Cogliere il fascino ritrovato della City

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cogliere il fascino ritrovato della City"

Transcript

1 È disponibile la nuova app di ETF news per il tuo Ipad, è gratis! NUMERO GIUGNO Nuove emissioni UBS porta a Milano il proprio replicante sulle materie prime con copertura valutaria Pillole ETF BlackRock pianifica la creazione di un mercato unico per gli ETF in Europa Tema caldo Viaggio oltremanica con gli ETF Attenzione alla volatilità della sterlina Mercato ETF Replicanti sul debito tricolore, nuova veste per il Lyxor ETF sui BOT Focus Banca Imi La liquidità delle banche centrali sostiene i mercati azionari ETF in cifre ETF Plus: migliori, peggiori e più scambiati a uno e sei mesi Cogliere il fascino ritrovato della City

2 MERCATO ETF a cura di Titta Ferraro 2 ETF sulle materie prime con protezione valutaria Investire sulle materie prime con un ampia diversificazione e senza doversi curare del rischio valutario. Sono le caratteristiche principali dell ultimo arrivato in ordine di tempo sul mercato ETFPlus di Borsa Italiana, l UBS-ETF plc CMCI Composite SF (EUR). La novità portata da Milano da UBS Global Asset Management, nella doppia versione classe A e I (la classe I presenta commissioni inferiori ed è dedicata ad investitori che considerano ampi volumi di negoziazione), replica l andamento dell indice UBS Bloomberg CMCI Composite Hedged EUR Total Return che si basa a sua volta sull UBS Bloomberg Constant Maturity Commodity (CMCI) Total Return Index. Il paniere è rappresentativo dei diversi settori di materie prime che vengono ponderati sulla base dei dati relativi a congiuntura e liquidità. L intento è pertanto quello di offrire un esposizione dinamica ai diversi componenti dei cinque diversi settori delle materie prime (energia, agricoltura, bestiame, metalli industriali e preziosi). Le ponderazioni sono riviste due volte l anno, con l indice che è ribilanciato su base mensile. Al 31 gennaio l indice vedeva una lieve prevalenza di commodity energetiche (36,67%), seguite da agricole (28,35%), metalli industriali (28,77%), metalli preziosi (6,13%) e bestiame (4,09%). Le singole commodity vengono pesate all interno dell indice Caratteristiche dei due nuovi ETF su materie prime sulla base di modelli di consumo globali commenta Simone Rosti, responsabile Italia di UBS ETF con l UBS Bloomberg Constant Maturity Commodity Index (CMCI) che è il primo indice di materie prime che diversifica gli investimenti lungo tutta la curva delle scadenze fornendo un esposizione più continuativa all asset class ed evitando allo stesso tempo le attività speculative che possono accompagnare i rinnovi mensili degli indici tradizionali. L indice UBS Bloomberg CMCI Total Return Index consente infatti di diversificare su varie scadenze di future, ripartendo così l investimento sull intera curva delle scadenze e creando i presupposti per un esposizione su base continuativa ai mercati delle materie prime. La copertura dal rischio di cambio rispetto all Euro (le principali materie prime sono quotate in dollari) è effettuata giornalmente, esclusivamente sui rendimenti dell indice (che vengono convertiti nella valuta rilevante quotidianamente) e non sul valore nozionale. Il fondo adotta una metodologia di replica sintetica facendo quindi Simone Rosti, responsabile Italia di UBS ETF Nome UBS ETF plc - CMCI Composite SF (EUR) hedged A UBS ETF plc - CMCI Composite SF (EUR) hedged I Indice di riferimento UBS Bloomberg CMCI Composite Hedged EUR Total Return UBS Bloomberg CMCI Composite Hedged EUR Total Return Codice Isin IE00B58HMN42 IE00B5T0R047 Codice di negoziazione CCEUAS CCEUIS Armonizzato Sì (UCITS IV) Sì (UCITS IV) TER (costi totali) 0,62% l anno 0,45% l anno Dividendi / Interessi Capitalizzati Capitalizzati Fonte: UBS ETF ricorso a contratti derivati (swap) per replicare la performance dell indice di riferimento. Non è prevista la distribuzione di dividendi. Il TER è pari a 0,62% per la versione classe A, mentre scende a 0,45% per quello classe I. Terre rare, un altro modo di dire commodity L universo delle materie prime comprende anche le terre rare, un gruppo di 17 elementi chimici utilizzati in maniera intensiva in molteplici settori industriali, soprattutto per prodotti innovativi e a elevata tecnologia. Il fatturato globale annuo delle industrie dipendenti da questi metalli è stimato in miliardi di euro, pari al 5% del prodotto interno lordo mondiale. UBS ETF in una recente nota sulle terre rare sottolinea come queste materie prime del futuro sono molto interessanti alla luce della domanda in forte crescita, vista arrivare a 200mila tonnellate nel 2015 dalle 124mila del 2009 con conseguenti difficoltà di approvvigionamento e impennate dei prezzi. A differenza di altre materie prime, questi metalli rari non sono negoziati in borsa e non sono dunque disponibili contratti a termine standardizzati. A medio termine, in questo comparto non sono pertanto previsti prodotti finanziari con sottostanti fisici. La via alternativa più accessibile è l investimento in società minerarie. Da gennaio a Milano è quotato l UBS STOXX Global Rare Earth ETF, il primo ETF europeo sul settore che rispecchia la performance di società al di fuori della Cina che generano almeno il 30% del loro fatturato con terre rare

3 3 NEWS DAL MONDO ETF News BlackRock propone un nuovo sistema di negoziazione degli ETF in Europa BlackRock, società leader mondiale di asset management che controlla ishares, ha annunciato un piano volto a creare un nuovo singolo mercato di negoziazione degli ETF in Europa. Il primo ETF di ishares avente una struttura di settlement internazionale sarà emesso e depositato per la prima volta in un sistema di deposito accentrato internazionale gestito da Euroclear Bank. L intento è creare un mercato unico europeo per i fondi negoziati in borsa. Attualmente gli ETF quotati su più piazze europee sono regolati tramite i diversi sistemi di deposito accentrato operanti su base nazionale. La creazione di piattaforma centralizzata di deposito degli ETF, rimarca la nota di BlackRock, offrirà efficienza a tutti i livelli di negoziazione, compensazione e regolamento. Negli Stati Uniti è attiva da tempo un unica piattaforma di deposito degli ETF. La semplificazione della struttura di emissione e l ambiente postnegoziazione del mercato europeo degli ETF mira ad agevolare il lavoro dei market maker e diminuire il costo totale di un ETF grazie ad un ottimizzazione delle spese di negoziazione. Questa partnership pionieristica mira a facilitare la crescita del mercato europeo degli ETF, semplificando la struttura di emissione e l ambiente postnegoziazione per gli ETF europei, ha commentato Mark Wiedman, responsabile Global di ishares. Wiedman ritiene che affinché il mercato europeo degli ETF possa raggiungere i miliardi di dollari nei prossimi tre-cinque anni, l intero ecosistema di mercato deve diventare più efficiente per gli investitori. Delisting per due Lyxor ETF Il Consiglio di Amministrazione della SICAV Multi Units Luxembourg ha deciso di procedere alla liquidazione del Lyxor Etf Daxplus Covered Call (Isin: LU ) e del Lyxor Etf Daxplus Protective Put (Isin: LU ). La liquidazione interverrà in data 21 giugno 2013 e verrà effettuata sulla base del valore unitario (NAV) dell ETF calcolato il 24 giugno sulla base della valutazione degli attivi del 21 giugno. I due ETF verranno delistati da Borsa Italiana e contestualmente dalle borse estere in cui sono quotati, a far data dalla chiusura della seduta di borsa del 17 giugno. Deutsche Asset & Wealth Management db x-trackers CSI 300 UCITS ETF La Cina a portata di mano 1 Fonte: DB ETF Ricerca, marzo Il più grande ETF sul CSI 300 in Europa 1 Con il db x-trackers CSI 300 UCITS ETF è possibile investire con un unica transazione in un le A-shares emesse da società cinesi quotate nelle borse di Shanghai e Shenzhen, denominate Con un patrimonio gestito di quasi un miliardo di dollari in continua crescita, il db x-trackers CSI 300 UCITS ETF è il più grande ETF creato per replicare l indice CSI 300 in Europa 1. Nome del prodotto ISIN Codice di neg. TER Dividenti db x-trackers CSI 300 UCITS ETF (1C) LU XCHA 0,50% Capitalizzazione Prima dell adesione leggere il documento di quotazione, il prospetto ed il KIID del comparto rilevante. Avvertenze Potete ottenere gratuitamente tali documenti presso Deutsche Bank AG, Via Turati 27, Milano e sul sito db x-trackers è un marchio commerciale di proprietà di Deutsche Bank AG. Gli ETF descritti nel presente opuscolo informativo sono azioni di db x-trackers II, una società d investimento costituita ai sensi del diritto lussemburghese nella forma di Société d Investissement à Capital Variable (SICAV). Deutsche Bank AG e lo sponsor degli indici non rilasciano alcuna dichiarazione o garanzia circa i rendimenti che possono essere ottenuti dall utilizzo del relativo indice. Le informazioni contenute nel presente documento sono destinate esclusivamente all utilizzo in Italia. La pubblicazione del presente documento giudizio, da parte della stessa, sull opportunità dell eventuale investimento ivi descritto. I prodotti descritti adottano una struttura swap based. Si prega di far rifermento alla sezione Rischio di Controparte presente nel Documento di Quotazione e nel Prospetto per una descrizione dettagliata dello stesso e delle tecniche per ridurlo attraverso il rilascio di una garanzia. Deutsche Asset & Wealth Management racchiude in sé tutte le attività di asset management and wealth management

4 TEMA CALDO a cura di Titta Ferraro Viaggio oltremanica con gli ETF sulla City Stretta nella morsa tra debole crescita ed elevato deficit di bilancio, la Gran Bretagna sta comunque evitando l ondata recessiva che attraversa buona parte dei paesi del Vecchio continente. Archiviato il primo trimestre dell anno con Pil in progresso dello 0,3% rispetto al trimestre precedente, le attese sono di un ritmo di crescita in aumento nel secondo trimestre. A maggio la Bank of England (BoE) per la prima volta dall inizio della crisi finanziaria ha rivisto al rialzo le stime di crescita per l economia britannica e ora vede per quest anno una crescita del Pil nell ordine dell 1,1% rispetto al +0,9% indicato in precedenza. Riscontri confortanti sono arrivati anche dall indice Pmi manifatturiero di maggio salito a 51,3 punti, sui massimi a 14 mesi. Maggiore crescita abbinata anche a un inflazione più contenuta che potrebbe contribuire a dare maggior margine di manovra alla Banca centrale britannica nel caso si rendesse necessario iniettare un maggiore stimolo monetario. In tal senso è forte l attesa per l approdo alla guida della BoE di Mark Carney che il 1 luglio prenderà il posto di Mervyn King. Nuovo corso alla BoE con l arrivo di Carney Il mercato guarda soprattutto alla possibile introduzione di nuovi metodi volti a sostenere al meglio l economia. Carney negli scorsi mesi ha alimentato tali attese definendo le azioni del Giappone come un esperimento di politica coraggiosa da cui l Europa può trarre insegnamenti. Barclays ritiene probabile l adozione da parte della BoE di una più esplicita guidance sui tassi di interesse collegando la politica monetaria al tasso di disoccupazione sull orma di quanto fatto dalla Fed. Carney potrebbe anche mostrarsi più aperto all acquisto di asset diversi dai Gilt. Non pensiamo che l arrivo di Carney aumenti le probabilità di maggiore QE - precisa Simon Hayes di Barclays - ma dati economici deboli possono indurre il MPC ad agire. ETF sulla City frenati in parte dall effetto valuta Così come gli altri maggiori listini mondiali, la Borsa londinese presenta un saldo 2013 decisamente positivo con il Ftse 100 che segna +11,7% da inizio anno che diventa +22% considerando gli ultimi 12 mesi. Sul mercato ETFPlus di Borsa Italiana sono diversi gli strumenti atti a prendere posizione sull azionario britannico. L indice più utilizzato come sottostante è il Ftse 100, paniere guida delle principali 100 società quotate a Londra. A livello di performance spicca quest anno il replicante sulle small cap britanniche (Cs Etf (Ie) on Msci Uk Small Cap) che segna un +11,6%. Sul bilancio dei primi 5 mesi dell anno degli ETF sull azionario d oltremanica pesa l effetto valuta: infatti la svalutazione della sterlina (quasi -5% da inizio anno rispetto all euro) ha penalizzato gli investitori dell area euro esposti al rischio cambio euro/ sterlina. Nel segmento strutturati ci sono il Db x-trackers Ftse 100 Short Etf, che permette di andare al ribasso sull indice Ftse 100, e il Db X-Trackers Ftse100 Lev Daily Etf, atto invece alla replica con leva 2 dell andamento dell indice guida britannico. Va ricordato che la performance degli ETF a leva è calcolata sulla base dei rendimenti giornalieri composti e può quindi discostarsi da quella offerta dall indice non a leva soprattutto in contesti di elevata volatilità. 4 Gli ETF per investire sull azionario britannico Nome Codice ISIN Sottostante TER Dividendi Perf 2013* Metodo di replica Amundi Etf Msci Uk FR Msci UK TRN 0,25% Capitalizzati 7,98% Sintetica Cs Etf (Ie) on Ftse 100 IE00B3VWKZ07 Ftse 100 TRN 0,33% Capitalizzati 8,11% Fisica Cs Etf (Ie) on Msci Uk IE00B539F030 Msci UK TRN 0,33% Capitalizzati 8,18% Fisica Cs Etf (Ie) on Msci Uk Small Cap (B) IE00B3VWLG82 MSCI UK Small Cap TRN 0,58% Capitalizzati 11,67% Fisica Cs Etf (Ie) on Msci Uk Large Cap (B) IE00B3VWKZ07 MSCI UK Large Cap TRN 0,48% Capitalizzati 7,48% Fisica ishares Ftse 100 IE Ftse 100 0,40% Trimestrali 5,88% Fisica Lyxor Etf Ftse 100 FR Ftse 100 0,15% Capitalizzati 8,34% Sintetica Ubs Etfs Ftse 100 Sf A-Acc IE00B3X0KQ36 Ftse 100 TR 0,47% Capitalizzati n.d. Fisica Ubs-Etf Ftse 100 (Gbp) A-Dis LU Ftse 100 TR 0,35% Semestrali n.d. Fisica Ubs-Etf Ftse 100 (Gbp) I-Dis LU Ftse 100 TR 0,23% Semestrali n.d. Fisica Db x-trackers Ftse 100 Short Etf LU Ftse 100 Short Index 0,50% Capitalizzati -16,11% Sintetica Db X-Trackers Ftse100 Lev Daily Etf LU Ftse 100 Leveraged Index 0,50% Capitalizzati 20,18% Sintetica *Dati aggiornati al 3 giugno 2013 Elaborazione: Etf News

5 MERCATO ETF a cura di Titta Ferraro 5 Replicanti sul debito tricolore, nuova veste per il Lyxor ETF sui BOT Nonostante il contesto economico ancora altamente avverso, l Italia sta dimostrando di aver ritrovato una piena credibilità agli oggi degli investitori internazionali. L esito incerto delle elezioni di febbraio non ha portato al riaccendersi della spia rossa alla voce spread Btp/Bund e negli ultimi mesi le aste statali hanno visto la carta italiana suscitare un elevato interesse con rendimenti di assegnazione che si sono ormai stabilizzati sui minimi storici per quanto concerne Gli ETF su indici composti da titoli di Stato italiani hanno offerto interessanti ritorni nell ultimo anno grazie al ritorno di fi ducia sull Italia. Cambia il sottostante del Lyxor ETF BOT la parte corta della curva dei tassi. Il prossimo passo, come sottolineato settimana scorsa dal governatore di Bankitalia Ignazio Visco, sarà tornare a premere sull acceleratore per riformare profondamente il Paese al fine di ridare slancio a un economia reduce da sette trimestri consecutivi di contrazione. Il ritrovato appeal dei titoli di Stato italiani è testimoniato dalle solide performance nell ultimo anno degli ETF legati al debito tricolore. In particolare saldo positivo a doppia cifra per il db x-trackers II MTS Ex-Bank of Italy Aggregate ETF (+11,06%) composto da un mix di BOT, BTP e CCT; meglio ha fatto il db x-trackers II MTS Ex-Bank of Italy BTP ETF (+13,54%). Sul mercato ETFPlus complessivamente sono sei gli ETF proposti da diversi emittenti (Deutsche Bank, Lyxor e ishares) che permettono di prendere posizione sul debito tricolore a cui si aggiungono due ETF strutturati long e short (entrambi a leva due) sul future Btp proposti da Lyxor, con quello long che si segnala per il +45% messo a segno negli ultimi 12 mesi. Non va dimenticato che questi ETF godono di una fiscalità agevolata al 12,5% in quanto il patrimonio è interamente investito in titoli di stato italiani. Cambia il sottostante del Lyxor ETF sui BOT Settimana scorsa intanto ha cambiato veste il Lyxor ETF sui titoli di stato italiani a breve scadenza. A partire dal 30 maggio infatti il nome dell ETF passa da Lyxor ETF Bot 6M a Lyxor Ucits ETF Bot MTS ex Bank of Italy con un nuovo indice sottostante, l MTS Italy BOT Ex-Bank of Italy che ha preso il posto dell MTS Italy MTS Italy Treasury BOT 6 Months. Tutte le altre caratteristiche dell ETF sono rimaste invariate (codice di negoziazione e commissioni di gestione). Il nuovo indice si espone a 20 Bot negoziati sulla piattaforma MTS con scadenza tra 0 a 12 mesi, mentre il precedente benchmark comprendeva quelli con scadenza tra 2 e 12 mesi. La sua durata finanziaria (duration) è di circa 5 mesi con un rendimento superiore rispetto a titoli di stato equivalenti o, addirittura, con durate finanziarie superiori di paesi quali Germania, Francia e Stati Uniti. In Italia il nuovo benchmark del Lyxor ETF sui BOT - commenta Marcello Chelli, referente per i Lyxor ETF in Italia è dal 1990 l indiscusso standard di mercato ed oggi viene utilizzato da circa 140 fondi, con un patrimonio totale di 50 miliardi di Euro. Tale modifica, pertanto, offre ulteriori potenzialità di raccolta per lo strumento che, a pochi mesi dal lancio, ha già un patrimonio di oltre 100 milioni di euro. Nuove caratteristiche del Lyxor ETF BOT Nome Indice di riferimento Codice Isin Codice di negoziazione Armonizzato TER (costi totali) Dividendi / Interessi Lyxor UCITS ETF BOT MTS Ex Bank of Italy MTS Italy BOT Ex-Bank of Italy FR BOT6M Sì (UCITS IV) 0,15% l anno Capitalizzati Fonte: Lyxor

6 FOCUS BANCA IMI Collegati al sito per leggere tutte le ricerche o ascoltare i risultati con il servizio Podcast L APPROFONDIMENTO DI BANCA IMI La liquidità delle banche centrali sostiene i listini 6 Permane l intonazione positiva sui mercati azionari, con gli indici statunitensi che registrano nuovi massimi storici grazie alle politiche fortemente espansive della Fed e a dati macro superiori alle attese. Le piazze europee restano sostenute dalle nuove manovre di stimolo alla crescita da parte della BCE, che potrebbe tagliare ulteriormente il tasso ufficiale di riferimento nella riunione di giugno o al più in quella del prossimo luglio. Inoltre, la Banca Centrale Europea resta focalizzata sul garantire la liquidità al sistema e sulle La massiccia liquidità in circolazione è ancora il maggior driver per l azionario. Le Borse europee trovano la sponda della Bce che potrebbe propendere per un nuovo taglio dei tassi a luglio o già questo mese modalità di potenziamento del credito soprattutto a favore delle PMI. La massiccia liquidità in circolazione si conferma al momento il maggior driver per l azionario ed eventuali timori di un rallentamento del ritmo di acquisto dei titoli da parte della Fed potrebbero aumentare la volatilità dei principali indici internazionali. A tal proposito, Bernanke ha difeso le misure di QE dichiarando che una stretta prematura della politica monetaria contrasterebbe la ripresa economica e avrebbe luogo se i prossimi dati dovessero sottolineare un ulteriore miglioramento della congiuntura economica statunitense. Di contro, dalla diffusione dei verbali dell ultima riunione del FOMC è emerso che il Comitato Federale monetario ha discusso di modalità e tempi per rallentare il ritmo di acquisti già nella prossima riunione di giugno suscitando alcuni timori sui mercati. Riteniamo che eventuali riduzioni del quantitativo di titoli acquistati avverranno in modo graduale, tale da non fornire turbative troppo rilevanti sui mercati. Gli indici statunitensi restano focalizzati sulle prospettive di crescita economica in riaccelerazione per i prossimi trimestri, sostenute soprattutto dai dati relativi all occupazione. La seconda stima del Pil del 1 trimestre ha registrato una revisione verso il basso di un decimo a 2,4% t/t annualizzato, ma ha mostrato un miglioramento delle qualità della crescita con un contributo positivo dei consumi privati, degli investimenti e delle esportazioni. Inoltre, la stagione delle trimestrali appena conclusa evidenzia una crescita degli utili mediamente superiore alle attese nel 67,3% dei casi e in linea nell 8,9%. Relativamente all S&P500, nonostante le stime di consenso relative al 1 trimestre fino al mese scorso indicassero una lieve contrazione degli utili, grazie alle sorprese positive i primi tre mesi hanno riportato utili in crescita del 2,6%, grazie soprattutto all apporto positivo di Telefonici, Utility, Finanziari e Beni di consumo ciclici. In termini di fondamentali, i multipli di utile dell S&P500 salgono leggermente rispetto alla precedente rilevazione ma in misura meno che proporzionale rispetto a quelli europei e raggiungendo 15x sul 2013 e 13,5x per il prossimo esercizio, a fronte di una crescita degli utili del 7,5%, pressoché invariata rispetto alla precedente rilevazione. Su livelli più contenuti i multipli del Dow Jones a 13,8x, a fronte di crescite costanti anche se a una sola cifra. Di contro, aumentano ancora i multipli di utile del Nasdaq Composite, giunti a 19x sull anno in corso per scendere a 16x nel 2014, a fronte di una crescita degli utili attesa al 6,8% sul 2013 e al 18,7% per il prossimo esercizio. A livello settoriale le stime di consenso rilevano una forte crescita per i Bancari, gli Assicurativi i Telefonici e le Costruzioni; queste ultime continuano a beneficiare della ripresa del settore immobiliare, sostenuto anche dai tassi sui mutui ai minimi storici e dai prezzi delle case in rialzo. Relativamente all azionario europeo, alcune trimestrali superiori alle attese sostengono il buon momento degli indici, anche se il contesto macro resta debole, delineando ancora un quadro di blanda recessione (-0,7%) per Eurolandia nell anno in corso. Un ritorno alla crescita è infatti atteso solo nel 2014 allo 0,9%. A tal proposito, i dati preliminari del PIL relativi al 1 trimestre sono stati inferiori alle attese, segno che il problema cruciale resta quello della crescita e urgono misure di defiscalizzazione per far ripartire l economia. L unico paese che nel 1 trimestre mantiene una crescita positiva è la Germania (+0,1%), anche se inferiore alle attese, mentre per Francia e Italia il calo è rispettivamente dello 0,1% e dello 0,5%. In termini di indicatori di fiducia a livello europeo, lo ZEW tedesco di maggio non ha registrato quel rimbalzo che ci si aspettava dopo il calo superiore alle attese di aprile. Il contesto congiunturale registra anche un accentuata debolezza del mercato del lavoro; in aprile il tasso di disoccupazione europeo ha toccato un nuovo massimo storico al 12,2%. In merito alle valutazioni dell Eurostoxx i rialzi dell ultimo periodo portano a un leggero aumento dei multipli di utile, che salgono a 13,3x a fronte di crescite degli utili riviste leggermente al rialzo dal consenso rispetto alla precedente rilevazione di aprile e pari al 14,4% per il 2013 e al 15,5% per il 2014, che seguono al calo del 2% del Analizzando i singoli indici, il consenso rivede al rialzo gli utili del DAX, attesi in crescita del

7 7 4,5% dopo aver registrato un aumento degli utili anche nel 2012, anno che per gli altri indici si è rivelato in calo. L Ibex conferma multipli in linea con il benchmark e può contare su un aumento degli utili rilevante, che però al momento non compensa l enorme contrazione dello scorso esercizio. Il FTSE di Londra conferma multipli inferiori al benchmark europeo, con utili attesi in crescita a una sola cifra. Lo SMI svizzero conferma forza relativa e bassa volatilità nonostante multipli leggermente a premio a fronte di un aumento degli utili atteso a doppia cifra. A livello settoriale, confermiamo positività su Bancari, che beneficiano del ridimensionamento degli spread e dell elevata liquidità garantita dalle Banche centrali, oltre al progetto di Unione Bancaria Europea, nonostante il quadro macro resti difficile e le sofferenze si confermino elevate. Gli Assicurativi restano meno volatili dei Bancari, confermando un PEG (rapporto multipli crescite) inferiore all unità. Buon rapporto multipli/crescite anche per gli Industriali, sostenuti dai mercati emergenti (il consenso ha rivisto al rialzo le attese di utile), e i Tecnologici, che con gli utili del 2013 dovrebbero compensare parzialmente il forte calo rilevato nello scorso anno; questi ultimi sono sostenuti dalle vendite di tablet e smartphone. In termini di forza relativa da inizio anno i comparti difensivi continuano a sovraperformare quelli ciclici, potendo contare su positivi flussi di cassa, interessanti dividendi, politiche di prezzo in grado di bilanciare l eventuale debolezza dei volumi, brand di valore e un esposizione verso i mercati emergenti. Il Farmaceutico si conferma il settore con il miglior guadagno da inizio anno, anche se nelle ultime settimane sta registrando un andamento sostanzialmente laterale. Nell ultimo mese però i ciclici recuperano forza relativa, trainati da Auto, Tecnologici e Costruzioni e dal rimbalzo delle Risorse di Base. Seguono il Lusso e gli Industriali, che continuano a contare sulla forza degli emergenti. Piazza Affari resta sostenuta dalla liquidità in circolazione e dal ridimensionamento dello spread, che consente alle banche di proseguire nella fase di recupero delle quotazioni. Sul fronte macro la domanda interna resterà debole e le attese confermano un mercato del lavoro ancora in calo. La ripresa resta nelle mani delle esportazioni, dato il progressivo calo del potere di acquisto delle famiglie italiane. Lo scenario inflattivo resta sotto controllo e i dati di aprile hanno registrato un aumento dell 1,2%, inferiore alle attese con obiettivi al 2% per il Si confermano le attese di un calo del PIL dell 1,5%, mentre si attende un favorevole impatto sul ciclo dai pagamenti della Pubblica Amministrazione. Inoltre, la Commissione ha decretato l uscita dalla Multipli, crescite e PEG dei principali indici azionari ( ) procedura per deficit eccessivo dell Italia condizionata però al rispetto di una serie di raccomandazioni, tra cui il prosieguo dell aggiustamento strutturale del bilancio con l obiettivo di instradare l elevatissimo debito/pil su una traiettoria stabilmente in discesa. In aggiunta, si richiama all importanza di attuare riforme strutturali nel mercato del lavoro per favorire un miglior allineamento dei salari alla produttività. Stando al rapporto della Commissione l Italia dovrebbe inoltre alleggerire il carico fiscale da lavoro e capitale compensandolo con la maggiore tassazione di consumi e immobili.relativamente ai fondamentali del FTSE MIB i multipli restano in linea con il benchmark europeo per l anno in corso e a lieve a sconto sul 2014, a fronte di crescite per il momento elevate, anche se probabilmente verranno riviste al ribasso. Valore 2012E P/E (x) 2013E 2014E Var. EPS % 2012E 2013E 2014E Media E PEG (P/E 13E su var. EPS E) Euro Stoxx 279,88 14,19 13,32 11,53-2,06 14,40 15,50 14,95 0,89 Euro Stoxx ,78 11,96 12,20 10,94-4,66 6,69 11,54 9,12 1,34 Stoxx ,99 14,05 13,64 12,10-1,72 10,89 12,78 11,83 1,15 DAX 8.351,98 12,33 12,52 11,22 7,45 4,51 11,54 8,02 1,56 CAC ,15 12,84 12,69 11,28-7,09 11,46 12,46 11,96 1,06 FTSE ,79 12,27 12,57 11,51-7,45 6,42 9,18 7,80 1,61 Ibex ,61 20,10 13,36 11,22-41,42 67,55 19,04 43,29 0,31 FTSE MIB ,42 12,08 13,19 10,61 2,36 22,13 24,24 23,18 0,57 FTSE All Share ,32 12,09 13,07 10,59 3,52 25,40 23,44 24,42 0,54 SMI 8.168,52 16,70 15,68 14,11 0,54 14,40 11,20 12,80 1,23 S&P ,51 14,73 15,04 13,51 5,37 7,53 11,33 9,43 1,59 NASDAQ Composite 3.459,42 18,44 18,99 15,98 8,92 6,78 18,72 12,75 1,49 Dow Jones Industrial ,50 13,33 13,78 12,67 4,10 5,43 8,74 7,08 1,95 Nikkei ,98 22,59 21,40 18,20 16,05 40,51 17,56 29,04 0,74 Hang Seng ,68 11,72 10,84 9,95 0,73 7,69 9,00 8,34 1,30 Sensex ,33 16,41 15,55 13,56 11,54 12,64 14,61 13,63 1,14 Bovespa ,91 18,30 13,46 10,43-31,42 High 29,01 High 0,10 RTS Interfax 1.400,84 5,71 5,48 5,37-22,36 2,79 2,05 2,42 2,27 Nota : i valori degli indici sono in valuta locale. E= expected, atteso; NS= non significativo; High= valore fortemente positivo, che spesso scaturisce da un confronto con un valore precedente molto ridotto; Neg.= dato negativo Fonte: FactSet

8 OSSERVATORIO ETF La pagina dei numeri di ETF News Europa - Indice EuroStoxx dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 mag-13 giu-13 CHIUSURA VARIAZIONE% 3 MESI 6 MESI 12 MESI Eurostoxx ,77 6,95 33,29 Ftse Mib ,90 7,45 33,70 Dax ,66 12,41 39,81 Ftse ,45 11,85 24,80 Far East - Indice Nikkei dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 mag-13 giu-13 CHIUSURA VARIAZIONE% 3 MESI 6 MESI 12 MESI Giappone ,15 43,48 63,14 Cina 879 6,12 43,53 37,52 Russia ,50-7,09 8,18 Brasile ,52-6,29 0,99 Usa - Indice S&P dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 mag-13 giu-13 CHIUSURA VARIAZIONE% 3 MESI 6 MESI 12 MESI Dow Jones ,97 17,78 26,05 S&P ,55 16,59 28,34 Nasdaq ,38 12,10 20,69 Russell ,06 20,48 34,36 Commodity - Indice CRB dic-12 gen-13 feb-13 mar-13 apr-13 mag-13 giu-13 CHIUSURA VARIAZIONE% 3 MESI 6 MESI 12 MESI Crb 282-2,00-4,15 5,52 Petrolio Wti 93 3,13 5,02 10,67 Oro ,72-17,14-12,92 Cacao ,30-13,13 14,17 Nelle tabelle sono riportati solamente gli Etf quotati sul segmento ETFplus di Borsa Italiana Spa. I dati sono elaborati su base quindicinale. Il trend indicato nelle ultime due colonne è dato dall incrocio di due medie mobili. Per quella di breve periodo, l indicazione è positiva tutte le volte che la media mobile esponenziale a 5 giorni perfora verso l alto quella a 20 giorni mentre è negativa ogni volta che la media a 5 giorni perfora verso il basso quella a 20 giorni. Per quello di medio termine l indicazione è positiva tutte le volte che la media mobile esponenziale a 20 giorni perfora verso l alto quella a 50 giorni mentre è negativa ogni volta che la media a 20 giorni perfora verso il basso quella a 50 giorni. PREZZO VOLUMI PER % 1 MESE PER % 6 MESI TREND BT TREND MT I MIGLIORI A 1 MESE Powershares Global Clean Energy 3, ,12 37,57 Lyxor Etf Stoxx Automl-Parts 41, ,62 21,23 Db X-Trackers Ftse Vietnam 19, ,52 29,20 Rbs Msci Frontier Ex Sud Africa 60, ,49 20,01 Lyxor S&P 500 Financials 141, ,34 28,56 MIGLIORI A 6 MESI Ishares Msci Jpn Month Eu Hedged 33, ,51 44,62 Rbs Topix Eur Hedged Etf 28, ,00 43,97 Powershares Global Clean Energy 3, ,12 37,57 Db X-Tr S&P 500 2X Leveraged 18, ,44 36,92 = Ishares S&P Gl Clean Energy 4, ,76 36,58 I PEGGIORI A 1 MESE Rbs Market Access DJ Titans , ,56 0,04 Lyxor Etf Turkey 56, ,27 1,38 Ishares Msci Turkey 31, ,16 1,38 Ishares Epra Asia Propty Yld 19, ,28-0,73 Ishares Dj Asia/Pac Sl Dv 30 25, ,20 1,68 I PEGGIORI A 6 MESI Rbs Market Access Nyse Arca Gold Bugs ,59-37,06 Etfx Daxglobal Gold Mining 18, ,59-35,11 Lyxor Etf S&P 500 Vix Future 38, ,08-32,10 Db X-Trackers S&P 500 2X Inv 6, ,65-30,05 = Rbs Short Ftse 100 Etf 43, ,79-27,76 = I PIÙ SCAMBIATI / QUANTITÀ Lyxor Etf Ftsemib Daily Leveraged 7, ,34 8,52 Lyxor Etf Ftsemib Daily 2Xshort 20, ,79-22,21 Lyxor Etf Ftse Mib 17, ,69 7,75 Lyxor Etf Msci Emer Mkts-A 7, ,14 0,13 Ishares S&P 500 Index Fund 12, ,93 16,99 = I PIÙ SCAMBIATI / VALORE Lyxor Etf Ftsemib Daily 2Xshort 20, ,79-22,21 Lyxor Etf Ftsemib Daily Leveraged 7, ,34 8,52 Lyxor Etf Ftse Mib 17, ,69 7,75 Ishares B Euro Agg Bond 112, ,49 0,28 = Ishares Msci Emerging Mkts 29, ,28-1,22 Fonte: Bloomberg - dati aggiornati al 04/06/2013 8

9 OSSERVATORIO ETF Il Commento agli ETF BTP13 IM Il mese di maggio, chiusosi con un bilancio positivo per l azionario, ha visto tra gli ETF quotati in Italia primeggiare il Powershares Global Clean Energy che nell ultimo mese si segnala con un progresso del 9,12%, seguito a ruota da un replicante settoriale legato al comparto auto (Lyxor Etf Stoxx Automl-Parts) con un +8,62%). Terzo gradino del podio per il Db X-Trackers Ftse Vietnam. Guardando agli ultimi 6 mesi, tra gli strumenti quotati sul mercato ETFPlus di Borsa Italiana la testa della classifica è ancora saldamente nelle mani dei replicanti sul Giappone che offrono copertura dal rischio cambio euro/yen. L ishares Msci Japan Month Euro hedged guida la pattuglia dei rialzi a 6 mesi con un +44,62%, seguito dall Rbs Topix Eur Hedged Etf con un +43,97%. Il rally dell ultimo mese ha fatto guadagnare terreno al Powershares Global Clean Energy, terzo con un rialzo del 37,57%. Passando ai peggiori dell ultimo mese di contrattazioni spiccano i tonfi degli ETF legati alla Turchia, protagonista il 3 maggio di un crollo della Nell ultimo mese i rialzi sono stati guidati da un ETF sulle energie pulite, mentre forti ribassi segnalo i replicanti legati alla Turchia colpiti dal tonfo di lunedì della Borsa di Istanbul Borsa di Istanbul a seguito delle proteste nel Paese contro il governo Erdogan. L Rbs Market Access Dow Jones Titans 20 Index segna un calo del 14,56%, -13,27% per il Lyxor ETF Turkey e -13,16% per l ishares Msci Turkey. A sei mesi bilancio deficitario per l Rbs Market Access Nyse Arca Gold Bugs che segna un saldo negativo del 37,06% pagando il calo delle quotazioni dell oro che si è fatto sentire sui titoli delle società aurifere che compongono l indice sottostante. Lo stesso motivo grava sull Etfx Daxglobal Gold Mining (-35,11%). Tra i prodotti più scambiati per numero di pezzi spiccano il Lyxor Etf Ftse Mib Daily Leverage con una media giornaliera di 3,48 milioni di pezzi. Seguono il Lyxor Etf Ftsemib Daily 2Xshort con transazioni medie per 1,99 milioni di pezzi e poi il Lyxor Etf Ftse Mib con scambi per 1,3 milioni di pezzi. Tra i più scambiati per controvalore si segnala sempre il Lyxor Etf Ftsemib Daily 2X short con transazioni per 43,87 milioni di euro. Seguono il Lyxor Etf Ftse Mib Daily Leverage con una media di 23,8 milioni di euro e poi il Lyxor Etf Ftse Mib con transazioni per 18,46 milioni di euro. 9 La presente newsletter ETF News ha carattere puramente informativo e non rappresenta né un offerta né una sollecitazione ad effettuare alcuna operazione di acquisto o vendita di strumenti finanziari. Il Documento è stato preparato da Brown Editore S.p.A (l editore) in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell Editore stesso. Il presente Documento è distribuito per posta elettronica a chi è iscritto ai servizi di newsletter di Finanza.com ed a chi ne ha fatto richiesta, è destinato al pubblico indistinto e non può essere riprodotto o pubblicato, nemmeno in una sua parte, senza la preventiva autorizzazione scritta di Brown Editore S.p.a. Qualsiasi informazione, opinione, valutazione e previsione contenute nel presente Documento è stata ottenuta da fonti che gli Editori ritengono attendibili, ma della cui accuratezza e precisione l editore non potrà essere ritenuto responsabile né possono assumersi responsabilità alcuna sulle conseguenze finanziarie, fiscali o di altra natura che potrebbero derivare dall utilizzazione di tali informazioni.

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

FR0010222224 LU0613540185 FR0010344853 LU0533032859

FR0010222224 LU0613540185 FR0010344853 LU0533032859 Vediamo di aggiornare l Etf Portfolio in ottica di Investimento, che avevo introdotto a fine gennaio 2009. (a fondo articolo metto anche un portafoglio per chi inizia adesso, chiaramente con differenti

Dettagli

Snam e i mercati finanziari

Snam e i mercati finanziari Snam e i mercati finanziari Nel corso del 2012 i mercati finanziari europei hanno registrato rialzi generalizzati, sebbene in un contesto di elevata volatilità. Nella prima parte dell anno le quotazioni

Dettagli

UBS Dynamic. Portfolio Solution

UBS Dynamic. Portfolio Solution Dynamic 30 giugno 2013 UBS Dynamic Linee di Gestione di UBS (Italia) S.p.A. Linea Global Credit Linea Income Linea Yield Linea Balanced Linea Equity Linea Global Credit Linea Income Linea Yield Linea Balanced

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/03/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 30/04/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

FR0010869578 IE00BKS8QN04 IE00BKS8QT65 IE00B3VTPS97. Azioni Vendita in utile dell 1% l Etf Global Titans che aveva guadagnato parecchio: FR0007075494

FR0010869578 IE00BKS8QN04 IE00BKS8QT65 IE00B3VTPS97. Azioni Vendita in utile dell 1% l Etf Global Titans che aveva guadagnato parecchio: FR0007075494 Verso fine gennaio 2009 avevo introdotto un Portafoglio in Etf. Ricordo che questo portafoglio, è stato concepito per essere tenuto fino alla completa uscita dalla crisi (che ricordo è soprattutto legata

Dettagli

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Morning Call 21 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Indie FtseMib: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Prosegue la tendenza

Dettagli

Da oltremanica gli ETP con leva forza tre

Da oltremanica gli ETP con leva forza tre È disponibile la nuova app di ETF news per il tuo Ipad, è gratis! NUMERO 152-5 NOVEMBRE 2013 2 3 4 6 8 9 Tema caldo Replicanti sul debito tricolore sulla parte medio-corta della curva dei tassi Pillole

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 86 MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il 29 giugno

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 9 luglio 2014 Ancora luci ed ombre I dati presentati in questo aggiornamento sono interlocutori. Da un lato, in negativo, abbiamo il credito, ancora in territorio negativo, e

Dettagli

LYXOR UCITS ETF IBOXX $ TREASURIES 1-3Y

LYXOR UCITS ETF IBOXX $ TREASURIES 1-3Y Verso fine gennaio 2009 avevo introdotto un Portafoglio in Etf. Ricordo che questo portafoglio, è stato concepito per essere tenuto fino alla completa uscita dalla crisi. Introdurrò in questo report un

Dettagli

Classe A NAV 101,18. Obiettivi del Fondo TORTA TIPOLOGIA FONDO. 1) Azionario 72,68% 2) Corporate 2,11% 3) Bilanciato 2,57% 4) Governativo 22,65%

Classe A NAV 101,18. Obiettivi del Fondo TORTA TIPOLOGIA FONDO. 1) Azionario 72,68% 2) Corporate 2,11% 3) Bilanciato 2,57% 4) Governativo 22,65% Classe A NAV 0,8 marzo 05 Carta d' Identita Linea Obiettivo della linea Orizzonte temporale Grado di rischio (-7) 4 Total return Crescita del patrimonio nel medio lungo periodo - 5 anni Obiettivi del Fondo

Dettagli

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice FtseMib: andamento I temi del giorno Macro: Pmi dei servizi (Area euro) in miglioramento, Ism non manifatturiero (Usa) in calo sotto i 60 punti Bce:

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 12 giugno 2015 Credito in folle I dati di aprile 2015 del sistema bancario italiano 1 confermano la lentezza del settore creditizio nel reagire agli stimoli monetari. Dopo il

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2014 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 2.200.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

TROVA I RENDIMENTI OVUNQUE

TROVA I RENDIMENTI OVUNQUE DOCUMENTO PUBBLICITARIO TROVA I RENDIMENTI OVUNQUE CON BGF FIXED INCOME GLOBAL OPPORTUNITIES FUND (FIGO) È un nuovo mondo per i mercati obbligazionari. È quindi giunto il momento di considerare un approccio

Dettagli

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Morning Call 18 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva a scadenza dei Treasury: oggi e al 30 settembre 2015 I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Mercati

Dettagli

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Eur/Usd: andamento a 5 giorni I temi del giorno Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Tassi: le aspettative

Dettagli

8a+ Investimenti Sgr. Latemar

8a+ Investimenti Sgr. Latemar 8a+ Investimenti Sgr Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Latemar RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007 Sede Legale: Varese, Piazza Monte Grappa 4 Tel 0332-251411 Telefax 0332-251400 Capitale

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 13 maggio 2015 I primi effetti del QE! I dati di marzo 2015 del sistema bancario italiano 1 mostrano i primi effetti del Quantitative Easing della BCE. L effetto di questa misura

Dettagli

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012 Come usare gli ETF Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team Rimini, 17 maggio 2012 Cosa sono gli Etf? Gli Etf sono una particolare categoria di fondi d investimento mobiliare quotati

Dettagli

Morning Call 9 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi

Morning Call 9 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi Morning Call 9 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Fed: dai verbali la conferma della prudenza della Banca centrale nel rialzo dei tassi Tassi: spread

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 Sotto i riflettori Eur/Jpy: andamento I temi del giorno Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Tassi: Treasury a 10 anni in lieve rialzo al 2,35%;

Dettagli

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Euribor ad 1 mese: andamento I temi del giorno Macro Usa: sotto le attese i nuovi occupati ad agosto a +173mila unità, tasso di disoccupazione al 5,1% Tassi:

Dettagli

Note di mercato. Aprile 2012 UN' IDEA DI INVESTIMENTO - QUI C'E' VALORE!!!

Note di mercato. Aprile 2012 UN' IDEA DI INVESTIMENTO - QUI C'E' VALORE!!! Note di mercato Aprile 2012 UN' IDEA DI INVESTIMENTO - QUI C'E' VALORE!!! A che punto siamo Confronto con le riprese economiche precedenti E uscito da pochi giorni il World Economic Outlook a periodicità

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 12 marzo 2015 Timidi segnali di risveglio I dati di gennaio 2015 1 confermano, al netto di alcuni salti statistici, il lento miglioramento nella dinamica delle più importanti

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

Benchmark FTSE/MIB leva 3 e 5 di UniCredit.

Benchmark FTSE/MIB leva 3 e 5 di UniCredit. Codice ISIN: IT0006724766 Codice Negoziazione: UMIB3L Codice ISIN: IT0006724782 Codice Negoziazione: UMIB5L Benchmark FTSE/MIB leva 3 e 5 di UniCredit. Puoi replicare, moltiplicando x3 e x5 la performance

Dettagli

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Hong Kong / Parigi, 12 marzo 2015 Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Nel 2015 prevista una crescita più lenta e un aumento dei prestiti in sofferenza Un nuovo studio

Dettagli

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Morning Call 15 APRILE 2015 Sotto i riflettori Irs a 5 anni: andamento I temi del giorno Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Pil della Cina nel primo

Dettagli

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE (febbraio 2015) Il ciclo internazionale, l area euro ed i riflessi sul mercato interno Il ciclo economico internazionale presenta segnali favorevoli che si accompagnano

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 1. QUADRO MACROECONOMICO INTERNAZIONALE Negli ultimi mesi del 2011 si è verificato un peggioramento delle prospettive di crescita nelle principali economie

Dettagli

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 Cfa Society: +56,8 pt Italy sentiment in maggio, fiducia confermata 2015-05-04

Dettagli

Portafoglio Invesco a cedola Profilo "dinamico"

Portafoglio Invesco a cedola Profilo dinamico Portafoglio Invesco a cedola Profilo "dinamico" Questo documento è riservato per i Clienti Professionali/Investitori Qualificati e/o Soggetti Collocatori in Italia e non per i clienti finali. È vietata

Dettagli

Schroder ISF EURO Short Term Bond

Schroder ISF EURO Short Term Bond Pagina 1 Indice Review su mercato e fondo pag. 2 Il mercato Il fondo Cosa ci aspettiamo dal mercato e dal fondo pag. 3 Uno sguardo al mercato Le scelte strategiche I risultati di pag. 4 Descrizione del

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 2 febbraio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e

Dettagli

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC. Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC. Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico ASSET SG S.p.A. A SOCIO UNICO Via Tre Settembre, 210 47891 Dogana R.S.M.

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 10 novembre 2014 Verso quota 0% I più recenti dati sul sistema bancario 1 confermano il lento trend di miglioramento in corso da alcuni mesi: le variazioni annue dello stock

Dettagli

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II.1 L Economia Italiana nel 2004 Gli Sviluppi Recenti Dopo la battuta d arresto avvenuta alla fine dell anno scorso, l economia italiana è tornata a crescere nel

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito

Morning Call 14 GENNAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Morning Call 14 GENNAIO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: cresce la produzione industriale in Italia, in forte calo l inflazione nel Regno Unito Tassi:

Dettagli

Tassazione ETF, si cambia

Tassazione ETF, si cambia È disponibile la nuova app di ETF news per il tuo Ipad, è gratis! NUMERO 163-29 APRILE 2014 2 3 4 5 7 8 Mercato ETF Recepita la direttiva AIFM, cambia la normativa fiscale per gli ETF Pillole ETF WisdomTree

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI

INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI Mercoledì 18 marzo 2015, ore 17.00 Camera di Commercio, Sala Arancio, Via Tonale 28/30 - Lecco Materiale a cura di: Direzione Studi e Ricerche,

Dettagli

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: inflazione in ripresa in Italia, +0,2% a/a l indice nazionale e +0,5% a/a quello

Dettagli

Morning Call 23 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato

Morning Call 23 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato Morning Call 23 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva spot a scadenza dei tassi Euribor I temi del giorno Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato Scambi ridotti in

Dettagli

Market movers Europa: oggi la produzione industriale in Germania e la riunione della Banca d Inghilterra. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso.

Market movers Europa: oggi la produzione industriale in Germania e la riunione della Banca d Inghilterra. Stati Uniti: oggi le vendite all ingrosso. Morning Call 9 APRILE 2015 Sotto i riflettori Tasso implicito del future Euribor 3 mesi dic 2019: andamento I temi del giorno Macro Area euro: vendite al dettaglio in rialzo del 3,0% su base annua; deludono

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2013 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 1.903.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Sviluppo Rete Arca Fund Manager Webinar Fondi Obbligazionari

Dettagli

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap Small Cap Piccole imprese grandi opportunità. A sei anni dall inizio della crisi finanziaria internazionale, l economia mondiale sembra recuperare, pur in presenza di previsioni di crescita moderata. In

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 2 LUGLIO 2015 Il momento del commercio mondiale segna un miglioramento ad aprile 2015, ma i volumi delle importazioni e delle esportazioni sembrano muoversi in direzioni

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/7/1 Pagina 1 Questa

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

Morning Call 3 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 3 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 3 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Usa, tasso di disoccupazione: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro Usa: rallenta la crescita dei nuovi occupati, +223mila a giugno; il tasso

Dettagli

Oro alla ricerca dello splendore perduto

Oro alla ricerca dello splendore perduto È disponibile la nuova app di ETF news per il tuo Ipad, è gratis! NUMERO 142-21 MAGGIO 2013 2 3 4 6 7 8 Nuove emissioni A Milano un poker di ETF su obbligazioni corporate targati ishares Pillole ETF Taglio

Dettagli

04/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011

04/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011 04/14 Anthilia Capital Partners SGR Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011 Aprile 2014 Analisi di scenario Mercati 17/04/2014 2 Jun 13 Jul 13 Aug 13 Sep 13 Oct 13 Nov 13 Dec 13 Jan 14 Feb 14 Mar 14

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo tedeschi e francesi e le minute della Bce. Stati Uniti: oggi le vendite al dettaglio.

Europa: oggi i prezzi al consumo tedeschi e francesi e le minute della Bce. Stati Uniti: oggi le vendite al dettaglio. Morning Call 13 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Market movers Cina: terza svalutazione per lo yuan, nuova parità

Dettagli

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog Asset allocation: settembre 2015 /blog Come sono andati i mercati? Il rallentamento della Cina, la crisi in Grecia, il crollo delle materie prime e la moderata crescita dell economia americana hanno sollevato

Dettagli

Morning Call 22 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta di Tsipras

Morning Call 22 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta di Tsipras Morning Call 22 GIUGNO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta

Dettagli

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti:

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: MARKET OUTLOOK 2016 Cosa ci lascia in eredità il 2015 L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: - La fine della politica dei tassi zero in USA - L avvio del QE in Europa

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30/06/2006 76 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 30 GIUGNO 2006 Signori Partecipanti,

Dettagli

Ambrosetti Am riduce l'azionario in portafoglio

Ambrosetti Am riduce l'azionario in portafoglio 07/12/2015 Ambrosetti Am riduce l'azionario in portafoglio L'analisi dei mercati a cura dell'ad Allegri. A dicembre meno esposizione al rischio, mentre aumenta la selezione settoriale www.finanzareport.it

Dettagli

pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014

pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014 pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014 Quadro macro globale 60 ISM manif atturiero Usa PMI manif atturiero Germania PMI manif atturiero Cina 55 50 45 Fonte:

Dettagli

Morning Call 30 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato

Morning Call 30 MARZO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato Morning Call 30 MARZO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno Macro: Pil Usa nel Q4 in crescita del 2,2% trimestrale annualizzato Tassi: resta sui

Dettagli

Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato

Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato No. 10 giugno 2015 N. 10 giugno 2015 2 Le principali Banche Centrali hanno aumentato complessivamente di oltre 6.000 miliardi

Dettagli

Economia italiana e settori industriali

Economia italiana e settori industriali OPEN DAY ATTIVITÀ INTERNAZIONALI ANIE Economia italiana e settori industriali Stefania Trenti Direzione Studi e Ricerche Milano, 16 dicembre 2015 Italia: il gap con l Eurozona si sta riducendo Su base

Dettagli

Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato

Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bonos a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato Tassi: rendimenti

Dettagli

Linea Azionaria. Avvertenza

Linea Azionaria. Avvertenza Avvertenza Si allegano le schede relative alle analoghe LInee di Gestioni di CFO SIM, come elemento di continuità gestoria alle nuove Linee di Gestione Elite di CFO GESTIONI FIDUCIARIE Capitale Sociale

Dettagli

Arca Strategia Globale: i nuovi fondi a rischio controllato

Arca Strategia Globale: i nuovi fondi a rischio controllato Arca Strategia Globale: i nuovi fondi a rischio controllato Risponde: Federico Mosca, Responsabile Absolute Return I tre Fondi Nella nostra gamma prodotti, i fondi che adottano la metodologia di investimento

Dettagli

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Morning Call 18 GIUGNO 2015 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento I temi del giorno Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Il Fomc riduce di 25bp le proiezioni

Dettagli

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 L analisi dei mercati

Dettagli

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p.

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p. Conti deposito e altre forme di investimento: a quanto ammonta il rendimento e qual è la forma di Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p.

Dettagli

Newsletter. maggio 2014

Newsletter. maggio 2014 Newsletter maggio 2014 Il presente documento è stato preparato da Tosetti Value S.I.M. S.p.a. autorizzata e regolamentata dalla Banca di Italia. Il presente documento può essere distribuito a soggetti

Dettagli

Morning Call 18 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua

Morning Call 18 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua Morning Call 18 AGOSTO 2014 Sotto i riflettori Rendimento Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: invariato t/t il Pil dell Area nel Q2, +0,7% su base annua Nuovi minimi storici per

Dettagli

Reddito fi sso sempre più global

Reddito fi sso sempre più global È disponibile la nuova app di ETF news per il tuo Ipad, è gratis! NUMERO 162-15 APRILE 2014 2 3 4 5 7 8 Nuove emissioni A Milano il primo replicante che offre esposizione al mercato obbligazionario globale

Dettagli

Piano Economico Finanziario 2008. Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007

Piano Economico Finanziario 2008. Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007 Piano Economico Finanziario 2008 e previsioni anni 2009 e 2010 Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007 Indice Scenario & Previsioni PIANO ANNUALE 2008 1Fonti di finanziamento 2Impieghi 3Ricavi 4Costi

Dettagli

Osservatorio ETF. Secondo trimestre 2014 aprile giugno

Osservatorio ETF. Secondo trimestre 2014 aprile giugno Osservatorio Secondo trimestre aprile giugno Contenuti plus Novità del trimestre pag. 3 Nuovi strumenti sul mercato italiano pag. 4 Andamento degli scambi pag. 5 Liquidità Spread pag. 6 Patrimonio investito

Dettagli

Iniziamo dal Ciclo Trimestrale sull Eurostoxx future partito il 26 febbraio (dati a 1 ora):

Iniziamo dal Ciclo Trimestrale sull Eurostoxx future partito il 26 febbraio (dati a 1 ora): Iniziamo dal Ciclo Trimestrale sull Eurostoxx future partito il 26 febbraio (dati a 1 ora): Questa settimana l Eurostoxx ha avuto un ulteriore rialzo con nuovi massimi annuali a 2787 e chiusura in forza

Dettagli

Data xx/xx/xxxx. Cliente: ESEMPIO/09/03/1. Piano di Intervento

Data xx/xx/xxxx. Cliente: ESEMPIO/09/03/1. Piano di Intervento Data xx/xx/xxxx Piano di Intervento Cliente: ESEMPIO/09/03/1 Gentile CLIENTE, Il presente elaborato è stato redatto sulla base di quanto emerso durante i nostri precedenti incontri e costituisce uno strumento

Dettagli

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni Febbraio 2016 market monitor Analisi del settore edile: performance e previsioni Esonero di responsabilità I contenuti del presente documento sono forniti ad esclusivo scopo informativo. Ogni informazione

Dettagli

Il contesto attuale e le prospettive dei mercati

Il contesto attuale e le prospettive dei mercati Il contesto attuale e le prospettive dei mercati Petrolio, progressivo rialzo... Brent dal 2010 Fonte: Bloomberg 2 Tassi, in aumento l interbancario... Euribor 3 mesi e tasso Bce a confronto Fonte: Bloomberg

Dettagli

Morning Call 21 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi le prime stime dei Pmi dell Area euro

Morning Call 21 AGOSTO 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi le prime stime dei Pmi dell Area euro Morning Call 21 AGOSTO 2014 Sotto i riflettori Eur/Usd: andamento I temi del giorno Macro: oggi le prime stime dei Pmi dell Area euro Minute Fed: la ripresa Usa sarà più forte nella seconda parte dell

Dettagli

Cedola ricca con i select dividend

Cedola ricca con i select dividend È disponibile la nuova app di ETF news per il tuo Ipad, è gratis! NUMERO 145-3 LUGLIO 2013 2 3 4 5 7 8 Nuove emissioni Si mantiene alto l interesse sul Giappone Nuovo ETF sul Topix con copertura valutaria

Dettagli

Emergenti, il mercato vota India

Emergenti, il mercato vota India È disponibile la nuova app di ETF news per il tuo Ipad, è gratis! NUMERO 164-13 MAGGIO 2014 2 3 4 6 8 9 Nuove emissioni Nuova via d accesso a Piazza Affari Lyxor lancia il primo ETF sulle mid cap Pillole

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 6 giugno A cura dell

Dettagli

ECONOMIC OUTLOOK 2013 OCSE: LA CRISI ITALIANA CONTINUA

ECONOMIC OUTLOOK 2013 OCSE: LA CRISI ITALIANA CONTINUA 423 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com ECONOMIC OUTLOOK 2013 OCSE: LA CRISI ITALIANA CONTINUA 30 maggio 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Le previsioni sull economia Alcuni grafici

Dettagli

Certificati a Leva Fissa

Certificati a Leva Fissa Certificati a Leva Fissa Commerzbank, leader europeo dei prodotti di borsa, propone da oggi i suoi certificati a Leva Fissa sul mercato italiano! Messaggio pubblicitario La banca al tuo fianco 2 I Certificati

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 Marzo 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Politica Monetaria, Politica Fiscale e prospettive per la crescita in Italia. Marco Lossani (Università Cattolica di Milano)

Politica Monetaria, Politica Fiscale e prospettive per la crescita in Italia. Marco Lossani (Università Cattolica di Milano) Politica Monetaria, Politica Fiscale e prospettive per la crescita in Italia Marco Lossani (Università Cattolica di Milano) Scenario internazionale Economia globale sconta ancora l eredità della crisi

Dettagli

Oltre i soliti strumenti Per uno spettacolo fuori dall ordinario

Oltre i soliti strumenti Per uno spettacolo fuori dall ordinario Per Consulenti E Investitori Qualificati Strategic Solutions Schroder Global Diversified Growth Fund Oltre i soliti strumenti Per uno spettacolo fuori dall ordinario Quando gli strumenti classici non bastano

Dettagli