CRO:SANITA' :52 SANITA': TICKET; D'ANNA, DIRETTIVE PRECISE SU APPLICAZIONE NAPOLI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CRO:SANITA' 2011-07-28 16:52 SANITA': TICKET; D'ANNA, DIRETTIVE PRECISE SU APPLICAZIONE NAPOLI"

Transcript

1 CRO:SANITA' :52 SANITA': TICKET; D'ANNA, DIRETTIVE PRECISE SU APPLICAZIONE NAPOLI (ANSA) - NAPOLI, 28 LUG - "Ho diffidato il governatore della Campania Stefano Caldoro ad emanare una direttiva affinché tutte le strutture sanitarie abbiamo precise disposizioni sulle modalità di applicazione del ticket aggiuntivo". E' quanto sottolinea, in una nota, il parlamentare Vincenzo D'Anna (Popolo e Territorio), presidente di Federlab, il sindacato dei laboratoristi italiani. D'Anna punta il dito contro il rincaro degli esami di laboratorio e delle prestazioni sanitarie provocato, sostiene, "dall'inerzia della Regione" e "dall'insipienza di certe scelte che stanno facendo ricadere l'intero costo della specialistica sulle tasche del contribuente". "L'intero comparto della specialistica ambulatoriale, e in particolar modo quello pubblico - sottolinea D'Anna - è scivolato nel caos proprio per la mancanza di una chiara direttiva. Si sta tra l'altro configurando anche un danno erariale per la mancata esazione, presso le strutture pubbliche del ticket aggiuntivo e della qual cosa qualcuno potrebbe essere chiamato a rispondere". "Per quanto riguarda gli aspetti pratici della questione - chiarisce il deputato - occorre fare un esempio: un esame per la Glicemia che prima costava un euro più 10 di ticket, viene oggi prescritto, in ricetta, con un ticket di 20 euro per un totale di 21 euro interamente a carico del paziente. E la gente che fa? Straccia le ricette e sceglie di farsi questi esami a pagamento". Insomma, secondo D'Anna, "la Campania è rimasta con le mani in mano, lasciando le strutture sanitarie senza alcuna direttiva e mettendole, praticamente, in condizioni di dover applicare questo ulteriore balzello a totale carico del paziente". "La mancata comunicazione, da parte del governo di via Santa Lucia, di qualsiasi linea applicativa alle Asl - dice ancora il presidente di Federlab - sta creando seri danni alle strutture sanitarie. In questo modo, con questo ulteriore balzello, si corre il rischio di alimentare anche la frode fiscale. Si vessa la parte onesta della popolazione. E soprattutto si crea una modifica del mercato con una concorrenza scorretta da parte delle strutture pubbliche nei confronti delle strutture private". "Ho diffidato Caldoro - ribadisce il deputato di Pt - perché è sua la responsabilità". "A settembre - conclude il parlamentare di PT - organizzerò la convocazione degli stati generali della Sanità perché bisogna uscire fuori dal caos che si è determinato in ambito sanitario ed individuare le responsabilità sia politiche che istituzionali di questo nuovo collasso che si traduce in disagi e disservizi a carico dei cittadini campani". (ANSA). COM-XPI/ S44 QBXO

2 CAMPANIA: D'ANNA (FEDERLAB), DIFFIDATO CALDORO PER CAOS ASL (AGENPARL) - Roma, 28 lug - "Ho diffidato il governatore della Campania Stefano Caldoro ad emanare una direttiva affinché tutte le strutture sanitarie abbiamo precise disposizioni sulle modalità di applicazione del ticket aggiuntivo". Torna ad alzare la voce il parlamentare Vincenzo D'Anna (Popolo e Territorio), presidente di Federlab, il sindacato dei laboratoristi italiani. E lo fa puntando il dito contro il rincaro degli esami di laboratorio e delle prestazioni sanitarie provocato, spiega, "dall'inerzia della Regione e dall'insipienza di certe scelte che stanno facendo ricadere l'intero costo della specialistica sulle tasche del contribuente". "L 'intero comparto della specialistica ambulatoriale, ed in particolar modo quello pubblico - sottolinea D'Anna - è scivolato nel caos proprio per la mancanza di una chiara direttiva. Si sta tra l'altro configurando anche un danno erariale per la mancata esazione, presso le strutture pubbliche del ticket aggiuntivo e della qual cosa qualcuno potrebbe essere chiamato a rispondere". " Per quanto riguarda gli aspetti pratici della questione - chiarisce il deputato - occorre fare un esempio: un esame per la Glicemia che prima costava un euro più 10 di ticket, viene oggi prescritto, in ricetta, con un ticket di 20 euro per un totale di 21 euro interamente a carico del paziente. E la gente che fa? Straccia le ricette e sceglie di farsi questi esami a pagamento". Insomma: "La Campania è rimasta con le mani in mano - rilancia D'Anna - lasciando le strutture sanitarie senza alcuna direttiva e mettendole, praticamente, in condizioni di dover applicare questo ulteriore balzello a totale carico del paziente". "La mancata comunicazione, da parte del governo di via Santa Lucia, di qualsiasi linea applicativa alle Asl - ammonisce ancora il presidente di Federlab - sta creando seri danni alle strutture sanitarie. In questo modo, con questo ulteriore balzello, si corre il rischio di alimentare anche la frode fiscale. Si vessa la parte onesta della popolazione. E soprattutto si crea una modifica del mercato con una concorrenza scorretta da parte delle strutture pubbliche nei confronti delle strutture private". "Ho diffidato Caldoro - incalza il deputato di Pt - perché è sua la responsabilità". "A settembre - conclude il parlamentare di Pt - organizzerò la convocazione degli stati generali della Sanità perché bisogna uscire fuori dal caos che si è determinato in ambito sanitario ed individuare le responsabilità sia politiche che istituzionali di questo nuovo collasso che si traduce in disagi e disservizi a carico dei cittadini campani". com/cri LUG 11 NNNN

3 VEL POL /R01 /ITA Campania, D'Anna: Laboratori, ho diffidato Caldoro Napoli, 28 LUG (AGV NEWS) - "Ho diffidato il governatore della Campania Stefano Caldoro a emanare una direttiva affinche' tutte le strutture sanitarie abbiamo precise disposizioni sulle modalita' di applicazione del ticket aggiuntivo". Lo annuncia il deputato Vincenzo D'Anna (Popolo e Territorio), presidente di Federlab, il sindacato dei laboratoristi italiani. E lo fa puntando il dito contro il rincaro degli esami di laboratorio e delle prestazioni sanitarie provocato "dall'inerzia della Regione e dall'insipienza di certe scelte che stanno facendo ricadere l'intero costo della specialistica sulle tasche del contribuente". Secondo l'ex parlamentare Pdl "l'intero comparto della specialistica ambulatoriale, ed in particolar modo quello pubblico e' scivolato nel caos proprio per la mancanza di una chiara direttiva. Si sta tra l'altro configurando anche un danno erariale per la mancata esazione, presso le strutture pubbliche del ticket aggiuntivo e della qual cosa qualcuno potrebbe essere chiamato a rispondere. Per quanto riguarda gli aspetti pratici della questione - chiarisce il deputato - occorre fare un esempio: un esame per la Glicemia che prima costava un euro piu' dieci di ticket, viene oggi prescritto, in ricetta, con un ticket di 20 euro per un totale di 21 euro interamente a carico del paziente. E la gente che fa? Straccia le ricette e sceglie di farsi questi esami a pagamento". Insomma, "la Campania e' rimasta con le mani in mano - rilancia D'Anna - lasciando le strutture sanitarie senza alcuna direttiva e mettendole, praticamente, in condizioni di dover applicare questo ulteriore balzello a totale carico del paziente: la mancata comunicazione, da parte del governo di via Santa Lucia, di qualsiasi linea applicativa alle Asl - conclude il presidente di Federlab - sta creando seri danni alle strutture sanitarie. In questo modo, con questo ulteriore balzello, si corre il rischio di alimentare anche la frode fiscale" (rep/com) LUG 11 NNNN

4

5 La Federlab attacca Caldoro: "Comparto della specialistica nel caos" D'Anna: "L'inerzia della Regione produce balzelli a carico dei contribuenti" 28/07/ Ho diffidato il governatore della Campania Stefano Caldoro ad emanare una direttiva affinché tutte le strutture sanitarie abbiamo precise disposizioni sulle modalità di applicazione del ticket aggiuntivo. Torna ad alzare la voce il parlamentare Vincenzo D Anna (Popolo e Territorio), presidente di Federlab, il sindacato dei laboratoristi italiani. E lo fa puntando il dito contro il rincaro degli esami di laboratorio e delle prestazioni sanitarie provocato, spiega: dall inerzia della Regione e dall insipienza di certe scelte che stanno facendo ricadere l intero costo della specialistica sulle tasche del contribuente. L intero comparto della specialistica ambulatoriale, ed in particolar modo quello pubblico - sottolinea D Anna - è scivolato nel caos proprio per la mancanza di una chiara direttiva. Si sta tra l altro configurando anche un danno erariale per la mancata esazione, presso le strutture pubbliche del ticket aggiuntivo e della qual cosa qualcuno potrebbe essere chiamato a rispondere. Per quanto riguarda gli aspetti pratici della questione - chiarisce il deputato - occorre fare un esempio: un esame per la Glicemia che prima costava un euro più 10 di ticket, viene oggi prescritto, in ricetta, con un ticket di 20 euro per un totale di 21 euro interamente a carico del paziente. E la gente che fa? Straccia le ricette e sceglie di farsi questi esami a pagamento. Insomma: La Campania è rimasta con le mani in mano - rilancia D Anna - lasciando le strutture sanitarie senza alcuna direttiva e mettendole, praticamente, in condizioni di dover applicare questo ulteriore balzello a totale carico del paziente. La mancata comunicazione, da parte del governo di via Santa Lucia, di qualsiasi linea applicativa alle Asl - ammonisce ancora il presidente di Federlab - sta creando seri danni alle strutture sanitarie. In questo modo, con questo ulteriore balzello, si corre il rischio di alimentare anche la frode fiscale. Si vessa la parte onesta della popolazione. E soprattutto si crea una modifica del mercato con una concorrenza scorretta da parte delle strutture pubbliche nei confronti delle strutture private. Ho diffidato Caldoro - incalza il deputato di Pt - perché è sua la responsabilità. A settembre - conclude il parlamentare di PT organizzerò la convocazione degli stati generali della Sanità perché bisogna uscire fuori dal caos che si è determinato in ambito sanitario ed individuare le responsabilità sia politiche che istituzionali di questo nuovo collasso che si traduce in disagi e disservizi a carico dei cittadini campani.

6 Campania, D'Anna (Pdl): "Laboratori, ho diffidato Caldoro" POLITICA Napoli - "Ho diffidato il governatore della Campania Stefano Caldoro a emanare una direttiva affinche' tutte le strutture sanitarie abbiamo precise disposizioni sulle modalita' di applicazione del ticket aggiuntivo". Lo annuncia il deputato Vincenzo D'Anna (Popolo e Territorio), presidente di Federlab, il sindacato dei laboratoristi italiani. E lo fa puntando il dito contro il rincaro degli esami di laboratorio e delle prestazioni sanitarie provocato "dall'inerzia della Regione e dall'insipienza di certe scelte che stanno facendo ricadere l'intero costo della specialistica sulle tasche del contribuente". Secondo l'ex parlamentare Pdl"l'intero comparto della specialistica ambulatoriale, ed in particolar modo quello pubblico e' scivolato nel caos proprio per la mancanza di una chiara direttiva. Si sta tra l'altro configurando anche un danno erariale per la mancata esazione, presso le strutture pubbliche del ticket aggiuntivo e della qual cosa qualcuno potrebbe essere chiamato a rispondere. Per quanto riguarda gli aspetti pratici della questione - chiarisce il deputato - occorre fare un esempio: un esame per la Glicemia che prima costava un euro piu' dieci di ticket, viene oggi prescritto, in ricetta, con un ticket di 20 euro per un totale di 21 euro interamente a carico del paziente. E la gente che fa? Straccia le ricette e sceglie di farsi questi esami a pagamento". Insomma, "la Campania e' rimasta con le mani in mano - rilancia D'Anna - lasciando le strutture sanitarie senza alcuna direttiva e mettendole, praticamente, in condizioni di dover applicare questo ulteriore balzello a totale carico del paziente: la mancata comunicazione, da parte del governo di via Santa Lucia, di qualsiasi linea applicativa alle Asl - conclude il presidente di Federlab - sta creando seri danni alle strutture sanitarie. In questo modo, con questo ulteriore balzello, si corre il rischio di alimentare anche la frode fiscale".

7 SANITÀ: Ticket, lettera aperta dell'onorevole D'Anna a Caldoro "Si rischia di far ricadere l'intero costo delle prestazioni sanitarie sulle tasche dei cittadini" Vincenzo D Anna non ci sta. Il parlamentare del Pdl, che è anche presidente di Federlab Italia, non ci sta che a pagare siano sempre i contribuenti. Se prima il ticket sulla specialistica era solo parzialmente a carico del paziente, oggi, a causa dell'inerzia della Regione, si rischia di far ricadere l'intero costo delle prestazioni sulle tasche della gente. Da qui l appello al governatore della Campania Stefano Caldoro, che è anche commissario ad acta alla Sanità, in merito al ticket sulla specialistica. Invito Caldoro ed i subcommissari - prosegue - a intervenire urgentemente per trovare una soluzione condivisa a questo ulteriore aggravio di spesa per i cittadini campani. L'inerzia della Regione Campania, in relazione all'aggravio di spesa sui costi di esami e prestazioni, - tuona il deputato - è intollerabile. C è, infatti, il pericolo di gravi ricadute sui cittadini. D Anna coglie l occasione per evidenziare come, già nello scorso mese di ottobre, la Regione aveva posto, motu proprio, un balzello di dieci euro su ogni ricetta, per i non esenti e di cinque per gli esenti. Adesso, nel documento di programmazione economica appena approvato in Parlamento, lo Stato ha deciso di non rifinanziare più l'esenzione al ticket, per cui incalza il presidente di Federlab - tocca agli enti locali applicare o meno quell'ulteriore tassa. D Anna, a tal riguardo, ricorda come la Campania non abbia disciplinato un bel niente, dimenticando che aveva già applicato i ticket e lasciando tutte le strutture sanitarie senza direttive. Ergo, le strutture sanitarie erano state messe in condizioni di dover applicare questo ulteriore aggravio a totale carico del paziente. Il presidente di Federlab fornisce anche alcune dati: "Come quota di compartecipazione alla spesa, per quanto concerne gli esami di specialistica e quelli di laboratorio, siamo passati da 46 a 56 euro. Siamo insomma ben al di sopra del costo stesso della singola prestazione. Per capirci, prima un'ecografia costava 36 euro all'assistito, perché il resto lo copriva la mutua. Oggi, con lo stop al finanziamento, l'esame è lievitato fino a 52 euro, e sono tutti a carico del paziente. Caldoro - conclude il parlamentare - è il commissario di governo per la sanità in Campania, non può continuare a disinteressarsi del problema. Anche in questo caso la Regione è insipiente in quanto non fornisce direttive precise agli operatori, né tantomeno adotta misure alternative comunque previste dalla legge per evitare ai cittadini questo ulteriore salasso per ottenere le prestazioni specialistiche.

8 Sanità a carico dei contribuenti Vincenzo D'Anna esorta a trovare soluzione Napoli - "Se prima il ticket sulla specialistica era solo parzialmente a carico del paziente, oggi, a causa dell'inerzia della Regione, si rischia di far ricadere l'intero costo delle prestazioni sulle tasche del contribuente". Così il parlamentare Vincenzo D'Anna, presidente di Federlab, il sindacato dei laboratoristi italiani, rivolge al presidente della Giunta regionale e all'intera struttura commissariale dell'ente di via Santa Lucia, in merito all'aumento dei ticket sulla specialistica. "Per questo invito il commissario ad acta alla Sanità Stefano Caldoro ed i sub commissari - prosegue - a intervenire urgentemente per trovare una soluzione condivisa a questo ulteriore aggravio di spesa per i cittadini campani". "L'inerzia della Regione Campania in relazione all'aggravio di spesa sui costi di esami e prestazioni - aggiunge il deputato - è intollerabile. C'é il pericolo di gravi ricadute sui cittadini". "Già ad ottobre, come si ricorderà, - ricorda D'Anna - la Regione aveva posto, 'motu proprio', un balzello di dieci euro su ogni ricetta, per i non esenti e di cinque per gli esenti. Adesso, nel documento di programmazione economica appena approvato in Parlamento, lo Stato ha deciso di non rifinanziare più l'esenzione al ticket, per cui tocca agli enti locali applicare o meno quell'ulteriore tassa". "La Campania, però - spiega D'Anna - non ha disciplinato un bel niente, dimenticando che aveva già applicato i ticket e lasciando tutte le strutture sanitarie senza direttive. Ergo, mettendole, in condizioni di dover applicare questo ulteriore aggravio a totale carico del paziente". Il presidente di Federlab fornisce anche alcune cifre: "Come quota di compartecipazione alla spesa, per quanto concerne gli esami di specialistica e quelli di laboratorio, siamo passati da 46 a 56 euro. Siamo insomma ben al di sopra del costo stesso della singola prestazione. Per capirci, prima un'ecografia costava 36 euro all'assistito perché il resto lo copriva la mutua. Oggi, con lo stop al finanziamento, l'esame è lievitato fino a 52 euro, e sono tutti a carico del paziente". "Stefano Caldoro - ribadisce il parlamentare - è il commissario di governo per la sanità in Campania, non può continuare a disinteressarsi del problema. Anche in questo caso la Regione è insipiente in quanto non fornisce direttive precise agli operatori né tantomeno adotta misure alternative comunque previste dalla legge per evitare ai cittadini questo ulteriore salasso per ottenere le prestazioni specialistiche".

9 Ticket, In arrivo un Decreto ad hoc. Oggi l incontro tra Governo e Regioni Pubblicato ieri Video Guarda» C è attesa per l incontro chiarificatore tra Governo e Regioni sulla questione ticket.intanto, il Ministero della Salute, di concerto con la ragioneria generale dello Stato, ha firmato un decreto che definisce gli importi che ciascunaregione dovrà ottenere attraversol applicazione dei ticket da 10 euro sullaspecialistica per i 5 mesi non finanziati del 2011 e per il E a Palazzo SantaLucia si sta elaborando un decreto ad hoc per la nuovadisciplina dei ticket in Campania. Il decretodella struttura commissariale dovrebbe chiarire se l aumento stabilito dal Governo è o meno aggiuntivo rispetto alle misure di compartecipazione alla spesa dei cittadini, già introdotte in Campania ad ottobre scorso. Un provvedimento che, comunque, dovrà essere sottoposto, per l eventuale approvazione, al Tavolo interministeriale che vigila sugli adempimenti relativi al piano di rientro dal debito. Intanto, proprio in previsione dei tempi lunghi per la definizione dei diversi criteri di applicazione della norma in Campania, le associazioni di categoria delle imprese private accreditate, che erogano prestazioni sanitarie in regime di convenzione, decidono di applicare, in via cautelativa, la norma su i ticketa decorrenza immediata. Il ticket per analisi ed esami di radiologia, pertanto, passa da 46,15 a 56,15 euro. Ben al di sopra, dunque, del costo stesso della singola prestazione. Ad esempio, prima un ecografia costava al cittadino 36 euro come tetto massimo di ticket perché il resto lo copriva lamutua. Oggi, con lo stop al finanziamento, l esame è lievitato fino a 56 euro tutti a carico del paziente. Resta però immutato il regime per gli esenti per reddito o patologia. Se prima il ticket sulla specialistica era solo parzialmente a carico del paziente, oggi, a causa dell inerzia della Regione, si rischia di far ricadere l intero costo delle prestazioni sulle tasche del contribuente - avverte il parlamentare Vincenzo D Anna (Popolo e Territorio), presidente di Federlab - Il commissario ad actaalla Sanità, Stefano Caldoro, ed i sub commissari dovrebbero intervenire subito per trovare una soluzione a questo ulteriore aggravio di spesa per i cittadini campani. Per ridurre la spesa per esami diagnostici e farmaci, la Regione Campania aveva disposto, già ad ottobre 2010, un ticket di 10 euro su ogni ricetta, per i non esenti, e di 5 euro per gli esenti. Adesso, nel documento di programmazione economica appena approvato in Parlamento, lo Stato decide di non rifinanziare più l esenzione al ticket per la specialistica, previsto dalla Finanziaria del 2007 e poi accantonata. Tocca dunque agli enti locali applicare o meno quell ulteriore tassa. La Campania, però, non ha ancora disciplinato la materia.

10 Ticket, D'Anna: Rischio costi a carico contribuenti' "Se prima il ticket sulla specialistica era solo parzialmente a carico del paziente, oggi, a causa dell'inerzia della Regione, si rischia di far ricadere l'intero costo delle prestazioni sulle tasche del contribuente". Così il parlamentare Vincenzo D'Anna, presidente di Federlab, il sindacato dei laboratoristi italiani, rivolge al presidente della Giunta regionale e all'intera struttura commissariale dell'ente di via Santa Lucia, in merito all'aumento dei ticket sulla specialistica. "Per questo invito il commissario ad acta alla Sanità Stefano Caldoro ed i sub commissari - prosegue - a intervenire urgentemente per trovare una soluzione condivisa a questo ulteriore aggravio di spesa per i cittadini campani". "L'inerzia della Regione Campania in relazione all'aggravio di spesa sui costi di esami e prestazioni - aggiunge il deputato - è intollerabile. C'é il pericolo di gravi ricadute sui cittadini". "Già ad ottobre, come si ricorderà, - ricorda D'Anna - la Regione aveva posto, 'motu proprio', un balzello di dieci euro su ogni ricetta, per i non esenti e di cinque per gli esenti. Adesso, nel documento di programmazione economica appena approvato in Parlamento, lo Stato ha deciso di non rifinanziare più l'esenzione al ticket, per cui tocca agli enti locali applicare o meno quell'ulteriore tassa". "La Campania, però - spiega D'Anna - non ha disciplinato un bel niente, dimenticando che aveva già applicato i ticket e lasciando tutte le strutture sanitarie senza direttive. Ergo, mettendole, in condizioni di dover applicare questo ulteriore aggravio a totale carico del paziente". Il presidente di Federlab fornisce anche alcune cifre: "Come quota di compartecipazione alla spesa, per quanto concerne gli esami di specialistica e quelli di laboratorio, siamo passati da 46 a 56 euro. Siamo insomma ben al di sopra del costo stesso della singola prestazione. Per capirci, prima un'ecografia costava 36 euro all'assistito perché il resto lo copriva la mutua. Oggi, con lo stop al finanziamento, l'esame è lievitato fino a 52 euro, e sono tutti a carico del paziente". "Stefano Caldoro - ribadisce il parlamentare - è il commissario di governo per la sanità in Campania, non può continuare a disinteressarsi del problema. Anche in questo caso la Regione è insipiente in quanto non fornisce direttive precise agli operatori né tantomeno adotta misure alternative comunque previste dalla legge per evitare ai cittadini questo ulteriore salasso per ottenere le prestazioni specialistiche".

bambini con meno di 6 anni appartenenti ad un nucleo familiare con un

bambini con meno di 6 anni appartenenti ad un nucleo familiare con un ESENZIONE TICKET PRESTAZIONI E SERVIZI SANITARI DI DIAGNOSTICA STRUMENTALE, LABORATORIO E ALTRE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE DIRETTIVA NAZIONALE: E01 E01 E02 E03 E04 bambini con meno di 6 anni appartenenti

Dettagli

SANITA': CAMPANIA; SERRATA PER 700 STRUTTURE CONVENZIONATE LUNEDI' PROTESTA FEDERLAB PER I 300 MILIONI CREDITI CON REGIONE (ANSA) - NAPOLI, 2 LUG -

SANITA': CAMPANIA; SERRATA PER 700 STRUTTURE CONVENZIONATE LUNEDI' PROTESTA FEDERLAB PER I 300 MILIONI CREDITI CON REGIONE (ANSA) - NAPOLI, 2 LUG - SANITA': CAMPANIA; SERRATA PER 700 STRUTTURE CONVENZIONATE LUNEDI' PROTESTA FEDERLAB PER I 300 MILIONI CREDITI CON REGIONE (ANSA) - NAPOLI, 2 LUG - Blocco delle prestazioni per circa 700 centri sanitari

Dettagli

seguito di iscrizione a ruolo). - 1. A partire dal 1 gennaio 2011, i

seguito di iscrizione a ruolo). - 1. A partire dal 1 gennaio 2011, i ATTO DI INVITO A PROVVEDERE FEDERLAB ITALIA - Coordinamento Nazionale dei Laboratori di Analisi, con sede in Roma, Via del Corso, n. 42, in persona del Presidente p.t., Dott. Vincenzo D Anna ESPONE 1.

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE Viene sottoposta al Consiglio Comunale la seguente proposta di deliberazione. IL CONSIGLIO COMUNALE In continuazione di seduta Vista la delibera di G.M. n. 104 del 20/11/2015 con la quale è stato approvato

Dettagli

1. Manovra, atto finale al Senato Monti: "Italia affronta a testa alta la crisi"

1. Manovra, atto finale al Senato Monti: Italia affronta a testa alta la crisi MANOVRA: GARATTINI E FOSSATI- BELLANI, APPELLO A MONTI CONTRO FUMO (ANSA) - MILANO, 22 DIC - ''Perche' rinunciare all'aumento della tassazione delle sigarette che, secondo una ricerca Doxa, la maggioranza

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI.

OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI. N. 21 in data 21 aprile 2009 OGGETTO: APPROVAZIONE O.D.G. PER RICHIEDERE IL RIPRISTINO DELL ASSISTENZA GRATUITA AI CITTADINI DIVERSAMENTE ABILI. Introduce l argomento il Sindaco, evidenziando che all O.D.G.

Dettagli

ANSA. Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile

ANSA. Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile ANSA Giustizia: Oua a Letta, ottimistiche previsioni su civile (ANSA) - ROMA, 30 SET - "Con il premier Letta siamo d' accordo su una cosa importante: il Paese ha bisogno di interventi sulla giustizia a

Dettagli

La sanità in Lombardia tra tagli e nuovi ticket

La sanità in Lombardia tra tagli e nuovi ticket La sanità in Lombardia tra tagli e nuovi ticket Risorse 2012: I fondi destinati al finanziamento del Ssr sono 17 miliardi e 450 milioni di euro circa, di cui 8,6 miliardi per l'assistenza distrettuale,

Dettagli

Oggetto: Deliberazione Giunta Regionale del 5 maggio 2009 n. 247 Partecipazione alla spesa sanitaria ticket.

Oggetto: Deliberazione Giunta Regionale del 5 maggio 2009 n. 247 Partecipazione alla spesa sanitaria ticket. Regione Calabria Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Il Dirigente Generale Prot. n. Ai Direttori Generali e Commissari Straordinari Aziende Sanitarie ed Ospedaliere Al Presidente Fondazione

Dettagli

in commercio rilasciata dal Ministero della Sanità.

in commercio rilasciata dal Ministero della Sanità. 3614 quantità o la giacenza di magazzino oltre la quale si rende necessario ordinare le voci di interesse. La definizione di entrambi i parametri dovrà essere curata da farmacisti che integreranno nelle

Dettagli

CONFESERCENTI Giovedì, 09 aprile 2015

CONFESERCENTI Giovedì, 09 aprile 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 09 aprile 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 09 aprile 2015 09/04/2015 Gazzetta di Modena Pagina 11 Confesercenti, oggi lezione di Marchi sull' innovazione 1 09/04/2015 Il Resto del Carlino

Dettagli

Notizie dal Consiglio

Notizie dal Consiglio Notizie dal Consiglio NUMERO 9/2013 31 OTTOBRE 2013 z DALLE ISTITUZIONI 1. Dal nostro Consiglio - Lettera Presidente Napoli: riduzione orario delle cancellerie - Vademecum e Protocollo Patrocinio a Spese

Dettagli

i dossier ALITALIA: PARLA IL MINISTRO LUPI www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 16 ottobre 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier ALITALIA: PARLA IL MINISTRO LUPI www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 16 ottobre 2013 a cura di Renato Brunetta 661 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com ALITALIA: PARLA IL MINISTRO LUPI 16 ottobre 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 L intervista al Corriere della Sera Sull entrata di Poste

Dettagli

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora.

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora. Dieci anni di sanità in Puglia 19 maggio 2011 Brindisi di Emilio Gianicolo È arduo il compito di mostrare in poche righe punti di forza e punti di debolezza di un sistema sanitario in confronto ai sistemi

Dettagli

Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket.

Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket. Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket. Area d'interesse: Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Data pubblicazione: giovedì

Dettagli

Farmaci e visite specialistiche. Farmaci e visite specialistiche

Farmaci e visite specialistiche. Farmaci e visite specialistiche Farmaci e visite specialistiche Farmaci e visite specialistiche Dal 29 agosto 2011 in Emilia Romagna Patronato INCA CGIL 1 Con la legge n. 111/2011 il Governo ha tagliato 834 milioni di euro annui dal

Dettagli

Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Milano e Provincia. RASSEGNA STAMPA Milano - 19 Giugno 2014

Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Milano e Provincia. RASSEGNA STAMPA Milano - 19 Giugno 2014 Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Milano e Provincia RASSEGNA STAMPA Milano - 19 Giugno 2014 Ordine medici Milano tiene vecchio Giuramento, nuovo dannoso (1) ANSA (CRO) - 19/06/2014-12.27.00

Dettagli

USCITE STAMPA SU DATI ANIA SUL CALO DEI PREZZI DELLE POLIZZE RC AUTO

USCITE STAMPA SU DATI ANIA SUL CALO DEI PREZZI DELLE POLIZZE RC AUTO USCITE STAMPA SU DATI ANIA SUL CALO DEI PREZZI DELLE POLIZZE RC AUTO Rc auto: Ania, prezzi -6% in 2014, si riduce gap con

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO LIMITI ALL ESERCIZIO DELLA LIBERA PROFESSIONE EXTRAMOENIA QUESITI (posti in data 5 ottobre 2012) Un dirigente medico che ha optato per il rapporto di lavoro non esclusivo può svolgere la sua

Dettagli

Dalle Province alle Città metropolitane. Firenze 22 ottobre 2013

Dalle Province alle Città metropolitane. Firenze 22 ottobre 2013 Dalle Province alle Città metropolitane Firenze 22 ottobre 2013 1 Il caos del Disegno di legge del Governo: una legge in attesa di Il Disegno di Legge sulle Città metropolitane riscrive le leggi su queste

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 6 Al Pronto Soccorso CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso

Dettagli

LA NUOVA COMPENSAZIONE IVA LE NUOVE REGOLE DA ADOTTARE DAL 2010

LA NUOVA COMPENSAZIONE IVA LE NUOVE REGOLE DA ADOTTARE DAL 2010 LA NUOVA COMPENSAZIONE IVA LE NUOVE REGOLE DA ADOTTARE DAL 2010 Le altre novità dell articolo 10 del D.L.78/2009 Numerose le modifiche tributarie introdotte dall articolo 10 del D.L.78/2009 che interessano

Dettagli

Newsletter informa on line

Newsletter informa on line MARCHE Newsletter informa on line documentazione delle autonomie locali n 273 del 14 maggio 2014 anno III FASSINO DA PADOAN: SUBITO TAVOLO TECNICO DI CONFRONTO SU MODIFICHE CORRETTIVE AL DECRETO La convocazione

Dettagli

Quotidiano. www.ecostampa.it

Quotidiano. www.ecostampa.it Quotidiano 113367 Quotidiano 113367 Quotidiano 113367 28/11/2012 pag. 5 AG. STAMPA ANSA del 27 novembre 2012 1. ANSA martedì 27 novembre 2012, 18.58.54 SANITA': FEDERLAZIO, DECRETO BONDI RINVIA INTERVENTI

Dettagli

Venerdì 10 Luglio 2015 P. 1-23

Venerdì 10 Luglio 2015 P. 1-23 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 1-23 1 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 38 2 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 38 3 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 27 4 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 36 5 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 36 6 Venerdì 10 Luglio

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 15 del 31.05.2006 OGGETTO: RINEGOZIAZIONE MUTUI CASSA DEPOSITI E PRESTITI PRIMA DEL 1 GENNAIO 1997.- L

Dettagli

Jobs act: Poletti, lavoro flessibile costa più di stabile

Jobs act: Poletti, lavoro flessibile costa più di stabile Jobs act: Poletti, lavoro flessibile costa più di stabile (ANSA) - ROMA, 19 GIU - Il Governo ha stabilito il principio che il lavoro flessibile deve costare di più di quello stabile. Lo ha ribadito il

Dettagli

Roma, 09 settembre 2003

Roma, 09 settembre 2003 RISOLUZIONE N. 178/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 09 settembre 2003 Oggetto: Istanza di interpello. Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Articolo 48 del TUIR: regime tributario dei

Dettagli

n. 79 del 24 Novembre 2014 DECRETO n. 141 del 31.10.2014 Rif. lettera s)

n. 79 del 24 Novembre 2014 DECRETO n. 141 del 31.10.2014 Rif. lettera s) DECRETO n. 141 del 31.10.2014 Rif. lettera s) Oggetto: Rimodulazione delle misure regionali di compartecipazione alla spesa sanitaria.. PREMESSO che: a) con delibera del Consiglio dei Ministri in data

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2397-A PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CAPEZZONE Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti

Dettagli

LAZIO: REGIONE E CONFPROFESSIONI, PATTO PER LO SVILUPPO E IL LAVORO

LAZIO: REGIONE E CONFPROFESSIONI, PATTO PER LO SVILUPPO E IL LAVORO Giovedì, 5 dicembre 2013 LAZIO: REGIONE E CONFPROFESSIONI, PATTO PER LO SVILUPPO E IL LAVORO (AGENPARL) - Roma, 05 dic- Programmazione dei fondi comunitari 2014-2020; agenda per la semplificazione del

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 4153 Seduta del 08/10/2015

DELIBERAZIONE N X / 4153 Seduta del 08/10/2015 DELIBERAZIONE N X / 4153 Seduta del 08/10/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI CRISTINA CAPPELLINI GIOVANNI

Dettagli

Così l Asl rassicura sul futuro dell ospedale

Così l Asl rassicura sul futuro dell ospedale Smentite le voci di progressivo svuotamento dell ospedale SANITÀ. LA LISTA CIVICA NUOVA TORTONA Così l Asl rassicura sul futuro dell ospedale La lista civica Nuova Tortona ha incontrato ad Alessandria

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FRANCESCHINI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FRANCESCHINI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5529 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato FRANCESCHINI Riduzione dell aliquota IVA sui compact disc musicali, detrazioni fiscali e

Dettagli

ATTUALMENTE SONO 5 I REGIMI CONTABILI VIGENTI, OGNUNO DEI QUALI SI DISTINGUE PER OBBLIGHI CHE NE DERIVANO E PER I SOGGETTI CHE POSSONO ADERIRVI.

ATTUALMENTE SONO 5 I REGIMI CONTABILI VIGENTI, OGNUNO DEI QUALI SI DISTINGUE PER OBBLIGHI CHE NE DERIVANO E PER I SOGGETTI CHE POSSONO ADERIRVI. REGIMI CONTABILI ATTUALMENTE SONO 5 I REGIMI CONTABILI VIGENTI, OGNUNO DEI QUALI SI DISTINGUE PER OBBLIGHI CHE NE DERIVANO E PER I SOGGETTI CHE POSSONO ADERIRVI. 1 REGIME ORDINARIO 2 REGIME SEMPLIFICATO

Dettagli

GIULIO VALESINI FUORI CAMPO

GIULIO VALESINI FUORI CAMPO BIKE TO WORK Di Giulio Valesini FUORI CAMPO Se andate a lavoro in bicicletta il comune vi paga. L ha proposto ai suoi cittadini il sindaco di Massarosa. Un paese in provincia di Lucca, che indossa di diritto

Dettagli

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico La Direttiva 2003/54/CE prevede che gli Stati membri mettano

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014 Pagina 1 di 5 rassegna stampa Data 12 Novembre 2014 IL CITTADINO Lodi Codogno Dopo il rifiuto di Rossi, non si placa la polemica Casale Sant Angelo Lodigiano L Asl dice addio a Villa Cortese: gli uffici

Dettagli

SARDEGNA SOTTO RICATTO ELETTRICO

SARDEGNA SOTTO RICATTO ELETTRICO CAMERA DEI DEPUTATI Febbraio 2010 SARDEGNA SOTTO RICATTO ELETTRICO MAURO PILI INTERROGAZIONE DOSSIER SUL CASO ENERGIA - SARDEGNA NELL ISOLA IL COSTO PIU ELEVATO D EUROPA SARDEGNA SOTTO RICATTO ELETTRICO

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo Pagina 1 di 5 rassegna stampa 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Concorsone infermieri, i carabinieri nelle case Farmacie aperte la notte «Sopravvivere è dura» In ospedale fuori uso la macchina del ghiaccio

Dettagli

PARIGI: SAPPE, OLTRE 17MILA I DETENUTI STRANIERI IN ITALIA

PARIGI: SAPPE, OLTRE 17MILA I DETENUTI STRANIERI IN ITALIA PARIGI: SAPPE, OLTRE 17MILA I DETENUTI STRANIERI IN ITALIA Capece, stop a tagli indiscriminati a comparto sicurezza (ANSA) - ROMA, 14 NOV - «Alzare i livelli di sicurezza in Italia dopo i gravissimi attentati

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Si richiama l attenzione sulle seguenti sentenze del Consiglio di Stato,relative a questioni inerenti i concorsi pubblici e gli esami di maturita.

Si richiama l attenzione sulle seguenti sentenze del Consiglio di Stato,relative a questioni inerenti i concorsi pubblici e gli esami di maturita. PILLOLE DI GIURISPRUDENZA Colaci.it Si richiama l attenzione sulle seguenti sentenze del Consiglio di Stato,relative a questioni inerenti i concorsi pubblici e gli esami di maturita. Sentenza n.1740 del

Dettagli

Rassegna del 29 luglio 2014

Rassegna del 29 luglio 2014 Rassegna del 29 luglio 2014 OMCEO MILANO Adnkronos Salute Doctor33 Quotidiano Sanità Farmacistaonline Agiellenews Assosempione SANITÀ': OMCEO MILANO, DIFFICOLTA' MEDICI AD ASSICURARSI, PIÙ' TRASPARENZA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI TERMICI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI MASSA (LEGGE n. 10/1991, DPR n. 412/1993, DPR n. 551/1999, D.LGS.

REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI TERMICI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI MASSA (LEGGE n. 10/1991, DPR n. 412/1993, DPR n. 551/1999, D.LGS. REGOLAMENTO PER LA VERIFICA DEGLI IMPIANTI TERMICI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI MASSA (LEGGE n. 10/1991, DPR n. 412/1993, DPR n. 551/1999, D.LGS. 192/05, D.LGS. 311/06) Approvato con delibera di C.C. n.

Dettagli

RASSEGNA STAMPA - mercoledì 19 marzo 2014

RASSEGNA STAMPA - mercoledì 19 marzo 2014 RASSEGNA STAMPA - mercoledì 19 marzo 2014 SPENDING REVIEW Spending review: nel pubblico 85mila esuberi e la sfida della mobilità. Dipedenti pubblici. Sugli stipendi Pa spunta il taglio oltre i 60mila euro.

Dettagli

LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA PER SPECIALISTICA E FARMACI NELLE REGIONI ITALIANE

LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA PER SPECIALISTICA E FARMACI NELLE REGIONI ITALIANE VENETO LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA SANITARIA PER SPECIALISTICA E FARMACI NELLE REGIONI ITALIANE [ fonte: Agenas Novembre 2013 e ricerche aggiornate a Giugno 2014] Dipartimento Contrattazione Sociale

Dettagli

IL RETTORE. VISTO lo Statuto di autonomia dell Università del Salento ed in particolare l art. 29;

IL RETTORE. VISTO lo Statuto di autonomia dell Università del Salento ed in particolare l art. 29; OGGETTO: Emanazione del Regolamento per la formazione del personale tecnicoamministrativo novellato dalla delibera del Consiglio di Amministrazione in data 22/12/2010. IL RETTORE D.R. N. 1 VISTO lo Statuto

Dettagli

LE CIRCOLARI DELL INPS/INPDAP SULLE PENSIONI PIETRO PERZIANI. (Marzo 2012)

LE CIRCOLARI DELL INPS/INPDAP SULLE PENSIONI PIETRO PERZIANI. (Marzo 2012) LE CIRCOLARI DELL INPS/INPDAP SULLE PENSIONI DI PIETRO PERZIANI (Marzo 2012) Dopo le Circolari della F.P. e del MIUR, sono uscite quelle dell Inps/Inpdap, la n. 35 e la n. 37 del 2012; la prima è diretta

Dettagli

Circolare n. 84 del 2 dicembre 2011 SOMMARIO. Condominio: Cassazione, non commette spoglio l'amministratore che "restringe" i posti auto

Circolare n. 84 del 2 dicembre 2011 SOMMARIO. Condominio: Cassazione, non commette spoglio l'amministratore che restringe i posti auto Redazione a cura di Agostino Lombardi Francesco Venunzio Tutte le Newsletter sono pubblicate sul sito www.anacilombardia.net Circolare n. 84 del 2 dicembre 2011 SOMMARIO News Giurisprudenziali Condominio:

Dettagli

CERTIFICAZIONE E COMPENSAZIONE DEI CREDITI VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

CERTIFICAZIONE E COMPENSAZIONE DEI CREDITI VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CERTIFICAZIONE E COMPENSAZIONE DEI CREDITI VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE a cura del Dott. Vito e in Bitonto (BA) Con il decreto legge 29 novembre 2008, n. 185 (art. 9, co. 3-bis) sono state introdotte

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio 11 Luglio 2013 News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Arredi e detrazioni fiscali: le prime indiscrezioni delle Entrate sulla nuova agevolazione Gentile cliente con la presente intendiamo

Dettagli

Comune di San Salvatore Telesino Provincia di Benevento

Comune di San Salvatore Telesino Provincia di Benevento Comune di San Salvatore Telesino Provincia di Benevento Via Gioia, 1 82030 San Salvatore Telesino (BN) tel. 0824.881111 fax 0824.881216 e-mail: telesino@tin.it COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO

ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO ARTICOLO 1 Costituzione dell Associazione Genitori È costituita l Associazione Genitori Istituto Montessori. Ne fanno parte i genitori degli alunni

Dettagli

Riforma Mercato del Lavoro. Legge 92/2012

Riforma Mercato del Lavoro. Legge 92/2012 Riforma Mercato del Lavoro Legge 92/2012 Caerano di San Marco 6 dicembre 2012 Premessa. La riforma del mercato del lavoro è stata definitivamente convertita nella legge 92 del 28 giugno 2012. Pubblicata

Dettagli

Prot. 6915 Roma, 27/01/2010

Prot. 6915 Roma, 27/01/2010 Direzione V Ufficio III Prot. 6915 Roma, 27/01/2010 Oggetto: semplificazione documentale adempimenti regime di aiuti de minimis parere della Commissione antiusura start up - motivazione delibera - allocazione

Dettagli

ljiunta 1Wfionafe aeua Campania rsj Prot.~del?6-{;-ZDt3 Ai Direttori Generali delle AA.SS.LL.

ljiunta 1Wfionafe aeua Campania rsj Prot.~del?6-{;-ZDt3 Ai Direttori Generali delle AA.SS.LL. ljiunta 1Wfionafe aeua Campania rsj I { sub Commissario ad.9lcta per fattuaziune ae( Piano di ~ntro tfe{ Settore SanitarilJ ('ljefiderazioni Con.sigfio tfei :Ministri 2410712009 e 241412010} Prot.~del?6-{;-ZDt3

Dettagli

RASSEGNA STAMPA ASSOPANIFICATORI PROPOSTA LEGGE PANE 7-8 OTTOBRE 2015

RASSEGNA STAMPA ASSOPANIFICATORI PROPOSTA LEGGE PANE 7-8 OTTOBRE 2015 RASSEGNA STAMPA ASSOPANIFICATORI PROPOSTA LEGGE PANE 7-8 OTTOBRE 2015 larepubblica.it (Parma) Siti Internet Arriva la legge su pane fresco Nome vietato ai filoni precotti Una legge per garantire l' effettiva

Dettagli

Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino.

Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino. T I C K E T Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino. Le per le quali è dovuto il ticket, possono essere così riassunte: - specialistiche

Dettagli

Rinegoziazione dei Mutui presso la Cassa Depositi e Prestiti Approvata dal Consiglio Comunale di Cassina de Pecchi il 16 Novembre 2015

Rinegoziazione dei Mutui presso la Cassa Depositi e Prestiti Approvata dal Consiglio Comunale di Cassina de Pecchi il 16 Novembre 2015 Rinegoziazione dei Mutui presso la Cassa Depositi e Prestiti Approvata dal Consiglio Comunale di Cassina de Pecchi il 16 Novembre 2015 Descrizione dell operazione a cura di Marcello Novelli, Assessore

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

n. 23 del 9 Aprile 2015 DECRETO n. 32 del 30.03.2015 Rif. lettera s)

n. 23 del 9 Aprile 2015 DECRETO n. 32 del 30.03.2015 Rif. lettera s) DECRETO n. 32 del 30.03.2015 Rif. lettera s) Oggetto: Rimodulazione delle misure regionali di compartecipazione alla spesa sanitaria di cui ai decreti commissariali n. 141 e n. 147/2014. Rettifiche ed

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4791 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BARBATO, SOGLIA, STRIZZOLO, VESSA, GRANATA, TABACCI, OCCHIUTO, GIULIETTI, CATONE, VICO, PALAGIANO,

Dettagli

Associazione Professionale Nazionale Educatori Cinofili

Associazione Professionale Nazionale Educatori Cinofili Associazione Professionale Nazionale Educatori Cinofili Regione TOSCANA Il giorno 12 del mese di maggio 2013, si è riunita a Collesalvetti, alle ore 18.00 l Assemblea Soci APNEC Toscana per discutere i

Dettagli

Paperone Anna Torre, Rockerduck Ludovico Pernazza

Paperone Anna Torre, Rockerduck Ludovico Pernazza Teoria dei Giochi Paperone Anna Torre, Rockerduck Ludovico Pernazza 12-14 giugno 2012 Università di Pavia, Dipartimento di Matematica L Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), altrimenti

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI DEL RENT TO BUY DI ALLOGGI SOCIALI

LE AGEVOLAZIONI DEL RENT TO BUY DI ALLOGGI SOCIALI Fiscalità Edilizia LE AGEVOLAZIONI DEL RENT TO BUY DI ALLOGGI SOCIALI -DL 28 marzo 2014, n. 47, convertito con modifiche nella Legge 23 maggio 2014, n.80- Maggio 2015 1 Per sviluppare programmi di edilizia

Dettagli

richiesta scritta del medico, dove sono indicate le medicine da comprare

richiesta scritta del medico, dove sono indicate le medicine da comprare Modulo Assistenza familiare Unità 2 Servizi Sanitari e Farmaci In questa unità imparerai: a comprendere un testo che dà informazioni sulla ricetta medica del servizio sanitario nazionale parole relative

Dettagli

INTERVENTO DELL ON. CARFAGNA Nella Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. 26 novembre 2014

INTERVENTO DELL ON. CARFAGNA Nella Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. 26 novembre 2014 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 836 INTERVENTO DELL ON. CARFAGNA Nella Giornata internazionale per l'eliminazione

Dettagli

Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011

Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011 Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011 L'art. 1, comma 796, punto p) della legge n. 296/2006 (Finanziaria 2007) ha stabilito che Per le

Dettagli

Chiesa cattolica e imposta ICI. Decaduto il decreto 163/2005 resta in vigore la legge 504/1992

Chiesa cattolica e imposta ICI. Decaduto il decreto 163/2005 resta in vigore la legge 504/1992 Chiesa cattolica e imposta ICI. Decaduto il decreto 163/2005 resta in vigore la legge 504/1992 Nota dell'ufficio Avvocatura della Diocesi di Milano Con la rinuncia da parte del Governo a richiedere alla

Dettagli

richiesta scritta del medico, dove sono indicate le medicine da comprare

richiesta scritta del medico, dove sono indicate le medicine da comprare Modulo Assistenza familiare Unità 2 Servizi Sanitari e Farmaci CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere un testo che dà informazioni sulla ricetta medica del servizio sanitario nazionale parole

Dettagli

Problema Assistenza Anziani Cronici e Non Autosufficienti

Problema Assistenza Anziani Cronici e Non Autosufficienti Problema Assistenza Anziani Cronici e Non Autosufficienti La sanità integrativa è una realtà destinata a crescere in Italia per ragioni strutturali che metteranno sottopressione soprattutto alcuni settori

Dettagli

A Tutti i Dipendenti R.A.S. Amministrazione CFVA Enti Agenzie - Aziende Loro Sedi

A Tutti i Dipendenti R.A.S. Amministrazione CFVA Enti Agenzie - Aziende Loro Sedi Prot. 222/2011 Cagliari 18 aprile 2011 A Tutti i Dipendenti R.A.S. Amministrazione CFVA Enti Agenzie - Aziende Loro Sedi Come preannunciato nel nostro comunicato dell 8 aprile u.s., il 15 aprile 2011 è

Dettagli

ASSOCIAZIONE MALATI DI RENI O.N.L.U.S. C/o UOC di Nefrologia e Dialisi Ospedale S. Spirito 00193 ROMA LUNGOTEVERE IN SASSIA, 1 0668352552-1

ASSOCIAZIONE MALATI DI RENI O.N.L.U.S. C/o UOC di Nefrologia e Dialisi Ospedale S. Spirito 00193 ROMA LUNGOTEVERE IN SASSIA, 1 0668352552-1 Sig. Presidente, signori consiglieri, Commissione Sanità Consiglio Regionale del Lazio audizione 31 maggio 2012 Premesso che come tutti i cittadini di questa regione, ci auguriamo che al più presto possa

Dettagli

Invecchiare con cura: tutelare la libertà di scelta dell anziano e dei familiari

Invecchiare con cura: tutelare la libertà di scelta dell anziano e dei familiari Nono Seminario regionale della Rete europea dei difensori civici Cardiff 22 24 giugno Seconda sessione: Promuovere i diritti di una popolazione che invecchia Invecchiare con cura: tutelare la libertà di

Dettagli

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Verso la conferenza nazionale per la casa Torino 19 novembre 2004 1 Intervento del Sottosegretario di Stato Alberto Gagliardi Presidente, autorità,

Dettagli

Contributo di Altroconsumo

Contributo di Altroconsumo Contributo di Altroconsumo Audizione sulla filiera dell automotive in Italia a seguito della grande crisi del gruppo Volkswagen presso la X Commissione (Attività produttive, commercio e turismo) della

Dettagli

Oggetto: Attivazione della zona franca integrale ed adempimenti conseguenti alla attuazione del D.Lgs. Lgs. n. 75/1998.

Oggetto: Attivazione della zona franca integrale ed adempimenti conseguenti alla attuazione del D.Lgs. Lgs. n. 75/1998. Oggetto: Attivazione della zona franca integrale ed adempimenti conseguenti alla attuazione del D.Lgs Lgs. n. 75/1998. Il Presidente della Regione, di concerto con l Assessore della Programmazione, Bilancio,

Dettagli

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007 PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007 FARMACI a) Pagano un ticket di 2 euro a confezione con un massimo di 4 euro per ricetta coloro che non rientrano nelle categorie esenti (vedi

Dettagli

CONFERENZA STAMPA 21 GENNAIO 2014 MANIFESTAZIONE. Mercoledì 22 gennaio 2014 alle ore 16:30. sotto la sede dell Aler di Milano di viale Romagna,26

CONFERENZA STAMPA 21 GENNAIO 2014 MANIFESTAZIONE. Mercoledì 22 gennaio 2014 alle ore 16:30. sotto la sede dell Aler di Milano di viale Romagna,26 Unione Inquilini CONFERENZA STAMPA 21 GENNAIO 2014 MANIFESTAZIONE Mercoledì 22 gennaio 2014 alle ore 16:30 sotto la sede dell Aler di Milano di viale Romagna,26 A seguito della decisione della Presidenza

Dettagli

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012)

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) POLITIKA Napolitano e Nikolic, Non si devono porre nuove

Dettagli

Informativa ordinaria n. 8/2014

Informativa ordinaria n. 8/2014 Informativa ordinaria n. 8/2014 Sommario Premessa 2 La proroga del 770 sposta il ravvedimento sulle ritenute fiscali 2 Rimborsi più rapidi dall Agenzia con accredito diretto sul conto corrente 2 Indagini

Dettagli

FACCIAMO I CONTI UN LIBRO BIANCO DEL PRC DI SC ANDICCI

FACCIAMO I CONTI UN LIBRO BIANCO DEL PRC DI SC ANDICCI FACCIAMO I CONTI UN LIBRO BIANCO DEL PRC DI SC ANDICCI Se ritenete di qualche interesse questo libro bianco fatelo circolare; se avete commenti, suggerimenti, osservazioni anche critiche da fare scrivere

Dettagli

PROCEDURE SANZIONATORIE IN ATTUAZIONE DEGLI ARTICOLI 9 E 10 DEL REGOLAMENTO DELL ENTE 1

PROCEDURE SANZIONATORIE IN ATTUAZIONE DEGLI ARTICOLI 9 E 10 DEL REGOLAMENTO DELL ENTE 1 E.P.A.P. Ente di Previdenza e Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 PROCEDURE

Dettagli

NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730

NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730 NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730 Per chi decide di compilare on line il proprio 730 non ci sono problemi : il fisco mette a disposizione un manuale di

Dettagli

REGIONE TOSCANA Giunta Regionale

REGIONE TOSCANA Giunta Regionale REGIONE TOSCANA Giunta Regionale Direzione Generale Diritto alla Salute e Politiche di Solidarietà COORDINAMENTO INTERREGIONALE IN SANITA Prot. n. GEN/433/A.060.050 Roma, 28 maggio 2010 da citare nella

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PELUFFO, COCCIA, MARTELLA, VERINI. Istituzione della figura dell odontoiatra di famiglia

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PELUFFO, COCCIA, MARTELLA, VERINI. Istituzione della figura dell odontoiatra di famiglia Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 239 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI PELUFFO, COCCIA, MARTELLA, VERINI Istituzione della figura dell odontoiatra di famiglia Presentata

Dettagli

NEWS dal CCR In redazione: Alberto, Alice, Ilaria, Mariarachele, Matteo, Mattia E con la collaborazioene di: Davide, Alessandra

NEWS dal CCR In redazione: Alberto, Alice, Ilaria, Mariarachele, Matteo, Mattia E con la collaborazioene di: Davide, Alessandra NEWS dal CCR In redazione: Alberto, Alice, Ilaria, Mariarachele, Matteo, Mattia E con la collaborazioene di: Davide, Alessandra In QUESTO Numero Il CCR sta per prendere la patente IL FUMO Percorso CITTA'

Dettagli

LE GRANDI RIFORME. Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE

LE GRANDI RIFORME. Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE LE GRANDI RIFORME Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE Il sistema giudiziario inefficiente penalizza fortemente cittadini e imprese I PUNTI PRINCIPALI DELLA RIFORMA Semplificazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE PRESSO LA MENSA COMUNALE DI CUCCIAGO COMUNE DI CUCCIAGO APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE PRESSO LA MENSA COMUNALE DI CUCCIAGO COMUNE DI CUCCIAGO APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI CUCCIAGO ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE PRESSO LA MENSA COMUNALE DI CUCCIAGO APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 29 DEL 26.09.2008 MODIFICATO

Dettagli

CIRCOLARE N. 24/E. Roma, 31 luglio 2014

CIRCOLARE N. 24/E. Roma, 31 luglio 2014 CIRCOLARE N. 24/E Direzione Centrale Normativa Roma, 31 luglio 2014 OGGETTO: Articolo 1 del decreto-legge 31 maggio 2014, n. 83 Credito di imposta per favorire le erogazioni liberali a sostegno della cultura

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

C E N S I S OUTLOOK ITALIA. Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane nel 2 semestre 2013

C E N S I S OUTLOOK ITALIA. Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane nel 2 semestre 2013 C E N S I S OUTLOOK ITALIA Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane nel 2 semestre 2013 Roma, 16 ottobre 2013 - Sono sempre più numerose le famiglie che non riescono a far fronte alle spese

Dettagli

XVI LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CASSINELLI

XVI LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CASSINELLI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2526 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CASSINELLI Disposizioni per la regolamentazione della professione veterinaria e la tutela

Dettagli

Fiscal News N. 165. La dichiarazione IMU per gli enti non commerciali. La circolare di aggiornamento professionale 16.06.2014

Fiscal News N. 165. La dichiarazione IMU per gli enti non commerciali. La circolare di aggiornamento professionale 16.06.2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 165 16.06.2014 La dichiarazione IMU per gli enti non commerciali Le scadenze di versamento dell Imu e la dichiarazione per gli immobili ad uso

Dettagli

Diritti non Regali per i Malati Rari

Diritti non Regali per i Malati Rari Fernando Da: Diritti non Regali per i Malati Rari [dirittinonregaliperimalatirari@gmail.com] Inviato: martedì 22 gennaio 2013 11.37 A: Diritti non Regali per i Malati Rari Oggetto: Fwd: PETIZIONE EUROPEA

Dettagli