FINANZA AZIENDALE. III anno I semestre A.A. 2015/2016

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FINANZA AZIENDALE. III anno I semestre A.A. 2015/2016"

Transcript

1 1-1 FINANZA AZIENDALE III anno I semestre A.A. 2015/2016 Docente Pierluigi Murro

2 Libro di testo 1-2 Principi di Finanza aziendale Autori: R.A. Brealey S.C. Myers F. Allen S. Sandri Settima edizione

3 Modalità esame e lezioni 1-3 ESAME FINALE Esame scritto e (eventuale) orale Esonero per i frequentanti VERIFICA FREQUENZA + BONUS (1 voto esame) 5 Problem set (necessari 4 su 5 per il bonus) LEZIONI Lezioni frontali ed esercitazioni

4 Programma/i VALORE: Pianificazione finanziaria, Valore attuale, Valutazione delle obbligazioni e delle azioni, Valore attuale netto ed altri criteri di scelta degli investimenti 2. VALUTAZIONE DEL RISCHIO: Introduzione a rischio e rendimento, Teoria del portafoglio e CAPM, Rischio e capital budgeting 3. DECISIONI DI FINANZIAMENTO ED EFFICIENZA DEL MERCATO: Decisioni di finanziamento, Come le imprese emettono titoli 4. POLITICA DEI DIVIDENDI E STRUTTURA FINANZIARIA: Dividendi, Struttura finanziaria 5. ALTRI TEMI DI FINANZA AZIENDALE: Problemi di agenzia, Mercati efficienti e finanza comportamentale

5 PROGRAMMA 0. Introduzione 1. Valore 2. Valutazione del rischio. 3. Decisioni di finanziamento ed efficienza del mercato. 4. Politica dei dividendi e struttura finanziaria. 5. Altri temi di finanza aziendale Perché la finanza aziendale è importante?

6 Argomenti trattati 1-6 Qual è il ruolo del financial manager? Chi è il manager finanziario? Separazione fra proprietà e controllo

7 Ruolo del manager finanziario 1-7 (2) (1) Attività reali dell impresa Financial Manager (4a) Mercati finanziari (3) (4b) (1) Fondi raccolti presso gli investitori (2) Fondi investiti nelle attività reali (3) Fondi generati dalla gestione (4a) Fondi reinvestiti (4b) Fondi restituiti agli investitori

8 Ruolo del manager finanziario 1-8 Terminologia ricorrente in finanza: attività reali; attività finanziarie (securities); mercato finanziario e dei capitali; decisioni d investimento (capital budgeting); decisioni di finanziamento.

9 Funzione dei mercati finanziari 1-9 Fonte di finanziamento (per le imprese e non solo); Forniscono liquidità (per gli investitori); Risk management (diversificazione); Collettore di informazioni su tassi di interesse, prezzi materie prime e sui valori di mercato delle imprese e dei titoli..

10 Chi è il manager finanziario? 1-10 Direttore finanziario (Chief Financial Officer) Tesoriere Controller

11 Chi è il manager finanziario? 1-11

12 Obiettivi dell impresa e corporate governance 1-12 Strumenti per garantire che i manager perseguano la massimizzazione del valore dell impresa. L operato dei manager è sottoposto al vaglio del consiglio di amministrazione. I manager efficienti vengono sostituiti da manager più efficienti. Presenza di incentivi finanziari, quali le stock options.

13 Obiettivi del financial manager 1-13

14 Obiettivi dell impresa 1-14 Gli azionisti vogliono massimizzare il valore I manager massimizzano il valore? Il problema d agenzia rappresenta il conflitto di interessi tra proprietà e controllo. Soluzioni al problema di agenzia: Piani di remunerazione Consiglio di Amministrazione (Sarbanes-Oxley Act) Scalate ostili Monitoring Pressione degli azionisti

15 Proprietà vs. controllo 1-15 Differenza nelle informazioni Obiettivi differenti Prezzo e rendimento delle azioni Emissione di azioni e altri titoli Dividendi Attività finanziaria Dirigenza vs. azionisti Dirigenza di vertice vs. dirigenza operativa Azionisti vs. banche ed altri finanziatori IN ITALIA???

16 A chi appartiene l impresa? 1-16 L opinione di 378 manager di cinque Paesi differenti:

17 Cosa è più importante? 1-17 L opinione di 399 manager di cinque Paesi differenti:

18 PROGRAMMA 0. Introduzione 1. Valore: Analisi finanziaria Valore attuale Valutazione delle obbligazioni e delle azioni, Valore attuale netto ed altri criteri di scelta degli investimenti Analisi e pianificazione finanziaria 2. Valutazione del rischio. 3. Decisioni di finanziamento ed efficienza del mercato. 4. Politica dei dividendi e struttura finanziaria. 5. Altri temi di finanza aziendale

19 1-19 Argomenti trattati Bilanci Esempio: Executive Paper Sistema DuPont Pianificazione finanziaria Modelli di pianificazione finanziaria Crescita e finanziamento esterno Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

20 Executive Paper: S.P Stato patrimoniale, Executive Paper: attività Attività Dic. Dic Variazioni Attività correnti Cassa e titoli a breve 75,0 110,0 35,0 Crediti verso clienti 433,1 440,0 6,9 Scorte 339,9 350,0 10,1 Totale 848,0 900,0 52,0 Attività fisse Impianti, attrezzature 929,5 100,0-829,5 Meno fondi (amm.to) 396,7 450,0 53,3 Attività fisse nette 532,8 550,0 17,2 Totale attività 1.380, ,0 69,2 Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

21 Executive Paper: S.P Stato patrimoniale, Executive Paper: passività e capitale netto Dic. Dic Variazioni Passività e capitale netto Passività correnti Debiti a breve 96,6 100,0 3,4 Debiti verso fornitori 349,9 360,0 10,1 Totale passività correnti 446,5 460,0 13,5 Debiti a lungo termine 425,0 450,0 25,0 Capitale netto 509,3 540,0 30,7 Totale passività e capitale netto 1.380, ,0 69,2 Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

22 1-22 Tabella 2.1 Stato patrimoniale di Executive Paper Corporation (dati in milioni di dollari) Variazioni Attività Attività correnti: Cassa e titoli a breve Crediti verso clienti Scorte Totale attività correnti Attività fisse: Impianti e attrezzature , Meno fondi ammortamento Attività fisse nette Totale attività Variazioni Passività e capitale netto (equity) Passività correnti: Debiti a breve Debiti verso fornitori Totale passività correnti Debiti a lungo termine Capitale netto (equity) Totale passività e capitale netto Altre informazioni finanziarie: Valore di mercato del capitale netto Numero medio di azioni (milioni) Prezzo delle azioni Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

23 Executive Paper: prezzo delle azioni 1-23 Executive Paper: altri dati Valore di mercato del capitale netto Numero medio di azioni, milioni 14,16 14,16 Prezzo azioni, dollari 42,25 50 Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

24 Executive Paper: C.E Conto economico (2009), Executive Paper - - $ milioni Ricavi 2.200,00 Costi 1.980,00 Ammortamenti 53,30 = EBIT (Reddito operativo) 166, = Interessi 42,50 Imposte 49,70 Reddito netto 74,50 Dividendi 43,80 Utili non distribuiti 30,70 Utili per azioni, dollari 5,26 Dividendi per azione, dollari 3,09 Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

25 Executive Paper: fonti e impieghi 1-25 Fonti e impieghi (2009), Executive Paper + = + + = Fonti: $ milioni Reddito netto 74,50 Ammortamenti 53,30 Flusso di cassa operativo 127,80 Emissione di debiti a lungo termine 25,00 Emissione di azioni - Totale fonti 152, = Impieghi Investimento in cap. circolante netto 38,50 Investimento in attività fisse 70,50 Dividendi 43,80 Totale impieghi 152,80 Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

26 Analisi finanziaria 1-26 Obiettivo degli indici è rispondere a 5 domande sull impresa: 1. Quanto si è indebitata? 2. Quanto è liquida? 3. Quanto è efficiente nell uso delle sue attività? 4. Quanto è redditizia? 5. Quanto è valutata sul mercato? Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

27 Indici di leva finanziaria 1-27 Rapporto di indebitamento* = debiti a lungo termine debiti a lungo termine + capitale netto Rapporto debiti-capitale netto * = debiti a lungo capitale netto * Dato il peso del debito bancario in Italia, è opportuno considerare anche i debiti a breve Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

28 Quozienti di leva finanziaria 1-28 In Italia spesso si usano in questa forma: Rapporto di indebitamento = debiti a breve + debiti a lungo debiti a breve + a lungo + capitale netto Rapporto debiti-capitale netto = debiti a breve + debiti a lungo capitale netto Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

29 Indici di leva finanziaria 1-29 Rapporto di indebitamento totale = totale passività totale attività Copertura degli interessi = EBIT interessi passivi Cash coverage ratio = EBIT + ammortamento interessi passivi Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

30 Indici di liquidità 1-30 Rapporto capitale circolante netto/ totale attività = capitale circolante netto totale attività Quoziente di liquidità corrente (current ratio) = attività correnti passività correnti Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

31 Indici di liquidità 1-31 Quoziente di liquidità differita (quick ratio) = cassa + att. fin. bt + crediti commerciali passività correnti Quoziente di liquidità immediata (cash ratio) = cassa + att. fin. bt passività correnti Periodo medio di copertura spese = cassa + titoli negoziabili + crediti commerciali costi operativi medi giornalieri Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

32 Indici dell Executive Paper 1-32 Quozienti di leva finanziaria Rapporto di indebitamento 0.45 Rapporto di indebitamento (incluso debito a breve) 0.5 Rapporto debiti/equity 0.83 Rapporto di copertura interessi 5.2 Quozienti di liquidità Incidenza del capitale circolante netto 0.3 Quoziente di liquidità corrente 2 Quoziente di liquidità differita 1.2 Quoziente di liquidità immediata 0.2 Periodo medio di copertura delle spese (gg) Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

33 Indici di efficienza 1-33 Rotazione delle attività totali = vendite attività medie totali Rotazione del capitale circolante = vendite capitale circolante netto medio Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

34 Indici di efficienza 1-34 Rotazione delle scorte = costo dei beni venduti scorte medie Durata delle scorte = scorte medie costo dei beni venduti / 365 Periodo medio di incasso = crediti medi vendite medie giornaliere Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

35 Indici di redditività 1-35 Redditività delle vendite (return on sales, ROS) = EBIT imposte vendite Redditività dell attivo (return on assets, ROA) = EBIT imposte attività totali medie Redditività dell equity (return on equity, ROE) = reddito netto equity medio Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

36 Indici di redditività 1-36 Rapporto di distribuzione utili (payout ratio) = dividendi utili Rapporto di ritenzione utili (plowback ratio) = utili dividendi utili = 1 payout ratio Crescita dell equity dalla ritenzione utili = utili dividendi equity Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

37 Indici di valore di mercato 1-37 Rapporto prezzo/utili (P/E) = prezzo dell azione, P 0 utili per azione, EPS 0 Rapporto valore di mercato/ valore contabile (market-to-book ratio) = prezzo dell azione valore contabile dell azione Tasso di dividendo (dividend yield) = dividendo per azione prezzo dell azione Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

38 Indici dell Executive Paper 1-39 Quozienti di efficienza Rotazione attività totali 1.55 Rotazione del capitale circolante netto 5.2 Durata delle scorte (gg) 63.6 Rotazione delle scorte 5.7 Periodo medio di incasso (gg) 72.4 Rotazione dei crediti 5 Quozienti di redditività: Redditività della vendite 5.30% Redditività delle attività (ROA) 8.30% Redditività dell'equity (ROE) 14.20% Rapporto di distribuzione degli utili 0.60 Quozienti di mercato: Rapporto prezzo/utili (P/E) 9.50 Tasso di dividendo 6.20% Rapporto valore di mercato/valore contabile 1.30 Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

39 Il sistema DuPont 1-40 Scomposizione di ROA e ROE nei rapporti che li determinano. ROA ROE = = EBIT imposte attività EBIT imposte interessi capitale netto (equity) Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

40 Il sistema DuPont 1-41 ROA = vendite attività. EBIT imposte vendite rotazione delle attività redditività delle vendite (turnover) (ROS) Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

41 Il sistema DuPont 1-42 ROE = attività cap. netto vendite attività EBIT imposte... vendite EBIT imposte interessi EBIT imposte rapporto di leva finanziaria rotazione delle attività redditività delle vendite grado di erosione del debito operativo Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

42 Confronti tra settori 1-43 Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

43 Confronti tra settori 1-44 Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

44 Confronti tra settori 1-45 Principi di Finanza aziendale 6/ed Brealey, Myers, Allen, Sandri Copyright 2011 The McGraw-Hill Companies, s.r.l. Tutti i diritti riservati

45 PROGRAMMA 0. Introduzione 1. Valore: Pianificazione finanziaria Valore attuale Valutazione delle obbligazioni e delle azioni, Valore attuale netto ed altri criteri di scelta degli investimenti Pianificazione finanziaria 2. Valutazione del rischio. 3. Decisioni di finanziamento ed efficienza del mercato. 4. Politica dei dividendi e struttura finanziaria. 5. Altri temi di finanza aziendale

46 Argomenti trattati 1-47 Legami tra decisioni di finanziamento a lungo termine e a breve termine Prospetti fonti-impieghi (rendiconti finanziari) Budget di cassa Pianificazione finanziaria

47 Fabbisogno finanziario cumulato 1-48 Le linee A, B e C rappresentano alternative di finanziamento a lungo termine. Strategia A: Surplus di cassa permanente. Strategia B: Disponibilità di cassa a breve termine per parte dell anno e fabbisogno di finanziamenti a breve per la parte rimanente. Strategia C: Fabbisogno permanente di finanziamenti a breve.

48 Variazioni di cassa e di capitale circolare netto Esempio - Materassi Flexo 1-49 Attività Attività correnti Cassa Titoli negoziabili Scorte Crediti comm.li Totale attività correnti Attività fisse Investimenti lordi Amm.ti Attività fisse nette Totale attività Passività e cap. netto Passività correnti Debiti bancari Debiti comm.li Totale passività corr. Debiti a lungo termine Capitale netto Tot. Passività e netto

49 Variazioni di cassa e CCN 1-50 Conto Economico - - = - - = = Conto economico Vendite 350 Costi operativi 321 Ammortamenti 4 EBIT 25 Interessi 1 Reddito lordo 24 Imposte al 50% 12 Reddito netto 12 Assumendo che: dividendi = 1 milione utili non distribuiti = 11 milioni

50 Variazioni di cassa e di capitale 1-51 circolare netto Esempio - Materassi Flexo Fonti Emissione di obbligazioni a lungo termine Riduzione scorte Incremento debiti comm.li Flusso di cassa operativo Reddito netto Ammortamenti Totale fonti Impieghi Rimborso di prestiti bancari a breve Investimenti in attività fisse Acquisto titoli negoziabili Incremento crediti comm.li Dividendi Totale impieghi Incremento del saldo di cassa

51 Variazioni di cassa e di capitale circolare netto 1-52 Esempio - Materassi Flexo La Flexo ha utilizzato cassa per i seguenti impieghi: Distribuzione 1 milione in dividendi. Restituzione 5 milioni di prestiti bancari a breve termine. Investimento in attività fisse di 14 milioni. Acquisto di 5 milioni di titoli negoziabili. Incremento dei crediti commerciali di 5 milioni.

52 Variazioni di cassa e di capitale circolare netto 1-53 Stati patrimoniali sintetici Capitale Circolante Netto Attività fisse: investimenti lordi Ammortamenti Attività fisse nette Totale attività Debiti a lungo termine 5 12 Capitale netto Passività a lungo termine e capitale 70 88

53 Variazioni di cassa e di capitale circolare netto Fonti e Impieghi 1-54 Fonti: Emissione di obbligazioni a lungo termine 7 Flusso di cassa operativo: Reddito netto 12 Ammortamenti 4 23 Impieghi: Investimenti in attività fisse 14 Dividendi 1 15 Incremento del capitale circolante netto 8

54 Capitale circolante 1-55 Ciclo operativo Cassa Crediti commerciali Materie prime Prodotti finiti

55 Budget di cassa 1-56 Fasi della stesura del budget di cassa Fase 1 Previsione delle entrate. Fase 2 Previsione delle uscite. Fase 3 Calcolare se l impresa affronterà un deficit o un surplus di cassa.

56 Budget di cassa 1-57 Esempio - Materassi Flexo: previsione entrate Trimestre: Vendite. milioni di Crediti commerciali = crediti commerciali iniziali + finali vendite - incassi

57 Budget di cassa 1-58 Esempio - Materassi Flexo: previsione vendite e periodi di incasso Trimestre Crediti comm.li iniziali Vendite Incassi Vendite periodo corrente (80%) Vendite periodo precedente (20%) 15.0* Totale incassi Crediti finali (4 = ) * Le vendite del quarto trimestre dell anno precedente erano pari a 75 milioni

58 Budget di cassa 1-59 La Flexo ha previsto i seguenti impieghi di cassa: Pagamento debiti commerciali. Stipendi, spese amministrative e altre spese. Spese in conto capitale. Pagamento imposte, interessi e dividendi.

59 Budget di cassa 1-60 Budget di cassa Trimestre Fonti Incassi crediti comm.li Altre Totale fonti Impieghi Pagamento debiti comm.li Stipendi, spese amm.ve e altre spese Spese in conto capitale Imposte, interessi e dividendi Totale impieghi Fonti al netto degli impieghi

60 Budget di cassa 1-61 Fabbisogno finanziario a breve termine 1. Cassa all inizio del periodo 2. Variazione del saldo di cassa (fonti al netto degli impieghi) 3. Cassa alla fine del periodo 1+2= Saldo minimo di cassa Fabbisogno finanziario cumulato a breve termine 5 =

61 Budget di cassa 1-62 Pagamenti differibili Trimestre Pagamenti differibili, milioni di

62 Piano finanziario 1-63 Nuovo indebitamento 1. Apertura di credito Rinvio dei pagamenti Totale Rimborsi 4. Apertura di credito Rinvio dei pagamenti Totale Nuovo indebitamento netto Vendita titoli Acquisto titoli Totale fonti di cassa Pagamenti interessi 11. Apertura di credito Rinvio dei pagamenti Interessi attivi sui titoli Interesse netto pagato Fabbisogno operativo di cassa Fabbisogno totale di cassa

63 Valutazione del piano finanziario 1-64 Stesura di questo piano dovrebbe rappresentare uno stimolo alla ricerca di fonti di finanziamento meno costose (per esempio incrementando la linea di credito). Altri interrogativi: Come sono i quozienti di liquidità che ne conseguono? Esistono costi intangibili dovuti alla dilazione dei pagamenti? Si inizia l anno successivo in buone condizioni finanziarie? L investimento in attività fisse andrebbe finanziato con debito a lungo termine? Si può rinviare di qualche mese? È possibile ottenere liquidità in altro modo (riduzione crediti commerciali o scorte)?

64 Pianificazione finanziaria 1-65 Fabbisogno finanziario esterno = + Investimento in cap. circolante netto + Investimento in attività fisse + Dividendi - Flusso di cassa operativo

65 Valutazioni necessarie 1-66 Per trovare l ammontare del fabbisogno finanziario esterno sono necessari 4 passi: 1) Prevedere flusso di cassa prossimo anno; 2) Prevedere investimenti addizionali in capitale circolante netto e attività fisse e i dividendi distribuiti; 3) Calcolare la differenza; 4) Costruire uno stato patrimoniale preventivo che consideri i nuovi investimenti e l aumento di debiti ed equity.

66 Executive Paper 1-67 Pianificazione finanziaria 1) Conto economico pro-forma 2) Prospetto fonti-impieghi pro-forma 3) Stato patrimoniale pro-forma

67 Executive Paper 1-68 Modelli di pianificazione finanziaria Conti economici dell'executive Paper (dati in milioni di dollari) Ricavi Costi (90% dei ricavi) Ammortamenti (10% delle attività fisse) EBIT Interessi (10% dei debiti a lungo termine iniziali) Imposte (40% del reddito lordo) Reddito netto Flusso di cassa operativo

68 Executive Paper 1-69 Modelli di pianificazione finanziaria Prospetti fonti-impieghi dell'executive Paper (dati in milioni di dollari) Aumento del capitale circolante netto Investimento in attività fisse (25% del fatturato) Dividendi (60% del reddito netto) Totale impieghi Fabbisogno finanziario esterno (= totale impieghi flusso di cassa operativo)

69 Executive Paper 1-70 Modelli di pianificazione finanziaria Stati patrimoniali dell'executive Paper (dati in milioni di dollari) Capitale circolante netto (20% dei ricavi) Attività fisse (25% dei ricavi) Totale attivo Debiti a lungo termine Equity Totale passivo

70 Crescita e utili trattenuti 1-71 Tasso di crescita interna = utili non distribuiti attività Tasso di crescita interna = utili non distribuiti reddito netto reddito netto.. equity equity attività equity = rapporto di ritenzione degli utili. ROE. attività = = 3.98% Il Tasso di crescita sostenibile è il tasso di crescita più elevato che l impresa può mantenere senza aumentare la propria leva finanziaria (7,29%)

Capitolo 29. Pianificazione finanziaria a breve termine. Principi di finanza aziendale. Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri.

Capitolo 29. Pianificazione finanziaria a breve termine. Principi di finanza aziendale. Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri. Principi di finanza aziendale Capitolo 29 IV Edizione Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri Pianificazione finanziaria a breve termine Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 29-2 Argomenti

Dettagli

TEMA 2: Pianificazione finanziaria a breve termine

TEMA 2: Pianificazione finanziaria a breve termine TEMA 2: Pianificazione finanziaria a breve termine Legame tra decisioni di finanziamento a lungo e breve termine e prospetto fonti-impieghi (Brealey, Meyers, Allen, Sandri: cap. 3) Corso di: GESTIONI FINANZIARIE

Dettagli

TEMA 2: Pianificazione finanziaria a breve termine

TEMA 2: Pianificazione finanziaria a breve termine TEMA 2: Pianificazione finanziaria a breve termine Il budget di cassa (Brealey, Meyers, Allen, Sandri: cap. 3) Corso di: GESTIONI FINANZIARIE E RISCHIO D IMPRESA Tema 4: Valutazione finanziaria degli investimenti

Dettagli

Indici di Bilancio. Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo. Milano-Bicocca University All rights reserved

Indici di Bilancio. Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo. Milano-Bicocca University All rights reserved Indici di Bilancio Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo Milano-Bicocca University All rights reserved Milano, marzo 2012 Gli indici di bilancio I dati desumibili dal bilancio possono essere trasformati

Dettagli

Corso di FINANZA AZIENDALE

Corso di FINANZA AZIENDALE Corso di FINANZA AZIENDALE Presentazione del corso e introduzione alla Finanza Aziendale (Brealey, Meyers, Allen, Sandri: cap. 1-2) 1 Contenuti della lezione Presentazione del corso e della modalità d

Dettagli

Aspetto economico. operativa operativa. Indice di redditività globale Reddito Netto Patrimonio Netto. Grado ind.to ROI TIGEC 2 10% 30%

Aspetto economico. operativa operativa. Indice di redditività globale Reddito Netto Patrimonio Netto. Grado ind.to ROI TIGEC 2 10% 30% Aspetto finanziario Aspetto economico Grado Grado di di indebitamento indebitamento Cap. Cap. Investito Investito Patr. Patr.. Netto Netto Indice Indice di di redditività redditività operativa operativa

Dettagli

Analisi di bilancio 2007-2008

Analisi di bilancio 2007-2008 Analisi di bilancio 2007-2008 1 L analisi di bilancio Svilupperemo l analisi di bilancio sulla base di un sistema integrato di indicatori Obiettivo 1) 1) Valutare andamento dell impresa nel nel suo suo

Dettagli

ARGOMENTI. Una premessa. La funzione finanziaria. Ruolo della finanza aziendale Analisi finanziaria aziendale Valutazione degli investimenti

ARGOMENTI. Una premessa. La funzione finanziaria. Ruolo della finanza aziendale Analisi finanziaria aziendale Valutazione degli investimenti La funzione finanziaria Prof. Arturo Capasso ARGOMENTI Ruolo della finanza aziendale Analisi finanziaria aziendale Valutazione degli investimenti Una premessa Funzione Finanziaria e Finanza Aziendale.

Dettagli

Costo medio dei mezzi di terzi R.O.I. R.O.I.

Costo medio dei mezzi di terzi R.O.I. R.O.I. RN = Ro - OF RN = Ro K x K _ OF RN = ROI x K _ OF RN = ROI x ( PN + D ) _ ( i x D ) RN = ROI x PN + ( ROI - i ) x D Ipotesi semplificata: assenza gestione accessoria, straordinaria e tributaria Corso di

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

Capitolo 4. Valore attuale delle azioni. Principi di finanza aziendale. Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri.

Capitolo 4. Valore attuale delle azioni. Principi di finanza aziendale. Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri. Principi di finanza aziendale Capitolo 4 IV Edizione Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri Valore attuale delle azioni Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 4-2 Argomenti trattati

Dettagli

Strumenti per il controllo economico e finanziario dell impresa: gestione delle problematiche e soluzioni

Strumenti per il controllo economico e finanziario dell impresa: gestione delle problematiche e soluzioni Strumenti per il controllo economico e finanziario dell impresa: gestione delle problematiche e soluzioni Dott. Claudio Orsini Arcadia Consulting Srl Bologna Finanza d impresa e Consulenza di direzione

Dettagli

Bilancio di esercizio

Bilancio di esercizio Barbara Scozzi bscozzi@poliba.it Contabilità direzionale Strumenti tecnico-contabili di supporto a rilevazione, organizzazione e interpretazione delle informazioni economico-finanziarie Budget Contabilità

Dettagli

ESERCITAZIONE PER I CORSI DELLA PROF.SSA VALENTINA DELLA CORTE. Analisi di Bilancio Dott. Alessio Piras

ESERCITAZIONE PER I CORSI DELLA PROF.SSA VALENTINA DELLA CORTE. Analisi di Bilancio Dott. Alessio Piras ESERCITAZIONE PER I CORSI DELLA PROF.SSA VALENTINA DELLA CORTE Analisi di Bilancio Dott. Alessio Piras BILANCIO: - STATO PATRIMONIALE - CONTO ECONOMICO - NOTA INTEGRATIVA STATO PATRIMONIALE ATTIVO - PASSIVO

Dettagli

Il rendiconto finanziario e gli indici di bilancio

Il rendiconto finanziario e gli indici di bilancio Il rendiconto finanziario e gli indici di bilancio Erika Cresti Firenze, 18 ottobre 2013 Indice La gestione della variabile finanziaria Il rendiconto finanziario: normativa e principi contabili di riferimento

Dettagli

L equilibrio finanziario

L equilibrio finanziario L equilibrio finanziario Gli indici di bilancio Prof. Andrea Calabrò E-mail: andrea.calabro@uniroma2.it GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie

Dettagli

L'AUTOSalone S.R.L. Indirizzo: Email: Telefono: Partita IVA: Codice Fiscale: Settore: Note:

L'AUTOSalone S.R.L. Indirizzo: Email: Telefono: Partita IVA: Codice Fiscale: Settore: Note: Indirizzo: Email: Telefono: Partita IVA: Codice Fiscale: Settore: Note: Pag. 1 Conto economico riclassificato Dati Anno 2003 Anno 2004 Anno 2005 Fatturato 9.936.870 100,00 % 9.908.732 100,00 % 11.364.371

Dettagli

TEMA 1: Analisi e Pianificazione Finanziaria

TEMA 1: Analisi e Pianificazione Finanziaria TEMA 1: Analisi e Pianificazione Finanziaria Redditività e Rendiconto Finanziario (Brealey, Meyers, Allen, Sandri: cap. 2) Temi del corso 1. Analisi e pianificazione finanziaria 2. Pianificazione finanziaria

Dettagli

Analisi di bilancio - Grafici LA REDDITIVITA'

Analisi di bilancio - Grafici LA REDDITIVITA' Analisi di bilancio - Grafici LA REDDITIVITA' Margine Operativo Lordo ( MOL ) Il margine operativo lordo indica la capacità dell'azienda di generare reddito con la gestione caratteristica. 8 E' un dato

Dettagli

LABORATORIO DI BUSINESS PLAN

LABORATORIO DI BUSINESS PLAN Facoltà di Scienze Manageriali Corso di Laurea Specialistica 64/S in Management e sviluppo socioeconomico LABORATORIO DI BUSINESS PLAN La valutazione della fattibilità economico-finanziaria del progetto

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO

L ANALISI DI BILANCIO L ANALISI DI BILANCIO Teoria e caso su Personal Computer Prof. Massimo Saita Direttore Istituto di Economia, Amministrazione e Politica Aziendale Facoltà di Economia Università degli Studi di Milano-Bicocca

Dettagli

Il bilancio per non addetti

Il bilancio per non addetti Il bilancio per non addetti Analisi di bilancio Relazione del Dr. Luca De Stefani info@studiodestefani.com Analisi di bilancio Il bilancio d esercizio non Å sufficiente ad esprimere tutte le informazioni

Dettagli

CALCOLO DEGLI INDICI NELL ANALISI DI BILANCIO

CALCOLO DEGLI INDICI NELL ANALISI DI BILANCIO CALCOLO DEGLI NELL ANALISI DI BILANCIO SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PRINCIPALI CASO-GUIDA SULLA TECNICA DI CALCOLO DEGLI Principio di revisione n. 570 La valutazione dello stato di salute della società oggetto

Dettagli

RICLASSIFICAZIONE ECONOMICA DELLO S.P. E DEL C.E.

RICLASSIFICAZIONE ECONOMICA DELLO S.P. E DEL C.E. RICLASSIFICAZIONE ECONOMICA DELLO S.P. E DEL C.E. La riclassificazione economica dello SP: La gestione dell impresa viene idealmente scomposta in aree omogenee di attività Le attività e le passività, i

Dettagli

La redazione del bilancio preventivo. Determinazione del fabbisogno finanziario, scelte di copertura e sintesi dei risultati

La redazione del bilancio preventivo. Determinazione del fabbisogno finanziario, scelte di copertura e sintesi dei risultati Michele Pisani La redazione del bilancio preventivo modulo 4 Determinazione del fabbisogno finanziario, scelte di copertura e sintesi dei risultati Le macro-fasi di redazione del preventivo operazioni

Dettagli

Lezione n. 20 Obiettivi della lezione Le domande a cui vogliamo rispondere: Analisi di bilancio - II La formulazione delle assumption. La previsione della gestione finanziaria attiva e la chiusura del

Dettagli

LA GESTIONE FINANZIARIA

LA GESTIONE FINANZIARIA LA GESTIONE FINANZIARIA Nella letteratura la gestione finanziaria viene frequentemente definita come il complesso di decisioni ed operazioni volte a reperire ed impiegare il capitale in impresa. La gestione

Dettagli

I modulo - Bilancio ed indicatori -

I modulo - Bilancio ed indicatori - I modulo - Bilancio ed indicatori - sommario INTRODUZIONE INTRODUZIONE Basics Basicssul sul bilancio bilancio Il Il bilancio bilancio XYZ XYZ e le le riclassificazioni riclassificazionidegli degli schemi

Dettagli

IL PROCESSO DI CONSOLIDAMENTO DEI BUDGET

IL PROCESSO DI CONSOLIDAMENTO DEI BUDGET IL PROCESSO DI CONSOLIDAMENTO DEI BUDGET Il sistema di pianificazione aziendale integrato. 1. Scenari ambientali, previsionali generali, bilanci passati Riferimenti ambientali Posizionamento strategico

Dettagli

IL BUDGET FINANZIARIO. Corso di PROGRAMMAZIONE AZIENDALE Attilio Mucelli 1

IL BUDGET FINANZIARIO. Corso di PROGRAMMAZIONE AZIENDALE Attilio Mucelli 1 IL BUDGET FINANZIARIO Corso di PROGRAMMAZIONE AZIENDALE Attilio Mucelli 1 IL BUDGET FINANZIARIO Verifica della fattibilità finanziaria dei budget operativi: Quantificazione del fabbisogno finanziario del

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo

L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo Partendo dal bilancio di verifica della società TWENTY SpA si effettui un analisi delle tre dimensioni della: - Liquidità - Solidità - Redditività STATO PATRIMONIALE

Dettagli

L ANALISI PER INDICI

L ANALISI PER INDICI Obiettivo dell analisi per indici è la valutazione delle scelte dell imprenditore attraverso la misurazione degli effetti economici, finanziari e patrimoniale prodotti dalle stesse. La corretta misurazione

Dettagli

Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario. Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014

Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario. Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014 Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014 Il Piano Economico Finanziario Il piano economico-finanziario costituisce la porzione più

Dettagli

1 anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno Iva % Amm.% iva. - - - - - 1 anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

1 anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno Iva % Amm.% iva. - - - - - 1 anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 1) Immobilizzazioni Macchinari e attrezzature di produzione 1 anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno Iva % Amm.% iva - 1 anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno a) 20% 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 b) 20% 33,0% 0,00 0,00

Dettagli

GLI SCHEMI DI RICLASSIFICAZIONE

GLI SCHEMI DI RICLASSIFICAZIONE GLI SCHEMI DI RICLASSIFICAZIONE Si differenziano soprattutto per il trattamento delle poste patrimoniali. Il criterio della liquidità/esigibilità: attività in ordine di liquidità decrescente, passività

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata a.a. 2010-2011. Esercitazione: il calcolo degli indici di bilancio

Ragioneria Generale e Applicata a.a. 2010-2011. Esercitazione: il calcolo degli indici di bilancio Esercitazione: il calcolo degli indici di bilancio 1 Di seguito si presentano i prospetti riclassificati di Stato patrimoniale e di Conto economico desunti dal Bilancio della società Alfa S.p.A. relativi

Dettagli

LA RELAZIONE SULLA GESTIONE E GLI INDICATORI DI RISULTATO FINANZIARI. Roma, 2 marzo 2010 Prof. Fabrizio Di Lazzaro

LA RELAZIONE SULLA GESTIONE E GLI INDICATORI DI RISULTATO FINANZIARI. Roma, 2 marzo 2010 Prof. Fabrizio Di Lazzaro LA RELAZIONE SULLA GESTIONE E GLI INDICATORI DI RISULTATO FINANZIARI Roma, 2 marzo 2010 Prof. Fabrizio Di Lazzaro Direttiva 2003/51/CE D.Lgs. 32/2007 Le società di capitali italiane sono tenute a seguire

Dettagli

Firenze 20-21-27 aprile 2011

Firenze 20-21-27 aprile 2011 Il controllo di gestione per le IMPRESE ALBERGHIERE Terza giornata Dalla pianificazione al Controllo La gestione finanziaria Firenze 20-21-27 aprile 2011 GLI OBIETTIVI DELL INCONTRO 1. Definire il Concetto

Dettagli

Valore attuale, obiettivi dell impresa e corporate governance. dott. Matteo Rossi

Valore attuale, obiettivi dell impresa e corporate governance. dott. Matteo Rossi Valore attuale, obiettivi dell impresa e corporate governance dott. Matteo Rossi Prospetto F/I Happy Finance Conto Economico 2008 2009 Reddito Netto 350-500 Ammortamenti 800 800 Accantonamenti 2000 300

Dettagli

FABBISOGNO DI FINANZIAMENTO

FABBISOGNO DI FINANZIAMENTO FABBISOGNO DI FINANZIAMENTO Fonti interne: autofinanziamento Fonti esterne: capitale proprio e capitale di debito Capitale proprio: deriva dai conferimenti dei soci dell azienda e prende il nome, in contabilità,

Dettagli

Periodo contabile Un periodo di tempo costante, come ad esempio un trimestre o un anno, utilizzato come riferimento per la redazione dei bilanci.

Periodo contabile Un periodo di tempo costante, come ad esempio un trimestre o un anno, utilizzato come riferimento per la redazione dei bilanci. Periodo contabile Un periodo di tempo costante, come ad esempio un trimestre o un anno, utilizzato come riferimento per la redazione dei bilanci. Debiti verso fornitori Importi dovuti ai fornitori. Crediti

Dettagli

ALFA BETA SRL. Report Analitico. - Riclassificazione finanziaria Stato Patrimoniale - Riclassificazione Conto Economico a Valore aggiunto

ALFA BETA SRL. Report Analitico. - Riclassificazione finanziaria Stato Patrimoniale - Riclassificazione Conto Economico a Valore aggiunto Report Analitico RICLASSIFICAZIONI - Riclassificazione finanziaria Stato Patrimoniale - Riclassificazione Conto Economico a Valore aggiunto PROFILI DI ANALISI PER INDICI - A) Analisi dello sviluppo, dei

Dettagli

Riclassificazione del bilancio e analisi con indici

Riclassificazione del bilancio e analisi con indici Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 23 Riclassificazione del bilancio e analisi con indici Risultati attesi Saper fare: riclassificare lo Stato patrimoniale e il Conto economico;

Dettagli

CAPITOLO 3 MINI CASO Zappa S.p.A.

CAPITOLO 3 MINI CASO Zappa S.p.A. CAPITOLO 3 MINI CASO Zappa S.p.A. Mini caso Analisi di bilancio, rendiconto finanziario e pianificazione finanziaria in Zappa S.p.A. La Zappa S.p.A. produce abbigliamento di alta moda. I prospetti di stato

Dettagli

EQUILIBRI DI GESTIONE

EQUILIBRI DI GESTIONE EQUILIBRI DI GESTIONE MAPPA DEGLI EQUILIBRI GESTIONALI Gestione caratteristica Equilibrio economico Gestione extra-caratteristica costi ricavi oneri proventi di lungo periodo fonti impieghi Equilibrio

Dettagli

Indici di redditività. Gli indici di redditività. Pag. 1

Indici di redditività. Gli indici di redditività. Pag. 1 1 Indici di redditività Gli indici di redditività L analisi della redditività si pone l obiettivo di apprezzare l attitudine della gestione aziendale a remunerare il capitale che ha concorso alla sua formazione.

Dettagli

I GRANDI VIAGGI Approvati i risultati del I semestre 2011 In miglioramento EBITDA ed EBIT nel primo semestre

I GRANDI VIAGGI Approvati i risultati del I semestre 2011 In miglioramento EBITDA ed EBIT nel primo semestre Comunicato Stampa I GRANDI VIAGGI Approvati i risultati del I semestre 2011 In miglioramento EBITDA ed EBIT nel primo semestre Ricavi a 24,5 milioni (26,3 mln nel 2010) EBITDA 1 a -2,3 milioni (-4,0 mln

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO SITUAZIONE SITUAZIONE FINANZIARIA E PATRIMONIALE FINANZIARIA ELASTICITA DEGLI INVESTIMENTI MARGINI

ANALISI DI BILANCIO SITUAZIONE SITUAZIONE FINANZIARIA E PATRIMONIALE FINANZIARIA ELASTICITA DEGLI INVESTIMENTI MARGINI ANALISI DI BILANCIO INDICI FINANZIARI INDICI DI ROTAZIONE E DURATA SITUAZIONE ECONOMICA SITUAZIONE ANALISI DINAMICA SITUAZIONE E R.O.E. INDEBITAMENTO FINANZIARIO INDICI DI REDDITIVITA SOLIDITA MARGINI

Dettagli

Esercitazione di Economia aziendale

Esercitazione di Economia aziendale Esercitazione di Economia aziendale Il bilancio di previsione per la programmazione economica e finanziaria: il caso Olistar S.r.l. Corso di Economia aziendale Presentazione della situazione aziendale

Dettagli

queste ricordiamo: la direzione del personale; la direzione della ricerca e sviluppo; la direzione generale.

queste ricordiamo: la direzione del personale; la direzione della ricerca e sviluppo; la direzione generale. IL BUDGET DELLE STRUTTURE CENTRALI Le strutture centrali riguardano le funzioni aziendali non coinvolte direttamente nel processo produttivo - distributivo. Tra queste ricordiamo: la direzione del personale;

Dettagli

Analisi e pianificazione. dott. Matteo Rossi

Analisi e pianificazione. dott. Matteo Rossi Analisi e pianificazione finanziaria dott. Matteo Rossi Il bilancio aziendale Il bilancio fornisce le principali informazioni per valutare la situazione finanziaria di una impresa. Anche se i contabili

Dettagli

IL BUDGET ECONOMICO, FINANZIARIO, PATRIMONIALE

IL BUDGET ECONOMICO, FINANZIARIO, PATRIMONIALE Newsletter Phedro settembre 2007 IL BUDGET ECONOMICO, FINANZIARIO, PATRIMONIALE IL BUDGET ECONOMICO Il budget economico deriva dal consolidamento dei budget settoriali e dei costi programmati per il successivo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. 1.2 Riclassificazione e Analisi di Bilancio per Indici

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. 1.2 Riclassificazione e Analisi di Bilancio per Indici UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Economia ed Organizzazione Aziendale (7,5 CFU) Allievi Meccanici prof. Michele Meoli 1.2 Riclassificazione e Analisi di Bilancio per Indici Sommario della lezione

Dettagli

La dimensione economico finanziaria del business plan. Davide Moro

La dimensione economico finanziaria del business plan. Davide Moro La dimensione economico finanziaria del business plan Davide Moro I prospetti economico finanziari Da cosa è costituito un prospetto economicofinanziario Un preventivo economico-finanziario completo richiede

Dettagli

Principali indici di bilancio

Principali indici di bilancio Principali indici di bilancio Descrizione Il processo di valutazione del merito creditizio tiene conto di una serie di indici economici e patrimoniali. L analisi deve sempre essere effettuata su un arco

Dettagli

CASI PARTICOLARI UTILI PER LA RICLASSIFICAZIONE

CASI PARTICOLARI UTILI PER LA RICLASSIFICAZIONE CASI PARTICOLARI UTILI PER LA RICLASSIFICAZIONE ANTICIPI DA CLIENTI 1) ANTICIPI PER MERCI E/O MATERIE PRIME 2) ANTICIPI DA CLIENTI PER SERVIZI IN DIMINUZIONE DELLE DISPONIBILITA PASSIVO CORRENTE Nel caso

Dettagli

Attivo anno n+1 anno n Passivo anno n+1 anno n A) Crediti verso i soci per versamenti ancora dovuti. - - A) Patrimonio netto

Attivo anno n+1 anno n Passivo anno n+1 anno n A) Crediti verso i soci per versamenti ancora dovuti. - - A) Patrimonio netto ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 Analisi di bilancio per indici di Lucia BARALE Materie: Economia aziendale (Classe 5 a IGEA) La verifica consente di valutare le conoscenze e le abilità acquisite dagli studenti sulla

Dettagli

L analisi di bilancio. Gli indici

L analisi di bilancio. Gli indici L analisi di bilancio Gli indici L analisi nel tempo e nello spazio L analisi di bilancio mediante indici deve sempre basarsi su confronti critici: Nel tempo: occorre osservare una serie storica di indici

Dettagli

ANALISI DELLA DINAMICA FINANZIARIA: COSTRUZIONE E INTERPRETAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO

ANALISI DELLA DINAMICA FINANZIARIA: COSTRUZIONE E INTERPRETAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO ANALISI DELLA DINAMICA FINANZIARIA: COSTRUZIONE E INTERPRETAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO 1 COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO E UNO STRUMENTO CHE INDIVIDUA LE DINAMICHE DEL CAPITALE METTENDO IN

Dettagli

Il Business Plan: analisi economica e finanziaria

Il Business Plan: analisi economica e finanziaria Università degli Studi di Torino Facoltà di Economia Il Business Plan: analisi economica e finanziaria Prof. GIUSEPPE TARDIVO Dott.ssa ANGELA SCILLA Il Business Plan FUNZIONI: Serve per formalizzare le

Dettagli

Cash flow e capacità di rimborso

Cash flow e capacità di rimborso Cash flow e capacità di rimborso Descrizione 1. I fabbisogni finanziari I fabbisogni finanziari di una azienda sono determinati da: incremento delle attività; decremento delle passività. Appartiene alla

Dettagli

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO DATALOGIC ANNI 2010 E 2009

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO DATALOGIC ANNI 2010 E 2009 ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO DATALOGIC ANNI 2010 E 2009 1. PREMESSA: ANALISI DEGLI SCHEMI Il gruppo Datalogic redige il proprio bilancio consolidato, in migliaia di euro, in conformità agli

Dettagli

Sommario. Presentazione dell edizione italiana... xi. efazione... xiii

Sommario. Presentazione dell edizione italiana... xi. efazione... xiii Sommario Presentazione dell edizione italiana... xi Prefazione efazione... xiii Capitolo 1 Il lato oscuro o della valutazione... 1 Definizione di un impresa tecnologica... 2 La crescita del settore tecnologico...

Dettagli

Capitolo 15. La controversia sui dividendi. Principi di finanza aziendale. Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri.

Capitolo 15. La controversia sui dividendi. Principi di finanza aziendale. Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri. Principi di finanza aziendale Capitolo 15 IV Edizione Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri La controversia sui dividendi Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 15-2 Argomenti trattati

Dettagli

Argomenti. Domande chiave. L oggetto di studio della. Teoria della Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso A.A. 2005-2006

Argomenti. Domande chiave. L oggetto di studio della. Teoria della Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso A.A. 2005-2006 1 Teoria della Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso A.A. 2005-2006 L oggetto di studio della finanzaa. aziendale Argomenti A che serve la finanza? L azienda e la sua dinamica finanziaria Il ruolo del

Dettagli

Teoriq della Finanza Aziendale. Prof. Arturo Capasso. L oggetto di studio della finanza. Argomenti

Teoriq della Finanza Aziendale. Prof. Arturo Capasso. L oggetto di studio della finanza. Argomenti Teoriq della Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso 1 L oggetto di studio della finanza A. Argomenti Teoria della finanza e finanza aziendale Finanza aziendale e (é?) funzione finanziaria Dinamica finanziaria

Dettagli

Calcolo e commento dei principali indici di bilancio

Calcolo e commento dei principali indici di bilancio Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 10 Calcolo e commento dei principali indici di bilancio Antonia Mente COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Interpretare i sistemi aziendali nei loro

Dettagli

Capitolo 28. Analisi e pianificazione finanziaria. Principi di finanza aziendale. Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri.

Capitolo 28. Analisi e pianificazione finanziaria. Principi di finanza aziendale. Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri. Principi di finanza aziendale Capitolo 28 IV Edizione Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri Analisi e pianificazione finanziaria Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 28-2 Argomenti

Dettagli

IL PROCESSO DI BUDGETING

IL PROCESSO DI BUDGETING IL PROCESSO DI BUDGETING DAI BUDGET DELLE STRUTTURE CENTRALI AL MASTER BUDGET BUDGET DELLE STRUTTURE CENTRALI OGGETTO Tutte le aree funzionali non direttamente coinvolte nel ciclo operativo: amministrazione,

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

bilancio previsionale preventivo finanziario budget di cassa mensile Lo stato patrimoniale dell anno x : I dati previsionali per l anno x+1

bilancio previsionale preventivo finanziario budget di cassa mensile Lo stato patrimoniale dell anno x : I dati previsionali per l anno x+1 un esempio molto semplice con la redazione di : bilancio previsionale preventivo finanziario budget di cassa mensile Lo stato patrimoniale dell anno x : ATTIVO Cassa 5.000 Fornitori Clienti 300.000 Banche

Dettagli

BUSINESS PLAN: IL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO. CLaSEP - Simulazioni e Business Plan

BUSINESS PLAN: IL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO. CLaSEP - Simulazioni e Business Plan BUSINESS PLAN: IL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO A cosa serve un Business Plan Il Business plan ha tre funzioni: 1. Per lo sviluppo della gestione aziendale: uno strumento di pianificazione e applicativo

Dettagli

L analisi del bilancio di esercizio

L analisi del bilancio di esercizio L analisi del bilancio di esercizio 1 Le Fasi A. Raccolta dei dati di bilancio B. Riclassificazione del bilancio C. Determinazione ed utilizzo di uno schema di analisi D. Interpretazione dei risultati

Dettagli

IDEE TECNICHE MANAGEMENT. Analisi di Bilancio Basic

IDEE TECNICHE MANAGEMENT. Analisi di Bilancio Basic IDEE TECNICHE MANAGEMENT Analisi di Bilancio Basic ANALISI DI BILANCIO Cosa è il bilancio d esercizio? Il bilancio d esercizio è il documento con cui si rappresenta la situazione economica (ricavi e costi),

Dettagli

2. DAI PROSPETTI CONTABILI AI PROSPETTI GESTIONALI - FINANZIARI 3. ANALISI DELLA PERFORMANCE FINANZIARIA PASSATA

2. DAI PROSPETTI CONTABILI AI PROSPETTI GESTIONALI - FINANZIARI 3. ANALISI DELLA PERFORMANCE FINANZIARIA PASSATA SOMMARIO 1. I PROSPETTI CONTABILI 1.1. Introduzione... 3 1.2. Prospetto della situazione patrimoniale - finanziaria... 3 1.3. Conto economico... 6 1.4. Rendiconto finanziario... 7 1.5. Prospetto delle

Dettagli

La valutazione degli degli investimenti reali reali

La valutazione degli degli investimenti reali reali Teoria della Finanza Aziendale La valutazione degli investimenti reali 5 1-2 Argomenti Dai valori mobiliari agli investimenti reali Analisi dei progetti di investimento Determinazione dei flussi di cassa

Dettagli

L equilibrio finanziario

L equilibrio finanziario L equilibrio finanziario La previsione finanziaria Analisi Economico-Finanziaria delle P.M.I. Prof. Andrea Calabrò E-mail: andrea.calabro@uniroma2.it L analisi di bilancio e la proiezione della gestione

Dettagli

al budget di cassa mensile

al budget di cassa mensile un esempio molto semplice : dal bilancio previsionale al budget di cassa mensile Lo stato patrimoniale dell anno x : ATTIVO PASSIVO Cassa 5.000 Fornitori Clienti 300.000 Banche Scorte 100.000 Capitale

Dettagli

CORSO DI FINANZA AZIENDALE L ANALISI DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

CORSO DI FINANZA AZIENDALE L ANALISI DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE CORSO DI FINANZA AZIENDALE L ANALISI DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) McGraw-Hill 2001 Cap. 7 1 L obiettivo di sviluppo dell impresa è condizionato

Dettagli

FARMACIA LA STRUTTURA FINANZIARIA- ECONOMICA. di Ghelardi Sergio sergio@laboratoriofarmacia.it. Con il contributo di

FARMACIA LA STRUTTURA FINANZIARIA- ECONOMICA. di Ghelardi Sergio sergio@laboratoriofarmacia.it. Con il contributo di FARMACIA LA STRUTTURA FINANZIARIA- ECONOMICA di Ghelardi Sergio sergio@laboratoriofarmacia.it Con il contributo di IL BILANCIO DELLA FARMACIA HA DUE DOCUMENTI >LO STATO PATRIMONIALE >IL CONTO ECONOMICO

Dettagli

La dinamica economica, patrimoniale e finanziaria di impresa

La dinamica economica, patrimoniale e finanziaria di impresa Università degli Studi di Torino Laboratorio "Internazionalizzazione delle imprese: strategie di mercato e di investimento Le dinamiche economiche, patrimoniali e finanziarie dell impresa Massimo Battuello

Dettagli

DINAMICA DEI FLUSSI FINANZIARI. Docente: Prof. Massimo Mariani

DINAMICA DEI FLUSSI FINANZIARI. Docente: Prof. Massimo Mariani DINAMICA DEI FLUSSI FINANZIARI Docente: Prof. Massimo Mariani 1 SOMMARIO Analisi finanziaria: i flussi di cassa I flussi di cassa: le 4 aree gestionali Il flusso di cassa della gestione corrente I flussi

Dettagli

Analisi dei finanziamenti

Analisi dei finanziamenti Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Analisi dei finanziamenti Capitolo 9 Indice degli argomenti 1. Analisi dei finanziamenti: l approccio dinamico 2. Analisi dei finanziamenti:

Dettagli

Calcolo del valore attuale e principi di valutazione delle obbligazioni

Calcolo del valore attuale e principi di valutazione delle obbligazioni PROGRAMMA 0. Introduzione 1. Valore: Pianificazione finanziaria Valore attuale Valutazione delle obbligazioni e delle azioni, Valore attuale netto ed altri criteri di scelta degli investimenti 2. Valutazione

Dettagli

4bis. Dalla valutazione dei. titoli alla valutazione degli investimenti reali. Argomenti. Domande chiave

4bis. Dalla valutazione dei. titoli alla valutazione degli investimenti reali. Argomenti. Domande chiave 1-1 4bis Teoria della Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso A.A. 2005-2006 Dalla valutazione dei A. titoli alla valutazione degli investimenti reali 1-2 Argomenti La determinazione dei flussi di cassa

Dettagli

19.4. La riserva di elasticità

19.4. La riserva di elasticità INTRODUZIONE ALLA FINANZA 1.OBIETTIVI AZIENDALI E COMPITI DELLA FINANZA, di M. Dallocchio e A. Salvi 1.1. Creazione di valore come idea-guida 1.2. Creazione di valori per l impresa o per gli azionisti?

Dettagli

Analisi delle performance delle imprese del comparto macchine ACIMGA

Analisi delle performance delle imprese del comparto macchine ACIMGA Analisi delle performance delle imprese del comparto macchine ACIMGA - Jacopo Mattei SDA Bocconi e Università di Ferrara Milano, 2 Luglio 2015 SITUAZIONE GENERALE L analisi è stata condotta su un campione

Dettagli

Teoria della Finanza Aziendale La v a v lutazione dei titoli titoli rischiosi : le azioni 4

Teoria della Finanza Aziendale La v a v lutazione dei titoli titoli rischiosi : le azioni 4 Teoria della Finanza Aziendale La valutazione dei titoli rischiosi : le azioni 4 1-2 Argomenti Rendimenti richiesti Prezzi delle azioni e EPS Cash Flows e valore economico d impresa 1-3 Domande chiave

Dettagli

Valutazione dell'azienda Alfa Spa Report Analisi di Bilancio con Rating Balisea 3 e merito di credito Fondo di Garanzia Mediocredito Centrale

Valutazione dell'azienda Alfa Spa Report Analisi di Bilancio con Rating Balisea 3 e merito di credito Fondo di Garanzia Mediocredito Centrale Valutazione dell'azienda Alfa Spa Report Analisi di Bilancio con Rating Balisea 3 e merito di credito Fondo di Garanzia Mediocredito Centrale Sintesi di Stato Patrimoniale Attivo 31.12.2011 31.12.2012

Dettagli

LE GUIDE DI BANCOPASS. L analisi di bilancio per indici

LE GUIDE DI BANCOPASS. L analisi di bilancio per indici LE GUIDE DI BANCOPASS L analisi di bilancio per indici 2 Sommario 1. L analisi di bilancio... 3 Che cos è l analisi di bilancio?... 3 Qual è la finalità?... 3 Chi può fare l analisi di bilancio?... 3 Quali

Dettagli

L inquadramento teorico

L inquadramento teorico I preventivi economicofinanziari L inquadramento teorico Università di Pisa Le previsioni economiche: i ricavi di vendita Solitamente la prima variabile ad essere stimata corrisponde ai ricavi di vendita

Dettagli

Esercitazione sul bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio

Esercitazione sul bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio Esercitazione sul bilancio Vedere sussidio didattico sul bilancio LA SOCIETA ALFA FASI costituzione dell azienda; gestione dell azienda; determinazione dei risultati. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONCETTI

Dettagli

I piani economico-finanziari per il risanamento aziendale. Andrea Lionzo Professore Associato Economia aziendale Università degli Studi di Verona

I piani economico-finanziari per il risanamento aziendale. Andrea Lionzo Professore Associato Economia aziendale Università degli Studi di Verona I piani economico-finanziari per il risanamento aziendale Andrea Lionzo Professore Associato Economia aziendale Università degli Studi di Verona 1. 2. 3. 4. 5. La logica e i contenuti del Piano Le assumptions

Dettagli

STATO PATRIMONIALE Riclassificazione Impieghi

STATO PATRIMONIALE Riclassificazione Impieghi STATO PATRIMONIALE Riclassificazione Impieghi IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Impianti e Macchinari 3.043 Attrezzature industriali 1.500 Automezzi 2.900 Fabbricati Industriali Mobili e Arredi 12.900 2.000 22.343

Dettagli

Esercitazione sul bilancio

Esercitazione sul bilancio Esercitazione sul bilancio 03 2012-2013 Vedere sussidio didattico sul bilancio LA SOCIETA ALFA FASI costituzione dell azienda; gestione dell azienda; determinazione dei risultati. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

Dettagli

Indici di Bilancio. Formazione per Consiglieri di Amministrazione CFT. Firenze 12 Novembre 2013. Indici di Bilancio: Leonardo Caponetti 1

Indici di Bilancio. Formazione per Consiglieri di Amministrazione CFT. Firenze 12 Novembre 2013. Indici di Bilancio: Leonardo Caponetti 1 Indici di Bilancio Formazione per Consiglieri di Amministrazione CFT Firenze 12 Novembre 2013 Indici di Bilancio: Leonardo Caponetti 1 INDICE Obiettivi dell Analisi Fasi per la determinazione degli Indici

Dettagli

Analisi di bilancio per indici

Analisi di bilancio per indici Analisi di bilancio per indici Al 31/12/n la Carrubba spa, svolgente attività industriale, presenta la seguente situazione contabile finale: SITUAZIONE PATRIMONIALE Software 20.000,00 Fondo ammortamento

Dettagli

TEMA 5: Introduzione al costo del capitale

TEMA 5: Introduzione al costo del capitale TEMA 5: Introduzione al costo del capitale Rischio e capital budgeting (Brealey, Meyers, Allen, Sandri: cap. 11) Argomenti trattati (segue) Stima del beta Le determinanti del beta Ciclicità dei ricavi

Dettagli

La valutazione degli investimenti reali

La valutazione degli investimenti reali Teoria della Finanza Aziendale La valutazione degli investimenti reali 5 1-2 Argomenti Dai valori mobiliari agli investimenti reali Analisi dei progetti di investimento Determinazione dei flussi di cassa

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO.

IL RENDICONTO FINANZIARIO. IL RENDICONTO FINANZIARIO. Lezione 3 Castellanza, 3 Ottobre 2007 2 Il Rendiconto Finanziario Il Rendiconto Finanziario costituisce per l analisi della dinamica finanziaria ciò che il conto economico rappresenta

Dettagli