La materia di cui sono fa0 i sogni digitali. Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La materia di cui sono fa0 i sogni digitali. Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa"

Transcript

1 La materia di cui sono fa0 i sogni digitali Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa

2 Presentazioni! Gian Luigi Ferrari o Informa7co! Di cosa mi occupo (ricerca) o Linguaggi di Programmazione! Service Oriented Compu7ng! Cloud Compu7ng! Internet of things o Ingegneria del sodware (Verifica7on, Model Checking, Program Analysis) o Sicurezza! Language Based Security! Di cosa mi occupo (dileno) o Divulgazione scien7fica

3 Informa7ca! Informa7ca: ha trasformato la societa e il modo di costruire la conoscenza o SoDware is ea7ng the world!!! Informa7ca: tecnologia non neutrale o Impone a chi la uso uno sguardo diverso nell organizzazione dei fenomeni! Informa7ca: scienza sperimentale o Spesso ridona all aspeno meramente strumentale

4

5 Calcoli e linguaggi! Scienza che studia i procedimen7 di calcolo effe0vi.! La crisi dei fondamen7 della matema7ca (Gödel, Church, Kleene, Post e Turing) Calcolo come manipolazione combinatoria di insiemi fini3 e discre3 di simboli secondo un insieme finito di regole

6 MATERIA I LINGUAGGI DI PROGRAMMAZIONE

7 Linguaggi e programmazione! Linguaggio di programmazione e uno strumento linguis6co pensato per comunicare e controllare il comportamento di una opportuna tecnologia.! Comunicazione come insieme dei fenomeni che portano alla distribuzione di informazioni! Controllo come insieme delle strunure che regolano l elaborazione dell informazione! Programma= Comunicazione informazione + Controllo

8 ABACO: TABLET R O M A N O I N C A S GIAPPONESE

9 Programmatori: Moderni Alchinis7

10 Programmare?

11 Programmare?

12 Strana forma di inglese

13 anche se

14 PROGRAMMARE E FICO

15 Medicina

16 ROBOTICA

17 CINEMA

18 GIOCHI

19 WEB APPS

20 Programmare e costruire un modello computazionale 25

21 Astrazione! In informa7ca astrazione indica, l operazione concenuale con la quale si passa da una descrizione di basso livello ad una descrizione dello stesso conceno ad un livello più alto, che subordina alcuni denagli ed evidenzia alcune caraneris7che importan7 sulle quali si vuole richiamare l anenzione

22 Astrazione! Quali sono i meccanismi di astrazione lega7 alla programmazione: o usando direnamente i costru0 del linguaggio ad alto livello invece che una delle numerosissime sequenze di istruzioni in linguaggio macchina equivalen7! l astrazione è scelta dal proge0sta del linguaggio o quali e quante quanto complicato diventa il linguaggio?! meglio progenare linguaggi dota7 di meccanismi che permenano di definire le astrazioni che servono

23 Astrazioni e linguaggi o astrazione procedurale! si aggiungono nuove operazioni o astrazione di da6! si aggiungono nuovi 7pi di dato o iterazione astraha! permene di iterare su elemen7 di una collezione, senza sapere come ques7 vengono onenu7 o Tipi e gerarchie di 6po! permene di astrarre da specifici 7pi di dato a famiglie di 7pi correla7

24 La torre di Babele 29

25 Elogio della Torre di Babele! Alan J. Perlis, :! A good programming language is a conceptual universe for thinking about programming! A language that doesn t affect the way you think about programming, is not worth knowing.! There will always be things we wish to say in our programs that in all known languages can only be said poorly.

26 Tan7 Linguaggi. Perche?! Prendiamo il migliore e basta!!! o Sono tu0 Turing Equivalen7: stessa potenza espressiva! I migliori sono tan7 (numerose risposte) o Oracle- Sun: Java o MicrosoD: C# o Web- programmer: Javascript! Tante mo7vazioni: alcuni linguaggi meglio si adanano a un par7colare contesto

27 MACCHINE ASTRATTE! una collezione di strunure da7 ed algoritmi in grado di memorizzare ed eseguire programmi Memoria Interprete Operazioni primi7ve Programma Dati Controllo op1 op2... opn 32

28 L INTERPRETE start controllo acquisisci la prossima istruzione decodifica controllo acquisisci gli operandi seleziona operazioni esegui op1 esegui op2... esegui opn esegui alt controllo memorizza il risultato stop 33

29 INTERPRETAZIONE E COMPILAZIONE realizzazione M L M I M O Programma in L Programma in L M I traduzione! M L = M I interpretazione pura! M O = M I compilazione pura 34

30 Compilazione! Teorema: Fissa6 due linguaggi di programmazione L1 e L2 esiste un programma C[L1>L2] tale che per ogni programma P scriho in L1, C[L1>L2] (P ) e un programma in L2 equivalente a P.

31 Compilatori meta- circolari! Un compilatore per un linguaggio, scrino in quello stesso linguaggio, C[L1>L2] scrino in L1! Corrado Boehm, Ann. di Mat. Pura ed Applicata, vol. 37(4), 1954.

32 Circolarita (Escher)

33 SOGNI DIGITALI

34 Autonomic Compu7ng! Obie0vo: suo scopo è quello di fornire gli strumen7 necessari affinche i programmi siano in grado di auto- ges7rsi senza l'intervento umano.! Self- configura6on: Automa7c configura7on of components;! Self- healing: Automa7c discovery, and correc7on of faults;! Self- op6miza6on: Automa7c monitoring and control of resources to ensure the op7mal func7oning with respect to the defined requirements;! Self- protec6on: Proac7ve iden7fica7on and protec7on from arbitrary anacks.

35

36 Adap7ve SoDware! Adap6ve sotware uses available informa6on about changes in its environment to improve its behaviour Peter Norvig Director of Research Google Inc.

37 Internet of things

38

39 Psyleron s Mind-Lamp (Princeton U), connections between the mind and the physical world. MIT s Fluid Interface Group: wearable device with a projector for deep interactions with the environment Neuro Sky's mind-controlled headset to play a video game.

40 Sogni Probleni di ricerca! Definire astrazioni necessarie per programmare applicazioni ada0ve in IoT! ProgeNare e realizzare i linguaggi di programmazione del futuro.

drag & drop visual programming appinventor storia appinventor un esempio di drag & drop programming: Scratch

drag & drop visual programming appinventor storia appinventor un esempio di drag & drop programming: Scratch drag & drop visual programming appinventor realizzazione app per Google Android OS appinventor è un applicazione drag & drop visual programming Contrariamente ai linguaggi tradizionali (text-based programming

Dettagli

Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione. Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione

Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione. Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione Ugo Montanari Dipartimento di Informatica, Università di Pisa 0 Roadmap Perchè i linguaggi? Che cosa sono i linguaggi? Esempio: i numeri

Dettagli

Breve Excursus su Evoluzione della Programmazione. Corso di Linguaggi e Metodologie di Programmazione

Breve Excursus su Evoluzione della Programmazione. Corso di Linguaggi e Metodologie di Programmazione Breve Excursus su Evoluzione della Programmazione Corso di Linguaggi e Metodologie di Programmazione Introduzione Le slide presenti in questo documento hanno il solo scopo di riassumere i momenti fondamentali

Dettagli

Linguaggi e Paradigmi di Programmazione

Linguaggi e Paradigmi di Programmazione Linguaggi e Paradigmi di Programmazione Cos è un linguaggio Definizione 1 Un linguaggio è un insieme di parole e di metodi di combinazione delle parole usati e compresi da una comunità di persone. È una

Dettagli

Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 4 Linguaggi di programmazione

Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 4 Linguaggi di programmazione Università Roma Tre Dipartimento di Matematica e Fisica Corso di Laurea in Matematica Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 4 Linguaggi di programmazione Marco Liverani (liverani@mat.uniroma3.it)

Dettagli

Architettura di un computer

Architettura di un computer Architettura di un computer Modulo di Informatica Dott.sa Sara Zuppiroli A.A. 2012-2013 Modulo di Informatica () Architettura A.A. 2012-2013 1 / 36 La tecnologia Cerchiamo di capire alcuni concetti su

Dettagli

Computer Assisted Transla2on (CAT) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale 2014-2015

Computer Assisted Transla2on (CAT) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale 2014-2015 Computer Assisted Transla2on (CAT) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale 2014-2015 Breve storia L idea di sistema di CAT nasce negli anni 60, quando la European Coal and Steel

Dettagli

API e socket per lo sviluppo di applicazioni Web Based

API e socket per lo sviluppo di applicazioni Web Based API e socket per lo sviluppo di applicazioni Web Based Cosa sono le API? Consideriamo il problema di un programmatore che voglia sviluppare un applicativo che faccia uso dei servizi messi a disposizione

Dettagli

Padova Smart City. Internet of Things. Alberto Corò

Padova Smart City. Internet of Things. Alberto Corò Padova Smart City Internet of Things Alberto Corò Padova 16 ottobre 2013 Smart City Le smart cities ("città intelligenti") possono essere classificate lungo 6 aree di interesse: Economia Mobilità Ambiente

Dettagli

Fondamenti di Informatica PROBLEMI E ALGORITMI. Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1

Fondamenti di Informatica PROBLEMI E ALGORITMI. Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Fondamenti di Informatica PROBLEMI E ALGORITMI Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Specifica di un algoritmo Primo approccio, scrittura diretta del programma: la soluzione coincide con la codifica

Dettagli

ISO 27036. Information technology Security techniques Information security for supplier relationships. Ing. Bruno Bernardi Padova 29/04/2015

ISO 27036. Information technology Security techniques Information security for supplier relationships. Ing. Bruno Bernardi Padova 29/04/2015 ISO 27036 Information technology Security techniques Information security for supplier relationships Ing. Bruno Bernardi Padova 29/04/2015 THIENE ROMA PARMA CUNEO BARI TRENTO SASSARI UK POLAND CROATIA

Dettagli

13-03-2013. Introduzione al Semantic Web Linguaggi per la rappresentazione di ontologie. L idea del Semantic Web.

13-03-2013. Introduzione al Semantic Web Linguaggi per la rappresentazione di ontologie. L idea del Semantic Web. Corso di Ontologie e Semantic Web Linguaggi per la rappresentazione di ontologie Prof. Alfio Ferrara, Prof. Stefano Montanelli Definizioni di Semantic Web Rilievi critici Un esempio Tecnologie e linguaggi

Dettagli

Introduzione all ambiente di sviluppo

Introduzione all ambiente di sviluppo Laboratorio II Raffaella Brighi, a.a. 2005/06 Corso di Laboratorio II. A.A. 2006-07 CdL Operatore Informatico Giuridico. Introduzione all ambiente di sviluppo Raffaella Brighi, a.a. 2005/06 Corso di Laboratorio

Dettagli

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria. Intelligenza Artificiale. Paolo Salvaneschi A1_1 V1.1. Introduzione

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria. Intelligenza Artificiale. Paolo Salvaneschi A1_1 V1.1. Introduzione Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Intelligenza Artificiale Paolo Salvaneschi A1_1 V1.1 Introduzione Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio personale

Dettagli

L informatica ed il pensiero computazionale

L informatica ed il pensiero computazionale L informatica ed il pensiero computazionale Paolo Ciancarini Dipartimento di Informatica Università di Bologna Liceo Scientifico Rosetti San Benedetto del Tronto 10 3 2015 Sommario L informatica è una

Dettagli

Collaborazione e Service Management

Collaborazione e Service Management Collaborazione e Service Management L opportunità del web 2.0 per Clienti e Fornitori dei servizi IT Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito

Dettagli

Traduzione e computer (3) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale 2014-2015

Traduzione e computer (3) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale 2014-2015 Traduzione e computer (3) Cris%na Bosco Informa%ca applicata alla comunicazione mul%mediale 2014-2015 Tipi di sistemi Fino alla metà degli anni 90 esistono solo due ;pi di sistemi di MT: Sistemi su mainframe

Dettagli

CALL PER SUMMER SCHOOL 2012 Robo2ca educa2va - Corso avanzato Parco Naturale del Beigua, Genova, 23, 24, 25 luglio 2012

CALL PER SUMMER SCHOOL 2012 Robo2ca educa2va - Corso avanzato Parco Naturale del Beigua, Genova, 23, 24, 25 luglio 2012 Parco Naturale del Beigua CALL PER SUMMER SCHOOL 2012 Robo2ca educa2va - Corso avanzato Parco Naturale del Beigua, Genova, 23, 24, 25 luglio 2012 La robo'ca educa'va è oggi un se2ore maturo. In molte Nazioni,

Dettagli

L interesse nella macchina di Turing

L interesse nella macchina di Turing Aniello Murano Macchina di Turing universale e problema della fermata 6 Lezione n. Parole chiave: Universal Turing machine Corso di Laurea: Informatica Codice: Email Docente: murano@ na.infn.it A.A. 2008-2009

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

Cittadini TRASPARENTI? INFORMAZIONE e Internet delle Cose

Cittadini TRASPARENTI? INFORMAZIONE e Internet delle Cose Cittadini TRASPARENTI? INFORMAZIONE e Internet delle Cose Roma, 3 luglio 2015 Giornalismo, diritto di cronaca e privacy Diritto di cronaca e privacy: può succedere che il rapporto si annulli al punto che

Dettagli

Linux Day 2009 24/10/09. Cloud Computing. Diego Feruglio

Linux Day 2009 24/10/09. Cloud Computing. Diego Feruglio Linux Day 2009 24/10/09 Cloud Computing Diego Feruglio Cos è il Cloud Computing? An emerging computing paradigm where data and services reside in massively scalable data centers and can be ubiquitously

Dettagli

Research Challenges in Computer Security Dipartimento di Informatica Università di Verona

Research Challenges in Computer Security Dipartimento di Informatica Università di Verona Research Challenges in Computer Security Dipartimento di Informatica Università di Verona GRUPPO DI RICERCA Sicurezza dei Computer Roberto Giacobazzi Isabella Mastroeni Mila Dalla Preda Alessandro Farinelli:

Dettagli

Apprendimento Automatico

Apprendimento Automatico Metodologie per Sistemi Intelligenti Apprendimento Automatico Prof. Pier Luca Lanzi Laurea in Ingegneria Informatica Politecnico di Milano Polo regionale di Como Intelligenza Artificiale "making a machine

Dettagli

RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE TABELLA ATTORI

RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE TABELLA ATTORI Nicoletta Barbaro 4C Mercurio TRACCIA DEL PROBLEMA: RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE TABELLA ATTORI Un'azienda che distribuisce film in formato dvd chiede ad una software house(4c mercurio)

Dettagli

Programmi. Algoritmi scritti in un linguaggio di programmazione

Programmi. Algoritmi scritti in un linguaggio di programmazione Programmi Algoritmi scritti in un linguaggio di programmazione Sistema operativo:programma supervisore che coordina tutte le operazioni del calcolatore Programmi applicativi esistenti Sistemi di videoscrittura

Dettagli

CODING: Nuovi scenari per la didattica e l apprendimento della programmazione. Giuseppe Chiazzese CNR - Istituto per le Tecnologie Didattiche

CODING: Nuovi scenari per la didattica e l apprendimento della programmazione. Giuseppe Chiazzese CNR - Istituto per le Tecnologie Didattiche CODING: Nuovi scenari per la didattica e l apprendimento della programmazione Giuseppe Chiazzese CNR - Istituto per le Tecnologie Didattiche I linguaggi e le persone Permettono alle persone di comunicare

Dettagli

Corsi di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche

Corsi di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche Corsi di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche Carla Piazza Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Università degli Studi di Udine www.dimi.uniud.it/piazza/salone_studente_2012.pdf Corsi

Dettagli

COS È UN LINGUAGGIO? LINGUAGGI DI ALTO LIVELLO LA NOZIONE DI LINGUAGGIO LINGUAGGIO & PROGRAMMA

COS È UN LINGUAGGIO? LINGUAGGI DI ALTO LIVELLO LA NOZIONE DI LINGUAGGIO LINGUAGGIO & PROGRAMMA LINGUAGGI DI ALTO LIVELLO Si basano su una macchina virtuale le cui mosse non sono quelle della macchina hardware COS È UN LINGUAGGIO? Un linguaggio è un insieme di parole e di metodi di combinazione delle

Dettagli

CONFIGURATION MANUAL

CONFIGURATION MANUAL RELAY PROTOCOL CONFIGURATION TYPE CONFIGURATION MANUAL Copyright 2010 Data 18.06.2013 Rev. 1 Pag. 1 of 15 1. ENG General connection information for the IEC 61850 board 3 2. ENG Steps to retrieve and connect

Dettagli

Web Service Architecture

Web Service Architecture Giuseppe Della Penna Università degli Studi di L Aquila dellapenna@di.univaq.it http://dellapenna.univaq.it Engineering IgTechnology Info92 Maggioli Informatica Micron Technology Neta Nous Informatica

Dettagli

AA 2014-2015. PROGRAMMAZIONE 2 1.Introduzione

AA 2014-2015. PROGRAMMAZIONE 2 1.Introduzione AA 2014-2015 PROGRAMMAZIONE 2 1.Introduzione 1 PRESENTAZIONI Gianluigi Ferrari o Email giangi@di.unipi.it o Web www.di.unipi.it/~giangi Di cosa mi occupo (ricerca) o o o Formal methods in SoGware Engineering!

Dettagli

PROGRAMMAZIONE 2 1.Introduzione

PROGRAMMAZIONE 2 1.Introduzione AA 2014-2015 PROGRAMMAZIONE 2 1.Introduzione 1 Gianluigi Ferrari o Email giangi@di.unipi.it o Web www.di.unipi.it/~giangi Di cosa mi occupo (ricerca) o o o PRESENTAZIONI Formal methods in SoGware Engineering

Dettagli

Il differenziamento cellulare

Il differenziamento cellulare Liceo Classico M. Pagano Campobasso Docente: prof.ssa Patrizia PARADISO Allieve (cl. II sez. B e C): BARONE Silvia Antonella DI FABIO Angelica DI MARZO Isabella IANIRO Laura LAUDATI Federica PETRILLO Rosanna

Dettagli

English-Medium Instruction: un indagine

English-Medium Instruction: un indagine English-Medium Instruction: un indagine Marta Guarda Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL) Un indagine su EMI presso Unipd Indagine spedita a tutti i docenti dell università nella fase

Dettagli

SwitchboardConfigurator

SwitchboardConfigurator SwitchboardConfigurator Manuale installatore 03/11-01 PC 2 SwitchboardConfigurator Manuale installatore Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali 6 3.1 Menù

Dettagli

an agile and High-Tech company backed up by big cloud player una azienda agile e High-Tech supportata dalle grandi piattaforme cloud

an agile and High-Tech company backed up by big cloud player una azienda agile e High-Tech supportata dalle grandi piattaforme cloud an agile and High-Tech company backed up by big cloud player una azienda agile e High-Tech supportata dalle grandi piattaforme cloud Comunication, Collaboration, Workflow e Document Management in Sanità

Dettagli

PROGRAMMAZIONE II Corso B Introduzione al corso

PROGRAMMAZIONE II Corso B Introduzione al corso AA 2014-2015 PROGRAMMAZIONE II Corso B Introduzione al corso Andrea Corradini o Email: andrea@di.unipi.it o Web: www.di.unipi.it/~andrea 1 INFORMAZIONI GENERALI Pagina web del corso: http://www.di.unipi.it/~andrea/didattica/pr2-b-14/

Dettagli

Il test di Turing. Seminario. Ester Dalvit. 22 marzo 2005. Il test di Turing p. 1/1

Il test di Turing. Seminario. Ester Dalvit. 22 marzo 2005. Il test di Turing p. 1/1 Il test di Turing Seminario Ester Dalvit 22 marzo 2005 Il test di Turing p. 1/1 Intelligenza artificiale Una macchina compie in modo efficiente e veloce attività come eseguire calcoli aritmetici Il test

Dettagli

(ETC) MATRICOLE DISPARI

(ETC) MATRICOLE DISPARI Elementi di Teoria della Computazione (ETC) MATRICOLE DISPARI Docente: Prof. Luisa Gargano BENVENUTI! Finalità: Fornire gli elementi di base delle teorie che sono di fondamento all'informatica 1. Computabilità

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

Fondamenti di Informatica Ingegneria Clinica Lezione 16/10/2009. Prof. Raffaele Nicolussi

Fondamenti di Informatica Ingegneria Clinica Lezione 16/10/2009. Prof. Raffaele Nicolussi Fondamenti di Informatica Ingegneria Clinica Lezione 16/10/2009 Prof. Raffaele Nicolussi FUB - Fondazione Ugo Bordoni Via B. Castiglione 59-00142 Roma Docente Raffaele Nicolussi rnicolussi@fub.it Lezioni

Dettagli

Corso Programmazione 2011-2012

Corso Programmazione 2011-2012 Corso Programmazione 2011-2012 (docente) Fabio Aiolli E-mail: aiolli@math.unipd.it Web: www.math.unipd.it/~aiolli (docenti laboratorio) E. Caniato, A. Ceccato Dipartimento di Matematica Pura ed Applicata

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

Fondamenti di Informatica 1. obiettivo: introduzione a conoscenze di base dell informatica

Fondamenti di Informatica 1. obiettivo: introduzione a conoscenze di base dell informatica Università di Roma Tor Vergata L1-1 obiettivo: introduzione a conoscenze di base dell informatica informatica come metodologia di risoluzione di problemi con l ausilio di una macchina definire un metodo

Dettagli

NEAL. Increase your Siebel productivity

NEAL. Increase your Siebel productivity NEAL Increase your Siebel productivity Improve your management productivity Attraverso Neal puoi avere il controllo, in totale sicurezza, di tutte le Enterprise Siebel che compongono il tuo Business. Se

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

sito web sito Internet

sito web sito Internet Siti Web Cos è un sito web Un sito web o sito Internet è un insieme di pagine web correlate, ovvero una struttura ipertestuale di documenti che risiede, tramite hosting, su un web server e accessibile

Dettagli

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases,

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, movement disorders, Parkinson disease 1- genetic counselling

Dettagli

Le parole dell informatica: modello di calcolo, complessità e trattabilità

Le parole dell informatica: modello di calcolo, complessità e trattabilità Le parole dell informatica: modello di calcolo, complessità e trattabilità Angelo Montanari Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli Studi di Udine Ciclo di seminari su un Vocabolario

Dettagli

Librerie digitali. Introduzione. Cos è una libreria digitale?

Librerie digitali. Introduzione. Cos è una libreria digitale? Librerie digitali Introduzione Cos è una libreria digitale? William Arms "An informal definition of a digital library is a managed collection of information, with associated services, where the information

Dettagli

Architettura Open Data

Architettura Open Data Smart Cities and Communities and Social Innovation Bando MIUR D.D. 391/Ric. del 5 luglio 2012 Open City Platform Architettura Open Data OCP e Open Data architecture OCP e Open Service OCP intende favorire

Dettagli

Basi di dati. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Canale di Ingegneria delle Reti e dei Sistemi Informatici - Polo di Rieti

Basi di dati. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Canale di Ingegneria delle Reti e dei Sistemi Informatici - Polo di Rieti Basi di dati Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Canale di Ingegneria delle Reti e dei Sistemi Informatici - Polo di Rieti Anno Accademico 2008/2009 Introduzione alle basi di dati Docente Pierangelo

Dettagli

Ingegneria del Software. Business Object Technology

Ingegneria del Software. Business Object Technology Ingegneria del Software Business Object Technology Premesse I sistemi informativi di qualsiasi organizzazione devono essere capaci di: gestire quantità di dati sempre crescenti fornire supporto a nuovi

Dettagli

Programma del corso: laboratorio (9 cfu)

Programma del corso: laboratorio (9 cfu) Programma del corso: 1. Descrizione formale dell'informazione musicale. Livelli di rappresentazione. 2. Livello del segnale audio: codifiche lineari; codifiche differenziali; codifiche compresse senza

Dettagli

THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO

THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO A STEP FORWARD IN THE EVOLUTION Projecta Engineering developed in Sassuolo, in constant contact with the most

Dettagli

DIFFERENZIATI. Proge&o Gamifica.onLab 2014

DIFFERENZIATI. Proge&o Gamifica.onLab 2014 DIFFERENZIATI Proge&o Gamifica.onLab 2014 Da dove siamo par.. We don t stop playing because we grow old; we grow old because we stop playing George Bernard Shaw In every job that must be done, there is

Dettagli

Trasparenza sulle nuvole

Trasparenza sulle nuvole Trasparenza sulle nuvole Sandro Pedrazzini SUPSI, Dipartimento Tecnologie Innovative, ISIN Canoo Engineering AG Presentazione presso Lugano Communication Forum 2009 Conclusioni: tra i tanti trend in informatica,

Dettagli

Introduzione alla Programmazione ad. Oggetti (OOP)

Introduzione alla Programmazione ad. Oggetti (OOP) Introduzione alla Programmazione ad Oggetti (OOP) Prof. Emanuele Papotto Introduzione alla Programmazione ad Oggetti Cosa Faremo: I linguaggi OOP Definizione di : classe, oggetto, attributi, metodi Cenni

Dettagli

La Macchina di Turing come strumento per la divulgazione dell informatica

La Macchina di Turing come strumento per la divulgazione dell informatica & La Macchina di Turing come strumento per la divulgazione dell informatica Mattia Monga Dip. di Informatica Università degli Studi di Milano mattia.monga@unimi.it Centenario A. Turing Milano, 23 giugno

Dettagli

Fondamenti dei linguaggi di programmazione

Fondamenti dei linguaggi di programmazione Fondamenti dei linguaggi di programmazione Aniello Murano Università degli Studi di Napoli Federico II 1 Riassunto delle lezioni precedenti Prima Lezione: Introduzione e motivazioni del corso; Sintassi

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE FERRARIS - BRUNELLESCHI EMPOLI Anno scolastico 2014/2015

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE FERRARIS - BRUNELLESCHI EMPOLI Anno scolastico 2014/2015 ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE FERRARIS - BRUNELLESCHI EMPOLI Anno scolastico 2014/2015 Classe: 4^A inf Prof.ssa Lami Carla Prof. Simone Calugi Programma di INFORMATICA GENERALE, APPLICAZIONI

Dettagli

Istituto Universitario Navale Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni

Istituto Universitario Navale Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni Istituto Universitario Navale Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni Fondamenti di Informatica Modulo 1 Programma dell'a.a. 2003/2004 Luigi Romano Dipartimento di Informatica

Dettagli

This document was created with Win2PDF available at http://www.win2pdf.com. The unregistered version of Win2PDF is for evaluation or non-commercial use only. This page will not be added after purchasing

Dettagli

Linguaggi di programmazione

Linguaggi di programmazione Linguaggi di programmazione Programmazione L attività con cui si predispone l elaboratore ad eseguire un particolare insieme di azioni su particolari dati, allo scopo di risolvere un problema Dati Input

Dettagli

Ricapitoliamo. Ricapitoliamo

Ricapitoliamo. Ricapitoliamo Ricapitoliamo Finora ci siamo concentrati sui processi computazionali e sul ruolo che giocano le procedure nella progettazione dei programmi In particolare, abbiamo visto: Come usare dati primitivi (numeri)

Dettagli

Programmazione per Bioinformatica Il Calcolatore e la Programmazione. Dr Damiano Macedonio Università di Verona

Programmazione per Bioinformatica Il Calcolatore e la Programmazione. Dr Damiano Macedonio Università di Verona Programmazione per Bioinformatica Il Calcolatore e la Programmazione Dr Damiano Macedonio Università di Verona Architettura del calcolatore La prima decomposizione di un calcolatore è relativa a due macrocomponenti:

Dettagli

Oggi. Programmazione e laboratorio: introduzione al corso. Docenti: laboratorio. Docenti: teoria. Il corso. Orario.

Oggi. Programmazione e laboratorio: introduzione al corso. Docenti: laboratorio. Docenti: teoria. Il corso. Orario. Programmazione e laboratorio: introduzione al corso Stefano Mizzaro Dipartimento di matematica e informatica Università di Udine http://www.dimi.uniud.it/mizzaro mizzaro@dimi.uniud.it Programmazione per

Dettagli

Introduzione ai Web Services Alberto Polzonetti

Introduzione ai Web Services Alberto Polzonetti PROGRAMMAZIONE di RETE A.A. 2003-2004 Corso di laurea in INFORMATICA Introduzione ai Web Services alberto.polzonetti@unicam.it Introduzione al problema della comunicazione fra applicazioni 2 1 Il Problema

Dettagli

Fondamenti di Informatica 7. Linguaggi di programmazione

Fondamenti di Informatica 7. Linguaggi di programmazione I linguaggi di alto livello Fondamenti di Informatica 7. Linguaggi di programmazione Introduzione alla programmazione Caratteristiche dei linguaggi di programmazione I linguaggi di programmazione di alto

Dettagli

Laboratorio di programmazione con Python e Scratch

Laboratorio di programmazione con Python e Scratch Università degli Studi Roma Tre Dipar-mento di Scienze della Formazione Laboratorio di Matema-ca per la Formazione Primaria Laboratorio di programmazione con Python e Scratch Mini corso Informa.ca e Matema.ca

Dettagli

!"#$%&&'()#*%+%+!"#$"',,'()#*%+ -")%*&'&'+'$.)+-$$%&&) !"#$%&&'(%)'*+%",#-%"#.'%&'#/0)-+#12"+3,)4+56#7+#.')8'9

!#$%&&'()#*%+%+!#$',,'()#*%+ -)%*&'&'+'$.)+-$$%&&) !#$%&&'(%)'*+%,#-%#.'%&'#/0)-+#12+3,)4+56#7+#.')8'9 !"#$%&&'()#*%+%+!"#$"',,'()#*%+ -")%*&'&'+'$.)+-$$%&&)!"#$%&&'(%)'*+%",#-%"#.'%&'#/0)-+#12"+3,)4+56#7+#.')8'9 Slide 1 Paradigmi di Programmazione! Un linguaggio supporta uno stile di programmazione se

Dettagli

Linguaggi 2 e laboratorio

Linguaggi 2 e laboratorio Linguaggi 2 e laboratorio Docente: Leonardo Badia Contatti: leonardo.badia@gmail.com Pagina web del corso: www.unife.it/scienze/informatica/ insegnamenti/linguaggi-2-laboratorio Argomenti del corso: Java

Dettagli

Intelligenza Artificiale (lucidi lezione introduttiva)

Intelligenza Artificiale (lucidi lezione introduttiva) Intelligenza Artificiale (lucidi lezione introduttiva) Prof. Alfonso Gerevini Dipartimento di Elettronica per l Automazione Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Brescia 1 Che cosa è l Intelligenza

Dettagli

ATM. Compatibile con diversi Canali di Comunicazione. Call Center / Interactive Voice Response

ATM. Compatibile con diversi Canali di Comunicazione. Call Center / Interactive Voice Response Compatibile con diversi Canali di Comunicazione Call Center / Interactive Voice Response ATM PLUS + Certificato digitale Dispositivi Portatili Mutua Autenticazione per E-mail/documenti 46 ,classico richiamo

Dettagli

Varianti Macchine di Turing

Varianti Macchine di Turing Varianti Macchine di Turing Esistono definizioni alternative di macchina di Turing. Chiamate Varianti. Tra queste vedremo: MdT a più nastri e MdT non deterministiche. Mostriamo: tutte le varianti ragionevoli

Dettagli

Proff. Fabio Ciao e Raffaele Bortone

Proff. Fabio Ciao e Raffaele Bortone ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE FERRARIS BRUNELLESCHI - EMPOLI Materia: INFORMATICA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014/2015 Classe IV C Informatica Proff. Fabio Ciao e Raffaele Bortone Libro di testo: Cloud

Dettagli

Your home comfort has a new shape. Find out how it works

Your home comfort has a new shape. Find out how it works Your home comfort has a new shape Find out how it works CUBODOMO allows you to manage and monitor your entire home s temperature, from WHEREVER YOU ARE CUBODOMO ti consente di gestire e monitorare la temperatura

Dettagli

quick guide guida rapida J.touch hydromassage bath remote control telecomando per vasche idromassaggio

quick guide guida rapida J.touch hydromassage bath remote control telecomando per vasche idromassaggio quick guide guida rapida hydromassage bath remote control telecomando per vasche idromassaggio getting started operazioni preliminari 3 4 5 switch on the remote control by holding the on/off key; turn

Dettagli

The Internet of Everything Summit Introduzione. Roberto Masiero The Innovation Group Roma, 3 luglio 2014

The Internet of Everything Summit Introduzione. Roberto Masiero The Innovation Group Roma, 3 luglio 2014 The Internet of Everything Summit Introduzione Roberto Masiero The Innovation Group Roma, 3 luglio 2014 L evoluzione verso l Internet of Everything INTERNET OF EVERYTHING NETWORKED MEDIA DEVICES INDUSTRIAL

Dettagli

Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 2 Algoritmi e diagrammi di flusso

Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 2 Algoritmi e diagrammi di flusso Università Roma Tre Facoltà di Scienze M.F.N. Corso di Laurea in Matematica Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 2 Algoritmi e diagrammi di flusso Marco Liverani (liverani@mat.uniroma3.it)

Dettagli

3. Programmazione strutturata (testo di riferimento: Bellini-Guidi)

3. Programmazione strutturata (testo di riferimento: Bellini-Guidi) Corso di Fondamenti di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica (A-K) 3. (testo di riferimento: Bellini-Guidi) Ing. Agnese Pinto 1 di 28 Linguaggi di programmazione Un programma è un algoritmo

Dettagli

EXPRESS CARD USB 3.0 ExpressCard/34 con 2 porte USB 3.0

EXPRESS CARD USB 3.0 ExpressCard/34 con 2 porte USB 3.0 EXPRESS CARD USB 3.0 ExpressCard/34 con 2 porte USB 3.0 MANUALE UTENTE XUSB302EXC www.hamletcom.com Gentile Cliente, La ringraziamo per la fiducia riposta nei nostri prodotti. La preghiamo di seguire le

Dettagli

Il concetto di informatica. Bogdan Maris (2014-2015)

Il concetto di informatica. Bogdan Maris (2014-2015) Il concetto di informatica 1 ICT=Information and Communication Technology Cos è l informatica? lo studio sistematico degli algoritmi che descrivono e trasformano l informazione: la loro teoria, analisi,

Dettagli

FONDAMENTI DI INFORMATICA

FONDAMENTI DI INFORMATICA Fondamenti di Informatica FONDAMENTI DI INFORMATICA Fondamenti di Informatica -Obiettivi L obiettivo del corso e' lo studio delle metodologie di base della programmazione dei calcolatori e della loro applicazione

Dettagli

Grafi, alberi e re1: modelli su cui cercare soluzioni o;me

Grafi, alberi e re1: modelli su cui cercare soluzioni o;me Università degli Studi Roma Tre Dipar-mento di Scienze della Formazione Laboratorio di Matema-ca per la Formazione Primaria Grafi, alberi e re: modelli su cui cercare soluzioni o;me Mini corso Informa.ca

Dettagli

La cultura della sicurezza nell'epoca dei social bot e della sen3ment analysis

La cultura della sicurezza nell'epoca dei social bot e della sen3ment analysis La cultura della sicurezza nell'epoca dei social bot e della sen3ment analysis Fabrizio d'amore Sapienza Università di Roma Cyber intelligence and Informa3on Security CIS Sapienza Dip. di Ingegneria Informa3ca,

Dettagli

Dolomi& Patrimonio UNESCO: obie6vo mobilità Pozza di Fassa, 23 03 2012

Dolomi& Patrimonio UNESCO: obie6vo mobilità Pozza di Fassa, 23 03 2012 Ferrovie dolomi&che, un percorso di ricerca dell Università Urbanis=ca Laboratorio Corso di laurea in Ingegneria edile & architecura Facoltà di ingegneria Università di Trento Pozza di Fassa, 23 03 2012

Dettagli

Aniello Murano Macchine di Turing

Aniello Murano Macchine di Turing Aniello Murano Macchine di Turing 3 Lezione n. Parole chiave: Turing machine Corso di Laurea: Informatica Codice: Email Docente: murano@ na.infn.it A.A. 20082009 Potere computazionale di MdT Tra le macchine

Dettagli

Aggiornamento dispositivo di firma digitale

Aggiornamento dispositivo di firma digitale Aggiornamento dispositivo di firma digitale Updating digital signature device Questo documento ha il compito di descrivere, passo per passo, il processo di aggiornamento manuale del dispositivo di firma

Dettagli

Astrazioni sul controllo. Iteratori

Astrazioni sul controllo. Iteratori Astrazioni sul controllo Iteratori Nuove iterazioni Definendo un nuovo tipo come collezione di oggetti (p. es., set) si vorrebbe disporre anche di un operazione che consenta cicli (iterazioni) Es.: gli

Dettagli

officine CAOS (turin IT) CALL FOR ENTRIES from March to July 2015

officine CAOS (turin IT) CALL FOR ENTRIES from March to July 2015 officine CAOS (turin IT) CALL FOR ENTRIES from March to July 2015 From March to July 2015 in Turin, Stalker Teatro - Officine CAOS, a big theatre location dedicated to creation of cultural events together

Dettagli

Tipologie di macchine di Turing

Tipologie di macchine di Turing Tipologie di macchine di Turing - Macchina di Turing standard - Macchina di Turing con un nastro illimitato in una sola direzione - Macchina di Turing multinastro - Macchina di Turing non deterministica

Dettagli

http://www.homeaway.it/info/guida-proprietari Copyright HomeAway INC

http://www.homeaway.it/info/guida-proprietari Copyright HomeAway INC Cambiare il testo in rosso con i vostri estremi Esempi di lettere in Inglese per la restituzione o trattenuta di acconti. Restituzione Acconto, nessun danno all immobile: Vostro Indirizzo: Data

Dettagli

SHAREBOX 3D. Sharebox3D, in arrivo il crowdfunding su Indiegogo

SHAREBOX 3D. Sharebox3D, in arrivo il crowdfunding su Indiegogo SHAREBOX 3D via montello 18 Sharebox3D, in arrivo il crowdfunding su Indiegogo Nibionno (Lecco) Lunedì 19 Gennaio inizia la campagna di crowdfunding su Indiegogo per lanciare Sharebox3D, la rivoluzione

Dettagli

Ingegneria del Software 21. Verifica e validazione. Dipartimento di Informatica Università di Pisa A.A. 2014/15

Ingegneria del Software 21. Verifica e validazione. Dipartimento di Informatica Università di Pisa A.A. 2014/15 Ingegneria del Software 21. Verifica e validazione Dipartimento di Informatica Università di Pisa A.A. 2014/15 roadmap Concetti e terminologia Verifica, validazione, integrazione e collaudo Verifica statica

Dettagli

Rassegna stampa Lancio bando di concorso n. 1

Rassegna stampa Lancio bando di concorso n. 1 Rassegna stampa Lancio bando di concorso n. 1 Cinema: videobando di Capossela per Calitri Sponz Film Fest Tema centrale prima edizione sarà il matrimonio NAPOLI (ANSA) - NAPOLI, 14 MAG - E' Vinicio Capossela

Dettagli

Java. Traditional portability (ideal)

Java. Traditional portability (ideal) 1 Java JAVA: una introduzione 2 Traditional portability (ideal) C-code (Linux) (Pentium) Executable (Linux) Executable (Win32) Linux Windows 32 (Mac) Executable (Mac) Mac 1 1 3 Portability of Java programs

Dettagli

VS002 -Da Windows ad Android e ios in 60 minuti con Xamarin

VS002 -Da Windows ad Android e ios in 60 minuti con Xamarin VS002 -Da Windows ad Android e ios in 60 minuti con Xamarin presenta Corrado Cavalli "Bug innovator" @ Gaia corrado@mvps.org @corcav blog.corradocavalli.com www.wpc2015.it info@wpc2015.it - +39 02 365738.11

Dettagli