucci (18 marzo relazioni di aiuto e auto-aiuto. chimico farmaceutici dismessa da anni nell omonima via di Milano. 1978) in maniera spontanea e immediata, e lavora tenacemente nei decenni successivi contro l oblìo ATTIVITÀ SVOLTE Successivamente allo sradicamento dalla sede e l archiviazione del caso da parte della Incontri, dibattiti e video finalizzati alla tutela originaria nel 1994, avvenuto mediante un magistratura. dell esperienza dei centri sociali autogestiti in trasloco forzato nella sede assegnata dall allora L Associazione mamme antifasciste per i centri quanto luoghi in cui centinaia di migliaia di ministro degli Interni Mancino, il centro sociale sociali autogestiti si formalizza nel marzo del giovani trovano concrete possibilità di ha scelto di intitolarsi a Fausto e Jaio, due suoi 1992 al fine di facilitare la regolarizzazione delle socializzazione e di espressione; giovani frequentatori assassinati dai fascisti il 18 attività del centro sociale più famoso d Italia e Sensibilizzazione volta a impedire marzo intavolare una vertenza con le istituzioni di ogni l archiviazione dell inchiesta sull omicidio di Il 9 settembre 1994, dopo più di un mese ordine e grado. Nel 2003 si rinnova costituendosi Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci prima di nomadismo per le strade della città seguito in Associazione Mamme del Leoncavallo-Onlus. dell oblio sul caso poi, mediante la produzione allo sgombero della sede provvisoriamente assegnata, gli attivisti occupano l attuale sede di via Watteau 7, intavolando una trattativa Negli ultimi due anni si sono succedute numerose, e sempre più a scadenza ravvicinata, le ordinanze di sfratto esecutivo. Ai giorni nostri, LO STATUTO SI PROPONE I SEGUENTI SCOPI> di materiale video e libri, l organizzazione di manifestazioni, spettacoli e dibattiti in Milano e nel resto d Italia; il concorso di idee rivolto a con la proprietà che avrà come esiti un progetto auspicando la pacifica soluzione dell annosa Facilitare il rapporto tra generazioni e fornire giovani artisti per un opera dedicata a Fausto e condiviso di cambiamento di destinazione d uso vertenza aperta con le Istituzioni, gli attivisti e i concreta solidarietà e assistenza a coloro che Iaio, l organizzazione dei presidi annuali che si dell area, nel simpatizzanti del Leoncavallo, ancora una volta, appartengono alle categorie socialmente deboli, tengono in via Mancinelli; Il progetto tuttavia si scontrerà, arenandosi si trovano ad aspettare l ufficiale giudiziario con in stato di necessità o a rischio di marginalità ed Accoglienza di persone a rischio di esclusione definitivamente nel 1997, con la mancata un presidio di garanzia, indetto per il 28 esclusione sociale, ponendo particolare sociale, migranti e non, mediante disponibilità da parte dell amministrazione settembre 2010, chiedendo risposte concrete al attenzione ai processi di socializzazione, di accompagnamento nel percorso di comunale a fornire le garanzie e il supporto mondo della politica e agli amministratori della promozione della cooperazione e di una cultura reinserimento socio-lavorativo, raccolta fondi, necessari al buon esito auspicato. città. antiautoritaria e solidale, di prevenzione del ospitalità temporanea, sostegno nella ricerca di 6 7

5 8 alloggio, facilitazione dei ricongiungimenti famigliari, organizzazione di corsi di italiano e informatica, consulenza legale e orientamento ai servizi presenti sul territorio; Raccolta fondi e solidarietà in sostegno dell infanzia (in collaborazione con l associazione Assopace di Milano); Raccolta fondi e solidarietà in sostegno delle minoranze etniche, con particolare attenzione per i popoli curdo, rom e sinti; Raccolta fondi per l acquisto di ambulanza e materiale sanitario destinato a Cuba; Iniziative di solidarietà, raccolta fondi e scambio di esperienze con le Madri de Plaza de Mayo (Argentina); Iniziative di solidarietà con la popolazione indigena del Chiapas (Messico): raccolta fondi per l acquisto di una turbina idroelettria, due ambulanze, materiale sanitario (in collaborazione con L Associazione Ya Basta! Per la dignità dei popoli); organizzazione di carovane di volontari e meeting internazionali; Iniziative di solidarietà ai carcerati, mediante raccolta di sottoscrizioni e invio di materiale informativo a persone detenute negli istituti penitenziari italiani; Adesione a campagne internazionali contro la tortura e la pena di morte (Silvia Baraldini, Leonard Peltier, Mumja Abu Jamal) e contro la guerra, nella giornata mondiale dell aids e dei diritti umani; Attività di sensibilizzazione e prevenzione sui diritti della donna e la contraccezione, sulle malattie a trasmissione sessuale e l aids, mediante distribuzione gratuita di preservativi e organizzazione di eventi culturali in collaborazione con la L.I.L.A. e COLCE (associazione di coordinamento in tutela dei diritti delle prostitute) Campagna di informazione sull uso e abuso di sostanze stupefacenti e sulla riduzione del danno Campagna di informazione sul recupero della cultura della canapa nel nostro paese; Iniziative finalizzate a tutelare e divulgare la memoria storica, mediante la presentazione di libri e memoriali, l organizzazione di dibattiti con studiosi ed ex partigiani (in collaborazinoe con l ANPI, con l ANED, con la Fondazione Franceschi, l Associazione Brambilla Pisoni, l Associzaione di Milano, l Associazione madri per Roma città apertà e molti altri), eventi culturali come concerti del Coro delle mondine o degli Area, proiezione di filmati, rassegne fotografiche; partecipazione a commemorazioni e ricorrenze istituzionali; organizzazione e allestimento di mostre d arte (con artisti emergenti o di fama internazionale tra cui citiamo Arcangelo, Baj, Fo, Pistoletto, Anselmo, Arienti, Cabrita Reis, Demand, Innes, Tomboloni e altri ancora) fiere ed esposizioni (fiera del biologico, museo della canapa) ; Bonifica e riqualificazione florovivaistica del cortile interno e apertura al quartiere dello spazio verde retrostante il centro sociale, denominato Parco delle rose. LE STRUTTURE DI FINANZIAMENTO E COOPERAZIONE LA FORESTA DELLE IDEE Foresta delle Idee è un Associazione culturale costituitasi nel 1998, sorta dalla convergenza di due sfere di attività preesistenti: quella della promozione sociale individuale, e quella dell informazione e orientamento su temi di interesse generale e collettivo. Le attività organizzate mettono al centro la pratica dell autogestione e della relazione informale e diretta tra le persone, con l obiettivo di superare la consueta distinzione tra organizzatori e fruitori di iniziative culturali e servizi. Attività e scopi sono caratterizzati da: una riflessione specifica sulla costruzione della memoria e dell immaginario, individuale e collettivo; l attualizzazione con nuovi interrogativi della tematica della differenza: di genere, culturale, linguistica e generazionale; l impegno concreto nello sviluppo di una coscienza civica e di pratiche di cittadinanza attiva; la concezione della creatività come risorsa sociale da sostenere e salvaguardare quale premessa allo sviluppo di abilità sociali sempre più preziose nella società in veloce trasformazione; la consapevolezza della centralità della socializzazione, della formazione e della cultura come fattori di crescita del benessere individuale e collettivo; il supporto concreto allo sviluppo armonico della personalità degli individui e di pratiche di empowerment sociale, mediante l ideazione, progettazione e realizzazione di iniziative culturali e servizi collettivi; la creazione di modelli di relazione inclusiva e di pratiche di cooperazione sociale, con particolare attenzione ai soggetti svantaggiati e alle categorie a rischio di marginalità; l attenzione per la tutela e salvaguardia dell ambiente naturale, culturale e paesaggistico che offre il territorio; l impegno nella costruzione di legami di comunità e della coesione sociale. Tutte le attività esercitate dall Associazione sono prive di scopo lucrativo e sono realizzate avvalendosi delle donazioni e del lavoro volontario dei soci fondatori e dei numerosi simpatizzanti avvicendatisi negli anni. Alcune attività prevedono forme di rimborso spese, sempre finalizzate a conferire maggiore 9

6 efficacia all impegno volontario e a moltiplicare vera e propria attività formativa, che ha (organizzazione vetrina e scaffali, banchetti e movimenti sociali e della cura del sé, individuale le collaborazioni, estemporanee o a progetto. impegnato un gruppo di lavoro misto di docenti front office, pulizia e piccola manutenzione) e e collettivo. Il lavoro volontario dunque, corredato del e non docenti, tutti volontari, da Settembre 2009 tecniche (allestimento e manutenzione di Nel lavoro quotidiano e in occasione di grandi processo di formazione permanente che a Luglio Il corso di inglese realizzato si è locali e postazione informatica). eventi, il gruppo di lavoro collabora comporta, si registra a tutti i livelli articolato in tre step didattici distinti: di base La centralità del volontariato si accompagna sinergicamente con le altre strutture del dell organizzazione, sia nello svolgimento di (formativo), di socializzazione linguistica altresì con l impegno sistematico a sostenere Leoncavallo e ne sostiene la programmazione mansioni più spiccatamente intellettuali (videoproiezioni in lingua originale) e di rinforzo forme di autoreddito, imprenditorialità sociale, generale partecipando stabilmente all assemblea (ideazione e progettazione di eventi, ricerca, del multilinguismo (di conversazione). piccola impresa e cooperazione, sia all interno del lunedì. attività redazionale e di archivio, attività di Da Settembre 2009 a Febbraio 2010 nel contesto sia all esterno del centro sociale. Nel 2009 il laboratorio si è arricchito di uno informazione, formazione e orientamento), che tecnico-operative (allestimento, gestione e pulizia dei locali, esposizioni e banchetti, front del Progetto Leonardo per la mobilità giovanile e lo scambio culturale intraeuropeo è stato erogato un tirocinio orientativo-conoscitivo in LIBERI LIBRI LABORATORY spazio dedicato alla formazione, che si propone di dare risposta concreta e in controtendenza al taglio dell offerta formativa convenzionale, office, cura e piccola manutenzione delle favore di una giovane tirocinante tedesca. dettata da motivi di bilancio sia a livello locale attrezzature). Il laboratorio dei liberi libri si pone l obiettivo di sia nazionale, che stabilisce una riduzione dei La centralità e la piena valorizzazione del Le attività, basate prevalentemente sul offrire alla città uno spazio di divulgazione dei fondi destinati alla formazione alla cultura volontariato, non esime dal sostegno a forme di volontariato, prevedono alcune mansioni a saperi e della cultura indipendenti, di distribuire determinando di fatto la cessazione di alcuni autoreddito e dalla promozione di percorsi di rimborso spese finalizzate a conferire maggiore materiale informativo su temi di pubblico servizi. Il bisogno sociale è stato intercettato su emersione dal lavoro nero, di imprenditorialità efficacia e moltiplicare le collaborazioni interesse e di creare un ponte tra cultura dei centri due versanti tra loro interconnessi: la riduzione sociale, di piccola impresa e cooperazione, volontarie, estemporanee o a progetto. sociali ed entourage intellettuali a questi esterni. dei corsi di formazione serale e continua, dentro e fuori le mura del Leoncavallo. Il lavoro volontario dunque, corredato del La distribuzione di prodotti informativi consente indirizzati prevalentemente ad adulti e Nel 2009 l Associazione ha sviluppato la sfera processo di formazione permanente che di finanziare alcuni servizi rivolti al pubblico studenti/lavoratori, e la chiusura anticipata delle delle proprie attività rinforzando l erogazione comporta, si registra a tutti i livelli stabilmente: biblio/mediateca, book crossing pur numerose biblioteche comunali. Per far dei servizi rivolti al pubblico, mediante dell organizzazione, sia nello svolgimento di area, free internet point e produzione di fronte a questo, il laboratorio ha avviato la l estensione degli orari di apertura delle attività, mansioni più spiccatamente intellettuali materiale fruito gratuitamente dai frequentatori, sperimentazione di un aula studio aperta la sera il potenziamento del parco macchine per la (ideazione e progettazione di eventi, forniture, con particolare attenzione ai temi della storia fin dall inverno del 2008, fruita a oggi navigazione internet e l inaugurazione di una attività redazionale e di archivio), sia operative delle culture giovanili, dei conflitti urbani, dei principalmente da studenti universitari fuori 10 11

7 sede e da cittadini migranti. L aula studio, che risponde efficacemente alla necessità di chi, costretto a coabitare, non dispone di fatto di uno spazio per lo studio individuale, nel 2009 è stata attrezzata per la navigazione internet. Gli orari di apertura, prevalentemente orientati in fascia serale, offrono alcuni servizi (book crossing e free internet area) alla città fin dalle prime ore del pomeriggio, garantendo l accesso a un pubblico giovanile e agli abitanti del quartiere. ATTIVITÀ Book crossing area: promozione del libero scambio di libri, fumetti e manuali di testo, fornisce in loco un servizio di lettura e consultazione, Free internet point: n. 5 postazioni di navigazione gratuita e wi fi, Mediateca: archivio consultabile in loco, Aula studio: aperta la sera, Info point: distribuzione di prodotti informativi e orientamento ai servizi presenti sul territorio, Critical book: redazione e stampa di opuscoli informativi; quest anno, con l inedita L ARCHIVIO DEI MOVIMENTI E DELLE TRASFORMAZIONI SOCIALI costituire un archivio multimediale sui centri sociali autogestiti utile alla ricerca scientifica sulle trasformazioni e i movimenti sociali in antifasciste per i centri sociali autogetiti e alle realtà associative a questi collegate; documentare trasformazioni, conflitti sociali e intervista a Giorgio Antonucci, giunge al epoca contemporanea, ma anche di supportare storia delle realtà riconducibili all ampio settimo appuntamento, Il progetto di documentazione, nato nella storica concretamente la sperimentazione di pratiche di settore No Profit e i loro rapporti con le Organizzazione di manifestazioni ed eventi: sede di via Leoncavallo 22 intitolandosi a Fauto e autogestione e partecipazione nel quadro offerto istituzioni pubbliche di ogni ordine e grado, presentazione di libri, video e film, Jaio, inquadra la storia dei centri sociali dalla costruzione di un nuovo Welfare civile. con i media, tra loro o con altri segmenti esposizioni, mostre, seminari e corsi, serate a autogestiti all interno dell esperienza del Terzo La fruibilità di materiale documentale e sociali della popolazione; tema ( I suoni della memoria : dal 2006 in Settore, al fine di valorizzare e relazionare le dibattito, risponde al bisogno di riferimenti certi facilitare la creazione e riproducibilità di spazi occasione della giornata della memoria della pratiche sviluppate in questi anni con i tanti e e diretti per tutti quei soggetti che intendano pubblici autogestiti e di imprese senza scopo Shoah il 27 gennaio), differenti soggetti che condividono la necessità studiare o creare esperienze collettive di di lucro, tese a soddisfare bisogni sociali Creazione di supporti bibliografici e analitici di lavorare alla costruzione di un nuovo e forte intrapresa sociale sulla base di una altrimenti insoddisfatti; per studenti e ricercatori, legame sociale, quale emersione di una società motivazione solidale e cooperativa. facilitare il processo partecipativo e Allestimento di banchetti informativi in occasione di eventi di particolare interesse civile solidale. Un progetto che ritiene possibile coniugare due OBIETTIVI E FINALITÀ sperimentale di costruzione di un nuovo modello di Welfare non statalista e il socio culturale, aspetti salienti della vita degli spazi pubblici Facilitare la costruzione di spazi pubblici miglioramento delle condizioni sociali della Formazione e corsi: "I has English: corso di autogestiti: la propensione alla pratica autogestiti e di reti di integrazione sociale popolazione. sopravvivenza di lingua inglese in contesti non convenzionali, avviato nel settembre 2009, associativa e mutualistica, e il conflitto sociale per l affermazione di nuovi diritti di cittadinanza attraverso la conoscenza delle esperienze pregresse; ATTIVITÀ costituisce un modulo di vera e propria che il processo di allargamento della sfera stessa documentare e rendere accessibili la Creazione/gestione dell archivio storico formazione continua, impostato su metodologie del diritto positivo comporta. riflessione, il dibattito e le sperimentazioni multimediale. didattiche attive e realizzato da un gruppo di è il luogo pregresse di forme autorganizzate e Traduzione testi nelle principali lingue lavoro composto da un docente anglofono, un immateriale che affianca il luogo fisico autogestite di cooperazione sociale, a partire europee. lettore madrelingua (statunitense), un tutor dell archivio/biblioteca, reperibile presso i locali dalla storia dello spazio pubblico autogestito Presentazione di libri e organizzazione di didattico e un tutor di coordinamento. dell Associazione. Il progetto si propone di Leoncavallo e dell Associazione mamme seminari di approfondimento a tema

8 IL BARETTO scambio culturale tra individui diversi per età e percorsi musicali. Il Baretto nasce nella sede storica di via Ogni primo giovedì del mese vengono Leoncavallo come spazio ludoteca, costituendo proiettati film, cortometraggi di giovani registi una struttura fondamentale del Centro Sociale. italiani con dibattiti e commenti alla fine dei Oggi, situato in fondo al cortile interno, è una film con gli autori. struttura accogliente e con una frequentazione Venerdì: iniziative con gruppi musicali band eterogenea e multietnica. Durante il periodo emergenti e dj di genere diversi rock blues estivo sono offerte ulteriori opportunità di musica popolare, hip hop e reggae. incontro e convivialità a persone di tutte le età, Ogni due venerdì al mese Jam session Blues nello spazio aperto adiacente. con le stesse caratteristiche della jam jazz: trio Il baretto è aperto tutti i giorni della settimana base ecc. tranne il martedì; il lunedì la sala viene utilizzata Sabato: serata dedicata al ballo con dj fino a per l Assemblea dello Spazio Pubblico. notte inoltrata. ATTIVITÀ Domenica: momento d incontro e socializzazione aperto a varie iniziative e Lunedì: assemblea del centro. proposte. Mercoledì: ogni due settimane Il Caffè Letterario, in collaborazione con il Oltre a questa programmazione la struttura Laboratorio di teatro (presentazioni o letture ospita eventi di carattere culturale quali di brevi testi). presentazioni di libri, film, letture di poesia, Giovedì: Jazz Jam Session con la dibattiti e tavole rotonde. HEMP BAR Steve Piccolo, Musetta, Aucan, Fuzz Orchestra, Bologna Violenta e molti altri. partecipazione aperta al pubblico per chi volesse suonare, con un trio di base di professionisti e insegnanti e allievi della Civica Tra queste attività si può citare la collaborazione con il teatro civile di Daniele Biachessi, giornalista e scrittore civile: reading L Hemp Bar è il bar centrale che si trova tra il La terza edizione, La Terra Trema ha dato modo jazz di Milano e del Conservatorio. accompagnato dalla musica al piano di Gaetano salone e lo spazio davanti a ed è aperto di selezionare vini rossi e bianchi per rinnovare la Il gruppo mette a disposizione la strumen- Liguori. dal mercoledi al sabato. Affacciarsi direttamente Carta dei vini che viene offerta tutti i mercoledì tazione. Questo momento si caratterizza per lo sul salone centrale lo rende fruibile dalle migliaia e i giovedi con la possibilità di scegliere anche di persone che animano i concerti del alcune birre di microbirrifici italiani. Leoncavallo. Come ogni anno si affermano prodotti come Da tre anni, i giovedi Hempy Thursday si caffè e snack che provengono dal mercato equo- contraddistinguono da sound emergenti, solidale. appartenenti alla scena reggae italiana. Ormai All interno dell Hemp bar collaborano una sono numerosissimi i sound che hanno decina di persone e mensilmente partecipa caratterizzato le serate gratuite del giovedi in anche parte del collettivo di Radio Onda d Urto levare milanese. Milano. Nel 2009 l Hemp Bar ha iniziato una nuova rassegna anche di mercoledi: Sound Ciak! Questo progetto cerca di ritagliare un nuovo spazio a tutte le realtà che in particolare provengono dal mondo dell autoproduzione, che affrontano le nuove prospettive musicali unendo musica e immagini, in particolare sonorizzando film. Questa rassegna ha visto la partecipazione di quasi 40 gruppi e solisti tra cui Massimo Volume, Port Royal, Xabier Iriondo, 14 15

9 LA CUCINA POP d incontro per persone di diversa estrazione e provenienza. In cucina collaborano in qualità di aiuto cuoco prevalentemente giovani di origine straniera gastronomica un mix fra tradizione mediterranea, piatti lombardi e sapori e spezie di India, Negli ultimi anni la cucina popolare ha Grazie all apertura quotidiana, la struttura è (decine in questi ultimi dieci anni) che, mediante Medioriente, Eritrea, Equador. caratterizzato fortemente la propria ricerca spesso il primo luogo di approccio del questa attività, possono acquisire alcune È un progetto sorto per il benessere della gastronomica in quanto a sapori e materie prime. frequentatore dello spazio, quasi un punto competenze professionali di base utili comunità. Lo sforzo quotidiano in difesa del Piatti della tradizione mediterranea e influenze informativo/orientativo, tra vocazione sociale e all inserimento nel mondo del lavoro o diritto universale all alimentazione etniche apportate dai collaboratori di origine multiculturale La cucina è una delle strutture di all inserimento nel mondo della formazione (in (materialmente migliaia di pasti all anno erogati straniera, per un modello che unisce spesa a km finanziamento del Leoncavallo e collabora collaborazione con l Istituto regionale Achille gratis o al prezzo simbolico di 1 euro), non zero e ricette dal mondo, piatti elaborati e esclude un ragionamento sulla qualità dei intramontabili panini con la salamella. prodotti, intrecciato in questi anni con diverse Fiore all occhiello della cucina è la relazione con i esperienze individuali e collettive, da Veronelli fornitori dell hinterland milanese, spesso giovani alle sessioni di Critical Wine, a La terra trema e la imprenditori agricoli, che garantiscono filiera dei prodotti di Libera terra, a tutti coloro ingredienti di altissima qualità (latte, burro, uova, che, come noi, produttori e consumatori dalle farina, formaggi, carne di manzo e maiale). Una nuove sensibilità planetarie, siamo interessati scelta in linea con le tendenze della ristorazione alla tutela e conservazione della biodiversità e contemporanea più illuminata, che garantisce il della qualità della vita. giusto equilibrio dei prezzi grazie ad un offerta È un prezioso laboratorio di socializzazione al variegata, e a ricette che sappiano qualificare tagli lavoro perché, grazie alla rotazione degli operatori di carne o prodotti di stagione considerati coinvolti nelle mansioni più semplici, ha poveri. Siamo una cucina pop da oltre 30 anni e consentito a molti giovani di svolgere un utile lo siamo per una frequentazione realmente esperienza di orientamento e, in alcuni casi, di popolare Un contenuto profondo e radicato che vera e propria formazione professionale. va oltre le boutade di chef-star stellari. Il tutto con un occhio all equilibrio nutrizionale dei menù, e ad una proposta che incontra ogni Non siamo solo popolari, cioè genuinamente sera avventori vegetariani e tradizioni alimentari economici, siamo pop, come una canzone che della comunità islamica. rallegra e si ascolta sempre volentieri, all insegna Vino genuino di prima qualità, sfuso o in bottiglia della socialità a tavola. da vignaioli selezionati, e serate a tema in cui la. cucina si trasforma in vera osteria, con tanto di sistematicamente ai lavori di manutenzione Grandi di Milano). Dopo il primo periodo di servizio al tavolo e bicchieri a calice. Dettagli più ordinaria e straordinaria dello stabile e sostiene osservazione e adattamento, la struttura ha curati, un servizio migliore e più accogliente, particolarmente alcuni progetti di riqualificazione attivato un rimborso spese e la regolarizzazione progetti di comunicazione del patrimonio come per lo spazio dell accoglienza, la scuola di della posizione contributiva dei collaboratori enogastronomico italiano, appuntamenti un po italiano, lo sportello legale, l allestimento di locali stranieri, al fine di facilitare il percorso di speciali: questi gli obiettivi delle prossime adibiti a sala riunioni, corsi di informatica, integrazione sociale e lo sviluppo di un progetto stagioni, nella convinzione che proprio attorno al archivio storico, la postazione di pronto soccorso. di vita autonomo della persona. cibo e alla tavola si catalizzino nuove energie, Negli anni passati ha finanziato la radiosorgente idee, ricchezza. LA STORIA DELLA CUCINA POPOLARE (Radio Onda d Urto Milano), il laboratorio serigrafico, coordinato il magazzino e la sistemazione del Parco delle rose (nell area interna e adiacente alla sede di via Watteau), LA CUCINA È POPOLARE PER VARI ASPETTI Il lavoro con persone di origine straniera si è La cucina popolare nasce in via Leoncavallo 22 coadiuvando la creazione di alcuni orti (in rivelato non di meno un occasione un confronto dalla necessità di garantire un pasto a prezzi collaborazione con il dipartimento di botanica reciproco fra culture, non solo di sostegno contenuti a tutti. L iniziativa, proseguita in via dell Università Statale di Milano) e l allestimento motivazionale in un periodo di difficoltà. L amore Watteau si configura come uno snodo di una pet area dedicata agli abitanti del per la buona tavola e la volontà di condividere il fondamentale per le attività del centro e un punto quartiere. proprio sapere culinario, rendono l offerta 16 17

10 I LABORATORI LABORATORIO FOTO-SERI-GRAFICO Il laboratorio di serigrafia è costituito da diversi gruppi informali e coordina diversi artisti e studenti operanti sul territorio metropolitano milanese che si trovano a condividere spazi, attrezzature e strutture. Rifacendosi alle pratiche e al patrimonio storico delle precedenti esperienze di laboratori grafici e artistici che si sono avvicendati nella storia del Leoncavallo, di altri centri sociali e associazioni, la nostra intenzione è quella di creare uno spazio attrezzato aperto a tutti e collaborativo in campo artistico e culturale, sul modello di simili esperimenti internazionali, dalla Rote Fabrik di Zurigo, all Abc No Rio di New York, al Klub Mochvara di Zagabria (per nominare solo i più attivi e idealmente vicini), dove artisti e tecnici condividono esperienze, tecniche, capacità e collaborano in proposte culturali, sia collettivamente sia individualmente. Il laboratorio è attualmente composto da architetti, pittori, fotografi, grafici, serigrafisti e scenografi che operano nei rispettivi campi da diversi anni, collaborando all allestimento di mostre di grafica, pittura, design, fotografia: così prosegue il percorso iniziato con l evento internazionale HIU oltre 15 anni fa. Il laboratorio di serigrafia è attivo in collaborazione con Firehouse Europe (sezione europea del gruppo artistico americano Firehouse Kustom Art Co.), con l intento di realizzare workshop professionali di serigrafia caratterizzati dalla massima apertura. Gli artisti di Firehouse, sia nella sezione americana che in quella europea, hanno esposto nelle gallerie e negli spazi espositivi delle maggiori città dei due continenti, comparendo in diverse pubblicazioni: Art of Modern Rock Posters (Chronicle Books, SF 2004); Swag! Poster Art! (Swag Publishing, UK 2003); World War III Illustrated (New York), Eyesore (coprodotto dal Coniglio Editore, Roma e Last CATECHISMO ARTISTICO Il Leoncavallo è un opera d arte? Quante opere d arte ospita sui propri muri o quante ne ha disseminate per la città? Ma i graffiti sono opere d arte? Dilemmi posti in forma di dibattito pubblico a cicliche ondate di prese di posizione, dall istituzionalizzazione della cultura underground alla conservazione del patrimonio di affreschi murari (graffiti) a carico delle Belle Arti. Ma che cos è allora un opera d arte? Fra l univoca consacrazione accademica dei Salon parigini e la tautologia del è arte ciò che si definisce tale, di tempo ne è passato. L interrogativo riguarda il Leoncavallo tanto quanto ha interessato tutta la critica d arte, almeno fino all orinatorio di Duchamp. Ed era il lontano E chi sarebbe l autore? Alias, chi il proprietario? Una cosa è certa, il Leoncavallo è proprietario delle proprie mura, tanto quanto un artista è autore di un ready-made (cui nessuno di certo ha messo in dubbio la creazione domandandone lo scontrino). Se un happening è opera autoriale dell artista, tanto quanto del pubblico, non esiste per definizione teatro senza spettatori. Certo non di fa società senza le persone. I graffiti sono stati eletti a simbolo della produzione artistica del Leoncavallo, poiché l unico segno visibile a chi all interno non si avventura e percepisce solo la superficie delle cose il significante e non il significato. Insieme all architettura, l arte muraria è però tutt altro che affare di writer e bande, ma una delle forme secolari dell arte pubblica. Internazionalmente strumento di comunicazione pubblico-politica delle amministrazioni e delle comunità locali, dal muralismo messicano agli affreschi di Orgosolo. Ma Milano praticamente non commissiona nulla da decenni, se va bene plaude al privato che colora i muri grigi delle periferie, se va male ti spara alle spalle in piena notte lungo un binario. Vorremmo essere la città della moda e del design, ma allo stesso talmente stereotipati da allontanare qualunque forma di creatività, eterodossa per definizione. Il laboratorio fotografico, completo di camera oscura per la stampa da pellicola e attrezzature per elaborazione in stampa digitale è attualmente in fase di ristrutturazione. L archivio fotografico del laboratorio comprende documenti sui movimenti politici, sociali e culturali degli ultimi trent anni. Il laboratorio grafico collabora con l archivio storico che comprende tutto il materiale documentaristico prodotto dal Leoncavallo e sul Leoncavallo che il collettivo di gestione è riuscito ad accumulare negli anni: libri, riviste, giornali, documenti, volantini, foto, manifesti, pellicole, video, audio, insomma, tutto quanto racconta la storia di questo luogo, di chi l ha attraversato, della città che ne ha dato i natali (o meglio, quanto di tutto ciò è sopravvissuto a sgomberi, traslochi e blitz devastatori). A lungo (si spera non troppo!) termine, l intenzione è quella di digitalizzare tutto il materiale e renderlo liberamente disponibile alla consultazione. Tra le mostre e allestimenti possiamo citare i più significativi: HIU Happening Internazionale Underground dieci edizioni a cadenza quasi annuale di mostre collettive, dal 1990 a oggi, oltre a singole mostre di specifici artisti; HIU ha ospitato artisti provenienti da tutto il mondo, dando spazio sia a nomi affermati sia a giovani sconosciuti e creando un network di esperienze, collaborazioni e contatti attivo e vitale. Le esposizioni collettive HIU e dei singoli artisti del network, oltre che nel Leoncavallo, sono state realizzate in vari centri sociali, associazioni culturali, università (Politecnico di Milano), Comuni italiani: Vimercate (MI), Vigevano (MI), Paternò (CT), nonché all estero: Ass. Culturale Mulini, Lugano (Svizzera) e Balazo Gallery, San Francisco CA (USA). Milano Poster Explosion Esposizione di artisti internazionali specializzati in Poster Art. LABORATORIO DI COMUNICAZIONE La scuola di italiano per migranti nasce nell autunno del 2000 per soddisfare le esigenze di apprendimento degli ospiti e dei collaboratori delle strutture interne al Centro. Nel 2003, con l elaborazione di un progetto più complesso e articolato, la scuola prende il nome di Laboratorio di Comunicazione, per significare il senso di sperimentazione relazionale e comunicativa a più livelli che vi è racchiuso. L organizzazione scolastica prevede diversi livelli: alfabetizzazione, intermedio e avanzato equamente distribuiti nei giorni di lezione settimanali, ciascuna di due ore. La scuola è gestita completamente da volontari, è gratuita e aperta a tutti durante tutto l arco dell anno, luglio e agosto compresi, unica in tutta Milano. La scuola ha visto nell arco degli anni una frequentazione di oltre 500 studenti soprattutto Gasp Publishing, San Francisco, 2003). uomini (oltre il 90%) tra i 20 e i 35 anni, residenti 18 19

11 prevalentemente nella vasta area attorno al Leoncavallo suddivisa in tre principali zone, in ordine decrescente: piazza Loreto, viale le Monza, viale Padova; Affori, Bovisa; Maciachini, Stazione Centrale e quartiere Greco. Nel corso del 2006 il Laboratorio di Comunicazione ha promosso la rete Scuole Senza Permesso, per condividere la quotidiana esperienza a contatto con i migranti e favorire un reciproco scambio formativo. Primo strumento di cui si è dotata la rete è stato un sito internet consultabile all indirizzo con l obiettivo di raccogliere dati sulle scuole del territorio milanese creando un Database delle Scuole, di pubblicizzare eventi e incontri, pubblicare materiali formativi e offrire informazioni utili sia agli operatori che ai migranti. Le May Day degli ultimi anni e tutte le principali manifestazioni nazionali sui diritti dei migranti hanno visto studenti e insegnanti partecipare insieme sfilando con lo striscione delle Scuole Senza Permesso. Anche nel 2008, per il terzo anno consecutivo, hanno dato vita al progetto La città dei migranti (si veda approfondimento) patrocinato dalla Provincia di Milano e articolato in tre appuntamenti: una festa-concerto tenutasi quest anno presso il Centro e che ha visto il concerto dell Orchestra di Via Padova, una Giornata del Cinema in collaborazione con il COE, con la proiezione di cortometraggi prodotti in diversi paesi del mondo e l atteso torneo di calcio fra le squadre delle diverse scuole. Nello stesso anno il Laboratorio, dopo sei mesi di prove e innumerevoli difficoltà, porta in scena lo spettacolo teatrale Quiz all ergastolo nel quale recitano studenti ed ex studenti della scuola (si veda approfondimento). ATTIVITÀ Oltre alla costante partecipazione attiva di studenti e insegnanti alle varie manifestazioni sui diritti dei migranti, il Laboratorio di Comunicazione anche quest anno ha presenziato con un proprio banchetto alle principali iniziative promosse dal Centro (Critical Wine, Giornata della Memoria ecc.) allo scopo di raccogliere fondi per autofinanziarsi e per promuovere le varie attività, permettendoci inoltre di trovare nuovi volontari. La nostra maggiore soddisfazione rimane quella di aver collaborato alla crescita di un gruppo di persone che hanno voglia di confrontarsi e stare insieme, non solo durante la lezione. Ci siamo trovati per gite in montagna, pic-nic, festa dell Aïd al Fitr (alla fine del Ramadan), serate in compagnia cui hanno partecipato con entusiasmo sia gli studenti che gli insegnanti. Crediamo che anche questo sia un modo per mediare tra gli studenti e l ambiente esterno, facendoli sentire un po più a casa loro. Laboratorio di Comunicazione, Leoncavallo spa, web:

12

13 LABORATORIO DI INFORMATICA ATTIVITÀ Organizzazione di dibattiti e incontri pubblici sul tema dell informazione, della libera I primi corsi di alfabetizzazione informatica circolazione dei saperi e delle nuove tecnologie sono cominciati già dal 1990 in via Leoncavallo Scambio di competenze tra operatori 22. informatici e organizzazione di seminari Nella storica sede è così cominciata l esperienza specialistici dell European Country Network, pubblicando Promozione in ambiti diversi da quello tra il 1991 e il 1995 il Bollettino di informazione informatico di licenze libere e Creative telematica. Commons Dal 1994 in via Watteau si trova un aula dedicata Trashwere: cioè ricezione di donazioni di PC all informatica con diverse postazioni collegate considerati obsoleti e di componenti dismessi in intranet e internet, allestimento e loro ricondizionamento in sistemi ottimali LABORATORIO DI TEATRO attività entrare più a fondo nelle problematiche che ci vengono poste dalla vita di tutti i giorni in Il gruppo di lavoro nasce nel 1981, attraversando questa società. I partecipanti, con opportune le alterne vicende di sgomberi e traslochi forzati tecniche, comprendono di essere in grado di fare cui il Leoncavallo è stato costretto. loro questa forma di espressione che sembra Ogni anno nel mese di ottobre, viene attivato il riservata agli specialisti. Laboratorio di Teatro del Leoncavallo. Non casualmente lo slogan del laboratorio è: In questi 29 anni di storia, circa 600 persone (dai Ricordati. Tutti possono fare teatro, tranne gli 16 ai 76 anni) hanno provato a far teatro in modo attori, naturalmente. indispensabile per corsi e lavori d equipe. L aula Allestimento, manutenzione e aggiornamento diverso da quello tradizionale, e alternativo a quello elitario e autoreferenziale di una certa avanguardia. Si tratta di un teatro politico ma L ATTIVITÀ È STRUTTURATA IN DUE GRUPPI ospita anche un laboratorio/officina dove si dell internet point presso ad accesso non di propaganda, un teatro svincolato da ogni Il Laboratorio, che lavora da ottobre a giugno riparano e si assemblano vecchi PC. libero e gratuito con 5 postazioni attive condizionamento di natura economica e di (7 ore settimanali: due appuntamenti di 3 e 4 Dal 2001 il gruppo ha rivolto i propri interessi funzionanti con software libero; potere, forma di espressione che non tende a ore). verso il software libero, in particolare verso Installation party: eventi promozionali per la omologazioni secondo un metodo univoco, Il gruppo teatrale Glinfondoasinistra, che GNU/Linux e le sue applicazioni, con prova e l installazione di Sistemi Operativi anzi esaltando in ognuno le proprie diversità. raccoglie coloro che sono rimasti dagli anni l intenzione di incrementare le conoscenze liberi da licenza proprietaria; Politico anche in quanto forma d arte e di precedenti, cercando di migliorare informatico-tecnologiche e promuovere la assistenza gratuita per installazioni, comunicazione per sua natura collettiva, nella l affiatamento del gruppo e l efficacia del diffusione e la condivisione dei saperi. consulenza e dimostrazione dell utilizzo del quale si possono sperimentare possibilità di nostro lavoro (anche loro sette ore settimanali, software libero. rapporti paritari e superare stereotipi mentali e incrementabili quando si sta per andare in di comportamento fisico, e attraverso questa scena)

14 Grazie al lavoro volontario profuso negli anni è stato allestito uno spazio teatrale dotato di Pedoni (libera riduzione da L incarico di Dürrenmatt); CIRT Marangakis (Grecia), Andrea Fici (Italia), Marcello Frigerio (Italia), e altri che hanno palcoscenico, otto fari con mixer, impianto voci, Terminale (nuova libera riduzione da Finale di Il CIRT è un gruppo di ricerca teatrale milanese collaborato per più brevi periodi di tempo, sono parquet. La sala può ospitare fino a 80 posti a partita di Beckett con inserimento di testi di ha fondato nell aprile del 2001 dopo una prima state create alcune opere performative di cui si sedere. Un altro salone libero. Brecht e Astucha). ricerca avviata nel dicembre 1999 in una cantina può prendere visione consultando il sito Siccome non si tratta di uno spazio privato, è a e ha svolto la propria attività, dal 2001 al 2003, in fotografico: disposizione anche di altri gruppi teatrali che Il Laboratorio ha curato in passato una una sala prove affittata grazie ad abbiano bisogno di uno spazio per provare. Il lavoro svolto (sia nelle attività del Laboratorio trasmissione per Radio Onda d Urto, Il resto è silenzio, che durava 45 minuti e conteneva autofinanziamenti. Nel luglio 2003 il CIRT è partito per la Polonia OPERE REALIZZATE sia per il gruppo teatrale) ha sempre come fine la quattro o cinque testi sempre diversi (32 dove ha potuto confrontarsi positivamente con La caduta / La tempesta / Il doppio / Feggaraki creazione di uno spettacolo che permetta di puntate). quattro gruppi di ricerca e condividerne le Quattro studi successivi sull epopea di confrontarsi con una struttura drammaturgica e Ogni due mercoledì nello spazio del Baretto del esperienze teatrali. Gilgamesh; con il pubblico. Leoncavallo viene realizzato Il caffè letterario, un Da settembre a dicembre 2003 il CIRT è rimasto Il Minotauro. Studio sul mito greco del Oltre alle rappresentazioni al Leoncavallo (con breve spettacolo di mezz ora, talvolta senza sede a causa della mancanza di fondi e si è Minotauro, del labirinto, del filo di Arianna; un minimo di sei repliche ogni anno), gli drammatico, a volte comico. rivolto al Leoncavallo, che ha accettato di Vassilissa (Il sacrificio). Studio sulla fiaba russa spettacoli sono stati promossi e realizzati Con queste due iniziative il Laboratorio ha fatto ospitarne le attività indicando gli spazi dedicati del personaggio omonimo. collaborando con altre realtà presenti sul conoscere, oltre ad autori noti come Brecht, al teatro. Così ha inizio la permanenza del CIRT territorio: Università Statale di Milano, Università Statale di Milano Bicocca, Associazione culturale Punto Rosso, centri sociali e circoli Arci Calvino, Ceronetti, Flaiano, Sermonti, Bulgakov, Arbasino, Laing, Alan Bennet, Saul Bellow, Max Aub, Sanguineti, Gregory Corso, anche autori all interno dello spazio pubblico autogestito. Grazie a questo accordo, il CIRT ha trovato uno spazio gratuito nel quale può svolgere la propria LA RICERCA ATTUALE È DIVISA IN AREE TEMATICHE di Milano, Arcore, Casalpusterlengo, Cremona, quasi sconosciuti come Alisdar Gray, Ariel attività di ricerca in una sala pubblica Canti liturgici di origine messicana attraversati Brescia, Padova, Piacenza, Bologna, Firenze, Dorfman, Michele Firinu, Jo Carson, Charms, autogestita. da un racconto Siriano (attuale Afghanistan) di Roma. Paola Ceretta, Bruno Pizzo, Maurizio Mancuso, Insieme a Eva Antas (Spagna), Marie Oms Rumi, poeta sufi fondatore della confraternita ELENCO DELLE PRODUZIONI Sante Notarnicola, Franco Costabile, Serena Maglietta, Nuccia Cesare. Cercando di portare il (Francia), Marcello Trotter (Italia), Elena dei dervisci Mevlevi; Tempi felici (collage di autori vari sulla teatro e il suo modo di affrontare le tematiche repressione); che ci toccano nella vita anche a persone che Fessure (testi di Ceronetti e Luciano di normalmente non andrebbero a vedere uno Samostrata); spettacolo in una sala teatrale. La Città degli animali (collage di testi Il laboratorio di teatro ha inoltre supportato, brechtiani); quando opportuno, le iniziative culturali, sociali La Cimice di Majakovskj; e politiche del Leoncavallo con brevi interventi Macello (libera riduzione da Santa Giovanna teatrali. dei Macelli di Brecht); Taci di Ronald Laing; L Opera da tre soldi di Brecht (con l orchestra PROGETTI Metropolis); Mettere in scena Son quasi le nove, spettacolo Coraggio mammà (libera riduzione di Madre di sperimentazione sul linguaggio costituito Coraggio di Brecht); da diciannove brevi testi di autori vari (da Ogni guerra è sempre l ultima (collage di testi Yehoshua a Mogol), preparato l anno scorso teatrali di Brecht, Benni, Firinu e Ceretta sulla con il gruppo teatrale. guerra); Ripartire con il nuovo laboratorio e costruire Monolocale di Ronald Laing; con loro lo spettacolo per la fine del corso. Il compleanno di Harold Pinter; Iniziare a lavorare su un nuovo spettacolo con Iene (libera riduzione dal film di Tarantino); il gruppo teatrale. Capolinea (libera riduzione da Finale di artita Ripartire con i Caffè letterari al Baretto. di Beckett); 26 27

15 Dialogo immaginario tra Andrea e Giacomo, discepoli di Gesù, basata su uno scritto LA BOMBONERA apocrifo, il libro di Giovanni, dei vangeli Bombonera da sempre si è impegnata per dualistici; ricostruire e ricucire un tessuto sociale, ormai Scritti apocrifi dei primi secoli dell era lacerato dalle politiche di mercato. Le persone cristiana. che compongono il collettivo sono impegnate costantemente nel trovare i campi fertili su cui coltivare iniziative sociali soprattutto nell ambito del disagio psicologico anche con persone che hanno ricevuto trattamenti sanitari obbligatori o che stanno cercando di uscire da una qualsiasi dipendenza da sostanze psicotrope. Lo fa aprendo le porte agli emarginati, dando la possibilità di fermarsi a pensare, ma anche aggregando attraverso la musica che serve a ritrovare la fiducia in se stessi e appianare le difficoltà di inserimento aiutando i rapporti interpersonali tra gli individui, quindi la musica e l arte vengono usate per distogliere l individuo dal disagio. In molte occasioni la musica è stata accompagnata da altre forme d arte (pittura, teatro e scrittura), dando spazio a collaborazioni tra artisti che si sono conosciuti tramite l aggregazione spontanea dando vita a brevi LABORATORIO OUTLINES Due le iniziative principali: 2008 gennnaio presentazione fanzina style corsi privati o aperti a tutti come: corsi privati di Si forma alla fine del 2007 dalla richiesta di un buster + mostra collettiva; chitarra, corsi privati di batteria, corsi privati di gruppo di ragazzi per aver uno 2008 dicembre istinto e degenarazioni mixing di vinili, corsi privati di solfeggio e teoria spazio/laboratorio all interno del centro, per fare collettiva di 10 artisti di strada e dj set. AIRA Teatro e natura musicale e corso aperto al pubblico di jambe e percussioni. Chiunque desideri provare uno degli strumenti a ciò che non si può fare in strada o a casa. Col passare del tempo si configura come un luogo condiviso e autogestito senza fini di lucro: I ricavati son stati utilizzati per: organizzare successive iniziative; luci e materiale per esposizione opere; L associazione AIRA ha lavorato con un team di disposizione del collettivo viene incentivato a viene usato per disegnare, sperimentare imbiancatura; quattro persone proveniente dalla svizzera farlo dalla gratuità e dalla libertà di utilizzo. tecniche e più in generale per creare. materiale audio; durante il 2007 negli spazi del centro partendo in Strumentazione composta da: mixer, impianto Con il centro si è creata una forma di scambio attrezzi vari. particolare per due progetti, entrambi nelle audio sala/palco, chitarra classica amplificabile, creativo realizzando striscioni e volantini, Ulteriore partecipazione nel collettivo, foreste Polacche, il primo nei pressi di Wroclaw, batteria, percussioni. partecipando al progetto di decorazioni e necessaria in un eventuale prospettiva di il secondo nei pressi di Bodzantine ( Kielce Pl.) Inoltre Bombonera crea saltuariamente piccoli pittaggio degli interni, usando anche la gestione più professionale dello spazio, ora Presso Krzistof Wrona di Wengaity-Theatre gruppi di lavoro per seguire la manutenzione serigrafia. come ora, non è contemplato perché un (teatro e natura). L obiettivo è stato approfondire degli spazi del collettivo e del centro e sostiene Al suo interno son stati organizzati vari eventi tra eccessiva professionalizzazione nella la relazione tra: teatro/natura/cultura. attivamente i progetti accoglienza e cerca di cui esposizioni personali e collettive e serate realizzazione/gestione di progetti (apertura al Più internamente al progetto sospeso tra natura aiutare a 360 gradi le persone che si ritrovano per musicali. pubblico eventi mostre) comprometterebbe e cultura abbiamo approfondito il tema del svariati motivi senza lavoro o senza casa o Durante l anno sono stati effettuati delle serate l utilizzo creativo dello spazio da parte dei suoi labirinto e dello spettacolo all aperto prendendo entrambe. di autofinanziamento in concomitanza con le gestori (motivo originario per cui è stato chiesto spunto dalla storia Greca del filo di Arianna che è iniziative del centro; il progetto ha destato e concesso uno spazio). stato presentato svariate volte nel corso l interesse di varie persone dando vita in alcuni dell anno. casi a collaborazioni e nuove iniziative

16 PROGRAMMAZIONE CULTURALE EVENTI Alcune riflessioni riguardo la petulante richiesta di pagamento della SIAE: Bisogna tenere ben presente che, gran parte degli artisti che si esibiscono al Leoncavallo: sono stranieri e non sono iscritti a nessuna società di collecting consociata alla SIAE spesso si avvalgono di diversi tipi di tutela (creative commons etc.) quando sono italiani spesso sono esordienti e non iscritti alla SIAE, o non iscritti alla SIAE per motivi ideologici. anche nel caso fossero iscritti, suonano i loro brani e sarebbero ben lieti di rinunciare ai propri diritti così come sono disposti a suonare per un semplice rimborso spese, o in cambio di vitto e alloggio, pur di suonare al Leoncavallo per una giusta causa... contraddistingue: lo spazio pubblico autogestito. ultimi due anni in collaborazione con affermati Ma la cosa più grave è che la SIAE, che in Italia L architettura dello stabile ha permesso di Progetti musicali che potrebbero attuarsi solo con gruppi del teatro civile indipendente, in detiene il monopolio ed è in mano alle utilizzare più spazi allo stesso tempo: Capannone interventi economici o appoggi logistici delle prossimità della ricorrenza istituzione per le multinazionali discografiche della musica, non Dauntaun, Teatro, Baretto, Bombonera, Hemp amministrazioni che, mancando, convergono sul vittime dela shoah ricorda alla città lo individua alcuna differenza tra uso didattico- Bar, Foresta delle Idee, ma anche tetto e strada di Leoncavallo. sgombero dalla storica sede di via Leoncavallo formativo-istituzionale-noprofit e uso fronte al centro sociale. I progetti musicali del Leoncavallo e quelli che 22 nel gennaio 1994; commerciale, impone pagamenti onerosi e cosa A fronte di un esigenza di apertura alla città del sostengono iniziative politiche, hanno l obbiettivo l anniversario di Fausto e Jaio, animato più grave: non ripartisce ai reali aventi diritto! Leoncavallo, di offerta a basso costo accessibile a di far conoscere un determinato collettivo che ha storicamente dalle Mamme antifasciste del (che poi sono gli autori che dovrebbe tutti e di una frequenza di visitatori sempre più sviluppato un percorso politico con progetti ben Leoncavallo; rappresentare) esigente e di massa, composita per età, ceto definiti: l anniversario della morte di Giuseppe Pinelli, Pagare la SIAE per ingrassare le multinazionali sociale e orientamento politico, emerge la scarsità Radio Onda d Urto che dall interno del centro organizzato in collaborazione con il centro discografiche non ha senso! di luoghi cittadini dedicati alla sperimentazione, sociale trasmette su Milano e che ha carattere anarchico Ponte della Ghisolfa di Milano. La SIAE, dietro la dichiarata difesa del cosiddetto l inaccessibilità a concerti e rassegne per i prezzi e comunitario e non commerciale, nata diritto d autore finisce per rappresentare una lo scarso investimento dell amministrazione attraversando un periodo di illegalità; Alcuni di questi appuntamenti costituiscono seria minaccia per la libertà di espressione dei comunale in progetti rivolti ai giovani. la festa antiproibizionista che 2 volte l anno ci grandi eventi per la partecipazione di massa che gruppi musicali, teatrali o culturali e per la liberà Oggi il Leoncavallo è in grado di gestire qualsiasi attraversa e si propone di non dimenticare creano. di fruizione, di tutti quei contenuti che tipo di produzione artistica e l affidabilità che lo quelle migliaia di persone che credono che Le proposte culturali tuttavia attravesano il centro rappresentano il patrimonio culturale della caratterizza ha permesso di realizzare produzioni GIUSTO O SBAGLIATO NON PUÒ ESSERE anche in forma diversa, poichè molte società contemporanea. importanti esterne, come il concerto di Manu REATO e che denuncia, anno per anno, strutture del Leoncavallo offrono iniziative Chao, 99 posse e Meganoidi durante le l abbandono delle strutture sociali che operano minori, come ad esempio il giovedì sera, che L organizzazione di eventi ha una struttura che contestazioni del G8 genovese nel nel settore della riduzione del danno e auspica vede oltre alla ormai consolidata serata jazz con coordina, organizza e promuove gli eventi Sgomberi e sfratti a centri sociali, associazioni il superamento della legge vigente, perchè è affermati musicisti, l affiancarsi di una culturali del centro formata a partire politiche e culturali induce gli stessi a indiscutibile il fallimento del proibizionismo; programmazione reggae attraversata dalle dall occupazione in via Watteau nel 94. indentificarsi nella nuova forma che ormai ci La giornata della memoria, realizzata negli innumerevoli crew milanesi e non

17 FREEGO! Freego è un gruppo di circa dieci persone che da quattro anni si occupa di organizzare concerti, mostre, esibizioni legate al circuito della musica autoprodotta e/o indipendente, all interno di dauntaun, lo spazio sotterraneo del Leoncavallo. In cinque anni ha organizzato più di settanta concerti, in ogni mese dell anno. Con quattordici l autoproduzione in ambiti diversi, oltre che nell ambito dell organizzazione e realizzazione di concerti ed eventi, supportando le attività della redazione milanese Radio Onda d Urto e provvedendo alla sistemazione dello spazio dauntaun. SOUNDSPLATTERS S(u)ono Solidale BRAIN SPLATTERS Radio magazine di Musica&Culture Elettroniche OPENEARS Sound Lab ASS. CAMBIARE MUSICA recapitate, ha organizzato banchetti e presidi con la diffusione di oltre volantini informativi riguardanti gli argomenti del genere. Oltre a queste ormai consuete attività, i sostenitori del progetto, con diversi artisti e soggetti della scena musicale milanese, nazionale e internazionale, vogliono continuare il percorso appuntamenti annuali, è diventato un punto di Come da ormai dieci anni Soundsplatters si è di cittadinanza attiva sviluppato in questi anni di riferimento per la cultura underground a Milano, confermato un progetto trasversale, attivo in attività socio culturali, creando nuove iniziative e con un pubblico diversificato ma con una forte diverse attività volte alla promozione, diffusione e progetti, soprattutto a sostegno di giovani componente giovanile. La frequentazione è di tutela del patrimonio Artistico&Culturale legato musicisti o aspiranti tali, attraverso la circa tremila persone all anno. alla Musica Elettronica e allle Neo Culture digitali, realizzazione di corsi per dj e SoundDesign Negli ultimi anni si sono esibiti 335 gruppi il DJ/VJing, il SoundDesign e tutte le attività e realizzati con software OpenSource, la creazione musicali, provenienti da 17 paesi diversi (Stati discipline nate grazie all avvento di nuove di sale prova e di registrazione e spazi Uniti, Canada, Giappone e in Europa Francia, tecnologie digitali. polifunzionali per la realizzazione di produzioni Germania, Inghilterra, Spagna, Austria, Svizzera, La community ha realizzato diversi Eventi, una musicali. Macedonia, Serbia, Slovenia, Olanda, Svezia, rubrica Radiofonica: Brain Splatters on air sulle La proposta è stata approfondita anche attraverso Danimarca, Norvegia e Finlandia). Insieme a loro frequenze di Radio Onda d Urto tutti i venerdì altri documenti, scritti e lo sviluppo del progetto hanno suonato decine di gruppi musicali notte, 38 le puntate trasmesse per 80 ore di diretta embrione (Open Ears) è proseguito attraverso il emergenti di Milano e non. Insieme ai concerti radiofonica, ha redatto il sito web coinvolgimento di nuovi interessati e sono state organizzate mostre di fumettisti e che ha ricevuto collaboratori, come fonici, tecnici audio e artisti, live painting, proiezioni di video e visite e una news letters con contatti sparsi musicisti, assieme ai quali è stato prodotto un presentazioni di libri e riviste legate al circuito per il mondo, per un totale di mail preventivo di spesa relativo all equipment delle autoproduzioni. Freggo! ha cercato di promuovere 32 33

18 necessario per allestire uno spazio polifunzionale dove possano eseguire prove e registrazioni Live set con il meglio della scena nazionale e internazionale STRUTTURAZIONE GRANDI EVENTI coordinamento ed esecuzione della parte grafica, messa in stampa di flyers e/o manifesti gruppi acustici, djs e producers di elettronica, e per quanto riguarda la Musica Trance Per quanto riguarda i grandi eventi prodotti da e la loro distribuzione e/o affissionei], dove le stesse registrazioni possano essere Soundsplatters sono tutti da considerarsi delle tutte le mansioni organizzative e di masterizzate ed editate per l eventuale Rassegna musicali Djs/Vjs sets Live cooproduzioni tra il Leoncavallo e coordinamento. pubblicazione sotto licenza alternativa, in prtoduction SoundSplatters/OpenEars, che sono i due progetti sintonia con la nostra filosofia per la libera che hanno veicolato le partecipazioni di coloro E dunque: produzione culturale. Digit Electronic Music&Video sampler che a vario titolo hanno contribuito alla loro il Management riguardante le scelte e le Il progetto Open Ears è già attivo per la Rassegna periodica di Musica realizzazione, seppur non "inquadrati" nelle relazioni artistiche [raccolta dei materiali "semplice" realizzazione di Jingle radiofonici, la Elettronica/Digitale&Visuals nomade nei diversi strutture del centro, fatta l eccezione della artistici demo cd show reel registrazione e l editing audio degli eventi spazi di volta in volta resi disponibili dal Leo gli presenza alla porta che viene coordinata nel La gestione dei booking e l economia prodotti al centro o altre location come per i 3 ultimi venerdì di ogni mese (6 serate realizzate) complesso. dell evento [stesura dei preventivi di spesa, Demo cdmix prodotti in questa stagione. assegnazione dei rimborsi La gestione delle accomodation Per la realizzazione di questi lavori sono stati [organizzazione del vitto&alloggio quando non acquistati a spese degli aderenti e sostenitori, un offerti dal centro, l organizzazione del vitto se computer portatile MacBook, una scheda audio non coordinata con la cucina] M-Audio, un microfono professionale da studio e La gestione degli spostamenti via terra mare gratuitamente, attraverso meccanismi solidali e aria [prenotazioni e acquisto dei biglietti donazioni di imprese e privati, è stata reperita aerei/traghetti/treni] altra attrezzatura utile, come uno scanner A3 La gestione della sala ovvero la presenza di un DPI, aste per microfono, un mixer Tutor che segua e coordini l allestimento audio analogico 8 canali, diffusori acustici, finali di luci e scenografico e il buon svolgimento delle potenza, processori audio convertitori D/A etc. performance artistiche. REPORT DEGLI EVENTI PRODOTTI L assistenza di palco durante lo volgimento dell evento [stage manager] Innanzi tutto un semplice elenco di quanto Questa complessa macchina è il risultato non di prodotto come proposta di eventi. esuberanti budget o sponsor blasonati o Produzioni SoundSplatters GRANDI EVENTI finanziamenti pubblici di cui come singoli cittadini e semplici gruppi di attivisti non abbiamo potuto disporre, ma bensì della Febbraio Psychedelic Carnival V0.8 The generosità di centinaia di soggetti che a vario Peace is not a Joke titolo e con proporzioni molto basse di Nona edizione del carnevale psichedelico al prestazioni rimborsate, hanno reso disponibile Leoncavallo: tre ambienti decorati e allestiti per Promozione Artistica e Culturale E dunque: le loro professionalità, competenze, sensibilità proporre Musica Elettronica&Video. Ospitati sullo le partecipazioni artistiche [djs/vj Musicisti, artistiche rendendo possibile l afflusso di oltre stesso stage artisti provenienti da Palestina, Brain Splatters Radio Magazine di decoratori e performers in genere, persone presso il centro. Libano e Israele, mentre è in corso il conflitto tra Musica&Culture Elettronico Digitali lo staff coinvolto nella produzione. Israele e Libano e l argomento della notte è la Tutti i venerdì sera dalle 23 alle 02 dagli studi pace. Partecipano all Evento oltre 2500 persone. della radio. Diverse rubriche con: Informazioni E dunque: sugli appuntamenti musicali e non di Musica i drivers [addetti auto muniti al trasporto delle Aprile Life On Trance Live Electronic Elettronica sul territorio di Milano e provincia, persone da/verso hotels/aereoporti/leo], Music Festival recensioni e ascolto delle New release, i runners [addetti automuniti al trsporto dei Per l ultima e più grande Evento della stagione diffusione di link e contatti per l ampliamento materiali da noleggiare], SoundSplatters propone non la classica serata delle conoscenze e community, rubrica l ufficio stampa&promozionale [promozione con DJ/VJ set ma bensì una carrellata di ben 8 antiproibizionista. via mail, web, e su giornali e riviste 34 35

19 AREACOM RADIO ONDA D URTO L HUB DELLA RETE Fanno parte della redazione milanese venticinque Il gruppo di persone che ha dato vita all AreaCom persone, che realizzano venti ore di diretta alla nei locali di via Watteau, 7 si propone la massima settimana. Ogni anno vengono trasmesse 880 ore circolazione dei saperi e dell informazione al fine di programmazione radiofonica originale. di facilitare la comunicazione sociale e l agire La programmazione prevede la presentazione di cooperativo del Leoncavallo, infatti la iniziative e di libri, una audio rivista teatral- comunicazione è fondamentale per il culturale, un programma di approfondimento sul funzionamento politico, organizzativo e cinema. Oltre a questo, Radio Onda d Urto dà strutturale di uno spazio pubblico autogestito. spazio a web radio e radio di quartiere, come A partire dal 2001 l AreaCom diventa sede delle Radio Quarto, realizzata a Quarto Oggiaro. riunioni del gruppo Comunicazione del Milano Vengono realizzate anche dirette di concerti, Social Forum e il gruppo individua nuovi obiettivi La segreteria aggiorna il sito dibattiti, manifestazioni e incontri e iniziative e modalità di lavoro, al fine di contribuire il myspace che oramai ha raggiunto più di culturali. La redazione musicale conta 7 concretamente alla costruzione di uno snodo amici e la pagina di facebook che ha più di programmi diversi di ogni genere di musica e cura organizzativo per le attività, sempre più fans. Gestisce anche le newsletters anche concerti in diretta, djset in studio e complesse e integrate, del centro sociale e (solidali) e presentazioni di dischi. È attiva una convenzione istituendo un punto di riferimento aperto al (giornalisti), spedendo con l Università di Pavia, per la formazione di pubblico per i servizi di orientamento e loro settimanalmente la programmazione studenti universitari tramite tirocini. Oltre a accompagnamento ai servizi e alle attività culturale o eventualmente comunicati politici, questo venti ore al mese vengono dedicate presenti nello stesso. quindi svolgendo funzione di interfaccia con all approfondimento di nozioni tecniche per la Il gruppo di lavoro ha gestito le dirette on-line da l esterno rispondendo alle numerose mail che ci realizzazione di programmi radiofonici. Porto Alegre (Brasile, febbraio 2002), da Genova (luglio 2002) e di tutte le maggiori manifestazioni vengono inviate e smistandole alla lista interna di discussione. CENNI STORICI nazionali del (con la Si occupa inoltre di comporre settimanalmente La prima emittente radiofonica accesasi al partecipazione a Global TV). l ordine del giorno per l assemblea pubblica del Leoncavallo ha funzionato un paio d anni dal Nel 2003 sono state attivate in via sperimentale le lunedì o per quelle tematiche e si chiamava Radio Specchio Rosso. trasmissioni di Greco TV, un emittente di Con questi strumenti comunichiamo gli eventi Successivamente il centro ha aperto una vera e quartiere con sede presso il Leoncavallo. musicali, teatrali, le cene della Cucina Pop, i propria battaglia contro la legge Mammì a ridosso dibattiti, le decisioni prese in assemblea, i della sua approvazione attivando nella tre giorni SEGRETERIA continui rinvii di sfratto, tutte le iniziative politiche come cortei o presidi. Inoltre è la struttura che facilità le comunicazioni fra le di parco Lambro del settembre 1991 il primo esperimento di radio pirata. Per questo è stata aperta una radio sorgente illegale, Radio Onda Brescia, nata nel 1985 per organizzare e gestire un La segreteria è aperta tutti i giorni dal lunedì al diverse collettività interne allo Spazio e fa da Diretta che ha trasmesso dai tetti di via servizio di informazione politica, culturale e venerdì (tranne martedì) dalle 14 alle 18 e svolge tramite con ciò che succede all esterno e Leoncavallo fino al 2 luglio 1993 quando la Polizia sociale. Nel febbraio del 94, con l entrata in attività di divulgazione delle iniziative, di viceversa. Postale vi ha posto i sigilli; un esperienza limitata funzione di Radio Onda d Urto di Milano si contatto con l esterno e agevola le informazioni Per esempio da quest anno si occupa di redigere nel raggio d azione, ma fortemente simbolica con realizza in forma compiuta il progetto costituito che circolano all interno del centro. La segreteria settimanalmente una rassegna stampa dei cui affermare che gli spazi della comunicazione dalla rete di gruppi, associazioni, collettivi, centri collabora a organizzare conferenze stampa e principali quotidiani e di fornire ai frequentatori sono spazi sociali, da sottrarre al mercato e sociali e realtà dell autorganizzazione. gestisce tutti gli strumenti di comunicazione con quotidianamente i giornali che vengono lasciati restituire a coloro che hanno l intelligenza di l esterno. La struttura si pone l obiettivo di sui tavoli della Cucina Pop o dell Hemp Bar. gestirli. Quell esperienza comunque ha portato i comunicare gli eventi di tipo politico e culturale La segreteria si occupa inoltre di veicolare le suoi frutti: dal febbraio 1994 è entrata in funzione organizzati all interno o ai quali partecipa il diverse informazioni anche attraverso flyers, anche a Milano Radio Onda d Urto, emittente Leoncavallo spa. cartelli o locandine. antagonista, in collaborazione con la storica di 36 37

20 INIZIATIVE PER LA POLIS CREATIVE COMMONS Da settembre 2004 è stata avviata la sperimentazione di un percorso di ricerca sulle Creative Commons, progetto che rappresenta pienamente la sensibilità nei confronti della libera circolazione dei saperi che caratterizza la vita dello spazio pubblico autogestito Leoncavallo. producendo, inoltre, diversi materiali informativi e di analisi. Per dare visibilità al progetto, work in progress, è stato aperto anche uno spazio virtuale visitabile presso l indirizzo al fine di facilitare l adesione al progetto anche da parte di realtà territorialmente distanti dal Leoncavallo e da Milano, epicentro dell iniziativa. Il progetto ha coinvolto un centinaio di artisti e gruppi musicali, che hanno partecipato esibendosi dal vivo nei locali di via Watteau, ma anche animando un dibattito che ha individuato pregi e possibili aspetti critici nell utilizzo del metodo open source di condivisione del lavoro, dando possibili risposte alle problematiche riscontrate. Questo ha permesso di ampliare il bacino di utenza e aumentare il numero delle opere licenziate attraverso Creative Commons, ATTIVITÀ Incontri pubblici su temi di open source, no copyright e libera circolazione dei saperi, introducendo una sperimentazione sulle Creative Commons Organizzazione di eventi culturali e spettacolari Produzione di materiale informativo Organizzazione di trasmissioni radiofoniche di approfondimento in collaborazinoe con Radio Onda d Urto Milano FESTA DELLA SEMINA E DEL RACCOLTO Da molti anni il Leoncavallo conduce una preziosa attività sul complesso tema delle droghe. L aspetto certamente più visibile e controverso sono le giornate, semina e raccolto, in cui il ciclo vegetativo della pianta di canapa diventa l occasione per un articolata riflessione attraverso la quale, in oltre dieci anni, sono passati esponenti politici, operatori dei Sert e del privato sociale, medici e pazienti, scrittori, giornalisti e avvocati, semplici consumatori. È la prosecuzione di un impegno antico che dal Libro bianco sull eroina, curato tra gli altri da Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci, ha contribuito alle prime sperimentazione pionieristiche delle strategie di riduzione del danno in Italia e ampiamente innovato le pratiche libertarie degli anni 70. Oggi tutti gli indicatori, le ricerche, i rapporti come l esperienza quotidiana, indicano un esplosione del consumo e una sua modificazione verso diverse e meno conosciute sostanze, oltre che un abbattimento dell età di prima assunzione. Così come le organizzazioni criminali del traffico interno e internazionale hanno visto crescere le proprie risorse finanziarie fino a permeare e condizionare interi territori. Dati e segnali che ratificano il fallimento delle legislazioni sempre più restrittive, dalla 685 del 1975 alla 49/2006 (Fini-Giovanardi) che si sono via via succedute. È perciò naturale che l azione delle associazioni operanti in Leoncavallo spa abbia approfondito gli interventi concreti e le possibili politiche alternative. Politiche non proibizioniste che agiscono prevalentemente sull informazione e la prevenzione, paradigmi alternativi potenzialmente capaci di intervenire efficacemente anche intorno alla sicurezza dei cittadini, più di quanto oggi non faccia la quotidiana pioggia di provvedimenti locali e nazionali. Dibattito utile anche per delineare possibili orizzonti di sviluppo: legalizzare e tassare è il risultato di una riflessione di livello internazionale verso meccanismi utili a battere le mafie e uscire dalla crisi e verso la quale guardano con interesse settori di cittadini sempre più ampi

Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media

Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media Interventi di prevenzione delle situazioni di disagio a scuola Percorsi educativi Classi Prime Educazione psico-affettiva L educazione psico-affettiva,

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: ARCI NAPOLI 2) Codice di accreditamento: NZ05738 3) Albo e classe di iscrizione:

Dettagli

LA CITTA DEI GIOVANI

LA CITTA DEI GIOVANI LA CITTA DEI GIOVANI Provincia di Cuneo Comune di Bra Area tematica Informagiovani Minori/politiche giovanili/educativa territoriale Cultura/Biblioteca/Scuola di pace Turismo/manifestazioni/Cultura Numero

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

CITTA-DIAMOCI. Descrizione progetti 1. La Casa dell accoglienza per senza dimora Archè a Merano

CITTA-DIAMOCI. Descrizione progetti 1. La Casa dell accoglienza per senza dimora Archè a Merano CITTA-DIAMOCI La Caritas di Bolzano-Bressanone offre ai giovani interessati al Servizio Civile Nazionale tre posti all interno di strutture che lavorano con persone senza dimora. Descrizione progetti 1.

Dettagli

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 INDICE Il Piano dell Offerta Formativa 1 Presentazione del Asilo Nido Navaroli 1-2 La nostra idea di bambino 3 Partecipazione

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520 Il passato ti appartiene......costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli

La nostra storia e il nostro impegno

La nostra storia e il nostro impegno Associazione di Volontariato La nostra storia e il nostro impegno Milano Via Antonio Mosca, 185 Ottobre 2005 Associazione di Volontariato Cous Cous Clan Il Cous Cous Clan (per brevità CCC) è un Associazione

Dettagli

Giochiamo al Teatro PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE. Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016

Giochiamo al Teatro PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE. Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016 PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016 A cura di Associazione A.L.Y. e Associazione Teatro Riflesso Referenti Progetto : Ylenia Mazzoni

Dettagli

Relazione finale del progetto

Relazione finale del progetto Relazione finale del progetto Un percorso nella Cappella Palatina DOL 2009 classe E_13 tutor Domenico Franzetti Corsista: Vincenza Saia Il progetto Un percorso nella cappella Palatina nasce dall esperienza

Dettagli

AFTER X 2015. B(eat)

AFTER X 2015. B(eat) 1 AFTER X 2015 B(eat) Be eat, beat, to beat Il progetto After X 2015 del Centro Didattico produzione Musica Europe per Onlus Robur Solidale in collaborazione con l Istituto Comprensivo di Verdellino e

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L FOOD FILM FEST C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L BERGAMO 15-20 SETTEMBRE 2015 piazza dante - domus bergamo quadriportico del sentierone palazzo dei contratti e delle manifestazioni COSA - DOVE

Dettagli

DONNE E UOMINI PER UNA ECONOMIA DI CONDIVISIONE

DONNE E UOMINI PER UNA ECONOMIA DI CONDIVISIONE DONNE E UOMINI PER UNA ECONOMIA DI CONDIVISIONE Anche il più piccolo atto nelle circostanze più limitate ha in sé il germe della stessa illimitatezza, perché un solo atto, e qualche volta una sola parola,

Dettagli

Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO

Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO PUNTO DI INCONTRO E SPAZIO DI ASCOLTO 1. Premessa 1.1 - Il percorso fatto nella scuola e nel rione Esquilino L Associazione Genitori Scuola Di Donato nasce

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520 Il passato ti appartiene......costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli

PERCHÈ ASSUMERE UNA PERSONA DISABILE? PIANO PROVINCIALE DISABILI: SPECIALE FORMAZIONE INDICE DEI CONTENUTI

PERCHÈ ASSUMERE UNA PERSONA DISABILE? PIANO PROVINCIALE DISABILI: SPECIALE FORMAZIONE INDICE DEI CONTENUTI Settembre 2009 PERCHÈ ASSUMERE UNA PERSONA DISABILE? Newsletter n 2 PER MAGGIORI INFORMAZIONI: Per adempiere ad un obbligo di Legge Perché si ha la possibilità di: offrire ad una persona disabile l opportunità

Dettagli

PERIFERIA chiama! MILANO risponde?

PERIFERIA chiama! MILANO risponde? PERIFERIA chiama! MILANO risponde? CONSULTA PERIFERIE MILANO Associazione culturale San Materno-Figino PERIFERIA chiama! MILANO risponde? Martedì 25 gennaio 2011 Periferie: come stiamo? La parola agli

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

Bando di concorso per la premiazione di idee progettuali e buone pratiche per l abitabilità della regione urbana

Bando di concorso per la premiazione di idee progettuali e buone pratiche per l abitabilità della regione urbana Bando di concorso per la premiazione di idee progettuali e buone pratiche per l abitabilità della regione urbana La Provincia di Milano, all interno del Progetto Strategico per la regione urbana milanese,

Dettagli

Indice. In pillole. Bergamo protagonista. Storia. Proposta artistica. Una città da vivere. Network. Expo 2015. La musica per la SLA.

Indice. In pillole. Bergamo protagonista. Storia. Proposta artistica. Una città da vivere. Network. Expo 2015. La musica per la SLA. Indice In pillole Bergamo protagonista Storia Proposta artistica Una città da vivere Network Expo 2015 La musica per la SLA I plus Piano di comunicazione Contatti 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 2 In pillole

Dettagli

Auser: Sistemi di Welfare e Comunità

Auser: Sistemi di Welfare e Comunità Auser: Sistemi di Welfare e Comunità 1. Ricomporre i Bisogni della Persona Provando a declinare alcune problematiche dall'agenda sociale, sembra che il tema degli anziani, dei mutamenti demografici, delle

Dettagli

ROSINA SALVO 2015/2016 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE. Trapani. piano offerta formativa. piano offerta formativa

ROSINA SALVO 2015/2016 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE. Trapani. piano offerta formativa. piano offerta formativa P.O.F. piano offerta formativa piano offerta formativa / LICEO LINGUISTICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO LICEO ARTISTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE ROSINA SALVO Trapani P.O.F

Dettagli

MASTER CLASS. Scholè < tempo della libertà e della identità>

MASTER CLASS. Scholè < tempo della libertà e della identità> MASTER CLASS Scholè < tempo della libertà e della identità> < Progetto di socializzazione multietnica attraverso al musica > Perugia, gennaio 2014 Logo Università per Stranieri Accademia di Belle Arti

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO NO MAFIE BIELLA BILANCIO SOCIALE

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO NO MAFIE BIELLA BILANCIO SOCIALE ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO NO MAFIE BIELLA BILANCIO SOCIALE IDENTITA' DELL'ASSOCIAZIONE L'Associazione NO MAFIE BIELLA, che per brevità chiameremo NO MAFIE è un associazione di volontariato ONLUS (organizzazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

IL FERMI SI FA IN 4, ANZI IN 5.

IL FERMI SI FA IN 4, ANZI IN 5. LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI SEDE CENTRALE: VIA MAZZINI 176/2 BOLOGNA TEL.051 4298 511 - FAX 051/392318 SEDE ASSOCIATA VIA NAZIONALE TOSCANA 1 S.LAZZARO SAVENA Telefono: 051/470141 - Fax: 051/478966

Dettagli

OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015

OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015 OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015 Presentazione degli indirizzi Dalle ore 9:30 alle ore 10:00 Presentazione Liceo Scienze Umane Dalle ore 10:00 alle ore 10.30 Presentazione Liceo Scienze Applicate Dalle

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

Premessa: Descrizione del progetto:

Premessa: Descrizione del progetto: I MEDIATORI DELLA CULTURA PROGETTO DI UNA BANCA DEL TEMPO PER LA FORMAZIONE DI GIOVANI MEDIATORI CHE SI IMPEGNINO PER INCREMENTARE E DIVERSIFICARE LA FRUIZIONE DELL OFFERTA CULTURALE TORINESE, FINALIZZATA

Dettagli

Borghi Autentici d Italia Progetto Comunita Ospitale

Borghi Autentici d Italia Progetto Comunita Ospitale Borghi Autentici d Italia Progetto Comunita Ospitale RETE BAI Sardegna Progetto finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna ai sensi dell'art.4 della Legge Regionale n 6 del 15 marzo 2012 (Legge Finanziaria)

Dettagli

Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM. di CANELLA Cecilia

Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM. di CANELLA Cecilia Libera Università di Lingue e Comunicazione di CANELLA Cecilia La missione dell Università IULM Creare professionisti per l Europa attraverso una preparazione fondata su l approfondita conoscenza della

Dettagli

Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro?

Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro? Le risposte alle domande più frequenti sul Corso di Laurea triennale in Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali Facoltà di Scienze Politiche Università del Piemonte Orientale,

Dettagli

Scheda - progetto. per l elaborazione del POF A) RISORSE UMANE

Scheda - progetto. per l elaborazione del POF A) RISORSE UMANE 1 Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio LICEO SCIENTIFICO STATALE A. LABRIOLA Codice meccanografico - RMPS 010004 Codice Fiscale 80222130587 Scheda -

Dettagli

Anno scolastico 2008/09

Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO AZZANO SAN PAOLO Il presente opuscolo, che racchiude le linee programmatiche essenziali utili ad identificare la nostra scuola, costituisce una sintesi del Piano dell Offerta Formativa;

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. Educazione e Promozione culturale. Interventi di animazione nel territorio

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. Educazione e Promozione culturale. Interventi di animazione nel territorio ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: GlocalzzAzione SETTORE e Area di Intervento: ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO Educazione e Promozione culturale. Interventi di animazione nel territorio OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

Istituto Comprensivo Karol Wojtyla

Istituto Comprensivo Karol Wojtyla Istituto Comprensivo Karol Wojtyla Sintesi del Piano Dell offerta Formativa A.S. 2014-2015 16 gennaio 2015: presentazione delle scelte educativo-didattiche ai genitori (ore 18.00) 17 gennaio 2015: scuola

Dettagli

FONDAZIONE PANGEA ONLUS

FONDAZIONE PANGEA ONLUS FONDAZIONE PANGEA ONLUS Le donne rappresentano il più vasto numero di persone soggette a discriminazioni, violenze, povertà e processi di impoverimento nel mondo, semplicemente perché appartenenti al genere

Dettagli

Mini P.O.F. scuole dell infanzia 2012-2013

Mini P.O.F. scuole dell infanzia 2012-2013 Mini P.O.F. scuole dell infanzia 2012-2013 Il Piano dell Offerta Formativa Esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa ed organizzativa che una scuola adotta nell ambito della sua

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio

COMUNICATO STAMPA. ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio COMUNICATO STAMPA ABI: al via la Fondazione per l Educazione Finanziaria e al Risparmio Il nuovo organismo creato per sviluppare la cultura al risparmio e alla legalità economica in Italia è stato presentato

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO Il progetto teatro nasce dalla necessità di avvicinare gli alunni al mondo teatrale perché

Dettagli

IL CENTRO PARLA CON NOI

IL CENTRO PARLA CON NOI Pesaro, in via Diaz n. 10 Tel 0721 639014 1522 parlaconnoi@provincia.ps.it CARTA DEI SERVIZI del Centro Antiviolenza provinciale Parla Con Noi La Carta è lo strumento che permette ai cittadini il controllo

Dettagli

Competenze-chiave, futuro chiavi in mano: protagonismo giovanile e cittadinanza attiva in provincia di Modena

Competenze-chiave, futuro chiavi in mano: protagonismo giovanile e cittadinanza attiva in provincia di Modena SCHEDA-PROGETTO PER LE ATTIVITÀ DI SPESA CORRENTE PROMOSSE DA EE.LL. (PUNTO 2.2, LETTERE A. E B. DELL ALLEGATO A) FINALIZZATE AD INTERVENTI RIVOLTI AD ADOLESCENTI E GIOVANI. (L.R. 14/08 "NORME IN MATERIA

Dettagli

SCHEDA SINTETICA DEL PROGETTO PER L IMPIEGO DEI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA E CRITERI DI SELEZIONE ADOTTATI

SCHEDA SINTETICA DEL PROGETTO PER L IMPIEGO DEI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA E CRITERI DI SELEZIONE ADOTTATI SCHEDA SINTETICA DEL PROGETTO PER L IMPIEGO DEI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA E CRITERI DI SELEZIONE ADOTTATI ENTE 1) Ente proponente il progetto: COMUNE DI LAINO CASTELLO Piazza I Maggio n 18

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: ACCOLTI E ACCOMPAGNATI SETTORE e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA Area di intervento: IMMIGRATI, PROFUGHI Codifica: A - 04 OBIETTIVI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

Dettagli

Quarta commissione consiliare Pratiche di sussidiarieta e sviluppo locale

Quarta commissione consiliare Pratiche di sussidiarieta e sviluppo locale Quarta commissione consiliare Pratiche di sussidiarieta e sviluppo locale Relazione L esperienza di gestione dei servizi della Cooperativa Grazia e Pace Pietro Leonardi Riflessioni per creare Servizi sostenibili

Dettagli

I DISTRETTI DI ECONOMIA SOLIDALE (DES)

I DISTRETTI DI ECONOMIA SOLIDALE (DES) E inoltre sicuramente utile leggere il capitolo che segue: I DISTRETTI DI ECONOMIA SOLIDALE (DES) a cura di Andrea Saroldi, tratto da: Guida all economia solidale progetto Economia Solidale Economia Partecipata

Dettagli

L ANIMATORE SOCIO - CULTURALE (a cura della Dr.ssa Susanna Gallo)

L ANIMATORE SOCIO - CULTURALE (a cura della Dr.ssa Susanna Gallo) C E F O L ANIMATORE SOCIO - CULTURALE (a cura della Dr.ssa Susanna Gallo) L animatore socio culturale è un professionista che, attraverso attività ludico-espressive, stimola la partecipazione attiva degli

Dettagli

Bando per dieci borse di studio: 6 per un anno di studio negli U.S.A 2 per un anno di studio in Cina e 2 per un anno di studio in India

Bando per dieci borse di studio: 6 per un anno di studio negli U.S.A 2 per un anno di studio in Cina e 2 per un anno di studio in India Sito: www.fondazionevarrone.it Bando per dieci borse di studio: 6 per un anno di studio negli U.S.A 2 per un anno di studio in Cina e 2 per un anno di studio in India In collaborazione con 1 DIECI BORSE

Dettagli

qui sono, qui resto LEONCAVALLO SPA VIA WATTEAU 7 MILANO LEONCAVALLO SPA BILANCIO SOCIALE 2007 SETTEMBRE 2008 SPAZIO PUBBLICO AUTOGESTITO

qui sono, qui resto LEONCAVALLO SPA VIA WATTEAU 7 MILANO LEONCAVALLO SPA BILANCIO SOCIALE 2007 SETTEMBRE 2008 SPAZIO PUBBLICO AUTOGESTITO LEONCAVALLO SPA SPAZIO PUBBLICO AUTOGESTITO BILANCIO SOCIALE 2007 SETTEMBRE 2008 qui sono, qui resto LEONCAVALLO SPA VIA WATTEAU 7 MILANO qui sono, qui resto QUI SONO, QUI RESTO Introduzione 5 L assemblea

Dettagli

Scuole aperte: dai giovani per i giovani"

Scuole aperte: dai giovani per i giovani ALL. N 4 Regione Umbria Scuole aperte: dai giovani per i giovani" Scheda progetto 1. Denominazione del progetto SCUOLE APERTE. GIOVANI AL CENTRO 2. Zona sociale/comune Il progetto rientra nella zona sociale

Dettagli

un percorso culturale, pedagogico e progettuale che condurrà alla riqualificazione di due scuole torinesi

un percorso culturale, pedagogico e progettuale che condurrà alla riqualificazione di due scuole torinesi conferenza stampa TORINO fa SCUOLA Urban Center Metropolitano, 27 maggio 2015 un percorso culturale, pedagogico e progettuale che condurrà alla riqualificazione di due scuole torinesi Il rinnovamento della

Dettagli

SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2009

SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2009 SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2009 NOME PROGETTO: COMUNE DI FORMIA IMPARO A VOLARE - 2009 AMBITO D INTERVENTO: assistenza educativa domiciliare sociale, scolastico a favore di minori con disagio

Dettagli

PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI UNA CASCATA DI LIBRI

PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI UNA CASCATA DI LIBRI PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI PROGETTO LETTURA UNA CASCATA DI LIBRI Il progetto si prefigge di stimolare negli alunni la motivazione alla lettura e all ascolto, guidandoli a saper cogliere, insieme

Dettagli

PRESENTAZIONE INS. GRILLO TERESA

PRESENTAZIONE INS. GRILLO TERESA SEMINARIO NAZIONALE PER L ACCOMPAGNAMENTO DELLE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO DELLE SCUOLE DELL INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE ABANO TERME 29-30 MAGGIO 2014 PRESENTAZIONE INS. GRILLO

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Ente proponente il progetto: CONGREGAZIONE SUORE ORSOLINE DEL SACRO CUORE DI MARIA Codice di accreditamento: NZ00039 Albo e classe

Dettagli

SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2015

SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2015 SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2015 NOME PROGETTO: PER UNA SCUOLA DELL INCLUSIONE 2014 AMBITO D INTERVENTO: Assistenza scolastica agli alunni diversamente abili AMBITO TERRITORIALE: I volontari svolgeranno

Dettagli

CRITICA GIORNALISTICA (Teatro Cinema Televisione Musica)

CRITICA GIORNALISTICA (Teatro Cinema Televisione Musica) MASTER DI PRIMO LIVELLO IN CRITICA GIORNALISTICA (Teatro Cinema Televisione Musica) a.a. 2014/2015 B A N D O U F F I C I A L E Art. 1 Per l anno accademico 2014/2015, è istituito, presso l Accademia Nazionale

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

Via della Guardia 18 34100 Trieste Tel. 040 3478485/3499020 Fax. 040 3485453 IL NOSTRO SISTEMA. Via Besenghi, 27. 34143 Trieste. Tel - Fax 040 300300

Via della Guardia 18 34100 Trieste Tel. 040 3478485/3499020 Fax. 040 3485453 IL NOSTRO SISTEMA. Via Besenghi, 27. 34143 Trieste. Tel - Fax 040 300300 L'ARCA - CONSORZIO SERVIZI PER L'INFANZIA ASSOCIAZIONE FORMAZIONE EDUCATORI Via della Guardia 18 34100 Trieste Tel. 040 3478485/3499020 Fax. 040 3485453 IL NOSTRO SISTEMA il guscio cooperativa sociale

Dettagli

20 giugno Giornata Mondiale del Rifugiato (GMdR)

20 giugno Giornata Mondiale del Rifugiato (GMdR) 20 giugno Giornata Mondiale del Rifugiato (GMdR) DIRITTO DI ASILO: NELLA MIA CITTÀ ACCOGLIENZA PER I RIFUGIATI QUANDO La Giornata Mondiale del Rifugiato (GMDR) è stata istituita con la risoluzione n. 55/76

Dettagli

MANIFESTO. Formare Insegnanti che sappiano Insegnare A.N.F.I.S. ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI FORMATORI, INSEGNANTI, SUPERVISORI INIZIALE FORMAZIONE

MANIFESTO. Formare Insegnanti che sappiano Insegnare A.N.F.I.S. ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI FORMATORI, INSEGNANTI, SUPERVISORI INIZIALE FORMAZIONE ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI FORMATORI, INSEGNANTI, SUPERVISORI per la FORMAZIONE INIZIALE Formare Insegnanti che sappiano Insegnare COORDINAMENTO NAZIONALE DEI SUPERVISORI DEL TIROCINIO 2 2 3 PRESENTAZIONE

Dettagli

SINTESI DEL PROGETTO

SINTESI DEL PROGETTO Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Società di Cultura La Biennale di Venezia ALLEGATO I PROGETTO PER LA PROMOZIONE E DIFFUSIONE DELL ARTE CONTEMPORANEA

Dettagli

NASCE L ETNO JAZZ PAN ORCHESTRA l orchestra multietnica del Manzoni

NASCE L ETNO JAZZ PAN ORCHESTRA l orchestra multietnica del Manzoni COMUNICATO STAMPA NASCE L ETNO JAZZ PAN ORCHESTRA l orchestra multietnica del Manzoni 28 maggio 2009 ore 21.00 Etno Jazz Pan Orchestra Solista: Giorgio Zagnoni 16 giugno 2009 ore 21.00 Etno Jazz Pan Orchestra

Dettagli

OBIETTIVI DEL PROTOCOLLO

OBIETTIVI DEL PROTOCOLLO PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PREMESSA Facilitare l'ingresso nel nostro sistema scolastico ai ragazzi provenienti da altre nazionalità e culture, sostenerli nella fase di adattamento al nuovo contesto e favorire

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE. ATTIVITA di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE. ATTIVITA di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA I tre ordini di scuola, in accordo fra loro per garantire una continuità dalla scuola dell Infanzia alla scuola Superiore

Dettagli

PROGETTI SCUOLA MEDIA

PROGETTI SCUOLA MEDIA PROGETTI SCUOLA MEDIA Ad ampliamento delle attività curriculari vengono proposti progetti che si collocano in un ottica di continuum rispetto alla normale programmazione e che vanno ad ampliare ulteriormente

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione ALLEGATO 3 SCHEDA DI AUTOANALISI: SIAMO UNA SCUOLA INCLUSIVA? Contesto: CLASSE Azioni : DIDATTICA Esperienze/oggetti : STRATEGIE INTEGRANTI E RELAZIONI D AIUTO Quali attività/esperienze servono a favorire

Dettagli

CASA DELLE CULTURE Relazione Tecnica

CASA DELLE CULTURE Relazione Tecnica CASA DELLE CULTURE Relazione Tecnica Premessa Il progetto della Casa delle Culture a Modena nasce dall esigenza delle Associazioni degli immigrati presenti nel territorio di usufruire di spazi per costituire

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

COMUNE DI PARMA ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E PER LE FAMIGLIE, POLITICHE DI PARITÀ

COMUNE DI PARMA ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E PER LE FAMIGLIE, POLITICHE DI PARITÀ COMUNE DI PARMA ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI E PER LE FAMIGLIE, POLITICHE DI PARITÀ DALLA MISURA PENALE AL REINSERIMENTO: LINEE D INTERVENTO DEL COMUNE DI PARMA (Lia Barone) Nello sviluppo di azioni

Dettagli

Periferie educative 2014 - LA SPEZIA

Periferie educative 2014 - LA SPEZIA Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA della Caritas Diocesana della LA SPEZIA TITOLO DEL PROGETTO

Dettagli

PATTO FORMATIVO TRA SCUOLE CIVICHE DI MILANO FONDAZIONE DI PARTECIPAZIONE E L ALLIEVO DELLA SCUOLA D ARTE DRAMMATICA PAOLO GRASSI. Art.

PATTO FORMATIVO TRA SCUOLE CIVICHE DI MILANO FONDAZIONE DI PARTECIPAZIONE E L ALLIEVO DELLA SCUOLA D ARTE DRAMMATICA PAOLO GRASSI. Art. PATTO FORMATIVO TRA SCUOLE CIVICHE DI MILANO FONDAZIONE DI PARTECIPAZIONE E L ALLIEVO DELLA SCUOLA D ARTE DRAMMATICA PAOLO GRASSI Art. 1 Scuole Civiche di Milano Fondazione di Partecipazione Scuole Civiche

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI Via Lamarmora - 74016 Massafra (Ta) - Tel. 0998801181 - C. F. 90214380736 cod. mec.taic85000d E-mail: taic85000d@istruzione.it Sito web www.comprensivopascoli.gov.it Cari

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI

SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI SCUOLA PRIMARIA G. MAZZINI Dove ci troviamo La scuola G. Mazzini si trova a Legnano in piazza Trento e Trieste. Si colloca in una zona strategica poiché comodamente raggiungibile dal centro di Legnano,

Dettagli

XIV edizione. 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA

XIV edizione. 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA XIV edizione 29, 30 e 31 ottobre 2013 Stazione Marittima Napoli PROGRAMMA Il programma può subire delle variazioni, si consiglia pertanto di consultare periodicamente il sito www.orientasud.it MARTEDI

Dettagli

2015-2016 Un anno scolastico in

2015-2016 Un anno scolastico in 2015-2016 Un anno scolastico in U.S.A. e CINA La Fondazione Varrone, in collaborazione con Intercultura, bandisce un concorso per OTTO borse di studio completamente gratuite, di cui SEI per soggiorni di

Dettagli

Istituto comprensivo A. Manzoni di Parabiago. Progetto Scuola Famiglia per l A. s. 2014-2015:

Istituto comprensivo A. Manzoni di Parabiago. Progetto Scuola Famiglia per l A. s. 2014-2015: Istituto comprensivo A. Manzoni di Parabiago Progetto Scuola Famiglia per l A. s. 2014-2015: INTRODUZIONE Il corpo e l anima sono ugualmente importanti: se il primo va nutrito con il cibo, come appunto

Dettagli

Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano

Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano Un progetto artistico itinerante a cura di Marco Solari Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano Un iniziativa che, tramite

Dettagli

SINTESI DEI CONTRIBUTI RICEVUTI DALLE ASSOCIAZIONI SUL DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE IN TEMA DI POLITICHE DEL LAVORO E DELL INTEGRAZIONE

SINTESI DEI CONTRIBUTI RICEVUTI DALLE ASSOCIAZIONI SUL DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE IN TEMA DI POLITICHE DEL LAVORO E DELL INTEGRAZIONE SINTESI DEI CONTRIBUTI RICEVUTI DALLE ASSOCIAZIONI SUL DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE IN TEMA DI POLITICHE DEL LAVORO E DELL INTEGRAZIONE 2015-2020 PREMESSA Il documento è stato inviato alle Associazioni

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

Milano, 12 ottobre 2015. Alla Cortese attenzione: Presidenti di Sezione Ana Referenti Centro Studi Ana per copia conoscenza: Comm.

Milano, 12 ottobre 2015. Alla Cortese attenzione: Presidenti di Sezione Ana Referenti Centro Studi Ana per copia conoscenza: Comm. Milano, 12 ottobre 2015 Alla Cortese attenzione: Presidenti di Sezione Ana Referenti Centro Studi Ana per copia conoscenza: Comm. Centro Studi Ana Prot. N. CS 98_2015 Oggetto: concorso per le scuole Il

Dettagli

Società Cooperativa Sociale Mediazione Integrazione Onlus

Società Cooperativa Sociale Mediazione Integrazione Onlus PREVENZIIONE DEL DIISAGIIO SCOLASTIICO LA SCUOLA DELLE MAMME ENTE GESTORE ENTI LOCALI COINVOLTI LUOGO DI REALIZZAZIONE DESTINATARI Società Cooperativa Sociale Mediazione Integrazione Onlus Comune di Varese,

Dettagli

Affidi al servizio sociale, inserimenti in comunità, coinvolgimento autorità giudiziaria

Affidi al servizio sociale, inserimenti in comunità, coinvolgimento autorità giudiziaria Affidi al servizio sociale, inserimenti in comunità, coinvolgimento autorità giudiziaria 2008 2009 2010 Decreti Affidi servizio sociale 172 210 195 Inserimenti in comunità 49 (+15 madri) 33 (+12 madri)

Dettagli

FERMI da 50 anni! OFFERTA FORMATIVA 2012/13. Per saperne di più partecipa agli open day 17 dicembre e 28 gennaio 14,30-18,30 sede centrale

FERMI da 50 anni! OFFERTA FORMATIVA 2012/13. Per saperne di più partecipa agli open day 17 dicembre e 28 gennaio 14,30-18,30 sede centrale LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI SEDE CENTRALE: VIA MAZZINI 176/2 BOLOGNA TEL.051 4298511 - FAX 051/392318 SEDE ASSOCIATA VIA NAZIONALE TOSCANA 1 S.LAZZARO SAVENA Telefono: 051/470141 - Fax: 051/478966

Dettagli

Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016

Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016 Pace, fraternità e dialogo Programma nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica Anno scolastico 2015-2016 Premessa Educare alla pace è responsabilità di tutti ma la scuola ha una responsabilità

Dettagli

SCHEDA RIASSUNTIVA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA RIASSUNTIVA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ASSOCIAZIONE CULTURALE SCUOLA DI MUSICA I MINIPOLIFONICI TRENTO VILLAZZANO-POVO RAVINA-ROMAGNANO COGNOLA SOPRAMONTE BESENELLO SCHEDA RIASSUNTIVA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN

Dettagli

Parlare di dimensione territoriale e non di volontariato è una scelta precisa, che è stata presa per due ragioni:

Parlare di dimensione territoriale e non di volontariato è una scelta precisa, che è stata presa per due ragioni: LABORATORIO SULLA DIMENSIONE TERRITORIALE DI MANI TESE Primo incontro, 6 giugno 2015 Partecipanti: Sara e Jan (gruppo di Roma), Ester e Patrizia (gruppo Cremona), Paola (punto di contatto di Vicenza),

Dettagli

AVIS NELLE SCUOLE: STRUMENTI EDUCATIVI DI PROMOZIONE AL DONO ED ALLA CITTADINANZA ATTIVA

AVIS NELLE SCUOLE: STRUMENTI EDUCATIVI DI PROMOZIONE AL DONO ED ALLA CITTADINANZA ATTIVA AVIS NELLE SCUOLE: STRUMENTI EDUCATIVI DI PROMOZIONE AL DONO ED ALLA CITTADINANZA ATTIVA RINA LATU Sabato 17 Ottobre 2015 PALERMO CHI SIAMO Principali attività svolte da AVIS su tutto il territorio nazionale

Dettagli

Il Counselling Organizzativo e la Responsabilità Sociale d Impresa

Il Counselling Organizzativo e la Responsabilità Sociale d Impresa 4 Convegno Nazionale Counselling Psicosintetico Firenze 22-23 novembre 2014 Il Counselling Organizzativo e la Responsabilità Sociale d Impresa Anna Rita Scolamiero La Responsabilità Sociale d Impresa La

Dettagli

Bando per sette borse di studio: 5 per un anno di studio negli U.S.A 1 per un anno di studio in Cina 1 per un anno di studio in India

Bando per sette borse di studio: 5 per un anno di studio negli U.S.A 1 per un anno di studio in Cina 1 per un anno di studio in India Sito: www.fondazionevarrone.it Bando per sette borse di studio: 5 per un anno di studio negli U.S.A 1 per un anno di studio in Cina 1 per un anno di studio in India In collaborazione con 1 SETTE BORSE

Dettagli

Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE

Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE Scuola dell Infanzia Paola di Rosa Scuola Primaria San Giuseppe La vera educazione è apertura alla realtà nella sua ricchezza la scuola è

Dettagli

Istituto Comprensivo M. Anzi di Bormio Scuola Primaria di S. Antonio Valfurva

Istituto Comprensivo M. Anzi di Bormio Scuola Primaria di S. Antonio Valfurva Istituto Comprensivo M. Anzi di Bormio Scuola Primaria di S. Antonio Valfurva DI TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO DI S. ANTONIO a. s. 2014/2015 Le insegnanti del Plesso già nel mese di giugno avevano verificato

Dettagli

Master in Critica Giornalistica Teatro Cinema Televisione Musica a.a. 2012/2013

Master in Critica Giornalistica Teatro Cinema Televisione Musica a.a. 2012/2013 Art. 1 Master in Critica Giornalistica Teatro Cinema Televisione Musica a.a. 2012/2013 Per l anno accademico 2012/2013, è istituito, presso l Accademia Nazionale d Arte Drammatica Silvio D Amico, il Master

Dettagli

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality La vita è un continuo movimento e cambiamento, e la forma è una specie di sistema sociale, di legge esterna, in cui l'uomo cerca di fermare e di fissare la vita; per questo l'uomo è prigioniero di queste

Dettagli

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato

Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato Presentazione dell Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini del Comune di Prato La nuova biblioteca pubblica della città di Prato, l Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini, è situata

Dettagli

Piano di azione Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma Bando senza scadenza

Piano di azione Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma Bando senza scadenza Piano di azione Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma Bando senza scadenza SOSTENERE IL DOPO DI NOI DURANTE NOI IL PROBLEMA La famiglia non riesce a

Dettagli

In Liguria una strategia per vincere la sfida del cambiamento demografico.

In Liguria una strategia per vincere la sfida del cambiamento demografico. In Liguria una strategia per vincere la sfida del cambiamento demografico. La complessità del quadro demografico Le persone ultra sessantenni sono oltre 540.000, di cui le donne sono 261.000; gli ultra

Dettagli

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo. Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.it Sito: www.istitutomattei.it INDICE Chi siamo Profilo culturale,

Dettagli