Orientarsi nella ISO 9001:2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Orientarsi nella ISO 9001:2015"

Transcript

1 Orientarsi nella ISO 9001:2015 Perché la revisione della ISO 9001 interessa tutte le aziende White paper Abstract Questo white paper propone un esame sintetico ma dettagliato della revisione della ISO 9001: 2015 di prossima uscita. Lo standard anche se al momento ancora in fase di draft, presenta vari cambiamenti che impattano sulla Gestione Qualità. Questo white paper può essere utilizzato come uno schematico manuale da quelle organizzazioni che desiderano implementare e certificare il loro Sistema di Gestione Qualità, e come un utile compendio da quelle che hanno già un SGQ certificato, ma desiderano essere informate su come le revisioni alla nuova edizione della norma andranno ad influenzare il loro attuale SG. Il fatto che, secondo i dati dell ISO, fino ad oggi siano stati rilasciati, a livello globale, oltre un milione di certificati [1] ISO 9001, è una prova del successo raggiunto dalla Certificazione di Sistema di Gestione Qualità. TÜV SÜD

2 Contenuti INTRODUZIONE 4 LE ORIGINI DELL ISO L EVOLUZIONE DELL ISO LA REVISIONE LA STRUTTURA DELL ISO 9001: COMPRENDERE I CAMBIAMENTI 8 COME CI SI PREPARA AL NUOVO STANDARD 10 COME TÜV ITALIA PUÒ AIUTARE LE AZIENDE 10 2 Orientarsi nella ISO 9001:2015 TÜV SÜD

3 Gli esperti di TÜV SÜD Pamela Bethune Lead Auditor e Responsabile del programma di audit, TÜV SÜD America Pamela Bethune è Lead Auditor e Responsabile del programma di audit di TÜV SÜD. Con oltre 30 anni di esperienza, sia nella progettazione che nel mantenimento di Sistemi di Gestione Qualità e Ambiente, è auditor di 3 parte, ed ha avuto un ruolo chiave nella messa a punto della procedura di TÜV SÜD per gli audit di 2 parte. Pamela Bethune è Lead Auditor qualificato per le norme RAB, ISO 9001:2008, ISO/TS 16949, ISO 13485, ISO 14001:2004, OHSAS 18001:2007 e per la certificazione R2 dei sistemi di riciclo. Helmut Keuerleber Coordinatore tecnico ISO 9001, TÜV SÜD Management Service, Germania Helmut Keuerleber è coordinatore tecnico per la ISO 9001, Auditor e Lead auditor qualificato per la ISO 9001:2008 e Lead auditor qualificato dal KBA per il settore Automotive. Helmuth Keuerleber ha maturato in Germania un esperienza ultradecennale nella verifica di Sistemi di Gestione Qualità in aziende di tutte le dimensioni. Jan Sun Vice President, TÜV SÜD Management Services, Great China Vice Presidente TÜV SÜD Great China dal giugno 2007, è anche responsabile della gestione delle attività certificative della Divisione Management Services per la Cina continentale, Hong Kong e Taiwan. È Global Product Manager per l ISO 9001 e Deputy Global Product Manager per l ISO/TS di TÜV SÜD Management Service. Jan Sun ha maturato oltre 20 anni di esperienza nel settore della certificazione di prodotto e di sistema di gestione. È stato uno dei primi Lead Auditor ISO 9000, e tra i primi ad occuparsi di monitoraggio degli auditor per TÜV CERT/TÜV SÜD Management Service in Cina. TÜV SÜD Orientarsi nella ISO 9001:2015 3

4 Introduzione L efficienza e la redditività sono tra gli obiettivi principali delle organizzazioni. Indipendentemente dalle dimensioni, settore di attività, collocazione geografica, tutte le aziende desiderano migliorare la loro efficienza e massimizzare la loro redditività. Lo standard ISO 9001 è stato progettato per quelle organizzazioni che cercano di ottimizzare l efficienza operativa. Il fatto, come indicano i dati ISO, che siano stati rilasciati oltre un milione di certificati ISO 9001 a livello globale, conferma il successo dello standard e di una costante richiesta certificativa da parte delle organizzazioni. Con una certificazione di sistema di gestione, le organizzazioni indipendentemente dalla loro dimensione, settore di attività e localizzazione geografica, sono in grado di ottimizzare i loro processi, le loro prestazioni e quindi anche i profitti, con un risparmio di tempo, denaro e risorse. Inoltre, la certificazione di sistema consente loro di avere a disposizione uno strumento per organizzare risorse e processi, e poter così raggiungere gli obiettivi aziendali fissati. Lo standard ISO 9001 sta diventando particolarmente importante per i clienti che richiedono un ulteriore valore aggiunto. 4 Orientarsi nella ISO 9001:2015 TÜV SÜD

5 Le origini della ISO 9001 All inizio, la ISO 9001 era legata a due standard militari: la BS 5750 del Ministero della Difesa britannico, e le MIL-Q-9858 per la produzione di materiali per l US Military, entrambi focalizzati sulla gestione dei processi produttivi piuttosto che sul prodotto finale. Nel 1987 il governo britannico richiese all ISO di adottare la BS 5750 come standard internazionale e nel 1987 nacque l ISO 9001:1987. Il nucleo dello standard si rifà alla BS 5750, introducendo tre modelli per un Sistema di Gestione Qualità (SGQ). Il primo a garanzia della qualità nella progettazione, sviluppo, produzione, montaggio e assistenza per la produzione di nuovi manufatti; il secondo modello riferito a produzione, montaggio ed assistenza e il terzo relativo alla verifica finale ed al collaudo, indipendentemente dal tipo di prodotto realizzato. L evoluzione della ISO 9001 Dopo la sua introduzione nel 1987, la ISO 9001 ha subito una serie di revisioni. Di seguito un riassunto della sua evoluzione ISO 9001:1987 Nel passaggio dalla BS5750, l ISO ha introdotto delle modifiche. Tra questi, tre diversi modelli di SGQ riferiti a tre differenti tipi di business. ISO 9001:1994 Questa revisione si è concentrata sulla garanzia del prodotto, attraverso la messa in atto di azioni preventive, anziché solo di controllo del prodotto finale. Lo standard si focalizza sul controllo della gestione qualità piuttosto che sull assicurazione qualità, richiedendo alle organizzazioni la compilazione di procedure documentate. ISO 9001:2000 Questa revisione ha prodotto un cambiamento radicale, mettendo al centro qualità e gestione dei processi, concentrando l attenzione sulla gestione della qualità piuttosto che sul controllo qualità. Lo standard considera i requisiti dell'organizzazione, prima della definizione della struttura dei processi. Inoltre, lo standard ha focalizzato l attenzione sul miglioramento continuo dei processi ed il monitoraggio della soddisfazione dei clienti. ISO 9001:2008 Ha chiarito le specifiche della revisione del 2000, rendendole più coerenti con la norma ISO 14001:2004, lo standard per il Sistema di Gestione Ambientale. TÜV SÜD Orientarsi nella ISO 9001:2015 5

6 La revisione 2015 Ogni cinque anni tutti gli standard ISO sono sottoposti a revisione, così da adattarli alle nuove condizioni del mercato. Questo è il motivo per cui l attuale ISO 9001:2008 è in fase di revisione. Fino al momento della redazione di questo documento, il processo di revisione ha superato il passaggio del Committee Draft. Questa fase rappresenta la prima consultazione fra i membri dell ISO dei diversi paesi, che formalizzeranno nei loro commenti le posizioni nazionali rispetto al Draft. Successivamente gli esperti nominati dai membri ISO, rivedranno le posizioni dei diversi paesi, discuteranno i problemi e forniranno risposte alle questioni sollevate. Questo confronto porterà allo sviluppo di un Draft internazionale dello standard. Il processo di revisione, nel momento in cui questo documento è redatto, è giunto a questo punto. Il Draft internazionale sullo standard (chiamato ISO/DIS 9001:2015) è stato distribuito l 8 maggio 2014 per la revisione ed i commenti. Sono pervenute circa osservazioni ed i suggerimenti sono stati successivamente approvati dall 80% dei paesi in una votazione preliminare. La comunità internazionale è stata quindi invitata a presentare le sue osservazioni. Sebbene siano inevitabili alcuni La versione finale della norma ISO 9001: 2015 si prevede venga rilasciata nel settembre del cambiamenti, non ne sono attesi di significativi. Questi commenti saranno utilizzati per lo sviluppo del Final Draft lnternational Standard (FDIS), che è previsto per il novembre Il rilascio della versione finale della norma ISO 9001: 2015 è in programma per il mese di settembre del L EVOLUZIONE DELLO STANDARD ISO La versione del 1994 si focalizza nella gestione della qualità attraverso il controllo 2008 La versione 2008 chiarifica le specifiche presenti nella versione del 2000 Novembre 2014 Final Draft International per lo sviluppo dello standard 1987 Settembre 2015 Introduzione dell ISO nella sua prima versione 2000 Qualità e gestione dei processi al centro Maggio 2014 Revisione e commenti al Draft International Standard Pubblicazione della versione Orientarsi nella ISO 9001:2015 TÜV SÜD

7 La struttura della nuova ISO 9001:2015 Le norme di sistema ISO hanno degli elementi comuni, ma un unica implementazione per tutti gli standard presenta ancora delle difficoltà, considerando la loro diversa forma e struttura. L ISO sta affrontando questo problema, per arrivare in futuro a dare agli standard gestionali strutture identiche oltre a testi, termini e definizioni comuni. L utilizzo di termini e definizioni affini consentirà revisioni delle norme sui Sistemi di Gestione più coerenti ed integrabili. È certo che la ISO 9001:2015 avrà una struttura nuova e di alto livello (chiamato allegato SL) rispetto alla struttura attuale, che diventerà il modello a cui si adegueranno anche gli altri standard di sistema. Gli standard ISO e BS OHSAS saranno anch essi oggetto di revisione e quindi modificati conseguentemente. L obiettivo di questa nuova struttura di alto livello è di allineare forma, testo, termini e definizioni, garantendo quella flessibilità per l integrazione tecnica di argomenti e requisiti specifici della norma. CONFRONTO ISO/DIS ISO 9001:2015 vs ISO 9001:2008 ISO/DIS ISO 9001:2015 ISO 9001: Ambito di applicazione 1. Ambito di applicazione 2. Riferimenti normativi 2. Riferimenti normativi 3. Termini e definizioni 3. Termini e definizioni 4. Il contesto dell organizzazione 4. Sistema di gestione qualità 5. Leadership 5. Responsabilità gestionali 6. Pianificazione 6. Gestione delle risorse 7. Supporto 7. Realizzazione del prodotto 8. Funzionamento 8. Misurazione, analisi e miglioramento 9. Valutazione delle prestazioni 10. Miglioramento TÜV SÜD Orientarsi nella ISO 9001:2015 7

8 Comprendere i cambiamenti Comprendere i cambiamenti della nuova ISO 9001 è importante come è spiegato nei punti successivi: Copertura estesa alle aziende di servizi - complessivamente il DIS rende la ISO 9001 maggiormente applicabile alle aziende del settore servizi. il termine Prodotto è stato sostituito con Prodotti e servizi, con il significato di un bene, di qualsiasi tipo, fornito al cliente. Comprendere il corretto contesto - Il DIS si focalizza sulle parti interessate ed utilizza un approccio centrato sulla gestione delle relazioni con gli Stakeholder (SRM), con l aggiunta di due clausole (4.1 Comprendere il contesto in cui l organizzazione si colloca e 4.2 Comprendere le esigenze e le aspettative delle parti interessate) riferite al contesto dell organizzazione. Queste nuove clausole richiedono alle organizzazioni di determinare requisiti e problematiche che possono avere un impatto nella progettazione del SGQ, da utilizzare come input nello sviluppo del sistema. Questo approccio presuppone che il successo a lungo termine del business sia possibile quando sono tenuti in debita considerazione le caratteristiche delle parti interessate. Questo metodo non è nuovo, essendo presente anche nella ISO 9001:2008, sezione 4.4, che parla proprio di questo. Un approccio centrato sul SRM va molto più in là di uno basato sul Customer Relationship Management (CRM), usato nelle precedenti revisioni della norma. Mentre il CRM affronta unicamente il rapporto tra l organizzazione e i suoi clienti, il SRM uniforma il rapporto dell organizzazione con tutte le parti interessate, compresi clienti, fornitori, partner, autorità, etc. Per allinearsi a questo nuovo obbligo, il termine Parti interessate è esteso ai proprietari, al personale dell organizzazione, banche e persino i concorrenti. Una caratteristica da sottolineare presente nel DIS è che non è più richiesto che prodotti e servizi soddisfino le esigenze e le aspettative di tutti i soggetti esterni, ma solo quelli delle parti interessate, rilevanti per Sistema di Gestione Qualità (SGQ). Ulteriormente definito l approccio per processi - L ISO 9001: Orientarsi nella ISO 9001:2015 TÜV SÜD

9 promuoveva l adozione di un approccio per processi per lo sviluppo, l implementazione ed il miglioramento dell efficacia del SGQ. Il nuovo DIS ne fa più esplicitamente riferimento nella Sezione 4.4 Sistema di Gestione per la Qualità e i suoi processi. Ora occorre che le organizzazioni definiscano input e output attesi, e questo per ogni processo. È inoltre richiesta la misurazione degli indicatori di performance e l assegnazione delle responsabilità. Focus sul rischio - Il DIS sottolinea l adozione di un approccio basato sulla gestione del rischio in vari ambiti. Questo metodo richiede la comprensione e la valutazione dei rischi, a cui fa riferimento la Sezione 4.4 Sistema di Gestione Qualità dei processi, le questioni sulla leadership presenti nella Sezione e in una sub-clausola nella sezione 6.1.2, Azioni per gestire rischi e opportunità, e l approccio basato sulla gestione del rischio è espresso nel capitolo 8.1 Pianificazione e Controllo di Gestione, e nel capitolo 9.3 Gestione e revisione. Mentre è richiesto alle organizzazioni di identificare ed agire su questi rischi, non c è esplicita richiesta circa la gestione di rischi standard. Nella struttura di alto livello o nel testo della norma, non si fa cenno ad alcuna clausola specifica sui requisiti per le misure di prevenzione. E questo, abbiamo visto, essere uno degli obiettivi del SGQ. Flessibilità nella documentazione - Termini come documenti e registri sono ora sostituiti da informazioni documentate. Questo cambiamento permette maggiore flessibilità nella descrizione dei processi. Un organizzazione è ora in grado di determinare la quantità di informazioni documentate sui processi, basandosi su elementi quali la loro complessità e la competenza del personale. Inoltre, non sono più obbligatorie le procedure documentate richieste nella versione precedente della norma, il DIS prevede infatti che sia l organizzazione a decidere. Più responsabilità di gestione - Il DIS ha ampliato quello che prevede il termine responsabilità di gestione. Il focus è sulla leadership e l impegno. In futuro, l alta direzione assumerà la rappresentanza nella responsabilità della gestione della qualità. Il DIS prevede che le organizzazioni assegnino con maggiore precisione ruoli e responsabilità. Esteso il campo di applicazione del riesame della direzione - Il campo di applicazione del riesame si amplia con l aggiunta dell aspetto direzione strategica dell organizzazione. La direzione dovrà prendere in considerazione gli interessi delle parti interessate e valutare i rischi a livello strategico. TÜV SÜD Orientarsi nella ISO 9001:2015 9

10 Come ci si può preparare per il nuovo standard? Le modifiche proposte alla norma ISO 9001 sono ampie. Dal momento che il DIS prevede solo modifiche minori, le organizzazioni già in possesso della certificazione ISO 9001 dovrebbero iniziare a monitorare il processo di revisione, familiarizzando con le varie modifiche apportate allo standard. Nel settembre 2015, dopo la pubblicazione della norma, si raccomanda alle organizzazioni di revisionare il loro SGQ. Una volta che la ISO 9001:2015 sarà pubblicata, le organizzazioni certificate avranno un periodo di transizione di tre anni per rivedere attentamente i loro processi, e in questo lasso di tempo si applicheranno in parallelo entrambe le edizioni della norma. Le organizzazioni dovranno predisporre un processo per rendere il loro SGQ conforme ai nuovi requisiti normativi. Posticipare l aggiornamento al termine dei tre anni di transizione potrebbe essere rischioso, considerando l entità delle modifiche necessarie. Per quelle aziende che hanno intenzione di certificarsi ISO 9001, visto il tempo necessario per implementare un sistema di gestione e per raggiungere la certificazione, nello sviluppo del loro SGQ dovrebbero iniziare a considerare i vari cambiamenti previsti dalla nuova versione normativa. Le organizzazioni già in possesso della certificazione ISO 9001 dovrebbero iniziare a tenere sotto controllo il processo di revisione della norma e familiarizzare con le varie modifiche previste. Come TÜV Italia può aiutarvi? TÜV Italia è un Organismo di Certificazione accreditato per l ISO Grazie alla presenza globale del Gruppo TÜV SÜD, è in grado di offrire servizi certificativi ovunque nel mondo. Considerando i cambiamenti previsti nella nuova revisione della ISO 9001:2015, è consigliabile che le organizzazioni iniziano da subito a lavorare sui loro SGQ. L ente conduce regolarmente audit di ricertificazione, grazie ai suoi accreditamenti ACCREDIA. Attraverso la sua presenza globale, il gruppo TÜV SÜD offre servizi di certificazione ovunque nel mondo. Viste le numerose modifiche alla norma ISO 9001:2015, suggerisce alle organizzazioni di migliorare direttamente i loro SGQ. L ente conduce audit di ricertificazione seguendo iter documentati per supportare le organizzazioni operanti in tutti i settori manifatturieri e dei servizi, ovunque nel mondo, rispetto alla nuova edizione della ISO TÜV Italia e TÜV SÜD rilasciano certificazioni anche rispetto ad altre norme di sistema, e questo è uno dei motivi per i quali molte organizzazioni si avvalgono del Gruppo TÜV SÜD come fornitore unico per le loro esigenze certificative. 10 Orientarsi nella ISO 9001:2015 TÜV SÜD

11 GLOSSARIO DELLE SIGLE CRM customer relationship management DIS draft international standard FDIS final draft international standard QMS quality management system SRM stakeholder relationship management NOTE [1] COPYRIGHT NOTICE The information contained in this document represents the current view of TÜV SÜD on the issues discussed as of the date of publication. Because TÜV SÜD must respond to changing market conditions, it should not be interpreted to be a commitment on the part of TÜV SÜD, and TÜV SÜD cannot guarantee the accuracy of any information presented after the date of publication. This White Paper is for informational purposes only. TÜV SÜD makes no warranties, express, implied or statutory, as to the information in this document. Complying with all applicable copyright laws is the responsibility of the user. Without limiting the rights under copyright, no part of this document may be reproduced, stored in or introduced into a retrieval system, or transmitted in any form or by any means (electronic, mechanical, photocopying, recording, or otherwise), or for any purpose, without the express written permission of TÜV SÜD. TÜV SÜD may have patents, patent applications, trademarks, copyrights, or other intellectual property rights covering subject matter in this document. Except as expressly provided in any written license agreement from TÜV SÜD, the furnishing of this document does not give you any license to these patents, trademarks, copyrights, or other intellectual property. ANY REPRODUCTION, ADAPTATION OR TRANSLATION OF THIS DOCUMENT WITHOUT PRIOR WRITTEN PERMISSION IS PROHIBITED, EXCEPT AS ALLOWED UNDER THE COPYRIGHT LAWS. TÜV SÜD Group 2014 All rights reserved - TÜV SÜD is a registered trademark of TÜV SÜD Group. Le informazioni contenute in questo documento rappresentano la posizione di TÜV SÜD sui temi trattati alla data di pubblicazione del documento. Poichè TÜV SÜD deve rispondere alle mutevoli condizioni del mercato, quanto espresso non deve essere interpretato come un impegno da parte di TÜV SÜD, che non può garantire l accuratezza delle informazioni successivamente alla data di pubblicazione del documento, che ha scopi esclusivamente informativi. TÜV SÜD non fornisce alcuna garanzia, espressa, implicita o di legge, per quanto riguarda le informazioni contenute in questo documento. Il rispetto di tutte le leggi applicabili sul copyright è responsabilità dell utente. Fermo restando tutti i diritti coperti da copyright, nessuna parte di questo documento può essere riprodotta, memorizzata o inserita in un sistema di recupero, o trasmessa in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo (elettronico, meccanico, tramite fotocopiatura o registrazione o altro), o per qualsiasi scopo, senza l autorizzazione scritta di TÜV SÜD. TÜV SÜD può possedere o aver richiesto brevetti marchi, copyright o altri diritti di proprietà intellettuale relativi all oggetto del presente documento. Salvo quanto espressamente previsto in un contratto scritto di licenza da parte di TÜV SÜD, questo documento non dà alcuna licenza su notifiche, marchi, copyright o altra proprietà intellettuale. OGNI RIPRODUZIONE, ADATTAMENTO O TRADUZIONE DI QUESTO DOCUMENTO SENZA PREVIA AUTORIZZAZIONE SCRITTA DA PARTE DI TÜV SÜD SONO VIETATI, tranne per quanto consentito dalle leggi sul copyright. TÜV SÜD Group Tutti i diritti riservati - TÜV SÜD è un marchio registrato di TÜV SÜD Group. DISCLAIMER All reasonable measures have been taken to ensure the quality, reliability, and accuracy of the information in the content. However, TÜV SÜD is not responsible for the third-party content contained in this newsletter. TÜV SÜD makes no warranties or representations, expressed or implied, as to the accuracy or completeness of information contained in this newsletter. This newsletter is intended to provide general information on a particular subject or subjects and is not an exhaustive treatment of such subject(s). Accordingly, the information in this newsletter is not intended to constitute consulting or professional advice or services. If you are seeking advice on any matters relating to information in this newsletter, you should where appropriate contact us directly with your specific query or seek advice from qualified professional people. The information contained in this newsletter may not be copied, quoted, or referred to in any other publication or materials without the prior written consent of TÜV SÜD. All rights reserved 2014 TÜV SÜD. Sono state adottate tutte le misure possibili per garantire la qualità, l affidabilità e l accuratezza delle informazioni contenute. Tuttavia TÜV SÜD non è responsabile per i contenuti di terzi citati in questo documento. TÜV SÜD non fornisce garanzie o dichiarazione espressa o implicita, circa l accuratezza e la completezza delle informazioni contenute in questo documento. Esso è destinato a fornire informazioni di carattere generale su un particolare argomento, o argomenti, e non è una trattazione esaustiva di tale argomento/i. Di conseguenza, le informazioni in esso contenute non sono destinate a costituire oggetto di consulenza o di pareri o servizi professionali. Se siete interessati alle questioni oggetto di questo documento dovete contattarci direttamente con una richiesta specifica o chiedere consiglio a qualificati professionisti. Le informazioni contenute in questo documento non possono essere copiate, citata/e, in qualsiasi altra pubblicazione o materiale senza il preventivo consenso scritto di TÜV SÜD. Tutti i diritti riservati 2014 TÜV SÜD. TÜV SÜD Orientarsi nella ISO 9001:

12 Orientarsi nella ISO 9001:2015 Scegli la certezza. Aggiungi valore. TÜV SÜD è un fornitore premium di servizi in ambito sostenibilità, qualità, sicurezza, oltre che in attività di prova, ispezioni, audit, certificazione e formazione. Presente con oltre 800 sedi nel mondo, possiede accreditamenti in Europa, Nord e Sud America, Medio Oriente e Asia. Offre servizi che rappresentano un concreto valore aggiunto per le imprese, i consumatori e l ambiente. TÜV Italia srl Via Carducci 125, pal. 23, Sesto San Giovanni (MI) TÜV Italia srl V-M/MS/27.0/it/IT

ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015

ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015 TÜV NORD CERT FAQ ISO 9001:2015 e ISO 14001:2015 Risposte alle principali domande sulle nuove revisioni degli standard ISO 9001 e ISO 14001 Da quando sarà possibile 1 certificarsi in accordo ai nuovi standard?

Dettagli

ISO 9001:2000: COME UTILIZZARE LA NORMA PER GESTIRE I FORNITORI

ISO 9001:2000: COME UTILIZZARE LA NORMA PER GESTIRE I FORNITORI Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 14/06/2007. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive

Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive Comitato SGQ Comitato Ambiente Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive Mercoledì, 23 febbraio 2005 - Palazzo FAST (Aula Morandi) Piazzale Morandi, 2 - Milano E' una

Dettagli

Cogliere le opportunità offerte dalla Mobility. Claudia Bonatti, Direttore Divisione Windows Microsoft Italia

Cogliere le opportunità offerte dalla Mobility. Claudia Bonatti, Direttore Divisione Windows Microsoft Italia Cogliere le opportunità offerte dalla Mobility Claudia Bonatti, Direttore Divisione Windows Microsoft Italia La Mobility ha cambiato il nostro modo di lavorare e può cambiare il modo in cui le aziende

Dettagli

Preaudit Sicurezza / Ambiente. General Risk Assessment

Preaudit Sicurezza / Ambiente. General Risk Assessment General Risk Assessment Conduzione di un General Risk Assessment in coerenza con i requisiti ISO 9001:2015. nel 2015 verrà pubblicata la nuova UNI EN ISO 9001 che avrà sempre più un orientamento alla gestione

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

CORPORATE MARKET TREND MERCATO CORPORATE

CORPORATE MARKET TREND MERCATO CORPORATE CORPORATE MARKET 1 TREND MERCATO CORPORATE Corporate and IT? L Information Technology nel mondo aziendale è necessaria per aumentare la collaborazione, snellire i processi e comunicare al meglio con la

Dettagli

Aprile 2015 Global Unit Technology & Services SAFER, SMARTER, GREENER

Aprile 2015 Global Unit Technology & Services SAFER, SMARTER, GREENER Breve presentazione su: - High Level Structure delle ISO per gli standard del sistema di gestione - Principali cambiamenti nel DIS 9001:2015 e DIS 14001:2015 - Piano per la revisione e il periodo di transizione

Dettagli

ISO/IEC 2700:2013. Principali modifiche e piano di transizione alla nuova edizione. DNV Business Assurance. All rights reserved.

ISO/IEC 2700:2013. Principali modifiche e piano di transizione alla nuova edizione. DNV Business Assurance. All rights reserved. ISO/IEC 2700:2013 Principali modifiche e piano di transizione alla nuova edizione ISO/IEC 27001 La norma ISO/IEC 27001, Information technology - Security techniques - Information security management systems

Dettagli

ENTERTAINMENT MARKET TREND MERCATO ENTERTAINMENT

ENTERTAINMENT MARKET TREND MERCATO ENTERTAINMENT 1 ENTERTAINMENT MARKET 1 TREND MERCATO ENTERTAINMENT 2 I Clienti Entertainment spenderebbero di piu se consapevoli di vivere un ESPERIENZA DI CONSUMO migliore L 86% dei clienti spenderebbero il 25% in

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ

MANUALE DELLA QUALITÀ MANUALE DELLA QUALITÀ RIF. NORMA UNI EN ISO 9001:2008 ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE NAZIONALE EDUCATORI CINOFILI iscritta nell'elenco delle associazioni rappresentative a livello nazionale delle professioni

Dettagli

I modelli normativi. I modelli per l eccellenza. I modelli di gestione per la qualità

I modelli normativi. I modelli per l eccellenza. I modelli di gestione per la qualità 1 I modelli di gestione per la qualità I modelli normativi I modelli per l eccellenza Entrambi i modelli si basano sull applicazione degli otto principi del TQM 2 I modelli normativi I modelli normativi

Dettagli

Informazioni sulla FSMA. (Legge per la modernizzazione della sicurezza alimentare) Proposta di legge sull accreditamento di auditor terzi

Informazioni sulla FSMA. (Legge per la modernizzazione della sicurezza alimentare) Proposta di legge sull accreditamento di auditor terzi Informazioni sulla FSMA (Legge per la modernizzazione della sicurezza alimentare) Proposta di legge sull accreditamento di auditor terzi Riepilogo/sommario Il 26 luglio 2013 la FDA ha pubblicato una proposta

Dettagli

Now, Smart Education. Istruzione individuale Devices mobili Lezioni interattive

Now, Smart Education. Istruzione individuale Devices mobili Lezioni interattive Now, Smart Education Istruzione individuale Devices mobili Lezioni interattive Orientamento cartaceo, lezioni frontali Utilizzo parziale di computer ed internet Utilizzo di computer e contenuti in determinati

Dettagli

> Visionest Business Protection

> Visionest Business Protection > Visionest Business Protection Presentazione breve della consulting practice Aprile 2005 David Bramini - Partner david.bramini@visionest.com > Visionest Business Protection practice Il valore strategico

Dettagli

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Le norme cosiddette organizzative definiscono le caratteristiche ed i requisiti che sono stati definiti come necessari e qualificanti per le organizzazioni al

Dettagli

Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015

Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015 Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015 I requisiti per la gestione del rischio presenti nel DIS della nuova ISO 9001:2015 Alessandra Peverini Perugia 9/09/2014 ISO

Dettagli

Gestione dell accesso alla rete con Network Access Protection

Gestione dell accesso alla rete con Network Access Protection Gestione dell accesso alla rete con Network Access Protection Piergiorgio Malusardi IT Pro Evangelist http://blogs.technet.com/pgmalusardi piergiorgio.malusardi@microsoft.com Le persone sono il problema

Dettagli

I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager

I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager Valentina Bini, FIRE 27 marzo, Napoli 1 Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia è un associazione tecnico-scientifica

Dettagli

Come cambierà la ISO 9001 nel 2015?

Come cambierà la ISO 9001 nel 2015? Come cambierà la ISO 9001 nel 2015? ISO 9001:2015 Indice 1. A che punto siamo con la revisione della norma? 2. Quali nuove esigenze sono alla base della revisione? 3. Che cosa cambia? 4. Quali vantaggi

Dettagli

La norma ISO 50001 per il risparmio energetico delle aziende

La norma ISO 50001 per il risparmio energetico delle aziende La norma ISO 50001 per il risparmio energetico delle aziende La norma UNI CEI EN ISO 50001:2011 Sistemi di gestione dell energia Requisiti e linee guida per l uso è la versione ufficiale italiana della

Dettagli

La norma UNI EN ISO 14001:2004

La norma UNI EN ISO 14001:2004 La norma COS È UNA NORMA La normazione volontaria Secondo la Direttiva Europea 98/34/CE del 22 giugno 1998: "norma" è la specifica tecnica approvata da un organismo riconosciuto a svolgere attività normativa

Dettagli

ISO Revisions Whitepaper

ISO Revisions Whitepaper ISO Revisions ISO Revisions ISO Revisions Whitepaper Processi e procedure Verso il cambiamento Processo vs procedura Cosa vuol dire? Il concetto di gestione per processi è stato introdotto nella versione

Dettagli

Guida alla Certificazione ISO 9001 per Piccole Medie Imprese

Guida alla Certificazione ISO 9001 per Piccole Medie Imprese Guida alla Certificazione ISO 9001 per Piccole Medie Imprese Tutto quello che c è da sapere per non sbagliare. Guida Pratica per Imprenditori e Manager che devono affrontare il processo di certificazione

Dettagli

UNI EN ISO 9001:2008 Sistemi di Gestione per la Qualità: requisiti e guida per l uso

UNI EN ISO 9001:2008 Sistemi di Gestione per la Qualità: requisiti e guida per l uso SORVEGLIANZA E CERTIFICAZIONI UNI EN ISO 9001:2008 Sistemi di Gestione per la Qualità: requisiti e guida per l uso Pagina 1 di 10 INTRODUZIONE La Norma UNI EN ISO 9001:2008 fa parte delle norme Internazionali

Dettagli

Costi energetici in aumento? Lo standard ISO 50001 li tiene sotto controllo.

Costi energetici in aumento? Lo standard ISO 50001 li tiene sotto controllo. Costi energetici in aumento? Lo standard ISO 50001 li tiene sotto controllo. Fate il pieno di BSI. Il nostro know-how può trasformare la vostra azienda. Per oltre un secolo abbiamo combattuto la resistenza

Dettagli

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 ANALISI, REVISIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO IN QUALITÀ NELLO STUDIO LEGALE OBIETTIVI Master Breve di formazione personalizzata Il Master

Dettagli

www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk

www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk Ad ottobre 2015, le norme ISO 9001:2008 ed ISO 14001:2004 evolveranno. Gli obiettivi della revisione: integrare le nuove sfide delle

Dettagli

VISION 2000 VISION 2000

VISION 2000 VISION 2000 VISION 2000 dalle QUALITA? ISO 9000 alle VISION 2000 SOMMARIO Aspetti generali, architettura e caratteristiche delle norme Evoluzione dei contenuti Ricadute sui processi di certificazione Applicazione

Dettagli

ISO 45001. il nuovo ponte tra sicurezza e innovazione. Comprendere il cambiamento

ISO 45001. il nuovo ponte tra sicurezza e innovazione. Comprendere il cambiamento ISO 45001 il nuovo ponte tra sicurezza e innovazione Comprendere il cambiamento Premessa L art. 30 del Testo Unico della Sicurezza dice chiaramente che i modelli di organizzazione aziendale definiti conformemente

Dettagli

Management e Certificazione della Qualità

Management e Certificazione della Qualità Management e Certificazione della Qualità Prof. Alessandro Ruggieri A.A. 2012-2013 Oggetto della lezione Certificazione: normazione e accreditamento terminologia e concetti ISO 9001:2008 Introduzione e

Dettagli

LA NUOVA ISO 9001:2008 Seminario AICQ Tosco-Ligure 20 febbraio 2009, Genova

LA NUOVA ISO 9001:2008 Seminario AICQ Tosco-Ligure 20 febbraio 2009, Genova LA NUOVA ISO 9001:2008 Seminario AICQ Tosco-Ligure 20 febbraio 2009, Genova IL RUOLO DEGLI ENTI DI CERTIFICAZIONE Tiziana Spreafico Bureau Veritas Italia ISO 9001 Revisione periodica ISO 9001:2008 Revisione

Dettagli

Le principali novità della norma UNI EN ISO 9001:2008 - Milano, 30 gennaio 2009

Le principali novità della norma UNI EN ISO 9001:2008 - Milano, 30 gennaio 2009 Incontro di aggiornamento SINCERT - UNI riservato agli Organismi accreditati e agli Ispettori SINCERT LA NUOVA UNI EN ISO 9001:2008. SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA REQUISITI Le principali novità della

Dettagli

Proteggere il proprio business. ISO 22301: continuità operativa.

Proteggere il proprio business. ISO 22301: continuità operativa. Proteggere il proprio business. ISO 22301: continuità operativa. Perché BSI? Grazie allo standard ISO 22301 l azienda può restare sempre operativa. La competenza di BSI in quest ambito può trasformare

Dettagli

TÜV Italia s.r.l. - TÜV SÜD Group

TÜV Italia s.r.l. - TÜV SÜD Group 1 di 7 INDICE 1. Scopo ed entrata in vigore 2. Campo di applicazione 3. Termini e definizioni 4. Responsabilità 5. Controllo del regolamento 6. Iter di certificazione 6.1 Generalità 6.2 Modalità di svolgimento

Dettagli

Gli approcci alla Qualità Lo scenario della Certificazione Lezione introduttiva

Gli approcci alla Qualità Lo scenario della Certificazione Lezione introduttiva MARIA GISELLA CONCA GESTIONE DELLA QUALITÀ Gli approcci alla Qualità Lo scenario della Certificazione Lezione introduttiva LIUC - Castellanza febbraio - maggio 2001 CERTIFICAZIONE: DIFFUSIONE E NORMATIVA

Dettagli

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu CHI SIAMO Carmaconsulting nasce dall intuizione dei soci fondatori di offrire

Dettagli

Diventa fondamentale che si verifichi una vera e propria rivoluzione copernicana, al fine di porre al centro il cliente e la sua piena soddisfazione.

Diventa fondamentale che si verifichi una vera e propria rivoluzione copernicana, al fine di porre al centro il cliente e la sua piena soddisfazione. ISO 9001 Con la sigla ISO 9001 si intende lo standard di riferimento internazionalmente riconosciuto per la Gestione della Qualità, che rappresenta quindi un precetto universale applicabile all interno

Dettagli

LA REVISIONE DELLA ISO 14001:2015

LA REVISIONE DELLA ISO 14001:2015 LA REVISIONE DELLA ISO 14001:2015 Dr. Tatone Vito Nicola Doc/CSAD/2/Rev0 del 11/05/2015 La revisione della ISO 14001:2015 ad oggi è in fase di chiusura con l imminente rilascio del final draft, per cui

Dettagli

Riccardo Sponza Technical Evangelism Manager Microsoft Italia

Riccardo Sponza Technical Evangelism Manager Microsoft Italia Riccardo Sponza Technical Evangelism Manager Microsoft Italia SOA/EDA Composite Apps Software + Services Esercizio EAI Integrazione Punto-a-Punto Web services Consolidamento dell Infrastruttira Razionalizzazione

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA

SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373- Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER IL II MODULO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER AUDITOR /

Dettagli

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab.

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab. Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Gli elementi che caratterizzano il Sistema Qualità e promuovono ed influenzano le politiche di gestione delle risorse

Dettagli

Quality and Health&Safety Management Systems Summary. Rev. 15

Quality and Health&Safety Management Systems Summary. Rev. 15 Quality and Health&Safety Management Systems Summary RS è una filiale del gruppo multinazionale Electrocomponents plc. (con sede nel Regno Unito) che opera, principalmente, dal centro di distribuzione

Dettagli

Stabio, 07 maggio 2014. Al CONSIGLIO COMUNALE di S t a b i o

Stabio, 07 maggio 2014. Al CONSIGLIO COMUNALE di S t a b i o COMUNE DI STABIO MUNICIPIO Stabio, 07 maggio 2014 Al CONSIGLIO COMUNALE di S t a b i o MESSAGGIO MUNICIPALE No. 04/2014 Chiedente lo stanziamento di un credito d investimento di 50 000 Chf (iva esclusa)

Dettagli

IRIS International Railway Industry Standard

IRIS International Railway Industry Standard Italiano Appendice, 19 Giugno 2008 IRIS International Railway Industry Standard Hier kann ein kleiner Text stehen Hier kann ein kleiner Text stehen Hier kann ein kleiner Text stehen Hier kann ein kleiner

Dettagli

Fattori critici di successo

Fattori critici di successo CSF e KPI Fattori critici di successo Critical Success Factor (CSF) Definiscono le azioni o gli elementi più importanti per controllare i processi IT Linee guida orientate alla gestione del processo Devono

Dettagli

Le novità della UNI ISO 27001:2014

Le novità della UNI ISO 27001:2014 Le novità della UNI ISO 27001:2014 La norma ISO 27001 pubblicata nel 2013 è stata tradotta in italiano e convertita in norma UNI nel marzo 2014 come UNI CEI ISO/IEC 27001:2014 Tecnologie informatiche Tecniche

Dettagli

INTEGRAZIONE E CONFRONTO DELLE LINEE GUIDA UNI-INAIL CON NORME E STANDARD (Ohsas 18001, ISO, ecc.) Dott.ssa Monica Bianco Edizione: 1 Data: 03.12.

INTEGRAZIONE E CONFRONTO DELLE LINEE GUIDA UNI-INAIL CON NORME E STANDARD (Ohsas 18001, ISO, ecc.) Dott.ssa Monica Bianco Edizione: 1 Data: 03.12. Learning Center Engineering Management INTEGRAZIONE E CONFRONTO DELLE LINEE GUIDA UNI-INAIL CON NORME E STANDARD (Ohsas 18001, ISO, ecc.) Autore: Dott.ssa Monica Bianco Edizione: 1 Data: 03.12.2007 VIA

Dettagli

4.5 CONTROLLO DEI DOCUMENTI E DEI DATI

4.5 CONTROLLO DEI DOCUMENTI E DEI DATI Unione Industriale 35 di 94 4.5 CONTROLLO DEI DOCUMENTI E DEI DATI 4.5.1 Generalità La documentazione, per una filatura conto terzi che opera nell ambito di un Sistema qualità, rappresenta l evidenza oggettiva

Dettagli

La certificazione ISO/IEC 20000-1:2005: casi pratici

La certificazione ISO/IEC 20000-1:2005: casi pratici La certificazione ISO/IEC 20000-1:2005: casi pratici L esperienza DNV come Ente di Certificazione ISO 20000 di Cesare Gallotti e Fabrizio Monteleone La ISO/IEC 20000-1:2005 (che recepisce la BS 15000-1:2002

Dettagli

Un azienda di qualità ISO 9001, lo standard più diffuso al mondo

Un azienda di qualità ISO 9001, lo standard più diffuso al mondo Un azienda di qualità ISO 9001, lo standard più diffuso al mondo BSI aiuta le organizzazioni a raggiungere l eccellenza. BSI aiuta a migliorare le organizzazioni per farle crescere e funzionare al meglio.

Dettagli

Principio 1 Organizzazione orientata al cliente. Principio 2 Leadership. Principio 3 - Coinvolgimento del personale

Principio 1 Organizzazione orientata al cliente. Principio 2 Leadership. Principio 3 - Coinvolgimento del personale Gli otto princìpi di gestione per la qualità possono fornire ai vertici aziendali una guida per migliorare le prestazioni della propria organizzazione. Questi princìpi, che nascono da esperienze collettive

Dettagli

I modelli normativi. I modelli per l eccellenza. I modelli di gestione per la qualità. ! I modelli normativi. ! I modelli per l eccellenza

I modelli normativi. I modelli per l eccellenza. I modelli di gestione per la qualità. ! I modelli normativi. ! I modelli per l eccellenza 1 I modelli di gestione per la qualità I modelli normativi I modelli per l eccellenza Entrambi i modelli si basano sull applicazione degli otto principi del TQM 2 I modelli normativi I modelli normativi

Dettagli

Per conto di AICQ CN 1 Autore Giovanni Mattana Presidente AICQ CN Presidente della Commissione UNI Gestione per la Qualità e Metodi Statistici

Per conto di AICQ CN 1 Autore Giovanni Mattana Presidente AICQ CN Presidente della Commissione UNI Gestione per la Qualità e Metodi Statistici 1 Per conto di AICQ CN 1 Autore Giovanni Mattana Presidente AICQ CN Presidente della Commissione UNI Gestione per la Qualità e Metodi Statistici PECULIARITÀ DELLA NORMA Il quadro di definizione delle competenze

Dettagli

La certificazione ISO 9001:2000 nelle scuole

La certificazione ISO 9001:2000 nelle scuole La certificazione ISO 9001:2000 nelle scuole www.certificazione.info autore: Dr. Matteo Rapparini La certificazione di qualità nelle scuole La certificazione di qualità ISO 9001:2000 ha avuto recentemente

Dettagli

Presentazione. agili e flessibili; costantemente aderenti al business model ed alla sua evoluzione geografica e temporale;

Presentazione. agili e flessibili; costantemente aderenti al business model ed alla sua evoluzione geografica e temporale; Presentazione Blu Consulting è una società di consulenza direzionale certificata ISO 9001:2008, fondata da Mauro Masciarelli nel 2009, specializzata nella revisione delle strategie di business, adeguamento

Dettagli

OHSAS 18001:2007 Sistemi di Gestione della Sicurezza e della Salute sul Lavoro

OHSAS 18001:2007 Sistemi di Gestione della Sicurezza e della Salute sul Lavoro SORVEGLIANZA E CERTIFICAZIONI OHSAS 18001:2007 Sistemi di Gestione della Sicurezza e della Salute sul Lavoro Pagina 1 di 6 INTRODUZIONE L attenzione alla sicurezza e alla salute sui luoghi di lavoro (SSL)

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR DI S.G.Q. NEL SETTORE COSTRUZIONI E IMPIANTI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR DI S.G.Q. NEL SETTORE COSTRUZIONI E IMPIANTI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it sigla: SH84 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

Sistemi di gestione per la qualità Requisiti

Sistemi di gestione per la qualità Requisiti Titolo ISO/FDIS 9001:2000 Sistemi di gestione per la qualità Requisiti Quality management systems Requirements DOCUMENTO ISO ALLO STADIO DI PROGETTO FINALE DI NORMA INTERNAZIONALE (FINAL DRAFT INTERNATIONAL

Dettagli

ISO 14001:2015 Le nuove prospettive dei Sistemi di Gestione ambientali. Roma 22/10/15 Bollate 05/11/15

ISO 14001:2015 Le nuove prospettive dei Sistemi di Gestione ambientali. Roma 22/10/15 Bollate 05/11/15 ISO 14001:2015 Le nuove prospettive dei Sistemi di Gestione ambientali Roma 22/10/15 Bollate 05/11/15 EVOLUZIONE DELLA NORMA ISO 14001 Prima pubblicazione: 1996 Prima revisione: 2004 (introdotti cambiamenti

Dettagli

Le norme della Qualità

Le norme della Qualità Le norme ISO9000 e la loro evoluzione L evoluzione delle ISO 9000 in relazione alla evoluzione delle prassi aziendali per la Qualita 3 Evoluzione della serie ISO 9000 2 1 Rev. 1 ISO 9000 Rev. 2 ISO 9000

Dettagli

Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia

Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia Alessandro Huber Chief Technology Officer, Microsoft Italia Claudia Angelelli Service Line Manager, Microsoft Italia Contenimento dei costi di gestione Acquisizioni/ merge Rafforzare la relazione con

Dettagli

Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza nei Luoghi di Lavoro

Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza nei Luoghi di Lavoro Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza nei Luoghi di Lavoro In vigore dal 01/04/2012 RINA Via Corsica 12 16128 Genova - Italia tel +39 010 53851 fax +39 010

Dettagli

ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO

ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO IAF Mandatory Document For Assessment of Certification Body Management of Competence in Accordance with ISO/IEC 17021:2011 ACCREDIA - Venerdì 25 Maggio 2012 Emanuele

Dettagli

Qualità è il grado in cui un insieme di caratteristiche intrinseche soddisfa i requisiti (UNI EN ISO 9000:2005)

Qualità è il grado in cui un insieme di caratteristiche intrinseche soddisfa i requisiti (UNI EN ISO 9000:2005) La Qualità secondo ISO Qualità è l insieme delle proprietà e delle caratteristiche di un prodotto o di un servizio che conferiscono ad esso la capacità di soddisfare esigenze espresse o implicite (UNI

Dettagli

Le Opportunità dell Archiviazione Informatica e della Conservazione Sostitutiva

Le Opportunità dell Archiviazione Informatica e della Conservazione Sostitutiva Le Opportunità dell Archiviazione Informatica e della Conservazione Sostitutiva 22 Settembre 2005 David Bramini, Partner Visionest David.bramini@visionest.com > Agenda Costi dell Archiviazione Cartacea

Dettagli

Gruppo Bureau Veritas

Gruppo Bureau Veritas Gruppo Bureau Veritas Bureau Veritas in sintesi Nato nel 1828 Leader a livello globale per i servizi di verifica di conformità nell ambito della Qualità, Salute e Sicurezza, Ambiente e Responsabilità Sociale

Dettagli

PROCEDURA DI SISTEMA GESTIONE E ORGANIZZAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE

PROCEDURA DI SISTEMA GESTIONE E ORGANIZZAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE Pagina 1 di 7 INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITA 4. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ 5. INDICATORI DI PROCESSO 6. RIFERIMENTI 7. ARCHIVIAZIONI 8. TERMINOLOGIA ED ABBREVIAZIONI 9. ALLEGATI

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA 2004.

RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA 2004. RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA 2004. Presentazione del Presidente dell Autorità. Roma, 6 luglio 2004. Orientamenti per l azione futura. Considerate la dinamica e la complessità

Dettagli

Gli 8 principi della Qualità

Gli 8 principi della Qualità LA QUALITA NEL TEMPO Qualità Artigianale fino al ventesimo secolo; Ispezione e Collaudo - fino alla prima guerra mondiale; Controllo Statistico sui prodotti - fino al 1960; Total Quality Control fino al

Dettagli

Procedura. Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. enipower. POL.HSE.pro-01_ep_r03. POL.HSE.

Procedura. Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. enipower. POL.HSE.pro-01_ep_r03. POL.HSE. Procedura Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. TITOLO PROCEDURA TITOLO PRPOCEDURA TITOLO PROCEDURA MSG DI RIFERIMENTO: HSE 1 Frontespizio TITOLO: Politica

Dettagli

Oracle Retail MICROS Stores2 Functional Document Sales - Customer Selection Release March 2016

Oracle Retail MICROS Stores2 Functional Document Sales - Customer Selection Release March 2016 Oracle Retail MICROS Stores2 Functional Document Sales - Customer Selection Release 1.39 March 2016 Oracle Retail MICROS Stores2 Functional Document Sales - Customer Selection, Release 1.39 Copyright 2016,

Dettagli

FORNITORE: SEDE: TELEFONO FAX INDICAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO

FORNITORE: SEDE: TELEFONO FAX INDICAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO FORNITORE: SEDE: TELEFONO FAX INDICAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO L autovalutazione è una valutazione che fornisce un giudizio sull efficacia e sull efficienza dell Azienda e sul grado di

Dettagli

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione.

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. La Compagnia Della Rinascita PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si

Dettagli

u Politiche di miglioramento della marginalità, valutazione dei costi aziendali e riduzione degli oneri per la crescita della redditività aziendale;

u Politiche di miglioramento della marginalità, valutazione dei costi aziendali e riduzione degli oneri per la crescita della redditività aziendale; I Servizi che TETRIS CONSULTING s.r.l. offre nel settore di Direzionale comprendono: u Implementazione di sistemi di Controllo di Gestione, Reporting, analisi degli scostamenti, politiche di adjustment,

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 10 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La busta B - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i per l affidamento dei servizi per

Dettagli

MODULO 1: Definizione del CONTESTO Interno ed Esterno dell Organizzazione dell Azienda alla luce Data

MODULO 1: Definizione del CONTESTO Interno ed Esterno dell Organizzazione dell Azienda alla luce Data Aicq Tosco Ligure, in collaborazione con AICQ Formazione, AICQ Sicev e Accredia, è lieta di presentare il corso di formazione per l aggiornamento sulla nuova ISO 9001-2015 al quale potranno partecipare

Dettagli

DOCUMENTO SULLA POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI E DI TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI E DELL AMBIENTE

DOCUMENTO SULLA POLITICA DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI RILEVANTI E DI TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI E DELL AMBIENTE 0 PREMESSA La scienza dei trattamenti galvanici e di verniciatura e le attinenti applicazioni industriali sono relativamente antiche. Il progresso delle conoscenze in campo medico e scientifico ha evidenziato

Dettagli

Audit in Italy. Catalogo di formazione. Edizione: Dicembre 2011 copyright esclusivo documento non riproducibile auditinitaly@verifiche.

Audit in Italy. Catalogo di formazione. Edizione: Dicembre 2011 copyright esclusivo documento non riproducibile auditinitaly@verifiche. Catalogo di formazione Edizione: Dicembre 2011 copyright esclusivo documento non riproducibile auditinitaly@verifiche.info Per il calendario, gli ultimi aggiornamenti e le schede dei corsi consultate:

Dettagli

Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione per la Qualità

Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione per la Qualità Regolamento per la certificazione di Sistemi di Gestione per la Qualità In vigore dal 19/11/2015 Agroqualità Società per azioni Viale Cesare Pavese, 305-00144 Roma - Italia Tel. +39 0654228675 - Fax: +39

Dettagli

VisualStore Guida Attivazione Licenze. Guida Utente

VisualStore Guida Attivazione Licenze. Guida Utente VisualStore Guida Attivazione Licenze Guida Utente 7 th Edition ( July 2014 ) This edition applies to Version 4.x and 5.x of the licensed program VisualStore Suite and to all subsequent releases and modifications

Dettagli

I SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA

I SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA I SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA ing. Davide Musiani Modena- Mercoledì 8 Ottobre 2008 L art. 30 del D.Lgs 81/08 suggerisce due modelli organizzativi e di controllo considerati idonei ad avere efficacia

Dettagli

SISTEMA E-LEARNING INeOUT

SISTEMA E-LEARNING INeOUT SISTEMA E-LEARNING INeOUT AMBIENTE OPERATIVO 1 Premesse metodologiche La complessità di un sistema informatico dipende dall aumento esponenziale degli stati possibili della sua architettura. Se è vero

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations CUSTOMER SUCCESS STORY LUGLIO 2015 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Azienda: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

ALLEGATO TECNICO PER L ACCREDITAMENTO DEGLI ORGANISMI DI FORMAZIONE CERTIFICATI

ALLEGATO TECNICO PER L ACCREDITAMENTO DEGLI ORGANISMI DI FORMAZIONE CERTIFICATI Allegato 4 ALLEGATO TECNICO PER L ACCREDITAMENTO DEGLI ORGANISMI DI FORMAZIONE CERTIFICATI Il presente Allegato tecnico, rivolto a tutti gli Enti di formazione già certificati secondo la norma internazionale

Dettagli

Profilo del Town Centre Manager e delle sue competenze

Profilo del Town Centre Manager e delle sue competenze Profilo del Town Centre Manager e delle sue competenze Nell ambito del Programma Leonardo da Vinci, i partner, provenienti da sei nazioni europee (Austria, Belgio, Italia, Olanda, Regno Unito, Spagna)

Dettagli

Associazione Italiana Information Systems Auditors

Associazione Italiana Information Systems Auditors Associazione Italiana Information Systems Auditors Agenda AIEA - ruolo ed obiettivi ISACA - struttura e finalità La certificazione CISA La certificazione CISM 2 A I E A Costituita a Milano nel 1979 Finalità:

Dettagli

Nordea risparmia 3,5 milioni di euro grazie a una migliore gestione del proprio portafoglio applicativo

Nordea risparmia 3,5 milioni di euro grazie a una migliore gestione del proprio portafoglio applicativo CUSTOMER SUCCESS STORY Nordea risparmia 3,5 milioni di euro grazie a una migliore gestione del proprio portafoglio applicativo CUSTOMER PROFILE Settore: servizi finanziari Azienda: Nordea Bank Dipendenti:

Dettagli

SPECIFICA DI ASSICURAZIONE QUALITA

SPECIFICA DI ASSICURAZIONE QUALITA 1 di 8 1 PRESCRIZIONI PER LA GESTIONE DI SERVIZI DI PROGETTAZIONE SULLA BASE DI DOCUMENTI DI 2 Parte Titolo 3 PARTE I I.1 PREMESSA I.2 SCOPI I.3 PRESCRIZIONI RELATIVE ALL'ORGANIZZAZIONE AZIENDALE DELLA

Dettagli

89588/15 Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione con sede legale in Italia LORO SEDI

89588/15 Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione con sede legale in Italia LORO SEDI SERVIZIO NORMATIVA E POLITICHE DI VIGILANZA Roma 28 luglio 2015 Prot. n. All.ti n. 89588/15 Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione con sede legale in Italia Alle Imprese capogruppo e, p.c. Rappresentanze

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa

La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa Cosa fa IBM Cognos Scorecards & Dashboards Reports Real Time Monitoring Supporto? Decisionale Come stiamo andando? Percezione Immediate immediata

Dettagli

Management mobilità aziendale Schindler Elettronica S.A. Marzio Corda, gruppo di lavoro «Mobilità sostenibile»

Management mobilità aziendale Schindler Elettronica S.A. Marzio Corda, gruppo di lavoro «Mobilità sostenibile» Management mobilità aziendale Schindler Elettronica S.A. Marzio Corda, gruppo di lavoro «Mobilità sostenibile» Situazione iniziale La sede di Locarno della Schindler Elettronica S.A. conta 450 collaboratori.

Dettagli

Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele

Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele Ruolo delle associazioni di impresa nella informazione corretta sui pericoli da sostanze e miscele Ilaria Malerba Area Sicurezza Prodotti e Igiene Industriale Roma, 19 maggio 2015 1 giugno 2015: alcuni

Dettagli

Valentina Croff * La Certificazione del Sistema di Gestione per la Qualità del Consorzio Venezia Nuova. Premessa. Contenuti e modalità di attuazione

Valentina Croff * La Certificazione del Sistema di Gestione per la Qualità del Consorzio Venezia Nuova. Premessa. Contenuti e modalità di attuazione 33 Valentina Croff * Premessa Contenuti e modalità di attuazione La Certificazione del Sistema di Gestione per la Qualità del Consorzio Venezia Nuova Lo scorso mese di aprile il Consorzio Venezia Nuova

Dettagli

Business Software IT-Management Process Consulting Security for your IT Investments

Business Software IT-Management Process Consulting Security for your IT Investments Business Software IT-Management Process Consulting Security for your IT Investments www.wuerth-phoenix.com Security for your IT Investments Business Software IT-Management Process Consulting La vita è

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE - UNI EN ISO 14001:2004

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE - UNI EN ISO 14001:2004 REG-SGA pag. 2/8 INDICE PREMESSA... 3 2 - GENERALITÀ... 3 3 - REQUISITI GENERALI PER LA CERTIFICAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE... 3 4 - RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE... 3 4.6. - STAGE1: Verifica

Dettagli

DELIBERA n. 11/13 della seduta del 31 luglio 2013

DELIBERA n. 11/13 della seduta del 31 luglio 2013 DELIBERA n. 11/13 della seduta del 31 luglio 2013 Definizione degli indirizzi in materia di certificazione di qualità delle imprese che effettuano trasporti di merci pericolose, di derrate deperibili,

Dettagli