Anno 7 Numero 32 Ottobre - Novembre - Dicembre 2007

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Anno 7 Numero 32 Ottobre - Novembre - Dicembre 2007"

Transcript

1 Anno 7 Numero 32 Ottobre - Novembre - Dicembre 2007 Tr i m e s t r a l e d i i n f o r m a z i o n e d i A r c o S p e d i z i o n i S p a S O M M A R I O Trend. La sicurezza dell autotrasporto per gemellare l Europa Azienda. Sicurezza e Ambiente ADR. Consulente Sicurezza del Trasporto: Obbligo Relazione Annuale Servizi. Divisione Progetti per la Logistica Integrata Rete. Apre Piacenza, si trasferiscono Como e Pordenone News

2 T R E N D La sicurezza dell autotrasporto per 2 Al via la terza campagna sulla sicurezza stradale, promossa dall Albo degli Autotrasporatori e il patrocinio del Parlamento Europeo. Con il convegno che si è svolto al centro Congressi di Milano Fiera sul tema La tecnologia per la sicurezza: un valore per i costruttori si è celebrato il primo atto della terza Campagna sulla Sicurezza Stradale promossa dall Albo degli Autotrasportatori. Dopo gli ottimi esiti della prima iniziativa Siamo tutti sulla stessa strada e il grande eco del 2006 di TIRispetto, che si concluse con la benedizione di Sua Santità Benedetto XVI in piazza San Pietro, il terzo impegno vanta un importante supporto istituzionale e allarga i confini italiani. Infatti le tappe sono previste a Berlino, Bruxelles, Budapest, Madrid e Praga, oltre a quella già vissuta Milano, e gli altri appuntamenti italiani di Roma e Caserta. I tre attori Moderato dal giornalista Maurizio Caprino de Il Sole 24 ore, l appuntamento milanese è stato aperto dall intervento di Raffaele Maria De Lipsis, Presidente del Comitato Centrale dell Albo Nazionale degli Autotrasportatori che, dopo aver letto un messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ha ricordato il grande sforzo prodotto nelle due precedenti edizioni per avviare una ristrutturazione dell impianto di rilevazione dei dati. «La necessità di predisporre di dati omogenei sull incidentalità è uno degli elementi fondamentali per poter avviare un attenta disamina delle cause e dei rimedi - ha ricordato De Lipsis -. La documentazione lacunosa non consente infatti un analisi corretta, mancando gli elementi di conoscenza sui motivi e sui luoghi degli incidenti». «Un dato incontestabile è però la diminuzione della incidentalità negli ultimi anni e, in particolare, il ruolo virtuoso svolto dall autotrasporto che incide solo nel 7% degli incidenti mortali - ha proseguito de Lipsis -.

