Come estrarre valore nell'universo frammentato dell'analisi dei Big Data

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come estrarre valore nell'universo frammentato dell'analisi dei Big Data"

Transcript

1 Come estrarre valore nell'universo frammentato dell'analisi dei Big Data In che modo gli infomediari delle informazioni daranno vita a un nuovo ecosistema di dati Autori Bill Gerhardt Kate Griffin Roland Klemann Giugno 2012 Cisco IBSG (Internet Business Solutions Group) Cisco IBSG 2012 Cisco e/o le sue società affiliate. Tutti i diritti sono riservati. 06/12

2 Come estrarre valore nell'universo frammentato dell'analisi dei Big Data In che modo gli infomediari delle informazioni daranno vita a un nuovo ecosistema di dati I dati, il nuovo petrolio Già nel 2006, il ricercatore di mercato Clive Humby definiva i dati come "il nuovo petrolio". 1 Oggi che i dati stessi trascendono nel dominio in continua espansione dei Big Data, un numero crescente di esperti comincia a concordare. Scorgono infatti nei Big Data lo stesso potenziale di trasformazione e di creazione di ricchezza che nel XIX secolo alcuni visionari avevano intravisto in quella melma nera di cui erano intrise le viscere della terra. E proprio come il petrolio ha fatto cavalcare la fantasia un secolo o più fa, oggi i dati prospettano un futuro di innovazione economica e tecnica. Se sarà possibile estrarre dati "grezzi", raffinarli e convogliarli laddove possano avere un impatto in tempo reale sulle decisioni, il loro valore schizzerà alle stelle. Quando l'analisi consentirà di ricavarne informazioni cruciali (in grado di far emergere comportamenti, modelli ed eventi complessi mentre si verificano, se non prima), i dati vedranno realizzato il proprio potenziale. Se si riuscirà poi a condividerli in modo appropriato in un intero ecosistema e a renderli accessibili laddove gli strumenti di analisi risultano della massima utilità, diventeranno a tutti gli effetti una risorsa rivoluzionaria, in grado di trasformare il nostro modo di vivere, lavorare, giocare, imparare, acquistare, vendere, viaggiare, ecc. Ma i Big Data portano con sé notevoli sfide. Il problema oggi è che il flusso sempre più consistente di dati (terabyte che diventano petabyte e poi exabyte) minaccia di sommergerci con una valanga di informazioni non filtrate, non strutturate, non elaborate e apparentemente ingestibili. Allo stato attuale delle cose, l'ecosistema dei dati è altamente frammentato. Tra coloro che i dati li creano e coloro che potrebbero estrarne valore, si dipana un labirinto caratterizzato da complessità, disparità e comunicazioni di qualità scadente. Se gli strumenti di analisi devono fungere da nuova "raffineria", sarà necessario affrontare parte di tale frammentazione aumentando connettività, affidabilità ed efficienza. Ma chi è disposto a (e in grado di) assumersi questa responsabilità? Cisco IBSG (Internet Business Solutions Group) è convinto che questo ruolo così ampio verrà ricoperto da una nuova classe di soggetti, gli infomediari dei dati. Queste figure entreranno in scena mettendo in contatto chi i dati li genera con chi ne usufruisce, dando più potere ai primi e favorendo tutti i passaggi lungo la catena di valore dei dati. Così facendo, offriranno a tutti I soggetti coinvolti opportunità di armonizzare, realizzare e monetizzare l'enorme potenziale rappresentato dai Big Data. 1 Cisco IBSG 2012 Cisco e/o le sue società affiliate. Tutti i diritti sono riservati. Pagina 2

3 Cruciali in questo senso saranno le infrastrutture di trasporto e archiviazione degli stessi Big Data. I soggetti che dispongono della panoramica più vasta e chiara su reti e data center, con la capacità di raccogliere e controllare le informazioni in movimento, avranno migliori possibilità di integrare figure disparate associate ai Big Data in un sistema perfettamente funzionante. Nel presente documento verranno esaminate alcune delle più ampie implicazioni dei Big Data, ne verrà analizzata la prospettiva di trasformazione e verranno messe in evidenza alcune delle difficoltà che ne caratterizzano la gestione. Ma, soprattutto, verranno illustrate le opportunità a disposizione degli infomediari dei dati per trasformare il potenziale dei Big Data in una forza in grando di determinare un enorme cambiamento, il nuovo petrolio della nostra epoca. La vera natura dei Big Data Nel tentativo di sviluppare processi decisionali basati su presupposti più solidi, molte aziende utilizzano data warehouse e strumenti di analisi dei dati tradizionali per ridurre il tasso di abbandono, migliorare l'efficacia delle campagne e contrastare le frodi, solo per fare qualche esempio. I Big Data rappresentano un rivoluzionario passo avanti rispetto all'analisi dei dati tradizionale e sono caratterizzati da tre elementi principali: varietà, volume e velocità. La varietà dei dati si concretizza in due tipologie: strutturati e non strutturati. I primi entrano in un data warehouse già contrassegnati con tag e sono facili da smistare. Oggi, tuttavia, i dati sono per la maggior parte non strutturati e provengono da fonti quali Facebook, Twitter e contenuti video. Si tratta di informazioni casuali, difficili da analizzare e presenti in quantità enormi. Il volume dei Big Data da solo è eccessivo per il normale data warehouse. Ad esempio, secondo le stime di Facebook, i suoi utenti pubblicano 2,7 miliardi di "mi piace" e commenti ogni giorno. A molti la vastità di questi dati fa paura: non riescono a stare al passo, men che meno a organizzarli, analizzarli e a estrarne valore. Tutti questi dati possono essere difficili da gestire quando irrompono a una velocità che supera di gran lunga la capacità di elaborazione di numerosi soggetti. Affinché I Big Data riescano ad assumere un ruolo autenticamente rivoluzionario, devono essere analizzati a una velocità pari a quella, fulminea, che caratterizza il flusso di informazioni nei data warehouse. Nel giro di microsecondi occorre decidere se vale la pena acquisire un determinato dato e in merito alla sua rilevanza quando viene combinato con altre informazioni. Ad esempio, il volto di un noto criminale tra migliaia di immagini potrebbe attivare un meccanismo di "stop", un modello di frode creditizia potrebbe innescare avvisi, mentre indicazioni di un crescente tasso di abbandono da parte dei clienti potrebbe suggerire un'offerta di buoni. Ogni volta che si registra un'anomalia di rilievo a livello dei dati, è necessario segnalarla prima che questi vengano archiviati, in modo da poter adottare provvedimenti in tempo reale. Cisco IBSG 2012 Cisco e/o le sue società affiliate. Tutti i diritti sono riservati. Pagina 3

4 Più potere grazie alla rete Per sua stessa natura, il traffico di rete può essere considerato Big Data. In una sola sezione della rete, quella mobile, al mondo si contano 6 miliardi di abbonamenti e ogni giorno vengono inviati 10 miliardi di SMS. 2 Secondo una stima di International Data Corp., società globale di ricerche di mercato, nel 2011 tutti i dati generati sul pianeta ammontavano a 1,6 trilioni di gigabyte. La quantità di dati trasversali alle reti continuerà ad aumentare vertiginosamente. Entro il 2020 saranno connessi alle reti e a Internet 50 miliardi di dispositivi. 3 Ma la rete è tutt'altro che un canale passivo che si limita a trasportare questa marea di informazioni. Oltre a consentire volumi del genere, la rete può ricoprire due ruoli importanti ai fini dello sviluppo del potenziale dei Big Data a favore delle aziende (vedere la figura 1). Anzitutto, la rete può raccogliere dati e fornire contesto a velocità elevata. Può acquisire informazioni da dispositivi, reti private e WAN pubbliche, spesso estraendo valore e utilizzandolo in tempo reale o quasi. I dati raccolti consentono alla rete di determinare il contesto, ad esempio abbinando ai dati le informazioni su posizione, identità o presenza. Inoltre, è possibile che il contenuto stesso dei dati acquisiti abbia valore. Il fatto di sapere non solo quali siti sono stati visitati ma anche quali operazioni vi sono state svolte può fornire informazioni cruciali. Figura 1. La rete collega settori di dati. Fonte: Cisco IBSG, Unione internazionale delle telecomunicazioni, "The Internet of Things: Tutto cambierà con la prossima era di Internet", Cisco IBSG, Cisco IBSG 2012 Cisco e/o le sue società affiliate. Tutti i diritti sono riservati. Pagina 4

5 In secondo luogo, la rete consente alle imprese di intervenire immediatamente sulle informazioni ricavate dai dati. Attraverso una serie di punti di controllo in tempo reale, la rete può raggiungere il cliente o influire sulla sua esperienza. Tali punti di controllo dettano modifiche in termini di policy, privacy, preferenze, sicurezza, qualità del servizio, nonché di rerouting o di elaborazione locale. Potendo contare su una gestione end-to-end della rete dal punto di vista del contesto e del controllo, queste aziende hanno a disposizione una panoramica ampia e chiara. Come i Big Data ci cambieranno la vita Se si riuscirà a sfruttare appieno il potenziale dei Big Data, si registreranno trasformazioni radicali in un'ampia gamma di operazioni e attività quotidiane, dalle più complesse alle più comuni (vedere la figura 2). Gli ingorghi stradali sono solo uno degli esempi in questo senso. Possono sembrare un male necessario, inestirpabile. Ma proviamo a immaginare cosa accadrebbe se si potessero ridurre notevolmente, se non addirittura eliminare. I risparmi in termini di stress e di tempo (che, ovviamente, fa rima con denaro) sarebbero enormi. Con il taglio dei tempi di pendolarismo la qualità della vita migliorerebbe e aumenterebbe il tempo da trascorrere con la famiglia. La soluzione non è rappresentata da automobili volanti, bensì dall'analisi predittiva in tempo reale dei flussi di traffico, con il conseguente e immediato aggiornamento dei segnali stradali, della segnaletica digitale e dell'instradamento del traffico prima che quest'ultimo si intasi. Per non parlare degli scontrini e delle ricevute di negozi e banche che si accumulano nel portafoglio. E se si riuscisse a sostituirli con documenti elettronici? Le aziende potrebbero arricchirli con informazioni contestuali e comparative. Gli utenti potrebbero gestire, condividere, monetizzare e sfruttare i dati attraverso, ad esempio, applicazioni per la gestione del budget e l'assistenza sanitaria. Cisco IBSG 2012 Cisco e/o le sue società affiliate. Tutti i diritti sono riservati. Pagina 5

6 Figura 2. Rilevanza dei Big Data. Fonte: Cisco IBSG, 2012 Tra i progressi in campo medico favoriti dai Big Data potrebbero figurare terapie personalizzate in base agli specifici problemi di salute di un paziente. Sarebbe possibile prevedere, monitorare e limitare epidemie di malattie contagiose o contaminazioni alimentari. Google Flu Trends ha già aggregato dati su ricerche di informazioni di carattere sanitario allo scopo di prevedere l'insorgere di epidemie a livello mondiale. Su scala planetaria (e oltre) i Big Data possono aiutare a tenere sotto controllo e ad analizzare enormi quantità di informazioni in qualsiasi ambito: dai cambiamenti climatici all'astrofisica, dal consumo di energia alla geopolitica fino alla socioeconomia. In tutti i casi, l'analisi dei Big Data può portare a una più profonda comprensione dei fattori chiave alla radice di eventi cruciali, con la parallela possibilità di prevedere tendenze future. Big Data su misura per le aziende I Big Data possono anche cambiare il modo in cui interagiamo con le aziende. Attimo dopo attimo, le interazioni dei consumatori con il mondo circostante danno luogo a un prodotto secondario spesso trascurato: enormi quantità di dati personali, tra cui ricerche sul meteo, confronti tra prezzi, acquisti e migliaia di altre scelte e azioni quotidiane. Analizzando i dati generati da tutta questa attività, i Big Data permettono di rivoluzionare le interazioni tra consumatori e rivenditori. Alcune aziende si stanno già muovendo in questo senso. Di seguito sono riportati alcuni esempi: Cisco IBSG 2012 Cisco e/o le sue società affiliate. Tutti i diritti sono riservati. Pagina 6

7 Harrah's ha aumentato i ricavi dell'8-10% analizzando i dati sulla segmentazione dei clienti, 4 mentre a un certo punto Amazon ha dichiarato che il 30% dei propri ricavi era riconducibile al suo motore analitico per i consigli ai consumatori. 5 Il reparto di gestione dell'inventario di Wal-Mart ha implementato la tecnologia RFID (Radio Frequency IDentification, identificazione con radiofrequenza) per collegare informazioni in tempo reale tra i fornitori e il data warehouse Retail Link. Così facendo, ha ridotto del 16% la frequenza di esaurimento delle scorte. 6 FedEx ha ottenuto visibilità in tempo reale con i dati su spedizioni e consumatori provenienti da più di centri di distribuzione e supply chain. Kaiser Permanente ha ridotto del 40% i costi operativi mediante l'integrazione degli archivi medici elettronici e del sistema di gestione dei pazienti interni ed esterni. L'integrazione dei dati clinici e quelli sui costi ha portato alla scoperta degli effetti collaterali del Vioxx e al conseguente ritiro del farmaco dal mercato. 7 I Big Data sono già entrati tra le priorità dei CIO. 8 Tuttavia, Cisco IBSG prevede un livello ancora più elevato di analisi dei dati e di interazione tra di essi lungo la loro catena del valore. Abbiamo identificato otto tipologie di casi d'uso ricavate dall'analisi di qualche centinaio di potenziali applicazioni dei Big Data in numerosi settori verticali: 1. Garanzia di ricavi. L'integrazione dei dati all'interno di una stessa azienda potrebbe perfezionare l'identificazione e prevenire le frodi prima che si verifichino. A trarne beneficio sarebbero soprattutto i settori più soggetti a questo tipo di problemi, ad esempio quello dell'assistenza sanitaria. 2. Attenuazione del rischio. Attualmente le reti trasportano petabyte di informazioni cruciali per aziende, enti pubblici e consumatori, acuendo sempre di più la vulnerabilità a intrusioni e attacchi alla sicurezza. L'associazione dei dati tra punti geografici e della rete distanti consentirebbe d'individuare modelli sospetti, segnalando immediatamente la necessità di intervenire. 3. Ciclo di vita del cliente. Le aziende possono concentrarsi su casi di frustrazione dei clienti e offrire una risposta immediata, migliorando così l'esperienza e riducendo il tasso di abbandono. Qualsiasi settore basato sui servizi che tenga ai rapporti con I clienti ne trarrebbe beneficio. 4. Applicazione nel mercato. I Big Data consentono migliori servizi di mercato grazie ai sistemi di analisi, ampliando le opportunità di cross-selling e up-selling. Tra i settori che potrebbero beneficiarne maggiormente spiccano banche e commercio su Internet. 4 Gartner, McKinsey & Company, "Does RFID Reduce Out-of-Stocks? (L'RFID riduce l'esaurimento delle scorte?)", University of Arkansas, 2005; "Opening Up the Big Box: Measuring the Wal-Mart Effect (si apre lo scatolone: valutazione dell'effetto Wal-Mart)", The Economist, 23 febbraio McKinsey & Company, Da uno studio condotto nel 2011 da IBM è emerso che l'83% dei dirigenti ha scelto i Big Data come argomento strategico, preferendolo a soluzioni di mobilità, virtualizzazione e cloud computing. Cisco IBSG 2012 Cisco e/o le sue società affiliate. Tutti i diritti sono riservati. Pagina 7

8 5. Innovazione dei prodotti. Il feedback dei clienti è fondamentale per lo sviluppo di nuovi prodotti e oggi molte aziende dichiarano già di disporre di maggiori informazioni su ciò che piace e non piace alla loro clientela. L'integrazione di fonti di dati non aziendali quali feed di social network fornirebbe un quadro più completo delle opinioni dei consumatori su un determinato prodotto, portando potenzialmente alla luce la necessità di un nuovo prodotto prima che quest'ultimo venga pensato o progettato. 6. Modelli commerciali. Nuovi algoritmi per la definizione dei prezzi consentiranno nuove opportunità di monetizzazione e interazioni più efficienti con i consumatori. In particolare, i rivenditori al dettaglio potrebbero trarre beneficio da nuovi modelli di prezzi associati alla località specifica e al comportamento dei consumatori. 7. Gestione operativa. I Big Data potrebbero aiutare quasi tutte le aziende a ottimizzare l'efficienza. Un provider di servizi, ad esempio, potrebbe migliorare le operazioni quotidiane della propria rete. Un rivenditore al dettaglio, invece, potrebbe dare vita a interazioni più efficienti e redditizie presso il punto vendita. E praticamente tutte le supply chain diventerebbero più armoniose. In generale, un tessuto di informazioni comune migliorerebbe l'efficienza dei processi e fornirebbe una panoramica completa degli asset. 8. Campagne pubblicitarie avanzate. Più dati le imprese raccolgono sul comportamento dei clienti, più facile è riconvertire tali informazioni in pubblicità. emarketer è giunta alla conclusione che, attraverso il targeting avanzato basato sui dati, l'efficacia delle campagne pubblicitarie raddoppia. Sono possibili aumenti di più del 50% del costo per mille impressioni (CPM). Per sfruttare ulteriormente questi vantaggi mediante l'analisi dei Big Data, sarà necessario implementare meccanismi di fiducia in grado di alleviare i vincoli relativi alla privacy e fare in modo che gli annunci con targeting siano in linea con le informazioni sui consumatori presenti in rete. Come adattarsi al meglio alle fasi dell'evoluzione dei Big Data Il pieno potenziale di questi casi d'uso si concretizzerà in tre fasi di evoluzione (vedere la figura 3). In ciascuna di esse, l'attività di analisi può essere descritta sul piano dei dati, sul piano del controllo e sul piano dei consumatori. Sul piano dei dati si esaminano le fonti dei dati utilizzate. Sul piano del controllo si analizzano le modalità di utilizzo dei dati, di creazione delle informazioni e si illustra cosa accade quando si giunge a un risultato o a una conclusione. Sul piano dei consumatori si osserva il rapporto di questi ultimi con il processo di analisi dei dati, nella consapevolezza che spesso i consumatori sono i creatori dei dati e solo a volte i proprietari. Cisco IBSG 2012 Cisco e/o le sue società affiliate. Tutti i diritti sono riservati. Pagina 8

9 Figura 3. Evoluzione dei Big Data a livello di settori. Fonte: Cisco IBSG, 2012 Oggi la maggior parte dei settori si trova nel pieno della prima fase. I dati sono in larga misura suddivisi in compartimenti stagni all'interno delle singole unità aziendali e vengono utilizzati principalmente per creare report ex post. I dati vengono compilati dopo l'evento, ma l'impatto di tali report sulle decisioni è indiretto. I consumatori, da parte loro, hanno scarso controllo (e scarsa consapevolezza) dei propri dati. La loro preoccupazione principale riguarda la sicurezza e l'integrità dei dati e prevale una vaga sensazione di un loro potenziale uso improprio. Con la seconda fase, il piano dei dati si sposta da una rigida suddivisione a compartimenti stagni a una situazione in cui le informazioni possono passare da un compartimento all'altro all'interno dell'azienda ed essere trasferite a un repository comune. Una volta lì, il set molto più ampio di dati raccolti può essere analizzato e condiviso per processi decisionali più efficaci. E, sul piano del controllo, nuove informazioni si traducono in azioni. Anziché semplici informazioni su una variabile, più variabili e considerazioni possono generare un allarme in grado di attivare una modifica (ad esempio l'ordine di un prodotto in inventario o l'invio di un buono a un cliente). Dal punto di vista dei consumatori, in questa fase cresce l'impressione che concedere l'accesso ai dati personali potrebbe avere i suoi vantaggi. I consumatori possono scegliere tra opzioni di adesione volontaria per determinare le modalità di utilizzo dei propri dati. Cisco IBSG 2012 Cisco e/o le sue società affiliate. Tutti i diritti sono riservati. Pagina 9

10 Con la terza fase i dati vengono raccolti, condivisi ed elaborati a livello dell'intero ecosistema. Le aziende possono utilizzare solo i propri dati, ma anche una miriade di informazioni di terze parti, tra cui modelli meteorologici, indicatori economici, vendite al dettaglio "anonimizzate", traffico sui social media, ecc. In questa fase, le aziende usano i dati in processi sempre più complessi per eseguire l'analisi predittiva, prevedendo cioè gli eventi prima che si verifichino. Una volta trasmesse queste informazioni, l'azienda può adottare provvedimenti automatici in tempo reale anche senza intervento umano (ad esempio reinstradando il traffico o riordinando la merce). Con la terza fase i consumatori fanno propria l'idea che esistono opportunità per creare valore dai propri dati personali. Stabiliscono policy di utilizzo, confidando che vengano messe in pratica nell'intero ecosistema. L'aumento della trasparenza a livello di ecosistema accresce la sicurezza dei consumatori, che constatano le modalità di utilizzo dei loro dati. Molti entrano volontariamente in un mercato in cui i propri dati costituiscono un prodotto dotato di valore, con benefici tangibili. Tutte queste idee si stanno diffondendo e, in base a quanto rilevato da Cisco IBSG, stanno già avendo un impatto. Con il passaggio dalla prima alla terza fase, i vantaggi aumentano, ma i problemi possono acuirsi. Problemi sulla strada verso un mondo abilitato per i Big Data e loro risoluzione Con i Big Data l'obiettivo finale è raccogliere e archiviare i dati, individuarne il significato ed estrarne valore. Allo stato attuale delle cose, l'ecosistema dei Big Data appare frammentato. Non mancano però le potenzialità per orchestrare tutti gli aspetti dell'ecosistema, consentendo a chi crea i dati e a chi ne beneficia di collaborare in armonia, con un livello di fiducia molto più elevato. Ma esaminiamo i fattori chiave di successo per altri ecosistemi complessi, quali evasione delle transazioni finanziarie, roaming cellulare, interscambio elettronico di dati, caselli autostradali automatizzati e cartelle cliniche elettroniche. Dalla nostra ricerca emerge come gli ecosistemi complessi abbiano bisogno di entità esterne per svolgere funzioni a valore aggiunto allo scopo di favorire partnership, innovazione, governance e scala. In alcuni ecosistemi a tale scopo sono nati "intermediari" incaricati di garantire il successo dei propri settori: TransUnion in quello bancario, Syniverse Technologies per il roaming mobile e RosettaNet per la gestione della supply chain. Altri settori, ad esempio i caselli autostradali automatizzati in Europa e le cartelle cliniche negli Stati Uniti, sono invece rimasti indietro. In questi casi nessun organismo si è reso disponibile a (o è stato in grado di) assumersi il ruolo di infomediario, con un conseguente rallentamento dei progressi. Cisco IBSG è convinto che nell'ecosistema di analisi dei Big Data un intermediario o più infomediari diventeranno necessari affinché il settore sfrutti appieno il proprio potenziale e si tenga al passo con la rivoluzione dei Big Data. Cisco ritiene che l'infomediario dei dati debba svolgere quattro mansioni (vedere la figura 4 e i paragrafi successivi): Cisco IBSG 2012 Cisco e/o le sue società affiliate. Tutti i diritti sono riservati. Pagina 10

11 Figura 4. Ruolo degli infomediari dei dati. Fonte: Cisco IBSG, Partnership: per un ecosistema redditizio. È necessario spostare i dati dalla loro origine a dove generano valore, mitigando i timori in termini di privacy e sicurezza nel corso dell'operazione. Oggi, tuttavia, non esiste un mercato redditizio in cui condividere una vasta gamma di fonti di dati e trarne beneficio. Ciononostante, gli innovatori stanno scoprendo il valore di dati variegati. Target, ad esempio, ha eseguito un accurato data mining delle abitudini di consumo delle clienti incinte, dal momento che prima e dopo il parto si aprono straordinarie opportunità per fidelizzare nuovi clienti. Come suggerito dalla rivista Forbes, Target potrebbe condividere questo prezioso database di informazioni con altre aziende nelle circostanze appropriate e nel mercato adeguato. 9 E svariate compagnie di assicurazioni stanno ampliando i propri dati sulle richieste di risarcimento con database di terze parti tra cui social media e fonti settoriali di rilevamento delle anomalie progettate per individuare nuovi modelli di frode. 9 "How Companies Learn Your Secrets (Come le aziende scoprono i tuoi segreti)", Charles Duhigg, New York Times, 16 febbraio 2012; "How Target Figured Out a Teen Girl Was Pregnant Before Her Father Did (Ecco come Target ha scoperto che una teenager era incinta prima di suo padre)" Kashmir Hill, Forbes, 16 febbraio Cisco IBSG 2012 Cisco e/o le sue società affiliate. Tutti i diritti sono riservati. Pagina 11

12 Ciononostante, oggi le aziende devono ancora sviluppare da sole gli strumenti per utilizzare dati esterni. Gli infomediari dei dati, invece, potrebbero identificare il valore, individuare la fonte, portare a termine gli accordi giuridici/economici, nonché perfezionare e standardizzare il formato dei dati in modo da renderlo compatibile con i sistemi interni. Gli infomediari dei dati favorirebbero la condivisione dei dati in tutto l'ecosistema, dando vita a un punto di smistamento e a un mercato per lo scambio di dati all'interno di uno stesso settore e tra settori distinti. Semplificherebbero inoltre enormemente il processo contorto che si trovano ad affrontare le aziende che cercano di trarre beneficio per la prima volta dai Big Data, in particolare le imprese più piccole che non rientrano tra le poche già impegnate in ingenti investimenti nei Big Data. Per facilitare le cose, gli infomediari dei dati potrebbero creare standard condivisi e identificare chi desidera acquistare i dati e come può trarne valore. 2. Innovazione: trarre valore da un mare magnum. Per l'utente finale, acquisire valore in uno tsunami di dati può essere come cercare il proverbiale ago nel pagliaio. Molte aziende si trovano in difficoltà anche solo a provare a gestire grandi quantità di dati, figurarsi se si trovassero a dover creare valore da un'informazione isolata. Incaricandosi delle mansioni di gestione e autenticazione dell'identità, l'infomediario dei dati consente alle imprese di sperimentare in modo più agevole. Una volta autenticati, i dati potrebbero essere trasportati e condivisi ovunque. Dal punto di vista del consumatore, ad esempio, sarebbe possibile trasferire le informazioni archiviate su Facebook in Myspace o Amazon senza doverle ricreare ogni volta. 3. Governance: allineamento interno ed esterno delle risorse. Qualcuno deve unificare l'ecosistema dei Big Data, attualmente così frammentato. Poiché i dati attraversano svariate stazioni intermedie (sia interne che esterne), una mancanza di organizzazione e governance blocca il percorso che conduce al valore. Per contrastare questo fenomeno, l'infomediario dei dati allineerebbe le risorse (interne ed esterne, pubbliche e private) per creare armonia in una struttura cloud comune. Questo approccio proteggerebbe i dati da eventuali sabotaggi, tranquillizzando al contempo le agenzie governative circa la correttezza del loro impiego. Da una recente analisi di Facebook, ad esempio, sulla questione della tutela della privacy si addensano ombre minacciose. L'infomediario potrebbe contribuire a stabilire standard per il settore, facendo in modo che i dati di Facebook non vengano percepiti come qualcosa di distruttivo ma di valore, da utilizzare in base ai desideri dei consumatori. Conquistandosi la fiducia di consumatori e operatori dei Big Data, gli infomediari dei dati metterebbero a disposizione una quantità ancora più ingente di dati da analizzare, stimolando ulteriori misure in tempo reale. Cisco IBSG 2012 Cisco e/o le sue società affiliate. Tutti i diritti sono riservati. Pagina 12

13 4. Scala: alle prese con i requisiti di elaborazione. Il prezzo della gestione dei Big Data risulterà proibitivo per molte aziende, rendendo necessario l'intervento di servizi di terze parti. Senza l'accesso a capacità su vasta scala, interne o esterne che siano, presto la gestione dei dati va incontro a colli di bottiglia. E anche se la capacità di archiviazione interna viene portata a livello di petabyte, il contemporaneo afflusso di richieste di analisi di dati può comunque esaurire un sistema. L'infomediario dei dati avrebbe un ruolo cruciale nella gestione di enormi volumi di dati. Offrirebbe infatti metodi di archiviazione più scalabili ed economici, contribuendo all'importantissima elaborazione dei dati. Le varie Apple, Amazon e Facebook investono già in queste risorse, riuscendo ad analizzare i dati in tempo reale man mano che vengono creati. Il ruolo di infomediario dei dati può essere assunto da tutta una serie di soggetti, tra cui provider di servizi, società di IT, banche, aziende, società Web 2.0, agenzie governative o nuove start-up. Il futuro successo dei Big Data dipende dalla capacità di queste figure di rimuovere collettivamente i problemi indicati in precedenza. Un salto nel buio alla scoperta dei Big Data: un appello ai responsabili decisionali I leader aziendali stanno iniziando a chiedersi dove entrare nel mondo dei Big Data e fin dove avventurarsi. Di seguito vengono riportate alcune opzioni che i responsabili decisionali dovranno prendere in considerazione: Sperimentare nella prima fase. L'azienda può continuare a raccogliere dati in modo selettivo per singole applicazioni indipendenti, ad esempio per la definizione dei prezzi, ed estrarne valore laddove possibile. Passare alla seconda fase. In questa fase l'azienda può scegliere di passare a una dimensione più ampia, dal pensiero tattico all'utilizzo strategico dei dati. È possibile che la strategia si limiti ad attività interne, ma si registrano un impegno e un investimento volti a differenziare l'esperienza del servizio attraverso l'analisi dei dati e la risoluzione proattiva. Pensare "esternamente". In questa fase l'azienda si rende conto che la marea di informazioni ora elaborate in modo più efficiente e perspicace potrebbe essere utile anche ad altri. Così, un soggetto all'interno di un ecosistema potrebbe vendere i propri dati di geolocalizzazione a un altro operatore, ottenendo in cambio ricavi per i propri servizi. Wal-Mart, ad esempio, potrebbe decidere di vendere i propri dati sulle vendite al dettaglio a Virgin Media. Analogamente, Amazon potrebbe affittare parte della propria capacità di cloud computing supplementare a piccole e medie imprese che altrimenti non avrebbero accesso a tale infrastruttura. Diventare infomediari dei dati. È possibile che determinate aziende aspirino a diventare la figura di maggior fiducia del settore, l'infomediario dei dati. In questa fase possono contribuire a rimuovere gli ostacoli, a fare da ponte tra i vari settori, a offrire nuovi servizi e a fornire protezione e sicurezza. Cisco IBSG 2012 Cisco e/o le sue società affiliate. Tutti i diritti sono riservati. Pagina 13

14 La strada per il successo con i Big Data Man mano che Cisco IBSG progetta l'evoluzione futura dei Big Data, definirà i compromessi strategici che dovranno essere presi in considerazione dalle aziende per massimizzare I potenziali vantaggi. In particolare, Cisco IBSG è convinto che la rapida espansione dell'importanza dei Big Data presenti notevoli opportunità per i potenziali infomediari dei dati. E mentre il mercato si avvia verso un punto di flesso cruciale, passando da un'analisi rivolta all'interno a un modello associato e contestuale, è questo il momento di agire. Le aziende possono comunque trasformare i propri sistemi di analisi dei dati, anche scegliendo di mantenere una strategia rivolta all'interno. Tuttavia molte trarranno benefici da una strategia e una prospettiva maggiormente rivolte verso l'esterno, condividendo dati e informazioni nell'intero ecosistema. Altre, in particolare i provider di servizi di rete (con il loro accesso end-to-end alla rete), potrebbero assumere il ruolo di infomediari dei dati, seminando armonia, fiducia, innovazione ed efficienza nel labirinto dell'ecosistema dei Big Data. Dal punto di vista di Cisco IBSG, la questione non è se la maggior parte delle aziende debba o meno investire nel futuro dei Big Data, ma fino a che punto tali aziende debbano spingersi in questo campo. Come quegli aspiranti magnati che un tempo ponderavano i costi e I potenziali benefici di avviare un'attività petrolifera, oggi i responsabili decisionali sono alle prese con la sfida di massimizzare il valore ricavato dall'era dei Big Data, ormai alle porte, a qualsiasi livello scelgano. Come alla fine del XIX secolo, l'entità della potenziale ricompensa è difficile da ignorare. Riconoscimenti Gli autori desiderano sottolineare i preziosi contributi forniti alla stesura del presente documento da Neeraj Arora, Marc Latouche, Thomas Renger, Rob Rowello e Evgenia Ryabchikova. Cisco IBSG 2012 Cisco e/o le sue società affiliate. Tutti i diritti sono riservati. Pagina 14

BYOD e virtualizzazione

BYOD e virtualizzazione Sondaggio BYOD e virtualizzazione Risultati dello studio Joel Barbier Joseph Bradley James Macaulay Richard Medcalf Christopher Reberger Introduzione Al giorno d'oggi occorre prendere atto dell'esistenza

Dettagli

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido Starter Package è una versione realizzata su misura per le Piccole Imprese, che garantisce una implementazione più rapida ad un prezzo ridotto. E ideale per le aziende che cercano ben più di un semplice

Dettagli

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica della soluzione La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica La crescente importanza dei ruoli assunti da tecnologie come cloud, mobilità, social

Dettagli

PICCOLA? MEDIA? GRANDE!

PICCOLA? MEDIA? GRANDE! PICCOLA? MEDIA? GRANDE! UNA NUOVA REALTÀ PER LE IMPRESE Il mondo odierno è sempre più guidato dall innovazione, dall importanza delle nuove idee e dallo spirito di iniziativa richiesti dalla moltitudine

Dettagli

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Servizi di connessione Prodotti a supporto del business Per sfruttare al meglio una rete di ricarica per veicoli

Dettagli

Supply Intelligence. Informazioni rapide e approfondite sui fornitori potenziali

Supply Intelligence. Informazioni rapide e approfondite sui fornitori potenziali Supply Intelligence Informazioni rapide e approfondite sui fornitori potenziali Ancora in alto mare? Le forniture, specialmente se effettuate a livello globale, possono rivelarsi un vero e proprio viaggio

Dettagli

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing PartnerWorld IBM Global Financing Straordinarie possibilità di crescita con IBM Global Financing Servizi finanziari per i Business Partner IBM ibm.com/partnerworld Accesso diretto a un avanzato servizio

Dettagli

MAPINFO PER IL SETTORE RETAIL

MAPINFO PER IL SETTORE RETAIL MAPINFO PER IL SETTORE RETAIL Utilizzare la Location Intelligence come vantaggio competitivo L O C AT I O N L O C AT I O N L O C AT I O N! MapInfo fornisce soluzioni per l analisi spaziale e la visualizzazione

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Le risposte del rapporto SINTESI

Le risposte del rapporto SINTESI SINTESI Il rapporto Crescita digitale. Come Internet crea lavoro, come potrebbe crearne di più, curato da Marco Simoni e Sergio de Ferra (London School of Economics) per Italia Futura, in collaborazione

Dettagli

AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT

AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT CUSTOMER SUCCESS STORY Ottobre 2013 AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT PROFILO DEL CLIENTE Settore: Manifatturiero Azienda: AT&S Dipendenti: 7500

Dettagli

Il Piano di comunicazione

Il Piano di comunicazione Il Piano di comunicazione 23 lezione 11 novembre 2011 Cosa è un piano di comunicazione Il piano di comunicazione è uno strumento utilizzato da un organizzazione per programmare le proprie azioni di comunicazione

Dettagli

Management briefing Pianificazione orizzontale: integrazione lungo la supply chain del settore petrolifero e del gas

Management briefing Pianificazione orizzontale: integrazione lungo la supply chain del settore petrolifero e del gas Management briefing Pianificazione orizzontale: integrazione lungo la supply chain del settore petrolifero e del gas Prendi decisioni di pianificazione volte a massimizzare i profitti, incrementare la

Dettagli

Strategie di web-marketing

Strategie di web-marketing Strategie di web-marketing Prima di iniziare il web-marketing Prima di iniziare una strategia di web-marketing, è necessario comprendere se questo possa essere veramente utile alla propria azienda: Cosa

Dettagli

Cloud Computing e Mobility:

Cloud Computing e Mobility: S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Cloud Computing e Mobility: Lo studio professionale agile e sicuro Davide Grassano Membro della Commissione Informatica 4 dicembre 2013 - Milano Agenda 1

Dettagli

Ferrovie dello Stato Italiane Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight

Ferrovie dello Stato Italiane Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight CUSTOMER SUCCESS STORY April 2014 Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight PROFILO DEL CLIENTE: Azienda: S.p.A. Settore: logistica e trasporti Fatturato: 8,2

Dettagli

Social Network. Social Business

Social Network. Social Business Social Network Social Business Piero Luchesi PMP AGENDA Agenda e introduzione Parte I Overview sul Social Business Era della collaborazione Social Network Apertura al Social Business Come fare Social Business

Dettagli

uadro Business Intelligence Professional Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda

uadro Business Intelligence Professional Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda Fa quadrato attorno alla tua azienda Professional Perché scegliere Cosa permette di fare la businessintelligence: Conoscere meglio i dati aziendali, Individuare velocemente inefficienze o punti di massima

Dettagli

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server La nuova generazione di soluzioni per le piccole imprese Vantaggi per le piccole imprese Progettato per le piccole imprese e commercializzato

Dettagli

Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento*

Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento* Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento* *ma senza le note scritte in piccolo Allineare gli investimenti tecnologici con le esigenze in evoluzione dell attività Il finanziamento è una strategia

Dettagli

Il Sito web www.agordino.net, usa i cookie per raccogliere informazioni utili a

Il Sito web www.agordino.net, usa i cookie per raccogliere informazioni utili a Cookie Policy INFORMATIVA ESTESA SULL USO DEI COOKIE www.agordino.net Il Sito web www.agordino.net, usa i cookie per raccogliere informazioni utili a migliorare la tua esperienza online. La presente policy

Dettagli

Politica sulla privacy

Politica sulla privacy Politica sulla privacy Kohler ha creato questa informativa sulla privacy con lo scopo di dimostrare il suo grande impegno nei confronti della privacy. Il documento seguente illustra le nostre pratiche

Dettagli

Utilizzare la soluzione giusta, semplicemente.

