Mente relazionale, apprendimento, istituzione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mente relazionale, apprendimento, istituzione"

Transcript

1 Ugo Morei Cick to edit Master subtite stye Mente reazionae, apprendimento, istituzione Ariee, Miano 9 aprie 2010

2 Pau Vaery Interruption, incoherence, surprise are the ordinary conditions of our ife Ugo Morei

3 Ri-figurazioni richieste Che cosa è una mente? Che cosa è un istituzione? Che cosa è un organizzazione? Ugo Morei

4 metafora

5 metafora

6 Svota epistemoogica Lo sviuppo dee scienze psicoogiche e dee neuroscienze pone in discussione su basi nuove acune dee più consoidate assunzioni su cosa significa essere umani Ugo Morei

7 Qua è unità di anaisi? L individuo o La reazione

8 Che cosa è una mente? Ci sono tre errori in questa domanda. Quai sono?

9 Scienze de riconsocimento Una buona notizia: SIAMO INFANTI SIMBOLICI! CONSIDERATO IL NOSTRO TEMPO EVOLUTIVO DI SPECIE, CI SIAMO RICONOSCIUTI CAPACI DI: ESSERE COSCIENTI DI ESSERE COSCIENTI; PENSARE; CREARE; ANTICIPARE DA POCHISSIMO, (40 / 50 mia anni fa) SECONDO I TEMPI BIOLOGICI.

10 cerveo<>mente DA NON PIU DI 300 ANNI, DAL XVII SECOLO (300 ANNI!) ABBIAMO COLLEGATO LA NOSTRA CAPACITA DI CONOSCERE, LA NOSTRA MENTE, AL CERVELLO (Aristotee riteneva che i cerveo servisse a raffreddare i sangue, essendo noi animai a sangue cado). [ C. Zimmer, Sou made fesh. The discovery of the brain and how it changed the word, Free Press, New York 2004].

11 ..OLTRE IL MIND/BODY PROBLEM DA CIRCA UN QUARTO DI SECOLO E SOPRATTUTTO NEGLI ULTIMI DIECI ANNI, ABBIAMO COMPRESO E STIAMO COMPRENDENDO CHE LA NOSTRA MENTE E INCORPORATA (EMBODIMENT OF MIND Warren McCouch).

12 Naturaismo puraista DEIDEALIZZAZIONE E NATURALIZZAZIONE NON RIDUZIONISTA. OLTRE L ECCEZIONE E IL QUALCOSA DI PIU. OLTRE IL MENTALISMO COGNITIVISTA. DAL GESTO ALLA POESIA DALL UTENSILE ALL IRONIA (i poice opponente - i wiz).

13 Contingenza neuropastica. Se pariamo di un futuro dea mente, ciò vuo dire che essa ha un passato e un presente e, quindi, che a mente è: storica; (Onians); situata nea contingenza reazionae; (embedded) sensibie ae cuture e, perciò, incuturata; (extended) incorporata e finita; (embodied) neuropastica: non è ma diviene. a mente esiste perché diviene soo nea reazione, ne atro, ne atrove, a futuro.

14 Eccedenza evoutiva ECCEDENZA EVOLUTIVA DI HOMO SAPIENS: NON COINCIDIAMO MAI CON NOI STESSI, VIVIAMO PROTESI SULL ORLO, AL MARGINE DI NOI STESSI.

15 esercizio Ho a mia mente nea testa Ho e mie idee e convinzioni Io sono io Mantengo a mia identità ne tempo Credo a queo che vedo Sono un essere non soo superiore ma atro rispetto a resto dea natura L inteigenza mi distingue Con a ragione e i pensiero capisco e governo i mio corpo e e azioni La cutura è ì fuori e da mio posto a scego

16 E ALLORA? Da una mente fissista ad una mente neuropastica (LA MENTE NON E MA DIVIENE); Da un io unitario e stabie ad una federazione di istanze (L IO NON ESISTE SENZA UN NOI) LA mente NON E nea testa LA MENTE NON E FISSA (CI INDIVIDUIAMO CONTINUAMENTE NELLA RECIPROCA INFLUENZA VEDO QUELLO CHE CREDO NON Sono un essere superiore SOPRA LE PARTI ma PARTE DELLA natura L inteigenza è DI MOLTE SPECIE, MA ALLORA CHE COSA mi distingue? I LIMITI DELLA RAZIONALITA E L OPACITA DELLA COGNIZIONE SONO CONDIZIONI DELLA MIA CAPACITA DI ADATTAMENTO. Un esempio (da Dan Schacter, New Scientist, marzo 2008: Un sistema che registra ogni dettagio senza fare distinzioni e che rende quee informazioni continuamente accessibii, causa un enorme confusione. Dimenticare in modo efficiente è fondamentae per avere una memoria efficiente ). La cutura NON è à fuori MA EMERGE DAI CONTINUI ADATTAMENTI STRUTTURALI TRA INDIVIDUI E MONDO.

17 SVELAMENTI RECENTI DI PRESUNZIONI DI FUNZIONAMENTO IDEALE DELLA MENTE UMANA: PREGIUDIZIO DELLA CONFERMA CONTAMINAZIONI MENTALI ANCORAGGIO FRAMING AUTOCONTROLLO INADEGUATO CICLI RUNINATIVI ILLUSIONE DI FOCALIZZAZIONE RAGIONAMENTO INTERESSATO FALSI RICORDI DISTRAIBILITA VULNERABILITA SISTEMA LINGUISTICO AMBIGUO.

