La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana PRESENTAZIONE Ordine dei Medici della Provincia di Arezzo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana PRESENTAZIONE Ordine dei Medici della Provincia di Arezzo"

Transcript

1 Progetto Carta Sanitaria Elettronica La Carta Sanitaria Elettronica della Regione Toscana PRESENTAZIONE Ordine dei Medici della Provincia di Arezzo 1

2 Accesso sicuro Come CNS (Carta Nazionale Servizi) Nella carta NON sono contenuti i dati sanitari: essa dàfacoltà, unita al PIN, di accedere ai dati fisicamente collocati in diversi DB accessibili via web. 2

3 Volontàregionale: Carta Sanitaria Elettronica Toscana Il progetto Carta Sanitaria Elettronica (CSE) rappresenta uno dei 6 principali progetti del Piano Sanitario Regionale , approvato con deliberazione del Consiglio regionale n. 53 del 16 luglio 2008; Il progetto CSE èstato approvato con Delibera n. 125 del 2009 della Giunta Regionale (punto approvazione progetto Carta Sanitaria Elettronica ); Legge regionale 65 del 09/11/2009: Istituzione FSE (integra la legge 40/2005, con l'introduzione dell'art. 76 bis che istituisce il FSE). 3

4 Un po di terminologia CSE: Carta Sanitaria Elettronica: progetto della Regione Toscana per la creazione del FSE TS: nuova Tessera Sanitaria CNS: Carta Nazionale dei Servizi: certificato digitale di riconoscimento informatico contenuto nella nuova TS (microchip) FSE: Fascicolo Sanitario Elettronico personale del cittadino 4

5 Il progetto: Carta Sanitaria Elettronica Il progetto CSE si propone di realizzare un sistema per l acquisizione, l aggiornamento e la consultazione dei dati sanitari che risponda in primo luogo all esigenza dei cittadini di semplificare l esercizio del diritto alla salute, in ogni momento del loro percorso sanitario. 5

6 La nuova TS La nuova TS ha 4 funzioni: Tessera Sanitaria Codice Fiscale Team (Tessera Europea Assicurazione Malattia) CNS (Carta Nazionale Servizi) Funzioni già presenti sulla tessera sanitaria attuale Certificato digitale di identificazione 6

7 Diversi utilizzi Come Tessera Sanitaria: consente, come l attuale, l immediata lettura di alcuni dati anagrafici del possessore (nome, luogo e data di nascita e codice fiscale) e può essere utilizzata al momento dell accettazione nelle strutture sanitarie, in farmacia per l emissione dello scontrino fiscalmente detraibile, ecc. Fino alla scadenza,èvalida anche la TS attualmente nelle nostre mani, che scadrànella maggioranza dei casi a fine Come Codice Fiscale: èil documento ufficiale di attribuzione del Codice fiscale e sostituisce l attuale tesserino distribuito dall Agenzia delle Entrate. Come TEAM: ha validitàcome assicurazione sanitaria, quando ci rechiamo nei paesi della Unione Europea e consente l accesso alle relative strutture sanitarie; sostituisce, dal 2005, il modello E111. Come CNS: consente l identificazione certa del suo possessore e quindi consente l accesso potenzialmente a molti servizi; in RT l utilizzo attualmente previsto è l accesso al proprio Fascicolo Sanitario, facoltà non obbligatoria ma scelta e realizzata solo dopo un azione specifica del cittadino ( attivazione ). 7

8 Titolaritàe scadenza nuova TS Le 4 funzioni della nuova TS sono sotto la responsabilità di 3 enti diversi: Agenzia delle Entrate (codice fiscale); Regione Toscana (CNS) ASL di residenza (tessera sanitaria) La scadenza viene portata per tutte le funzioni -a 6 anni (come la scadenza della CNS) rispetto ai 5 precedenti; la funzione Codice Fiscale non ha scadenza. Validitàinferiori (cfr. permessi di soggiorno) sono previste direttamente dalla CNS, che viene prodotta giàcon validitàa termine. 8

9 E un documento ufficiale Non èun documento di riconoscimento a vista (servirebbe la foto) Se viene smarrita, si può chiederne un duplicato ad uno qualsiasi dei 3 enti: all Azienda Sanitaria di appartenenza, a Regione Toscana o all Agenzia delle Entrate, secondo la procedura attualmente in essere per la TS 9

10 I luoghi di utilizzo 10

11 Come si accede ai propri dati :l i PIN /PUK Il cittadino potràaccedere da qualsiasi luogo (casa, Internet Point, estero, ) attraverso il sito regionale, e anche dalle postazioni specificamente dedicate nelle singole Aziende; Potràaccedere anche dalla sede del suo MMG /PLS, o di altri medici, dentro e fuori RT, dotate di quanto sopra. 11

12 gli atti della Regione DGR 773/2009 Delibera n. 773 del 07/09/2009 Oggetto: Integrazione modalità di comunicazione informazioni in ambito socio sanitario dalla modalitàa flussi alla modalitàad eventi; istituzione comunicazione eventi relativi a Pronto soccorso, 118, Assistenza domiciliare, Prestazioni residenziali e semiresidenziali, Laboratorio Analisi, Radiologia 12

13 I contenuti del FSE E rappresentato il disegno di medio periodo, la cui realizzazione avverrà gradualmente nei prossimi mesi. Dati da Aziende sanitarie (dati prodotti con periodicità definita) Scheda Dimissione Ospedaliera (tra cui Interventi Chirurgici) Farmaci Esenzioni Prestazioni Specialistiche (flusso SPA).. Dati da Aziende sanitarie (dati prodotti a evento) Anagrafe Sanitaria Scelta / Revoca MMG/PLS Pronto Soccorso Referti laboratorio Referti radiologia Ricoveri ospedalieri Assistenza Domiciliare. Datida MMG e PLS: Patient summary Bilanci di Salute FSE Dati da Assistito: Diario del Cittadino 13

14 Ciò che NON entra nel FSE Prestazioni effettuate/fruite in forma anonima; Dati sanitari non anonimi gestiti conformemente a leggi speciali: IVG Ancora da approfondire gli altri casi di dati non anonimi da gestire conformemente a leggi speciali: HIV Violenza Tossicodipendenza Referti genetici Da approfondire il trattamento dei dati relativi verso FSE 14

15 I contenuti del FSE: Anagrafica In attesa della nuova release La sezione Anagrafica raccoglie i dati del cittadino compreso ilnome del medico di famiglia. 15

16 I contenuti del FSE: Ricoveri In attesa della nuova release In questa schermata èpossibile vedere l elenco dei ricoveri che si èdeciso di inserire nel Fascicolo, cliccando su Dettaglio compaiono di seguito tutti i dati relativi all intervento selezionato. 16

17 I contenuti del FSE: Farmaci In attesa della nuova release Dalla sezione Farmaci è possibile vedere l elenco dei medicinali assunti che si è deciso di inserire nel Fascicolo, cliccando su Dettaglio compaiono di seguito tutti i dati relativi al farmaco selezionato. 17

18 I contenuti del FSE: Esenzioni In attesa della nuova release Dalla sezione Esenzioni si visualizzano l elenco delle esenzioni fruite che si èdeciso di inserire nel Fascicolo, cliccando su Dettaglio compaiono di seguito tutti i dati relativi all esenzione selezionata

19 Dopo il primo accesso Tutti i nuovi eventi entrano direttamente nel FSE, ovviamente solo dopo che èstato dato il consenso alla sua creazione; Se lo vuole, invece, il cittadino può chiedere di alimentare il suo FSE evento per evento: in questo caso, si crea una zona di attesa da cui il nuovo evento entra o non entra nel FSE, dopo la decisione del cittadino. La presenza di nuovi eventi ècomunicata esplicitamente al cittadino (come una nuova ). Il cittadino può decidere se oscurarli e anche cambiare idea successivamente. Nella prima sezione il cittadino viene informato che sono stati inseriti dei nuovi eventi; cliccando sulla relativa icona può decidere se rimuoverli dal fascicolo. Nella seconda sezione, il cittadino può inserire nel fascicolo gli eventi che ha precedentemente rimosso. Dalla terza sezione è possibile tornare alla pagina del consenso precedentemente inserito e modificarlo In attesa della nuova release 19

20 Nuovi eventi Da qui èpossibile decidere quali Nuovi eventirendere non visibili selezionando il relativo pulsante di scelta e infine confermando. In attesa della nuova release 20

21 Eventi non inseriti Gli eventi che precedentemente sono stati rimossi dal Fascicolo possono essere recuperati in qualsiasi momento, selezionando il relativo pulsante di scelta e confermando. A fianco di ogni evento èvisibile la data di quando èstato rimosso in precedenza. In attesa della nuova release 21

22 I contenuti del FSE: Diario del cittadino E una pagina in formato libero e daràla possibilitàal cittadino di scrivere notizie e informazioni che riterrà importanti per completare le informazioni presenti nel FSE (es. prestazioni sanitarie ottenute in altre Regioni, notizie personali, ecc.) Non è possibile inserire allegati 22

23 I contenuti del FSE: input / output Tutti i referti, per cui èstato pagato il relativo ticket, sono inseriti nel FSE firmati digitalmente; le informazioni a flusso sono certificate dalle aziende e dall architettura del sistema CSE. I referti il cui ticket non ènoto al momento dell effettuazione dell esame, non potranno essere inviati al FSE se non dopo la conferma dell avvenuto pagamento da parte del cittadino. L invio del referto al FSE -ad oggi -non èsostitutiva del referto cartaceo. Deve essere aggiornata la normativa relativa alla obbligatorietàdel ritiro del referto cartaceo da parte del cittadino, in presenza di invio del referto stesso al FSE. Non è possibile scannerizzare e inserire un documento cartaceo nel FSE. Eventuali referti ottenuti fuori Regione potranno essere sintetizzati dal cittadino solo nel Diario o essere veicolati nel FSE attraversoil proprio medico di medicina generale (attraverso il patient summary). E possibile stampare/scaricare tutti i documenti contenuti nel FSE (file pdf). 23

24 I livelli del consenso L espressione del consenso da parte del cittadino avviene su 3 livelli diversi: Attivazione della carta: Il cittadino deve recarsi ad uno sportello abilitato per attivare la propria carta (CNS); l attivazione èpreliminare alla creazione del FSE; se non si attiva la carta, la stessa può essere usata come CF, Tessera Sanitaria e come Tessera TEAM. Costituzione del Fascicolo: il cittadino deve inizialmente esprimere un consenso affinché i suoi dati possano essere raccolti per gli scopi del progetto CSE. Finché il cittadino non esprime il consenso, non viene creato il suo Fascicolo Sanitario. Analogamente, il Fascicolo Sanitario non viene creato se il consenso viene negato; Alimentazione del Fascicolo: nel caso in cui sia stato espresso un consenso positivo alla raccolta dei dati e quindi alla creazione del Fascicolo Sanitario, tutte le sue prestazioni entrano nel FSE da quel momento in poi. Il cittadino potrà comunque escludere dalla visualizzazione eventi non desiderati orevocare il proprio consenso. Il cittadino può eventualmente richiedere che il suo FSE non venga automaticamente alimentato ad ogni nuovo evento, ma che lui decida di volta in volta se visualizzare od oscurare ogni nuovo evento, creando un area transitoria in cui gli eventi rimangono sospesi fino alla decisione. Ogni scelta può essere cambiata dal cittadino in qualsiasi momento, sia globalmente, sia in modo selettivo sulle singole prestazioni. 24

25 I livelli del consenso -1: dettaglio Dopo l attivazione della CNS, il cittadino può decidere di revocare il consenso dato, presentandosi allo sportello e ottenendo l annullamento della sola funzione CNS; Nel caso di smarrimento della CNS, èpossibile richiederne una di nuova emissione, che dovrà essere riassociata ad un nuovo PIN; In caso di smarrimento del PIN, alla stessa CNS potràessere associato, sempre allo sportello, un nuovo PIN. 25

26 I livelli del consenso -2: dettaglio Al momento dell attivazione, o anche successivamente (e via web), il cittadino può, se vuole, esprimere il consenso ad attivare il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico. Finchéun cittadino non ha espresso il proprio consenso, il fascicolo non viene creato. Successivamente all attivazione, il cittadino collegandosi al proprio fascicolo potrà richiedere, se lo desidera e attraverso apposita funzionalità, di selezionare singolarmente gli eventi da inserire sul fascicolo. In questo caso, tutti gli eventi sanitari che riguardano il cittadino rimangono sospesi in attesa di una decisione esplicita da parte del cittadino che la esprime collegandosi al proprio FSE. Il cittadino, ogniqualvolta si collega al proprio fascicolo, ha unasegnalazione sui nuovi eventi e decide se inserirli o rimuoverli (scelta reversibile). In futuro, il cittadino potràchiedere, contestualmente al momento di ricevere una prestazione sanitaria, che la stessa non confluisca nel suo FSE.In merito a ciò, e in corso la fase di analisi delle specifiche funzionali, tecniche ed organizzative e realisticamente questa opzione non saràdisponibile prima della fine del Andranno definiti a cura del Gruppo privacy i casi d uso relativi. 26

27 In aggiunta a quanto descritto: I livelli del consenso -2: revoca del consenso al FSE Il cittadino può, in ogni momento, revocare il consenso inizialerispetto all intero fascicolo sanitario elettronico. In questo caso viene arrestata l archiviazione delle prestazioni riferite al cittadino. La revoca può essere effettuata allo stesso sportello di attivazione e/o via web. Ogni operazione di modifica del consenso viene tracciata dal sistema. Se, a seguito di una revoca, il cittadino attiva nuovamente il proprio fascicolo, saranno mostrate solo le prestazioni erogate negli intervalli di attivazione del fascicolo

28 I livelli del consenso -3: dettaglio Quindi: Il Fascicolo Sanitario di ogni cittadino è inizialmente vuoto (conterrà solo i dati anagrafici) e si popoleràcon le prestazioni che le Aziende erogheranno al cittadino a partire dal momento in cui èstato espresso il consenso, non con prestazioni pregresse. I dati non possono essere nemmeno immessi retroattivamente: saranno presenti i dati relativi a prestazioni solo dal momento della creazione del fascicolo in poi. Nei primi mesi di avvio del FSE, si prevede che entreranno nel FSE gli eventi comunicatisuccessivamente alla data di attivazione dello stesso: saràquindi possibile, in presenza di ritardi di comunicazione alla RT, la visualizzazione di qualche evento precedente; Successivamente alla creazione del fascicolo, per ogni prestazione, il cittadino può negare il consenso alla sua visualizzazione all interno del Fascicolo stesso e rimuoverla. E comunque possibile, in un secondo tempo, decidere di visualizzare la prestazione precedentemente rimossa. L esistenza di eventi rimossi non è visibile se non al cittadino. 28

29 Lo strumento di accesso: la smart card perchéèstata scelta la smart card (TS/CNS)? La smartcard ( ) èuna Carta Nazionale dei Servizi e pertanto, ai sensi dell'articolo 64 del Codice dell'amministrazione Digitale (1)costituisce strumento per l'accesso ai servizi erogati in rete dalle pubbliche amministrazioni per i quali sia necessaria l'autenticazione informatica. La smartcard unita al PIN è, a differenza della coppia utente e password ("autenticazione debole"), uno strumento di "autenticazione forte" in quanto coniuga qualcosa che l'utente conosce (PIN) con qualcosa che possiede (la carta), sotto la garanzia di una terza parte di fiducia, ovvero la Certification Authority che ha rilasciato il certificato contenuto nel chip della smartcard. perchéi dati non sono memorizzati sulla smart card? La smartcard èlo strumento che permette a un utente di autenticarsi in modo sicuro ("autenticazione forte") nei confronti di servizi ("risorse") erogati da soggetti titolari di determinate informazioni. Il fatto che le informazioni siano fornite su richiesta dalla risorsa e non memorizzate sulla memoria presente nel chip della smartcard, permette di fruire di contenuti aggiornati e garantiti dal soggetto che li eroga. Inoltre, non si incorre nel problema del limite alla capacitàdi memorizzazione che si avrebbe sulla smart card. (1): 29

