S-MIME per Outlook 2003

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "S-MIME per Outlook 2003"

Transcript

1 S-MIME per Outlook 2003 Utilizzo dei certificati personali S/MIME per i messaggi di posta elettronica crittografati e firmati in Outlook 2003 In Outlook 2003 vengono utilizzati i certificati S/MIME al fine di rendere più protette le comunicazioni. L utilizzo dei certificati digitali S/MIME consente di garantire riservatezza, confidenzialità, legittimità ed integrità dei messaggi di posta elettronica. La gestione dei certificati digitali, fatta da Outlook 2003, include la possibilità di: Inviare ai propri contatti la propria chiave pubblica. Esportare il certificato digitale in un file.(questa opzione è utile quando si deve creare una copia di backup del certificato, oppure mettere il certificato su un altro computer) Importare un certificato digitale, salvato su file, all interno di Outlook. (Il file in questione potrebbe essere la copia di backup di un certificato personale o del certificato di un nostro contatto). Se si utilizzano più computer, per poter codificare i messaggi è necessario copiare il certificato digitale su ciascuno di essi. Come inviare la propria chiave pubblica a terzi Per poter scambiare, con altri utenti, messaggi di posta elettronica cifrati, si devono avere a disposizione le chiavi pubbliche di ciascun utente (certificato digitale dell utente). Vediamo due esempi che illustrano come inviare ed ottenere la chiave pubblica. 1. Come inviare la propria chiave pubblica ad un destinatario Scrivere un nuovo messaggio ed inserire eventuali allegati 1. Cliccare sul pulsante Firma 2. Cliccare sul pulsante Invia ATTENZIONE: Il destinatario deve possedere la chiave pubblica del mittente per poter verificare l autenticità della firma. Pag. 1

2 Il modo più semplice per fornirgli la chiave pubblica è allegare automaticamente il certificato ad ogni messaggio di posta firmato. Questa opzione può essere attivata attraverso i seguenti step: 1. Selezionare la voce Strumenti dal menù principale 2. Selezionare Opzioni 3. Selezionare la scheda Protezione 4. Cliccare su Impostazioni 5. Attivare la voce Invia certificati con messaggi firmati Pag. 2

3 2. Come ottenere la chiave pubblica di un destinatario 1. Cliccare su Posta in Arrivo 2. Aprire un messaggio firmato proveniente dal destinatario (Il fatto che il messaggio sia firmato è constatabile dal pulsante presente nel messaggio di posta. 3. Per inserire le informazioni relative al contatto, fare clic con il pulsante destro del mouse sul campo Da: e scegliere la voce Aggiungi a contatti di Outlook La chiave pubblica del contatto viene automaticamente associata al contatto stesso, ed è visibile selezionando la scheda Certificati Pag. 3

4 5. Cliccando su Proprietà viene visualizzato in dettaglio il certificato del contatto. Note: - Il certificato può essere visualizzato anche cliccando su presente nel messaggio ricevuto. - Se nel messaggio ricevuto, il certificato del contatto è presente come allegato, mediante un file con estensione.cer (File contenente un certificato con una chiave pubblica ma nessuna chiave privata ), è possibile, importare manualmente il certificato associato al contatto, cliccando su Importa. (Viene richiesto di inserire il file con estensione.cer, nel quale è memorizzato il certificato del contatto). Pag. 4

5 Esportare ed importare la lista dei contatti La lista dei contatti può essere esportata e salvata su un file: 1. Selezionare la voce File dalla barra degli strumenti di Outlook 2. Selezionare la funzione Importa ed Esporta dal menù a tendina 3. Viene lanciato il wizard che permette di esportare la lista contatti su un file ATTENZIONE: La lista esportata contiene le informazioni di ciascun contatto (ad ecce zione delle chiavi pubbliche). Quindi: quando viene importata nuovamente la lista dei contatti all interno della rubrica di Outlook (sfruttando il wizard Importa ed Esporta descritto sopra), è necessario associare a ciascun contatto la relativa chiave pubblica. Due sono i modi possibili: 1. Aprire un messaggio firmato proveniente da un contatto (Il fatto che il messaggio sia firmato è constatabile dal pulsante presente nel messaggio di posta. ( In questo caso è direttamente Outlook ad associare automaticamente il certificato al contatto). Pag. 5