18 Come diveniamo UMANI? LINGUAGGIO VERBALE COSCIENZA DI SECOND ORDINE e COMPETENZA SIMBOLICA SENSEMAKING TENSIONE TRASCENDENTE O RINVIANTE

19 spiazzamento Neotenia di second ordine

20 Evouzione di un paradigma: (errori) cosa > proprietà emergente è > diviene una > per fare una mente ce ne vogiono ameno due

21 Reazione e apprendimento A partire daa mente reazionae umana che apprende. Conoscenza e ricerca di significato. (J. Bruner, K. Weick, G. M. Edeman)

22 Otre i duaismo Diaogo tra bioogia evoutiva, scienze cognitive, psicoogia cinica e sociae, neuroscienze: - mente reazionae - cognizione incarnata (embodied*) - cognizione enattiva (enacted**) * W. S. McCuoch,Embodiments of Mind,M.I.T.Press, Boston 1965 ** F. J. Varea, Scienza e tecnoogia dea cognizione, Hopefu Monster, Firenze 1986; D. Denton, Le emozioni primordiai, Boati Boringhieri, Torino 2009; ed. orig

23 Neurofenomenoogia de apprendimento L apprendimento è. (J. Piaget, B. Munari, F. Varea, V. Gaese) Vincoi e Possibiità

24 Homo sapiens: acune distinzioni specie specifiche - naturacuturamente creativi (G. Prodi) - capaci di inguaggio verbae e di uso estetico de inguaggio - non coincidenti con se stessi - specie poetica

25 Caratteri dea mente reazionae Embodied Embedded Extended

26 Istruzione e seezione ne apprendimento Informazione Trasmissione Registrazione Seezione Riconoscimento Rientro [G.M. Edeman, Sua materia dea mente, Adephi, Miano 1995].

27 Mente, istituzione, organizzazione Istituente / istituito (C. Castoriadis) >Apprendimento e creazione di universi di significato, forme di vita e giochi inguistici condivisi >Break-down, discontinuità e innovazione

28 esercizio Competare a seguente serie di numeri.. 2, 4, 6,..

29 Conformismo - Discontinuità Propensione a conformismo e domini di senso e significato (Kahneman, Tverskij, Sòvic) Investimenti in eccedenza e innogenesi (Legrenzi, Morei)

30 Ragione, apprendimento e innovazione..proprio a ragione ci ha infine consentito di capire inadeguatezza dea ragione stessa. [S. Kauffman, Reinventing the Sacred, Basic Books, New York 2008; p. XIX]

31 Apprendimento (1) Indecidibie e indeterminabie Le condizioni iniziai e e condizioni a contorno non determinano mai esattamente evouzione de sistema

32 Apprendimento (2) Integrità dea natura umana Siamo una mente reazionae e naturacuturae che diviene tra persistenza ed emergenza

33 Apprendimento (3) Contingenza L agency, i vaori e azione sono contingenti

34 Apprendimento (4) Circoarità L esperienza umana si esprime in processi co-evoutivi

35 Apprendimento (5) Creatività Composizione e ricomposizione originae di patrimoni disponibii

36 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 1. Mancanza di preveggenza [Knight] - Aocazione de rischio -Rouette - Gioco dee possibiità regoate -Probem soving

37 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 2. Razionaità imitata [Simon] - Incertezza - Apprendimento -Ignoto - Imprevedibiità

38 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 3. Routine Inconsapevoezza [Neson Winter] - Evoutionary economics -Seezione - Apprendimento

39 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 4. Costi di transazione [Coase] - Idiosincrasia - Informazione -Istituzione -Mercato

40 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 5. Razionaizzazione [Weber] - Disincanto - Burocrazia -Potere

41 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 6. Discipinamento [Foucaut] -Potere -Sapere - istituzioni

42 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 7. Contesto formativo [Mangabeira Unger] - Instabiità - Fase necessità -Passione

43 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 8. Eaborazione coettiva de bisogno di conoscenza [Egidi] - As if - Equiibrio - Apprendimento

44 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 9. Emergenza evoutiva [Hoand] - Caos - Ordine - Adaptation

45 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 10. Rugged Landscape Non ocaità dea funzione [Kauffman] - Sati evoutivi - Break-down - Apprendimento/adattamento -Emergenza

46 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 11. Cristao Fumo [Atan] - Persistenza -Emergenza - Circoarità ricorsiva

47 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 12. Strutture in evouzione [Goud] - Contingenza -Caso -Exaptation

48 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 13. Linguaggio [Parisi] -Mente - Simuazione -Ordine

49 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 14. Sense-making [Weick] -Ambiguità -Enactment - Organizing

50 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 15. Origine de egame sociae [Freud Enriquez] -Orda -Rinuncia -Legame

51 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 16. Sacrificio originario [Girard] -Mimesi -Vittima - istituzione

52 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 17. Rituae [Leroi-Gourhan; Zeini] -Gesto -Paroa -Numero/Nomos

53 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 18. Riconoscimento [Edeman Gargani] -Rientro -Irriducibiità reciproca - Progetto e invenzione

54 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 19. Continuità Esposione [Lotman Jauss] - Linguaggio -Segni - Cooperazione interpretativa

55 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 20. Forma di vita [Wittgenstein] - Giochi inguistici -Credenze - Estensione

56 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 21. Asimmetrie informative [ Axerod- Stigiz] - Giochi di reciprocità -Fiducia -Cooperazione

57 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 22. Incompetezza dei sistemi [Pizzorno] - Incompetezza costitutiva - Cooperazione - Istituzione

58 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 23. Difesa contro ansia [Jaques] - Persecutoria - Depressiva

59 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 24. Istituzione e mondo interno [Pagiarani] -Mancanza -Progetto - Angoscia dea beezza

60 Organizing and Learning: metafore e proprietà fondative 25. Angoscia epistemoogica [Bacheard] -Desiderio - Conoscenza -Creazione

61 Cos è i avoro? IL LAVORO RIGUARDA LA CONNESSIONE TRA MONDO INTERNO E MONDO ESTERNO ATTRAVERSO IL PRINCIPIO DI REALTA [L.Pagiarani]

62 Cosa sono e istituzioni? ISTITUZIONE ESTERNA ISTITUZIONE INTERNA

63 Istituente e istituzioni Autonomia I Autorità I.Responsabiità Dipendenza

64 Lavoro e organizzazione compito r = reazione io r atro/i

65 Socioanaisi de organizzazione Autorità Creatività Giustizia sociae Partecipazione

66 Psicoogia cinica de organizzazione Storia - memoria Creatività Resistenze Rischi Ansie 1, 2, 3 Rischio primario Emozioni Senso Significato Innovazione Difese Confitti Progetti Compito primario Sentimenti