3 gemellare l Europa Siamo ancora lontani dall obiettivo del 2010 che è quello di dimezzare il numero delle vittime registrate nel 2001, ma la percentuale appena citata è un primo dato confortante e sottolinea come il trasporto professionale faccia la sua parte. Adesso bisogna trasferire questo dato, portarlo a conoscenza dell opinione pubblica e questo è anche uno degli obiettivi che si pone la nuova campagna. Analizzare i dati e i punti critici della viabilità, elevare ulteriormente il livello di responsabilità, far conoscere l impegno di tutto il settore e incrementare l utilizzo della telematica sono i punti qualificanti del progetto pilota che deve avere al centro i tre principali attori: l uomo, il veicolo e l ambiente, inteso come dotazione di infrastrutture». Concetti ribaditi anche nell intervento di Rocco Giordano, coordinatore di tutto il progetto: «sicurezza come consapevolezza degli operatori, sensibilità degli utenti, impegno delle Istituzioni, comunicazione e ricerca. Per la legge sulla incompenetrabilità dei corpi - ha quindi ironizzato -, non si può pensare che delle infrastrutture che sono cresciute pochissimo negli ultimi anni possano sopportare carichi di traffico che invece sono aumentati in maniera esponenziale. È per questo che il sottotitolo di questa campagna, I cavalli della nostra economia, vuole proprio ricordare come l autotrasporto abbia un ruolo fondamentale nello sviluppo del Prodotto Interno Lordo». La tecnologia per la sicurezza Mauro Colombano, ingegnere che opera nell ambito della piattaforma veicoli medi e pesanti Iveco, e Luca Secondini, Responsabile Marketing Mercedes Trucks, hanno quindi portato la testimonianza dei costruttori sullo stato dell arte delle soluzioni tecnologiche sviluppate in termini di sicurezza da parte dei costruttori. «Uno degli obiettivi prioritari - ha ricordato Colombano - è potenziare le soluzioni di prevenzione, passare dalla sicurezza passiva a quella preventiva, integrando le tecnologie disponibili in un sistema coerente. Un esempio di questo è dato dall Iveco Transport Concept, presentato da Iveco lo scorso anno al salone di Hannover. Alle caratteristiche di economia di esercizio abbinava infatti un livello di sicurezza superiore, adottando tutti i dispositivi di sicurezza attiva sui quali Iveco, come gli altri costruttori, ha maturato una significativa esperienza e che oggi offre anche sui veicoli di serie: ESP, dispositivo per il monitoraggio della pressione dei pneumatici; Adaptive Cruise Control di seconda generazione; Lane Warning per evitare i salti di corsia; Active Lane Assistant; Blind Spot Detection sul lato destro e Lane Change Assistant sul lato sinistro grazie all ausilio di telecamera e sensori». La voce delle Associazioni È stata quindi la volta di tre rappresentati delle associazioni di categoria. Franco Coppelli, Presidente CNA FITA, ha ribadito la necessità di aumentare i controlli e di migliorare le infrastrutture: «perché ci si deve sempre confrontare con il mercato e gli autotrasportatori per fare investimenti sulla sicurezza hanno bisogno che il committente riconosca questi costi. È quindi necessario continuare a lavorare sulla riforma dell autotrasporto, perché la sicurezza non la può pagare solo l autotrasportatore, ma tutta la filiera del trasporto». Francesco Del Boca, Presidente Confartigianato Trasporti, ha sostenuto la necessità «che le innovazioni tecnologiche debbano diventare obbligatorie e che rigorosi controlli ne verifichino l adozione. Solo così saranno premiati gli autotrasportatori corretti che ora invece devono fronteggiare una concorrenza sleale che non rispetta le regole sia a livello di preparazione professionale degli autisti, sia di qualità dei veicoli». Paolo Uggé, Presidente FAI, ha infine sottolineato come la sicurezza sia «un valore condiviso solo a parole. La professionalità dell autotrasporto è un messaggio che non passa, l opinione pubblica non lo conosce, ed è invece un dato di fatto incontestabile. Di fronte all aumento del traffico si registra una diminuzione degli incidenti che coinvolgono veicoli pesanti, questo depone indubbiamente a favore della professionalità degli autisti. Se in Francia ogni anno vengono effettuati 11 milioni di controlli, e in Italia solo un milione, vuol dire che il problema sta proprio nella mancanza di rispetto delle regole. La riforma non è stata ancora attuata, e quindi l obiettivo prioritario dovrebbe essere quello di avere una pattuglia per ogni provincia, questo avrebbe certamente delle importanti ricadute in termini di sicurezza». 3

4 A Z I E N D A Sicurezza e Ambiente 4 Sicurezza e Ambiente è il nuovo Ufficio che in Arco Spedizioni ha il compito di sovrintendere alla verifica e implementazione delle normative relative alla sicurezza sul posto di lavoro e al rispetto ambientale. Il tema della sicurezza sul posto di lavoro non è certo secondo per attualità e drammaticità a quello della sicurezza sulla strada. Se a questo si aggiunge l attenzione dell opinione pubblica e del legislatore alle tematiche ambientali, capiamo come il Responsabile del nuovo Ufficio Sicurezza e Ambiente di Arco Spedizioni sia chiamato a un compito impegnativo quanto ricco di responsabilità. La sicurezza L impegno legislativo nei confronti della sicurezza sul posto di lavoro è fatto risalire al Decreto Legislativo n. 626 del 1994, ma in realtà a questo si sommano le norme in vigore precedentemente e tutte quelle varate negli anni successivi. L ufficio Sicurezza e Ambiente è operativo in Arco Spedizioni dallo scorso mese di giugno, il suo Responsabile è stato chiamato proprio per creare un unico riferimento con il compito di gestire le diverse problematiche relative alla sicurezza sul posto di lavoro e al rispetto dell ambiente con cui si deve confrontare ogni moderna azienda. Diversi anni di esperienza presso una società di consulenza specializzata proprio in questi settori hanno fatto maturare al nuovo Responsabile una profonda conoscenza della materia che adesso è a disposizione di Arco Spedizioni e dei suoi clienti. «Il mio primo compito rispetto alla sicurezza degli ambienti di lavoro è stato quello di verificare la conformità alla normativa vigente delle strutture e delle metodologie di lavoro adottate - spiega -. In precedenza i singoli reparti provvedevano in maniera autonoma alla messa a norma dei rispettivi ambiti di lavoro. Unificare questa situazione è un intervento facilitato dalla buona rispondenza dei vari settori alla normativa. Un lavoro di verifica e razionalizzazione a cui

5 si affiancano gli interventi a fronte di nuove problematiche. In ogni caso la metodologia è sempre la medesima: un attenta valutazione dei rischi per le singole operazioni e quindi lo studio degli interventi necessari. Questi ultimi possono essere di varia natura: spesso ci si limita a semplici istruzioni organizzative che incidono sulle sole procedure di lavoro a vari livelli, dall indicazione dell abbigliamento più idoneo, allo studio di una vera e propria metodologia di svolgimento del lavoro nel rispetto delle regole di sicurezza. In altri casi sono invece necessari interventi sostanziali che possono arrivare a modifiche anche strutturali degli immobili; si pensi per esempio alla prevenzione degli incendi per i magazzini a norma ADR. Proprio l attenzione a stoccare le merci in transito nelle condizioni di massima sicurezza, e in piena rispondenza alle norme vigenti, è uno degli impegni più pressanti e prioritari. Un altro aspetto importante della mia figura è quello di costituire un unico referente anche verso l esterno. In altre parole i clienti di Arco Spedizioni che hanno bisogno di chiarimenti o hanno la necessità di dialogare con il proprio trasportatore per chiarire alcuni dubbi, adesso hanno un riferimento preciso che può confrontarsi con la figura corrispondente all interno delle aziende clienti». L ambiente Oltre che un obbligo da parte di tutti gli attori della filiera produttiva, avere maggiore attenzione per l ambiente è anche un dovere civico di tutti i cittadini. «Arco Spedizioni non presenta da questo punto di vista criticità particolari relative a emissioni in atmosfera o acque di scarico - prosegue il Responsabile del nuovo Ufficio -, semmai l emergenza può essere costituita dagli sversamenti di materiale inquinante in caso di incidenti, sulle cui modalità di intervento siamo strettamente legati alle normative ADR in materia. Per il resto la procedura è simile alla precedente: verifica della rispondenza alle norme vigenti e studio della soluzione che consenta di rispondere in maniera efficace e sicura. Ovviamente sia per gli aspetti relativi alle norme di sicurezza che per quelle di natura ambientale il mio intervento si estende anche alla rete delle filiali. In tutto il mondo Arco Spedizioni sotto questi aspetti c è un impegno quotidiano a massimizzare l attenzione e la prevenzione su entrambi i fronti». 5

6 A D R Consulente Sicurezza del Trasporto: 6 Flash Point spiega il nuovo obbligo del Consulente per la Sicurezza del Trasporto: la redazione della Relazione Annuale entro la fine del Il Decreto Legislativo n. 40 del 4 febbraio 2000 ha recepito in Italia la Direttiva 96/35/CE concernente la designazione del Consulente per la Sicurezza dei Trasporti su strada per ferrovia o per via navigabile interna (Dangerous Goods Safety Advisor). Questa nuova disposizione di legge ha imposto importanti e gravosi compiti alla figura professionale del Consulente per la Sicurezza del trasporto di merci pericolose. Infatti, se da un lato la designazione del Consulente è apparsa come una qualificazione professionale importante per i soggetti interessati, dall altro ha rappresentato un ardua prova da superare per chi doveva fare i conti, all interno della propria azienda, con una gestione merci pericolose non completamente conforme alle disposizioni ADR vigenti. Il Consulente deve assolvere i compiti di cui al ADR e, in particolare, redigere, entro il 31 dicembre di ogni anno, una Relazione Annuale destinata alla direzione dell impresa o eventualmente ad un autorità pubblica locale. La Relazione Annuale La redazione della Relazione Annuale è un obbligo derivante dall attività ordinaria del Consulente per la Sicurezza dei trasporti di merci pericolose. La Relazione dovrebbe pertanto contenere le verifiche concernenti almeno le seguenti procedure: 1. Le procedure volte a far rispettare le norme in materia di identificazione delle merci pericolose trasportate, ovvero relative alla segnalazione di pericolo dei colli (etichette e marcature), dei contenitori, container cisterna e dei veicoli (pannelli arancio ed etichette). 2. La segnalazione di pericolo implica che il Consulente abbia verificato la corretta classificazione di pericolosità delle merci trattate dalla sua azienda, indicando quali criteri abbia

