COMUNE DI GRADO AREA SERVIZI AFFARI GENERALI SERVIZIO AMMINISTRATIVO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI GRADO AREA SERVIZI AFFARI GENERALI SERVIZIO AMMINISTRATIVO"

Transcript

1 COMUNE DI GRADO PROVINCIA DI GORIZIA Piazza Biagio Marin, 4 - cap Codice Fiscale e Partita IVA tel fax AREA SERVIZI AFFARI GENERALI SERVIZIO AMMINISTRATIVO Prot.n. Grado, li OGGETTO: D.Lgs. 33/2013 : art. 15 Consulenti e collaboratori e art. 26 Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici a persone fisiche ed enti pubblici e privati Ai Dirigenti di Area Al Comandante di Polizia Locale Alle Posizioni Organizzative Ai Responsabili di Servizio Con deliberazione della Giunta Comunale nr. 8 del 30 gennaio 2014 è stato approvato il Programma triennale sulla trasparenza e integrità e le linee di indirizzo per l approvazione del Piano Triennale di Prevenzione della corruzione 2013/2015. Gli allegati alla deliberazione sono stati pubblicati in Amministrazione Trasparente - Disposizioni Generali per la parte inerente la trasparenza e in Amministrazione trasparente- Altri contenuti- corruzione per la parte intente la prevenzione della corruzione. Con la presente si vogliono fornire alcune delucidazioni inerenti i temi in oggetto. Consulenti e collaboratori Ai sensi dell art. 15, commi 1 e 2, del D. Lgs. 33/2013 sul sito del Comune nella Sezione Amministrazione Trasparente Sottosezione Consulenti e collaboratori si pubblicano le informazioni relative ad incarichi di collaborazione e consulenza a soggetti esterni affidati, a partire dal 20 aprile La pubblicazione viene curata dai Dirigenti e/o Responsabili di P.O. affidatari degli incarichi e riguarda in particolare: a. estremi dell atto di conferimento dell incarico; b. curriculum del soggetto incaricato;

2 c. compensi, comunque denominati. In questa Sottosezione sono pubblicati e mantenuti costantemente aggiornati i dati relativi agli affidamenti effettuati nell ambito di ciascuna struttura organizzativa di massima dimensione (Aree). Sono altresì pubblicate in questa Sezione, a cura del Servizio Risorse Umane, le tabelle con gli elenchi semestrali dei collaboratori esterni e dei soggetti cui sono stati affidati incarichi di consulenza, di cui alle comunicazioni del Dipartimento della Funzione Pubblica. Tali informazioni sono reperibili all'interno della Sottosezione Elenco dei consulenti Si ricorda inoltre che ai sensi dell art.53 comma 14 del D.Lgs. 165/2001 per tali tipologie di incarico va pubblicata anche l Attestazione dell'avvenuta verifica dell'insussistenza di situazioni, anche potenziali, di conflitto di interesse. La pubblicazione di tale informazione è stata recepita anche nella tabella allegata al Piano Triennale per la Trasparenza del Comune di Grado (Pubblicata in Amministrazione Trasparente- Disposizioni Generali) sotto la voce Consulenti e collaboratori. Al fine di agevolare il lavoro dei Responsabili della Pubblicazione si allega alla presente circolare un fac simile. L attestazione può essere resa e sottoscritta dai Dirigente e/o Responsabile di P.O. anche cumulativamente per più incarichi, purchè gli stessi siano nell attestazione chiaramente individuati. Il CED provvederà ad abilitare i Dirigenti e/o Posizioni Organizzative alla pubblicazione nelle varie sottosezioni di secondo livello (corrispondenti alle Aree) della Sezione Consulenti e collaboratori. Invito ognuno di voi a prendere contatti con il referenti del CED ed inoltre In tal modo i dati ivi inseriti corrisponderanno a quelli risultanti dalla tabelle comunicate dal Servizio Risorse Umane alla Funzione Pubblica. Inoltre negli atti di liquidazione inerenti tali tipologie di spesa dovrà essere inserita la dicitura Pubblicato su Amministrazione Trasparente - consulenti e collaboratori ex art.15 del d.lgs. 33/2013 Si riporta qui di seguito l art.15 commi 2 e 3 del D.lgs. 33/2013: 2.La pubblicazione degli estremi degli atti di conferimento di incarichi dirigenziali a soggetti estranei alla pubblica amministrazione, di collaborazione o di consulenza a soggetti esterni a qualsiasi titolo per i quali è previsto un compenso, completi di indicazione dei soggetti percettori, della ragione dell'incarico e dell'ammontare erogato, nonche' la comunicazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della funzione pubblica dei relativi dati ai sensi dell'articolo 53, comma 14, secondo periodo, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni, sono condizioni per l'acquisizione dell'efficacia dell'atto e per la liquidazione dei relativi compensi. Le amministrazioni pubblicano e mantengono aggiornati sui rispettivi siti istituzionali gli elenchi dei propri consulenti indicando l'oggetto, la durata e il compenso dell'incarico.

3 Il Dipartimento della funzione pubblica consente la consultazione, anche per nominativo, dei dati di cui al presente comma. 3. In caso di omessa pubblicazione di quanto previsto al comma 2, il pagamento del corrispettivo determina la responsabilità del dirigente che l'ha disposto, accertata all'esito del procedimento disciplinare, e comporta il pagamento di una sanzione pari alla somma corrisposta, fatto salvo il risarcimento del danno del destinatario ove ricorrano le condizioni di cui all'articolo 30 del decreto legislativo 2 luglio 2010, n Come pubblicare Estremi atto di conferimento: determinazione dirigenziale n. del Impegno di spesa per Nome cognome: Importo: euro Aggiornamento: inserire la data di pubblicazione Allegati: - Determina - Curriculum Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici In questa sezione, il Comune di Grado pubblica gli atti con i quali sono determinati i criteri e le modalità cui l'ente stesso deve attenersi per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e per l'attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati. Sono inoltre pubblicati i conseguenti atti di concessione. Le pubblicazioni di cui sopra costituiscono condizioni legali di efficacia dei provvedimenti che dispongano concessioni e attribuzioni di importo complessivo superiore a mille euro nel corso dell'anno solare al medesimo beneficiario. Per la pubblicazione delle informazioni degli atti di concessione delle sovvenzioni, contributi, sussidi, ausili finanziari alle imprese e vantaggi economici di qualunque genere, il Comune di Grado si avvale del sito Il programma con l inserimento dei dati prevede la pubblicazione di tutti i dati previsti dalla norma, ad esclusione del link al progetto e il link al curriculum del soggetto incaricato. Pertanto si raccomanda di inserire negli allegati l eventuale progetto proposto e approvato dall Amministrazione comunale. Per quanto riguarda il curriculum si dubita ci sia un refuso del legislatore considerato che la