67 Verso a terza organizzazione Organizzazione formae Organizzazione di fatto (in azione) Organizzazione sentita

68 Lavorare iniseme Per una neurofenomenoogia dea vita organizzativa: -Organizzazione come entità automodeante autorganizzazione -Connessioni in uno spazio intersoggettivo di significati -Motepicità condivisa

69 Intersoggettività e cognizione sociae Eaborazione di un modeo teorico degi aspetti base dea cognizione sociae Nozione aargata di empatia Simuazione incarnata come meccanismo modeante

70 Motepicità condivisa - Senso di simiarità e consonanza intenzionae (iveo fenomenoogico) - Simuazioni incarnate (iveo funzionae) - Serie di circuiti neuronai mirror (iveo subpersonae)

71 Abiità cognitive sociai e organizing Ne momento in cui cerchiamo di comprendere e nostre abiità cognitive sociai, non dovremmo dimenticare che esse sono i risutato di un ungo processo evoutivo. [V. Gaese, La motepicità condivisa, conversazione con T. Metzinger, in T. Metzinger, I tunne de io. Scienze dea mente e mito de soggetto, Raffaeo Cortina Editore, Miano 2010; p. 205; ed. orig

72 Jerome S. Bruner Quando e cose vanno come dovrebbero andare, e storie dea psicoogia de senso comune non sono necessarie [J. S. Bruner, Acts of Meaning, Harvard University Press, Cambridge, MA, 1990; p. 40.

73 K. Weick Concusione: Organizing: L organizzazione tiene occupata a gente, tavota a diverte, e fa vivere mote esperienze, a tiene ontana daa strada, offre pretesti per raccontare dee storie e permette a sociaizzazione. Non ha nu atro da fare [p. 358; ed. it. 1993]

Psicologia delle Organizzazioni. Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni

Psicologia delle Organizzazioni. Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni LESSICO DELLA VITA ORGANIZZATIVA Università degli studi di Bergamo Facoltà di Scienze della Formazione Corso di laurea magistrale in Psicologia Clinica Corso di laurea triennale in Scienze dell Educazione

Dettagli

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE ECONOMIA CULTURA SOLIDARIETÀ TERRITORIO SPORT PLEIADI N 62 - Semestrae - Aprie 2013 CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL Un mondo di vantaggi TECNOLOGIA PER IL CLIENTE Un offerta personaizzata CASTELLI ROMANI

Dettagli

E ANTROPOLOGIA ESISTENZIALE Anno accademico 2015-16

E ANTROPOLOGIA ESISTENZIALE Anno accademico 2015-16 COME RAGGIUNGERE L ATENEO n In treno Da stazione Termini, prendere i treno direzione Civitavecchia e scendere a stazione Aureia. Proseguire a piedi per un breve tratto fino ad arrivare in via de Bazo e

Dettagli

LA LEADERSHIP ARCHETIPALE. Pagina 5. Pagina 7. Pagina 3. Consulenza Formazione Coaching. Numero 2 - Marzo/Aprile 2013

LA LEADERSHIP ARCHETIPALE. Pagina 5. Pagina 7. Pagina 3. Consulenza Formazione Coaching. Numero 2 - Marzo/Aprile 2013 Pioe Numero 2 - Marzo/Aprie 2013 Consuenza Formazione Coaching LA LEADERSHIP ARCHETIPALE Quae è a distinzione tra un eader e un manager? Leader si nasce o si diventa? I tema dea eadership da sempre affascina

Dettagli

Lexmark Solutions Platform: soluzioni software

Lexmark Solutions Platform: soluzioni software Lexmark Soutions Patform Lexmark Soutions Patform: souzioni software Lexmark Soutions Patform è i framework d appicazione creato e sviuppato da Lexmark per fornire efficienti e accessibii souzioni software

Dettagli

Lexmark Print Management

Lexmark Print Management Lexmark Print Management Ottimizzate a stampa in rete e create un vantaggio informativo con una souzione di gestione dee stampe che potrete impementare in sede o attraverso coud. Riascio stampe sicuro

Dettagli

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20 SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE VALUTAZIONE ANNO DIPENDENTE: CATEGORIA: B (amministrativo)

Dettagli

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII Un modo migiore di avorare, attraverso un coinvogimento che iberi energie, capacità e potenziaità per a crescita dea motivazione, dea partecipazione e dea

Dettagli

Le grandi imprese. nascono da piccole opportunita...

Le grandi imprese. nascono da piccole opportunita... Le grandi imprese nascono da piccoe opportunita... CHI SIAMO Direzione Lavoro è una Società speciaizzata in Ricerca & Seezione, Formazione e Gestione Risorse Umane. Nasce da unione di un gruppo di professionisti

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Laurea Magistrale in Psicologia Clinica Corso di Psicologia dei gruppi e delle organizzazioni

Università degli Studi di Bergamo Laurea Magistrale in Psicologia Clinica Corso di Psicologia dei gruppi e delle organizzazioni Università degli Studi di Bergamo Laurea Magistrale in Psicologia Clinica Corso di Psicologia dei gruppi e delle organizzazioni INTEGRAZIONE DEL LESSICO DI PSICOLOGIA DEI GRUPPI E DELLE ORGANIZZAZIONI

Dettagli

Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione. CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione. Psicologia Generale

Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione. CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione. Psicologia Generale Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione Psicologia Generale A.A. 2013-2014 Docente: prof.ssa Tiziana Lanciano t.lanciano@psico.uniba.it

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

Personal Mastery Report

Personal Mastery Report Persona Mastery Report Profio base Esempio nome società Esempio dipartimento Esempio posizione avoro Mario Esempio 28 aprie 1 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 Indice 1 Persona Mastery Report 3 11 omprendere

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 5 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 5 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... VOLUME 2 CAPITOLO 5 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE LA POPOLAZIONE 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: popoazione... uogo di provenienza... immigrato...

Dettagli

Pitture per facciate Caparol

Pitture per facciate Caparol Pitture per facciate Caparo Proteggere, decorare e conservare Quaità da vivere. 2 Sostenibii, resistenti e innovative Le pitture hanno da sempre aiutato uomo a vaorizzare gi ambienti abitativi e a proteggere

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

la newsletter per l insegnante di storia marzo 2012 Numero 50 PERLASTORIA Progetto Storia 2012

la newsletter per l insegnante di storia marzo 2012 Numero 50 PERLASTORIA Progetto Storia 2012 a newsetter per insegnante di storia marzo 2012 Numero 50 PERLA mai Strumenti e proposte per i avoro in casse e aggiornamento In base ae nuove Indicazioni nazionai e Linee guida Progetto Storia 2012 Edizioni

Dettagli

Personal Mastery Report

Personal Mastery Report Persona Mastery Report Profio base Descrizione profii comportamentai Esempio nome società Esempio dipartimento Esempio posizione avoro Mario Esempio 18 ugio 14 Report di Mario Esempio - 18 ugio 14 Indice

Dettagli

OTTAVIO SERRA. Consentirà anche di collegarci ai temi di informatica e di sperimentare sul campo questioni relative alla propagazione degli errori.

OTTAVIO SERRA. Consentirà anche di collegarci ai temi di informatica e di sperimentare sul campo questioni relative alla propagazione degli errori. OTTAVIO SERRA GEOMETRIA PROBABILITA INFORMATICA Reazione tenuta nea Saa consiiare de Comune di Diamante i 7 giugno 000 Ne ambito de Convegno su L insegnamento dea matematica:quae, Perché, Come Organizzato

Dettagli

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU eezioni de 3-4-5 marzo 2015 3 Caendario e tempistica dee procedure eettorai e termine per e adesioni 13 gennaio 2015 annuncio

Dettagli

PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA

PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA Secondo la terapia cognitiva, l uomo possiede la chiave della comprensione e soluzione del suo disturbo psicologico entro il campo della sua coscienza. I problemi dell individuo

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO 1tEGIONiì CAABR ~~~."fscoastico Regionae ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLE DELL'INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIE DI 1 GRADO DI AMENDOLARA, ORIOLO E ROSETO CAPO SPULICO Via Roma, 1-87071- AMENDOLARA (CS) I PROT.

Dettagli

Guida alle applicazioni ESF Lexmark

Guida alle applicazioni ESF Lexmark Guida ae appicazioni ESF Lexmark Aiutate i vostri cienti a sfruttare a massimo e stampanti e e mutifunzione Lexmark abiitate per e souzioni Le appicazioni Lexmark sono state progettate per consentire ae

Dettagli

strettamente legata alle possibilità cognitive del corpo 1 (versus una tecnologia della rappresentazione).

strettamente legata alle possibilità cognitive del corpo 1 (versus una tecnologia della rappresentazione). Il marchio enattivo della Realtà Virtuale. Applicazione della teoria enattiva della cognizione nella spiegazione della conoscenza umana dei mondi virtuali. di Giovanna Pagano 1. Una tecnologia cognitiva.

Dettagli

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti Tra i tanti, acque di fada e terre e rocce, MISE e Conferenza dei Servizi Bonifiche in siti produttivi: quai gi aspetti più critici? La bonifica dei siti contaminati è un tema su quae, da diversi anni,

Dettagli

Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori

Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori Contenuto 1. Prefazione di Amanda Mackenzie OBE,Direttore Marketing e Comunicazione, Aviva pc. (p3) 2. Principai evidenze (p4) 3. CAS 2004 - uno sguardo

Dettagli

Interazione tra forze verticali e longitudinali: effetti anti 5.5 aggiornato 19-11-2013

Interazione tra forze verticali e longitudinali: effetti anti 5.5 aggiornato 19-11-2013 Interazione tra forze verticai e ongitudinai: effetti anti 5.5 aggiornato 19-11-2013 Ne piano frontae si studia interazione tra forze verticai Fz e forze aterai Fy sviuppate a iveo de impronta a terra.

Dettagli

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente FAX Canon B230C FAX Canon B210C Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuae per utente Copyright 1999 Canon, Inc. Tutti i diritti riservati. Non è consentito riprodurre i presente manuae in acuna forma, competa

Dettagli

Definizione Statico-Cinematica dei vincoli interni

Definizione Statico-Cinematica dei vincoli interni Definizione Statico-Cinematica dei vincoi interni Esempi deo schema strutturae di una struttura in cemento armato e di due strutture in acciaio in cui sono presenti dei vincoi interni cerniera. Vincoo

Dettagli

Una procedura di Model Checking in un dominio lineare astratto per la verifica di programmi C con array

Una procedura di Model Checking in un dominio lineare astratto per la verifica di programmi C con array Università degi Studi di Napoi Federico II FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica Una procedura di Mode Checking in un dominio ineare astratto per a verifica di

Dettagli

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE.

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. Lavori Pubbici Urbanistica Ecoogia e Ambiente Ediizia Privata Moniga de Garda, ì 28/09/2015 CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. IL RESPONSABILE DELL'AREA

Dettagli

GIOCANDO D ARTE. Realizzato in collaborazione con. Il girotondo dell arte. di DANIELA AMATI e SARA CRIPPA

GIOCANDO D ARTE. Realizzato in collaborazione con. Il girotondo dell arte. di DANIELA AMATI e SARA CRIPPA PROGETTO EDUCATIVO ANNO SCOLASTICO 2009/10 GIOCANDO D ARTE Realizzato in collaborazione con Il girotondo dell arte di DANIELA AMATI e SARA CRIPPA IL GIROTONDO DELL ARTE snc (laboratori didatticiartistici,

Dettagli

Come le nuove tecnologie digitali rivoluzioneranno il modo di fare business

Come le nuove tecnologie digitali rivoluzioneranno il modo di fare business Digita manufacturing Come e nuove tecnoogie digitai rivouzioneranno i modo di fare business di Andrea Bacchetti e Massimo Zanardini* Le aziende itaiane (ma non soo), stanno affrontando un periodo ricco

Dettagli

Piccoli saggi. laboratorio di filosofiacoibambini formazione per insegnanti al metodo. condotto da Carlo Maria Cirino

Piccoli saggi. laboratorio di filosofiacoibambini formazione per insegnanti al metodo. condotto da Carlo Maria Cirino Piccoli saggi laboratorio di filosofiacoibambini formazione per insegnanti al metodo condotto da Carlo Maria Cirino Progetto Didattica della filosofia coi bambini Destinatari Alunni di tutte le classi

Dettagli

RAPPRESENTARE LA TERRA

RAPPRESENTARE LA TERRA VOLUME 2 CPITOLO 0 MODULO D LE VENTI REGIONI ITLINE RPPRESENTRE L TERR 1. Paroe per capire a fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: panisfero... paraeo... meridiano... equatore...