7 Obbligo della Relazione Annuale adottato per tale verifica. 3. Le prassi dell impresa all atto dell acquisto dei mezzi di trasporto e di qualsiasi particolare esigenza relativa alle merci pericolose trasportate. 4. Il Consulente deve segnalare perciò ogni eventuale accessorio, attrezzatura o accorgimento tecnico particolare di cui deve essere dotato un veicolo prima del suo acquisto. 5. Le procedure di verifica del materiale utilizzato per il trasporto di merci pericolose o per le operazioni di carico o scarico. Il Consulente deve verificare l idoneità degli imballaggi utilizzati per contenere le merci pericolose (marcatura ONU, requisiti minimi per i colli spediti in quantità limitata, compatibilità del materiale con le merci), dei bancali di legno per la realizzazione di sovraimballaggi, dei materiali di interposizione per effettuare l ammaraggio delle merci in colli all interno dei veicoli ecc. 6. Le modalità e la periodicità di effettuazione dei corsi di formazione diretti al personale aziendale coinvolto nella gestione delle merci pericolose previsti dal capitolo 1.3 dell ADR. 7. Il programma dei corsi deve tenere conto delle esigenze delle varie funzioni e degli operatori interessati; la periodicità dovrà comunque essere almeno biennale parallelamente all aggiornamento degli allegati tecnici dell Accordo ADR. 8. Le procedure di verifica volte a garantire la presenza, a bordo dei mezzi di trasporto, dei documenti e delle attrezzature di sicurezza che devono accompagnare il trasporto e la loro conformità alle normative. 9. Il Consulente deve mettere a punto procedure per l accertamento della presenza degli equipaggiamenti di protezione per l autista ovvero contenuti nelle istruzioni di sicurezza fornite dallo speditore. 10. La documentazione da tenere a bordo del veicolo comprende la patente di guida, il passaporto o la carta di identità in caso di trasporto internazionale, la carta di circolazione del veicolo, l eventuale certificato di approvazione internazionale, la lettera di vettura internazionale (CMR), il documento di trasporto (italiano più altra lingua da scegliere fra inglese, francese o tedesco per trasporti internazionali), le istruzioni di sicurezza (nella lingua conosciuta dall autista, dei Paesi di origine, transito e destino del trasporto). 11. Le procedure d urgenza adeguate agli eventuali incidenti o eventuali imprevisti che possono pregiudicare la sicurezza durante il trasporto di merci pericolose o le operazioni di carico o scarico. 12. Il Consulente deve conoscere, ed eventualmente integrare, i piani di emergenza già disponibili per le aziende che effettuano operazioni di carico o scarico di merci pericolose; deve inoltre redigere delle procedure specifiche nel caso di incidente che si verifichi durante il trasporto su Alcune immagini della sede di Würth Srl a Egna. strada o su ferrovia. 13. Le modalità e la periodicità di effettuazione di verifiche interne (audit) all azienda per valutare lo stato di conformità dell azienda alle disposizioni dell ADR. 14. Il Consulente, la serie ISO 9000 docet, deve predisporre un efficace sistema di auditing per verificare l applicazione delle procedure scritte segnalando le eventuali non conformità e valutando le possibili azioni correttive da adottare. Le procedure scritte, esistenti in virtù o meno di una certificazione del sistema qualità, devono essere comunque verificate ed eventualmente revisionate con cadenza biennale, ovvero integrate nel caso l azienda vada a espletare nuove attività concernenti il trasporto di merci pericolose. Nella revisione delle procedure è auspicabile che il Consulente interagisca efficacemente almeno con il Responsabile dell Assicurazione Qualità, con il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione e, naturalmente, con il Capo dell Impresa che poi, in definitiva, risponde direttamente dell effettiva attuazione nella propria azienda delle procedure redatte dal Consulente. 7

8 S E R V I Z I D i v i s i o n e P r o g e t t i p e r l a 8 La Divisione Progetti è la risposta di Arco Spedizioni alla richiesta di soluzioni mirate sviluppate sulla base delle esigenze del cliente. Creata da oltre un anno per dare risposte mirate alle richieste sempre più specifiche di un mercato del trasporto e della logistica in grande evoluzione, la Divisione Progetti ha sviluppato il proprio intervento in particolare nell ambito dei servizi logistici. Arco Spedizioni aveva colto da tempo queste esigenze del mercato e si era tempestivamente strutturata per fornire risposte mirate a ogni specifica necessità di tutte quelle aziende alla ricerca di un partner a cui affidare, non solo la gestione distributiva delle proprie merci, ma anche quella di deposito delle stesse. Negli ultimi due anni Arco Spedizioni ha quindi investito molte risorse economiche e umane per il potenziamento delle attività di logistica e di deposito, ma mai, come in questo momento, lo sviluppo di questo settore è stato percepito da Arco Spedizioni come imperativo strategico per il futuro dell azienda. A questo proposito la Divisione Progetti è stata ulteriormente potenziata con l inserimento di figure professionali di alto profilo. L obiettivo primario è quello di coordinare un gruppo di professionisti facenti parte della Divisione Depositi e dei settori Patrimonio e Immobili, Ambente e Sicurezza e Commerciale che, lavorando in team, consentano di produrre analisi di fattibilità e progetti chiavi in mano per ogni tipo di esigenza relativa allo stoccaggio e alla gestione delle merci. Fino a poco tempo fa l attività di logistica offerta da Arco Spedizioni era concentrata principalmente presso i due grandi impianti siti in Monza e Bologna-Bentivoglio, oltre che in piccoli depositi easy-dep dislocati presso le 49 Filiali distributive, per un totale complessivo di oltre 100 mila mq di magazzini. Ora la metodologia di intervento è più

9 L o g i s t i c a I n t e g r a t a articolata e parte dalla sistematica analisi dell opportunità di costituire spazi adibiti a deposito caratterizzati da metrature importanti e ubicati in zone limitrofe o meglio ancora adiacenti alle piattaforme distributive consentendo una sinergia operativa tra i servizi distributivi e logistici. Tale sinergia concretizza la risposta Arco Spedizioni alle esigenze di logistica integrata del mercato con il conseguente vantaggio di poter offrire ai propri clienti la completa gestione operativo-informatica del flusso delle loro merci, dal momento in cui vengono affidate e depositate nei magazzini a quando vengono consegnate a destino. La Logistica Integrata Il presupposto del concetto di logistica integrata è rappresentato dalla minimizzazione del costo totale delle attività di gestione dei magazzini e delle scorte viste nel loro complesso garantendo al contempo un elevato livello di servizio. L integrazione delle diverse aree della logistica è dunque un passo necessario che ogni azienda deve fortemente prendere in considerazione sia perché l impatto delle scelte prese in quest ambito hanno importanti ricadute su tutti gli altri settori aziendali, sia perché il potenziale di efficienza insito in una gestione integrata è molto elevato. Questi concetti non possono essere trascurati o sottovalutati nella pianificazione strategica di qualunque azienda che voglia recitare un ruolo da protagonista nel proprio settore. D altro canto ogni azienda ha la primaria esigenza di concentrarsi sul proprio core-business e spesso non ha la capacità, il tempo o i mezzi per affrontare in modo competente ed efficace la complessità delle problematiche di logistica. La soluzione di affidare questa gestione ad un fornitore esterno è dunque un opportunità che ogni azienda deve attentamente valutare al fine di concentrare le proprie risorse unicamente alle proprie attività core ed ottenere vantaggi anche a livello economico (riduzione e variabilizzazione dei costi), finanziario (cessione di asset/personale) e operativo (maggiore qualità ed efficienza). 9

10 R E T E Apre Piacenza, si trasferiscono Como e Pordenone Da gennaio sarà operativa la nuova Filiale nel cuore della Pianura Padana. Traslochi in sedi più grandi e funzionali per gli importanti siti di Como e 10 Pordenone. Quota 50 si avvicina sempre di più. Con l apertura della sede di Piacenza sale infatti a 49 il numero delle Filiali Arco operative, da gennaio, sul territorio nazionale. Ma non si tratta dell unica novità, infatti anche per le sedi di Como e Pordenone ci sono importanti cambiamenti. Piacenza La città emiliana sta diventando un polo logistico di sempre maggiore importanza. La sua posizione strategica, all incrocio tra le Autostrade del Sole e la Torino-Brescia, e l importanza del suo scalo ferroviario, hanno attirato l attenzione di importanti operatori internazionali che vi hanno edificato i loro hub. Basti per tutti l esempio di Ikea, considerata un punto di riferimento per gli arredi ma anche per la sua organizzazione logistica, che ha insediato a Piacenza il suo principale magazzino italiano. Arco finora era presente a Piacenza con un distributore esclusivo ma la necessità di un presidio diretto dell area era sentita da tempo. Finalmente è stato individuata la sede idonea e, dal primo di gennaio 2008, sarà così operativa la Filiale piacentina. L insediamento si sviluppa su un magazzino di 600 mq con otto possibilità di attracco su un fronte e un passo carraio per i furgoni sull altro, una zona uffici e un piazzale in uso esclusivo di altri 500 mq. Strategica anche la posizione, a solo un chilometro dal casello di Piacenza Sud sulla A1, nel cuore della zona industriale della cittadina. La nuova filiale servirà anche la vicina provincia di Cremona e promette di diventare il primo passo per un progetto più ampio che riguarderà tutta questa area. A regime è prevista una linea giornaliera per la sede centrale di Monza. Como e Pordenone La nuova struttura della Filiale comasca è operativa dalla fine di ottobre. Il trasloco è stato dettato dalla necessità di dotarsi di una superficie più ampia, infatti i 1125 mq di magazzino,

