Personal Training Partite di Roberto Montaruli

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Personal Training Partite di Roberto Montaruli"

Transcript

1 Personal Training Partite di Roberto Montaruli Caro-Kann B15 - Gambetto Alekhin 1. e4 c6 2. Cc3 d5 3. d4 dxe4 4. Cxe4 Cf6 5. Ad3 Dxd4 6. f3 Cb-d7 7. c3 Db6 8. Cxf6+ Cxf6 9. De2 e6 10. b4 Ad6 11. Ae3 Dc7 12. a4 O-O 13. Ag5 De7 14. Dc2 h6 15. Axf6 Dxf6 16. Ce2 e5 17. b5 cxb5 18. Axb5 Af5 19. Db2 e4 20. fxe4 Axe4 21. Td1 Axg2 22. Tg1 Dh Cg3 Axg hxg3 Dxg Df2 Tf-e Ae e4 c6 Questa risposta all'apertura di re è comunemente chiamata "difesa Caro-Kann", dal nome dei due giocatori che per primi l'hanno analizzata, teorizzata e messa in pratica. Oggigiorno è un impianto difensivo molto usato, anche ad altissimo livello. Ci sono numerose partite dei match per il titolo mondiale tra Kasparov e Karpov in cui Karpov ha giocato questa mossa. 2. Cc3 d5 3. d4 dxe4 4. Cxe4 Tutte queste mosse rappresentano il seguito più comune della difesa Caro-Kann: il bianco si è espanso al centro della scacchiera, mentre il nero ha ottenuto di cambiare il pedone e4. A questo punto il nero ha la scelta tra 3 opzioni giocabili, che daranno luogo a piani di sviluppo differenti. Le tre possibilità sono: 4... Af5, 4... Cf6, 4... Cd7. Tutte queste possibilità sono altrettanto valide Cf6 Questa mossa attacca il cavallo in e4 immediatamente, in modo da costringere il bianco a toglierlo dal centro. La controindicazione è che un eventuale cambio dei cavalli, che è la risposta più giocata, lascia il nero con una impedonatura. 5. Ad3? Il bianco non cambia il cavallo. Non lo sposta neanche in g3. Vuole difenderlo, ma non è proprio possibile. La mossa giocata lascia il pedone d4 indifeso. Vi sono tuttavia situazioni in cui una mossa del genere è giocabile: quando l'alfiere è in grado di dare uno scacco. Se, per esempio, nella posizione non ci fosse il pedone c6, l'alfiere potrebbe dare uno scacco in b5. In questo caso il pedone d4 non sarebbe catturabile in quanto dopo lo scacco in b5 il nero perderebbe la Donna! Ma in questa posizione ciò non si presenta: il pedone d4 è completamente indifeso. Prima di lanciarsi alla sua cattura, occorre valutare se il Bianco possa trarre immediato vantaggio dalla posizione esposta della Donna guadagnando tempi di sviluppo che compenserebbero il pedone perso. In questo caso, sia dopo Cf3 che Ae3 la Donna nera potrà benissimo ritirarsi nella casa di partenza. Il bianco svilupperà due pezzi ma la posizione nera è sufficientemente solida per resistere un paio di mosse sufficienti a giocare Ae7 e Cbd7, dopodichè il Nero resta con un pedone in più Dxd4 6. f3?? Pessima idea. Il bianco ha il cavallo attaccato due volte, e va bene. Solo che ancora una volta anzichè cambiarlo in f6 o spostarlo decide di difenderlo ulteriormente. Se proprio si voleva difendere era molto meglio giocare De2. La mossa f3 presenta molte controindicazioni. Un paio sono immediate: toglie la casa f3 al cavallo e lascia la casa e3, dove sarebbe dovuto andare l'alfiere, indifesa. Inoltre indebolisce la struttura dell'ala di re aprendo le diagonali nere g1-h7 ed e1-h4 che il Nero potrà sruttare prima o poi per dare degli scacchi di Donna o Alfiere Cbd7 Il Nero prosegue nello sviluppo dei pezzi sottraendosi immediatamente dalla minaccia dell'impedonatura in f6, visto che il Bianco non ne ha approfittato. 7. c3, Db6 La donna resta a guardia della diagonale impedendo l'arrocco e lo sviluppo dell'alfiere in e3. In futuro la donna potrà trasferirsi in c7 se sarà necessario. 8. Cf6+ Cxf6 Il bianco cambia il cavallo solo adesso, quando non è più necessario e quando il Nero si è sottratto all'impedonatura. Appare chiara l'insufficienza del gioco del Bianco, tipica del giocatore principiante. 9.De2 e6 Il Nero non ha buone case per l'alfiere c8, deve tuttavia completare lo sviluppo dei pezzi e togliere il Re dal centro della scacchiera, pertanto opera la scelta di chiudere la strada all'alfiere c8 per aprire quella all'alfiere f b4 Forse giocata per impedire Ac5 indebolisce la struttura di pedoni anche sull'ala di Donna. Il Bianco continua a perdere tempo anzichè completare lo sviluppo dei pezzi Ad6 Forse era più prudente Ae7 in modo da avere il cavallo difeso da un eventuale attacco Ag5, ma il gioco insufficiente del Bianco induce ad uno sviluppo più aggressivo. 11. Ae3 Dc7 12. a4 0-0 Al nero resta solo da giocare l'ac8. La scelta sta nell'avanzare il pedone e o liberare la casa b7. Vediamo cosa fa il Bianco. 13. Ag5 Eccola qui! Se ora l'alfiere fosse in e7 il Nero non dovrebbe perdere tempo De7 1

2 Tornare indietro con l'alfiere sarebbe stato come ammettere di aver perso un tempo. A volte è necessario doverlo fare, qui no! Si potrebbe anche spostare il Cavallo, ma il ruolo del Cavallo in questa posizione è quello di difendere l'arrocco. Il bianco dispone sempre di minacce lungo la diagonale b1-h7 e il fatto che non ha ancora arroccato potrebbe rendere possibile anche una avanzata del pedone h. Il Nero ha già il pedone di vantaggio quindi non ha nessuna necessità di attaccare. 14. Dc2 h6 15. Axf6 Dxf6 L'Alfiere in attacco del bianco è stato cambiato ma il Nero continua ad avere un pezzo a difesa del Re. Probabilmente il Bianco avrebbe fatto meglio a ritirare l'alfiere in h5 e se il Nero avesse proseguito con g5 la spinta in h4 sarebbe potuta diventare una insidia. La posizione del Nero è a mio giudizio difendibile comunque, però il Bianco avrebbe avuto più iniziativa. 16. Ce2 e5 Il Nero potrebbe qui catturare il pedone b4 visto che dopo il cambio resterebbe la torre a1 in presa, tuttavia il Bianco potrebbe rispondere con Tb1 e rifarsi sul pedone b7. Sicuramente non otterrebbe nulla, ma visto il carattere della partita e il poco tempo a disposizione per pensare, ho preferito non prendere il pedone ma terminare lo sviluppo dei pezzi, tanto il pedone di vantaggio già c'è. Non ci fosse stato sarebbe stato doveroso catturare in b4. solo se sono chiari TUTTI i possibili sviluppi, soprattutto se la posizione si può vincere anche senza complicare. 22. Tg1 Dh Cg3 Questa mossa toglie al Nero tutti i problemi: cambia il suo alfiere indifeso con l'unico pezzo Bianco rimasto a difesa del Re: l'alternativa che il Bianco aveva era di andarsene via col Re verso l'ala di Donna. Non che si salvi, però la partita sarebbe durata qualche mossa in più Axg hxg3 Dxg Df2 Para lo scacco, ma si sottopone al tatticismo conclusivo. Esaminiamo la situazione dal punto di vista tattico: La donna bianca para lo scacco, difesa dal proprio re. Il Re bianco sta difendendo la Donna: lo può fare solo da e1 visto chela casa f1 è controllata dall'alfiere.la donna Bianca tuttavia è inchiodata: non può muoversi da li'... Se il nero potesse dare uno scacco di torre il Re Bianco siallontanerebbe dalla difesa della propria Donna.Solo che la casa e8 è controllata dall'alfiere... Però le Torri Nere sono due!!! Tfe8+! Se 26. Axe8 segue Txe8+; se 26. Ae2 segue Txe2+; 27. Rxe2 (la donna èinchiodata!) Te Il bianco abbandona. 17. b5 cxb5 Il Bianco sottrae il pedone dalla minaccia difendendolo. Il nero cambia il pedone per non perdere tempo, inoltre si apre la colonna c dove giace un pendone c3 isolato e arretrato. 18. Axb5 Af5 (posizione in figura) Qui finisce l'apertura del Nero e la partita del Bianco. Facendo un rapido consuntivo notiamo che il Nero non solo ha un pedone di vantaggio, ma un totale dominio del centro. Il Bianco ha ancora il Re al centro della scacchiera e un sacco di pedoni deboli. Comincia per il Nero la seconda fase della partita: consolidare il vantaggio. 19. Db2 e4 Il modo più energico di sfruttare un vantaggio posizionale quando l'avversario ha ancora il Re al centro della scacchiera è aprire le linee. Il cambio di pedoni centrali apre colonne e diagonali che possono essere sfruttate dai pezzi meglio piazzati. Ora appare chiaro in tutta la sua gravità l'errore del Bianco alla sesta mossa: la spinta del pedone f rende possibili minacce di scacchi su tutte le diagonali nere. 20. fxe4 Axe4 21. Td1 Axg2 Questa mossa è stata giocata di intuito: in una partita di torneo avrebbe richiesto una migliore analisi. Il Nero lascia che il Bianco attacchi i suoi alfieri confidando sul fatto che la posizione esposta del Re Bianco risolva a suo favore la situazione. Certo è che se esiste una difesa per il Bianco, il Nero corre il rischio di perdere un pezzo. Non è questo il caso, ma il concetto è che si deve entrare in complicazioni 2

3 B12 - Variante di spinta Ed ecco a voi una partita con alfieri di colore contrario, finita inesorabilmente patta nonostante il nero abbia tentato in tutti i modi di vincerla, rischiando ad un certo punto pure di perderla. L'apertura è una variante di spinta della Caro- Kann, che ha suscitato un certo interesse in altri post. 1.e4 c6 2.d4 d5 3.e5 Af5 4.Cc3 e6 5.g4 Ag6 6.h4 h5 7.g5 c5 8.Ae3 cxd4 9.Axd4 Cc6 10.Ab5 Cge7 11.Cf3 Cf5 12.Dd2 Ab4 13.a3 Axc3 14.Axc3 O-O 15.Axc6 bxc6 16.Ab4 Te8 17.Ac5 a5 18.O-O-O a4 19.Cd4 Da5 20.Dxa5 Txa5 21.Ab4 Ta7 22.Ac5 Tb7 23.Cxf5 Axf5 24.Td4 Tb5 25.Ad6 Ta8 26.Tb4 Txb4 27.axb4 a3 28.bxa3 Txa3 29.Rb2 Tf3 30.Ac5 Tf4 31.c3 Ae4 32.Th3 f6 33.Ae3 Tf5 34.exf6 gxf6 35.gxf6 Txf6 36.Tg3+ Rf7 37.Tg1 e5 38.Ta1 Re6 39.Tg1 d4 40.cxd4 exd4 41.Axd4 Tf4 42.Rc3 Txh4 43.Tg8 Th1 44.Te8+ Rf5 45.Tf8+ Rg4 46.Tg8+ Rf3 47.Tg3+ Rf4 48.Ae3+ Rf5 49.Rd4 Ad5 50.Rc5 Th4 51.b5 Re6 52.Tg6+ Rf7 53.bxc6 Rxg6 54.Rxd5 Ta4 55.c7 Ta8 56.Rc6 Rf5 57.Rb7 Te8 58.c8=D+ Txc8 59.Rxc8 h4 60.Ab6 h3 61.Ac7 Rg4 62.Rd7 Rf3 ½-½ 1. e4 c6 2. d4 d5 3. e5 Af5 Nella variante di spinta della Caro-Kann, il miglior tratto a disposizione del nero a questo punto è lo sviluppo dell'alfiere di donna, per poi proseguire con e6 e c5 e lo sviluppo dei cavalli. 4. Cc3 Questa mossa è strana. Di solito il bianco in c3 colloca il pedone per difendere d4 quando il nero spinge in c5. Forse Cc3 potrebbe perfino essere una mossa cattiva, ma il nero non trova nulla di immediato e prosegue con il proprio piano di sviluppo e6 5. g4 Questa spinta rientra tra i piani a disposizione del bianco quando non vuole cambiare subito gli alfieri con Ad3. Il nero non ha nulla da temere da questa avanzata di pedoni, se gioca con la dovuta attenzione Ag6 6. h4 h5 7. g5 Il bianco si è espanso sull'ala di re, però il nero ha ottenuto in cambio la buona casa f5 per un cavallo c5 Adesso è il turno del nero di avanzare i pedoni. 8. Ae3 cxd4 Non essendoci il pedone in c3, il bianco è costretto a riprendere di pezzo e il pedone e5 non potrà più essere difeso stabilmente. Il nero quindi cercherà di giocare contro e5. 9. Axd4 Cc6 10. Ab5 Cge7 11. Cf3 Cf5 Ecco che la casa f5 resasi disponibile qualche mossa prima, viene ora occupata. 12. Dd2 Ab4 13. a3 Axc3 Questa mossa, giocata per non perdere un tempo di sviluppo, è in realtà un errore posizionale: questo è l'alfiere buono del nero e non deve essere cambiato così allegramente in una posizione chiusa. 14. Axc3 O-O 15. Axc6 Anche il bianco cambia il suo alfiere buono per un cavallo e questo cambio lascia presagire una posizione con alferi contrari bxc6 16. Ab4 Il bianco comincia subito a sottolineare la sua superiorità sulle case nere Te8 17. Ac5 a5 Il nero prova ad alleggerire la sua posizione cercando il cambio delle donne. Per farlo spinge questo pedone fino in a4 in modo da poter giocare Da5. Senza le donne, le case nere sono un po meno deboli e le torri possono trovare spazio di gioco nell'ala di donna, inoltre il pedone spinto fino in a4 ostacola la spinta liberatoria in b4 del bianco. 18. O-O-O a4 19. Cd4 Da5 Il nero realizza il suo piano. Se ora Ab4, segue Db6 seguita da c5 e il nero ha del gioco. 20. Dxa5 Txa5 21. Ab4 Ta7 22. Ac5 Tb7 Il nero deve cercare di spingere in c5 o di eliminare in qualunque modo il pedone c Cxf5 Axf5 24. Td4 Tb5 25. Ad6 Ta8 C'è da difendere a4. Purtroppo non ci sono i presupposti per sacrificare il pedone a4 e spingere in c5. Sulla posizione comincia ad aleggiare lo spettro degli alfieri contrari che lascia presagire una inevitabile patta. * , Q. P. O. N. M. L. K. J. /RSTUVWXY1 26. Tb4 Txb4 27. axb4 a3 Il nero intravede una possibilità di giocare attivamente, contando sul fatto che il bianco non ha ancora portato una torre in gioco. 28. bxa3 Txa3 29. Rb2 C'era la possibilità di spingere in b4, e il nero non può guadagnare la torre a1 perché altrimenti il pedone b va a promozione. 3

4 29... Tf3 Il nero cerca di creare qualche debolezza nel campo avverso. 30. Ac5 Tf4 31. c3 Ae4 32. Th3 f6 Una volta attivati al meglio i prorpi pezzi e costretti i pezzi avversari alla difesa, è il momento di tentare una spinta di rottura. Il problema di queste posizioni con gli alfieri contrari è che con il cambio delle torri la patta è immediata anche con un pedone in più. L'unico modo per vincere è cercare di creare un pedone passato senza cambiare le torri. 33. Ae3 Buona mossa intermedia. Il nero è costretto a spostare la torre da f4 sgravando la torre avversaria dalla difesa di h Tf5 34. exf6 gxf6 35. gxf6 Txf6 36. Tg3+ Rf7 37. Tg1 e5 Il nero riesce alla fine a realizzare una spinta su casa nera. Il vantaggio posizionale del nero è abbastanza buono, ma ancora insufficiente per forzare la vittoria. Il passo successivo è quello di creare un pedone passato. 38. Ta1 Re6 39. Tg1 Il bianco non ha un piano preciso, la sua torre gode di buona mobilità ma non ci sono obiettivi attaccabili sull'ala di donna d4 Il nero tenta il tutto per tutto. Un'altra spinta di rottura con l'idea di catturare il pedone h e rendere il proprio pedone h passato Th4 La torre deve poter dare assolutamente uno scacco sulla colonna c. L'unico modo è quello di ritornare in h b5 Re6 Mossa subdola: impedisce sia la spinta in b6 che il cambio in c6 grazie allo scacco in c Tg6+ Rf7 53. bxc6 Dopo questa mossa, la patta è praticamente forzata. Il bianco poteva tentare qualcosa in più con Th Rxg6 54. Rxd5 Ta4 55. c7 Ta8 56. Rc6 Rf5 La torre è destinata a sacrificarsi sul pedone, però il nero ha ancora il pedone h! Con questa mossa si cerca di impedire all'alfiere di fermarlo. 57. Rb7 Te8 Unica! Il nero deve controllare la casa e7. Se per esempio il nero avesse giocato Th8, poteva seguire Ac5, h4; Ae7, h3; Ad8 e il bianco promuove con scacco. 58. c8=d+ Txc8 59. Rxc8 h4 60. Ab6 h3 61. Ac7 Rg4 62. Rd7 Rf3 ½-½ Nonostante il pezzo in più il bianco non può difendere il pedone f. La partita è inesorabilmente patta. 40. cxd4 exd4 41. Axd4 Tf4 Il pedone h4 non è difendibile in alcun modo. 42. Rc3 Txh4 43. Tg8 Ora il nero ha la possibilità di giocare per vincere grazie al pedone h. Resta da vedere se la posizione lo consente e se il bianco non riesce a forzare il cambio delle torri Th1 44. Te8+ Rf5 Il re nero cerca di raggiungere la casa e2 dove sarà al sicuro dagli scacchi di torre. 45. Tf8+ Rg4 46. Tg8+ Rf3 47. Tg3+ Rf4 Visto che la torre è tornata indietro, il re risale verso f5 per evitare ulteriori scacchi. Da notare che ora Re2 perderebbe l'alfiere a causa di Te Ae3+ Rf5 49. Rd4 Il nero è riuscito a collocare il re in una posizione sicura, e adesso che si può cominciare ad avanzare il pedone h, interviene, non previsto, il re bianco. Ora il bianco minaccia Tg5+ e successiva cattura dell'ae Ad5 50. Rc5 Il re bianco, grazie al tempo guadagnato con la mossa precedente, si colloca attivamente in c5, minacciando di spingere il pedone b. Adesso è il nero ad avere qualche problema serio: se il bianco gioca le prossime mosse in modo preciso, il nero faticherà a pareggiare! 4

5 B18 - Variante Classica Questa volta l'errore commesso è un tema tattico molto comune: il sovraccarico. Al di là della imprecisione strategica di cominciare manovre di pezzi senza aver terminato prima lo sviluppo, il tatticismo subito dimostra come a volte il giocatore inesperto si limita a valutare l'apparenza senza valutare le risposte avversarie. Dopo l'errore ne sono seguiti altri, dovuti probabilmente ad un calo di concentrazione e alla demotivazione che hanno solo fatto finire la partita più in fretta. 1. e4 c6 2. d4 d5 3. Cc3 dxe4 4.Cxe4 Af5 5. Cc5 Dc7 6. Cf3 e6 7. Ac4 Cf6 8. Ce5 Axc5 9. Af4 Ad6 10. O-O O-O 11. De2 Cbd7 12. Tfe1 Cd5 13. Ag3 Cd7-f6 14. Tad1 Tfd8 15. c3 b5 16. b3 bxc4 17. Dc2 Axc e4 c6 Controllo le case centrali. 2.d4 Molto bene: occupare il centro con i pedoni ogni volta che l'avversario lo permette è sempre una buona strategia d5 Difendo il pedone attaccato 3.Cc3 È una delle mosse più giocate a questo punto: le alternative sono il cambio in d5 e la spinta in e dxe4 Mi riprendo il pedone anche perché quel tuo pedone in e4 impedisce il mio prossimo sviluppo di cavallo in f3 4.Cxe4 Ti riprendi il pedone perché va ripreso. Esiste anche la possibilità per il bianco di sacrificare quel pedone giocando f3, ma è un sistema molto complesso e non è il caso di approfondirlo qui: un sacrificio di pedone in apertura richiede in seguito un gioco estremamente preciso per accumulare un compenso dinamico per il pedone in meno. La difficoltà sta nel fatto che il pedone in meno è uno svantaggio premanente, mentre il compenso dinamico di sviluppo e spazio è un qualcosa che è destinato a scomparire nel giro di poche mosse, pertanto non ti consiglio di adottare simili schemi di apertura per il momento Af5 Mi sottraggo all'alfiere avvicinandomi ulteriormente al re e minacciando b7 prima e Dd8 dopo 6.Cc5 La mossa più giocata in questa posizione è Cg3, che attaccando l'alfiere f5 guadagna un tempo. Cc5 viene giocata molto più raramente. In risposta a questa tua mossa il nero potrebbe entrare in complicazioni spingendo in e5: seguirebbe Cxb7, De7 con controgioco. Io però preferisco giocare qualcosa di più tranquillo e quindi mi limito a difendere il pedone attaccato Dc7 Sviluppo il cavallo. 7.Cf3 È una mossa logica. Io invece devo giocare Cf6 ed e6: gioco prima e6 per non darti la possibilità di giocare eventualmente Ag e6 Sviluppo l'alfiere 8.Ac4 Benissimo. Del resto la posizione è piuttosto tranquilla Cf6 Avanzo con il cavallo protetto da d4 9.Ce5 Questa tua ultima mossa è imprecisa dal punto di vista strategico: non hai ancora terminato lo sviluppo dei pezzi e non hai ancora arroccato, e questo è molto importante prima di intraprendere manovre con i pezzi. Del resto non ci sono particolari tattici che giustificano da parte tua di giocare una mossa di questo genere. Inoltre, purtroppo per te, questa mossa è anche un errore dal punto di vista tattico. Hai scritto "Avanzo con il cavallo protetto da d4" solo che il pedone d4 non può proteggere il tuo cavallo e5 perché sta già proteggendo l'altro cavallo in c5. Questo tatticismo si chiama sovraccarico e spesso e volentieri conduce alla perdita di materiale Axc5 Hai ragione ho fatto una cappellata! Dunque vediamo se posso recuperare. Muovo l'alfiere così: sviluppo il pezzo, proteggo il cavallo. Il pedone d4 è protetto dalla Donna. 10.Af4 Si, sarebbe una buona mossa in situazioni di parità. Qui ormai la situazione è compromessa e non mi sembra che vi sia alcun compenso di iniziativa o vantaggio di sviluppo in cambio di quel cavallo. Ora io devo solo difendermi dalle minacce immediate, e direi che posso agevolmente farlo giocando Ad6, dopodichè completerò lo sviluppo con 0-0 e Cbd7, e infine comincerò il mio piano di semplificazione per valorizzare il pezzo di vantaggio e raggiungere un finale facile Ad6 Arrocco per portare in gioco una torre Direi che per il momento arrocco pure io Muovo la donna per: - metto in comunicazione le torri - porto in gioco la donna - dopo proverò ad incolonnare anche la torre 12.De2 5

6 Molto bene: è una mossa tipica in questo punto della partita, proprio per i motivi che hai elencato. La scelta di dove posizionare la donna a questo punto, dipende anche e soprattutto dal piano che hai in mente di giocare. Una volta portate le torri in gioco sulle colonne centrali devi cominciare a formulare qualche obiettivo d'attacco, nel caso io mi fermassi e cominciassi a giocare Rh8-g8-h8-g8: è una possibilità che ha il nero se vuole pareggiare e il bianco non è in grado di vincere. Io adesso gioco la mia ultima mossa di sviluppo, che tu avrai ben previsto. Adesso il tuo cavallo subisce una certa pressione e l'alfiere in f4 è indifeso. Niente di preoccupante se tieni ben presente la cosa e ipotizzi con anticipo tutto quello che potrei giocare alla prossima mossa Cbd7 Provo a incolonnare in quanto prevedo l'apertura di questa colonna 13.Tfe1 Non credo che questa colonna si aprirà tanto facilmente, perché il cambio del mio pedone e6 può essere provocato solo da una tua spinta in d5 che al momento mi sembra irrealizzabile. Tuttavia Te1 è una buona mossa che pone un ulteriore controllo sulla casa e5 che sta diventando un punto critico. Tieni presente che la tua donna sta anche difendendo il pedone c2, e che quindi non può partecipare anche al controllo di e5. Io nel frattempo scambierò le posizioni dei cavalli, approfittando anche di un tempo che dovrai perdere con l'alfiere Cd5 Sono confuso, non so esattamente cosa fare perché : - devo difendermi dai tuoi attacchi - non ho in mente un piano d'attacco nè il tempo per farlo. Comunque provo ad arretrare con l'alfiere mantenendo il controllo di e5 14.Ag3 15.Tad1 Stavo guardando dal punto di vista tattico alcune prospettive dal mio punto di vista: il mio alfiere f5 può essere per te abbastanza fastidioso. Te ne sei accorto? Al di la del solito pedone c2 (che forse spingerai in c3 tra breve) c'è anche la fastidiosa Ag4 che adesso che hai giocato Td1 ti costringerebbe a rispondere con f3. Devo ancora capire se un tuo pedone in f3 sia debole oppure no, visto che la casa e4 potrebbe essermi utile per farci transitare un cavallo Thd8 sottraggo alla presa il pedone c2 16.c3 Mi aspettavo questa spinta. Allora posso giocare questa manovra: b5 con idea b4. Era un'idea che mi era balenata un paio di mosse fa, e per quello ho messo in d8 la torre di re, in modo da tenere la torre di donna libera per collocarsi nella colonna che si aprirà b5 Non posso che difendere l'alfiere in c4 17.b3 Come sarebbe a dire??? Potevi spostarlo in d3, o cambiarlo con il cavallo d5. Così con questa spinta non solo perdi l'alfiere, ma hai anche indebolito il pedone c3. Hai fatto un disastro, insomma. Quanto tempo hai dedicato all'analisi della posizione? E soprattutto perché hai ritenuto la spinta in b3 unica possibilità? È un errore molto grave quello che hai fatto che ti costerà la partita bxc4 18.Dc2 Va be, è chiaro che sei stato colto da un improvviso attacco di cecità. La casa c2 è sotto il controllo del mio alfiere f5. Direi che questa partita non ha più ragione di continuare Axc2 0-1 Siccome la posizione è abbastanza solida, non è facile trovare dei piani di attacco. Nelle situazioni di equilibrio in genere si procede per successivo consolidamento e miglioramento della posizione dei pezzi. Quei pezzi che in apertura ricoprono un ruolo di controllo del centro o di particolari case, nel mediogioco possono essere riutilizzati o meglio collocati. Io non so dirti esattamente che cosa tu possa fare. Ti posso però dire quello che NON devi fare. Hai raggiunto una posizione solida in cui i tuoi pezzi sono sviluppati e in cui hai il centro sotto controllo. Non hai evidenti punti deboli. Quello che non devi fare è creare punti deboli giocando mosse senza una precisa idea dietro. Piuttosto gioca Rh1 e aspetta. Questo è il concetto. Non bisogna assolutamente attaccare a tutti i costi. Se non trovi il modo di giocare per vincere, devi giocare per pareggiare C7f6 Porto in gioco anche l'altra torre 6

7 B10 - Variante chiusa - Brayer Questa partita è molto interessante. Il mio avversario, nonostante si sia avvicinato da poco al gioco e abbia giocato relativamente poche partite, si è mosso in maniera molto sicura ed ha dimostrato una buona capacità di analisi. È uscita dall'apertura con una solida posizione difensiva e poi ha deteriorato tutto con un paio di inopportune spinte di pedone, che ai suoi occhi, e agli occhi di molti giocatori dilettanti, possono sembrare ininfulenti, mentre per il giocatore esperto rappresentano un buon bersaglio per un piano di attacco. Ho aggiunto alcune considerazioni personali a partita finita compresi tra #NOTA e #FINE NOTA 1.e4 c6 2.d3 Veniamo al cavallo. Cc3 non ti piaceva per via di Da4? Da4 è una mossa che non si fa: non serve a niente, non sviluppa nessun pezzo, si espone a minacce (Ad2) e fa perdere dei tempi. La donna non entra quasi mai in gioco così presto. Hai giocato d3. Questa mossa difende un pedone non ancora attaccato. Impedisce al tuo alfiere f1 di svilupparsi in modo attivo e non mi toglie nessuna casa centrale. Io procedo con il mio piano di sviluppo e spingo in d5. Non più per attaccare il pedone, ma per portare un mio pedone al centro. Tu ora potresti sviluppare un pezzo. Considera che senza un tuo pedone in d4, potrò spingere in e5 al momento opportuno d5 3.Cf3 Prima di discutere sull'apertura, occorre secondo me che rivisitiamo alcuni concetti. Per esempio tu dici che se spingo in c5 tu catturi in d5 ma poi il tuo pedone rimane li'... Che c'è di male? È un cambio. I cambi di pedoni sono una consuetudine, a volte una necessità. Così come i cambi dei pezzi. L'importante è la conservazione della parità di materiale. Anzi, già che ci siamo, io faccio un po di cambi che alleggeriranno la posizione. Io sono il nero e quindi ho interesse ad alleggerire una posizione. Ora catturo in e4. Tu devi necessariamente riprendere, sia per non restare con un pedone in meno, sia perché altrimenti il pedone in d3 che cosa lo hai giocato a fare? Dopodichè io cambierò le donne, in questo modo ho alleggerito tantissimo la posizione, inoltre ti farò perdere l'arrocco e quindi per me è una buona cosa dxe4 4.dxe4 Voglio semplificare perché in questo caso era per me una buona cosa, inoltre le conseguenze dei cambi ti fanno perdere l'arrocco e quindi è evidente anche per te che le tue mosse di apertura non sono state tanto buone. Inoltre ho intravisto un seguito che giocherò che contiene un po di spunti didattici. Adesso cambio le donne. Tu devi riprendere di re. Dopodichè io giocherò Ag4 che sviluppa un pezzo e inchioda il cavallo. L'inchiodatura per adesso non minaccia niente quindi puoi subirla per qualche mossa se vuoi, oppure eliminarla con Ae2. Quindi spingerò il pedone in e6 per aprire la linea all'altro alfiere. Poi giocherò Cf6 che attaccherà il tuo pedone e4. Poi giocherò l'altro cavallo in d7. A quel punto se il tuo re sta ancora in d1 potrò arroccare lungo portando la torre sulla colonna aperta. Questo a grandi linee è il mio piano di sviluppo, che adotterò se non ci saranno eventi tali da farmi cambiare idea. Sulla base di queste considerazioni puoi decidere come proseguire per le prossime mosse Dxd1+ 5.Rxd1 Non si tratta di rincorrere, si tratta di parare le minacce o di prevenirle. A volte è necessario. Io procedo con il mio piano: inchiodo il cavallo. Tu ora dovresti porti questa domanda: che ruolo svolgeva il cavallo f3 prima di venire inchiodato che ora non svolge più? E quindi: che cosa potrebbe giocare il nero con il cavallo inchiodato che altrimenti non avrebbe potuto? Tranquillo: non sto dicendo che stai per prendere matto o che perderai un pezzo. La cosa di cui sto parlando e piccola e ininfluente, ma è giusto che tu ti ponga queste domande e trovi le risposte. Poi sulla base delle risposte puoi valutare se provvedere oppure no. Se invece non trovi le risposte o non vedi niente, vuol dire che non c'era niente Ag5 6.Cc3 Bene, hai fatto delle buone considerazioni, a parte la muffa. Il cavallo f3 controllava due case centrali, in particolare e5. Ora che è inchiodato io posso spingere il pedone in e5, cosa che non avrei potuto fare se tu avessi rimosso l'inchiodatura, con Ae2 per esempio. Hai ritenuto di lasciarmi spingere in e5 e hai preferito sviluppare il cavallo in c3. Benissimo. Siccome io quando posso spingere un pedone al centro, generalmente lo faccio, sono un po più soddisfatto. Cambia poco ai fini della partita, però poco qua, poco là, si costruiscono i piccoli vantaggi e5 7.Ae2 Bè, non male... Il punto di partenza è preciso: togliendo l'inchiodatura, il mio pedone è attaccato e va difeso o comunque devo fare qualcosa. Potrei cambiare il cavallo. Poi tu riprenderai di pedone o di alfiere. Quale sia meglio per adesso mi pare prematuro parlarne. Veniamo all'alternativa: difendere il pedone. f6 è una possibilità, ma non l'unica. Con f6 difendo il pedone ma tolgo una casa di sviluppo al cavallo g8, mentre difendendo con Cd7 sviluppo anche un pezzo e quindi mi porto avanti col lavoro... Non ho cambiato il cavallo. Perchè dici che il tuo cavallo è una statua? Mi pare che il tuo cavallo svolga egregiamente il suo compito di controllo sul centro. Inoltre hai ancora da sviluppare l'altro alfiere e devi risolvere il problema del re che li' in mezzo non è prudente che stia, anche perché tra poco arriverà una torre in d Cd7 Lo so la torre mi preoccupa alquanto perché quando arriva fa danni. La valutazione che la difesa di pedone in f6 ti bloccava il cavallo l'avevo fatta. Avevo anche pensato che tu potessi difendere il pedone con l'alfiere ma non avevo pensato alla difesa con cavallo. Adesso mi verrebbe in mente di togliere il cavallo da li'. Tolgo l'alfiere di mezzo e in contemporanea tolgo il re dalla colonna d sulla quale 7

8 apparirà la tua torre. Inoltre lascio spazio alla mia che potrà fronteggiare la tua. Dove lo metto questo cavallo? h4 è un po troppo di lato, d4 lo perdo. Rimarrebbero d2 ed e5. Con e5 se tu rispondi mangiandomi il cavallo io poi ti mangio l'alfiere e ci guadagno un pedone. In realtà tu mangeresti prima l'alfiere mettendomi in scacco... e ci smeno io. Cd2 non mi sembra male ma ha un difetto. L'alfiere c2 rimane bloccato nelle retrovie. Mi conviene cacciarlo fuori adesso fino a che non ci sono minacce serie per quando ci saranno. 8.Ae3 Ottime considerazioni: hai visto tutto quello che c'era da vedere in questa posizione, compreso Axe2 scacco, anche se dopo Cxe5 io posso rispondere con Cxe5 difendendo l'alfiere e tu perdi il pezzo ugualmente. Hai sviluppato il tuo alfiere in una buona casa da dove minaccia il pedone a7 ostacolando l'entrata in gioco della mia torre e così potrai giocare Cd2 alla prossima mossa, chiudendo la colonna d e provocando eventualmente il cambio degli alfieri, così il tuo re troverà una casa di parcheggio in e2 per far uscire le torri. Se riesci a mantenere questo livello di analisi di posizione anche con questa minima profondità, per tutta la partita, vuol dire che hai una buona impostazione del gioco. Devi solo assimilare qualche concetto e fare un po più di esperienza. Io intanto porto in gioco un altro pezzo Cf6 Non mi preoccupo dell'attacco del tuo cavallo sul mio pedone e4 perché ho il mio cavallo in difesa. A questo punto posso costringerti al cambio degli alfieri oppure a farti retrocedere l'alfiere, che per te sarebbe una perdita di tempo. Mi è venuto in mente di fare 9.Ch4 con l'idea di fare 9....Ae2 10.Re Cf5. Il fatto è che tu alla 10 faresti g3 e io rimango col cavallo in un angolo. chr fai tu alla 10. Immagino che tu voglia portare in gioco l'alfiere con Ac5. Allora io potrei giocare 11 Cc4 attaccando il tuo pedone e5. Comunque stiamo andando troppo in là con l'analisi e rischio di perdermi. Curiosità. Un computer immagino che possa, in un tempo ragionevole, analizzare tutte le possibili mosse per 6 o 7 tratti. naturalmente analizza tutto, anche mosse senza gran senso, come un mulo. Un uomo analizza solo quello che ha peso. i buoni giocatori che profondità riescono ad avere? 9.Cd2 Ricorda che un cavallo giocato ai bordi della scacchiera è sempre in una posizione infelice. È stato molto meglio giocarlo in d2 da dove ha più scelta per rientrare in gioco e comunque anche in d2 svolge in compito difensivo a protezione del re. Veniamo agli alfieri: se io cambiassi gli alfieri, tu riprenderesti di re e riusciresti più facilmente a riorganizzare la difesa. Invece se io non cambio ma mi sposto, perdo un tempo, ma tu dovrai perderne due: uno per giocare Af3 e l'altro per giocare Re2, se vuoi togliere il tuo re da li' e mettere le torri in comunicazione. Quindi non ho dubbi su cosa fare: io allontano l'alfiere. Poi farò entrare in gioco l'altro alfiere da qualche parte. Un computer analizza più o meno tutto, per profondità anche maggiori di 6,7 tratti. Adesso sta per cominciare un nuovo incontro tra Kasparov e il computer: se vai a vedere sul sito di chessbase ci sono tutte le specifiche tecniche del computer in questione. Un buon giocatore non è forte tanto per la profondità con cui analizza, quanto per la comprensione della posizione. Io valuto una tua mossa debole per determinate circostanze e quindi gioco mosse conseguenti, anche senza analizzare a fondo tutte le possibilità: alla fine molto probabilmente riuscirò a sfruttare la debolezza in qualche modo. Prendiamo la posizione in questione: io so che il tuo re è mal collocato, pertanto ho deciso di non cambiare gli alfieri per lasciare il tuo re mal collocato il più a lungo possibile: non ho analizzato niente, ho solo fatto considerazioni di carattere generale Ae6 Effettivamente due mosse per spostare il re è una perdita di tempo notevole. Quindi mi chiedo se possa farlo portando una minaccia o comunque piazzandomi meglio di quanto non sia finora. Potrei anche pensare di lasciare il re dov'è ancora per un po. Il cavallo lo protegge solo che così il cavallo rimane li' solo per quello e io avevo altri programmi per lui. Mi sembra che questa posizione sia complicata e richiede una analisi approfondita. La minaccia al mio re con la torre richiede a te due mosse e a me due per spostare il re. Potrei rimandarla e aspettare cosa fai tu. Potrei fare Cc4 attaccando il tuo pedone e5 che è difeso dal tuo cavallo d7. In tal modo se vuoi liberare la colonna per la torre devi perdere tempo per protegger prima il pedone. Altrimenti sposti comunque il cavallo d7, lasci a me la casa e5 ma mi metti in scacco con la torre, io devo spostarmi sulla prima traversa e bloccare così una delle due torri per un bel po. Anche la tua seconda torre forse per un po non entrerà in gioco. MAh!? Mi tengo sul più prudente e gioco Af3. 10.Af3 Le considerazioni che fai sono tutte corrette. I dubbi che hai sulla effettiva efficacia delle linee che hai ipotizzato sono dovuti generalmente a mancanza di esperienza e mancanza di quel fiuto che si acquisisce solo dopo un po di pratica del gioco. La posizione che si sta venendo a creare è abbastanza tesa: tutti i pezzi stanno controllando case centrali. Ogni casa centrale viene controllata da entrambe le parti una o più volte. Ogni volta che muovi un pezzo per portare delle minacce, devi sempre chiederti che case difende quel pezzo prima, e che una volta mosso non difende più, per valutare possibili ingressi da parte mia. Non è detto che se minacci un pedone io sia costretto a difenderlo: potrei minacciare qualcosa a mia volta. Devi tenere presenti queste possibilità per evitare che una mossa in apparenza minacciosa si riveli catastrofica. Io non ho ancora deciso dove giocare l'alfiere f8, però siccome intendo arroccare lungo, gioco prima l'arrocco rimandando la decisione dell'alfiere Re2 C'era il pedone a7 in presa. Te ne sei accorto? Non me ne hai parlato in tutta la tua analisi... Prova un po a riguardare la posizione e valutare se si poteva prendere oppure è stato meglio non farlo. Io concludo lo sviluppo portando in gioco l'alfiere, difeso dal cavallo. Puoi cambiare gli alfieri, oppure no. Però in questo caso il tuo re è relegato alla difesa dell'alfiere e3; 8

9 perché è assolutamente sconsigliabile riprendere di pedone: sarebbero troppo deboli quei due pedoni dopo il cambio. Veniamo alle torri. Quale torre portare in gioco è una domanda alla quale non esiste risposta. Va a finire che si è sempre portata in gioco la torre sbagliata. In linea generale è sempre meglio muovere la torre che ha meno alternative. In questa posizione però c'è la variabile del re in mezzo, per cui se vuoi aver la possibilità di far rientrare il re nei ranghi sarebbe meglio giocare la torre h così il re potrà tornare in prima traversa senza intralciare le torri Ac5 12.Axc5 Benissimo, hai visto giusto: se prendevi il pedone a7 sarebbe seguito b6 e poi Rb7. È un tatticismo comune che è bene conoscere per evitare di perdere un pezzo o di difendere un pedone che non ha bisogno di essere difeso. Due pedoni uno dietro l'altro si dicono pedoni doppiati. È una configurazione generalmente debole che è sempre meglio evitare, soprattuto in questo caso, in cui oltre che doppiati sono pure isolati. Con questo cambio io ho tolto un controllo dalla casa e5, in compenso l'ho portato sulla casa e4 che comunque è super-protetta da parte tua. Comunque con questa mossa io ho terminato lo sviluppo dei miei pezzi potrò procedere con manovre di miglioramento. Probabilmente cercherò di raddoppiare le torri sulla colonna d Cxc5 13.Rhd1 Perchè incredibile? Quando in una partita tieni il centro sotto controllo e sviluppi tutti i pezzi, è molto improbabile finire in posizione inferiore. Potrebbe succedere che l'avversario giochi mosse ambigue per intorbidire il gioco, ma tali mosse non sono generalmente corrette e comunque con un po di esperienza imparerai a riconoscerle e contrastarle. Qui hai cominciato con il bianco e sei finito in una posizione ristretta e molto difensiva, quindi è normale da perte mia prenderla molto alla lontana. Ora sta anche attivando le torri, dopodichè dovrai decidere se la tua posizione è tale da permetterti di sviluppare un piano di attacco oppure no ed in quel caso dovrai stare sulla difensiva e attendere gli eventi. Potrebbe benissimo succedere che entrambi non riteniamo le nostre posizioni tali da poter giocare per vincere e la partita finirebbe patta. Mentre se vuoi attaccare a tutti i costi allora rischi seriamente di indebolirti e concedere delle possibilità a me. Tieni presente inoltre, visto che mi parli della casa c4, che io ho un alfiere in e Te8 Qui il bianco ha raggiunto una posizione molto solida, concentrata sulla difesa del punto e4. Chiaramente con questo tipo di impianto il bianco non può ambire a nulla più della patta, però è anche vero che il nero non ha modo di giocare per vincere se non forzando in qualche modo. Ad ogni mossa di pezzo del nero, per cercare di manovrare, il bianco può allentare la difesa di e4 e manovrare a sua volta. L'ho visto l'alfiere in e6. Fare Cc4 senza adeguata preparazione sarebbe regalarti il cavallo perché tu faresti Ac4+ io dovrei spostare il re in e1 e avrei perso tempo, un cavallo e posizioni. No prima di spostare il cavallo posiziono il pedone in b3. Non se farlo adesso o spostare prima il re. Potrei anche pensare a una inchiodatura del tuo alfiere con il mio preparata da h3 ma devo vedere se mi bastano i tempi. Se tu poi decidi per il cambio indebolisci la mia struttura di pedoni dal lato di re. 14.b3 Ecco! Quello che temevo. Avevi una posizione solida, molto forte, difficilmente scalfibile, che ti avrebbe garantito la patta contro molti avversari anche del mio livello e adesso vai a buttare via tutto con un indebolimento. La tua ultima mossa è un indebolimento. Non ci sono conseguenze immediate, però adesso io ho un obiettivo di attacco nell'ala di donna visto che ho delle case di ingresso c3 e a3 che saranno indifese per il resto della partita. Inoltre se la tua idea è di giocare dopo questa mossa il cavallo in c4, io cambierò il cavallo e tu avrai un pedone in c4 debolissimo, da aggiungere alle due case deboli di prima. Dal mio punto di vista passo da una situazione in cui non avrei saputo cosa fare ad una situazione in cui so benissimo che cosa dovrò fare nelle prossime mosse. Con questo non ti sto dicendo che io ho vinto e tu hai perso, ti sto dicendo che mi hai fornito un obiettivo di attacco che prima di questa mossa non avevo Td4 È vero, hai due case non difese che non avevo considerato ma mi 15.Rf1 Il punto è che negli scacchi per fare qualcosa occorre avere una posizione che consenta di fare qualcosa: non esiste giocare una buona apertura, costruire una posizione solida e poi giocare una mossa che deteriora tutto. Non hai idee? Ammissibile: al tuo posto pure io non saprei cosa fare, la posizione è solida ma passiva. In posizioni simili non si deve fare niente: Rf1-g1-f1-g1-f1-g1 e aspetti che cosa fa l'avversario. Comunque come ti ho già spiegato prima, l'indebolimento non è catastrofico: sono io che devo trovare il modo per sfruttarlo. Se non lo trovassi tanto meglio per te. Per adesso io cerco solo di migliorare la posizione dei miei pezzi ulteriormente. Raddoppio le torri e attacco il Cd2 difeso una volta sola. Quel cavallo sta difendendo a sua volta e4 quindi non può essere rimosso con facilità. Può darsi che tu debba ritornare con il re per difendere il cavallo, dopodichè avrai tutti i pezzi paralizzati in difesa. Il che non sarebbe così grave se non vi fosse quella casa di ingresso in a3 che potrò raggiungere con un cavallo facendo una lunghissima strada, però tu sarai bloccato e io non ho fretta Red8 16.Re1 Non preoccuparti del tempo perso. A questo punto della partita i tempi contano relativamente poco. Conta comprendere bene come manovrare i pezzi, e la tua scelta di Re1 per lasciare la casa f1 al cavallo dimostra che stai imparando come si fanno le manovre in ristrettezza di spazio. Nel gioco degli scacchi la difesa è importante quanto l'attacco, ed è molto più difficile. Il piano del difensore consiste nel tenere sotto controllo tutte le possibili case di ingresso e cercare di semplificare la posizione cambiando i pezzi avversari più pericolosi. Ora io mi trovo in una posizione critica: da una parte se resto 9

10 fermo, tu non puoi giocare Cf1 perché toglieresti una difesa da e4, dall'altra se io manovrassi con un cavallo, dovrei distoglierlo da e4 consentendoti di giocare Cf1. Potrei pensare di infastidire il tuo Af3 con g5, ma tu giocheresti g3 per concedere all'alfiere una casa di fuga. Pertanto in una situazione come questa, io gioco una mossa neutra e aspetto di vedere che cosa fai tu. Può anche darsi che tu ti scomponga di nuovo Rc7 Vediamo adesso non posso nemmeno fare Rf1-g1-f1-g1 come hai detto prima...passo. Scherzo. Tu hai mosso il re perché volevi usarla come mossa interlocutoria e nel contempo toglierti da una potenziale inchiodatura dell'alfiere? Avevo pensato a qualcosa come a4 ma non sono riuscito ad analizzarla a fondo e quindi non mi avventuro. Ideale sarebbe fare Ae2 per poi fare f3 e sostituire il pedone all'alfiere nell'opera di difesa del cavallo. Per un tratto però rimango scoperto nella difesa di e4. Vediamo. Niente (dopo 2 minuti). Prevengo la discesa del tuo cavallo. 17.h3 Be, il pezzo per perdere tempo ce l'avevi: era la torre a1 che può temporeggiare facendo avanti e indietro. h3 è una mossa che pone sotto controllo la casa g4, tuttavia indebolisce anche l'ala di re. E quello spunto che avevo segnalato alla mossa precedente di spingere in g5, che non avrebbe avuto seguito, ora il seguito ce l'ha! Posso avanzare i pedoni del lato di re. Ora spingo in h5, poi spingerò in g5 con idea g4 e adesso non puoi più difenderti con g3 perché resterebbe h3 indifeso. Non puoi neanche spingere in g4 perché la casa g4 la controllo più volte io h5 Il tuo piano sull'ala di re implica ancora due tratti. POrtatolo a termine con scambio di materiale alla pari tu hai sfonfdato su quel lato da dove poi successivamente potrai scendere con torre alfiere e quant'altro. Ciò naturalmente implica lo sconvolgimento dell'equilibrio finora presente perché tutti questi pezzi dovrano lasciare il controllo delle case centrali. Ho il tempo per ideare qualcosa d'altro. Mi sembra di poterti costringere a una serie di cambi in e4 che mi sembrano favorevoli oppure a perdita di materiale o di posizione. Nel frattempo tu dovrai abbandonare per un attimo il tuo piano. Poi vediamo. 18.Tb1 Hai perfettamente ragione: per realizzare il mio piano di espansione dovrò necesariamente togliere il controllo da altre parti e allentare la pressione. Stiamo giocando una partita molto difficile, che somiglia a quelle lunghe partite di tennis con scambi da fondocampo. Lunghe manovre per arrivare a conquistare un leggero vantaggio posizionale. Del resto se io volessi pareggiare questa partita non dovrei fare altro che stare fermo: sono io il giocatore che ha libertà di movimento e intendo fare qualcosa. Tu nella tua posizione difensiva al momento puoi solo aspettare e cercare di predisporti per reagire nel momento in cui io allenterò la guardia al centro. Vediamo tra un paio di mosse la posizione come evolverà: purtroppo non ho avuto il tempo per analizzare a fondo. Io procedo con l'espansione nell'ala di re g5 19.b4 I commenti li sto salvando io, di tutte le partite. Non preoccuparti. Veniamo al punto. Tu stai cercando di ostacolare il mio piano, ed è giusto. Io mi aspettavo questa spinta e avevo già valutato la mia risposta: lascio il cavallo li' dove sta e attacco il tuo alfiere. Se sposterai l'alfiere il cavallo attaccato potrà catturare in e4, se catturerai il cavallo, io catturerò l'alfiere e ci saranno grossi sconvolgimenti sulla posizione. Ritengo di ricavare vantaggio da questo sconquasso: o il pedone e4, o il pedone a2 dovrebbero cadere, e il pedone c5 che avrà catturato il cavallo non è facilmente difendibile g4 Devo dire che non avevo visto questa possibilità. Forse se il mio piano fosse partito un attimo prima anzichè attuare la spinta in h3 sarebbe andata diversamente. Ma coi se e coi ma... Spostando l'alfiere realizzo una serie di cambi alla pari come materiale ma che risulterebbe in una posizione un po chiusa per me, anche se forse più sicura. La mia idea sarebbe bxc5 a cui tu rispondi gxf3. Io riprenderei con Cf3 alchè tu potresti darti al cambio delle torri oppure ritirare la tua torre sulla colonna d oppure in c4. Successivamente, come fai notare tu, avrei due pedoni mal difesi, che sono a2 e c5 e siccome in questa situazione si andrà verso un finale di pedoni non so se mi conviene. Non vedo altro. Del resto ho cominciato a ballare e bisogna continuare. 20.bxc5 Be, la spinta in h3 ha dato il via alla mia espansione sul lato di re altrimenti impossibile. Avresti potuto giocare Tb1 e b5 un paio di mosse prima e probabilmente mi sarei predisposto per affrontare la cosa. Comunque ora siamo giunti qui. A te è sfuggita la mossa che ho giocato prima. Qui si tratta solo di mancanza di esperienza da parte tua: a volte è necessario valutare se esistono alternative alle mosse ovvie; sono le cosiddette mosse intermedie. Tu attacchi un mio pezzo, io dovrei spostarlo, ma invece di spostarlo posso operare una minaccia a mia volta, magari attaccando un pezzo più forte o uno di pari valore. La posizione si complica e dà origine a sviluppi che se non sono stati valutati con precisione possono risultare determinanti. Hai deciso di catturare il cavallo e del resto era quasi obbligatorio. Avresti potuto invece cambiare il pedone g4 per una mossa, eventualmente. Tieni presente che se intendi riprendere in f3 col cavallo, toglierai una difesa da e4. Magari pensi di poter catturare in e5, però rischieresti di perdere il cavallo in e5 a causa di uno scacco di torre in e4. La posizione è piuttosto complessa anche per me: considera attentamente tutti gli elementi tattici. Piuttosto stampala e pensaci a casa: non avere fretta gxf3 21.gxf3 È comunque una cosa interessante quella di prendere una posizione e giocarsela separatamente: si possono esaminare 10

11 tutte le possibili evoluzioni e magari trovare qualche manovra difensiva. Tu qui eri posto di fronte ad un grosso dilemma: prendere di pedone e perdere h3 o prendere di cavallo e perdere e4. Non avevo valutato a fondo le due possibilità aspettando la tua scelta. Ora che vedo la posizione, mi spiace annunciarti che non vedo per te difesa soddisfacente per impedire al mio pedone h di giungere a promozione. O quantomeno dovrai distrarre alcuni pezzi dal centro e quindi subire danni. Probabilmente finiremo in una posizione che tu hai giocato ieri sera, vediamo che cosa succede Axh3 22.Cb3 No, "infescia" è la prima volta che lo sento. Però è chiaro il significato. Comunque, dal mio punto di vista la situazione è molto facile: cambio una torre, eventualmente anche l'altra, poi gioco Ag2. A quel punto o rientri con un cavallo e allora cade f3 o difendi f3 col re e allora il pedone h avanza. Una volta caduto f3, il Cf6 avrà modo di entrare in gioco a sostegno del pedone h Txd1+ La mia sarebbe di rientrare con il cavallo c3. Tu non farai il cambio torre per cavallo. Se tu fai Ag2 il difendo con il re in e2 per evitare che prendi f3 liberando la strada per il cavallo. A quel punto tu avanzi il pedone indisturbato e io faccio Ce3 per minacciare l'alfiere con l'idea di portare la torre sulla colonna h. Questa analisi l'ho fatta in un minuto e magari mi scappa qualcosa. 23.Cxd1 No, non ti scappa niente. È esattamente come andrà a finire. Vuoi anche il seguito? Se cambierai l'alfiere riprenderò di pedone. A quel punto la mia torre si sposterà in g8, la tua in g1 e il mio cavallo da f6 raggiungerà f4 via h Ag2 24.Ca5 Quella tua mossa è un tentativo di intorbidire le acque. Vediamo. Riesci a far rientrare quel cavallo via c4 verso e3 (o verso e5), ma probabilmente non arriva in tempo. Io in questa situazione con il pedone che va a promozione, posso sempre prendere in considerazione di avanzare il pedone trascurando tutto il resto, se questo arriva in fondo. Per adesso devo parare questa minaccia. Probabilmente catturerai in b6 altrimenti il tuo cavallo resta fuori gioco. Io riprendo il pedone e tu giochi Cc4. A questo punto posso pensare di avanzare il pedone h... Rivaluterò la cosa tra un paio di mosse. 24 b5 La mia idea era quella di passare subito in c4 sperando che tu spingesti in b6 anzichè b5. Chiaramente adesso non lo posso fare. Proseguo il piano come lo hai detto tu. La mossa è chiaramente per intorbidire le acque, l'importante èche nelle acque torbide ci veda io. Se anche si dovesse arrivare a un finale segnato, lo giochiamo uguale così capisco qualcosa? 25.cxb6 b6 o b5 sarebbe cambiato poco: saresti finito con il cavallo in c4 con il tratto a me. Siamo partiti da una posizione in cui avevi il cavallo in b3 e toccava a te e siamo arrivati in una posizione in cui hai il cavallo in c4 e tocca a me. È come se tu avessi giocato Cb3-c4. È una mossa che non contribuisce a risolvere il problema del pedone h. Ora mi pare che quel pedone possa andare a promozione indisturbato. Comunque qui intanto devo prendere il pedone axb6 26.f4 Vabbè, questa mossa è un suicidio: a parte che mi lasci il cavallo in presa, potrei comunque spingere il pedone h e non vedo come tu riesca a fermarlo. Tuttavia preferisco muovermi sul sicuro e catturo il cavallo. Per quanto riguarda questa partita, non so se i miei consigli durante il gioco possono aver determinato un diverso approccio alla partita da parte tua. Può anche essere che probabilmente stai giocando per la prima volta contro un avversario di una certa esperienza. Se la partita da parte mia comincia con una certa impostazione, con mosse logiche e finalizzate, anche le risposte da parte tua lo sono. Del resto hai cominciato a smarrirti quando ti sei trovato nella situazione di dover giocare una mossa che non rispondeva a nessuna minaccia e hai giocato una mossa che ha deteriorato la tua posizione: bxa5 Adesso vedi ciò che volevo fare per impedire la promozione del tuo pedone. Se la torre non può andare a fermare il pedone passando per la traversa 1 fa il gior da un'altra parte. Questa però mi è costata un cavallo e non so se avesse potuto essere fatta in maniera diversa. Alla 24 avrei potuto fare Nd2 difendendo la casa f3. Tu avresti avanzato il pedone in h4. Poi avrei fatto 25 Tb3 e tu h3. Poi f4 e tu h2, poi Tg3 e tu h1+. Alchè io Re2 e mi volava il cavallo. Come vedi un cavallo vola sempre. Vabbè. 27.Rb3 Si, avevo intuito che l'idea di f4 fosse di sgomberare la terza traversa per la torre, tuttavia è insufficiente pure questo tentativo: c'è l'alfiere g2 che protegge il pedone. Purtroppo le partite di scacchi arrivano ad un certo punto che sono irrimediabilmente perse, cioè quando non esiste più una sola manovra che consenta di rimediare alla sconfitta imminente, sempre a meno che l'avversario non sbagli. Però la correttezza del gioco è sepre valutata a prescindere dall'avversario: si suppone che l'avversario giochi sempre le mosse migliori exf4 Il fatto che le partite a un certo punto sono segnate è spietato ma è anche il bello degli scacchi. Ho letto da qualche parte che qualcuno ha detto:"il gioco degli scacchi è il gioco più violento che esista". Indubbiamente psicologicamente lo è e l'ineluttabilità che deriva da un errore ne è una dimostrazione. Vabbè. Non avevo pensato seriamente di vincere ma di fare una patta a un certo punto si'. Io ho fatto tre grossi errori. All'inizio quando non ho approfittato per portare il secondo pedone al centro e poi b3 e h3. Lo show finale non era che una conseguenza. 28.f3 No, non hai fatto grossi errori in realtà. Il pedone che non hai spinto all'inizio non ha compromesso assolutamente la 11

12 partita: ti ha portato verso una posizione difensiva, ma comunque giocabile. Le due spinte di pedone b3 e soprattutto h3 sono stati si' errori, ma piccoli, difficilmente sfruttabili da un avversario del tuo livello. Del resto la posizione in cui sei finito prima di spingere in b3 era molto chiusa e difensiva: molto difficile da interpretare. Sono le tipiche posizioni in cui quando un giocatore meno forte e uno più forte si ritrovano, quello meno forte non ha speranza. Comunque vedo che le stai inventando tutte per fermare quel pedone: del resto fai bene. Finchè la posizione non è evidentemente persa hai tutto il diritto di verificare che l'avversario sia in grado di concludere. Ho visto un sacco di partite di questo tipo in cui a questo punto il giocatore in vantaggio viene colpito da una specie di ansia, di panico e di cecità improvvisa, le pulsazioni salgono improvvisamente e butta via la partita h4 29.Cf2 Nelle partite a tempo, è molto importante valutare il tempo, saperlo distribuire, usarlo quando serve e non sprecarlo quando non serve. Per questo ti raccomando di giocare partite a tempo più lungo finchè non avrai prefezionato il tuo rapporto con l'orologio, prima di avventurarti in quelle partite di gioco veloce che con gli scacchi hanno in comune solo le regole del movimento dei pezzi. Tornando alla partita, mi sembra che sarai costretto a sacrificare anche l'altro cavallo h3 Non è dalla durata di una partita che si capisce come sia andata. A volte puoi commettere un errore posizionale alla 10 mossa, che ti porta in posizione irrimediabilmente persa, ma dove occorrono 50 mosse per sfruttare il vantaggio; a volte commetti un errore tattico che ti fa crollare la posizione in poche mosse quando magari stavi meglio. Poi molto dipende da com'è la posizione. Ci sono posizioni sbilanciate in cui si arriva in poco tempo al nocciolo della questione, ci sono posizioni più tranquille, come era questa fino a 15 mosse fa. Il punto è che quando hai giocato h3 io mi sono reso conto di aver quasi vinto, anche se la strada era molto lunga. Però tutta in discesa. E in ogni caso io gioco proprio sul sicuro: non ho nessun bisogno nè di cercare il matto nè di andare a caccia di pedoni. Adesso gioco il cavallo qui, tu dovrai giocare Ch2 perché se cambi il cavallo è finita, e poi con tutta calma vado con il re a catturare b4. Non appena il tuo re viene a difendere b4 giocherò Cf1 e ti costringerò a cambiare il cavallo o a sacrificarlo sul pedone. Questo più o meno il quadro della situazione. Come vedi è un percorso tranquillo e tutto in discesa Ce3 Il bianco abbandona. Se tu vuoi che quel pedone arrivi in fondo, almeno nelle prossime mosse, sarai costretto a sacrificarlo tu un cavallo, altrimenti la situazione è sicuramente più complicata. Ti faccio quella che tu mi hai insegnato essere una mossa intermedia. Se ti fai mangiare il cavallo puoi proseguire col pedone, se lo sposti io sposto il mio in g4 presidiando la casa h2. Poi immagino che tu farai intervenire la tua torre a dare man forte e poi non so. 30.e5 Tenace fino all'ultimo!! Effettivamente se io non fossi in enorme vantaggio una mossa del genere potrebbe mettermi in difficoltà. Comunque io procedo con tranquillità: mi sottraggo alla minaccia e attuo un piano parallelo a quello di avanziare il pedone. Giocherò per attaccare direttamente il re cercando di cambiare eventualmente le torri Cd5 31.Cg4 Boh, non ho un piano preciso ancora... Mi limito a ricollocare i pezzi, limitare la tua torre. Il mio cavallo sta bene dove sta. Trasferisco la torre sulla colonna b: siccome tu non cambierai, scenderò a darti uno scacco e poi vedrò di portare in gioco il re Tb8 32.c4 Anche nelle posizioni più semplici ci sono sempre risorse tattiche. Comunque io procedo in modo inesorabile. Cambio le torri e poi resterò con un cavallo libero di scorrazzare per la scacchiera Txb3 33.axb3 12

13 B14 - Variante di cambio Attacco Panov-Botvinnik 4... Cf6 Una partita tutto sommato equilibrata, con manovre di attacco e difesa, fino all'erroraccio del bianco che perde malamente un pedone dell'arrocco finendo in posizione persa. Il tentativo del bianco di costruire delle complicazioni per indurre il nero in errore e poter recuperare lo svantaggio non ha esito. Il bianco perde la partita. 1.e4 c6 2.d4 d5 3.exd5 cxd5 4.c4 Cf6 5.Cc3 e6 6.Cf3 Ab4 7.Ad2 O-O 8.Ae2 b6 9.O-O Ab7 10.Ag5 dxc4 11.Axc4 Cbd7 12.Ab5 Dc7 13.Tc1 Dd6 14.Axd7 Dxd7 15.Axf6 gxf6 16.a3 Ad6 17.Te1 Af4 18.Tb1 e5 19.Ce4 De6 20.dxe5 fxe5 21.Cfg5 Dh6 22.Ch3 Tad8 23.Dg4+ Rh8 24.Cxf4 exf4 25.Df5 Td5 26.Df6+ Dxf6 27.Cxf6 Tg5 28.f3 Axf3 29.g3 fxg3 30.hxg3 Tg6 31.Cd7 Tfg8 32.Te7 Tg6xg3+ 33.Rf2 Ad5 34.Cf6 Tg3g2+ 35.Re3 Tg8g3+ 36.Rd4 Td2+ 37.Re5 Te3+ 38.Rd6 Ab7+ 39.Rc7 Txe7+ 40.Rb8 Af3 41.Tc1 Td8+ 42.Tc8 Tb7+ 43.Ra8 Txc8# 0-1 devo scrivere perche ho fatto la mossa? Inoltre cosa devo fare? Grazie 1.e4 c6 2. d4 Quello che devi fare è scrivere, quando ritieni di doverlo fare, il perché hai giocato una mossa piuttosto che un'altra... se hai preso in considerazione qualche mossa che poi hai deciso di non giocare per qualche motivo, qualunque cosa ritieni di dovermi dire sulla partita o altre cose che ti vengono in mente. Poi più avanti, quando la posizione diventerà più complessa, anche quanto tempo ci hai pensato su prima di decidere cosa giocare. Tutte informazioni che mi consentono di capire il tuo modo di pensare durante una partita, in modo da permettermi di darti dei consigli, o correggere qualcosa che non va d5 ho fatto questa mossa perché ho notato che è la variante che preferisco contro la carokann (ma potrei essere smentito, non ho mai giocato con uno forte come te). Tu avresti giocato altro? 3.exd5 Be, sulle preferenze non si discute: è una delle mosse più giocate. Le alternative sono di difendere il pedone o di spingerlo. Io personalmente gioco Cc3 per difendere il pedone, ma sono alternative equivalenti: l'importante è che tu sappia l'idea che c'è dietro a questo cambio. L'idea della variante Panov della Caro-Kann cxd5 No, non ho la minima idea di cosa intendi per la variante panov (o meglio non so che idea c'è dietro) Adesso continuo con l'apertura come la gioco sempre. Tempo per pensare circa 5 secondi. Ciao 4.c4 Questa che stai giocando, si chiama variante Panov della Caro-Kann. Il bianco cambia in d5 e poi spinge in c4. È uno schema che conosci. Semplicemente non sapevi che denominazione avesse. Ora lo sai. Si che ora lo so solo che tu non dovevi muovere il cavallo ma mangiare il pedone ^_^. Bene, credo che qui aspetterò un po prima di muovere, penserò un po. Ciao 5.Cc3 Può darsi che il nero possa giocare dxc4 come dici tu. Tuttavia una mossa di sviluppo non può mai essere sbagliata. Il numero di attacchi e difese su d5 è uguale. E comunque il nero ha la possibilità di cambiare in c4 anche in seguito. Io ho giocato spesso questa posizione e non ho mai catturato in c4 e non ci sono mai state conseguenze, e non vedo davvero come ce ne possano essere. Ho il sospetto che tu ti confondi con qualche altra posizione simile ma non riesco a intuire quale. In ogni caso le mosse di apertura non sono mai rigorose. Qualche libro ne consiglia una, qualche libro un'altra. Addirittura la stessa mossa su alcuni libri è giudicata bene e su altri è considerata debole. Non ti fidare troppo dei libri ma fidati della tua esperienza. Comunque con la tua ultima mossa hai portato un ulteriore attacco su d5 e io intendo riequilibrare e6 Perfetto, ma non potevi fare Cc6? dove era l'errore in quella mossa? Io non ci penso nemmeno un pochino su e quindi uso la tecnica che una mossa di sviluppo non è mai sbagliata e muovo il cavallo. Cosi poi mi "avvicino all' arrocco". O secondo te sarebbe stato meglio Ag5? Grazie 6.Cf3 Non è mica detto che ci sia sempre un errore. Cc6 era una alternativa valida. Può darsi che la giochi in seguito oppure no. Ho giocato e6 per mantenere inalterato l'equilibrio su d5. Stesso discorso per Ag5: è una alternativa a Cf3 oppure puoi giocarla in seguito. In posizioni equilibrate ci possono essere possibilità diverse, a volte sono semplici inversioni di mosse, a volte sono linee con strategie indipendenti Ab4 Difendo do il cavallo, è la mossa che istintivamente mi da più sicurezza. Ero tentato anche da Ag5 (subito) e anche da a3. Tempo per pensare 3 minuti 7.Ad2 Ritengo che tutto sommato le tre mosse che hai considerato siano equivalenti dal punto di vista strategico: quella che hai giocato toglie l'inchiodatura, Ag5 avrebbe inchiodato il Cf6 riequilibrando in sostanza il controllo sul centro, mentre a3 avrebbe eliminato il problema alla radice. Avrebbero dato vita a tre partite diverse. Hai scelto quella che ti dà più sicurezza e quindi hai fatto bene. Io proseguo con lo sviluppo e arrocco scusa, ho un'altra domanda. Secondo te come è il libro "Catastrofi d'apertura?" Ciao 8.Ae2 Ne ho sentito parlare, ma non lo conosco. Tuttavia direi che dal titolo sembrerebbe un libro con delle partite giocate con grossi errori di impostazione in apertura e relative 13

14 conseguenze. Se così potrebbe essere un buon libro, divertente, ma credo poco utile per un giocatore principiante. Prova a postare la domanda sul newsgroup che magari qualcuno che lo ha letto c'è b6 guarda che ti ho scritto delle cose prima, vedi se leggi i commenti precedenti... come si fa? o si può leggere un solo commento alla volta che poi viene cancellato.. secondo me potevo fare anche cxd5 o no? Accidenti, non si possono leggere i commenti precedenti! Ogni commento sostituisce quello prima. Io li sto salvando tutti quanti, ma se hai scritto un nuovo commento prima che io leggessi il precedente, l'ho perso! Comunque, se la domanda era se potevi cambiare in d5, la risposta è si'! Si può fare: in tal caso io riprenderei di cavallo. Si raggiungerebbero posizioni simili a quelle che raggiungeremo tra breve visto che io catturerò in c4 e poi porterò il cavallo in d5. Questa posizione è destinata a diventare una posizione con pedone isolato, sia che cambi tu, sia che cambio io Ab7 10.Ag5 Quell'alfiere ha già mosso, tuttavia avendo tu completato lo sviluppo puoi cominciare ad intraprendere operazioni al centro. Io dovrei rispondere con Cbd7 a questa mossa, tuttavia siccome il Cf6 sta difendendo il pedone d5, non posso permettermi di subire un cambio in d5 col cavallo inchiodato: dovrei riprendere di pedone e non mi piacerebbe. Pertanto prima cambio in c4, poi giocherò Cbd dxc4 Credo che la mossa mia sia abbastanza forzata o no? cioè ho alternative se non quella di riprendere il pedone? Senti, sto imparando la siciliana, secondo te che variante è migliore, la Dragone oppure la Paulsen? 11.Axc4 Quando ci sono dei cambi bisogna riprendere: dopotutto il tuo alfiere stava difendendo il pedone c4, quindi è giusto che svolga il suo compito, altrimenti io gioco Axc3 e poi b5 e il pedone me lo tengo stretto! Meglio il Dragone o la Paulsen? Meglio la Mela o la Pera? Meglio aprire di donna o di re? Secondo me è presto per parlare di studiare le aperture: non serve neppure a me che gioco nei tornei di 1N e a volte negli open magistrali conoscere le aperture... Vuoi giocare la siciliana? Fai bene. Vuoi sviluppare l'alfiere in fianchetto, fallo. Ma quello che viene dopo trovatelo sulla scacchiera quando giochi: non preoccuparti di quello che è stato giocato da altri. Non serve. Vuoi imparare la siciliana? C'è un bel libro di Laslo Polgar, con una infinità di diagrammi di mediogiochi tratti da partite, catalogati per tema. Un capitolo, un centinaio di diagrammi, è sulle posizioni a riccio che derivano dalla siciliana. Tutte posizioni molto simili, che differiscono per sfumature: un cavallo in c6 invece che in d7, un alfiere in e2 anzichè in f3. Tutte tratte da partite di GM. Ti studi quei diagrammi e poi puoi insegnarla tu a me la siciliana! Cbd7 12.Ab5 Stai cominciando a manovrare... Effettivamente c'era una minaccia di portare un pezzo pesante sulla colonna c e poi cambiare in c3. Però non so, la mossa che hai giocato mi piace poco: non minaccia niente e non controlla case importanti. Mi sa che prima o poi quell'alfiere dovrà venire mosso di nuovo. Intanto io sposto la donna in c7 in modo da liberare il Cf6, minacciare il punto c3 in modo che dovrai provvedere a fare quacosa, mettere in comunicazione le torri e prepararmi a manovrare a mia volta Dc7 Si lo so che quell' alfiere verrà mosso di nuovo ma non sapevo che fare... adesso devo per forza difendere il punto c3 altrimenti con il cambio guadagni un pedone... certo oramai che ho mosso quell' alfiere potrei mangiare il cavallo... sono tenato ma credo che prudentemente sposterò la torre. 13.Tc1 Non sapevi cosa fare. È una situazione abbastanza tipica quando di fronte c'è una posizione solida. Tuttavia prima di muovere un pezzo già sviluppato potevi pensare di portare in gioco le torri. Tc1 potevi giocarla alla mossa precedente, oppure Te1, oppure una mossa di donna, in e2 o in c2 o anche in b3. L'idea di cambiare quell'alfiere per un cavallo non mi sembra tanto buona: la posizione è aperta e gli alfieri godono di gran libertà di azione, e il mio cavallo è molto arretrato per dare fastidio. Non credo ci sia ragione di cambiare l'alfiere per il cavallo. Se tuttavia intendi attuare una strategia di cambi per cercare di raggiungere un finale che ritieni di pattare, è sempre meglio iniziare a cambiare i pezzi pesanti prima e i pezzi meno attivi. Comunque, ora la tua torre minaccia la mia donna, anche se indirettamente, e io non voglio restare sotto una minaccia di scoperta, pertanto tolgo la donna da qui. Per il momento la metto in d6, poi una volta portata in gioco la Ta8, la donna troverà collocazione in b Dd6 Bene, allora posso chiederti due cose: 1 non ho idee e quindi mi servirebeb un libro che me le insegni., cosa posso prendere? Brunetti mi ha detto il centro partita di Romanovsky... è utile? Nel senso, fa per me??? 2 perdo i finali, tutti, anche se ho 2 torri e l'altro una torre, un cavallo e 2 pedoni in più. Come mai? cosa posso fare? Bene veniamo a noi, perceh' dovresti portare la tua regina in b8? E quindi tocca a me. dopo un lungo calcolo (circa 15 minuti) ono giunto alla conclusione che per me è indispensabile mangiare il cavallo in d7. questo perceh' tu minacci Axf3 e poi o rompo l'arrocco o perdo il pedone in d4 (se mangio con la donna). quindi mangio il cavallo perceh' cosi sposto per forza il cavallo in f6 (il tuoo). infatto quel cavallo mi impadisce di fare Ae3 eprceh' se segue Cg4 sono allo stesso punto di prima (forse peggio). questo è il mio ragionamento, da qualche parte sarà sbagliato sicuramente Axd7 Veniamo alle domande: ci sono molti testi che illustrano le idee nel mediogioco, il Romanowsky è uno di questi. Non 14

15 sono testi facili: alcune pagine sono difficili pure per me. Un altro tipo di approccio è quello di guardarsi le partite dei grandi maestri. È comunque un processo di crescita che ha la sua durata e che non può essere separato dalle partite che devi continuare a giocare. Veniamo ai finali. Li perdi tutti. Brutta cosa: forse prima del mediogioco dovresti curare un po meglio i finali. Giocare un mediogioco molto bene per entrare in un finale vinto che poi non riesci a vincere è come portare un pedone a promozione a donna e poi non riuscire a dare il matto con re e donna. Puoi usare il computer per allenarti nei finali superiori: gli fai giocare il finale in inferiorità numerica che lui non si offende e non si stanca. Però non devi giocare lampo. Bisogna pensare anche e soprattutto quando le posizioni sono più semplici e con pochi pezzi. Veniamo alla partita. Db8 perché? È una impostazione difensiva. Se metto le torri sulle colonne aperte c,d la donna in b8 non dà fastidio alle torri, però le difende, inoltre non è attaccabile dalle tue torri e in più esercita controllo sulla diagonale. È uno schema di sviluppo tipico di posizioni di questo tipo. Ora tu hai cambiato quel cavallo per non perdere tempo per via del Cf3 e del pedone d4. Il punto è che in posizioni di questo tipo, con il pedone isolato, il tuo alfiere dovrebbe stare in e3 non in g5. Io qui riprendo di donna, perché ritengo che per te cambiare in f6 sia svantaggioso, ma soprattutto perché non voglio farti attaccare con Cb Dxd7 Bene, adesso ti chiedo una cosa.. come faccio a giocare contro il pc solo i finali in determinate posizioni? Cioè come li imposto i finali? Se tu hai un po di tempo potresti dirmi un finale che posso giocare (che ne so mi dici Ner. Ref6,Ce7..) e poi la disposizione dei bianchi e io poi gioco contro il pc con quello schieramento che tu mi hai detto. Oppure se ci sono dei siti dove posso trovare dei finali da giocare... Veniamo a noi... non mi aspettavo che tu mangiassi con la regina perceh' così io posso doppiare il tuo pedone e rovinarti l' arrocco o no? La mossa che mi viene più spontanea è proprio quella di mangiarti il cavallo anche perché è l'unica che mi permette di difendere il mio pedone in d4 (o di riprendermene uno subito). Era forse meglio a3? 15.Axg5 Be, con il computer puoi cominciare con dei finali superiori qualsiasi: metti giu' dei pedoni come potrebbero verificarsi in una partita, collochi i re negli arrocchi, e disponi i pezzi più o meno in posizioni plausibili. Magari cominci con torre e pezzo contro torre, oppure due pezzi contro torre, fino a torre contro pezzo. Poi puoi provare ad aggiungere o togliere pedoni di qua e di là. Centro chiuso, centro bloccato, colonne aperte... Non serve cercare sui libri. Sui libri ci sono solo le posizioni critiche. Tu devi allenarti prima con posizioni superiori. Veniamo alla partita. Se prendevo di cavallo, tu giocavi Cb5 e poi Tc7 e non mi piaceva farti entrare in casa mia così. Invece in questo modo mi hai concesso la coppia degli alfieri, il tuo pedone d4 resta molto debole e comunque non hai modo di sfruttare il buco nel mio arrocco per attaccare gxf6 Ancora non ho capito. ma la coppia di alfieri vale o no più della copi di cavalli? anche tu ora hai un pedone debole o no? bene, io a questo punto non so che fare e quindi vedo se riesco a farti spostare quell' alfiera da li. Cosa altro avrei potuto fare? 16.a3 In posizioni aperte la coppia degli alfieri è decisamente superiore: in alcune situazioni perfino alle torri, però si tratta di casi eccezionali. Generalmente il giocatore con la coppia degli alfieri, per poterla sfruttare, cerca di aprire il centro per fornire agli alfieri delle diagonali. In questa posizione la coppia degli alfieri è sicuramente un vantaggio, leggero, ma vantaggio. Inoltre adesso che mi obblighi a rientrare con l'alfiere, posso sfruttare la colonna g aperta per attaccare il re, giocando Rh8 e Tg8. Io ho un pedone potenzialmente debole, ma al momento non attaccabile, quindi è una debolezza relativa. Quando si parla di pedoni deboli si intendono pedoni che sono o possono diventare obiettivo di attacco Ad6 17.Te1 Buona mossa: minaccia di portare il cavallo in e4. Tuttavia non posso ancora giocare f5 a causa di un ingresso di cavallo in g5 e successiva Dh5. Quindi prevengo la minaccia togliendo l'alfiere da d6 e attaccando la torre per guadagnare un tempo Af4 Dove metto quella torre? :( 18.Tb1 Dunque, adesso... quei cavalli che si infilano dappertutto... Vediamo se si può anticipare la minaccia. Gioco Rh8. Se Ce4, f5; Cf6, De7; Ch5 mi piace poco. Se invece spingo in f5 subito segue Ce5, De7; Dh5 mi piace ancora meno. Niente da fare, la tua donna è troppo pericolosa. Allora gioco per cambiarla e poi si vedrà e5 Non posso perdere la regina cosi facilmente altrimenti tu avresti vita facile con gli Alfieri. Provo questa mossa anche se non ho la minima idea di dove mi condurrò :) ciao 19.Ce4 Direi che la posizione è alquanto complessa. Tu almeno hai il tempo e la tranquillità per valutare. Allora, sposto la donna qui, che ho appena liberato la casa. Mi pare che g5 sia tenuta, f6 è tenuta, posso portare una torre sulla colonna d e poi spingere in f5... Magari mi è sfuggito qualcosa. Ho avuto la tentazione di giocare Axe4, ma se non è necessaria non lo devo fare De6 Mangio il pedone, dopo una serie di mosse sono riuscito a scambiare quel pedone e a non perderlo. Almeno non mi viene altro in mente.. 20.dxe5 Devo dire che sono abbastanza tranquillo dopo questo cambio: ora le diagonali centrali sono aperte e le colonne per le mie torri pure. Mi resta un pedone al centro che è sempre meglio di niente e quei cavalli mi sembrano sotto controllo. Un paio di mosse di assestamento e poi 15

16 comincerò l'attacco. Qui puoi scegliere se provare qualcosa di offensivo tipo giocare un cavallo in g5 o qualcosa di difensivo tipo Cg3 e trovare una buona collocazione per la donna in previsione di Td8. Dovrai analizzare un po per vedere. Ti posso anticipare che con questa struttura di pedoni, un finale di sole torri è molto probabilmente patto, mentre un finale di alfieri contro cavalli è molto probabilmente vinto per gli alfieri. Con anche le donne in giro è possibile tutto! fxe5 Se mi chiudo in difesa perdo di sicuro, credo che tenterò il tutto per tutto, persa per persa Cfg5 No, persa per persa un corno! Non hai una posizione persa. Le posizione perse sono quelle con parecchio materiale in meno e nessuna prospettiva di controgioco. Questa è una posizione con parità di materiale e in sostanziale equilibrio. Ok, io sto leggermente meglio a mio parere, ma non c'è assolutamente bisogno di suicidarsi da parte tua. Gioca con calma guardando la posizione. Se ritieni di non poter vincere, puoi benissimo pareggiare. Se invece ti metti ad attaccare senza avere il controllo della situazione ti esponi inutilmente e favorisci me che trovo magari spunti di attacco che prima non c'erano. Mantieni la posizione, cerca di migliorare la posizione dei pezzi, di quella torre in b1 per esempio Dh6 Ok, adesso non vedo altra mossa.. cosa potevo fare altrimenti? 22.Ch3 Tornare in f3 non funzionava? Però in h3 attacca l'alfiere... Vediamo. Io attivo la torre qui che attacca la donna. Comunque tieni duro. La partita del nero è ancora lunga da vincere. Prova a girare la scacchiera, la guardi dal punto di vista del nero e dici "il nero sta meglio". Pensi di riuscire a vincere facilmente col nero? Se il bianco non fa errori non è affatto facile. Tu hai un punto debole: il cavallo e4. Io cercherò di attaccarlo per guadagnare dei tempi. Se lo togli da li' aprirai la diagonale all'ab7, quindi valuta tutto. Pensa alla tua mossa, poi gira la scacchiera e pensa a che cosa potrebbe fare il nero. Se vedi per il nero delle mosse che non ti piacciono, cambia mossa. Hai tempo. Pensaci con calma Tad8 Vediamo se cosi riesco a mangiare qualcosa, il mio obiettivo è di mangiarti almeno uno di quei 2 alfieri... che ne dici? o era meglio Qa4? Ciao 23.Dg4+ Mi aspettavo questo scacco. Potrai cambiare l'alfiere f4, l'ho messo in preventivo. Però io in cambio ottengo una torre sulla colonna g. Valuta con attenzione Rh8 Si ma non vedo alternative. Cambiare l'alfiere mi conviene o no? 24.Cxf4 A volte non è questione di convenienza ma di opportunità. In questo caso hai cambiato un cavallo relegato in un angolo con un alfiere centralizzato, attivo e anche pericoloso. Altre volte un cambio di pezzi alleggerisce la posizione, riduce l'attacco e avvicina al finale. Bisognerebbe inoltre considerare le possibili alternative. Probabilmente al tuo posto avrei cambiato anche io, ma non mi sembra una scelta obbligata exf4 Proviamo questa mossa, comunque secondo me adesso la partita è più equilibrata di prima che ne dici? 25.Df5 Tu la ritieni equilibrata? Il finale di pedoni è sicuramente equilibrato se non addirittura patto, però al momento dispongo di una leggera iniziativa, che se riesco a mantenere, magari un mimimo vantaggio salta fuori Td5 No, lo so che sei ancora in vantaggio, solo che con lo scambio mi sembra più equlibrata di prima. Sapevo che avrestio fatto quella mossa, anche se non lo speravo ^_^. ciao 26.Df6+ Avevo anche considerato di spingere in f6 per impedirti di cambiare le donne, ma in quel caso avresti portato in gioco la torre e io avrei dovuto cambiare le torri e a quel punto f6 non era più così buona. Cambiamo le donne e io cercherò di fare pressione su g2 oppure scenderò in seconda traversa... ci penserò su Dxf6 Credo che io invece non devo pensarci poi molto a questa mossa... secondo te ho fatto bene a cambiare le donne ora e non prima? 27.Cxf6 La donna è un forte pezzo, che in queste posizioni senza pedoni al centro diventa assai pericoloso in fase di attacco. Se intendi giocare per ottenere una patta rinunciando a molte chances di vittoria hai fatto bene a cambiare. Se invece volevi conservarti qualche chance di vittoria, anche a costo di perdere dovevi conservarle. Io che sto attaccando, avrei preferito avere le donne, però non è neppure giusto concederti del gioco per conservare le donne a tutti i costi. Adesso gioco questa mossa qui: non sono granchè convinto della sua efficacia, ma non ho trovato nulla di meglio. Otterrò di cambiare quel pedone doppiato. Se l'iniziativa sfumerà mi schiererò in difesa per portare a casa la patta Tg5 ok ma io non ho nessuna intenzione di scambiare un pedone. tanto più che se muovo in f3 il mio pedone lascerò il tuo pedone in f4 sulla casella nera che per te non è difendibile con l'alfiere mentre per me è attaccabile con il cavallo. O era meglio g3? 28.f3 Era meglio g3! 16

17 28... Axf3 Sono un imbecille. Come ho fatto a non vedere una mossa così semplice? Boh. Ho perso. Mi ritiro? 29.g3 Non so come hai fatto a non vedere una mossa così semplice. È un errore tipico del principiante non tener conto dei pezzi inchiodati. Poi con il tempo e l'esperienza sono cose che si imparano. Per quanto riguarda la partita, se pensi di riuscire a vincere facilmente con il nero a questo punto, puoi anche abbandonare. Se invece vuoi vedere come fa il nero a concludere, andiamo pure avanti fxg3 Beh, i tuoi 2 pedoni sono inarrestabili hxg3 Infatti non devi cercare di arrestarli. Se vuoi cercare la patta puoi solo trovarla in un attacco al re con le torri e quel cavallo li' che adesso caccio via perché comincia a diventare fastidioso. Se vado a catturare subito in g3, mi salta il pezzo, a causa di Txg3; Rf2, Tg6; Cd7, Td8; Ce Tg6 Boh, non vedo come io possa attaccare un re difeso da 2 pedoni con il mio re libero di subire scacchi a ripetizione Cd7 Nell'unico modo possibile: attivando le torri, facendole scendere in settima, cercando di costruire minacce, cambiando pedoni... insomma, qualcosa... se hai avuto modo di esaminare alcune delle partite già finite che ho perso, mi sono trovato in posizioni simili alla tua e ho cercato di creare minacce. Certo, non puoi pensare di cambiare il risultato di questa partita, ma la posizione non è del tipo che puoi fermarti e aspettare. Io qui catturo in g3 e poi avanzo il pedone h. Ci vogliono almeno 6 mosse. Prova a fare qualcosa: non dico di suicidarti, però un po di attività delle torri, magari... La torre la gioco qui, perché se Td8, rispondi con Te7 e su Tc8 rispondi con Ce5. Con questa mossa, su Ce5 posso catturare in g3 e poi allontanare l'alfiere Tfg8 ok proviamo questa non si sa mai, avevo pensato di giocare C e5 ma non sarebbe servito.. 32.Te7 Ecco, questa è una mossa che qualcosa fa! Non che tu cambi il risultato della partita così, ma se invece di una partita a tempo lungo, fosse una partita con controllo del tempo, in cui all'avversario resta poco tempo, e magari ha perso un po di concentrazione pensando di aver già vinto, chissà... Quando non c'è più difesa dignitosa si prova anche questo. Adesso hai l'altra torre che può entrare in gioco da qualche parte e il cavallo che può fare pressione su f7 da e5 o attaccare g8 da f6. Minacce. La minaccia è più forte della sua esecuzione. Tu lasci il cavallo li' in attesa di vedere quale minaccia sia meglio attuare. Io comunque già pensavo di difendermi facendo rientrare l'alfiere a difesa di f7, magari trasferendolo in e6 da dove chiude anche la colonna. Inoltre cercherò di cambiare almeno una torre: meno pezzi tu hai, meno problemi potrai causarmi Txg3+ 23.Rf7 Allora, calma e gesso. Che qui si fa in fretta a lasciare i pezzi in presa. Alfiere via a difendere il pedone. Quindi scacchi di torre. Non c'è matto perché il re riesce a uscire da g Ad5 Prpvo questa ma sono tutti tentativi che possono andare in porto solo se l'avversario dorme!! 34.Cf6 Certo, ma l'alternativa è perdere senza aver tentato niente. Ora, questa tua reazione io l'avevo già prevista, messa in conto e già so come continuare per le prossime 2, 3 mosse. Se invece mi fosse capitata tra capo e collo questa mossa che attacca torre, alfiere e pedone a7 senza sapere come proseguire, è chiaro che mi potrebbe cogliere un attacco di panico che mi fa buttar via la partita Tg2+ Posso andare solo li! 35.Re3 Si, effettivamente c'è poco da fare. Adesso salgo con l'altra torre e poi se non c'è niente di meglio. giocherò Ae6. Quindi il mio piano consiste nel cercare di cambiare almeno una torre e poi spingere il pedone h. Inutile mettersi a cercare uno scacco matto di torri in mezzo alla scacchiera, a meno che non salti fuori da solo T8g3+ ok, la mia fine è vicina. ho iniziato delle altre partite qui comunque poi e iniziamo un'altra che questa l'ho butatta con una mossa da pivello!! (poi avrei perso comunque) Ciao 36. Rd4 Calma che qui non è ancora finita. Tu hai ancora la minaccia Te8+ seguita da Ch5+ Io ho modo di evitare le tue minacce, ma volevo farti notare come, con i tuoi pezzi attivi dalle parti del mio re, io ho sempre poco da star tranquillo Td2+ Si l'avevo vista anch'io ma avrebbe funzionato, ripeto, solo se l'avversario dorme :( Adesso la mia torre se ne va. 37.Re5 Tu non hai idea di quanto avversari una volta passati in vantaggio si addormentano. Secondo me era giusto provarci: la tua alternativa era stare fermo in attesa di perdere Te3 Si ma può capitare magari se manca poco tempo alla fine e l'avversario non ha tempo per pensare e crede di aver già vinto. In questo caso non si presenta nessuno di questi 2 fattori Rd6 17

18 Si, certo, però così qualche minaccia pericolosa sei riuscito a crearla. E comunque è molto frequente che in partita di torneo succede che l'avversario quando passa in vantaggio cala di concentrasione e manca poco tempo alla fine... Forse ho visto un matto forzato: Ab7+ (per mantenere il controllo su c6 e c8); Rc7 (unica), Txe7+; Rb8, Td8# Ab7+ Credo che io potrò fare ancora Rxa7. In ogni caso solo qualche mossa in più Rc7 Si, vero... solo una mossa in più: vado via di alfiere alla prossima Txe7+ vabbè poi ne faciamo un altra ok? 40.Rb8 Ok, ma dopo Pasqua. A fine marzo sarò via per una settimana e poi in Aprile c'è il ponte di Pasqua con altri giorni di festa. Io comincio ad essere un po stanco a furia di giocare 10/12 partite al giorno e sto cominciando a perdere colpi. Ho bisogno di un periodo di riposo. Allora, qui tolgo l'alfiere e il matto in d8 è imparabile Af3 41.Tc1 Dunque: Td8+, Tc8 para; Tb7+ difesa dall'alfiere, Re nell'angolo, TxT matto Td8+ Si esatto. Ho giocato in un circolo con una seconda nazionale, una l'ho persa con i neri e l'altra con i bianchi l'ho vinta. 42. Tc8 Molto bene, e la partita con che tempo l'avete giocata? Io credo che tu possa ben figurare contro le seconde nazionali, per come hai giocato qui. Qualche buone idea l'hai espressa, il resto è solo questione di esperienza. Potresti provare a partecipare a qualche competizione, con tempo di almeno 30 minuti a testa, meglio un'ora a testa o di più Tb7+ Abbiamo giocato senza tempo la partita è durata circa un ora e un quarto, la seconda, la prima circa 15 minuti perché ho sbagliato difesa 43. Ra8 Un'ora e un quarto di partita consentono una discreta riflessione. Ho dato un'occhiata veloce alle altre scacchiere su cui stai giocando qui: mi sembri messo piuttosto bene. Ritieni sia stata utile questa partita con me? Ti ha chiarito qualche idea? O ha solo aumentato i tuoi dubbi? Se hai altre domande, questioni, o cose qualsiasi, chiedimi pure attraverso il newsgroup: questa partita finisce qui, con una curiosa posizione finale. Partita segnata da quello sciagurato errore della spinta in f3. Tutta esperienza per le partite future Txc8# 18

19 B16 Variante Bronstein-Larsen Ecco qui una bella partita. Lunga, combattuta, equilibrata. In cui si sono presentati numerosi spunti di riflessione ed in cui emerge in molte situazioni l'approccio mentale che porta a giocare una mossa anzichè un'altra. La partita si è giocata su un binario di incertezza finchè il nero non ha perso un pedone, che forse poteva fare a meno di perdere. In cambio di quel pedone, il nero ha ottenuto una leggera iniziativa, che comunque si è spenta grazie ad una buona difesa del bianco. Il finale di partita illustra il modo in cui il bianco ha trasformato il suo vantaggio di pedone in vittoria. Da sottolineare l'impegno e la determinazione del mio avversario, che ha dedicato lunghe sessioni di analisi a questa partita, avendo così recepito lo spirito dell'iniziativa Personal Training. 1. e4 c6 2. d4 d5 3. Cc3 dxe4 4. Cxe4 Cf6 5. Cxf6+ gxf6 6. c3 Af5 7. Ad3 Axd3 8. Dxd3 e6 9. Af4 Ad6 10. Axd6 Dxd6 11. Cf3 Cd7 12. O-O-O O-O-O 13. The1 h5 14. g3 Thg8 15. Te3 f5 16. Ce5 Cxe5 17. dxe5 Dc5 18. De2 Td5 19. Dxh5 Txd Dxd1 f4 21. Tf3 Dxe5 22. Txf4 f5 23. Td4 Df6 24. f4 e5 25. fxe5 Dxe5 26. Df3 Te8 27. Td1 Da5 28. Dd3 De5 29. Dd7+ Rb8 30. Dd6+ Dxd6 31. Txd6 Te2 32. Td2 Te Rc2 Rc7 34. Rd3 Rd6 35. Tf2 Th1 36. a4 c5 37. Rc4 a6 38. a5 Ta1 39. Txf5 Txa5 40. Tf6+ Rd7 41. h4 Ta2 42. Rxc5 Ta Rd4 Ta1 44. h5 Re7 45. Tb6 Tg1 46. Txb7+ Rf6 47. h6 Txg3 48. Tb6+ Rf7 49. Txa6 Rg8 50. c4 Tb3 51. Tg6+ Rh7 52. Tg2 Tb4 53. Rd5 Tb8 54. c5 Td Re6 Td4 56. c6 Tc4 57. Rd7 Td Rc8 Tc4 59. c7 1-0 Ciao il mio nome? Marco. Spero non ti dispiaccia se ho scelto il bianco. Ok vediamo quello che si può fare... come prima mossa non mi sembra male, Fischer sarebbe sicuramente d'accordo. :-) 1. e4 Molto bene. Poi tra qualche mossa dovrai comunicarmi anche l'effettivo tempo che avrai impiegato per giocarla ed eventualmente le cose che ti sono venute in mente durante l'analisi c6 Certamente sono qui per questo. ;-) Qui se avessi dovuto fare un pronostico sull'apertura che avresti scelto avrei senz'altro detto difesa francese, invece... la Caro-Kann non è una di quelle aperture che mi vengono giocate più frequentemente. Bene sarà un'occasione per sperimentarla. 2. d4 A volte gioco la francese, a volte la siciliana, a volte la scandinava. Dal punto di vista didattico la Caro-Kann offre maggiori spunti. Hai più scelta su come giocare le prossime mosse d5 Normalmente gioco questa mossa invece che 3. exd5 o 3. e5, perchè difende e4 senza chiudere la diagonale all'alfiere campo scuro e al tempo stesso sviluppa un pezzo. 3.Cc3 Le alternative che hai citato sono abbastanza equivalenti come forza: conducono però a posizioni molto diverse con strategie di gioco differenti: exd5 conduce alla variante Panov, in cui il bianco generalmente finisce con il pedone di donna isolato o a giocare posizioni tipiche del gambetto di donna; e5 provoca la chiusura del centro; Cc3 mantiene la tensione centrale inalterata e nel contempo sviluppa un pezzo. Tuttavia non c'è significativa differenza tra Cc3 e Cd2, anzi, la tendenza moderna è quella di giocare Cd2, perché il cavallo in d2 è meglio posizionato qualora il nero decida di non cambiare in e4 ma giocare g6. Il fatto che l'alfiere venga ostruito da Cd2, in questa variante non ha importanza, a differenza della variante Tarrash della francese, visto che il nero qui ha solo due mosse possibili: una è g6, l'altra è questa dxe4 Ciao Roberto rieccomi dopo le feste. Allora visto che la mia mossa era ovvia, ho perso un po di tempo per trovare una risposta alla tua eventuale 3....g6. Ero indeciso su due continuazioni 4. Be3 e 4. h3. Alla fine la mia scelta è caduta sulla prima visto che così facendo difendo una seconda volta il pedone d4, che finirà per essere attaccato dal tuo alfiere sviluppato in finchetto, e intanto continuo nello sviluppo dei pezzi. A questo punto la mossa chi mi preoccupava abbastanza era 4....Qa5 che inchioda il mio cavallo attaccando quindi il mio pedone e4, al che più che probabilmente avrei cambiato il pedone tanto per non legarmi troppo. Per quanto riguardo invece 4. h3 (per poter giocare Nf3 senza subire una fastidiosa inchiodatura con 4....Bg4) l'ho scartata perchè mi è sembrata una perdita di tempo almeno per il momento (non mi andava di concedere al nero la possibilità di effettuare una mossa di sviluppo gratis infatti 4....h3 serve solo per prevenine e non per contollare o attaccare il centro) e perchè, come leggevo quache tempo fa, in genere questo pedone potrebbe diventare oggetto di qualche sacrificio tattico che mi avrebbe esposto il re, quindi penso che sarebbe meglio aspettare l'evoluzione dello sviluppo del nero prima di decidersi a questa spinta. Il tempo impiegato per giocare virtualmente 4. Be3 è stato di 23'14". 4.Cxe4 Hai fatto un ottimo lavoro. Hai capito perfettamente come funziona questa cosa qui. Devo dire che tutte le tue considerazioni sono buone, anzi ottime, non tanto per la correttezza delle idee, ma per il fatto che ci sono delle idee. Comunque ti correggo leggermente: h3 si può giocare, si può perdere questo tempo perché non è così grave. Nelle partite più chiuse, soprattutto quelle in cui il nero dispone di meno spazio, è possibile anche pensare di limitare lo spazio dell'avversario con mosse come questa: in fondo il nero ha giocato la Caro-Kann per poter sviluppare quell'alfiere. Se il nero non cambia in e4, la casa f5 non è accessibile. In e6 prima o poi ci finisce un pedone e quindi togliere anche la casa g4 è una idea giocabile. È stata giocata! Non devi preoccuparti di una eventuale Axh3 adesso: è assolutamente prematura. E qualora il nero si preparasse per un attacco contro h3 avresti tutto il tempo per prendere provvedimenti. Ti ha preoccupato Da5? Non si gioca. Se il nero la giocasse tuttavia, ritengo che la cosa migliore sia Ad3, non il 19

20 cambio. Il bianco cambia se poi può spingere in c4, quindi qui non sarebbe così energico. Oppure semplicamente Ad2. Unica nota negativa è il tempo: 20 minuti sono decisamente troppi a questo punto della partita: considera che normalmente avresti 1 ora per 20 mosse. Però per adesso è meglio se usi tutto il tempo possibile: a ottimizzarlo ci pensiamo in seguito Cf6 Nel tentativo di fare un'aggiunta al mio messaggio per questa mossa mi sono accorto che in realtà il nuovo sotituiva il vecchio (sob!!) quindi mi vedo costretto a riscriverlo. Allora, la tua mossa mi risulta nuova ed inaspettata infatti normalmente viene preceduta da Nd7 per evitare fastidiose impedonature. Ora il punto è: perchè il nero si disinteressa di ciò? Il tempo che ho impiegato per rispondere è stato poco più di 8' proprio per trovarne il motivo. Non essendoci riuscito ho deciso di "vedere" cosa ha in mente il nero. Il piano che ho in mente io, invece, prevede lo sviluppo dell'alfiere campo chiaro sulla diagonale b1-h7 (per controllare la casa f5) e del cavallo in e2 (dopo lo sviluppo dell'alfiere questa mossa mi sembra possile visto che così facendo non ostacolo più lo sviluppo dell'alfiere stesso). Prima di eseguire però queste mosse dovrò prima proteggere il mio pedone d4 (infatti se l'alfiere va in d3 il pedone resta indifeso) e posso farlo sia con c3 che con Be3, la scelta la farò a seconda di come il nero effettuerà la cattura del cavallo. 5.Cxf6+ Effettivamente il campo per il commento è uno solo. Pazienza. Comunque hai visto giusto: il nero si è sviluppato in modo aggressivo attaccando il tuo cavallo e tu correttamente lo hai cambiato sia per non perdere tempo a ritirarlo, sia per creare quella impedonatura. L'impedonatura qui non è così grave: la debolezza delle impedonature è un mito da sfatare. Diciamo che il nero ottiene un certo compenso sia catturando di g che catturando di e. Io preferisco catturare di g: la colonna g aperta e una massa di pedoni centrali che verranno collocati su case bianche per ostacolare il tuo alfiere di re. È una delle possibilità che questo impianto offre al nero per giocare con una certa aggressività. Il bianco comunque gode di maggior spazio e può scegliere come schierarsi. Un modo è quello che hai indicato tu, ma ce ne sono molti altri: il cavallo potrebbe andare in f3, l'alfiere in c4 inoltre puoi arroccare sia corto che lungo gxf6 Eccomi qua. Vediamo... con questa mossa (6. c3) intendo proseguire nel mio piano di sviluppo che avevo già in mente alla mossa precedente, vale a dire Bd3 e Ne2. Devo dire che l'idea originaria prevedeva inoltre l'arrocco corto ma, come dici giustamente tu, posso anche arroccare lungo ( chissà perchè non avevo preso in considerazione questa eventualità ) cosa che è consigliabile vista anche l'apertura della colonna g che potresti usarre per premere direttamente sul mio eventuale arrocco corto. Mentre stavo pensando alla mia mossa ho visto 6. c4 nel tentativo di guadagnare spazio dul lato di donna. Che ne dici? Sarebbe stata una mossa avventata? C' è mancato poco che la giocassi veramenete ma poi ho visto 6....e5 e francamente la mia posizione non mi sembra più tanto sicura. Eventualmente come avrei potuto proseguire? Tempo impiegato: 9'15" Un'ultima cosa, esiste la possibilità di rileggere i commenti alle mosse precedenti? 6.c3 Se hai una mentalità che ti porta a trincerarti con Ad3 e Ce2, per forza una spinta di rottura come e5 ti preoccupa. Il modo migliore di contrastare le spinte centrali è quello di sviluppare i pezzi in modo da controllare le case centrali. Un cavallo in e2 non controlla il centro tanto bene come un cavallo in f3! Puoi giocare benissimo c4, però con il cavallo in f3. Anzi, una mossa come c4 dà al nero molto più fastidio di c3. c3 non sviluppa nessun pezzo, non controlla case centrali. Sostiene un pedone peraltro già difeso e non ancora attaccato. Non è una mossa sbagliata. È una mossa che non preoccupa e che quindi mi lascia maggior spazio per scegliere che cosa giocare. Visto che non hai fatto niente per impedirlo, io proseguo con il mio piano che prevede Af5, e6, Ad6, Dc7, Cd7 e Af5 Hai perfettamente ragione, sono stato un po troppo sulla difensiva, in pratica ti ho passato la mossa. :( Vabbè vediamo se riesco a modificare l'impostazione strada facendo. Per il momento gioco l'alfiere dove avevo pensato anche per contrastarti questa diagonale. Inoltre se decido di arroccare lungo non mi fa certo piacere avere un alfiere che mi punta dritto sull'arrocco. Tempo impiegato: 10" 7.Ad3 L'importante è che tu capisca che una tattica troppo difensiva, alla lunga è controproducente. Magari pensi che io sono più forte e ritieni prudente trincerarti, ma in questo modo ottieni l'effetto opposto. A scacchi si gioca guardando la scacchiera, non l'avversario. E io ti dico che sono molto più tranquillo quando mi giocano mosse come c3 piuttosto che mosse più attive, anche se sono scorrette. Io ho un piano che se attuato so che mi porta in vantaggio. Se tu non fai niente per impedirmi di giocare come voglio io non posso essere che contento. Comunque ora cambio questo alfiere per due motivi: il primo per non perdere tempo a muoverlo, il secondo perché intendo spingere tutti i pedoni su casa bianca e quindi diventerebbe cattivo Axd3 È vero il difensivismo non premia quasi mai alla lunga, e questo lo si può vedere anche in altri giochi/sport. Ok bando alle ciance. A questo punto devo per forza riprendermi il pezzo quindi la mia mossa è obbligata: 8. Qxd3. Questa mossa tra l'altro ha anche il pregio di tenerti sotto controllo il pedone h7 vincolando la torre alla sua difesa e qualora decidessi di giocare comunque 8....Rg8 potrei benissimo crearmi un pedone passato sulla colonna h: 9. Qxh7 Rxg2. Per quanto riguarda lo sviluppo, una volta messo l'alfiere in e3 potrei giocare f4 seguita da Nf3 per contrastare meglio la casa e5 al nero (senza dimenticare di arroccare ovviamente). 8.Dxd3 Le tue considerazioni sul pedone h sono ancora premature, in ogni caso, se mai metterò una torre sulla g, sarà l'altra. 20

CAMPIONE DELL URSS MKKKKKKKKN I/@?@7@?0J I@#@?,#@?J I#@+$#@?$J I@?@?"?$3J I?@?@?@'@J I")&?@%@?J I?"!@?"!"J I@?@-2-6?J PLLLLLLLLO

CAMPIONE DELL URSS MKKKKKKKKN I/@?@7@?0J I@#@?,#@?J I#@+$#@?$J I@?@??$3J I?@?@?@'@J I)&?@%@?J I?!@?!J I@?@-2-6?J PLLLLLLLLO CAMPIONE DELL URSS Alla fine di novembre del 1956 cominciò a Tbilisi la semifinale del 24 campionato dell Urss. Tal vi prese parte. Aspiravano al diritto di giocare il torneo di campionato, tra gli altri,

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

un gioco di acquisti e costruzioni

un gioco di acquisti e costruzioni un gioco di acquisti e costruzioni Creato da Ben Haskett Illustrazioni di Derek Bacon La storia........ 2 Obiettivo del gioco........ 3 Componenti... 3 Preparazione..... 4 Come giocare...... 6 Carte costruzione.........

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Lezione 14 LE APERTURE A LIVELLO 2 UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Tutto parte da una considerazione statistica: 4 aperture (da a ) per descrivere mani di 21+ Punti rappresenta uno spreco in

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni!

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! TRADING in OPZIONI Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! Justagoodtrade è il nome di uno yacht che ho visto durante uno dei miei viaggi di formazione sul trading negli USA. Il milionario

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

conquista il mondo in pochi minuti!

conquista il mondo in pochi minuti! conquista il mondo in pochi minuti! Il gioco di conquista e sviluppo più veloce che c è! Il gioco si spiega in meno di 1 minuto e dura, per le prime partite, non più di quindici minuti. Mai nessuno ha

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0

LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0 EDIZIONE IN ITALIANO LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0 Indice Informazioni sul gioco... 1 1 2 3 Come Iniziare Per duellare hai bisogno delle seguenti cose... 2 Carte del Gioco Carte Mostro... 6

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Unità 1. I Numeri Relativi

Unità 1. I Numeri Relativi Unità 1 I Numeri Relativi Allinizio della prima abbiamo introdotto i 0numeri 1 naturali: 2 3 4 5 6... E quattro operazioni basilari per operare con essi + : - : Ci siamo però accorti che la somma e la

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

[Pagina 1] [Pagina 2]

[Pagina 1] [Pagina 2] [Pagina 1] Gradisca. 2.10.44 Rina amatissima, non so se ti rivedrò prima di morire - in perfetta salute - ; lo desidererei molto; l'andarmene di là con la tua visione negli occhi sarebbe per me un grande

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007

Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007 Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007 IMPAGINAZIONE DELLE REGOLE 1.0 Introduzione 2.0 Contenuto del gioco 3.0 Preparazione 4.0 Come si gioca 5.0 Fine del gioco

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi Problèmes Problemi con d alcool l alcol en milieu sul luogo professionnel: di lavoro Qualche suggerimento per i colleghi Edizione: Dipendenze Svizzera, 2011 Grafica: raschle & kranz, Berna Stampa: Jost

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Chimica Suggerimenti per lo studio

Chimica Suggerimenti per lo studio Chimica Suggerimenti per lo studio Dr. Rebecca R. Conry Traduzione dall inglese di Albert Ruggi Metodo di studio consigliato per la buona riuscita degli studi in Chimica 1 Una delle cose che rende duro

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o HDR n e t w o r k Come costruire un Organizzazione di Network Marketing di successo Parte I m a n u a l e o p e r a t i v o M a t e r i a l e a d u s o e s c l u s i v o D e i Co P a r t n e r H D R SOMMARIO

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

L'utensile é diventato bianco

L'utensile é diventato bianco L'utensile é diventato bianco In questi giorni mi sono allenato a fare delle vele sia di carta che di tessuto. Sono soddisfatissimo, mai avuto vele cosi belle, pero, pero' non riesco ad ottenere un bel

Dettagli

ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme,

ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme, ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme, UltraXone Amministratore e fondatore : Sean Kelly di origine

Dettagli

METODO DEI MINIMI QUADRATI. Quest articolo discende soprattutto dai lavori di Deming, Press et al. (Numerical Recipes) e Jefferys.

METODO DEI MINIMI QUADRATI. Quest articolo discende soprattutto dai lavori di Deming, Press et al. (Numerical Recipes) e Jefferys. METODO DEI MINIMI QUADRATI GIUSEPPE GIUDICE Sommario Il metodo dei minimi quadrati è trattato in tutti i testi di statistica e di elaborazione dei dati sperimentali, ma non sempre col rigore necessario

Dettagli

IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE

IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE di Claudio Belotti Self Help. Allenamenti mentali da leggere in 60 minuti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-426-0 Introduzione... 4 COME ESSERE

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE

OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE 1) Ovviamente anche su quelle GPRS, inoltre il tuo modello supporta anche l'edge. Si tratta di un "aggiornamento" del GPRS, quindi è leggermente più veloce ma in

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Uno contro uno in movimento attacco

Uno contro uno in movimento attacco Uno contro uno in movimento attacco Utilizzando gli stessi postulati di spazio/tempo, collaborazioni, equilibrio analizziamo l uno contro uno in movimento. Esso va visto sempre all interno del gioco cinque

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente. Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana

AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente. Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana PERCHÉ PENSIAMO CHE AVERE AUTOSTIMA SIA IMPORTANTE? AUTOSTIMA E' la considerazione

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

E-Book Va tutto bene così com è!

E-Book Va tutto bene così com è! E-Book Va tutto bene così com è! di Eleonora Brugger Va tutto bene così com è! Da molti anni ormai sono impegnata nell ambito della dottrina cosmica dove ho avuto la possibilità di intravedere e scoprire

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Che Cos'e'? Introduzione

Che Cos'e'? Introduzione Level 3 Che Cos'e'? Introduzione Un oggetto casuale e' disegnato sulla lavagna in modo distorto. Devi indovinare che cos'e' facendo click sull'immagine corretta sotto la lavagna. Piu' veloce sarai piu'

Dettagli

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti)

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) Uno degli incubi più ricorrenti per le aziende certificate l applicazione del requisito relativo alla progettazione in occasione dell uscita

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli