Alla ricerca di un nuovo Benessere

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Alla ricerca di un nuovo Benessere"

Transcript

1 Kirecò soc. coop. Soc. ONLUS Via di Roma 108, Ravenna, tel , fax CF PIVA R.IMPRESE Nr Iscr. Albo Coop a Mutualità Prevalente A Alla ricerca di un nuovo Benessere Progetto Economia domestica Nov

2 Premessa A partire dal 2008 il mondo occidentale e con esso l'italia, sta affrontando una crisi economica di dimensioni tanto importanti da configurarsi ormai più come un nuovo modello economico che come una bolla o un problema confinato ad un settore o ad un periodo limitato. Questa crisi sta costringendo moltissime persone/famiglie a ripensare in fretta modelli di consumo e stili di vita portandoli a rivedere anche abitudini considerate inattaccabili. La consapevolezza che non si potrà tornare ai livelli di consumo dei decenni passati è ormai una necessità consolidata ed espressa da tutti i soggetti economici internazionali. Tuttavia riconfigurare il proprio stile di vita risulta difficile da accettare per le singole persone in quanto questa consapevolezza mina le certezze più intime di una famiglia. Affrontare queste problematiche in solitudine si sta dimostrando sempre di più un'utopia e ciò è dimostrato dalla incredibile ascesa della sharing economy non solo come economia di mercato, ma anche e soprattutto come nuovo modello sociale dove la messa in comune del tempo e delle risorse sta tornando ad essere un importante motore economico e strumento di nuova tutela sociale. Vivere meglio, dare valore reale alle cose, ridurre progressivamente lo spreco e il superfluo è sempre di più un modello ed un imperativo nelle scelte quotidiane. Che cosa si propone Si propone un pacchetto di attività formative rivolto alle famiglie nell ambito dell apprendimento lungo tutto l arco della vita (lifelong learning) che le aiuti a ripensare le scelte quotidiane e costruire gruppi sociali di condivisione di tali scelte. Il concetto di resilienza, individuale e di comunità, inteso come capacità di far fronte in maniera positiva agli eventi traumatici, di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà, è un pilastro fondamentale della proposta. Il target di riferimento è costituito da tutte le persone/famiglie che hanno necessità e sensibilità sia per il risparmio che per il rispetto delle risorse del pianeta. Persone interessate alla ricerca di nuove soluzioni per il proprio benessere, anche a partire dalla riduzione di spese e di consumi. Azzerare gli sprechi dal cibo all'acqua, dall'energia ai rifiuti, dalla mobilità alla logistica, a partire dalle abitudini quotidiane produce un vantaggio individuale (di tipo economico) e collettivo (di tipo ecologico). Imparare a farlo insieme ad altri produce inoltre un beneficio immediato sul piano della condivisione e della coesione sociale. Le finalità non riguardano solo i partecipanti alle singole iniziative, ma sono di interesse per la collettività in quanto rivolte all accrescimento di un benessere individuale e collettivo, alla promozione di coesione sociale e di comportamenti socialmente responsabili. 2

3 Finalità del progetto - Rimettere al centro le persone, la consapevolezza delle proprie risorse e la capacità di fare - Facilitare la condivisione del lavoro domestico e la conciliazione dei tempi famiglia/lavoro - Stimolare comportamenti virtuosi per l'ambiente e vantaggiosi per l economia familiare/domestica - Promuovere l'apprendimento ed evitare l'obsolescenza delle competenze ed i rischi di emarginazione sociale (migrazione di competenze tra generazioni) - Promuovere relazioni, condivisione, responsabilità, socialità - Promuovere il miglioramento degli stili di vita dei partecipanti, attraverso modelli sostenibili che permettano di liberare risorse economiche Queste finalità non riguardano solo i diretti interessati, partecipanti alle singole iniziative, ma sono di interesse per la collettività in quanto rivolte all accrescimento di un benessere individuale e sociale, alla promozione di coesione sociale e di comportamenti socialmente responsabili. A chi si rivolge Il progetto viene proposto a vari livelli ed interlocutori: Singole persone con particolare attenzione alla difficoltà di conciliazione dei tempi di lavoro e di vita - Enti locali, Aziende sanitarie nell ambito dei Piani di zona per la salute e il benessere sociale (ad es. come attività dei Centri per le famiglie) - Imprese e associazioni di imprese già impegnate nell ambito della RSI (Responsabilità Sociale di Impresa) e del welfare aziendale - Enti di formazione e università della terza età, nell ambito dell educazione permanente degli adulti - Sindacati e associazioni di tutela dei consumatori - Associazioni di volontariato Destinatari Singole persone/famiglie che hanno deciso o stanno valutando per scelta o necessità di rimettere in discussione i propri stili di vita e di consumo. 3

4 Azioni La proposta complessiva, da sviluppare in un arco temporale annuale, prevede la realizzazione di: - Conferenze - Workshop - Laboratori In via sperimentale alcune azioni sono state inserite nei Piani di zona per la salute e il benessere sociale del Comune di Ravenna per il periodo 2014/2015. Obiettivi degli interventi Ogni iniziativa formativa rispecchia le finalità e punta a raggiungere uno o più dei seguenti obiettivi generali: - Migliorare le capacità di impostare e gestire il budget di casa - Contenere le spese, gli sprechi e la produzione di rifiuti attraverso alcune strategie: modalità di acquisto (anche collettivo), risparmio energetico, fai da te e reti di scambio, uso e riuso delle risorse - Migliorare la capacità di contrattazione delle spese fisse (banche, assicurazioni, utenze ) - Rafforzare l attenzione alla qualità dei consumi alimentari: riconoscere e selezionare prodotti di qualità, a filiera corta, in base alla stagionalità e alla reperibilità - Riscoprire la bellezza del fare per sé e per gli altri: preparazione domestica di alimenti di base, utilizzo di prodotti naturali per le pulizie, dare una seconda vita agli oggetti, piccole manutenzioni, creare oggettistica a partire da materiali poveri o di recupero,... - Coltivare qualità, bellezza e sicurezza degli ambienti di vita. Gli obiettivi sono declinati in dettaglio nelle schede dei singoli eventi/iniziative proposti nell ambito delle diverse aree tematiche di seguito descritte. 4

5 Aree tematiche/di contenuto Sostenibilità ambientale In che direzione sta andando il pianeta? I cambiamenti climatici e gli sconvolgimenti metereologici sono connessi? Quali scenari si prospettano per i prossimi anni? Partendo dall'analisi degli scenari per il futuro del pianeta e del nostro territorio prodotti da UNFCCC e dai dati forniti dai centri metereologici locali, si cercherà di capire cosa realmente e scientificamente sta accadendo intorno a noi e come comportarsi. L'incontro sarà finalizzato a comprendere i meccanismi globali e locali legati ai cambiamenti climatici alle ricadute quotidiane. Partendo dai concetti base della sostenibilità ambientale, delle responsabilità delle attuali potenze mondiali e al collegamento con le ricadute e le singole possibilità che ogni cittadino ha in mano cercheremo di fare un viaggio nel pianeta per capire cosa sta accadendo, perché e cosa dobbiamo aspettarci per il futuro immediato. Verranno presentate le strategie a livello globale e locale per affrontare le crisi ambientali e le relative implicazioni su ogni cittadino qui ed oggi. Si propone l'organizzazione di un workshop. 5

6 Economia condivisa Attingendo alle analisi di economisti, filosofi e sociologi si propone una lettura della crisi attuale come crisi della società della crescita. Globalizzazione e modello unico di economia, che ha come scopo una crescita fine a se stessa, hanno prodotto gravi ingiustizie sociali, danni ambientali ed effetti negativi sull economia reale e la sovranità degli stati. È davvero l unico mondo possibile o possiamo costruire un alternativa a tutto questo? E soprattutto possiamo affrontare questioni così complesse a partire da noi stessi e dai nostri gesti quotidiani? Gli incontri sono finalizzati a comprendere i meccanismi globali e a connetterli con le nostre esperienze, a partire dalla condivisione di alcuni elementi e definizioni di base: - le parole che ci servono: eco-nomia, (dal greco οἴκος (oikos), "casa" e νόμος (nomos), "norma" o "legge", eco-logia (dal greco: οίκος, (oikos), "casa" o anche "ambiente"; e λόγος, (logos), "discorso" o studio ) - storie di speculazioni, fallimenti e crisi economico finanziaria dal 2007 ai giorni nostri: prestiti NINJA, subprime, Leman Brothers, debiti sovrani - i limiti del PIL: un indicatore che non misura il benessere delle persone e non cresce più - come riportare la felicità al centro dell'analisi e delle proposte - modelli e ipotesi: decrescita felice, sviluppo umano, spreco zero - risposte alternative alla crisi, dai modelli alle esperienze: finanza etica, banca etica, moneta parallela, consumo collaborativo e critico - economia dello scambio: banca del tempo, couchsurfing, cohousing Si propone l'organizzazione di un workshop. 6

7 Ecologia domestica L ecologia è lo studio della vita, con particolare attenzione alle relazioni tra gli organismi ed il loro ambiente. La parola ecologia deriva dal greco oikos, che significa casa o posto per vivere o ambiente naturale e logos che significa discorso, quindi oikos + logos = ecologia. Letteralmente, l ecologia è lo studio della vita nella casa con particolare enfasi su tutte le relazioni o i modelli di relazione tra gli organismi ed il loro ambiente. Le continue emergenze ambientali e sociali, sia a scala locale sia planetaria, ci inducono ad una riflessione e cioè che alle soglie del terzo millennio, per invertire la tendenza in atto, che di sicuro non apporta benefici né al nostro pianeta né alla maggioranza degli esseri viventi, si pone in maniera chiara e inconfutabile l esigenza di uno sviluppo equo e solidale, col rispetto della diversità etnica e culturale, della salvaguardia della biodiversità di flora e fauna. Si propongono 4 incontri da 2-3 h ciascuno. Gli incontri sono finalizzati ad accrescere la consapevolezza sull impatto ambientale dei comportamenti quotidiani e sul vantaggio che deriva ai singoli (riduzione della spesa) e alla collettività (prevenzione delle criticità ambientali) affrontando di volta in volta i seguenti argomenti: - La riduzione dei consumi energetici domestici: eliminare gli sprechi energetici di acqua luce e gas; sicurezza, controllo e risparmio energetico degli impianti di riscaldamento; etichette energetiche, certificazione energetica degli edifici - Come ridurre la produzione di rifiuti: dall acquisto allo smaltimento differenziato, il compostaggio domestico, il riuso - Bio-edilizia: progettazione energetica, materiali bioecologici, esperienze e risultati - Green economy e mobilità sostenibile (car sharing e car pooling, acquisti verdi, Km zero, prodotti sfusi, ); prodotti e servizi a marchio ambientale. 7

8 Budget familiare Alla voce economia domestica, vecchia materia di studio della scuola dell obbligo per lo più riservata alle ragazze, troviamo oggi una molteplicità di consigli dispensati da singole persone e associazioni attraverso siti e blog, ma anche nuove esperienze di formazione. Se restituiamo all economia domestica il significato proprio della gestione economica ed ecologica a livello familiare, possiamo ricomprendere in questa funzione tutto ciò che ha a che vedere con la soddisfazione dei nostri principali bisogni all interno di un nucleo sociale primario: nutrirsi, scaldarsi, muoversi, relazionarsi. Tutti dedichiamo quotidianamente buona parte delle nostre risorse economiche e del nostro tempo ad acquistare beni e servizi per garantirci il maggior benessere possibile nelle tre dimensioni che caratterizzano la vita umana: il corpo, la mente, le relazioni. In questo senso l economia domestica rappresenta il filo conduttore di tutto il percorso. Molto di questo lavoro invisibile e non contabilizzato viene svolto da donne, ma l economia domestica non è necessariamente una loro prerogativa. Si propongono 5 incontri da 2-3 h ciascuno. Gli incontri sono finalizzati a migliorare le capacità di impostare e gestire il budget familiare, con l adozione di alcuni semplici strumenti e strategie per programmare e controllare le spese: Organizzazione e gestione della spesa per la casa tra costi fissi e variabili: dal quaderno a quadretti al foglio excel Economia domestica: eliminare gli sprechi e contrattare le spese fisse (banca, assicurazioni, utenze domestiche, telefoni, trasporti ); eliminare gli sprechi e ridefinire le priorità delle spese variabili (abbigliamento, igiene e cosmesi, alimentazione, manutenzioni, ) Standard igienici, tecniche di pulizia, cura della biancheria con prodotti a basso costo e basso impatto ambientale Disposizione, allestimento e arredamento della casa: alcune semplici regole tratte dal feng shui; manutenzione degli spazi abitativi; Laboratorio di sartoria 8

9 Alimentazione: qualità a spreco zero Nel contesto della profonda crisi che ci ha messo in ginocchio alcuni paradossi alimentari sono ancora più evidenti: la contemporanea presenza nel mondo di un miliardo di affamati e di altrettanti ipernutriti; la presenza di circa tre miliardi di animali da allevamento che consumano un terzo della produzione alimentare; la concorrenza per l uso del suolo agricolo fra produzione di cibo e di biocarburanti e infine gli sprechi alimentari. Nel mondo si butta via più di un terzo del cibo prodotto (A. Segrè, Vivere a spreco zero). E noi quanto sprechiamo di quel che acquistiamo, riponiamo in dispensa, cuciniamo? Si propongono una serie di incontri e laboratori da 3 h ciascuno. Gli incontri sono finalizzati ad esaminare qual è il nostro modello di consumo e di spreco e ad acquisire alcune abilità relative a: Comprare il cibo giusto: modalità di selezione dei fornitori, acquisto dei prodotti a filiera corta e bio, in base alla stagionalità e reperibilità; qualità dei prodotti e risparmio nell acquisto, conservazione e preparazione del cibo; Laboratorio - Storie e pratica delle più belle ricette a base di avanzi: di pane, di pasta, di carne, di frutta e verdura Laboratorio - Preparazioni di base e piatti della cucina tradizionale povera Laboratorio - Preparazioni di pasta, biscotti ed altri prodotti da riproporre a casa 9

10 Manutenzione e pulizia della casa Una miriade di prodotti chimici invade quotidianamente le nostre abitazioni. Le immagini pubblicitarie del bucato bianco splendente, di pavimenti lucenti, locali deodorati, sanitari perfettamente igienizzati, ecc. ci stimolano all acquisto di una molteplicità di prodotti, specializzati nella pulizia di qualcosa, spesso inutili ma estremamente pericolosi per la nostra salute e per l equilibrio ambientale. Le sostanze chimiche contenute nei detergenti e detersivi vengono infatti assorbite attraverso la pelle e inalate nei polmoni, risultando tossiche per il nostro organismo e, una volta finiti nello scarico fognario, causano gravi danni agli ecosistemi a partire dall inquinamento di laghi, mari, fiumi e delle falde acquifere e sono estremamente nocivi per la flora e la fauna acquatica. Si propongono 2 incontri ed 1 laboratorio da 3 h ciascuno. Gli incontri sono finalizzati alla conoscenza dei principali fattori di inquinamento domestico e all acquisizione di alcuni accorgimenti per ridurre le spese per l'acquisto dei detersivi per la pulizia della casa sostituendo i prodotti comunemente in commercio con alternative naturali. Pulizie ecologiche: 10 prodotti da non comprare; rimedi naturali e sapone fatto in casa La riscoperta di ingredienti semplici, innocui e facilmente reperibili, come il bicarbonato di sodio, l aceto, il sale ed il limone; liberare dai piccoli parassiti abiti e ambienti con rimedi naturali Laboratorio sapone home made 10

11 Accoglienza e convivialità Ricevere è il piacere di condividere qualcosa di buono e di bello, di offrire un po' di noi stessi a coloro che amiamo o consideriamo importanti. Ricevere significa considerare contemporaneamente diversi aspetti: aprire la casa agli altri e renderla accogliente creando un'atmosfera serena e rilassata, curare la qualità del cibo nei limiti di quanto ci è possibile. In particolare quando si ricevono ospiti durante le feste si cerca di fare bella figura anche per esprimere gratitudine agli ospiti per la loro presenza, per donare e condividere momenti di gioia. Invitare qualcuno significa farci carico della sua felicità durante le ore che trascorre sotto il nostro tetto (A. Brillat-Savarin). Si propongono una serie di incontri e laboratori da 3 h ciascuno. Gli incontri sono finalizzati a conoscere e mettere in pratica alcuni accorgimenti per saper accogliere i propri invitati, scegliere il livello di formalità o informalità del ricevimento per godersi la compagnia degli amici senza inutili ansie da prestazione. Servizio in tavola: come apparecchiare nelle occasioni formali e informali Laboratori - come realizzare piccole decorazioni per la tavola, per le festività, per occasioni speciali Laboratori - Come realizzare piccoli regali fai da te, carta e confezioni home made, come utilizzare materiali di recupero. Allestimento degli spazi per ricevere: luci, musica, fiori, candele ; organizzare l accoglienza degli ospiti e il tempo per stare insieme 11

12 Orti urbani Avere una piccola produzione di cibo in alcuni m 2 di orto o addirittura su un balcone o in appartamento può essere un'esperienza appagante antistress e salutare oltre che portare benefici al portafogli. Le migliori tecniche di coltivazione biologica e sinergica, le soluzioni per il compostaggio domestico, i trucchi e i concetti della permacultura spiegati in maniera semplice e veloce. Si propongono 4 incontri da 3 h ciascuno. Gli incontri sono finalizzati a conoscere e mettere in pratica le migliori tecniche di coltivazione urbana in maniera semplice e veloce, capire come gestire un orto nelle varie condizioni che la città permette, le tecniche di coltivazione che permettono di non utilizzare sostanze chimiche di alcun genere, e le metodologie per procurarsi semi e piante da soli o in circuiti che garantiscono qualità e costi ridotti fino ai circuiti di scambio semi. In particolare si prevede di affrontare i seguenti semi: Concetti base per la coltivazione biologica, sinergica, la permacultura; come preparare un kit per un orto sinergico Preparare il terreno, predisporre i vasi, idee originali anche d'arredo Le stagioni e le piante adatte ai nostri climi; scelta e raccolta dei prodotti nel momento ottimale. Un angolo verde: fiori, ortaggi, erbe aromatiche in casa anche sul balcone 12

STILI DI VITA COSA SONO?

STILI DI VITA COSA SONO? STILI DI VITA COSA SONO? PICCOLE AZIONI PER GRANDI CAMBIAMENTI guardare le cose da un altro punto di vista incentivare una economia pensare a cosa solidale ci rende veramente felici rispettare l ambiente

Dettagli

Una scuola grande un mondo!!!

Una scuola grande un mondo!!! Una scuola grande un mondo!!! Laboratori di educazione allo sviluppo sostenibile, alla mondialità, all educazione ambientale e all intercultura a.s. 2015/2016 centro per appropriato sviluppo tecnologico

Dettagli

CIBO, ALIMENTAZIONE E BIODIVERSITA

CIBO, ALIMENTAZIONE E BIODIVERSITA CIBO, ALIMENTAZIONE E BIODIVERSITA VILLA PAOLINA ASTI 8 settembre 2015 La popolazione mondiale è cresciuta di 250 milioni di persone in 1600 anni 9 miliardi mentre ora cresce drasticamente. dal 1950

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

Linee di indirizzo nazionale per la ristorazione collettiva

Linee di indirizzo nazionale per la ristorazione collettiva Linee di indirizzo nazionale per la ristorazione collettiva Tutela della salute dell utente e salvaguardia dell ambiente Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione (SIAN) Dipartimento di Prevenzione -ASUR Marche

Dettagli

Consultazione sulla Food Policy nelle 9 zone

Consultazione sulla Food Policy nelle 9 zone Consultazione sulla Food Policy nelle zone Ecco i principali temi emersi nelle discussioni sulla Food Policy avvenuta nelle zone di Milano tra il e il maggio 0 TEMA ZONA EDUCAZIONE Educazione alimentare

Dettagli

MANIFESTO del Terzo Settore per la sostenibilità PREMESSA

MANIFESTO del Terzo Settore per la sostenibilità PREMESSA MANIFESTO del Terzo Settore per la sostenibilità PREMESSA Il Gruppo tematico Politiche ambientali e educazione chiede a tutte le realtà del Terzo Settore di impegnarsi per un futuro sostenibile e propone:

Dettagli

"Educhiamo(ci) alla sostenibilità" Laboratori di educazione al consumo consapevole, al riuso, al riciclo

Educhiamo(ci) alla sostenibilità Laboratori di educazione al consumo consapevole, al riuso, al riciclo "Educhiamo(ci) alla sostenibilità" Laboratori di educazione al consumo consapevole, al riuso, al riciclo Nell anno scolastico 2011-12 appena concluso, gli studenti di numerose scuole di Roma e del Lazio

Dettagli

A SCUOLA CON GUSTO. Progetto di educazione alimentare, sensoriale e del gusto

A SCUOLA CON GUSTO. Progetto di educazione alimentare, sensoriale e del gusto A SCUOLA CON GUSTO Progetto di educazione alimentare, sensoriale e del gusto Il progetto A SCUOLA CON GUSTO Il progetto A SCUOLA CON GUSTO, giunto oggi alla quarta edizione, mira ad avvicinare adulti e

Dettagli

Il volontariato aziendale

Il volontariato aziendale Il volontariato aziendale LEGAMBIENTE Legambiente è l associazione ambientalista più diffusa in Italia con oltre 115.000 tra soci e sostenitori 1.000 gruppi locali 30.000 classi per l ambiente oltre 60

Dettagli

Sostenibilità e Green Jobs Concorso nazionale per scuole di ogni ordine e grado

Sostenibilità e Green Jobs Concorso nazionale per scuole di ogni ordine e grado PREMESSA Sostenibilità e Green Jobs Concorso nazionale per scuole di ogni ordine e grado Secondo i calcoli dell impronta ecologica (Living Planet Report) la domanda ha superato l offerta: cioè molti paesi,

Dettagli

PROGETTO CARTA DEI PRINCIPI

PROGETTO CARTA DEI PRINCIPI Città di Portogruaro Assessorato all Ambiente PROGETTO CARTA DEI PRINCIPI PREMESSA Questa Carta dei Principi nasce da un anno di lavoro sul progetto Vivere con Stile, promosso dall Amministrazione Comunale

Dettagli

Sostenibilità e Green Jobs Concorso nazionale per scuole di ogni ordine e grado

Sostenibilità e Green Jobs Concorso nazionale per scuole di ogni ordine e grado PREMESSA Sostenibilità e Green Jobs Concorso nazionale per scuole di ogni ordine e grado Secondo i calcoli dell impronta ecologica (Living Planet Report) la domanda ha superato l offerta: cioè molti paesi,

Dettagli

4.6 La sostenibilità: prendersi cura della vita del pianeta

4.6 La sostenibilità: prendersi cura della vita del pianeta 4.6 La sostenibilità: prendersi cura della vita del pianeta Definendo lo sviluppo come un concetto dinamico, implicante trasformazioni qualitative più che quantitative della società, allora lo studio del

Dettagli

utilizzare in classe IL KIT COME

utilizzare in classe IL KIT COME COME utilizzare IL KIT in classe Tutte le attività interattive che si trovano nel software affrontano in modo diversificato e sfaccettato i temi dell agricoltura sostenibile, sovranità alimentare, sostenibilità

Dettagli

Nutrire il pianeta, energia per la vita

Nutrire il pianeta, energia per la vita Nutrire il pianeta, energia vita Nei giorni 8-9-10 maggio si terrà a Seveso presso il Centro Ricerche e Formazione Ambientale della Fondazione per l Ambiente e il Bosco delle Querce, la 21^ edizione di

Dettagli

presentano percorsi didattici per bambini da 3 a 13 anni a scuola con la cultura e le pratiche del mondo agricolo

presentano percorsi didattici per bambini da 3 a 13 anni a scuola con la cultura e le pratiche del mondo agricolo e e CONSORZIO CANTIERE CUCCAGNA CO CA CU presentano presentano ORTI NELLE SCUOLE ORTI NELLE SCUOLE percorsi didattici per bambini da 3 a 13 anni percorsi didattici per bambini da 3 a 13 anni a scuola con

Dettagli

Terramacchina: viaggiando nella Food Valley tra cibo e sostenibilità

Terramacchina: viaggiando nella Food Valley tra cibo e sostenibilità Terramacchina: viaggiando nella Food Valley tra cibo e sostenibilità Antonella Bachiorri*, Alessandra Puglisi*, Guido Giombi* *Centro Italiano di Ricerca ed Educazione Ambientale (C.I.R.E.A.) Dipartimento

Dettagli

Centro di Educazione Ambientale LABTER Provincia di Pesaro e Urbino ASUR Dipartimento di Prevenzione PROGETTO ALIMENTAZIONE TRIENNALE

Centro di Educazione Ambientale LABTER Provincia di Pesaro e Urbino ASUR Dipartimento di Prevenzione PROGETTO ALIMENTAZIONE TRIENNALE Centro di Educazione Ambientale LABTER Provincia di Pesaro e Urbino ASUR Dipartimento di Prevenzione Indicazioni sintetiche e generali: PROGETTO ALIMENTAZIONE TRIENNALE - Il Centro di Educazione Ambientale

Dettagli

Faccio l orto per chi? 1. perché fai l orto?

Faccio l orto per chi? 1. perché fai l orto? Faccio l orto per chi? 1. perché fai l orto? a) per passione 39% lavorare nell orto offre 1. una sana opportunità di esercizio fisico e vita attiva 2. crea salute e benessere fisico e psicologico 3. passione

Dettagli

I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione

I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione PoliCulturaExpoMilano2015 I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione Versione estesa Paolo Paolini, HOC-LAB (DEIB, Politecnico di Milano, IT), da una intervista a Dott.ssa Antonia Trichopoulou

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA. Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia

CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA. Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia Obiettivi della serata Presentazione del contesto in cui si inserisce il percorso «Famiglie

Dettagli

ORTO IN TAVOLA L ORTO SCOLASTICO COME SISTEMA DI APPRENDIMENTO

ORTO IN TAVOLA L ORTO SCOLASTICO COME SISTEMA DI APPRENDIMENTO ORTO IN TAVOLA L ORTO SCOLASTICO COME SISTEMA DI APPRENDIMENTO Relatore: Rita Tieppo insegnante presso la scuola dell infanzia La Gabbianella di Moncalieri e formatore Slow Food per il progetto Orto in

Dettagli

BILANCI DI GIUSTIZIA SEMPLIFICATI

BILANCI DI GIUSTIZIA SEMPLIFICATI 1 BILANCI DI GIUSTIZIA IN SEMPLICITÀ Cosa sono: E un progetto nato nel 1994 ad opera dei Beati costruttori di Pace, gruppo cattolico impegnato sui temi della Giustizia, della Pace, dell Ambiente, della

Dettagli

INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI

INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI OTTOBRE 2011 1 PREMESSA Un alimentazione equilibrata e corretta, gradevole ed accettabile,

Dettagli

Web e pulizia della casa: cosa cercano i consumatori e come ne parla la rete

Web e pulizia della casa: cosa cercano i consumatori e come ne parla la rete Web e pulizia della casa: cosa cercano i consumatori e come ne parla la rete ANALISI QUANTITATIVA FONTI Contenuti totali presi in esame: 4.908 Periodo: dal 15 Gennaio 2013 al 15 Marzo 2013 RIPARTIZIONE

Dettagli

SCHEDA DI PROGETTO ORTO IN CONDOTTA

SCHEDA DI PROGETTO ORTO IN CONDOTTA ALLEGATO A SCHEDA DI PROGETTO ORTO IN CONDOTTA 1. IL TEMA L Orto in Condotta Realizzazione di orti per promuovere e sviluppare l educazione alimentare e ambientale nelle scuole. Costituzione di una comunità

Dettagli

CREPAPANZA ERA. 1.buono e generoso 2.avido ed ingordo 3.cattivo e pericoloso CREPAPANZA ERA. 1.buono e generoso 2.avido ed ingordo 3.cattivo e pericoloso IL NUTRIMENTO E UNA NECESSITA VITALE PER L UOMO,

Dettagli

PROGETTO MILLEPIEDI PROGETTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E ALLA SOSTENIBILITA

PROGETTO MILLEPIEDI PROGETTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E ALLA SOSTENIBILITA PROGETTO MILLEPIEDI PROGETTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E ALLA SOSTENIBILITA PER SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO 2015/2016 PER INFO E PRENOTAZIONI TEL: 0541/709157 ambiente@cooperativailmillepiedi.org

Dettagli

Novembre 2011: Mese del Creato Una terra ospitale educhiamo all accoglienza

Novembre 2011: Mese del Creato Una terra ospitale educhiamo all accoglienza Commissione Nuovi stili di vita Diocesi di Padova Novembre 2011: Mese del Creato Una terra ospitale educhiamo all accoglienza Dal mese della Missione al Mese del Creato C È POSTO PER TUTTI L ospitalità

Dettagli

Alimentazione, Agricoltura, Sostenibilità nella Ristorazione Scolatica 16 novembre 2012 Azioni e Strategie messe in atto da POLICOOP volte e ridurre l Impatto Ambientale Quadro generale dello sviluppo

Dettagli

L UOMO È CIÒ CHE MANGIA

L UOMO È CIÒ CHE MANGIA L UOMO È CIÒ CHE MANGIA Motivazione Oggi l alimentazione ha assunto un ruolo importante nella determinazione della qualità della vita: essa, pertanto, si configura quale strumento indispensabile per l

Dettagli

Il progetto orto-buono

Il progetto orto-buono Il progetto orto-buono Nel nostro plesso abbiamo attuato ormai da anni un progetto per l inclusione che ha il suo perno nell allestimento di un orto nel cortile della scuola. In occasione dell Expo 2015

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Zanardi Bio Social coltivare, produrre, distribuire e lavorare

Zanardi Bio Social coltivare, produrre, distribuire e lavorare Zanardi Bio Social coltivare, produrre, distribuire e lavorare ZANARDI BIO raggruppa 4 progetti e una vasta rete di attori del territorio attivi nell inclusione sociale, nella promozione di uno stile di

Dettagli

PROCEDURA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA IN AUTOGESTIONE PERIODO 1.9.2013/30.06.2017

PROCEDURA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA IN AUTOGESTIONE PERIODO 1.9.2013/30.06.2017 PROCEDURA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA IN AUTOGESTIONE PERIODO 1.9.2013/30.06.2017 Criteri di valutazione delle offerte Allegato n. 12 al Capitolato Speciale d Appalto Indice

Dettagli

Alimentazione naturale

Alimentazione naturale B Alimentazione naturale Secondo i dati dell ISMEA (Osservatorio del mercato dei prodotti biologici), in un anno di crisi come il 2010 i consumi di prodotti ortofrutticoli biologici hanno avuto un andamento

Dettagli

LA DECRESCITA FELICE Viaggio alla ricerca del vivere a misura d uomo.

LA DECRESCITA FELICE Viaggio alla ricerca del vivere a misura d uomo. Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau LA DECRESCITA FELICE Viaggio alla ricerca del vivere a misura d uomo. Con la compartecipazione della Provincia di Bologna, Tavolo Provinciale per la Pace.

Dettagli

Training Local Leaders Progetto di educazione alimentare a Itabo, Cuba

Training Local Leaders Progetto di educazione alimentare a Itabo, Cuba Training Local Leaders Progetto di educazione alimentare a Itabo, Cuba Un progetto per rafforzare la produzione agricola locale organizzato dalla comunità di Terra Madre Proyecto Comunitario Conservación

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO TRENTO 1

ISTITUTO COMPRENSIVO TRENTO 1 ISTITUTO COMPRENSIVO TRENTO 1 SCUOLA PRIMARIA DI VILLAZZANO PROGETTO ORTO BIOLOGICO PREMESSA Tra i compiti istituzionali della scuola c è quello della formazione ad una corretta educazione ambientale e

Dettagli

Titolo del progetto. Utenti a cui è rivolto il progetto e relativo bacino geografico

Titolo del progetto. Utenti a cui è rivolto il progetto e relativo bacino geografico 1 Titolo del progetto ActivECOlab Praticare la sostenibilità 3 4 Utenti a cui è rivolto il progetto e relativo bacino geografico Sintetica descrizione del progetto (finalità, azioni previste, risultati

Dettagli

Il Progetto Parella di Manital

Il Progetto Parella di Manital Il Progetto Parella di Manital Dalla capacità imprenditoriale di Manital, dal proprio spirito innovativo e dal profondo legame con il territorio, nasce un progetto che affonda le proprie radici nella

Dettagli

Educazione Rurale per un futuro sostenibile Proposte per le scuole

Educazione Rurale per un futuro sostenibile Proposte per le scuole WWF Italia Riserva Naturale Ripa Bianca di Jesi Via Zanibelli, 2 60035 Jesi e-mail: info@riservaripabianca.it sito: www.riservaripabianca.it Tel. / Fax. 0731 619213 Cell. 334 6047703 Educazione Rurale

Dettagli

LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO E LA SOSTENIBILITÀ

LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO E LA SOSTENIBILITÀ L SSOIZIONI I VOLONTRITO L SOSTNIILITÀ lle ssociazioni di volontariato del riuli Venezia iulia lle ssociazioni di promozione sociale del riuli Venezia iulia La sostenibilità, che viene declinata nella

Dettagli

La nostra. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. scelte alimentari

La nostra. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. scelte alimentari La nostra Alimentazione COMPLETATE LA PRIMA ATTIVITÀ DI QUESTO CAPITOLO, POI SCEGLIETENE ALTRE TRE DALLA LISTA CHE SEGUE. Le nostre scelte alimentari possono avere effetti positivi o negativi sul clima

Dettagli

Padova 07/05/2014 Alberta Grassetto coordinatrice servizi educativi

Padova 07/05/2014 Alberta Grassetto coordinatrice servizi educativi Padova 07/05/2014 Alberta Grassetto coordinatrice servizi educativi IL METODO MONTESSORI IN MENSA. ESPERIENZE ATTIVE NELLE SCUOLE RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI: LE RICETTE DI MARIA MONTESSORI CENT ANNI DOPO

Dettagli

CON-DIVIDERE LA SOSTENIBILITA PROGETTO PILOTA

CON-DIVIDERE LA SOSTENIBILITA PROGETTO PILOTA CON-DIVIDERE LA SOSTENIBILITA PROGETTO PILOTA SINTESI PROGETTO Perché il progetto VERSO CONDOMINI ATTENTI ALL AMBIENTE E AL RISPARMIO DELLE RISORSE Con-divivere la sostenibilità attraverso il coinvolgimento

Dettagli

Oggetto: Presentazione dei percorsi didattici della fattoria sociale Fuori di Zucca

Oggetto: Presentazione dei percorsi didattici della fattoria sociale Fuori di Zucca Alla cortese attenzione: Dirigente scolastico e referente visite didattiche Oggetto: Presentazione dei percorsi didattici della fattoria sociale Fuori di Zucca Chi Siamo La fattoria sociale Fuori di Zucca

Dettagli

CO-HOUSING non solo abitare, un modo per vivere e condividere

CO-HOUSING non solo abitare, un modo per vivere e condividere CO-HOUSING non solo abitare, un modo per vivere e condividere La corte dei girasoli La Corte dei Girasoli è il nome di un gruppo nato nel 2006 su iniziativa di 14 famiglie inserite attivamente nella vita

Dettagli

SETTORE 3 Servizi Educativi e a tutela del territorio U.O.3.2 Servizi scolastici

SETTORE 3 Servizi Educativi e a tutela del territorio U.O.3.2 Servizi scolastici SETTORE 3 Servizi Educativi e a tutela del territorio U.O.3.2 Servizi scolastici L'attenzione al cibo e alla qualità dell'atto del mangiare è fondamentale per la vita quotidiana ed è essenziale per l'attività

Dettagli

dove finiscono i 42 % in discarica 20 % negli inceneritori utile suggerimento per la riduzione dei rifiuti

dove finiscono i 42 % in discarica 20 % negli inceneritori utile suggerimento per la riduzione dei rifiuti 60x90_IT 20/11/09 15:33 Pagina 1 1 Troppi rifiuti La produzione di rifiuti urbani è quasi raddoppiata in 30 anni ed è pari ad una media di 522 kg per abitante all anno che significa 10 kg alla settimana.

Dettagli

ALIMENTAZIONE SALUTE AMBIENTE in tre parole Expo2015 e prospettive future. «Agricoltura virtuosa, innovativa e multifunzionale»

ALIMENTAZIONE SALUTE AMBIENTE in tre parole Expo2015 e prospettive future. «Agricoltura virtuosa, innovativa e multifunzionale» ALIMENTAZIONE SALUTE AMBIENTE in tre parole Expo2015 e prospettive future Torino, 24 marzo 2015 Mauro D Aveni Ufficio Qualità Coldiretti Torino «Agricoltura virtuosa, innovativa e multifunzionale» L AGRICOLTURA

Dettagli

IL VALORE DELLA FIDUCIA. STRUMENTI INNOVATIVI PER COMUNICARE LA SOSTENIBILITA: VALORE CONDIVISO e ENERGY SAVING COMPANY

IL VALORE DELLA FIDUCIA. STRUMENTI INNOVATIVI PER COMUNICARE LA SOSTENIBILITA: VALORE CONDIVISO e ENERGY SAVING COMPANY IL VALORE DELLA FIDUCIA STRUMENTI INNOVATIVI PER COMUNICARE LA SOSTENIBILITA: VALORE CONDIVISO e ENERGY SAVING COMPANY SOSTENIBILITA La sostenibilità rappresenta una grande opportunità per le imprese,

Dettagli

LE 4 STAGIONI DI CREMONA PROGRAMMAZIONE DEGLI EVENTI DI ANIMAZIONE

LE 4 STAGIONI DI CREMONA PROGRAMMAZIONE DEGLI EVENTI DI ANIMAZIONE LE 4 STAGIONI DI CREMONA 2015 PROGRAMMAZIONE DEGLI EVENTI DI ANIMAZIONE UN TUFFO NEL PASSATO Eventi a corredo dell iniziativa proposti da Antiquariato San Rocco 19 aprile - Spazio Comune Piazza Stradivari

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO SOGGETTO PROMOTORE DELL INIZIATIVA. Piatto sano, mi ci ficco. Associazione Genitore Amico.

TITOLO DEL PROGETTO SOGGETTO PROMOTORE DELL INIZIATIVA. Piatto sano, mi ci ficco. Associazione Genitore Amico. ASSOCIAZIONE GENITORE AMICO ISTITUTO COMPRENSIVO DI TRIVERO COMUNE DI TRIVERO COMUNE DI SOPRANA TITOLO DEL PROGETTO Piatto sano, mi ci ficco. SOGGETTO PROMOTORE DELL INIZIATIVA Associazione Genitore Amico.

Dettagli

K KOINE COOPERATIVA SOCIALE ONLUS PROGETTAZIONE E GESTIONE DI INIZIATIVE SOCIALI

K KOINE COOPERATIVA SOCIALE ONLUS PROGETTAZIONE E GESTIONE DI INIZIATIVE SOCIALI K KOINE COOPERATIVA SOCIALE ONLUS PROGETTAZIONE E GESTIONE DI INIZIATIVE SOCIALI Novate Milanese, 1 settembre 2015 Oggetto: progetto Zipo, dove le mucche sono felici Gentili maestre, educatrici e insegnanti,

Dettagli

Cosa sono i Global Goals?

Cosa sono i Global Goals? Cosa sono i Global Goals? I Global Goals conosciuti anche con il nome di Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals) sono 17 obiettivi contenuti in un grande piano d azione su cui

Dettagli

Roma, 20-23 Maggio 2010 Auditorium Parco della Musica

Roma, 20-23 Maggio 2010 Auditorium Parco della Musica LA SETTIMANA DELLA BIODIVERSITÀ Roma, 20-23 Maggio 2010 Auditorium Parco della Musica ATTIVITÀ PER RAGAZZI PRENOTAZIONE DEI LABORATORI Per informazioni e per verificare la disponibilità dei laboratori

Dettagli

Expo Milano 2015 Nutrire il pianeta, energia per la vita il tema della sostenibilità in forma cartografi ca

Expo Milano 2015 Nutrire il pianeta, energia per la vita il tema della sostenibilità in forma cartografi ca la GuiDa L Educazione al Consumo Consapevole è un progetto nazionale che Coop rivolge agli insegnanti, agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado e alle famiglie con l obiettivo di promuovere una

Dettagli

Angela Maria Messina Tecnologo alimentare- Specialista in Scienza dell Alimentazione

Angela Maria Messina Tecnologo alimentare- Specialista in Scienza dell Alimentazione Angela Maria Messina Tecnologo alimentare- Specialista in Scienza dell Alimentazione Cosa abbiamo nel piatto: tecnologie, ambiente, educazione, sicurezza Milano, 17 ottobre 2012 Alimentarsi = elementare

Dettagli

PROGETTO ORTO IN CONDOTTA

PROGETTO ORTO IN CONDOTTA PROGETTO ORTO IN CONDOTTA 1. IL TEMA L Orto in Condotta Realizzazione di orti per promuovere e sviluppare l educazione alimentare e ambientale nelle scuole. Costituzione di una comunità dell apprendimento.

Dettagli

Orto Circuito. Proposta programma di attività

Orto Circuito. Proposta programma di attività Orto Circuito Proposta programma di attività Le attività di realizzazione dell orto e delle aree annesse sono destinate agli alunni della scuola e rappresentano delle attività ludico-didattiche legate

Dettagli

COMMISSIONE NAZIONALE ITALIANA. Impegno comune di persone e organizzazioni per il Decennio dell Educazione allo Sviluppo Sostenibile

COMMISSIONE NAZIONALE ITALIANA. Impegno comune di persone e organizzazioni per il Decennio dell Educazione allo Sviluppo Sostenibile COMMISSIONE NAZIONALE ITALIANA Impegno comune di persone e organizzazioni per il Decennio dell Educazione allo Sviluppo Sostenibile Nel dicembre del 2002, l Assemblea Generale delle Nazioni Unite, sulla

Dettagli

Nuovi modelli di produzione e consumo

Nuovi modelli di produzione e consumo Nuovi modelli di produzione e consumo Francesco Bertolini Francesco.bertolini@unibocconi.it Una crisi senza precedenti La crisi che stiamo attraversando ha caratteristiche che la rendono, nella percezione

Dettagli

KOINE COOPERATIVA SOCIALE ONLUS Registrazione n 4186 PROGETTAZIONE E GESTIONE DI INIZIATIVE SOCIALI Norma UNI EN ISO 9001-2000

KOINE COOPERATIVA SOCIALE ONLUS Registrazione n 4186 PROGETTAZIONE E GESTIONE DI INIZIATIVE SOCIALI Norma UNI EN ISO 9001-2000 KOINE COOPERATIVA SOCIALE ONLUS Registrazione n 4186 PROGETTAZIONE E GESTIONE DI INIZIATIVE SOCIALI Norma UNI EN ISO 9001-2000 Koinè Cooperativa Sociale Onlus opera nell area dei servizi alla persona con

Dettagli

Decalogo delle Buone Pratiche

Decalogo delle Buone Pratiche SOVRANITA ALIMENTARE: Decalogo delle Buone Pratiche Il progetto è realizzato con il contributo dell Unione Europea: Buone Pratiche Promuovi l educazione alimentare e l educazione al consumo consapevole

Dettagli

Patto comune della Rete dei GAS della provincia di Genova GASaGENOVA

Patto comune della Rete dei GAS della provincia di Genova GASaGENOVA Patto comune della Rete dei GAS della provincia di Genova GASaGENOVA Birulò GAS Fratello Sole GAS Amici di Banca Etica GasSestri GAS Castelletto GAS Impronta GasOsa Gaspacho GAS Le Primule Gas Levante

Dettagli

L Educazione Ambientale e alla Sostenibilità nella scuola primaria italiana. Introduzione

L Educazione Ambientale e alla Sostenibilità nella scuola primaria italiana. Introduzione L Educazione Ambientale e alla Sostenibilità nella scuola primaria italiana. Introduzione La presenza dei valori in tutti i campi di vita del bambino implica il dovere da parte dell insegnante e degli

Dettagli

PER SOSTENERE IL FUTURO, COME RIDURRE GLI SPRECHI ALIMENTARI

PER SOSTENERE IL FUTURO, COME RIDURRE GLI SPRECHI ALIMENTARI OTALL Il salone della Ricerca, Innovazione e Sicurezza alimentare Cosa abbiamo nel piatto: Tecnologie, Ambiente, Educazione, Sicurezza PER SOSTENERE IL FUTURO, COME RIDURRE GLI SPRECHI ALIMENTARI Claudia

Dettagli

ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ

ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ Secondo le Nazioni Unite, circa 25 mila persone muoiono di fame tutti i giorni, soprattutto bambini e anziani. Per ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ, è prioritario affrontare la questione della terra, del

Dettagli

Con la partecipazione del

Con la partecipazione del Con la partecipazione del Treno Verde 2012 La vera generosità verso il futuro consiste nel donare tutto al presente. Albert Camus Il futuro è già qui Un viaggio attraverso la sostenibilità ambientale:

Dettagli

LE FATTORIE DIDATTICHE

LE FATTORIE DIDATTICHE LE FATTORIE DIDATTICHE La Comunità europea ha incoraggiato lo sviluppo di attività di servizio e didattiche all interno delle aziende agricole attraverso l applicazione dell articolo 33 del regolamento

Dettagli

Il nostro Mondo. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. Una scoperta!

Il nostro Mondo. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. Una scoperta! Il nostro Mondo COMPLETA UNA DELLE ATTIVITÀ PROPOSTE IN QUESTO CAPITOLO CON LA TUA CLASSE O IL TUO GRUPPO. PRESENTA I TUOI RISULTATI A SCUOLA, AL TUO GRUPPO, AI TUOI AMICI E VICINI. Una scoperta! Chiedi

Dettagli

San Lazzaro per l ambiente. Compraverde - Buy Green 6/7 ottobre 2011

San Lazzaro per l ambiente. Compraverde - Buy Green 6/7 ottobre 2011 San Lazzaro per l ambiente Compraverde - Buy Green 6/7 ottobre 2011 un nuovo servizio di raccolta differenziata lo smaltimento degli oli alimentari esausti per la salvaguardia dell ambiente LISCIO COME

Dettagli

Fattoria didattica La Fonte per la scuola.

Fattoria didattica La Fonte per la scuola. Fattoria didattica La Fonte per la scuola. Le giornate che proponiamo offrono la possibilità di approfondire il legame che unisce il cibo, l'ambiente e la salute e di riflettere su una più consapevole

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA, ENERGIA PER LA VITA

NUTRIRE IL PIANETA, ENERGIA PER LA VITA ISTITUTO COMPRENSIVO DI GORLE SCUOLA DELL INFANZIA Via Libertà, 1 24020 Gorle (Bg) NUTRIRE IL PIANETA, ENERGIA PER LA VITA Anno Scolastico 2014-2015 / 2015-2016 ~ 1 ~ INTRODUZIONE I bambini sono pieni

Dettagli

PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI

PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI Cos è la meditazione e a cosa serve nel processo educativo La meditazione

Dettagli

Le tre R in Coop: strategia ed esempi per la sostenibilità

Le tre R in Coop: strategia ed esempi per la sostenibilità Le tre R in Coop: strategia ed esempi per la sostenibilità Workshop MILANO 15 NOVEMBRE 2011 Valter Molinaro Coop Lombardia per l ambiente e la sostenibilità Il cittadino può determinare le dinamiche che

Dettagli

SPRECO ALIMENTARE e CONSERVAZIONE degli ALIMENTI. Buone pratiche per ridurre lo spreco alimentare a casa

SPRECO ALIMENTARE e CONSERVAZIONE degli ALIMENTI. Buone pratiche per ridurre lo spreco alimentare a casa SPRECO ALIMENTARE e CONSERVAZIONE degli ALIMENTI 24 aprile 15 Buone pratiche per ridurre lo spreco alimentare a casa Ci siamo incontrati con Matteo che collabora con LAST MINUTE MARKET. LAST MINUT MARKET

Dettagli

OASI MOSAICO 2000 Onlus. Storia di un impresa sociale e agricola

OASI MOSAICO 2000 Onlus. Storia di un impresa sociale e agricola OASI MOSAICO 2000 Onlus Storia di un impresa sociale e agricola 1999: nasce il progetto Le radici del progetto affondano nell esperienza pregressa de «il Mosaico», cooperativa di tipo A, e nella volonta

Dettagli

Laboratorio territoriale di Educazione Ambientale in collaborazione con PRACATINAT s.c.p.a.

Laboratorio territoriale di Educazione Ambientale in collaborazione con PRACATINAT s.c.p.a. PRACATINAT PER E CON LA SCUOLA Laboratorio di sostenibilità ambientale Servizi educativi residenziali, formativi e di co-progettazione legate all ambiente e al proprio territorio. Laboratorio territoriale

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Percorsi di Crescita e di Autonomia per giovani adulti con disabilità

Percorsi di Crescita e di Autonomia per giovani adulti con disabilità Percorsi di Crescita e di Autonomia per giovani adulti con disabilità L esperienza della casa appartamento realizzata dall Associazione Genitori Scatenati in collaborazione con l A.S.S. 4 Medio Friuli

Dettagli

SCHEDA PROGETTO ALLEGATO A

SCHEDA PROGETTO ALLEGATO A SCHEDA PROGETTO ALLEGATO A DENOMINAZIONE PROGETTO Educazione al Consumo Consapevole progetto per la realizzazione di un programma di educazione al consumo consapevole per le scuole di istruzione primaria

Dettagli

La mission : Tel. 02.83242426 - info@falacosagiusta.org - www.falacosagiusta.org/milano/home.php

La mission : Tel. 02.83242426 - info@falacosagiusta.org - www.falacosagiusta.org/milano/home.php Fa' la casa giusta! è una mostra che raccoglie le pratiche virtuose e i prodotti d'eccellenza nel campo della sostenibilità ambientale e della responsabilità sociale: idee e oggetti selezionati per la

Dettagli

Progetto DAL PIATTO ALLA CIOTOLA, QUI NON SI BUTTA NULLA

Progetto DAL PIATTO ALLA CIOTOLA, QUI NON SI BUTTA NULLA Educazione alla Sostenibilità a Tavola nella Scuola Progetto DAL PIATTO ALLA CIOTOLA, QUI NON SI BUTTA NULLA PREMESSA Le società moderne vivono in una situazione di sazietà e i dati relativi allo spreco

Dettagli

Le 100 idee dei milanesi sulla Food Policy

Le 100 idee dei milanesi sulla Food Policy Le 100 idee dei milanesi sulla Food Policy Il percorso di consultazione sulla Food Policy è cominciato a marzo 2015. Ci sono stati incontri con esponenti del terzo settore, di aziende e start-up del cibo,

Dettagli

CIBO CHE NUTRE. tra informazione e disinformazione

CIBO CHE NUTRE. tra informazione e disinformazione CIBO CHE NUTRE tra informazione e disinformazione Trino, 15 maggio 2014 ALIMENTAZIONE E NUTRIZIONE Alimentarsi vuol dire scegliere e assumere alimenti volontariamente. Nutrirsi vuol dire utilizzare le

Dettagli

COMUNE DI SAN GILLIO. Qualche semplice consiglio per risparmiare l acqua

COMUNE DI SAN GILLIO. Qualche semplice consiglio per risparmiare l acqua Qualche semplice consiglio per risparmiare l acqua L acqua è una risorsa essenziale. Ci sostiene, ci unisce, ci aiuta a crescere. Senza l acqua, le nostre società non potrebbero sopravvivere. Dipendiamo

Dettagli

Progetto di legge n. 83/9^

Progetto di legge n. 83/9^ Consiglio regionale della Calabria Seconda Commissione Progetto di legge n. 83/9^ Norme per il sostegno dei gruppi di acquisto solidale (GAS), dei gruppi organizzati per la domanda offerta, e la promozione

Dettagli

Il progetto Orti urbani eco-compatibili di Rozzano (MI)

Il progetto Orti urbani eco-compatibili di Rozzano (MI) Gli orti urbani creano valore per la Comunità e il suo territorio Marisa Cengarle, Psicologa sociale, Forum Cooperazione e Tecnologia cengarle@forumct.it www.forumct.it www.genuinagente.net La sfida nel

Dettagli

Star bene insieme per imparare a mangiare con gusto

Star bene insieme per imparare a mangiare con gusto L alimentazione esprime abitudini, usi e costumi dell individuo e risponde non solo alle esigenze fisiche, ma anche a quelle psichiche e della vita di relazione ed è in grado di fornire, accanto all esperienza

Dettagli

In particolare, il settimo obiettivo prevede di assicurare la sostenibilità ambientale.

In particolare, il settimo obiettivo prevede di assicurare la sostenibilità ambientale. ASSICURARE LA SOSTENIBILITA' AMBIENTALE Nel settembre 2000, con l'approvazione unanime della Dichiarazione del Millennio, 191 Capi di Stato e di Governo hanno sottoscritto un patto globale di impegno congiunto

Dettagli

se vuoi nutrirti bene non puoi digerire tutto

se vuoi nutrirti bene non puoi digerire tutto se vuoi nutrirti bene non puoi digerire tutto siamo quello che mangiamo STAGIONALE E LOCALE: LA DIETA GIUSTA La tua salute dipende in gran parte dalla tua alimentazione. Mangia un po di tutto con moderazione,

Dettagli