11 a cui si aggiungono oltre 200 mq di uffici, portano al raddoppio dello spazio disponibile. Questo consentirà di ampliare notevolmente l attività con uno sviluppo commerciale e attività di raccolta e gestione e non solo servizi distributivi come succedeva finora. La nuova sede si trova a Casnate con Besnate, a pochi chilometri casello autostradale di Fino Mornasco, più lontano dal capoluogo rispetto alla precedente ma meglio inserita nell area industriale della provincia. Si dovrà invece aspettare la fine di dicembre per la piena operatività della nuova sede di Pordenone che trasloca all interno del nuovo Interporto Centro Ingrosso, sorto nella periferia del capoluogo friulano. Si tratta di un investimento con ampie possibilità di sviluppo future, infatti l attuale capannone di 1200 mq dispone di un terreno tale da poter raddoppiare la superficie coperta. N E W S Ospiti al GP di Monza C ome è ormai diventata tradizione, Arco Spedizioni ha invitato all autodromo di Monza i clienti appassionati di Formula 1 e tifosi della Ferrari in occasione del Gran Premio d Italia. Purtroppo la Rossa non ha vissuto una delle sue giornate più brillanti (ma si è rifatta nei GP seguenti ), l occasione è stata comunque piacevole e ha offerto l opportunità per incontrarsi in un ambiente diverso, consolidando il rapporto tra gli ospiti e il management Arco che li ha accompagnati. A Natale dona un sorriso. Grazie, dal COMITATO MARIA LETIZIA VERGA ONLUS - PER LO STUDIO E LA CURA DELLA LEUCEMIA DEL BAMBINO Grazie, da UNICEF, Fondo delle Nazioni Unite per l Infanzia Grazie, dall ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LA RICERCA SUL CANCRO - ONLUS Grazie, da SURVIVAL ORGANIZZAZIONE MONDIALE DI SOSTEGNO AI POPOLI TRIBALI Anche quest anno in occasione del Santo Natale abbiamo trasformato la somma destinata ai regali in una donazione. È un gesto di solidarietà a favore dello studio e della cura della leucemia del bambino, dell organizzazione mondiale per la tutela dei diritti e delle condizioni di vita dell infanzia e dell adolescenza, della ricerca sul cancro e a sostegno della difesa della vita, della protezione delle terre, della determinazione autonoma del futuro dei popoli tribali. Certi che condividete e apprezzate questa scelta, Vi auguriamo Buon Natale e Felice Anno Nuovo. Grazie, da ARCO SPEDIZIONI SPA

12 Sedi Principali: 49 Distributori Esclusivi: 5 Bari-Modugno, S.S. 98 km 79,385, Caserta-Marcianise, via Consortile, Z.I. Asi Sud, Arco Spedizioni Una rete capillare Alessandria-Solero, S.S. 10 km 83,5, Z. I , tel , fax , Ancona, via Varano 334/A, S.P. Cameranense, 60029, tel , fax , Arezzo-Castelfranco di Sopra, loc. Botriolo, 52020, tel , fax , Arezzo-Sansepolcro, via Casa Prato, Z.I. Santa Fiora, 52037, tel , fax , Ascoli Piceno-Monteprandone, CLO Marconi, loc. Sant Anna - pad 7, 63033, tel , fax , Biella-Verrone, S.S. Trossi 31, Reg. Borrianina, 13871, tel , fax , Bologna-Bentivoglio, Interporto blocco 2.2, unità A-B-C, 40010, tel , fax , Bologna-Bentivoglio, Interporto blocco 3.2, unità A-B-C, 40010, tel , fax , Bologna, Arco Logistica Srl, Interporto blocco 4.4, Bentivoglio (Bo), tel , fax , Bolzano-Egna, via Bolzano 56, 39044, tel , fax , Brescia-Roncadelle, via Mattei 21/23, 25030, tel , fax , Catania, contrada Bicocca S.P. 55 s.n., 95100, tel , fax , Como-Casnate, via Socrate 15, 22070, tel , fax , Cuneo-Bra, via Tetti Milanesi 1/B, Fraz. Bandito, 12042, tel , fax , Firenze, via La Malfa 4/6 - Z.I. Osmannoro, 50145, tel , fax , Frosinone, via Vado La Lena 30, 03100, tel , fax , Genova-Bolzaneto, via Bruzzo 20, 16162, tel , fax , Imperia, via Caprile s.n., 18100, tel , fax , La Spezia-S.Stefano di Magra, via Casale, Loc. Vincinella, 19037, tel , fax , Lucca-Capannori, via Pesciatina Fraz. Lunata, 55012, tel , fax , Macerata-Civitanova Marche, Z. I. A Interporto, Via Gobetti - Ed. 2 int. A, 62012, tel , fax , Milano, via Pedroni 15, 20161, tel , fax , Modena, via Mare Adriatico 195, 41100, tel , fax , Monza, via Buonarroti 203, 20052, tel , fax , Monza, via Lorenzetti 15, 20052, tel , fax , Napoli-Casoria, via Capri s.n., Loc. Cittadella, 80026, tel , fax , Padova, 1 Fabbr. Spedizionieri, corso Spagna 8, 35127, tel , fax , Parma, via Ghirarduzzi 1 - Z.I. Moletolo, 43100, tel , fax , Pavia-Garlasco, via Edison snc, 27026, tel , fax , Perugia, via Piermarini 8/10 - Z.I. S.Andrea delle Fratte, 06132, tel , fax , Pescara, via Salaria Vecchia 138, 65100, tel , fax , Piacenza, via Liguria 13, 29100, Pordenone, Interporto Centro Ingrosso - Settore G/5, 33170, Ravenna-Bagnacavallo, via Ca del Vento 22, 48012, tel , fax , Rimini-Sant Arcangelo, via Trasversale Marecchia 777, 47900, Roma, via Pieve Torina ang. via Scorticabove, 00156, tel , fax , Roma-Pomezia, via Pontina km , 00040, tel , fax , Rovigo, via delle Industrie 55 - U.I. 5, 45100, tel , fax , Savona-Quiliano, via Privata Briano sns,17047, tel , fax , Terni, via Vanzetti 41, 05100, Torino, Interporto S.I. TO, Sett. Nord - X Strada 40/B - tang. Sud km , 10100, tel , fax , Torino, Interporto S.I. TO, Sett. Nord - X Strada 48 - tang. Sud km , 10100, tel , fax , Trento-Gardolo, Interporto Doganale di Trento - Loc. Roncafort - via Innsbruck 20, 38014, tel , fax , Treviso, via Dei Da Prata 1, 31100, tel , fax , Trieste, via Valmaura 14, 34100, tel , fax , Udine-Campoformido, via Cussignacco 150, 33030, tel , fax , Varese-Gallarate, via Vaschi 15, 21013, tel , fax , Venezia, via Malcontenta 26 int. 3, Loc. Marghera Malcontenta, 30030, tel , fax , Verona-Lugagnano di Sona, via dell Industria 30, 37060, tel , fax , Verona-Sommacampagna, via Edison 23, Loc. Caselle, 37066, tel , fax , Vicenza-Altavilla Vicentina, via Olmo 43, 36077, tel , fax , Cremona-Monticelli D Ongina, via Di Vittorio 7/9 Palermo-Carini, via Don Milani 19/21, Pesaro-Fano, via dei Platani 2, Arco Spedizioni Spa - via Buonarroti 203, Monza (Mi) tel fax

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

La Real Solving Group nasce dall esperienza internazionale nel settore del problem solving con particolare propensione al facility menagement.

La Real Solving Group nasce dall esperienza internazionale nel settore del problem solving con particolare propensione al facility menagement. La Real Solving Group nasce dall esperienza internazionale nel settore del problem solving con particolare propensione al facility menagement. Alla base del progetto vi è l offerta alla necessità delle

Dettagli

RN_COM_RIMINI MONOGRAFIA COM

RN_COM_RIMINI MONOGRAFIA COM RN_COM_RIMINI MONOGRAFIA COM Ubicazione dell edificio sede del COM: Comune di : RIMINI Località : Padulli Indirizzo : Via Marecchiese n.193/195 Dati Generali Stralcio C.T.R.: 256113 Coordinate (lat. long.):

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

SMART MOVE: un autobus per amico

SMART MOVE: un autobus per amico SMART MOVE: un autobus per amico "SMART MOVE" è la campagna internazionale promossa dall'iru (International Road Transport Union) in tutti i Paesi europei con l'obiettivo di richiamare l'attenzione di

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali Convegno PREVENZIONE E SALUTE UN BINOMIO INSCINDIBILE SANIT Roma, 25 giugno 2009 Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali I Ciaramella SISP - ASL RM B In collaborazione con D D

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

PRIT: contesto e strategie

PRIT: contesto e strategie PRIT: contesto e strategie A cura di Paolo Ferrecchi Bologna, 23 novembre 2007 Cabina di regia per il coordinamento delle politiche di programmazione e per il PTR: incontro tematico su Mobilità e Infrastrutture

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi:

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi: COMPANY PROFILE L Azienda FAR S.p.A. ha i suoi stabilimenti di produzione in Italia e precisamente a CIMADOLMO in provincia di Treviso a pochi chilometri dalla città di VENEZIA. Nata nel 1991 si è inserita

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA Enel Produzione SpA Concorso nazionale Le buone pratiche sulla manutnzione sicura Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2010-2011 Napoli, 27 Ottobre 2011 Villa Colonna Bandini Stefano Di Pietro Responsabile

Dettagli

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 presentazione FPA PROGETTI SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 1 1. DATI SOCIETÀ FPA PROGETTI SRL SEDE IN MILANO VIA PALMANOVA 24 20132 TEL.02/2360126 02/26681716

Dettagli

affidati a chi da molto tempo unisce la professionalità nei traslochi alla cura dei valori umani.

affidati a chi da molto tempo unisce la professionalità nei traslochi alla cura dei valori umani. presentazione Con i vostri mobili si trasportano anche i vostri ricordi e le vostre emozioni... affidati a chi da molto tempo unisce la professionalità nei traslochi alla cura dei valori umani. Grazie

Dettagli

Previsione di impatto acustico relativa a:

Previsione di impatto acustico relativa a: PROVINCIA DI MODENA COMUNE DI FIORANO M. Previsione di impatto acustico relativa a: nuovo capannone uso deposito ditta Atlas Concorde Spa ubicato in Via Viazza I Tronco - Fiorano M. (MO) Settembre 2012

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

AMBIENTE SIA PER IL COLLEGAMENTO A23-A28 IN FRIULI

AMBIENTE SIA PER IL COLLEGAMENTO A23-A28 IN FRIULI DESCRIZIONE DEL PROGETTO Data: Agosto 2010 Oggetto: Affidamento concessione avente con ad procedura oggetto la aperta della progettazione, costruzione e gestione del raccordo Autostradale A23-A28 Cimpello

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA 1 Realizzazione Parco Commerciale Osimo (AN) STRADA CLUENTINA 57/A 62100 MACERATA Indice INTRODUZIONE ALL INTERVENTO DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Buone prassi di conservazione del patrimonio BENESSERE GIOVANI COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando con scadenza 9 aprile 2015 Buone prassi di conservazione del

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Progetto I-Bus Telecontrollo Bus Turistici e pagamento elettronico dei permessi Sintesi Roma Servizi per la mobilità ha messo a punto un sistema di controllo

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

LA PROCEDURA DOMICILIATA: LA SOLUZIONE PIÙ SNELLA

LA PROCEDURA DOMICILIATA: LA SOLUZIONE PIÙ SNELLA LA PROCEDURA DOMICILIATA: LA SOLUZIONE PIÙ SNELLA GESTIONE DELLA PROCEDURA DOMICILIATA DI ACCERTAMENTO DOGANALE (IMPORTAZIONE-ESPORTAZIONE) PRESSO IL SITO DELL OPERATORE ECONOMICO. VANTAGGI OPERATIVI EXPORT

Dettagli

PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica

PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica ALLEGATO F PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica Appalto n. 1649 - S.P. n. 29 del Colle di Cadibona. Lavori di adeguamento del tracciato stradale

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

LA VALUTAZIONE PUBBLICA. Altri ponti. di Pierluigi Matteraglia

LA VALUTAZIONE PUBBLICA. Altri ponti. di Pierluigi Matteraglia LA VALUTAZIONE PUBBLICA Altri ponti di Pierluigi Matteraglia «Meridiana», n. 41, 2001 I grandi ponti costruiti recentemente nel mondo sono parte di sistemi di attraversamento e collegamento di zone singolari

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013

Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 27 del 12 marzo 2013 Controllo dei progetti

Dettagli

Imprese, Progettisti e Rivenditori. I servizi Isover

Imprese, Progettisti e Rivenditori. I servizi Isover Imprese, Progettisti e Rivenditori I servizi Isover 70 persone sul territorio per rispondere ad ogni esigenza specifica dei Clienti I servizi Isover per Imprese, Progettisti e Rivenditori Questa brochure

Dettagli

Attualmente concorrono al Consorzio le seguenti Cooperative :

Attualmente concorrono al Consorzio le seguenti Cooperative : Il Consorzio Servizi Plus, è una società di outsourcing, operante da oltre 10 anni nel settore dei servizi facchinaggio, trasporti e pulizia, con lo scopo precipuo di associare in forma consortile tutte

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE Progetto SEE-ITS in breve SEE-ITS è un progetto transnazionale che mira a stimolare la cooperazione, l'armonizzazione e l'interoperabilità tra Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS) nel Sud-Est Europa.

Dettagli

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione UNICEF Centro di Ricerca Innocenti COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione Per ogni bambino Salute, Scuola, Uguaglianza, Protezione Firenze, 15 marzo 2004 UNICEF Centro

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Documento di posizione AISCAT su:

Documento di posizione AISCAT su: Documento di posizione AISCAT su: Consultazione UE sul Rapporto del Gruppo ad Alto Livello in merito all estensione dei principali assi delle Reti transeuropee ai paesi vicini dell UE Roma, gennaio 2006

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli