Il nuovo sistema tariffario della Campania

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il nuovo sistema tariffario della Campania"

Transcript

1 Il nuovo sistema tariffario della Campania ACaM ( Agenzia Campana per la Mobilità Sostenibile) Ing. Dario Gentile Ing. Pierpaolo Carbone Ing. Paolo del Gais Dott.ssa Simona De Martino Ing. Francesca Mennitti 06 novembre 2014

2 TARIFFE PER CATEGORIE PROTETTE E ABBONAMENTI AGEVOLATI ESTESI A TUTTE LE AZIENDE DI TPL IN CAMPANIA ED ESTESE AI TITOLI INTEGRATI ED AZIENDALI

3 Categorie protette (% del valore facciale dell abbonamento ordinario) Per quanto riguarda le categorie protette, nella presente proposta non viene modificata l attuale struttura che prevede un contributo pari al: - 5% del valore dell abbonamento annuale, fino ad un massimo di 50, per: - gli invalidi civili con un grado di invalidità pari al 100% e con reddito personale non superiore a annui; - i non vedenti con cecità assoluta o con residuo visivo non superiore ad un ventesimo di entrambi gli occhi con eventuale correzione e con reddito personale non superiore a annui; - i mutilati ed invalidi di guerra e per servizio di cui alla prima categoria della tabella A allegata al DPR 23 dicembre 1978, n. 915 e con reddito personale non superiore a annui; - gli invalidi per lavoro con grado di invalidità al 100% e con reddito personale non superiore a annui; sordomuti con reddito personale non superiore a annui; - 20% del valore dell abbonamento annuale, fino ad un massimo di 175, per i richiedenti legittimati con un reddito ISEE inferiore ad 6.967; - 30% del valore dell abbonamento annuale, fino ad un massimo di 225, per i richiedenti legittimati con un reddito ISEE superiore ad

4 Abbonamenti dedicati (% del valore facciale dell abbonamento ordinario) Per quanto riguarda gli abbonamenti annuali dedicati, sono state considerate le seguenti categorie: soggetti residenti in Campania con reddito ISEE non superiore a ; soggetti residenti in Campania che hanno più di 65 anni ed un reddito ISEE non superiore a ; studenti (con età massima pari a 26 anni); studenti (con età massima pari a 26 anni) con reddito ISEE non superiore a

5 Tipo biglietto Livelli tariffari per le categorie protette Tipo tariffa Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato URBANO NAPOLI 11,80 14, ,00 58, ,60 88, URBANO SALERNO ,30 12, ,30 48, ,90 73,10 URBANO CASERTA - - 9,40 11, ,50 45, ,30 67,50 URBANO AVELLINO - - 9,40 11, ,50 45, ,30 67,50 URBANO BENEVENTO - - 9,40 11, ,50 45, ,30 67,50 URBANO COMUNI NON CAPOLUOGO - - 9, , ,30 - EXTRAURBANO 1 <11 KM 13,10 17,50 10,50 14,00 52,50 70,00 42,00 56,00 78,80 105,00 63,00 84,00 EXTRAURBANO 2 11 >= KM <21 18,40 23,00 16,60 20,20 73,60 92,00 66,20 81,00 110,40 138,00 99,40 121,40 EXTRAURBANO 3 21 >= KM <31 23,90 29,40 20,20 25,80 95,70 117,80 81,00 103,00 143,50 176,60 121,40 154,60 EXTRAURBANO 4 31 >= KM <41 26,00 32,80 22,70 28,60 104,20 131,00 90,70 114,20 156,20 196,60 136,10 171,40 EXTRAURBANO 5 41 >= KM <51 30,20 37,80 26,00 32,80 121,00 151,20 104,20 131,00 181,40 225,00 156,20 196,60 EXTRAURBANO 6 51 >= KM <61 34,40 40,00 29,60 35,20 137,60 160,00 118,40 140,80 206,40 225,00 177,60 211,20 EXTRAURBANO 7 61 >= KM <71 37,60 44,00 33,60 39,20 150,40 175,00 134,40 156,80 225,00 225,00 201,60 225,00 EXTRAURBANO 8 71 >= KM <81 38,80 45,60 34,20 40,30 155,00 175,00 136,80 161,10 225,00 225,00 205,20 225,00 EXTRAURBANO 9 81 >= KM <91 41,00 48,60 36,50 43,30 164,20 175,00 145,90 173,30 225,00 225,00 218,90 225,00 EXTRAURBANO >= KM <101 42,50 49,70 37,40 43,90 169,90 175,00 149,80 175,00 225,00 225,00 224,60 225,00 EXTRAURBANO >= KM <126 48,30 50,00 43,50 48,30 175,00 175,00 174,10 175,00 225,00 225,00 225,00 225,00 EXTRAURBANO >= KM <151 EXTRAURBANO >= KM <176 EXTRAURBANO >= KM <201 EXTRAURBANO >= KM <251 EXTRAURBANO 16 >=251 KM 50,00 50,00 46,10 50,00 175,00 175,00 175,00 175,00 225,00 225,00 225,00 225,00 Tipo biglietto Tipo tariffa Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato ISOLA ISCHIA , , ,60 - ISOLA CAPRI ,80 14, ,00 58, ,60 88,20 ISOLA PROCIDA , , ,60-06 novembre 2014

6 Livelli tariffari per le categorie con abbonamenti dedicati Tipo biglietto Annuale NA studenti ISEE Annuale AC studenti ISEE Annuale NA studenti Annuale AC studenti Annuale NA over 65 anni ISEE Annuale AC over 65 anni ISEE Annuale agevolato NA Annuale agevolato AC Tipo tariffa Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato URBANO NAPOLI 117,60 132, ,60 176, ,40 220, ,70 235, URBANO SALERNO ,10 158, ,70 182, ,00 195, ,70 207,20 URBANO CASERTA ,90 146, ,60 168, ,00 180, ,80 191,30 URBANO AVELLINO ,90 146, ,60 168, ,00 180, ,80 191,30 URBANO BENEVENTO ,90 146, ,60 168, ,00 180, ,80 191,30 URBANO COMUNI NON CAPOLUOGO , , , ,80 - EXTRAURBANO 1 <11 KM 170,60 227,50 136,50 182,00 196,90 262,50 157,50 210,00 210,00 280,00 168,00 224,00 236,30 315,00 189,00 252,00 EXTRAURBANO 2 11 >= KM <21 239,20 299,00 215,30 263,10 276,00 345,00 248,40 303,60 294,40 368,00 265,00 323,80 331,20 414,00 298,10 364,30 EXTRAURBANO 3 21 >= KM <31 311,00 382,70 263,10 334,90 358,80 441,60 303,60 386,40 382,70 471,00 323,80 412,20 430,60 529,90 364,30 463,70 EXTRAURBANO 4 31 >= KM <41 338,50 425,90 294,80 371,30 390,60 491,40 340,20 428,40 416,60 524,20 362,90 457,00 468,70 589,70 408,20 514,10 EXTRAURBANO 5 41 >= KM <51 393,10 491,40 338,50 425,90 453,60 567,00 390,60 491,40 483,80 604,80 416,60 524,20 544,30 680,40 468,70 589,70 EXTRAURBANO 6 51 >= KM <61 447,20 520,00 384,80 457,60 516,00 600,00 444,00 528,00 550,40 640,00 473,60 563,20 619,20 720,00 532,80 633,60 EXTRAURBANO 7 61 >= KM <71 488,80 572,00 436,80 509,60 564,00 660,00 504,00 588,00 601,60 704,00 537,60 627,20 676,80 792,00 604,80 705,60 EXTRAURBANO 8 71 >= KM <81 503,90 592,80 444,60 523,60 581,40 684,00 513,00 604,20 620,20 729,60 547,20 644,50 697,70 820,80 615,60 725,00 EXTRAURBANO 9 81 >= KM <91 533,50 632,30 474,20 563,20 615,60 729,60 547,20 649,80 656,60 778,20 583,70 693,10 738,70 875,50 656,60 779,80 EXTRAURBANO >= KM < ,20 645,80 486,70 571,00 637,20 745,20 561,60 658,80 679,70 794,90 599,00 702,70 764,60 894,20 673,90 790,60 EXTRAURBANO >= KM < ,60 698,40 565,80 627,60 724,20 805,80 652,80 724,20 772,50 859,50 696,30 772,50 869,00 967,00 783,40 869,00 EXTRAURBANO >= KM <151 EXTRAURBANO >= KM <176 EXTRAURBANO >= KM <201 EXTRAURBANO >= KM <251 EXTRAURBANO 16 >=251 KM 665,60 740,50 599,00 665,60 768,00 854,40 691,20 768,00 819,20 911,40 737,30 819,20 921, ,30 829,40 921,60 Tipo biglietto Annuale NA studenti ISEE Annuale AC studenti ISEE Annuale NA studenti Annuale AC studenti Annuale NA over 65 anni ISEE Annuale AC over 65 anni ISEE Annuale agevolato NA Annuale agevolato AC Tipo tariffa Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato Aziendale Integrato ISOLA ISCHIA , , , ,70 - ISOLA CAPRI ,60 132, ,60 176, ,40 220, ,70 235,20 ISOLA PROCIDA , , , ,70 -

INTEGRAZIONI ALLA NUOVA STRUTTURA TARIFFARIA REGIONALE

INTEGRAZIONI ALLA NUOVA STRUTTURA TARIFFARIA REGIONALE INTEGRAZIONI ALLA NUOVA STRUTTURA TARIFFARIA REGIONALE Documento finale emesso a seguito delle osservazioni pervenute dal Comitato di indirizzo e monitoraggio dei servizi di tpl istituito ai sensi dell

Dettagli

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015 DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO Valido dal 1 Gennaio 2015 SOMMARIO 1 Premessa... 3 2 Descrizione della Nuova Struttura Tariffaria...4 2.1 Classe Tariffaria URBANO NAPOLI... 6 2.2 Classe Tariffaria URBANO

Dettagli

Tariffe servizio urbano di Bassano del Grappa

Tariffe servizio urbano di Bassano del Grappa ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DELL ENTE DI GOVERNO N. 2/2015 Tariffe servizio urbano di Bassano del Grappa TARIFFE IN VIGORE SUL SERVIZIO URBANO DI BASSANO DEL GRAPPA Valide dal 1 agosto 2015 Valori espressi

Dettagli

Consiglio Territoriale Campania Calabria

Consiglio Territoriale Campania Calabria Consiglio Territoriale Campania Calabria Il Consiglio Territoriale Campania Calabria ha rinnovato l accordo, rivolto ai propri Soci, familiari e conviventi, col Consorzio UNICOCAMPANIA, per l acquisto

Dettagli

Campania. Spesa del pubblico per Provincia 115.896.618 38.463.864 20.072.877 11.448.993 7.619.869

Campania. Spesa del pubblico per Provincia 115.896.618 38.463.864 20.072.877 11.448.993 7.619.869 Spesa del pubblico per Provincia 115.896.618 38.463.864 20.072.877 11.448.993 7.619.869 Campania 0 km 20 40 60 80 100 Siae - Ufficio Statistica 63 Le mappe dello spettacolo 2014 Provincia di Avellino -

Dettagli

Proposta di nuova struttura tariffaria regionale. ACaM

Proposta di nuova struttura tariffaria regionale. ACaM Proposta di nuova struttura tariffaria regionale ACaM Riferimenti normativi Benchmark nazionali Analisi dello schema attualmente in vigore Contenuti della proposta Quadro normativo di riferimento Normativa

Dettagli

Il sistema tariffario della Campania in vigore dal 1 gennaio 2015

Il sistema tariffario della Campania in vigore dal 1 gennaio 2015 Il sistema tariffario della Campania in vigore dal 1 gennaio 2015 ACaM ( Agenzia Campana per la Mobilità Sostenibile) www.acam-campania-it Ing. Dario Gentile d.gentile@acam-campania.it Riferimenti normativi

Dettagli

Deliberazione Giunta Regionale n. 451 del 02/08/2016

Deliberazione Giunta Regionale n. 451 del 02/08/2016 Deliberazione Giunta Regionale n. 451 del 02/08/2016 Dipartimento 53 - Politiche Territoriali Direzione Generale 7 - Mobilita' Oggetto dell'atto: Disposizioni in materia di trasporto gratuito per gli studenti

Dettagli

DETERMINAZIONE Prot n. 10007 Rep. N. 533 DEL 17 Ottobre 2014. Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel TPL per l anno 2015.

DETERMINAZIONE Prot n. 10007 Rep. N. 533 DEL 17 Ottobre 2014. Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel TPL per l anno 2015. Direzione Generale Servizio degli Appalti e gestione dei sistemi di trasporto DETERMINAZIONE Prot n. 10007 Rep. N. 533 DEL 17 Ottobre 2014 Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel

Dettagli

TARIFFA N. 14/CAMPANIA

TARIFFA N. 14/CAMPANIA TARIFFA N. 14/CAMPANIA La tariffa 14/CAMPANIA è valida per la determinazione dei prezzi di trasporto sui treni Regionali, Regionali Veloci e Metropolitani Trenitalia nella: area urbana di Napoli (Tariffa

Dettagli

Ticket disponibili: / Corsa singola. / Giornaliero / Settimanale. / Mensile / Annuale

Ticket disponibili: / Corsa singola. / Giornaliero / Settimanale. / Mensile / Annuale Nuovi biglietti e abbonamenti aziendali 2015 DA/PER NAPOLI URBANO NAPOLI BENEVENTO CASERTA EAV E NA 1 EAV E AC 1 EAV U NA EAV U BN EAV U CE 1,50 DAL COMUNE DI DAL COMUNE DI AL COMUNE DI AL COMUNE DI Extraurbani

Dettagli

Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel TPL per l anno 2014. IL DIRETTORE DEL SERVIZIO

Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie nel TPL per l anno 2014. IL DIRETTORE DEL SERVIZIO Direzione Generale Servizio degli Appalti e gestione dei sistemi di trasporto Determinazione prot. 11629 repertorio n.638 del 7 ottobre 2013 Oggetto: disposizioni relative alle agevolazioni tariffarie

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE 2 OGGETTO: Determinazione di nuovi criteri e modalità di concessione delle agevolazioni tariffarie sui servizi di trasporto pubblico regionale e locale. LA VISTO il documento istruttorio riportato in calce

Dettagli

La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi di trasporto integrato nell area coincidente con il territorio del Comune di Genova.

La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi di trasporto integrato nell area coincidente con il territorio del Comune di Genova. TARIFFA N. 41/9/A La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi di trasporto integrato nell area coincidente con il territorio del Comune di Genova. Nell'area coincidente con il territorio

Dettagli

PIANO DI RIPROGRAMMAZIONE DEI SERVIZI DI TPL ALLEGATO C SERVIZI DI TRASPORTO NELLO SCENARIO DELLE PRIORITA (SCENARIO 0)

PIANO DI RIPROGRAMMAZIONE DEI SERVIZI DI TPL ALLEGATO C SERVIZI DI TRASPORTO NELLO SCENARIO DELLE PRIORITA (SCENARIO 0) PIANO DI RIPROGRAMMAZIONE DEI SERVIZI DI TPL ALLEGATO C SERVIZI DI TRASPORTO NELLO SCENARIO DELLE PRIORITA (SCENARIO 0) Ottobre 2013 Sommario 1 Introduzione... 4 2 I Servizi Ferroviari... 6 2.1 I servizi

Dettagli

TARIFFA N.41/5/TIC Campania

TARIFFA N.41/5/TIC Campania TARIFFA N.41/5/TIC Campania La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi dei titoli di viaggio integrati per il trasporto sui treni Regionali, Regionali Veloci e Metropolitani Trenitalia

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1982/2015 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 30 del mese di novembre dell' anno 2015 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

Focus sul Trasporto Pubblico Locale

Focus sul Trasporto Pubblico Locale Focus sul Trasporto Pubblico Locale Il contesto di riferimento Il trasporto pubblico locale sta conoscendo, da oltre 5 anni, una fase di profonda crisi per due principali ragioni: la crisi economica che

Dettagli

ACCORDO TRA. Aggiornamento del Sistema Tariffario Integrato regionale per il trasporto pubblico locale denominato UNICOCAMPANIA

ACCORDO TRA. Aggiornamento del Sistema Tariffario Integrato regionale per il trasporto pubblico locale denominato UNICOCAMPANIA ACCORDO TRA REGIONE CAMPANIA PROVINCIA DI NAPOLI PROVINCIA DI SALERNO PROVINCIA DI AVELLINO PROVINCIA DI CASERTA PROVINCIA DI BENEVENTO COMUNE DI NAPOLI COMUNE DI SALERNO COMUNE DI AVELLINO COMUNE DI CASERTA

Dettagli

Il nuovo sistema tariffario MiMuovo e le iniziative di Mobility Management

Il nuovo sistema tariffario MiMuovo e le iniziative di Mobility Management Il nuovo sistema tariffario MiMuovo e le iniziative di Mobility Management Mirco Armandi Dirigente Sistemi Informativi e Sviluppo Tecnologico TPER S.p.A. Il nuovo sistema di bigliettazione elettronica

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 1 DEL 7 GENNAIO 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 1 DEL 7 GENNAIO 2008 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 30 novembre 2007 - Deliberazione N. 2066 - Area Generale di Coordinamento N. 13 - Sviluppo Attività Settore Terziario - L.R. 24/84: Eventi di particolare

Dettagli

4) Quando devo presentare la domanda per avere le riduzioni delle tariffe?

4) Quando devo presentare la domanda per avere le riduzioni delle tariffe? Comune di Medicina AREA SERVIZI ESTERNI Ufficio Scuola Cultura Sport Via Pillio n. 1 - Medicina tel. 051 6979246-247-282 - fax. 051 6979321 serviziallapersona@comune.medicina.bo.it 1) Quali sono i servizi

Dettagli

Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011

Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011 Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011 L'art. 1, comma 796, punto p) della legge n. 296/2006 (Finanziaria 2007) ha stabilito che Per le

Dettagli

COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia

COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia Determinazione Dirigenziale n. 869 del 11/09/2012 Proposta di Determinazione Dirigenziale n. 21 del 11/09/2012 11.11 SERVIZIO - TRASPORTI E GESTIONE AUTOPARCO OGGETTO:

Dettagli

TARIFFA N. 40/3/BOLZANO La presente tariffa é valida per la determinazione dei prezzi di trasporto nell area provinciale di Bolzano

TARIFFA N. 40/3/BOLZANO La presente tariffa é valida per la determinazione dei prezzi di trasporto nell area provinciale di Bolzano TARIFFA N. 40/3/BOLZANO La presente tariffa é valida per la determinazione dei prezzi di trasporto nell area provinciale di Bolzano ABBONAMENTO PROVINCIALE TARIF. N. 40/3 BOLZANO Tariffa giornaliera extraurbana

Dettagli

Ambito Territoriale Sociale N 2 AREA FAMIGLIA. Guida ai Servizi Sociali 1

Ambito Territoriale Sociale N 2 AREA FAMIGLIA. Guida ai Servizi Sociali 1 AREA FAMIGLIA Guida ai Servizi Sociali 1 Scheda del (n.13) ASSEGNO DI MATERNITA Il offerto si svolge il Tutti i Comuni dell Ambito Sociale n 2 erogano l Assegno di Maternità previsto dall art. 66 della

Dettagli

Assessorato ai Trasporti e alla Viabilità LE GARE PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE IN CAMPANIA SI CAMBIA PAGINA!!!

Assessorato ai Trasporti e alla Viabilità LE GARE PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE IN CAMPANIA SI CAMBIA PAGINA!!! LE GARE PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE IN CAMPANIA SI CAMBIA PAGINA!!! IL SISTEMA DEI TRASPORTI CAMBIA MARCIA Al via per la prima volta le gare per la gestione del Trasporto Pubblico Locale in Campania.

Dettagli

Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche

Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche ESENZIONE SUI FARMACI 2 Elenco esenzioni sui farmaci Tipologia di esenzione Codice Subcodice Ticket Cittadini di età inferiore a 6 anni e superiore

Dettagli

SERVIZIO LITORALE RAVENNA ESTESO AL SERVIZIO URBANO per le. SERVIZIO URBANO RAVENNA e tratte suburbane fino a 8 Km 31,00

SERVIZIO LITORALE RAVENNA ESTESO AL SERVIZIO URBANO per le. SERVIZIO URBANO RAVENNA e tratte suburbane fino a 8 Km 31,00 TARIFFE LINEE ATM SERVIZIO URBANO RAVENNA e tratte suburbane fino a 8 Km SERVIZIO LITORALE RAVENNA ESTESO AL SERVIZIO URBANO per le SERVIZIO URBANO FAENZA località di Marina di Ravenna Punta Marina Terme

Dettagli

FAL E LE PERSONE CON DISABILITA

FAL E LE PERSONE CON DISABILITA FAL E LE PERSONE CON DISABILITA Le Ferrovie Appulo Lucane dedicano particolare attenzione alle esigenze delle persone con disabilità o a mobilità ridotta che desiderino viaggiare in treno o in autobus.

Dettagli

proposta di legge n. 78

proposta di legge n. 78 REGIONE MARCHE 1 CONSIGLIO REGIONALE proposta di legge n. 78 a iniziativa della Giunta regionale presentata in data 26 luglio 2001 MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 5 MAGGIO 1997, N. 27 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI

Dettagli

Iseenza (a cura di Paola Clarizia) Le condizioni della popolazione e delle famiglie in Campania (2010)

Iseenza (a cura di Paola Clarizia) Le condizioni della popolazione e delle famiglie in Campania (2010) Agenzia della Campania per il Lavoro e la Scuola Iseenza (a cura di Paola Clarizia) Le condizioni della popolazione e delle famiglie in Campania (2010) Incontro del Focus Group del 26/10/2010 Nel primo

Dettagli

Il golfo di Napoli. Bacino di utenza del golfo di Napoli: 9 milioni di viaggiatori l anno

Il golfo di Napoli. Bacino di utenza del golfo di Napoli: 9 milioni di viaggiatori l anno L esperienza del Metrò del mare Dario Gentile ACAM Agenzia Campana per la Mobilità Sostenibile Il golfo di Napoli Bacino di utenza del golfo di Napoli: 9 milioni di viaggiatori l anno Dati di traffico

Dettagli

M O D E L L O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

M O D E L L O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Allegato M O D E L L O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alberto Ramaglia Data di nascita 06 Maggio 1956 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell

Dettagli

Allegato 1 CONTESTO DI RIFERIMENTO CARATTERISTICHE GENERALI DEL TERRITORIO E DELLA RETE DEI TRASPORTI IN REGIONE CAMPANIA

Allegato 1 CONTESTO DI RIFERIMENTO CARATTERISTICHE GENERALI DEL TERRITORIO E DELLA RETE DEI TRASPORTI IN REGIONE CAMPANIA CONTESTO DI RIFERIMENTO CARATTERISTICHE GENERALI DEL TERRITORIO E DELLA RETE DEI TRASPORTI IN REGIONE CAMPANIA Caratteristiche territoriali e dati macroeconomici La regione Campania ha una popolazione

Dettagli

Contributi figurativi per il prepensionamento, le indicazioni INPS, le indicazioni INPDAP

Contributi figurativi per il prepensionamento, le indicazioni INPS, le indicazioni INPDAP PENSIONI Il Decreto Legislativo 30 dicembre 1992, n. 503 (articolo 1, comma 8) prevede la possibilità per i lavoratori con invalidità non inferiore all 80%, di anticipare l età pensionabile (pensione di

Dettagli

Le politiche per la mobilità sostenibile della regione Campania

Le politiche per la mobilità sostenibile della regione Campania Le politiche per la mobilità sostenibile della regione Campania Ennio Cascetta Assessore ai Trasporti della Regione Campania Il Ruolo degli Enti Locali nello sviluppo delle Energie Rinnovabili, ili, del

Dettagli

È il sistema di calcolo valido per coloro che sono stati assunti dopo il 31 dicembre 1995 ed è legato alla totalità dei contributi versati.

È il sistema di calcolo valido per coloro che sono stati assunti dopo il 31 dicembre 1995 ed è legato alla totalità dei contributi versati. PENSIONI In virtù del principio della territorialità dell obbligo assicurativo, i lavoratori devono essere assicurati ai fini previdenziali ed assistenziali nel Paese in cui svolgono attività lavorativa.

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE DI BARLETTA

AMBITO TERRITORIALE DI BARLETTA CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida AMBITO TERRITORIALE DI BARLETTA SETTORE Servizi Sociali, Sanitari, Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero DISCIPLINARE

Dettagli

CONDIZIONI PARTICOLARI 1.1 - BIGLIETTO ORDINARIO CON VALIDITÀ DI 90

CONDIZIONI PARTICOLARI 1.1 - BIGLIETTO ORDINARIO CON VALIDITÀ DI 90 TARIFFA N. 41/9/A La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi di trasporto integrato nell area coincidente con il territorio del Comune di Genova, di cui all art. 69, 4 Per accedere al

Dettagli

Carta Regionale di Trasporto (CRT)

Carta Regionale di Trasporto (CRT) Carta Regionale di Trasporto (CRT) A cura dello Sportello Disabili Regione Lombardia La Tessera Regionale dei Trasporti (CRT) è un titolo di viaggio agevolato che permette ai residenti in Lombardia di

Dettagli

CONDIZIONI DI VIAGGIO

CONDIZIONI DI VIAGGIO del 1/12/215 Pagina 1 di 3 SOMMARIO del 1/12/215 Pagina 2 di 3 PREMESSA 3 ART. 1 OBBLIGO DI TRASPORTO.. 3 ART. 2 INFORMAZIONI DI VIAGGIO 3 ART. 3 NORME COMPORTAMENTALI E RESPONSABILITA DEL PASSEGGERO...

Dettagli

ALLEGATO 1 TARIFFE DEI SERVIZI PUBBLICI DIVERSI A DOMANDA INDIVIDUALE IN VIGORE DAL 01/01/2010.

ALLEGATO 1 TARIFFE DEI SERVIZI PUBBLICI DIVERSI A DOMANDA INDIVIDUALE IN VIGORE DAL 01/01/2010. ALLEGATO 1 alla deliberazione di Giunta Comunale n. 184 del 10/12/2009 TARIFFE DEI SERVIZI PUBBLICI DIVERSI A DOMANDA INDIVIDUALE IN VIGORE DAL 01/01/2010. CENTRO DIURNO Come stabilito all art. 14 del

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 42 DEL 30 LUGLIO 2007

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 42 DEL 30 LUGLIO 2007 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 22 giugno 2007 - Deliberazione N. 1093 - Area Generale di Coordinamento N. 14 - Trasporti e Viabilità - Approvazione sistema sperimentale della tariffa

Dettagli

Regione Emilia Romagna: esenzione tassa automobilistica per persone disabili. Disabili con ridotte o impedite capacità motorie

Regione Emilia Romagna: esenzione tassa automobilistica per persone disabili. Disabili con ridotte o impedite capacità motorie Regione Emilia Romagna: esenzione tassa automobilistica per persone disabili Disabili con ridotte o impedite capacità motorie La Legge Finanziaria per il 1998 (L.449/97) ha introdotto l esenzione dal pagamento

Dettagli

L ESPERIENZA ECOPASS

L ESPERIENZA ECOPASS L ESPERIENZA ECOPASS Monza, 16 Febbraio 2011 Ing. Stefano Riazzola Direttore Comune di Milano Milano e l area urbana Abitanti Milano: ~ 1.3M Abitanti Area Metropolitana : ~ 3.3M Abitanti Regione Lombardia:

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 360 del 08/08/2014

Delibera della Giunta Regionale n. 360 del 08/08/2014 n. 58 del 11 Agosto 2014 Delibera della Giunta Regionale n. 360 del 08/08/2014 Dipartimento 53 - Dipartimento delle Politiche Territoriali Direzione Generale 7 - Direzione Generale per la mobilità Oggetto

Dettagli

Il contesto normativo e l obiettivo del lavoro

Il contesto normativo e l obiettivo del lavoro La stima dei LEP del DSU alla luce del DLgs 68/2012 Silvia Duranti IV FORUM DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO PAVIA, 8 SETTEMBRE 2015 Il contesto normativo e l obiettivo del lavoro Il Dlgs 68/2012 Il Dlgs

Dettagli

MESE DI AGOSTO 2010: principali scadenze dal 1 al 31 LUNEDI 2 AGOSTO

MESE DI AGOSTO 2010: principali scadenze dal 1 al 31 LUNEDI 2 AGOSTO AZIENDA CON SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ CERTIFICATO DA DNV = UNI EN ISO 9001:2008 = = UNI 10948:2001 = GE.S.IM. srl Gestione Servizi Imprese Via Josemaria Escrivà - Pal. Le.La. 81100 Caserta Tel.

Dettagli

Numero di addetti delle principali aziende del TPL in Campania (2009)

Numero di addetti delle principali aziende del TPL in Campania (2009) Numero di addetti delle principali aziende del TPL in Campania (2009) Azienda Addetti Azienda Addetti AMU 24 EAV Bus 1.240 AIR 408 Metrocampania NordEst 344 CTI - ATI 92 Metronapoli 529 AMTS 89 Sepsa 767

Dettagli

La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi di abbonamento nella Regione Lazio.

La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi di abbonamento nella Regione Lazio. TARIFFA N. 40/8/LAZIO La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi di abbonamento nella Regione Lazio. TARIFFA n. 40/8/A ABBONAMENTO MENSILE INTEGRATO A DI VALIDITÀ 1 ZONA 21,00 2 CONFINANTI

Dettagli

1. Quali dei seguenti interventi può rendere concorrenziale l uso dell autobus rispetto all auto privata?

1. Quali dei seguenti interventi può rendere concorrenziale l uso dell autobus rispetto all auto privata? 1. Quali dei seguenti interventi può rendere concorrenziale l uso dell autobus rispetto all auto privata? Due risposte possibili - Votanti: 115+188=33 3 25 2 22 Valori assoluti 15 1 5 72 13 58 84 142 43

Dettagli

BANDO 2014 PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ISTRUZIONE FINANZIATI CON FONDI REGIONALI E COMUNALI

BANDO 2014 PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ISTRUZIONE FINANZIATI CON FONDI REGIONALI E COMUNALI C O M U N E di A S S E M I N I Provincia di Cagliari AREA AMMINISTRAZIONE E FINANZE SERVIZIO ISTRUZIONE Ufficio Istruzione - Via Cagliari snc (ex Scuole Pintus) - tel. e fax 070\949476-070\949458 e-mail

Dettagli

TARIFFA N. 41/8/LAZIO SISTEMA TARIFFARIO INTEGRATO METREBUS

TARIFFA N. 41/8/LAZIO SISTEMA TARIFFARIO INTEGRATO METREBUS TARIFFA N. 41/8/LAZIO SISTEMA TARIFFARIO INTEGRATO METREBUS La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi di abbonamento e di corsa semplice nell ambito dei confini territoriali ed amministrativi

Dettagli

LA GESTIONE DELLE AGEVOLAZIONI PER LE AZIONI DI. Convenzione tra il Comune di Bologna (CF n 0123227 10374)

LA GESTIONE DELLE AGEVOLAZIONI PER LE AZIONI DI. Convenzione tra il Comune di Bologna (CF n 0123227 10374) CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BOLOGNA E ATC SPA, PER LA GESTIONE DELLE AGEVOLAZIONI PER LE AZIONI DI MOBILITY MANAGEMENT Convenzione tra il Comune di Bologna (CF n 0123227 10374) rappresentato dall Ing.

Dettagli

CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO

CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO Fino al 6 maggio 2011 è possibile presentare la domanda per accedere ai contributi a sostegno delle famiglie per le spese di istruzione

Dettagli

COMUNE di BUSACHI Provincia di Oristano Piazza Italia, 1 Tel. 0783 62010-62274 - Fax 0783 62433 - P. IVA 00541880951

COMUNE di BUSACHI Provincia di Oristano Piazza Italia, 1 Tel. 0783 62010-62274 - Fax 0783 62433 - P. IVA 00541880951 COMUNE di BUSACHI Provincia di Oristano Piazza Italia, 1 Tel. 0783 62010-62274 - Fax 0783 62433 - P. IVA 00541880951 REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DEI RIMBORSI DELLE SPESE DI VIAGGIO AGLI STUDENTI

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA

SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA Certificazioni di invalidità civile e handicap La certificazione di invalidità civile e la certificazione di handicap non sono la stessa cosa e danno diritto a benefici

Dettagli

C O M U N E D I P A D R I A (Provincia di Sassari) Servizio Socio Assistenziale AVVISO PUBBLICO

C O M U N E D I P A D R I A (Provincia di Sassari) Servizio Socio Assistenziale AVVISO PUBBLICO C O M U N E D I P A D R I A (Provincia di Sassari) PIAZZA DEL COMUNE PADRIA TEL. 079/807018 FAX 079/807323 - E MAIL :SOCIALE@COMUNE.PADRIA.SS.IT Servizio Socio Assistenziale AVVISO PUBBLICO BANDO: PROGRAMMA

Dettagli

TARIFFA N. 41/8/LAZIO SISTEMA TARIFFARIO INTEGRATO METREBUS

TARIFFA N. 41/8/LAZIO SISTEMA TARIFFARIO INTEGRATO METREBUS TARIFFA N. 41/8/LAZIO SISTEMA TARIFFARIO INTEGRATO METREBUS La presente tariffa è valida per la determinazione dei prezzi di abbonamento e di corsa semplice nell ambito dei confini territoriali ed amministrativi

Dettagli

Disabilità e provvidenze economiche

Disabilità e provvidenze economiche Aggiornato ad Aprile 2006 Disabilità e provvidenze economiche Pensione non reversibile a favore di Ciechi civili (ciechi assoluti e ciechi parziali). - CIECHI ASSOLUTI La pensione non reversibile è concessa

Dettagli

Gli abbonamenti agevolati del trasporto pubblico

Gli abbonamenti agevolati del trasporto pubblico Gli abbonamenti agevolati del trasporto pubblico Invalidi e pensionati sociali La nuova agevolazione entra in vigore il 25 maggio 2012, ha validità annuale e non più mensile. Possono ottenerla i residenti

Dettagli

Incentivi all occupazione

Incentivi all occupazione , Incentivi all occupazione L. 92/2012 Soggetti interessati - Oltre 50 anni, disoccupati da 12 mesi. - Donne disoccupate da 24 mesi (6 mesi area a disagio occupazionale, settori particolari, definiti da

Dettagli

Collocamento Mirato Legge 68/99

Collocamento Mirato Legge 68/99 OJP - Semol Legge 68/99 D.ssa Francesca Giolli P.O. Seminari di Orientamento al Lavoro Focus inserimenti lavorativi protetti Venerdì 16 Maggio 2014 Collocamento mirato: consiste nell attivazione di tutti

Dettagli

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica Centro Studi Il Report I DATI CONTENUTI NEL RAPPORTO IMMOBILIARE 2015-SETTORE RESIDENZIALE DELL OSSERVATORIO DELL AGENZIA DELLE ENTRATE PUBBLICATO IL 2 LUGLIO SCORSO CASA, QUOTAZIONI IN PICCHIATA A SALERNO

Dettagli

A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli

A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli REGOLAMENTO Contributo per spese di trasporto Articolo n. 1 OGGETTO Il contributo per spese di trasporto

Dettagli

VALORE MINIMO DEL RENDIMENTO DI COMBUSTIONE DEI GENERATORI DI CALORE RILEVABILE NEL CORSO DEI CONTROLLI DI EFFICIENZA ENERGETICA

VALORE MINIMO DEL RENDIMENTO DI COMBUSTIONE DEI GENERATORI DI CALORE RILEVABILE NEL CORSO DEI CONTROLLI DI EFFICIENZA ENERGETICA compresa fra lo 01.01.1998 e il 15 84,4 86,4 86,4 89,3 92,2 91,4 89,4 15,5 84,4 86,4 86,4 89,3 92,2 91,4 89,4 16 84,4 86,4 86,4 89,3 92,2 91,4 89,4 16,5 84,4 86,4 86,4 89,3 92,2 91,4 89,4 17 84,5 86,5

Dettagli

TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012)

TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012) TICKET PRESTAZIONI TERMALI (aggiornamento aprile 2012) Ciascun assistito ha diritto ad usufruire, con oneri a carico del Servizio Sanitario Nazionale, di un solo ciclo di cure (12 sedute) nell'anno legale

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 10 VENETO ORIENTALE

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 10 VENETO ORIENTALE CONDIZIONI DI DALLA PARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUITICA E SPECIALISTICA E I CODICI DI O DI Codice delle patologie croniche e invalidanti esenti ai sensi del D.M. 28.05.1999 n. 329 e succ. modifiche

Dettagli

Alle Segreterie regionali e comprensoriali Spi-Cgil Loro sedi. Roma, 30 novembre 2011 Dip. Previdenza fisco - tariffe Circ. n.

Alle Segreterie regionali e comprensoriali Spi-Cgil Loro sedi. Roma, 30 novembre 2011 Dip. Previdenza fisco - tariffe Circ. n. Alle Segreterie regionali e comprensoriali Spi-Cgil Loro sedi Roma, 30 novembre 2011 Dip. Previdenza fisco - tariffe Circ. n.118 GG/cb Oggetto: perequazione delle pensioni nel 2011 Con il decreto del 19

Dettagli

Campania. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note

Campania. N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Campania N. treno Stazione di partenza Ora part. Stazione di arrivo Note Linea Battipaglia - Salerno - Mercato S. Severino - Nocera Inferiore 34569 Avellino 08:09 Benevento Si effettua dal lunedì al sabato

Dettagli

2. L invalidità Importi e Tabelle

2. L invalidità Importi e Tabelle 2. L invalidità Importi e Tabelle Il sistema della sicurezza sociale Nel nostro Paese, per accedere alla rete di servizi, provvidenze, agevolazioni previste a favore dei cittadini che presentano minorazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI INTERVENTI SOCIO-ASSISTENZIALI IN FAVORE DI MINORI O GIOVANI STUDENTI CON DISABILITA VISIVA O UDITIVA

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI INTERVENTI SOCIO-ASSISTENZIALI IN FAVORE DI MINORI O GIOVANI STUDENTI CON DISABILITA VISIVA O UDITIVA REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI INTERVENTI SOCIO-ASSISTENZIALI IN FAVORE DI MINORI O GIOVANI STUDENTI CON DISABILITA VISIVA O UDITIVA INDICE 1. PREMESSA... 2 2. DESTINATARI DELL'ASSISTENZA... 2 3. TIPOLOGIA

Dettagli

Misure anticrisi (REALIZZATE A LIVELLO LOCALE)

Misure anticrisi (REALIZZATE A LIVELLO LOCALE) Misure anticrisi (REALIZZATE A LIVELLO LOCALE) Il Comitato di Distretto nella seduta del 13 febbraio 2009 delibera l adozione l a livello distrettuale di misure straordinarie a favore delle famiglie per

Dettagli

PER L ASSEGNO SOCIALE, CRESCE DAL 2013 IL REQUISITO DELL ETA

PER L ASSEGNO SOCIALE, CRESCE DAL 2013 IL REQUISITO DELL ETA PER L ASSEGNO SOCIALE, CRESCE DAL 2013 IL REQUISITO DELL ETA Dal 1 gennaio 2013 il requisito dell età, 65 anni per le donne e gli uomini, per ottenere l assegno sociale è soggetto all incremento della

Dettagli

MENSILE MENSILE MENSILMENTE. N.5 Maggio. Anno I. Servizio Statistica Supporto alle decisioni. Sistema informativo territoriale

MENSILE MENSILE MENSILMENTE. N.5 Maggio. Anno I. Servizio Statistica Supporto alle decisioni. Sistema informativo territoriale Sistema informativo territoriale MENSILE MENSILE N.5 Maggio MENSILMENTE Anno I Servizio Statistica Supporto alle decisioni Assessore all'università e Ricerca Scientifica Innovazione Tecnologica e Nuova

Dettagli

Assegno per il nucleo familiare Domanda per i lavoratori dipendenti - 1/8. 01-07-2012 al 30-06-2013. Variazione situazione nucleo familiare dal

Assegno per il nucleo familiare Domanda per i lavoratori dipendenti - 1/8. 01-07-2012 al 30-06-2013. Variazione situazione nucleo familiare dal Mod ANF/DIP - COD SR16 PROTOCOLLO Domanda per i lavoratori dipendenti - 1/8 Periodo dal 01-07-2012 al 30-06-2013 (gg/mm/aaaa) Realizzato con tecnologia SMART FORMS - wwwsmtformscom Variazione situazione

Dettagli

TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE DELLA CAMPANIA SEDE DI NAPOLI UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO CARTA DEI SERVIZI INDICE:

TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE DELLA CAMPANIA SEDE DI NAPOLI UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO CARTA DEI SERVIZI INDICE: TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE DELLA CAMPANIA SEDE DI NAPOLI UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO CARTA DEI SERVIZI INDICE: 1 - Il T.A.R; 2 - dove si trova a Napoli; 3 com è organizzato il T.A.R. Campania

Dettagli

AVVISO BORSA DI STUDIO

AVVISO BORSA DI STUDIO COMUNE DI VALTOPINA SERVIZI SOCIALI AVVISO BORSA DI STUDIO Domanda per la fruizione del sussidio denominato borsa di studio, per l anno scolastico 2008 2009 per gli alunni della scuola primaria e secondaria.

Dettagli

Allegato B Alla c.a. Ufficio Assistenza Protesica ASL

Allegato B Alla c.a. Ufficio Assistenza Protesica ASL Allegato B Alla c.a. Ufficio Assistenza Protesica ASL RICHIESTA DI CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DI SISTEMI TECNOLOGICAMENTE AVANZATI RIVOLTI ALL AUTONOMIA E ALL INTEGRAZIONE ANNO 2007 Il/la sottoscritto/a

Dettagli

MOBILITY MANAGEMENT: ESEMPI VIRTUOSI ITALIANI 1. Sabrina Spaghi Collaboratrice Università di Pavia, Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali

MOBILITY MANAGEMENT: ESEMPI VIRTUOSI ITALIANI 1. Sabrina Spaghi Collaboratrice Università di Pavia, Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali MOBILITY MANAGEMENT: ESEMPI VIRTUOSI ITALIANI 1 Sabrina Spaghi Collaboratrice Università di Pavia, Dipartimento di Scienze Politiche

Dettagli

Capitolo I Principi generali

Capitolo I Principi generali CONSORZIO SERVIZI SOCIALI DELL OLGIATESE CRITERI E MODALITÀ PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE A CITTADINI NON AUTOSUFFICIENTI ANNO 2015 Indice: Capitolo I Principi generali. 1. Principi generali e finalità

Dettagli

Giunta Regionale della Campania. Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 40 del 4 settembre 2006

Giunta Regionale della Campania. Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 40 del 4 settembre 2006 Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 40 del 4 settembre 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 3 agosto 2006 - Deliberazione N. 1336 Area Generale di Coordinamento - N. 18 - Assistenza

Dettagli

I beneficiari delle prestazioni pensionistiche - Anno 2007. Nota informativa

I beneficiari delle prestazioni pensionistiche - Anno 2007. Nota informativa I beneficiari delle prestazioni pensionistiche - Anno 2007 Nota informativa Oggetto dell indagine e fonte dei dati In questa raccolta di tavole statistiche 1 vengono presentati i dati sui beneficiari di

Dettagli

Osservatorio Prestiti

Osservatorio Prestiti Osservatorio Prestiti Dati sui prestiti in Italia (Gen 2005 Dic 2015) Gennaio 2016 Avvertenze: Gli indicatori relativi all'utilizzo del sito da parte degli utenti non hanno carattere di certezza o scientificità.

Dettagli

Le pensioni nel 2013. Le pensioni da lavoro. Allegato n. 2

Le pensioni nel 2013. Le pensioni da lavoro. Allegato n. 2 Le pensioni nel 2013 Le pensioni da lavoro Allegato n. 2 Integrazione al minimo Le pensioni liquidate col sistema retributivo o col sistema misto, in presenza di determinate condizioni di reddito, vengono

Dettagli

COMUNE DI PITIGLIANO REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE (ISEE)

COMUNE DI PITIGLIANO REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE (ISEE) COMUNE DI PITIGLIANO REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL INDICATORE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE (ISEE) Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 9 dell 11.02.2004 ART. 1 OGGETTO E RIFERIMENTI

Dettagli

31633 26850 11380 15470 2919 12551 12506 84,9% 42,4% 57,6% 18,9% 81,1% 99,6%

31633 26850 11380 15470 2919 12551 12506 84,9% 42,4% 57,6% 18,9% 81,1% 99,6% Programma Garanzia Giovani in Campania Dalla lettura dei dati del monitoraggio dell ARLAS (agenzia regionale di diretta emanazione dell assessorato al lavoro) sull andamento del programma Garanzia Giovani,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. Art. 1 Oggetto dell Avviso

AVVISO PUBBLICO. Art. 1 Oggetto dell Avviso AVVISO PUBBLICO PER L ATTRIBUZIONE DI VOUCHER SOCIALI A FINALITA MULTIPLA DI CUI ALL INTESA STATO REGIONI CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA E DI LAVORO, AL PROGRAMMA ASSAP VOUCHER ASSISTENTI FAMILIARI E

Dettagli

TARIFFE BUS, INVARIATI ABBONAMENTI E SERVIZI URBANI

TARIFFE BUS, INVARIATI ABBONAMENTI E SERVIZI URBANI anno 9> numero 1>febbraio 2014 TARIFFE BUS, INVARIATI ABBONAMENTI E SERVIZI URBANI Nessun aumento per gli abbonamenti ordinari mensili e annuali e nessun aumento per i biglietti di corsa semplice urbana

Dettagli

Comune di Sassari Settore Coesione sociale e Pari Opportunità

Comune di Sassari Settore Coesione sociale e Pari Opportunità CONTRIBUTI E SOSTEGNO ECONOMICO A PERSONE IN SITUAZIONE DI POVERTA' E DISAGIO PROGRAMMA REGIONALE DI CUI ALLA DGR n. 48/7 del 02/10/2015 SCHEDA INFORMATIVA CHE COS'È Il Programma Regionale prevede un sostegno

Dettagli

TICKET VIADANA SALUTE

TICKET VIADANA SALUTE PROGETTO SPERIMENTALE TICKET VIADANA SALUTE Linee guida per l erogazione di ticket per l acquisto di beni per la salute degli anziani residenti nel Comune di Viadana 1. Premessa Il Consorzio Servizio Pubblico

Dettagli

Risparmi sulla bolletta delle famiglie per 873milioni di euro in Campania con gli interventi di eco-efficientamento energetico.

Risparmi sulla bolletta delle famiglie per 873milioni di euro in Campania con gli interventi di eco-efficientamento energetico. 1 Risparmi sulla bolletta delle famiglie per 873milioni di euro in Campania con gli interventi di eco-efficientamento energetico. Se le famiglie campane realizzassero all interno degli appartamenti di

Dettagli

CITTÀ DI ISCHIA Provincia di Napoli

CITTÀ DI ISCHIA Provincia di Napoli CITTÀ DI ISCHIA Provincia di Napoli ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE Seduta del 17/01/2008 N. 19 OGGETTO: ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI. PRESA D'ATTO VERBALE COORDINAMENTO ISTITUZIONALE

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE DELIBERAZIONE DELLA 2 OGGETTO: L. R. n. 45/98, art 24, comma 1, lett. e) - Agevolazioni tariffarie sugli autoservizi di T.P.L. regionale e locale - Determinazione dei criteri e modalità di concessione

Dettagli

ASILO NIDO AZIENDALE EUROSPIN DOMANDA DI ISCRIZIONE

ASILO NIDO AZIENDALE EUROSPIN DOMANDA DI ISCRIZIONE Via XX Settembre, 57 - CAP 37036 Tel 045 8874320 Fax 045 8874206 P.Iva 00333790236 E-mail: istituzione@comunesanmartinobuonalbergo.it Web: www.comunesanmartinobuonalbergo.it ASILO NIDO AZIENDALE EUROSPIN

Dettagli

Importi per i quali la Regione anticipa il pagamento delle AA.SS. ai sensi della DGRC 1627/2009 e della presente delibera.

Importi per i quali la Regione anticipa il pagamento delle AA.SS. ai sensi della DGRC 1627/2009 e della presente delibera. ING IFIS - IFIS Allegato n. 4 22 03069140485 03069140485 384.198,68 Venezia 02200990980 02200990980 313.568,39 04945821009 04945821009 953.562,44 07960110158 07960110158 825.573,97 02505630109 02992620274

Dettagli

Carta Acquisti: modalità di adesione degli enti locali

Carta Acquisti: modalità di adesione degli enti locali Carta Acquisti: modalità di adesione degli enti locali 1 CARTA ACQUISTI IN SINTESI Misura rivolta all area del bisogno assoluto Pagamento di un beneficio sociale attraverso una carta prepagata Verifica

Dettagli

ANNO EDUCATIVO 2013-2014

ANNO EDUCATIVO 2013-2014 Comune di Medicina AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZI ALLA PERSONA tel. 051 6979247; fax. 051 6979321 serviziallapersona@comune.medicina.bo.it Prot.n. 13064 del 28/08/2013 Pratica n. 3973/2013 Tit. 7

Dettagli