Dettagli

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita PRESENTAZIONE Bluform, società affermata nell ambito della Consulenza e della Formazione aziendale, realizza percorsi formativi rivolti ai dirigenti ed ai dipendenti delle aziende che vogliono far crescere

Dettagli

E come può un corpo avere un anima? Wittgenstein e il gioco linguistico del mind-body problem

E come può un corpo avere un anima? Wittgenstein e il gioco linguistico del mind-body problem Comunicazione E come può un corpo avere un anima? Wittgenstein e il gioco linguistico del mind-body problem Lucia Bacci * lucia.bacci@unifi.it Come sostiene Rosaria Egidi in Wittgenstein e il problema

Dettagli

Il cervello è un computer?

Il cervello è un computer? Corso di Intelligenza Artificiale a.a. 2012/13 Viola Schiaffonati Il cervello è un computer? Definire l obiettivo L obiettivo di queste due lezioni è di analizzare la domanda, apparentemente semplice,

Dettagli

Le origini culturali della cognizione umana. Lo sviluppo cognitivo oltre Piaget. Tomasello. Tomasello. Michael Tomasello

Le origini culturali della cognizione umana. Lo sviluppo cognitivo oltre Piaget. Tomasello. Tomasello. Michael Tomasello Lo sviluppo cognitivo oltre Piaget Le origini culturali della cognizione umana Michael Tomasello Tomasello Homo sapiens ha imparato a conservare molte scoperte dei singoli La trasmissione culturale permette

Dettagli

PAROLE, TESTI E STORIE. 3 Modulo PENSARE PER STORIE

PAROLE, TESTI E STORIE. 3 Modulo PENSARE PER STORIE PAROLE, TESTI E STORIE 3 Modulo PENSARE PER STORIE E OGGI COSA MI RACCONTI? ASCOLTA.E LA MIA STORIA 20-21 Settembre 2010 1 Indice Tra le Indicazioni per il Curricolo 07e gli Orientamenti 91 Il pensiero

Dettagli

FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA I.C.S. MAREDOLCE FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA La nostra scuola dell Infanzia con la sua identità specifica sotto il profilo pedagogico e metodologico-organizzativo persegue: l acquisizione di capacità

Dettagli

IL VALORE DELLA COMUNICAZIONE ALL INTERNO DI UN TEAM

IL VALORE DELLA COMUNICAZIONE ALL INTERNO DI UN TEAM Istituto Comprensivo di Villongo Anno scolastico 2010/2011 OGGETTO: IL VALORE DELLA COMUNICAZIONE ALL INTERNO DI UN TEAM A seguito dell appuntamento telefonico con la Prof.ssa Nicoletta Vitali si è delineata

Dettagli

Le pensioni dal 1 gennaio 2014

Le pensioni dal 1 gennaio 2014 Argomento A cura deo Spi-Cgi de Emiia-Romagna n. 1 gennaio 2014 Le pensioni da 1 gennaio 2014 Perequazione automatica 2014 pensioni, assegni e indennità civii assistenziai importo aggiuntivo per anno 2013

Dettagli

Per la gestione automatica. delle forniture telematiche. Tante forniture un unica soluzione

Per la gestione automatica. delle forniture telematiche. Tante forniture un unica soluzione TuttoTe Per a gestione automatica Tante forniture un unica souzione dee forniture teematiche. La souzione competa per e forniture teematiche di dichiarazioni e deeghe. Per gestire in maniera automatica

Dettagli

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PREMESSA La Scuola dell Infanzia offre a ciascun bambino un ambiente di vita e di cultura, un luogo di apprendimento e di crescita dalle forti connotazioni

Dettagli

5. Limiti di funzione.

5. Limiti di funzione. Istituzioni di Matematiche - Appunti per e ezioni - Anno Accademico / 6 5. Limiti di funzione. 5.. Funzioni imitate. Una funzione y = f(x) definita in un intervao [ a b] imitata superiormente in tae intervao

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

NUANCE The experience speaks for itself

NUANCE The experience speaks for itself NUANCE The experience speaks for itsef Confronto dee souzioni PDF - Riepiogo sintetico 8 PDF Create 8 Professiona 8 FUNZIONI DI COMPATIBILITÀ Compatibiità con Microsoft Windows XP (a 32 bit), Vista (a

Dettagli

Ogni piccolo miglioramento è un grande miglioramento

Ogni piccolo miglioramento è un grande miglioramento Nei rapporti con le persone che ami, nell essere genitore, nella comunicazione, nel lavoro, nel business e nella vendita devi avere comportamenti eccezionali, saperti distinguere e usare una comunicazione

Dettagli

MANIFESTARE RISULTATI ESTRATTO

MANIFESTARE RISULTATI ESTRATTO MANIFESTARE RISULTATI ESTRATTO Abbiamo pensato di proporti un breve, pratico ed utile estratto del Corso Manifestare Risultati. È la prima volta che condividiamo parte del materiale con chi ancora non

Dettagli

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Farmacista, Laboratorio analisi, Ricercatore. desiderata/settore professionale

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Farmacista, Laboratorio analisi, Ricercatore. desiderata/settore professionale Curricuum Vitae Informazioni personai Cognome(ii)/Nome(i) ndirizzo(i) Teefono( i) E-mai Cittadinanza Cigni Giuia Viae dei Fiosofi 37-56045 Pomarance (PI) Itaiana Mobie Data di nascita 15/02/1987 Sesso

Dettagli

Hai voglia di uscire?

Hai voglia di uscire? UNITÀ Competate e frasi con gi avverbi di quantità. Sono stanchi: hanno dormito. 2 Sono già stati in diversi Paesi: viaggiano. 3 Mi fa mae a pancia, forse ieri sera ho mangiato. Ti ha aspettato, poi è

Dettagli

Che cos è la teoria della mente

Che cos è la teoria della mente Che cos è la teoria della mente La teoria della mente è la capacità di intuire o comprendere gli stati mentali propri e altrui, i pensieri, le credenze, i ragionamenti, le inferenze, le emozioni, le intenzioni

Dettagli

J yy > Jxx. l o H A R A R B

J yy > Jxx. l o H A R A R B oitecnico di Torino I cedimento di una struttura soggetta a carichi statici può avvenire in acuni casi con un meccanismo diverso da queo di superamento dei imiti di resistena de materiae. Tae meccanismo

Dettagli

SEZIONE 1 INTRODUZIONE

SEZIONE 1 INTRODUZIONE SEZIONE 1 INTRODUZIONE Sezione 1 INTRODUZIONE Gi argomenti trattati in questa sezione sono Veicoi commerciai Cassi, autorizzazioni e imitazioni dea patente di guida per uso commerciae Requisiti per a patente

Dettagli

Indice. Tecniche e metodologie di coaching. 2 di 10

Indice. Tecniche e metodologie di coaching. 2 di 10 LEZIONE DI TECNICHE E METODOLOGIE DI COACHING PROF.SSA ROBERTA TEMPONE Indice 1 Prerequisiti per attivare un team working --------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

IL COACHING OLISTICO

IL COACHING OLISTICO Libera Università del Volontariato e dell'impresa Sociale Corso di formazione IL COACHING OLISTICO Docente: Anna Fata Sito internet: uniluvis.it E-mail: luvis@erbasacra.com Indirizzo: Piazza San Giovanni

Dettagli

NUANCE The experience speaks for itself

NUANCE The experience speaks for itself NUANCE The experience speaks for itsef Confronto dee souzioni PDF - Riepiogo sintetico FUNZIONI DI COMPATIBILITÀ Compatibiità con Microsoft Windows XP (a 32 bit), Vista (a 32 e 64 bit), Windows 7 (a 32

Dettagli

Corsi di PNL. modulo 5 - CHANGE - competenza per il cambiamento personale. modulo corso livello durata. corsi PNL Practitioner e Master

Corsi di PNL. modulo 5 - CHANGE - competenza per il cambiamento personale. modulo corso livello durata. corsi PNL Practitioner e Master Corsi di PNL I corsi di formazione proposti costituiscono, ognuno, un livello di crescita personale. La competenza acquisita può anche essere utilizzata per scopi professionali. Ogni modulo è progettato

Dettagli

*Organizzazione, auto organizzazione, sistema ed Azienda. Coaching & Training Bologna

*Organizzazione, auto organizzazione, sistema ed Azienda. Coaching & Training Bologna *Organizzazione, auto organizzazione, sistema ed Azienda Fin dagli inizi di questo secolo è noto che qualunque sistema fisico può manifestare comportamenti imprevedibilmente complicati e caotici, sfuggendo

Dettagli

Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Pier Carlo Garosci. 01-GEN-2013 da pag. 51

Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Pier Carlo Garosci. 01-GEN-2013 da pag. 51 Lettori: n.d. Diffusione: n.d. Dir. Resp.: Pier Caro Garosci 01-GEN-2013 da pag. 51 Lettori: n.d. Diffusione: 81.129 Dir. Resp.: Caro Antonei 01-FEB-2013 da pag. 60 Lettori: n.d. Diffusione: 81.129 Dir.

Dettagli

DIVERSITY MANAGEMENT LAB

DIVERSITY MANAGEMENT LAB MianO itay EMPOWER YOUR knowedge DIVERSITY MANAGEMENT LAB MAppARE, condividere, AGIRE 2015 sdabocconi.it/diversity Mappare, condividere, agire: un percorso in tre tappe per far crescere azienda su fronte

Dettagli

C12-C32-C42-C52 25 10,5 24,4 26,9 10,1 10,7 97,6 108,7 2,643 3,0745 1,97 1,941 20/25 20 29 37 70 47 8 190 (classe 2) 2,8 0,2 0,5 42,09

C12-C32-C42-C52 25 10,5 24,4 26,9 10,1 10,7 97,6 108,7 2,643 3,0745 1,97 1,941 20/25 20 29 37 70 47 8 190 (classe 2) 2,8 0,2 0,5 42,09 DATI TECNICI Tipo Portata Termica Nominae rif. PCI (80/60) Portata Termica Minima rif. PCI (80/60) Potenza Nominae rif. PCI (80/60) Potenza Nominae di condensazione rif. PCI (50/30) Potenza Minima rif.

Dettagli

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di Sessione La negoziazione Introduzione INTRODUZIONE Il presente modulo formativo ha lo scopo di aiutare il manager a riesaminare le dinamiche interpersonali e le tecniche che caratterizzano una negoziazione

Dettagli

CHI SONO I BAMBINI CON DISTURBO GENERALIZZATO DELLO SVILUPPO PATRIZIA REBUZZI

CHI SONO I BAMBINI CON DISTURBO GENERALIZZATO DELLO SVILUPPO PATRIZIA REBUZZI CHI SONO I BAMBINI CON DISTURBO GENERALIZZATO DELLO SVILUPPO PATRIZIA REBUZZI Essere autistici non significa non essere umani, ma essere diversi. Quello che è normale per altre persone non

Dettagli

SCENARI PER LA VALUTAZIONE AUTENTICA: costruire rubriche con i bambini. di Riccarda Viglino

SCENARI PER LA VALUTAZIONE AUTENTICA: costruire rubriche con i bambini. di Riccarda Viglino SCENARI PER LA VALUTAZIONE AUTENTICA: costruire rubriche con i bambini di Riccarda Viglino L'insegnamento, secondo Bruner, dovrebbe avere l'obiettivo di condurre lo studente a scoprire ed imparare per

Dettagli

Guida all uso 3197. Introduzione. Guida generale. Indicazione dell ora MO1005-IA

Guida all uso 3197. Introduzione. Guida generale. Indicazione dell ora MO1005-IA MO1005-IA Guida a uso 3197 Introduzione Congratuazioni per avere sceto questo oroogio CASIO. Per ottenere i massimo dee prestazioni da questo acquisto, eggere con attenzione questo manuae. Tenere oroogio

Dettagli

L alunno disattento e iperattivo a scuola Mario Di Pietro (ASL di Monselice PD)

L alunno disattento e iperattivo a scuola Mario Di Pietro (ASL di Monselice PD) L alunno disattento e iperattivo a scuola Mario Di Pietro (ASL di Monselice PD) In una classe di circa 20 alunni, si può ipotizzare che ci sia un bambino con DDAI ma aver più di due casi per classe è davvero

Dettagli

CONVERSAZIONE CON VITTORIO GUIDANO - agosto 1999. A cura di Alfredo Ruiz (Direttore Istituto di Terapia Cognitiva Santiago del Cile)

CONVERSAZIONE CON VITTORIO GUIDANO - agosto 1999. A cura di Alfredo Ruiz (Direttore Istituto di Terapia Cognitiva Santiago del Cile) CONVERSAZIONE CON VITTORIO GUIDANO - agosto 1999 A cura di Alfredo Ruiz (Direttore Istituto di Terapia Cognitiva Santiago del Cile) Traduzione dallo spagnolo curata da Gianni Cutolo In questa conversazione,

Dettagli

Titolo: LA RAZIONALITA NELL ECONOMIA Autore: Vernon L. Smith Editore: IBL Anno: 2010

Titolo: LA RAZIONALITA NELL ECONOMIA Autore: Vernon L. Smith Editore: IBL Anno: 2010 Titolo: LA RAZIONALITA NELL ECONOMIA Autore: Vernon L. Smith Editore: IBL Anno: 2010 Per chi avesse trovato appassionante o anche solo interessante, il testo di Guala e Motterlini (Mente Mercati Decisioni,

Dettagli

RPE X - HPE X 5 17 Refrigeratori e pompe di calore aria/acqua con ventilatori assiali

RPE X - HPE X 5 17 Refrigeratori e pompe di calore aria/acqua con ventilatori assiali RPE X HPE X 5 7 Caratteristiche tecniche e costruttive mod. RPE X 5 HPE X 5 mod. RPE X 0 HPE X 0 GS ECOLOGICO FUNZIONE UTODTTIV SCMITORE PISTRE VENTILTORI SSILI MONOFSE 5 8,5 MONO E TRIFSE 0 7 LT EFFICIENZ

Dettagli

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento Scritture di movimenti Autori bambine e bambini dai 5 ai 6 anni IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento IL CORPO E LA SUA DANZA Incontri di studio per la formazione

Dettagli

Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionali a colori

Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionali a colori Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionai a coori La nuova generazione dea stampa aziendae. La serie OfficeEdge è una nuova categoria di dispositivi progettata con componenti professionai

Dettagli

Comune di Bastia Umbra

Comune di Bastia Umbra Comune di Bastia Umbra PIANO DI INFORATIZZAZIONE dee procedure per a presentazione di istanze, dichiarazioni e segnaazioni che permetta a compiazione on ine con procedure guidate accessibii tramite autenticazione

Dettagli

SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE

SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE Gim 41 Cutrtt ""mare d s.a ; ~rmrr ~,.,,tj,,mi~:u Finauiario 'rofocoo N. 'i. 8 DI C 2011 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoi SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE Determinazione

Dettagli

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA REALTÀ CORRENTE INNOVATION & CHANGE OGGI IL CLIMA GENERALE È CARATTERIZZATO DA CONTINUI

Dettagli

Documentazione dell Unità di Lavoro su Rappresentazione cartografica 1

Documentazione dell Unità di Lavoro su Rappresentazione cartografica 1 Documentazione dell Unità di Lavoro su Rappresentazione cartografica 1 Ordine di scuola Scuola Primaria De Amicis Santa Maria Nuova di Jesi: classe IV B Insegnante Silvia Cherubini Tempi A discrezione

Dettagli

Corso di formazione allenatori secondo grado. Gestione dei gruppi. Milano, 18 aprile 2004

Corso di formazione allenatori secondo grado. Gestione dei gruppi. Milano, 18 aprile 2004 Corso di formazione allenatori secondo grado Gestione dei gruppi Milano, 18 aprile 2004 Il gruppo - Insieme in numero ristretto di persone impegnate nel conseguimento di obiettivi comuni. - I membri condividono

Dettagli

LIBROLANDIA Favole, storie, racconti...

LIBROLANDIA Favole, storie, racconti... Scuola Statale dell'infanzia di "Lammari" Progetti educ.-did. anno scolastico 2010/2011 ********************************************************** AREA P.O.F. Linguaggi espressivo_creativi AREA P.O.F.

Dettagli

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali Eementi di modeazione e programmazione di contenuti digitai Corso di Laurea Magistrae in Metodoogie informatiche per e discipine umanistiche Ing. Michea Paoucci Department of Systems and Informatics University

Dettagli

Il Project Work. Adottare compiti di lavoro e di realtà (traduzione letterale del termine Project Work 2 ) parte da due considerazioni di fondo:

Il Project Work. Adottare compiti di lavoro e di realtà (traduzione letterale del termine Project Work 2 ) parte da due considerazioni di fondo: Il Project Work Serena Donati Un importante sviluppo delle didattiche di laboratorio, della scuola attiva e del progetto strutturato con il pensiero riflessivo è il Project Work, la metodologia richiede

Dettagli

La logica. Obiettivi MATEMATICA E REALTAÁ. riconoscere proposizioni e individuarne il valore di veritaá

La logica. Obiettivi MATEMATICA E REALTAÁ. riconoscere proposizioni e individuarne il valore di veritaá La ogica Obiettivi riconoscere proposizioni e individuarne i vaore di veritaá operare con e proposizioni e riconoscere equivaenze ogiche stabiire a correttezza di un ragionamento ogico operare con i predicati

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

L evoluzione del pensiero organizzativo

L evoluzione del pensiero organizzativo Organizzazione aziendale CLT in Economia e Management Prof. Paolo Gubitta 24 e 25 settembre 2014 L evoluzione del pensiero organizzativo Materiali didattici - a.a. 2014-2015 http://www.ateneonline.it/costa_organizzazione3e/home.asp.

Dettagli

D.M. 23 LUGLIO 2009 E ASCENSORI: PIÙ SICUREZZA PER LE INSTALLAZIONI ANTE D.P.R. N. 162/1999

D.M. 23 LUGLIO 2009 E ASCENSORI: PIÙ SICUREZZA PER LE INSTALLAZIONI ANTE D.P.R. N. 162/1999 D.M. 23 LUGLIO 2009 E ASCENSORI: PIÙ SICUREZZA PER LE INSTALLAZIONI ANTE D.P.R. N. 162/1999 di Laura Tomassini Dipartimento Tecnoogie di Sicurezza ISPESL Osservatorio a cura de Ufficio Reazioni con i Pubbico

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

L INFORTUNIO NELLO SPORT DI ALTO LIVELLO: RISPOSTE E GESTIONE PSICOLOGICA Pisa, 19-20 Gennaio 2013

L INFORTUNIO NELLO SPORT DI ALTO LIVELLO: RISPOSTE E GESTIONE PSICOLOGICA Pisa, 19-20 Gennaio 2013 L INFORTUNIO NELLO SPORT DI ALTO LIVELLO: RISPOSTE E GESTIONE PSICOLOGICA Pisa, 19-20 Gennaio 2013 Marisa Muzio Via Bronzetti 11, 20129 Milano, Italia Mobile: +39 3395070433 Phone: 02 78621901 Fax: +39

Dettagli

Si ringrazia Giorgio Tosato per l aiuto fornito nella stesura finale e nella correzione dei testi.

Si ringrazia Giorgio Tosato per l aiuto fornito nella stesura finale e nella correzione dei testi. A09 4 Si ringrazia Giorgio Tosato per aiuto fornito nea stesura finae e nea correzione dei testi. Tecnoogia dei Materiai e Chimica Appicata Esercizi svoti ARACNE Copyright MMVIII ARACNE editrice S.r..

Dettagli

BANCA POPOLARE FRIULADRIA ALLEGATO DELL'ACCORDO 17 MARZO 201 0 COSTITUZIONE DELLA RAPPRESENTANZA DEI LAVORATORI PER SICUREZZA IN FRIULADRIA

BANCA POPOLARE FRIULADRIA ALLEGATO DELL'ACCORDO 17 MARZO 201 0 COSTITUZIONE DELLA RAPPRESENTANZA DEI LAVORATORI PER SICUREZZA IN FRIULADRIA REGOLAMENTO PER L'ELEZIONE DEI RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA E LA SALUTE SUI LUOGHI DI LAVORO ("RRLLSS") BANCA POPOLARE FRIULADRIA SPA (aegato a'accordo 17 marzo 2010) Art 1 - INDRIONE

Dettagli

Social media marketing. Spunti per un discorso con i Giornalisti nell Erba #nonsolochat

Social media marketing. Spunti per un discorso con i Giornalisti nell Erba #nonsolochat Social media marketing Spunti per un discorso con i Giornalisti nell Erba #nonsolochat Il marketing [Wikipedia] Il marketing viene definito come quel processo sociale e manageriale diretto a soddisfare

Dettagli

Corso di Formazione in Sicurezza e Mitigazione del Rischio Psicologia Sociale

Corso di Formazione in Sicurezza e Mitigazione del Rischio Psicologia Sociale Corso di Formazione in Sicurezza e Mitigazione del Rischio Psicologia Sociale Maura Di Mauro 2009 MDM - SICUMR 1 Differenze e forza delle categorie Categorie e processi di categorizzazione Stereotipi Pregiudizi

Dettagli

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Mi presento Mi chiamo Lisa Cappellazzo, ho 35 anni e son un insegnante

Dettagli

Atti del X Convegno di Speleologia Lombarda, Brescia, 12-13 dicembre 1981 «NATURA BRESCIANA» Ann. Mus. Civ. Se. Nat., Brescia, 18, 1981, pp.

Atti del X Convegno di Speleologia Lombarda, Brescia, 12-13 dicembre 1981 «NATURA BRESCIANA» Ann. Mus. Civ. Se. Nat., Brescia, 18, 1981, pp. Atti de X Convegno di Speeoogia Lombarda, Brescia, 12-13 dicembre 1981 «NATURA BRESCIANA» Ann. Mus. Civ. Se. Nat., Brescia, 18, 1981, pp. 3-12 PAOLO FORTI** e ALFREDO BINI* ANALISI STATISTICA DELLE PISOLITI

Dettagli

Giovedì 15 Marzo 2012

Giovedì 15 Marzo 2012 Giovedì 15 Marzo 2012 L ESPERIENZA DEL MORIRE COME AIUTARE I BAMBINI AD AFFRONTARE LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA SILVIA VARANI Psicoterapeuta Fondazione ANT Italia Onlus Fratelli, a un tempo stesso, Amore

Dettagli

Teatrando. Scuola dell Infanzia Galciana

Teatrando. Scuola dell Infanzia Galciana Teatrando Scuola dell Infanzia Galciana TEATRANDO (Scheda 1) La nostra scuola è inserita in una realtà ancora paesana, in cui esiste da molto tempo una tradizione di teatro e di spettacolazione di piazza.

Dettagli

Linguaggio e comunicazione (parte I: Chomsky e il problema della metafora) Filosofia del linguaggio 2013-14 (dott.ssa Filomena Diodato)

Linguaggio e comunicazione (parte I: Chomsky e il problema della metafora) Filosofia del linguaggio 2013-14 (dott.ssa Filomena Diodato) Linguaggio e comunicazione (parte I: Chomsky e il problema della metafora) Filosofia del linguaggio 2013-14 (dott.ssa Filomena Diodato) Modello del codice Assunti teorici: 1. Tutto ciò che vuole essere

Dettagli

Guardate e ascoltate. Ascoltate e guardate la foto.

Guardate e ascoltate. Ascoltate e guardate la foto. Guardate e ascotate. Ascotate e guardate a foto. Buongiorno, signora! Buongiorno, signor Cervi. Arrivederci! Ciao, Chiara! Ciao! Ciao, Gianni, come stai? Buongiorno, signor Menchi! Ciao, Michee, come va?

Dettagli

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale Fondazione Comunità Solidale approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? chi è la persona senza dimora povertà assoluta e povertà relativa Di cosa parleremo:

Dettagli