4 CIVIT con deliberazione n.59/2013 chiarisce che la disposizione dell art.26 del d.lgs. 33/2013 sotto il punto di vista oggettivo si riferisce a tutti quei provvedimenti che, sulla base della normativa vigente, sono volti a sostenere un soggetto sia pubblico che privato, accordandogli un vantaggio economico diretto o indiretto mediante l'erogazione di incentivi o agevolazioni che hanno l'effetto di comportare sgravi, risparmi o acquisizione di risorse. La Commissione chiarisce poi che "l' art. 26 del decreto non contempla la pubblicazione dei compensi dovuti dalle amministrazioni, dagli enti e dalle società a imprese e professionisti privati come corrispettivo per lo svolgimento di prestazioni professionali e per l'esecuzione di opere, lavori pubblici, servizi e forniture. IL RESPONSABILE DELLA TRASPARENZA (dott. Santi Terranova) ST/ls

5 Al Comune di Grado Piazza Biagio Marin n GRADO Oggetto: Incarico di Collaborazione/consulenza per. DICHIARAZIONE DI ASSENZA DI CONFLITTO DI INTERESSI (ai sensi dell art.53 comma 14 del d.lgs. 165/2001) Il sottoscritto C.F.( ), affidatario dell incarico/consulenza, giusta determinazione dirigenziale n. del avente per oggetto consapevole delle sanzioni penali previste dall art. 76 del suddetto D.P.R. per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate DICHIARO o l insussistenza di situazioni, anche potenziali, di conflitto di interesse, ai sensi della normativa vigente con l amministrazione comunale di Grado; Dichiaro inoltre di essere informato ai sensi e per gli effetti di cui all art.13 del D.lgs. 196/2003 che i dati personali raccolti saranno trattati anche con strumenti informatici, esclusivamente al procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa o Acconsento al trattamento dei dati personali e alla pubblicazione sul sito istituzionale del Comune del curriculum professionale da me fornito. Data, Firma

6 COMUNE DI GRADO PROVINCIA DI GORIZIA Piazza Biagio Marin, 4 - cap Codice Fiscale e Partita IVA tel fax IL DIRIGENTE DELL AREA/LA POSIZIONE ORGANIZATIVA ATTESTAZIONE DELL AVVENUTA VERIFICA DELL INSUSSISTENZA DI SITUAZIONI, ANCHE POTENZIALI, DI CONFLITTO DI INTERESSE (art.53 d.lgs. 165/2001 come modificato dalla legge 190/2012) VISTO l art.53 del d.lgs. 165/2001, come modificato dalla legge 190/2012, che prevede che il conferimento di ogni incarico sia subordinato all avvenuta verifica dell insussistenza di situazioni, anche potenziali, di conflitto di interesse; VISTO il curriculum, nonché la dichiarazione di assenza di conflitto d interessi per lo svolgimento dell incarico affidato resa da ai sensi dell art.53 comma 14 del D.lgs. 165/2001 di data per l incarico avente per oggetto giusta determinazione dirigenziale In caso di attestazione cumulativa : VISTI i curriculum, nonché le dichiarazioni di assenza di conflitto d interessi per lo svolgimento degli incarichi sotto riportati rese ai sensi dell art.53 comma 14 del D.lgs. 165/2001 dai consulenti e/o collaboratori: consulente /collaboratore Oggetto incarico Determina dirigenziale Data dichiarazione ATTESTA L avvenuta verifica dell insussistenza di situazioni, anche potenziali, di conflitto di interesse ai sensi dell art.53 del d.lgs. 165/2001, come modificato dalla legge 190/2012. La presente attestazione è pubblicata sul sito istituzionale del Comune Data, LA P.O. DEL SERVIZIO /DIRIGENTE DELL AREA

Corso di formazione Amministrazione Trasparente D.Lgs. 33/2013

Corso di formazione Amministrazione Trasparente D.Lgs. 33/2013 Corso di formazione Amministrazione Trasparente D.Lgs. 33/2013 Dicembre/2014 Torre del Greco Personale 3 Settore Assetto del Territorio e Decoro Ambientale 1 Sommario Servizio personale; Procedimenti;

Dettagli

DIREZIONE GENERALE Area Organizzazione e controllo Ufficio anticorruzione e trasparenza

DIREZIONE GENERALE Area Organizzazione e controllo Ufficio anticorruzione e trasparenza Prot. n. 94260 I/1 Lecce, 23/12/2015 Ai centri di gestione autonoma Ai centri di responsabilità LORO SEDI Oggetto: Linee Guida per l inserimento degli incarichi consulenti e collaboratori ex art. 15 d.

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE COMUNE DI ANCONA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE del 08/06/2015 N. 969 UFFICIO COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE, STAMPA, URP Oggetto : Atto non comportante impegno di spesa. AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA ALLA DITTA

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 77/2013- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL27.03.2014

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 77/2013- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL27.03.2014 mministrazione "COMUNE DI ERCOLNO" Data di compilazione 27/03/2014 LLEGTO 1 LL DELIBER. 77/2013- GRIGLI DI RILEVZIONE L27.03.2014 PUBBLICZIONE COMPLETEZZ DEL CONTENUTO COMPLETEZZ RISPETTO GLI UFFICI Denominazione

Dettagli

E D i S U E N T E P E R I L D I R I T T O A L L O S T U D I O U N I V E R S I T A R I O PAV I A PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA'

E D i S U E N T E P E R I L D I R I T T O A L L O S T U D I O U N I V E R S I T A R I O PAV I A PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' PAV I A PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' Triennio -2016 Articolo 1 Premessa Il Piano contiene le disposizioni per assicurare la trasparenza e l accessibilità delle informazioni e dei dati detenuti

Dettagli

Articoli del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33

Articoli del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 Sanzioni per mancata comunicazione dei dati previste dal decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 - Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni

Dettagli

ALLEGATO B MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE (allegare copia del documento di identità del sottoscrittore)

ALLEGATO B MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE (allegare copia del documento di identità del sottoscrittore) ALLEGATO B MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE (allegare copia del documento di identità del sottoscrittore) AVVISO DI SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI AVVOCATI QUALIFICATI AD ASSUMERE INCARICHI PER

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 77/2013- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2013

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 77/2013- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2013 llegato 1 mministrazione.t.e.r. DI MTER Data di compilazione 31/01/2014 LLEGTO 1 LL DELIBER. 77/2013- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/2013 PUBBLICZIONE COMPLETEZZ DEL CONTENUTO livello 1 (Macrofamiglie) 2

Dettagli

ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI

ALLEGATO 1) SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Denominazione sotto-sezione livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sottosezione 2 livello (Tipologie

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Indice 1.PREMESSA 1.1 I contenuti del Programma triennale della trasparenza e l integrità 2.ORGANIZZAZIONE E SOGGETTI RESPONSABILI DELLA PUBBLICAZIONE

Dettagli

Programma triennale per la Trasparenza e l integrità 2015-2017

Programma triennale per la Trasparenza e l integrità 2015-2017 Programma triennale per la Trasparenza e l integrità 2015-2017 Dicembre 2014 1 Sommario Introduzione... 3 L applicazione del d.lgs. alle Fondazioni universitarie... 3 L adozione di un Programma triennale

Dettagli

Città di Ugento Provincia di Lecce

Città di Ugento Provincia di Lecce Originale Città di Ugento Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE Settore 1 - Affari Generali e Istituzionali N. 1480 Registro Generale DEL 31/10/2013 N. 784 Registro del Settore DEL 23/10/2013

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE COMUNE DI ANCONA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE del 22/05/2015 N. 860 Oggetto : Atto di impegno di spesa. DETERMINAZIONE A CONTRATTARE PER L'ACQUISTO IN ECONOMIA MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO DELLA STAMPA

Dettagli

Modificato con deliberazione C.C. n. 92 del 10.09.2015 I N D I C E

Modificato con deliberazione C.C. n. 92 del 10.09.2015 I N D I C E Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di incarichi politici e per la disciplina del procedimento sanzionatorio per la applicazione delle sanzioni specifiche

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE PRIME MISURE

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE PRIME MISURE C I TT A D i G E R A C E 1. Oggetto del Piano PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE PRIME MISURE 1. Il piano di prevenzione della corruzione: a) fornisce il diverso livello di esposizione degli

Dettagli

incompatibilità dei dipendenti pubblici

incompatibilità dei dipendenti pubblici incompatibilità dei dipendenti pubblici 1 Ambito normativo La materia è disciplinata dagli artt. 53 del d.lgs. 30 marzo 2001 n. 165 e 60 del D.P.R. 10 gennaio 1957 n. 3 (a cui esplicitamente rinvia il

Dettagli

Tabella per la pubblicazione dei dati previsti dall All. 1 della Delibera A.N.AC. 50/2013

Tabella per la pubblicazione dei dati previsti dall All. 1 della Delibera A.N.AC. 50/2013 Organizzazione - Organi di indirizzo politico-amministrativo - Organi di indirizzo politico-amministrativo Nome / Cognome Curricula (art. 14, c. 1, lett. b), D. Lgs. n. Compensi di qualsiasi natura connessi

Dettagli

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Settore Finanziario Determinazione N.126 del 29/04/2015 Oggetto : CONVENZIONE PER GESTIONE IMPIANTI SPORTIVI CON LA SOCIETA' U.S. AUDAX - LIQUIDAZIONE QUOTA

Dettagli

Settembre 2014 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 77/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA. Giunta Provincia Autonoma di Trento

Settembre 2014 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 77/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA. Giunta Provincia Autonoma di Trento Settembre 2014 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 77/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA Giunta Provincia Autonoma di Trento 1 Introduzione Il presente documento contiene schede sintetiche relative agli esiti

Dettagli

MODULO DIDATTICO 3 Trasparenza amministrativa: gli obblighi normativi per le scuole dopo il D.LGS. n. 33/2013

MODULO DIDATTICO 3 Trasparenza amministrativa: gli obblighi normativi per le scuole dopo il D.LGS. n. 33/2013 MODULO DIDATTICO 3 Trasparenza amministrativa: gli obblighi normativi per le scuole dopo il D.LGS. n. 33/2013 Gli obblighi di pubblicazione sui siti delle scuole 1 of 21 MODULO DIDATTICO 3 Trasparenza

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 77/2013- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2013

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 77/2013- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2013 llegato 1 CISP Comuni Collegno e Grugliasco 27/01/14 LLEGTO 1 LL DELIBER. 77/2013- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/2013 Denominazione sottosezione livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sotto-sezione 2 livello

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO

DOMANDA DI CONTRIBUTO DOMANDA DI CONTRIBUTO Al Ministero del lavoro e delle politiche sociali Direzione Generale del terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese Divisione III Via Fornovo, 8 Pal. C 00192 ROMA

Dettagli

PUBBLICAZIONE. Il dato è pubblicato nella sezione "Amministrazione trasparente" del sito istituzionale? (da 0 a 2)

PUBBLICAZIONE. Il dato è pubblicato nella sezione Amministrazione trasparente del sito istituzionale? (da 0 a 2) llegato 1 genzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca 30/01/2014 LLEGTO 1 LL DELIBER. 77/2013- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/2013 PUBBLICZIONE COMPLETEZZ DEL CONTENUTO COMPLETEZZ

Dettagli

FRONTESPIZIO PROTOCOLLO GENERALE

FRONTESPIZIO PROTOCOLLO GENERALE FRONTESPIZIO PROTOCOLLO GENERALE REGISTRO: NUMERO: DATA: OGGETTO: Protocollo generale 0082911 17/09/2014 08:57 Avviso per l'attribuzione di incarico dirigenziale di struttura semplice dipartimentale denominata

Dettagli

SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE

SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE sottosezione del singolo obbligo Contenuti dell'obbligo Aggiornamento Disposizioni generali Attestazioni OIV o struttura analoga Art. 14, c. 4, lett. g), 150/2009 Attestazioni OIV o struttura analoga Attestazione

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE COMUNE DI ANCONA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE del 26/11/2015 N. 2135 UFFICIO COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE, STAMPA, URP Oggetto : Atto di impegno di spesa. ATTO DI IMPEGNO DI SPESA. DETERMINAZIONE A CONTRATTARE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014/2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014/2016 Comune di Ronchis Provincia di Udine PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014/2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Il Decreto Legislativo n. 33/2013 ha confermato

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Palermo Gruppo di Studio ONLUS ed Enti di volontariato.

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Palermo Gruppo di Studio ONLUS ed Enti di volontariato. 5 per mille 2013 MODALITÀ DI ISCRIZIONE ALL ELENCO DEI SOGGETTI BENEFICIARI ED ADEMPIMENTI CONSEQUENZIALI A cura del Gruppo di Studio O.N.L.U.S. ed Enti di Volontariato Componenti: Roberto Ciaccio Agostino

Dettagli

Livello di rischio (art. 5, lett.a)) Procedimenti (art. 9, lett.a))

Livello di rischio (art. 5, lett.a)) Procedimenti (art. 9, lett.a)) SCHEDA N. 1 : APPALTI Lavori eseguiti in somma urgenza 1)Registro delle somme urgenze, recante le seguenti informazioni: - Estremi provvedimento di affidamento - Oggetto della fornitura - Operatore economico

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 1156 DEL 23/12/2010

DETERMINAZIONE N. 1156 DEL 23/12/2010 COMUNE DI PIOLTELLO Provincia di Milano COPIA DETERMINAZIONE N. 1156 DEL 23/12/2010 SETTORE: SERVIZI ALLA PERSONA SERVIZIO: COMUNICAZIONE OGGETTO: MANUTENZIONE E AGGIORNAMENTO PORTALE COMUNALE. IMPEGNO

Dettagli

L anno 2015, il giorno del mese di negli Uffici del Comune di.., siti in..., TRA

L anno 2015, il giorno del mese di negli Uffici del Comune di.., siti in..., TRA CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI E IL CENTRO AUTORIZZATO DI ASSISTENZA FISCALE PER LA RACCOLTA DELLE DOMANDE DEI BENEFICIARI DEL CONTRIBUTO PER L INIZIATIVA STRAORDINARIA INERENTE IL SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE

Dettagli

Città di Ugento Provincia di Lecce

Città di Ugento Provincia di Lecce Copia Città di Ugento Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE Settore 1 - Affari Generali e Istituzionali N. 157 Registro Generale DEL 13/02/2013 N. 90 Registro del Settore DEL 12/02/2013 Oggetto

Dettagli

Marzo - Maggio 2014 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 77/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA. Comune di Messina

Marzo - Maggio 2014 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 77/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA. Comune di Messina Marzo - Maggio 2014 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 77/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA Comune di Messina 1 Introduzione Il presente documento contiene schede sintetiche relative agli esiti delle verifiche

Dettagli

Marzo - Maggio 2014 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 77/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA. Comune di Milano

Marzo - Maggio 2014 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 77/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA. Comune di Milano Marzo - Maggio 2014 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 77/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA Comune di Milano 1 Introduzione Il presente documento contiene schede sintetiche relative agli esiti delle verifiche

Dettagli

OBBLIGHI DI TRASPARENZA 2015-2017

OBBLIGHI DI TRASPARENZA 2015-2017 OBBLIGHI DI TRASPARENZA 2015-2017 Allegato A Al Programma Triennale per la 2015-2017 Di seguito i dati oggetto di pubblicazione, ai sensi di quanto previsto dalla normativa sulla di cui al 33 del 2013.

Dettagli

Procedura per attribuzione di incarichi di lavoro autonomo

Procedura per attribuzione di incarichi di lavoro autonomo Procedura per attribuzione di incarichi di lavoro autonomo Soggetti destinatari Il conferimento dell'incarico di prestazioni di lavoro autonomo di natura occasionale o coordinata e continuativa, ferma

Dettagli

Bando n. 2/2015 del 3 febbraio 2015. Il Preside

Bando n. 2/2015 del 3 febbraio 2015. Il Preside Bando n. 2/2015 del 3 febbraio 2015 Avviso pubblico di selezione per il conferimento di incarichi di collaborazione coordinata e continuativa da attivare per le esigenze della Facoltà di Scienze Matematiche,

Dettagli

COMUNE DI GIOIA DEL COLLE Provincia di Bari

COMUNE DI GIOIA DEL COLLE Provincia di Bari COMUNE DI GIOIA DEL COLLE Provincia di Bari ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Regolamento per l'affidamento di incarichi di studio, di ricerca, di consulenza e di collaborazione (Approvato con deliberazione

Dettagli

Smart. Amministrazione Trasparente Alberatura Area Affari Generali. Funzionalità principali. Descrizione sintetica SCHEDA PRODOTTO

Smart. Amministrazione Trasparente Alberatura Area Affari Generali. Funzionalità principali. Descrizione sintetica SCHEDA PRODOTTO Alberatura La soluzione consente di assolvere agli obblighi di legge in materia di trasparenza per quanto riguarda la strutturazione della sezione amministrazione trasparente quale link proposto nella

Dettagli

Allegato 1 al Programma per la trasparenza e l integrità 2014-2016 ASL RM A

Allegato 1 al Programma per la trasparenza e l integrità 2014-2016 ASL RM A DATI RSPONSABILI AGGIORNAMNTO Programma triennale per la trasparenza e l'integrità (e relativo stato attuazione) a), d.lgs. n. Disposizioni Generali Resp.Trasparenza per il Programma - Direttori U.O. /Gruppo

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Lavori Pubblici e Mobilità Urbana DIRETTORE PAGLIARINI ing. MARCO Numero di registro Data dell'atto 1984 10/12/2015 Oggetto : Conferimento d'incarico professionale

Dettagli

ALLEGATO AL PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA E DELL'INTEGRITA' 2015-2017

ALLEGATO AL PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA E DELL'INTEGRITA' 2015-2017 2 livello Disposizioni generali Attestazioni OIV o struttura analoga U Art. 14, c. 4, lett. g), 150/2009 Attestazioni OIV o struttura analoga Attestazione dell'oiv o di altra struttura analoga nell'assolvimento

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO

DOMANDA DI CONTRIBUTO Alla CAMERA DI COMMERCIO DI VICENZA Ufficio Promozione, Via Montale, 27 36100 VICENZA da spedire via PEC all indirizzo cameradicommercio@vi.legalmail.camcom.it o tramite raccomandata A.R.(non sono ammesse

Dettagli

ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI

ALLEGATO 1) SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Programma per la art.10, c.8, lett. a) d.lgs Trasparenza e l'integrità Programma triennale per la trasparenza e l'integrità (art. 10, c. 1, d.lgs. n. Disposizioni generali Organizzazione Atti generali

Dettagli

FONTE INFORMATIVA SE DIVERSA DALLA STRUTTURA RESPONSABILE RIFERIMENTO NORMATIVO. Legge 190/2012 art. 1 c. 32. Art. 12 D.

FONTE INFORMATIVA SE DIVERSA DALLA STRUTTURA RESPONSABILE RIFERIMENTO NORMATIVO. Legge 190/2012 art. 1 c. 32. Art. 12 D. ALLEGATO "3" ADEGUAMENTO PIANO TRIENNALE DELLA TRASPARENZA ADOTTATO CON DELIBERAZIONE COMMISSARIALE N. 9 DEL 24.01.2013 ALLA LEGGE 6 NOVEMBRE 2012 N. 190 E AL D.LGS. 14 MARZO 2013 N. 33 PROGRAMMA DI ATTUAZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE dei 2110712015 N. 1298. Destinatari

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE dei 2110712015 N. 1298. Destinatari COMUNE DI ANCONA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE dei 2110712015 N. 1298 SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA GENERALE Oggetto: Atto non comportante impegno di spesa. AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA ALLA DITTA NON

Dettagli

Marzo Maggio 2014 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 77/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA. Comune di Bari

Marzo Maggio 2014 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 77/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA. Comune di Bari Marzo Maggio 2014 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 77/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA Comune di Bari 1 INTRODUZIONE Il presente documento contiene schede sintetiche relative agli esiti delle verifiche condotte

Dettagli

Norme per la concessione di contributi in conto interesse su finanziamenti concessi alle imprese della provincia di Campobasso

Norme per la concessione di contributi in conto interesse su finanziamenti concessi alle imprese della provincia di Campobasso Norme per la concessione di contributi in conto interesse su finanziamenti concessi alle imprese della provincia di Campobasso Art. 1 Finalità e risorse La Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura

Dettagli

A.S.M. S.p.A. Aquilana Società Mulservizi. Regolamento per il conferimento degli incarichi

A.S.M. S.p.A. Aquilana Società Mulservizi. Regolamento per il conferimento degli incarichi A.S.M. S.p.A. Aquilana Società Mulservizi Regolamento per il conferimento degli incarichi Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 27/11/2009 (Principi generali) Il presente Regolamento

Dettagli

1. Il presente regolamento ha lo scopo di recepire i principi previsti per le pubbliche amministrazioni in materia di limiti ad alcune tipologie di spesa di cui al comma 2, in esecuzione della deliberazione

Dettagli

Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari

Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari COMUNE DI MONTECATINI VAL DI CECINA (Provincia di Pisa) Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. del..,

Dettagli

Programma per la Trasparenza e l Integrità 2014-2016

Programma per la Trasparenza e l Integrità 2014-2016 Programma per la Trasparenza e l Integrità 2014-2016 Documento Trasparenza: Codice di raggruppamento: Oggetto della modifica: TR.PRO.TRA TR.PRO.TRA Approvazione: Delegato Piero Buoncristiano Emissione:

Dettagli

COMUNE DI BOSISIO PARINI PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI BOSISIO PARINI PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI BOSISIO PARINI PROVINCIA DI LECCO Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 (articolo 1, commi 8 e 9 della legge 60 novembre 2012 numero 190 recante le disposizioni per la prevenzione

Dettagli

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA. COPIA DETERMINAZIONE N 687 DEL 27/12/2012 Ufficio Contabilita' e Bilancio

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA. COPIA DETERMINAZIONE N 687 DEL 27/12/2012 Ufficio Contabilita' e Bilancio C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA COPIA DETERMINAZIONE N 687 DEL 27/12/2012 LOLLI SILVIA Ufficio Contabilita' e Bilancio OGGETTO: PROCEDURA DI AFFIDAMENTO IN ECONOMIA PER IL

Dettagli

Regione del Veneto Direzione Sistemi Informativi MyPortal 2.5. Modello documento. MU_ModelloManualeUtente_v01.3.dot

Regione del Veneto Direzione Sistemi Informativi MyPortal 2.5. Modello documento. MU_ModelloManualeUtente_v01.3.dot Regione del Veneto Direzione Sistemi Informativi MyPortal 2.5 Amministrazione Aperta Versione 1.0 Modello documento MU_ModelloManualeUtente_v01.3.dot Nome doc. Amministrazione_Aperta.doc Pagina 1/9 Data

Dettagli

MISURE PER LA PREVENZIONE DEI FENOMENI DI CORRUZIONE. MISURE DI PREVENZIONE SPECIFICO DA PREVENIRE Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017

MISURE PER LA PREVENZIONE DEI FENOMENI DI CORRUZIONE. MISURE DI PREVENZIONE SPECIFICO DA PREVENIRE Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Allegato B alla deliberazione di Giunta comunale n. 010 del 28.01.2015 Tutti i report/ registri/pubblicazioni contenuti nelle schede di cui al presente allegato andranno creati ed allocati a cura del Responsabile

Dettagli

Tempistica di aggiornamento. Annuale e in relazione a delibere CiVIT. Tempestivo. Pubblicazione tempestiva. dell atto Entro 3 mesi dall adozione

Tempistica di aggiornamento. Annuale e in relazione a delibere CiVIT. Tempestivo. Pubblicazione tempestiva. dell atto Entro 3 mesi dall adozione Centro di Riferimento Oncologico obblighi di pubblicazione : situazione al 31.12.2013 data di svolgimento della rilevazione: 24.01.2014 modalità seguite per la rilevazione: verifica sul sito istituzionale

Dettagli

Gli obblighi di pubblicazione sui siti istituzionali delle PP.AA. dopo il Decreto Legislativo n. 33/2013. Ferrara, 31/05/2013

Gli obblighi di pubblicazione sui siti istituzionali delle PP.AA. dopo il Decreto Legislativo n. 33/2013. Ferrara, 31/05/2013 Gli obblighi di pubblicazione sui siti istituzionali delle PP.AA. dopo il Decreto Legislativo n. 33/2013 Ferrara, 31/05/2013 Il fatto di trovarci al buio non significa che la stanza sia vuota, ma solo

Dettagli

COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO

COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO OGGETTO: APPROVAZIONE BANDO ANNO 2014 PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ORDINARI. SETTORE D INTERVENTO : CULTURA. PRENOTAZIONE IMPEGNO

Dettagli

LA COMMISSIONE AMBIENTE della UISP COMITATO TERRITORIALE LECCE RENDE NOTO

LA COMMISSIONE AMBIENTE della UISP COMITATO TERRITORIALE LECCE RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO RELATIVO AD UNA INDAGINE DI MERCATO PER L AFFIDAMENTO DI UN INCARICO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER ESPERTO PER LA VERIFICA (EX ART. 16 DEL REG. CE 1080/2006)/CONTROLLO DI PRIMO LIVELLO

Dettagli

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia ORIGINALE C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia Risorse umane, Formative, Informative e Culturali\\Informatica DETERMINAZIONE DI IMPEGNO N 279 Del 07/02/2013 Oggetto: Impegno di spesa per allineamento

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE PROGRAMMAZIONE INTEGRATA E FINANZA DC PROGRAMMAZIONE INTEGRATA E FINANZA

DIREZIONE CENTRALE PROGRAMMAZIONE INTEGRATA E FINANZA DC PROGRAMMAZIONE INTEGRATA E FINANZA DIREZIONE CENTRALE PROGRAMMAZIONE INTEGRATA E FINANZA CIRCOLARE REGIONALE del 25/07/2013 - N 16 DC PROGRAMMAZIONE INTEGRATA E FINANZA OGGETTO: CIRCOLARE ESPLICATIVA PER L ATTUAZIONE DEGLI ARTT. 26 E 27

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO Determinazione nr. 823 Trieste 01/04/2015 Proposta nr. 540 Del 31/03/2015 Oggetto: L.R. 20/2006. Incentivi alla Cooperazione sociale per l'anno

Dettagli

SCHEDA 1 MISURE PER LA PREVENZIONE DEI FENOMENI DI CORRUZIONE

SCHEDA 1 MISURE PER LA PREVENZIONE DEI FENOMENI DI CORRUZIONE Tutti i report/ registri/pubblicazioni contenuti nelle schede di cui al presente allegato andranno creati ed allocati a cura del Responsabile del servizio competente in apposta banca dati dell Ente. SCHEDA

Dettagli

DOMANDA DI CONCESSIONE DI IMMOBILI COMUNALI A ENTI E ASSOCIAZIONI Ai sensi dell art. 5 del Regolamento n. 214 della Città di Torino.

DOMANDA DI CONCESSIONE DI IMMOBILI COMUNALI A ENTI E ASSOCIAZIONI Ai sensi dell art. 5 del Regolamento n. 214 della Città di Torino. ALLA DIREZIONE PATRIMONIO Settore Associazioni, Contratti Attivi, Amministrazione Piazza Palazzo di Città, 7. 10122 TORINO DOMANDA DI CONCESSIONE DI IMMOBILI COMUNALI A ENTI E ASSOCIAZIONI Ai sensi dell

Dettagli

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA @II@ ALLEGATO ALLA DELIBERQZIONE C.C. N. 43 DEL 01.06.2006 REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, SUSSIDI E BENEFICI ECONOMICI AD ASSOCIAZIONI. Art. 1 Oggetto TITOLO I DISCIPLINA GENERALE.

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI L'AQUILA SETTORE LAVORI PUBBLICI - EDILIZIA ED IMPIANTI

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI L'AQUILA SETTORE LAVORI PUBBLICI - EDILIZIA ED IMPIANTI AVVIISO PUBBLIICO per l affidamento dell incarico professionale per la redazione di perizia avente oggetto la verifica statica delle strutture formanti il solaio di copertura dell Aula Magna del Liceo

Dettagli

Regolamento per il conferimento degli incarichi di studio, consulenza e collaborazioni

Regolamento per il conferimento degli incarichi di studio, consulenza e collaborazioni Regolamento per il conferimento degli incarichi di studio, consulenza e collaborazioni approvato dall'amministratore unico nella seduta del 23/04/2015 Articolo 1 - Oggetto, finalità, ambito applicativo

Dettagli

Il sottoscritto nato a il / /, residente a Via n. tel. Cod. Fisc con sede legale a. Costituita in data E-MAIL @

Il sottoscritto nato a il / /, residente a Via n. tel. Cod. Fisc con sede legale a. Costituita in data E-MAIL @ ALLEGATO 1 Al Sindaco del Comune di Guspini, Via Don Minzoni, 10 Oggetto: Istanza di partecipazione alla ripartizione dei fondi disponibili per l attività svolta all Associazione nelle Stagioni Sportive

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE REGIONE PIEMONTE PARCO NATURALE DEL MONTE FENERA L.R. 30 marzo 1987, n. 22 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE CON IMPEGNO DI SPESA [ ] SENZA IMPEGNO DI SPESA [ XX ] N. Progressivo 66 N. Protocollo 738/2009 Data

Dettagli

SELEZIONE DI SOGGETTI QUALIFICATI PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 AVVISO PUBBLICO

SELEZIONE DI SOGGETTI QUALIFICATI PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DI SOGGETTI QUALIFICATI PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 In esecuzione della determina dirigenziale n. 18 del 23 gennaio 2006 ai sensi

Dettagli

ANAGRAFE DELLE PRESTAZIONI

ANAGRAFE DELLE PRESTAZIONI ANAGRAFE DELLE PRESTAZIONI Intervento formativo sul conferimento di incarichi a personale esterno marzo maggio 2009 A cura di Stefano Micheloni Area Personale Docente e Rapporti con il S.S.N. Università

Dettagli

Programma per la Trasparenza e l'integrità. Art. 10, c. 8, lett. a), d.lgs. n. 33/2013

Programma per la Trasparenza e l'integrità. Art. 10, c. 8, lett. a), d.lgs. n. 33/2013 Programma per la Trasparenza e l'integrità Art. 10, c. 8, lett. a), d.lgs. n. Programma per la Trasparenza e l'integrità Programma triennale per la trasparenza e l'integrità e relativo stato di attuazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DELLE CONDIZIONI DI ACCESSO AGLI INCARICHI EX D.LGS. N. 39/2013

REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DELLE CONDIZIONI DI ACCESSO AGLI INCARICHI EX D.LGS. N. 39/2013 REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DELLE CONDIZIONI DI ACCESSO AGLI INCARICHI EX D.LGS. N. 39/2013 ARTICOLO 1 - DEFINIZIONI 1.1. - Ai fini del presente Regolamento valgono le seguenti definizioni: PTTI: Piano

Dettagli

Procedimenti (art. 9, lett.a)) Lavori eseguiti con somma urgenza. Livello di rischio (art. 5, lett.a))

Procedimenti (art. 9, lett.a)) Lavori eseguiti con somma urgenza. Livello di rischio (art. 5, lett.a)) Lavori eseguiti con somma urgenza Affidamenti diretti (ex art. 56 e 125 del d.lgs 163/2006) Transazioni, accordi bonari e arbitrati SCHEDA N. 1 : APPALTI 1) Registro delle somme urgenze, recante le seguenti

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA CURRICULUM VITAE

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA CURRICULUM VITAE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ADRIANO MANDATO Indirizzo CENTRO DIREZIONALE ISOLA C5 NAPOLI Telefono +39 081 7968597 E-mail adriano.mandato@regione.campania.it Nazionalità italiana Data di

Dettagli

Regolamento in materia di pubblicità e trasparenza dei dati e delle informazioni concernenti l organizzazione e l attività della Banca d Italia

Regolamento in materia di pubblicità e trasparenza dei dati e delle informazioni concernenti l organizzazione e l attività della Banca d Italia Regolamento in materia di pubblicità e trasparenza dei dati e delle informazioni concernenti l organizzazione e l attività della Banca d Italia LA BANCA D ITALIA Visto l art. 1, comma 15, della legge 6

Dettagli

MODULISTICA. Attivo Patrimoniale

MODULISTICA. Attivo Patrimoniale MODULISTICA DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEGLI INVESTIMENTI E DELL INNOVAZIONE DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI COSENZA- EDIZIONE 2015 ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI COSENZA Il/la sottoscritto/a

Dettagli

PER PROCEDURA VALUTAZIONE COMPARATIVA PER AFFIDAMENTO A TERZI ESTRANEI ALL UNIVERSITA

PER PROCEDURA VALUTAZIONE COMPARATIVA PER AFFIDAMENTO A TERZI ESTRANEI ALL UNIVERSITA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE DIPARTIMENTO GIURIDICO AVVISO PUBBLICO PER PROCEDURA VALUTAZIONE COMPARATIVA PER AFFIDAMENTO A TERZI ESTRANEI ALL UNIVERSITA DI UN INCARICO DI COLLABORAZIONE

Dettagli

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia ORIGINALE C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia Risorse umane, Formative, Informative e Culturali\\Informatica DETERMINAZIONE DI IMPEGNO N 287 Del 08/02/2013 Oggetto: Attivazione servizio ADSL Scuola

Dettagli

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì Cesena REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE AI CITTADINI DI CONRIBUTI PER L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA PRESSO ABITAZIONI PRIVATE Approvato con deliberazione

Dettagli

ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI

ALLEGATO 1) SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Denominazione sotto-sezione livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sotto-sezione 2 livello (Tipologie

Dettagli

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia ORIGINALE C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia Lavori Pubblici\\Edilizia pubblica e progettazione realizzazione Infrastrutture, D. Lgs 81/2008 DETERMINAZIONE DI IMPEGNO N 7 Del 04/01/2013 Oggetto:

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE COMUNE DI ANCONA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE dei 13/11/2015 N. 2038 SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA GENERALE Oggetto: Atto di impegno di spesa. ASSUNZIONE IMPEGNO DI SPESA PER RIMBORSO SPESE MISSIONE

Dettagli

TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE

TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE A.C.A.V.N. Azienda Consortile Acquedotti Vena e Niceto AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI REVISORE DEI CONTI TRIENNIO 2015/2017 Il Presidente dell Assemblea Consortile Premesso che con

Dettagli

SCHEDA N. 1 : APPALTI

SCHEDA N. 1 : APPALTI SCHEDA N. 1 : APPALTI APPROVATE CON DELIBERA CC N. 83 DEL 22/07/2013 Lavori eseguiti con somma urgenza 1) Registro delle somme urgenze, recante le seguenti informazioni: - Estremi provvedimento di affidamento

Dettagli

Il Programma che segue indica gli obiettivi di trasparenza triennali da aggiornare annualmente.

Il Programma che segue indica gli obiettivi di trasparenza triennali da aggiornare annualmente. Il Programma che segue indica gli obiettivi di trasparenza triennali da aggiornare annualmente. SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Programma per la Trasparenza

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO - FERMO

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO - FERMO AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO - FERMO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ED ALTRE EROGAZIONI ECONOMICHE A FAVORE DI SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI - ART. 12 DELLA LEGGE 241/90 E S.M.I. Adottato

Dettagli

A.R.N.A.S. GARIBALDI CATANIA SETTORE TECNICO PATRIMONIALE AVVISO PUBBLICO

A.R.N.A.S. GARIBALDI CATANIA SETTORE TECNICO PATRIMONIALE AVVISO PUBBLICO AVVISO PUBBLICO per la costituzione dell albo dei collaudatori per l affidamento degli incarichi di collaudo, il cui importo stimato sia inferiore ad 100.000,00 (I.V.A. esclusa), degli interventi aventi

Dettagli

OPERA PIA CASA DI RIPOSO "S. VINCENZO DE' PAOLI" - VIZZINI -

OPERA PIA CASA DI RIPOSO S. VINCENZO DE' PAOLI - VIZZINI - OPERA PIA CASA DI RIPOSO "S. VINCENZO DE' PAOLI" - VIZZINI - (Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficenza Programma Triennale per la Trasparenza e l'integrità (PTTI) 2015-2017 Il presente Programma

Dettagli

ORDINE INTERPROVINCIALE DEI CHIMICI DELLA LOMBARDIA

ORDINE INTERPROVINCIALE DEI CHIMICI DELLA LOMBARDIA ORDINE INTERPROVINCIALE DEI CHIMICI DELLA LOMBARDIA Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2015 2017 Il Piano Triennale di prevenzione della corruzione è il documento previsto dall'art. 1 della

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014. (Art. 11, D. Lgs. 27 ottobre 2009, nr. 150)

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014. (Art. 11, D. Lgs. 27 ottobre 2009, nr. 150) COMUNE DI SANT ANGELO A SCALA Provincia di Avellino PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014 (Art. 11, D. Lgs. 27 ottobre 2009, nr. 150) Cod. SAS-PTI01 Data: 30/04/2012 Adottato con

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. LAVORO POLITICHE GIOVANILI E SOCIALI

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. LAVORO POLITICHE GIOVANILI E SOCIALI AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. LAVORO POLITICHE GIOVANILI E SOCIALI Determinazione nr. 2894 Trieste 07/11/2013 Proposta nr. 966 del 06/11/2013 Oggetto: Consigliera provinciale di Parità - Concessione contributo

Dettagli

C O N V E N Z I O N E

C O N V E N Z I O N E C O N V E N Z I O N E Il Comune di PONTECAGNANO FAIANO (SA), Capofila dell Ambito Territoriale S4, sito in via M.A. Alfani, Legalmente Rappresentato dalla dott.ssa Giovanna Martucciello, nata a Pontecagnano

Dettagli

COMUNE DI MOLVENA PROVINCIA DI VICENZA

COMUNE DI MOLVENA PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI MOLVENA PROVINCIA DI VICENZA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012/2014 Approvato con delibera di G.C. n. 40 del 03/08/2012 SOMMARIO ART. 1 INTRODUZIONE: ORGANIZZAZIONE E

Dettagli

STATO DI PREVISIONE DELLE AZIONI DEL PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E l INTEGRITA

STATO DI PREVISIONE DELLE AZIONI DEL PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E l INTEGRITA STATO DI PREVISIONE DELLE AZIONI DEL PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E l INTEGRITA TABELLA DELLE CATEGORIE DI DATI DA PUBBLICARE N. CATEGORIA DI DATI DESCRIZIONE DELL AZIONE TEMPI DI ATTUAZIONE STRUTTURA

Dettagli

OGGETTO: Avviso per la nomina di un membro nel Consiglio di Amministrazione di Farmacie Fiorentine A.FA.M. S.p.A.

OGGETTO: Avviso per la nomina di un membro nel Consiglio di Amministrazione di Farmacie Fiorentine A.FA.M. S.p.A. OGGETTO: Avviso per la nomina di un membro nel Consiglio di Amministrazione di Farmacie Fiorentine A.FA.M. S.p.A. IL SINDACO Visto l'art. 50, c. 8, del d.lgs. n. 267/2000 (TUEL) che attribuisce al Sindaco

Dettagli

Oggetto: Gara di appalto inerente l affidamento del servizio SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO - Mesi 12

Oggetto: Gara di appalto inerente l affidamento del servizio SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO - Mesi 12 Modello 2 (da inserire nella busta 1) www.comune.noto.sr.it - il modello può essere scaricato dal sito web Oggetto: Gara di appalto inerente l affidamento del servizio SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO - Mesi 12

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA SCHEMA DI AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO COMUNALE DI PROFESSIONISTI E SOCIETA DI PROGETTAZIONE EUROPEA

COMUNE DI CIVITAVECCHIA SCHEMA DI AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO COMUNALE DI PROFESSIONISTI E SOCIETA DI PROGETTAZIONE EUROPEA COMUNE DI CIVITAVECCHIA SCHEMA DI AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO COMUNALE DI PROFESSIONISTI E SOCIETA DI PROGETTAZIONE EUROPEA IL DIRIGENTE DEI SERVIZI FINANZIARI ai sensi e per gli effetti

Dettagli

COMUNE DI MINEO PROVINCIA DI CATANIA

COMUNE DI MINEO PROVINCIA DI CATANIA COMUNE DI MINEO PROVINCIA DI CATANIA AVVISO AL PERSONALE DIPENDENTE Procedura di consultazione interna: ai fini dell aggiornamento del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2015-2017 (P.T.P.C.)

Dettagli