ANIMALI DA CONOSCERE E DA TUTELARE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANIMALI DA CONOSCERE E DA TUTELARE"

Transcript

1 ANIMALI DA CONOSCERE E DA TUTELARE Centro per la Conservazione della Natura, (Associazione ecologica) Presso il Centro per la Conservazione della Natura di Capranica opera l Associazione Ecologica che si occupa di coservazione della natura, di educazione ambientale e di attività ricreative. Nell ambito di una collaborazione tra il Centro e la Provincia è stata realizzata una Guida degli Animali da Conoscere e Conservare. Nelle pagine seguenti ne è riportato un estratto. I giovani seguono per circa due mesi i genitori, prima di raggiungere l'indipendenza. ASTORE (Accipiter gentilis) È il più grosso rapace diurno degli ambienti boschivi, di grande forza, velocità e agilità, la sua struttura è tale da renderlo sicuramente il più temibile predatore del bosco. Rapace molto elusivo, difficilissimo da vedere. Frequenta ampi boschi di conifere e latifoglie ad alto fusto, con radure o aperture su valli. Nel folto degli alberi trascorre gran parte della sua esistenza e nidifica, conducendo una vita molto riservata. In Italia la sua diffusione è alquanto limitata. Oltre la capacità di improvvisi e fulminei voli per raggiungere le prede, la sua potenza e i grandi artigli gli permettono di catturare una vasta gamma di animali. Il piumaggio dei giovani è marrone rossiccio, quello degli adulti sul dorso color ardesia scuro, mentre il petto è chiaro con barrature nere. Occhi: gialli nei giovani; color arancio negli adulti. È dotato di tarsi lunghi e robusti. Il becco è grigio scuro con punta Strix aluco ALLOCCO (Strix aluco) È un rapace notturno di medie dimensioni È una specie stanziale, ad ampia valenza ecologica, che frequenta ambienti boschivi, parchi pubblici, dovunque siano presenti prede che fanno parte della sua dieta alimentare come roditori e piccoli uccelli. Peso e dimensioni: il peso si aggira sui grammi. Riproduzione: il nido, di solito, è ricavato in una cavità d'albero o in qualche anfratto roccioso. Le uova vengono deposte all'inizio della primavera da due a quattro e si schiudono dopo circa trenta giorni di cova. Accipiter gentilis 155

2 Seconda relazione sullo stato dell ambiente - aggiornamento 2003 nera. Cera: gialla. Peso e dimensioni: è lungo cm e le sue ali hanno un'apertura che va dai 100 ai 130 cm. Il peso della femmina può variare dagli 800 ai grammi, quello del maschio dai 600 agli 800 grammi Riproduzione: nel mese di febbraio inizia il corteggiamento e la costruzione del nuovo nido (su alberi molto alti); la deposizione avviene generalmente tra aprile e maggio; le uova sono da due a quattro (a seconda della quantità di cibo disponibile), hanno un colore biancastro; l'incubazione è di circa trentasei giorni. La cova dura da trentasei a trentotto giorni Allevamento: dura circa due mesi. L'indipendenza dei giovani viene raggiunta dopo il terzo mese di vita. Attività di caccia: molto robusto e agile. Cattura le prede cogliendole di sorpresa e uccidendole per costrizione. Cattura mammiferi fino alle dimensioni di una lepre, uccelli di tutte le grandezze, fino alle dimensioni di un fagiano o di un'anatra. Alimentazione: le prede più comuni sono i corvidi: cornacchie, ghiandaie; merli, cesene, tordele... Tra i mammiferi: scoiattoli, conigli, lepri e piccoli roditori. BARBAGIANNI (Tito alba) Il piumaggio, davanti bianco e dorato sul dorso, la faccia a forma di cuore, rendono questa specie inconfondibile. Frequenta ambienti abitati dal'uomo, vecchie case, fattorie agricole, dove nidifica e spesso trova la sua principale fonte di alimentazione: i topi. È infatti un formidabile cacciatore di roditori, che rappresentano oltre il 70% della sua dieta mentre il restante sono piccoli uccelli. In Inghilterra, per questo suo servizio alle fattorie e all'agricoltura, è oggetto di grande rispetto e tutela. Riproduzione: depone all'inizio della primavera da tra a sette uova. Allevamento: la crescita dei giovani è molto lenta, occorrono circa due mesi per lo sviluppo completo. CORVO IMPERIALE (Corvus corax) È sicuramente il più grande corvo europeo. Questa specie, di particolare bellezza, una volta discretamente presente sull'appennino, è molto rarefatta. È un corvide non gregario e, forse, per questo la sua popolazione è rarefatta. Come tutti i corvidi, è dotato di grande intelligenza. La coppia è monogama e vive in zone rocciose, dove nidifica. Peso: Il suo peso supera il chilogrammo. Riproduzione: All'inizio della primavera la femmina depone due a cinque uova. In questo periodo, il maschio diventa particolarmente geloso e aggressivo verso tutti coloro che invadono il territorio della coppia. E' frequente vederlo attaccare con decisione addirittura Aquile e Falchi pellegrini che si trovano a passare nelle sue zone. Alimentazione: Si nutre di insetti, piccoli mammiferi e uccelli, che cattura con il potente e grosso becco. Corvus corax Tito alba FALCO PELLEGRINO (Peregrinus peregrinus) Presenza nel ambiente: In natura il Falco Pellegrino ha subìto negli ultimi vent'anni un forte declino a causa del grave inquinamento chimico da fitofarmaci. La sua rarefazione e scomparsa provoca degli squilibri alla catena alimentare che determinano danni irreversibili all'ecosistema. In questi ultimi anni in Italia la specie è in costante aumento. 156

3 Animali da conoscere e da tutelare Peregrinus peregrinus Peso: Femmina: kg 0,800-1,500 - Maschio: kg 0,400-0,800 Riproduzione: La specie è monogama e territoriale. Depone da due a quattro uova di colore rosso mattone con screziature chiare, da fine febbraio ad aprile. La cova trenta giorni Allevamento: Dura circa due mesi. L'indipendenza dei giovani è raggiunta verso il terzo mese di vita Attività di caccia: Diurna, cattura quasi esclusivamente uccelli in volo Prede: Il pellegrino cattura prevalentemente uccelli in volo: dal piccolo cardellino al germano, uccidendo soggetti che presentano imperfezioni di qualsiasi natura Volo: Battuto. Raggiunge alte quote per precipitarsi in picchiata sulle prede, che colpisce con l'artiglio posteriore in modo generalmente mortale. In picchiata può superare i 300 Km orari. FALCO LANARIO È un falco molto simile al Falco pellegrino, come lui ha le ali a falce, ma la coda è leggermente più lunga. Il carattere è differente, meno generoso nella caccia, più opportunista. requenta ambienti aperti, prati e campagne incolte. Nidifica su pareti rocciose e, talvolta, su alberi occupando vecchi nidi di cornacchie. E' un falco molto timidi ed elusivo. Le sue prede sono uccelli fino alla grandezza di un piccione e non disdegna piccoli mammiferi. Come il pellegrino, all'inizio della primavera depone da 2 a 4 uova che si schiudono dopo 32 giorni di cova. I giovani, una volta apprese le tecniche di caccia, iniziano una vita erratica alla ricerca di prede da cacciare, per ritornare nelle zone di origine all'inizio della primavera. Falco lanario con piccoli PUZZOLA (Mustela putorius) È un mammifero appartenente alla famiglia dei mustelidi dalle dimensioni modeste, circa 45 cm di lunghezza. Peculiarità della puzzola è la presenza di ghiandole nella regione anali, secernenti un liquido estremamente sgradevole. Questo viene emesso dall'animale per difendersi quando viene importunato. La puzzola è un accanito predatore, dotato di un finissimo odorato e udito. La sua alimentazione è essenzialmente carnivora, la sua dieta comprende: topi, talpe, rettili, uccelli e insetti. Il periodo di riproduzione è all'inizio della primavera, dopo circa due mesi di gestazione nascono da uno a quattro cuccioli, che rimangono con la madre per alcuni mesi (4-5) prima di diventare indipendenti. Mustela putorius 157

4 Seconda relazione sullo stato dell ambiente - aggiornamento 2003 RICCIO (Erinaceus europaeus) È un mammifero che si adatta a vivere negli ambienti più diversi, aperta campagna, vicino alle fattorie, ovunque ci sia abbondanza di cibo (semi, bacche, insetti, micromammifero). E' un animale solitario, crepuscolare e notturno. La femmina del riccio partorisce 3-6 figli che nascono ciechi e con gli aculei molli. D'inverno entrano in una specie di letargo, rallentando il metabolismo per circa 3-4 mesi. I nemici naturali del riccio sono: la Volpe, il Gufo reale, il Tasso, ma i pericoli maggiori per lui sono l'estesa viabilità stradale e il traffico, che ne uccidono una quantità enorme. Erinaceus europaeus Meles meles costantemente il contatto con l'uomo, che per lei costituisce un potenziale predatore. La volpe comune è di gran lunga la specie più diffusa. Questo canide si distingue per le orecchie e le estremità nere e la punta della coda bianca. Il mantello è generalmente color rosso ruggine o marrone rossiccio; alcuni peli hanno la punta bianca. L'areale della volpe comune si estende dall'eurasia al Nord Africa e dal Messico settentrionale fino alla regione artica. Peso e dimensioni: Pesa da 4 a 7 kg è lunga cm, inclusa la coda. Riproduzione: In primavera partorisce da due a quattro piccoli. Allevamento: Dura 5-6 mesi dopodiché avviene un graduale distacco dai genitori Alimentazione: Insetti, topi, frutta, uccelli, piccoli mammiferi, carogne. TASSO (Meles meles) È un grosso mustelide che si nutre di un grande quantitativo di frutti e bacche, invertebrati, uccelli e piccoli mammiferi. È un grande scavatore di buche e tunnel, dove prepara la sua tana in profondità e generalmente con molte aperture. Molto spesso divide la sua tana con volpi e istrici. Data la sua mole, la forza delle sue mascelle e delle unghie, il tasso non ha praticamente alcun nemico naturale. L'attività di caccia è prevalentemente serale e notturna. VOLPE ROSSA O COMUNE (Vulpes vulpes) La volpe rossa, la specie di volpe più comune in tutto il mondo, vive preferibilmente nei pressi di aree agricole abitate, dove trova cibo abbondante tra fattorie e campi coltivati. Ciononostante rifugge Vulpes vulpes 158

5 Animali da conoscere e da tutelare GHEPPIO (Falco tinnunculus) È il più diffuso rapace dei cieli d'europa. Agile volatore. È molto frequente anche in Italia, dove vive in spazi aperti, come pascoli, praterie, dal livello del mare fino a duemila metri. Nidifica in vecchie torri, casali, cave, rocce. Peso: Femmina: grammi - Maschio: grammi Riproduzione: Depone da 4 a 6 uova, la cova dura 20 giorni Allevamento: Dura circa 30 giorni Attività di caccia: Cattura piccoli mammiferi (topi, arvicole), piccoli uccelli (passeri, allodole, ecc.), piccoli rettili e insetti alla varietà della dieta alimentare. In Italia è nidificante con numerosi individui ma, alla fine dell'estate, inizia la migrazione verso i paesi caldi. Peso: Femmina: grammi; Maschio: grammi Riproduzione: Il Nibbio generalmente depone due uova nel mese di maggio Allevamento: La sua durata è di circa due mesi. L'indipendenza dei giovani viene raggiunta dopo il terzo mese Attività di caccia: Questo predatore si nutre, praticamente, di qualsiasi cibo di origine animale: dai pesci agli anfibi, dai rettili agli uccelli, dai piccoli mammiferi agli insetti e rifiuti di ogni sorta. POIANA (Buteo buteo) È il rapace più comune in Italia Peso: Femmina: grammi; Maschio: grammi Riproduzione: La nidificazione avviene nei mesi primaverili, generalmen-te su alberi. Le uova deposte sono da due a cinque. Allevamento: I piccoli rimangono con i genitori fino all'estate Attività di caccia: Cattura: piccoli mammiferi (topi, arvicole, ecc.), piccoli uccelli (allodole, starne, piccioni, ecc.), rettili (lucertole, serpenti), anfibi (rospi, rane) Falco tinnunculus NIBBIO BRUNO (Milvus milvus) È sicuramente il più diffuso tra i rapaci in tutto il mondo, forse per la sua adattabilità agli ambienti e Buteo buteo Milvus milvus ISTRICE (Hystrix cristata) Mammifero roditore di abitudini prevalentemente notturne. Di giorno dorme nella tana, scavata nel terreno. La biologia di questo animale è poco cono- 159

6 Seconda relazione sullo stato dell ambiente - aggiornamento 2003 sciuta. Peso e dimensioni: Il peso può variare a seconda dei soggetti e oscilla da 10 a 20 kg Riproduzione: Allevando questo particolare animale abbiamo verificato che si accoppia due volte l'anno. La gestazione dura circa sessanta giorni. Al termine nascono generalmente due cuccioli già muniti di aculei morbidi che, nel giro di pochi giorni, divengono una temibile arma di difesa. Allevamento: Il peso dei piccoli alla nascita è di circa grammi. La crescita completa e la relativa maturità sessuale avviene dopo il primo anno. Alimentazione: In base alle esperienze da noi acquisite la specie è onnivora. Hystrix cristata 160

Così il succiacapre, specie notturna (per difesa sbadiglia mostrando il palato rosa dell'enorme bocca) (Foto Luigi Andena)

Così il succiacapre, specie notturna (per difesa sbadiglia mostrando il palato rosa dell'enorme bocca) (Foto Luigi Andena) ACCIDENTALI IN CITTA' Durante le migrazioni può capitare di tutto. Uccelli altamente mimetici nel sottobosco si fanno scoprire esausti sui marciapiedi o sui balconi, arrivati di notte o alle prime luci.

Dettagli

Abete. Quercia. Orso bruno. Volpe. Ciclamini. Fragole. Lupo

Abete. Quercia. Orso bruno. Volpe. Ciclamini. Fragole. Lupo Il bosco e il sottobosco Il bosco è un ambiente naturale caratterizzato da alti alberi con grandi chiome. Gli alberi proteggono la parte più bassa del bosco, detta sottobosco, dal sole e dal vento. Abete

Dettagli

Clima e orsi polari Svolgimento della lezione

Clima e orsi polari Svolgimento della lezione Scheda per gli insegnanti Clima e neve WWF SVIZZERA www.wwf.ch/scuola L inverno per gli animali Clima e orsi polari Svolgimento della lezione - Ogni bambino riceve un biglietto con una caratteristica riguardante

Dettagli

AVERLA PICCOLA. L averla piccola è un comune passeraceo detto anche falconcello.

AVERLA PICCOLA. L averla piccola è un comune passeraceo detto anche falconcello. AVERLA PICCOLA L averla piccola è un comune passeraceo detto anche falconcello. DESCRIZIONE: È lungo circa 18 cm, e pesa 35 grammi in media, ha il corpo rossobruno nella parte superiore e bianco-rosato

Dettagli

PROGETTO: IL MONDO NELLE ALI. Organizzazione dimostrazioni didattiche sul mondo dei rapaci. Daniele Cominetti 347-4302242 Paolo caprioglio 335-5941947

PROGETTO: IL MONDO NELLE ALI. Organizzazione dimostrazioni didattiche sul mondo dei rapaci. Daniele Cominetti 347-4302242 Paolo caprioglio 335-5941947 PROGETTO: IL MONDO NELLE ALI Organizzazione dimostrazioni didattiche sul mondo dei rapaci Daniele Cominetti 347-4302242 Paolo caprioglio 335-5941947 e-mail : danco63344@vodafone.it PREMESSA Siamo un gruppo

Dettagli

LE TARTARUGHE. Testudo hermanni & Caretta caretta

LE TARTARUGHE. Testudo hermanni & Caretta caretta LE TARTARUGHE Testudo hermanni & Caretta caretta CLASSIFICAZIONE: Regno Animalia Classe Reptilia Ordine Testudines Testudo hermanni (o tartaruga di Hermann) L HABITAT Tipicamente mediterraneo. La Testudo

Dettagli

Dall assemblea di presentazione del progetto di formazione per i nidi e le scuole d infanzia di martedì 30 settembre 2014:

Dall assemblea di presentazione del progetto di formazione per i nidi e le scuole d infanzia di martedì 30 settembre 2014: Dall assemblea di presentazione del progetto di formazione per i nidi e le scuole d infanzia di martedì 30 settembre 2014: -Quanto oggi è necessario partecipare alla comunicazione scambiata nel web? -Che

Dettagli

Gli uccelli del Vesuvio

Gli uccelli del Vesuvio Manuela D Agostino Gli uccelli del Vesuvio 2011 www.vesuvioweb.com I volatili del parco del Vesuvio appartengono a 138 specie: ve ne presento alcuni. Gli uccelli che sorvolano il parco sono per la maggior

Dettagli

I marsupiali IL CANGURO

I marsupiali IL CANGURO I marsupiali I marsupiali devono il loro nome alla tasca marsupiale che è presente nelle femmine. Questa "tasca" serve a contenere i piccoli, che sono partoriti poco sviluppati e finiscono il loro sviluppo

Dettagli

Elementi di etologia delle specie e di ecologia del territorio per il riconoscimento e trattamento delle specie

Elementi di etologia delle specie e di ecologia del territorio per il riconoscimento e trattamento delle specie Elementi di etologia delle specie e di ecologia del territorio per il riconoscimento e trattamento delle specie Inquadramento normativo e competenze: Oggetto della tutela Sono tutelate le popolazioni di

Dettagli

L ECOSISTEMA. Educazione ambientale

L ECOSISTEMA. Educazione ambientale L ECOSISTEMA Sai che cos è un ambiente? Il tuo ambiente, ad esempio, è il posto dove vivi ed è fatto dalla casa dove vivi, ma anche dalle persone, delle piante, degli animali che vi abitano. Un ambiente

Dettagli

I.C.S. Don Milani, Prato

I.C.S. Don Milani, Prato Gli animali mangiano? Gli animali sono mangiati? Gli animali si difendono? Gli animali attaccano? I BAMBINI RACCONTANO Gli animali sono mangiati dai predatori carnivori come la tigre Quando mangiano fanno

Dettagli

AQUILA REALE (Aquila chrysaëtos)

AQUILA REALE (Aquila chrysaëtos) AQUILA REALE (Aquila chrysaëtos) Mauro FISSORE Resp. servizio Guardiaparco Primi dati sull attività di monitoraggio nel territorio del Parco naturale del Marguareis Territorio interessato dalla ricerca:

Dettagli

CONOSCI LA RISERVA NATURALE REGIONALE SENTINA

CONOSCI LA RISERVA NATURALE REGIONALE SENTINA CONOSCI LA RISERVA NATURALE REGIONALE SENTINA Quaderno del birdwatching di: Data del rilevamento: / / Ora (inizio rilevamento) : (fine rilevamento) : Descrizione area rilevamento: Località Provincia Condizioni

Dettagli

(Tutte le foto di questa presentazione, se non diversamente indicato, fanno parte dell'archivio LAC)

(Tutte le foto di questa presentazione, se non diversamente indicato, fanno parte dell'archivio LAC) (Tutte le foto di questa presentazione, se non diversamente indicato, fanno parte dell'archivio LAC) PASSERIFORMI Le rondini sono simili ai rondoni per convergenza evolutiva, fanno cioè la stessa vita

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO T: ANARDI SCUOLA PRIMARIA S. MARIA DELLE GRAZIE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 - CLASSE III D IPERTESTO. Il mondo della natura

ISTITUTO COMPRENSIVO T: ANARDI SCUOLA PRIMARIA S. MARIA DELLE GRAZIE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 - CLASSE III D IPERTESTO. Il mondo della natura ISTITUTO COMPRENSIVO T: ANARDI SCUOLA PRIMARIA S. MARIA DELLE GRAZIE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 - CLASSE III D IPERTESTO Il mondo della natura Non viventi Viventi animali piante funghi invertebrati vertebrati

Dettagli

Giochi e informazioni sul sentiero Gumperle

Giochi e informazioni sul sentiero Gumperle Giochi e informazioni sul sentiero Gumperle he? Lo sapevi che...? I corvidi una specie di uccelli dalle particolari qualità. Appartengono agli uccelli canori intelligenti, anche se non sanno cantare. Sanno

Dettagli

AIRONE BIANCO MAGGIORE 90x150 cm. - Migratore, svernante. AIRONE CENERINO 95x185 cm. - Migratore, svernante, nidificante.

AIRONE BIANCO MAGGIORE 90x150 cm. - Migratore, svernante. AIRONE CENERINO 95x185 cm. - Migratore, svernante, nidificante. AIRONE BIANCOMAGGIORE 90x150 cm. - Migratore, svernante. Più grande degli altri ardeidi bianchi (dimensioni del cenerino) ha un caratteristico sopracciglio verdastro AIRONE CENERINO 95x185 cm. - Migratore,

Dettagli

Il linguaggio degli animali

Il linguaggio degli animali Il linguaggio degli animali Siano che vivano da soli o in gruppi organizzati, gli animali comunicano tra loro: si scambiano informazioni per la ricerca del cibo, la conquista e la difesa del proprio territorio,

Dettagli

Un anno con Iccio Riccio

Un anno con Iccio Riccio CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE IL PICCHIO Un anno con Iccio Riccio Testi a cura di Marialuisa Campani Immagini realizzate da Laura Serri Quaderno didattico realizzato con il contributo della Regione Emilia

Dettagli

Il lupo è un mammifero appartenente alla famiglia dei canidi, come la volpe, lo sciacallo e il cane, di cui è un progenitore. Ci sono due specie di

Il lupo è un mammifero appartenente alla famiglia dei canidi, come la volpe, lo sciacallo e il cane, di cui è un progenitore. Ci sono due specie di Il lupo è un mammifero appartenente alla famiglia dei canidi, come la volpe, lo sciacallo e il cane, di cui è un progenitore. Ci sono due specie di lupo nel mondo: il lupo grigio (Canis Lupus) e il lupo

Dettagli

Le Specie. Falco pecchiaiolo (Pernis apivorus) - presente negli elenchi della Direttiva Uccelli 79/409/CE

Le Specie. Falco pecchiaiolo (Pernis apivorus) - presente negli elenchi della Direttiva Uccelli 79/409/CE Le Specie Falco pecchiaiolo (Pernis apivorus) - presente negli elenchi della Direttiva Uccelli 79/409/CE Il Falco pecchiaiolo è un rapace di media grandezza: in lunghezza raggiunge i 55 cm e la sua apertura

Dettagli

La zanzara tigre (Aedes albopictus)

La zanzara tigre (Aedes albopictus) La zanzara tigre (Aedes albopictus) Introduzione In questo capitolo saranno descritte alcune caratteristiche della zanzara tigre al fine di capire meglio: perché la si cerca e combatte come riconoscerla

Dettagli

MILLEFIORI VENETA O MILLEFIORI DI LONIGO BOZZA DI STANDARD

MILLEFIORI VENETA O MILLEFIORI DI LONIGO BOZZA DI STANDARD I GENERALITÀ Origine MILLEFIORI VENETA O MILLEFIORI DI LONIGO BOZZA DI STANDARD Razza Veneta, selezionata dall'allevatore Luca Rizzini alla fine del XX secolo a partire da esemplari di polli di tipologia

Dettagli

Fauna montana di probabile incontro nelle escursioni primaverili e relazione con le genti che vivono in montagna.

Fauna montana di probabile incontro nelle escursioni primaverili e relazione con le genti che vivono in montagna. Fauna montana di probabile incontro nelle escursioni primaverili e relazione con le genti che vivono in montagna. Durante le escursioni primaverili inserite nel programma del corso, potrà succedere di

Dettagli

ROSPO SMERALDINO Bufo viridis. Classe: Anfibi

ROSPO SMERALDINO Bufo viridis. Classe: Anfibi \ 1 INDICE Rospo Smeraldino p.3 Raganella p.4 Rana Verde Minore p.5 Ramarro p.6 Lucertola Muraiola p.7 Biacco p.8 Biscia dal Collare p.9 Riccio p.10 Talpa Europea p.11 Toporagno Comune p.12 Pipistrello

Dettagli

Base di lavoro. Idea principale

Base di lavoro. Idea principale Base di lavoro Idea principale «Gli esseri viventi vivono in relazione tra loro e con l ambiente che li ospita, all interno di particolari ecosistemi dotati di un equilibrio ben preciso. Tutti gli organismi

Dettagli

Progetto. Centro Servizi Amministrativi di Vicenza. Anno Scolastico 2005/2006

Progetto. Centro Servizi Amministrativi di Vicenza. Anno Scolastico 2005/2006 Progetto "Osservatorio sui nuovi modelli organizzativi della didattica in scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado ad alto tasso di immigrazione" Centro Servizi Amministrativi di Vicenza Anno

Dettagli

Il cinghiale specie cacciabile per corretta gestione

Il cinghiale specie cacciabile per corretta gestione Il cinghiale specie cacciabile per corretta gestione CINGHIALE Prime segnalazioni nel 1919; forte espansione dalla metà degli anni 60 Tre sottospecie: Centroeuropeo (Sus scrofa scrofa), di dimensioni maggiori;

Dettagli

CINGHIALE Cinghiale (Sus scrofa)

CINGHIALE  Cinghiale (Sus scrofa) COMITATO ROBIN HOOD FAUNA DEI PARCHI E RISERVE DI ROMA NORD GUIDA FACILE AL RICONOSCIMENTO Presentazione La guida è stata realizzata allo scopo di consentire con facilità il riconoscimento della fauna

Dettagli

Il Progetto di reintroduzione dell Avvoltoio Grifone nel Parco dei Nebrodi. Chi è il Grifone

Il Progetto di reintroduzione dell Avvoltoio Grifone nel Parco dei Nebrodi. Chi è il Grifone Il Progetto di reintroduzione dell Avvoltoio Grifone nel Parco dei Nebrodi Il progetto di reintroduzione del Grifone realizzato dall Ente Parco dei Nebrodi ha dato i suoi risultati; una colonia di circa

Dettagli

Gli uccelli: modello di evoluzione della vita

Gli uccelli: modello di evoluzione della vita Gli uccelli: modello di evoluzione della vita Il volo è il loro grande vantaggio; è stata difatti l innovazione evolutiva che ha permesso agli uccelli di occupare ambienti inaccessibili e nicchie non fruibili

Dettagli

LA DIVERSITÀ BIOLOGICA

LA DIVERSITÀ BIOLOGICA LA DIVERSITÀ BIOLOGICA Partiamo da noi Cosa conosco di questo argomento? Cosa si intende con biodiversità? Ma quante sono le specie viventi sul pianeta? ancora domande Come mai esistono tante diverse specie

Dettagli

Volpe polare. Dossier di presentazione. WWF Svizzera. P. Indipendenza 6 Tel.: +41 (0)91 820 60 00. 6501 Bellinzona www.pandaclub.

Volpe polare. Dossier di presentazione. WWF Svizzera. P. Indipendenza 6 Tel.: +41 (0)91 820 60 00. 6501 Bellinzona www.pandaclub. WWF Svizzera P. Indipendenza 6 Tel.: +41 (0)91 820 60 00 Casella postale pandaclub@wwf.ch 6501 Bellinzona www.pandaclub.ch Volpe polare Dossier di presentazione Klein & Hubert / WWF Scheda Dimensioni:

Dettagli

Associazione Lombarda Avicoltori www.ala-avicoltori.it info@ala-avicoltori.it MOROSETA

Associazione Lombarda Avicoltori www.ala-avicoltori.it info@ala-avicoltori.it MOROSETA MOROSETA I GENERALITA Origine: Asia dell'est, probabilmente la Cina. Per alcuni ricercatori è stata selezionata in Giappone, secondo altri è originaria dell' Africa del Sud. Nei trattati letterari è menzionata

Dettagli

I segreti dell ornitologo: forme e colori delle penne

I segreti dell ornitologo: forme e colori delle penne Tocca con mano SCHEDA INSEGNANTE I segreti dell ornitologo: forme e colori delle penne EMPIRICA officina di scienze ed arte I ragazzi osservano e toccano penne e piume di varie specie di uccelli, guidati

Dettagli

Fulvo di Borgogna (direttive d allevamento svizzere)

Fulvo di Borgogna (direttive d allevamento svizzere) Fulvo di Borgogna (direttive d allevamento svizzere) Redatto da: Urban Hamann Storia della razzahte Nascita relativamente sconosciuta Conigli selvatici giallo rossi furono incrociati con diverse razze

Dettagli

UNA PASSEGGIATA ALL OASI

UNA PASSEGGIATA ALL OASI UNA PASSEGGIATA ALL OASI Cartina illustrativa dell Oasi Ingresso 1. INGRESSO Note storiche L oasi prende il nome dalle buche, le Foppe in dialetto milanese, create dalle attività di estrazione dell argilla

Dettagli

,, GL QR GL VD V X D UL U Visita alla mostra

,, GL QR GL VD V X D UL U Visita alla mostra Visita alla mostra Prima di cominciare Queste diapositive raccolgono, come in un diario, le impressioni di noi bambini di fronte alle riproduzioni dei dinosauri ammirate durante la visita. In ogni pagina

Dettagli

Seconda tappa: Animali: maschi e femmine a confronto. Obiettivi

Seconda tappa: Animali: maschi e femmine a confronto. Obiettivi PROGETTO IBIDeM Anno Scolastico 2011/2012 I.C: G.Bertesi di Soresina Scuola Primaria Statale Plesso di Soresina Classe 2 B Area disciplinare : Scienze Seconda tappa: Animali: maschi e femmine a confronto

Dettagli

EDUCAZIONE AMBIENTALE 9ª edizione 10 11 Settembre Villa Demidoff

EDUCAZIONE AMBIENTALE 9ª edizione 10 11 Settembre Villa Demidoff EDUCAZIONE AMBIENTALE 9ª edizione 10 11 Settembre Villa Demidoff POF 2014-2015 PROGETTAZIONE CLASSI IV A-B-C-E-F ISTITUTO COMPRENSIVO SCARPERIA-SAN PIERO INSEGNANTI COINVOLTI : BRUNETTI-GANGONI (IV A )

Dettagli

Parco del Beigua RETE NATURA 2000 IN LIGURIA GLI UCCELLI E GLI ADATTAMENTI

Parco del Beigua RETE NATURA 2000 IN LIGURIA GLI UCCELLI E GLI ADATTAMENTI Parco del Beigua RETE NATURA 2000 IN LIGURIA GLI UCCELLI E GLI ADATTAMENTI GLI UCCELLI E GLI ADATTAMENTI ENTE PARCO DEL BEIGUA Via G.Marconi, 165-16011 Arenzano (GE) tel. 010.8590300 - fax 010.8590064

Dettagli

La fauna. selvatica della Valle Camonica SONDRIO. Cenni alle specie autoctone ed alloctone. Breno, 6 marzo 2013

La fauna. selvatica della Valle Camonica SONDRIO. Cenni alle specie autoctone ed alloctone. Breno, 6 marzo 2013 La fauna SONDRIO Breno, 6 marzo 2013 selvatica della Valle Camonica Cenni alle specie autoctone ed alloctone Anna Maria Bonettini - Parco dell Adamello Foto Gianfranco Scieghi, Mauro Speziari, Massimo

Dettagli

Elementi di etologia delle specie e di ecologia del territorio per il riconoscimento e trattamento delle specie

Elementi di etologia delle specie e di ecologia del territorio per il riconoscimento e trattamento delle specie Elementi di etologia delle specie e di ecologia del territorio per il riconoscimento e trattamento delle specie Imbalsamazione Molte specie animali sono state pesantemente colpite per la moda dell'imbalsamazione

Dettagli

CENTRO RECUPERO AVIFAUNA SELVATICA DÌ TRENTO Provincia Autonoma di Trento - Servizio Foreste e Fauna. LIPU. Lega Italiana Protezione Uccelli.

CENTRO RECUPERO AVIFAUNA SELVATICA DÌ TRENTO Provincia Autonoma di Trento - Servizio Foreste e Fauna. LIPU. Lega Italiana Protezione Uccelli. CENTRO RECUPERO AVIFAUNA SELVATICA DÌ TRENTO Provincia Autonoma di Trento - Servizio Foreste e Fauna. LIPU. Lega Italiana Protezione Uccelli. CENTRO RECUPERO AVIFAUNA SELVATICA DI SAN ROCCO (TN) RELAZIONE

Dettagli

SINURBIZZAZIONE UN NUOVO FENOMENO NEL MONDO DELLA FAUNA Prof. Maciej LUNIAK (Museum & Institute of Zoology Warszawa, Poland)

SINURBIZZAZIONE UN NUOVO FENOMENO NEL MONDO DELLA FAUNA Prof. Maciej LUNIAK (Museum & Institute of Zoology Warszawa, Poland) SINURBIZZAZIONE UN NUOVO FENOMENO NEL MONDO DELLA FAUNA Prof. Maciej LUNIAK (Museum & Institute of Zoology Warszawa, Poland) Per trattare l'argomento occorre una definizione precisa di tre termini, in

Dettagli

Album visita all acquario di Genova

Album visita all acquario di Genova Album visita all acquario di Genova Classe 3 B-D A.S. 2006/2007 La vasca degli squali SQUALO TORO Carcharias taurus Lo squalo toro è uno squalo grande e massiccio (supera i 3 metri di lunghezza), dall

Dettagli

Coordinamento e supervisione: Michela Ingaramo e Vincenzo Rizzi. Testi: Michela Ingaramo. Disegni: Marco e Federica Rizzi

Coordinamento e supervisione: Michela Ingaramo e Vincenzo Rizzi. Testi: Michela Ingaramo. Disegni: Marco e Federica Rizzi Coordinamento e supervisione: Michela Ingaramo e Vincenzo Rizzi Testi: Michela Ingaramo Disegni: Marco e Federica Rizzi Foto: Matteo Caldarella, Michele Mendi, Vincenzo Rizzi Impaginazione grafica: Sinkronia

Dettagli

Nei boschi. con il contributo di

Nei boschi. con il contributo di Ma dove sono gli animali? Nei boschi con il contributo di Ma dove sono gli animali? Nei boschi 2 NOME: Allocco - Strix aluco Foto Claudio Crespi Che cosa è È un rapace notturno e appartiene alla famiglia

Dettagli

L AQUILA REALE LA REGINA DELLA MONTAGNA

L AQUILA REALE LA REGINA DELLA MONTAGNA L AQUILA REALE LA REGINA DELLA MONTAGNA Da sempre simbolo della montagna italiana, l Aquila reale evoca in tutti noi un senso di forza e fierezza che la rendono affascinante e temibile. In realtà è una

Dettagli

Il rospo smeraldino, Bufo viridis. CITTÀ di GRUGLIASCO. Assessorato all Ambiente

Il rospo smeraldino, Bufo viridis. CITTÀ di GRUGLIASCO. Assessorato all Ambiente CITTÀ di GRUGLIASCO Assessorato all Ambiente Redazione: Settore Sviluppo Compatibile. Area Tutela e Valorizzazione dell Ambiente. In collaborazione con il Dipartimento di Biologia Animale e dell Uomo della

Dettagli

PERCHE GLI ANIMALI MIGRANO? OBIETTIVO SOPRAVVIVERE!!

PERCHE GLI ANIMALI MIGRANO? OBIETTIVO SOPRAVVIVERE!! Le migrazioni sono spostamenti che gli animali compiono in modo regolare, periodico (stagionale), lungo rotte ben precise (ed in genere ripetute), e che coprono distanze anche molto grandi, ma che, poi,

Dettagli

ANIMALI DEL BOSCO DEI DOSSI. I.I.S. G. Cantoni Treviglio (BG) IV A IV E a.s. 2012-2013

ANIMALI DEL BOSCO DEI DOSSI. I.I.S. G. Cantoni Treviglio (BG) IV A IV E a.s. 2012-2013 ANIMALI DEL BOSCO DEI DOSSI I.I.S. G. Cantoni Treviglio (BG) IV A IV E a.s. 2012-2013 Tutti gli animali presi in esame sono stati sentiti o avvistati nel Bosco dei Dossi e nelle zone limitrofe durante

Dettagli

I vertebrati: Mammiferi

I vertebrati: Mammiferi Conoscere gli animali Nella Terra e nello spazio Balena I vertebrati: Mammiferi Una balena adulta può essere lunga da 11 a 18 m e pesare da 30 a 80 tonnellate, un neonato può arrivare a 6 m di lunghezza

Dettagli

La Processionaria del Pino

La Processionaria del Pino La Processionaria del Pino Thaumetopoea pityocampa www.gruppoindaco.com Thaumetopoea pityocampa (Den. et Schiff.) Lepidoptera, Fam. Thaumetopoeidae Cos'è la Processionaria o a del pino La Processionaria

Dettagli

Comunicazione animale

Comunicazione animale Comunicazione animale Ci sono alcuni comportamenti con cui gli animali inviano un messaggio ai loro simili come facciamo noi quando, per farci capire, usiamo gesti o parole. Anche per gli animali è di

Dettagli

Il Picchio nero Dryocopus martius

Il Picchio nero Dryocopus martius Gli animali della Riserva forestale dell Onsernone Il Picchio nero Dryocopus martius Il Picchio nero è il guardiano della foresta naturale matura. La sua presenza tiene sotto controllo le invasioni degli

Dettagli

Testo informativo: «La balenottera azzurra». Lavoro collettivo realizzato dagli alunni di 4^ B con l utilizzo della LIM. Sono state lette le

Testo informativo: «La balenottera azzurra». Lavoro collettivo realizzato dagli alunni di 4^ B con l utilizzo della LIM. Sono state lette le Testo informativo: «La balenottera azzurra». Lavoro collettivo realizzato dagli alunni di 4^ B con l utilizzo della LIM. Sono state lette le informazioni a disposizione. Sono state selezionate quelle più

Dettagli

I tassi innamorati. Scuola Primaria di Vezzano classe prima - anno scolastico 2008/09

I tassi innamorati. Scuola Primaria di Vezzano classe prima - anno scolastico 2008/09 I tassi innamorati Scuola Primaria di Vezzano classe prima - anno scolastico 2008/09 In collaborazione con Comune di Vezzano e Consorzio Vigilanza Boschiva della Valle dei Laghi Due tassi, un maschio e

Dettagli

Airone rosso Ape domestica Aquila reale Biancone

Airone rosso Ape domestica Aquila reale Biancone Airone rosso Gli aironi rossi sono abituati a vivere tutti insieme in uno stesso luogo che si chiama Garzaia ; una specie di condominio dove possono abitare anche qualche migliaio di famiglie. L airone

Dettagli

I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE

I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE 1 I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE Nella fascia tropicale ci sono tre paesaggi: la foresta pluviale, la savana, il deserto. ZONA VICINO ALL EQUATORE FORESTA PLUVIALE Clima: le temperature sono

Dettagli

Il lupo. Scritto da Gianluca Paoni

Il lupo. Scritto da Gianluca Paoni Il lupo (Canis lupus, Linnaeus 1758) è un mammifero placentato appartenente alla famiglia dei Canidi, ordine sistematico dei Carnivori. Le dimensioni del lupo variano a seconda della sottospecie, ma generalmente

Dettagli

CATENE ALIMENTARI E RETI ALIMENTARI

CATENE ALIMENTARI E RETI ALIMENTARI CATENE ALIMENTARI E RETI ALIMENTARI Nella biologia, lo studio degli esseri viventi, è molto importante sapere chi mangia che cosa. Questa informazione serve per capire che tutti gli esseri viventi sono

Dettagli

a) Pavoncella. b) Tordo bottaccio. c) Canapiglia. a) Beccaccia. b) Pittima reale. c) Cornacchia grigia. c) Sedentario. a) No, mai.

a) Pavoncella. b) Tordo bottaccio. c) Canapiglia. a) Beccaccia. b) Pittima reale. c) Cornacchia grigia. c) Sedentario. a) No, mai. 331) Quale particolare della colorazione del piumaggio permette di distinguere un tordo bottaccio, cacciabile, da una tordela, specie protetta? a) La colorazione della testa: bruna nel tordo bottaccio

Dettagli

RELAZIONE DEL C. P. G.E.V.. DI PC. sulla. nel COMUNE DI SARMATO

RELAZIONE DEL C. P. G.E.V.. DI PC. sulla. nel COMUNE DI SARMATO Sede: c/o Amministrazione Provinciale di Piacenza Via G. Garibaldi, 50 29100 Piacenza RELAZIONE DEL C. P. G.E.V.. DI PC sulla Fauna nel COMUNE DI SARMATO Luglio Ottobre 2006 A cura di A DIFESA DELL AMBIENTE:

Dettagli

Progetto A SCUOLA NEI PARCHI GUARDIANI DELLA NATURA

Progetto A SCUOLA NEI PARCHI GUARDIANI DELLA NATURA Progetto 6 Istituto Comprensivo Bruno Ciari di Padova A SCUOLA NEI PARCHI GUARDIANI DELLA NATURA Classi 2 A-2 B 2 B Scuola primaria Rodari ESPLORATORI PER UN GIORNO 15 aprile 2014 Casa Marina Parco Regionale

Dettagli

1. Guarda i disegni e completa il testo con gli animali della lista. cani - uccelli - gatti - pappagallo - pesci - rane - scimmie - tartarughe - topi

1. Guarda i disegni e completa il testo con gli animali della lista. cani - uccelli - gatti - pappagallo - pesci - rane - scimmie - tartarughe - topi 1. Guarda i disegni e completa il testo con gli animali della lista. cani - uccelli - gatti - pappagallo - pesci - rane - scimmie - tartarughe - topi domestici al seguito È possibile portare al proprio

Dettagli

UNITA N 8 parte seconda I BIOMI

UNITA N 8 parte seconda I BIOMI UNITA N 8 parte seconda I BIOMI LA TAIGA E LA TUNDRA Al di sopra dei 50-60 gradi di latitudine si estendono gli ambienti freddi e glaciali, caratterizzati da temperature particolarmente basse. Il sole,

Dettagli

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare I DINOSAURI

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare I DINOSAURI Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare Disciplina: Livello: A2 B1 I DINOSAURI Gruppo 11 Autori: Cabianca Maria Francesca, Ferrara Chiara, Santagiuliana Manuela, Slaviero Stefano. Destinatari:

Dettagli

Atlante delle specie faunistiche indicatrici di qualità ambientale nel territorio della Provincia di Milano

Atlante delle specie faunistiche indicatrici di qualità ambientale nel territorio della Provincia di Milano UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA ANIMALE Atlante delle specie faunistiche indicatrici di qualità ambientale nel territorio della Provincia di Milano A cura di: Dott. Alberto Meriggi

Dettagli

La popolazione. Oggetti di studio dell Ecologia LIVELLI DI ORGANIZZA ZIONE DELLA MATERIA ECOSISTEMA COMUNITA POPOLAZIONE INDIVIDUO ORGANO TESSUTO

La popolazione. Oggetti di studio dell Ecologia LIVELLI DI ORGANIZZA ZIONE DELLA MATERIA ECOSISTEMA COMUNITA POPOLAZIONE INDIVIDUO ORGANO TESSUTO 1 La popolazione Oggetti di studio dell Ecologia LIVELLI DI ORGANIZZA ZIONE DELLA MATERIA ECOSISTEMA COMUNITA POPOLAZIONE INDIVIDUO ORGANO TESSUTO CELLULA 2 Popolazione Insieme degli individui di una stessa

Dettagli

Unità di Apprendimento ideata da Sabrina Ercolani nell'ambito dell'attività per l'integrazione.

Unità di Apprendimento ideata da Sabrina Ercolani nell'ambito dell'attività per l'integrazione. Unità di Apprendimento ideata da Sabrina Ercolani nell'ambito dell'attività per l'integrazione. Destinatario: alunno con deficit cognitivo di grado lieve e sindrome ipercinetica da danno cerebrale lieve

Dettagli

CACCIA ALLA SPECIE VOLPE (Vulpes vulpes)

CACCIA ALLA SPECIE VOLPE (Vulpes vulpes) dal 02/01/2016 al 31/01/2016 1 CACCIA ALLA SPECIE VOLPE (Vulpes vulpes) Premesso che : 1. La caccia alla Volpe è consentita dal 20 di Settembre 2015 al 30 Dicembre 2015, così come stabilito dal Calendario

Dettagli

il calendario del Parco delle Orobie Bergamasche

il calendario del Parco delle Orobie Bergamasche il calendario del Parco delle Orobie Bergamasche GALLO FORCELLO - disegno: Stefano Torriani SALUTO DEL PRESIDENTE L iniziativa di predisporre un Calendario è forse lontana dagli scopi che un Parco, come

Dettagli

ocom.it Dove scorre l energia, scorre la vita. La rete di Terna e la biodiversità. www.terna.it Armonia e consapevolezza dell ambiente.

ocom.it Dove scorre l energia, scorre la vita. La rete di Terna e la biodiversità. www.terna.it Armonia e consapevolezza dell ambiente. Dove scorre l energia, scorre la vita. ocom.it La rete di Terna e la biodiversità. www.terna.it Armonia e consapevolezza dell ambiente. Le linee ad alta tensione possono talvolta accogliere la biodiversità:

Dettagli

UN GIORNO IN RIVA ALLO STAGNO

UN GIORNO IN RIVA ALLO STAGNO Classe terza Caspoggio UN GIORNO IN RIVA ALLO STAGNO LO ZIO DI MARCO E SARA È UN FOTOGRAFO NATURALISTA E DEVE PREPARARE UN SERVIZIO FOTOGRAFICO SULLO STAGNO PER UNA RIVISTA CHE SI OCCUPA DI NATURA. LO

Dettagli

Cicogna bianca (Ciconia ciconia; Linnaeus, 1758)

Cicogna bianca (Ciconia ciconia; Linnaeus, 1758) Cicogna bianca (Ciconia ciconia; Linnaeus, 1758) Classe: Uccelli Ordine: Ciconiformi Famiglia: Ciconidi Genere: Ciconia Specie: ciconia NOMENCLATURA: Francese: Cicogne blanche Inglese: White Stork Italiano:

Dettagli

L Avifauna dell Orto Botanico di Brera

L Avifauna dell Orto Botanico di Brera L Avifauna dell Orto Botanico di Brera 1 Censimento dell Avifauna presente all Orto Botanico Braidense, Milano 7 Novembre 1997 Ottobre 1998 a cura di ANTONIO PERUZ Una coppia di Cinciallegra Parus major

Dettagli

Mosorrofa Primaria A.S. 2013/2014

Mosorrofa Primaria A.S. 2013/2014 Mosorrofa Primaria A.S. 2013/2014 Alla Scoperta delle tartarughe marine Classi IV - V Le caratteristiche fisiche Tutto il corpo è protetto da una corazza e lo scudo dorsale, leggermente a forma di cuore,

Dettagli

Comune di Bardonecchia. Comune di Cesana T. se. Comune di Chiomonte. Comune di Claviere. Comune di Exilles. Comune di Giaglione.

Comune di Bardonecchia. Comune di Cesana T. se. Comune di Chiomonte. Comune di Claviere. Comune di Exilles. Comune di Giaglione. Comune di Bardonecchia Comune di Cesana T. se Comune di Chiomonte Comune di Claviere Comune di Exilles Comune di Giaglione Comune di Gravere Comune di Oulx Comune di Salbertrand Comune di Sauze d Oulx

Dettagli

Grazie al contributo di. Ente capofila. Graphic by in2design.it

Grazie al contributo di. Ente capofila. Graphic by in2design.it Grazie al contributo di Ente capofila Graphic by in2design.it 1 2 I PARCHI E LE AREE PROTETTE Cos è un PARCO? IL RITORNO DEI GRANDI CARNIVORI SULLE ALPI Spesso si associa questo termine ai giardini, agli

Dettagli

Escursione: Val Campo di Dentro Rif. Tre Scarperi mt. 1626

Escursione: Val Campo di Dentro Rif. Tre Scarperi mt. 1626 Tutto l anno, d inverno anche con le Ciaspole Escursione: Val Campo di Dentro Rif. Tre Scarperi mt. 1626 INFORMAZIONI SUL PERCORSO, SUI TEMPI SUI DISLIVELLI Partenza: Fermata Val Campo di Dentro in vicinanza

Dettagli

SPECIE ANIMALI NOCIVE : EVOLUZIONE DI UN CONCETTO TRA ZOOLOGIA E GIURISPRUDENZA

SPECIE ANIMALI NOCIVE : EVOLUZIONE DI UN CONCETTO TRA ZOOLOGIA E GIURISPRUDENZA SPECIE ANIMALI NOCIVE : EVOLUZIONE DI UN CONCETTO TRA ZOOLOGIA E GIURISPRUDENZA Dott. Fabio Dall Osso Medico Veterinario e Dottore in Produzioni Animali e Controllo della Fauna Selvatica DEFINIAMO IL TERMINE

Dettagli

Analizziamo in tabella le peculiarità dei mammiferi.

Analizziamo in tabella le peculiarità dei mammiferi. IL CENOZOICO Brevi suggerimenti didattici. La vita recente Iniziamo il percorso visualizzando la linea del tempo delle ere studiate aggiungendo l era cenozoica. Il nome Cenozoico viene dalla lingua greca.

Dettagli

Uccelli della valle del fiume Toscolano

Uccelli della valle del fiume Toscolano Uccelli della valle del fiume Toscolano Rassegna delle specie più significative dal punto di vista ecologico Relatore: GABRIELE PIOTTI* *Membro del CFB (Coordinamento Faunistico Benacense) e del GRA (Gruppo

Dettagli

1. ALCEDO ATTHIS (MARTIN PESCATORE) 1.1. Distribuzione. 1.2. Sistematica ed identificazione. 1.3. Habitat, ecologia e biologia

1. ALCEDO ATTHIS (MARTIN PESCATORE) 1.1. Distribuzione. 1.2. Sistematica ed identificazione. 1.3. Habitat, ecologia e biologia 1. ALCEDO ATTHIS (MARTIN PESCATORE) Coraciformes Alcedinidae 1.1. Distribuzione Vive in Europa, Asia, Africa del Nord, Indonesia e Nuova Guinea. In Italia è parzialmente sedentario e nidificante. 1.2.

Dettagli

Anfibi. Pesci VERTEBRATI. Rettili. Mammiferi. Uccelli

Anfibi. Pesci VERTEBRATI. Rettili. Mammiferi. Uccelli Pesci Anfibi VERTEBRATI Mammiferi Rettili Uccelli Cordati Primi vertebrati sono apparsi 450 milioni di anni fa. Pikaia: è un cordato, l antenato dei vertebrati Cordati Cordati: animali un organo di sostegno

Dettagli

IL REGNO DEGLI ANIMALI

IL REGNO DEGLI ANIMALI STITUTO COMPRENSIVO COMPLETO STATALE DI MALEO SCUOLA PRIMARIA DI MALEO CLASSE 5^B DOCENTE: RAFFAELLA CECCONI IL REGNO DEGLI ANIMALI l regno animale è costituito da circa 1 milione e mezzo di specie viventi,

Dettagli

PICCOLI ANIMALI SELVATICI IN DIFFICOLTA L ATTIVITA DI RECUPERO DELLA LEGA PER L ABOLIZIONE DELLA CACCIA

PICCOLI ANIMALI SELVATICI IN DIFFICOLTA L ATTIVITA DI RECUPERO DELLA LEGA PER L ABOLIZIONE DELLA CACCIA PICCOLI ANIMALI SELVATICI IN DIFFICOLTA L ATTIVITA DI RECUPERO DELLA LEGA PER L ABOLIZIONE DELLA CACCIA Cosa si intende per recupero Un animale selvatico in città può trovarsi in pericolo, perché caduto

Dettagli

uccelli Ichthyaetus audouinii (Payraudeau 1826) regno animale fam. Laridae sinonimo Larus audouinii ( Payraudeau 1826)

uccelli Ichthyaetus audouinii (Payraudeau 1826) regno animale fam. Laridae sinonimo Larus audouinii ( Payraudeau 1826) uccelli Ichthyaetus audouinii (Payraudeau 1826) sinonimo Larus audouinii ( Payraudeau 1826) regno animale fam. Laridae Fonte immagini Sub Rimini Gian Neri -www.biologiamarina.org Questo bel gabbiano, chiamato

Dettagli

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare I DINOSAURI

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare I DINOSAURI Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare Disciplina: Storia Livello: A2 B1 I DINOSAURI Gruppo 11 Autori: Cabianca Maria Francesca, Ferrara Chiara, Santagiuliana Manuela, Slaviero Stefano. Destinatari:

Dettagli

Bruno Pistoni consulente enogastronomico

Bruno Pistoni consulente enogastronomico SELVAGGINA E CACCIAGIONE Molti usano l uno o l altro sostantivo come se si trattasse di sinonimi; invece con la parola cacciagione si intendono gli animali selvatici commestibili da pelo ; con selvaggina

Dettagli

Attività di Educazione Ambientale per le SCUOLE DELL INFANZIA

Attività di Educazione Ambientale per le SCUOLE DELL INFANZIA Attività di Educazione Ambientale per le SCUOLE DELL INFANZIA PRECISAZIONI: I percorsi sono consigliati per tutte le classi: varierà la specificità ed il grado di approfondimento del programma. La maggior

Dettagli

Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE

Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE L'Altopiano del Cansiglio si è formato dalla spinta del continente afri-cano verso quello europeo formando delle pieghe come la montagna dell Alpago, che si vede sullo

Dettagli

I risultati del progetto

I risultati del progetto CENTRO CICOGNA BIANCA DI GOITO (MANTOVA) - PARCO DEL MINCIO I risultati del progetto Nel 1990 si osserva nel territorio del Parco del Mincio un tentativo di nidificazione, il primo storicamente noto, a

Dettagli

Masai Mara. foto di Lucia Congregati. di Simone Meniconi

Masai Mara. foto di Lucia Congregati. di Simone Meniconi 18 foto di Lucia Congregati di Simone Meniconi La National Reserve si trova a circa 250 chilometri da Nairobi in direzione ovest al confine con la Tanzania. Ha una superficie di quasi 1600 chilometri quadrati

Dettagli

Tema 1 Uccelli d acqua

Tema 1 Uccelli d acqua Tema 1 Uccelli d acqua Il primo capitolo del nostro corso è dedicato alle specie di uccelli che vivono principalmente nell acqua, sull acqua o vicino all acqua. Non possiamo tuttavia parlare in generale

Dettagli

Birdwatching in città

Birdwatching in città Birdwatching in città Cinciarella alla mangiatoia nel Giardino Ducale Consigli per osservare e conoscere i clandestini in città, gli uccelli selvatici che si sono adattati a vivere accanto alle nostre

Dettagli

MA COME VIVE UN APE E QUALI SONO I SUOI COMPITI?

MA COME VIVE UN APE E QUALI SONO I SUOI COMPITI? MA COME VIVE UN APE E QUALI SONO I SUOI COMPITI? LE API VOLANDO DA UN FIORE ALL ALTRO RACCOLGONO IL NETTARE PRODOTTO DAI FIORI E LO UTILIZZANO PER FARE IL MIELE CHE SARA UNA PREZIOSA SCORTA DI CIBO PER

Dettagli

PROPOSTE DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CULTURA ECOLOGICA

PROPOSTE DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CULTURA ECOLOGICA SEZIONE DI ASTI SETTORE EDUCAZIONE AMBIENTALE PROPOSTE DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CULTURA ECOLOGICA Provincia di Alessandria Provincia di Asti Comune di Asti UNA PENNA PER AMICO Ormai da diversi anni la

Dettagli