Utilizzare la soluzione giusta, semplicemente. Grandi Aziende Utilizzare la soluzione giusta, semplicemente. Nuove prospettive per la vostra azienda. Sempre in buona compagnia con la nostra gamma di servizi. Consulting Benvenuti al «think tank»! Qui

Dettagli

"Pure Performance" per i Partner. Una direzione chiara per una crescita comune

Pure Performance per i Partner. Una direzione chiara per una crescita comune "Pure Performance" per i Partner Una direzione chiara per una crescita comune 2 "Pure Performance" per i Partner "Pure Performance" per i Partner 3 Alfa Laval + Partner Valore per il Cliente Partner per

Dettagli

Efficienza operativa nel settore pubblico. 10 suggerimenti per ridurre i costi

Efficienza operativa nel settore pubblico. 10 suggerimenti per ridurre i costi Efficienza operativa nel settore pubblico 10 suggerimenti per ridurre i costi 2 di 8 Presentazione La necessità impellente di ridurre i costi e la crescente pressione esercitata dalle normative di conformità,

Dettagli

Le nuove strategie di fidelizzazione in Erboristeria: L uso di Facebook

Le nuove strategie di fidelizzazione in Erboristeria: L uso di Facebook Le nuove strategie di fidelizzazione in Erboristeria: L uso di Facebook Parma 28 Settembre 2013 Pharma Consulting Group Gli obiettivi dell incontro 1: Cosa è Facebook e perché importante, 2: Facebook come

Dettagli

La potenza di Ariba per i clienti SAP. I vantaggi del Collaborative Commerce

La potenza di Ariba per i clienti SAP. I vantaggi del Collaborative Commerce La potenza di Ariba per i clienti SAP I vantaggi del Collaborative Commerce Contenuti 4 9 10 12 14 18 20 22 24 Potenziare il Networked Business Una combinazione efficace Collaborative Commerce con Ariba

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI SUI COOKIES

INFORMAZIONI GENERALI SUI COOKIES Con riferimento al provvedimento Individuazione delle modalità semplificate per l informativa e l acquisizione del consenso per l uso dei cookie 8 maggio 2014 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126

Dettagli

PRIVACY E SICUREZZA http://www.moviwork.com http://www.moviwork.com de.co dsign&communication di Celestina Sgroi

PRIVACY E SICUREZZA http://www.moviwork.com http://www.moviwork.com de.co dsign&communication di Celestina Sgroi PRIVACY E SICUREZZA LA PRIVACY DI QUESTO SITO In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Tale politica

Dettagli

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand Alfresco ECM La gestione documentale on-demand Alfresco 3.2 La gestione documentale on-demand Oltre alla possibilità di agire sull efficienza dei processi, riducendone i costi, è oggi universalmente conosciuto

Dettagli

Introduzione. Si prevede che Internet of Everything generi almeno 613 miliardi di dollari di profitti aziendali globali nell'arco del 2013.

Introduzione. Si prevede che Internet of Everything generi almeno 613 miliardi di dollari di profitti aziendali globali nell'arco del 2013. Internet of Everything (IoE) I 10 risultati principali del sondaggio IoE Value Index di Cisco, condotto su un campione di 7.500 responsabili aziendali in 12 paesi Joseph Bradley Jeff Loucks Andy Noronha

Dettagli

come posso migliorare le prestazioni degli SLA al cliente riducendo i costi?

come posso migliorare le prestazioni degli SLA al cliente riducendo i costi? SOLUTION BRIEF CA Business Service Insight for Service Level Management come posso migliorare le prestazioni degli SLA al cliente riducendo i costi? agility made possible Automatizzando la gestione dei

Dettagli

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni:

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni: copertina pg. 1 immagine pg. 2 Easytech è un gruppo di giovani professionisti uniti da un obiettivo comune: proporre le migliori soluzioni per rendere le imprese leggere e pronte a sostenere la competizione

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Il ROI del consolidamento dei Server

Il ROI del consolidamento dei Server Il ROI del consolidamento dei Server Sul lungo periodo, un attività di consolidamento dei server è in grado di far scendere i costi IT in modo significativo. Con meno server, le aziende saranno in grado

Dettagli

Dal dato alla Business Information!

Dal dato alla Business Information! Dal dato alla Business Information! Tutte le informazioni disponibili sul mercato integrate nel tuo sistema di credit management analisi di bilancio - capacità competitiva - esperienze di pagamento - informazioni

Dettagli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli UNIVERSITÀ LUMSA Laurea Specialistica in Comunicazione d impresa, Marketing, New media INFORMAZIONI Materiale

Dettagli

POLITICA SULLA PRIVACY RACCOLTA E UTILIZZO DEI DATI PERSONALI

POLITICA SULLA PRIVACY RACCOLTA E UTILIZZO DEI DATI PERSONALI POLITICA SULLA PRIVACY RACCOLTA E UTILIZZO DEI DATI PERSONALI I Dati Personali sono informazioni che ti identificano, come per esempio il tuo nome, l'indirizzo di mail o di posta. Il sito non raccoglie

Dettagli

Quali liste per la multimedialità

Quali liste per la multimedialità Quali liste per la multimedialità A seguito di slogan che condividiamo del tipo : 1. il confine tra online e offline è caduto. 2. il futuro della comunicazione è multimediale. 3. il direct marketing sarà

Dettagli

THRU-PUT INFOR SCM > THRU-PUT. Qual è la Teoria dei Vincoli (TOC)? www.twingroup.com

THRU-PUT INFOR SCM > THRU-PUT. Qual è la Teoria dei Vincoli (TOC)? www.twingroup.com THRU-PUT Qual è la Teoria dei Vincoli (TOC)? La Teoria dei Vincoli è la filosofia globale sviluppata dal Dott. Eiyahu M. Goldratt pubblicata in vari libri, tra cui L obiettivo. TOC si concentra sulle restrizioni

Dettagli

CASE STUDY. L Oréal Canada

CASE STUDY. L Oréal Canada CASE STUDY Scopre la bellezza degli acquisti programmatici con DoubleClick Bid Manager e Google Analytics Premium L'Oréal Canada scopre la bellezza degli acquisti programmatici con DoubleClick Bid Manager

Dettagli

Studio del caso Vodafone Illva Saronno Holding SpA. Il time-to-market è sceso da 72 a 36 ore - una riduzione del 50%!.

Studio del caso Vodafone Illva Saronno Holding SpA. Il time-to-market è sceso da 72 a 36 ore - una riduzione del 50%!. Il time-to-market è sceso da 72 a 36 ore - una riduzione del 50%!. Grazie alla soluzione Vodafone, i nostri dipendenti hanno accesso immediato ai dati di cui hanno bisogno per supportare i nostri clienti

Dettagli

Leggi tutta la storia Scoprila nei tuoi dati

Leggi tutta la storia Scoprila nei tuoi dati Leggi tutta la storia Scoprila nei tuoi dati Qlik Sense Riccardo Paganelli 23 Settembre 2015 Qlik: chi siamo... Fondata a Lund, Svezia nel 1993 con sede a Radnor, PA, Stati Uniti 36.000 clienti e 1.700

Dettagli

LOGISAN S.p.A. Company Profile

LOGISAN S.p.A. Company Profile Company Profile tel.0552373019 - fax tel. 0552374069 - Pag. 1/7 Chi Siamo Nata nel 2004 dall'esigenza di un gruppo di strutture sanitarie Logisan è un azienda che aggrega il potere di acquisto e mette

Dettagli

Capitolo 12. La strategia di espansione globale. Caso di apertura

Capitolo 12. La strategia di espansione globale. Caso di apertura EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO Capitolo 12 La strategia di espansione globale Caso di apertura 12-3 La Wal-Mart si è rivolta verso altri paesi per tre ragioni - Le opportunità di crescita interna stavano

Dettagli

STARTUP PACK IL SUCCESSO NON PUÒ ASPETTARE

STARTUP PACK IL SUCCESSO NON PUÒ ASPETTARE STARTUP PACK IL SUCCESSO NON PUÒ ASPETTARE Siamo un network di professionisti al servizio di Startup e PMI che vogliano rendere creativa ed efficace la propria immagine attraverso progetti di comunicazione

Dettagli

In meno di dieci anni i social. Social Learning, la formazione 2.0

In meno di dieci anni i social. Social Learning, la formazione 2.0 Social Learning, la formazione 2.0 È IL MODO PIÙ NUOVO DI EROGARE CONTENUTI E INFORMAZIONI A DIPENDENTI, CLIENTI E FORNITORI, MA È ANCHE LA FORMA PIÙ ANTICA DI APPRENDIMENTO, CHE PASSA DALLE RELAZIONI,

Dettagli

Conoscere Dittaweb per:

Conoscere Dittaweb per: IL GESTIONALE DI OGGI E DEL FUTURO Conoscere Dittaweb per: migliorare la gestione della tua azienda ottimizzare le risorse risparmiare denaro vivere meglio il proprio tempo IL MERCATO TRA OGGI E DOMANI

Dettagli

La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità

La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità Mario Massone fondatore Club CMMC 1) Il Marketing, nuova centralità: meno invasivo, più efficace 2) La customer experience, come

Dettagli

TelstraClear rafforza il vantaggio competitivo con il reporting per la garanzia dei servizi

TelstraClear rafforza il vantaggio competitivo con il reporting per la garanzia dei servizi Caso di successo del cliente TelstraClear rafforza il vantaggio competitivo con il reporting per la garanzia dei servizi Profilo del cliente Settore: telecomunicazioni Società: TelstraClear Il business

Dettagli

Pietro Antonietti consulente del lavoro

Pietro Antonietti consulente del lavoro Pietro Antonietti consulente del lavoro Firenze 18 maggio 2011 1 La storia Lo studio è nato nel gennaio 1980 a Novara. L'idea di intraprendere questa attività è maturata dalla parziale insoddisfazione,

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations CUSTOMER SUCCESS STORY LUGLIO 2015 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Azienda: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

Cos è. Mission & Vision. Attitude in Web, area di IT Attitude, ha competenze specifiche nel settore informatico e nel web marketing.

Cos è. Mission & Vision. Attitude in Web, area di IT Attitude, ha competenze specifiche nel settore informatico e nel web marketing. Cos è Mission & Vision COMUNICAZIONE. SOLUZIONI INFORMATICHE. CONSULENZA AZIENDALE. WEB MARKETING. Attitude in Web, area di IT Attitude, ha competenze specifiche nel settore informatico e nel web marketing.

Dettagli

GEPRIM Snc. Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio. www.geprim.it

GEPRIM Snc. Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio. www.geprim.it GEPRIM Snc Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio Geprim per il Settore Creditizio Il settore del credito e la figura del mediatore creditizio hanno subito notevoli cambiamenti nel

Dettagli

Privacy e cookie policy. Trattamento dei Dati Personali degli Utenti

Privacy e cookie policy. Trattamento dei Dati Personali degli Utenti Privacy e cookie policy Trattamento dei Dati Personali degli Utenti I Dati Personali (che includono i dati identificativi, di recapito, di navigazione e di eventuale scelte effettuate tramite il sito)

Dettagli

Il controllo dell azienda nelle tue mani

Il controllo dell azienda nelle tue mani Il controllo dell azienda nelle tue mani Consulenza direzionale, organizzazione aziendale, information technology per reti in franchising e gestione diretta. PASSEPARTOUT Dal 2011 partner Passepartout,

Dettagli

REALIZZARE GLI OBIETTIVI

REALIZZARE GLI OBIETTIVI REALIZZARE GLI OBIETTIVI BENEFICI Aumentare la produttività e ridurre i i tempi ed i costi di apprendimento grazie ad un interfaccia semplice ed intuitiva che permette agli utenti di accedere facilmente

Dettagli

ammesso solo con il tuo consenso. Le modifiche apportate hanno lo scopo di semplificare il controllo di quali

ammesso solo con il tuo consenso. Le modifiche apportate hanno lo scopo di semplificare il controllo di quali CHE COSA SONO I COOKIES E COME LI UTILIZZIAMO Un cookie è un semplice file di testo che viene memorizzato sul tuo computer o dispositivo mobile dal server di un sito web e che solo quel server sarà in

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

"L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia"

L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia "L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia" Sintesi per la stampa Ricerca promossa da Microsoft e Confcommercio realizzata da NetConsulting Roma, 18 Marzo 2003 Aziende

Dettagli

RELAZIONE E COMUNICAZIONE. Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a:

RELAZIONE E COMUNICAZIONE. Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a: RELAZIONE E COMUNICAZIONE Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a: Microsoft Office System 2007 Windows Vista Microsoft Exchange Server 2007 è ancora più potente ed efficace, grazie

Dettagli

What you dream, is what you get.

What you dream, is what you get. What you dream, is what you get. mission MWWG si propone come punto di riferimento nella graduale costruzione di una immagine aziendale all'avanguardia. Guidiamo il cliente passo dopo passo nella creazione

Dettagli

Symantec Insight e SONAR

Symantec Insight e SONAR Teniamo traccia di oltre 3, miliardi di file eseguibili Raccogliamo intelligence da oltre 20 milioni di computer Garantiamo scansioni del 70% più veloci Cosa sono Symantec Insight e SONAR Symantec Insight

Dettagli

CORPORATE GOVERNANCE. Implementare una corporate governance efficace

CORPORATE GOVERNANCE. Implementare una corporate governance efficace CORPORATE GOVERNANCE Implementare una corporate governance efficace 2 I vertici aziendali affrontano una situazione in evoluzione Stiamo assistendo ad un cambiamento senza precedenti nel mondo della corporate

Dettagli

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi 1 2 3 Definizione di marketing: il marketing è l arte e la scienza di conquistare, fidelizzare e far crescere clienti che diano profitto. Il processo di marketing può essere sintetizzato in cinque fasi:

Dettagli

SNAP Proposte e coupon personalizzati in tempo reale sui canali digitali

SNAP Proposte e coupon personalizzati in tempo reale sui canali digitali SNAP Proposte e coupon personalizzati in tempo reale sui canali digitali Canali e Core Banking Finanza Crediti Sistemi Direzionali Sistemi di pagamento e Monetica SNAP Proposte e coupon personalizzati

Dettagli

UNITED COLORS OF BENETTON. DOTT. FRANCESCO BARBARO

UNITED COLORS OF BENETTON. DOTT. FRANCESCO BARBARO UNITED COLORS OF BENETTON. DOTT. FRANCESCO BARBARO 1 INDICE 1/2 1. IL GRUPPO BENETTON: COMPANY OVERVIEW 2. LA STRATEGIA D AREA 2.1 IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO 2.2 LA CONFIGURAZIONE DELLE ATTIVITA 3.

Dettagli

Come gestire i Social Network

Come gestire i Social Network marketing highlights Come gestire i Social Network A cura di: Dario Valentino I Social Network sono ritenuti strumenti di Marketing imprescindibili per tutte le aziende che svolgono attività sul Web. Questo

Dettagli

REALIZZARE GLI OBBIETTIVI

REALIZZARE GLI OBBIETTIVI REALIZZARE GLI OBBIETTIVI BENEFICI Aumentare la produttività grazie ad un interfaccia semplica ed intuitiva che permette agli utenti di accedere facilmente e rapidamente alle informazioni di cui hanno

Dettagli

Crescita della produttività e delle economie

Crescita della produttività e delle economie Lezione 21 1 Crescita della produttività e delle economie Il più spettacolare effetto della sviluppo economico è stata la crescita della produttività, ossia la quantità di prodotto per unità di lavoro.

Dettagli

LA POLITICA DELL UNIONE EUROPEA IN FAVORE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (PMI): SMALL BUSINESS ACT

LA POLITICA DELL UNIONE EUROPEA IN FAVORE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (PMI): SMALL BUSINESS ACT LA POLITICA DELL UNIONE EUROPEA IN FAVORE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (PMI): SMALL BUSINESS ACT Che cosa è lo Small Business Act? Tenuto conto del contesto globale, caratterizzato da continui mutamenti

Dettagli

Contenuti di un sito web alcune considerazioni

Contenuti di un sito web alcune considerazioni Contenuti di un sito web alcune considerazioni Contenuti unici, interessanti e di qualità Il principale problema che tutti i siti devono affrontare riguarda l aere contenuti unici, interessanti e di qualità.

Dettagli

POLITICA PRIVACY DEL SITO

POLITICA PRIVACY DEL SITO POLITICA PRIVACY DEL SITO Nella presente informativa, resa anche ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi

Dettagli

Modula. Perchè ogni impresa è diversa

Modula. Perchè ogni impresa è diversa Modula Perchè ogni impresa è diversa Troveremo la risposta giusta alle vostre esigenze Indipendentemente dalla natura e dalle dimensioni della vostra attività, sicuramente c è una cosa su cui sarete d

Dettagli

Office 2010 e SharePoint 2010: la produttività aziendale al suo meglio. Scheda informativa

Office 2010 e SharePoint 2010: la produttività aziendale al suo meglio. Scheda informativa Office 2010 e SharePoint 2010: la produttività aziendale al suo meglio Scheda informativa Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze di Microsoft Corporation sugli argomenti

Dettagli

Politica sui cookie. Introduzione Informazioni sui cookie

Politica sui cookie. Introduzione Informazioni sui cookie Introduzione Informazioni sui cookie Politica sui cookie La maggior parte dei siti web che visitate utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente, consentendo al sito di 'ricordarsi' di voi,

Dettagli

Noi Abbiamo la soluzione Mobile per il tuo business.

Noi Abbiamo la soluzione Mobile per il tuo business. by Noi Abbiamo la soluzione Mobile per il tuo business. 11 AP TIME Proponiamo soluzioni mobile innovative per le aziende che desiderano una presenza importante nel settore del Digital & Mobile Marketing.

Dettagli

IL FACTORING COME SOLUZIONE AD ALCUNE PROBLEMATICHE FINANZIARIE LEGATE AL SETTORE DELLA VENDITA

IL FACTORING COME SOLUZIONE AD ALCUNE PROBLEMATICHE FINANZIARIE LEGATE AL SETTORE DELLA VENDITA Factoring tour: Brescia - Il factoring: la gestione professionale dei crediti al servizio dell impresa (10 ottobre 2006 ) Giuseppe Masserdotti - Stefana S.p.A. Il factoring come soluzione ad alcune problematiche

Dettagli

sanfaustino the solution network PSFGED

sanfaustino the solution network PSFGED GRUPPO sanfaustino the solution network PSFGED Privacy, sicurezza e controllo dell intero ciclo produttivo, sono le garanzie offerte d a u n I m p r e s a c h e amministra ogni aspetto al proprio interno

Dettagli

Protezione unificata e intelligence contro le minacce avanzate e il furto di dati

Protezione unificata e intelligence contro le minacce avanzate e il furto di dati TRITON APX Protezione unificata e intelligence contro le minacce avanzate e il furto di dati La tua organizzazione deve affrontare un numero sempre maggiore di minacce avanzate che possono condurre a furti

Dettagli

Thinkalize. Il nuovo creatore dell innovazione.

Thinkalize. Il nuovo creatore dell innovazione. Thinkalize. Il nuovo creatore dell innovazione. Come nasce il progetto? La necessita, il desiderio di cambiare le regole e di dettarne di nuove verso un modo contemporaneo di fare impresa, ha dato vita

Dettagli

PROVINCIA Barletta Andria Trani. Politiche del Lavoro, Formazione Professionale e Pubblica Istruzione. Progetto

PROVINCIA Barletta Andria Trani. Politiche del Lavoro, Formazione Professionale e Pubblica Istruzione. Progetto Barletta Andria Trani Progetto dei Servizi per il Lavoro della Provincia Barletta Andria Trani Premessa e contesto di riferimento Oltre il 25% della popolazione della Provincia di Barletta Andria Trani

Dettagli

CRM: Come le PMI possono organizzare la loro attività senza costi di licenza

CRM: Come le PMI possono organizzare la loro attività senza costi di licenza CRM: Come le PMI possono organizzare la loro attività senza costi di licenza Il Customer Relationship Management (CRM) punta a costruire, estendere ed approfondire le relazioni esistenti tra un'azienda

Dettagli

SPORTLANDIA TRADATE Cookie Policy

SPORTLANDIA TRADATE Cookie Policy SPORTLANDIA TRADATE Cookie Policy Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all atto della loro iscrizione sono limitati all indirizzo e-mail e sono obbligatori

Dettagli

Internet of Everything (IoE) I 10 risultati principali emersi dall'analisi di Cisco del valore potenziale di IoE per la pubblica amministrazione

Internet of Everything (IoE) I 10 risultati principali emersi dall'analisi di Cisco del valore potenziale di IoE per la pubblica amministrazione Internet of Everything (IoE) I 10 risultati principali emersi dall'analisi di Cisco del valore potenziale di IoE per la pubblica amministrazione Joseph Bradley Christopher Reberger Amitabh Dixit Vishal

Dettagli

Premessa... 1. Fasi del processo... 3. Zone di rischio... 4

Premessa... 1. Fasi del processo... 3. Zone di rischio... 4 Sommario Premessa... 1 Fasi del processo... 3 Zone di rischio... 4 Premessa Le tecnologie informatiche hanno rivoluzionato da tempo il modo in cui lavorano le aziende e le organizzazioni in genere. Gestire

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

Cookie Policy. Uso dei Cookies in questo sito

Cookie Policy. Uso dei Cookies in questo sito Cookie Policy Uso dei Cookies in questo sito Nella presente cookie policy viene descritto l'utilizzo dei cookies di questo sito. Titolare del trattamento dei dati personali è il soggetto cui fa riferimento

Dettagli

Software per la gestione delle stampanti MarkVision

Software per la gestione delle stampanti MarkVision Software e utilità per stampante 1 Software per la gestione delle stampanti MarkVision In questa sezione viene fornita una breve panoramica sul programma di utilità per stampanti MarkVision e sulle sue

Dettagli

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI COACHING LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI I N D I C E 1 [CHE COSA E IL COACHING] 2 [UN OPPORTUNITA DI CRESCITA PER L AZIENDA] 3 [ COME SI SVOLGE UN INTERVENTO DI COACHING ]

Dettagli

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide FORUM BANCASSICURAZIONE 2015 Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide Umberto Guidoni Servizio Auto Agenda Focus sulla raccolta premi in Italia Il mercato

Dettagli

Il Servizio evoluto su misura

Il Servizio evoluto su misura Il Servizio evoluto su misura Il Servizio...c è sempre chi fa la differenza Un azienda per vincere la sfida della competitività ha necessità di farsi conoscere ed adottare strumenti innovativi a risposta

Dettagli

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_ DIALOGO_ METODO_ SOLUZIONI_ COMPETENZE_ MISSION_ TECNOLOGIE_ ASSISTENZA_ MANAGEMENT_ SERVIZI_ GEWIN La combinazione di professionalità e know how tecnologico per la gestione aziendale_ L efficienza per

Dettagli

Principio 1 Organizzazione orientata al cliente. Principio 2 Leadership. Principio 3 - Coinvolgimento del personale

Principio 1 Organizzazione orientata al cliente. Principio 2 Leadership. Principio 3 - Coinvolgimento del personale Gli otto princìpi di gestione per la qualità possono fornire ai vertici aziendali una guida per migliorare le prestazioni della propria organizzazione. Questi princìpi, che nascono da esperienze collettive

Dettagli

LA GESTIONE DELLA SICUREZZA CON IBM Security Identity Governance

LA GESTIONE DELLA SICUREZZA CON IBM Security Identity Governance LA GESTIONE DELLA SICUREZZA CON IBM Security Identity Governance IDENTITY & ACCESS MANAGEMENT L approccio Engineering ai progetti Fa parte del contesto più ampio delle tematiche legate alla sicurezza (secure

Dettagli

INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE

INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE Il presente documento sulla privacy policy (di seguito, Privacy Policy ) del sito www.fromac.it (di seguito, Sito ), si conforma alla privacy policy del sito del Garante per

Dettagli