30 Privacy L accesso ai dati avviene esclusivamente attraverso la nuova TS, che viene letta dal lettore di smart card, unitamente al PIN individuale. Il PIN individuale viene associato alla CNS e consegnato al cittadino in busta chiusa al momento dell attivazione e non inviato per posta (come la tessera); Qualsiasi accesso al fascicolo nel caso di emergenza-urgenza, èschermato da una conferma da parte del medico che il cittadino si trova in pericolo di vita e solo dopo la conferma può accedere. Tale accesso ètracciato sul log eventi e un eventuale accesso saràpubblicato sul fascicolo stesso con nome del medico e ora dell accesso. 30

31 Processo attivazione CNS Attivazione CNS La CNS èun certificato di riconoscimento digitale, quindi prima della sua attivazione deve essere accertato che il possessore della CNS sia la stessa persona certificata dalla CNS. Tale operazione può essere fatta solo in presenza del cittadino e da incaricato di pubblico servizio, quindi il cittadino dovràrecarsi ad uno sportello predisposto con un documento di identità. Rilascio Pin / Puk Pin 5 cifre -Puk 8 cifre: dopo 3 tentativi errati ènecessario il Puk per la riattivazione Il rilascio ècontestuale all attivazione della CNS per il PIN, il PUK saràscaricabile dal sito web dopo avere ottenuto il PIN. Autorizzazione alla creazione del fascicolo sanitario elettronico Possibilità di rilasciare l autorizzazione contestualmente alla attivazione della CNS Possibilità di rilasciare il consenso in un secondo momento Tramite il portale web del FSE Tramite un secondo accesso allo sportello Uso della CNS L uso della CNS è strettamente personale ed è l unico strumento per l accesso al proprio FSE 31

32 Sintesi dei passi per creazione FSE Ricevimento nuova TS Ricerca informazioni Appuntamento Accesso libero Accoglienza/orientamento Attivazione CNS Creazione FSE Creazione FSE (via web) utilizzo 32

33 Attivazione CNS: ricerca informazioni Il cittadino ha ricevuto la nuova TS per posta Il cittadino telefona al numero verde/si collega al sito per saperne di più e avere informazioni su dove e come attivare la propria carta HD1 IVR 1. Risponde in automatico al cittadino ed evade alcune domande previste con opzioni (schema molto semplice e con pochi livelli) 2. Indirizza il cittadino all operatore in tutti gli altri casi Sito web 1. Offre informazioni sul Progetto CSE, sul FSE 2. Offre info su modalità e luoghi di attivazione (sportelli e orari) 1. Risponde alle domande generali poste sul funzionamento CNS e FSE 3. Offre un servizio di FAQ costantemente aggiornato Opera tore HD1 2. Nel caso di richiesta di attivazione per un cittadino la cui Azienda propone l attivazione su appuntamento, comunica sedi e orari e trasferisce la telefonata al CUP aziendale di interesse 3. Nel caso di altre richieste, invia agli HD2 4. Traccia la telefonata aggiornando il sw Brochure informative 33 33

34 Attivazione CNS: appuntamento (tramite CUPTEL) Il cittadino ha le informazioni su dove e come attivare e sceglie Appuntamento CUP aziendal e 1. Prende la telefonata trasferita dal HD1/ riceve la telefonata diretta del cittadino 2. Consulta l agenda e fissa l appuntamento al cittadino 3. Aggiorna l agenda/chiude la comunicazione 34

35 Attivazione CNS: orientamento presso Azienda Il cittadino si presenta in una delle sedi indicate con appuntamento 1. Accoglie il cittadino e si attiva per risolvere eventuali dubbi o rispondere a domande sulla nuova TS Operato re Servizio Civile 2. Verifica la completezza dei documenti necessari all attivazione 3. Indirizza il cittadino allo sportello per l attivazione. (1)= Ipotesi; da valutare anche in relazione all effettivo momento di ingresso degli operatori nelle Aziende. 35

36 Attivazione CNS: allo sportello Il cittadino si presenta allo sportello munito di TS/CNS e di un documento di riconoscimento valido. O P E R A T O R E 1. Accerta verbalmente che il cittadino voglia attivare la propria CNS. 2. Verifica la corrispondenza tra il documento ed il cittadino (azione di identificazione del cittadino). 3. Verifica la corrispondenza dei dati tra il documento presentato ed i dati riportati sulla nuova TS. 4. Accede alla procedura software predisposta per tale attività identificandosi al sistema come operatore abilitato attraverso la propria smart card. 5. Inserisce gli estremi del documento di riconoscimento 6. Inserisce la CNS del cittadino nel secondo lettore di smart card. 7. Attiva la procedura di associazione PIN. 8. Consegna al cittadino la documentazione contenente il PIN in busta chiusa inclusa l informativa sul trattamento dei dati personali. 9. Chiede al cittadino se vuole attivare il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE), in caso negativo stampa l assenso alle operazioni fino ad ora fatte e lo consegna al cittadino. Il cittadino ritira la busta contenente il PIN, l informativa sul trattamento dei dati personali e la copia del consenso all attivazione della CNS 36

37 Creazione FSE: allo sportello L operatore chiede in forma esplicita se il cittadino vuole attivare il proprio FSE e se è a conoscenza delle informazioni contenute nella informativa sul FSE Il cittadino esprime verbalmente la volontà di CREAZIONE DEL FSE O P E R A T O R E 1. Accede alla procedura software predisposta per tale attività identificandosi con la propria Carta. 2. Inserisce la CNS del cittadino nel secondo lettore di smart card. 3. Certifica, tramite la procedura, di aver ricevuto l assenso verbale del cittadino ed attiva il FSE. 4. L operatore stampa un documento attestante l avvenuto rilascio del consenso e la consegna al cittadino 37

38 Creazione FSE via web Al primo accesso, qualora non sia già stato creato il FSE allo sportello, viene chiesto all utente di dare il proprio Consenso alla creazione del Fascicolo Sanitario Elettronico E sempre possibile in qualsiasi momento revocarlo. Fintanto che il Consenso non viene espresso il pulsante Accedi al Fascicolo è disabilitato. In attesa della nuova release 38

39 Attivazione CNS e creazione FSE: minorenne o sottoposto a tutela Per esprimere il consenso nel caso di persona minorenne o sottoposta a tutela, un genitore o il tutore dovrà recarsi allo sportello con la propria carta, la nuova tessera sanitaria del minorenne o tutelato, un valido documento di identità proprio: per attestare la qualità di esercente la potestà genitoriale o di legale rappresentante è sufficiente un autocertificazione. In attesa di decreto da parte di RT 39

40 Il sistema informativo per l afflusso dati verso il FSE FOCUS: 1. Infrastrutture di rete : a. la Rete Telematica Regione Toscana (RTRT) b. La RTRT Estesa : Tuscany Internet exchange (TIX) Infrastruttura Cart (Cooperazione Applicativa Regionale Toscana) Request For Comment Schema logico dell infrastruttura del progetto Carta Sanitaria Elettronica 40

41 A livello aziendale Sono stati creati i seguenti ruoli progettuali: Referente Progetto CSE: responsabile del Progetto, con nomina del DG Referente Formazione CSE: talvolta coincidente con il Responsabile Ufficio Formazione aziendale Sportelli Attivazione CNS: creati in diverse sedi aziendali con operatori dedicati e hw e sw specifico Referente Anagrafe aziendale e, se costituito, l Ufficio Anagrafe: investito del lavoro preliminare di verifica e correzione dei dati di anagrafe sanitaria Operatori Servizio Civile dedicati al progetto CSE 41

42 URP CUPTEL Entitàaziendali esistenti investite dal progetto HD2 aziendali per la risoluzione dei problemi segnalati dai cittadini aventi ad oggetto dati di prestazioni sanitarie di proprietà aziendale Strutture distrettuali/ospedaliere di attivazione CSE Tecnologie Informatiche Operatori sanitari: qualità dei dati 42

43 2 tipi di totem 43

44 Esempio di brochure (1) TESTI NON DEFINITIVI 44

45 Esempio di brochure (2) TESTI NON DEFINITIVI 45

46 Locandine e vetrofanie per sportelli Testi non definitivi 46

47 Numeri verdi Numero verde cittadini Risponde il contact center che tramite un IVR indirizza il cittadino verso le informazioni o l operatore richiesto Numero verde operatori Linea dedicata per gli operatori del SSR verso il contact center. 47

48 Sito web 48

49 Punti di attenzione Qualità, qualità e qualità dei dati Flessibilitànel dimensionamento degli sportelli di attivazione Aggiornamento periodico delle competenze (èun progetto in divenire) Tempestività della formazione a cascata, per priorità Integrazione tra le diverse modalitàin/formative: formazione diretta, FAD, autoformazione su sito web 49

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE. Versione 1.0.0

Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE. Versione 1.0.0 Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE Versione 1.0.0 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. USO DEL SERVIZIO E FUNZIONALITÀ... 3 2.1 Funzionalità di Revoca del proprio medico... 4 2.2 Funzionalità di scelta/revoca

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014)

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è lo strumento attraverso il quale

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Dipartimento Comunicazione Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Sommario 1. Premessa... 3 2. Identificazione al Portale di Roma Capitale tramite documento d identità... 4 2.1 Registrazione

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO A. LA NUOVA MODALITA 3 B. RILASCIO DELL ATTESTATO DI ESENZIONE 5 C. REQUISITI PER L ESENZIONE

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Pagamento contributo telematico, versione 2.2 del 30/1/2015, SABE SOFT pag. 1 PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria -

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - ART. 1 - Oggetto: Il presente Regolamento disciplina i casi e

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI

GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI Come si detraggono le spese per l acquisto dei farmaci? Cosa deve contenere lo scontrino fiscale emesso dalla farmacia? A cosa serve la tessera sanitaria?

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

Attività relative al primo anno

Attività relative al primo anno PIANO OPERATIVO L obiettivo delle attività oggetto di convenzione è il perfezionamento dei sistemi software, l allineamento dei dati pregressi e il costante aggiornamento dei report delle partecipazioni

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale Aggiornato al 05 novembre 2012 LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

Guida ai servizi online della Provincia di Milano

Guida ai servizi online della Provincia di Milano Guida ai servizi online della Provincia di Milano - 1 - Il servizio CPI On line consente a tutti gli iscritti ai Centri per l impiego della Provincia di Milano di visualizzare, modificare e stampare alcune

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

Iscrizione al ReGIndE. tramite il Portale dei Servizi Telematici

Iscrizione al ReGIndE. tramite il Portale dei Servizi Telematici Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A. www.procedure.it Iscrizione al ReGIndE (Registro Generale degli Indirizzi Elettronici) tramite il Portale dei Servizi Telematici Vademecum operativo realizzato dalla società

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 Modalità per l accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che svolgono attività di conservazione dei documenti informatici di cui all'articolo 44-bis,

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

Manuale Utente IMPORT IATROS XP

Manuale Utente IMPORT IATROS XP Manuale Utente IMPORT IATROS XP Sommario Prerequisiti per l installazione... 2 Installazione del software IMPORT IATROS XP... 2 Utilizzo dell importatore... 3 Report della procedura di importazione da

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico-

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- PREMESSA... 3 1. CARATTERISTICHE FISICHE DELLE TS-CNS... 3 1.1. Fronte TS-CNS

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

Dizionario delle Forniture ICT

Dizionario delle Forniture ICT Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione Manuale operativo Dizionario delle Forniture ICT Classe di Fornitura Gestione

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

FORNITURA AI CARD MANAGEMENT SISTEM DELLE COMUNICAZIONI PER LA REVOCA DEI CERTIFICATI DELLE TS-CNS

FORNITURA AI CARD MANAGEMENT SISTEM DELLE COMUNICAZIONI PER LA REVOCA DEI CERTIFICATI DELLE TS-CNS FORNITURA AI CARD MANAGEMENT SISTEM DELLE COMUNICAZIONI PER LA REVOCA DEI CERTIFICATI DELLE TS-CNS Versione 2 Gennaio 2012 PAG. 2 DI 9 INDICE 1. GENERALITÀ 3 2. MODALITÀ OPERATIVE 4 ALLEGATO 1 8 PAG. 3

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE Pag. 1 di 14 MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE INTRODUZIONE Pag. 2 di 14 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 PREMESSA... 3 2.... 4 2.1 - HOME PAGE...

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Sommario INTRODUZIONE... 3 IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO... 3 OBBLIGO DEL DEPOSITO

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. Soggiorni e Itinerari Ben-Essere

BANDO DI CONCORSO. Soggiorni e Itinerari Ben-Essere BANDO DI CONCORSO Soggiorni e Itinerari Ben-Essere 2015 Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali per i pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici, i loro coniugi e figli conviventi

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Una Scelta in Comune Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi

Una Scelta in Comune Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi Una Scelta in Comune Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi Le Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia. TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.it Firenze,.18. (?D.-l ~ AI SIGG.RI PRESIDENTIDEGLI ORDINI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 - 1 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 Manuale utente - 1 - Proteus PA - 2 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Indice 1

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1 Tipo di documento: Progetto - Commissione Didattica 27 giugno 2011 Pag. 1 di 9 Premessa Il progetto nasce con l obiettivo di: a) informatizzare il processo di presentazione della domanda di laurea in analogia

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA

BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA SOGGIORNI A TEMA IN ITALIA SOGGIORNI STUDIO ALL ESTERO STAGIONE 2015 in favore dei figli o orfani ed equiparati - dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione

Dettagli

Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali.

Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali. ALLEGATO D Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali. Alle persone che entrano in contatto con medici e strutture sanitarie per cure, prestazioni mediche, acquisto di medicine,

Dettagli

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A.

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. I passi necessari per completare la procedura sono:

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Guida all uso www.accessogiustizia.it Altri Servizi SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche,

Dettagli

GESTIONE SOGGETTI INCARICATI MANUALE UTENTE VERSIONE 1.0

GESTIONE SOGGETTI INCARICATI MANUALE UTENTE VERSIONE 1.0 09/01/2015 GESTIONE SOGGETTI INCARICATI MANUALE UTENTE VERSIONE 1.0 PAG. 2 DI 16 INDICE 1. INTRODUZIONE 3 2. PREMESSA 4 3. FUNZIONI RELATIVE AGLI INCARICATI 6 3.1 NOMINA DEI GESTORI INCARICATI E DEGLI

Dettagli

Obiettivo del Documento

Obiettivo del Documento La firma digitale Obiettivo del Documento L obiettivo di questo documento è quello di offrire una guida rapida all utilizzatore sullo strumento di firma digitale. Qualsiasi altro approfondimento su normative

Dettagli

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo 1. Credenziali di accesso alla piattaforma Ai fini della trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota

Dettagli

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Il cavo di alimentazione è rigidamente fissato nella parte inferiore del terminale (fig.1), tale cavo deve essere connesso al trasformatore esterno (fig. ) e, questi,

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli