Azioni o Obbligazioni?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Azioni o Obbligazioni?"

Transcript

1 Sei padrone delle tue azioni Sei padrone delle tue azioni Notizie e aggiornamenti per la Finanza Personale da TRADINGLAB BANCA S.p.A. - N 12/21 - aprile/maggio Azioni o Obbligazioni? Dopo la performance negativa dell ultimo anno, che segue due anni in cui tutti i titoli azionari salivano più o meno indistintamente, la tentazione di abbandonare l investimento azionario per tornare ai vecchi e cari Titoli di Stato è davvero alta. Tuttavia, due sono le ragioni che suggeriscono di continuare a investire nei titoli azionari: il rendimento netto (dal 1933 ad oggi) di un Titolo di Stato USA a 3 mesi è al di sotto del 4%; il rendimento azionario dei titoli americani, dove è possibile fare un analisi storica di lungo periodo, in media è di 4,5 punti percentuali superiore rispetto al rendimento di un investimento obbligazionario (media dal 1933 ad oggi dell indice Dow Jones e di un Titolo di Stato a 3 mesi). Nel corso del 1999 e nel primo trimestre 2 ci eravamo dimenticati che gli investimenti in titoli azionari hanno sì un rendimento maggiore di quelli obbligazionari, ma non è plausibile che abbiano un rendimento 1 volte superiore. Ora siamo qui a chiederci se la discesa è finita e se è tempo di rientrare: riteniamo che entrare ai minimi sia più una questione di fortuna che non il frutto di un analisi dettagliata e scientifica; vista la discesa delle quotazioni e soprattutto le valutazioni che hanno raggiunto alcuni titoli (e sottolineiamo alcuni), è tempo di ricominciare ad acquistare. Non è retorico affermare che proprio i periodi di forte ribasso sono i momenti migliori per fare degli acquisti: è un dato di fatto dimostrato dall analisi storica dei rendimenti dei titoli azionari e obbligazionari, che i maggiori rendimenti si ottengono acquistando nei periodi di crisi (chi ha avuto il coraggio di acquistare nel settembre-ottobre 1998 ha ottenuto ritorni eccellenti). È molto difficile (se non impossibile) dare suggerimenti sull acquisto di titoli obbligazionari e/o azionari se non si conoscono le esigenze, l orizzonte temporale e la propensione al rischio di ogni investitore. Abbiamo ipotizzato tre profili d investimento dal prudente all aggressivo, classificati in INDICE ( base 1933=1) base al grado di rischio, espresso in KILOVAR. Abbiamo suddiviso i titoli azionari, scelti tra le blue chip americane ed europee, in tre categorie a seconda del criterio quantitativo di valutazione: Value, Growth e Yield. I titoli obbligazionari sono stati classificati in Titoli di Stato dei paesi G7 e Sovranazionali, Titoli Obbligazionari dei Paesi Emergenti e Titoli Obbligazionari Corporate. RENDIMENTI STORICI Indice azionario (Dow Jones Industrial Average) I titoli azionari della prima categoria ( Value ) sono stati selezionati in base alle migliori valutazioni rispetto al valore contabile (Price/Book Value) e alla migliore redditività del capitale proprio (ROE). I titoli Growth sono invece stati scelti a partire dal CAGR (Compound Average Growth Rate), ossia dal tasso di crescita degli utili nel periodo , utilizzando quindi un intervallo temporale che rivela Indice obbligazionario (T-bill 3 mesi) sia la capacità dimostrata dal management di produrre utili nel passato, sia le prospettive di crescita del prossimo biennio; per ciascun titolo il CAGR è stato quindi messo in relazione con il P/E 21, evidenziando i titoli che stanno scontando in modo più conveniente i tassi di crescita futuri. Infine, il criterio utilizzato per la categoria Yield tiene conto della redditività del titolo per il suo possessore in base al dividendo distribuito dalla società. Nelle tabelle a pagina 2 trovate una selezione dei 1 migliori titoli per ogni categoria di valutazione con l indicazione del relativo grado di rischio, misurato dal KILOVAR. I tre profili d investimento sono stati classificati sulla base della propensione al rischio di un ipotetico investitore. Per ogni portafoglio abbiamo calcolato il KILOVAR minimo e massimo in base alle possibili scelte dei titoli indicati nelle due selezioni: quella di titoli obbligazionari e quella di titoli azionari. In una fase di rallentamento dell economia, il miglior modo per anticipare la fine della discesa è monitorare gli indicatori più tempestivamente rilasciati, che spesso contengono indicazioni sulle prospettive future dell economia. Gli ultimi dati disponibili sembrano indicare che il fondo sia già stato raggiunto. Il miglioramento della fiducia dei consumatori e il conseguente aumento della fiducia delle imprese industriali nel mese di marzo, apre la strada a un motivato ottimismo sulle prospettive di recupero dell economia americana nella seconda metà dell anno. Qualora, come riteniamo altamente probabile, tale scenario si dovesse verificare, i mercati potrebbero cominciare a credere nella ripresa già prima della seconda metà dell anno. segue a pag. 2 IN QUESTO NUMERO Parola agli esperti Pag. 2 - Io investo così - Le opportunità di investimento... e il quadro macroeconomico - Concorrenza e TLX Corporate 25% Paesi Emergenti 1% Imparare a gestire il portafoglio bilanciando i rischi e i rendimenti attesi: questa è la richiesta che abbiamo sentito forte da parte degli investitori e alla quale vogliamo dare una risposta concreta con l edizione 21 dei TRADINGLAB MEETING in fase di preparazione. Anche quest anno il Servizio Clienti di TRADINGLAB ti dà appuntamento in 22 città italiane a maggio e giugno. Tre ore di dialogo con gli investitori: linguaggio Fidarsi è bene, conoscere è meglio. TRADINGLAB MEETING 21 semplice, poca teoria e tanta pratica, tanti esempi per spiegare come scegliere gli strumenti più adatti alle varie situazioni di mercato e alla diversa predisposizione al rischio. Il fine è quello di dotare l investitore degli strumenti necessari per operare sul mercato in modo sempre più consapevole. Grazie alla professionalità dei nostri market maker che saranno fra i relatori dei TRADINGLAB MEETING i PROFILI D INVESTIMENTO Portafoglio prudente (9 KV ) Portafoglio bilanciato (19 KV ) Portafoglio aggressivo (32 KV ) Fonte: elaborazioni TRADINGLAB. Value 1% Growth 5% Yield 1% Bond G7 4% Growth 15% Value 17,5% Yield 17,5% partecipanti approfondiranno la conoscenza degli strumenti finanziari e delle strategie operative. Perché l investimento non sia una scommessa, ma un vero investimento sono indispensabili studio, analisi, simulazioni e attenzioni continue. Capire a fondo un prodotto significa conoscerne non solo i possibili rendimenti ma anche valutare in modo razionale i rischi. Bond G7 5% Paesi Bond G7 15% Yield 19% Emergenti 15% Paesi Emergenti 15% Corporate 5% Growth 37% Corporate 2% Value 19% I titoli obbligazionari sono classificati in Titoli di Stato, Titoli Obbligazionari dei Paesi Emergenti e Titoli Obbligazionari Corporate. I titoli azionari sono classificati in base ai 3 criteri Value, Growth e Yield. A pag. 2 troverete la selezione dei titoli. Il KILOVAR del portafoglio è calcolato con l ipotesi di massima diversificazione tra i titoli. TRADINGLAB non vende prodotti finanziari, li produce semplicemente; è un laboratorio di Finanza Personale all interno del quale i prodotti vengono creati, resi liquidi e corredati di servizi per gestirli in maniera efficiente. L obiettivo è di stabilire relazioni con gli investitori, il più durature possibili, per ascoltare, capire e soddisfare ogni tipo di esigenza. Molti sono stati gli spunti che ci sono stati dati dai partecipanti durante le scorse edizioni, suggerimenti che ci hanno permesso di migliorare i nostri servizi e ampliare la gamma dei prodotti. E con le tue idee e proposte puoi aiutarci a costruire questo nuovo ciclo di incontri: vai sulla pagina TRADINGLAB MEETING del sito tradinglab.com, troverai tutte le date e sedi, potrai iscriverti direttamente e comunicarci fin da subito la tua prima domanda. Ti risponderemo durante i TRADINGLAB MEETING. Focus Mercati Pag. 3 - La fine di un trimestre nero - La stagione dei dividendi - L inversione del trend della volatilità implicita - Le opportunità dell Orso Pag. 4 - Covered Warrant put per la protezione del proprio portafoglio - Ciclici e Industriali vs TMT: segnali di ripresa? - Azioni USA: New e Old Economy, differenti anche per volatilità Pag. 5 - Confronto di volatilità - Fine di un ciclo economico? - L aumento di volatilità per l indice Nikkei Pag. 6 - Dollaro moneta unica - Il punto sui mercati obbligazionari - Il glossario delle Obbligazioni - Seconda parte - Le clausole Credit Protection In linea con voi Pag. 7 - PICK UP: un prodotto innovativo per investitori tradizionali - Amministrato e gestito: un connubio a favore dell investitore - Il KILOVAR come strumento di gestione del rischio - Analisi Tecnica, Covered Warrant e volatilità Pag. 8-7 DAYS: la newsletter del mercoledì - Il nuovo tradinglab.com Istruzioni per l uso - La tassazione dei titoli atipici: necessità di una revisione Gli articoli degli investitori Pag. 9 - Dow Jones, S&P5 e Nasdaq1: qual è stato il peggiore? Le idee di investimento Pag. 1

2 PAGINA 2 PAROLA AGLI ESPERTI Io investo così Intervista a Stefano Venturi Amministratore Delegato di Cisco Systems Italy e Vice Presidente di Cisco Inc. Si definisce un investitore prudente e piuttosto tradizionalista, anche se non disdegna qualche azzardo sui titoli azionari ed è un attento osservatore delle novità legate al mondo della finanza targato terzo millennio. Questo il profilo di Stefano Venturi, Amministratore Delegato di Cisco Systems Italy e Vice President di Cisco Inc., così come emerge dall intervista rilasciata a MyMoney. Come investe il suo denaro? Sono un investitore prudente, non amo molto rischiare e investo poco in azioni. In qualità di amministratore delegato possiedo titoli di Cisco Systems e, anche se parrà strano in questo periodo, ho solo quelli. Come dire, nelle sue scelte d investimento, pur essendo conservatore, non disdegna di puntare anche su strumenti rischiosi come i titoli azionari Certo, anche se per me il rischio è utile solo nel business, dove la capacità di vedere lontano e fare scelte in apparenza azzardate è indice di coraggio e di conoscenza dei mercati. Per il resto amo la tranquillità. Old e New Economy: su che cosa puntare? Non credo che la scelta vada fatta sulla base di questa distinzione, ma sulla base di come le aziende sono gestite e come dimostrano di performare. Oltretutto sono contrario all equazione New Economy uguale grandi profitti in tempo breve. E il mercato al momento lo sta dimostrando. Credo invece che siano davvero i singoli a dover essere valutati. Eppure c è stato un momento in cui la corsa dei titoli della cosiddetta Nuova economia, a partire da quelli legati a In tale contesto, le opportunità di investimento si fanno particolarmente interessanti sul fronte azionario, meno su quello delle obbligazioni governative dei Paesi più industrializzati, soprattutto per le scadenze -lunghe (oltre 5 anni). La ripresa dell economia americana ed europea nella seconda metà del 21, infatti, implica che i tassi di interesse sono vicini a un Internet, sembrava destinata a non arrestarsi più. Poi le cose sono cambiate Internet è un cambiamento epocale da vivere fino in fondo, perché è in grado di rivoluzionare il nostro modo di pensare e di lavorare. Lo stesso vale per gli investimenti in questo mercato. Abbiamo assistito a ondate di grandi entusiasmi dovuti alla facilità con cui tutto quello che era targato Web o Internet aveva successo. Il problema è che non tutto il mondo della Rete è fatto di contenuti seri e di promesse mantenute. Adesso che, come potevamo aspettarci, in termini finanziari siamo in un periodo di riflusso, emergeranno davvero quelli che hanno business plan reali, servizi, infrastrutture e saranno in grado di mantenere le promesse. Insomma, come si dice, quando il gioco si fa duro i duri emergono, no? Pratica il trading online o si affida a canali, per così dire, più usuali? Anche in questo campo prevale la mia anima conservatrice. Lavoro in una Internet Company eppure non sono un fan della tecnologia, amo principalmente le comodità che ne possono derivare e, al momento, con il trading online sono ancora in fase di sperimentazione. Per lei il futuro della finanza è sulla Rete? Non è corretto parlare di futuro: Internet ha già cambiato il nostro presente, compreso quello della finanza, che sempre più deve fare i conti con clienti privati preparati e desiderosi di autogestirsi. Io preferisco dire che il presente è migliorato grazie alla Rete e che possiamo sicuramente superarci ancora nel futuro, grazie alle potenzialità del Web. segue da pag. 1 - Azioni o Obbligazioni? VALUE Titolo KILOVAR Vodafone 78 Worldcom 115 Fiat 3 Banca Di Roma 35 British Airways 63 KPN 85 Parmalat 39 Commerzbank 34 AT&T 11 Repsol 41 TITOLI DI STATO G7 Titolo KILOVAR BOT 15 marzo 22 1 CCT 1 luglio 23 1 CCT 1 maggio 24 1 CCT 1 agosto 27 1 SCHATZE 15 marzo 22-4,5% 1 BTP 1 maggio 23-4,75% 2 BTP 15 febbraio 24-5% 3 BEI 15 aprile 24-5,25% 3 BTP 1 luglio 26-8,75% 4 BTP 15 dicembre 25-5,25% 4 minimo di periodo. Tassi di interesse attesi in salita significano prezzi dei titoli obbligazionari in discesa. Tuttavia, il miglioramento dell economia mondiale rende i titoli dei Paesi Emergenti e le Obbligazioni Corporate (soprattutto ciclici) di nuovo appetibili. Infatti, il migliorato clima di fiducia degli investitori e l accelerazione del commercio mondiale AZIONI Le incoraggianti prospettive di ripresa dell economia americana e mondiale ci fanno restare ottimisti sulle prospettive di termine (un anno) dei mercati azionari. Tuttavia, la persistenza di notizie negative sui dati di fatturato e profitto nel trimestre corrente e in quello appena Il rallentamento dell economia mondiale di quasi un punto percentuale nell ultimo anno per i paesi OCSE, si è accompagnato a tassi di interesse più bassi nella maggior parte dei Paesi Industrializzati. Tale rallentamento ha interessato principalmente l industria, che ha registrato a febbraio 21 una crescita pari a un terzo rispetto a quella dell anno precedente. I servizi invece mantengono un trend di crescita positivo e sono ancora ai massimi degli ultimi 1 anni in USA (4,6% la crescita della componente servizi dei consumi USA nel quarto trimestre 2). Crescita annuale beni durevoli e non durevoli 2% 15% 1% 5% -5% -1% -15% Le opportunità di investimento... trascorso in USA rischia ancora di determinare una temporanea correzione al ribasso dei mercati. Inoltre, in una fase di rallentamento dell economia come quella attuale, la sensibilità dei mercati azionari USA ai tassi di interesse è maggiore di quella relativa all andamento dell economia. In sostanza, le buone notizie sulla congiuntura rischiano Tale asimmetria tra industria e servizi nell andamento delle singoli voci di spesa è spiegabile con la maggiore sensibilità dell industria e dei beni durevoli in particolare (automobili, frigoriferi, computer ecc.) alla fiducia dei consumatori sulle prospettive dell economia, del proprio reddito e della propria ricchezza. Tuttavia, la velocità con la quale sta avvenendo l adeguamento della produzione a una minore domanda ci fa essere ottimisti sulle prospettive di recupero dell economia americana nella seconda metà del 21. paradossalmente di penalizzare ancora le Borse poiché, di riflesso, gli operatori temono la fine della riduzione dei tassi di interesse. Nel termine le favorevoli condizioni di politica economica attese (tassi di interesse più bassi e riduzione delle imposte) consentono di puntare sulla ripresa dei mercati nella seconda metà dell anno. Il grafico a lato rappresenta, per l intera industria e per i beni durevoli, la quota percentuale della capacità di produrre delle aziende che è effettivamente utilizzata per la produzione. La discesa dell indicatore evidenzia una diminuzione della produzione effettiva relativamente alla produzione potenziale (quest ultima più rigida a modificarsi). Quanto più ripida è la discesa, tanto maggiore è la velocità di raggiungimento del nuovo livello di produzione, in linea con la minore domanda. La diminuzione media della capacità produttiva utilizzata nel periodo della discesa misura approssimativamente tale velocità di aggiustamento, che risulta essere più alta nel periodo corrente. Questa evidenza rende la frenata dell economia americana più traumatica, ma anche più rapida a raggiungere il punto minimo. Tale evidenza, insieme alla percezione di un miglioramento del clima di fiducia dei consumatori (come suggeriscono i dati di marzo), ci rende ottimisti sulle prospettive di accelerazione dell economia americana già nella seconda metà dell anno. In area Euro, l economia dei 12 comincia a evidenziare segnali più concreti di rallentamento soprattutto, come in USA, nel settore industriale. Tuttavia, la ripresa OBBLIGAZIONI Le politiche monetarie più accomodanti e le prospettive di veloce recupero dell economia americana consigliano di restare su scadenze brevi, approfittando anche di possibili ulteriori tagli dei tassi di interesse da parte delle Banche centrali. Il quadro per i prossimi 12 mesi, tuttavia, è condizionato dall approssimarsi dell economia americana nel secondo semestre dell anno, le manovre fiscali espansive e i tassi di interesse più bassi della fine del ciclo di ribasso dei tassi sia negli Stati Uniti che in Europa. Questo consiglia di accorciare le scadenze e di puntare sui Paesi Emergenti più solidi (area dell Est Europa) e sui titoli corporate ciclici (nuove emissioni del settore automobilistico) per ottenere un rendimento più elevato. Le nuove emissioni nel settore telefonico presentano rendimenti molto interessanti.... e il quadro macroeconomico Beni non durevoli consentiranno una significativa riduzione dei costi di finanziamento del debito dei Paesi Emergenti, con effetti favorevoli sui prezzi dei titoli. La ripresa dell economia e il clima di fiducia degli investitori avvantaggeranno i prodotti obbligazionari a più alto rendimento come le Obbligazioni Corporate, e in particolare quelle dei settori ciclici. CRESCITA DEI CONSUMI USA Beni durevoli GROWTH Titolo KILOVAR Volkswagen 44 JDS Uniphase 182 Biogen 81 Tellabs 136 AOL Time Warner 12 San Paolo Imi 62 BBVA 41 Alcatel 9 Parmalat 39 Cisco Systems 125 TITOLI OBBLIGAZIONARI PAESI EMERGENTI Titolo KILOVAR Colombia 31 gennaio 28-11,375% 11 Brasile 24 gennaio 211-9,5% 15 Brasile 5 luglio 25-9% 7 Venezuela 5 marzo 28-11% 13 Argentina 22 febbraio 27-1% 7 Colombia 2 ottobre 25-11,25% 19 Russia 26 giugno 27-1% 21 Messico 13 marzo 28-7,375% 14 Croazia 14 marzo 211-6,75% 37 Brasile 6 marzo 23-12,25% 27 Servizi 5,% 4,5% 4,% 3,5% 3,% 2,5% 2,% 1,5% 1,%,5% La selezione dei titoli obbligazionari è stata effettuata tenendo conto dei seguenti criteri: 1. Per i Titoli di Stato dei G7: scadenza dei titoli a reddito fisso non superiore ai 5 anni, per limitare il grado di rischio. 2. Per i Titoli Obbligazionari dei Paesi Emergenti abbiamo selezionato quelli emessi Crescita annuale servizi da Paesi caratterizzati da migliori condizioni economiche e maggiore stabilità politica. 3. Per i Titoli Obbligazionari Corporate: titoli a più alto rapporto rendimento/kilovar e appartenenti a settori che trarranno vantaggio dalla ripresa dell economia (titoli ciclici). YIELD Titolo KILOVAR British Airways 63 KPN 85 Daimler-Chrysler 51 Basf 57 British Telecom 7 Philip Morris 57 Pirelli 36 Benetton 48 Swisscom 54 San Paolo Imi 62 TITOLI OBBLIGAZIONARI CORPORATE Titolo KILOVAR Parmalat 6 febbraio 26-6% 4 Ford 2 febbraio 24-5,625% 4 GM 14 febbraio 26-5,75% 5 Tecnost 3 luglio 29-6,125% 8 Philip Morris 6 aprile 26-4,5% 4 France Telecom 14 marzo 28-6,75% 9 Costa Fin. 22 marzo 26-5,5% 6 Daimler-Chrysler 21 marzo 23-5,5% 3 British Telecom 16 febbraio 24-5,625% 4 Generali 12 maggio 214-4,75% 8 Quota percentuale CAPACITÀ PRODUTTIVA UTILIZZATA 86%,3,3 84%,4,6 82% 8%,2,2,5 78%,3 76% 74% 72% Velocità di aggiustamento: punti percentuali medi mensili durante una discesa 7% USA Capacità produttiva utilizzata, beni durevoli USA Capacità produttiva utilizzata consentiranno una crescita nel 21 superiore a quella dell economia USA (rispettivamente 1,8% e 2,4%). Concorrenza e TLX Il tema della concorrenza tra le banche nel campo degli strumenti e servizi finanziari è un tema caldo. Leggiamo quotidianamente di alleanze, di aperture e di Internazionalizzazione: è ovvio che venga da chiedersi quale sia il vantaggio concreto per il risparmiatore. A noi viene in mente qualcosa di molto pratico pensando a TLX. È passato solo poco più di un anno dalla partenza di questo mercato elettronico originariamente pensato per i clienti del Gruppo UniCredito. Ma in poco tempo si è compreso che il successo di un mercato dipende anche dalla sua apertura a quanti più investitori possibile. La missione di gestire e sviluppare TLX è stata affidata a TRADINGLAB, perseguendo la massimizzazione della liquidità disponibile sugli strumenti finanziari quotati al fine di facilitare l incontro di domanda e offerta su titoli un tempo considerati illiquidi. La cosa sembra essere piaciuta, visto che sono oggi ben 38 le banche e SIM che aderiscono a TLX consentendo ai propri clienti di operare su di esso. E questo è insomma storia passata; oggi siamo al secondo round. Le numerose banche aderenti e i loro clienti ci hanno chiesto: Bene, ci piace TLX ma vogliamo più scelta. La libertà di scelta sembra essere un nuovo fattore di successo dei circuiti finanziari; la nostra interpretazione è che questa vada pesantemente integrata da una completa informativa su strumenti e rischi, per garantire in ogni momento una scelta di investimento consapevole. In ogni caso abbiamo annunciato che la prossima versione di TLX in arrivo nelle prossime settimane ospiterà alcune centinaia di strumenti finanziari (Covered Warrant e Obbligazioni) emessi da primarie Investment Bank internazionali. L idea è di attivare un circolo virtuoso che passi dalla competizione tra gli emittenti (almeno 4), all aumento del numero di banche aderenti (puntiamo a 5) e all aumento dei volumi di scambi e della liquidità. Insomma, qualcosa di molto concreto per garantire trasparenza negli scambi e congruità di prezzo degli strumenti finanziari: la concorrenza a monte e a valle.

3 FOCUS MERCATI PAGINA 3 La fine di un trimestre nero Informazione pubblicitaria I profit warning prima, e i risultati trimestrali annunciati poi, hanno causato l inesorabile caduta delle quotazioni del Nasdaq1 e del Dow Jones e, a ruota, quelle degli indici europei e giapponese. Ancora una volta il settore tecnologico ha guidato il declino dei listini internazionali. Il rallentamento dell economia americana, oramai effettivo, ha spinto i CEO delle principali aziende tecnologiche (Cisco e Nortel tra queste) ad annunciare non solo profitti in ribasso, ma prospettive piuttosto pesanti per il resto dell anno. Anche in Europa, dove non vi sono ancora segnali di rallentamento forte della crescita economica, è comparso lo spettro dell eccessivo indebitamento a decimare i valori di quotazione delle aziende tecnologiche/telefoniche quotate. Tuttavia, almeno per ora, la persistente debolezza dell Euro segnala che i mercati nel complesso si attendono una ripresa dell economia Usa e, conseguentemente, delle quotazioni azionarie. Il taglio dei tassi di interesse, giudicato I mesi di maggio e giugno sono tradizionalmente quelli in cui la maggior parte delle azioni italiane stacca il dividendo. Lo stacco dei dividendi ordinari non ha impatto sulle quotazioni dei Covered Warrant e, nel giorno in cui vanno exdividendi i relativi sottostanti, i Covered Warrant sia call che put non subiscono variazioni a parità di tutti gli altri input. Ciò dipende dal fatto che nel calcolare il valore teorico delle opzioni i market maker incorporano il dividendo che l azione pagherà. La difficoltà deriva dall incertezza sull ammontare dello stesso e sulla data di stacco; per ovviare a tale incertezza ci si affida alle stime degli analisti o si assume che l azienda ripeta quanto fatto nell anno precedente. Infatti modelli teorici utilizzano la seguente formula per calcolare il prezzo forward del sottostante: S T =S e (r-d)t Questa equazione dice che il prezzo forward a una data futura T dipende dal prezzo attuale, dai tassi di interesse e dall eventuale dividendo. I libri sulla teoria delle opzioni insegnano anche la regola della parità tra call e put europee, secondo cui vale la seguente relazione: prezzo call - prezzo put = prezzo sottostante - strike + costo di finanziamento - dividendi In altre parole call e put a parità di strike, scadenza e livello del sottostante dovrebbero incorporare livelli di volatilità implicita identici, altrimenti sul mercato sussisterebbero possibilità di arbitraggio. L ipotesi alla base di questa regola è che il mercato del sottostante sia efficiente, liquido e non comporti costi di transazione. positivo per alleggerire il peso degli oneri finanziari, probabilmente sarà la leva che la BCE adotterà nel corso dell anno per seguire la FED, fino a che non vi saranno segnali di ripresa. È piuttosto scontato che il mercato sarà molto selettivo in caso di ripresa e prediligerà alcuni fattori chiave per i diversi partecipanti dei settori che andiamo ad analizzare. Società di telefonia fissa e mobile (Telecom Italia, Tim, Vodafone, Deutsche Telekom, France Telecom, ecc.) Si va sempre più diffondendo l idea che solo poche società globali vinceranno la sfida del mercato. Più a rischio sono le società alternative agli ex-monopoli che potranno sopravvivere soltanto con la difficile conquista di quote di mercato rilevanti. Siamo inoltre in presenza di un flight to quality verso le società con contenuti livelli di indebitamento. L integrazione fissomobile è un punto di forza. È probabile che, soprattutto a partire dalla metà del 21, i ritorni sugli ingenti capitali investiti negli ultimi anni, Questa regola teorica vale solitamente sul mercato interbancario OTC delle opzioni su indici, ma spesso non è rispettato per quanto riguarda il mercato di opzioni su singoli titoli azionari. In particolare sovente le put incorporano una volatilità implicita più elevata delle call, se la scadenza delle opzioni in questione cade dopo lo stacco dei dividendi. Questa tendenza è riflessa sul mercato. La principale causa è rappresentata dalla difficoltà di trovare a prestito titoli azionari in corrispondenza dello stacco di un dividendo. Esiste infatti un mercato Repo per gli operatori istituzionali sull azionario, ovvero un mercato dove è possibile per coloro che detengono azioni prestare le stesse in cambio di un tasso di finanziamento, e per coloro i quali hanno venduto allo scoperto prendere a prestito i titoli per consegnarli. Un market maker che vende opzioni o Covered Warrant di tipo put si troverà ad avere un delta positivo da neutralizzare. Tuttavia la possibilità di effettuare la copertura di questo rischio con la vendita del sottostante risulta attuabile soltanto se sul mercato azionario è possibile prendere a prestito i relativi titoli. Nei periodi in cui questi staccano è estremamente difficile trovarli a prestito, perché i titolari desiderano detenere le azioni al fine di incassare il dividendo. Questa difficoltà sul mercato Repo fa diventare più vantaggioso non andare short titoli, quindi diventa preferibile vendere call piuttosto che put. Per questa ragione può accadere che la parità tra call e put venga meno e che le put costino più delle call. Ciò ovviamente non dipende dalla anche attraverso la riduzione dei costi e degli oneri finanziari, possano generare consistenti margini positivi. Il principale punto interrogativo appare il timing per la ripresa delle quotazioni: per questo motivo Covered Warrant con strike at-the-money e scadenze lunghe sono i più indicati. Società di produzione di apparecchi telefonici e infrastrutture (Nokia, Ericsson, Sonera, Alcatel, ecc.) I dati recentemente annunciati circa le previsioni di mercato degli apparecchi telefonici per l anno 21 hanno dapprima causato un ulteriore ritracciamento delle quotazioni, e in seguito gli outlook rilasciati dalle società (Nokia ha confermato le previsioni, Ericsson, pur tagliandole, si è mostrata fiduciosa sulla ripresa nel secondo semestre) lasciano l andamento delle quotazioni nelle mani del livello di crescita generale delle economie europee. Una tenuta dei tassi di crescita europea sarà dunque vitale per il consolidamento e la ripresa di questo settore. La stagione dei dividendi diversa volatilità implicita del sottostante, ma dal diverso costo derivante dal delta-hedging. Per gli investitori che desiderino acquistare put su un determinato sottostante in questo periodo è quindi importante valutare con attenzione lo spettro dei Covered Warrant put, al fine di scegliere il più conveniente. In generale è preferibile non posizionarsi su Covered Warrant la cui scadenza sia prossima alla data di stacco e con uno strike non deep-in-the-money. Nel primo trimestre del 21 la volatilità realizzata dai titoli azionari appartenenti al settore finanziario è stata particolarmente elevata. La tendenza si è manifestata non solo in termini assoluti, ma soprattutto in termini relativi rispetto a comparti, come quello dei titoli telefonici, i cui corsi tradizionalmente registrano oscillazioni giornaliere più ampie. Analizzando il grafico, che mostra le volatilità storiche close-to-close a 3 giorni di alcune blue chip, emergono infatti fenomeni a prima vista sorprendenti: Bipop, ad esempio, si è mossa nell ultimo mese quanto Seat Pagine Gialle; San Paolo Imi e Alleanza sono state più volatili di Olivetti e Tim; infine Ras ha avuto un oscillazione media giornaliera di circa un punto percentuale superiore a Telecom Italia. Le ragioni di questo andamento sono molteplici: a livello settoriale, il trend dei titoli Società più legate soltanto alle apparecchiature per infrastrutture (Sonera) soffriranno probabilmente ancora dai tagli degli investimenti delle società clienti. In generale Covered Warrant con strike in-the-money e scadenze lunghe sono da preferire. TMT è stato costantemente in discesa, ha subìto un calo maggiore in termini assoluti (gli indici settoriali EuroStoxx5 mostrano un calo nel primo trimestre del 1% dei Telecom rispetto al 5% dei bancari) ma senza oscillazioni particolari. Analizzando poi i singoli titoli, si possono individuare motivazioni di natura fondamentale (Bipop è stata oggetto Società ISP (T-Online, Seat PG, TerraNetworks, Tiscali) Il settore è stato tra i più colpiti per l effetto bolla Internet. La ripresa delle quotazioni di queste società dipenderà, almeno nel breve termine, esclusivamente dall andamento del Nasdaq1, al di là di ogni singola iniziativa (accordi, fusioni, ecc.). È facile prevedere che soltanto pochi attori (anche qui gli ex-monopolisti giocano una parte rilevante) guideranno il settore. Il mercato darà fiducia soprattutto alle società rivolte allo sviluppo del Business to Business. Covered Warrant più speculativi potrebbero essere più indicati per approfittare di possibili rimbalzi degli indici americani ma, in un ottica di periodo, una posizione di attesa potrebbe essere preferibile. L inversione del trend della volatilità implicita Come previsto negli ultimi numeri di MyMoney, il tormentato andamento dei principali mercati azionari mondiali ha avuto un deciso impatto rialzista sulla volatilità implicita nei prezzi delle opzioni sui principali indici europei. Questa intuizione era suffragata dall analisi di alcuni indicatori di volatilità e in particolare dal paragone tra la volatilità implicita (che rappresenta l aspettativa sui movimenti futuri) dei principali indici europei e la loro volatilità realizzata (che rappresenta i movimenti passati). Il grafico qui sotto mostra infatti come il rapporto tra volatilità implicite e volatilità storiche a 6 mesi fosse a fine 2 ben al di sopra dell unità, in un range relativamente stretto. I mercati delle opzioni sembravano quindi essere concordi nel ritenere che i principali indici europei avrebbero riservato settimane movimentate. Ripetendo questo esercizio, possiamo notare come la situazione sia oggi ribaltata: per tutti i principali indici il rapporto tra volatilità implicita e storica si è fortemente ridotto scendendo sotto l unità. Secondo questo indicatore gli indici europei sembrano avere esaurito la fase di volatilità rialzista. Per quanto riguarda l indice MIB3 questa previsione sembra essere sostenuta dall analisi congiunta della volatilità implicita delle opzioni con scadenza breve (1 mese) con quella delle opzioni con scadenza -lunga (6 mesi). Abbiamo già notato più volte come la volatilità implicita a breve sia più reattiva rispetto alla volatilità implicita delle scadenze più lontane e come, conseguentemente, ne anticipi spesso l andamento. Come si può notare nel grafico Volatilità storica a 3 giorni APPROFONDIMENTO TECNICO RAPPORTO VOLATILITÀ IMPLICITA E STORICA A FINE 2 IBEX35 CAC4 MIB3 1,4 1,2 1,,8 DAX3 EUROSTOXX5 a lungo di rumours riguardanti un possibile take-over) e tecnica (il calo dei volumi ha reso particolarmente illiquidi, ad esempio, i book di Ras e Alleanza, facendo sì che questi titoli regolarmente accentuassero le tendenze del settore assicurativo europeo). L incremento della volatilità realizzata ha avuto, però, ben pochi effetti sulle relative sottostante, anche negli ultimi mesi i movimenti e le inversioni di tendenza della volatilità implicita riferita a un orizzonte temporale più breve hanno trovato conferma nel comportamento delle volatilità -lunghe nel periodo immediatamente successivo. In sintesi gli indicatori che ci portarono a prevedere un sostenuto rialzo delle volatilità nei primi mesi dell anno sembrano ora suggerire una possibile inversione di tendenza del trend. Questo scenario consiglia quindi di posizionarsi su Covered Warrant in-the-money, meno sensibili ai cambiamenti di volatilità implicita, che permettono all investitore di beneficiare dell eventuale performance al rialzo o al ribasso dell indice, senza rischiare che l investimento perda valore a causa dell andamento ribassista della volatilità implicita Volatilità a 1 mese Volatilità a 6 mesi RAPPORTO VOLATILITÀ IMPLICITA E STORICA OGGI IBEX35 CAC4 MIB3 1, Le opportunità dell Orso VOLATILITÀ FINANZIARI - TELECOM Seat P.G. San Paolo Telecom Italia Bipop Olivetti Imi 27% 25% 23% 21% 19% 17% 15%,9,8,7 volatilità implicite, che si sono mantenute stabili per i titoli citati e hanno invece registrato sensibili diminuzioni per altri titoli del comparto bancario, come Banca Intesa e BNL. In generale, infatti, anche i mercati delle opzioni sui titoli finanziari hanno sofferto il calo dei volumi del mercato cash sottostante e non hanno vissuto particolari pressioni né in acquisto né in vendita. Tuttavia dall incremento della volatilità realizzata l investitore in Covered Warrant ha tratto un vantaggio evidente: a parità di volatilità implicita ha avuto maggiori opportunità di vedere avverate le proprie attese direzionali. Benché il profilo di rischio di un Covered Warrant possa essere molto differente a seconda della sua moneyness e del suo tenor, chi investe su questo tipo di strumento ha generalmente, data una certa attesa al rialzo o al ribasso sul sottostante, un ottica di breve VOLATILITÀ MIB3 DAX3 EUROSTOXX5 termine entro la quale sfruttare l effetto leva del Covered Warrant. Per questo motivo, benché l era dell Orso nelle Borse mondiali stia facendo soffrire gli investitori in cash, che non potendo andare corti su un titolo o un fondo, hanno verosimilmente riportato delle perdite in questa fase di mercato, lo stesso non è necessariamente vero per l investitore in Covered Warrant. Infatti quest ultimo ha a disposizione Covered Warrant call e put, che gli permettono di trarre vantaggio sia da movimenti al rialzo e sia da movimenti al ribasso. In altri termini, per un operatore in Covered Warrant i periodi di incertezza e volatilità sono preferibili alle fasi di mercato laterale, quando i movimenti del mercato non sono sufficienti a far muovere il sottostante in una misura tale da raggiungere il livello di take profit nell orizzonte temporale definito.

4 PAGINA 4 Covered Warrant put per la protezione del proprio portafoglio FOCUS MERCATI Ciclici e Industriali vs TMT: segnali di ripresa? Con i Covered Warrant UniCredito put sugli indici di Borsa italiani e internazionali è possibile ridurre l'esposizione al rischio di ribasso di un portafoglio diversificato di azioni. Se, ad esempio, si ha un portafoglio ben diversificato di blue chip europee, si può valutare di coprirsi da un eventuale discesa delle loro quotazioni attraverso l'acquisto di Covered Warrant put sull indice EUROSTOXX5. Se il portafoglio si concentra invece sull area italiana, la scelta cade sui put MIB3, così come se è esposto in ambito americano sull indice Nasdaq1, sul Dow Jones o sul S&P5. Naturalmente è evidente che tanto più il portafoglio che si desidera proteggere si discosta dalla composizione dell'indice di Borsa di riferimento, tanto meno puntuale e precisa è la capacità di copertura del put sull indice (tracking error o errore di replica). Se il portafoglio è ben diversificato, questo rischio può essere considerato residuale. TRADINGLAB ha messo a disposizione degli investitori che desiderano attuare una strategia di questo tipo due indispensabili strumenti di analisi, ai quali si può facilmente accedere dal sito Internet tradinglab.com: il Calcolatore KILOVAR e il Calcolatore Warrant. Utilizzando il calcolatore KILOVAR, è possibile provare subito gli effetti di questa scelta, misurando l impatto sulla riduzione del rischio dell intero portafoglio. Con il Calcolatore Warrant, diventa semplice calcolare il numero di put da acquistare per proteggere il proprio portafoglio. Una volta scelto il put mediante il quale realizzare la copertura, è sufficiente determinare il valore del Delta aggiornato in tempo reale sul Calcolatore Warrant, e poi fare il seguente calcolo: Capitale da Proteggere in Euro # put = (StrikeXMultiploXDelta)/Tasso di cambio contro Euro Poiché il lotto minimo di negoziazione dei Covered Warrant su indici azionari è pari a 1, tale valore dovrà essere arrotondato al centinaio più vicino. APERTO ANCHE IL 25 APRILE Titoli di Stato italiani Titoli di Stato europei Titoli Sovereign Titoli Sovranazionali Titoli dei Mercati Emergenti Obbligazioni Convertibili Obbligazioni Corporate Ad esempio, se si desidera proteggere un portafoglio ben diversificato sulle principali blue chip italiane del controvalore di 1. acquistando dei put sul MIB3, strike 4., multiplo,1, scadenza e Delta 54% (alle condizioni di mercato del con valore del MIB3 a ), allora il numero di put da acquistare è pari a: 1. # put = = (4. X,1X54%)/1 Si potranno quindi acquistare 4.6 put per proteggere il portafoglio azionario dal rischio di ribasso. Il costo della copertura è pari al controvalore dei put da acquistare. Per valutare il costo della copertura, si può inoltre fare riferimento ai flash dei trader, che forniscono informazioni aggiornate in tempo reale sull andamento delle volatilità implicite e al calcolatore Covered Warrant, mediante il quale è possibile determinare la volatilità implicita in tempo reale. Al variare delle condizioni di mercato, così come varia il controvalore del portafoglio, varia anche il numero di put necessari per la copertura. Per questo motivo è fondamentale tenere sotto controllo l andamento del portafoglio protetto e verificare la necessità di incrementare o diminuire la copertura nel tempo, anche in linea con le proprie aspettative. La gamma di Covered Warrant UniCredito put su indici di Borsa è molto ampia: sono disponibili, su numerose scadenze, put sul MIB3, sull EUROSTOXX5, sul DAX3, sul NEMAX5, sul CAC4, sul NIKKEI225, sul NASDAQ1, sul DOW JONES e sul S&P5. È possibile negoziare i Covered Warrant put presso il proprio intermediario di fiducia, anche online: sono infatti titoli quotati sulla Borsa Italiana dalle 9.2 alle 17.3 e sul mercato elettronico TLX dalle 17.3 alle 22. Il mercato elettronico globale Tutto qui.. Come generalmente avviene nelle fasi di forte incertezza di mercato, la persistente debolezza che ha coinvolto nell ultimo anno tutti i principali indici mondiali ha indotto la maggior parte degli operatori a cercare rifugio nei titoli maggiormente difensivi, mettendo in atto strategie di asset-allocation volte a privilegiare tali titoli all interno dei loro portafogli. La pesante flessione dei titoli della New-Economy, con il conseguente tracollo dei settori TMT, è stata fino ad ora ben controbilanciata da una tenuta dei titoli legati alla Old-Economy; un esempio lampante ci viene fornito dalla performance degli ultimi 6 mesi del Dow Jones (-1%) rispetto a quella del Nasdaq (-5%). Se da un lato ciò significa che le pressioni sulla domanda per titoli difensivi come quelli ciclici, industriali, assicurativi e finanziari in genere, non finiranno APPROFONDIMENTO TECNICO Il mercato azionario americano delle ultime settimane si è caratterizzato per un deciso trend ribassista, la cui diretta conseguenza sul mercato dei derivati è stata un netto aumento dei valori di volatilità implicita, riscontrabili sul principale circuito di opzioni quotate, il Chicago Board of Options. Il primo punto da sottolineare per chi opera con Covered Warrant su sottostanti statunitensi è l impatto esercitato dai valori a cui vengono trattati i derivati del CBO. Questo mercato, che è il più liquido ed efficiente con opzioni su 1.4 azioni quotate su Nasdaq1, Nyse e Amex (i tre principali circuiti di negoziazione sull azionario americano), influenza sensibilmente il valore dei derivati su questi sottostanti in tutto il mondo, poiché il CBO rappresenta il mercato di copertura di riferimento per i trader istituzionali. Osservare il comportamento della volatilità implicita sul CBO consente di adeguare non Performance relativa TMT fino a quando la paura di ulteriori ribassi non sarà terminata, dall altro implica che buona parte dei titoli della Old-Economy hanno ormai raggiunto livelli molto elevati e dunque gli investitori professionali stanno tornando lentamente a guardare alle società high-tech che si sono notevolmente deprezzate rispetto ai massimi del marzo scorso. I continui profit-warning e la discesa degli utili aziendali negli ultimi sei mesi, in particolare nel comparto delle solo le proprie strategie di copertura a determinati portafogli, ma anche le proprie posizioni rispetto a specifici segmenti o settori di mercato. In fasi come quelle recenti, è noto che generalmente i livelli di volatilità implicita valutati dal mercato tendono ad aumentare, dal momento che il rischio percepito tende a essere più alto. Tuttavia, un analisi più approfondita evidenzia come la curva di volatilità, che interpola i valori del mercato e su cui sono valorizzate le posizioni di un trader, si comporta in modo differente per titoli di diversi settori. Questo evidentemente determina anche costi di copertura differenti. Per apprezzare l importanza di questo aspetto del comportamento del mercato degli strumenti derivati, si possono analizzare alcuni casi specifici. Le azioni che tradizionalmente scontano elevati livelli di volatilità, ad esempio quelle del comparto TMT al Nasdaq1, nelle fasi di telecomunicazioni, hanno dunque indotto il mercato a concentrarsi su settori che assicuravano Beta bassi (dunque meno volatili del mercato), mentre in una fase di possibile rimbalzo del mercato, si dovrebbe tendere a privilegiare titoli con Beta maggiori di uno, in modo da poter beneficiare dei vantaggi derivanti dalle brusche riprese dei corsi. Alla base di tale rotazione c è la convinzione che la discesa che ha interessato gli indici PERFORMANCE RELATIVA CICLICI-INDUSTRIALI E TMT VS MIBTEL 1,1 1,5 1,,95,9,85, Ciclici - Industriali TMT 5, 4,5 4, 3,5 3, 2,5 2, 1,5 1, ribasso non solo hanno un aumento del livello sull at-the-money, ma accentuano il fenomeno della smile per gli strike che via via si discostano dal livello at-the-money, incorporando un premio per il down-side risk (rischio di ulteriori correzioni verso il basso) e per l up-side risk (rischio di rimbalzo delle quotazioni). A conferma di ciò si consideri il grafico A, dove viene portato ad esempio il cambiamento di morfologia della curva di volatilità nelle ultime due settimane di marzo per Cisco System, prima società per peso nel Nasdaq1. Diverso è il caso di azioni maggiormente difensive, come ad esempio General Electric, che è la prima società per capitalizzazione al Nyse e che ha sofferto, come e più di altri titoli, a causa dei realizzi che hanno colpito il Dow Jones nell ultimo periodo. Infatti la curva delle volatilità relativa a questo titolo ha mantenuto quasi inalterate le sue tecnologici possa contagiare anche quelli della Old-Economy. Se guardiamo il Dow Jones e lo S&P5, indici che hanno una bassa correlazione con i titoli della nuova economia, dovremmo dire che stanno già scontando l indebolimento dell economia dal momento che, nell ultimo periodo, la loro performance relativa rispetto ai listini tecnologici ha bruscamente invertito la tendenza positiva. Il preludio a una possibile inversione di tendenza ci viene anche dallo studio delle performance settoriali relative agli indici TMT, ciclici e industriali rispetto al Mibtel. Come è evidenziato nel grafico seguente, la sovraperformance messa a segno nell ultimo anno dai titoli ciclici e industriali rispetto ai titoli del Mibtel sembra dare i primi segnali di inversione di tendenza, mentre al contrario il comparto TMT segnala un possibile rimbalzo. Azioni USA: New e Old Economy, differenti anche per volatilità Performance relativa Ciclici - Industriali caratteristiche, limitandosi a registrare uno spostamento (shift) parallelo verso l alto (grafico B). Analoghi comportamenti si possono rilevare per altre coppie di titoli come Eli Lilly, appartenente al settore farmaceutico tradizionale (grafico C), che possono essere confrontati con azioni del comparto biotech come Biogen (Grafico D). Dove sconta un aleatorietà potenziale maggiore, il mercato tende a far pagare in misura superiore la probabilità che un determinato sottostante, da qui a 6 mesi (i grafici considerano le scadenze di ottobre 21) registri un rimbalzo delle quotazioni (up-side). Al contrario i trend di prezzo dei titoli Old Economy vengono percepiti come maggiormente consolidati dai trader, almeno nel breve periodo, per cui non si ha generalmente una sovrastima, in termini di valore di mercato, della possibilità di un repentino movimento del sottostante al rialzo o al ribasso. Obbligazioni Equity-Linked GRAFICO A GRAFICO B Oltre alle Obbligazioni, su TLX sono quotate anche azioni, Covered Warrant, Benchmark e Reverse Convertible. Chiedi subito alla tua banca di accedere a TLX : potrai operare dalle 9 alle 22. Volatilità implicita 8% 75% 65% Cisco System Sc IV sett. Marzo II sett. Marzo Volatilità implicita 4% 35% General Electric Sc IV sett. Marzo II sett. Marzo Quotazioni, orari dettagliati di negoziazione, novità e approfondimenti: SERVIZIO CLIENTI Fax SITO INTERNET TRADINGLAB e TLX sono marchi registrati di TRADINGLAB BANCA S.p.A. Sei padrone delle tue azioni Volatilità implicita 5% 4% Strike Strike () () GRAFICO C Eli Lilly Sc IV sett. Marzo II sett. Marzo 6 1 Strike () Volatilità implicita GRAFICO D Biogen Corp. 12% Sc IV sett. Marzo II sett. Marzo 6% 4 1 Strike ()

5 Confronto di volatilità Informazione pubblicitaria IN LINEA CON VOI PAGINA 5 Il trend intrapreso negli ultimi mesi dai più importanti indici azionari americani ha suggerito agli investitori un sempre maggiore impiego di prodotti derivati, sia a scopo protettivo sia a scopo speculativo. Il brusco declino del comparto azionario d oltreoceano ha reso cruciale la realizzazione di efficaci strategie di copertura dal rischio di ulteriori ribassi dei portafogli nel -lungo periodo, realizzati con il semplice acquisto di opzioni put sugli indici o sulle singole azioni, fino a più sofisticate strategie di copertura quali risk reversal, zero-cost collar, bear spread, ecc. Nel breve periodo, inoltre, l elevata volatilità intragiornaliera che ha caratterizzato i mercati azionari degli ultimi tempi ha offerto interessanti opportunità di profitto a quanti hanno saputo beneficiare delle ampie oscillazioni registrate dai corsi dei principali indici nell arco delle singole sedute attraverso l impiego di future e opzioni. I crescenti volumi di scambio su strumenti derivati, in particolare quelli sul Nasdaq1 e sul mini-nasdaq, hanno reso gli investitori sempre più sensibili alla dinamica presente e attesa della volatilità. Tipicamente la volatilità implicita in un opzione rappresenta la stima del mercato Performance circa la volatilità futura attesa su un determinato asset: può essere intesa anche come volatilità storica del sottostante più un valore x, che rappresenta il premio per il rischio assunto dal market maker nell effettuare tale stima. Così ad esempio l indice Dow Jones, che dal settembre 98 ha registrato una volatilità storica PERFORMANCE RELATIVE INDICI NASDAQ1, S&P5 E DOW JONES media del 19,12%, la quale è salita negli ultimi sei mesi al 21,3%, vede il relativo mercato delle opzioni incorporare una volatilità implicita di circa il 23,5% nei prezzi di una call at-the-money a sei mesi. Analogamente un opzione at-the-money call a sei mesi sull indice S&P5 è quotata dai market maker del CBOE con una volatilità implicita attorno al 24%, superiore di circa 2,5 punti percentuali rispetto a quella realizzata dall indice negli ultimi sei mesi, quando ha registrato un valore del 21,47%. Nel caso dell indice Nasdaq1, invece, la volatilità realizzata negli ultimi sei mesi si è rivelata essere addirittura superiore alla volatilità implicita quotata sul mercato delle opzioni. Infatti nelle recenti settimane un opzione at-the-money call a sei mesi sull indice Nasdaq1 è stata quotata al CBOE con una volatilità implicita del 59% circa, di fatto inferiore a quella realizzata dall indice negli ultimi sei mesi, pari al 6,84%. NASDAQ1 DOW JONES S&P5 NASDAQ1 DOW JONES S&P5 Volatilità storica Nasdaq1 62% 6% 58% 56% 54% 52% VOLATILITÀ STORICA A 6 MESI SU BASE ANNUA Fine di un ciclo economico? 23% 22% 21% 2% 19% 18% 17% Volatilità storica indici S&P5 e Dow Jones Un simile fenomeno, decisamente non consueto, porta con sé un interessante contraddizione. Da un lato testimonia le aspettative degli operatori che stimano nei prossimi mesi un progressivo assorbimento della volatilità effettiva dell indice, lasciando quindi prevedere una futura diminuzione anche in termini di volatilità implicita prezzata nelle opzioni. Dall altro, tuttavia, suggerisce una buona opportunità di acquisto di opzioni che in termini di volatilità implicita risultano relativamente cheap (convenienti, poco costose) se confrontate con una volatilità storica in linea, quando non superiore, a quella stimata dal mercato. L evidenza delle ultime settimane, che ha visto una volatilità implicita stabile, se non in diminuzione, a fronte di movimenti di mercato ribassisti, supporta in modo decisamente chiaro la forza della seconda ipotesi sulla prima. La violenta correzione dei mercati nell ultimo anno ha riportato le valutazioni fondamentali di tante società, soprattutto nel settore tecnologico, in un range di valutazione abbastanza ragionevole. Il minore grado di certezza espresso dalle imprese sui possibili scenari di evoluzione del business ha reso più prudenti gli analisti finanziari. La caduta dei mercati alimenta il circolo vizioso: minore potere d acquisto da parte di famiglie e imprese, minori consumi e Il dato più importante delle ultime settimane riguarda sicuramente l aumento della volatilità che si è registrato sul mercato ufficiale delle opzioni sull indice Nikkei225. L andamento dell indice ha confermato la debolezza dell economia giapponese, con il mercato che ha rotto i livelli di 13. e 12., segnando il valore più basso degli ultimi 15 anni. I continui risultati negativi dell indice non hanno però destato particolare sorpresa: tutto il mercato azionario mondiale ha infatti subìto pesanti perdite e già da diversi mesi il quadro macroeconomico giapponese indica la possibilità di recessione. L elemento di novità è rappresentato però dall aumento della volatilità, nella misura anche di 5-6 punti percentuali. Questo aumento è, a nostro avviso, l effetto delle seguenti cause: esiste una relazione classica tra andamento di un asset e volatilità implicita: di regola in fasi di discesa del sottostante, la volatilità investimenti e quindi minore crescita reale dell economia, che si ripercuote su fatturati e utili delle società. Il meccanismo di trasmissione tra mercati finanziari ed economia reale è sempre più rapido e incisivo, dato l aumentato peso delle attività finanziarie sul totale della ricchezza prodotta. L effetto della distruzione della ricchezza finanziaria di famiglie e imprese dopo il crollo del Nasdaq nell ultimo anno e la temuta ripercussione di quest evento sui consumi, L aumento di volatilità per l indice Nikkei tende ad aumentare e viceversa; storicamente il mercato delle opzioni ha sempre registrato un aumento della volatilità con l approssimarsi della chiusura dell anno fiscale in Giappone; rumors di mercato hanno ipotizzato che alcuni rimbalzi dell indice siano stati favoriti da interventi governativi. Ricordiamo ad esempio il +7,5% dell indice Nikkei225, in una giornata in cui tutti gli indici mondiali registravano risultati negativi. Interessante notare come, con l applicazione delle nuove regole contabili in vigore con l inizio del nuovo anno fiscale, tutte le partecipazioni azionarie devono essere valutate ai prezzi di mercato e non ai prezzi storici. L interesse di molte istituzioni finanziarie di valutare i propri asset al prezzo più alto possibile, per limitare le perdite d esercizio e le strategie del Governo, costantemente secondo alcuni è sovrastimato, dal momento che l anno scorso l enorme effetto ricchezza non si sarebbe tradotto in un aumento proporzionale dei consumi e, pertanto, gli Americani che oggi subiscono notevoli perdite nel proprio portafoglio azionario comprimono meno che proporzionalmente gli acquisti. Al contrario, un eventuale e, al momento, solo iniziata correzione dell indice Dow Jones avrebbe un impatto assai più elevato sui consumi. alla ricerca di nuovi espedienti per sostenere il mercato azionario, potrebbero spiegare le forti oscillazioni dell indice in diverse sedute di borsa nelle ultime settimane dell anno fiscale. Il mercato delle opzioni ha quindi reagito a questa situazione d incertezza scontando livelli di volatilità implicita sensibilmente più alti, in particolar modo sulle scadenze più brevi. Indice Nikkei Ma tornando all impatto che il ciclo economico può avere sui titoli della New Economy, l amministratore delegato di Cisco System John Chambers ha definito la propria società una V Company ovvero così flessibile e veloce nel riadattarsi al diverso contesto economico da essere in grado, in soli 3 mesi, di invertire il trend negativo dei risultati aziendali. Oggi però il minor valore delle azioni non permette più a Cisco l aggressiva politica di A titolo d esempio ricordiamo che l aumento di 4 punti di volatilità su un Covered Warrant base 14. e scadenza giugno ha un impatto positivo sul prezzo pari circa al 28% (il calcolo è stato effettuato ipotizzando l indice a e 2 mesi di vita residua dell opzione). Il medesimo aumento di volatilità, su un Covered Warrant con base 16., ha un impatto pari al 115%. acquisizione di società, che ha alimentato la rapida crescita pagando le aziende acquisite con azioni proprie; inoltre è diventato più difficile dare continuità alle strategie motivando i propri dirigenti con piani di stock options, il cui prezzo di esercizio è ora assai lontano dalle quotazioni attuali. È importante sottolineare che, sebbene agli attuali livelli alcuni titoli abbiano perso oltre i due terzi del valore dai massimi si veda Yahoo!, JDS Uniphase e Cisco e possano Ipotizzando un incremento di volatilità di solo tre punti sulla scadenza settembre (di regola infatti le scadenze più lunghe sono meno sensibili a variazioni della volatilità) e strike 14. e 16., otteniamo un aumento dei prezzi rispettivamente pari al 17% e 44%. L aumento della volatilità, sia quella implicita che quella realizzata, ha comportato ingenti perdite tra gli operatori che DINAMICA COMPARATA INDICE NIKKEI225 E VOLATILITÀ STORICA NIKKEI225 VOLATILITÁ STORICA 6% 5% 4% 3% 2% 1% Volatilità storica sembrare sicure opportunità d acquisto, bisogna sempre temere le reazioni eccessive, a cui ci hanno ormai abituato i mercati finanziari. In questa situazione il mercato si dimostra molto selettivo e accanto ai crolli di tanti titoli si rilevano performance positive di azioni come Apple e Microsoft. Apple, in particolare, è stata premiata per la presentazione sul mercato di un nuovo desktop al titanio e per un ottima posizione finanziaria netta; inoltre la si trovavano in una posizione corto gamma, corto vega, lungo decay. Con una simile strategia, si ipotizza che il guadagno derivante dalla vendita di opzioni (sotto forma di premio iniziale e time decay ) sia più che sufficiente a compensare i costi di hedging : il venditore di opzioni infatti per mantenere la propria esposizione delta invariata tende ad acquistare in fase di mercato rialzista e a vendere nelle fasi di ribasso. Questa strategia, spesso redditizia sul mercato giapponese, non si è rivelata vincente nelle ultime settimane, come dimostra il grafico che mette a confronto l andamento dell indice Nikkei225 e la sua volatilità storica a 1 giorni. Si può notare come nell ultimo periodo, in coincidenza dei ribassi dell indice, la volatilità dello stesso abbia raggiunto valori superiori al 5%, mentre la volatilità implicita per opzioni a 6 mesi si è attestata nello stesso periodo intorno al 25%. società è ancora oggi più conveniente rispetto ai rivali Dell Computer e Compaq, sulla base di un confronto dei P/E. Le società del settore Internet non riescono ancora a chiudere i bilanci in pareggio e hanno bisogno di nuovi capitali per continuare l attività. I corsi delle azioni Internet sono così depressi da indurre Yahoo! a far ricorso al meccanismo della poison pill, per escludere possibilità di take-over ostili. In caso di un offerta di acquisto sulle azioni della società un aumento di capitale automatico vanificherà il take over. I titoli più difensivi, pur essendo relativamente più convenienti, hanno ridotto il gap di valutazione con il settore tecnologico e quotano ancora a dei P/E storicamente più elevati rispetto agli ultimi anni, per cui non sono immuni da un ulteriore correzione nei prossimi mesi. In questa situazione il consiglio è ancora una volta quello di essere selettivi e di privilegiare per gli investimenti a termine quelle società che presentano ratio finanziari soddisfacenti secondo i classici criteri di valutazione finanziaria. Nel caso in cui si voglia approfittare dei rimbalzi di brevissimo termine di titoli fortemente penalizzati, i Covered Warrant possono rappresentare una valida alternativa di investimento in quanto, se utilizzati per quote marginali del patrimonio, possono addirittura servire a contenere i rischi di mercati eccessivamente volatili e nervosi. Infatti, il capitale impiegato per l investimento è solo una frazione di quello necessario all acquisto del sottostante; in pratica equivale a fissare a priori uno stop-loss: nella peggiore delle ipotesi la perdita massima in cui un investitore può incorrere è la perdita del premio.

6 PAGINA 6 Dollaro più forte di ogni evento. Questa è una conclusione cui si può giungere osservando il comportamento della moneta statunitense nei confronti di Euro e Yen negli ultimi tempi. Ma, se alla forza del cross Dollaro/Yen si può trovare giustificazione nei continui e gravi problemi dell economia nipponica (argomento trattato nel precedente numero di MyMoney), più complessa appare l analisi del cross contro Euro alla luce di quanto avvenuto in questi ultimi mesi. Ripercorrendo brevemente il cammino della moneta unica europea, ricordiamo che molti analisti hanno giustificato il trend discendente che l ha colpita sin dalla nascita come la naturale conseguenza del confronto tra un economia in salute come quella americana e un economia europea ancora alla ricerca di un equilibrio tra una politica monetaria restrittiva in grado di tenere sotto controllo l inflazione, e una politica fiscale volta a rilanciare gli investimenti industriali. Quando poi nel quarto trimestre 2 si è cominciato a verificare da un lato un certo rallentamento dell economia USA, che in taluni casi ha fatto temere una vera e propria recessione, e dall altro un timido miglioramento dell economia europea, molti tra quegli stessi analisti hanno modificato le loro aspettative sul cross Euro/Dollaro, stimando persino un ritorno alla parità entro il primo semestre 21. E invece, seppure i dati macroeconomici confermavano l inversione di cui sopra, il cammino dell Euro non ne ha tratto particolari Dollaro moneta unica I primi mesi dell anno rappresentano per un gran numero di aziende un momento fondamentale per la raccolta di quei fondi che costituiscono il supporto finanziario su cui sviluppare le proprie attività. Gran parte di essi sono reperiti facendo ricorso all emissione sul mercato di capitale di debito, le obbligazioni, piuttosto che sul mercato di capitale di rischio, le azioni. Comprendere le modalità attraverso le quali tali società si finanzino e soprattutto la bontà delle emissioni stesse può risultare difficile per chi non è del mestiere. Abbiamo voluto sfruttare questo spazio per continuare a spiegare il significato di alcuni di questi termini tecnici, al fine di migliorare il grado d informazione degli investitori nel mondo delle obbligazioni. Mercato primario: con questo termine ci si riferisce alla fase in cui i titoli obbligazionari vengono di fatto creati e successivamente sottoscritti dagli investitori, attraverso gli intermediari autorizzati. II mercato primario consente di mettere in contatto chi richiede capitale (le aziende) con chi offre capitali (investitori, siano essi banche, assicurazioni o risparmiatori in genere). Funding: è il termine che viene usato per indicare il tasso al quale gli emittenti si finanziano tramite i Titoli obbligazionari; è solitamente espresso in spread rispetto alla curva swap. Cash Flow: sono i flussi di cassa generati da un obbligazione, ovvero le cedole, pagate in generale trimestralmente, semestralmente o annualmente, e il capitale, rimborsato a scadenza. Rating: è la valutazione del merito di credito di un emittente rispetto ad una singola obbligazione, a una specifica classe di obbligazioni o a un programma finanziario. Il rating può essere applicato non solo alle singole obbligazioni ma anche all intero soggetto emittente per esprimere attraverso una sigla convenzionale - la capacità generale dell emittente di soddisfare i propri impegni finanziari. L importanza del rating risiede nel suo valore di riferimento per investitori e mercati: ad esso riportano sia le decisioni sulle strategie di formazione dei portafogli, sia i meccanismi di formazione dei prezzi dei titoli sui mercati obbligazionari Valore dell indice Valore dell indice giovamenti, a esclusione di un rimbalzo verificatosi nel mese di dicembre, giustificabile più dal rientro di capitali europei per esigenze di bilancio molti operatori non potevano permettersi di chiudere l esercizio 2 con eccessive esposizioni su monete non Euro che per un effettivo ritorno di fiducia sui mercati europei. Del resto anche le aspettative degli operatori che ritenevano il brusco storno dei listini oltreoceano, Nasdaq1 prima e Dow Jones dopo, uno stimolo per un ritorno di capitali in area Euro, sono state disattese. I flussi in lettera sui listini azionari sono infatti confluiti sulle obbligazioni USA, nonostante i ripetuti tagli del costo del denaro da parte della Federal Reserve di questi ultimi mesi (vedi grafici sottostanti) USD/EUR vs DOW JONES Quanta responsabilità possa attribuirsi alla BCE, rea, secondo alcuni, di troppo attendismo e scarsa personalità non sta a noi giudicarlo. Tuttavia, se a queste considerazioni aggiungiamo il fatto che la curva della volatilità implicita del cross Euro/Dollaro si è sostanzialmente mantenuta sugli stessi livelli in queste ultime settimane, a eccezion fatta per le scadenze più brevi dove si registrano lievi rialzi, la conclusione che ne possiamo trarre è che la divisa statunitense è considerata unica moneta di riferimento mondiale e che attualmente non sembrano sussistere condizioni per cui questo sentiment possa cambiare (un taglio del costo del denaro da parte della BCE potrebbe aiutare nel breve). In attesa di ulteriori conferme o smentite USD/EUR USD/EUR DOW JONES NASDAQ1 1,16 1,14 1,12 1,1 1,8 1,6 1,4 1,2 USD/EUR vs NASDAQ1 3. 1,16 1, , ,1 1, ,6 1. 1, Nota: Contrariamente alla convenzione internazionale secondo cui il cambio Euro contro Dollaro statunitense viene espresso dal rapporto Euro/Dollaro, mostriamo nei grafici il reciproco del cambio, al fine di potere coerentemente confrontare l andamento degli indici azionari americani e della corrispondente valuta. Il Glossario delle Obbligazioni Seconda parte internazionali. La decisione di un impresa di richiedere il rating comporta un notevole sforzo verso la trasparenza e la correttezza dei bilanci, e soprattutto, un impegno verso gli investitori, che vedono certificate da parte di un istituzione indipendente ed affidabile le potenzialità dell azienda stessa di ripagare il debito. I rating sono emessi da agenzie specializzate: le due principali che operano sul mercato degli eurobond sono Moody s e Standard & Poor s. Queste due agenzie usano sigle diverse per classificare i rating. Le due scale scendono progressivamente dal valore più alto (Aaa e AAA), che esprime una capacità dell obbligato di rispettare gli impegni finanziari praticamente certa, a valori più bassi, come Caa e CCC, ad indicare che l obbligato non sarà probabilmente in grado di soddisfare i propri impegni. È possibile notare come le due scale coincidano però nelle due categorie fondamentali: l investment grade ed il non-investment (o subinvestment) grade. Quest ultima categoria individua gli investimenti a più alto rischio. Mercato secondario: con questo termine s intende il mercato in cui le obbligazioni possono essere liberamente comprate e vendute dagli operatori specializzati. Le contrattazioni possono svolgersi OTC (Over The Counter) o attraverso il supporto di una piattaforma elettronica, come il MOT (Borsa Italiana) o il mercato elettronico TLX. Non investiment grade Investment grade SCALA DI RATING Deutsche KPN Tecnost British France Telekom Telecom Telecom Sc Sc Sc Sc , Sc e e , e e Grandezza dell incremento 5 3* (in bps) (vedi schema 2) Soglia (Moody s/s&p) A- - (vedi schema 2) A3/A- A3/A- Reversibilità: lock-in step-up X reversibile (step-down) X X X X Downgrades richiesti: una agenzia di rating X X X X entrambe le agenzie X Numero di incrementi: singolo X X multiplo X X X *Già scattato Moody s S&P Aaa AAA Aa1 AA+ Aa2 AA Aa3 AA- A1 A+ A2 A A3 A- Baa1 BBB+ Baa2 BBB Baa3 BBB- Ba1 BB+ Ba2 BB Ba3 BB- B1 B+ B2 B B3 B- Caa CCC Ca CC C C D D FOCUS MERCATI Valore del cambio Valore del cambio Un investimento in obbligazioni è, nella maggioranza dei casi, meno rischioso rispetto a un investimento in azioni. Il successo che stanno registrando in questi mesi i titoli obbligazionari è il principale indice della maggiore prudenza e avversione al rischio finanziario da parte degli investitori, intenti in questa fase di mercato più a preservare il capitale che a ricercare elevati rendimenti. Come orientarsi in questo momento di mercato all interno del mondo dei Bond e scegliere tra la moltitudine di titoli obbligazionari? Le Banche centrali di tutti i principali paesi industrializzati hanno adottato politiche d espansione monetaria con l obiettivo di contrastare il calo della crescita economica. In questo contesto la FED americana ha svolto egregiamente il compito di capofila, agendo per prima e in maniera molto drastica con una serie di tagli ai tassi. Il mercato dei Titoli di Stato è stato quello che più ha beneficiato di queste decisioni, prevedendo e anticipando, per la verità a volte anche in modo esagerato, le mosse delle autorità monetarie. Inoltre i Titoli di Stato hanno tratto beneficio dalla crisi economica Le società telefoniche sono reduci da un periodo di performance negativa, caratterizzato da una forte correzione dei corsi azionari su tutte le principali Borse mondiali con conseguenti abbassamenti di rating. Su tali società ha pesato il forte livello di indebitamento raggiunto per l acquisto delle licenze UMTS e il debito che al momento deve essere contratto per sviluppare le infrastrutture della nuova tecnologia. Grandi società come France Telecom, British Telecom, KPN, per citare solo alcuni dei grandi big telefonici, sono così scivolate da un livello di rating di A1/A+ verso un livello di A3/A-, proiettate comunque nel breve termine verso un target di settore di Baa1/BBB+. Tale fenomeno non è sicuramente passato inosservato agli investitori che, pur continuando a essere certi della capacità di queste aziende di far fronte ai propri debiti in maniera precisa e puntuale, hanno acquistato le nuove emissioni delle società telefoniche, a patto che le stesse contenessero delle clausole particolari per ricompensare l aumento della rischiosità dell investimento. Queste clausole, definite dal mercato credit protection package, prevedono in generale che, in caso di abbassamento del rating da parte delle principali agenzie (Moody s e S&P), le cedole pagate dai titoli siano riviste al rialzo, secondo modalità e timing specifici di ogni emissione. L intento di questo articolo è di illustrare le principali clausole di questi pacchetti di protezione, per aiutare l investitore nella valutazione della convenienza d investimento fra i vari Corporate Bond, telefonici e non. Le variabili rilevanti di queste clausole sono cinque: 1. l incremento della cedola; 2. la soglia del rating; 3. la reversibilità dell incremento; Il punto sui mercati obbligazionari Indice (base: aprile 2=1) UBM - CREDIT DOW JONES di alcuni paesi, quali Turchia e Argentina, e di alcuni istituti di credito e imprese che, soprattutto in Asia, hanno fatto muovere prudentemente i grossi investitori istituzionali verso asset più sicuri quali i titoli governativi, in particolare americani e tedeschi. Tale movimento di capitali (flight to quality) ha spinto i prezzi del mercato dei titoli di stato europei a livelli che difficilmente potranno essere ancora raggiunti da qui a fine anno. Se da una parte un generale calo della propensione al rischio da parte degli investitori indotto anche dal pesante ridimensionamento del corso azionario è stato positivo per i Titoli di Stato, non bisogna d altra parte dimenticare come le migliori condizioni finanziarie indotte da ANDAMENTO DEI PRINCIPALI INDICI FINANZIARI una congiunta manovra sui tassi ufficiali è nella direzione di agevolare le imprese nei loro investimenti. È ragionevole pensare che, in un prossimo futuro, potrà essere proprio il mercato delle Obbligazioni Corporate a beneficiare maggiormente di un probabile ritorno verso investimenti più rischiosi, ma con remunerazioni certamente più interessanti. Il calo delle quotazioni azionarie delle imprese emittenti ha inoltre sfavorito anche il corso di questa tipologia di obbligazioni, ora in condizioni di recuperare il terreno perduto negli ultimi mesi. L analisi è invece più complessa per i titoli dei paesi emergenti, dove le problematiche economiche sono strutturali e si innestano su dinamiche sociali e politiche complesse. Da questo Le clausole Credit Protection 4. i downgrade necessari a far scattare la variazione della cedola; 5. il numero di incrementi possibili. La prima variabile ha bisogno di poche spiegazioni: indica l incremento in punti base della cedola previsto dall emittente nel caso in cui il rating sia abbassato di un notch, ossia di un livello. Poniamo il caso che il rating della società X passi da A1 ad A2 nella scala di Moody s. Se la cedola pagata dal bond fino al momento del downgrading è di 6,5% e la grandezza dell incremento della cedola prevista in tale evenienza è di 25 bps (punti base), la cedola diventa 6,75%. La soglia del rating sta a indicare i valori di rating a partire dai quali è previsto l incremento della cedola in caso di abbassamento dei rating. Nella gran parte dei casi la soglia di partenza è il rating stesso dell emittente al momento dell emissione del bond. La reversibilità sta a indicare la possibilità o meno che la EMBI - Indice delle Obbligazioni dei Mercati Emergenti BUND FUTURE cedola ritorni al suo vecchio valore al verificarsi di un successivo innalzamento del rating. Tornando all esempio di prima, nel caso in cui l emissione preveda la reversibilità e il rating della società X dovesse tornare al livello A1 da A2, la cedola tornerebbe a essere 6,5%. Può succedere invece che l emissione non preveda la reversibilità, e sia quindi del tipo lock-in step-up. In tal caso l incremento della cedola è bloccato fino alla scadenza dell emissione, e quindi il bond pagherà fino a scadenza la nuova cedola maggiorata. La quarta variabile prevede che l incremento della cedola sia vincolato all abbassamento del rating di un notch da parte di una sola o due agenzie di rating. Nel caso in cui il titolo sia soggetto all incremento di cedola in seguito al downgrade di una sola agenzia, la cedola incrementa di n basis points ogni qual volta un agenzia, fra contesto derivano le maggiori difficoltà a migliorare tempestivamente le prospettive future, anche se di certo i Titoli dei Mercati Emergenti traggono giovamento da livelli di tassi più bassi rispetto a quelli delle economie più sviluppate. Un accortezza in questa fase può essere quella di preferire obbligazioni emesse nella valuta forte con maggiore influenza nel paese emittente, quale il dollaro USA per l America Latina e l Euro per i paesi dell Est Europa. Infine per chi ritiene che le manovre adottate dalle Banche centrali potranno essere efficaci in tempi brevi (per gli USA si inizia a parlare di ripresa già nella seconda metà dell anno), può essere il momento di riconsiderare i Titoli Strutturati, magari privilegiando quelli a capitale garantito. Particolarmente interessanti in quest ambito sono i Titoli Convertibili, che coniugano un interesse garantito alla possibilità di beneficiare di eventuali rialzi del corso azionario; tuttavia la doppia natura di quest investimento lo colloca in un contesto differente rispetto ai titoli obbligazionari fino ad ora considerati, in quanto strettamente legato al corso dell azione sottostante. quelle esplicitamente previste, abbassa indipendentemente il rating dell emittente di un notch. Alternativamente può essere previsto che l aumento della cedola sia vincolato all abbassamento del rating di un notch da parte di due agenzie, in generale S&P e Moody s. L ultima variabile rilevante, il numero possibile di incrementi, differenzia i bond a seconda che nel corso della loro vita siano suscettibili di uno solo o più incrementi, naturalmente legati a successivi abbassamenti di rating della società emittente. In generale è possibile differenziare fra bond con un singolo step e bond con step molteplici. Tutte queste variabili, combinate tra loro, esauriscono le varie tipologie di obbligazioni societarie finora emesse. Ad esempio di quanto finora detto, si riporta una tabella con le principali caratteristiche dei titoli emessi dalle società telefoniche e quotati su TLX. TECNOST CREDIT PROTECTION PACKAGE S&P rating Tecnost, Moody s rating incremento cedola (%) A3 A- Baa1 BBB+,15 Baa2 BBB,45 Baa3 BBB-,95 Baa1 o inferiore BB+ o inferiore 1,95 (Schema 2)

7 Informazione pubblicitaria IN LINEA CON VOI PAGINA 7 PICK UP: un prodotto innovativo per investitori tradizionali Per avere una possibilità in più in termini di rendimento, senza allontanarsi dagli strumenti finanziari nei quali si investe abitualmente (fondi, Titoli di Stato, azioni), per sfruttare momenti di volatilità in discesa sui mercati e potenziare i guadagni anche quando l andamento del sottostante è stabile. Per tutto questo ora c è PICK UP. PICK UP è uno strumento collegato a un azione, a un fondo oppure a un Titolo di Stato, che conferisce al portatore il diritto di incassare alla scadenza a scelta dell emittente il valore nominale o una quantità di sottostante prefissata all origine. Vediamo attraverso un esempio come si presenta PICK UP e cosa offre all investitore. L analisi tecnica non deve essere applicata direttamente ai Covered Warrant, il cui andamento non è influenzato solamente dalla direzionalità del sottostante. Il Covered Warrant può essere infatti considerato come un portafoglio composto da almeno tre variabili: andamento del sottostante, volatilità, effetto tempo. L analisi tecnica copre Ipotizziamo l acquisto di PICK UP sul BTP con scadenza a 1 anni, con le seguenti caratteristiche: Sottostante: BTP scadenza e valore nominale di 1. Euro (BTP 1) Strike: 11 Euro Data di emissione: Data di scadenza: Valore di rimborso: 1.31 Euro Prezzo di lancio: 98,35% del valore di rimborso Lotto minimo: 1 PICK UP Regime fiscale: imposta sul capital gain pari al 12,5% Quotazione: in percentuale del valore di rimborso, come per un Bond Se alla data di emissione si acquista un PICK UP pagandolo Analisi Tecnica, Covered Warrant e volatilità solo una delle variabili del portafoglio, in altri termini: l analisi dei grafici di Covered Warrant fatta al fine di individuare segnali di acquisto/vendita è fuorviante e può portare a decisioni d investimento non corrette. L analisi tecnica deve essere invece applicata al sottostante; i segnali di acquisto/vendita su un titolo possono essere sfruttati operando su Covered Warrant il 98,35% del valore di rimborso, alla data di scadenza il portatore di PICK UP si troverà in uno dei seguenti due casi: se il il prezzo del BTP è uguale o al di sopra dello strike, per ogni PICK UP posseduto, il portatore riceve il valore di rimborso, vale a dire 1.31 Euro. Dal momento che PICK UP era stato acquistato a 113,99 Euro (98,35%*1.31 Euro=1.13,99), il portatore otterrà un rendimento netto di periodo pari a 1,47%, equivalente al 5,96% su base annua. Quindi superiore al rendimento netto offerto dal sottostante. È importante osservare che 1.31 Euro (cioè il nominale) rappresenta anche il massimo ammontare in Euro che sarà rimborsato a scadenza per ciascun PICK UP posseduto; call e put, tenendo sempre presente che volatilità ed effetto tempo hanno un impatto importante sul prezzo del Covered Warrant stesso; tale impatto, come quello di dividendi e tassi d interesse, può essere valutato attraverso il Calcolatore Warrant, disponibile sul sito tradinglab.com Per quanto riguarda la volatilità implicita, nella misura in se il il prezzo del BTP è al di sotto dello strike, alla data di scadenza il portatore riceve un taglio minimo del BTP decennale considerato per ogni PICK UP posseduto. Nel caso in cui il prezzo del BTP decennale a scadenza sia al di sotto di 99,64 (break even), l investimento assume i rischi tipici di un investimento in BTP a 1 anni (rischio obbligazionario). Quali sono i vantaggi per l investitore che sceglie PICK UP? Vediamoli uno per uno: è un titolo quotato dalle 9. alle 22. su TLX, dove TRADINGLAB opera come market maker garantendo la liquidità; è quotato in percentuale, come un Bond. Il valore massimo che può raggiungere a scadenza è 1%; Amministrato e gestito: un connubio a favore dell investitore Dove finisce l area del risparmio amministrato e comincia quella del risparmio gestito? A prima vista si è tentati di includere nella prima area gli investitori maggiormente spregiudicati e partecipi alle proprie scelte d investimento, mentre nella seconda quella fascia di investitori più moderati e in un certo senso passivi, che preferiscono delegare la gestione del loro portafoglio a esperti del risparmio. Questo non è sempre vero. Vero è, invece, che dietro a ogni investitore c è sempre una persona, che vive momenti psicologici alterni, si confronta con differenti fasi di mercato e, soprattutto, vive la propria attività finanziaria non in maniera statica, bensì destinata a modificarsi nel tempo. Allora è forse più interessante domandarsi non quale sia la linea di confine tra un metodo di investimento e l altro ma, piuttosto, dove amministrato e gestito si incontrano e, soprattutto, quale beneficio è possibile trarre da questo insolito connubio all interno del proprio portafoglio. Volatilità 4% 35% 3% 25% 2% 3. Fonte: Bloomberg Affiancare strumenti dell amministrato a un portafoglio in fondi ben diversificato può permettere infatti di esaltare le peculiarità del profilo personale dell investitore che, inevitabilmente, in talune circostanze risultano soffocate quando la gestione è completamente demandata a terzi. Ad esempio, in fasi di alta volatilità dei mercati, l investitore può decidere di non smobilizzare i fondi che in quel momento percepisce come i più preoccupanti nel breve periodo, ma invece immunizzarne temporaneamente la rischiosità attraverso l acquisto di strumenti finanziari di copertura facilmente accessibili e poco costosi, che potrà poi rivendere sul mercato in qualunque momento ritenga scongiurato il pericolo. Quindi, se per ipotesi si ha una posizione su fondi Blue Chip Europa, è possibile effettuare l hedging parziale o totale del portafoglio, acquistando strumenti dinamici come i Covered Warrant put sull indice Eurostoxx5, oppure strumenti più semplici come VIX INDEX: CHART GIORNALIERA 21.3./ gli Strategy sullo stesso indice. Una tutela più generica in termini di riduzione del rischio complessivo del portafoglio, attraverso l utilizzo di strumenti dell amministrato, è offerta invece dalle Obbligazioni Funds Linked. Infatti, affiancare a un investimento in fondi una posizione in obbligazioni indicizzate ai fondi stessi, consente di mantenere coerenza rispetto alla propria scelta avvalendosi di un modello di gestione tipico delle principali società di fund management (caratterizzato da gestori di grande esperienza, team di analisti buy-side dedicati all individuazione di titoli ad alte potenzialità di crescita, un controllo costante del rischio che permetta di out-performare l indice benchmark di riferimento anche con mercati in ribasso), indirizzandosi però su prodotti a capitale garantito, i cui interessi si basano sull andamento di un mix di fondi a bassa correlazione, con un rendimento atteso superiore a quello di uno strumento obbligazionario puro L investitore può ad esempio diversificare la composizione del portafoglio, acquistando fondi Pioneer specializzati sulle diverse aree geografiche e, contemporaneamente, l obbligazione Mediobanca Pioneer Geographic 24 (per le caratteristiche si veda il sito tradinglab.com). In maniera evidente entrambe le ipotesi evidenziano come, attraverso la simbiosi fra due modelli di investimento apparentemente opposti e inconciliabili, l investitore riesca a: sfruttare al massimo i vantaggi offerti dal risparmio gestito (professionalità e specializzazione dei gestori, che mira ad out-performare gli indici di riferimento); massimizzare la customizzazione del proprio profilo di rischio-rendimento, adattandolo a specifiche situazioni personali o di mercato; ridurre il rischio complessivo del portafoglio a costo contenuto, mantenendo la possibilità di guadagni consistenti in caso di rialzo delle Borse. cui sono disponibili dati storici sulla volatilità stessa, l analisi tecnica è applicabile come su un titolo azionario o un indice. Per esempio, sul mercato statunitense ci sono due indici molto utilizzati dagli operatori: il VIX, che riflette la volatilità delle opzioni at-the-money scambiate sull indice S&P1 e il VXN, che riflette la volatilità delle opzioni at-the-money scambiate sull indice Nasdaq1. Di seguito si riporta la chart giornaliera dell indice VIX: risulta piuttosto evidente come il livello 35-36% nel corso degli ultimi 12 mesi sia stato un area di resistenza importante; l indicazione operativa che ne consegue è che l acquisto di Covered Warrant a questi livelli di volatilità potrebbe risentire di una diminuzione della volatilità stessa. dà un notevole vantaggio fiscale rispetto a strumenti similari (imposta sul capital gain del 12,5%); il rischio cui è esposto il portatore di PICK UP è pari a quello dell investimento sul sottostante: a scadenza, nell ipotesi peggiore, gli sarà consegnato il sottostante; il rendimento massimo di un PICK UP nel periodo considerato è pari alla differenza percentuale tra 1% e il prezzo pagato al momento dell acquisto; L andamento dei mercati borsistici negli ultimi mesi ha riportato prepotentemente l attenzione degli investitori non solo sulle prospettive di guadagno che i titoli presentano, ma anche sui rischi che essi comportano. L analisi integrata del rischio e del rendimento è complessa perché, se il rendimento atteso è di facile comprensione e di immediata comunicazione, il rischio è un concetto intuitivo ma difficile da quantificare. Per questo TRADINGLAB mette a disposizione degli investitori una misura del rischio KILOVAR che rappresenta la perdita massima giornaliera espressa in valore da 1 a 1. che può subire un investimento di 1. Euro. Un caso esemplare è rappresentato dall andamento dell azione Yahoo!: la crescita nel 1999 ha attirato molti investitori con prospettive di ulteriori apprezzamenti, ma nel contempo ha incrementato la rischiosità dell azione, che ha infatti subìto un crollo nella seconda metà del 2 e nel primo trimestre del 21, arrivando a un decimo del valore massimo raggiunto l anno precedente. In situazioni di mercato come questa molti risparmiatori, per ridurre il rischio dei propri investimenti acquistano Titoli obbligazionari, tipicamente Titoli di Stato: ad esempio il BTP trentennale con scadenza 227 e cedola 6,5% presenta un livello di rischio misurato dal KILOVAR pari a 1, decisamente inferiore rispetto a quello delle azioni. nel caso in cui il prezzo del sottostante a scadenza sia al di sotto di una data soglia (break even), l investimento assume i rischi tipici di un investimento nel sottostante stesso (Titolo di Stato, azione, fondo). PICK UP, pur avendo come sottostante un Titolo di Stato e non un azione, presenta struttura e caratteristiche finanziarie simili a quelle del Reverse Convertible. Tra i due titoli vi è però una differenza fondamentale: il portatore del Reverse Convertible acquista lo strumento a un prezzo Il KILOVAR come strumento di gestione del rischio Prezzo azione Yahoo! () I dati relativi al KILOVAR sono aggiornati al KILOVAR AZIONE YAHOO! YAHOO! KILOVAR In questi casi, però vendere le azioni in una fase di caduta del mercato per acquistare obbligazioni, il cui valore è aumentato in seguito alla diminuzione dei tassi, può determinare una perdita di valore del portafoglio. Bassi livelli di rischio si possono invece conseguire acquistando Titoli azionari il cui rischio è coperto tramite derivati: in una fase ribassista gli strumenti più indicati sono i Covered Warrant di tipo put, caratterizzati da un valore minimo sotto il quale l azione non può scendere. Questo meccanismo avendo a disposizione gli opportuni strumenti permette di ridurre il rischio di qualsiasi titolo azionario: a titolo di esempio si considerino azioni con un elevato grado di rischio, come quelle delle principali società europee e italiane del settore delle telecomunicazioni. La tabella mette in evidenza come un investimento in 1 azioni presenti una rischiosità abbastanza elevata, infatti il KILOVAR assume di lancio pari al 1% e a scadenza riceve una cedola, mentre il portatore di PICK UP acquista lo strumento a sconto (a un prezzo quindi inferiore al valore di rimborso) e non riceve a scadenza una cedola. La presenza di queste due condizioni consente di massimizzare il rendimento netto dell investitore. I PICK UP al momento non sono ancora quotati sul mercato elettronico TLX, ma lo saranno a breve: per avere tutte le informazioni in tempo reale potete consultare il nuovo sito tradinglab.com KILOVAR valori compresi tra 5 e 13, maggiore sicuramente di un investimento in BTP. Se a ciascun titolo azionario però si associa un opportuno numero di Covered Warrant put (calcolato con la formula presente sul sito tradinglab.com/put), la rischiosità dell investimento viene notevolmente ridotta, nonostante i Covered Warrant abbiano un livello di rischio superiore rispetto a quello dei titoli azionari. Ad esempio 1 azioni Telefonica hanno un KILOVAR pari a 62, mentre 1 azioni Telefonica più 9 Covered Warrant put su Telefonica con strike price e scadenza settembre (KILOVAR 146, come riportato nella sesta colonna della tabella), hanno un KILOVAR complessivo di 4 (vedi ultima colonna della tabella). In tutti gli esempi riportati il grado di rischio complessivo dell azione abbinata al relativo Covered Warrant put è inferiore a quello del BTP, o comunque comparabile. Azione Numero KV Covered Warrant Numero KV KV TOTALE Azioni CW CW Seat Pagine Gialle 1 79 Seat PG put 1, Telecom Italia 1 49 Telecom Italia put TIM 1 55 TIM put British Telecom 1 7 British Telecom put Deutsche Telekom 1 81 Deutsche Telecom put France Telecom 1 67 France Telecom put Nokia 1 18 Nokia put Telefonica 1 62 Telefonica put 19, Lucent Lucent put Yahoo! Yahoo! put

8 PAGINA 8 IN LINEA CON VOI 7 DAYS: la newsletter del mercoledì A un mese dalla nascita di 7 DAYS, la nota settimanale sui mercati finanziari curata da TRADINGLAB, è possibile fare un primo bilancio. Il bombardamento di notizie cui assistiamo quotidianamente toglie tempo alle riflessioni e alla possibilità di ragionare sui propri obiettivi di investimento. La newsletter 7 PM la nota serale quotidiana risponde alle esigenze di aggiornamento tempestivo su quanto è accaduto ai mercati finanziari. 7 DAYS è nata per permettere di fare il punto della situazione : uno strumento che ogni settimana vuole offrire agli investitori non solo una chiave di lettura di quanto accaduto nei 7 giorni precedenti, ma anche una visione prospettica dei successivi 7 giorni. Ampio spazio quindi agli avvenimenti macroeconomici e all influenza che questi hanno o avranno sui mercati azionari (approccio Top-down), senza tralasciare le indicazioni societarie e i loro risvolti dal punto di vista macroeconomico (approccio Bottom-up). La newsletter settimanale riporta gli avvenimenti cosiddetti market movers, ovvero quelli che hanno dettato l andamento dei mercati internazionali. La chiave di lettura è duplice: analisi macroeconomica e analisi dei mercati azionari. 1 La prima pagina riporta una tabella riassuntiva dell andamento dei principali indicatori economici nella settimana trascorsa. Nella parte superiore sono riportati i livelli degli indici azionari internazionali (Mib3, Eurostoxx5, Nasdaq1, Nikkei225 e Dow Jones). Nella sezione inferiore oltre all indicazione del valore del cambio Euro/Dollaro sono presenti i rendimenti dei titoli di Stato pluriennali (BTP a 2 anni, BTP a 1 anni), nonché il rendimento dell Emerging Market Bond Index e delle Obbligazioni Corporate UBM. Segue uno spazio dedicato all introduzione delle tematiche affrontate in modo più approfondito nelle pagine successive: da un lato le ultime notizie di natura macroeconomica e le novità riguardanti il mercato dei cambi e quello obbligazionario (argomenti ripresi nella seconda pagina), dall altro una panoramica dei mercati azionari mondiali con un taglio settoriale e l indicazione delle società sotto osservazione (analizzate in terza e quarta pagina). 2 Nella seconda pagina le considerazioni degli analisti in merito alle notizie macroeconomiche della settimana e ai principali avvenimenti previsti per quella a seguire (interventi della FED, dati economici rilevanti, mercato del petrolio). A ruota il punto sul mercato dei cambi (con attenzione all andamento dell Euro) e un analisi dei mercati obbligazionari (distinguendo tra Obbligazioni Governative G7, Obbligazioni dei Mercati Emergenti e Obbligazioni Corporate). Con la terza pagina inizia la parte equity della newsletter. Nella prima sezione viene descritto l andamento dei settori dell economia che nei Il nuovo tradinglab.com Istruzioni per l uso 3 7 Days trascorsi hanno manifestato nel bene e nel male le variazioni più significative. Il grafico raffigura i titoli che hanno registrato le migliori e le peggiori performance in Europa. La seconda sezione ha l obiettivo di fornire delle idee operative per la settimana seguente, dapprima a livello settoriale e in seconda battuta in termini di singoli titoli. Nella quarta e ultima 4 Nella quarta ed ultima pagina due rubriche: Titoli sotto la lente, con l analisi più approfondita di due azioni e la sezione dedicata ai Cambiamenti di rating, operati dalle principali banche d affari nella settimana trascorsa, con una tabella guida contenente i dieci titoli europei considerati dagli analisti (dati di consensus) come migliori opportunità di investimento e i dieci titoli da evitare. 7 DAYS non ha la presunzione di conoscere dove andrà il mercato, ma sicuramente vuole rendere l investitore più informato e aggiornato e quindi più libero nella scelta dei suoi investimenti. 7 DAYS è gratuita: per leggerla online o riceverla direttamente nella casella di posta elettronica è sufficiente collegarsi al sito tradinglab.com/7days Lo avevamo preannunciato nel precedente numero di MyMoney: il sito tradinglab.com ha cambiato veste e la nuova versione è già online, con grafica, contenuti e rubriche completamente nuovi. Con questo articolo, che vi consigliamo di leggere di fronte al vostro PC collegato a tradinglab.com, cercheremo di darvi una mini-guida alle novità del sito, indicandovi quali sono e come funzionano. Il principale elemento di innovazione è la personalizzazione del sito: ci sono quindi due diverse modalità di accesso e di fruizione dei servizi. Se visitate il sito senza registrarvi potete accedere ai servizi di quotazione in tempo reale, ai tool di TRADINGLAB, il Calcolatore Warrant e il calcolatore KILOVAR e potete consultare le sezioni dedicate alle Notizie e approfondimenti, Education e Strumenti Finanziari. Se invece decidete di registrarvi, potete creare il vostro sito MY TRADINGLAB, personalizzare la homepage e avere accesso alle funzioni più innovative. Per registrarsi basta compilare il modulo, al quale è possibile accedere con un click su Regìstrati sia dal box in homepage, sia dal menu della barra di navigazione in alto a destra. Una volta compilato il modulo, riceverete una con i vostri codici personali, login e password, grazie ai quali potrete accedere alle funzioni di personalizzazione. Le aree personalizzabili della homepage si distinguono dalle altre per alcuni accorgimenti grafici: hanno uno sfondo grigio anziché bianco e sono caratterizzate dall icona MY in alto a destra, che viene evidenziata in colore arancione quando la funzione di personalizzazione è attiva. La prima di queste aree è la Watch List Warrant, che normalmente mostra i Covered Warrant più scambiati sul mercato italiano: in questa sezione è possibile includere i cinque Warrant che si vogliono seguire con maggiore attenzione. Lo stesso vale per la Watch List TLX, che visualizza i titoli più scambiati sul mercato elettronico TLX, che può essere personalizzata scegliendo cinque titoli da tenere sotto controllo. Anche il box Mercati in sintesi, che mostra l andamento dei principali indici italiani e stranieri, è personalizzabile: seguendo una semplice procedura di selezione è possibile includere cinque indici tra i quattordici attualmente presenti nell elenco. Nella parte centrale della homepage c è la sezione Portafoglio: se vi siete registrati, qui - Responsabile Affari Fiscali - Gruppo UniCredito Italiano potete creare fino a tre portafogli personalizzati. Con la funzione Crea portafoglio avete infatti la possibilità di scegliere i parametri da inserire, partendo da quelli standard quali la descrizione del titolo, la quantità, il prezzo, la variazione percentuale, i volumi e il KILOVAR, fino a includere dati più complessi come ROE, P/E, performance assoluta. All interno di La Console dei trader trovate poi una sezione dedicata all analisi di portafoglio: se ne avete creato uno, potete visualizzare i grafici che ne riproducono la composizione per tipologia di titoli e per area geografica; potete analizzare il grado di rischio dei singoli titoli e quello complessivo del portafoglio, misurandolo con il KILOVAR e visualizzandolo con i grafici a piramide. Sul portafoglio o sui singoli titoli potete impostare gli Alert, segnali di allarme che vengono attivati al raggiungimento di un livello di prezzo o di KILOVAR prestabiliti: li potete ricevere sia con SMS sul cellulare che via . La registrazione consente anche l accesso alla nuova sezione MyMoney. Tutti gli utenti, anche chi non si è registrato, possono comunque consultare la versione online dell ultimo magazine MyMoney e accedere a tutti i numeri precedenti. Se invece avete deciso di registrarvi, avete a disposizione la versione in Real Video dei TRADINGLAB MEETING (gli incontri di approfondimento con gli investitori) e il collegamento con L analista online. La maggior parte di voi conosce già i TRADINGLAB MEETING, che quest anno inizieranno a maggio e toccheranno 22 città italiane; per chi non potrà partecipare, TRADINGLAB ha voluto mettere a disposizione un collegamento audio e video che permetterà di seguire gli interventi degli esperti direttamente sul web. La rubrica L analista online è il punto d incontro tra TRADINGLAB e gli investitori e affronta settimanalmente un tema diverso. Potete proporlo direttamente voi oppure sarà l analista stesso a sceglierlo tra quelli più interessanti in quel momento. Vi avevamo promesso che sareste stati padroni del vostro sito e vi abbiamo dato gli strumenti per farlo: ora sta a voi! La tassazione dei titoli atipici: necessità di una revisione 7 P.M. e 7 DAYS. Padrone delle tue azioni 7 giorni su 7. Oggi hai due strumenti in più per essere informato come un professionista. 7 P.M. è la newsletter quotidiana che ti dà le notizie sui principali titoli italiani ed internazionali ogni sera alle 7: così non devi aspettare il giorno dopo per leggerle sul giornale. 7 DAYS è il nuovo settimanale del mercoledì che ti offre una visione prospettica sui mercati attraverso un analisi degli avvenimenti dell'ultima settimana. Per riceverli gratuitamente via , iscriviti subito su e La vasta riforma della tassazione delle rendite finanziarie, in vigore dal 1 luglio 1998, ha tralasciato completamente la materia dei titoli atipici, la cui regolamentazione fiscale risale al La norma di riferimento, l art. 5 del D.L. 3 settembre 1983 n. 512, qualifica i titoli atipici come: titoli o certificati di massa, diversi dalle azioni, obbligazioni e titoli similari, nonché dai titoli o certificati rappresentativi delle quote di partecipazione in organismi di investimento collettivo del risparmio (si legga fondi comuni di investimento). La presenza di una definizione in negativo (è titolo atipico ciò che non è né azione né obbligazione) lascia sempre notevoli perplessità sulla natura di taluni strumenti finanziari che, se nel 1983 non erano né potevano essere nella mente del nostro legislatore, oggi sono assai comuni e sempre più diffusi tra gli investitori. La regola pratica comune è quella di considerare titolo atipico quel titolo ove non sia garantito il rimborso almeno del capitale investito. Il mercato di casa nostra ha visto ad esempio la diffusione sempre maggiore dei Reverse Convertible, titoli normalmente di durata pari o inferiore all anno, caratterizzati da un alta cedola e rimborso del capitale parametrato all andamento di un titolo azionario. Se la forte speculatività del titolo, legata al rischio sottostante, può da un lato giustificare la tassazione dei proventi nella misura del 27%, ciò che è divenuto oggi assolutamente irragionevole è la previsione della tenuta obbligatoria di un libro contabile/fiscale per la gestione di questi titoli. L art. 9 del Decreto 649/83 prevede infatti che i soggetti emittenti ovvero quelli incaricati, annotino giornalmente in un apposito registro numerato, bollato e vidimato a norma di legge tutte le operazioni di emissione, rimborso, riacquisto e negoziazione dei titoli, aggiungendo l indicazione delle somme ricevute o erogate e delle operazioni di distribuzione dei proventi. Si può dire che, fortunatamente, sono di recente venute meno le sanzioni di carattere penale che accompagnavano tale tipo di obbligo. Restano però applicabili le sanzioni tributarie non penali. Obblighi formali di questo tipo non trovano più alcuna ragionevole giustificazione nell operatività odierna dei mercati finanziari. Tornando poi al problema dell esatta definizione dei titoli atipici, vi sono spesso numerose perplessità in ordine alla qualificazione di strumenti finanziari emessi all estero. Di conseguenza accade che gli intermediari italiani non accettino di collocare tali prodotti in Italia. È avvenuto pochi mesi fa in relazione all emissione di TIER 1 Preference shares sia di UniCredito Italiano, sia di San Paolo Imi. Nell incertezza sulla qualificazione dei titoli e nel rischio di vederli bollare come atipici, il collocamento degli stessi è stato realizzato, sì con successo, ma esclusivamente presso investitori esteri.

9 Roberto Ercolino - Dow Jones, S&P5 e Nasdaq1: qual è stato il peggiore? Informazione pubblicitaria GLI ARTICOLI DEGLI INVESTITORI PAGINA 9 Una rapida comparazione grafica dei tre maggiori indici riferiti ai mercati azionari americani mostra quanto sia stato maggiormente ribassista l andamento del Nasdaq1 rispetto a quello del Dow Jones e dello S&P5 nel corso degli ultimi dodici mesi (grafico qui a fianco). Secondo uno studio pubblicato dal settimanale del Wall Street Journal Barron s, se il crollo dei titoli azionari sulle Borse americane ha bruciato in totale 4.1 miliardi di dollari, equivalenti al 4% del prodotto nazionale lordo americano, il valore delle azioni quotate al Nasdaq1 con l indice passato dai massimi di quota 5. agli attuali 2. è crollato di 2.9 miliardi di dollari. Si è trattato quindi di un crash di dimensioni colossali, che sotto il profilo psicologico non ha avuto gli effetti devastanti di altri crolli precedenti, in quanto la discesa degli indici non è stata caratterizzata da vendite indiscriminate e dal panico, ma da uno stillicidio di perdite quotidiane. La discesa dei titoli tecnologici ha trascinato l indice Nasdaq1 verso un ribasso del 6% circa rispetto ai livelli massimi di marzo dello scorso anno, ma il Dow Jones Industrial Average è sceso solo di un 1-15% dai massimi. Poiché in genere si definisce un mercato orso quando i titoli perdono almeno il 2% Performance relativa COMPARAZIONE INDICI AZIONARI USA SU BASE ANNUA S&P5 Fonte: Nasdaq.com del loro valore, la dicotomia dei due mercati lascia perplessi molti investitori. Si può a ragione obiettare che l indice dei titoli tecnologici era anche quello che si era maggiormente apprezzato, specie nel corso degli ultimi due anni in cui ha raddoppiato il proprio valore, e di conseguenza l attuale fase bearish lo ha colpito in maniera più violenta, anche per una serie di cause di natura fondamentale che hanno invece garantito, specie al Dow Jones, una discesa meno repentina. Il ridimensionamento dei corsi relativi ai titoli della New Economy è stato principalmente causato dalla riduzione dei multipli di valutazione delle aziende che però, e questa è la vera preoccupazione degli operatori, potrebbe mettere a rischio la crescita economica dei paesi industrializzati. Fino a qualche tempo fa si acquistavano i titoli del NASDAQ1 DOW JONES Nasdaq1 come opzioni sugli utili futuri delle aziende e forse non sono ben valutati i tempi di evoluzione delle net company che sono ridotti, rispetto a quelli della Old Economy, in un rapporto di uno a quattro. Vi è comunque da considerare che la correzione in atto è la più lunga dal 198 e che alcuni indicatori già segnalano livelli ritenuti idonei per un acquisto. I listini non riescono però in questa fase ad assorbire i dati macro, i quali lasciano presagire un inversione di tendenza del ciclo: paradossalmente i mercati interpretano ogni buona notizia come una cattiva notizia. Intanto, pur considerando che attualmente i due indici appaiano in correlazione negativa, il comportamento del Nasdaq1 rimane particolarmente debole: l incapacità di reagire sul breve è spesso preoccupante e ormai i prezzi della quasi totalità dei titoli che compongono tale indice si posizionano sotto le rispettive medie mobili a 21,65 e 2 giorni, dando il senso della situazione. Ciò che in questo momento risulta ancora anomalo è la fiducia dei consulenti finanziari nordamericani nei confronti della capacità di questo mercato di recuperare: questa è ancora alta, difatti oltre il 5% di questi rimangono positivi, mentre storicamente il valore percentuale di questa schiera di ottimisti dovrebbe portarsi sotto le 35 unità per dare il via a un movimento reattivo. Quindi un valore elevato nonostante la situazione tecnica negativa. È nota al riguardo la presa di posizione di alcuni analisti che indica un miglioramento nel sentiment degli operatori sintetizzato dalla raccomandazione buy di Abby Cohen, guru di Goldman Sachs, che ha sbandierato un incremento dell asset azionario all interno del portafoglio dell Investment Bank. Secondo gli analisti di varie broker house americane i dati relativi al PIL americano e ai tassi di crescita delle imprese europee sono a oggi su livelli troppo alti e sono in contrasto quindi con la visione rialzista del mercato. Personalmente il giudizio overweight sulle Borse USA è condizionato dal fatto che l inflazione rimanga bassa e che la produttività non rallenti ulteriormente. Ritengo che prima Prezzo in Dollari L ANDAMENTO DEL NASDAQ1 NEGLI ULTIMI 36 MESI Fonte: Nasdaq.com di assistere a un ritorno del toro occorrerà quindi attendere, anche se molte notizie negative sul fronte aziendale sono ormai venute allo scoperto. Dico questo sulla base di uno degli assunti della teoria di Dow, cioè che una tendenza rimane tale finché non mostra un segnale d inversione. È presumibilmente ancora prematuro affermare che la fase peggiore per i mercati sia o meno già alle spalle e se, dal punto di vista del timing operativo, entrare ora sull azionario sia o no una mossa errata, in quanto si ha ancora la sensazione che vi sia un ulteriore potenziale ribassista. Di norma non basterà una seduta che segni un rimbalzo per indicare l inversione, anche se sarà fondamentale il recupero dei livelli importanti rotti recentemente. Ad esempio, la rottura di quota 1.85 punti, che pur rappresenta un supporto di rilievo, non è detto possa essere mantenuta, mentre al di sopra dei 2. punti, il Nasdaq1 formerà una figura di doppio minimo con target area 2.2. Cito il pattern del doppio minimo in quanto la fase che ha portato ai massimi storici relativi il Nasdaq1, attorno ai 5. punti in chiusura nel marzo dello scorso anno, è partita proprio da questo modello e proprio verso tale livello si troverebbe la base di un movimento al rialzo del mercato, con minimi quindi attorno ai 1.4 punti (grafico qui sopra). Un primo segnale di inversione dell attuale trend si potrebbe avere nel momento in cui prendessero il via una serie di piani di riacquisto di azioni proprie annunciate da parte di aziende leader del mercato tecnologico: AOL, Yahoo!, Sun Microsystem potrebbero investire sui propri titoli, non solo per un azione di sostegno, ma anche per approfittare del crollo del Nasdaq1 che ha portato a fair value di sicuro interesse. La storia recente però ha generato un ennesimo elemento di incertezza, la decisione adottata dal Federal Open Market Committee (FOMC) sui tassi d'interesse, che ha contribuito a generare sul mercato azionario un sentiment improntato al panicselling; la Fed ha comunque un atteggiamento di politica monetaria espansivo, anche se la scarsa visibilità degli utili societari, unita alle incertezze sull entità dei prossimi tagli della Banca Centrale americana, hanno dato il colpo di grazia a un mercato già di per sé in forte affanno. Se si vuole quindi considerare che il peggio sia passato è ora di iniziare ad accumulare posizioni piuttosto che a vendere. A questo punto conviene di più rimanere nel mercato, anzi è il momento di acquistare a prezzi scontati e, più a lungo termine si investe, migliori risultati si otterranno. Per chi però ha investito pesantemente nei tecnologici, potrebbe prospettarsi una lunga attesa, in quanto forse questa volta i titoli high-tech impiegheranno tempo per riprendersi. Il consiglio rimane quindi quello di diversificare; attualmente i titoli tecnologici ammontano al 21-23% circa del valore del mercato azionario americano: chi ha un investimento superiore a questa percentuale dovrebbe pensare a guardarsi attorno. TRADINGLAB è il laboratorio specializzato nell'ideazione e gestione di prodotti innovativi di Finanza Personale come i Covered Warrant, i Benchmark, i Reverse Convertible e le Obbligazioni Funds e Equity-Linked. TRADINGLAB si occupa anche dell'organizzazione del mercato elettronico TLX e di servizi come il KILOVAR, l'unità di misura universale dei rischi finanziari. Per i nostri uffici di Milano ricerchiamo: 1 SPECIALISTA CONTRATTUALISTICA GENERALE (Rif. CG) analizzare la contrattualistica stipulata dalla Banca; garantire in materia il costante esame della legislazione della dottrina e della sua evoluzione ai fini dell'aggiornamento dei contratti degli accordi e dei mandati relativi all'operatività delle altre funzioni della Banca; partecipare alla negoziazione dei contratti con le controparti; curare l'archivio della documentazione di competenza. Rappresentano titolo preferenziale la conoscenza approfondita della disciplina e della teoria del negozio giuridico e delle sue applicazioni, aver pubblicato dei propri lavori in materia e aver avuto un'esperienza almeno biennale presso uno studio legale con funzioni analoghe. 1 SPECIALISTA AFFARI LEGALI E SOCIETARI (Rif. ALS) assicurare l'esecuzione degli adempimenti di natura societaria della Banca; garantire un adeguato livello di coordinamento societario con le omologhe strutture del Gruppo; assicurare lo svolgimento delle attività di supporto al Segretario del Consiglio di Amministrazione ed in generale agli Organi Sociali; garantire il costante esame della legislazione della dottrina e dell'evoluzione della materia di competenza. Rappresenta titolo preferenziale la conoscenza approfondita del diritto societario, della normativa e dei conseguenti adempimenti previsti dal Testo Unico della Finanza, dalle Istruzioni di Vigilanza della Banca d'italia e del Testo Unico Bancario. Sono gradite un'esperienza di almeno tre anni presso una società di natura finanziaria e la conoscenza della lingua inglese. 1 CONTACT CENTER SPECIALIST (Rif. CCS) gestire il rapporto personalizzato con gli investitori privati attraverso molteplici canali, come telefono, fax, posta, SMS, , Internet; partecipare attivamente agli eventi che coinvolgono gli investitori, come meeting, manifestazioni e fiere. Rappresenta titolo preferenziale l'esperienza in campo finanziario (maturata ad esempio in un Ufficio Titoli o derivante dal corso per promotore finanziario). È indispensabile la conoscenza della lingua inglese. 1 SALES/ANALIST (Rif. SA) sviluppare e gestire autonomamente relazioni commerciali, anche ad alto livello, con intermediari finanziari (Banche e Sim); promuovere il progetto e i prodotti TRADINGLAB presso le reti distributive attive sul segmento retail; predisporre, con diversa frequenza, "trading ideas" e commenti sui principali indici azionari mondiali e su singoli titoli, basati sulle principali tecniche di analisi grafica dei mercati. Sono indispensabili un'esperienza almeno biennale maturata nel settore e la disponibilità a viaggiare. La conoscenza approfondita di Opzioni, Covered Warrant e prodotti strutturati costituisce titolo preferenziale. 1 JUNIOR PRODUCT MANAGER (Rif. PM/J) i cui compiti principali, nell'ambito dell'attività di Derivatives Product Management, saranno: partecipare allo sviluppo e alla promozione di prodotti strutturati; mantenere le relazioni con le autorità nonché contribuire a definire il marketing mix specifico per le diverse classi di prodotto; gestire gli aspetti amministrativi e di tipo "legal & compliance". Sono richieste: doti di analisi e metodo; straordinaria precisione e puntualità, attenzione al dettaglio, capacità di gestire progetti complessi con la massima affidabilità; buone capacità relazionali; ottima conoscenza della lingua inglese; esperienza di 1 o 2 anni maturata in un'istituzione finanziaria nell'ambito della strutturazione di prodotti derivati. 1 MIDDLE-OFFICE PROFESSIONAL (Rif. MO) interfacciare le strutture di front e back office con riferimento all'attività connessa a prodotti derivati; implementare l'insieme delle procedure operative e di controllo; controllare la congruenza tra i dati contabili e quelli gestionali. E' indispensabile una precedente esperienza in posizione analoga o nel back office di un'istituzione finanziaria con esposizione internazionale. 1 DERIVATIVES APPLICATION SPECIALIST (Rif. DA) implementare, gestire e garantire l'integrazione di tutti i sistemi di front e back office per gli strumenti derivati. È indispensabile la conoscenza delle applicazioni IDEM, EUREX, Summit, Rolfe & Nolan. Inoltre è richiesta un'ottima conoscenza della lingua inglese e degli strumenti derivati regolamentati e OTC. 1 FRONT-OFFICE APPLICATION SPECIALIST (Rif. FO) sviluppare e gestire le applicazioni di Front Office e Accesso ai Mercati internazionali e garantire l'integrazione di queste con gli altri sistemi della Banca. È indispensabile la conoscenza delle applicazioni di finanza ORC, Easy Trade, GL. 1 WEB APPLICATION DEVELOPER (Rif. WAD) partecipare allo sviluppo di applicazioni Internet/Intranet complesse. È indispensabile avere maturato esperienze significative di sviluppo di progetti WEB negli ambienti operativi NT/UNIX. Le conoscenze di base richieste sono Database relazionali (SQL Server 7. e Oracle) e linguaggi di scripting server side (Perl / Python / PHP), editing (HTML, Javascript), servizi e protocolli (HTTP, FTP, ...). Per tutte le posizioni richiediamo: straordinaria precisione e puntualità, attenzione al dettaglio, capacità di seguire progetti complessi con la massima affidabilità; capacità di integrarsi in una struttura multidisciplinare dinamica sottoposta a forti carichi di lavoro e a pressioni sui tempi; forte spirito di team e capacità di essere propositivi. Siamo pronti ad offrirvi: la possibilità di entrare in un team di nuova costituzione, dinamico e leader nel proprio settore; l'inserimento in un percorso di carriera fortemente meritocratico e arricchito da un programma di training di livello internazionale; un pacchetto retributivo di sicuro interesse all'altezza delle risorse più qualificate. Se interessati inviate subito il vostro dettagliato curriculum vitae, comprensivo dell'autorizzazione al trattamento dei dati personali e del Rif., a TRADINGLAB BANCA S.p.A. via fax al numero oppure via a

10 Le idee di investimento I titoli evidenziati in grigio sono di nuova emissione Informazione pubblicitaria AZIONI ITALIANE TITOLO LOTTO KV QUOTAZIONE TITOLO LOTTO KV QUOTAZIONE AEM 5 71 TLX - BI HPI TLX - BI Alitalia TLX - BI Italgas 5 56 TLX - BI Alleanza 5 48 TLX - BI Mediaset 1 72 TLX - BI Autogrill 5 4 TLX - BI Mediobanca 5 5 TLX - BI Banca di Roma 5 35 TLX - BI Mediolanum 5 72 TLX - BI Banca Fideuram 5 71 TLX - BI Mondadori 1 69 TLX - BI Banca Intesa TLX - BI Montedison TLX - BI Benetton 5 27 TLX - BI Monte dei Paschi TLX - BI Bipop-Carire TLX - BI Olivetti TLX - BI BNL TLX - BI Parmalat 5 39 TLX - BI Bulgari 5 77 TLX - BI Pirelli TLX - BI Comit 1 34 TLX - BI Ras 5 53 TLX - BI Ed. L Espresso 1 88 TLX - BI San Paolo Imi 5 62 TLX - BI Edison 5 35 TLX - BI Seat Pagine Gialle 5 79 TLX - BI Enel TLX - BI Telecom Italia 5 49 TLX - BI Eni 1 37 TLX - BI Telecom Italia Risp TLX - BI Fiat 5 3 TLX - BI TIM TLX - BI Fiat Priv TLX - BI TIM Risp TLX - BI Finmeccanica 5 44 TLX - BI Tiscali TLX - BI Generali TLX - BI AZIONI EUROPEE TITOLO LOTTO KV QUOTAZIONE TITOLO LOTTO KV QUOTAZIONE ABN Amro 1 62 TLX LVMH 1 56 TLX Accor 1 51 TLX Lufthansa 1 7 TLX Alcatel 1 9 TLX Nokia 1 18 TLX Allianz 1 5 TLX Orange 1 63 TLX Aventis 1 66 TLX Philips 1 76 TLX Bayer TLX - BI Portugal Telecom 1 65 TLX Basf 1 57 TLX Repsol YPF 1 41 TLX BBVA 5 41 TLX - BI Royal Dutch-Petroleum 1 41 TLX BMW 1 62 TLX SAP 1 14 TLX Carrefour 1 44 TLX Siemens 1 65 TLX Commerzbank 1 36 TLX Sonera TLX Daimler Chrysler 1 51 TLX STMicroelectronics 1 8 TLX - BI Danone 1 52 TLX Suez Lyonnais Des eaux 1 55 TLX Deutsche Bank 1 58 TLX T-Online 1 98 TLX Deutsche Post 1 44 TLX Telefonica 1 62 TLX Deutsche Telekom 1 81 TLX Terra Networks TLX E-on 1 55 TLX TotalFina ELF 1 44 TLX France Telecom 1 67 TLX Unilever 1 46 TLX Infineon 1 74 TLX Vivendi Universal 1 77 TLX KPN 1 85 TLX Volkswagen TLX - BI AZIONI AMERICANE TITOLO LOTTO KV QUOTAZIONE TITOLO LOTTO KV QUOTAZIONE 3Com TLX General Electric 1 78 TLX Abbott Labs 1 59 TLX Gillette 1 62 TLX Adobe Systems TLX Global Crossing 1 17 TLX Amazon.com TLX IBM 1 68 TLX Amgen 1 17 TLX Immunex TLX AOL Time Warner 1 12 TLX Intel 1 18 TLX Apple TLX JDS Uniphase TLX Ariba TLX Lucent Technologies TLX AT&T 1 11 TLX McDonald s 1 51 TLX Avaya TLX Microsoft 1 13 TLX Biogen 1 84 TLX Motorola 1 16 TLX Boeing 1 63 TLX Nortel Networks TLX Chiron TLX Novell TLX Ciena 1 26 TLX Oracle 1 13 TLX Cisco TLX Pfizer 1 67 TLX Citigroup 1 64 TLX Philip Morris 1 59 TLX Coca Cola 1 6 TLX Qualcomm TLX Compaq TLX Sun Microsystem TLX Dell 1 13 TLX Tellabs TLX DoubleClick TLX Walt Disney 1 63 TLX ebay TLX Worldcom TLX Eli Lilly & Co 1 73 TLX Yahoo! TLX EMC TLX BENCHMARK AZIONARI CODICE CODICE ISIN SOTTOSTANTE SCADENZA MULTIPLO LOTTO KV QUOTAZIONE IT35919 Cac , TLX - BI IT Dax , TLX - BI 38.9 IT3897 Dax , TLX - BI IT Dow Jones ,1 1 3 TLX - BI IT38113 Dow Jones , TLX - BI IT e , TLX IT Eurostoxx , TLX - BI IT38121 Eurostoxx , TLX - BI IT Hang Seng , TLX - BI IT MIB , TLX - BI IT38139 MIB , TLX - BI IT Nasdaq , TLX - BI 38.1 IT3815 Nasdaq , TLX - BI IT35991 Nemax , TLX - BI IT Nikkei , TLX - BI 38.8 IT3889 Nikkei , TLX - BI IT S&P , TLX - BI COVERED WARRANT SULLE AZIONI ITALIANE ACEA IT31433 Call ,1 23 TLX - BI IT31441 Put ,1 151 TLX - BI IT31458 Call ,1 264 TLX - BI IT31466 Call ,1 294 TLX - BI IT Call ,1 19 TLX - BI IT Put ,1 132 TLX - BI IT Call ,1 221 TLX - BI IT34652 Call ,1 253 TLX - BI ACEA IT39484 Call ,1 193 TLX - BI IT39492 Call ,1 242 TLX - BI AEM IT35561 Call 3, ,1 463 TLX IT Call 4, ,1 566 TLX - BI IT Put 4, ,1 76 TLX - BI IT Call ,1 867 TLX - BI IT Put ,1 34 TLX - BI IT3149 Call 2, ,1 248 TLX - BI IT31482 Put 2, ,1 158 TLX - BI 31.5 IT3158 Call 3, ,1 321 TLX - BI IT31474 Call 4, ,1 348 TLX - BI IT34651 Call ,1 217 TLX - BI IT Put ,1 11 TLX - BI IT Call ,1 276 TLX - BI IT Call ,1 345 TLX - BI 39.5 IT395 Call ,1 233 TLX - BI IT39534 Call ,1 341 TLX - BI ALITALIA IT Call 2, ,1 423 TLX - BI IT Put 2, ,1 69 TLX - BI IT Call 3, ,1 556 TLX - BI IT Put 3, ,1 35 TLX - BI IT31557 Call ,1 187 TLX - BI IT31565 Put ,1 82 TLX - BI IT31573 Call 2, ,1 245 TLX - BI IT31581 Call ,1 279 TLX - BI IT Call ,1 16 TLX - BI IT Put ,1 71 TLX - BI IT Call 2, ,1 183 TLX - BI IT Call 3, ,1 216 TLX - BI IT39542 Call ,1 162 TLX - BI IT39575 Call ,1 215 TLX - BI ALLEANZA IT Call ,1 317 TLX - BI IT Put ,1 241 TLX - BI IT Call ,1 422 TLX - BI IT Put ,1 157 TLX - BI IT31599 Call ,1 227 TLX - BI 31.6 IT3167 Put ,1 173 TLX - BI IT31623 Call ,1 295 TLX - BI IT31615 Call ,1 44 TLX - BI IT Call ,1 197 TLX - BI IT34661 Put ,1 146 TLX - BI IT Call ,1 258 TLX - BI IT Call ,1 34 TLX - BI IT39583 Call ,1 168 TLX - BI IT39591 Put ,1 163 TLX - BI 39.6 IT3969 Call ,1 225 TLX - BI IT39617 Call ,1 279 TLX - BI IT37621 Call ,1 194 TLX - BI AUTOGRILL IT Call ,1 251 TLX - BI IT Put ,1 178 TLX - BI IT Call ,1 324 TLX - BI IT Put ,1 115 TLX - BI IT31631 Call ,1 16 TLX - BI IT31649 Put ,1 135 TLX - BI IT31656 Call ,1 187 TLX - BI IT31664 Call ,1 27 TLX - BI IT Call ,1 151 TLX - BI IT Put ,1 11 TLX - BI IT34665 Call ,1 168 TLX - BI IT Call ,1 189 TLX - BI IT39641 Call ,1 148 TLX - BI IT39658 Call ,1 183 TLX - BI BANCA DI ROMA IT Call 1, ,1 3 TLX - BI IT Put 1, ,1 128 TLX - BI IT14735 Call 1, ,1 421 TLX - BI IT Put 1, ,1 9 TLX - BI IT31714 Call 1, ,1 154 TLX - BI IT31722 Put 1, ,1 135 TLX - BI IT3173 Call 1, ,1 187 TLX - BI IT31748 Call 1, ,1 218 TLX - BI IT Call ,1 226 TLX - BI IT Call ,1 13 TLX - BI IT Put ,1 146 TLX - BI IT Call 1, ,1 136 TLX - BI IT Call 1, ,1 169 TLX - BI IT Call 1, ,1 139 TLX - BI IT39666 Call 1, ,1 123 TLX - BI IT39674 Put 1, ,1 141 TLX - BI IT39682 Call 1, ,1 154 TLX - BI IT3969 Call 1, ,1 23 TLX - BI BANCA FIDEURAM IT Call ,1 277 TLX - BI IT Put ,1 128 TLX - BI IT Call ,1 342 TLX - BI IT Call ,1 383 TLX - BI IT Call ,1 244 TLX - BI IT34726 Put ,1 11 TLX - BI IT Call ,1 281 TLX - BI IT Call ,1 321 TLX - BI IT34854 Call ,1 259 TLX - BI IT Call ,1 183 TLX - BI IT Put ,1 129 TLX - BI IT Call ,1 226 TLX - BI IT39149 Call ,1 257 TLX - BI IT Call ,1 2 TLX - BI BANCA INTESA IT Call ,1 432 TLX - BI IT Put ,1 18 TLX - BI IT Call ,1 9 TLX - BI IT Put ,1 64 TLX - BI IT31672 Call 4, ,1 253 TLX - BI IT3168 Put 4, ,1 184 TLX - BI IT31698 Call 5, ,1 336 TLX - BI 31.7 IT3176 Call 6, ,1 454 TLX - BI IT Call ,1 279 TLX - BI IT Call 4, ,1 212 TLX - BI IT Put 4, ,1 157 TLX - BI IT Call 5, ,1 27 TLX - BI IT3467 Call 6, ,1 32 TLX - BI IT Call ,1 352 TLX - BI 39.7 IT3978 Call ,1 163 TLX - BI IT39716 Put ,1 185 TLX - BI IT39724 Call ,1 212 TLX - BI IT39732 Call ,1 287 TLX - BI IT Call ,1 21 TLX - BI BENETTON IT Call 2, ,1 368 TLX - BI IT Call ,1 552 TLX - BI IT31755 Call ,1 142 TLX - BI IT31763 Put ,1 18 TLX - BI IT31771 Call 2, ,1 194 TLX - BI IT31789 Call ,1 247 TLX - BI IT Call ,1 117 TLX - BI IT Put ,1 92 TLX - BI IT Call 2, ,1 149 TLX - BI IT Call ,1 172 TLX - BI IT39765 Call ,1 165 TLX - BI IT39773 Call ,1 23 TLX - BI BIPOP - CARIRE IT Call ,1 511 TLX IT Call ,1 535 TLX - BI IT Put ,1 64 TLX - B IT Call ,1 778 TLX - BI IT Put ,1 29 TLX - BI IT31821 Call 6, ,1 324 TLX - BI 31.8 IT3185 Put 6, ,1 14 TLX - BI IT31797 Call ,1 336 TLX - BI IT31813 Call ,1 355 TLX - BI IT Call ,1 361 TLX - BI IT31532 Call ,1 381 TLX - BI IT Call ,1 398 TLX - BI IT Call ,1 264 TLX - BI IT34689 Put ,1 93 TLX - BI IT Call 7, ,1 294 TLX - BI IT Call 8, ,1 31 TLX - BI IT Call ,1 328 TLX - BI IT34886 Call ,1 346 TLX - BI IT Call ,1 278 TLX - BI IT Call ,1 32 TLX - BI IT39781 Call ,1 217 TLX - BI IT39799 Put ,1 127 TLX - BI 39.8 IT3987 Call ,1 267 TLX - BI IT39815 Put ,1 87 TLX - BI IT39823 Call ,1 286 TLX - BI IT39831 Call ,1 317 TLX - BI IT39849 Call ,1 339 TLX - BI IT39856 Call ,1 357 TLX - BI IT Call ,1 268 TLX - BI BNL IT Call 3, ,1 261 TLX IT Call ,1 37 TLX - BI IT Put ,1 175 TLX - BI IT Call ,1 397 TLX - BI IT Put ,1 13 TLX - BI IT31839 Call 3, ,1 182 TLX - BI IT31847 Put 3, ,1 156 TLX - BI IT31854 Call 4, ,1 24 TLX - BI IT31862 Call 5, ,1 28 TLX - BI IT Call ,1 246 TLX - BI IT Call 3, ,1 15 TLX - BI IT Put 3, ,1 126 TLX - BI IT Call 4, ,1 189 TLX - BI IT Call 5, ,1 226 TLX - BI IT34858 Call ,1 21 TLX - BI IT39864 Call ,1 129 TLX - BI IT39872 Put ,1 153 TLX - BI IT3988 Call ,1 167 TLX - BI IT39898 Call ,1 2 TLX - BI IT Call ,1 161 TLX - BI BULGARI IT Call ,1 392 TLX - BI IT Put ,1 222 TLX - BI IT Call ,1 451 TLX - BI IT Put ,1 151 TLX - BI IT3187 Call ,1 233 TLX - BI IT31888 Put ,1 222 TLX - BI IT31896 Call ,1 31 TLX - BI 31.9 IT3194 Call ,1 347 TLX - BI IT Call ,1 235 TLX - BI IT Put ,1 145 TLX - BI IT34689 Call ,1 27 TLX - BI IT34698 Call ,1 37 TLX - BI IT39922 Call ,1 232 TLX - BI IT3993 Call ,1 277 TLX - BI COMIT IT Call 5, ,1 185 TLX - BI IT Put 5, ,1 313 TLX - BI IT Call ,1 36 TLX - BI IT Put ,1 164 TLX - BI IT31912 Call 6, ,1 186 TLX - BI IT3192 Put 6, ,1 138 TLX - BI IT31938 Call ,1 251 TLX - BI IT31946 Call ,1 295 TLX - BI IT34694 Call ,1 169 TLX - BI IT Put ,1 12 TLX - BI IT Call ,1 194 TLX - BI IT Call ,1 236 TLX - BI IT Call ,1 229 TLX - BI E. BISCOM IT Call ,1 22 TLX - BI IT Call ,1 236 TLX - BI IT Call ,1 265 TLX - BI IT39989 Call ,1 192 TLX - BI IT39997 Call ,1 241 TLX - BI 39.1 IT3913 Call ,1 263 TLX - BI EDISON IT Call ,1 345 TLX - BI IT Put ,1 155 TLX - BI IT Call ,1 553 TLX - BI IT Put ,1 69 TLX - BI IT31995 Call ,1 14 TLX - BI 31.1 IT3111 Put ,1 183 TLX - BI IT31119 Call ,1 219 TLX - BI IT31127 Call ,1 269 TLX - BI IT Call ,1 142 TLX - BI 34.7 IT3475 Put ,1 126 TLX - BI IT34713 Call ,1 22 TLX - BI IT34721 Call ,1 252 TLX - BI IT39152 Call ,1 15 TLX - BI IT3916 Put ,1 128 TLX - BI IT39178 Call ,1 145 TLX - BI IT39186 Call ,1 185 TLX - BI IT37686 Call ,1 134 TLX - BI

11 PAGINA 11 ED. L ESPRESSO IT Call ,1 476 TLX IT14933 Call ,1 611 TLX - BI IT Call ,1 818 TLX - BI IT Call ,1 293 TLX - BI IT Put ,1 97 TLX - BI IT Call ,1 319 TLX - BI IT Call ,1 387 TLX - BI IT Call ,1 331 TLX - BI IT Call ,1 417 TLX - BI IT Call ,1 215 TLX - BI IT Put ,1 13 TLX - BI IT Call ,1 256 TLX - BI IT Call ,1 32 TLX - BI IT34849 Call ,1 248 TLX - BI IT39111 Call ,1 196 TLX - BI IT39129 Put ,1 96 TLX - BI IT39137 Call ,1 229 TLX - BI IT39145 Call ,1 265 TLX - BI IT37683 Call ,1 195 TLX - BI ENEL IT Call ,1 348 TLX - BI IT Put ,1 189 TLX - BI IT Call ,1 535 TLX - BI IT Put ,1 94 TLX - BI IT Call ,1 695 TLX - BI IT Put ,1 56 TLX - BI IT Call ,1 823 TLX - BI IT Put ,1 39 TLX - BI IT31135 Call 3, ,1 198 TLX - BI IT31143 Put 3, ,1 176 TLX - BI IT Call ,1 236 TLX - BI IT3115 Call ,1 299 TLX - BI IT31168 Call ,1 348 TLX - BI IT31176 Call ,1 41 TLX - BI IT Call 4, ,1 25 TLX - BI IT34739 Call ,1 198 TLX - BI IT34747 Put ,1 117 TLX - BI IT34754 Call 4, ,1 223 TLX - BI IT34762 Call 5, ,1 263 TLX - BI IT3477 Call ,1 279 TLX - BI IT Call ,1 36 TLX - BI IT Call ,1 224 TLX - BI IT39194 Call 3, ,1 168 TLX - BI IT39112 Put 3, ,1 163 TLX - BI IT39111 Call ,1 198 TLX - BI IT Put ,1 132 TLX - BI IT Call 4, ,1 226 TLX - BI IT Call ,1 251 TLX - BI IT Call ,1 293 TLX - BI IT Call ,1 325 TLX - BI IT Call ,1 229 TLX - BI ENI IT Call ,1 117 TLX - BI IT Put ,1 462 TLX - BI IT Call ,1 175 TLX - BI IT Put ,1 338 TLX - BI IT Call ,1 246 TLX - BI IT Put ,1 254 TLX - BI IT Call ,1 318 TLX - BI IT Put ,1 192 TLX - BI IT Call ,1 18 TLX - BI IT Put ,1 183 TLX - BI IT31184 Call 5, ,1 125 TLX - BI IT31192 Put 5, ,1 256 TLX - BI IT3111 Call ,1 143 TLX - BI IT Call 6, ,1 162 TLX - BI IT Call ,1 215 TLX - BI IT3154 Call ,1 248 TLX - BI IT Call ,1 138 TLX - BI IT Call 6, ,1 142 TLX - BI IT34796 Put 6, ,1 164 TLX - BI IT34788 Call ,1 157 TLX - BI IT34714 Call 7, ,1 171 TLX - BI IT34712 Call ,1 186 TLX - BI IT Call ,1 214 TLX - BI IT3483 Call ,1 224 TLX - BI IT Call ,1 131 TLX - BI IT Put ,1 187 TLX - BI IT Call ,1 164 TLX - BI IT39121 Put ,1 154 TLX - BI IT Call ,1 198 TLX - BI IT Call ,1 231 TLX - BI IT Call ,1 257 TLX - BI IT Call ,1 276 TLX - BI IT Call ,1 25 TLX - BI FIAT IT Call ,1 376 TLX - BI IT Put ,1 15 TLX - BI IT Call ,1 474 TLX - BI IT Put ,1 65 TLX - BI IT Call ,1 188 TLX - BI IT Put ,1 125 TLX - BI IT Call ,1 233 TLX - BI IT Call ,1 288 TLX - BI IT31129 Call ,1 374 TLX - BI IT Call ,1 211 TLX - BI IT Call ,1 135 TLX - BI IT Call ,1 22 TLX - BI IT Put ,1 76 TLX - BI IT Call ,1 246 TLX - BI IT34723 Call ,1 265 TLX - BI IT Call ,1 187 TLX - BI IT39125 Call ,1 114 TLX - BI IT Put ,1 159 TLX - BI IT Call ,1 23 TLX - BI IT Put ,1 16 TLX - BI IT Call ,1 243 TLX - BI IT3913 Call ,1 275 TLX - BI IT Call ,1 297 TLX - BI IT Call ,1 32 TLX - BI IT Call ,1 214 TLX - BI FIAT PRIV IT Call ,1 256 TLX - BI IT Put ,1 132 TLX - BI IT Call ,1 483 TLX - BI IT Put ,1 7 TLX - BI IT Call ,1 147 TLX - BI IT Put ,1 17 TLX - BI IT Call ,1 198 TLX - BI IT Call ,1 241 TLX - BI IT Call ,1 122 TLX - BI IT Put ,1 125 TLX - BI IT Call ,1 164 TLX - BI IT Call ,1 228 TLX - BI FINMECCANICA IT Call 1, ,1 396 TLX - BI IT Put 1, ,1 98 TLX - BI IT Call ,1 473 TLX - BI IT Put ,1 75 TLX - BI IT31129 Call 1, ,1 168 TLX - BI IT31138 Put 1, ,1 128 TLX - BI IT Call 1, ,1 195 TLX - BI FINMECCANICA IT Call 1, ,1 222 TLX - BI IT Call ,1 224 TLX - BI IT Call 1, ,1 143 TLX - BI IT34732 Put 1, ,1 19 TLX - BI IT34731 Call 1, ,1 162 TLX - BI IT Call ,1 192 TLX - BI IT Call 1, ,1 149 TLX - BI IT Call 1, ,1 146 TLX - BI IT Put 1, ,1 14 TLX - BI IT Call 1, ,1 165 TLX - BI IT Call 1, ,1 181 TLX - BI IT Call 1, ,1 133 TLX - BI GENERALI IT Call ,1 31 TLX - BI IT Put ,1 264 TLX - BI IT Call ,1 336 TLX - BI IT14936 Put ,1 186 TLX - BI IT14743 Call ,1 558 TLX - BI IT Put ,1 85 TLX - BI IT Call ,1 166 TLX - BI IT31134 Put ,1 251 TLX - BI IT Call ,1 216 TLX - BI IT Call ,1 36 TLX - BI IT Call ,1 328 TLX - BI IT Call ,1 25 TLX - BI IT Call ,1 186 TLX - BI IT Put ,1 159 TLX - BI IT Call ,1 221 TLX - BI IT Call ,1 265 TLX - BI IT Call ,1 299 TLX - BI IT Call ,1 335 TLX - BI IT Call ,1 25 TLX - BI IT Call ,1 278 TLX - BI IT Call ,1 139 TLX - BI IT Put ,1 169 TLX - BI IT Call ,1 17 TLX - BI IT Put ,1 136 TLX - BI IT39149 Call ,1 198 TLX - BI IT39158 Call ,1 238 TLX - BI IT Call ,1 267 TLX - BI IT Call ,1 32 TLX - BI IT Call ,1 195 TLX - BI HPI IT Call 6, , TLX - BI IT Put 6, ,26 92 TLX - BI IT Call 9, ,26 65 TLX - BI IT Put 9, ,26 5 TLX - BI IT Call 4, ,1 26 TLX - BI IT Put 4, ,1 123 TLX - BI IT Call ,1 293 TLX - BI IT31147 Call ,1 349 TLX - BI IT Call ,1 27 TLX - BI IT Put ,1 114 TLX - BI IT Call ,1 232 TLX - BI IT34741 Call ,1 27 TLX - BI IT Call ,1 231 TLX - BI IT Call ,1 189 TLX - BI IT39154 Put ,1 98 TLX - BI IT Call ,1 29 TLX - BI IT Call ,1 239 TLX - BI ITALGAS IT Call ,5 319 TLX - BI IT Put ,5 25 TLX - BI IT Call ,5 415 TLX - BI IT Put ,5 183 TLX - BI IT Call 9, ,1 227 TLX - BI IT Put 9, ,1 194 TLX - BI IT Call ,1 281 TLX - BI IT Call ,1 324 TLX - BI IT Call ,1 217 TLX - BI IT Put ,1 134 TLX - BI IT Call ,1 246 TLX - BI IT Call ,1 281 TLX - BI IT Call ,1 182 TLX - BI IT Put ,1 142 TLX - BI IT Call ,1 241 TLX - BI IT39167 Call ,1 284 TLX - BI MEDIASET IT Call ,1 59 TLX IT Call ,1 538 TLX IT Call ,1 549 TLX - BI IT Put ,1 88 TLX - BI IT Call ,1 747 TLX - BI IT Put ,1 42 TLX - BI IT Call ,1 277 TLX - BI IT Put ,1 136 TLX - BI IT Call ,1 38 TLX - BI IT Put ,1 18 TLX - BI IT Call ,1 333 TLX - BI IT31148 Call ,1 355 TLX - BI IT Call ,1 352 TLX - BI IT34745 Call ,1 223 TLX - BI IT Put ,1 121 TLX - BI IT Call ,1 259 TLX - BI IT Call ,1 297 TLX - BI IT Call ,1 33 TLX - BI IT Call ,1 261 TLX - BI IT Call ,1 195 TLX - BI IT Put ,1 136 TLX - BI IT Call ,1 237 TLX - BI IT Put ,1 11 TLX - BI IT Call ,1 276 TLX - BI IT Call ,1 319 TLX - BI IT Call ,1 346 TLX - BI IT39168 Call ,1 37 TLX - BI IT37744 Call ,1 223 TLX - BI MEDIOBANCA IT Call ,1 312 TLX - BI IT Put ,1 2 TLX - BI IT Call ,1 55 TLX - BI IT Put ,1 81 TLX - BI IT Call ,1 188 TLX - BI IT31156 Put ,1 196 TLX - BI IT Call ,1 247 TLX - BI IT Call ,1 316 TLX - BI IT Call ,1 274 TLX - BI IT Call ,1 181 TLX - BI IT3475 Put ,1 143 TLX - BI IT Call ,1 234 TLX - BI IT Call ,1 27 TLX - BI IT Call ,1 234 TLX - BI IT Call ,1 187 TLX - BI LOTTO Covered Warrant su azioni italiane: 1. Covered Warrant su cambi, indici, petrolio, tassi e azioni estere: 1 (1 per quelli quotati solo su TLX ). ABBREVIAZIONI E SIMBOLI BI = Borsa Italiana = Euro = Dollaro = Sterlina L = Lira Italiana = Yen Giapponese CHF = Franco Svizzero SEK = Corona Svedese STILE DI INVESTIMENTO: MEDIOBANCA IT39176 Put ,1 172 TLX - BI IT Call ,1 252 TLX - BI IT Call ,1 298 TLX - BI IT37751 Call ,1 226 TLX - BI MEDIOLANUM IT Call ,1 5 TLX - BI IT Put ,1 118 TLX - BI IT Call ,1 627 TLX - BI IT Put ,1 73 TLX - BI IT Call ,1 266 TLX - BI IT Put ,1 148 TLX - BI IT Call ,1 35 TLX - BI IT31153 Call ,1 344 TLX - BI IT Call ,1 342 TLX - BI IT Call ,1 239 TLX - BI IT Put ,1 117 TLX - BI IT Call ,1 275 TLX - BI IT Call ,1 316 TLX - BI IT34849 Call ,1 266 TLX - BI IT39173 Call ,1 193 TLX - BI IT Put ,1 125 TLX - BI IT Call ,1 229 TLX - BI IT Call ,1 263 TLX - BI MONDADORI IT Call ,1 273 TLX IT Call ,1 33 TLX - BI IT Call ,1 492 TLX - BI IT Call ,1 168 TLX - BI IT Put ,1 138 TLX - BI IT Call ,1 193 TLX - BI IT31183 Call ,1 219 TLX - BI IT Call ,1 16 TLX - BI IT Put ,1 98 TLX - BI IT Call ,1 186 TLX - BI IT34769 Call ,1 26 TLX - BI IT Call ,1 176 TLX - BI IT Call ,1 152 TLX - BI IT Put ,1 83 TLX - BI IT Call ,1 178 TLX - BI IT39185 Call ,1 198 TLX - BI MONTE DEI PASCHI IT Call 4, ,1 333 TLX - BI IT Put 4, ,1 22 TLX - BI IT Call 5, ,1 455 TLX - BI IT Put 5, ,1 135 TLX - BI IT Call 4, ,1 234 TLX - BI IT Put 4, ,1 164 TLX - BI IT Call 5, ,1 281 TLX - BI IT Call 6, ,1 318 TLX - BI IT Call ,1 282 TLX - BI IT Call 4, ,1 197 TLX - BI IT Put 4, ,1 136 TLX - BI IT Call 5, ,1 233 TLX - BI IT Call 6, ,1 261 TLX - BI IT Call ,1 249 TLX - BI IT Call ,1 178 TLX - BI IT Put ,1 134 TLX - BI IT39187 Call ,1 214 TLX - BI IT Call ,1 245 TLX - BI IT37711 Call ,1 193 TLX - BI MONTEDISON IT Call 1, ,1 113 TLX - BI IT Put 1, ,1 33 TLX - BI IT Call 2, ,1 186 TLX - BI IT Put 2, ,1 24 TLX - BI IT31979 Call ,1 19 TLX - BI IT31961 Put ,1 22 TLX - BI IT31987 Call 2, ,1 132 TLX - BI IT31953 Call ,1 154 TLX - BI IT Call ,1 96 TLX - BI IT Put ,1 137 TLX - BI IT Call 2, ,1 112 TLX - BI IT Call ,1 126 TLX - BI IT Call ,1 116 TLX - BI IT Call 2, ,1 11 TLX - BI IT Put 2, ,1 189 TLX - BI IT Call 2, ,1 131 TLX - BI IT Call 3, ,1 161 TLX - BI OLIVETTI IT Call 2, , TLX - BI IT Put 2, , TLX - BI IT Call 2, , TLX IT Call 3, , TLX IT Call 3, , TLX - BI IT Put 3, , TLX - BI IT Call 3, , TLX - BI IT Put 3, , TLX - BI IT Call 3, ,11 59 TLX - BI IT Put 3, ,11 86 TLX - BI IT Call 4, , TLX - BI IT Put 4, , TLX - BI IT Call 4, , TLX - BI IT Put 4, ,11 56 TLX - BI IT Call 5, , TLX - BI IT Put 5, , TLX - BI IT Call 5, , TLX - BI IT Put 5, ,11 42 TLX - BI IT Call 3, , TLX - BI IT Put 3, , TLX - BI IT Call 4, , TLX - BI IT Put 4, ,11 55 TLX - BI IT Call 1, ,11 23 TLX - BI IT31186 Put 1, , TLX - BI IT31192 Call 2, ,11 24 TLX - BI IT31191 Call 2, , TLX - BI IT Put 2, , TLX - BI IT Call 3, , TLX - BI IT Call 4, , TLX - BI IT Call 3, , TLX - BI IT Call 3, , TLX - BI IT Call 5, , TLX - BI IT Call 5, , TLX - BI IT34878 Call ,1 184 TLX - BI IT Call 2, ,1 214 TLX - BI IT Put 2, ,1 118 TLX - BI IT Call ,1 24 TLX - BI IT Put ,1 97 TLX - BI IT Call 3, ,1 263 TLX - BI IT34769 Call ,1 283 TLX - BI IT34778 Call 4, ,1 31 TLX - BI IT Call ,1 317 TLX - BI IT Call 3, ,1 248 TLX - BI COLORI E CLASSI DI RISCHIO RISCHIO LIMITATO (Verde) RISCHIO MEDIO (Blu) RISCHIO ALTO (Rosso) SCONSIGLIATO (Nero) INVESTMENT /lungo termine 5 KV 1 KV 2 KV 3 KV 1 KV TRADING breve termine

12 PAGINA 12 Informazione pubblicitaria OLIVETTI IT34825 Call ,1 268 TLX - BI IT Call 1, ,1 151 TLX - BI IT39194 Put 1, ,1 177 TLX - BI IT Call ,1 184 TLX - BI IT39192 Put ,1 14 TLX - BI IT Call 2, ,1 215 TLX - BI IT Call ,1 243 TLX - BI IT Call 3, ,1 267 TLX - BI IT Call ,1 289 TLX - BI IT Call ,1 328 TLX - BI IT Call ,1 353 TLX - BI IT37234 Call ,1 217 TLX - BI PARMALAT IT Call 1, ,1 238 TLX - BI IT Put 1, ,1 154 TLX - BI IT Call 2, ,1 312 TLX - BI IT Put 2, ,1 93 TLX - BI IT Call 1, ,1 162 TLX - BI IT Put 1, ,1 14 TLX - BI IT Call ,1 187 TLX - BI IT Call 2, ,1 217 TLX - BI IT Call 1, ,1 124 TLX - BI IT Put 1, ,1 112 TLX - BI IT34774 Call 1, ,1 139 TLX - BI IT Call 2, ,1 177 TLX - BI IT Call 2, ,1 171 TLX - BI IT39219 Call 1, ,1 13 TLX - BI IT39227 Call 2, ,1 171 TLX - BI PIRELLI IT Call ,1 156 TLX - BI IT Put ,1 353 TLX - BI IT Call ,1 275 TLX - BI IT Put ,1 246 TLX - BI IT Call ,1 121 TLX - BI IT Put ,1 253 TLX - BI IT Call ,1 179 TLX - BI IT Call ,1 259 TLX - BI IT Call 3, ,1 127 TLX - BI IT Put 3, ,1 172 TLX - BI IT Call 4, ,1 162 TLX - BI IT Call 5, ,1 193 TLX - BI IT Call ,1 185 TLX - BI IT39235 Call 3, ,1 133 TLX - BI IT39243 Put 3, ,1 166 TLX - BI IT3925 Call ,1 153 TLX - BI IT39268 Call ,1 188 TLX - BI IT Call ,1 168 TLX - BI RAS IT Call ,1 25 TLX - BI IT Put ,1 342 TLX - BI IT Call ,1 369 TLX - BI IT Put ,1 214 TLX - BI 31.2 IT3129 Call ,1 212 TLX - BI IT31217 Put ,1 212 TLX - BI IT31225 Call ,1 251 TLX - BI IT31233 Call ,1 341 TLX - BI IT34787 Call ,1 195 TLX - BI IT Put ,1 155 TLX - BI IT Call ,1 241 TLX - BI IT Call ,1 28 TLX - BI IT34867 Call ,1 237 TLX - BI IT39276 Call ,1 173 TLX - BI IT39284 Put ,1 16 TLX - BI IT39292 Call ,1 222 TLX - BI IT3921 Call ,1 272 TLX - BI IT Call ,1 22 TLX - BI SANPAOLO IMI IT Call ,1 419 TLX - BI IT Put ,1 198 TLX - BI IT Call ,1 595 TLX - BI IT Put ,1 9 TLX - BI IT31241 Call ,1 261 TLX - BI IT31258 Put ,1 173 TLX - BI IT31266 Call ,1 313 TLX - BI IT31274 Call ,1 357 TLX - BI IT Call ,1 313 TLX - BI IT Call ,1 212 TLX - BI IT Put ,1 16 TLX - BI IT Call ,1 264 TLX - BI IT Call ,1 33 TLX - BI IT Call ,1 39 TLX - BI IT Call ,1 186 TLX - BI IT Putl ,1 168 TLX - BI IT Call ,1 241 TLX - BI IT Call ,1 283 TLX - BI IT Call ,1 22 TLX - BI SEAT PAGINE GIALLE IT Call 2, ,1 514 TLX IT35571 Call ,1 649 TLX IT Call ,1 85 TLX - BI IT Put ,1 43 TLX - BI IT Call ,1 892 TLX - BI IT Put ,1 31 TLX - BI IT Call ,1 938 TLX - BI IT Put ,1 24 TLX - BI IT Call ,1 963 TLX - BI IT Put ,1 2 TLX - BI IT Call ,1 373 TLX - BI IT Put ,1 31 TLX - BI IT Call 1, ,1 253 TLX - BI IT3129 Put 1, ,1 149 TLX - BI IT Call ,1 286 TLX - BI IT Put ,1 94 TLX - BI IT31214 Call 2, ,1 39 TLX - BI IT Put 2, ,1 73 TLX - BI IT31282 Call ,1 326 TLX - BI IT31218 Call 3, ,1 338 TLX - BI IT Call ,1 348 TLX - BI IT Call 4, ,1 36 TLX - BI IT Call 3, ,1 326 TLX - BI IT Call ,1 363 TLX - BI IT Call 1, ,1 189 TLX - BI IT34788 Call 1, ,1 22 TLX - BI IT Put 1, ,1 89 TLX - BI IT34796 Call 2, ,1 26 TLX - BI IT Put 2, ,1 71 TLX - BI IT Call 2, ,1 291 TLX - BI IT Call 3, ,1 312 TLX - BI IT34793 Call 3, ,1 329 TLX - BI IT Call 4, ,1 35 TLX - BI IT Call ,1 363 TLX - BI IT Call 2, ,1 246 TLX - BI IT Call 3, ,1 275 TLX - BI IT Call ,1 155 TLX - BI IT Put ,1 123 TLX - BI IT Call 1, ,1 183 TLX - BI IT Put 1, ,1 77 TLX - BI IT Call ,1 214 TLX - BI IT39229 Call 2, ,1 229 TLX - BI IT Call ,1 241 TLX - BI IT Call 3, ,1 252 TLX - BI IT Call ,1 261 TLX - BI SEAT PAGINE GIALLE IT Call ,1 276 TLX - BI IT Call 2, ,1 174 TLX - BI TELECOM ITALIA IT Call ,1 337 TLX - BI IT Put ,1 453 TLX - BI IT Call ,1 213 TLX - BI IT Put ,1 188 TLX - BI IT Call ,1 259 TLX - BI IT31227 Call ,1 355 TLX - BI IT Call ,1 384 TLX - BI 34.8 IT3483 Call ,1 179 TLX - BI IT34811 Call ,1 114 TLX - BI IT Put ,1 225 TLX - BI IT34829 Call ,1 255 TLX - BI IT34837 Call ,1 295 TLX - BI IT34845 Call ,1 335 TLX - BI IT Call ,1 37 TLX - BI IT34821 Call ,1 234 TLX - BI IT Call ,1 116 TLX - BI IT Put ,1 128 TLX - BI IT Call ,1 133 TLX - BI IT Put ,1 17 TLX - BI IT39229 Call ,1 14 TLX - BI IT39238 Call ,1 148 TLX - BI IT Call ,1 182 TLX - BI IT Call ,1 23 TLX - BI IT Call ,1 216 TLX - BI IT39234 Call ,1 244 TLX - BI IT Call ,1 136 TLX - BI 1 TELECOM ITALIA +,56 SEAT PAGINE GIALLE IT Call ,1 56 TLX - BI IT Put ,1 142 TLX - BI IT Call ,1 718 TLX - BI IT Put ,1 68 TLX - BI IT Call ,1 825 TLX - BI IT Put ,1 43 TLX - BI IT Call ,1 33 TLX - BI IT Put ,1 116 TLX - BI IT Call ,1 241 TLX - BI IT Call ,1 322 TLX - BI TELECOM ITALIA RISP IT Call 6, ,1 231 TLX - BI IT Put 6, ,1 159 TLX - BI IT Call 7, ,1 265 TLX - BI IT31228 Call 8, ,1 293 TLX - BI IT34852 Call ,1 181 TLX - BI IT3486 Call ,1 232 TLX - BI IT Call ,1 15 TLX - BI IT Call ,1 185 TLX - BI 1 TELECOM ITALIA RISP. +,56 SEAT PAGINE GIALLE IT1475 Call 6, ,1 29 TLX - BI IT Put 6, ,1 217 TLX - BI IT Call 7, ,1 355 TLX - BI IT Put 7, ,1 156 TLX - BI IT Call 8, ,1 422 TLX - BI IT Put 8, ,1 113 TLX - BI IT Call ,1 229 TLX - BI TIM IT Call ,1 384 TLX IT Call ,1 438 TLX IT Call ,1 467 TLX - BI IT Put ,1 12 TLX - BI IT Call ,1 618 TLX - BI IT Put ,1 54 TLX - BI IT Call ,1 72 TLX - BI IT Put ,1 39 TLX - BI IT Call ,1 283 TLX - BI IT Put ,1 74 TLX - BI IT31524 Call ,1 28 TLX - BI IT31236 Put ,1 129 TLX - BI IT Call ,1 23 TLX - BI IT31516 Call ,1 249 TLX - BI IT Call ,1 266 TLX - BI IT Call ,1 39 TLX - BI IT31233 Call ,1 331 TLX - BI IT Call ,1 244 TLX - BI IT Call ,1 292 TLX - BI IT Call ,1 16 TLX - BI IT Call ,1 176 TLX - BI IT34894 Call ,1 19 TLX - BI IT34812 Put ,1 94 TLX - BI IT34811 Call ,1 23 TLX - BI IT Call ,1 225 TLX - BI IT Call ,1 245 TLX - BI IT Call ,1 187 TLX - BI IT Call ,1 215 TLX - BI IT Call ,1 122 TLX - BI IT Put ,1 144 TLX - BI IT Call ,1 152 TLX - BI IT39247 Put ,1 19 TLX - BI IT Call ,1 165 TLX - BI IT Call ,1 178 TLX - BI IT Call ,1 199 TLX - BI IT Call ,1 219 TLX - BI IT Call ,1 241 TLX - BI IT Call ,1 265 TLX - BI IT Call ,1 167 TLX - BI TIM RISP IT Call ,1 516 TLX - BI IT Put ,1 152 TLX - BI IT Call ,1 764 TLX - BI IT Put ,1 79 TLX - BI IT Call ,1 296 TLX - BI IT Call ,1 328 TLX - BI TISCALI IT35575 Call ,1 436 TLX IT Call ,1 495 TLX IT Call ,1 726 TLX - BI IT Call ,1 96 TLX - BI IT Call ,1 318 TLX - BI IT Call ,1 397 TLX - BI IT Call ,1 267 TLX - BI IT Call ,1 311 TLX - BI IT Call ,1 35 TLX - BI IT Call ,1 345 TLX - BI IT Call ,1 229 TLX - BI IT39248 Call ,1 256 TLX - BI IT Call ,1 282 TLX - BI IT Call ,1 219 TLX - BI COVERED WARRANT SULLE AZIONI EUROPEE ABN-AMRO IT36246 Call ,1 376 TLX - BI IT36253 Call ,1 473 TLX - BI ALCATEL IT36261 Call ,1 366 TLX - BI IT36287 Put ,1 19 TLX - BI IT36279 Call ,1 414 TLX - BI IT Call ,1 465 TLX - BI ALLIANZ IT36295 Call ,1 327 TLX - BI ALLIANZ IT36213 Call ,1 383 TLX - BI BAYER IT Call ,1 169 TLX - BI IT Call ,1 399 TLX - BI BBVA IT Call ,2 171 TLX - BI IT Call ,2 27 TLX - BI BRITISH TELECOM IT36216 Call ,1 291 TLX - BI IT Call ,1 158 TLX - BI IT3251 Call ,1 397 TLX - BI IT Call ,1 444 TLX - BI COMMERZBANK IT Call ,1 24 TLX - BI IT Call ,1 383 TLX - BI DAIMLER CHRYSLER IT36221 Call ,1 24 TLX - BI IT Put ,1 25 TLX - BI IT Call ,1 353 TLX - BI DEUTSCHE BANK IT Call ,1 324 TLX - BI IT Put ,1 165 TLX - BI IT33166 Call ,1 416 TLX - BI DEUTSCHE TELEKOM IT Call ,1 278 TLX - BI IT Put ,1 149 TLX - BI IT Call ,1 349 TLX - BI IT35537 Call ,1 362 TLX - BI IT Call ,1 424 TLX - BI IT Call ,1 421 TLX - BI IT Call ,1 227 TLX - BI ERICSSON IT Call 1 SEK ,1 416 TLX - BI IT Call 16 SEK ,1 474 TLX - BI FRANCE TELECOM IT Call ,1 31 TLX - BI IT Put ,1 159 TLX - BI IT Call ,1 397 TLX - BI IT Call ,1 475 TLX - BI IT36231 Call ,1 52 TLX - BI INFINEON 33.2 IT3327 Call ,1 268 TLX - BI IT33215 Call ,1 334 TLX - BI KPN IT Call ,2 29 TLX - BI IT36235 Put ,2 116 TLX - BI IT Call ,2 37 TLX - BI IT Call ,2 427 TLX - BI LUFTHANSA IT Call ,1 39 TLX - BI IT Call ,1 441 TLX - BI NOKIA IT Call ,1 317 TLX - BI IT Call ,1 337 TLX - BI IT Call ,1 339 TLX - BI IT Put ,1 137 TLX - BI IT Call ,1 365 TLX - BI IT3624 Call ,1 391 TLX - BI IT35544 Call ,1 423 TLX - BI IT Call ,1 44 TLX - BI IT Call ,1 241 TLX - BI NOVARTIS IT Call 2.8 CHF ,1 18 TLX - BI IT Call 3.5 CHF ,1 119 TLX - BI PHILIPS IT Call ,1 335 TLX - BI IT Put ,1 175 TLX - BI IT Call ,1 439 TLX - BI IT Call ,1 465 TLX - BI REPSOL IT Call ,2 25 TLX - BI IT Call ,2 345 TLX - BI ROCHE IT Call 16. CHF ,1 381 TLX - BI IT Call 2. CHF ,1 482 TLX - BI SAP VZ IT Call ,1 44 TLX - BI IT36259 Call ,1 43 TLX - BI SIEMENS IT Call ,1 296 TLX - BI IT Put ,1 137 TLX - BI IT Call ,1 323 TLX - BI IT Call ,1 358 TLX - BI SONERA IT Call ,1 467 TLX - BI IT Put ,1 93 TLX - BI IT Call ,1 556 TLX - BI STMICROELECTRONICS IT Call ,1 254 TLX - BI IT Put ,1 186 TLX - BI IT36259 Call ,1 294 TLX - BI IT Call ,1 327 TLX - BI IT35542 Call ,1 376 TLX - BI T-ONLINE IT Call ,1 388 TLX - BI IT Call ,1 474 TLX - BI TELEFONICA IT36268 Call 19, , TLX - BI IT Put 19, , TLX - BI IT35189 Call 24, , TLX - BI IT Call 29, , TLX - BI TERRA NETWORKS IT Call ,1 343 TLX - BI IT Call ,1 376 TLX - BI IT36264 Call ,1 398 TLX - BI IT Call ,1 418 TLX - BI IT Call ,1 476 TLX - BI VIVENDI UNIVERSAL IT Call ,1 262 TLX - BI IT Put ,1 25 TLX - BI IT Call ,1 337 TLX - BI IT Call ,1 43 TLX - BI VODAFONE IT36277 Call TLX - BI IT Put TLX - BI IT Call TLX - BI IT Call TLX - BI VOLKSWAGEN IT Call ,1 28 TLX - BI IT Put ,1 175 TLX - BI IT Call ,1 23 TLX - BI IT Call ,1 38 TLX - BI COVERED WARRANT SULLE AZIONI AMERICANE 3COM IT Call ,1 349 TLX - BI IT Put ,1 114 TLX - BI IT Call ,1 422 TLX - BI IT Put ,1 52 TLX - BI IT Call ,1 455 TLX - BI

13 PAGINA 13 ABBOTT LABS IT Call ,1 257 TLX - BI IT36278 Put ,1 163 TLX - BI IT Call ,1 331 TLX - BI ADOBE SYSTEMS IT36286 Call ,1 364 TLX - BI IT Put ,1 114 TLX - BI IT32568 Call ,1 393 TLX - BI IT Put ,1 86 TLX - BI IT32576 Call ,1 41 TLX - BI AMAZON IT36283 Call ,1 339 TLX - BI IT Put ,1 9 TLX - BI IT Call ,1 365 TLX - BI IT Put ,1 64 TLX - BI AMGEN IT Call ,1 32 TLX - BI IT Put ,1 156 TLX - BI IT Call ,1 348 TLX - BI IT36295 Put ,1 18 TLX - BI AOL TIME WARNER IT3558 Call ,1 345 TLX - BI IT Put ,1 246 TLX - BI IT Call ,1 422 TLX - BI IT Put ,1 122 TLX - BI IT Call ,1 46 TLX - BI APPLE IT Call ,1 311 TLX - BI IT Put ,1 29 TLX - BI ARIBA IT Call ,1 461 TLX - BI IT Put ,1 54 TLX - BI IT Call ,1 483 TLX - BI AT HOME IT Call ,1 327 TLX - BI IT Call ,1 345 TLX - BI AT&T IT Call ,1 292 TLX - BI IT Put ,1 195 TLX - BI IT33128 Call ,1 363 TLX - BI IT33136 Put ,1 125 TLX - BI IT Call ,1 4 TLX - BI BIOGEN IT Call ,1 23 TLX - BI IT Put ,1 239 TLX - BI IT Call ,1 277 TLX - BI CHIRON IT Call ,1 43 TLX - BI IT Put ,1 24 TLX - BI IT Call ,1 461 TLX - BI CIENA IT36397 Call ,1 454 TLX - BI IT Put ,1 12 TLX - BI IT Call ,1 463 TLX - BI CISCO 36.3 IT3632 Call ,1 463 TLX - BI IT3631 Put ,1 58 TLX - BI IT Call ,1 486 TLX - BI IT33147 Put ,1 46 TLX - BI IT Call ,1 53 TLX - BI IT Call ,1 332 TLX - BI COMPAQ IT36328 Call ,1 282 TLX - BI IT36336 Put ,1 191 TLX - BI IT Call ,1 349 TLX - BI IT Put ,1 125 TLX - BI IT33152 Call ,1 42 TLX - BI DELL IT36344 Call ,1 28 TLX - BI IT36351 Put ,1 294 TLX - BI IT Call ,1 337 TLX - BI IT Put ,1 223 TLX - BI IT Call ,1 372 TLX - BI EBAY IT36393 Call ,1 283 TLX - BI IT36311 Put ,1 169 TLX - BI IT Call ,1 35 TLX - BI IT33181 Put ,1 135 TLX - BI IT Call ,1 338 TLX - BI ELI LILLY & CO IT Call ,1 349 TLX - BI IT Put ,1 17 TLX - BI IT Call ,1 414 TLX - BI EMC+MC DATA IT Call ,1 46 TLX - BI IT Put ,1 99 TLX - BI IT Call ,1 53 TLX - BI GENERAL ELECTRIC IT Call ,1 281 TLX - BI IT36315 Put ,1 132 TLX - BI IT Call ,1 333 TLX - BI GLOBAL CROSSING IT Call ,1 389 TLX - BI IT33298 Put ,1 122 TLX - BI IT33289 Call ,1 44 TLX - BI IBM IT Call ,1 238 TLX - BI IT Put ,1 242 TLX - BI IT Call ,1 39 TLX - BI IMMUNEX IT Call ,1 443 TLX - BI IT Put ,1 71 TLX - BI IT Call ,1 482 TLX - BI INTEL IT Call ,1 31 TLX - BI IT3632 Put ,1 18 TLX - BI IT33223 Call ,1 354 TLX - BI IT33249 Put ,1 135 TLX - BI IT33231 Call ,1 386 TLX - BI IT Call ,1 258 TLX - BI JDS UNIPHASE IT Call ,1 445 TLX - BI IT Put ,1 11 TLX - BI IT33272 Call ,1 486 TLX - BI IT33298 Put ,1 74 TLX - BI IT3328 Call ,1 513 TLX - BI LUCENT TECHNOLOGIES IT Call ,1 531 TLX - BI IT33216 Put ,1 76 TLX - BI IT Call ,1 566 TLX - BI MICROSOFT IT Call ,1 377 TLX - BI IT Put ,1 227 TLX - BI IT Call ,1 429 TLX - BI IT37769 Call ,1 313 TLX - BI MOTOROLA IT Call ,1 424 TLX - BI IT33225 Put ,1 163 TLX - BI IT Call ,1 468 TLX - BI NORTEL NETWORKS IT Call ,1 64 TLX - BI IT Put ,1 71 TLX - BI IT Call ,1 776 TLX - BI ORACLE IT Call ,1 388 TLX - BI IT33243 Put ,1 66 TLX - BI ORACLE IT Call ,1 449 TLX - BI PFIZER IT Call ,1 318 TLX - BI IT Put ,1 125 TLX - BI IT36339 Call ,1 382 TLX - BI QUALCOMM IT33246 Call ,1 361 TLX - BI IT Put ,1 146 TLX - BI IT Call ,1 418 TLX - BI IT Call ,1 471 TLX - BI SUN MICROSYSTEM IT Call ,1 397 TLX - BI IT Put ,1 11 TLX - BI IT Call ,1 437 TLX - BI TELLABS IT Call ,1 298 TLX - BI IT Put ,1 191 TLX - BI IT33265 Call ,1 321 TLX - BI WORLDCOM IT Call ,1 285 TLX - BI IT3337 Put ,1 134 TLX - BI IT33362 Call ,1 34 TLX - BI YAHOO! IT Call ,1 383 TLX - BI IT Put ,1 1 TLX - BI IT Call ,1 47 TLX - BI IT Put ,1 74 TLX - BI IT Call ,1 436 TLX - BI IT Put ,1 49 TLX - BI IT33289 Call ,1 495 TLX - BI IT Put ,1 35 TLX - BI IT Call ,1 534 TLX - BI IT Put ,1 31 TLX - BI IT37777 Call ,1 291 TLX - BI COVERED WARRANT SUGLI INDICI DI BORSA CAC IT34968 Call ,2 113 TLX - BI 34.9 IT3491 Call ,2 18 TLX - BI IT34919 Put ,2 182 TLX - BI IT34927 Call ,2 251 TLX - BI IT34935 Put ,2 115 TLX - BI IT34943 Call ,2 311 TLX - BI IT3495 Call ,2 389 TLX - BI DAX IT35983 Call ,1 182 TLX - BI IT35975 Put ,1 211 TLX - BI IT Put ,1 171 TLX - BI IT Call ,1 255 TLX - BI IT Put ,1 139 TLX - BI IT Call ,1 293 TLX - BI IT34887 Put ,1 112 TLX - BI IT Call ,1 329 TLX - BI IT Call ,1 363 TLX - BI DOW JONES IT Call ,1 214 TLX - BI IT Put ,1 173 TLX - BI IT Call ,1 257 TLX - BI IT Put ,1 136 TLX - BI IT Call ,1 3 TLX - BI IT Put ,1 17 TLX - BI IT Call ,1 346 TLX - BI IT Put ,1 85 TLX - BI IT34613 Call ,1 123 TLX - BI IT Put ,1 275 TLX - BI IT Call ,1 167 TLX - BI IT Put ,1 223 TLX - BI EUROSTOXX IT Call ,2 192 TLX - BI IT Put ,2 19 TLX - BI IT Call ,2 269 TLX - BI IT Put ,2 116 TLX - BI IT Call ,2 298 TLX - BI IT34894 Put ,2 9 TLX - BI IT Call ,2 336 TLX - BI IT Put ,2 71 TLX - BI IT Call ,2 49 TLX - BI IT34892 Put ,2 48 TLX - BI e IT Call ,1 784 TLX IT Put ,1 44 TLX IT Call ,1 898 TLX IT Put ,1 26 TLX MIB IT14561 Call ,1 173 TLX - BI IT Put ,1 311 TLX - BI IT Call ,1 226 TLX - BI IT Put ,1 267 TLX - BI IT Call ,1 282 TLX - BI IT14565 Put ,1 211 TLX - BI IT Call ,1 365 TLX - BI IT Put ,1 163 TLX - BI IT Call ,1 414 TLX - BI IT Put ,1 126 TLX - BI IT Call ,1 473 TLX - BI IT Put ,1 98 TLX - BI IT Call ,1 531 TLX - BI IT Put ,1 78 TLX - BI IT Call ,1 583 TLX - BI IT Put ,1 64 TLX - BI IT Call ,1 225 TLX - BI IT Put ,1 118 TLX - BI IT Call ,1 249 TLX - BI IT Put ,1 99 TLX - BI IT Call ,1 272 TLX - BI IT Put ,1 83 TLX - BI IT Call ,1 333 TLX - BI IT Put ,1 7 TLX - BI IT Call ,1 154 TLX - BI IT Put ,1 19 TLX - BI IT Call ,1 172 TLX - BI IT Put ,1 169 TLX - BI IT Call ,1 19 TLX - BI IT31165 Put ,1 15 TLX - BI IT31167 Call ,1 28 TLX - BI IT Put ,1 133 TLX - BI IT Call ,1 241 TLX - BI IT Put ,1 15 TLX - BI IT Call ,1 264 TLX - BI IT Put ,1 88 TLX - BI IT Call ,1 35 TLX - BI LOTTO Covered Warrant su azioni italiane: 1. Covered Warrant su cambi, indici, petrolio, tassi e azioni estere: 1 (1 per quelli quotati solo su TLX ). ABBREVIAZIONI E SIMBOLI BI = Borsa Italiana = Euro = Dollaro = Sterlina L = Lira Italiana = Yen Giapponese CHF = Franco Svizzero SEK = Corona Svedese STILE DI INVESTIMENTO: MIB IT31174 Put ,1 67 TLX - BI IT Call ,1 358 TLX - BI IT Put ,1 6 TLX - BI IT Call ,1 361 TLX - BI IT31172 Put ,1 57 TLX - BI IT Call ,1 37 TLX - BI IT Put ,1 5 TLX - BI IT Call ,1 187 TLX - BI IT Put ,1 96 TLX - BI IT14727 Call ,1 24 TLX - BI IT Put ,1 83 TLX - BI IT Call ,1 219 TLX - BI IT Put ,1 72 TLX - BI IT Call ,1 115 TLX - BI IT Put ,1 172 TLX - BI IT Call ,1 133 TLX - BI IT34868 Put ,1 149 TLX - BI IT Call ,1 152 TLX - BI IT34876 Put ,1 129 TLX - BI IT Call ,1 17 TLX - BI IT Put ,1 111 TLX - BI IT Call ,1 192 TLX - BI IT Put ,1 91 TLX - BI IT Call ,1 214 TLX - BI IT Put ,1 75 TLX - BI IT34873 Call ,1 234 TLX - BI IT Put ,1 63 TLX - BI IT Call ,1 248 TLX - BI IT34885 Put ,1 55 TLX - BI IT Call ,1 262 TLX - BI IT Put ,1 49 TLX - BI IT39179 Put ,1 343 TLX - BI 39.4 IT3947 Call ,1 83 TLX - BI 39.5 IT3954 Put ,1 247 TLX - BI 39.2 IT3921 Call ,1 99 TLX - BI 39.3 IT3939 Put ,1 211 TLX - BI IT3912 Call ,1 111 TLX - BI IT39138 Put ,1 189 TLX - BI 39.6 IT3962 Call ,1 124 TLX - BI 39.7 IT397 Put ,1 17 TLX - BI 39.8 IT3988 Call ,1 137 TLX - BI 39.9 IT3996 Put ,1 154 TLX - BI 39.1 IT3914 Call ,1 151 TLX - BI IT39112 Put ,1 139 TLX - BI IT39146 Call ,1 164 TLX - BI IT39153 Put ,1 126 TLX - BI IT39187 Call ,1 178 TLX - BI IT39195 Put ,1 114 TLX - BI 39.2 IT3923 Call ,1 191 TLX - BI IT39211 Put ,1 13 TLX - BI IT39229 Call ,1 23 TLX - BI IT39237 Put ,1 93 TLX - BI IT3926 Call ,1 216 TLX - BI IT39278 Put ,1 84 TLX - BI IT Call ,1 187 TLX - BI IT39252 Put ,1 76 TLX - BI IT39286 Call ,1 241 TLX - BI IT39294 Put ,1 69 TLX - BI 39.3 IT3932 Call ,1 253 TLX - BI IT3931 Put ,1 63 TLX - BI IT39328 Call ,1 27 TLX - BI IT39336 Call ,1 55 TLX - BI IT Call ,1 23 TLX - BI IT39245 Call ,1 311 TLX - BI IT39161 Call ,1 335 TLX - BI IT39344 Call ,1 135 TLX - BI IT39369 Call ,1 172 TLX - BI IT39385 Call ,1 196 TLX - BI 39.4 IT3941 Call ,1 154 TLX - BI IT39427 Call ,1 174 TLX - BI IT39443 Call ,1 158 TLX - BI IT3945 Call ,1 188 TLX - BI NASDAQ IT Call ,1 517 TLX - BI IT Put ,1 22 TLX - BI IT Call ,1 538 TLX - BI IT34625 Put ,1 143 TLX - BI IT Call ,1 641 TLX - BI IT Put ,1 97 TLX - BI IT Call ,1 737 TLX - BI IT Put ,1 7 TLX - BI IT Call ,1 774 TLX - BI IT Put ,1 57 TLX - BI IT34627 Call ,1 83 TLX - BI IT Put ,1 43 TLX - BI IT Call ,1 43 TLX - BI IT Put ,1 56 TLX - BI IT Call ,1 499 TLX - BI IT Put ,1 43 TLX - BI IT Call ,1 533 TLX - BI IT Put ,1 35 TLX - BI IT Call ,1 576 TLX - BI IT Put ,1 3 TLX - BI IT Call ,1 31 TLX - BI IT34634 Put ,1 163 TLX - BI IT Call ,1 351 TLX - BI IT34632 Put ,1 118 TLX - BI IT Call ,1 38 TLX - BI IT Put ,1 88 TLX - BI IT Call ,1 45 TLX - BI IT Put ,1 67 TLX - BI IT Call ,1 246 TLX - BI NEMAX5 37. IT377 Call ,2 367 TLX - BI 37.1 IT3715 Put ,2 12 TLX - BI IT34976 Call ,2 496 TLX - BI 37.2 IT3723 Put ,2 88 TLX - BI 37.3 IT3731 Call ,2 447 TLX - BI IT34984 Call ,2 542 TLX - BI IT Call ,2 464 TLX - BI IT Put ,2 4 TLX - BI IT33227 Call ,2 467 TLX - BI IT Put ,2 35 TLX - BI IT33234 Call ,2 48 TLX - BI IT Call ,2 498 TLX - BI IT33232 Call ,2 516 TLX - BI NIKKEI IT Call ,1 349 TLX - BI IT Put ,1 412 TLX - BI IT Call ,1 411 TLX - BI IT Put ,1 344 TLX - BI IT Call ,1 441 TLX - BI IT Put ,1 274 TLX - BI IT Call ,1 526 TLX - BI IT Put ,1 211 TLX - BI IT Call ,1 552 TLX - BI IT Put ,1 163 TLX - BI IT Call ,1 725 TLX - BI COLORI E CLASSI DI RISCHIO RISCHIO LIMITATO (Verde) RISCHIO MEDIO (Blu) RISCHIO ALTO (Rosso) INVESTMENT /lungo termine 5 KV 1 KV 2 KV 3 KV TRADING breve termine SCONSIGLIATO (Nero) 1 KV

14 PAGINA 14 Informazione pubblicitaria NIKKEI IT14737 Put ,1 14 TLX - BI IT14735 Call ,1 872 TLX - BI IT Put ,1 76 TLX - BI IT Call ,1 946 TLX - BI IT Put ,1 6 TLX - BI IT Call ,1 269 TLX - BI IT Put ,1 281 TLX - BI IT Call ,1 39 TLX - BI IT Put ,1 235 TLX - BI IT Call ,1 343 TLX - BI IT34643 Put ,1 197 TLX - BI IT35919 Call ,1 366 TLX - BI IT35928 Put ,1 165 TLX - BI IT Call ,1 35 TLX - BI IT Put ,1 136 TLX - BI IT Call ,1 396 TLX - BI IT Put ,1 98 TLX - BI IT Call ,1 391 TLX - BI IT Put ,1 117 TLX - BI IT Call ,1 215 TLX - BI S&P IT Call ,1 367 TLX - BI IT Put ,1 123 TLX - BI IT Call ,1 44 TLX - BI IT Put ,1 84 TLX - BI IT Call ,1 455 TLX - BI IT Put ,1 6 TLX - BI IT Call ,1 47 TLX - BI IT Put ,1 45 TLX - BI IT Call ,1 33 TLX - BI IT Put ,1 183 TLX - BI IT Call ,1 335 TLX - BI IT34646 Put ,1 15 TLX - BI COVERED WARRANT SUI CAMBI EURO/DOLLARO IT Call, TLX - BI IT Call, TLX - BI IT14615 Put, TLX - BI IT Call, TLX - BI IT Put, TLX - BI IT Call TLX - BI IT Put TLX - BI IT1462 Call 1, TLX - BI IT Put 1, TLX - BI IT Call 1, TLX - BI EURO/STERLINA IT Call, TLX - BI IT Put, TLX - BI IT Call, TLX - BI IT Put, TLX - BI IT Call, TLX - BI IT14639 Put, TLX - BI EURO/YEN IT Call TLX - BI IT Call TLX - BI IT Put TLX - BI IT14639 Call TLX - BI IT Put TLX - BI IT Call TLX - BI DOLLARO/YEN IT14648 Call TLX - BI IT Put TLX - BI IT Call TLX - BI IT Put TLX - BI IT14644 Call TLX - BI IT Put TLX - BI COVERED WARRANT SUI TASSI BTP 6% IT39989 Call TLX - BI IT39963 Put TLX - BI IT39997 Call TLX - BI IT39971 Put TLX - BI EURO BUND FUTURE IT39922 Call 11, TLX - BI IT39914 Put 11, TLX - BI IT3993 Call 13, TLX - BI 3.99 IT3996 Put 13, TLX - BI IT39948 Call 15, TLX - BI IT39898 Put 15, TLX - BI IT39955 Call 17, TLX - BI IT3988 Put 17, TLX - BI COVERED WARRANT SULLE COMMODITIES FUTURE SU PETROLIO WTI 31. IT313 Call ,1 39 TLX - BI 31.1 IT3111 Put ,1 45 TLX - BI 31.2 IT3129 Call ,1 516 TLX - BI 31.3 IT3137 Put ,1 28 TLX - BI 31.4 IT3145 Call ,1 621 TLX - BI 31.5 IT3152 Put ,1 195 TLX - BI TITOLI DI STATO ITALIANI CODICE ISIN EMITTENTE CEDOLA SCADENZA TAGLIO KILOVAR QUOTAZIONE BOT IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT36891 Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT38357 Tesoro Italiano ZC TLX BTP IT Tesoro Italiano 9,5% TLX IT Tesoro Italiano 12% TLX IT Tesoro Italiano 4,5% TLX IT Tesoro Italiano 8,25% TLX IT12688 Tesoro Italiano 4% TLX IT Tesoro Italiano 12% TLX IT Tesoro Italiano 7,75% TLX IT Tesoro Italiano 3,5% TLX IT Tesoro Italiano 6,25% TLX IT Tesoro Italiano 12% TLX IT Tesoro Italiano 3% TLX IT Tesoro Italiano 6,25% TLX IT Tesoro Italiano 3% TLX IT36651 Tesoro Italiano 12% TLX IT Tesoro Italiano 6,25% TLX IT Tesoro Italiano 3% TLX IT Tesoro Italiano 3,75% TLX IT Tesoro Italiano 12% TLX CODICE ISIN EMITTENTE CEDOLA SCADENZA TAGLIO KILOVAR QUOTAZIONE BTP IT Tesoro Italiano 5,75% TLX IT Tesoro Italiano 12% TLX IT Tesoro Italiano 4,5% TLX IT12666 Tesoro Italiano 5% TLX IT Tesoro Italiano 11,5% TLX IT Tesoro Italiano 4,75% TLX IT Tesoro Italiano 4,75% TLX IT Tesoro Italiano 11% TLX IT Tesoro Italiano 5% TLX IT Tesoro Italiano 4,5% TLX IT Tesoro Italiano 1% TLX IT Tesoro Italiano 4% TLX IT36666 Tesoro Italiano 9% TLX IT32355 Tesoro Italiano 5,25% TLX IT Tesoro Italiano 8,5% TLX IT Tesoro Italiano 3,25% TLX IT Tesoro Italiano 5% TLX IT Tesoro Italiano 8,5% TLX IT Tesoro Italiano 3,25% TLX IT Tesoro Italiano 4% TLX IT Tesoro Italiano 8,5% TLX IT36791 Tesoro Italiano 9,5% TLX IT Tesoro Italiano 1,5% TLX IT Tesoro Italiano 4,75% TLX IT Tesoro Italiano 1,5% TLX IT Tesoro Italiano 5,25% TLX IT Tesoro Italiano 9,5% TLX IT Tesoro Italiano 4,75% TLX IT Tesoro Italiano 8,75% TLX IT36781 Tesoro Italiano 7,75% TLX IT Tesoro Italiano 6,75% TLX IT Tesoro Italiano 6,75% TLX IT1177 Tesoro Italiano 6% TLX IT Tesoro Italiano 5% TLX IT Tesoro Italiano 4,5% TLX IT Tesoro Italiano 4,25% TLX IT Tesoro Italiano 5,5% TLX IT3842 Tesoro Italiano 5,25% TLX IT Tesoro Italiano 9% TLX IT Tesoro Italiano 7,25% TLX IT Tesoro Italiano 6,5% TLX IT Tesoro Italiano 5,25% TLX IT Tesoro Italiano 6% TLX CCT IT36693 Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT36767 Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT36728 Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT36757 Tesoro Italiano VAR TLX IT36762 Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT Tesoro Italiano VAR TLX IT31716 Tesoro Italiano VAR TLX IT39719 Tesoro Italiano VAR TLX CTZ IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX IT36925 Tesoro Italiano ZC TLX IT Tesoro Italiano ZC TLX TITOLI DI STATO EUROPEI BOBL DE Rep. Deutschland 4,25% TLX DE Rep. Deutschland 5% TLX DE Rep. Deutschland 5% TLX BTAN FR France Trésor 4,75% TLX FR France Trésor 4,5% TLX FR France Trésor 5% TLX FR France Trésor 3,5% TLX FR France Trésor 5% TLX FR France Trésor 5% TLX BUND DE Rep. Deutschland 5,375% TLX DE Rep. Deutschland 5,25% TLX DE Rep. Deutschland 5,25% TLX DE Rep. Deutschland 4,75% TLX DE Rep. Deutschland 6,25% TLX OAT FR France Trésor 4% TLX FR18663 France Trésor 5,5% TLX OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI CODICE ISIN EMITTENTE SOTTOSTANTE CEDOLA SCADENZA STRIKE TAGLIO RAPPORTO DI KILOVAR QUOTAZIONE CONVERSIONE UNITARIO XS KPN KPN 3,5% ,42 1., TLX DE Allianz Siemens 2% ,46 1., TLX FR48481 STMicroelectronics STMicroelectronics ZC ,932 5 TLX REVERSE CONVERTIBLE CODICE ISIN EMITTENTE CEDOLA SCADENZA TAGLIO KILOVAR QUOTAZIONE OAT FR France Trésor 5,5% TLX SCHATZE DE Rep. Deutschland 4,5% TLX DE Rep. Deutschland 5% TLX DE Rep. Deutschland 5% TLX TITOLI SOVEREIGN ITALY XS Tesoro Italiano VAR TLX US46541AG35 Tesoro Italiano 6% TLX XS Tesoro Italiano 5% TLX XS Tesoro Italiano 6% TLX US46541AR99 Tesoro Italiano 7,25% TLX XS Tesoro Italiano 4,75% TLX DE Tesoro Italiano 5,75% 1.7.7,1 5 TLX XS Tesoro Italiano 6% TLX XS Tesoro Italiano 6% TLX US46541AH18 Tesoro Italiano 6,875% TLX TITOLI SOVRANAZIONALI BEI XS Banca Eur. Inv. VAR L 1 TLX XS Banca Eur. Inv. VAR TLX XS Banca Eur. Inv. 6,125% TLX XS Banca Eur. Inv. 6,75% TLX XS Banca Eur. Inv. VAR TLX XS Banca Eur. Inv. 4,5% TLX XS Banca Eur. Inv. 5,25% TLX XS Banca Eur. Inv. VAR TLX L XS Banca Eur. Inv. 6,25% TLX XS Banca Eur. Inv. 3,875% TLX XS Banca Eur. Inv. 7,25% TLX XS Banca Eur. Inv. 4,875% TLX XS Banca Eur. Inv. 5,75% TLX XS Banca Eur. Inv. 5,75% TLX XS Banca Eur. Inv. 5% TLX XS Banca Eur. Inv. 5,375% TLX XS Banca Eur. Inv. 5,25% TLX XS Banca Eur. Inv. 4% TLX XS Banca Eur. Inv. 5,625% TLX WORLD BANK XS World Bank VAR TLX XS World Bank VAR TLX US45956PP62 World Bank 5,625% TLX US45956NW32 World Bank 5,25% TLX XS92459 World Bank 4,75% TLX US45956PF8 World Bank 6,375% TLX US45956PJ3 World Bank 6,625% TLX XS World Bank 5,75% TLX TITOLI DEI MERCATI EMERGENTI US9186QAC24 Mexican States 7,375% TLX XS Mexican States 7,375% TLX XS Mexican States 7,5% TLX XS Rep. Argentina 8,75% TLX DE Rep. Argentina 9% TLX US4114AH34 Rep. Argentina 8,375% TLX XS Rep. Argentina 9,25% TLX XS Rep. Argentina 8,125% TLX XS Rep. Argentina 1% TLX USP855KFQ33 Rep. Argentina 9% TLX US4114AN2 Rep. Argentina 11% TLX XS Rep. Argentina 1% TLX DE Rep. Argentina 1% TLX XS Rep. Argentina 8,125% TLX US4114BE93 Rep. Argentina 11,75% TLX XS Rep. Argentina 8,5% TLX US4114AR16 Rep. Argentina 11,375% TLX US4114AV28 Rep. Argentina 9,75% TLX US4114GB Rep. Argentina 1,25% TLX XS Rep. of Brazil 9,5% TLX XS Rep. of Brazil 8,625% TLX US15756AH38 Rep. of Brazil 11,625% TLX XS Rep. of Brazil 11,125% TLX XS Rep. of Brazil 9% TLX US15756AQ37 Rep. of Brazil 1,25% TLX XS Rep. of Brazil 12% TLX XS Rep. of Brazil 9,5% TLX US15756AG54 Rep. of Brazil 9,375% TLX US15756AJ93 Rep. of Brazil 14,5% TLX XS Rep. of Brazil 11% TLX XS Rep. of Brazil 9,5% TLX US15756AE7 Rep. of Brazil 1,125% TLX US15756AL4 Rep. of Brazil 12,25% TLX XS Rep. of Colombia 11,25% TLX XS Rep. of Colombia 11,375% TLX XS Rep. of Croatia 6,75% TLX XS Rep. of Poland 6% TLX DE61225 Rep. of Turkey 8,25% TLX DE Rep. of Turkey 9,5% TLX XS Rep. of Turkey 9,625% TLX US9123AJ93 Rep. of Turkey 12,375% TLX DE Rep. of Turkey 9,25% TLX US9123AL4 Rep. of Turkey 11,875% TLX DE17324 Rep. Venezuela 1,5% TLX DE Rep. Venezuela 11% TLX US922646AS37 Rep. Venezuela 9,25% TLX XS Russian Fed. 8,75% TLX XS Russian Fed. 1% TLX XS Russian Fed. 12,75% TLX CODICE ISIN EMITTENTE SOTTOSTANTE CEDOLA SCADENZA STRIKE TAGLIO KNOCK-IN MULTIPLO KILOVAR QUOTAZIONE IT Efibanca Banco Santander C.H. 11,25% , , TLX IT34156 Interbanca Deutsche Post 1,5% , VAR 26 TLX IT32747 Interbanca Deutsche Telekom 15,5% TLX IT Crediop France Telecom 17,25% TLX IT Interbanca Generali 6,25% , , TLX IT Centrobanca KPN 12% , TLX IT Crediop Nokia 15% , TLX IT Mediobanca Telecom It.+Seat PG 15,75% , , TLX IT Mediobanca Telecom It.+Seat PG 2,625% , TLX IT Interbanca Telecom Italia 9,5% , TLX IT Interbanca Tim 8,25% , , TLX

15 PAGINA 15 OBBLIGAZIONI CORPORATE CODICE ISIN CEDOLA SCADENZA TAGLIO KILOVAR QUOTAZIONE ALCATEL FR ,875% TLX BRITISH TELECOM XS VAR TLX XS ,625% TLX XS ,125% TLX XS ,875% TLX CARREFOUR FR ,5% TLX COSTA FINANCE XS ,5% TLX DAIMLER-CHRYSLER XS ,5% TLX US233835AR8 6% TLX US233835AJ64 7,75% TLX XS ,125% TLX US233835AK38 8% TLX XS % TLX DEUTSCHE TELEKOM US25156PAA12 7,75% TLX XS ,125% TLX US25156PAB94 8% TLX ENEL XS ,75% TLX - BI XS ,875% TLX XS ,5% TLX ENI XS ,125% TLX ERICSSON XS ,5% TLX FIAT XS % TLX - BI XS ,75% TLX XS ,75% TLX - BI XS ,125% TLX XS ,5% TLX - BI XS ,25% TLX - BI FORD XS ,624% TLX XS ,75% TLX US345397SJ33 6,7% TLX US345397SU87 7,6% TLX XS ,125% TLX FRANCE TELECOM USF4113CDK65 VAR TLX XS ,75% TLX FR ,125% TLX USF4113CDG53 7,2% TLX XS ,75% TLX FR ,625% TLX GENERAL ELECTRIC XS ,625% TLX XS % TLX XS ,75% TLX US36962GUL66 7,375% TLX GENERAL MOTORS XS ,375% TLX XS ,875% TLX DE ,5% TLX DE % TLX XS ,75% TLX US37425RD42 5,85% TLX GENERALI XS ,75% TLX IBM XS ,5% TLX XS ,375% TLX IMP. TOBACCO XS ,375% TLX KPN XS ,75% TLX XS % TLX XS ,25% TLX XS ,25% TLX MANNESMANN DE ,875% TLX DE ,75% TLX OLIVETTI XS ,15% TLX PARMALAT XS ,25% TLX XS VAR TLX XS % TLX CODICE ISIN CEDOLA SCADENZA TAGLIO KILOVAR QUOTAZIONE PHILIP MORRIS DE ,5% TLX PROCTER & GAMBLE XS ,75% TLX ROCHE XS ,75% TLX SEAT PAGINE GIALLE IT VAR TLX TECNOST IT VAR TLX - BI XS ,825% TLX XS ,125% TLX TELEFONICA XS ,125% TLX LOTTO Covered Warrant su azioni italiane: 1. Covered Warrant su cambi, indici, petrolio, tassi e azioni estere: 1 (1 per quelli quotati solo su TLX ). ABBREVIAZIONI E SIMBOLI BI = Borsa Italiana ZC = Zero Coupon VAR = Cedola Variabile = Euro = Dollaro = Sterlina L = Lira Italiana = Yen Giapponese CHF = Franco Svizzero SEK = Corona Svedese OBBLIGAZIONI EQUITY-LINKED CODICE ISIN EMITTENTE SOTTOSTANTE RENDIMENTO SCADENZA RIMBORSO TAGLIO KILOVAR QUOTAZIONE IT Interbanca Banche Max tra 4% e 1% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione TLX - BI (MOT) Popolari IT Credito Italiano Energy Max tra e 88% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione 5.. L 6 TLX IT Credit Eurostoxx5 Max tra 5% e 9% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione TLX IT UniCredito Italiano Eurostoxx5 1% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione salvo 1. 7 TLX rimborso anticipato al 3 anno al 125% puntuale al 4 anno al 125%, al 5 anno al IT Birs MIB3 Max tra 11,5% e 75% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione 5.. L 13 TLX IT UniCredito Italiano MIB3 1% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione salvo 1. 7 TLX rimborso anticipato al 2 anno al 112%, puntuale al 3 anno al 118%, al 4 anno al 122% IT Credit Midex Max tra 5% e 75% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione 5.. L 5 TLX IT Credit Midex Max tra 5% e 7% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione 5.. L 5 TLX IT Credito Italiano Nasdaq1 Max tra 4% e 6% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione 1. 5 TLX IT Interbanca Paniere Max tra 14% e 1% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione 1. 4 TLX Borse Mondiali IT Banca Italease Paniere 1% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione salvo TLX e-15 rimborso anticipato al 3 anno al 13% puntuale o al 4 anno al 14% IT UniCredito Italiano Paniere 1% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione salvo TLX - BI (MOT) Energia rimborso anticipato al 3 anno al 131% puntuale o al 4 anno al 133% IT Efibanca Paniere Max tra 5% e 1% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione salvo TLX - BI (MOT) Fashion rimborso anticipato al 3 anno al 127% puntuale o al 4 anno al 132% IT Centrobanca Paniere Max tra 12% e 1% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione TLX - BI (MOT) Finanza IT Mediobanca Paniere 15% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione TLX - BI (MOT) Hi-Tech IT35419 Meliorbanca Paniere Max tra 4% e 6% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione TLX Rainbow media ponderata dell apprezzemento dei tre panieri sottostanti (TMT, Biotech e Value) IT Banca Mediocredito Paniere 1% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione salvo 1. 8 TLX - BI (MOT) Telecomunicazioni rimborso anticipato al 3 anno al 132% puntuale o al 4 anno al 138% IT Crediop Paniere Max tra 1% e 1% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione 1. 6 TLX TMT IT Interbanca Paniere 1% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione salvo TLX Utilities rimborso anticipato al 3 anno al 127% puntuale o al 4 anno al 132% IT Efibanca Telecom Italia Max 5% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione 1. 1 TLX XS Commerzbank World Index Max tra 14% e 1% Alla pari alla scadenza in un unica soluzione 1. 3 TLX STILE DI INVESTIMENTO: CODICE ISIN CEDOLA SCADENZA TAGLIO KILOVAR QUOTAZIONE TISCALI XS VAR TLX TOTALFINA ELF XS ,75% TLX UNICREDITO IT. XS VAR TLX XS VAR TLX UNILEVER XS ,375% TLX VODAFONE XS ,75% TLX VOLVO XS ,125% TLX XS % TLX COLORI E CLASSI DI RISCHIO RISCHIO LIMITATO (Verde) RISCHIO MEDIO (Blu) RISCHIO ALTO (Rosso) SCONSIGLIATO (Nero) INVESTMENT /lungo termine 5 KV 1 KV 2 KV 3 KV 1 KV TRADING breve termine AVVERTENZE Il KILOVAR può cambiare con il modificarsi delle condizioni di mercato, pertanto consigliamo di verificarlo al momento della negoziazione. È una misura statistica e quindi può succedere, in rari casi, che la svalutazione effettiva dell'investimento superi la stima di KV. I dati relativi al KILOVAR, qui aggiornati al 2.4.1, si basano su informazioni e calcoli che consideriamo affidabili, ma di cui non siamo in grado di garantire l'esattezza e che non implicano responsabilità alcuna da parte di TRADINGLAB BANCA S.p.A. I Covered Warrant sono caratterizzati da una rischiosità molto elevata il cui da parte dell'investitore è ostacolato dalla loro complessità. È quindi necessario che l'investitore concluda un'operazione avente ad oggetto tali strumenti solo dopo averne compreso la natura e il grado di esposizione al rischio che essa comporta. L'investitore deve considerare che la complessità di tali strumenti può favorire l'esecuzione di operazioni non adeguate. Per i Covered Warrant consigliamo la visione dei prospetti e delle note informative relative, disponibili sul sito o richiedibili all emittente. Per una descrizione dettagliata delle caratteristiche e dei profili di rischio delle Obbligazioni Equity-Linked si rinvia al foglio informativo analitico ed al Regolamento del prestito disponibili gratuitamente presso tutti i soggetti incaricati a norma del Provvedimento Banca d Italia del in tema di Raccolta dei titoli delle Banche. Trasparenza. Prima di effettuare qualsiasi operazione, si consiglia di chiedere conferma dei dati e delle caratteristiche degli strumenti all intermediario di fiducia. Questo magazine si basa su informazioni di pubblico dominio che noi consideriamo affidabili, ma di cui non siamo in grado di garantire l'esattezza e che non implicano responsabilità alcuna da parte di TRADINGLAB BANCA S.p.A. Questo magazine ha finalità esclusivamente informative e non è da intendere in alcun modo come un'offerta di vendita o come una sollecitazione all'investimento. Chiuso in tipografia il I SERVIZI DI TRADINGLAB : SITO INTERNET VUOI ESSERE INFORMATO COME UN PROFESSIONISTA E CONOSCERE TUTTE LE OPPORTUNITÀ DI INVESTIMENTO? Compila e spedisci subito questo coupon via posta al Servizio Clienti TRADINGLAB - Corso Italia, MILANO, oppure via fax al numero Seleziona gli strumenti che desideri ricevere gratuitamente: Come preferisci ricevere gli strumenti selezionati? via posta o via . Nome il Catalogo con tutti gli strumenti quotati su TLX la Brochure KILOVAR SERVIZIO CLIENTI Fax TRADINGLAB, TLX e KILOVAR sono marchi registrati di TRADINGLAB BANCA S.p.A. la Brochure Covered Warrant base Cognome la Brochure Covered Warrant avanzata Via/Corso/Piazza n CAP Località Prov. Tel. Fax Professione Data di nascita Banca o Intermediario di fiducia Investimenti abituali: Azioni Obbligazioni Fondi di investimento Covered Warrant Altro Trasmetti i tuoi ordini attraverso: Borsino Promotore finanziario Telefono Internet Ai sensi dell art. 1 della legge 675/96 sulla tutela della privacy, i dati rilasciati saranno trattati mediante strumenti manuali, informatici e telematici al solo fine di offrire informazioni sulle nostre attività ed iniziative e di promuovere prodotti e servizi di TRADINGLAB. Tali dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi. Titolare del trattamento è TRADINGLAB BANCA S.p.A. In qualsiasi momento è possibile consultare, far modificare o cancellare gratuitamente i dati ed opporsi al loro utilizzo, nonché esercitare tutti i diritti di cui all art. 13 della legge, scrivendo a: TRADINGLAB BANCA S.p.A. - Corso Italia, Milano. Con riferimento all informativa da Voi fornitami, esprimo il mio consenso, ai sensi degli artt. 11 e 2 della legge 675/96, al trattamento dei miei dati personali. la Brochure Benchmark T RADINGL AB la Brochure Reverse Convertible M EETING Incontri di approfondimento con gli investitori I prossimi numeri del magazine MYMONEY firma MY12 Sei padrone delle tue azioni

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Obiettivo Trading. Covered warrant, Turbo e Short UniCredit

Obiettivo Trading. Covered warrant, Turbo e Short UniCredit TURBO E SHORT COVERED WARRANT I.P. 03.2006 Obiettivo Trading Covered warrant, Turbo e Short UniCredit vitamina torino TRADINGLAB Numero Verde: 800.01.11.22 Fax: +39.02.700.508.389 E-mail: info@tradinglab.it

Dettagli

Piùpotenza per lemie performance di trading.

Piùpotenza per lemie performance di trading. Piùpotenza per lemie performance di trading. Mini Futures Certificate Comunicazione pubblicitaria/promozionale. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo. Strumenti finanziari strutturati a

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 6 giugno 2011 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Obiettivo Investimento Certificates UniCredit

Obiettivo Investimento Certificates UniCredit BENCHMARK SUPER STOCK DISCOUNT CERTIFICATES BONUS CERTIFICATES EQUITY PROTECTION I.P. 03.2006 Obiettivo Investimento Certificates UniCredit vitamina torino TRADINGLAB Numero Verde: 800.01.11.22 Fax: +39.02.700.508.389

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 2 febbraio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e

Dettagli

BONUS CAP CERTIFICATE

BONUS CAP CERTIFICATE BONUS CAP CERTIFICATE Puoi ottenere un extra-rendimento (Bonus) e il prezzo di emissione, finché il sottostante si mantiene sopra il livello di barriera. In caso contrario replichi la performance del sottostante

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 8 agosto 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

BONUS CAP CERTIFICATE

BONUS CAP CERTIFICATE BONUS CAP CERTIFICATE Puoi ottenere un extra-rendimento (Bonus) e il prezzo di emissione, finché il sottostante si mantiene sopra il livello di barriera. In caso contrario replichi la performance del sottostante

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 Marzo 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 2012 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi No. No. 6 7 - - Dicembre Febbraio 2013 2014 No. 7 - Febbraio 2014 N. 67 Dicembre Febbraio 2014 2013 2 Il presente documento sintetizza la visione

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 9 settembre 2012 A cura dell Ufficio Ricerca

Dettagli

MinIFIB IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI

MinIFIB IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI SOMMARIO i vantaggi offerti 4 l indice mib30 6 come funziona 7 quanto vale 8 la durata del contratto 9 cosa accade alla scadenza 10 il prezzo al quale si può negoziare

Dettagli

Covered Warrant di UniCredit, soluzioni per mercati in movimento.

Covered Warrant di UniCredit, soluzioni per mercati in movimento. Covered Warrant di UniCredit, soluzioni per mercati in movimento. I Certificate descritti in questa pubblicazione sono strumenti finanziari strutturati complessi a capitale non protetto. Non è garantito

Dettagli

Indice Banca IMI IMINext Reflex

Indice Banca IMI IMINext Reflex Indice Banca IMI Specialisti per la finanza... pag. 4 IMINext Una linea di prodotti di finanza personale... pag. 5 Reflex Un paniere ufficiale... pag. 6 I mercati a portata di mano... pag. 7 Una replica

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura 9 maggio)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura 9 maggio) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura 9 maggio) VALUTE: - L Euro/Dollaro dopo i massimi annuali (1,3995) ha corretto con decisione- ha chiuso a 1,3762 - Il cambio Usd/Yen è in

Dettagli

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap Small Cap Piccole imprese grandi opportunità. A sei anni dall inizio della crisi finanziaria internazionale, l economia mondiale sembra recuperare, pur in presenza di previsioni di crescita moderata. In

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

Strumenti derivati. Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti:

Strumenti derivati. Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti: Strumenti derivati Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti: attività finanziarie (tassi d interesse, indici azionari, valute,

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

Vuoi arrivare prima all obiettivo? Nuovi Express Certificate di UniCredit. La vita è fatta di alti e bassi. Noi ci siamo in entrambi i casi.

Vuoi arrivare prima all obiettivo? Nuovi Express Certificate di UniCredit. La vita è fatta di alti e bassi. Noi ci siamo in entrambi i casi. Vuoi arrivare prima all obiettivo? Nuovi Express Certificate di UniCredit. I Certificate descritti in questa pubblicazione sono strumenti finanziari strutturati complessi a capitale condizionatamente protetto.

Dettagli

TURBO Certificate Long & Short

TURBO Certificate Long & Short TURBO Certificate Long & Short Fai scattare la leva dei tuoi investimenti x NEGOZIABILI SUL MERCATO SEDEX DI BORSA ITALIANA Investi a Leva su indici e azioni! Scopri i vantaggi dei TURBO Long e Short Certificate

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

Derivati: principali vantaggi e utilizzi

Derivati: principali vantaggi e utilizzi Derivati: principali vantaggi e utilizzi Ugo Pomante, Università Commerciale Luigi Bocconi Trading Online Expo Milano 28, Marzo 2003 CONTENUTI In un mondo senza derivati I futures Le opzioni Strategie

Dettagli

Il processo decisionale di copertura del «cash flow interest rate risk» nelle imprese industriali

Il processo decisionale di copertura del «cash flow interest rate risk» nelle imprese industriali Il processo decisionale di copertura del «cash flow interest rate risk» nelle imprese industriali di Giuseppe Zillo e Elisabetta Cecchetto (*) La valutazione degli effetti delle variazioni dei tassi di

Dettagli

CAC40 16.12.2005 DOW JONES 16.12.2005 EUROSTOXX50 16.12.2005 MIB30 16.12.2005 NIKKEI225

CAC40 16.12.2005 DOW JONES 16.12.2005 EUROSTOXX50 16.12.2005 MIB30 16.12.2005 NIKKEI225 Avviso integrativo di emissione della Nota integrativa al documento informativo sull Emittente depositato presso la Consob in data 03.07.2002, a seguito di nullaosta n. 2045403 del 27.06.2002 relativa

Dettagli

crediti commerciali * giorni clienti + magazzino* giorni magazzino - debiti commerciali * giorni fornitori = fabbisogno * durata

crediti commerciali * giorni clienti + magazzino* giorni magazzino - debiti commerciali * giorni fornitori = fabbisogno * durata Approfondimento 1.1w 1. Congiuntura e ciclo finanziario delle imprese Per meglio comprendere la relazione tra ciclo congiunturale e dinamica finanziaria delle imprese - la quale a sua volta si riflette

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Il dizionario dei termini finanziari

Il dizionario dei termini finanziari Il dizionario dei termini finanziari Tipi di ordine Ordine a mercato Ordine in stop (buystop-sellstop) Ordine a limite (buylimit-sellimit) Viene dato senza precisare alcun prezzo. Significa che lo si deve

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 24 ottobre)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 24 ottobre) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 24 ottobre) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta mediamente debole, ma dai minimi del 3 ottobre è in recupero- ha chiuso a 1,267 - Il cambio

Dettagli

Twin Win. Opportunità generate da ogni oscillazione del mercato.

Twin Win. Opportunità generate da ogni oscillazione del mercato. Twin Win. Opportunità generate da ogni oscillazione del mercato. Banca IMI è una banca del gruppo Banca IMI offre una gamma completa di servizi alle banche, alle imprese, agli investitori istituzionali,

Dettagli

Risparmio gestito e stili di gestione Dott. Sergio Paris - Università degli Studi di Bergamo

Risparmio gestito e stili di gestione Dott. Sergio Paris - Università degli Studi di Bergamo Economia dei mercati mobiliari e finanziamenti di aziende Risparmio gestito e stili di gestione Dott. Sergio Paris - Università degli Studi di Bergamo Gli stili di gestione Stile di gestione come espressione

Dettagli

Schroder ISF European Absolute Return

Schroder ISF European Absolute Return Pagina 1 Indice Europa: Review su mercato e fondo pag. 2 Il mercato Il fondo Il fondo pag. 3 Uno sguardo al mercato Le scelte strategiche I risultati di pag. 4 Descrizione del fondo al 29 giugno 2007 Il

Dettagli

Relazione Semestrale Consolidata. al 30 giugno 2015

Relazione Semestrale Consolidata. al 30 giugno 2015 Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2015 9 Gruppo Hera il Bilancio consolidato e d esercizio Introduzione Relazione sulla gestione capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE 1.09 POLITICA FINANZIARIA

Dettagli

Le tipologie di rischio

Le tipologie di rischio Le tipologie di rischio In ambito fi nanziario il rischio assume diverse dimensioni, a diversi livelli. La distinzione principale da delineare è fra rischio generico e rischio specifi co, valida per tutti

Dettagli

INDICE PREFAZIONE 3 1. COSA SONO I COVERED WARRANT? 4 2. GLI ELEMENTI STANDARD DEL CONTRATTO 4 4. VALUTAZIONE DI UN COVERED WARRANT 6

INDICE PREFAZIONE 3 1. COSA SONO I COVERED WARRANT? 4 2. GLI ELEMENTI STANDARD DEL CONTRATTO 4 4. VALUTAZIONE DI UN COVERED WARRANT 6 GUIDA ALLA NEGOZIAZIONE INDICE PREFAZIONE 3 1. COSA SONO I COVERED WARRANT? 4 2. GLI ELEMENTI STANDARD DEL CONTRATTO 4 3. EFFETTO LEVA 6 4. VALUTAZIONE DI UN COVERED WARRANT 6 5. I FATTORI CHE INFLUENZANO

Dettagli

Manuale dei Covered Warrant UNRELENTING THINKING LA FORZA DELLE IDEE

Manuale dei Covered Warrant UNRELENTING THINKING LA FORZA DELLE IDEE Manuale dei Covered Warrant UNRELENTING THINKING LA FORZA DELLE IDEE Manuale dei Covered Warrant UNRELENTING THINKING LA FORZA DELLE IDEE Sommario I Goldman Sachs 4 II Introduzione 6 Che cosa sono i covered

Dettagli

Dividendi e valore delle azioni

Dividendi e valore delle azioni Dividendi e valore delle azioni La teoria economica sostiene che in ultima analisi il valore delle azioni dipende esclusivamente dal flusso scontato di dividendi attesi. Formalmente: V = E t=0 1 ( ) t

Dettagli

Strategie di investimento per i mercati azionari

Strategie di investimento per i mercati azionari Strategie di investimento per i mercati azionari Aggiornamento al giugno 2006 Torino, 22 giugno 2006 I mercati azionari nel 2006 I mercati internazionali Le performance dei principali mercati mondiali

Dettagli

DANTON INVESTMENT SA. Equilibrium. Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE

DANTON INVESTMENT SA. Equilibrium. Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE Equilibrium Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE 2 Gestioni Patrimoniali Computerizzate Grazie ai notevoli investimenti realizzati negli anni, la DANTON INVESTMENT SA può oggi vantare di possedere uno

Dettagli

Il futuro ha bisogno di più Anima.

Il futuro ha bisogno di più Anima. Il futuro ha bisogno di una nuova visione. Più attenta all essenza. Più responsabile e rigorosa. Più aperta e positiva. Per questo i migliori consulenti, le migliori banche e reti di promotori finanziari

Dettagli

Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income

Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura economica Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income Angelo Drusiani Banca Albertini Syz & C. SpA - Milano

Dettagli

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti - Responsabile Strategia Eurizon Capital SGR; Luca Mezzomo - Responsabile

Dettagli

SeDeX, MOT ed EuroMOT. Mauro Giangrande Borsa Italiana Divisione FI&CW Markets

SeDeX, MOT ed EuroMOT. Mauro Giangrande Borsa Italiana Divisione FI&CW Markets SeDeX, MOT ed EuroMOT Mauro Giangrande Borsa Italiana Contenuti SeDeX MOT EuroMOT 2 Contenuti SeDeX MOT EuroMOT 3 Mercato SeDeX SeDeX: il mercato telematico dei securitised derivatives SeDeX è il mercato

Dettagli

È evidenziata la crescita (in euro e al lordo della tassazione anche per i fondi italiani) realizzata dal

È evidenziata la crescita (in euro e al lordo della tassazione anche per i fondi italiani) realizzata dal Lettura delle schede Giunta alla sua decima edizione, la Guida permette agli investitori di accedere ad analisi indipendenti e nuovi strumenti per la selezione dei fondi, compresi i Morningstar Analyst

Dettagli

SCENARIO INTERNAZIONALE

SCENARIO INTERNAZIONALE 1 SCENARIO INTERNAZIONALE I segnali di ripresa del ciclo internazionale si sono rafforzati in maniera significativa nel corso dell estate. Gli effetti stimolativi della politica economica americana hanno

Dettagli

Osservare il Giappone

Osservare il Giappone Osservare il Giappone Troppo scontato parlare di Renzi e della politica italiana. Cerco di guardare più avanti. Parliamo quindi di Giappone. Qualcosa nel Sol Levante non sta funzionando. L Abenomics al

Dettagli

Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento

Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento Capitolo 17 Indice degli argomenti 1. Rischio operativo e finanziario

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DELLE SCHEDE FONDI

GUIDA ALLA LETTURA DELLE SCHEDE FONDI GUIDA ALLA LETTURA DELLE SCHEDE FONDI Sintesi Descrizione delle caratteristiche qualitative con l indicazione di: categoria Morningstar, categoria Assogestioni, indice Fideuram. Commenti sulla gestione

Dettagli

LA CRISI 2008 EFFETTI SUI PORTAFOGLI UN ANNO DOPO

LA CRISI 2008 EFFETTI SUI PORTAFOGLI UN ANNO DOPO SPECIALE NOVEMBRE 2008 LA CRISI 2008 EFFETTI SUI PORTAFOGLI UN ANNO DOPO Esattamente un anno fa, in occasione della Trading On Line Expo 2007, decidemmo di presentare una serie di speciali approfondimenti

Dettagli

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION Zurich Investments Life S.p.A. Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2007) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments

Dettagli

Certificati a Leva Fissa

Certificati a Leva Fissa Certificati a Leva Fissa Costanza Mannocchi Trading Online Expo 2014 Milano - Palazzo Mezzanotte - 24 ottobre 2014 Il successo dei certificati a leva fissa su Borsa Italiana I Certificati a Leva Fissa

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 5 maggio 2012 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori.

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori. Morning Call 25 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Quotazione del Brent: andamento dal 2008 I temi del giorno Lunedì nero per le borse; oggi Shanghai perde ancora oltre il 7,0% ma i listini europei tentano

Dettagli

AGORA VALORE PROTETTO

AGORA VALORE PROTETTO Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Largo della Fontanella di Borghese, 19-00186 Roma Iscritta al n. 99 dell Albo delle SGR tenuto dalla Banca d Italia AGORA VALORE PROTETTO FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO

Dettagli

INVESTIRE SU TELECOM ITALIA

INVESTIRE SU TELECOM ITALIA SPECIALE NOVEMBRE 2007 INVESTIRE SU TELECOM ITALIA UN 2007 AVARO PER TELECOM ITALIA Tempi duri per gli azionisti di Telecom Italia. Il tempo sembra essersi fermato per chi aveva deciso di scommettere sulla

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 19 dicembre)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 19 dicembre) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 19 dicembre) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta in tendenza ribassista ed ha fatto nuovi minimi annuali- ha chiuso a 1,223 - Il cambio Usd/Yen

Dettagli

INTRODUZIONE ALL ANALISI TECNICA. L analisi tecnica

INTRODUZIONE ALL ANALISI TECNICA. L analisi tecnica L analisi tecnica L analisi tecnica è la disciplina che studia l andamento del mercato attraverso lo studio dei grafici di avvenimenti passati allo scopo di fare delle previsioni. Il concetto che sta alla

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

MINI FUTURE CERTIFICATE

MINI FUTURE CERTIFICATE MINI FUTURE CERTIFICATE MINI FUTURE CERTIFICATE SG Leva, trasparenza e liquidità I Long e Short Mini Future consentono, in modo agevole, di prendere posizioni sia rialziste che ribassiste su indici, azioni,

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 5 maggio 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 5 maggio 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. maggio A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono unicamente

Dettagli

Per investitori italiani. Presentazione degli ETF ishares

Per investitori italiani. Presentazione degli ETF ishares Per investitori italiani Presentazione degli ETF ishares Perché scegliere gli ETF? Vantaggi degli ETF Gli Exchange Traded Fund (ETF) hanno rivoluzionato il modo in cui gli investitori gestiscono il proprio

Dettagli

Azioni azioni ordinarie o privilegiate che rappresentano una quota di proprietà di una società.

Azioni azioni ordinarie o privilegiate che rappresentano una quota di proprietà di una società. Glossario Accettazioni bancarie strumenti a breve termine emessi dai debitori internazionali garantiti da banche di rilievo internazionale. Agency bonds Obbligazioni emesse (ma non garantite) da agenzie

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 1 Gennaio 214 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

Iniziamo con alcune considerazioni e di carattere generale.

Iniziamo con alcune considerazioni e di carattere generale. Iniziamo con alcune considerazioni e di carattere generale. -Perché i titoli bancari scendono così tanto? Alle varie spiegazioni che trovate sui vari giornali aggiungo che quando non si sa quanto moneta

Dettagli

info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 A chi si rivolge Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che mira ad ottimizzare il rendimento del

Dettagli

APPROFONDIMENTO IL TWIN WIN DA IL MEGLIO SUL BIGLIETTO VERDE

APPROFONDIMENTO IL TWIN WIN DA IL MEGLIO SUL BIGLIETTO VERDE APPROFONDIMENTO IL TWIN WIN DA IL MEGLIO SUL BIGLIETTO VERDE Per puntare sul recupero del dollaro, o per difendere investimenti in valuta da un ulteriore allungo dell euro, i risparmiatori italiani possono

Dettagli

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI 60 Victoria Embankment London EC4Y 0JP ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI Economie divergenti

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale - l Euro/Dollaro si è indebolito ed ha chiuso sotto l importante soglia psicologica di 1,35 - l Oro ha arrestato il recupero dopo i minimi del 31 dicembre

Dettagli

Utilizzo degli ETF nella costruzione di portafogli diversificati e efficienti

Utilizzo degli ETF nella costruzione di portafogli diversificati e efficienti Utilizzo degli ETF nella costruzione di portafogli diversificati e efficienti Fausto Tenini - Analista Quantitativo presso Ufficio Studi MF-MilanoFinanza - Prof. presso Univ. Statale di Milano, facoltà

Dettagli

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10 Alternative Spot Dic 2013 L outlook di Hedge Invest per il 2014 Scenario macroeconomico: la visione per il 2014 EUROZONA Prevediamo ancora pressioni al ribasso sulla crescita a breve termine, a causa di

Dettagli

Covered warrant e Turbo & Short Certificates di UniCredit

Covered warrant e Turbo & Short Certificates di UniCredit Covered warrant e Turbo & Short Certificates di UniCredit La risposta ad ogni tua idea di trading Covered Warrant Turbo Certificates Short Certificates Documentazione marketing UniCredit Markets & Investment

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago. Morning Call 24 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di Borsa di Shanghai: andamento I temi del giorno Proseguono le tensioni sui mercati: questa mattina Shanghai segna un -8,7% e il Nikkei segue con

Dettagli

I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio?

I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio? I rendimenti USA sono in salita Cosa significa per il tuo portafoglio? 14 marzo, 2011 Dovrebbe essere sufficiente dire che il più grande fondo obbligazionario mondiale, Pimco, ha deciso di uscire dal mercato

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015 12 ottobre 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Confermiamo di non aver apportato revisioni significative

Dettagli

Trascrizione Videochat ANIMA del 15 maggio 2014

Trascrizione Videochat ANIMA del 15 maggio 2014 Trascrizione Videochat ANIMA del 15 maggio 2014 Lo strumento che ANIMA utilizza per comunicare con la massima chiarezza e trasparenza ai propri clienti e partner commerciali Partecipano: Samuele Chiodetto

Dettagli

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 A chi si rivolge Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che mira ad ottimizzare il rendimento

Dettagli

Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015)

Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015) Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015) prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it mauro.aliano@unica.it 1 Il rischio di interesse 2 Il rischio di tasso di interesse Il rischio di tasso di interesse può essere

Dettagli

Moneta e Finanza Internazionale MERCATI FINANZIARI

Moneta e Finanza Internazionale MERCATI FINANZIARI Moneta e Finanza Internazionale MERCATI FINANZIARI Funzioni dei mercati finanziari 1. Canalizzare risorse da agenti in surplus (risparmiatori) ad agenti in deficit (imprese/prenditori) 2. Direct finance:

Dettagli

3.A Appendice: La teoria dei fondi mutuabili

3.A Appendice: La teoria dei fondi mutuabili 1 3.A Appendice: La teoria dei fondi mutuabili Abbiamo fin qui analizzato in dettaglio in quale modo i tassi di interesse determinano il valore degli strumenti finanziari. Vista la forte incidenza che

Dettagli

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI Silvano Carletti * Nei suoi primi cinque appuntamenti (l ultimo a fine settembre 2015) il Targeted Longer-Term Refinancing Operations (TLTRO)

Dettagli

Per la nostra analisi iniziamo con il solito sguardo Intermarket (dati ad 1 ora a partire da fine dicembre- aggiornati alle 09:10 di oggi 6 marzo):

Per la nostra analisi iniziamo con il solito sguardo Intermarket (dati ad 1 ora a partire da fine dicembre- aggiornati alle 09:10 di oggi 6 marzo): Chiusura Borse Asia/Pacifico - Australia (Asx All Ordinaries): +0,84% - Giappone (Nikkei225): +2,13% - Hong Kong (Hang Seng): +0,96% - Cina (Shangai): +0,90% - Korea (Kospi):+0,20% - India (Bse Sensex):

Dettagli

Quali strategie per superare la crisi dei mercati finanziari Il ruolo degli investitori e quello dei gestori. Novembre 2007

Quali strategie per superare la crisi dei mercati finanziari Il ruolo degli investitori e quello dei gestori. Novembre 2007 Quali strategie per superare la crisi dei mercati finanziari Il ruolo degli investitori e quello dei gestori Novembre 2007 Premessa L ipotesi che l economia americana debba conoscere alcuni trimestri di

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Vuoi amplificare il tuo trading?

Vuoi amplificare il tuo trading? Vuoi amplificare il tuo trading? Benchmark a Leva Linea Smart di UniCredit. Comunicazione pubblicitaria/promozionale. Prima dell adesione leggere il Prospetto Informativo. Strumenti finanziari strutturati

Dettagli

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Fondo comune di investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE INDICE Considerazioni Generali - Commento Macroeconomico...

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Strumenti di Valutazione di un Prodotto Finanziario

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Strumenti di Valutazione di un Prodotto Finanziario AREA FINANZA DISPENSA FINANZA Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Strumenti di Valutazione di un Prodotto Finanziario ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA Strumenti

Dettagli

Per ora i prezzi dei mercati Asiatici danno un Sentiment Neutrale per l apertura dell Europa.

Per ora i prezzi dei mercati Asiatici danno un Sentiment Neutrale per l apertura dell Europa. 24-nov-2015 Oggi sarò impegnato in un convegno e pertanto posso solo fare il solito report prima dell apertura dei mercati. Poiché scrivo i livelli di trading a mercati chiusi, questi sono da considerarsi

Dettagli

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 A chi si rivolge Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che mira ad ottimizzare il rendimento del

Dettagli

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION Zurich Investments Life S.p.A. Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2009) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto Zurich Investments Life S.p.A. ZED OMNIFUND fondo pensione aperto INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2014) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments Life

Dettagli

Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio

Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio BORSA ITALIANA S.p.A. Derivatives Markets Private Investors Business Development Relatore: Gabriele Villa Disclaimer La pubblicazione del presente

Dettagli