6 2. Se il certificato del contatto è stato salvato su un file con estensione.cer (File contenente un certificato con una chiave pubblica ma nessuna chiave privata ), è possibile, importare manualmente il certificato associato al contatto: ¾ Cliccare sulla voce Vai>Contatti presente nella barra degli strumenti di Outlook ¾ Selezionare il contatto a cui deve essere associata la chiave pubblica (es. Mario Rossi) e cliccare su Importa ¾ Selezionare il file con estensione.cer contenente la chiave pubblica del contatto Pag. 6

7 Come firmare digitalmente un messaggio di posta elettronica: Firmare digitalmente un messaggio di posta elettronica garantisce autenticazione e integrità dei dati inviati in Rete, in particolare che i dati sono stati scritti dal legittimo mittente e che questi non hanno subito alterazioni/ manomissioni prima di raggiungere il destinatario. Scrivere un nuovo messaggio ed inserire eventuali allegati 1. Cliccare sul pulsante Firma 2. Cliccare sul pulsante Invia ATTENZIONE: Il destinatario deve possedere la chiave pubblica del mittente per poter verificare l autenticità della firma. Il modo più semplice per fornirgli la chiave pubblica è allegare automaticamente il certificato ad ogni messaggio di posta firmato. Questa opzione può essere attivata attraverso i seguenti step: 1. Selezionare la voce Strumenti dal menù principale 2. Selezionare Opzioni Pag. 7

8 3. Selezionare la scheda Protezione 4. Cliccare su Impostazioni 5. Attivare la voce Invia certificati con messaggi firmati Pag. 8

9 Come cifrare il contenuto di un messaggio di posta elettronica: Cifrare il contenuto di un messaggio di posta elettronica, ed eventuali allegati, garantisce confidenzialità e riservatezza delle informazioni inviate in Rete, in particolare garantisce che solo il legittimo destinatario possa leggere il contenuto della . ATTENZIONE: per cifrare un messaggio di posta elettronica è necessario avere la chiave pubblica del destinatario. 1. Scrivere un nuovo messaggio di posta ed inserire eventuali allegati 2. Verificare se si possiede il certificato digitale del destinatario, andando nella rubrica di OE 3. Cliccare sul pulsante Codifica 4. Cliccare sul pulsante Invia Verifica di una firma digitale 1. Cliccare su posta in arrivo ed aprire il messaggio firmato. 2. Verificare la validità della firma nella riga di stato Firmato da:. Se al di sotto della firma viene visualizzata una riga rossa, la firma non è valida. 3. Per visualizzare ulteriori informazioni sullo stato della firma, fare clic sul pulsante. Se il pulsante viene soltanto selezionato, appare un messaggio simile a quello riportato nella figura sopra: - Firma digitale attendibile. Fare clic qui per visualizzare i dettagli oppure - Firma digitale non valida. Fare clic qui per visualizzare i dettagli Note: Una firma digitale potrebbe non essere valida o attendibile per vari motivi. È ad esempio possibile che il certificato del mittente sia scaduto o sia stato revocato dalla CA (Autorità di certificazione) oppure che il server di verifica del certificato non sia disponibile. In questi casi è necessario contattare il mittente del messaggio per segnalare il problema. Pag. 9

10 Come esportare il proprio certificato personale S/MIME da Outlook 2003 Questa procedura viene utilizzata quando si vuole fare una copia di backup del proprio certificato personale S/MIME 1. Selezionare la voce Strumenti dal menù principale 2. Selezionare Opzioni 3. Selezionare la scheda Protezione 4. Cliccare su Importa/Esporta Pag. 10

11 5. Nella finestra visualizzata, attivare la voce Esporta ID digitale in un file 6. Cliccare su Seleziona e scegliere il certificato personale da esportare (inclusa la chiave privata). 7. Cliccare su Sfoglia ed inserire la directory di output e nome del file in cui sarà salvato il certificato. (Il file ha come estensione.pfx = File contenente un certificato con una chiave pubblica e chiave privata) 8. Inserire la password associata al certificato. (la password in questione è stata utilizzata per proteggere la chiave privata). ATTENZIONE:Se per qualche motivo viene persa la password, il certificato diventa inutilizzabile 9. se si desidera eliminare dal sistema il certificato esportato, attivare la voce elimina ID digitale dal sistema. 10. Cliccare OK per terminare la procedura. Come importare il proprio certificato personale S/MIME dentro Outlook Selezionare la voce Strumenti dal menù principale 2. Selezionare Opzioni Pag. 11

12 3. Selezionare la scheda Protezione 4. Cliccare su Importa/Esporta 5. Cliccare su Sfoglia e selezionare il file con estensione.pfx contenente il certificato personale da importare. 6. Digitare la password associata alla chiave privata del certificato 7. Inserire il nome con cui si desidera salvare il certificato dentro Outlook 8. Cliccare su OK per terminare la procedura. Pag. 12

13 Rinnovo delle chiavi e dei certificati Ciascun certificato digitale e la relativa chiave privata associata ha un tempo di validità limitato (normalmente un anno). Per il rinnovo del certificato è necessario contattare direttamente la CA (GlobalTrust) per effettuare il rinnovo. FUNZIONI AGGIUNTIVE SETTABILI NELLA SCHEDA PROTEZIONE DI OUTLOOK Selezionare la voce Strumenti dal menù principale 2. Selezionare Opzioni 3. Selezionare la scheda Protezione La scheda Protezione della finestra di dialogo Opzioni viene utilizzata per configurare le opzioni di firma digitale e la crittografia. Analizziamo in dettaglio le funzioni settabili: Crittografa il contenuto e gli allegati dei messaggi in uscita: Selezionare questa casella di controllo se la maggior parte dei messaggi inviati deve essere crittografata e si desidera crittografare tutti i messaggi di posta in uscita, per impostazione predefinita. É possibile ignorare la crittografia di un messaggio specifico cambiando le proprietà del messaggio al momento della sua composizione. Deselezionare questa casella di controllo se la maggioranza dei messaggi in uscita non deve essere crittografata. Aggiungi la firma digitale ai messaggi in uscita: Selezionare questa casella di controllo se la maggior parte dei messaggi deve essere firmata e si desidera apporre la firma digitale a tutti i messaggi in uscita per impostazione predefinita. Deselezionare tale casella se più messaggi non devono essere firmati; l utente potrà poi firmare in modo digitale determinati messaggi al momento della loro composizione. Pag. 13

14 Invia messaggio firmato non cifrato all invio dei messaggi firmati: Selezionare questa casella di controllo, se l utente deve inviare messaggi con firma digitale a destinatari che non hanno la funzione S/MIME, per inviare messaggi con firma digitale e testo non cifrato, per impostazione predefinita. È possibile ignorare questa opzione per singoli messaggi al momento della loro composizione. Questa casella può essere per lo più deselezionata, in quanto la maggior parte dei client di posta elettronica supporta lo standard S/MIME. Richiedi conferma S/MIME per tutti i messaggi S/MIME firmati: Selezionare questa casella di controllo per richiedere una conferma di protezione per tutti i messaggi S/MIME per impostazione predefinita. È possibile ignorare l impostazione per singoli messaggi al momento della loro composizione. Una conferma di protezione indica che il messaggio è stato ricevuto e la firma verificata. Nessuna conferma viene inviata se la firma non è stata verificata. Impostazioni: Fare clic sul pulsante Impostazioni per configurare impostazioni di protezione avanzate e creare gruppi di impostazioni di protezione supplementari. Per ulteriori dettagli vedere il paragrafo seguente Creare e usare i profili di protezione. Pubblica in Elenco indirizzi globale: Fare clic su questo pulsante per pubblicare i propri certificati nell Elenco indirizzi globale, rendendoli disponibili ad altri utenti di Exchange Server all interno dell azienda che devono inviare messaggi crittografati. Questa opzione rappresenta un alternativa all invio ad altri utenti di una copia del proprio certificato. Che cos'è Exchange Server? Exchange Server, il server di messaggistica e collaborazione Microsoft, è un prodotto software per sistemi server che consente l'invio e la ricezione di posta elettronica e altre forme di comunicazione interattiva tra computer connessi in rete. Progettato per interagire con l'applicazione client Microsoft Outlook, Exchange Server può essere utilizzato anche con Outlook Express e altri client di posta elettronica. Exchange Server è in grado di rispondere alle esigenze di organizzazioni grandi e piccole, offre livelli di affidabilità elevati e semplicità di amministrazione, supporto e gestione, anche grazie a strumenti di deployment e supporto prontamente disponibili. L'utente invia e riceve i messaggi di posta elettronica tramite dispositivi client quali un personal computer, una workstation o un dispositivo mobile (come un telefono cellulare o un Pocket PC). Il client si connette in genere a una rete di computer centralizzati che include i server o i mainframe in cui vengono archiviate le cassette postali. A loro volta i server di posta centrali si connettono a Internet e alle reti private per inviare gli in uscita e ricevere quelli in arrivo da altri utenti. Pag. 14

15 Funzionalità di accesso client Exchange Server integra anche funzionalità di messaggistica per la collaborazione, quali quelle per la pianificazione e la gestione di contatti e attività. Exchange Server 2003 può essere eseguito in sistemi Microsoft Windows Server 2003 e Microsoft Windows 2000 Server, mentre Microsoft Office Outlook 2003 viene eseguito su computer Windows e comunica con il server Exchange tramite il protocollo MAPI, che include potenti funzionalità di messaggistica e collaborazione avanzata. Exchange Server supporta anche l'accesso da parte di altri client, grazie al supporto dei protocolli POP3 (Post Office Protocol 3), IMAP4 (Internet Message Access Protocol 4) e SMTP (Simple Mail Transfer Protocol). Il servizio Microsoft Outlook Web Access di Exchange Server consente invece l'interazione con i cosiddetti "thin client", che accedono al server tramite un browser Web. Funzionalità di accesso mobile Exchange Server 2003 supporta dispositivi mobili, come Pocket PC e Smartphone, e consente di sincronizzare la posta in arrivo, il calendario, i contatti e le attività, permettendo all'utente di controllare gli appuntamenti e altre informazioni importanti anche in modalità remota. Grazie a Exchange Outlook Mobile Access, anche i dispositivi mobili possono accedere a Exchange Server tramite browser basati sul protocollo HTML, CHTML (Compressed H TML) o WAP ( Wireless Application Protocol). I tipi di client supportati da Exchange Server sono illustrati nel diagramma sottostante. Tipi di client supportati da Exchange Server 2003 Le funzionalità di collaborazione di Exchange Server permettono di condividere informazioni in modo rapido ed efficiente. Scenari di collaborazione tipici includono la gestione di rubriche condivise che possono essere visualizzate e modificate da più persone, la pianificazione di riunioni in base alla disponibilità dei partecipanti e della sala riunioni, nonché la possibilità di concedere ad altri utenti, ad esempio agli amministratori, l'autorizzazione ad accedere alla propria cassetta postale. In Exchange Server è anche possibile impostare "regole" per l'elaborazione dei messaggi, definendo ad esempio criteri per l'archiviazione automatica dei messaggi in arrivo o per la generazione di risposte automatiche. Per la massima produttività degli ambienti di collaborazione è consigliabile utilizzare Exchange Server 2003 insieme ad Outlook Alcune funzionalità di Exchange Server 2003 Exchange 2003 è il server di messaggistica e collaborazione Microsoft progettato per garantire una comunicazione più efficiente. Insieme alle numerose funzionalità offerte da Microsoft Office Outlook 2003, Exchange 2003 garantisce l'accesso mobile, remoto e desktop ai messaggi di posta elettronica con funzionalità di protezione e riservatezza avanzate, un costo di proprietà inferiore attraverso i servizi di Microsoft Windows Server 2003, prestazioni e affidabilità elevate, collaborazione basata su posta elettronica nonché semplicità di aggiornamento, distribuzione e amministrazione. In questa pagina sono illustrati i vantaggi offerti dalle nuove funzionalità avanzate di Exchange Pag. 15

16 Protezione e riservatezza Exchange 2003 garantisce la protezione dell'ambiente di messaggistica e la riservatezza attraverso: Liste di distribuzione solo per utenti autenticati. È possibile consentire l'invio solo a utenti autenticati oppure specificare quali utenti possono o non possono inviare messaggi a determinate liste di distribuzione. Supporto per gli elenchi Destinatari attendibili e Mittenti bloccati in tempo reale Il filtraggio delle connessioni consente di ridurre la quantità di messaggi indesiderati ricevuti dall'azienda. Filtraggio dei messaggi in arrivo. Il filtraggio dei messaggi in arrivo sulla base del destinatario consente di ridurre la quantità di messaggi indesiderati. I messaggi indirizzati a utenti irreperibili o a utenti per i quali il mittente non dispone delle autorizzazioni all'invio vengono respinti. Ciò è applicabile solo ai messaggi inviati da utenti con autenticazione anonima. Autenticazione Kerberos tra server front-end e back-end. Per garantire la sicurezza delle credenziali, Exchange 2003 utilizza la delega Kerberos durante l'invio delle credenziali dell'utente tra un server front-end, ad esempio Microsoft Office Outlook Web Access o Outlook Mobile Access, e un server back-end, ad esempio l'archivio delle cassette postali. Riservatezza in Outlook e Outlook Web Access. Per impostazione predefinita, il contenuto esterno alla rete è bloccato in Outlook 2003 e Outlook Web Access. Questa funzionalità protegge dallo spam impedendo l'individuazione di indirizzi di posta elettronica validi attraverso collegamenti a contenuto esterno. È tuttavia possibile disattivare questa funzionalità per consentire la visualizzazione del contenuto esterno. Virus Scanning API 2.5. I prodotti antivirus di altri produttori possono essere eseguiti su server Exchange 2003 che non sono dotati di cassette postali di Exchange residenti per eliminare e inviare messaggi al mittente. Integrazione antispam con Outlook 2003 e Outlook Web Access. È possibile caricare in Exchange 2003 gli elenchi Destinatari attendibili e Mittenti bloccati per il filtraggio della posta in arrivo. Protezione a livello di clustering. In Exchange 2003 il clustering supporta l'autenticazione Kerberos in un server virtuale Exchange. Exchange 2003 offre inoltre il supporto IPSec (Internet Protocol Se curity) tra server front-end e cluster di server back-end che eseguono Exchange. Protezione a livello di clustering. In Exchange 2003 il clustering supporta l'autenticazione Kerberos in un server virtuale Exchange. Exchange 2003 offre inoltre il supporto IPSec (Internet Protocol Se curity) tra server front-end e cluster di server back-end che eseguono Exchange. Autorizzazioni amministrative. Il supporto per insiemi di strutture eterogenei e la possibilità di amministrare sia Exchange 2000 sia Exchange 2003 si rivelano particolarmente utili nelle aziende in cui l'amministrazione dell'ambiente basato su Microsoft Windows e dell'ambiente Exchange è stata suddivisa in due soli gruppi ed è necessario garantirne la protezione. Restrizioni all'inoltro. È possibile limitare l'inoltro a un numero ridotto di principi di protezione attraverso l'elenco di controllo di accesso discrezionale (DACL) standard di Windows È tuttavia possibile consentire l'inoltro a un indirizzo IP. Restrizioni all'invio. È possibile limitare l'invio a un numero ridotto di principi di protezione attraverso l'elenco di controllo di accesso discrezionale (DACL) s tandard di Windows Questa funzionalità impedisce ai mittenti bloccati di inviare messaggi a liste di distribuzione interne attraverso lo spoof, attività che induce gli utenti a fornire password e altre informazioni utili per l'accesso al sistema da parte di utenti non autorizzati. Autorizzazioni a utenti sconosciuti per le cartelle pubbliche. I nomi distinti di cartelle contenuti negli elenchi di controllo di accesso che non possono essere associati a identificatori di protezione vengono rimossi. Replica dell'archivio delle cartelle pubbliche. I server di cartelle pubbliche eseguono la replica su server locali per l'aggiornamento anche se i server locali non dispongono delle informazioni di replica necessarie. È possibile identificare il primo server utilizzato per il recupero delle informazioni mediante una chiave di registro. Affidabilità L'elevato grado di integrazione di Exchange 2003 con Windows Server 2003 offre numerose funzionalità che migliorano l'affidabilità dell'ambiente IT, ad esempio: Supporto per cluster con un massimo di otto nodi. È possibile creare cluster a otto nodi con almeno un nodo passivo in Windows Server 2003 Enterprise Edition. Pag. 16

17 Centro per il ripristino delle cassette postali. Consente la riconnessione di più cassette postali contemporaneamente agli utenti appropriati nel servizio directory di Active Directory nel caso di operazioni di ripristino d'emergenza. È possibile analizzare il database delle cassette postali e individuare le cassette scollegate, assegnare automaticamente le cassette agli account utente in Active Directory, ripristinare cassette postali singole o multiple e rilevare gli eventuali conflitti. Segnalazione automatica degli errori. La segnalazione degli errori consente a Microsoft di migliorare le funzionalità del prodotto nelle versioni future. Intervallo di failover dei cluster. La gerarchia di dipendenza dei servizi di Exchange è stata semplificata in modo tale che i servizi di protocollo di Exchange non dipendano più dal servizio Archivio informazioni. È possibile portare in linea o non in linea l'archivio di Exchange parallelamente ai protocolli. Monitoraggio e utilizzo della memoria virtuale. L'utilizzo della memoria virtuale in Windows Server 2003 e il servizio Archivio informazioni di Exchange riducono la frammentazione e garantiscono una maggiore disponibilità dei server di alto livello con un numero elevato di utenti. Integrazione con Dr. Watson 2.0. Offre la segnalazione degli errori per il Gestore di sistema di Exchange, il Supervisore sistema, la gestione dei servizi directory, il servizio di gestione di Exchange, il programma di installazione di Exchange e il servizio Archivio informazioni di Exchange. Prestazioni Le prestazioni avanzate di Exchange 2003 consentono di consolidare e centralizzare i server di messaggistica aumentando così i profitti degli investimenti informatici. Blocco dell'invio dei messaggi Fuori sede alle liste di distribuzione. Se non è stato specificato un destinatario nel campo A: o Cc:, il messaggio Fuori sede non verrà inviato. Prestazioni migliorate per la sincronizzazione con Outlook. In modalità cache le prestazioni del client risultano migliorate grazie alla riduzione del numero di notifiche di modifica inviate. Inoltre, il server rileva e invia al client solo i messaggi in formato nativo. Ai client che utilizzano la modalità cache viene inoltre comunicato il numero e le dimensioni dei messaggi da scaricare. Inserimento nella cache dei membri delle liste di distribuzione. La nuova cache consente di eseguire in modo più efficace le operazioni di ricerca, inserimento e scadenza, con una riduzione del 60% delle query in Active Directory. Recapito migliorato della posta Internet basato su DNS. Garantisce il bilanciamento del carico, prestazioni elevate, una migliore tolleranza ai problemi associati alla mancata disponibilità della rete o dell'host nonché una migliore risposta del server DNS (Domain Name System) esterno. COME CREARE E USARE I PROFILI DI PROTEZIONE Sebbene nella maggior parte dei casi basti un solo gruppo di impostazioni di protezione di Outlook, è possibile creare e utilizzare diversi profili di protezione. Per esempio, l utente potrebbe avere bisogno di inviare gran parte dei messaggi protetti ad altri utenti di Exchange Server, inviando solo occasionalmente messaggi protetti a destinatari Internet. In questo caso l utente può mantenere due gruppi di impostazioni di protezione: uno che utilizzi la protezione Exchange Server e un altro che utilizzi S/MIME, ciascun con certificati e algoritmi hash (il meto do utilizzato per proteggere i dati) diversi. É possibile configurare i profili di protezione tramite la finestra di dialogo Cambia impostazioni di protezione, a cui si accede dalla scheda Protezione della finestra di dialogo Opzioni. Uno dei profili di protezione è predefinito, ma è possibile impostare un profilo di protezione diverso in qualunque momento. Pag. 17

18 Per creare e gestire i propri profili di protezione, attenersi ai seguenti passaggi: 1. In Outlook, scegliere Strumenti, Opzioni e fare clic sulla scheda Protezione 2. Fare clic su Impostazioni per visualizzare la finestra di dialogo Cambia impostazioni di protezione. Impostare le opzioni in base alle necessità. 3. Nella casella di riepilogo Impostazione predefinita della scheda Protezione, selezionare il profilo di protezione che si desidera utilizzare per impostazione predefinita, quindi fare clic su OK. Nome impostazione di protezione: Consente di specificare il nome che dovrebbe essere visualizzato nella casella di riepilogo Impostazione predefinita della Scheda Protezione Formato crittografia: Consente di selezionare il formato del messaggio protetto per i propri messaggi. Il formato predefinito è S/MIME, ma è anche possibile selezionare la protezione di Exchange Server. Utilizzare S/MIME se si inviano messaggi protetti a destinatari Internet. Utilizzare sia S/MIME che la protezione di Exchange Server se si inviano messaggi protetti a destinatari all interno del proprio Exchange Server. Impostazione predefinita per il formato di messaggio crittografato: Selezionare questa casella di controllo per rendere le impostazioni di protezione specificate quelle predefinite per tutti i messaggi protetti, sia per S/MIME che per la protezione di Exchange Server Impostazione predefinita per tutti i messaggi crittografati: Selezionare questa casella di controllo per rendere le impostazioni di protezione specificate le impostazioni predefinite per tutti i messaggi protetti sia per lo standard S/MIME che per la protezione di Exchange Server Etichette di protezione: Fare clic per configurare le etichette di protezione, che visualizzano le informazioni di protezione relative a un determinato messaggio e limitano il numero di destinatari che possono aprirlo, inoltrarlo o inviarlo. Le etichette di protezione si basano su politiche attuate in Windows 2000 e versioni di Windows successive. Nuovo: Fare clic per creare un nuovo gruppo di impostazioni di protezione Elimina: Fare clic per eliminare il gruppo di Impostazioni di protezione attualmente selezionato Password: Fare clic per specificare o modificare la password associata alle impostazioni di protezione. Certificato di firma: Questa informazione di sola lettura indica il certificato utilizzato per firmare in modo digitale i messaggi in uscita. Fare clic su Scegli se si desidera scegliere un certificato diverso. Algoritmo hash: Utilizzare questa casella di riepilogo per modificare l algoritmo hash utilizzato per crittografare i messaggi Certificato crittografia: Questa informazione di sola lettura indica il certificato utilizzato per cifrare i messaggi. L algoritmo di crittografia è il metodo matematico utilizzato per cifrare i dati Invia certificati con messaggi firmati: Selezionare questa casella di controllo per includere il proprio certificato con i messaggi in uscita. In questo modo i destinatari possono spedire al mittente dei messaggi crittografati. Pag. 18

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Informazioni sul documento Revisioni 06/06/2011 Andrea De Bruno V 1.0 1 Scopo del documento Scopo del presente documento è quello di illustrare

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Programma Servizi Centralizzati s.r.l.

Programma Servizi Centralizzati s.r.l. Via Privata Maria Teresa, 11-20123 Milano Partita IVA 09986990159 Casella di Posta Certificata pecplus.it N.B. si consiglia di cambiare la password iniziale assegnata dal sistema alla creazione della casella

Dettagli

Gestione della posta elettronica e della rubrica.

Gestione della posta elettronica e della rubrica. Incontro 2: Corso di aggiornamento sull uso di internet Gestione della posta elettronica e della rubrica. Istituto Alberghiero De Filippi Via Brambilla 15, 21100 Varese www.istitutodefilippi.it Tel: 0332-286367

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

GUIDA WINDOWS LIVE MAIL

GUIDA WINDOWS LIVE MAIL GUIDA WINDOWS LIVE MAIL Requisiti di sistema Sistema operativo: versione a 32 o 64 bit di Windows 7 o Windows Vista con Service Pack 2 Processore: 1.6 GHz Memoria: 1 GB di RAM Risoluzione: 1024 576 Scheda

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

GFI Product Manual. Manuale per il client fax

GFI Product Manual. Manuale per il client fax GFI Product Manual Manuale per il client fax http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Le società, i nomi e i dati utilizzati

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email

Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email MailStore Server 7 Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email MailStore Server Lo standard nell archiviazione delle email MailStore Server consente alle aziende di trarre tutti i vantaggi

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Outlook Express. Dalla barra del menu in alto, selezionare STRUMENTI e successivamente ACCOUNT :

Outlook Express. Dalla barra del menu in alto, selezionare STRUMENTI e successivamente ACCOUNT : OutlookExpress Dallabarradelmenuinalto,selezionare STRUMENTI esuccessivamente ACCOUNT : Siapriràfinestra ACCOUNTINTERNET. Sceglierelascheda POSTAELETTRONICA. Cliccaresulpulsante AGGIUNGI quindilavoce POSTAELETTRONICA

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

Indice. Pannello Gestione Email pag. 3. Accesso da Web pag. 4. Configurazione Client: Mozilla Thunderbird pagg. 5-6. Microsoft Outlook pagg.

Indice. Pannello Gestione Email pag. 3. Accesso da Web pag. 4. Configurazione Client: Mozilla Thunderbird pagg. 5-6. Microsoft Outlook pagg. POSTA ELETTRONICA INDICE 2 Indice Pannello Gestione Email pag. 3 Accesso da Web pag. 4 Configurazione Client: Mozilla Thunderbird pagg. 5-6 Microsoft Outlook pagg. 7-8-9 Mail pagg. 10-11 PANNELLO GESTIONE

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Gestione della E-mail Ottobre 2009 di Alessandro Pescarolo Fondamenti di Informatica 1 CAP. 5 GESTIONE POSTA ELETTRONICA 5.1 CONCETTI ELEMENTARI Uno dei maggiori vantaggi

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Caratteristiche fondamentali dei server di posta

Caratteristiche fondamentali dei server di posta Caratteristiche fondamentali dei server di posta Una semplice e pratica guida alla valutazione della soluzione più idonea alle esigenze delle piccole e medie imprese Introduzione... 2 Caratteristiche da

Dettagli

La Posta con Mozilla Thunderbird

La Posta con Mozilla Thunderbird La Posta con Mozilla Thunderbird aggiornato alla versione di Thunderbird 1.5 versione documento 1.0 06/06/06 I love getting mail. It's just another reminder you're alive. Jon Arbuckle, Garfield April 16

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS Page 1 of 6 GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS 1) Impossibile inviare il messaggio. Uno dei destinatari non è stato accettato dal server. L'indirizzo di posta elettronica non accettato è "user@dominio altro

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Iphone e Zimbra 7 FOSS Edition: Mail, Contatti ed Agenda

Iphone e Zimbra 7 FOSS Edition: Mail, Contatti ed Agenda Iphone e Zimbra 7 FOSS Edition: Mail, Contatti ed Agenda mailto:beable@beable.it http://www.beable.it 1 / 33 Questo tutorial è rilasciato con la licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-non

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Informazioni sul documento Redatto da Ruben Pandolfi Responsabile del Manuale Operativo Approvato da Claudio Corbetta Amministratore Delegato

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli