Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Commissione Informatica e Telecomunicazioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Commissione Informatica e Telecomunicazioni"

Transcript

1 Maurizio La Porta Maurizio La Porta Paolo Reale

2 Agenda Seminari sull Informatica Forense La Prova nel Computer La Porta/Reale

3

4 Agenda Individuare le fonti di prova Preservazione / Custodia Acquisizione Lettura

5 Semplificando, un hard disk è una pila di piatti (Platters) ciascuno dei quali contiene un certo numero di Tracce a loro volta suddivise in Settori contenenti un numero fisso di byte (512 4K) I Settori sono a loro volta raggruppati in Cluster, che, nel filesystem, corrisponde all unità minima di allocazione di spazio disco ad un file La dimensione di un Cluster è decisa in sede di formattazione (ed è un multiplo della dimensione dei Settori!) Per i nostri fini, un disco è una collezione ordinata e sequenziale di Cluster Lettura La struttura dei dischi (A) Traccia A (B) Settore generico (C) Settore della Traccia A (D) Cluster

6 Lettura Le partizioni I dischi normalmente contengono partizioni Le partizione sono blocchi sequenziali di cluster normalmente allocati ad un filesystem: FAT16, FAT32, NTFS, EXT1, EXT2, HFS, Alcune partizioni possono essere usate come Swap Spaceoppure per accesso diretto come RawData (database) Il riconoscimento delle partizioni avviene in automatico Nel caso di partizioni corrotte o cancellate può essere necessario tentare di ricostruirle manualmente Normalmente i primi settori di un disco contengono, insieme ad altre informazioni, la PartitionTableche contiene l indicazione dei cluster di inizio e la dimensione delle varie partizioni IBM PC: Master Boot Record, Guid Partition Table Mac: Apple Partition Map, Guid Partition Table

7 Lettura RAID e Multiple Disk Volume Le partizioni possono essere distribuite su più dischi fisici La tecnologia RAID consente di utilizzare più dischi in modo da ottenere ridondanza e miglioramenti nelle performance Esistono diversi Livelli di RAID. In quasi tutti i dati sono distribuiti sui diversi dischi fisici e la loro ricostruzione richiede la disponibilità di tutti i dischi, nel loro ordine I Multiple Disk Volume sono Volumi Logici che risiedono fisicamente su più dischi La lettura di RAID e Multiple Disk Volume è molto complicata e normalmente richiede di travasare i singoli Volumi logici in un singolo disco fisico o partizione Esempio di Multiple Disk Volumes

8 Lettura Il filesystem I file system servono per consentire agli utenti di memorizzare i propri dati in una gerarchia di file e directory. Un file system è composto da dati utente e dati di sistema che sono organizzati in maniera tale che un sistema operativo sa dove andarli a trovare. L analisi dei file system prende in esame i dati in un Volume (o partizione) e tenta di interpretarli come un file system I risultati che si possono ottenere da tale analisi sono ad esempio: l elenco dei file in una directory gli istanti di ultimo accesso / creazione di un file il recupero di file cancellati l esame del contenuto di uno o più settori

9 Lettura Il filesystem: le strutture dati e i Metadati (1) Un file system contiene memorizzate: L indicazione della dimensione dei cluster L indicazione del cluster cui inizia la root L elenco dei cluster non allocati L indice di tutti i file, con l indicazione per ciascuno di essi: dei relativi attributi nome, grant, security,. delle sequenze di cluster allocati al file Informazioni di data/ora di accesso, modifica, creazione, Master File Table di un FS NTFS MFT è un file la cui prima entry è l MFT I file possono essere frammentati

10 Lettura Il filesystem: le strutture dati e i Metadati (2) E possibile accedere alle strutture dati di singole Entry per acquisire informazioni normalmente non disponibili (ad. es. per file cancellati) Quando le strutture dati di un filesystemrisultano danneggiate, la conoscenza delle caratteristiche del filesystemstesso può consentire di tentare il recupero di (parte) delle informazioni Inoltre è possibile andare a leggere quei settori normalmente non accessibili (slackspace, alternate data stream) File Name MFT Record Purpose of the File $Mft 0 Contains one base file record for each file and folder on an NTFS volume. If the allocation information for a file or folder is too large to fit within a single record, other file records are allocated as well. $MftMirr 1 Guarantees access to the MFT in case of a single-sector failure. It is a duplicate image of the first four records of the MFT. $LogFile 2 Contains information used by NTFS for faster recoverability. The log file is used by Windows Server 2003 to restore metadata consistency to NTFS after a system failure. The size of the log file depends on the size of the volume, but you can increase the size of the log file by using the Chkdsk command. $Volume 3 Contains information about the volume, such as the volume label and the volume version. $AttrDef 4 Lists attribute names, numbers, and descriptions.. 5 The root folder. $Bitmap 6 Represents the volume by showing free and unused clusters. $Boot 7 Includes the BPB used to mount the volume and additional bootstrap loader code used if the volume is bootable. $BadClus 8 Contains bad clusters for a volume. $Secure 9 Contains unique security descriptors for all files within a volume. $Upcase 10 Converts lowercase characters to matching Unicode uppercase characters. $Extend 11 Used for various optional extensions such as quotas, reparse point data, and object identifiers.

11 Non prendete le informazioni che leggete per oro colato NTFS mantiene in due diversi punti l informazione sul Last Access Time: Nella dir entry del file Negli attributi (standard information, FilenameShort, Filename Long) del file Le due informazioni non sono aggiornate in tempo reale e non lo sono sempre simultaneamente La lettura del file aperto mediante notepad non aggiorna il last access time(!!!!) Lettura Metadati: fidatevi ma non troppo

12 La maggior parte dei tooldi informatica forense consente il carving dei file, ovvero Recupero di file cancellati: possibile quando la entry del file ad esnell MFT viene invalidata (resa disponibile) ma non riutilizzata ed i cluster del file non sono stati riallocati Riconoscimento di file all interno di cluster non allocati (Parti di) file possono essere recuperati da porzioni di cluster contigue quando vengono riconosciuti determinati pattern caratteristici di specifici tipi di file Lettura Il carving dei file

13 Quando non è possibile ricostruire i file cancellati perché le entry del file system sono state sovrascritte è possibile tentare il recupero dei metadati contenuti all interno dei file stessi Ad esempio i file di Microsoft Office contengono una struttura, denominata SummaryInfoche contiene metadati interessanti per l analisi forense Lettura Il carving delle strutture dati enum WordSummaryInfoPropertyIdentifier : long { GKPIDSI_CODEPAGE,// VT_I2 GKPIDSI_TITLE,// VT_STRING GKPIDSI_SUBJECT,// VT_STRING GKPIDSI_AUTHOR,// VT_STRING GKPIDSI_KEYWORDS,// VT_STRING GKPIDSI_COMMENTS,// VT_STRING GKPIDSI_TEMPLATE,// VT_STRING GKPIDSI_LASTAUTHOR,// VT_STRING GKPIDSI_REVNUMBER,// VT_STRING GKPIDSI_EDITTIME, // VT_FILETIME GKPIDSI_LASTPRINTED,// VT_FILETIME GKPIDSI_CREATE_DTM,// VT_FILETIME GKPIDSI_LASTSAVE_DTM, // VT_FILETIME GKPIDSI_PAGECOUNT, // VT_I4 GKPIDSI_WORDCOUNT, // VT_I5 GKPIDSI_CHARCOUNT, // VT_I6 GKPIDSI_THUMBNAIL, // VT_THUMBNAIL GKPIDSI_APPNAME, // VT_STRING GKPIDSI_DOC_SECURITY // VT_I4 }; Altre strutture dati interessanti che possono essere ricostruite mediante carving sono quelle contenute nei file Thumbs.db

14 Alcune strutture dati interessanti contenenti metadati hanno una struttura variabile ma che risponde a determinate regole che danno luogo a pattern riconoscibili Lettura Il carving delle strutture dati (2) typedef struct { unsigned short ByteOrder; // deve essere uguale a FFFE short Version; // uguale a 0 oppure 1 SysIdStruct SystemIdentifier; //(application specific) GUID CLSID; // application specific, NULL for Word unsigned long NumPropertySets; // = 2 solo per il DocInformationStream GUID FMTID0; // 16 Byte, GUID del Property Set unsigned long Offset0; //offset in bytes from the beginning of this //PropertySetStream structure to // the beginning of the field PropertySet 0. GUID FMTID1; // GUID delle FMTID_UserDefinedProperties unsigned long Offset1; // If NumPropertySets = 2, offset in bytes from // the beginning of this PropertySetStream // structure to the beginning of //the field PropertySet 1. //PropertySetPacket PropertySet0; // PropertySet packet. //PropertySetPacket PropertySet1; // If NumPropertySets = 2, otherwise absent. } PropertySetStream ; Ricercando sequenzialmente in tutti i cluster del disco tali pattern è possibile identificare i settori del disco candidati a contenere tali strutture dati e quindi tentare di leggere le informazioni ivi contenute Tali strutture dati occupano poche centinaia di byte e quindi sono più facilmente reperibili nello slackspacedei file che le contenevano, una volta che questi sono stati cancellati

15

16 Il computer come fonte di prova L analisi del computer può avere finalità e modalità differenti in funzione del ruolo assunto dal computer stesso. azione ruolo esempi parte attiva dell azione criminale Strumento Intrusione nelle reti di computer, diffusione dati confidenziali obiettivo di atti criminali Oggetto alterazione o distruzione di contenuti, spionaggio contenitore delle prove Soggetto Pirateria software, pedopornografia

17 L analisi forense dei sistemi digitali L'obiettivo è di ricostruire le attivitá che hanno determinato lo stato del computer per individuare elementi di prova che concorrano a dimostrare o negare dei fatti. A tal fine è necessario interpretare e correlare i dati memorizzati su un sistema digitale (artefatti) per ricostruire le azioni effettuate mediante quel sistema (o quell applicativo, o dispositivo).

18 Gliartefatti Con il termine artefatto vengono indicati quei disturbi dei segnali digitali, analogici o delle immagini, dovuti alla tecnica di acquisizione, di codifica o a diversi fenomeni interferenti che alterino il reale risultato finale del processo. Il termine viene spesso utilizzato anche in campo chimico analitico, e nelle procedure biomediche per indicare diverse possibili interferenze, in molti differenti campi di analisi.(*) In generale, un artefatto è qualsiasi fattore introdotto nella rappresentazione che non è presente anche nell'oggetto rappresentato. Per 'artefatti' si intendono le tracce digitali (file, dati, o altro) lasciate sul computer dal normale funzionamento del sistema operativo, piuttosto che da un applicativo o altro. La presenza di queste tracce può consentire di comprendere il meccanismo informatico che le ha generate e quindi a rilevare attività o contenuti legati all'uso del PC. (*) fonte: wikipedia

19 Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Digital Evidence Sistema Operativo Registro di sistema Registro eventi Cestino Log Applicativi di Sistema Backup Antivirus Cookies Applicativi Utente File temporanei Instant messaging Cronologia File System File activity timeline Date e orari di creazione, accesso, etc Metadati Prova Digitale (digital evidence)

20 Artefatti del sistema (win) Artefatto Data/Ora di sistema (fuso orario, ora solare/legale) Dati presenti nel Cestino (file cancellati) Esempi Riferimento temporale Verifica informazioni cancellate File recenti e file link Utilizzo di applicativi e apertura di documenti e file Cartelle dei cookiese della cronologia Navigazioni internet, cronologia dei file utilizzati Internet Temporary files Contenuti delle navigazioni in rete Swap e hibernation files Ricerca di contenuti non più disponibili come file Eventi di sistema Informazioni sull utilizzo del PC: accesso, utilizzo del modem, etc. Registro di Sistema Periferiche USB collegate, configurazioni, etc Punti di ripristino Cronologia di alcune modifiche del sistema

21 Gli eventi di sistema I registri eventi di windows sono particolari file in cui vengono registrati gli eventi significativi che si verificano nel computer, ad esempio l'accesso di un utente al computer o il verificarsi di un errore di un programma. Nei registri eventi vengono registrate informazioni dettagliate che consentono agli utenti esperti di risolvere i problemi che si verificano con Windows e altri programmi. Le informazioni vengono registrate in diversi registri. (*) Eventi dell'applicazione o del programma. Gli eventi vengono classificati come errore, avviso o informazioni, a seconda della gravità dell'evento. Un errore rappresenta un problema significativo, ad esempio la perdita di dati. Un avviso rappresenta un evento non necessariamente significativo, ma che potrebbe indicare un possibile problema futuro. Un evento informativo descrive la completa esecuzione di un programma, driver o servizio. Eventi relativi alla protezione. Questi eventi, detti eventi di controllo, vengono descritti come completati o non riusciti, a seconda dell'evento, ad esempio se il tentativo di un utente di accedere a Windows è stato completato. Eventi di configurazione. Per i computer che vengono configurati come controller di dominio, verranno visualizzati registri aggiuntivi. Eventi di sistema. Gli eventi di sistema vengono registrati da Windows e dai servizi di sistema di Windows e vengono classificati come errore, avviso o informazioni. Eventi inoltrati. Questi eventi vengono inoltrati a questo registro da altri computer. (*) fonte: microsoft.com

22 Artefatti del registro di sistema Il registro di sistema di windows é un database gerarchico costituito da piúfilescon al suo interno le informazioni, impostazioni e la configurazione del sistema operativo, dei software installati e dell'hardware. (*) Tra queste informazioni troviamo, a titolo esemplificativo e non esaustivo: dati di installazione di windows file/documenti recenti aperti con gli applicativi installati (paint, media player, etc) URL digitate software installato utilizzo della rete e indirizzi IP periferiche USB inserite/installate time settings periferiche IDE installate dati relativi alle finestre aperte e relativo contenuto moltissime chiavi di registro hanno associato un timestamp relativo all ultima operazione (*) fonte: zonapc.it

23 Artefatti del file system Artefatto Esempi Informazioni sul file system Creazione, formattazione, deframmentazione, etc file system meta files MFT nel file system NTFS File tables / File system index Timestamps e dimensione del file Indicedeifile cancellati Possibilità di recupero integrale dei file Descrittori per l identificazione delle Informazioni di sicurezza File activity timeline Proprietà dei file, diritti di accesso e utilizzo Cronologia delle operazioni effettuate sui files RAM slack, file slack Tracce di file cancellati

24 Hard Disk e Cluster È l unità logica di memorizzazione dei file utilizzata dal filesystemdi un sistema operativo. Un cluster contiene un certo numero (potenza di 2) di settori. I settori sono l unità fisica di memorizzazione dei file su un hard disk. La dimensione di un cluster può essere variabile. Un cluster può contenere uno ed un solo file, questo vuol dire che se il file è più piccolo della dimensione del cluster, lo spazio fisico allocato per quel file corrisponde alla dimensione del cluster. Può essere: a) vuoto(contiene dati inizializzati o non prodotti da operazioni di file system) b) allocato(contiene dati relativi ad un file attivo per il file system); c) Non allocato(contiene interamente dati relativi ad un file non attivo cioè cancellato per il file system);

25 Cluster non allocati può presentare: a) settori completamente allocati al file attivo; b) settori in parte allocati al file attivo e in parte no (la parte non allocata si chiama RAM SLACK) c) settori non allocati al file attivo (FILESLACK). Sia il RAM SLACK che il FILE SLACK possono contenere dati relativi ad un file non attivo cioè cancellato per il file system o inizializzati cioè non prodotti da operazioni di file system

26 File activity timeline I file hanno almeno 3 informazioni temporali associate. Ognuna di queste dipende dal tipo di file system in uso. Per esempio, suun file system ditipofat (File Allocation Table) sono presenti queste informazioni: Written: Data/oradell ultimascritturadel file. E la sola informazione richiestanelfile system FAT. Accessed: L ultimavoltain cui ilfile è statoacceduto. E un valoreopzionalee alcunisistemi operativipossononon aggiornarlo. Created: Quando il file è stato creato. Anche questo è opzionale, in quanto alcuni sistemi operativi possono non aggiornarlo. Nelfile system NTFS sono4. La file activity timeline è la rappresentazione ordinata temporamente di tutto il contenuto del filesystem, tenendo conto di tutte le informazioni temporali disponibili per ogni file.

27 Artefatti degli applicativi Applicativo Esempi di artefatti Internet Browser Siti visitati, cache, riempimento automatico dei campi, password memorizzate, etc. Instant Messaging Log dei messaggi inviati/ricevuti, dei file scambiati etc, utenti conosciuti Office File temporanei, versioning, metadati, timestamps Peer to peer Ricerche effettuate, file scaricati, file condivisi, utenti connessi, etc. mail Header, ricevute, allegati Diversi applicativi Presenza di log di attività, di file di appoggio, etc. Virtualizzazione indicizzazione Presenza di macchine virtuali, disco della macchina virtuale Metadati di Google desktop

28 Artefatti di Skype Skype usa diversi file per memorizzare i dati. Questi file principalmente contengono informazioni storiche, la cronologia delle chiamate, dei trasferimenti difile, dellesessionidichat etc. L utilizzo di questi log file consente di acquisire informazioni significative sulle comunicazioni che sono state effettuate tramite questo applicativo. User profiles: Username Display name Language Province / city Country code Phone number Office number Mobile number Thumbnail image Messages: Sequence Number Message content Chat ID Timestamp User name(sender) Display name(sender) File transfers: Sequence Number User name (remote end) Display name (remote end) Full saved file path Filename File size Time stamp Calls: Sequence Number Timestamp Username (remote end) Screen name(remote end) Duration of call(seconds) PSTN number(when using Skypeln or SkypeOut) PSTN status (when using Skypeln or SkypeOut)

Sistemi Operativi Il Sistema Operativo Windows (parte 3)

Sistemi Operativi Il Sistema Operativo Windows (parte 3) Sistemi Operativi Il Sistema Operativo Windows (parte 3) Docente: Claudio E. Palazzi cpalazzi@math.unipd.it Crediti per queste slides al Prof. Tullio Vardanega Architettura di NTFS 1 NTFS file system adottato

Dettagli

Dall acquisizione del materiale alla formazione della prova informatica

Dall acquisizione del materiale alla formazione della prova informatica Dall acquisizione del materiale alla formazione della prova informatica Cosimo Anglano Centro Studi sulla Criminalita Informatica & Dipartimento di Informatica Universita del Piemonte Orientale, Alessandria

Dettagli

Sistemi Operativi. Lez. 16 File System: aspetti implementativi

Sistemi Operativi. Lez. 16 File System: aspetti implementativi Sistemi Operativi Lez. 16 File System: aspetti implementativi Layout disco Tutte le informazioni necessarie al file system per poter operare, sono memorizzate sul disco di boot MBR: settore 0 del disco,

Dettagli

11 Realizzazione del File System. 11.1.1 Struttura a livelli (fig. 11.1) 11.4 Allocazione dei file

11 Realizzazione del File System. 11.1.1 Struttura a livelli (fig. 11.1) 11.4 Allocazione dei file 11 Realizzazione del File System 1 Metodi di allocazione Allocazione contigua Allocazione concatenata e varianti Allocazione indicizzata e varianti Gestione dello spazio libero 11.1.1 Struttura a livelli

Dettagli

12. Implementazione di un File System. 12.1.1 Struttura a livelli. 12.2.1 Allocazione contigua

12. Implementazione di un File System. 12.1.1 Struttura a livelli. 12.2.1 Allocazione contigua 12. Implementazione di un File System 1 Struttura del file system Metodi di allocazione Gestione dello spazio libero Implementazione delle directory Prestazioni ed efficienza 2 Utente 12.1.1 Struttura

Dettagli

Struttura del File-System! Implementazione del File System! Filesystem!

Struttura del File-System! Implementazione del File System! Filesystem! Struttura del File-System Implementazione del File System Struttura dei File Unità logica di memorizzazione Collezione di informazioni correlate File control block (inode) struttura dati per le informazioni

Dettagli

Modulo 4: Gestore del File System (Memoria secondaria) Componenti

Modulo 4: Gestore del File System (Memoria secondaria) Componenti Parte 3 Modulo 4: Gestore del File System (Memoria secondaria) Componenti Interfaccia utente Gestore dell I/O Gestore del File System Gestore dei Processi Gestore della Memoria Centrale *KERNEL Informatica

Dettagli

Ingegneria Gestionale della logistica e produzione Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (J-Z)

Ingegneria Gestionale della logistica e produzione Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (J-Z) 2011-2012 Ingegneria Gestionale della logistica e produzione Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (J-Z) 14 File e cartelle File system Software di utilità Il S.O. e le periferiche Il S.O. e la memoria

Dettagli

boot loader partizioni boot sector

boot loader partizioni boot sector IL SISTEMA OPERATIVO Il sistema operativo (S.O.) è un software che fa da interfaccia tra l uomo e l hardware, mettendo a disposizione un ambiente per eseguire i programmi applicativi. Grazie al S.O. un

Dettagli

Sistema Operativo Compilatore

Sistema Operativo Compilatore MASTER Information Technology Excellence Road (I.T.E.R.) Sistema Operativo Compilatore Maurizio Palesi Salvatore Serrano Master ITER Informatica di Base Maurizio Palesi, Salvatore Serrano 1 Il Sistema

Dettagli

Sistemi Operativi IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM. Implementazione del File System. Struttura del File System. Implementazione

Sistemi Operativi IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM. Implementazione del File System. Struttura del File System. Implementazione IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM 9.1 Implementazione del File System Struttura del File System Implementazione Implementazione delle Directory Metodi di Allocazione Gestione dello spazio libero Efficienza

Dettagli

Sistemi Operativi IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM. D. Talia - UNICAL. Sistemi Operativi 9.1

Sistemi Operativi IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM. D. Talia - UNICAL. Sistemi Operativi 9.1 IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM 9.1 Implementazione del File System Struttura del File System Implementazione Implementazione delle Directory Metodi di Allocazione Gestione dello spazio libero Efficienza

Dettagli

INTRODUZIONE AI SISTEMI OPERATIVI

INTRODUZIONE AI SISTEMI OPERATIVI INTRODUZIONE AI SISTEMI OPERATIVI Il sistema operativo è il software che permette l esecuzione di programmi applicativi e lo sviluppo di nuovi programmi. CARATTERISTICHE Gestisce le risorse hardware e

Dettagli

1. I dispositivi periferici

1. I dispositivi periferici La gestione dell I/O 1. I dispositivi periferici Un ulteriore aspetto fondamentale del SO è la gestione dei dispositivi periferici (periferiche) Dal punto di vista del sistema operativo per periferiche

Dettagli

Sistemi Operativi File System (parte 2)

Sistemi Operativi File System (parte 2) Sistemi Operativi File System (parte 2) Docente: Claudio E. Palazzi cpalazzi@math.unipd.it Crediti per queste slides al Prof. Tullio Vardanega Realizzazione del file system 1 I file system (FS) sono memorizzati

Dettagli

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina Corso base GNU/Linux 2014 Latina Linux Group Sito web: www.llg.it Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina Corso Base 2014 Lezione 3 15/04/2014 1 / 21 Obiettivi di questo incontro Conoscere cosa

Dettagli

Sistemi Operativi. Organizzazione logica ed implementazione di un File System

Sistemi Operativi. Organizzazione logica ed implementazione di un File System Modulo di Sistemi Operativi per il corso di Master RISS: Ricerca e Innovazione nelle Scienze della Salute Unisa, 17-26 Luglio 2012 Sistemi Operativi Organizzazione logica ed implementazione di un File

Dettagli

File system. Realizzazione del file system. Struttura del file system. Struttura del file system. Realizzazione del file system

File system. Realizzazione del file system. Struttura del file system. Struttura del file system. Realizzazione del file system Realizzazione del file system Struttura del file system Metodi di allocazione: Contigua Concatenata Indicizzata Gestione dello spazio libero Realizzazione delle directory Efficienza e prestazioni Ripristino

Dettagli

EUCIP IT Administrator - Modulo 2 Sistemi operativi Syllabus Versione 3.0

EUCIP IT Administrator - Modulo 2 Sistemi operativi Syllabus Versione 3.0 EUCIP IT Administrator - Modulo 2 Sistemi operativi Syllabus Versione 3.0 Copyright 2011 ECDL Foundation Tutti i diritti riservati. Questa pubblicazione non può essere riprodotta in alcuna forma se non

Dettagli

Il file system permette all utente di creare file (collezioni di dati) che abbiano le proprieta :

Il file system permette all utente di creare file (collezioni di dati) che abbiano le proprieta : FILE MANAGEMENT OVERVIEW Il file system permette all utente di creare file (collezioni di dati) che abbiano le proprieta : Esistenza a lungo termine Condivisibilita tra processi Struttura. Il file system

Dettagli

Ingegneria Gestionale della logistica e produzione Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (DF-M)

Ingegneria Gestionale della logistica e produzione Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (DF-M) 2009-2010 Ingegneria Gestionale della logistica e produzione Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (DF-M) 13 File e cartelle File system Software di utilità Il S.O. e le periferiche Il S.O. e la memoria

Dettagli

Controllo I/O Costituito dai driver dei dispositivi e dai gestori dei segnali d interruzione.

Controllo I/O Costituito dai driver dei dispositivi e dai gestori dei segnali d interruzione. C6. REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM Struttura del file system Un file è analizzabile da diversi punti di vista. Dal punto di vista del sistema è un contenitore di dati collegati tra di loro, mentre dal punto

Dettagli

FoLUG Forlì Linux User Group. Partizionamento

FoLUG Forlì Linux User Group. Partizionamento FoLUG Forlì Linux User Group con la partecipazione della Circoscrizione n 3 di Forlì Partizionamento Quello che occorre sapere sul disco fisso per installare UBUNTU 10.10 o altri sistemi operativi. FoLUG

Dettagli

Indice. settembre 2008 Il File System 2

Indice. settembre 2008 Il File System 2 Il File System Indice 4. Il File System 5. Vantaggi del FS 6. Protezione 7. Condivisione 8. I file - 1 9. I file - 2 10. Attributi dei file 11. Directory 12. Livelli di astrazione - 1 13. Livelli di astrazione

Dettagli

Modulo 3: Gestione delle Periferiche (Dispositivi di input/output)

Modulo 3: Gestione delle Periferiche (Dispositivi di input/output) Parte 3 Modulo 3: Gestione delle Periferiche (Dispositivi di input/output) Gestione Input/Output UTENTE SW APPLICAZIONI Sistema Operativo SCSI Keyboard Mouse Interfaccia utente Gestione file system Gestione

Dettagli

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II)

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Implementazione del file system Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2011-12 Implementazione del File System Sommario Realizzazione del

Dettagli

Realizzazione del file system

Realizzazione del file system Realizzazione del file system Struttura del file system Metodi di allocazione: Contigua Concatenata Indicizzata Gestione dello spazio libero Realizzazione delle directory Efficienza e prestazioni Ripristino

Dettagli

Implementazione del File System

Implementazione del File System Università di Udine Facoltà di Scienze MM.FF.NN. A.A. 2009-2010 Copyright c 2000 04 Marino Miculan (miculan@dimi.uniud.it) La copia letterale e la distribuzione di questa presentazione nella sua integrità

Dettagli

Sistemi Operativi. ugoerr+so@dia.unisa.it 12 LEZIONE REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA. Sistemi Operativi 2007/08

Sistemi Operativi. ugoerr+so@dia.unisa.it 12 LEZIONE REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA. Sistemi Operativi 2007/08 Sistemi Operativi Docente: Ugo Erra ugoerr+so@dia.unisa.it 12 LEZIONE REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA Sommario della lezione

Dettagli

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione Conoscenze Informatiche 51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione 52) Un provider è: A) un ente che fornisce a terzi l accesso a Internet B) un protocollo di connessione

Dettagli

Sistemi Operativi. Implementazione del File System

Sistemi Operativi. Implementazione del File System Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Implementazione del file system Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2008-09 Implementazione del File System Sommario Realizzazione del

Dettagli

Lezione 11. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

Lezione 11. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Lezione 11 system Sistemi operativi 12 maggio 2015 System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata SO 15 11.1 Di cosa parliamo in questa lezione? L interfaccia : system 1 Il

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Sistemi Operativi a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella Il Sistema Operativo Sistema Operativo 2 Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo è uno strato

Dettagli

Forse la periferica più importante di un elaboratore File system:

Forse la periferica più importante di un elaboratore File system: Forse la periferica più importante di un elaboratore File system: Un insieme di funzionalità per astrarre i dati grezzi presenti in memoria di massa e interpretare questi ultimi in termini di files e cartelle

Dettagli

Sistemi operativi Windows Contenuti

Sistemi operativi Windows Contenuti Sistemi operativi Windows Contenuti Corso di Informatica Forense - OIG Facoltà di Giurisprudenza Università degli studi di Bologna dr. Stefano Fratepietro Storia di Microsoft Windows Introduzione al File

Dettagli

Capitolo 11 -- Silberschatz

Capitolo 11 -- Silberschatz Implementazione del File System Capitolo 11 -- Silberschatz Implementazione del File System File system: Definizione dell aspetto del sistema agli occhi dell utente Algoritmi e strutture dati che permettono

Dettagli

Lezione 12. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Lezione 12. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata Lezione 12 Sistemi operativi 19 maggio 2015 System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata SO 15 12.1 Di cosa parliamo in questa lezione? Organizzazione e realizzazione dei

Dettagli

Implementazione del File System

Implementazione del File System Implementazione del file system Implementazione del File System Struttura del file system. Realizzazione del file system. Implementazione delle directory. Metodi di allocazione. Gestione dello spazio libero.

Dettagli

Università degli studi di Salerno Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali. Windows Forensic Analysis: Data Remanence

Università degli studi di Salerno Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali. Windows Forensic Analysis: Data Remanence Università degli studi di Salerno Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea Magistrale in Informatica Windows Forensic Analysis: Data Remanence Cinque Valerio 0522500098 Testorio

Dettagli

INDICE Introduzione: tipologie di backup 1.Accesso al software 2.Selezione files e cartelle 3.Specificare unità di memoria 4.

INDICE Introduzione: tipologie di backup 1.Accesso al software 2.Selezione files e cartelle 3.Specificare unità di memoria 4. INDICE Introduzione: tipologie di backup 1.Accesso al software 2.Selezione files e cartelle 3.Specificare unità di memoria 4.Gestire le opzioni 5.Avvio del backup 6.Pianificazione del backup 7.Ripristino

Dettagli

Parte V. Sistemi Operativi & Reti. Sistemi Operativi. Sistemi Operativi

Parte V. Sistemi Operativi & Reti. Sistemi Operativi. Sistemi Operativi Parte V & Reti Sistema operativo: insieme di programmi che gestiscono l hardware Hardware: CPU Memoria RAM Memoria di massa (Hard Disk) Dispositivi di I/O Il sistema operativo rende disponibile anche il

Dettagli

PC Crash Course: OBIETTIVI

PC Crash Course: OBIETTIVI PC Crash Course: OBIETTIVI 1. PC: uno strumento 2. Microsoft Windows XP: alcuni concetti chiave della interfaccia grafica 3. File System: file, direttori, link, 4. Il prompt dei comandi 5. Un occhiata

Dettagli

Indice generale. Introduzione. Capitolo 1 Panoramica generale... 1. Capitolo 2 Il panorama giuridico italiano... 7

Indice generale. Introduzione. Capitolo 1 Panoramica generale... 1. Capitolo 2 Il panorama giuridico italiano... 7 Introduzione Ringraziamenti...xv...xix Capitolo 1 Panoramica generale... 1 Che cos è la Computer Forensics?... 1 Applicazioni della Computer Forensics... 3 Una metodologia forense... 4 Una filosofia di

Dettagli

Elementi di Informatica 6 Aprile 2009

Elementi di Informatica 6 Aprile 2009 Elementi di Informatica 6 Aprile 2009 Corsi di Laurea in Ingegneria Ambientale e Ingegneria Civile Anno A.A. 2007/2008 In un PC, cosa rappresenta il bus? a. Un driver che serve alle applicazioni del sistema

Dettagli

Indice generale. Prefazione...xiii. Introduzione...xvii. Struttura del libro...xxi. Ringraziamenti...xxiii. Panoramica generale...

Indice generale. Prefazione...xiii. Introduzione...xvii. Struttura del libro...xxi. Ringraziamenti...xxiii. Panoramica generale... Indice generale Prefazione...xiii Introduzione...xvii I dati non sono più dove ci si aspettava che fossero...xvii Struttura del libro...xxi Requisiti per la lettura...xxi Convenzioni utilizzate nel testo...xxii

Dettagli

File system. Chiamate di sistema POSIX Esempi: Chiamate di sistema Windows Esempio: Esercizi. 4.3 BSD Linux NTFS. Sistemi Operativi mod B 12.

File system. Chiamate di sistema POSIX Esempi: Chiamate di sistema Windows Esempio: Esercizi. 4.3 BSD Linux NTFS. Sistemi Operativi mod B 12. File system Chiamate di sistema POSIX Esempi: 4.3 BSD Linux Chiamate di sistema Windows Esempio: NTFS Esercizi 12.1 Le chiamate di sistema di UNIX per file UNIX mette a disposizione sia chiamate di sistema

Dettagli

DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB)

DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB) Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: DB2Presentazione2009.pdf Sistemi Informativi L-A DB2 Universal

Dettagli

Samsung Auto Backup FAQ

Samsung Auto Backup FAQ Samsung Auto Backup FAQ Installazione D: Ho effettuato il collegamento con l Hard Disk esterno Samsung ma non è successo nulla. R: Controllare il collegamento cavo USB. Se l Hard Disk esterno Samsung è

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II)

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Implementazione del file system Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2009-10 Implementazione del File System Sommario Realizzazione del

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE. Sistemi Operativi. Utilizzo dei sistemi operativi ELEMENTI DI INFORMATICA UFC_05

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE. Sistemi Operativi. Utilizzo dei sistemi operativi ELEMENTI DI INFORMATICA UFC_05 Sistemi Operativi Utilizzo dei sistemi operativi ELEMENTI DI INFORMATICA UFC_05 1 Software di sistema e applicativo Di sistema: controlla e regola il comportamento del sistema stesso il più importante

Dettagli

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore)

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) 1. L hardware del PC (3 Lezioni - 9 ore) 2. Troubleshooting (1 Lezione - 3 ore) 3. Ambiente Operativo (5 Lezioni - 15 ore) 4.

Dettagli

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Software È un insieme di programmi che permettono di trasformare un insieme di circuiti elettronici (=

Dettagli

Reti e Domini Windows 2000. Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003

Reti e Domini Windows 2000. Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003 Reti e Domini Windows 2000 Corso di Amministrazione di Reti A.A. 2002/2003 Materiale preparato utilizzando dove possibile materiale AIPA http://www.aipa.it/attivita[2/formazione[6/corsi[2/materiali/reti%20di%20calcolatori/welcome.htm

Dettagli

Il Software. Il software del PC. Il BIOS

Il Software. Il software del PC. Il BIOS Il Software Il software del PC Il computer ha grandi potenzialità ma non può funzionare senza il software. Il software essenziale per fare funzionare il PC può essere diviso nelle seguenti componenti:

Dettagli

IL SISTEMA OPERATIVO. Lezione 1

IL SISTEMA OPERATIVO. Lezione 1 IL SISTEMA OPERATIVO Lezione 1 Schema di un Sistema di Calcolo Programmi Dati di Input Calcolatore Dati di output Il Modello di Von Neumann Bus di sistema CPU Memoria Centrale Memoria di Massa Interfaccia

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Il Sistema Operativo Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela Fogli Cos

Dettagli

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore)

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) 1. L hardware del PC (3 Lezioni - 9 ore) 2. Troubleshooting (1 Lezione - 3 ore) 3. Ambiente Operativo (5 Lezioni - 15 ore) 4.

Dettagli

Manuale per riparare e recuperare dati sul hard disk

Manuale per riparare e recuperare dati sul hard disk Manuale per riparare e recuperare dati sul hard disk Di Giuseppe Zingone Introduzione La maggior parte dei difetti che si verificano sui personal computer sono dovuti a guasti o a malfunzionamenti del

Dettagli

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice.

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice. LA CALCOLATRICE La Calcolatrice consente di eseguire addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni. Dispone inoltre delle funzionalità avanzate delle calcolatrici scientifiche e statistiche. È possibile

Dettagli

ANALISI FORENSE. irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48

ANALISI FORENSE. irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48 ANALISI FORENSE irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48 COSA è L informatica forense è la scienza che studia l individuazione, la conservazione, la protezione, l estrazione, la documentazione,

Dettagli

OPERAZIONI DI MANUTENZIONE DI UN COMPUTER

OPERAZIONI DI MANUTENZIONE DI UN COMPUTER OPERAZIONI DI MANUTENZIONE DI UN COMPUTER Si sarà di certo notato che le prestazioni di un computer con il passare del tempo tendono a diminuire, sino ad arrivare a vere e proprie agonie addirittura per

Dettagli

Filesystem e permessi NTFS

Filesystem e permessi NTFS Filesystem e permessi NTFS Bernardo Palazzi AAA Authentication, Authorization (access control), Accounting AAA Working Group, IETF logging, auditing Authentication Access Control Access log Accounting

Dettagli

Metodi per la Forensic Analysis e il recupero dei dati. Un caso reale di intrusione abusiva M. ZANOVELLO

Metodi per la Forensic Analysis e il recupero dei dati. Un caso reale di intrusione abusiva M. ZANOVELLO Soluzioni e sicurezza per applicazioni mobile e payments Metodi per la Forensic Analysis e il recupero dei dati. Un caso reale di intrusione abusiva MARCO ZANOVELLO Venezia, 27 settembre 2013 1 Metodi

Dettagli

Il recupero delle informazioni cancellate o nascoste

Il recupero delle informazioni cancellate o nascoste Il recupero delle informazioni cancellate o nascoste Avv. Edoardo E. Artese Dott. Fabio P. Prolo STUDIO LEGALE FERRARI ARTESE, Via Fontana 2, Milano info@fa-lex.com IL RECUPERO DEI FILE CANCELLATI Perché

Dettagli

Interfaccia del file system

Interfaccia del file system Interfaccia del file system Concetto di file Modalità di accesso Struttura delle directory Montaggio di un file system Condivisione di file Protezione 9.1 File E un insieme di informazioni correlate e

Dettagli

Concetti fondamentali

Concetti fondamentali D I S C H I R I G I D I In questo documento vengono illustrati alcuni concetti fondamentali sul partizionamento di dischi rigidi. In alcune sezioni sono inclusi suggerimenti per l utilizzo di prodotti

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Lezione 6 a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono: diversi

Dettagli

Il File System. Architettura del File System (2) Architettura del File System. Parte V. Il File System

Il File System. Architettura del File System (2) Architettura del File System. Parte V. Il File System Il File System Parte V Il File System I/O Virtuale: l'accesso alla memoria di massa avviene tramite tramite il SO La memoria di massa è organizzata in unità virtuali denominate file (archivio) File System:

Dettagli

Le parti della struttura che ci interessano, ai fini del problema che stiamo analizzando, sono il Volume Shadow Copy Service e il Volume Snapshot.

Le parti della struttura che ci interessano, ai fini del problema che stiamo analizzando, sono il Volume Shadow Copy Service e il Volume Snapshot. 2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati. Da PierGiorgio Malusardi (MCSE MCSA MCT) - IT Pro Evangelist Microsoft Italia Uno dei principali motivi di richiesta d aiuto al supporto IT delle

Dettagli

Il Sistema Operativo (1)

Il Sistema Operativo (1) E il software fondamentale del computer, gestisce tutto il suo funzionamento e crea un interfaccia con l utente. Le sue funzioni principali sono: Il Sistema Operativo (1) La gestione dell unità centrale

Dettagli

True CMS USER MANUAL

True CMS USER MANUAL DIGIVISION srl - Viale Piave 3-20129 MILANO Italy telefono ++39 02 7600 7932 - fax ++39 02 7601 6305 Ufficio vendite e-mail: vendite@digivision.it Supporto tecnico e-mail: lab@digivision.it True CMS USER

Dettagli

Benvenuti alla Guida introduttiva - Utilità

Benvenuti alla Guida introduttiva - Utilità Benvenuti alla Guida introduttiva - Utilità Sommario Benvenuti alla Guida introduttiva - Utilità... 1 Performance Toolkit... 3 Guida introduttiva al Kit prestazioni... 3 Installazione... 3 Guida introduttiva...

Dettagli

ECDL Modulo 2 Uso del computer e gestione dei file

ECDL Modulo 2 Uso del computer e gestione dei file WINDOWS, IL DESKTOP, LE FINESTRE WINDOWS (finestre) è un sistema operativo, ovvero quel software fondamentale che ci permette di utilizzare un computer, consentendo la comunicazione di tutte le periferiche

Dettagli

Nel presente documento viene descritto il processo di installazione e configurazione del client 4Copy su una generica piattaforma Windows XP.

Nel presente documento viene descritto il processo di installazione e configurazione del client 4Copy su una generica piattaforma Windows XP. Nota: Nel presente documento viene descritto il processo di installazione e configurazione del client 4Copy su una generica piattaforma Windows XP. Capitolo 1 Installazione del Client... 2 Download del

Dettagli

Radix Smart Recovery

Radix Smart Recovery La sicurezza del recupero immediato dei dati e del ripristino del sistema. Radix Business Protector - Instant System and Data Recovery Radix Protector fornisce un esclusiva soluzione hardware per la sicurezza

Dettagli

1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system)

1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system) 1) Introduzione ai sistemi operativi (O.S.=operative system) Sistema Operativo: è un componente del software di base di un computer che gestisce le risorse hardware e software, fornendo al tempo stesso

Dettagli

Solitamente la capacità è minore di un disco magnetico, ma la velocità è molto più alta.

Solitamente la capacità è minore di un disco magnetico, ma la velocità è molto più alta. C4. MEMORIA SECONDARIA Nel seguito verranno analizzati, oltre alla struttura dei dispositivi di memorizzazione, anche gli algoritmi di scheduling delle unità a disco, la formattazione dei dischi, la gestione

Dettagli

Lezione T11 Virtual File System

Lezione T11 Virtual File System Lezione T11 Virtual File System Sistemi Operativi (9 CFU), CdL Informatica, A. A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche Università di Modena e Reggio Emilia http://weblab.ing.unimo.it/people/andreolini/didattica/sistemi-operativi

Dettagli

Esercitazioni Bioingegneria Elettronica e Informatica

Esercitazioni Bioingegneria Elettronica e Informatica Esercitazioni Bioingegneria Elettronica e 1 Desktop Il mouse Tasto sn Tasto dx Drag and drop La barra dei task Personalizzazione Il menù avvio Programmi Accessori Dati recenti Impostazioni Trova Esegui

Dettagli

Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio

Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio Il software di base Software

Dettagli

roberto.albiero@cnr.it

roberto.albiero@cnr.it 2.2 Gestione dei file 2.2.1 Concetti fondamentali Un file (termine inglese che significa archivio) è un insieme di informazioni codificate ed organizzate come una sequenza di byte; queste informazioni

Dettagli

Parte V Il File System

Parte V Il File System Parte V Il File System Sistemi Operativi - prof. Silvio Salza - a.a. 2008-2009 V - 1 Il File System I/O Virtuale: l'accesso alla memoria di massa avviene tramite tramite il SO La memoria di massa è organizzata

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica CdLS in Odontoiatria e Protesi Dentarie Corso di Informatica Prof. Crescenzio Gallo crescenzio.gallo@unifg.it Funzioni dei Sistemi Operativi!2 Le funzioni principali del SO Gestire le risorse dell elaboratore

Dettagli

Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla

Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla 1. Which are three reasons a company may choose Linux over Windows as an operating system? (Choose three.)? a) It

Dettagli

SELEZIONE DELLA PRIORITA' DI BOOT

SELEZIONE DELLA PRIORITA' DI BOOT In questa piccola guida esamineremo l'installazione di un sistema Windows XP Professional, ma tali operazioni sono del tutto simili se non identiche anche su sistemi Windows 2000 Professional. SELEZIONE

Dettagli

Il software impiegato su un computer si distingue in: Sistema Operativo Compilatori per produrre programmi

Il software impiegato su un computer si distingue in: Sistema Operativo Compilatori per produrre programmi Il Software Il software impiegato su un computer si distingue in: Software di sistema Sistema Operativo Compilatori per produrre programmi Software applicativo Elaborazione testi Fogli elettronici Basi

Dettagli

Contenuti parte informatica. Introduzione ai sistemi Windows. Premessa. Contenuti

Contenuti parte informatica. Introduzione ai sistemi Windows. Premessa. Contenuti Introduzione ai sistemi Windows Dr. Stefano Fratepietro stefano@yourside.it Contenuti parte informatica Introduzione ai sistemi Windows Xp Cenni sui sistemi Windows Server Reti di computer e servizi di

Dettagli

THUMBS.DB FORENSIC ANALYSIS A CURA DEL MAR. ORD. DAVIDE NUMELLI - SEZIONE TELEMATICA - REPARTO TECNOLOGIE INFORMATICHE CARABINIERI

THUMBS.DB FORENSIC ANALYSIS A CURA DEL MAR. ORD. DAVIDE NUMELLI - SEZIONE TELEMATICA - REPARTO TECNOLOGIE INFORMATICHE CARABINIERI THUMBS.DB FORENSIC ANALYSIS A CURA DEL MAR. ORD. DAVIDE NUMELLI - SEZIONE TELEMATICA - REPARTO TECNOLOGIE INFORMATICHE CARABINIERI VERSIONE 1.0 GENNAIO 2007 PREMESSA I sistemi operativi Win-XX hanno generalmente

Dettagli

Software di base. Corso di Fondamenti di Informatica

Software di base. Corso di Fondamenti di Informatica Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Software di base Corso di Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Informatica (Canale di Ingegneria delle Reti

Dettagli

Il file system. File system. Fornisce il meccanismo per la memorizzazione e l accesso di dati e programmi Consiste di due parti

Il file system. File system. Fornisce il meccanismo per la memorizzazione e l accesso di dati e programmi Consiste di due parti Il file system File system Fornisce il meccanismo per la memorizzazione e l accesso di dati e programmi Consiste di due parti Collezione di file Struttura di cartelle (directory) 1! Interfaccia Implementazione

Dettagli

Sistemi Operativi Sicuri versione 1.0.5

Sistemi Operativi Sicuri versione 1.0.5 Sistemi Operativi Sicuri versione 1.0.5 Appunti 9 febbraio 2007 Indice 1 Diritti 2 2 Sistema operativo 2 3 Kernel linux vs Windows 2 4 Complessità codice 3 5 Hardening 3 6 NTFS 3 6.1 MFT Master File Table...

Dettagli

3 Funzionalità Forensiche

3 Funzionalità Forensiche 3 Funzionalità Forensiche 3.1 Gestione del Caso X-Ways Forensics, l ambiente dedicato alla computer forensics integrato in WinHex, può essere utilizzato unicamente con la licenza forensic di WinHex. Offre

Dettagli

Windows NT Workstation Manuale di configurazione

Windows NT Workstation Manuale di configurazione Windows NT Workstation Manuale di configurazione 1 Indice 1. COMPONENTI PRINCIPALI DI WINDOWS NT WORKSTATION... 3 1.1 GRUPPI DI LAVORO E CONDIVISIONE RISORSE... 3 1.2 INTERFACCIA UTENTE DI FACILE UTILIZZO...

Dettagli

Il Sistema Operativo. Funzionalità. Sistema operativo. Sistema Operativo (Software di base)

Il Sistema Operativo. Funzionalità. Sistema operativo. Sistema Operativo (Software di base) Sistema Operativo (Software di base) Il Sistema Operativo Il sistema operativo è un insieme di programmi che opera sul livello macchina e offre funzionalità di alto livello Es.organizzazione dei dati attraverso

Dettagli

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows www.informarsi.net Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows Sistema operativo Il sistema operativo, abbreviato in SO (in inglese OS, "operating system") è un particolare software, installato su un sistema

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Dispensa di Fondamenti di Informatica. Architettura di un calcolatore

Dispensa di Fondamenti di Informatica. Architettura di un calcolatore Dispensa di Fondamenti di Informatica Architettura di un calcolatore Hardware e software La prima decomposizione di un calcolatore è relativa ai seguenti macro-componenti hardware la struttura fisica del

Dettagli