Premessa Le attività e gli altri attori del mondo del Risparmio Gestito La recente normativa e gli orientamenti post manovra...

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Premessa... 1. Le attività e gli altri attori del mondo del Risparmio Gestito... 2. La recente normativa e gli orientamenti post manovra..."

Transcript

1 Il Risparmio Gestito in Italia Roma, Settembre 2011 Documento strettamente riservato e confidenziale

2 Indice Premessa Le attività e gli altri attori del mondo del Risparmio Gestito La recente normativa e gli orientamenti post manovra I dati del mercato del Risparmio Gestito... Pag. 3 Pag. 5 Pag. 11 Pag Gli operatori del mercato del Risparmio Gestito... Pag. 24

3 Premessa Con il termine di risparmio gestito si fa riferimento alle attività di: gestione professionale del risparmio operate dai fondi comuni di investimento mobiliare e dalle SICAV; gestione di patrimoni mobiliari individuali effettuata da banche e da società d intermediazione mobiliare (SIM); di investimento per conto dei risparmiatori operate dai fondi pensione e dalle compagnie di assicurazione nell ambito della previdenza complementare. Si individuano due forme di risparmio gestito: 1. Forme di risparmio gestito individuali riguardano l attività di gestione di patrimoni mobiliari individuali fatte dalle banche o dalle società di intermediazione mobiliare (SIM); 2. Forme di risparmio gestito collettive che includono le gestioni operate dai fondi comuni di investimento mobiliare e dll dalle SICAV. I prodotti del risparmio gestito hanno saputo conquistare la preferenza dei risparmiatori italiani, portando il settore ai primi posti in Europa, con un patrimonio complessivo che è pari al 53% del PIL nazionale. 3

4 Premessa Il mercato nazionale riunisce oggi operatori nazionali ed esteri, che sotto il controllo dell autorità di vigilanza offrono i servizi ad una clientela di oltre 10 milioni di sottoscrittori e gestiscono complessivamente un patrimonio di oltre miliardi di euro. Lo studio condotto da Methorios Capital sulla base dei dati pubblicamente disponibili e recuperati attraverso la consultazione di documenti prodotti dalle diverse associazioni di categoria (Assogestioni, Assonova, Assoconsulenza, ecc), si articola nelle seguenti sezioni: 1. nella prima sezione si dà una descrizione dei principali attori del settore (SGR, altri intermediari e autorità di vigilanza); 2. nella seconda sezione si procede ad un analisi dei dati di mercato; 3. nella terza sezione si analizzano i dati relativi ai principali operatori del settore (sia della gestione collettiva che della gestione di portafogli). 4

5 1. Le attività e gli attori del mondo del Risparmio Gestito 5

6 Gestione collettiva effettuata dai Fondi Comuni di Investimento Il fondo comune di investimento è un organismo che, mediante la sottoscrizione di apposite quote di partecipazione, raccoglie risorse finanziarie presso i risparmiatori al fine di gestirle in modo collettivo attraverso il loro investimento in valori mobiliari i oaltri beni. A seconda della modalità di funzionamento o della struttura, del tipo di bene oggetto dell investimento collettivo, dell appartenenza o meno dei potenziali sottoscrittori a specifiche categorie, si possono distinguere diverse tipologie di fondi comuni di investimento (per esempio mobiliari aperti, mobiliari chiusi, immobiliari chiusi, fondi speculativi, fondi di fondi e fondi riservati). Un fondo comune di investimento per svolgere la propria attività necessita di altri 3 soggetti ognuno dei quali dotato di specifiche competenze: società di gestione del risparmio che ha come scopo esclusivo quello di gestire il capitale del fondo nel modo più efficiente. Per maggiori dettagli si veda la slide seguente; banca depositaria a cui viene affidata la custodia del patrimonio del fondo e che svolge anche attività di controllo sulla legittimità e correttezza dell operato della società di gestione; SIM di distribuzione che provvedono alla vendita delle quote dei fondi di investimento ai sottoscrittori. È comunque possibile per l investitorei sottoscrivere direttamente quote dlf del fondo direttamente presso la società di gestione (senza ricorrere ai promotori finanziari e alle banche). 6

7 SGR Le Società di Gestione del Risparmio Il TUF riserva la prestazione del servizio di gestione collettiva del risparmio alle SGR e alle SICAV. Le SGR, inoltre, possono prestare il servizio di gestione di portafogli e il servizio di consulenza in materia di investimenti, istituire e gestire fondi pensione, svolgere le attività connesse o strumentali stabilite dalla Banca d Italia sentita la Consob nonché prestare i servizi di custodia e amministrazione di strumenti finanziari (limitatamente alle quote di OICR di propria istituzione) e commercializzare quote di OICR di terzi. Banca d Italia sentita Consob, rilascia l autorizzazione alle SGR per l esercizio del servizio di gestione collettiva del risparmio e dei servizi di gestione di portafogli e di consulenza in materia di investimenti. Ai fini del rilascio dell autorizzazione, la SGR deve disporre di un ammontare di capitale sociale minimo iniziale, interamente versato, di almeno 1 milione di euro. Nel caso in cui il capitale sociale minimo iniziale comprenda anche conferimenti in natura, questi ultimi non possono eccedere i 7/10 dell ammontare complessivo del capitale. Possono essere costituite SGR con capitale sociale minimo almeno pari a quello richiesto dal codice civile per la costituzione delle società per azioni qualora vengano rispettate determinate condizioni previste nel Regolamento Banca d Italia. Le SGR autorizzate sono iscritte in apposito albo tenuto dalla Banca d Italia. 7

8 Altri intermediari Le SICAV Le Società di Investimento a Capitale Variabile sono società per azioni che hanno come oggetto esclusivo di attività l investimento collettivo delle proprie risorse, raccolte attraverso il collocamento al pubblico delle azioni della società stessa. Questi intermediari possono svolgere anche le attività connesse e strumentali indicate dalla Banca d Italia, come le SGR, e solo a queste ultime possono delegare la gestione del proprio patrimonio. Ai fini del rilascio dell autorizzazione, l ammontare del capitale sociale minimo iniziale, interamente versato, deve essere pari ad almeno 1 milione di euro. Non sono ammessi conferimenti in natura diversi dal conferimento di strumenti finanziari oggetto di investimento della SICAV. Le SICAV autorizzate in Italia sono iscritte in apposito albo tenuto da Banca d Italia. 8

9 Altri intermediari Le Banche e le Imprese di Assicurazione Gli istituti di credito possono raccogliere risorse finanziarie dai risparmiatori sia in maniera diretta (attraverso conti bancari, certificati di deposito, ecc.) sia indiretta, attraverso il collocamento di prodotti di risparmio gestito tra cui OICR e gestioni patrimoniali. Le banche possono, inoltre, offrire servizi e attività di investimento al pubblico e al mercato, come negoziazione per conto proprio o per conto terzi, collocamento, gestione individuale di portafogli e consulenza in materia di investimenti. Trattasi delle così dette gestioni patrimoniali mobiliari individuali che consentono di investire le disponibilità finanziarie del risparmiatore in tioli azionari, obbligazionari, in quote di fondi comuni e di SICAV. Le società operanti nel settore assicurativo hanno la facoltà, se autorizzate, di istituire e gestire fondi pensione aperti e di collocare sul mercato polizze e prodotti finanziari di matrice assicurativa. 9

10 Le Autorità di Vigilanza L attività svolta dalle società di gestione del risparmio è sottoposta al duplice controllo esercitato da: 1. CONSOB che svolge attività di vigilanza sulla trasparenza e la correttezza dei comportamenti, sull ordinato svolgimento delle negoziazioni e sulla tutela degli investitori; 2. BANCA D ITALIA che verifica e garantisce il contenimento del rischio, la stabilità patrimoniale e la sana e prudente gestione del risparmio. Entrambe le autorità operano in modo coordinato, di concerto con il Ministero dell Economia e delle Finanze che df definisce il quadro normativo di riferimento e regola i prodotti di risparmio gestito 10

11 2. La recente novità normativa e gli orientamenti post manovra 11

12 La Direttiva UCITS IV Il Parlamento Europeo in data 13 gennaio 2009 ha approvato la Direttiva UCITS IV che riforma profondamente la normativa comunitaria in tema di OICVM (Organismi di Investimento Collettivo in Valori Mobiliari). La nuova disciplina è stata recepita a livello nazionale il 1 lglio2011 luglio La suddetta Direttiva pone le basi per una profonda trasformazione del mercato europeo, innovando la disciplina in tema di passaporto del gestore, libertà di stabilimento e libera prestazione di servizi e creando i presupposti per il raggiungimento di maggiori economie di scala all interno del settore. Di seguito le principali novità introdotte: Passaporto del gestore: la direttiva introduce una regolamentazione del passaporto del gestore che contrariamente a quanto previsto fino al 1 luglio 2011, consente ai fondi comuni autorizzati in unostato Membro di essere gestiti da una SGR insediata in un altro Stato Membro e da questo autorizzata, purché siano soddisfatti alcuni requisiti. Questa innovazione dovrebbe favorire un considerevole sviluppo del mercato grazie anche ad una riduzione dei costi, pur preservando un elevato livello di tutela degli investitori; Vigilanza del paese di origine: la normativa comunitaria prevede che una SGR sia soggetta alla vigilanza prudenziale dll dello Stato Membro di origine, ii a prescindere dlf dal fatto che questacostituisca i una succursale o operi in regime di libera prestazione di servizi in un altro Stato Membro. In tali circostanze, la società deve rispettare le norme in materia di organizzazione poste dallo Stato Membro di origine. La SGR, invece, deve rispettare la disciplina dello Stato ospitante gli OICVM gestiti, sia per quanto concerne la loro costituzione sia in relazione al loro funzionamento; 12

13 La Direttiva UCITS IV Armonizzazione delle procedure di fusione: la Direttiva prevede una riduzione degli oneri amministrativi che gravano sui gestori che intendono porre in essere una fusione di fondi transfrontaliera; Disciplina delle strutture master feeder: la Direttiva consente ad un OICVM feeder di investire parte o tutto il proprio patrimonio in un OICVM master così da favorire lo sviluppo di nuove opportunità di business ed incrementare allo stesso tempo l efficienza della politica di investimento; Tutela degli investitori: si prevede un forte cambiamento del contenuto e delle modalità di presentazione delle informazioni fornite agli investitori tramite l introduzione del key investor informations. Ilnuovodocumento informativo si sostituirà al prospetto semplificato e conterrà le informazioni essenziali che i potenziali investitori devono ricevere prima della sottoscrizione di un OICVM. Il suddetto documento deve riportare secondo uno schema predefinito le informazioni indicate dalla direttiva e deve consentire all investitore un agevole confronto, soprattutto su costi e profili di rischio. Il documento, quindi, ha lo scopo di porre l investitore nelle condizioni di valutare l investimento e di prendere così decisioni consapevoli. 13

14 Gli orientamenti post manovra Con la nuova tassazione sulle rendite finanziarie, entrata in vigore con l approvazione in questi giorni della manovra da parte del Parlamento, si assiste alla necessità di un innovazione da parte dell industria del risparmio gestito. La manovra prevede l unificazione dell aliquota al 20% per le imposte sostitutive precedentemente previste sui conti correnti bancari (pari al 27%) e quella sulle plusvalenze, dividendi, fondi comuni e polizze vita (pari al 12,5%). Saranno esenti dall aliquota aliquota del 20%, mantenendo la precedente imposizione: ititolidistato; i proventi della previdenza complementare; i nuovi titoli di risparmio per sostenere l economia meridionale approvati nel luglio scorso; i piani di risparmio a lungo termine appositamente istituiti. La legge ha recepito la proposta formulata dal presidente di Assogestioni, Domenico Siniscalco, di replicare anche in Italia i Plans d Epargne en Actions in Francia o gli Individual Savings Accounts nel Regno Unito che prevedono una tassazione differenziata in relazione alla durata del risparmio. 14

15 Gli orientamenti post manovra La normativa italiana non ha tuttavia specificato cosa si debba intendere per piani di lungo termine. In mancanza di chiarezza, l industria del risparmio gestito è già in movimento: Assogestioni sta studiando nuovi prodotti di risparmio gestito a lungo termine coerenti con la nuova normativa. Nel mondo dei money manager già esistono segmenti specializzati nel lungo termine: vi sono i fondi chiusi di private equity che tuttavia non sembrano essere interessati dalla nuova normativa in quanto rivolti al pubblico delle società e non di investitori retail. La situazione potrebbe essere diversa per i fondi chiusi immobiliari aperti che hanno una quota consistente di retail. La durata minima di quelle forme di investimento è di 5 anni e può essere prolungata anche fino a 50 anni. Il grafico sottostante riporta l ammontare dell impatto derivante dall applicazione dell aliquota unificata del 20 % alle rendite finanziarie. Impatto sulle rendite /Mln Fonte: Ministero dell Economia 15

16 3. I dati del mercato del Risparmio Gestito 16

17 Definizione termini Al fine di meglio comprendere l andamento dei dati oggetto dell analisi della presente sezione, si riporta di seguito il significato delle grandezze e dei termini tecnici impiegati nello studio: Gestione collettiva: fa riferimento ai fondi aperti di diritto italiano ed estero armonizzati e non armonizzati e ai fondi chiusi di diritto italiano ed estero mobiliari ed immobiliari; Gestione di portafoglio che comprende: GPF Retail: gestione di portafogli in fondi in cui l investimento in fondi è almeno pari al 90% del patrimonio); GPM Retail: gestione di portafogli in valori mobiliari; Gestione di prodotti previdenziali: fondi pensione aperti, fondi pensione negoziali, forme di previdenza complementare di tipo individuale, altre forme previdenziali; Gestione di prodotti assicurativi: unit linked, index linked, gestioni separate, altri prodotti assicurativi; Altre gestioni: gestioni GPF e GPM istituzionali (gestioni del portafoglio di proprietà di banche, imprese di assicurazione, amministrazioni pubbliche, istituzioni senza scopo di lucro). Raccolta netta: raccolta dei prodotti promossi, al netto dei rimborsi. Il dato è al lordo della duplicazione derivante dall investimento dei fondi o delle gestioni nei fondi censiti nel rapporto; 17

18 Definizione termini Patrimonio promosso: è composto da tutti i prodotti istituiti dalla società e dalle così dette gestioni proprie. Il dato rilevato per i diversi prodotti è il patrimonio netto (differenza tra il totale delle attività e delle passività)ad iià)deccezione dif dei fondi immobiliari i per i quali viene considerato il solo ammontare dll delle attività iiàin virtù dell elevata leva a cui possono far ricorso; Patrimonio gestito (lordo): patrimonio promosso e gestito a cui viene aggiunto il patrimonioricevutoin delega da un altro soggetto gestore e da cui viene tolto il patrimonio dato in delega ad altro soggetto gestore; Patrimonio gestito al netto della duplicazione di fondi di gruppo: viene calcolato sottraendo dal patrimonio gestito lordo dei fondi promossi detenuti nei diversi portafogli dalle sole società componenti il gruppo detenuti sia in fondi sia nelle gestioni di portafoglio; Patrimonio gestito al netto della duplicazione di fondi: viene calcolato togliendo dal patrimonio gestito lordo l ammontare dei fondi detenuti nei diversi portafogli sia in fondi sia nelle gestioni di portafoglio, ad eccezione dei fondi di fondi hedge; Incidenza: rapporto tra la raccolta netta del trimestre sul patrimonio del trimestre precedente. 18

19 Mappa del Risparmio Gestito Importi in /Mln I trim 2011 Raccolta netta Pat. Promosso Pat. gestito Gestione collettiva (2.657) OICR aperti (3.171) OICR chiusi i Gestione di portafoglio GPF retail (986) GPM retail (567) Gestioni di patrimoni previdenziali Gestioni di prodotti assicurativi Altre Gestioni (520) Totale Azionari Bilanciati Obbligazionari (1.222) Monetari (5.126) Flessibili Hedge (909) Immobiliari Non classificato Totale Gruppi italiani (2.516) Gesione collettiva (5.324) Gestione di portafogio Gruppi esteri Gestione collettiva Gestione di portafogio Totale Numero Società Numero Gruppi Fonte: Assogestioni 19

20 Mappa del Risparmio Gestito (2.000) (4.000) (6.000) (8.000) Totale (2.657) Gestione collettiva: raccolta netta ( /mln) Fondi aperti diritto italiano Fondi aperti diritto estero 514 Fondi chiusi (1.000) (10.000) 000) (8.662) (2.000) Incidenza (Racc/Patr) -0,54% -4,47% 2,06% 1,24% Gestione di portafoglio: raccolta netta ( /mln) 538 Totale GPF retail GPM retail Gstioni (986) (567) patrimoni prev Gestione patrimoni assic (520) Altre gestioni Incidenza 0,82% -2,81% -0,70% 1,89% 2% -0,80% (Racc/Patr) Gestione collettiva: patrimonio promosso Gestione di portafoglio: patrimonio gestito per tipologia società Fondi aperti diritto italiano Fondi aperti diritto estero 8% 37% SGR SIM Banca 11% 1% 16% Fondi chiusi 55% Gestore estero 72% Fonte: Assogestioni 20

21 Mappa del Risparmio Gestito Analizzando i dati del primo semestre 2011 dell industria del risparmio gestito si evidenzia un andamento a due velocità: la gestione collettiva (SICAV e fondi aperti e chiusi) ha archiviato i conti in rosso per 2,7 miliardi di euro mentre la gestione di portafogli (GPM, GPF, prodotti previdenziali, vd assicurativi ealtregestioni) ha fatto registrare una raccolta netta di 4,1 miliardi di euro. Il saldo si è così attestato a 1,4 miliardi di euro, in netto miglioramento rispetto al deficit di oltre 3 miliardi di fine dicembre I dati evidenziano una trasformazione del settore, non un suo declino: la raccolta è aumentata ma dai fondi italiani si sta spostando verso i prodotti esteri e verso i mandati che hanno una natura essenzialmente previdenziale. In effetti il buon risultato delle gestioni di portafoglio è arrivato grazie all apporto degli strumenti assicurativi che hanno incassato ben 5,6 miliardi compensando così i saldi negativi delle gestioni patrimoniali. 21

22 Evoluzione storica della Raccolta Netta Importi in /Mln I trim 2011 IV trim 2010 Ultimi 2 anni Ultimi 3 anni Gestione collettiva (2.657) (1.285) (96.496) OICR aperti (3.171) (2.393) ( ) OICR chiusi Gestione di portafoglio (2.036) GPF retail (986) 148 (4.345) (30.275) GPM retail (567) (1.990) (5.056) Gestioni di patrimoni previdenziali Gestioni di prodotti assicurativi Altre Gestioni (520) (747) (1.443) Totale (3.321) (80.368) Azionari (28.256) Bilanciati (22.842) Obbligazionari (1.222) (53) (22.260) Monetari (5.126) (7.749) (36.913) (47.771) Flessibili 781 (614) (22.327) Hedge (909) (664) (5.167) (16.795) Immobiliari Non classificato Totale (3.321) ( ) Gruppi italiani (2.516) (6.423) ( ) Gesione collettiva (5.324) (5.184) (4.561) ( ) Gestione di portafogio (1.239) (23.275) Gruppi esteri Gestione collettiva (10.911) Gestione di portafogio (797) Totale (3.321) ( ) Fonte: Assogestioni 22

23 Evoluzione storica del Patrimonio Promosso Importi in /Mln I trim 2011 IV trim 2010 I trim 2010 I trim 2009 Gestione collettiva OICR aperti OICR chiusi Gestione di portafoglio GPF retail GPM retail Gestioni di patrimoni previdenziali Gestioni di prodotti assicurativi Altre Gestioni Totale Azionari Bilanciati Obbligazionari Monetari Flessibili Hedge Immobiliari Non classificato Totale Gruppi italiani Gesione collettiva Gestione di portafogio Gruppi esteri Gestione collettiva Gestione di portafogio Totale Fonte: Assogestioni 23

24 Evoluzione storica del Patrimonio Gestito Importi in /Mln I trim 2011 IV trim 2010 I trim 2010 I trim 2009 Gestione collettiva OICR aperti OICR chiusi Gestione di portafoglio GPF retail GPM retail Gestioni di patrimoni previdenziali Gestioni di prodotti assicurativi Altre Gestioni Totale Azionari Bilanciati Obbligazionari Monetari Flessibili Hedge Immobiliari Non classificato Totale Gruppi italiani Gesione collettiva Gestione di portafogio Gruppi esteri Gestione collettiva Gestione di portafogio Totale Fonte: Assogestioni 24

25 4. Gli operatori del mercato del Risparmio Gestito 25

26 Gestori del Risparmio Gestito Importi in /Mln 03/2011 Raccolta netta Pat. promosso Pat. gestito Pat. gest. netto GRUPPO INTESA SANPAOLO GRUPPO GENERALI PIONEER INVESTMENTS - Gr. UNICREDIT (3.002) GRUPPO MEDIOLANUM AM HOLDING (728) ALLIANZ (715) GRUPPO UBI BANCA (1.664) GRUPPO BNP PARIBAS (992) AMUNDI GROUP AXA CREDIT SUISSE GRUPPO BANCO POPOLARE (1.154) ARCA (653) FRANKLIN TEMPLETON INVESTMENTS GRUPPO AZIMUT CREDITO EMILIANO (298) POSTE ITALIANE JPMORGAN ASSET MANAGEMENT BANCA ESPERIA (164) SCHRODERS MONTE DEI PASCHI DI SIENA (106) KAIROS PARTNERS (320) PICTET ASSET MANAGEMENT GR. DEUTSCHE BANK (201) MORGAN STANLEY ERSEL BANCA FINNAT EURAMERICA (39) FONDI IMMOBILIARI ITALIANI FIDELITY INTERNATIONAL STATE STREET GLOBAL ADVISORS Fonte: Assogestioni 26

27 Gestori del Risparmio Gestito Importi in /Mln 03/2011 Raccolta netta Pat. promosso Pat. gestito Pat. gest. netto BANCA CARIGE (107) GRUPPO BANCA SELLA (146) PIRELLI & C. REAL ESTATE BANCA POPOLARE DI VICENZA (625) GRUPPO BANCA INTERMOBILIARE (179) INVESCO UBS Gr. CREDITO VALTELLINESE GRUPPO DEAGOSTINI ICCREA (167) BANCA POP. EMILIA ROMAGNA (241) GRUPPO BANCA LEONARDO BNY MELLON ASSET MANAGEMENT (56) FABRICA IMMOBILIARE SORGENTE VEGAGEST (81) ABERDEEN ASSET MANAGEMENT PLC (170) DEXIA FORTRESS INVESTMENT GROUP PENSPLAN INVEST ING GROUP HENDERSON BANCA PROFILO ALERION AEDES HEDGE INVEST FINANZIARIA INTERNAZIONALE ZERO CONSULTINVEST GRUPPO FONDIARIA - SAI Fonte: Assogestioni 27

28 Gestori del Risparmio Gestito Importi in /Mln 03/2011 Raccolta netta Pat. promosso Pat. gestito Pat. gest. netto CASTELLO ING DIRECT SARA ASSICURAZIONI (23) AVIVA INVESTORS GLOBAL SERVICES (29) ACOMEA NUMERIA GROUPAMA ASSET MANAGEMENT POLIS PFM SOPRARNO GRUPPO BIPIEMME (208) UNIPOL (21) CDP SPA BANCHE DELLE MARCHE (41) ROVERE (49) 645 Z - ALTRI GRUPPI (40) ETICA TOTALE Fonte: Assogestioni 28

29 Gestori di Gestioni di Portafoglio Importi in /Mln 03/2011 Raccolta netta Pat. promosso Pat. gestito GRUPPO INTESA SANPAOLO GRUPPO GENERALI PIONEER INVESTMENTS - Gr. UNICREDIT (1.122) GRUPPO MEDIOLANUM AM HOLDING ALLIANZ (220) GRUPPO UBI BANCA (1.298) GRUPPO BNP PARIBAS (16) AMUNDI GROUP AXA (44) CREDIT SUISSE GRUPPO BANCO POPOLARE (406) ARCA GRUPPO AZIMUT (25) CREDITO EMILIANO (98) POSTE ITALIANE BANCA ESPERIA MONTE DEI PASCHI DI SIENA (106) KAIROS PARTNERS (10) GR. DEUTSCHE BANK (225) ERSEL (3) Fonte: Assogestioni 29

30 Gestori di Gestioni di Portafoglio Importi in /Mln 03/2011 Raccolta netta Pat. promosso Pat. gestito BANCA FINNAT EURAMERICA (31) STATE STREET GLOBAL ADVISORS BANCA CARIGE GRUPPO BANCA SELLA (44) BANCA POPOLARE DI VICENZA (686) GRUPPO BANCA INTERMOBILIARE (173) UBS 14 Gr. CREDITO VALTELLINESE ICCREA BANCA POP. EMILIA ROMAGNA (150) GRUPPO BANCA LEONARDO BNY MELLON ASSET MANAGEMENT 270 VEGAGEST DEXIA PENSPLAN INVEST BANCA PROFILO FINANZIARIA INTERNAZIONALE CONSULTINVEST SARA ASSICURAZIONI (5) ACOMEA PFM Z - ALTRI GRUPPI (5) TOTALE Fonte: Assogestioni 30

31 Via Bocca di Leone, Roma Tel: Fax: Il presente studio tdi è stato tt preparatop sulla base didtidi dei dati disponibili ibili sul mercato e sulla base di if informazionii idi pbbli pubblico dominio. i Sbb Sebbene siano state tt adottate tutte le necessarie precauzioni per un accurata stesura dei dati illustrati in questo documento, Methorios Capital S.p.A. ( MC ) si impegna ad adempiere ai propri obblighi con la dovuta diligenza ma non potrà essere tenuta a verificare l autenticità, completezza, veridicità ed esattezza di alcun risultato ottenuto elaborando o comunque utilizzando le predette informazioni. MC declina quindi pertanto ogni responsabilità diretta o indiretta in ordine alle informazioni contenute nel presente documento. E vietata la riproduzione totale e parziale di ogni contenuto di questa presentazione senza il consenso scritto di MC. E altresì vietato mostrare a terzi interamente ovvero in parte tale presentazione senza il consenso scritto di MC.

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Advisory Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 1 2 3 Il trend del risparmio gestito prima e dopo la crisi finanziaria

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Indagine conoscitiva sulla gestione del risparmio da parte dei Fondi pensione e Casse professionali, con riferimento agli investimenti mobiliari e immobiliari,

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi Survey Risultati INDICE Pagina 1 Prefazione... 4 2 Premessa... 6 3 Informazioni generali...7 3.1 3.2 3.3 3.4 4 7 8 11 12 Organizzazione della funzione

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 13 del 02.10.2014 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU 1 B. TASSI

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

2. Il risparmio e la sua gestione: situazione e sfide del mercato italiano

2. Il risparmio e la sua gestione: situazione e sfide del mercato italiano 2. Il risparmio e la sua gestione: situazione e sfide del mercato italiano Domenico Siniscalco 2.1 Premessa L Italia è un paese di grandi risparmiatori. Comunque la si misuri in rapporto al reddito disponibile

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

ATTO DI MODIFICA DEL REGOLAMENTO DELLA BANCA D ITALIA E DELLA CONSOB AI SENSI DELL ARTICOLO 6, COMMA 2-BIS, DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA

ATTO DI MODIFICA DEL REGOLAMENTO DELLA BANCA D ITALIA E DELLA CONSOB AI SENSI DELL ARTICOLO 6, COMMA 2-BIS, DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA ATTO DI MODIFICA DEL REGOLAMENTO DELLA BANCA D ITALIA E DELLA CONSOB AI SENSI DELL ARTICOLO 6, COMMA 2-BIS, DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA LA BANCA D ITALIA E LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA E LA

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato VALORE 2.0 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni di

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI

MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI (Da inviare ad Arca SGR S.p.A. in originale, per posta, unitamente a copia dei documenti di identità dell Iscritto e dei beneficiari) Spett.le ARCA SGR S.p.A.

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE Moderatore: Giuliano Bidoli Head of Tax, Experta Corporate and Trust Services S.A. Relatori: Massimo Contini Senior Relationship

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM)

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Certezza Più Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito anche Documento ) rivolto ai Clienti o potenziali Clienti della Investire Immobiliare SGR S.p.A è redatto in conformità a quanto prescritto

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

EAST CAPITAL (LUX) società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese di tipo multicomparto e multiclasse (la SICAV )

EAST CAPITAL (LUX) società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese di tipo multicomparto e multiclasse (la SICAV ) Pagina 1 di 10 EAST CAPITAL (LUX) società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese di tipo multicomparto e multiclasse (la SICAV ) MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Modalità di partecipazione:

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BANCA D ITALIA E DELLA CONSOB AI SENSI DELL ARTICOLO 6, COMMA 2-BIS, DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA

REGOLAMENTO DELLA BANCA D ITALIA E DELLA CONSOB AI SENSI DELL ARTICOLO 6, COMMA 2-BIS, DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA REGOLAMENTO DELLA BANCA D ITALIA E DELLA CONSOB AI SENSI DELL ARTICOLO 6, COMMA 2-BIS, DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA LA BANCA D ITALIA E LA CONSOB VISTO il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n.

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 UTILE NETTO DEL 1 SEM. 2014 A QUASI 1,2 MLD, SE SI ESCLUDE L AUMENTO RETROATTIVO DELLA TASSAZIONE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo.

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Reiner Gfeller. Responsabile Asset Management. Allianz Suisse Immobiliare SA. La Allianz Suisse Immobiliare SA collabora dal 2011 con Livit. L azienda

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche Copia per il cliente Normativa FATCA L acronimo FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) individua una normativa statunitense, volta a contrastare l evasione fiscale di contribuenti statunitensi all

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob)

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Novembre 2011 1 Indice PREMESSA ALLE LINEE GUIDA... 3 1 PRINCIPI GENERALI... 3

Dettagli

Modulo di sottoscrizione

Modulo di sottoscrizione Modulo di sottoscrizione Il presente Modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia di azioni di JPMORGAN INVESTMENT FUNDS, SICAV di diritto lussemburghese a struttura multicomparto e multiclasse.

Dettagli