COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese)"

Transcript

1 COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) Copia Conforme DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 29 DEL 03/04/2012 OGGETTO: APPROVAZIONE BOZZA CONVENZIONE CON CAF UIL E UGL PER SERVIZI RELATIVI ALL ISEE. L anno duemiladodici addì tre del mese di Aprile alle ore nella sede Comunale, si è riunita la Giunta Comunale convocata a termini di legge. Risultano: Nominativo Carica Presenza LEORATO Maurizio SINDACO SI PARRINO Daniele ASSESSORE SI POROTTI Massimiliano ASSESSORE SI PACCINI Cristina ASSESSORE SI INTRIERI Giuseppe ASSESSORE SI Partecipa il Vice Segretario Dott.ssa Cristina FONTANA Il Sindaco LEORATO Maurizio, assunta la Presidenza e constatata la legalità dell adunanza, dichiara aperta la seduta e pone in discussione la seguente pratica segnata all ordine del giorno:

2 OGGETTO: APPROVAZIONE BOZZA CONVENZIONE CON CAF UIL E UGL PER SERVIZI RELATIVI ALL ISEE. La Giunta Comunale Premesso che il Comune, in base al D.M. 25 maggio 2001 n. 337, deve ricevere le domande relative alla concessione dell assegno di maternità e /o per i nuclei familiari con tre figli minori, correlate dall attestazione INPS relativa all ISEE o, in mancanza di quest ultima, deve ricevere la dichiarazione sostitutiva unica, inviarla all INPS e consegnare al richiedente l attestazione INPS che certifica l ISEE; trasmettere all INPS l elenco dei soggetti ai quali tali assegni sono stati concessi per il successivo pagamento; ed intende affidare a terzi, sulla base di apposita convenzione, tale servizio; Considerato altresì che il Comune eroga servizi sociali agevolati per i quali i richiedenti devono presentare apposita domanda correlata dell attestazione ISEE, intende affidare a terzi anche il servizio di raccolta di tale documentazione; Dato atto che da anni tali servizi vengono affidati a terzi (centri autorizzati di assistenza fiscale) sulla base di appositi accordi, e che attualmente pertanto sul territorio vergiatese il servizio è reso dai CAF collegati alla CGIL, alla CISL ed alla UIL; Rilevato altresì che sono attualmente regolati i rapporti tramite convenzioni con CGIL e CISL, ma che si è manifestato interesse anche da parte di UGL e che è necessario aggiornare gli accordi a suo tempo stabiliti con UIL; Considerata la necessità ed opportunità di allargare i servizi forniti sul territorio, in particolare quelli relative agli assegni assistenziali ed all ISEE, secondo la normativa citata, di competenza comunale; Individuati come idonei allo scopo i seguenti spazi in largo Lazzari: - spazio adiacente sala polivalente, sopra bocciodromo (ex ufficio festival): per UGL e CISL, in due giorni differenti, limitatamente a mezza giornata per ognuno dei due caf ed in condivisione dello spazio rispetto ad altri utilizzi che si rendessero necessari, a titolo gratuito; - spazio sopra bocciodromo in corrispondenza della scala di ferro: per UIL con utilizzo esclusivo a fronte di un contributo annuale di parte del CAF di 1000 euro, secondo gli accordi negoziati nelle ultime settimane; Viste la bozze di convenzione allo scopo predisposta e dato atto che gli oneri relativi alle pratiche per gli assegni familiari sono già previsti nel bilancio di previsione; Acquisito il parere tecnico favorevole, espresso dalla Responsabile dell Area n.3 Socio-educativoculturale ai sensi dell art. 49, comma 1 del D.Lgs. 267/2000 (T.U.E.L.); Con voti unanimi espressi nei modi e termini di legge Delibera Di approvare la bozze di convenzione di durata triennale con i CAAF della UIL e della UGL, allegate al presente atto, per l attuazione di servizi relativi all ISEE ed alle richieste relative agli assegni di maternità e per nucleo familiare numeroso. Di stabilire che allo scopo vengano concessi gli uffici di largo Lazzari con le modalità specificate in premessa. di dare atto che in detti locali CISL, UIL e UGL effettueranno altri servizi per la cittadinanza di natura previdenziale e sindacale.

3 Di dare mandato alla Responsabile dell Area 3 Socio-educativo-culturale per la predisposizione dei successivi atti di competenza. Di rendere il presente atto, per l'urgenza di provvedere in merito, immediatamente eseguibile, con votazione ai sensi dell'art. 134, comma 4, del D.Lgs. n. 267/2000.

4 SEDUTA DI GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE BOZZA CONVENZIONE CON CAF UIL E UGL PER SERVIZI RELATIVI ALL ISEE. Vista la proposta di deliberazione, si esprime, ai sensi dell art.49, comma 1, del T.U.E.L. approvato con decreto legislativo n. 267 del 18/08/2000 recante: Testo unico delle leggi sull ordinamento degli Enti Locali, parere favorevole in ordine alla sola regolarità tecnica, essendo conforme alle norme ed alle regole tecniche inerenti la materia. Vergiate, 30 marzo 2012 Il responsabile Area N.3 : Socioeducativo Culturale

5 CONVENZIONE TRA Il Comune di Vergiate con sede in Vergiate, Via Cavallotti n. 46 (P.I.V.A ), rappresentato dalla Dott.ssa Luisa Di Matteo, nella sua qualità di Funzionario Responsabile dell area Socio-Educativo-Culturale del Comune, domiciliata per la sua carica in Vergiate nella residenza comunale e autorizzata a rappresentare il suddetto Ente nella stipula del presente atto in applicazione dell art. 107 del D.Lgs , n. 267 (T.U.E.L.), di seguito denominato Comune di Vergiate E La società Caf Ugl srl sede di Varese, con sede legale in Roma via delle Botteghe Oscure 54, codice fiscale iscrizione all albo dei Caf presso il Ministero delle Finanze al n 00023; in persona della Sig.ra Barbara Bernasconi delegata dal legale rappresentante presidente Sig. Domenico Fresilli di seguito denominata Società; PREMESSO Che il Comune, in base al D.M. 25 maggio 2001 n. 337, deve ricevere le domande relative alla concessione dell assegno di maternità e /o per i nuclei familiari con tre figli minori, correlate dall attestazione INPS relativa all ISEE o, in mancanza di quest ultima, deve ricevere la dichiarazione sostitutiva unica, inviarla all INPS e consegnare al richiedente l attestazione INPS che certifica l ISEE; trasmettere all INPS l elenco dei soggetti ai quali tali assegni sono stati concessi per il successivo pagamento; ed intende affidare a terzi, sulla base di apposita convenzione, tale servizio; Che il Comune, che eroga servizi sociali agevolati per i quali i richiedenti devono presentare apposita domanda correlata dell attestazione ISEE, intende affidare a terzi anche il servizio di raccolta di tale documentazione; Che, in base all art. 11 del DM 31 maggio 1999 n. 164, per lo svolgimento dell attività di assistenza fiscale, il CAAF può avvalersi di una società di servizi il cui capitale sociale sia posseduto, a maggioranza assoluta, dalle associazioni o dalle organizzazioni che hanno costituito il CAAF o, dalle organizzazioni territoriali di quelle che hanno costituito i CAAF; Che il CAAF sulla base di apposite convenzioni e delle norme sopra indicate, ha affidato alla società l attività di assistenza fiscale e ogni altra attività che la legge attribuisce ai CAAF; Che la società sopra citata, sulla base di tale convenzione, svolge materialmente, per conto del CAAF anche l attività relativa alla compilazione dei modelli di Dichiarazione Sostitutiva Unica e la loro trasmissione all INPS; Che la società si impegna ad effettuare i servizi che formano oggetto della presente convenzione; VISTO 1

6 Che il DLGS 31 marzo 1998 n. 109, modificato dal DLGS 3 maggio 2000 n. 130, ha definito criteri unificati di valutazione della situazione economica dei soggetti che richiedono prestazioni sociali agevolate ovvero servizi sociali o assistenziali non destinati alla generalità dei soggetti o comunque collegati nella misura o nel costo a determinate situazioni economiche; Che ai sensi dell art. 1, comma 1 del DLGS 31 marzo1998 n. 109 modificato dal DLGS 3 maggio 2000 n. 130, ciascun ente erogatore di prestazioni sociali agevolate per la raccolta delle informazioni sulla situazione economica del nucleo familiare del richiedente deve utilizzare la Dichiarazione Sostitutiva Unica, di validità annuale e per la eventuale definizione di condizioni agevolate di accesso ai servizi, l indicatore della situazione economica equivalente calcolato dall INPS, ai sensi del decreto sopra citato; Che ai sensi dell art. 4, comma 3, del DLGS 31 marzo 1998 n. 109, modificato dal DLGS 3 maggio 2000 n. 130, la Dichiarazione Sostitutiva Unica va presentata ai Comuni o ai centri di assistenza fiscali previsti dal Decreto Legislativo 9 luglio 1997, n. 241, come modificato dal Decreto Legislativo 28 dicembre 1998 n. 490, o direttamente all amministrazione pubblica alla quale è richiesta la prima prestazione o alla sede INPS competente per territorio; SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE: 1. La Società si impegna ad effettuare i seguenti servizi: A. Sportello informativo sull ISE, anche per eventuale compilazione e invio all INPS della D.S.U.; B. Assistenza nella compilazione e raccolta delle richieste di assegni di maternità e nucleo familiare con tre figli minori; In particolare, effettuerà: in relazione al punto A L accoglienza dei cittadini e l informazione relativamente all ISEE e alla compilazione della dichiarazione sostitutiva unica; Se richiesto dal cittadino in applicazione della convenzione, assistenza alla compilazione ed invio all INPS per via telematica, consegna al cittadino dell attestazione INPS relativa al calcolo e all indicatore della situazione economica equivalente del nucleo familiare; in relazione al punto B L accoglienza dei richiedenti l assegno di maternità o del nucleo fornendo loro tutte le informazioni necessarie; La compilazione e la stampa del calcolo dell assegno di maternità e del nucleo; La verifica dell attestazione INPS relativa al calcolo dell indicatore della situazione economica o, ove questo non fosse in possesso del richiedente, la 2

7 compilazione e la trasmissione della dichiarazione sostitutiva unica all INPS rilasciando al soggetto l attestazione INPS relativa all ISE e ISEE; La consegna al Comune, con modalità da definire, delle pratiche elaborate per l autorizzazione alla concessione dei benefici spettanti; La trasmissione telematica all INPS, sulla base delle specifiche tecniche fornite dallo stesso istituto, delle domande alle quali il Comune ha concesso l autorizzazione; L eventuale archiviazione dei dati, in forma cartacea o informatica, a disposizione del Comune, per 24 mesi; 2. Il Comune si impegna a: Curare una diffusa e puntuale informazione ai cittadini sulle modalità di accesso, preferibilmente nel periodo compreso fra la metà di settembre e la prima metà di marzo dell anno successivo, alle prestazioni oggetto del presente accordo e sulle sedi operative delle società, aggiornando l elenco sulla base di eventuali successive comunicazioni ricevute dai centri stessi, specificando che nel periodo intercorrente tra la seconda metà di marzo e la prima metà di giugno, tale attività sarà concordata di volta in volta; Fornire alla società le delibere di giunta i relativi regolamenti e gli altri atti comunali allo scopo di consentire la puntuale applicazione delle medesime correlate alle certificazioni ISEE; Mettere a disposizione locali idonei; 3. La società, per l espletamento di questo servizio: Si avvarrà di proprio personale allo scopo, adeguatamente formato; Garantirà, altresì, tramite polizza di assicurazione appositamente stipulata, eventuali danni cagionati agli utenti per i servizi di cui ai punti A e B; Infine per agevolare l accesso dei cittadini ai servizi oggetto della presente convenzione garantirà l apertura dei propri uffici secondo giorni e orari da stabilire; 4. La società si impegna a fornire al Comune tutte le informazioni e i dati necessari per l espletamento del servizio oggetto della presente convenzione e per le verifiche del caso; 5. Le parti per quanto di rispettiva competenza, si uniformano alle disposizioni del D.L. 196/2003, in particolare per quanto riguarda gli standard stabiliti in materia di sicurezza dei dati e le responsabilità nei confronti degli interessati; 6. Il compenso per il calcolo dell assegno di maternità e nucleo, con relativo inoltro all INPS, è di IVA; la società si impegna a garantire la gratuità delle prestazioni rese nei confronti del cittadino che ne farà richiesta; 7. Per altre prestazioni (FSA Mutui giovani coppie 730- UNICO ecc.) la società potrà richiedere un compenso al cittadino in base a quanto previsto dalle delibere regionali; 8. La fatturazione delle pratiche relative all assegno di maternità e nucleo familiare sarà effettuata una volta all anno, e comunque le fatture saranno emesse dalla società a seguito della trasmissione delle pratiche al Comune o ad altro ente definito dallo stesso o dalla legge; 3

8 9. Il pagamento del compenso avverrà a 60 gg. dalla data di ricevimento fattura; 10. La presente convenzione ha durata triennale a decorrere dalla data della stipula e potrà essere rinnovata previa richiesta di una delle parti almeno due mesi prima della scadenza; Letto, approvato e sottoscritto. Per l Amministrazione Comunale Per la Società 4

9 CONVENZIONE TRA Il Comune di Vergiate con sede in Vergiate, Via Cavallotti n. 46 (P.I.V.A ), rappresentato dalla Dott.ssa Luisa Di Matteo, nella sua qualità di Funzionario Responsabile dell area Socio-Educativo-Culturale del Comune, domiciliata per la sua carica in Vergiate nella residenza comunale e autorizzata a rappresentare il suddetto Ente nella stipula del presente atto in applicazione dell art. 107 del D.Lgs , n. 267 (T.U.E.L.), di seguito denominato Comune di Vergiate E La società SIV-UIL Srl Corrispondente CAF UIL di Varese, con sede legale in via Cairoli, 5 Varese, in persona del proprio legale rappresentante presidente Albrizio Antonio Maria di seguito denominata Società; PREMESSO Che il Comune, in base al D.M. 25 maggio 2001 n. 337, deve ricevere le domande relative alla concessione dell assegno di maternità e /o per i nuclei familiari con tre figli minori, correlate dall attestazione INPS relativa all ISEE o, in mancanza di quest ultima, deve ricevere la dichiarazione sostitutiva unica, inviarla all INPS e consegnare al richiedente l attestazione INPS che certifica l ISEE; trasmettere all INPS l elenco dei soggetti ai quali tali assegni sono stati concessi per il successivo pagamento; ed intende affidare a terzi, sulla base di apposita convenzione, tale servizio; Che il Comune, che eroga servizi sociali agevolati per i quali i richiedenti devono presentare apposita domanda correlata dell attestazione ISEE, intende affidare a terzi anche il servizio di raccolta di tale documentazione; Che, in base all art. 11 del DM 31 maggio 1999 n. 164, per lo svolgimento dell attività di assistenza fiscale, il CAAF può avvalersi di una società di servizi il cui capitale sociale sia posseduto, a maggioranza assoluta, dalle associazioni o dalle organizzazioni che hanno costituito il CAAF o, dalle organizzazioni territoriali di quelle che hanno costituito i CAAF; Che il CAAF UIL sulla base di apposite convenzioni e delle norme sopra indicate, ha affidato alla società SIV-UIL Srl l attività di assistenza fiscale e ogni altra attività che la legge attribuisce ai CAAF; Che la società sopra citata, sulla base di tale convenzione, svolge materialmente, per conto del CAAF UIL anche l attività relativa alla compilazione dei modelli di Dichiarazione Sostitutiva Unica e la loro trasmissione all INPS; Che la società si impegna ad effettuare i servizi che formano oggetto della presente convenzione; VISTO 1

10 Che il DLGS 31 marzo 1998 n. 109, modificato dal DLGS 3 maggio 2000 n. 130, ha definito criteri unificati di valutazione della situazione economica dei soggetti che richiedono prestazioni sociali agevolate ovvero servizi sociali o assistenziali non destinati alla generalità dei soggetti o comunque collegati nella misura o nel costo a determinate situazioni economiche; Che ai sensi dell art. 1, comma 1 del DLGS 31 marzo1998 n. 109 modificato dal DLGS 3 maggio 2000 n. 130, ciascun ente erogatore di prestazioni sociali agevolate per la raccolta delle informazioni sulla situazione economica del nucleo familiare del richiedente deve utilizzare la Dichiarazione Sostitutiva Unica, di validità annuale e per la eventuale definizione di condizioni agevolate di accesso ai servizi, l indicatore della situazione economica equivalente calcolato dall INPS, ai sensi del decreto sopra citato; Che ai sensi dell art. 4, comma 3, del DLGS 31 marzo 1998 n. 109, modificato dal DLGS 3 maggio 2000 n. 130, la Dichiarazione Sostitutiva Unica va presentata ai Comuni o ai centri di assistenza fiscali previsti dal Decreto Legislativo 9 luglio 1997, n. 241, come modificato dal Decreto Legislativo 28 dicembre 1998 n. 490, o direttamente all amministrazione pubblica alla quale è richiesta la prima prestazione o alla sede INPS competente per territorio; SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE: 1. La Società si impegna ad effettuare i seguenti servizi: A. Sportello informativo sull ISE, anche per eventuale compilazione e invio all INPS della D.S.U.; B. Assistenza nella compilazione e raccolta delle richieste di assegni di maternità e nucleo familiare con tre figli minori; In particolare, effettuerà: in relazione al punto A L accoglienza dei cittadini e l informazione relativamente all ISEE e alla compilazione della dichiarazione sostitutiva unica; Se richiesto dal cittadino in applicazione della convenzione, assistenza alla compilazione ed invio all INPS per via telematica, consegna al cittadino dell attestazione INPS relativa al calcolo e all indicatore della situazione economica equivalente del nucleo familiare; in relazione al punto B L accoglienza dei richiedenti l assegno di maternità o del nucleo fornendo loro tutte le informazioni necessarie; La compilazione e la stampa del calcolo dell assegno di maternità e del nucleo; La verifica dell attestazione INPS relativa al calcolo dell indicatore della situazione economica o, ove questo non fosse in possesso del richiedente, la compilazione e la trasmissione della dichiarazione sostitutiva unica all INPS rilasciando al soggetto l attestazione INPS relativa all ISE e ISEE; 2

11 La consegna al Comune, con modalità da definire, delle pratiche elaborate per l autorizzazione alla concessione dei benefici spettanti; La trasmissione telematica all INPS, sulla base delle specifiche tecniche fornite dallo stesso istituto, delle domande alle quali il Comune ha concesso l autorizzazione; L eventuale archiviazione dei dati, in forma cartacea o informatica, a disposizione del Comune, per 24 mesi; 2. Il Comune si impegna a: Curare una diffusa e puntuale informazione ai cittadini sulle modalità di accesso, preferibilmente nel periodo compreso fra la metà di settembre e la prima metà di marzo dell anno successivo, alle prestazioni oggetto del presente accordo e sulle sedi operative delle società, aggiornando l elenco sulla base di eventuali successive comunicazioni ricevute dai centri stessi, specificando che nel periodo intercorrente tra la seconda metà di marzo e la prima metà di giugno, tale attività sarà concordata di volta in volta; Fornire alla società le delibere di giunta i relativi regolamenti e gli altri atti comunali allo scopo di consentire la puntuale applicazione delle medesime correlate alle certificazioni ISEE; Mettere a disposizione locali idonei; 3. La società, per l espletamento di questo servizio: Si avvarrà di proprio personale allo scopo, adeguatamente formato; Garantirà, altresì, tramite polizza di assicurazione appositamente stipulata, eventuali danni cagionati agli utenti per i servizi di cui ai punti A e B; Infine per agevolare l accesso dei cittadini ai servizi oggetto della presente convenzione garantirà l apertura dei propri uffici secondo giorni e orari da stabilire; 4. La società si impegna a fornire al Comune tutte le informazioni e i dati necessari per l espletamento del servizio oggetto della presente convenzione e per le verifiche del caso; 5. Le parti per quanto di rispettiva competenza, si uniformano alle disposizioni del D.L. 196/2003, in particolare per quanto riguarda gli standard stabiliti in materia di sicurezza dei dati e le responsabilità nei confronti degli interessati; 6. Il compenso per il calcolo dell assegno di maternità e nucleo, con relativo inoltro all INPS, è di 20,00 + IVA; la società si impegna a garantire la gratuità delle prestazioni rese nei confronti del cittadino che ne farà richiesta; 7. Per altre prestazioni (FSA Mutui giovani coppie 730- UNICO ecc.) la società potrà richiedere un compenso al cittadino in base a quanto previsto dalle delibere regionali; 8. La fatturazione delle pratiche relative all assegno di maternità e nucleo familiare sarà effettuata una volta all anno, e comunque le fatture saranno emesse dalla società a seguito della trasmissione delle pratiche al Comune o ad altro ente definito dallo stesso o dalla legge; 9. Il pagamento del compenso avverrà a 60 gg. dalla data di ricevimento fattura; 3

12 10. La presente convenzione ha durata triennale a decorrere dalla data della stipula e potrà essere rinnovata previa richiesta di una delle parti almeno due mesi prima della scadenza; Letto, approvato e sottoscritto. Per l Amministrazione Comunale Per la Società 4

13 Letto, approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE F.to LEORATO Maurizio IL VICE SEGRETARIO COMUNALE F.to Dott.ssa Cristina FONTANA CERTIFICATO DI INIZIATA PUBBLICAZIONE Il sottoscritto Vice Segretario Comunale certifica che la pubblicazione della presente deliberazione verrà iniziata il giorno 11/04/2012 ai sensi e per gli effetti del 1 comma dell art.124 del T.U.E.L. approvato con D.lgs.n.267 del 18/08/2000. Vergiate, 11/04/2012 IL VICE SEGRETARIO COMUNALE F.to Dott.ssa Cristina FONTANA E copia conforme all originale, in carta libera, per uso amministrativo. Vergiate, 11/04/2012 IL VICE SEGRETARIO COMUNALE Dott.ssa Cristina FONTANA La presente deliberazione verrà comunicata ai Capigruppo Consiliari contestualmente all avvenuta pubblicazione ai sensi dell art. 125 del D. Lgs. n. 267 del 18/08/2000. DICHIARAZIONE DI ESECUTIVITA La presente deliberazione diventerà esecutiva il 21/04/2012 per decorrenza dei termini di cui al 3 comma dell art. 134 del D. Lgs. n. 267 del 18/08/2000. IL VICE SEGRETARIO COMUNALE F.to Dott.ssa Cristina FONTANA

N. 6 23.01. LA GIUNTA COMUNALE

N. 6 23.01. LA GIUNTA COMUNALE N. 6 del 23.01.2006 OGGETTO: AFFIDAMENTO SERVIZI DI ASSISTENZA ESPLETAMENTO PRATICHE E RELATIVE CERTIFICAZIONI PER L OTTENIMENTO DI PROVVIDENZE ASSISTENZIALI. LA GIUNTA COMUNALE VISTO il D. Lgs. 31 marzo

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI., E I CENTRI AUTORIZZATI DI ASSISTENZA FISCALE (CAAF), PER SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA PER ASSISTENZA AI CITTADINI NELLA COMPILAZIONE E L INOLTRO DELLA DOMANDA E DELLE DICHIARAZIONI

Dettagli

COMUNE DI ROTA D'IMAGNA (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI ROTA D'IMAGNA (Provincia di Bergamo) Via V.Emanuele n. 3 CAP 24037 Cod.Fisc. /Part. IVA: 00382800167 Tel: 035-86.80.68 Fax: 035-86.80.68 COMUNE DI ROTA D'IMAGNA (Provincia di Bergamo) Codice ente 10189 COPIA DELIBERAZIONE N. 11 in data: 07.03.2015

Dettagli

COMUNE DI VERGIATE. (Provincia di Varese) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 6 DEL 31/01/2012

COMUNE DI VERGIATE. (Provincia di Varese) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 6 DEL 31/01/2012 COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) Copia Conforme DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 6 DEL 31/01/2012 OGGETTO: ISTITUZIONE DI CONTRIBUTO PER CREMAZIONE DI FENOMENI CADAVERICI CONSERVATIVI TRASFORMATIVI

Dettagli

COMUNE DI CUMIGNANO SUL NAVIGLIO

COMUNE DI CUMIGNANO SUL NAVIGLIO COMUNE DI CUMIGNANO SUL NAVIGLIO PROVINCIA DI CREMONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 43 Cod. Ente 10742 Trasmessa ai/capigruppo Consiliari Il 21.12.2011 prot. 1850 OGGETTO : APPROVAZIONE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 162 / 2014 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 5 Giugno - 2014 OGGETTO: SOCIALE: APPROVAZIONE CONVENZIONE CAAF ACLI PER LA

Dettagli

COMUNE DI TORLINO VIMERCATI PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TORLINO VIMERCATI PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI TORLINO VIMERCATI PROVINCIA DI CREMONA COPIA Codice ente 10808 0 Torlino Vimercati DELIBERAZIONE N. 36 in data 17.12.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: CONVENZIONE CON

Dettagli

TRA. Il Comune di Secugnago con sede in C.F. , P. IVA, rappresentato dalla. Rag. Maria Ermelinda Mazzucchi. Responsabile dell'area Affari Generali, in

TRA. Il Comune di Secugnago con sede in C.F. , P. IVA, rappresentato dalla. Rag. Maria Ermelinda Mazzucchi. Responsabile dell'area Affari Generali, in BONUS TARIFFA SOCIALE RICHIESTA DELLA TARIFFA SOCIALE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E GAS SOSTENUTA DAI CLIENTI DOMESTICI DISAGIATI, AI SENSI DEL DECRETO INTERMINISTERIALE 28 DICEMBRE 2007 TRA

Dettagli

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio Deliberazione numero: 40 In data: 13/03/2015 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE BOZZA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL 'BONUS TARIFFA SOCIALE

Dettagli

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE CODICE ENTE 012022 COPIA ALBO ON LINE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: ragioneria@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

COMUNE DI BANARI SETTORE SERVIZI SOCIALI SETTORE : DOTT.SSA MURGIA LARA RESPONSABILE: DETERMINAZIONE N. 29/09/2015 IN DATA

COMUNE DI BANARI SETTORE SERVIZI SOCIALI SETTORE : DOTT.SSA MURGIA LARA RESPONSABILE: DETERMINAZIONE N. 29/09/2015 IN DATA COMUNE DI BANARI SETTORE : RESPONSABILE: SETTORE SERVIZI SOCIALI DOTT.SSA MURGIA LARA DETERMINAZIONE N. IN DATA 403 29/09/2015 OGGETTO: RINNOVO CONVENZIONE CON IL CENTRO CAF COLDIRETTI PER PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese)

COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) Copia Conforme DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 104 DEL 27/10/2015 OGGETTO: CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CON RITO CIVILE PRESSO - VILLA LAGHETTO MONCHERY. L

Dettagli

CONVENZIONE COMUNE CAF BONUS TARIFFA SOCIALE

CONVENZIONE COMUNE CAF BONUS TARIFFA SOCIALE ALL.B CONVENZIONE COMUNE CAF BONUS TARIFFA SOCIALE Richiesta della tariffa sociale per la fornitura di energia elettrica e gas sostenuta dai clienti domestici disagiati, ai sensi del decreto interministeriale

Dettagli

FAC SIMILE da non allegare alla domanda di adesione. La Convenzione verrà successivamente trasmessa in duplice copia per la sottoscrizione

FAC SIMILE da non allegare alla domanda di adesione. La Convenzione verrà successivamente trasmessa in duplice copia per la sottoscrizione CONVENZIONE PER L ATTIVITÀ DI COMPILAZIONE, GESTIONE DELLE DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE UNICHE E TRASMISSIONE DELLE ATTESTAZIONI ISEE/ISEEU (AI SENSI DEL D.LGS. 109/98 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI)

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TEMPIO PAUSANIA. Provincia Olbia Tempio

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TEMPIO PAUSANIA. Provincia Olbia Tempio Contratto non repertoriato n. del REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TEMPIO PAUSANIA Provincia Olbia Tempio Convenzione con per la determinazione dell'isee relativo alla richiesta di prestazioni agevolate dei

Dettagli

OGGETTO: CONVENZIONE CON I CENTRI DI ASSISTENZA FISCALE PER GLI ADEMPIMENTI CONNESSI ALL EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE.

OGGETTO: CONVENZIONE CON I CENTRI DI ASSISTENZA FISCALE PER GLI ADEMPIMENTI CONNESSI ALL EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE. SCHEMA DI CONVENZIONE OGGETTO: CONVENZIONE CON I CENTRI DI ASSISTENZA FISCALE PER GLI ADEMPIMENTI CONNESSI ALL EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE. L'anno 2013 il giorno....del mese di.... in.,

Dettagli

L anno 2015, il giorno del mese di negli Uffici del Comune di.., siti in..., TRA

L anno 2015, il giorno del mese di negli Uffici del Comune di.., siti in..., TRA CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI E IL CENTRO AUTORIZZATO DI ASSISTENZA FISCALE PER LA RACCOLTA DELLE DOMANDE DEI BENEFICIARI DEL CONTRIBUTO PER L INIZIATIVA STRAORDINARIA INERENTE IL SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE

Dettagli

Determina Servizi Sociali ed Educativi/0000042 del 04/02/2013

Determina Servizi Sociali ed Educativi/0000042 del 04/02/2013 Comune di Novara Determina Servizi Sociali ed Educativi/0000042 del 04/02/2013 Area / Servizio Servizi Sociali Educativi (23.UdO) Proposta Istruttoria Unità Servizi Sociali Educativi (23.UdO) Proponente

Dettagli

TRA. L'anno 2013 il giorno del mese di

TRA. L'anno 2013 il giorno del mese di Convenzione tra il Comune di Cattolica e i Centri Autorizzati di Assistenza Fiscale (CAAF), autorizzati ad operare in Emilia Romagna, per lo svolgimento delle funzioni relative al bonus tariffa sociale

Dettagli

COMUNE DI CARNAGO (Provincia di Varese)

COMUNE DI CARNAGO (Provincia di Varese) COPIA COMUNE DI CARNAGO (Provincia di Varese) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera N. 75 del 30/08/2012 OGGETTO: CONVENZIONE CAF ACLI ACUTO ANNO 2012 PER SOSTEGNO AFFITTI DISAGIO L anno

Dettagli

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA Copia di Deliberazione della Giunta Comunale Deliberazione N. 274 Seduta del 05.06.2012. OGGETTO: attivazione Sportello C.A.F presso il Centro Donna Comunale. L anno

Dettagli

TRA. di seguito congiuntamente indicati come le parti ; PREMESSO CHE:

TRA. di seguito congiuntamente indicati come le parti ; PREMESSO CHE: BOZZA DI CONVENZIONE PER LA RACCOLTA DELLE DOMANDE DEI BENEFICIARI DEL CONTRIBUTO PER MISURE DI SOSTEGNO ALL AFFITTO AI NUCLEI FAMILIARI IN SITUAZIONE DI GRAVE DISAGIO ECONOMICO E A FAMIGLIE IN CONDIZIONI

Dettagli

COMUNE DI FARRA D ALPAGO Provincia di Belluno. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI FARRA D ALPAGO Provincia di Belluno. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI FARRA D ALPAGO Provincia di Belluno COPIA Deliberazione n. 19 del 28.3.2011 Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Approvazione convenzione con CAF UNSIC S.r.l. per la gestione

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 211 DEL 24.09.2015 OGGETTO: Approvazione della Convenzione per l affidamento del servizio di informazione, raccolta dati, compilazione e calcolo dell indicatore parificato universitario

Dettagli

COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo

COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo Nr. 80 Del 09/10/2008 Cod. Ente 10243 D.LSG 12/04/2006 N. 163 E D.M. DEL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI 9 GIUGNO 2005. ADOZIONE SCHEMA DEL PROGRAMMA

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : Settore I Responsabile: Garau Donatella DETERMINAZIONE N. 594 in data 23/06/2015 OGGETTO: AFFIDAMENTO A CAF ACLI DI CAGLIARI SERVIZIO DI ASSISTENZA PER ADEMPIMENTI PRESTAZIONI

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L'Associazione Nazionale degli Organismi per il diritto allo studio universitario di seguito denominata ANDISU, rappresentata dal Presidente prof. Carlo De Santis e I CAF iscritti

Dettagli

COMUNE DI SIZIANO Provincia di Pavia

COMUNE DI SIZIANO Provincia di Pavia COPIA COMUNE DI SIZIANO Provincia di Pavia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Verbale N. 41 / 26.03.2015 ****************** OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON CAF UGL SERVIZI BRESCIA PER

Dettagli

COMUNE DI OTTOBIANO PROVINCIA DI PAVIA

COMUNE DI OTTOBIANO PROVINCIA DI PAVIA COMUNE DI OTTOBIANO PROVINCIA DI PAVIA COPIA DELIBERAZIONE N. 3 in data: 04.02.2015 Soggetta invio capigruppo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE TRA I COMUNI

Dettagli

COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino)

COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) COPIA COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 58 OGGETTO: PROGRAMMA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE (2014/2016) ED ELENCO ANNUALE 2014 ADOZIONE AI SENSI DEL

Dettagli

P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41

P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41 Estratto web C O M U N E D I C A V A G N O L O P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 41 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE

Dettagli

L anno., il giorno. del mese di.. presso

L anno., il giorno. del mese di.. presso BOZZA DI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CREMONA, E I CENTRI AUTORIZZATI DI ASSISTENZA FISCALE (CAAF), PER SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA PER ASSISTENZA AI CITTADINI NELLA COMPILAZIONE E L INOLTRO DELLA DOMANDA

Dettagli

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE Verbale di deliberazione della GIUNTA COMUNALE Registro delibere di Giunta Comunale COPIA N. 181 OGGETTO: Affidamento del servizio

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 77 DEL 08.05.2012 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: INDICAZIONI IN MERITO ALLA DETERMINAZIONE DI UN CONTRIBUTO ECONOMICO

Dettagli

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 7 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 7 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 7 in data 18/01/2012 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LE FAMIGLIE DI NUOVI

Dettagli

Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 169 Registro Deliberazioni Oggetto: istituzione sportello affitto 2012 convenzione con i Caaf presenti sul territorio cittadino. L ANNO

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 62 del 14.03.2013 Oggetto: Rinnovo convenzione a diversi CAF per Assegno Nucleo Familiare e Maternità. Ambito di Settore:

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 16/04/2012Nr. Prot. 6195 BANDO REGIONALE "UNA CASA ALLE GIOVANI COPPIE

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO COPIA Reg. Pubbl. N. Data Deliberazione N. 43 Del 28-02-2012 CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: Individuazione criteri per l'accesso agli

Dettagli

C O M U N E D I F O G L I Z Z O. Provincia di Torino SCRITTURA PRIVATA - CONVENZIONE TRA

C O M U N E D I F O G L I Z Z O. Provincia di Torino SCRITTURA PRIVATA - CONVENZIONE TRA C O M U N E D I F O G L I Z Z O Provincia di Torino SCRITTURA PRIVATA - CONVENZIONE REP. TRA Il Comune di FOGLIZZO, con sede in Via Castello n. 6, codice fiscale 82501510018, rappresentato ai sensi di

Dettagli

COMUNE DI TAVIGLIANO

COMUNE DI TAVIGLIANO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI BIELLA COMUNE DI TAVIGLIANO COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 10 OGGETTO : CONFERMA ADESIONE AL "POLO TELEMATICO DEL BIELLESE". L anno duemilatredici,

Dettagli

COMUNE DI MANGONE Provincia di Cosenza VERBALE DI DELIBERAZIONE COPIA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MANGONE Provincia di Cosenza VERBALE DI DELIBERAZIONE COPIA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MANGONE Provincia di Cosenza PROT. N.47 DEL 06.08.2013 DELIBERAZIONE DELIBERAZIONE N. 47 DEL 06.08.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE COPIA GIUNTA COMUNALE DELLA OGGETTO: DETERMINAZIONE TARIFFE E

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - Copia 10 - VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA N. 10 Del 14.01.2009 OGGETTO: PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN FAVORE DELLE FAMIGLIE NUMEROSE PER

Dettagli

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE *** COPIA *** numero 38 del 31-03-2015 OGGETTO: DEFINIZIONE DELLE MISURE ORGANIZZATIVE FINALIZZATE ALL'OTTIMIZZAZIONE DELLA GESTIONE

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 94 DEL 22.05.2012 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: AFFIDAMENTO GESTIONE E RECAPITO CORRISPONDENZA ALLA TNT POST ITALIA

Dettagli

COMUNE di ANDEZENO PROVINCIA di TORINO

COMUNE di ANDEZENO PROVINCIA di TORINO Copia VERBALE di DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE n. 43 / 2010 06/10/2010 OGGETTO: Approvazione convenzione per il servizio di assistenza e sorveglianza alunni alla mensa L anno 2010 addì sei del mese

Dettagli

Deliberazione Giunta Com.le

Deliberazione Giunta Com.le Numero Data Comune di Caravaggio 103 25/11/2014 Deliberazione Giunta Com.le Oggetto: D.LGS. 12/04/2006 N. 163 E IL DECRETO DEL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI 11 NOVEMBRE 2011. ADOZIONE

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 42 del 25-03-2013 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 05-06-2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

Comune di Valsamoggia Provincia di Bologna

Comune di Valsamoggia Provincia di Bologna Comune di Valsamoggia Provincia di Bologna DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 73 DEL 14/05/2015 OGGETTO: INDIRIZZI OPERATIVI PER LA FASE DI PRIMA APPLICAZIONE DEL DPCM 5 DICEMBRE 2013 N. 159 DI RIFORMA

Dettagli

COMUNE DI CANDA (RO)

COMUNE DI CANDA (RO) COMUNE DI CANDA (RO) COPIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale n. 31 del 31.05.2016 L anno duemilasedici addì trentuno del mese di maggio alle ore 19.00 nella sala delle adunanze del Comune

Dettagli

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE Verbale di deliberazione della GIUNTA COMUNALE Registro delibere di Giunta Comunale COPIA N. 65 OGGETTO: Quota rimborso spese polizza

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 129 DEL 17.07.2012 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO 'SPORTELLO ON LINE AL CITTADINO'. L anno duemiladodici

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 142 / 2010 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 30-Giugno-2010 OGGETTO: APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON SOC. ESCO BERICA

Dettagli

COMUNE DI CASALINO Provincia di Novara

COMUNE DI CASALINO Provincia di Novara COMUNE DI CASALINO Provincia di Novara COPIA DELIBERAZIONE N. 142 DEL 24.09.2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: INDIVIDUAZIONE DEL RESPONSABILE DELLA GESTIONE E DELLA CONSERVAZIONE

Dettagli

C O M U N E D I C U V I O Provincia di Varese

C O M U N E D I C U V I O Provincia di Varese C O M U N E D I C U V I O Provincia di Varese DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Numero 97 Del 30-12-2014 Oggetto: ISTITUZIONE E DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE PER L'UF= FICIO DI FATTURAZIONE ELETTRONICA.

Dettagli

Città di Tarcento. Provincia di Udine Medaglia d oro al merito civile Eventi sismici 1976 Area Assistenziale Ambito Socio Assistenziale 4.

Città di Tarcento. Provincia di Udine Medaglia d oro al merito civile Eventi sismici 1976 Area Assistenziale Ambito Socio Assistenziale 4. COPIA Città di Tarcento Provincia di Udine Medaglia d oro al merito civile Eventi sismici 1976 Area Assistenziale Ambito Socio Assistenziale 4.2 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA Nr. 198 del 18.05.2015

Dettagli

COMUNE DI TORRECUSO. Provincia di Benevento VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI TORRECUSO. Provincia di Benevento VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 96 Adunanza del 09.10.2015 OGGETTO: D.P.C.M. 3 DICEMBRE 2013. INDIVIDUAZIONE A.O.O.. NOMINA RESPONSABILE

Dettagli

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI FERENTILLO Provincia di Terni Copia di Deliberazione della Giunta Comunale Numero 100 Reg. Data 20-12-13 Oggetto: INFORMATIZZAZIONE PRG ED ELABORAZIONE/AGGIORNAMENTO DATI - REALIZZAZIONE SPORTELLO

Dettagli

Comune di Passignano sul Trasimeno

Comune di Passignano sul Trasimeno Comune di Passignano sul Trasimeno Provincia di Perugia Verbale di deliberazione della Giunta Registro delibere di Giunta COPIA N. 135 OGGETTO: D. Lgs. n. 163/2006, art. 128, e D.M. del Ministero delle

Dettagli

OGGETTO: AGGIORNAMENTO DEL COSTO DI COSTRUZIONE DEI NUOVI EDIFICI RESIDENZIALI ANNO 2013

OGGETTO: AGGIORNAMENTO DEL COSTO DI COSTRUZIONE DEI NUOVI EDIFICI RESIDENZIALI ANNO 2013 Copia web C O M U N E D I C A V A G N O L O P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 76 OGGETTO: AGGIORNAMENTO DEL COSTO DI

Dettagli

COMUNE DI USSANA. Area Socio-Assistenziale e Servizi Demografici. DETERMINAZIONE N. 188 in data 16/04/2015

COMUNE DI USSANA. Area Socio-Assistenziale e Servizi Demografici. DETERMINAZIONE N. 188 in data 16/04/2015 COMUNE DI USSANA Area Socio-Assistenziale e Servizi Demografici DETERMINAZIONE N. 188 in data 16/04/2015 OGGETTO: SERVIZIO SGATE (sistema di gestione delle agevolazioni sulle tariffe energetiche) ANNO

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 68 del 22.05.2014 OGGETTO: Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della Pubblica Amministrazione,

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO ORIGINALE VERBALE N. 56 DEL 24.03.2010 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE DEI NUOVI ORARI DI SERVIZIO E DI APERTURA AL PUBBLICO

Dettagli

COPIA. Provincia di PADOVA

COPIA. Provincia di PADOVA COPIA COMUNE DI CASTELBALDO Provincia di PADOVA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n.53 Oggetto: APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON LA PROVINCIA DI PADOVA PER ASSISTENZA IN MATERIA DI GESTIONE

Dettagli

COMUNE DI CASTELGRANDE Provincia di Potenza

COMUNE DI CASTELGRANDE Provincia di Potenza COMUNE DI CASTELGRANDE Provincia di Potenza Prot. 14 Reg. n. 126 COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: INTEGRAZIONE PROGRAMMA TRIENNALE DEI LAVORI PUBBLICI- TRIENNIO 2015/2017. ELENCO ANNUALE

Dettagli

COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino)

COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) COPIA COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 78 OGGETTO: PROGRAMMA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE 2015/2017 ED ELENCO ANNUALE 2015 MODIFICA DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

CITTÀ DI SELVAZZANO DENTRO Provincia di Padova

CITTÀ DI SELVAZZANO DENTRO Provincia di Padova CITTÀ DI SELVAZZANO DENTRO Provincia di Padova COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. 7 del 28-01-2015 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE TRASPARENZA E INTEGRITA' (P.T.T.I.) 2015-2017,

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI CISLIANO DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE COMUNE DI CISLIANO Codice Ente 10966 DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE Oggetto: Delibera numero 126 Adunanza del 17/12/2015 ADOZIONE DELLO SCHEMA DEL PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2016-2018

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ***********************************************************************************************

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** Codice 11044 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** G. C. N. 21 DATA 18.2.2015 ***********************************************************************************************

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. RITENUTO di procedere all approvazione della convenzione in argomento;

LA GIUNTA COMUNALE. RITENUTO di procedere all approvazione della convenzione in argomento; N 307 Oggetto: APPROVAZIONE CONVENZIONE TRA L AZIENDA SANITARIA LOCALE DI SONDRIO E IL COMUNE DI MORBEGNO PER LA PRESTAZIONE DI MEDICO PEDIATRA PRESSO L ASILO NIDO PER IL PERIODO 1.1.2008/31.12.2008. L

Dettagli

Comune di Magnago PROVINCIA DI MI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 7 IN DATA 28/01/2015

Comune di Magnago PROVINCIA DI MI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 7 IN DATA 28/01/2015 Copia Comune di Magnago PROVINCIA DI MI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 7 IN DATA 28/01/2015 OGGETTO: APPROVAZIONE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA' 2015-2017 L anno

Dettagli

COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento

COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 13 Adunanza del 22/01/2015 OGGETTO: INDIVIDUAZIONE REFERENTE FATTURAZIONE ELETTRONICA. L anno

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Comune di POGGIO RENATICO DELIBERAZIONE N. 50 Provincia di Ferrara VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON L'UNIVERSITA TELEMATICA GUGLIELMO MARCONI DI ROMA

Dettagli

COMUNE DI SAN ZENONE AL PO

COMUNE DI SAN ZENONE AL PO COMUNE DI SAN ZENONE AL PO PROVINCIA DI PAVIA Via Marconi 9 27010 Tel. 0382.79015 79135 Fax 0382.729733 www.sanzenonealpo.org E-mail: comunedisanzenonealpo.co.@tin.it DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI MESE Provincia di Sondrio

COMUNE DI MESE Provincia di Sondrio COPIA COMUNE DI MESE Provincia di Sondrio N 38 registro delibere DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Oggetto: Servizio di segreteria comunale. Approvazione del nuovo schema di Convenzione fra i Comuni

Dettagli

COMUNE DI CASALINO Provincia di Novara

COMUNE DI CASALINO Provincia di Novara COMUNE DI CASALINO Provincia di Novara COPIA DELIBERAZIONE N. 189 DEL 30.12.2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADESIONE PROGETTO 'CARTA IDENTITA' - DONAZIONE ORGANI'. L anno duemilaquindici

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 48 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: DEFINIZIONE MISURA ABBATTIMENTO COSTO ORARIO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE. L anno duemiladieci alle ore 15:45

Dettagli

CITTA di PONTIDA. Via Lega Lombarda n. 30-24030 - Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ORIGINALE N 90 del 01/12/2014

CITTA di PONTIDA. Via Lega Lombarda n. 30-24030 - Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ORIGINALE N 90 del 01/12/2014 CITTA di PONTIDA Via Lega Lombarda n. 30-24030 - Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N 90 del 01/12/2014 OGGETTO: ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE IMPOSTA COMUNALE SULA PUBBLICITA'

Dettagli

COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino

COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 42 Del 23-04-2012 C O P I A Oggetto: Incarico per la redazione del piano di continuità operativa e del piano di

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI PIEVE D OLMI SEDUTA DEL 16 DICEMBRE 2015 Provincia di Cremona DELIBERAZIONE N. 87 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA CONFORME ALL ORIGINALE OGGETTO: ADESIONE ALLA CONVENZIONE

Dettagli

PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRICHERASIO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.64

PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRICHERASIO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.64 Copia PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRICHERASIO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.64 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2016/2018 - ASSEGNAZIONE RISORSE FINANZIARIE. L anno

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 13 del 24/01/2013 Oggetto: APPROVAZIONE TARIFFE ANNO 2013 SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE. L anno duemilatredici il

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 125 del 29/07/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO APPROVAZIONE CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI ORZINUOVI E LA SOCIETA BABY BIRBA di BENEDUCI

Dettagli

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE Verbale di deliberazione della GIUNTA COMUNALE Registro delibere di Giunta Comunale COPIA N. 119 OGGETTO: Rinnovo convenzione A.N.P.S.

Dettagli

Comune di Marliana (Provincia di Pistoia)

Comune di Marliana (Provincia di Pistoia) Per copia conforme all'originale - Comune di Marliana (Provincia di Pistoia) COPIA DELLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE NUMERO 87 DEL 07 ottobre 2015 OGGETTO: NOMINA RESPONSABILI E REFERENTE UNICO DELLA CONSERVAZIONE

Dettagli

CITTÀ DI MARCIANISE PROVINCIA DI CASERTA

CITTÀ DI MARCIANISE PROVINCIA DI CASERTA Verb. n. 286 del Registro CITTÀ DI MARCIANISE PROVINCIA DI CASERTA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Accesso ad Internet tramite la rete WiFi pubblica. Provvedimenti. L anno duemiladieci, il

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 48 del 20/03/2015 OGGETTO: Lavori per il recupero e la messa in sicurezza della Scuola Materna ed Elementare

Dettagli

COPIA N 60 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COPIA N 60 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA N 60 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:APPROVAZIONE LINEE GUIDA CONTENENTI MISURE ORGANIZZATIVE E MODALITA' DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI VOLONTARIATO CIVICO COMUNALE. L anno

Dettagli

COMUNE DI PEIO. Provincia di Trento. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 131 della Giunta comunale

COMUNE DI PEIO. Provincia di Trento. VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 131 della Giunta comunale COMUNE DI PEIO Provincia di Trento VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 131 della Giunta comunale OGGETTO: STIPULA CON LA INSER S.P.A. CON SEDE IN TRENTO POLIZZE DI ASSICURAZIONE DANNI AGLI IMPIANTI IDROELETTRICI

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 4 in data 07/01/2013 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LE FAMIGLIE DI NUOVI

Dettagli

CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia

CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia COPIA CITTA DI MANFREDONIA Provincia di Foggia Deliberazione della Giunta Comunale Seduta n.10 del 21.02.2012 n 43 OGGETTO:FORNITURA LIBRI DI TESTO PER L'ANNO SCOLASTICO 2011-2012. ATTO D'INDIRIZZO. L

Dettagli

COMUNE DI CASTRIGNANO DEL CAPO

COMUNE DI CASTRIGNANO DEL CAPO COMUNE DI CASTRIGNANO DEL CAPO PROVINCIA DI LECCE ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 180 Del 14-12-2006 Oggetto: CRITERI PER L'AMMISSIONE DI CITTADINI DEL COMUNE A PRESTAZIONIO SOCIALI

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ***********************************************************************************************

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** Codice 11044 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** G. C. N. 46 DATA 12.3.2014 ***********************************************************************************************

Dettagli

OGGETTO: Accordo di collaborazione con i CAF - schema di convenzione.-

OGGETTO: Accordo di collaborazione con i CAF - schema di convenzione.- OGGETTO: Accordo di collaborazione con i CAF - schema di convenzione.- CONVENZIONE TRA L'Istituto Autonomo per le Case Popolari della Provincia di TRAPANI rappresentato dal Dirigente Amministrativo, con

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 87 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: ASILO NIDO COMUNALE LA TARTARUGA : DEFINIZIONE TARIFFE E CRITERI DI CALCOLO DELLE RETTE - ANNO DI ATTIVITA SETTEMBRE

Dettagli

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco COPIA COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 721 Reg. Pubblicazioni N. 116 Registro Deliberazioni del 26-10-2015 OGGETTO: DECRETO LEGISLATIVO 163/2006 E S.M.I: ADOZIONE

Dettagli

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale ORIGINALE Deliberazione N.77 in data 22/07/2015 COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto:CONCESSIONE PATROCINIO AD ASSOCIAZIONE VOLONTARI OSPEDALIERI

Dettagli

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI FERENTILLO Provincia di Terni Copia di Deliberazione della Giunta Comunale Numero 73 Reg. Data 27-09-13 Oggetto: Concessione residenza artistica presso la palestra della scuola dell'istituto

Dettagli