Accettabilità degli Assemblaggi Elettronici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Accettabilità degli Assemblaggi Elettronici"

Transcript

1 IPC A-610E IT Accettabilità degli Assemblaggi Elettronici Sviluppato dal gruppo di sviluppo IPC-A-610 inclusi Task Group (7-31b), Task Group Asia (7-31bCN) and Task Group Nordic (7-31bND) del Product Assurance Committees (7-30 and 7-30CN) di IPC Translated completed by: Istituto Italiano della Saldatura Luca Moliterni Gianluca Parodi Superata IPC-A-610D - Febbraio 2005 IPC-A-610C - Gennaio 2000 IPC-A-610B - Dicembre 1994 IPC-A-610A - Marzo 1990 IPC-A Agosto 1983 Gli utilizzatori di questa specifica sono incoraggiati a partecipare agli sviluppi di future revisioni. Contatto: IPC 3000 Lakeside Drive, Suite 309S Bannockburn, Illinois Tel Fax

2 Tabella dei Contenuti 1 Introduzione Scopo Obiettivo Classificazione Definizione dei requisiti Criteri di accettabilità Condizione Target Condizione Accettabile Condizione Difettosa Segregazione Condizione Indicatore di Processo Metodologie riguardanti la Condizione Indicatore di Processo Condizioni Combinate Condizioni non Specificate Progetti Particolari Termini e Definizioni Orientamento del Circuito Stampato *Lato Primario (Primary Side) *Lato Secondario (Secondary Side) Lato Sorgente della Lega Brasante (Solder Source Side) Lato Destinazione della Lega Brasante (Solder Destination Side) *Brasatura Fredda (Cold Solder Connection) Isolamento elettrico (Electrical Clearance) Alta Tensione (High Voltage) Lega Brasante Intrusiva (Intrusive Solder) *Dissoluzione (Leaching) Menisco del Componente [Meniscus (Component)] *Piazzola non Funzionale (Nonfunctional Land) Reoforo e Pasta Brasante nel Foro (Pin-in-Paste) Diametro del Filo (Wire Diameter) Avvolgimento del Filo (Wire Overwrap) Sovrapposizione del Filo (Wire Overlap) Esempi ed Illustrazioni Metodologia di Ispezione Verifica delle Dimensioni Aiuti Visivi Illuminazione Documenti Applicabili Documenti IPC Documenti Industria della Brasatura Documenti Associazione EOS/ESD Documenti Unione delle Industrie Elettroniche Documenti Commissione Internazionale dell Elettrotecnica ASTM Pubblicazioni Tecniche Maneggiamento degli Assemblaggi Elettronici Prevenzione EOS/ESD Sovrasollecitazione Elettrica (EOS) Scarica Elettrostatica (ESD) Etichette di Pericolo Materiali di Protezione Stazioni di lavoro in sicurezza antistatica EOS/ESD - EPA Considerazioni sul Maneggiamento Linee Guida Danneggiamenti Fisici Contaminazioni Assemblaggi Elettronici Dopo la Brasatura Guanti e Copridita Hardware Montaggio Hardware Distanza di Isolamento elettrico Interferenze Dissipatori di Calore - Heatsinks Isolanti e Resine Termiche Contatto Elementi di Fissaggio Filettati Serraggio Fili Montaggio di Jackpost IPC-A-610E-2010 Aprile 2010 vii

3 4.3 Connettori a Pin Pin di Connettori sul Bordo Pin ad Inserimento a Pressione (Press-Fit) Brasatura Fissaggio Fasci di Fili Generale Legatura (Lacing) Legatura (Lacing) - Danneggiamenti Percorso dei fili Incrocio di Fili Raggio di curvatura Cavi Coassiali Terminali di Fili Inutilizzati Legature su Giunzioni e Boccole Brasatura Requisiti di Accettabilità delle Brasature Anomalie delle Brasature Metallo di Base Esposto Fori/Crateri Rifusione della Pasta Brasante Non Bagnatura Connessione Fredda/Colofonica Dewetting Eccesso di Lega Brasante Eccesso di Lega Brasante - Solder Balls/Solder Fines Eccesso di Lega Brasante - Ponti (o corti) Eccesso di Lega Brasante - Solder Webbing/Splashes Brasatura Disturbata Brasatura Fratturata Proiezioni di Lega Brasante Sollevamento del Raccordo di Brasatura nelle Leghe Senza Piombo Rottura a Caldo/Fessurazione nelle Leghe Senza Piombo Segni di Puntali ed Altre Condizioni Superficiali Similari nei Giunti Brasati Connessioni ai Terminali Hardware Rivettato Terminali Base del Terminale - Distanza dalla Piazzola Terminali - A Torretta Terminali - A Forcella Flangia Arrotolata Flangia Svasata Segmenti Controllati Lega Brasante Isolante Danneggiamento Pre brasatura Post brasatura Distanza Guaina Flessibile Posizionamento Danneggiamento Conduttore Deformazione Danneggiamento dei trefoli Separazione dei Trefoli (Birdcaging) - Pre brasatura Separazione dei Trefoli (Birdcaging) - Post brasatura Stagnatura Raccordi con Scorta di Filo Terminali - Attenuatori di Sforzo (Stress Relief) Fasci Piegatura Reoforo/Filo Terminali - Posizionamento Reoforo/Filo - Requisiti Generali Terminali - Lega Brasante - Requisiti Generali Terminali - Torrette e Pin Dritti Posizionamento Reoforo/Filo Lega Brasante Terminali - A Forcella Posizionamento Reoforo/Filo - Percorso Laterale Posizionamento Reoforo/Filo - Percorso dall Alto e dal Basso Posizionamento Reoforo/Filo - Bloccaggio dei Fili Lega Brasante Terminali - Scanalati Posizionamento Reoforo/Filo Lega Brasante viii Aprile 2010 IPC-A-610E-2010

4 6.11 Terminali - Ad Occhiello/Perforati Posizionamento Reoforo/Filo Lega Brasante Terminali - Ad Uncino Posizionamento Reoforo/Filo Lega Brasante Terminali - A Tazza Posizionamento Reoforo/Filo Lega Brasante Terminali - Fili AWG 30 e di Diametro Inferiore Posizionamento Reoforo/Filo Terminali - Connessioni in Serie Terminali - Clip Montate Su Bordo Scheda - Posizionamento Tecnologia a Foro Passante Montaggio del Componente Orientamento Orizzontale Verticale Formatura dei Reofori Piegature Attenuatori di Sforzo Danneggiamenti Reofori che Incrociano i Conduttori Ostruzione dei Fori Componenti e Zoccoli DIP/SIP Reofori Radiali - Verticali Distanziali Reofori Radiali - Orizzontale Connettori Ad Angolo Retto A Pin Diritti Verticali e a Ricettacolo Verticale Alta Potenza Corpi Conduttivi Fissaggio dei Componenti Clip di Montaggio Fissaggio con Adesivo Fissaggio con Adesivo - Componenti non Sollevati Fissaggio con Adesivo - Componenti Sollevati Fissaggio con Filo Fori Metallizzati Reofori Assiali - Orizzontali Reofori Assiali - Verticali Sporgenza di Fili/Reofori Piegatura dei Fili/Reofori Brasatura Riempimento Verticale (A) Lato Destinazione della Lega Brasante - da Reoforo a Metallizzazione del Foro (B) Lato Destinazione della lega Brasante - Copertura della Piazzola (C) Lato Sorgente della Lega Brasante - da Reoforo a Metallizzazione del Foro (D) Lato Sorgente della Lega Brasante - Copertura della Piazzola (E) Condizioni di Brasatura - Lega Brasante nel Raggio di Curvatura Condizioni di Brasatura - Contatto con Corpo di un Componente a Foro Passante Condizioni di Brasatura - Menisco nella Lega Brasante Taglio dei Reofori dopo l'operazione di Brasatura Isolante del Filo Smaltato nella Brasatura Connessione Tra i Lati senza Reoforo - Fori di Via Connessione Scheda su Scheda Fori non Metallizzati Reofori Assiali - Orizzontali Reofori Assiali - Verticali Sporgenza di Fili/Reofori Piegatura dei Fili/Reofori Brasatura Taglio dei Reofori dopo l'operazione di Brasatura Filature Selezione del Filo Percorso del Filo Incollaggio del Filo Fori Metallizzati Reoforo nel foro Connessione Avvolta Connessione Sovrapposta IPC-A-610E-2010 Aprile 2010 ix

5 8 Assemblaggi a Montaggio Superficiale Adesivo per il Fissaggio Adesivo per il Fissaggio - Incollaggio del Componente Adesivo per il Fissaggio - Tenuta Meccanica Reofori SMT Danneggiamento Appiattimento Connessioni SMT Componenti a Chip - Terminazioni solo sul Lato Inferiore Sporgenza Trasversale (A) Sporgenza Longitudinale (B) Larghezza Trasversale del Giunto (C) Lunghezza Longitudinale del Giunto (D) Massima Altezza del Raccordo di Brasatura (E) Minima Altezza del Raccordo di Brasatura (F) Spessore di Lega Brasante (G) Sovrapposizione Longitudinale (J) Componenti Chip a Terminazione Quadrata o Rettangolare - 1, 3 o 5 Terminazioni Laterali Sporgenza Trasversale (A) Sporgenza Longitudinale (B) Larghezza Trasversale del Giunto (C) Lunghezza Longitudinale del Giunto (D) Massima Altezza del Raccordo di Brasatura (E) Minima Altezza del Raccordo di Brasatura (F) Spessore di Lega Brasante (G) Sovrapposizione Longitudinale (J) Variazioni nelle Terminazioni Montaggio di Taglio (Billboarding) Montaggio Sottosopra Sovrapposizione Tombstoning Terminazioni Terminazioni - Larghezza del Giunto Terminazioni - Minima Altezza del Raccordo di Brasatura Terminazioni Cilindriche Sporgenza Trasversale (A) Sporgenza Longitudinale (B) Larghezza Trasversale del Giunto (C) Lunghezza Longitudinale del Giunto (D) Massima Altezza del Raccordo di Brasatura (E) Minima Altezza del Raccordo di Brasatura (F) Spessore di Lega Brasante (G) Sovrapposizione Longitudinale (J) Terminazioni Castellate Sporgenza Trasversale (A) Sporgenza Longitudinale (B) Minima Larghezza Trasversale del Giunto (C) Lunghezza Longitudinale del Giunto (D) Massima Altezza del Raccordo di Brasatura (E) Minima Altezza del Raccordo di Brasatura (F) Spessore di Lega Brasante (G) Reofori ad Ala di Gabbiano Piatti Sporgenza Trasversale (A) Sporgenza della Punta (B) Minima Larghezza Trasversale del Giunto (C) Minima Lunghezza Longitudinale del Giunto (D) Massima Altezza posteriore del Raccordo di Brasatura (E) Minima Altezza posteriore del Raccordo di Brasatura (F) Spessore di Lega Brasante (G) Complanarità Reofori ad Ala di Gabbiano Rotondi od Appiattiti Sporgenza Trasversale (A) Sporgenza della Punta (B) Minima Larghezza Trasversale del Giunto (C) Minima Lunghezza Longitudinale del Giunto (D) Massima Altezza del Raccordo di Brasatura (E) Minima Altezza del Raccordo di Brasatura (F) Spessore di Lega Brasante (G) Minima Altezza Longitudinale del Raccordo di Brasatura (Q) Complanarità x Aprile 2010 IPC-A-610E-2010

6 8.3.7 Reofori a J Sporgenza Trasversale (A) Sporgenza della Punta (B) Larghezza Trasversale del Giunto (C) Lunghezza Longitudinale del giunto (D) Massima Altezza del Raccordo di Brasatura (E) Minima Altezza del Raccordo di Brasatura (F) Spessore di Lega Brasante (G) Complanarità Connessioni Butt/I Massima Sporgenza Trasversale (A) Massima Sporgenza della Punta (B) Larghezza Trasversale del Giunto (C) Lunghezza Longitudinale del Giunto (D) Massima Altezza del Raccordo di Brasatura (E) Minima Altezza del Raccordo di Brasatura (F) Spessore di Lega Brasante (G) Reofori Piatti Componenti a Sagoma Alta e con Terminazioni Poste solo sul Lato Inferiore Reofori ad L Rivolti all'interno Area Array a Montaggio Superficiale Allineamento Distanza tra le Sfere di Lega Brasante Connessioni Brasate Vuoti Riempimento/Incollaggio Package on Package Componenti con Terminazioni sul Lato Inferiore (BTC-Bottom Termination Components) Componenti con Terminazioni Termo- Dissipative sul Lato Inferiore Connessioni Mediante Terminale Piatto Massima Sporgenza del Terminale - Piazzola Quadrata Massima Sporgenza del Terminale - Piazzola Rotonda Massima Altezza del Raccordo di Brasatura Terminazioni SMT Particolari Connettori a Montaggio Superficiale Filature Filature - SMT Componenti Chip o Cilindrici Reofori ad Ala di Gabbiano Reofori a J Terminazioni Castellate Piazzole Danneggiamento dei Componenti Perdita di Metallizzazione Elemento Resistivo dei Chip Dispositivi con/senza Reofori Capacità Ceramiche a Chip Connettori Relays Danneggiamento al Core del Trasformatore Connettori, Maniglie, Estrattori, Incastri Pin di Connettori sul Bordo Pin ad Inserimento a Pressione (Press-Fit) Pin di Connettori Backplane Dissipatori di Calore IPC-A-610E-2010 Aprile 2010 xi

7 10 Circuiti Stampati ed Assemblati Aree di Contatto Superficiale Dorate Condizioni del Laminato Measling e Crazing Rigonfiamento e Delaminazione Struttura del Tessuto/Esposizione del Tessuto Alonature e Delaminazioni del Bordo Bruciature Curvatura e Svergolamento Depannellizzazione Conduttori/Piazzole Riduzione della Sezione Trasversale Piazzole Sollevate Danneggiamenti Meccanici Circuiti Stampati Flessibili e Rigido-Flessibili Danneggiamento Delaminazione Scolorimento Migrazione della Lega Brasante Connessione Marcature Incise (Inclusa Stampa Manuale) Serigrafate Stampate Laser Etichette Codice a Barre Leggibilità Adesione e Danneggiamento Posizione Utilizzo di Etichette per Identificazione a Radio Frequenza (Radio Frequency Identification Tags-RFID) Pulizia Residui di Flussante Particolato Cloruri, Carbonati e Residui Bianchi Residui di Flussante - Processi No-Clean - Aspetto Aspetto della Superficie Solder Mask Grinze/Rotture Vuoti, Rigonfiamenti, Graffi Spaccature Scolorimento Conformal Coating Generale Copertura Spessore Incapsulamento Cablaggi Separati Avvolgimenti senza brasatura Numero di Spire Spaziatura tra le Spire Taglio Finale, Avvolgimento dell Isolante Sovrapposizione di Spire in Rilievo Posizione delle Connessioni Indirizzamento del Filo Lasco del Filo Placcatura del Filo Isolante Danneggiato Conduttori e Terminali Danneggiati Montaggio dei Componenti - Posizionamento con Ammortizzatore di Sforzo/Tensione di Fili su Connettori Alta Tensione (High Voltage) Appendice A Spazio tra Conduttori Elettrici xii Aprile 2010 IPC-A-610E-2010

8 1 Accettabilità degli Assemblaggi Elettronici Introduzione In questa sezione sono contenuti i seguenti argomenti: 1.1 Scopo 1.2 Obiettivo 1.3 Classificazione 1.4 Definizione dei requisiti Criteri di accettabilità Condizione Target Condizione Accettabile Condizione Difettosa Segregazione Condizione Indicatore di Processo Metodologie riguardanti la Condizione Indicatore di Processo Condizioni Combinate Condizioni non Specificate Progetti Particolari 1.5 Termini e Definizioni Orientamento del Circuito Stampato *Lato Primario (Primary Side) *Lato Secondario (Secondary Side) Lato Sorgente della Lega Brasante (Solder Source Side) Lato Destinazione della Lega Brasante (Solder Destination Side) *Brasatura Fredda (Cold Solder Connection) Isolamento elettrico (Electrical Clearance) Alta Tensione (High Voltage) Lega Brasante Intrusiva (Intrusive Solder) *Dissoluzione (Leaching) Menisco del Componente [Meniscus (Component)] *Piazzola non Funzionale (Nonfunctional Land) Reoforo e Pasta Brasante nel Foro (Pin-in-Paste) Diametro del Filo (Wire Diameter) Avvolgimento del Filo (Wire Overwrap) Sovrapposizione del Filo (Wire Overlap) 1.6 Esempi ed Illustrazioni 1.7 Metodologia di Ispezione 1.8 Verifica delle Dimensioni 1.9 Aiuti Visivi 1.10 Illuminazione If a conflict occurs between the English and translated versions of this document, the English version will take precedence. In caso di conflitto tra la versione in lingua inglese e le versioni tradotte di questo documento, la versione in lingua inglese avrà la precedenza. 1.1 Scopo Questo standard è una raccolta di requisiti visivi di accettabilità relativi alla qualità degli assemblaggi elettronici. Questo documento descrive i criteri di accettabilità per la realizzazione degli assemblaggi elettrici ed elettronici. Storicamente, gli standard relativi all assemblaggio elettronico contenevano istruzioni più complete che trattavano i principi e le tecniche. Per una maggiore comprensione in merito alle raccomandazioni ed ai requisiti contenuti in questo documento è possibile utilizzare anche i documenti IPC-HDBK-001, IPC-AJ-820 e IPC J-STD-001. I criteri definiti in questo standard non sono stati concepiti né per definire i processi per la realizzazione dell assemblaggio, né per autorizzare riparazioni/ modifiche o cambiamenti al prodotto del cliente. Per esempio, la presenza di un criterio riguardante il fissaggio dei componenti elettronici mediante adesivo non implica/ autorizza/esige il suo impiego, così come la descrizione di un avvolgimento di un reoforo attorno ed un terminale in senso orario non implica/autorizza/esige che l avvolgimento debba essere eseguito secondo questa direzione. Gli utilizzatori di questo standard dovrebbero essere bene informati sull applicabilità dei requisiti contenuti nel documento e su come applicarli. L IPC-A-610 include alcuni criteri che non sono contemplati nell IPC J-STD-001, quali il maneggiamento, i requisiti meccanici e altri requisiti di lavorazione. La Tabella 1.1 è un sommario dei documenti correlati a questo standard. L IPC-AJ-820 è un documento di supporto che fornisce informazioni relative alla finalità dei contenuti di questa specifica e chiarisce od amplia la comprensione tecnica dei limiti di transizione dai criteri di una condizione Target ad una condizione Difettosa. Inoltre, vengono IPC-A-610E-2010 Aprile

BGA REBALLING. Relatore: Francesco Di Maio. e-mail: fdimaio@bartoliniames.it 28/04/2009 1

BGA REBALLING. Relatore: Francesco Di Maio. e-mail: fdimaio@bartoliniames.it 28/04/2009 1 BGA REBALLING Relatore: Francesco Di Maio e-mail: fdimaio@bartoliniames.it 1 Di cosa parliamo...? TITOLO: BGA reballing. Quando il processo e' sotto controllo? ABSTRACT: Sulla traccia delle indicazioni

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

14. Controlli non distruttivi

14. Controlli non distruttivi 14.1. Generalità 14. Controlli non distruttivi La moderna progettazione meccanica, basata sempre più sull uso di accurati codici di calcolo e su una accurata conoscenza delle caratteristiche del materiale

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari Profilati in alluminio a disegno/standard/speciali Dissipatori di calore in barre Dissipatori di calore ad ALTO RENDIMENTO Dissipatori di calore per LED Dissipatori di calore lavorati a disegno e anodizzati

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE La soluzione in nero La soluzione Comax La soluzione Quadmax La soluzione universale La soluzione estetica La soluzione Utility Il modulo Honey Versione IEC TSM_IEC_IM_2011_RevA

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 CATALOGO TECNICO SCARICATO DA WWW.SNAIDEROPARTNERS.COM IL CATALOGO È SOGGETTO AD AGGIORNAMENTI PERIODICI SEGNALATI ALL INTERNO DI EXTRANET: PRIMA

Dettagli

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Sommario Kit di assemblaggio InnoTech 2-3 Guida Quadro 6-7 Guide su sfere 8-11 Guide su rotelle 12-13 Portatastiere

Dettagli

Irradiatori Ceramici ad Infrarossi

Irradiatori Ceramici ad Infrarossi Irradiatori Ceramici ad Infrarossi Caratteristiche e Vantaggi Temperature superficiali fino a 750 C. La lunghezza d'onda degli infrarossi, a banda medio-ampia, fornisce un riscaldamento irradiato uniformemente

Dettagli

Sistema FS Uno Istruzione di montaggio. 1 Generalità 2. 2 Palificazione 3. 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4. 4 Elenco dei componenti 6

Sistema FS Uno Istruzione di montaggio. 1 Generalità 2. 2 Palificazione 3. 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4. 4 Elenco dei componenti 6 Sistema FS Uno Istruzione di montaggio CONTENUTO Pagina 1 Generalità 2 2 Palificazione 3 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4 4 Elenco dei componenti 6 5 Rappresentazione esplosa del sistema

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili Sistema Multistrato per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili LISTINO 05/2012 INDICE Pag. Tubo Multistrato in Rotolo (PEX/AL/PEX) 4065 04 Tubo Multistrato in Barre (PEX/AL/PEX)

Dettagli

SUNSAVER TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO

SUNSAVER TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO SUNSAVER TM REGOLATORE FOTOVOLTAICO MANUALE DELL'OPERATORE e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com MANUALE DELL'OPERATORE RIEPILOGO SPECIFICHE Volt sistema Volt PV massimi Ingresso

Dettagli

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali MANUALE TECNICO APPLICATIVO A CURA DI ASSOCOPERTURE PERCHÈ PROTEGGERE I VUOTI Riteniamo necessario parlare ai tecnici del settore

Dettagli

MANUALE PER CRIMPATURA DI QUALITÀ Nr. ordine 63800-0029

MANUALE PER CRIMPATURA DI QUALITÀ Nr. ordine 63800-0029 MANUALE PER CRIMPATURA DI QUALITÀ Nr. ordine 63800-0029 Nr. ordine: TM-638000029IT Data rilascio: 04-09-03 COPIA NON CONTROLLATA Pagina 1 di 24 Sommario SEZIONE 1 Introduzione alla tecnologia di crimpatura

Dettagli

REOXTHENE TECHNOLOGY

REOXTHENE TECHNOLOGY REOXTHENE Patented REOXTHENE TECHNOLOGY MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI DALLA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA INNOVATIVO COMPOUND BITUME POLIMERO INCREDIBILE LEGGEREZZA (fino a 4 mm = 38 kg) MAGGIORI PRESTAZIONI

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

Gli interruttori ABB nei quadri di bassa tensione

Gli interruttori ABB nei quadri di bassa tensione Dicembre 2006 Gli interruttori ABB nei quadri di bassa tensione 1SDC007103G0902 Gli interruttori ABB nei quadri di bassa tensione Indice Introduzione... 2 1 Il riscaldamento nei quadri elettrici 1.1 Generalità...

Dettagli

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC Riferimento al linguaggio di programmazione STANDARD ISO 6983 con integrazioni specifiche per il Controllo FANUC M21. RG - Settembre 2008

Dettagli

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Scatole da incasso Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Principali caratteristiche tecnopolimero ad alta resistenza e indeformabilità temperatura durante l installazione

Dettagli

Tecnologia della fermentazione

Tecnologia della fermentazione Effettivo riscaldamento del fermentatore BIOFLEX - BRUGG: tubo flessibile inox per fermentazione dalla famiglia NIROFLEX. Il sistema a pacchetto per aumentare l efficienza dei fermentatori BIOFLEX- tubazione

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Guida agli Oblo e Osteriggi

Guida agli Oblo e Osteriggi Guida agli Oblo e Osteriggi www.lewmar.com Introduzione L installazione o la sostituzione di un boccaporto o oblò può rivelarsi una procedura semplice e gratificante. Seguendo queste chiare istruzioni,

Dettagli

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra Classificazione dei sistemi in categorie secondo la loro tensione nominale In relazione alla loro tensione nominale i sistemi

Dettagli

IL TRASFORMATORE Prof. S. Giannitto Il trasformatore è una macchina in grado di operare solo in corrente alternata, perché sfrutta i principi dell'elettromagnetismo legati ai flussi variabili. Il trasformatore

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 INDICE CORRENTE ELETTRICA...3 INTENSITÀ DI CORRENTE...4 Carica elettrica...4 LE CORRENTI CONTINUE O STAZIONARIE...5 CARICA ELETTRICA ELEMENTARE...6

Dettagli

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE prof. ing. Pietro Capone Opere realizzate provvisoriamente allo scopo di consentire l esecuzione dell opera, la loro vita è legata

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione 1. L elettrone ha una massa di 9.1 10-31 kg ed una carica elettrica di -1.6 10-19 C. Ricordando che la forza gravitazionale

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

una saldatura ad arco

una saldatura ad arco UTENSILERIA Realizzare una saldatura ad arco 0 1 Il tipo di saldatura Saldatrice ad arco La saldatura ad arco si realizza con un altissima temperatura (almeno 3000 c) e permette la saldatura con metallo

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

Sistemi di protezione dal gelo Per installazioni residenziali e non

Sistemi di protezione dal gelo Per installazioni residenziali e non Sistemi di protezione dal gelo Per installazioni residenziali e non 2 Soluzioni Antigelo Ensto, niente ghiaccio anche in caso di temperature molto basse. I sistemi elettrici Ensto per la protezione dal

Dettagli

GIUNTO A DISCHI KD2 & KD20 Istruzioni per l Installazione e l Allineamento Modulo 15-111 APRILE 2002

GIUNTO A DISCHI KD2 & KD20 Istruzioni per l Installazione e l Allineamento Modulo 15-111 APRILE 2002 GIUNTO A DISCHI KD2 & KD20 Istruzioni per l Installazione e l Allineamento Modulo 15-111 APRILE 2002 Emerson Power Transmission KOP-FLEX, INC., P.O. BOX 1696 BALTIMORE MARYLAND 21203, (419) 768 2000 KOP-FLEX

Dettagli

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN CI 4 Comm. IMMS-CI-HW Interfaccia programmatore (CI) IMMS POWER From Transformer 24 V 24 V Ground To REM Istruzioni per l installazione To SmartPort Sensor 1 Sensor 2 Sensor 3 From Sensors Sensor Common

Dettagli

O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI

O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI Per aberrazione intendiamo qualsiasi differenza fra le caratteristiche ottiche di un oggetto e quelle della sua immagine, creata da un sistema ottico. In altre parole, ogni

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

Application Note 1. BGA Re-Balling on Expert 4.6 and 9.6. Technology and Application Engineering Martin GmbH

Application Note 1. BGA Re-Balling on Expert 4.6 and 9.6. Technology and Application Engineering Martin GmbH Application Note 1 BGA Re-Balling on Expert 4.6 and 9.6 Technology and Application Engineering Martin GmbH Intro Gli utilizzatori delle stazioni Martin Expert 04.6, 07.6 e 09.6 possono utilizzare le oro

Dettagli

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Misure precise e affidabili in applicazioni ad alta temperatura, come il trattamento termico e i processi di combustione Materiali ceramici

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni

Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni Condensatori per rifasamento industriale in Bassa Tensione: tecnologia e caratteristiche. Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni 1 Tecnologia dei condensatori Costruzione Com è noto, il principio costruttivo

Dettagli

Corrente elettrica (regime stazionario)

Corrente elettrica (regime stazionario) Corrente elettrica (regime stazionario) Metalli Corrente elettrica Legge di Ohm Resistori Collegamento di resistori Generatori di forza elettromotrice Metalli Struttura cristallina: ripetizione di unita`

Dettagli

Nel cemento armato si valorizzano le qualità dei due materiali: calcestruzzo e acciaio, che presentano le seguenti caratteristiche

Nel cemento armato si valorizzano le qualità dei due materiali: calcestruzzo e acciaio, che presentano le seguenti caratteristiche CEMENTO ARMATO METODO AGLI STATI LIMITE Il calcestruzzo cementizio, o cemento armato come normalmente viene definito in modo improprio, è un materiale artificiale eterogeneo costituito da conglomerato

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

FORM. superiori a 80 cm. 1,1 4,2 L-2,2 L

FORM. superiori a 80 cm. 1,1 4,2 L-2,2 L FORM FORM è un calorifero estremamente versatile ed elegante grazie alla forma particolare dei collettori e alle dimensioni dei tubi radianti, decisamente ridotte (ø1 mm). Form è prodotto in due modelli:

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso QUANDO ISOLARE DALL INTERNO L isolamento dall interno delle pareti perimetrali e dei soffitti rappresenta, in alcuni contesti edilizi e soprattutto nel caso di ristrutturazioni, l unica soluzione perseguibile

Dettagli

LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO l dilucarossi, Ricercatore, Dipartimento Tecnologie di Sicurezza, ex-ispesl Osservatorio a cura dell Ufficio Relazioni con il Pubblico

Dettagli

SEZIONE 22 PAGINA 01

SEZIONE 22 PAGINA 01 TUBO ARIA COMPRESSA GOMMA 20 BAR 22 100 102 Tubo per aria compressa 8x17 22 100 104 Tubo per aria compressa 10x19 22 100 106 Tubo per aria compressa 13x23 22 100 110 Tubo per aria compressa 19x30 Tubo

Dettagli

9. La fatica nei compositi

9. La fatica nei compositi 9.1. Generalità 9. La fatica nei compositi Similmente a quanto avviene nei materiali metallici, l'applicazione ad un composito di carichi variabili ciclicamente può dar luogo a rottura anche quando la

Dettagli

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Misure di prevenzione e protezione collettive e individuali in riferimento al rischio di caduta dall alto nei cantieri edili A cura dei Tec. Prev. Mara Italia, Marco

Dettagli

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1 ie gelieferten bbildungen sind teilweise in arbe. Nur die Vorschaubilder sind in raustufen. ei ruckdatenerstellung bitte beachten, dass man die ilder ggf. in raustufen umwandelt. 햽 햾 Vielen ank 12.0/2010

Dettagli

C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt.

C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt. C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt.com www.cfritaly.com È vietata la riproduzione o la traduzione

Dettagli

Bloccaggi a doppio tirante orizzontali e verticali

Bloccaggi a doppio tirante orizzontali e verticali Bloccaggi a doppio tirante orizzontali e verticali Caratteristiche: i bloccaggi sono disponibili in due configurazioni: orizzontali, come raffigurati in bassoa nella foto, con il bloccaggio e la staffa

Dettagli

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008 I LAVORI IN QUOTA I Dispositivi di Protezione Individuale Problematiche e soluzioni Luigi Cortis via di Fontana Candida 1, 00040 Monte Porzio Catone (Roma) telefono

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Pubblica. Inchiesta. Progett PROGETTO. Protezione contro i fulmini C. 994 30-06-2008 81-10; V... IMPIANTI E SICUREZZA DI ESERCIZIO

Pubblica. Inchiesta. Progett PROGETTO. Protezione contro i fulmini C. 994 30-06-2008 81-10; V... IMPIANTI E SICUREZZA DI ESERCIZIO N O R M A I T A L I A N A C E I Data Scadenza C. 994 30-06-2008 Data zione 2008- Classificazione 81-10; V... Titolo Protezione contro i fulmi Title n IMPIANTI E SICUREZZA DI ESERCIZIO PROGETTO 1 Progett

Dettagli

Soluzione Punto 1 Si calcoli in funzione di x la differenza d(x) fra il volume del cono avente altezza AP e base il

Soluzione Punto 1 Si calcoli in funzione di x la differenza d(x) fra il volume del cono avente altezza AP e base il Matematica per la nuova maturità scientifica A. Bernardo M. Pedone 74 PROBLEMA Considerata una sfera di diametro AB, lungo, per un punto P di tale diametro si conduca il piano α perpendicolare ad esso

Dettagli

M A G N E T I C I G E N E R A L I T A'

M A G N E T I C I G E N E R A L I T A' S C H E R M I M A G N E T I C I G E N E R A L I T A' Gli schermi magnetici hanno la funzione di proteggere oggetti sensibili dall'aggressione magnetica esterna. Questi schermi possono essere suddivisi

Dettagli

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC Sistemi di presa a vuoto su superfici / Massima flessibilità nei processi di movimentazione automatici Applicazione Movimentazione di pezzi con dimensioni molto diverse e/o posizione non definita Movimentazione

Dettagli

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente Unità G16 - La corrente elettrica continua La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente 1 Lezione 1 - La corrente elettrica

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014)

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) Le grandezze fisiche. Metodo sperimentale di Galilei. Concetto di grandezza fisica e della sua misura. Il Sistema internazionale di Unità

Dettagli

Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica

Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica Valutazione della vulnerabilità e interventi per le costruzioni ad uso produttivo in zona sismica 1 Ambito operativo e inquadramento normativo Tenuto conto del rilevante impatto che gli eventi sismici,

Dettagli

Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014

Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014 BORA Professional BORA Classic BORA Basic Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014 Progettazione d avanguardia Aspirazione efficace dei vapori nel loro punto d origine BORA Professional Elementi da

Dettagli

Linee guida per il montaggio e smontaggio di. ponti a torre su ruote

Linee guida per il montaggio e smontaggio di. ponti a torre su ruote Opere Provvisionali Linee guida per il montaggio e smontaggio di ANVVFC,, Presidenza Nazionale, dicembre 2008 pag 1 Il DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81 (Pubblicato sulla G.U del 30 aprile 2008)

Dettagli

Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici

Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici HFX-Mag HFX-Mag Plus HFX-9 HFX-9 HD Informazioni sulla sicurezza Questo tipo di freno è stato progettato per l uso su mountain

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Istruzioni per l'uso Guida alla carta

Istruzioni per l'uso Guida alla carta Istruzioni per l'uso Guida alla carta Per un uso corretto e sicuro, leggere le Informazioni sulla sicurezza riportate nel manuale "Leggere prima di iniziare" prima di utilizzare la macchina. SOMMARIO

Dettagli

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah POWER BANK Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED mah 2800 CON TORCIA LED Batteria Supplementare Universale per ricaricare tutti i dispositivi portatili di utlima generazione Manuale d uso SPE006-MCAL

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

una boccata d ossigeno

una boccata d ossigeno Offrite al vostro motore una boccata d ossigeno Il vostro Concessionario di zona è un professionista su cui potete fare affidamento! Per la vostra massima tranquillità affidatevi alla manutenzione del

Dettagli

Diffusore a pavimento modello SOL. per convezione libera

Diffusore a pavimento modello SOL. per convezione libera Diffusore a pavimento modello SOL per convezione libera Indice Campo di impiego... 5 Panoramica sui prodotti.... 6 Descrizione dei prodotti Modello SOL96... 8 Modello SOL... 9 Modello SOL...10 Modello

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Cavi piatti di qualità per ascensori

Cavi piatti di qualità per ascensori Cavi piatti di qualità per ascensori Resistenti, affidabili e in linea con la normativa EUZ HAR EN 50214 Soluzioni di cavi ad alte prestazioni Testati per rispettare gli standard qualitativi Draka offre

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

16 1 0,37 1,2 0,44 50 1,5 1,78 1 1/4 42,25 3 2,89 1,5 0,54 3 4,01 1 1/2 48,25 3 3,33 18 1 0,41 2 60,3 3 4,22

16 1 0,37 1,2 0,44 50 1,5 1,78 1 1/4 42,25 3 2,89 1,5 0,54 3 4,01 1 1/2 48,25 3 3,33 18 1 0,41 2 60,3 3 4,22 TUBI CARPENTERIA ELETTROSALDATI TUBI TONDI SALDATI DA NASTRO Diametro in pollici Diametro esterno Spessore Peso Kg/m DIMENSIONI SPESS. PESO DIMENSIONI SPESS. PESO Kg/m Kg/m /8 1,7 0,7 1 1 0, 8 1, 1, 1/

Dettagli

www.altrex.com EN 1004 Manuale di montaggio e uso Ponteggi su ruote 5100 e 5200, Ponteggio con scale integrate 5300, Ponteggi pieghevoli 5400 e 5500

www.altrex.com EN 1004 Manuale di montaggio e uso Ponteggi su ruote 5100 e 5200, Ponteggio con scale integrate 5300, Ponteggi pieghevoli 5400 e 5500 Manuale di montaggio e uso Ponteggi su ruote 5100 e 5200, Ponteggio con scale integrate 5300, Ponteggi pieghevoli 5400 e 5500 EN 1004 752903 www.altrex.com 1 of 32 Manuale montaggio e uso N art. 752903

Dettagli

Sistema a soffitto. Leonardo. Il rivoluzionario sistema a soffitto. Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA

Sistema a soffitto. Leonardo. Il rivoluzionario sistema a soffitto. Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA IT Sistema a soffitto Il rivoluzionario sistema a soffitto Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA Il rivoluzionario sistema a soffitto Resa certificata Adduzione inserita nella

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE Fondo Sociale Europeo "Competenze per lo Sviluppo" Obiettivo C-Azione C1: Dall esperienza alla legge: la Fisica in Laboratorio La corrente elettrica Sommario 1) Corrente elettrica

Dettagli

HDQ 2K40. Manuale per la sicurezza

HDQ 2K40. Manuale per la sicurezza HDQ 2K40 Manuale per la sicurezza R5905304IT/02 02/03/2015 Barco nv Noordlaan 5, B-8520 Kuurne Phone: +32 56.36.82.11 Fax: +32 56.36.883.86 Supporto: www.barco.com/en/support Visitate il web: www.barco.com

Dettagli

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Bollettino tecnico Gennaio 2013 00813-0102-4952, Rev. DC Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Design non intrusivo per una misura di temperatura facile e veloce in applicazioni su tubazioni Sensori

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it L INTENSITÀ DELLA CORRENTE ELETTRICA Consideriamo una lampadina inserita in un circuito elettrico costituito da fili metallici ed un interruttore.

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso

Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso 1. 2. 3. 4. 5. 6. Congratulazioni! Il footpod Polar S1 rappresenta la scelta migliore per misurare la velocità/andatura e la distanza durante la corsa. L'apparecchio

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA Nicola Mazzei - Antonella Mazzei Stazione sperimentale per i Combustibili - Viale A. De Gasperi, 3-20097 San Donato Milanese Tel.:

Dettagli