Delibera del Direttore Generale n. 494 del 16/06/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Delibera del Direttore Generale n. 494 del 16/06/2014"

Transcript

1 Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA Delibera del Direttore Generale n. 494 del 16/06/2014 Oggetto: Fornitura di ausili tecnici per disabili, di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 per le esigenze della USL Umbria 2. Importo ,52 Iva compresa. Affidamenti temporanei nelle more dello svolgimento delle ordinarie procedure di scelta del contraente e comunque dal 01/05/2014 al 31/12/2014. IL DIRETTORE GENERALE VISTA la proposta di delibera in oggetto di cui al num. Provv del Servizio Proponente, SERVIZIO ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI ACQUISITI i pareri del Direttore Sanitario e del Direttore Amministrativo come di seguito indicato: Direttore Sanitario parere FAVOREVOLE Direttore Amministrativo parere FAVOREVOLE DELIBERA Di recepire la menzionata proposta di delibera che allegata al presente atto ne costituisce parte integrante e sostanziale e di disporre quindi così come in essa indicato. IL DIRETTORE SANITARIO (*) IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO (*) (Dr. Imolo Fiaschini) (Dott. Roberto Americioni) IL DIRETTORE GENERALE (*) (Dr. Sandro Fratini) * Documento sottoscritto con firma digitale

2 DOCUMENTO ISTRUTTORIO ALLEGATO ALLA DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE N. 494 DEL 16/06/2014 Normativa di riferimento: D. Lgs.12/4/2006 n. 163 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE e ss. mm. e ii.; DPR 5/10/2010 n. 207 Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, recante «Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE ; L.R. Umbria 12/11/2012 n. 18 Ordinamento del Servizio sanitario regionale e ss.mm.ii.; Delibera AVCP 5 Marzo2014 Motivazione: Con Determinazione del Direttore della disciolta Agenzia Umbria Sanità (AUS ) n. 11 del 08/05/2008, era stato, tra l altro, dato mandato alle singole ASL di provvedere autonomamente all esperimento della gara per la fornitura di ausili tecnici per persone disabile di cui agli elenchi 1, 2 e 3 del DM n.332/99, prevista nel Piano triennale di Impresa della Società Consortile Spa, fatto proprio dall Agenzia Umbria Sanità, per un periodo di anni 1 con facoltà di rinnovo fornitura per un ulteriore anno; Con D.A. n. 524 del 13/08/2008 la ex USL n.3 di Foligno, in unione di acquisto con la ex ASL n.4 di Terni, aveva indetto gara a procedura aperta per l acquisto e la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi, 2 e 3 del DM n.332/99 per le ASL della Regione Umbria n.3 e n.4, suddivisa nei seguenti lotti: LOTTO 1 Ausili tecnici di serie per disabili previsti nell elenco 2 e 3 del DM 332/99 LOTTO 2 ( sperimentale) : ausili per disabili previsti nell elenco 1 e 3 del DM 332/99 LOTTO 3( sperimentale): ausili per disabili previsti nell elenco 1 del DM 332/99 LOTTO 4: ausili per la terapia respiratoria previsti nell elenco 3 del DM 332/99 LOTTO 5: ausili per la terapia respiratoria di cui all elenco 3 del DM 332/99 con fornitura in service per la durata di mesi 12 ( dodici) con facoltà di rinnovo delle forniture, per ulteriori mesi 12, per un valore complessivo stimato pari a ,00. Per la ex USL n.3 di Foligno, capofila, i provvedimenti di aggiudicazione dei suddetti lotti sono i seguenti: -D.A. n. 304 del 22/05/2009 con oggetto Procedura aperta per l acquisto e la fornitura in service di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 1,2 e 3 del DM n.332/99 per le ASL della Regione Umbria n.3 e n.4 Aggiudicazione Lotto n.1. -D.A. n.351 dell 11/06/2009 con oggetto: Procedura aperta per l acquisto e la fornitura in service di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 1,2 e 3 del DM n.332/99 per le ASL della Regione Umbria n.3 e n.4 Aggiudicazione restanti lotti. -D.A. n. 128 del 9/04/2010 con oggetto: Procedura aperta per l acquisto e la fornitura in service di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 1,2 e 3 del DM n.332/99 per le ASL della Regione Umbria n.3 e n.4 Annullamento aggiudicazione Lotto n.2.

3 Per la ex ASL n.4 di Terni, i provvedimenti di recepimento delle aggiudicazioni dei suddetti lotti sono i seguenti: -Delib. D.G. n. 682 del 3/07/2009 con oggetto: Recepimento Determ. Amministrativa n.304 del 22/05/2009 dall oggetto Procedura aperta per l acquisto e la fornitura in service di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 1,2 e 3 del DM n.332/99 per le ASL della Regione Umbria n.3 e n.4 Aggiudicazione Lotto n.1. -Delib.D.G. n.773 del 17/07/2009 con oggetto: Recepimento Determ. Amministrativa n.351/09 dall oggetto Procedura aperta per l acquisto e la fornitura in service di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 1,2 e 3 del DM n.332/99 per le ASL della Regione Umbria n.3 e n.4 Aggiudicazione restanti lotti n.2, n.4 e n.5. -Delib.D.G. n.845 del 26/05/2010 con oggetto: Presa atto e Recepimento della determina n. 128 del 09/04/2010 del Direttore generale dell Azienda USL n.3 Procedura aperta per l acquisto e la fornitura in service di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 1,2 e 3 del DM n.332/99 per le ASL della Regione Umbria n.3 e n.4 Annullamento aggiudicazione lotto n.2. -Delib.D.G. n.1941 del 9/12/2010 con oggetto: Delib. n.773/2009 Recepimento Determinazione Amm.va n. 351/09 all oggetto Procedura aperta per l acquisto e la fornitura in service di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 1,2 e 3 del DM n.332/99 per le ASL della Regione Umbria n.3 e n.4 Aggiudicazione restanti lotti n.2, n.4 e n.5- Rinnovo contratti. -Delib.D.G. n.1536 del 5/10/2010 con oggetto: Delibera 682/200: Recepimento Determinazione Amm.va n. 304 del 22/05/2009 dall oggetto Procedura aperta per l acquisto e la fornitura in service di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 1, 2 e 3 del DM n.332/99 per le ASL della Regione Umbria n. 3 e n.4 Aggiudicazione lotto1 -Rinnovo contratto. Successivamente, la ex Usl 3 di Foligno, ora USL Umbria 2, con D.D. n. 47, del 23/09/2010, con oggetto: Procedura aperta per l acquisto e la fornitura in service di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 1,2 e 3 del DM n.332/9- Affidamento temporaneo nelle more dello svolgimento delle ordinarie procedure di scelta del contraente, stante l approssimarsi del termine di scadenza contrattuale, ha proceduto, con rispettive note racc. prot. n del e prot. n del , ad una rinegoziazione con le Ditte affidatarie, Officina Ortopedica Ferrero srl, Medigas Italia srl, Sapio life/ Gas Tecnici Foligno Srl, chiedendo loro la disponibilità a continuare la fornitura dei prodotti aggiudicati, per ulteriori 6 ( sei) mesi e, comunque, fino alla definizione della gara aziendale, ad eccezione del lotto 2, già annullato a seguito della decisione del Consiglio di Stato n. 69/2010. Contestualmente, la ex ASL n. 4 di Terni, ora USL Umbria 2, con Delibera /DG n. 1536, del 5/10/2010, con oggetto: Delib. n.682/2009: Recepimento Determinazione Amm.va n.304, del 22/05/2009, dall oggetto Procedura aperta per l acquisto e la fornitura in service di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 1,2 e 3 del D.M. n.332/99 per le ASL della Regione Umbria n.3 e n.4 Aggiudicazione lotto1-rinnovo contratto e con Delibera D.G. n.1941 del 9/12/2010, con oggetto: Delib. n.773/2009 Recepimento Determinazione Amm.va n. 351/09 dall oggetto Procedura aperta per l acquisto e la fornitura in service di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 1,2 e 3 del DM n.332/99 per le ASL della Regione Umbria n.3 e n.4 Aggiudicazione restanti lotti n.2, n.4 e n.5- Rinnovo contratti, ha autorizzato, con note raccomandate prot. n del 23/12/2010 e prot. n del 23/12/2010, il rinnovo dei contratti ormai giunti a scadenza, con le Ditte affidatarie affidatarie, Officina Ortopedica Ferrero srl, Medigas Italia srl, Sapio life/ Gas Tecnici Foligno Srl, accogliendo le condizioni migliorative proposte, per la durata di mesi 12, ad eccezione del lotto 2, annullato a seguito della decisione del Consiglio di Stato n. 69/2010. La ex ASL n.4 di Terni, nell imminenza della scadenza del rinnovo contrattuale con note prot. n del 21/09/2011, n e n del 3/10/2011, nelle more dell istruttoria e dell espletamento del procedimento di gara in oggetto, ha richiesto alle Ditte Officina Ortopedica Ferrero srl, Medigas Italia srl, Sapio life/ Gas Tecnici Foligno Srl, la disponibilità alla prosecuzione delle forniture in corso per ulteriori 12 mesi, rispettivamente fino al 30/9/2012 e al 30/10/12 e, comunque, non oltre l aggiudicazione della nuova gara. Con Legge regionale n.18 del 12/11/2012 Ordinamento del Servizio Sanitario regionale, è stata istituita, a far data dal 01/01/2013, l Azienda Unità Sanitaria Locale Umbria n. 2 nella quale sono stati

4 compresi gli ambiti territoriali delle ex AZ.USL n. 3 di Foligno e AZ. USL n.4 di Terni, istituite ex L.R. n. 3/1998. A seguito dell istituzione del nuovo ente, è stato avviato un percorso di confronto ed omogeneizzazione delle procedure concernenti gli acquisti di beni e servizi, espletate nei due ambiti territoriali di Terni e di Foligno, nonché un attento esame del fabbisogno espresso da ciascun territorio, al fine di adottare efficaci strategie di programmazione degli acquisti e di assicurare, medio tempore, la funzionalità dei servizi della neo istituita Azienda, per presidiare l operatività delle strutture e rispondere alle esigenze di salute della popolazione. La Direzione Aziendale, in proposito, ha dettato apposite disposizioni, con nota prot. n.33908, del , avente per oggetto: Disposizioni in ordine agli affidamenti per la fornitura di beni e servizi. La richiamata legge Regionale n. 18 del 12 novembre 2012 e s.m.i., di riordino del Servizio Sanitario Regionale, prevede, all art.41, la possibilità che ciascuna Azienda Sanitaria regionale gestisca, per conto delle altre, attività di interesse comune. La DGR n.1755 del , concernente le prime misure per le aziende sanitarie per l applicazione delle suddetta L.R. 18/2012, prevede tra l altro che, in ogni caso, prima di avviare le procedure di gara, le Aziende sanitarie regionali sono tenute a verificare la possibilità di espletamento delle stesse in unione temporanea di acquisto con altre aziende regionali. Questa Azienda e la Azienda USL 1 dell Umbria hanno effettuato appositi incontri, al fine di verificare la fattibilità dell esecuzione di gare in forma aggregata, in particolare per la categoria dei dispositivi medici. Ad esito dell incontro suddetto è stato stipulato un accordo tra le Aziende sanitarie in questione, formalizzato da questa Azienda con delibera del D.G.n.1040 del , successivamente integrata con delibera del D.G. n.467 del 10 /06/2014, con la quale è stato disposto, tra l altro, di procedere, ai sensi dell art. 41 della L.R. n.18/2012 e s.m.i., all espletamento in unione d acquisto con l Azienda USL Umbria n.1 delle procedure di gara per l approvvigionamento dei dispositivi medici, riportate nell elenco allegato alle delibere medesime e di provvedere, altresì, all acquisizione di apposita delega, da parte dell Azienda USL Umbria n.1, all espletamento delle gare in unione d acquisto, per le quali questa Azienda è capofila. Tra le procedure da espletare in forma aggregata, di cui alla sopra citata delibera 1040/2013, come integrata con delibera D.G. n. 456/2014, è stata ricompresa anche quella per l approvvigionamento di Ausili tecnici per persone disabili, di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M 332/99, per la quale questa AUSL Umbria n. 2 è stata individuata quale azienda capofila. Con nota prot. n del 28/03/2014, il Dirigente della U.O. Servizio Assistenza Farmaceutica ha trasmesso il Capitolato speciale d oneri per l acquisto e la fornitura di ausili tecnici per disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99, con relative specifiche del Lotto 1 Ausili per la mobilità, per la deambulazione, letti, sponde, ausili antidecubito, sollevatori montascale, protesi mammarie e del Lotto 2- Ausili per la ventilazione meccanica domiciliare previsti nell elenco n.3 del DM 332/99. Con successiva nota prot. n del 10/04/2014, a firma dei Responsabili dei Servizi Ausili e Protesi aziendali e del Dirigente della U.O. Servizio Assistenza Farmaceutica, è stata avanzata, a seguito della trasmissione del Capitolato di gara, la richiesta di disporre, nelle more dell espletamento delle relative gare, gli affidamenti delle forniture in corso, come da elenchi trasmessi. Con nota prot. n del 12 /02/2014, la Dott.ssa Paola Bellini Longetti è stata individuata quale Responsabile Unico del Procedimento per l attivazione della procedura Ausili tecnici per disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99.

5 Il RUP, da una indagine effettuata sul portale degli acquisti della pubblica amministrazione, ha verificato che in data 16/04/2014 è stato pubblicato sul Sistema Dinamico di Acquisizione di Consip il bando di gara Ausili tecnici per persone disabili con relativa documentazione costituita dall Allegato 2- Capitolato tecnico relativo alla procedura aperta per l istituzione del sistema dinamico di acquisizione della Pubblica Amministrazione ai sensi dell art. 60 del D.lgs n. 163/2006 e dell art. 287 del DPR n.207/2010 per la fornitura di prodotti e di servizi relativi agli ausili tecnici per persone disabili, trasmesso al referente tecnico, ai fini di verificare la presenza degli ausili di interesse di questa Azienda. Il referente tecnico, dopo aver esaminato la documentazione tecnica di gara, ha comunicato che la presenza di ausili di interesse di questa azienda, sul Sistema Dinamico di Acquisizione di Consip, è pari al 65% del fabbisogno già individuato con il Capitolato tecnico aziendale e che, pertanto, è necessario rielaborare i nostri fabbisogni per consentire, da una parte, di attivare la gara sul detto Sistema ai fini dell approvvigionamento degli ausili sullo stesso presenti, dall altra, per attivare una autonoma procedura di gara sul libero mercato, per l acquisizione degli ausili non presenti sul Sistema Consip. Con successiva nota del 04/06/2014, il referente tecnico ha trasmesso il fabbisogno della Usl Umbria 2, presente nel Sistema Dinamico di Acquisizione di Consip, come da Lotto 1, all.a, per un importo pari ad ,00, iva esclusa e, contestualmente, il fabbisogno non presente nel Sistema Consip, come da Lotto 1 All.B, per un importo pari a ,00 iva esclusa. La complessità della situazione che si è delineata, in relazione alla gara in esame, ha reso necessario, per questa Azienda capofila, definire la programmazione dei percorsi di gara da attivare per l espletamento delle diverse procedure di approvvigionamento dei beni di specifico interesse, come segue: o o Gara Ausili tecnici di serie per disabili previsti nell elenco 2 e 3 del D.M. 332/99 :Ausili per mobilità, posizione seduta, per la deambulazione, letti, sponde, ausili antidecubito, sollevatori montascale, protesi mammarie, da svolgere in unione di acquisto tra USL Umbria 1 e USL Umbria 2- capofila, sul Sistema Dinamico di Acquisto della Pubblica Amministrazione, in fase di attivazione da parte di Consip e per la quale è in corso la raccolta dei fabbisogni della USL Umbria 1. Gara Ausili tecnici di serie per disabili, previsti nell elenco 2 e 3 del D.M. 332/99 per gli ausili non presenti sul Sistema Dinamico di Acquisizione di Consip, da svolgere sul libero mercato in unione di acquisto tra USL Umbria 1 e USL Umbria 2- capofila, con procedura da individuare successivamente in base all importo complessivo che verrà determinato a seguito della acquisizione del fabbisogno della USl Umbria 1; o Gara Ausili tecnici di serie per disabili, previsti nell elenco 3 del D.M. 332/99 : Ausili per ventilazione meccanica domiciliare previsti nell elenco n.3, non presenti sul Sistema Dinamico di Acquisizione di Consip e, quindi, da approvvigionare per le esigenze aziendali con procedura da svolgere sul libero mercato e per la quale sono in corso studi di fattibilità di natura tecnica per verificare la possibilità di svolgimento in unione di acquisto tra le due Aziende Sanitarie 1 e 2 dell Umbria. Attualmente, sulla scorta della programmazione definita da questa Azienda capofila e nelle more della attivazione delle ordinarie procedure di scelta del contraente, con essa individuate, è parimenti indispensabile garantire e curare l'approvvigionamento delle forniture senza soluzione di continuità attivando affidamenti temporanei delle forniture in esame per le esigenze della USL Umbria 2. Conseguentemente, il Servizio Acquisizione Beni e Servizi, con note prot. n , n e n del 22/05/2014, conservate agli atti della pratica, ha richiesto alle ditte: OFFICINA ORTOPEDICA FERRERO Srl, MEDIGAS ITALIA Srl, R.T.I. SAPIO LIFE Srl / GAS TECNICI Srl, la disponibilità alla conferma delle forniture medesime per le esigenze della USL Umbria 2, per mesi 8, alle condizioni praticate per il precedente affidamento o a condizioni economiche allineate al prezzo più basso già applicato in uno dei due ambiti territoriali della ex ASL 3 e ex ASL 4, nelle more dello svolgimento delle ordinarie procedure di scelta del contraente.

6 Le Ditte suddette hanno tutte dichiarato la propria disponibilità a confermare le rispettive forniture agli stessi patti e condizioni ovvero a condizioni economiche migliorative, allineate al prezzo più basso applicato per medesimo prodotto, per mesi 8, dal 01/05/2014 al 31/12/2014. La spesa complessiva presunta, per gli affidamenti temporanei della fornitura in esame, per mesi 8, dal 01/05/2014 al 31/12/2014, è pari ad ,7 + Iva 4% ,82 = ,52 e graverà, rispettivamente, sul Conto Co.Ge Assistenza protesica D.M. 332/99, elenco n.2, uso int. e sul Conto Co.Ge Assistenza protesica D.M. 332/99 elenco 3 del Bilancio di esercizio economico di competenza, come risulta dal seguente prospetto : DITTE Imp.presunto ex Usl 3 01/05/14-31/12/14 Imp.presunto exasl4 01/05/14-31/12/14 Imp.Totale USl Umbria 2, Iva esclusa Iva ( 4%) Imp. Totale USl Umbria 2 Iva inclusa N. CIG Officina Ortopedica Ferrero Medigas Italia Srl RTI Sapio life/gas Tecnici , , , , , C , , , , ,84 Smart cig Z4B0F9AE , , , , , Totale , , , , ,52 Esito dell istruttoria Alla luce delle motivazioni sopra esposte si propone, pertanto, il seguente dispositivo: 1. DI DARE ATTO che con delibera del D.G. n 1040 del , successivamente integrata con delibera del D.G. n. 467 del 10/06/2014, è stato disposto, tra l altro, di procedere, ai sensi dell art. 41 della L.R. n..18/2012 e s.m.i., all espletamento, in unione d acquisto con l Azienda USL Umbria n. 1, delle procedure di gara per l approvvigionamento dei dispositivi medici riportate nell elenco allegato alle delibere medesime, tra le quali è stata ricompresa anche quella per l approvvigionamento di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 in oggetto, per la quale questa AUSL Umbria n. 2 è stata individuata quale Azienda capofila; 2. DI DARE ATTO che questa Azienda, in qualità di capofila della procedura Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99, a seguito della pubblicazione in data 16/05/2014 del bando di gara sul Sistema Dinamico di Acquisto della Pubblica Amministrazione, ha definito un programma per le procedure da attivare, sia sul detto Sistema Consip, sia sul libero mercato, al fine di provvedere all approvvigionamento di tutti gli ausili di cui vi è necessità per lo svolgimento della attività istituzionale cui le Aziende Sanitarie sono deputate, come segue: Gara Ausili tecnici di serie per disabili previsti nell elenco 2 e 3 del D.M. 332/99 :Ausili per mobilità, posizione seduta, per la deambulazione, letti, sponde, ausili antidecubito, sollevatori montascale, protesi mammarie, da svolgere in unione di acquisto tra USL Umbria 1 e USL Umbria 2- capofila, sul Sistema Dinamico di Acquisto della Pubblica Amministrazione, in fase di attivazione da parte di Consip e per la quale è in corso la raccolta dei fabbisogni della USL Umbria

7 Gara Ausili tecnici di serie per disabili, previsti nell elenco 2 e 3 del D.M. 332/99 per gli ausili non presenti sul Sistema Dinamico di Acquisizione di Consip, da svolgere sul libero mercato in unione di acquisto tra USL Umbria 1 e USL Umbria 2- capofila, con procedura da individuare successivamente in base all importo complessivo che verrà determinato a seguito della acquisizione del fabbisogno della USl Umbria 1; Gara Ausili tecnici di serie per disabili, previsti nell elenco 3 del D.M. 332/99 : Ausili per ventilazione meccanica domiciliare previsti nell elenco n.3, non presenti sul Sistema Dinamico di Acquisizione di Consip e, quindi, da approvvigionare per le esigenze aziendali con procedura da svolgere sul libero mercato e per la quale sono in corso studi di fattibilità di natura tecnica per verificare la possibilità di svolgimento in unione di acquisto tra le due Aziende Sanitarie 1 e 2 dell Umbria. 4. DI AFFIDARE, in via temporanea, per le esigenze della USL Umbria 2, per ulteriori mesi otto (8), per il periodo 01/05/ /12/2014, nelle more dell espletamento delle ordinarie procedure di scelta del contraente, secondo le modalità individuate precedentemente, alle ditte: OFFICINA ORTOPEDICA FERRERO Srl, MEDIGAS ITALIA Srl, R.T.I. SAPIO LIFE Srl / GAS TECNICI Srl, alle condizioni economiche praticate per il precedente affidamento ovvero a condizioni economiche migliorative, allineate al prezzo più basso già applicato in uno dei due ambiti territoriali della ex ASL 3 e ex ASL 4, la fornitura di Ausili tecnici di serie per disabili previsti nell elenco 2 e 3 del D.M. 332/99, per una spesa pari ad ,7 + Iva 4% ,82 = ,52, come risulta dal prospetto che segue: DITTE Imp.presunto ex Usl 3 01/05/14-31/12/14 Imp.presunto exasl4 01/05/14-31/12/14 Imp.Totale USl Umbria 2, Iva esclusa Iva ( 4%) Imp. Totale USl Umbria 2 Iva inclusa N. CIG Officina Ortopedica Ferrero Medigas Italia Srl RTI Sapio life/gas Tecnici , , , , , C , , , , ,84 Smart cig Z4B0F9AE , , , , , Totale , , , , ,52 5. DI DARE ATTO che la suddetta spesa complessiva, calcolata per mesi otto (8), per la fornitura di Ausili tecnici per disabili, per le esigenze della USL Umbria 2, sarà imputata come segue: elenco 2) D. M. 332/99 (Ausili per mobilità, posizione seduta, per la deambulazione, letti, sponde, ausili antidecubito, sollevatori montascale, protesi mammarie ) graverà sul Conto Co.Ge Assistenza protesica D.M. 332/99, elenco n.2, uso int. del bilancio di esercizio economico di competenza, nel budget dei centri di costo utilizzatori gestiti dal Servizio assistenza Protesica di Terni, Prenotazione fondi n e dal Servizio Assistenza Protesica di Foligno, Prenotazione fondi , cui spettano tutti gli adempimenti amministrativi e contabili conseguenti; elenco 3) D.M. 332/99 ( Ausili respiratori) graverà sul Conto Co.Ge Assistenza protesica D.M. 332/99 elenco 3 del bilancio di esercizio economico di competenza, nel budget dei centri di costo utilizzatori gestiti dal Servizio assistenza Protesica di Terni Prenotazione fondi n e dal Servizio Assistenza Protesica di Foligno Prenotazione fondi , cui spettano tutti gli Adempimenti amministrativi e contabili conseguenti:

8 6. DI DARE ATTO che l ammontare del contributo da versare a favore dell AVCP, a fronte dei CIG acquisiti, ai sensi dell art. 1, commi 65 e 67 L. 23 Dicembre 2005, n.266 nonché della Deliberazione 5 marzo 2014 dell Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici, è pari ad 450,00, come da elenco in atti da riferire al conto CO.GE: Contributi ad altri Enti P.Fondi n , del bilancio di previsione 2014, che sarà liquidato con successivo apposito provvedimento del competente Servizio aziendale. 7. DI PRECISARE che la suddetta spesa, come sopra dettagliata, derivante dall adozione del presente provvedimento, è spesa preventivata nel Bilancio di previsione anno D I CONFERMARE, quali Direttori dell esecuzione dei contratti con le ditte sopracitate, ai sensi Dell art. 300 del DPR 05/10/2010, il Dirigente Medico Responsabile del Servizio Assistenza Protesica di Terni e il Dirigente Medico Responsabile del Servizio Assistenza Protesica di Foligno, ognuno per i fabbisogni dei rispettivi territori di competenza. 9. DI TRASMETTERE il presente atto ai Dirigenti sopra richiamati per opportuna conoscenza e per gli adempimenti di competenza. 10. DI DARE ATTO che la presente delibera non è sottoposta a controllo regionale 11. DI TRASMETTERE il presente atto al Collegio sindacale L Istruttore ( Dott.ssa Paola Bellini Longetti) Il Responsabile del Procedimento (Dott.ssa Paola Bellini Longetti ) Il Dirigente del Servizio Acquisizione Beni e Servizi (Dott.ssa Patrizia Maestri)

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica Pagina 1 di 6 Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica OGTTO: Adesione al Lotto n. 5 della convenzione denominata AUSILI DISABILI 2, per la fornitura di Sollevatori

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 DETERMINAZIONE

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR)

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) Tel. 0564 861111 Fax 0564 860648 C.F. 82001470531 P.I. 00105110530 DETERMINAZIONE N 722 DEL 27/10/2011 U.O. Politiche

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO. N 336 del 12 GIUGNO 2015

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO. N 336 del 12 GIUGNO 2015 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N 336 del 12 GIUGNO 2015 Struttura proponente: Servizio Provveditorato ed Economato Oggetto: Fornitura, articolata in lotti, di dispositivi dedicati ai Reni

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 252 approvata il 15 aprile 2015 DETERMINAZIONE: ACQUISTO DI N. 42

Dettagli

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COPIA DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO N. 66 DEL 02/08/2014 L anno DUEMILAQUATTORDICI addì DUE del mese di AGOSTO Oggetto: Aggiudicazione provvisoria del 1 Lotto per

Dettagli

VERBALE DI DETERMINA

VERBALE DI DETERMINA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA "G. Pegreffi" SASSARI VERBALE DI DETERMINA N. 116 del 20/02/2013 OGGETTO: Autorizzazione preventivo per il trasloco dell'oevr - CIG Z49089DEFB L'anno

Dettagli

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT Informationssystem für Öffentliche Verträge Manuale CIG Vers. 2012-09 IT AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE PROVINZIA AUTONOMA DE BULSAN - SÜDTIROL Informationssystem

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 71 approvata il 2 aprile 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione Oggetto dell'iniziativa La Convenzione prevede la fornitura del servizio di pulizia ed altri servizi tesi al mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili delle Scuole e dei Centri di Formazione

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 OGGETTO: Fornitura in noleggio con somministrazione (durata: cinque anni) di n. 1 sistema per l analisi del linfonodo sentinella modello OSNA integrato

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

VISTI gli articoli 4 e 5 della L.R. n. 7/97; VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98 e s.m.i.; VISTI gli artt. 4 e 16 del D.Lgs.

VISTI gli articoli 4 e 5 della L.R. n. 7/97; VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98 e s.m.i.; VISTI gli artt. 4 e 16 del D.Lgs. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 19 del 05 02 2015 4275 Di notificare il presente provvedimento: Sindaco del Comune di Mola di Bari (BA); Al Sindaco del Comune di Rutigliano (BA); Al Sindaco

Dettagli

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 22 approvata il 23 marzo 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305 Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie LA GIUNTA REGIONALE Premesso: che con D.P.R. 12 aprile

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazione n. DD-2015-391 esecutiva dal 06/03/2015 Protocollo Generale n. PG-2015-22551 del 05/03/2015

Dettagli

Appalti ed Economato 2015 01501/005 Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. Cronologico 0 approvata il 8 aprile 2015

Appalti ed Economato 2015 01501/005 Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. Cronologico 0 approvata il 8 aprile 2015 Appalti ed Economato 2015 01501/005 Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 0 approvata il 8 aprile 2015 DETERMINAZIONE: 005/301. SERVIZIO DI PULIZIA ORDINARIA PRESSO

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Cultura Musei e City Branding DIRETTORE QUAGLIA dott.ssa MAURIZIA Numero di registro Data dell'atto 849 10/06/2015 Oggetto : "Acquedotte" - Festival Musicale

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Burc n. 23 del 26 Maggio 2014

Burc n. 23 del 26 Maggio 2014 Burc n. 23 del 26 Maggio 2014 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 6 AGRICOLTURA - FORESTE FORESTAZIONE SETTORE 4 Servizi di sviluppo agricolo fitosanitario e valorizzazione patrimonio ittico

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Reg. pubbl. N. lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 569 DEL 28-08-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Canone per utilizzo Pos gsm della Cassa di Risparmio del

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 2 - Direzione Generale Sviluppo Economico e le Attività Produttive

Dettagli

L offerta economicamente più vantaggiosa. Alessandro Simonetta Consulenza per l Innovazione Tecnologica alessandro.simonetta@gmail.

L offerta economicamente più vantaggiosa. Alessandro Simonetta Consulenza per l Innovazione Tecnologica alessandro.simonetta@gmail. L offerta economicamente più vantaggiosa Alessandro Simonetta Consulenza per l Innovazione Tecnologica alessandro.simonetta@gmail.com 1 Quadro Legislativo D.P.R. n.544/99 D.Lgs n.163/06 e s.m.i. D. Lgs

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 Identificativo Atto n. 191 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DELL AVVISO FORMAZIONE CONTINUA COMPETITIVITA EXPO E L'atto si compone

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in MODELLO PER PERSONE FISICHE ACI SERVIZIO PATRIMONIO E APPROVVIGIONAMENTI Coordinamento e Controllo Gestione Immobili Via Marsala 8 00185 - Roma OFFERTA A TRATTATIVA PRIVATA Oggetto: Offerta per l'acquisto

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 NUMERAZIONE GENERALE N. 29/10/2013.

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 NUMERAZIONE GENERALE N. 29/10/2013. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsabile: Settore Tecnico Cirina Sergio NUMERAZIONE GENERALE N. 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 in data 29/10/2013 OGGETTO: CIG: Z660B2D707 LIQUIDAZIONE ACCONTO FATTURA

Dettagli

Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale

Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale OGGETTO: Borsa di studio per laureato in Biotecnologie Mediche e Farmaceutiche. Approvazione della graduatoria ed assegnazione della borsa di studio.

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE N. 922 DEL 12/11/2013 PROPOSTA N. 191 Centro di Responsabilità: Servizi Sociali, Istruzione, Associazionismo, Cultura, Promozione del Territorio

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1.

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1. *** *,. * *** La tua Campania cresce in Europa Via De Turris n.16 "Palazzo S. Anna" Te/. 081 3900565 fax 081 3900592 e-mail: urbanistica@comune.castellanunare-di-stabia.napoli.it pec: urbanistica.stabia@asmepec.it

Dettagli

COMUNE DI SASSARI SETTORE CONTRATTI E PATRIMONIO ESITO PROVVISORIO OPERAZIONI DI GARA D APPALTO

COMUNE DI SASSARI SETTORE CONTRATTI E PATRIMONIO ESITO PROVVISORIO OPERAZIONI DI GARA D APPALTO COMUNE DI SASSARI SETTORE CONTRATTI E PATRIMONIO ESITO PROVVISORIO OPERAZIONI DI GARA D APPALTO Si informa che in data 30.4.2010 si è svolta la seduta pubblica per l'apertura delle buste contenenti le

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica mministrazione BEDOLLO 31/1/215 LLEGTO 1 LL DELIBER. 148/214- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/214 livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sotto-sezione 2 livello (Tipologie di dati) mbito soggettivo (vedi

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura a tempo determinato di n. 12 posti di Dirigente medico - Area medica e delle specialità

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE dott. Renato Mason, nominato con D.P.G.R. n. 245 del 31.12.2007 Servizio Sanitario Nazionale - Regione del Veneto AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO - SANITARIA N. 8 Sede Legale: Via Forestuzzo, 41 Asolo (TV) Comuni: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CULTURA - ISTRUZIONE - SPORT Istruzione - Cultura - Politiche Familiari

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CULTURA - ISTRUZIONE - SPORT Istruzione - Cultura - Politiche Familiari Proposta nr. 113 del 08/07/2011 - OGGETTO: mostra «FOTOGRAFIA E RISORGIMENTO. TESORI DEI GRANDI MUSEI ITALIANI». Spese per fornitura di immagini digitali. Assunzione impegno di spesa. I L F U N Z I O N

Dettagli

Verbale consegna lavori in via d urgenza

Verbale consegna lavori in via d urgenza Mod. ATE.03.03 Pag.1 di pag 5 AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA Finanziamento: Lavori: per la realizzazione di....in Comune di Importo lavori di appalto: Affidamento

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA Codice ente Protocollo n. 10388 DELIBERAZIONE N. 33 in data: 28.10.2014 Soggetta invio capigruppo Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli