Allerta Fed. Outlook Globale 2015: secondo trimestre

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allerta Fed. Outlook Globale 2015: secondo trimestre"

Transcript

1 RUSSELL INVESTMENTS Allerta Fed. Outlook Globale 2015: secondo trimestre La principale minaccia per il nostro outlook moderatamente positivo è un ritorno delle pressioni su salari e inflazione negli Usa. 31 MARZO 2015 Graham Harman Senior Investment Strategist, Asia-Pacific Shailesh Kshatriya, CFA Associate Director, Canadian Strategy Group Kara Ng Investment Strategy Analyst Andrew Pease Global Head of Investment Strategy Abraham Robison Quantitative Investment Strategist Wouter Sturkenboom, CFA, CAIA Senior Investment Strategist, EMEA Stephen Wood, Ph.D. Chief Market Strategist

2 Il prezzo del petrolio enfatizza le differenze tra le politiche monetarie Il primo rialzo dei tassi della Federal Reserve (Fed) si avvicina, i profitti Usa stanno rallentando, la Banca centrale europea (Bce) ha avviato il Quantitative Easing (QE), e i prezzi del petrolio sono scesi del 50%. Tra queste tendenze contrastanti, continuiamo a preferire l azionario europeo, siamo prudenti sui titoli del Tesoro Usa, e rimaniamo in allerta sull aumento della volatilità. EXECUTIVE SUMMARY By Andrew Pease Global Head of Investment Strategy, Russell Investments Un evento fondamentale si avvicina, mentre la Fed prepara accuratamente il terreno per il primo aumento dei tassi. Sono passati sei anni e mezzo da quando i tassi sui federal fund sono stati portati di fatto a zero e quasi nove anni dall ultima volta che la Fed ha aumentato i tassi di interesse. Il timore per il tapering nel 2013, quando l allora presidente Ben Bernanke avvertì che la Fed avrebbe potuto rallentare il ritmo degli acquisti di asset, evidenzia i rischi derivanti dai cambiamenti di politica monetaria. Sono due i fattori che rendono le prospettive più complesse: le divergenze tra la politica monetaria della Fed e quelle della maggior parte delle altre banche centrali, e le implicazioni del forte calo del prezzo del petrolio. Da un lato, i costi più bassi dell energia stanno accrescendo le pressioni deflazionistiche, mentre dall altro favoriscono il potere d acquisto delle famiglie nelle economie sviluppate. CONTENUTI 3 Outlook degli investimenti 6 Stati Uniti 8 Eurozona 10 Asia-Pacifico 12 View del modello quantitativo Le nostre view sono sostanzialmente invariate rispetto a quanto espresso a dicembre nell Outlook Annuale Globale I mercati azionari dovrebbero aumentare moderatamente nella parte restante dell anno, mentre i bassi prezzi del petrolio alimentano l aumento dei consumi, e i rendimenti dei Treasury probabilmente aumenteranno, una volta che la Fed inizierà ad alzare i tassi. Questo trimestre è Wouter Sturkenboom, Senior Investment Strategist, EMEA, a occuparsi dell outlook sugli Stati Uniti, dove mette in evidenza i venti contrari dovuti al rialzo del dollaro e al calo dei margini di profitto delle imprese. Se a questo si aggiungono le alte valutazioni azionarie, gli Stati Uniti iniziano a scendere nella nostra lista dei mercati azionari preferiti. Sturkenboom è ancora positivo sull economia statunitense, ma in questa tarda fase del ciclo, l arrivo di buone notizie economiche potrebbe costare l anticipo dell avvio della stretta da parte della Fed. L Europa, al contrario, sta attraversando solo correnti favorevoli. La crescita è in ripresa, i profitti sono in miglioramento, il tasso di cambio è diminuito, e la politica monetaria è stata allentata con decisione. Ci sono ancora timori sulla Grecia, ma Sturkenboom pensa che siano esagerati. Il percorso dell Europa lungo il re-rating europeo ha ancora spazio per crescere. L Asia-Pacifico, come al solito, è un area molto variegata. Cina, Australia e Nuova Zelanda stanno rallentando, mentre in Giappone la ripresa si sta rafforzando. Graham Harman, Senior Investment Strategist dell area Asia-Pacific, sceglie il Giappone come mercato preferito e pensa che l Abe-nomics stia guadagnando forza. I profitti sono in rialzo e il mercato del lavoro sta migliorando. L inflazione resta vicina allo zero, ma il lato positivo è che questo dovrebbe incoraggiare una dose extra di allentamento quantitativo da parte della Banca del Giappone. Harman rimane relativamente tranquillo sulle prospettive della Cina. La crescita sta rallentando, ma il supporto politico è già in atto e presto saranno attuate altre misure di sostegno. L Europa sta attraversando solo correnti favorevoli. La crescita è in ripresa, i profitti sono in miglioramento, il tasso di cambio è diminuito, e la politica monetaria è stata allentata con decisione. Il nostro processo di strategia di investimento si basa sui segnali provenienti da una serie di modelli quantitativi. In questo trimestre, Abe Robison e Kara Ng evidenziano i segnali dei nostri principali modelli di previsione macro sugli Usa. Il nostro modello sui fed fund indica settembre come la data più probabile per l avvio della stretta da parte della Fed, mentre il nostro modello sul ciclo economico degli Usa prevede che la media mensile dei nuovi posti di lavoro sarà intorno alle 230 mila unità per il resto del L indicatore aggregato sull azionario Usa rispetto al reddito fisso è ancora favorevole alle azioni, ma si sta spostando sempre più verso una posizione neutrale. Russell Investments // Outlook Globale 2015 // 31 Marzo of 14

3 Outlook della strategia di investimento I prezzi del petrolio, il quantitative easing della Bce, e le speculazioni sul rialzo dei tassi della Fed, hanno dominato il primo trimestre del Con l inizio del secondo trimestre la nostra convinzione più forte rimane il sovrappeso sull Europa e il nostro sorvegliato speciale è la crescita dei salari Usa. Disinflazione oggi, inflazione domani Nel nostro Outlook Annuale Globale 2015 pubblicato a dicembre 2014 c erano due temi fondamentali di interesse per gli investitori quest anno: 1. Le implicazioni delle divergenze tra le politiche monetarie della Fed, della Banca d Inghilterra (BoE), e del resto del mondo, e il conseguente impatto sulla volatilità del mercato. 2. La quantità di capacità inutilizzata nell economia degli Stati Uniti e come questa possa influenzare la politica monetaria della Federal Reserve. Questi due temi si sono già manifestati. Per quanto riguarda le politiche monetarie divergenti, la Bce ha avviato un piano di acquisto di oltre miliardi di euro in obbligazioni dell eurozona, della durata di 19 mesi, e si ipotizza che la Bank of Japan (BoJ) incrementerà la portata del suo Quantitative Easing (QE) nei prossimi mesi. Le banche centrali dei mercati emergenti nel corso di quest anno hanno già allentato la politica monetaria. Contemporaneamente, la Fed si sta avvicinando a porre fine a sei anni di tassi di interesse a livello zero. In base ai movimenti di prezzo rilevati, il mercato degli swap sui tassi di interesse overnight prevede tre rialzi di 25 punti base (0,25%) dei tassi nel corso dei prossimi 12 mesi. Per quanto riguarda il tema della capacità inutilizzata, in precedenza, quando il tasso di disoccupazione era sceso al 5,5%, come mostra il grafico alla pagina seguente, è stato normalmente associato a una più rapida crescita dei salari. Il calo del 50% del prezzo del petrolio greggio dallo scorso giugno amplifica questi due temi fondamentali. Per Bce e BoJ, il calo del petrolio ha incrementato i timori di deflazione e sostenuto la determinazione delle due banche centrali nel rendere la politica monetaria ancora più accomodante. La Fed, invece, sembra più concentrata sullo stimolo di crescita offerto dai minori costi energetici in un momento in cui il tasso di disoccupazione degli Stati Uniti è in rapida discesa. L indicatore più importante da monitorare è la paga oraria nel rapporto mensile sull occupazione USA. Questo fornirà la prima prova che le condizioni del mercato del lavoro si stanno rafforzando al punto da intaccare i margini, spingere l inflazione al rialzo e rendere la Fed meno accomodante. Nel frattempo, le azioni europee e giapponesi hanno sovraperformato le azioni statunitensi da inizio anno 1 in termini di valuta locale. Inoltre, il dollaro Usa (Usd) ha continuato a rafforzarsi e lo spread tra i rendimenti dei Treasury decennali e dei titoli di stato tedeschi (Bund) si è allargato, fino a raggiungere il massimo da 25 anni, al 13 marzo Il nostro scenario centrale è che i mercati azionari cresceranno leggermente per il resto del 2015, e crediamo che l Europa abbia il maggiore potenziale di rialzo. Pensiamo che gli Stati Uniti potranno generare rendimenti a una cifra sugli utili per azione (Eps) e che Europa e Giappone potranno generare guadagni a doppia cifra in termini Eps. Un fattore fondamentale sarà la reazione dei rendimenti obbligazionari a lungo termine rispetto alle diverse politiche monetarie negli Stati Uniti e in Europa. Ci aspettiamo che la Fed inizi un graduale rialzo dei tassi più avanti nell anno che porterà il rendimento dei Treasury decennali sopra il 2,5%. Allo stesso modo, ci aspettiamo che l entità del programma di QE della Bce manterrà i rendimenti del Bund vicino ai livelli attuali. Il credito dovrebbe performare bene, a nostro avviso, tra tassi di default bassi e la continua ricerca di rendimento da parte degli investitori. La principale minaccia per il nostro outlook moderatamente positivo potrà arrivare dai salari statunitensi e dalle pressioni inflazionistiche. Questi fattori potrebbero ridurre i margini di profitto e creare timori di una stretta della Fed più aggressiva. I rendimenti obbligazionari in questo scenario potrebbero aumentare ulteriormente e la volatilità potrebbe crescere ancora. Azioni, obbligazioni e credito potrebbero tutti generare rendimenti negativi. Questa situazione potrebbe essere aggravata dal fatto che il mercato azionario rialzista ha ormai sei anni, fatto che, in generale, aumenta i rischi. 1 Come misurato dall indice Russell Developed Europe, dall indice Russell Japan e dall indice US large-cap Russell Russell Investments // Outlook Globale 2015 // 31 Marzo of 14

4 % of y/y Crescita salari USA e tasso di disoccupazione LE BARRE GRIGIE INDICANO I PERIODI DI RECESSIONE Unemployment rate % Paga Oraria Tasso di disoccupazione (invertito) Finora, il forte aumento dell occupazione Usa non ha innescato aumenti salariali, e il nostro scenario preferito di moderata crescita dei posti di lavoro, inflazione moderata, e aumento dei profitti a una cifra è ancora valido. Il nostro modello Business Cycle Index (Bci) indica - al 13 Marzo che mediamente nel 2015 saranno creati 230 mila posti di lavoro mensili. Con un tasso di partecipazione del lavoro immutato, questo porterebbe il tasso di disoccupazione vicino al 5% entro la fine del 2015, al di sotto della soglia dove ci si può aspettare che il basso tasso di disoccupazione possa spingere verso l alto i salari. Fonti: Thomson Reuters Datastream e National Bureau of Economic Research L indicatore più importante da monitorare è la paga oraria nel rapporto mensile sull occupazione USA. Questo fornirà la prima prova che le condizioni del mercato del lavoro si stanno rafforzando al punto da intaccare i margini, spingere l inflazione al rialzo e rendere la Fed meno accomodante. A febbraio, il report mensile sull occupazione ha mostrato una sorprendente mancanza di pressione sui salari. Azionario globale: Valore, ciclo, sentiment Il nostro processo di investimento strategico si concentra su tre indicatori chiave: valutazioni, ciclo economico e sentiment degli investitori. Applicato all azionario dei mercati sviluppati globali, vediamo (al 20 marzo 2015): Valutazioni: gli Stati Uniti rappresentano il mercato azionario più caro, con un price-to-book di 2,9 volte e un rapporto price-to-earnings (P/E) - aggiustato ciclicamente - a 22 volte. Valutiamo le azioni giapponesi e quelle europee leggermente care dopo i rialzi registrati in entrambi i mercati da inizio anno. Ciclo economico: questo è moderatamente positivo per Usa e Giappone. La crescita economica degli Stati Uniti è robusta e i profitti stanno crescendo a un ritmo moderato. In Giappone i profitti sono in ripresa, ma gli indicatori economici sono fiacchi. Il Giappone, tuttavia, è ampiamente favorito dai bassi prezzi energetici: lo yen debole sta spingendo le esportazioni e potrebbero esserci ulteriori misure di stimolo da parte della BoJ. In Europa, il ciclo è molto positivo. Gli indicatori economici stanno migliorando, il programma di QE della Bce è partito e c è un potenziale di forti guadagni in termini di profitti aziendali dopo quattro anni di crescita lenta. Sentiment: Il momentum è un driver positivo per la maggioranza dei mercati azionari, anche se questo si è indebolito negli Usa e si è rafforzato in Giappone e in Europa. Molti dei nostri segnali contrarian, come le misure del sentiment degli investitori, sono in territorio di ipercomprato. Tuttavia questi puntano verso un modesto ribasso piuttosto che verso una forte correzione. Un importante indicatore, il livello di margin debt del New York Stock Exchange, è diminuito negli ultimi quattro mesi 2, a suggerire che il mercato Usa non è ancora troppo esuberante o a rischio di un profondo cambiamento di sentiment. 2 La New York Stock Exchange pubblica mensilmente le cifre sui Margin Debts sul suo sito: NYXdata.com. Russell Investments // Outlook Globale 2015 // 31 Marzo of 14

5 I valori del ciclo e del sentiment, più importanti nell orizzonte tattico di breve termine, si compensano. Ciò significa che nel breve abbiamo una view tattica neutrale. La nostra view dinamica (a un anno) è relativamente più forte. Il sentiment pesa in misura minore nell orizzonte dinamico nel quale hanno invece più peso ciclo e valore. La nostra view costruttiva sul ciclo economico ci rende moderatamente positivi sul sull outlook di medio termine. Le diverse view sulle valutazioni, comunque, ci fanno preferire l Europa e il Giappone rispetto agli Stati Uniti. Treasury Usa versus Bund Il rendimento dei Bund decennale è sceso di oltre 30 punti base (0,30%) a un minimo storico intorno al 0,2% a inizio marzo. Questo porta lo spread tra il rendimento Treasury decennale e quello del Bund alla maggiore ampiezza degli ultimi 25 anni. Il nostro outlook per i Treasury è guidato dal contrasto tra flussi e fondamentali. I flussi riflettono l aumento della domanda per i Treasury, che rendono più dei bond europei acquistati in quantità enormi grazie al QE della Bce. Al contrario, i fondamentali includono il rafforzamento del mercato del lavoro statunitense e le prospettive di aumenti salariali, inflazione e la stretta della Fed. Nel breve periodo, i flussi potrebbero dominare, dato che l acquisto di obbligazioni europee da parte della Bce crea domanda per i Treasury, che offrono maggiore rendimento, da parte degli investitori che hanno venduto alla Bce. I fondamentali, tuttavia, potrebbero subentrare nel corso dell anno, quando la Fed inizierà ad alzare i tassi di interesse. Pensiamo che i rendimenti dei Treasury decennali potrebbero superare il 2,5% nel corso dei prossimi 12 mesi e che lo spread con il Bund potrebbe ampliarsi ancora di più. Sempre difficile essere pessimisti sul dollaro americano Il dollaro Usa ha avuto la miglior performance rispetto a tutte le altre principali valute da inizio È aumentato di oltre il 5% in termini di scambi reali (al 13 marzo 2015). È vicino alla parità nei confronti dell euro e vicino ai massimi da otto anni contro lo yen. Gli argomenti contro una crescita prolungata del dollaro Usa puntano sul fatto che ha già registrato un forte rialzo e ora è sopra la sua media di lungo periodo del 7,5% 3 ; ed eventi come il QE della Bce, l allentamento della BoJ e l attesa stretta della Fed sono già ampiamente valutati nel prezzo del dollaro. Le valute, tuttavia, sono inclini al surriscaldamento e, a nostro avviso, sarebbe poco saggio scommettere contro l attuale momentum, soprattutto visto che la Fed sta andando nella direzione opposta rispetto a Bce e BoJ. Mercati emergenti: a buon mercato, ma con cautela Il nostro processo basato su valutazioni, ciclo e sentiment considera conveniente l esposizione verso i mercati emergenti, sia sull azionario sia sull obbligazionario, il che suggerisce ci sono buone opportunità di rendimento nel lungo termine. Tatticamente siamo cauti a causa dei timori relativi al ciclo. Il dollaro americano in rialzo, il calo dei prezzi delle materie prime e l instabilità politica in molte regioni alimentano il nostro giudizio negativo sul ciclo. Questo potrebbe cambiare se la politica di allentamento di molte banche centrali degli emergenti inizierà a diventare effettiva, se la Cina allenterà la politica fiscale in modo significativo, e il dollaro Usa continuerà a stabilizzarsi. Ancora in attesa della Fed La domanda centrale per il 2015 resta la quantità di capacità inutilizzata nell economia americana. Questo determinerà l entità della pressione inflazionistica, l estensione della stretta della Fed, i dati sui margini di profitto e i tassi di interesse a lungo termine. Prevediamo pressioni inflazionistiche moderate e una Fed misurata, ma c è il rischio di turbolenze sui mercati quando comincerà l aumento dei tassi. Europa e Giappone offrono un maggiore potenziale di rialzo azionario, e siamo consapevoli della possibilità di un rialzo dei tassi di interesse a lungo termine nel corso dell anno. La view generale punta sul perdurare di un forte dollaro Usa, e la divergenza nelle politiche monetarie di Fed, Bce e BoJ indica che un inversione è ancora prematura. I rendimenti dei Treasury decennali potrebbero superare il 2,5% nel corso dei prossimi 12 mesi e lo spread con il Bund potrebbe ampliarsi ancora di più. 3 Fonte: US Federal Reserve. Tasso di cambio in termini di scambi reali contro le principali valute, media a partire dal Russell Investments // Outlook Globale 2015 // 31 Marzo of 14

6 Stati Uniti: due passi avanti, uno indietro L economia Usa continua a migliorare, ma alcuni investitori stanno facendo un passo indietro. E non possiamo biasimarli dato che i venti contrari che ostacolano il mercato finanziario Usa si stanno rafforzando. Le valutazioni elevate, il dollaro forte e minori margini di profitto, rendono il contesto sempre più complesso. Paradossalmente, perfino i rapporti mensili sull occupazione non possono più essere considerati inequivocabilmente buone notizie, perché potrebbero anticipare la data del primo rialzo dei tassi da parte della Fed. Un economia solida porta alla normalizzazione della politica monetaria Anche se l Economia Usa sta attraversando una fase di debolezza, rimaniamo ottimisti sulla ripresa della crescita complessiva nel corso del Un consumatore forte, sostenuto dalla caduta dei prezzi dell energia e dal miglioramento del mercato del lavoro, sarà un importante driver per la crescita fino alla metà del La forza dei consumi, addirittura, ha l opportunità di diventare un driver sostenibile nel lungo termine. Questo richiede una ripresa dei salari, che a nostro avviso si materializzerà nei prossimi trimestri. Gli investimenti delle imprese dovrebbero rimanere solidi, perché la crescita dei ricavi è interessante e perché l ottimismo dei Ceo è alto. Va tuttavia considerato il lato negativo: il dollaro forte colpirà le esportazioni e i profitti delle multinazionali, mentre la stretta sulla politica monetaria agirà da freno alla crescita. Comunque, dal momento che i prezzi del petrolio più bassi deprimono le importazioni di energia, è improbabile che gli scambi netti possano essere molto negativi. Con il miglioramento dell economia Usa, diminuisce lentamente il suo potenziale di crescita senza inflazione. A ogni robusto report sull occupazione, il mercato del lavoro si rafforza, elemento che a tempo debito porterà la crescita dei salari e il rialzo del costo di beni e servizi. La Fed riconosce questo percorso ed è per questo che ha chiuso il suo programma di Quantitative Easing, ha rimosso l espressione periodo prolungato dalle sue dichiarazioni del 2010 e ha iniziato a comunicare ai mercati l intenzione di alzare i tassi. È interessante notare che lo sta facendo mentre l inflazione scende rapidamente il dato a 12 mesi è diminuito dal 2% dello scorso luglio allo 0,2% di gennaio e il dollaro forte sta effettivamente inasprendo le condizioni monetarie. Tuttavia, la Fed oggi sta scegliendo di ignorare quella che considera una fase transitoria nel calo del prezzo del petrolio, minimizzando al contempo l impatto negativo del dollaro forte su un economia relativamente chiusa come quella americana. Le aspettative sulla crescita degli utili per il 2015 sono crollate dal 12% al 2% negli ultimi sei mesi (alla fine di febbraio). Circa la metà di questo calo si deve ai downgrade negli utili del settore energetico e il resto può essere attribuito al dollaro forte e ai margini sui profitti in caduta. Dal nostro punto di vista, la Fed è sulla strada giusta. Si sta allontanando dalla forward guidance basata sul calendario, per spostarsi verso una politica monetaria legata ai dati. Questo darà alla Fed la flessibilità di reagire in base all evoleversi dell economia. Se abbiamo ragione, la crescita CEO Confidence Index Confidence score Fonte: The Conference Board as at December Russell Investments // Outlook Globale 2015 // 31 Marzo of 14

7 dei salari subirà un accelerazione in scia al calo della disoccupazione, e di conseguenza un rialzo dei tassi in settembre è molto probabile. Naturalmente è possibile che la Fed possa scegliere di non aspettare l aumento dei salari per anticipare il rialzo dei tassi nel qual caso vedremo il primo rialzo dei tassi già nel mese di giugno. Tuttavia, dato l approccio prudente della Fed, combinato con l attuale tornata di dati deboli, riteniamo che non ci sarà un rialzo dei tassi prima della fine dell estate. Outlook degli investimenti Nonostante abbiamo un outlook positivo sulla crescita economica, siamo preoccupati degli elementi che ostacolano un rally sostenibile nel mercato finanziario americano. Tra l altro, i venti contrari che il mercato statunitense sta affrontando sono quasi l esatto opposto degli elementi favorevoli che contraddistinguono la situazione in Europa: Valutazioni: le azioni americane sono assolutamente care. L indicatore P/E 4 di Shiller è sopra 27, contro una media di 16, e il rapporto price-to-book è a 2,9 (dato al 15 marzo 2015). Dollaro più forte: la continua salita sta influenzando negativamente le esportazioni e abbattendo gli utili delle imprese esportatrici. Margini sui profitti in calo: la pressione sui margini dei profitti è già visibile ed è probabile aumenti con la crescita dei salari. Crescita degli utili aziendali: le aspettative sulla crescita degli utili nel 2015 sono crollate dal 12% al 2% negli ultimi sei mesi sino a fine febbraio (come misurate dall indagine dell Institutional Broker Estimate Service sugli utili previsti dagli analisti per l Indice S&P 500 ). Circa metà di questo calo è dovuto ai downgrade sugli utili delle aziende del settore energetico, mentre il resto è attribuibile al già citato rafforzamento del dollaro e al calo dei margini di profitto. Combinati, l outlook si è deteriorato sotto la nostra precedenza aspettativa di una crescita degli utili intorno al 5% per il Politica monetaria: mentre la Fed si muove lentamente verso il suo primo rialzo dei tassi, i mercati azionari iniziano a utilizzare un tasso di sconto più elevato per valutare i profitti futuri. Naturalmente, la crescita positiva dei ricavi e un prezzo del petrolio più basso sono fattori favorevoli, ma pesano poco come elemento di contrappeso. In sintesi, anche se non siamo eccessivamente negativi sui mercati finanziari americani, non li vediamo proiettati verso una crescita sostenibile. Outlook strategico Applicando il nostro processo di strategia di investimento all azionario americano, al 20 marzo 2015 vediamo: Valutazioni: sia le azioni sia i titoli governativi americani sono considerati cari, e questo rappresenta un elemento sostanzialmente sfavorevole. Ciclo economico: l economia degli Stati Uniti è solida e la crescita del Pil è probabile si attesti tra il 2,5% e il 3% nel 2015, fattore mantiene i nostri punteggi moderatamente positivi. Questo non significa, tuttavia, che scontiamo totalmente l impatto negativo sui mercati azionari derivanti da una crescita degli utili potenzialmente deludente e da margini dei profitti in calo. Quanto ai Treasury americani, sarà importante vedere quando la Fed alzerà i tassi e come procederà. La politica monetaria della Fed unita alla crescita del Pil e all aumento dell inflazione nella seconda metà dell anno dovrebbe spingere in alto i rendimento del Treasury a 10 anni. Sentiment: il momentum azionario è rimasto positivo, ma diversi nostri indicatori del sentiment hanno continuato a lampeggiare. Come risultato, il sentiment generale sull azionario è neutrale. Riguardo al sentiment sul reddito fisso, i Treasury americani sono stati iper-comprati a gennaio 2015, e manteniamo un punteggio negativo da allora. Conclusioni: ci siamo mossi da un leggero sovrappeso sulle azioni americane rispetto a quelle globali verso un leggero sottopeso a causa delle alte valutazioni e di una crescita degli utili aziendali deludente. Ci aspettiamo ancora che i rendimenti del Treasury a 10 anni raggiungano tra il 2,5% e il 3% entro la fine del L outlook è peggiorato al di sotto delle nostre precedenti aspettative di una crescita degli utili nel 2015 intorno al 5%. 4 Definizione del rapporto P/E di Shiller: questo rapporto prezzo/ utili aggiustato ciclicamente, noto anche come Cape, misura il prezzo di un azione di una società in relazione agli utili medi degli ultimi dieci anni. Russell Investments // Outlook Globale 2015 // 31 Marzo of 14

8 Eurozona: tutti i pezzi stanno andando al posto giusto Il puzzle dell Eurozona fatto da crescita economica, utili aziendali e misure politiche si sta pian piano componendo. La crescita sta tornando e gli utili stanno aumentando, mentre le politiche monetarie e fiscali sono decisamente reflazionarie. In altre parole, i fattori favorevoli stanno creando il loro effetto. Gli asset della zona euro stanno riflettendo questa realtà e il nostro sovrappeso basato su alte convinzioni sta dando risultati. Quando un piano va a buon fine Il Presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi in questi giorni sembra agire quasi come Hannibal di A-Team*. Il suo coraggioso intervento per fermare la caduta delle aspettative sull inflazione dal restringimento delle politiche monetarie sta funzionando e la crescita sta avendo un buon impulso, per cominciare. Ha sempre il sorriso stampato sul volto, gli manca solo un buon sigaro per completare il quadro. Naturalmente, Draghi si sta prendendo il merito di qualcosa che solo parzialmente è dovuto alla sua azione. Certamente il suo intervento ha spinto in basso il tasso di cambio dell euro e sostenuto la crescita del credito. Questi effetti, a turno, hanno supportato gli utili aziendali e le esportazioni. Ciò che non è dovuto a lui è la caduta del prezzo del petrolio e la spinta dei consumi domestici. Ancor di più, dal punto di vista di un investitore, non ha reso gli asset dell Eurozona meno cari rispetto a quelli internazionali. Nonostante il forte rally, gli asset finanziari della zona euro sono ancora relativamente a buon mercato, soprattutto rispetto a quelli americani. Il suo piano sta andando a buon fine. Le aspettative sull inflazione stanno aumentando e il momentum sulla crescita si sta riprendendo. Anche gli effetti collaterali sono buoni: crescita robusta degli utili aziendali, aumento del prezzo degli asset e maggiore libertà per politiche fiscali. Questo circolo virtuoso dimostra quanto velocemente una situazione possa migliorare quando si uniscono forti forze reflazionarie a basse aspettative. Nel grafico di seguito, è possibile vedere come l economia dell Eurozona abbia sorpreso al rialzo per sei mesi di fila e i suoi mercati finanziari abbiano di conseguenza sovraperformato in maniera significativa. Index measure Citigroup Economic Surprise Index Sep 2014 Oct 2014 Nov 2014 Dec 2014 Jan 2015 USA: -49 G-10: 49.5 EMU: -6.5 Feb 2015 Fonte: Thomson Reuters Datastream al 9 marzo 2015 L indice misura il risultato attuale dei dati economici diffusi rispetto alle stime del consensus. G-10: undici nazioni industrializzate che si incontrano ogni anno per consultarsi reciprocamente, dicutere e cooperare su questioni di finanza internazionale. I paesi membri sono: Francia, Germania, Belgio, Italia, Giappone, Paesi Bassi, Svezia, Regno Unito, Stati Uniti e Canada, con la Svizzera che gioca un ruolo minore. UEM: Unione economica e monetaria europea *A-Team è una serie televisiva degli anni 80 su un gruppo immaginario di ex soldati delle forze speciali americane che lavorano come soldati di fortuna. Il leader del team che fumava sempre il sigaro pronunciava spesso questa frase: Amo quando un piano va a buon fine. Russell Investments // Outlook Globale 2015 // 31 Marzo of 14

9 Guardando avanti, manteniamo il nostro sovrappeso sull Eurozona in quanto pensiamo che gli effetti positivi delle condizioni favorevoli menzionate sopra continueranno ancora. Il nostro sovrappeso sulla zona euro non è una scommessa di breve termine: Valutazioni: nonostante il forte rally, gli asset finanziari della zona euro sono ancora relativamente a buon mercato, specialmente rispetto a quelli americani. Crescita degli utili aziendali: le aspettative hanno tenuto bene nonostante i significativi downgrade nei settori dell energia e dei materiali. Al 15,4%, il consensus osservato sulle aspettative relative alla crescita degli utili per azione (Eps) per il 2015 è un pò alto rispetto alle nostre stime tra l 8% e il 12%, ma non impossibile. Euro più basso: l euro continua a scendere, favorendo sia gli utili societari sia l inflazione. Prezzo del petrolio più basso: il prezzo del petrolio ha rimbalzato un po in euro, ma è ancora sotto del 30% rispetto a un anno fa. Politiche fiscali e monetarie: il quantitative easing è arrivato, spingendo in basso i rendimenti obbligazionari e favorendo i prezzi azionari. Tra l altro, i rendimenti obbligazionari più bassi stanno dando ai titoli governativi il necessario sollievo fiscale. Crescita del credito: la crescita del credito nell Eurozona continua a aumentare ed è tornata positiva per la prima volta da metà del Anche la crescita della base monetaria sta accelerando e ci aspettiamo che il trend continui, supportando la crescita generale dell economia. Naturalmente, questo ottimismo non significa che smettiamo di essere vigili, motivo per il quale continuiamo a monitorare i nostri punti di attenzione: Manteniamo il nostro sovrappeso sugli asset della zona euro. Per gli investitori internazionali, ripetiamo che le preoccupazioni relative alla Grecia devono essere significativamente scontate. Alla fine, crediamo sia una situazione troppo contenuta per preoccupare. Lo swap sull inflazione futura a cinque anni (5y5y forward inflation swap). Non vogliamo vedere scendere le aspettative sull inflazione come misurate da questo indicatore eccessivamente al di sotto dell 1,8% (al 20 marzo 2015 si attestava all 1,76%); Lo spread dei rendimenti del titolo governativo portoghese a 10 anni rispetto a quelli tedeschi. Guardiamo solitamente i rendimenti dei Bund, così come gli spread italiani e spagnoli, ma l impatto del QE sul primo e il mancato rischio contagio dalla Grecia sul secondo ci hanno fatto spostare il focus sul Portogallo. Non vogliamo vedere salire lo spread sopra il 2,5% (al 10 marzo 2015 si attestava all 1,36%). Crescita del credito. Il miglioramento dovrebbe continuare. Outlook strategico: Valutazioni: le azioni dell Eurozona sono valutate in maniera neutrale in senso assoluto, ma sono ancora a buon mercato rispetto al mercato americano. Ciclo economico: manteniamo il nostro outlook positivo per il ciclo economico. Alla luce della crescita del momentum meglio delle attese, abbiamo aumentato le nostre aspettative di crescita del Pil per il 2015, dal range tra 1% e 1,5% al range tra 1,5% e 2%. Sentiment: il price momentum sta migliorando, ma i nostri indicatori contrarian si stanno ora allungando, dando come risultato un leggero punteggio negativo generale. Conclusioni: manteniamo il nostro sovrappeso sugli asset della zona euro. Per gli investitori internazionali, ripetiamo che le preoccupazioni relative alla Grecia devono essere significativamente scontate. Alla fine, crediamo sia una situazione troppo contenuta per preoccupare. La situazione in Ucraina è più seria, ma a meno che non vi sia un escalation verso una guerra commerciale, non ci aspettiamo grossi impatti per i mercati. Crediamo, inoltre, che le discussioni sulla fattibilità del QE siano esagerate. Con 8 trilioni di euro più della metà dei quali è in mani straniere ci sono molte obbligazioni da comprare, anche se facendo così si spingono al ribasso i rendimenti e gli spread. La vera sorpresa, infatti, potrebbe essere che la Bce sospenda il QE prima di quanto atteso, visto che la crescita e l inflazione migliorano. Russell Investments // Outlook Globale 2015 // 31 Marzo of 14

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Giugno 2015 CIO View Un pezzo dopo l altro Verso l integrazione fiscale europea Nove posizioni Le nostre previsioni L aumento

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

La valutazione implicita dei titoli azionari

La valutazione implicita dei titoli azionari La valutazione implicita dei titoli azionari Ma quanto vale un azione??? La domanda per chi si occupa di mercati finanziari è un interrogativo consueto, a cui cercano di rispondere i vari reports degli

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Il presidente della Bundesbank a La Stampa: nei trattati va previsto il crac di uno Stato TONIA MASTROBUONI INVIATA A FRANCOFORTE

Dettagli

UBS CIO Monthly Letter

UBS CIO Monthly Letter ab CIO WM Ottobre 2012 UBS CIO Monthly Letter I banchieri centrali vestono il mantello dei supereroi Alexander S. Friedman CIO UBS WM Quando ero piccolo, mi piaceva guardare film come Superman. Oggi quei

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Finanza Aziendale Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 1 Argomenti Decisioni di finanziamento e VAN Informazioni e

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

Consulenza Finanziaria Indipendente

Consulenza Finanziaria Indipendente Consulenza Finanziaria Indipendente Investire per il lungo periodo GROUP Via Traversa Pistoiese 83-59100 Prato Tel: +39 0574 613447 email: info@kcapitalgroup.com www.kcapitalgroup.com L industria del risparmio

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Adottare una prospettiva di più lungo periodo

Adottare una prospettiva di più lungo periodo Adottare una prospettiva di più lungo periodo Discorso di Jaime Caruana, Direttore generale della Banca dei Regolamenti Internazionali in occasione dell Assemblea generale ordinaria della Banca tenuta

Dettagli

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri La ricerca promossa da ImpresaLavoro, avvalsasi della collaborazione di ricercatori e studiosi di dieci diversi Paesi europei,

Dettagli

Stima delle presenze irregolari. Vari anni

Stima delle presenze irregolari. Vari anni Stima delle presenze irregolari. Vari anni Diciottesimo Rapporto sulle migrazioni (FrancoAngeli). Fondazione Ismu. Dicembre 2012 Capitolo 1.1: Gli aspetti statistici Tab. 1 - La presenza straniera in Italia.

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale?

Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale? Growing Unequal? : Income Distribution and Poverty in OECD Countries Summary in Italian Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale? Riassunto in italiano La disuguaglianza

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Il nostro processo d investimento

Il nostro processo d investimento Il nostro processo d investimento www.moneyfarm.com Sommario Le convinzioni alla base della nostra strategia d investimento 2 Asset Allocation 3 La scelta di strumenti a basso costo gestionale 3 L approccio

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Il controllo della moneta e il ruolo delle Banche Centrali

Il controllo della moneta e il ruolo delle Banche Centrali Monetario Mercato monetario e mercato finanziario Finanziario Breve termine: 0-18 m. Lungo termine: > 18 m. Impiego liquidità Valuta / banconote / B.o.t. (buoni ordinati del tesoro) C/c (conto corrente)

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager Soluzioni orientate ai risultati Obiettivo raggiunto L esperienza trentennale di UBS Global Asset Management nella gestione dei

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Rischio e Volatilità

Rischio e Volatilità 2 Meeting annuale SellaAdvice Trading Rho,, 20 novembre 2004 Rischio e Volatilità Relatore: Maurizio Milano Da dove deve partire un analisi tecnica operativa a supporto di un attività di trading? L elemento

Dettagli

VALORE DELLE MERCI SEQUESTRATE

VALORE DELLE MERCI SEQUESTRATE La contraffazione in cifre: NUOVA METODOLOGIA PER LA STIMA DEL VALORE DELLE MERCI SEQUESTRATE Roma, Giugno 2013 Giugno 2013-1 Il valore economico dei sequestri In questo Focus si approfondiscono alcune

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia SCHREBERGARTEN 8 luglio 2015 Questione greca e scontro di civiltà Le città del mondo sono fatte di case, strade, piazze, fabbriche e parchi ma sono anche piene

Dettagli

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager FONTEDIR Selezione Gestori Finanziari Monica Basso Milano, luglio 2007 Institutional Sales Manager Agenda Struttura e esperienza del mercato dei Fondi pensione Filosofia e Processo di investimento Sistema

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 5.3.2014 COM(2014) 150 final COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO Risultati degli esami approfonditi ai sensi del regolamento

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX DailyFX Strategies Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini INTRO Dopo anni di ricerca

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli

Il Modello AS-AD. Determiniamo l equilibrio determinato dall incontro tra domanda e offerta

Il Modello AS-AD. Determiniamo l equilibrio determinato dall incontro tra domanda e offerta Il Modello AS-AD In questa lezione: Deriviamo la curva di offerta aggregata Determiniamo l equilibrio determinato dall incontro tra domanda e offerta Studiamo il meccanismo di aggiustamento verso l equilibrio

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

GESTIONE DELLA CAPACITA

GESTIONE DELLA CAPACITA Capitolo 8 GESTIONE DELLA CAPACITA Quale dovrebbe essere la capacità di base delle operations? (p. 298 e segg.) 1 Nel gestire la capacità l approccio solitamente seguito dalle imprese consiste nel fissare

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA

LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Servizio Studi Dipartimentale LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA Anni 1862-2009 Gennaio 2011 INDICE PREMESSA...

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli