CORRIERI ITALIANI PER IL TRASPORTO NAZIONALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORRIERI ITALIANI PER IL TRASPORTO NAZIONALE"

Transcript

1 CORRIERI ITALIANI PER IL TRASPORTO NAZIONALE Sommario Nozione ed ambito di applicazione e soggetti Art. 1 Limiti di assunzione degli incarichi » 2 Facoltà di recesso » 3 Esecuzione dell incarico » 4 Obblighi e incombenze del mittente » 5 Imballaggio, etichettatura e sigillatura » 6 Controlli e documentazione » 7 Diritto di contrordine » 8 Ritiro e riconsegna » 9 Tempi di carico e scarico al ritiro ed alla riconsegna a domicilio » 10 Orario di servizio per le operazioni di ritiro e riconsegna » 11 Termini di resa » 12 Svincolo delle merci » 13 Contrassegno » 14 Mancato svincolo e giacenza » 15 Casi di fortuito e forza maggiore » 16 Limitazione di risarcimento » 17 Mandato ad assicurare » 18 Nolo e pagamenti » 19 Privilegio e ritenzione nelle prestazioni periodiche o continuative » 20 Tariffe del Corriere » 21 ITER DELL ACCERTAMENTO a) esame del Comitato tecnico: b) approvazione definitiva da parte della Commissione usi: 21 aprile c) approvazione definitiva della Giunta: deliberazione n. 657 del 26 luglio 1988.

2 Art. 1 - Nozione ed ambito di applicazione e soggetti. Per Corriere s intende l impresa di autotrasporto, autorizzata al trasporto di cose per conto di terzi ed iscritta al relativo Albo Nazionale degli Autotrasportatori, che effettua trasporti di collettame mediante raggruppamento di più partite e spedizioni con servizio fra località diverse, con soste tecniche per lo smistamento e l inoltro delle merci, anche nella veste ed in funzione di concessionario postale. Per mittente si intende colui che conferisce l incarico (l ordine) e dispone la consegna delle merci al Corriere. Per destinatario si intende il soggetto designato dal mittente. Art. 2 - Limiti di assunzione degli incarichi. Salvo diversa disposizione del mittente, il Corriere ha la scelta delle vie e dei mezzi da mettere in opera, dei modi di trasporto da utilizzare, degli itinerari, dei dispositivi tecnici da adottare, per l esecuzione dell incarico. Art. 3 - Facoltà di recesso. Il Corriere può recedere dal contratto già concluso qualora scopra che le indicazioni o l etichettatura o l imballaggio od i documenti ed in generale i requisiti della merce consegnatagli ed eventualmente già accettata, non siano conformi a leggi, regolamenti, atti amministrativi e convenzioni internazionali e comunque non consentano un normale svolgimento dell incarico; ha la stessa facoltà allorché le merci per loro natura possano arrecare pregiudizio a persone, animali, cose o siano soggette a rapido deterioramento o decomposizione. In questi casi il Corriere restituisce la merce al mittente, ma in caso di pericolo imminente può procedere alla sua distruzione. Art. 4 - Esecuzione dell incarico. Gli incarichi trasmessi verbalmente o telefonicamente al Corriere vengono normalmente confermati per iscritto dal mittente. Gli incarichi accessori al semplice trasporto o termini di resa tassativi vengono normalmente sottoposti all accettazione della Direzione e/o del tale accettazione di solito viene fatta per Ove non sia diversamente specificato, l incarico di trasporto si intende conferito per il giorno lavorativo successivo a quello in cui perviene al Corriere la merce. La comunicazione del cliente che l incarico è da eseguirsi per conto di un terzo non esonera il mittente dal pagamento del corrispettivo. Art. 5 - Obblighi e incombenze del mittente. Il mittente, all atto del conferimento dell incarico, ha l obbligo di fornire: a) tutte le indicazioni ed i documenti richiesti da disposizioni normative con particolare riferimento alle merci pericolose ed alla loro compatibilità al raggruppamento ed alla sovrapponibilità; b)tutte le indicazioni ed i documenti necessari per l esatta e celere esecuzione dell incarico, segnatamente il peso, il volume e le misure massime d ingombro della merce; c) gli orari ed i turni di chiusura del destinatario e, se trattasi di Enti o stabilimenti di grandi dimensioni, il reparto o la persona incaricata al ricevimento; d)le avvertenze da seguire per la riconsegna della merce fermo magazzino del Corriere; e) l indicazione, in modo ben visibile sui documenti di trasporto, della parola «contrassegno» seguita dall indicazione dell importo da esigere in cifre ed in lettere, nonché del mezzo di pagamento; f) l indicazione ben visibile del porto (franco o assegnato). Art. 6 - Imballaggio, etichettatura e sigillatura. Il mittente provvede a sua cura all imballaggio, all etichettatura ed alla sigillatura delle merci, in modo da

3 garantire un regolare espletamento delle operazioni di carico, scarico e movimentazione. Art. 7 - Controlli e documentazione. Il Corriere, salvo disposizione di legge, non suole controllare la rispondenza delle indicazioni che il mittente fornisce ai sensi degli artt. 5 e 6, né la regolarità della documentazione fornita dal mittente e le ricevute rilasciate o controfirmate dal Corriere non implicano siffatto controllo. Il Corriere ha tuttavia la facoltà di controllare: A - il peso lordo. Qualora il peso lordo accertato dal Corriere o risultante da controlli pubblici risulti superiore o inferiore a quello indicato dal mittente, la spedizione verrà: a) tariffata per il prezzo corrispondente al peso effettivo accertato; b) gravata di un sovrapprezzo, salva la rivalsa del Corriere per eventuali danni derivanti dalle errate indicazioni. B - il volume 1. Qualora il rapporto peso volume indicato della merce sia inferiore a 350 Kg per metro cubo si applica la tariffa corrispondente. C - le misure d ingombro 1. Qualora le misure d ingombro accertate dal Corriere risultino superiori a quelle indicate dal mittente, la spedizione verrà: a) tariffata per l ingombro effettivo accertato; b) gravata di un sovrapprezzo, salva la rivalsa del Corriere per eventuali danni derivanti dalle errate indicazioni. Art. 8 - Diritto di contrordine. Eventuali disposizioni del mittente in ordine alla variazione del luogo di destinazione, del destinatario ed in generale all esercizio del diritto di contrordine sono solitamente impartite per (1) D.M.le novembre 1982, art. 4. L ordine di tenere la merce a disposizione di un terzo non può più essere modificato dal momento in cui il Corriere ha dato comunicazione al destinatario originario che la merce è a sua disposizione. Al Corriere devono essere rimborsate tutte le spese sostenute in seguito al contrordine e riconosciute le relative competenze. Art. 9 - Ritiro e riconsegna. Il ritiro e/o la riconsegna della merce a domicilio si intendono effettuate a ciglio camion al numero civico del mittente o del destinatario o nel diverso luogo eventualmente indicato. Per il carico e lo scarico, i ritiri e le riconsegne effettuate con modalità che rendano indispensabili prestazioni accessorie a quelle indicate nel comma precedente, sarà dovuto rispettivamente dal mittente o dal destinatario un corrispettivo da valutarsi in dipendenza dell entità della prestazione. Art Tempi di carico e scarico al ritiro ed alla riconsegna a domicilio. Il mittente ed il destinatario devono provvedere alle operazioni di carico e scarico all atto del ritiro e/o riconsegna a domicilio entro i tempi strettamente necessari per effettuare l operazione, avuto riguardo alla quantità e alla natura delle merci. Il mittente è tenuto a consegnare la merce ed i documenti all atto della messa a disposizione del veicolo da parte del Corriere. A richiesta del Corriere il mittente od il destinatario dovrà indicare sui documenti di spedizione il tempo in cui il mezzo è rimasto a disposizione, nonché la durata delle operazioni di carico o scarico. Al Corriere spetta un compenso per i tempi di attesa e sosta. Art Orario di servizio per le operazioni di ritiro e riconsegna. I servizi di ritiro e riconsegna vengono normalmente effettuati dalle ore 8 alle ore 12 e dalle 13,30 alle ore 17,30. Il servizio di ritiro e riconsegna a

4 domicilio non si effettua: a) nei giorni di sabato e domenica; b) nei giorni festivi infrasettimanali; c) durante il periodo di chiusura per ferie stabilito e pubblicizzato dalle Associazioni di categoria; d) nei giorni in cui per disposizione amministrativa è vietata la circolazione sulle strade urbane e/o extraurbane; e) nei giorni in cui, per consuetudine del Comune o per disposizione della Pubblica Amministrazione, magazzini e/o uffici, negozi e aziende restano chiusi. Le prenotazioni di servizio richieste tassativamente per orari stabiliti sono considerate servizi speciali e sono soggette ad adeguamento tariffario; esse impegneranno il Corriere, solo se accettate dalla Direzione e/o dal tale accettazione si suole fare per Art Termini di resa. La riconsegna della merce a destino avviene nei termini necessari per l esecuzione della spedizione secondo i criteri della normale diligenza, tenute presenti le condizioni di traffico e viabilità delle regioni, comuni e province italiani, e sempre che l eventuale ritardo non sia derivato da casi di fortuito o forza maggiore. L eventuale indicazione di termini di resa o di ordini di precedenza nell esecuzione dell incarico da parte del mittente non impegnano in alcun modo il Corriere, salvo espressa accettazione per iscritto da parte della Direzione e/o del responsabile della Filiale del Corriere ai sensi dell art. 4. I termini di resa si intendono sospesi: a) nei giorni di sabato e domenica; b) nei giorni festivi infrasettimanali; c) durante il periodo di chiusura per ferie stabilito dalla categoria; d) nei giorni in cui per disposizione amministrativa è vietata la circolazione sulle strade urbane e/o extraurbane; e) nei giorni in cui, per consuetudine nel Comune o per disposizione della P.A., magazzini e/o uffici, negozi e aziende restano chiusi. Accordi per determinati termini di resa in predeterminati giorni sono considerati «servizi urgenti» e soggetti quindi ad una maggiorazione. Art Svincolo delle merci. Lo svincolo della merce si intende effettuato con la sottoscrizione della bolla di consegna o di altro documento equipollente e con il contestuale pagamento del porto e, ove previsto, dall assegno gravante la merce. Il destinatario può disporre delle cose trasportate solo dopo aver svincolato la spedizione. La riconsegna della merce al destinatario, nel luogo di destinazione indicato sulla lettera di vettura o altro documento equipollente, si intende effettuata a mani di qualunque persona apparentemente legittimata. Per le riconsegne fermo magazzino del Corriere, il mittente deve tassativamente prescrivere tutte le avvertenze per la riconsegna della merce. L accertamento dell identità e dello stato delle cose trasportate può avvenire esclusivamente presso il magazzino del Corriere. Salva l ipotesi di cui all art. 8, l eventuale richiesta del destinatario di riconsegnare la merce, in tutto o in parte, in un luogo diverso da quello designato, viene soddisfatta dal Corriere, solo dopo che sia stato effettuato lo svincolo della spedizione e sempre che essa formi oggetto di un nuovo incarico. Art Contrassegno. Le istruzioni di contrassegno vengono impartite dal mittente, esclusivamente indicando in modo chiaro e ben percepibile sui documenti di trasporto la parola «contrassegno» seguita dall indicazione dell importo da esigere in cifre ed in lettere, fermo restando quanto disposto all art. 4. Art Mancato svincolo e giacenza. Il Corriere, nel caso di impossibilità alla riconsegna della merce al destina-

5 tario, dopo aver dato comunicazione della giacenza al mittente, terrà la merce in giacenza nei propri magazzini o potrà depositarla in quelli di terzi o nei Magazzini Generali. Trascorsi 60 giorni dalla comunicazione della giacenza al mittente, senza che il mittente stesso abbia fornito concrete e precise istruzioni, il Corriere potrà far ritornare la merce a rischio del mittente e con addebito allo stesso delle spese relative. Art Casi di fortuito e forza maggiore. Si suole considerare casi di fortuito o forza maggiore: a) il furto da parte di terzi, estranei al Corriere; b) la rapina; c) il saccheggio; d) gli scioperi; e) le serrate; f) le sommosse; g) gli atti di terrorismo; h) la pirateria; i) l incendio; l) le calamità naturali e gli eventi atmosferici eccezionali; m) le interruzioni della viabilità. Art Limitazione di risarcimento. Il Corriere corrisponde a titolo di risarcimento del danno quanto attualmente stabilito dal massimale della Legge 22 agosto 1985, n Art Mandato ad assicurare. Il Corriere non è tenuto ad assicurare la merce, se non a seguito di mandato conferitogli per iscritto antecedentemente alla consegna delle merci, ed accettato, dalla direzione e/o dal tale accettazione si suole fare per In caso di mandato ad assicurare, il Corriere si impegna, come mandatario, a stipulare in nome e per conto del mandante l assicurazione di danno richiestagli, alle condizioni generali delle polizze trasporti delle Compagnie di Assicurazione. Art Nolo e pagamenti. Il mittente può, nel conferire l incarico, stabilire che la spedizione avvenga: a) in porto franco, cioè con corrispettivo a carico del mittente; b) in porto assegnato, cioè con corrispettivo a carico del destinatario. Se la prescrizione di porto non è indicata nel contratto, nella lettera di vettura o in altro documento equipollente, la spedizione è effettuata in porto assegnato. La spedizione di merce soggetta a rapido deterioramento e/o il cui valore presumibile non raggiunga il costo della spedizione sono accettate solo in porto franco. Il pagamento, salva l esistenza di diversi accordi, viene effettuato: a) per i porti assegnati: all atto della riconsegna; b) per i porti franchi: all atto del ricevimento della merce da parte del Corriere. Art Privilegio e ritenzione nelle prestazioni periodiche o continuative. Il Corriere, a copertura di tutti i suoi crediti comunque dipendenti dall esecuzione degli incarichi affidatigli, relativi a prestazioni periodiche o continuative, anche già eseguite, suole esercitare la ritenzione. Art Tariffe del Corriere. Salvo diversi accordi, si applicano le tariffe stabilite dalla categoria, che si riferiscono a merci di peso, volume e qualità normali.

CONDIZIONI GENERALI PER I SERVIZI NAZIONALI DI TRASPORTO MERCI COLLETTAME depositate presso tutte le C.C.I.A.A. il 07 gennaio 1997

CONDIZIONI GENERALI PER I SERVIZI NAZIONALI DI TRASPORTO MERCI COLLETTAME depositate presso tutte le C.C.I.A.A. il 07 gennaio 1997 CONDIZIONI GENERALI PER I SERVIZI NAZIONALI DI TRASPORTO MERCI COLLETTAME depositate presso tutte le C.C.I.A.A. il 07 gennaio 1997 ART. 1-AMBITO DI APPLICAZIONE E SOGGETTI Le presenti Condizioni Generali

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI PER I SERVIZI NAZIONALI DI TRASPORTO MERCI COLLETTAME

CONDIZIONI GENERALI PER I SERVIZI NAZIONALI DI TRASPORTO MERCI COLLETTAME SAMBERISI AUTOTRASPORTI srl sede legale via A.Malatesta,1/a 41012 Carpi (MO) sede amministrativa e operativa via Mons. Giuseppe Bonacini,15 42015 CORREGGIO (RE) Albo Nazionale Autotrasportatori n.mo/4110045/x

Dettagli

Condizioni Generali PER I SERVIZI NAZIONALI & INTERNAZIONALI DI TRASPORTO MERCI

Condizioni Generali PER I SERVIZI NAZIONALI & INTERNAZIONALI DI TRASPORTO MERCI Condizioni Generali PER I SERVIZI NAZIONALI & INTERNAZIONALI DI TRASPORTO MERCI ART. 1 - AMBITO DI APPLICAZIONE Le presenti Condizioni Generali sono applicabili ai rapporti contrattuali relativi al conferimento

Dettagli

aderente a Confetra - Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica Condizioni Generali

aderente a Confetra - Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica Condizioni Generali federazione nazionale corrieri aderente a Confetra - Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica Condizioni Generali PER I SERVIZI NAZIONALI DI TRASPORTO MERCI A COLLETTAME depositate

Dettagli

L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo, se effettuato in Provincia.

L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo, se effettuato in Provincia. Capitolo V USI NEI TRASPORTI TERRESTRI TRASPORTI A MEZZO AUTOCARRI 1050. Ordinazione. L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO FERRARI SERVIZIO DOMESTICO

CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO FERRARI SERVIZIO DOMESTICO CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO FERRARI SERVIZIO DOMESTICO Ferrari S.p.A. è una Casa di spedizioni internazionali specializzata nel settore dei beni di lusso (gioielleria, oreficeria, pietre preziose,

Dettagli

1.1 Il presente contratto è un contratto di trasporto di beni via terra ai sensi dell art. 1683 e ss. del codice civile.

1.1 Il presente contratto è un contratto di trasporto di beni via terra ai sensi dell art. 1683 e ss. del codice civile. CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Tutti i Servizi svolti da O2RUOTE BIKE MESSENGER di Sacconi Alessandro, P. Iva 03478460136, sono soggetti alle presenti Condizioni Generali di Contratto. 1. IL CONTRATTO

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI TRASPORTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI TRASPORTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI TRASPORTO Tutte le spedizioni affidate alle società licenziatarie del marchio GLS verranno eseguite alle presenti condizioni generali di contratto. 1. Modifiche Le licenziatarie,

Dettagli

Condizioni generali di contratto

Condizioni generali di contratto Condizioni generali di contratto 1) Condizioni generali Le presenti condizioni generali di vendita disciplinano le modalità e le condizioni di vendita dei prodotti commercializzati da pubblicarrello.com

Dettagli

CON ESCLUSIVO RIFERIMENTO AL RIMBORSO DELLE SPESE DI TRASPORTO IN CASO DI RITARDO NELLA CONSEGNA DELLE MERCI

CON ESCLUSIVO RIFERIMENTO AL RIMBORSO DELLE SPESE DI TRASPORTO IN CASO DI RITARDO NELLA CONSEGNA DELLE MERCI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE AL SERVIZIO PREMIUM CON ESCLUSIVO RIFERIMENTO AL RIMBORSO DELLE SPESE DI TRASPORTO IN CASO DI RITARDO NELLA CONSEGNA DELLE MERCI 1. Premessa 1.1. Le presenti condizioni

Dettagli

REGOLAMENTO OGGETTI SMARRITI

REGOLAMENTO OGGETTI SMARRITI COMUNE DI PIEVE A NIEVOLE Provincia di Pistoia CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE NUCLEO POLIZIA AMMINISTRATIVA REGOLAMENTO OGGETTI SMARRITI 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1: Art. 2: Art. 3: Art.

Dettagli

Condizioni Generali di Vendita

Condizioni Generali di Vendita Generali di Vendita 1 - Condizioni generali regolanti l esecuzione del mandato di spedizione Le presenti condizioni generali si applicano a tutti gli incarichi affidati alla Nord Ovest S.p.A., in qualità

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI

CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI 1. Oggetto del mandato Con riferimento all art. 1737 CC, la spedizione viene eseguita secondo l Ordine di Spedizione impartito

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO

CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO 1. PREMESSE Le presenti Condizioni Generali di Trasporto si applicano a tutti i servizi di spedizione e trasporto erogati da (di seguito denominata Hermes"). In virtù dell

Dettagli

Capitolo 3 - USI NEI TRASPORTI TERRESTRI. Sezione I Spedizioni e/o trasporti di merci a collettame e/o piccole

Capitolo 3 - USI NEI TRASPORTI TERRESTRI. Sezione I Spedizioni e/o trasporti di merci a collettame e/o piccole 1raccolta provinciale degli usi 21-07-2005 10:10 Pagina 273 Capitolo 2 - USI MARITTIMI* Capitolo 3 - USI NEI TRASPORTI TERRESTRI Sommario Sezione I Spedizioni e/o trasporti di merci a collettame e/o piccole

Dettagli

Carta della Qualità dei Servizi

Carta della Qualità dei Servizi Carta della Qualità dei Servizi Premessa La Team Posta svolge la propria attività in qualità di operatore postale, per le prestazioni dei servizi di raccolta, smistamento, distribuzione degli invii di

Dettagli

TITOLO VI CREDITO ASSICURAZIONI BORSE VALORI

TITOLO VI CREDITO ASSICURAZIONI BORSE VALORI TITOLO VI CREDITO ASSICURAZIONI BORSE VALORI 217 218 Capitolo Primo USI BANCARI 1. Operazioni di credito documentario (artt. 1527, 1530 c.c.) Nelle operazioni di credito documentario si osserva il contenuto

Dettagli

INDICE. 2. I prodotti di corrispondenza. 3. Spedizioni pacchi e tracciabilità. 4. Gestione dei reclami e/o rimborsi

INDICE. 2. I prodotti di corrispondenza. 3. Spedizioni pacchi e tracciabilità. 4. Gestione dei reclami e/o rimborsi CARTA DEI SERVIZI INDICE 1. Premessa 2. I prodotti di corrispondenza 3. Spedizioni pacchi e tracciabilità 4. Gestione dei reclami e/o rimborsi 1. Premessa OBIETTIVI E PRINCIPI ISPIRATORI La Carta della

Dettagli

C.C.I.A.A. BIELLA Raccolta Provinciale degli Usi anno 2010 TITOLO VI. Credito, assicurazione, borse valori

C.C.I.A.A. BIELLA Raccolta Provinciale degli Usi anno 2010 TITOLO VI. Credito, assicurazione, borse valori TITOLO VI Credito, assicurazione, borse valori 1 Capitolo - Usi bancari 2 Capitolo - Usi delle assicurazioni 3 Capitolo - Usi delle borse valori 231 1 CAPITOLO USI BANCARI I. - USI DI BANCA RICHIAMATI

Dettagli

COME ORDINARE UN PRODOTTO: Inviare un FAX al numero (+39) 091 8991350. Nell' ORDINE dovranno essere riportati i seguenti dati:

COME ORDINARE UN PRODOTTO: Inviare un FAX al numero (+39) 091 8991350. Nell' ORDINE dovranno essere riportati i seguenti dati: COME ORDINARE UN PRODOTTO: Inviare un FAX al numero (+39) 091 8991350 Nell' ORDINE dovranno essere riportati i seguenti dati: Oggetto: ORDINE Codice o descrizione del prodotto che si intende acquistare

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO

CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO 1. PREMESSE Le presenti Condizioni Generali di Trasporto si applicano a tutti i servizi di spedizione e trasporto erogati da Nexive S.p.A. (di seguito denominata Nexive

Dettagli

Capitolo 1 - USI BANCARI Sommario

Capitolo 1 - USI BANCARI Sommario Capitolo 1 - USI BANCARI Sommario Operazioni di credito documentario (Articoli 1527, 1530 cod. civ.) Art. 1 Pagamento del prezzo nella vendita contro documenti (Articolo 1528 cod. civ.) 2 Pagamento diretto

Dettagli

Versione 1.1 AVVISO IMPORTANTE

Versione 1.1 AVVISO IMPORTANTE SDA EXPRESS COURIER S.P.A. con unico socio - Società appartenente al gruppo Poste Italiane Sede Legale e Direzione Generale: Via Gra, 19-00163 Roma - Cap. Sociale Euro 54.600.000 int. vers. Iscritta all

Dettagli

TITOLO VII Altri usi

TITOLO VII Altri usi TITOLO VII Altri usi CAPITOLO 1 PRESTAZIONI VARIE D OPERA E SI SERVIZI (*) CAPITOLO 2 USI MARITTIMI (*) (*) non è stata rilevata o segnalata l esistenza di usi CAPITOLO 3 USI NEI TRASPORTI TERRESTRI ITER

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI SERVIZIO PACCOCELERE INTERNAZIONALE

CONDIZIONI GENERALI DI SERVIZIO PACCOCELERE INTERNAZIONALE Validità a partire dal: 24 Agosto 2010 CONDIZIONI GENERALI DI SERVIZIO PACCOCELERE INTERNAZIONALE Le presenti Condizioni Generali di Servizio, che si compongono di 14 articoli, disciplinano il Servizio

Dettagli

MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE

MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE ALLEGATO 1.A MODULO DI ADESIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA E CONVENZIONE -------- Dati anagrafici Il sottoscritto. nato a il. residente in via.... n.. cap... del Comune di Prov..... nella qualità di... dell

Dettagli

Condizioni generali per l espletamento dei servizi postali. Ottobre 2014. evoloweb EVOLOWEB SRL - MILANO 1

Condizioni generali per l espletamento dei servizi postali. Ottobre 2014. evoloweb EVOLOWEB SRL - MILANO 1 Condizioni generali per l espletamento dei servizi postali Ottobre 2014 evoloweb EVOLOWEB SRL - MILANO 1 1. PARTE GENERALE 1.1 TARIFFE E PREZZI evolo Web Srl applica per i prodotti ed i servizi compresi

Dettagli

CREDITO, LEASING, ASSICURAZIONI, BORSE VALORI

CREDITO, LEASING, ASSICURAZIONI, BORSE VALORI TITOLO VI CREDITO, LEASING, ASSICURAZIONI, BORSE VALORI CAPITOLO I USI BANCARI 894. Operazioni di credito documentario (artt. 1527, 1530 C.C.). Le Banche, nelle operazioni di credito documentario, si attengono,

Dettagli

COMUNE DI PALAIA. Eccezionalmente l uso può essere concesso per manifestazioni che si tengono al di fuori del territorio comunale.

COMUNE DI PALAIA. Eccezionalmente l uso può essere concesso per manifestazioni che si tengono al di fuori del territorio comunale. COMUNE DI PALAIA DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DI ATTREZZATURE COMUNALI (SEDIE E TAVOLI) PER L ORGANIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONI E SPETTACOLI INDICE Art. 1 Oggetto. Art. 2 Modalità di concessione

Dettagli

APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRASPORTO FUNZIONALI ALL ESPLETAMENTO DELLE ATTIVITÀ ANTIDOPING

APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRASPORTO FUNZIONALI ALL ESPLETAMENTO DELLE ATTIVITÀ ANTIDOPING Capitolato tecnico APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRASPORTO FUNZIONALI ALL ESPLETAMENTO DELLE ATTIVITÀ ANTIDOPING 1. Termini e definizioni Il presente Capitolato fornisce le indicazioni e le

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. Rapidità. Professionalità. Assistenza alla clientela

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. Rapidità. Professionalità. Assistenza alla clientela Carta della qualità dei servizi postali Art. 12.1 D. Lgs 261/99 CARTA DELLA QUALITA dei servizi postali Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela SOMMARIO 1. Obiettivi e politiche per la qualità

Dettagli

CONTRATTO TIPO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE

CONTRATTO TIPO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE CONTRATTO TIPO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE CONTRATTO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE TRA Il/La

Dettagli

VENDITA DI ELETTRODOMESTICI A DOMICILIO

VENDITA DI ELETTRODOMESTICI A DOMICILIO CONTRATTO TIPO di VENDITA DI ELETTRODOMESTICI A DOMICILIO 1 CONTRATTO DI VENDITA DI ELETTRODOMESTICI A DOMICILIO La Società...., con sede legale in, partita IVA. ed iscritta nel Registro delle Imprese

Dettagli

INFORMAZIONI SUL VENDITORE

INFORMAZIONI SUL VENDITORE INFORMAZIONI SUL VENDITORE CETMA COMPOSITES srl C/O Cittadella della Ricerca S.S.7 Appia Km.706+030 72100 Brindisi P.IVA e C.F.: 02387860741 CETMA COMPOSITES srl gestisce un negozio online attraverso il

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1 - Generalità - Applicabilità 2 - Richieste e offerte 3 - Ordini e conferme d ordine 4 - Prezzi ed imposte 5 - Condizioni di pagamento 6 - Termini e condizioni di consegna

Dettagli

ASSOCIAZIONE TURISTICA PROLOCO DI MACELLO. Via Parrocchiale, 24. 10060 MACELLO (TO) (Per recapiti telefonici si veda la rubrica telefonica allegata)

ASSOCIAZIONE TURISTICA PROLOCO DI MACELLO. Via Parrocchiale, 24. 10060 MACELLO (TO) (Per recapiti telefonici si veda la rubrica telefonica allegata) ASSOCIAZIONE TURISTICA PROLOCO DI MACELLO Via Parrocchiale, 24. 10060 MACELLO (TO) Email: prolocomacello@gmail.com (Per recapiti telefonici si veda la rubrica telefonica allegata) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE

Dettagli

Condizioni generali di Noleggio

Condizioni generali di Noleggio Condizioni generali di Noleggio 1. Oggetto del contratto Il Contratto ha per oggetto la fornitura del servizio di noleggio di articoli di puericultura e relativi accessori (di seguito Bene o Beni ) tra

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI PRATICATE DAGLI SPEDIZIONIERI ITALIANI PER SPEDIZIONI INTERNAZIONALI

CONDIZIONI GENERALI PRATICATE DAGLI SPEDIZIONIERI ITALIANI PER SPEDIZIONI INTERNAZIONALI CONDIZIONI GENERALI PRATICATE DAGLI SPEDIZIONIERI ITALIANI PER SPEDIZIONI INTERNAZIONALI FEDERAZIONE NAZIONALE DELLE IMPRESE DI SPEDIZIONI INTERNAZIONALI SOMMARIO ART. 1 - Applicazione delle disposizioni

Dettagli

IL PONY DI ROMA ROMA IN 1 ORA NAZIONALE ED INTERNAZIONALE IN 24 ORE. Offerta commerciale: Spedizioni nazionali 0/5 kg

IL PONY DI ROMA ROMA IN 1 ORA NAZIONALE ED INTERNAZIONALE IN 24 ORE. Offerta commerciale: Spedizioni nazionali 0/5 kg IL PONY DI ROMA ROMA IN 1 ORA NAZIONALE ED INTERNAZIONALE IN 24 ORE Offerta commerciale: Spedizioni nazionali 0/5 kg SERVIZIO DI CONSEGNE NAZIONALI (RITIRO ENTRO IL G.R.A.) LISTINO PREZZI CARNET DI ABBONAMENTO

Dettagli

BetonRadiant LISTINO PREZZI PAVIMENTI RADIANTI A SECCO 2015. Sistemi modulari per pavimenti radianti a secco CONTENUTI. pg 02.

BetonRadiant LISTINO PREZZI PAVIMENTI RADIANTI A SECCO 2015. Sistemi modulari per pavimenti radianti a secco CONTENUTI. pg 02. 2015 BetonRadiant Sistemi modulari per pavimenti radianti a secco CONTENUTI pg 02 e fibra di legno pg 03 e sughero biondo pg 04 e polistirene espanso pg 05 e polistirene estruso pg 06 Condizioni generali

Dettagli

Condizioni generali per i contratti di noleggio della Böcker AG e delle imprese ad essa collegate / situazione del mese di marzo 2015

Condizioni generali per i contratti di noleggio della Böcker AG e delle imprese ad essa collegate / situazione del mese di marzo 2015 Condizioni generali per i contratti di noleggio della Böcker AG e delle imprese ad essa collegate / situazione del mese di marzo 2015 1. Regolamentazioni generali ambito di validità 1.1 Le presenti condizioni

Dettagli

Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI. Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme

Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI. Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI A. DISPOSIZIONI GENERALI E DEFINIZIONI Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme a) Le norme uniformi relative agli incassi, revisione 1995, pubbl.

Dettagli

PONY EXPRESS ROMA. Condizioni generali di trasporto

PONY EXPRESS ROMA. Condizioni generali di trasporto PONY EXPRESS ROMA Condizioni generali di trasporto Le presenti Condizioni Generali (di seguito CGS ) che costituiscono attuazione delle condizioni generali per l espletamento del servizio postale universale

Dettagli

CARTA della QUALITA dei SERVIZI POSTALI di POSTA-BIKE

CARTA della QUALITA dei SERVIZI POSTALI di POSTA-BIKE CARTA della QUALITA dei SERVIZI POSTALI di POSTA-BIKE D.lgs. 58/2011, che ha recepito la Direttiva 2008/6/CE, ha completato il processo di liberalizzazione del mercato delle poste deciso in ambito europeo

Dettagli

COMUNE DI LAZZATE Provincia di Monza e Brianza

COMUNE DI LAZZATE Provincia di Monza e Brianza COMUNE DI LAZZATE Provincia di Monza e Brianza Regolamento per la concessione in uso di beni mobili comunali Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n 23 del 21.05.2003 Integrato con deliberazione

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA Servizio I Gestione dei rifiuti Dipartimento IV Servizi di tutela ambientali. c.vesselli@provincia.roma.it

PROVINCIA DI ROMA Servizio I Gestione dei rifiuti Dipartimento IV Servizi di tutela ambientali. c.vesselli@provincia.roma.it PROVINCIA DI ROMA Servizio I Gestione dei rifiuti Dipartimento IV Servizi di tutela ambientali c.vesselli@provincia.roma.it Protocollo interno del Servizio I N 36 del 24/10/2007 UFFICIO DETERMINAZIONI

Dettagli

CAPITOLO I Prestazioni varie di opera e di servizi

CAPITOLO I Prestazioni varie di opera e di servizi CAPITOLO I Prestazioni varie di opera e di servizi CAPO I Lavatura e tintura di abiti, biancheria, tendaggi e arredi (escluso il lavaggio a gettoni) Sez. 1 - Lavorazione per conto di privati Art. 1 - Ordinazioni

Dettagli

Carta della qualità dei servizi. FDC Services Carta della Qualità e servizi

Carta della qualità dei servizi. FDC Services Carta della Qualità e servizi 1 Carta della qualità dei servizi Maggio 2016 2 PRINCIPI ISPIRATORI E OBIETTIVI DELLA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi di FDC SERVICES recepisce gli obiettivi di qualità rientranti nell ambito del

Dettagli

Art. 2 - Condizioni per il deposito di prestito sociale presso la Cooperativa

Art. 2 - Condizioni per il deposito di prestito sociale presso la Cooperativa REGOLAMENTO DEI PRESTITI SOCIALI Art. 1 - Definizione dei prestiti sociali 1. I depositi in denaro effettuati da soci esclusivamente per il conseguimento dell oggetto sociale con obbligo di rimborso per

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI PRATICATE DAGLI SPEDIZIONIERI ITALIANI PER SPEDIZIONI INTERNAZIONALI

CONDIZIONI GENERALI PRATICATE DAGLI SPEDIZIONIERI ITALIANI PER SPEDIZIONI INTERNAZIONALI CONDIZIONI GENERALI PRATICATE DAGLI SPEDIZIONIERI ITALIANI PER SPEDIZIONI INTERNAZIONALI FEDERAZIONE NAZIONALE DELLE IMPRESE DI SPEDIZIONI INTERNAZIONALI SOMMARIO ART. 1 - Applicazione delle disposizioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE E L UTILIZZO DEGLI APPARATI DI TELEFONIA MOBILE Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 215/20.12.2012 In vigore dal 1 febbraio 2013

Dettagli

Condizioni Generali Praticate dagli Spedizionieri Italiani per Spedizioni Internazionali. A cura della Federazione Nazionale Corrieri.

Condizioni Generali Praticate dagli Spedizionieri Italiani per Spedizioni Internazionali. A cura della Federazione Nazionale Corrieri. Condizioni Generali Praticate dagli Spedizionieri Italiani per Spedizioni Internazionali A cura della Federazione Nazionale Corrieri. SOMMARIO ART. 1 - Applicazione delle disposizioni generali regolanti

Dettagli

95 00146 1.750,00 07456230585 620609 R.E.A. C.F.

95 00146 1.750,00 07456230585 620609 R.E.A. C.F. REGOLAMENTO INTERNO della FUTURHAUS Società Cooperativa Edilizia a r.l. Sede in Roma Lungotevere di Pietra Papa, 95 00146 Capitale Sociale versato e sottoscritto Euro 1.750,00 Iscritta al n. 07456230585

Dettagli

SDA EXPRESS COURIER SPA CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI

SDA EXPRESS COURIER SPA CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI SDA EXPRESS COURIER SPA CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI LUGLIO 2013 1) POSTA RACCOMANDATA - POSTA RACCOMANDATA ASSICURATA; 2) POSTA RACCOMANDATA UNO POSTA RACCOMANDATA UNO ASSICURATA. 1) POSTA RACCOMANDATA

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI E PARTICOLARI

CONDIZIONI GENERALI E PARTICOLARI CONDIZIONI GENERALI E PARTICOLARI 1. Condizioni generali: per quanto qui non disposto si intendono valide le Condizioni Generali - Confetra praticate dai Corrieri e dagli Spedizionieri Italiani depositate

Dettagli

Regolamento per la concessione in uso di beni mobili comunali

Regolamento per la concessione in uso di beni mobili comunali COMUNE DI RIVELLO Provincia di Potenza Regolamento per la concessione in uso di beni mobili comunali Approvato con deliberazione del Commissario Prefettizio n. 8 in data 19 agosto 2008. ART. 1 Oggetto

Dettagli

TITOLO VI Credito, assicurazioni, borse valori

TITOLO VI Credito, assicurazioni, borse valori TITOLO VI Credito, assicurazioni, borse valori CAPITOLO 1 USI BANCARI ITER DELL ACCERTAMENTO Primo accertamento: a) Raccolta provinciale degli usi e consuetudini 1965 b) Approvazione della Giunta: deliberazione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI SERVIZIO PACCO ORDINARIO INTERNAZIONALE

CONDIZIONI GENERALI DI SERVIZIO PACCO ORDINARIO INTERNAZIONALE CONDIZIONI GENERALI DI SERVIZIO PACCO ORDINARIO INTERNAZIONALE Le presenti Condizioni Generali, che si compongono di 15 articoli, disciplinano il Servizio Pacco Ordinario Internazionale (di seguito servizio

Dettagli

Condizioni generali di vendita della Suter Inox AG

Condizioni generali di vendita della Suter Inox AG 1. Criteri generali Le presenti «Condizioni generali di vendita», di seguito abbreviate con «CGV», defi niscono diritti e obblighi derivanti dai contratti che vincolano la Suter Inox AG (SUTER) ai suoi

Dettagli

ART. 1 (finalità ed ambito applicativo)

ART. 1 (finalità ed ambito applicativo) OGGETTO: Approvazione Regolamento recante disciplina per il conferimento di incarichi di collaborazione, di studio di ricerca, di consulenze, ovvero ogni altra tipologia di collaborazione autonoma, a soggetti

Dettagli

CARTA DI QUALITA SERVIZI POSTALI DELLA DITTA ORTIGIA RECAPITI SRL

CARTA DI QUALITA SERVIZI POSTALI DELLA DITTA ORTIGIA RECAPITI SRL CARTA DI QUALITA SERVIZI POSTALI DELLA DITTA ORTIGIA RECAPITI SRL La carta della qualità dei servizi della ditta Ortigia recapiti Srl è disponibile presso la sede di Via Malta n 14 e di Via Diaz n 25 Siracusa

Dettagli

I LEASING MOBILIARE FINANZIARIO

I LEASING MOBILIARE FINANZIARIO LEASING Sommario Capo I LEASING MOBILIARE FINANZIARIO Definizione Art. 1 Scelta del fornitore e del bene» 2 Forma del contratto» 3 Ordine al fornitore» 4 Consegna» 5 Pagamento del corrispettivo» 6 Assicurazione»

Dettagli

DHL EXPRESS. Condizioni generali di trasporto ( CGT ) NOTA IMPORTANTE

DHL EXPRESS. Condizioni generali di trasporto ( CGT ) NOTA IMPORTANTE DHL EXPRESS Condizioni generali di trasporto ( CGT ) NOTA IMPORTANTE Nell affidare a DHL una spedizione, il mittente, per proprio conto o per conto di qualsivoglia terzo che abbia interesse alla Spedizione

Dettagli

QUESITI - Programma viaggiatori Serie VAN - Elementi di diritto civile - Nazionale

QUESITI - Programma viaggiatori Serie VAN - Elementi di diritto civile - Nazionale QUESITI - Programma viaggiatori Serie VAN - Elementi di diritto civile - Nazionale VAN001 Con il contratto di trasporto il vettore A si obbliga verso un corrispettivo V B si obbliga a titolo gratuito F

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI OGGETTI RINVENUTI

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI OGGETTI RINVENUTI REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI OGGETTI RINVENUTI Approvato con deliberazione del C.C. n. 9 dell 8/2/2005 In vigore dal 10 marzo 2005 REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI OGGETTI RINVENUTI DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

COMUNE DI ROGENO. Provincia di Lecco

COMUNE DI ROGENO. Provincia di Lecco COMUNE DI ROGENO Provincia di Lecco REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CAMPO DA BEACH VOLLEY/BEACH TENNIS 1 Le presenti norme disciplinano la gestione e l uso del campo da Beach Volley/Beach tennis di Viale

Dettagli

COMUNE DI ORZINUOVI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE COATTA DEI VEICOLI. Provincia di Brescia

COMUNE DI ORZINUOVI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE COATTA DEI VEICOLI. Provincia di Brescia COMUNE DI ORZINUOVI Provincia di Brescia REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI RIMOZIONE COATTA DEI VEICOLI Adottato con delibera del Consiglio Comunale n. 13 del 22/02/2010 Art. 1 OGGETTO DEL DISCIPLINARE Il presente

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA GESTIONE DEGLI OGGETTI RINVENUTI. (Norme di riferimento: artt. 927-928-929-930-931 c.c.) ART. 1 Oggetto del Regolamento

DISCIPLINARE PER LA GESTIONE DEGLI OGGETTI RINVENUTI. (Norme di riferimento: artt. 927-928-929-930-931 c.c.) ART. 1 Oggetto del Regolamento DISCIPLINARE PER LA GESTIONE DEGLI OGGETTI RINVENUTI. (Norme di riferimento: artt. 927-928-929-930-931 c.c.) ART. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina le funzioni che il Codice

Dettagli

CONDIZIONI DI VENDITA

CONDIZIONI DI VENDITA Modalità di acquisto La ricezione dell'ordine è confermata mediante una risposta via e-mail, inviata all'indirizzo di posta elettronica comunicato dal Cliente. Il messaggio ripropone tutti i dati inseriti

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI (28-10-2013)

CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI (28-10-2013) CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI (28-10-2013) Queste condizioni hanno lo scopo di definire le modalità di esecuzione, da parte di Ferrari.Il cliente si impegna

Dettagli

POLIZZA R.C. DEL VETTORE NORME DA SEGUIRE

POLIZZA R.C. DEL VETTORE NORME DA SEGUIRE POLIZZA R.C. DEL VETTORE NORME DA SEGUIRE In caso di perdita od avaria delle merci trasportate Fermo restando quanto previsto dalle condizioni di polizza al fine di una più agevole e tempestiva liquidazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO D.R. N. 688 DEL 10/12/2007 (sostituisce il testo emanato con D.R. n. 449 del 06/09/2007.) REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO CAPO I Art. 1 1. Il presente regolamento disciplina

Dettagli

Servizi di Consegna Personalizzata al Destinatario Adesione on line

Servizi di Consegna Personalizzata al Destinatario Adesione on line Servizi di Consegna Personalizzata al Destinatario Adesione on line Condizioni generali di contratto 1. Oggetto I servizi, oggetto delle presenti Condizioni Generali di Contratto, consentono al destinatario

Dettagli

TEL./FAX 06/ 51 43 09 12

TEL./FAX 06/ 51 43 09 12 Oggetto: Proposta di collaborazione Ci occupiamo di spedizioni : PONY EXPRESS ROMA IN 1 : 3 h, da sempre sensibile a tutte le esigenze di recapito urgente, garantisce l avvenuto servizio alle tempistiche

Dettagli

Capitolo 4 - LEASING. Sommario

Capitolo 4 - LEASING. Sommario Capitolo 4 - LEASING Sommario Sezione I Leasing mobiliare Definizione Art. 1 Scelta del fornitore 2 Forma del contratto 3 Ordinazione del bene 4 Consegna del bene 5 Legittimazione attiva dell utilizzatore

Dettagli

CODICE CIVILE. Libro Quarto Delle obbligazioni. Titolo III Dei singoli contratti. Capo XVII Dei contratti bancari. Sezione I Dei depositi bancari

CODICE CIVILE. Libro Quarto Delle obbligazioni. Titolo III Dei singoli contratti. Capo XVII Dei contratti bancari. Sezione I Dei depositi bancari CODICE CIVILE Libro Quarto Delle obbligazioni Titolo III Dei singoli contratti Capo XVII Dei contratti bancari Sezione I Dei depositi bancari Depositi di danaro. Art. 1834. Nei depositi di una somma di

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI PULIZIA CAMINI

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI PULIZIA CAMINI COMUNE DI CIVEZZANO PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI CIVEZZANO PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI PULIZIA CAMINI I N D I C E - INDICE 2 Art. 1 - Oggetto e obbligatorietà del servizio

Dettagli

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA allegato B) CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DI SACCHETTI IN MATER-BI PER LE RACCOLTE DIFFERENZIATE C.I.G. 3581325ADF Art. 1 PREMESSA 1. Il presente Capitolato d Oneri ha per oggetto l affidamento della

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI INSOLUTI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI INSOLUTI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI INSOLUTI ART. 1 FINALITA Il presente regolamento disciplina la gestione dei crediti e le azioni da porre in essere nel caso di insolvenza degli stessi.

Dettagli

Norme uniformi della CCI (Camera Commercio Internazionale) relative agli incassi

Norme uniformi della CCI (Camera Commercio Internazionale) relative agli incassi Appendice 5 Norme uniformi della CCI (Camera Commercio Internazionale) relative agli incassi Sommario Disposizioni generali e definizioni Ambito di applicazione delle norme (NUI 522) Art. 1 Definizione

Dettagli

S.I.S.Di.C. - Commissione Responsabilità civile DISEGNO DI LEGGE. Norme sulla riparazione e prevenzione dei danni da attività sanitaria

S.I.S.Di.C. - Commissione Responsabilità civile DISEGNO DI LEGGE. Norme sulla riparazione e prevenzione dei danni da attività sanitaria S.I.S.Di.C. - Commissione Responsabilità civile DISEGNO DI LEGGE Norme sulla riparazione e prevenzione dei danni da attività sanitaria Art. 1 Responsabilità per danni da attività sanitaria 1. Le aziende

Dettagli

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DI SERVIZIO RELATIVA ALL AREA DI PARCHEGGIO PUBBLICO DI PIAZZA SASSI. Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO ECONOMALE

REGOLAMENTO ECONOMALE REGOLAMENTO ECONOMALE INDICE Art. 1 Oggetto del regolamento Art. 2 L Economo Art. 3 Attribuzioni Art. 4 - Cassa economale Art. 5 Fondi a disposizione dell Economo Art. 6 Pagamenti a mezzo cassa economale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E LA RICONSEGNA DEGLI OGGETTI RITROVATI"

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E LA RICONSEGNA DEGLI OGGETTI RITROVATI COMUNE DI MEZZAGO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E LA RICONSEGNA DEGLI OGGETTI RITROVATI" Approvato con delibera di C.C. nr. 18 del 09-06-2015 INDICE art.1 DISPOSIZIONI GENERALI art. 2 CONSEGNA DEL BENE art.3

Dettagli

Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO

Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO Eurocontratto di NOLEGGIO AUTO 1 Pistoia, Contratto N La Società/Impresa di autonoleggio (Locatrice) concede in noleggio al/alla Sig/Società che sottoscrive il presente contratto, in nome proprio/in qualità

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Le presenti condizioni generali di vendita si applicano ai contratti conclusi tra SOLON S.p.A. (di seguito SOLON ), persona giuridica che agisce nell esercizio della propria

Dettagli

cooperativa sociale... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito e assistenza al pubblico) per le sedi del Servizio;

cooperativa sociale... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito e assistenza al pubblico) per le sedi del Servizio; ALLEGATO A SCHEMA DI CONVENZIONE OGGETTO: Convenzione tra Il Comune di Trieste Servizio Biblioteche Civiche e la cooperativa sociale.... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito

Dettagli

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese ALLEGATO 1 CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA tra L Associazione Pistoia Futura Laboratorio per la Programmazione Strategica della Provincia di Pistoia, con sede in Pistoia Piazza San

Dettagli

In esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.. del SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

In esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.. del SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE ALLEGATO B) all Avviso Schema di CONVENZIONE TRA COMUNE DI FORLì E ASSOCIAZIONE DI (VOLONTARIATO /PROMOZIONE SOCIALE) (nome). PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO CRESCERE NEL CENTRO PREMESSO - che l Amministrazione

Dettagli

CONTRATTO DI COMODATO D USO GRATUITO

CONTRATTO DI COMODATO D USO GRATUITO REP.N DEL CONTRATTO DI COMODATO D USO GRATUITO PER L'ASSEGNAZIONE PERMANENTE DI MEZZI E ATTREZZATURE DI PROPRIETA DELLA PROVINCIA DI ROVIGO ALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO ISCRITTE IN ALBO REGIONALE

Dettagli

ACCORDO QUADRO Tra. da una parte

ACCORDO QUADRO Tra. da una parte ACCORDO QUADRO Tra TNT POST ITALIA SPA., con sede in Milano, via Fantoli 6/3, capitale sociale di Euro 120.000,00.=, iscritta al Registro delle Imprese di Milano, codice fiscale e partita IVA n. 12383760159

Dettagli

COMUNE DI BORDIGHERA A) ASSEGNAZIONE IN USO DI IMPIANTO SPORTIVO E LOCALI ALL INTERNO DI IMPIANTO SPORTIVO PROCEDURA SELETTIVA

COMUNE DI BORDIGHERA A) ASSEGNAZIONE IN USO DI IMPIANTO SPORTIVO E LOCALI ALL INTERNO DI IMPIANTO SPORTIVO PROCEDURA SELETTIVA COMUNE DI BORDIGHERA A) ASSEGNAZIONE IN USO DI IMPIANTO SPORTIVO E LOCALI ALL INTERNO DI IMPIANTO SPORTIVO PROCEDURA SELETTIVA Il Comune di Bordighera (IM) Via XX Settembre, 32 18012 Bordighera (IM) codice

Dettagli

CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE

CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE Tra le sottoscritte parti: CASALE SPORTIVA SRL, con sede in Mirandola (MO), Via Giovanni Pico, 51, p. iva

Dettagli

DETERMINAZIONE N.104 DEL 28/11/2011

DETERMINAZIONE N.104 DEL 28/11/2011 Settore n 2 Servizi di Gestione Economico-Finanziaria DETERMINAZIONE N.104 DEL 28/11/2011 N. Registro generale 463 OGGETTO: Conferimento incarichi professionali di consulenza in materia di partecipate.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DUXILON STORE

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DUXILON STORE CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DUXILON STORE Duxilon è un marchio di proprietà di TREM SRL Via Segaluzza, 11 / A 33170 Pordenone (PN) - Italia C.F. e P.I. 01280430933 Tel: +39 0434 610782 Fax: +39 0434

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO PER IL CREDITO AL CONSUMO -A TASSO FISSO -A TASSO INDICIZZATO (EURIBOR)

MUTUO CHIROGRAFARIO PER IL CREDITO AL CONSUMO -A TASSO FISSO -A TASSO INDICIZZATO (EURIBOR) FOGLIO INFORMATIVO MUTUO CHIROGRAFARIO PER IL CREDITO AL CONSUMO Sezione I Informazioni sulla banca -A TASSO FISSO -A TASSO INDICIZZATO (EURIBOR) Alla data del 01/10/2009 BANCA DI RIPATRANSONE CREDITO

Dettagli

FERA DI USEI CANZO(CO) REGOLAMENTO GENERALE

FERA DI USEI CANZO(CO) REGOLAMENTO GENERALE FERA DI USEI CANZO(CO) REGOLAMENTO GENERALE ART. 1 - Manifestazione Fera di Usei La F.I.D.C. sezione di Canzo, nel rispetto e fatto salvo quanto previsto dalla normativa in materia di commercio, col presente

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI PRATICATE DAGLI SPEDIZIONIERI ITALIANI PER SPEDIZIONI INTERNAZIONALI

CONDIZIONI GENERALI PRATICATE DAGLI SPEDIZIONIERI ITALIANI PER SPEDIZIONI INTERNAZIONALI 1992 CONDIZIONI GENERALI PRATICATE DAGLI SPEDIZIONIERI ITALIANI PER SPEDIZIONI INTERNAZIONALI DEPOSITATE PRESSO TUTTE LE C.C.I.A.A. IL 10/3/75 E PUBBLICATE IN PARI DATA SULLA GAZZETTA UFFICIALE N.66 aggiornate

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. 1. OGGETTO Le presenti condizioni generali di vendita regolano e disciplinano in via esclusiva i rapporti commerciali di compravendita tra SATI S.r.l. e i propri

Dettagli