Gestione dinamica di portafoglio con strategie di momentum

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gestione dinamica di portafoglio con strategie di momentum"

Transcript

1 Gestione dinamica di portafoglio con strategie di momentum Di Matteo Radaelli* Settembre 2009 Abstract Il ribasso dei maggiori indici azionari iniziato nel 2007 a seguito della crisi economica internazionale ha mostrato i limiti di una gestione azionaria basata su una semplice strategia di buy and hold. Con i maggiori azionari internazionali ben lontani dai massimi registrati nel 2000, infatti, ben pochi investitori possono vantare performance positive sui mercati azionari nel corso degli ultimi 10 anni. In questo studio abbiamo preso in considerazione uno stile di gestione più dinamico, utilizzando una strategia di momentum. I risultati sembrano confermare quanto già evidenziato dalla letteratura accademica nel corso degli ultimi anni: strategie di momentum permettono di sovraperformare i mercati di riferimento e di evitare le fasi peggiori di mercato se utilizzati come un indicatore di timing. * Consulente finanziario indipendente. Copyright Vietata la riproduzione totale del report senza l autorizzazione scritta dell autore. Una riproduzione parziale è consentita purchè si faccia esplicito riferimento alla fonte.

2 Introduzione La visione prevalente tra investitori e risparmiatori nel corso degli anni era che la migliore strategia di investimento fosse quella di stabilire una determinata allocazione di portafoglio tra le diverse asset class sulla base di un personale grado di propensione al rischio e mantenerlo invariato nel corso degli anni. In particolare, grazie a diversi studi che avevano analizzato le performance di lungo periodo del mercato azionario e alle buone performance nel corso di quegli anni, sempre più investitori avevano aumentato la componente azionaria nei portafogli. Contemporaneamente, molti investitori istituzionali guidati dalle buone performance nel recente passato, avevano aumentato le partecipazioni in società di private equity ed hedge fund. Il negativo andamento del mercato azionario a partire dal 2000 e le conseguenze della crisi finanziaria scoppiata nel 2007 hanno, però, portato a rivedere le convinzioni su tali strategie di investimento. In particolare è stata messa in dubbio la capacità del mercato azionario di generare extra-rendimenti positivi in un arco temporale che possa essere ritenuto adeguato da un investitore privato: ben pochi investitori sul mercato azionario, infatti, potranno vantare una performance positiva del loro portafoglio a partire dalla seconda metà del Il cosiddetto lungo periodo necessario per il mercato azionario potrebbe, quindi, essere troppo lungo per essere sopportato da un investitore privato. Un secondo problema nasce dalla considerazione che un portafoglio troppo sbilanciato sulla parte azionaria possa registrare una notevole erosione del proprio valore proprio a ridosso del momento in cui tali somme devono essere utilizzate (per esempio

3 pensionamento o spese universitarie). Non ci sarebbe, quindi, il tempo necessario perché tali perdite siano recuperate. Si rende necessario, quindi, pensare a nuovi modelli di gestione del risparmio, con una gestione più attiva delle scelte di asset allocation che appare obbligata alla luce dello scenario emerso nel corso degli ultimi anni. La nuova frontiera delle strategie di asset allocation è determinare a priori quali asset class possano fornire il migliore profilo rischio/rendimento sulla base dello scenario prevalente in quel determinato periodo. Filosofia di investimento Nel corso degli ultimi anni la letteratura accademica ha evidenziato come l utilizzo di strategie comunemente denominate di momentum siano state in grado di generare extra-rendimenti significativi. Pietra basilare in tal senso è stato lo studio di Jegadeesh e Titman Returns to buying winners and selling losers: implications for stock market efficiency pubblicato sul I numero del Journal of finance del In questo studio i due autori hanno verificato come la strategia di comprare i titoli che nel corso dell ultimo periodo (da 3 a 12 mesi precedenti) avessero realizzato le migliori performance abbia realizzato rendimenti anormali positivi nel corso del periodo 1965/1989 sul mercato americano. In particolare la strategia basata sull acquisto dei titoli che avevano realizzato la migliore performance negli ultimi 6 mesi e sul mantenerli in portafoglio nei sei mesi successivi aveva permesso di realizzare un rendimento medio mensile

4 dell 1,7%. Importante è la verifica da parte dei due autori che tali rendimenti non erano dovuti alla presenza di rischi sistemici o ad una ritardata reazione a fattori comuni. Tale studio è stato seguito nel corso degli anni successivi da diversi report riferiti ai vari mercati. Ad esempio, nel suo International momentum strategies del 1997, K. Geert Rouwenhorst, utilizzando lo stesso approccio dello studio di Jegadeesh e Titman, ha preso in considerazione la performance dei titoli con le recenti migliori performance rispetto a quelli con le recenti peggiori performance prendendo come riferimento i titoli quotati sui 12 maggiori mercati azionari europei. In questo caso la sovra performance della prima categoria di titoli rispetto alla seconda è stata in media dell 1% mensile. Altri studi hanno poi evidenziato come tale strategia funzioni anche sui mercati emergenti ( Do momentum strategies generate profits in emerging markets stocks?, Jorge Urrutia e Joseph D VU) o su singoli paesi ("Momentum and Turnover: Evidence from the German Stock Market", Markus Glaser e Martin Weber; Do momentum strategies work? Australian Evidence, Michael Drew; infine Contrarian and Momentum Strategies in the Spanish Stock Market, Carlos Forner e Joaquín Marhuenda). Diverse sono le possibili spiegazioni per questo effetto momentum. In primo luogo, i prezzi delle azioni potrebbero reagire in maniera inferiore a ciò che dovrebbe essere corretto a nuove informazioni. Tale caratteristica è stata in particolare evidenziata in occasione dell annuncio degli utili societari. Un altra spiegazione dell effetto momentum è la tendenza da parte dei gestori dei grossi fondi di investimento, ed in particolare di tutti i grossi investitori istituzionali, a seguirsi a

5 vicenda nelle decisioni di investimento (effetto gregge). Lo stesso acquisto da parte degli investitori istituzionali può provocare il nascere di un trend al rialzo. Tuttavia l effetto momentum non è riservato al solo mercato azionario. In uno studio del 2006 ( Momentum strategies in commodity futures markets, di Joelle Miffre e Georgios Rallis ) gli autori hanno evidenziato come ben 13 strategie di momentum abbiano generato rendimenti positivi sui principali mercati delle commodities, mentre le strategie contrarian (ossia comprare le commodities che più erano scese e viceversa) abbiano dimostrato di non funzionare. L asset allocation tattica presentata dagli autori ha generato una performance positiva del 9,38% nel periodo preso in considerazione, performance da valutare ancora più positivamente alla luce della considerazione che un portafoglio con sole posizioni al rialzo dei 31 futures di riferimento pesati allo stesso modo avrebbe realizzato una perdita del 2,64% all anno. Infine John Okunev e Derek White nel 2001 ( Do momentum based strategies still work in foreign currency markets? ) hanno mostrato come esista la possibilità per gli investitori di generare rendimenti-extra sui mercati valutari utilizzando strategie di momentum.

6 Metodologia Sulla scia dei lavori svolti in precedenza andremo ad analizzare il comportamento di portafogli selezionati sulla base dei rendimenti registrati nei mesi precedenti in Italia ed in Europa, dove è stato preso in considerazione l andamento dei settori del DJ Eurostoxx e dei titoli che attualmente fanno parte del DJ Eurostoxx50. Il nostro studio si distingue dai precedenti sotto due aspetti. In primo luogo la scelta dei titoli da inserire in portafoglio non è determinata dal comportamento in unico periodo temporale (per esempio le performance degli ultimi 6 mesi) quanto sulla base di un algoritmo che permette di prendere in considerazione i rendimenti nel corso di diversi periodi temporali (1,3,6,9,12), con un peso doppio assegnato alle tre scadenze più brevi, ed arrivare ad un indice sintetico di momentum. L indice è costruito in modo tale che un valore sopra 100 indichi un trend positivo, mentre un valore sotto 100 indichi un trend negativo e deriva dall indice di Relative Strength presentato nel libro The hedge fund edge di Mark Boucher (che a sua volta si rifà ai lavori di Wiliam O Neil), ma presenta una duration più lunga. Nel portafoglio sono poi inseriti i titoli che rientrano nei primi due percentili, con peso uguale. La seconda differenza è che in particolare condizioni di mercato l investimento azionario può essere ridotto a 0. Questo si verifica quando non si riescono ad identificare un numero sufficiente di titoli che abbiano un indicatore di momentum positivo, ossia l ottavo percentile è inferiore a 100.

7 Andremo poi ad analizzare i risultati ottenuti utilizzando il nostro indicatore di momentum come strumento di timing per l entrata e l uscita dai maggiori indici azionari internazionali. Infine provvederemo all analisi del comportamento delle strategie di momentum in alcune fasi di mercato negative. Strategie di momentum in Italia ed Europa La prima parte della nostra ricerca è tesa a valutare il comportamento della strategia di momentum precedentemente indicata con riferimento al mercato azionario italiano. Per potere includere un numero sufficientemente elevato di titoli nel processo di selezione abbiamo limitato il periodo temporale di riferimento agli ultimi 11 anni: da ottobre 1998 ad agosto È così possibile individuare 73 titoli quotati con continuità nel corso di tutto il periodo e con una capitalizzazione tale da garantire la possibilità di investire senza particolari inconvenienti dovuti ad una liquidità non sufficiente. La necessità di registrare una performance annua per i titoli implica che il primo portafoglio è costruito nel mese di ottobre del Il grafico 1 pubblicato in pagina evidenzia come la performance del portafoglio costruito con la metodologia indicata in precedenza è nettamente superiore sia all andamento dell indice Comit sia della performance media dei titoli presi in considerazione. Questa sovraperformance è dovuta sia alla capacità di

8 sovrapesare i titoli più forti nelle fasi di mercato rialzista sia nella capacità di portare a 0 l investimento azionario nelle fasi di mercato peggiori. Il grafico 2 in pagina, invece, presenta la performance di un portafoglio costruito con la metodologia precedente ma che rimane sempre investito sul mercato. La performance del portafoglio così costruito risulta nettamente inferiore al precedente, confermando come restare sempre investiti sul mercato azionario sia stata una scelta sbagliata nel corso degli ultimi anni, ma anche in questo caso la performance risulta superiore sia a quella media dei titoli in portafoglio sia a quella dell indice di riferimento del mercato azionario italiano. Grafico 1: Portafoglio modello Italia 700,00 600,00 500,00 400,00 300,00 200,00 100,00 0,00 ott-99 apr-00 ott-00 apr-01 ott-01 apr-02 ott-02 apr-03 ott-03 apr-04 ott-04 apr-05 ott-05 apr-06 ott-06 apr-07 ott-07 apr-08 ott-08 apr-09 Portafoglio Andamento medio titoli Comit

9 Grafico 2: Portafoglio Italia sempre investito sul mercato 700,00 600,00 500,00 400,00 300,00 200,00 100,00 0,00 ott-99 apr-00 ott-00 apr-01 ott-01 apr-02 ott-02 apr-03 ott-03 apr-04 ott-04 apr-05 ott-05 apr-06 ott-06 apr-07 ott-07 apr-08 ott-08 apr-09 Portafoglio sempre sul mercato Andamento medio titoli Comit Abbiamo poi esteso l analisi a livello europeo prendendo in considerazione l andamento dei settori del Dow Jones Eurostoxx a partire dal 1 gennaio Anche in questo caso sono stati inseriti in portafoglio i settori, trattati in questo caso come se fossero dei singoli titoli, all interno di un trend positivo e che rientravano nei primi due percentili. Come si può notare dai grafici 3 e 4 i risultati ottenuti sono simili a quelli del portafoglio italiano: il portafoglio costruito investendo sul mercato solo quando l indice di momentum è positivo ha ottenuto una performance nettamente superiore sia al DJ Eurostoxx sia alla performance media dei settori. Superiore sia al DJ Eurostoxx sia alla performance media dei settori è anche la performance del portafoglio sempre investito sui mercati ma concentrato sui settori a maggiore forza relativa, seppure in maniera inferiore rispetto al portafoglio modello.

10 Grafico 3: Portafoglio settori area Euro gen-96 ago-96 mar-97 ott-97 mag-98 dic-98 lug-99 feb-00 set-00 apr-01 nov-01 giu-02 gen-03 ago-03 mar-04 ott-04 mag-05 dic-05 lug-06 feb-07 set-07 apr-08 nov-08 giu-09 Portafoglio Andamento medio settori DJ Eurostoxx 600,00 Grafico 4: Portafoglio settori sempre investito sul mercato 500,00 400,00 300,00 200,00 100,00 0,00 gen-96 set-96 mag-97 gen-98 set-98 mag-99 gen-00 set-00 mag-01 gen-02 set-02 mag-03 gen-04 set-04 mag-05 gen-06 set-06 mag-07 gen-08 set-08 mag-09 Portafoglio sempre investito Andamento medio settori DJ Eurostoxx Analoga procedura è stata poi utilizzata per analizzare il comportamento a partire dal 1 gennaio 1995 dei titoli attualmente appartenenti al DJ Eurostoxx50, anche se non tutti i titoli hanno fatto parte dell analisi dalla data iniziale. I grafici 5 e 6 evidenziano come anche in questo caso la sovraperformance rispetto al parametro di riferimento è stata netta nel corso di tutto il periodo anche se bisogna tenere in considerazione che l attuale composizione del DJ Eurostoxx50 riflette i titoli vincenti degli ultimi anni ed un loro

11 rendimento maggiore rispetto all indice, come evidenziato dalla performance media dei titoli, era da mettere in preventivo. Da valutate molto positivamente è il fatto che entrambi i portafogli, ossia sia quello modello (in cui il peso dell azionario può essere portato a 0 in determinate fasi di mercato) sia quello sempre investito sul mercato, siano riusciti a fare meglio rispetto alla performance media dei titoli. Grafico 5: Portafoglio modello titoli DJ Eurostoxx gen-96 set-96 mag-97 gen-98 set-98 mag-99 gen-00 set-00 mag-01 gen-02 set-02 mag-03 gen-04 set-04 mag-05 gen-06 set-06 mag-07 gen-08 set-08 mag-09 Portafoglio Andamento medio titoli DJ Eurostoxx Grafico 6: Portafoglio titoli Eurostoxx50 sempre investito sul mercato gen-96 set-96 mag-97 gen-98 set-98 mag-99 gen-00 set-00 mag-01 gen-02 set-02 mag-03 gen-04 set-04 mag-05 gen-06 set-06 mag-07 gen-08 set-08 mag-09 Portafoglio sempre investito Andamento medio titoli DJ Eurostoxx50

12 Strategie di momentum sui principali indici internazionali Il punto di debolezza dell analisi svolta in precedenza è rappresentato dalla brevità del periodo preso in considerazione. Durante tale periodo si sono alternate solo due fasi rialziste e due fasi ribassiste molto forti: - Fasi rialziste: a) gennaio 1995 marzo 2000 (brevemente interrotta durante la correzione dei mercati nell estate 1998) b) aprile 2003 giugno Fasi ribassiste a) marzo 2000 aprile 2003 b) giugno 2007 marzo 2009 A marzo 2009 è poi iniziato il recupero dei mercati ancora in atto al momento della stesura dello studio. Si è quindi reso necessaria un ulteriore verifica per capire se la strategia di momentum da noi proposta si sia dimostrata efficace anche in passato, anche se questa è dovuta passare attraverso una metodologia differente. Abbiamo infatti provveduto a verificare il comportamento dell indice da noi utilizzato per attuare strategie di entrata ed uscita dai principali indici azionari internazionali. Sono stati presi in considerazione gli indici statunitensi S&P500 e Nasdaq, rispettivamente dal 1928 e dal 1971, l indice tedesco Dax dal 1959, l indice italiano Comit dal 1973, l indice inglese Ftse dal 1984, l indice

13 svizzero SMI dal 1988, il DJ Eurostoxx 50 dal 1987, l indice giapponese Nikkei dal 1970 e l indice Hang Seng di Hong Kong dal Il periodo di osservazione per tutti gli indici è terminato ad agosto Nella tabella numero 1 è si trovano per ogni indice le performance che si sarebbero ottenute utilizzando la nostra strategia di momentum (senza considerare commissioni di entrata/uscita, slippage ed eventuali tasse) o attuando una strategia di buy and hold, il numero di mesi in cui si era investiti su un mercato azionario (in questo caso non sono presi in considerazioni i rendimenti che si sarebbero ottenuti sul mercato monetario nelle fasi in cui non si era investiti sul mercato azionario), il numero di operazioni totali ed il numero di operazioni vincenti. Tabella 1 Strategia di Buy and N mesi Numero N operazioni Momentum (%) Hold (%) Investiti Operazioni Vincenti S&P % Nasdaq % Dax % Comit % Ftse % SMI % 14 7 Eurostoxx % 9 6 Nikkei 971, % Hang Seng % Abbiamo poi verificato l andamento di un ipotetico portafoglio costruito utilizzando gli indici azionari di cui erano disponibili le quotazioni dal dicembre 1973: lo S&P500, il Nasdaq, il Comit, il Dax, il Nikkei e l Hang Seng di Hong Kong. Non sono state prese in considerazione le variazioni valutarie. Abbiamo diviso il nostro portafoglio in 6 parti uguali all inizio del periodo, assegnando lo stesso peso ad ogni indice senza poi

14 effettuare nessun ribilanciamento successivo. Quindi nel caso che l indice di momentum di un singolo indice fosse negativo, la sua parte di portafoglio era investita in liquidità (anche in questo caso non si sono presi in considerazione i rendimenti della liquidità) senza aumentare il peso degli altri indici. Nella tabella 2 si possono trovare le performance totale, la performance media annua e la deviazione standard dei singoli indici e del portafoglio così costruito. Questi dati sono confrontati con i risultati che si sarebbero ottenuti attuando una strategia di buy and hold sia sui singoli indici sia sul portafoglio con lo stesso peso assegnato a tutti gli indici. La tabella 3, invece, evidenzia le stesse variabili ma riferite solo agli ultimi 10 anni. Il grafico numero 7, infine, evidenzia l andamento del portafoglio dall inizio della sua implementazione. Tabella 2 Performance Performance Deviazione Performance Performance Deviazione Totale (%) Media annua (%) Standard Buy and hold (%) Media annua (%) Standard Portafoglio 2064,7 9,9 15,6 1565,2 9,7 22,3 S&P ,2 7,8 11,4 946,0 8,2 18,0 Nasdaq 2181,8 10,6 20,7 2079,2 11,9 27,3 Dax 1223,2 9,4 20,7 1277,0 10,5 25,7 Comit 2813,0 12,7 28,8 856,0 10,6 34,0 Nikkei 533,0 6,1 15,0 143,0 4,5 21,9 Hang Seng 4557,0 15,2 32,9 4090,0 17,7 40,3 Tabella 3 Performance Performance Deviazione Performance Performance Deviazione Totale (%) Media annua (%) Standard Buy and hold (%) Media annua (%) Standard Portafoglio 115,8 8,7 17,9 3,0 0,9 27,2 S&P500 61,9 5,5 10,4-17,0-1,0 20,2 Nasdaq 76,4 9,0 31,5-8,4 3,2 40,3 Dax 95,2 8,4 15,8 9,2 4,3 30,7 Comit 105,0 7,5 8,2-27,0-1,3 24,1 Nikkei 83,5 7,0 13,6-25,0-0,7 28,3 Hang Seng 253,3 13,5 29,4 80,8 9,3 35,6

15 2500 Grafico 7: Andamento portafoglio maggiori indici azionari internazionali dic-73 mag-75 ott-76 mar-78 ago-79 gen-81 giu-82 nov-83 apr-85 set-86 feb-88 lug-89 gen-91 giu-92 nov-93 apr-95 set-96 feb-98 lug-99 gen-01 giu-02 nov-03 apr-05 set-06 feb-08 Portafoglio maggiori indici internazionali Strategie di momentum durante le fasi di ribasso Infine, sempre utilizzando i maggiori indici azionari internazionali, abbiamo verificato il comportamento delle strategie di momentum durante tre fasi di mercato particolarmente negative che si sono verificate nel corso degli ultimi 100 anni: la grande depressione del 1929 in Usa con il crollo dello S&P500 di oltre l 86% nei 3 anni successivi, il lungo trading range che ha caratterizzato il mercato azionario tedesco dal 1959 al 1982 e lo scoppio della bolla speculativa in Giappone degli anni 90. La grande depressione del 29 è stato l avvenimento economico di maggiore portata del ventesimo secolo per le pesanti ripercussioni che ha avuto non solo sul piano economico ma anche su quello sociologico e politico. Il crollo della borsa statunitense, che si è poi propagato a tutti i maggiori indici internazionali, ne è stata una causa e in un secondo momento una conseguenza. Lo S&P500 non sarà in grado di recuperare il

16 massimo storico registrato a settembre del 1929 per ben 25 anni. Come mostrato il grafico 8 il nostro indice di momentum ha permesso di limitare le conseguenze negative delle fasi di ribasso e di godere appieno delle fasi di rimbalzo. Per chi avesse investito al massimo del 29 un ritorno all utile sarebbe arrivato in anticipo rispetto a chi avesse utilizzato una strategia di buy and hold, con perdite che nel frattempo sarebbero state più limitate. L esposizione sul mercato azionario sarebbe stata limitata al 59% dei mesi (anche in questo caso non abbiamo tenuto conto dei rendimenti ottenibili sul mercato monetario ed obbligazionario nei mesi fuori dal mercato azionario). Nei 23 anni che vanno dal 1959 al 1982 il mercato azionario tedesco è stato caratterizzato da un lungo trading range, situazione che è considerata la più negativa possibile per le strategia trend follower. Le quotazioni dell indice tedesco sono oscillate tra un massimo di 659 realizzato a novembre del 1969, valore che è stato superato con decisione solo nel 1983, ed un minimo di 319 segnato nel gennaio del Si può, quindi, facilmente affermare che solo quei pochi investitori capaci di comprare in prossimità dei minimi di mercato siano stati in grado di realizzare una performance positiva nel periodo che va da ottobre 60 (mese in cui è stato possibile iniziare ad utilizzare il nostro indice di momentum) a marzo 83, quando il Dax ha iniziato il mercato rialzista che lo ha portato sino ad un massimo oltre gli 8000 punti a marzo del Nel corso di questo periodo una strategia di buy and hold sull intero mercato azionario tedesco avrebbe garantito un rendimento del 21,7%, mentre l utilizzo del nostro indice di

17 momentum avrebbe portato ad un rendimento dell 83%, con un esposizione sul mercato azionario in solo il 51% dei mesi (grafico 9). L indice della borsa giapponese Nikkei, dopo avere registrato nel gennaio del 1990 il proprio massimo storico a punti ha iniziato un trend ribassista che non può ancora considerarsi concluso a 19 anni di distanza (l indice ha toccato un minimo a 6994 a ottobre del 2008). Come si può vedere dal grafico 10 negli anni successivi lo scoppio della bolla speculativa che si era formato negli anni 80, l indice Nikkei ha accusato una pesante correzione che lo ha portato a perdere sin oltre l 80% dal massimo storico. Anche utilizzando il nostro indice di momentum si sarebbe registrata una perdita per gran parte del periodo di riferimento, seppure più limitata, con una performance positiva che sarebbe stata possibile solo grazie al rally del mercato iniziato nel Grafico 8: S&P500 dal 1929 al ago-29 set-30 ott-31 nov-32 gen-34 feb-35 mar-36 apr-37 mag-38 giu-39 lug-40 ago-41 set-42 ott-43 nov-44 gen-46 feb-47 mar-48 apr-49 mag-50 giu-51 lug-52 ago-53 set-54 S&P500 buy and hold S&P500 momentum

18 Grafico 9: Dax dal 1960 al ott-60 ott-61 ott-62 ott-63 ott-64 ott-65 ott-66 ott-67 ott-68 ott-69 ott-70 ott-71 ott-72 ott-73 ott-74 ott-75 ott-76 ott-77 ott-78 ott-79 ott-80 ott-81 ott-82 Dax buy and hold Dax momentum Grafico 10: Nikkei dal 1990 ad oggi dic-89 ott-90 ago-91 giu-92 apr-93 feb-94 dic-94 ott-95 ago-96 giu-97 apr-98 feb-99 dic-99 ott-00 ago-01 giu-02 apr-03 feb-04 dic-04 ott-05 ago-06 giu-07 apr-08 feb-09 Nikkei buy and hold Nikkei momentum

19 Conclusioni In linea con i risultati delle letteratura accademica degli ultimi anni, il nostro studio ha evidenziato come una strategia di gestione di portafoglio basata su un indicatore di momentum sia in grado di mettere a segno una performance migliore dei benchmark di riferimento. In particolare, con riferimento a portafogli con al loro interno titoli italiani, i settori del DJ Eurostoxx o i titoli del DJ Eurostoxx50, si è dimostrato molto utile investire solo quando l indice di momentum da noi proposto (costruito utilizzando le performance a 1,3,6,9 e 12 mesi) evidenziava un trend positivo e rimanere al 100% in liquidità nel caso contrario. Il nostro indice di momentum si è dimostrato anche un ottimo strumento per determinare il timing di entrata ed uscita dai maggiori mercati azionari internazionali ed è stato in grado di proteggere gli investitori nelle fasi più critiche dei mercati nel corso degli ultimi 100 anni. Pur non essendo da escludere che altri indicatori di momentum possano essere in grado di mettere a segno performance migliori, riteniamo che l indicatore dai noi proposto possa essere un buon punto di partenza per la costruzione di portafogli azionari.

20 Bibliografia Asness C "The interaction of value and momentum strategies" Biglova A, Jasic T, Rachev S, Fabozzi F "Profitability of momentum strategies: application of novel risk/return stock selection criteria" Di Biagi M "Utilizzo dell'indicatore di relative strength per la selezione dei titoli azionari" Boucher M The hedge fund edge Maximum- Strategies/dp/ ?&camp=212361&linkCode=wey&tag=topdownoutloo- 20&creative= Chan K, Hameed A, Tong W Profitability of momentum strategies in the international equity markets Covel M Trend following: learn to make millions in up or down markets Markets/dp/ X?&camp=212361&linkCode=wey&tag=topdownoutloo- 20&creative= Drew M "Do momentum strategy work? Australian evidence" Fama E.F. "The behaviour of stock market prices" Journal of Political Economy, 38 (1965) Forner C e Marhuenda J "Contrarian and momentum strategies in the Spanish stock market" Glaser M e Weber M "Momentum and turnover: evidence from the German stock market" Griffin J, Ji X e Martin S "Global momentum strategies: a portfolio perspective" Grinblatt M, Titman S e Wermers R "Momentum investment strategies, portfolio performance, and herding: a study of mutual fund behaviuor" Grundy B e Martin S "Undrestanding the Nature of the risks and the source of the rewards to momentum investing" Jegadeesh N e S. Titman "Profitability of momentum strategies: an evaluation of alternative explanations." Journal of Finance, 56 (2001)

21 Jegadeesh N e S. Titman "Returns to buying winners and selling losers: implications for stock markets efficiency." Journal of Finance, 58 (1993), Titman%201993%20JF.pdf Lo A e MacKinlay C "When are contrarian profits due to stock market overreaction?" Journal of Financial Economics, 12 (1) (1983), Miffre J e Rallis G "Momentum strategies in commodity futures markets" Okunev J e White D. "Do momentum based strategies still work in foreign currency markets" O Neil W. How to make money in stocks Stocks-Winning/dp/ ?&camp=212361&linkCode=wey&tag=topdownoutloo- 20&creative= Rouwenhorst K "Internationl momentum strategies" Yale School of Management (1997) Sassetti P e Tani M "Dynamic asset allocation using systematic sector rotation" Schneeweis T, Kazemi H, Spurgin R Momentum in Asset Returns: Are Commodity Returns A Special Case? Urrutia J. e D VU J. "Do momentum strategies generate profits in emerging stock markets?" Wilcox C e Critteden E. "Does trend following work on stocks?"

Le strategie di trading basate sull effetto momentum

Le strategie di trading basate sull effetto momentum Tesi di Dottorato in BANCA E FINANZA CICLO XIX Le strategie di trading basate sull effetto momentum RELATORE Chiar.mo Prof. Alessandro Carretta CANDIDATO D.ssa Francesca Battaglia COORDINATORE CHIAR.MO

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Il nostro processo d investimento

Il nostro processo d investimento Il nostro processo d investimento www.moneyfarm.com Sommario Le convinzioni alla base della nostra strategia d investimento 2 Asset Allocation 3 La scelta di strumenti a basso costo gestionale 3 L approccio

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

DAILY REPORT 20 Agosto 2014

DAILY REPORT 20 Agosto 2014 DAILY REPORT 20 Agosto 2014 I DATI DELLA GIORNATA PROVE DI TENUTA? Ieri abbiamo esaminato l indice Dax. Per certi versi le dinamiche degli ultimi 2 anni sembrano le stesse, anche se il terreno un tantino

Dettagli

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità Cristiana Brocchetti Milano, 17 dicembre 2012 1 Tradizionale o Alternativo? Due le principali aree che caratterizzano le tipologie di investimento: Tradizionali

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Finanza Aziendale Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 1 Argomenti Decisioni di finanziamento e VAN Informazioni e

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1

Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1 Martin Scheicher +43 1 40420 7418 martin.scheicher@oenb.at Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1 I prezzi azionari oscillano al

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E 2010 Redexe S.u.r.l., Tutti i diritti sono riservati REDEXE S.r.l., Società a Socio Unico Sede Legale: 36100 Vicenza, Viale Riviera Berica 31 ISCRITTA ALLA CCIAA

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Consulenza Finanziaria Indipendente

Consulenza Finanziaria Indipendente Consulenza Finanziaria Indipendente Investire per il lungo periodo GROUP Via Traversa Pistoiese 83-59100 Prato Tel: +39 0574 613447 email: info@kcapitalgroup.com www.kcapitalgroup.com L industria del risparmio

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset.

Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset. Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset. Indice Chi Siamo Azienda Conte Diamonds 2 Investire in Diamanti 3 Vantaggi dell investimento in Diamanti 5 Il Diamante. Un investimento

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (Ateco 23)

Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (Ateco 23) Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (Ateco 23) Indicatori congiunturali di settore e previsioni Business Analysis Aprile 2015 Indicatori congiunturali Indice della

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Salvatore Gaziano & Francesco Pilotti I 3 PASSI PER GUADAGNARE AL RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Le basi, le strategie e la psicologia giusta per affrontare con successo il trading online sui

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager Soluzioni orientate ai risultati Obiettivo raggiunto L esperienza trentennale di UBS Global Asset Management nella gestione dei

Dettagli

OSSERVATORIO SUL PRECARIATO gennaio-marzo 2015

OSSERVATORIO SUL PRECARIATO gennaio-marzo 2015 OSSERVATORIO SUL PRECARIATO gennaio-marzo 2015 RAPPORTI DI LAVORO ATTIVATI (1) NEI MESI GENNAIO-MARZO DEGLI ANNI 2013, 2014 E 2015 A. NUOVI RAPPORTI DI LAVORO A1. Assunzioni a tempo indeterminato gen-mar

Dettagli

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di pag. 0 1 In un piano di rimborso di un mutuo a tasso fisso, basato su uno schema di ammortamento alla francese: la rata è costante la quota capitale è costante la quota interessi è costante la rata è decrescente

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Collective2: un confronto sorprendente su scala mondiale

Collective2: un confronto sorprendente su scala mondiale Collective2: un confronto sorprendente su scala mondiale Collective2 è un sito web americano che accoglie 20800 trading systems e pubblica le relative descrizioni, i dati più significativi dell andamento

Dettagli

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 2 Agenda 17.00 17.15 Introduzione Matteo Carcano Orc Software 17.15 17.30 Le opportunità di

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA ECONOMIA E FINANZA IL TRADING DI STRUMENTI DERIVATI. RELAZIONE DI STAGE PRESSO LA T4T. RELATORE: CH.MO PROF.

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Misurazione dei rendimenti: una rassegna delle tecniche più diffuse

Misurazione dei rendimenti: una rassegna delle tecniche più diffuse Misurazione dei rendimenti: una rassegna delle tecniche più diffuse L interesse principale di chi ha sottoscritto un fondo d investimento è quello di conoscere di quanto sia cresciuta la propria ricchezza,

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO Ufficio studi I dati più recenti indicano in oltre 1,4 milioni il numero degli occupati nelle imprese del turismo. Il 68% sono dipendenti. Per conto dell EBNT (Ente Bilaterale Nazionale del Turismo) Fipe,

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO GOLD 2.0 NEWSLETTER OPERATIVA SUL MERCATO AZIONARIO a cura di Pierluigi Gerbino ISTRUZIONI PER L USO Quelle che seguono sono le istruzioni ufficiali per il corretto utilizzo operativo della newsletter

Dettagli

LA BORSA ITALIANA DAL 1928. Indice annuale dei corsi della Borsa italiana ***

LA BORSA ITALIANA DAL 1928. Indice annuale dei corsi della Borsa italiana *** LA BORSA ITALIANA DAL 1928 Indice annuale dei corsi della Borsa italiana La serie storica dell indice di borsa dal 2 gennaio 1928 al 3 giugno 213 è stata elaborata a puro titolo indicativo. Essa è stata

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Rischio e Volatilità

Rischio e Volatilità 2 Meeting annuale SellaAdvice Trading Rho,, 20 novembre 2004 Rischio e Volatilità Relatore: Maurizio Milano Da dove deve partire un analisi tecnica operativa a supporto di un attività di trading? L elemento

Dettagli

LA SPECULAZIONE DI BORSA

LA SPECULAZIONE DI BORSA Via Pascoli 7 41057 Spilamberto-MO tel. 059-782910 fax 059-785974 www.lombardfutures.com LA SPECULAZIONE DI BORSA Di Emilio Tomasini LE DUE METODOLOGIE OPERATIVE DEGLI SPECULATORI: ANALISI FONDAMENTALE

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

In Olanda serricoltori come broker di borsa

In Olanda serricoltori come broker di borsa ORTICOLTURA In Olanda serricoltori come broker di borsa Le importazioni a basso prezzo di energia dalla Germania hanno reso poco redditizia la vendita alla rete, i coltivatori monitorano le quotazioni

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa 2 a EDIZIONE MILANO NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 In collaborazione con Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 orso

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

Cartella stampa 2014. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk.

Cartella stampa 2014. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk.com Mangustarisk Italia s.r.l. Via Giulia, 4 00186, Roma (Italia) Tel. +39 06 45439400 Fax.

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Giugno 2015 CIO View Un pezzo dopo l altro Verso l integrazione fiscale europea Nove posizioni Le nostre previsioni L aumento

Dettagli

SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione

SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione Structured Products Italia 1/11 Ottobre 26 SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione Alberto Castelli - Direttore Commerciale, Marketing e Prodotti Gianluigi Fusar Poli - Responsabile Gestioni

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Abano Terme, 27 29 Aprile 2007 Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Adriano Barbi, Alessandro Chiaudani, Irene Delillo ARPAV Centro Meteorologico di Teolo Sabato 28 Aprile 2007 In collaborazione con

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli