contributo di maternità (quota fissa non frazionabile)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "contributo di maternità (quota fissa non frazionabile)"

Transcript

1 EPPI 03/2011 Comuicazioe obbligatoria ai sesi del Decreto Legislativo 103/96 da trasmettere all'ete etro e o oltre il Piazza della Croce Rossa ROMA Codice Iscritto COGNOME NOME CODICE FISCALE PROSPETTO DI SINTESI reddito professioale (A) impoibile ai fii EPPI Barrare l'aliquota prescelta regolametare opzioale art. 3 puto 1 bis 10% 12% 14% 16% 18% cotributo soggettivo dovuto (aliquota per reddito etto salvo specifiche) (B) volume d'affari ai fii EPPI cotributo itegrativo dovuto (2% del volume d'affariimporto o iferiore ad Euro ) cotributo di materità (quota fissa o frazioabile) CASI PARTICOLARI (1) Facoltà di versare il cotributo soggettivo art. 3 comma 10 Regolameto EPPI Il/la sottoscritto/a itede avvalersi della facoltà di versare il cotributo soggettivo avedo compiuto il 65 ao di età (2) Facoltà di versare il cotributo soggettivo dovuto ridotto al 50% art.3 comma 9 Regolameto EPPI Il/la sottoscritto/a o avedo acora compiuto il 28 ao di età alla data di iizio attività si avvale della facoltà di versare il cotributo soggettivo dovuto ridotto al 50% per i primi due ai di attività ACCERTAMENTO FISCALE Il sottoscritto dichiara che a seguito di accertameti scali diveuti de itivi ell'ao soo stati modi cati i dati reddittuali derivati da attività auto oma di perito idustriale e perito idustriale laureato. Si idica il uovo reddito etto ed il uovo volume d'a ari ai i EPPI a ereti le segueti aualità: REDDITO NETTO VOLUME D'AFFARI REDDITO NETTO VOLUME D'AFFARI

2 DICHIARAZIONE REDDITUALE RIFERITA ALL'ATTIVITA' DI PERITO INDUSTRIALE Barrare la casella relativa al quadro compilato ella dichiarazioe fiscale 2012 UNICO 2012 Quadro CM MOD. 730/2012 Quadro C (tipo reddito "2") UNICO / UNICO MINI 2012 Quadro RC MOD. 730/2012 Quadro D (tipo reddito "2") UNICO 2012 UNICO / UNICO MINI 2012 UNICO 2012 Quadro RE Quadro RL Quadro RH Esoerato da obbligo di dichiarazioe fiscale Esercizio dell'attività i asseza di reddito professioale professioale ATTIVITA' SVOLTA PER ALTRO PROFESSIONISTA ISCRITTO ALL'EPPI Idicare il codice fiscale del professioista committete iscritto all'eppi per il quale è stata svolta la prestazioe ell'ambito di u icaricato uitario IDENTIFICAZIONE DEGLI ISCRITTI ALL'ENTE Barrare la casella che idetifica il proprio status Esercito uicamete l'attività autooma di libera professioe di perito idustriale (art. 1 comma 1 D. Lgs. 103/1996) Esercito l'attività autooma di libera professioe di perito idustriale cotemporaeamete all'attività di lavoro dipedete (art. 1 comma 2 D. Lgs. 103/1996) AUTOCERTIFICAZIONE E SOTTOSCRIZIONE Il/la sottoscritto/a dichiara sotto la sua persoale resposabilità ai sesi e per gli effetti del DPR. 445/2000 di aver prodotto el 2011 il reddito etto ai fii IRPEF ed il volume d'affari relativi all'attività di lavoro autoomo i qualsiasi forma esercitata i qualità di perito idustriale e di perito idustriale laureato come sopra riportato. DATA DI SPEDIZIONE Firma La trasmissioe cartacea del presete documeto comporta l applicazioe di ua sazioe pari a 51 Euro. Il Titolare del trattameto i ossequio al D.Lgs 196/03 ha provveduto all adeguameto Privacy. Il/la sottoscritto/a reso edotto/a sul trattameto dei dati persoali ache sesibili attraverso la sommiistrazioe dell iformativaha espresso il proprio coseso al trattameto dei suoi dati persoali.

3 Prospetto per la determiazioe del reddito professioale etto di lavoro autoomo di Perito Idustriale e di Perito Idustriale Laureato R1) ATTIVITA INDIVIDUALE reddito professioale etto di lavoro autoomo ai fii IRPEF Determiazioe aalitica [Uico 2012 quadro RE - rigo RE 23] Regime sostitutivo (art. 13 L. 388/2000) [Uico 2012 quadro RE - rigo RE 21 coloa 2] Cotribueti miimi [Uico 2012 quadro CM - rigo CM6] [Uico 2012 quadro RL rigo RL 15 (coloa 1 - coloa 2)] [Uico Mii 2012 quadro RL rigo RL 15 (coloa 1 - coloa 2)] [Mod. 730/2012 quadro D rigo D5 tipo di reddito 2 (coloa 2 - coloa 3)] R2) ATTIVITA DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA reddito assimilato a quello di lavoro dipedete (art. 50 comma 1 lett. c-bis TUIR) [Uico 2012 quadro RC righi da RC1 a RC3 (tipo di reddito 2 ) coloa 3] [Uico Mii 2012 quadro RC righi da RC1 a RC2 (codice 2 ) coloa 3] [Mod. 730/2012 quadro C da C1 a C3 (tipo di reddito 2 ) coloa 3] R3) ATTIVITA IN STUDIO ASSOCIATO reddito professioale etto pro-quota ai fii IRPEF [Uico quadro RH rigo RH15] R4) ATTIVITA IN ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE redditi da cotratti di associazioe i partecipazioe co apporto di solo lavoro [Uico 2012 quadro RL rigo RL27] [Mod. 730/2012 quadro D rigo D3 (tipo reddito 3 ) (coloa2)] (R1) (R1) (R2) (R2) (R2) (R3) (R4) (R4) R5) ATTIVITA IN SOCIETA' TRA PROFESSIONISTI reddito etto pro-quota da partecipazioe agli utili [Uico 2012 quadro RH] RH7 coloa 2 RH8 - RH13 - Se la somma algebrica dei righi RH7 RH8 RH13 è egativa idicare 0 el rigo R5 (R5) (R5) R6) ATTIVITA IN SOCIETA DI INGEGNERIA reddito etto pro-quota da partecipazioe agli utili se soo stati ripartiti gli utili [Uico 2012 quadro RL rigo RL 1 (coloa 2)] [Uico 2012 quadro RL rigo RL 2 (tipo reddito 7 ) (coloa 2)] i regime di traspareza fiscale [Uico 2012 quadro RH rigo RH5 (il maggiore tra coloa 4 e coloa 8) + rigo RH6 (il maggiore tra coloa 4 e coloa 8)] (R6) (R6) (R6) REDDITO PROFESSIONALE IMPONIBILE AI FINI EPPI Rtot=(R1+R1a+R2+R3+R4+R5+R6) L'importo (Rtot) viee trascritto el PROSPETTO DI SINTESI al puto (A) (Rtot)

4 Prospetto per la determiazioe del volume d affari o corrispettivo lordo di lavoro autoomo di Perito Idustriale e di Perito Idustriale Laureato V1) ATTIVITA INDIVIDUALE volume d affari idividuale ai fii IVA Determiazioe del volume d affari [Modello IVA 2012 quadro VE rigo VE 40] Cotribueti miimi [Uico 2012 quadro CM rigo CM2] [Uico 2012 quadro RL rigo RL 15 coloa 1] [Uico Mii 2012 quadro RL rigo RL 15 coloa 1] [Mod. 730/2012 quadro D rigo D5 tipo di reddito 2 coloa 2] V2) ATTIVITA DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA compeso assimilato a quello di lavoro dipedete [Uico 2012 quadro RC righi da RC1 a RC3 (tipo di reddito 2 ) coloa 3] [Uico Mii 2012 quadro RC righi da RC1 a RC2 (codice 2 ella coloa 1)] [Mod. 730/2012 quadro C da C1 a C3 (tipo di reddito 2 ) coloa 3] V3) ATTIVITA IN STUDIO ASSOCIATO volume d affari pro-quota ai fii IVA [Modello IVA 2012quadro VE rigo VE 40 dello studio associato] V4) ATTIVITA IN ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE compesi da cotratti di associazioe i partecipazioe co apporto di solo lavoro [Uico 2012 quadro RL rigo RL27] [Mod. 730/2012 quadro D rigo D3 (tipo reddito 3 ) coloa2] V5) ATTIVITA IN SOCIETA TRA PROFESSIONISTI volume d affari relativo alla quota di partecipazioe agli utili [Modello IVA 2012 quadro VE rigo VE 40 della società] V6) ATTIVITA IN SOCIETA DI INGEGNERIA volume d affari relativo alla quota di partecipazioe agli utili [Modello IVA 2012 quadro VE rigo VE 40 della società] V7) OPERAZIONI NON TERRITORIALMENTE RILEVANTI AI FINI IVA (DPR 633/72 ART. 7 TER) idicare gli importi al etto del 2% somma dei compesi lordi V8) ATTIVITA SVOLTA PER ALTRO PROFESSIONISTA ISCRITTO ALL'EPPI Compilare i codici fiscali a pagia 2 del modello EPPI 03 somma dei compesi lordi al etto IVA VOLUME D AFFARI AI FINI EPPI (V1) (V3) (V4) (V4) (V4) (V5) (V6) (V7) (V8) Somma degli importi soggetti allo scorporo del 2% Somma degli importi al etto del 2% Totale Volume d affari impoibile ai fii EPPI Vtot1=(V1+V3+V5+V6-V8)/102x100 Vtot2=V1a+V2+V4+V7 Vtot=Vtot1+Vtot2 (Vtot) L'importo (Vtot) viee trascritto el PROSPETTO DI SINTESI al puto (B)

5 ISTRUZIONI Compilazioe del modello Eppi 03 Termii e modalità per l ivio La comuicazioe obbligatoria modello EPPI 03/2011 deve essere presetata all Ete etro il La trasmissioe deve essere effettuata esclusivamete i via telematica dal sito sezioe Area Iscritti olie. Applicazioe sazioi per omessa ritardata o irregolare trasmissioe del modello ai sesi dell art.10 I caso di ritardata o omessa trasmissioe del modello le sazioi soo determiate sulla base dei giori di ritardo rispetto alla scadeza di presetazioe: euro 52 per i primi 30 giori; euro 107 dal 31esimo fio al 60esimo gioro ed euro 218 dal 61esimo gioro i poi. ATTENZIONE: Per i modelli trasmessi i forma cartacea sarà applicata ua sazioe pari a 51. Rettifica del modello 03 I caso di errore dei dati reddituali già comuicati è ecessario trasmettere u uovo modello EPPI 03 i sostituzioe del precedete esclusivamete i via telematica dal sito sezioe Area Iscritti olie. La rettifica o comporta l applicazioe di sazioi. Il modello a rettifica deve essere trasmesso dal gioro seguete la precedete trasmissioe. Avverteze per la compilazioe del modello Compilare i riquadri del reddito etto e del volume d affari seguedo le idicazioi dei righi della dichiarazioe fiscale 2012 a cui fare riferimeto. Nella sezioe redditi i caso di perdita l importo deve essere preceduto dal sego egativo. Nella sezioe volume d affari o corrispettivo lordo si raccomada di effettuare l operazioe di scorporo per gli impoibili compresivi del 2%. I ausilio è possibili utilizzare il modello di dettaglio olie. Il reddito etto ed il volume d affari ai fii EPPI soo determiati dalla somma algebrica degli importi idicati ei vari riquadri. Guida alla compilazioe del modello 03/2011 PROSPETTO DI SINTESI Il reddito professioale impoibile ed il volume d affari ai fii EPPI si ottegoo dalla compilazioe del precedete prospetto. CASI PARTICOLARI Barrare la casella per avvalersi di ua delle facoltà idicate. ACCERTAMENTO FISCALE La compilazioe del riquadro è riservata a chi ha ricevuto u accertameto fiscale diveuto defiitivo el È sufficiete dichiarare solo i uovi redditi e volumi d affari o è ecessario ricompilare gli importi dei precedeti eppi 03 già trasmessi all Eppi prima del DICHIARAZIONE REDDITUALE RIFERITA ALL ATTIVITÀ DI PERITO INDUSTRIALE Barrare la casella relativa ai quadri compilati ella dichiarazioe presetata al fisco el 2012 uicamete per l attività di perito idustriale. I caso di esoero da obbligo di dichiarazioe fiscale o di esercizio dell attività i asseza di reddito barrare l apposita casella. ATTIVITÀ SVOLTA PER ALTRO PROFESSIONISTA ISCRITTO ALL ENTE ART. 4 COMMA 2 La compilazioe del riquadro è riservata a chi ha emesso fatture o ricevute verso altri professioisti iscritti all Eppi ell ambito di u icarico uitario. Idicare il corrispettivo lordo ed il codice fiscale del professioista committete. IDENTIFICAZIONE DEGLI ISCRITTI ALL ENTE Barrare la secoda casella se si esercita l attività di perito idustriale e cotemporaeamete l attività di lavoratore dipedete. Barrare la prima casella i tutti gli altri casi.

6 Cotributo soggettivo Guida al calcolo dei cotributi 2011 Il cotributo soggettivo obbligatorio auo a carico di ogi iscritto all Ete è pari al 10 per ceto del reddito etto. Il miimale e il massimale Per reddito fio a Euro è dovuto il cotributo soggettivo miimo pari a Euro Per reddito superiore a Euro è dovuto il cotributo soggettivo pari a Euro Cotributo soggettivo co l aliquota opzioale È possibile optare per ua delle segueti aliquote: 12% - 14% - 16% - 18%. L aliquota prescelta è valida solo per l ao Il prossimo ao potrà essere cofermata o variata. La scelta dell aliquota superiore al 10% è vicolata al miimale di cotribuzioe ed al massimale di reddito: se il reddito è iferiore a Euro si può applicare l aliquota maggiore solo se il uovo cotributo determiato risulta superiore al cotributo soggettivo miimo; se il reddito è superiore al massimale si può applicare l aliquota maggiore solo sull importo di Euro Cotributo itegrativo e di materità Il cotributo itegrativo è pari al 2% del volume d affari ai fii EPPI. Per volume d affari fio a Euro è dovuto il cotributo itegrativo miimo pari a Euro Il cotributo di materità è pari a Euro 850. Il frazioameto dei cotributi miimi L iscritto che ha esercitato la professioe per u periodo iferiore a 12 mesi ed ha u reddito e u volume d affari iferiori o pari al miimale deve frazioare i cotributi soggettivi e itegrativi miimi dividedoli per i mesi di effettivo esercizio dell attività. Si cosidera u mese itero: u periodo di attività pari o superiore a quidici giori; u periodo di attività iferiore a quidici giori el corso dell ao solare. Se l importo dei cotributi miimi frazioati è iferiore a quello dei cotributi calcolati i base al reddito ed al volume d affari effettivamete coseguiti l iscritto è teuto al versameto dei maggiori importi. ESEMPIO Cotributi dovuti per sei mesi di esercizio ell ao 2011 Calcolo del cotributo soggettivo Calcolo del cotributo itegrativo Reddito etto Volume d affari Aliquota 10% Aliquota 2% Cotributo soggettivo effettivo 500 Cotributo itegrativo effettivo 104 Cotributo miimo frazioato Cotributo miimo frazioato 6041 Cotributo da pagare 500 Cotributo da pagare 104 Comuicazioe obbligatoria di iizio o fie attività professioale el corso dell ao 2011 L iscritto che ha iiziato o cessato l attività el corso dell ao 2011 deve aver presetato all Ete il modello Eppi 04 i caso di fie attività oppure il modello Eppi 014 i caso di iizio o ripresa dell attività. Se il modello o è stato acora iviato è ecessario trasmetterlo i via telematica dal sito - Area Iscritti olie. L asseza o la tardiva presetazioe della modulistica è soggetta alle sazioi di cui all art.10 del Regolameto Eppi. Il cotributo soggettivo per il 65ee art. 3 comma 10 L iscritto che ha compiuto 65 ai el corso del 2011 è teuto a pagare il cotributo soggettivo per il periodo che decorre dal fio alla data del compimeto del 65esimo ao. L iscritto che ha più di 65 ai e svolge attività professioale ha facoltà di cotiuare a versare il cotributo soggettivo. Tale facoltà va espressa barrado l apposita casella el modello Eppi 03. I etrambi i casi l iscritto deve idicare el modello Eppi 03 il reddito etto coseguito per l itero ao. Il pagameto del cotributo itegrativo e quello di materità restao obbligatori.

7 La riduzioe del cotributo soggettivo per il 28ee art. 3 comma 9 L iscritto che alla data dell iizio attività professioale o ha acora compiuto 28 ai può chiedere la riduzioe del 50% del cotributo soggettivo dovuto. Tale facoltà va espressa barrado l apposita casella el modello Eppi 03. La riduzioe è cocessa per i primi due ai di esercizio ache se o cosecutivi purché o abbia compiuto il tretesimo ao di età. Il pagameto del saldo 2011 Il pagameto dei cotributi dovuti a saldo per l ao 2011 deve essere effettuato etro il 15/09/2012. Per determiare l importo esatto da versare è ecessario sottrarre dal totale dei cotributi dovuti per l ao 2011 gli accoti già versati co codice 075 e 076. Se le causali o soo state rispettate allora l iscritto dovrà calcolare il saldo a suo carico i quato il sistema telematico o ricoosce le causali diverse imputate a titolo di accoti L iscritto che ha maturato u credito può versare il saldo al etto di tale importo segalato dal sistema. Modalità di pagameto I Posta - Compilare u bollettio i biaco idicado: C/C postale.: Itestato a: Ete di Prevideza dei Periti Idustriali e dei Periti Idustriali Laureati-Piazza della Croce Rossa Roma Causale: 077 Eseguito da: omiativo dell iscritto all Ete I Baca - Eseguire u boifico bacario idicado: IBAN: IT25P (presso Mote dei Paschi di Siea sede di via del Corso Roma) Beeficiario: Ete di Prevideza dei Periti Idustriali e dei Periti Idustriali Laureati Ordiate: omiativo dell iscritto all Ete Causale: codice fiscale dell iscritto all Ete uo spazio 077 Altre modalità di pagameto È possibile pagare il saldo 2011 utilizzado altri servizi attivati dall Ete: Carta EPPI EPPI Card e Fiaziameto Terza Liea di Credito BPS Cosum.it MPS e Baca Etruria. Le iformazioi soo dispoibili sul sito alla voce servizi. Iteressi di mora e sazioi ai sesi dell art.9 del Regolameto EPPI Il ritardo del pagameto dei cotributi comporta l applicazioe degli iteressi di mora ella misura prevista dal tasso legale vigete più cique puti. Il ritardo superiore a 60 giori comporta l applicazioe di u ulteriore sazioe pari al 5% su base aua. Specifiche cotributo soggettivo per il 65ee (articolo 3 comma 10) Il cotributo soggettivo è dovuto fio al compimeto del 65esimo ao d età: pertato ache per il 2011 l iscritto sessataciquee può esercitare la facoltà di o versare il cotributo soggettivo imputabile a questa aualità. Attezioe: gli iscritti che hao compiuto il 65esimo ao d età e hao esercitato la facoltà di o versare il cotributo soggettivo qualora o siao titolari di pesioe possoo icorrere egli accertameti posti i essere dall Ips (operazioe Poseido Oe). Questa fattispecie ifatti o rietra tra le ipotesi previste dall articolo dell art. 18 comma 12 del decreto legge. 98 del 6 luglio 2011 covertito co modificazioe ella legge. 111 del 15 luglio 2011 che ha discipliato l esezioe dall obbligatorietà di iscrizioe alla Gestioe separata Ips solo per coloro che soo già titolari di u trattameto pesioistico obbligatorio. Ne cosegue che l Ips potrebbe legittimamete esigere il versameto della cotribuzioe prevideziale alla propria Gestioe separata. Si ivitao pertato gli iscritti specie coloro che o percepiscoo ua pesioe obbligatoria e che itedao avvalersi della facoltà di o versare il cotributo soggettivo di valutare attetamete questa scelta teedo presete che optare per ua cotiuità di cotribuzioe presso l Eppi i alterativa ad ua uova posizioe presso l Ips eviterebbe qualsiasi poteziale criticità i termii di ricooscimeto ecoomico della cotribuzioe prevideziale versata ai fii pesioistici. Importate: qualuque sia la scelta effettuata deve essere comuque idicato il reddito etto coseguito el 2011.

SPAZIO RISERVATO ALL ENTE NOME

SPAZIO RISERVATO ALL ENTE NOME ENTE DI PREVIDENZA info@ SPAZIO RISERVATO ALL ENTE Comunicazione obbligatoria ai sensi del Decreto Legislativo 103/96 da inviare all Ente entro e non oltre il 31.7.2013 EPPI 03/2012 COGNOME NOME CODICE

Dettagli

SPAZIO RISERVATO ALL ENTE NOME

SPAZIO RISERVATO ALL ENTE NOME ENTE DI PREVIDENZA SPAZIO RISERVATO ALL ENTE Comunicazione obbligatoria ai sensi del Decreto Legislativo 103/96 da inviare all Ente entro e non oltre il 15.9.2014 EPPI 03/2013 COGNOME NOME CODICE FISCALE

Dettagli

SPAZIO RISERVATO ALL ENTE NOME

SPAZIO RISERVATO ALL ENTE NOME ENTE DI PREVIDENZA 222 info@ SPAZIO RISERVATO ALL ENTE Comunicazione obbligatoria ai sensi del Decreto Legislativo 103/96 da inviare all Ente entro e non oltre il 15.9.2014 EPPI 03/2013 COGNOME NOME CODICE

Dettagli

SPAZIO RISERVATO ALL ENTE NOME

SPAZIO RISERVATO ALL ENTE NOME ENTE DI PREVIDENZA info@ SPAZIO RISERVATO ALL ENTE Comunicazione obbligatoria ai sensi del Decreto Legislativo 103/96 da inviare all Ente entro e non oltre il 29.10.2015 EPPI 03/2014 COGNOME NOME CODICE

Dettagli

Medici Specialisti e Odontoiatri

Medici Specialisti e Odontoiatri ALLEGATO B BOLLO 16,00 P A R T E P R I M A DOMANDA DI INCLUSIONE NELLA GRADUATORIA art. 21 dell Accordo Collettivo Nazioale per la disciplia dei rapporti co i Medici specialisti ambulatoriali, Medici Veteriari

Dettagli

BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA. Delibera del C.d.A.

BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA. Delibera del C.d.A. BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA Distretto tecologico Sicilia Micro e Nao Sistemi società cosortile a r.l ZONA INDUSTRIALE

Dettagli

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende)

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende) Spazio per timbri DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (isege, targhe, affissi pubblicitari e tede) Al Servizio Edizia Privata del Comue di PAVIA DI UDINE La D.I.A. va presetata i bollo ( 14,62) quado costituisca

Dettagli

SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI

SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI SCHEMI DI BILANCIO, TABELLE DELLA NOTA INTEGRATIVA E INDICI di Massimo FANTINI e Roberto TONELLO MATERIE: ECONOMIA AZIENDALE (classe 5 IT Idirizzo AFM; Articolazioe SIA; Articolazioe RIM; 5 IP Servizi

Dettagli

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R.

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R. 70 Capitolo Terzo i cui α i rappreseta la rata di ammortameto del debito di u capitale uitario. Si tratta di risolvere u equazioe lieare ell icogita R. SIANO NOTI IL MONTANTE IL TASSO E IL NUMERO DELLE

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa regioe puglia il lavoro e l iovazioe PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa Regioe Puglia cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi

Dettagli

PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO

PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO Mii biblioteca de Il Giorale Ipdap per rederci coto e sapere di piu Mii biblioteca de Il Giorale Ipdap per rederci coto e sapere di piu PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO I tre sistemi I cique pilastri

Dettagli

(per i cittadini stranieri) Il sottoscritto dichiara di essere titolare di carta di soggiorno ovvero di permesso di soggiorno

(per i cittadini stranieri) Il sottoscritto dichiara di essere titolare di carta di soggiorno ovvero di permesso di soggiorno Al Sidaco del Comue di OSTUNI ATTIVITA FUNEBRE SEGNALAZIONE PER SEDE PRINCIPALE L.R. 34/2008 e L.R. 4/2010 Il sottoscritto Codice fiscale Data di ascita Sesso M F Luogo di ascita: Stato Provicia Comue

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi - Nuove Iiziative d Impresa della Regioe Puglia i

Dettagli

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comune di

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comune di NON SERVE MARCA DA BOLLO ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comue di SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AFFITTACAMERE (1) l sottoscritto:

Dettagli

Modifica del regolamento della Cassa pensione Novartis

Modifica del regolamento della Cassa pensione Novartis Modifica del regolameto della Cassa pesioe Novartis Agli assicurati della Cassa pesioe Novartis Il Cosiglio di fodazioe della Cassa pesioe Novartis ha emaato importati modifiche del cocetto e delle prestazioi

Dettagli

COMUNE DI SARDARA - SETTORE TECNICO

COMUNE DI SARDARA - SETTORE TECNICO Atti e documeti da allegare all'istaza e (per i procedimeti ad istaza di parte) Strutture itere ed evetuali soggetti esteri coivolti Termii di coclusioe del procedimeto Silezio asseso/coclusioe mediate

Dettagli

Appunti sulla MATEMATICA FINANZIARIA

Appunti sulla MATEMATICA FINANZIARIA INTRODUZIONE Apputi sulla ATEATIA FINANZIARIA La matematica fiaziaria si occupa delle operazioi fiaziarie. Per operazioe fiaziaria si itede quella operazioe ella quale avviee uo scambio di capitali, itesi

Dettagli

Capitolo 27. Elementi di calcolo finanziario EEE 2015-2016

Capitolo 27. Elementi di calcolo finanziario EEE 2015-2016 Capitolo 27 Elemeti di calcolo fiaziario EEE 205-206 27. Le diverse forme dell iteresse Si defiisce capitale (C) uo stock di moeta dispoibile i u determiato mometo. Si defiisce iteresse (I) il prezzo d

Dettagli

Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Catania CONTRIBUTI EPPI

Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Catania CONTRIBUTI EPPI Cosa significa qualificarsi all EPPI CONTRIBUTI EPPI Ogni perito industriale iscritto all Albo ha l obbligo di qualificarsi con l Ente. Qualificarsi significa comunicare all Eppi la propria posizione nei

Dettagli

I conguagli contributivi e fiscali di fine anno

I conguagli contributivi e fiscali di fine anno I coguagli cotributivi e fiscali di fie ao a cura di Gabriele Boati e Michela Magai Sommario I coguagli cotributivi 1. Cotributo aggiutivo IVS 1%...III 2. Decotribuzioe della retribuzioe variabile...v

Dettagli

Statistica (Prof. Capitanio) Alcuni esercizi tratti da prove scritte d esame

Statistica (Prof. Capitanio) Alcuni esercizi tratti da prove scritte d esame Statistica (Prof. Capitaio) Alcui esercizi tratti da prove scritte d esame Esercizio 1 Il tempo (i miuti) che Paolo impiega, i auto, per arrivare i ufficio, può essere modellato co ua variabile casuale

Dettagli

DISPENSE DI MATEMATICA FINANZIARIA

DISPENSE DI MATEMATICA FINANZIARIA SPENSE MATEMATA FNANZAA 3 Piai di ammortameto. 3. osiderazioi geerali. U piao di ammortameto cosiste ella restituzioe di u importo preso a prestito mediate il versameto d'importi distribuiti el tempo.

Dettagli

n n Biologi, Chimici e Psicologi n-- E fotocopia del documento di identità in corso di validità (Prov_) CAP _ RIETI e PROVINCIA

n n Biologi, Chimici e Psicologi n-- E fotocopia del documento di identità in corso di validità (Prov_) CAP _ RIETI e PROVINCIA ALLEGATOB PARTE PRIMA DOMANDA DI INCLUSIONE NELI"A GRADUATORIA art. 21 dell'accordo Collettivo Nazioale per la disciplia dei rapporti co i Medici specialisti ambulatoriaìi, Medici Veteriari ed altre professioalità

Dettagli

Ufficio Relazioni con gli Iscritti

Ufficio Relazioni con gli Iscritti Istruzioni per la compilazione della riferita al reddito professionale prodotto nel 2013 e per il pagamento dei contributi a saldo (ai sensi degli art. 7, 10 e 11 del Regolamento dell ENPAP) Iscritti titolari

Dettagli

Selezione avversa e razionamento del credito

Selezione avversa e razionamento del credito Selezioe avversa e razioameto del credito Massimo A. De Fracesco Dipartimeto di Ecoomia politica e statistica, Uiversità di Siea May 3, 013 1 Itroduzioe I questa lezioe presetiamo u semplice modello del

Dettagli

La matematica finanziaria

La matematica finanziaria La matematica fiaziaria La matematica fiaziaria forisce gli strumeti ecessari per cofrotare fatti fiaziari che avvegoo i mometi diversi Esempio: Come posso cofrotare i ricavi e i costi legati all acquisto

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO TELEMATICO

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO TELEMATICO Istruzioni per la compilazione della comunicazione telematica del reddito professionale e per il pagamento dei contributi a saldo REDDITI ANNO 2014 INDICE INTRODUZIONE 1. Chi deve compilare e inviare la

Dettagli

FONDO CRESCO. Elementi di sintesi. Milano 24 gennaio 2013. Riservato e confidenziale

FONDO CRESCO. Elementi di sintesi. Milano 24 gennaio 2013. Riservato e confidenziale FONDO CRESCO Elemeti di sitesi Milao 24 geaio 2013 Riservato e cofideziale Premessa ed obiettivi del documeto. L obiettivo del presete documeto è quello di presetare il Fodo CRESCO che affiacherà il Fodo

Dettagli

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Diritti reali: usufrutto CORSO PRATICANTI 2015

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Diritti reali: usufrutto CORSO PRATICANTI 2015 BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO Diritti reali: usufrutto CORSO PRATICANTI 2015 Usufrutto L'usufrutto è il diritto di godimeto da parte di ua persoa detta USUFRUTTUARIO di u bee altrui; il proprietario del bee

Dettagli

IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA. 17-19 giugno 2013. www.sdabocconi.it/pa

IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA. 17-19 giugno 2013. www.sdabocconi.it/pa Milao Italy IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA 17-19 giugo 2013 www.sdaboccoi.it/pa Empower your visio sigifica allargare i propri orizzoti e acquisire solide prospettive

Dettagli

Ambito soggettivo Possono fruire dell agevolazione: le società e gli enti indicati nell articolo

Ambito soggettivo Possono fruire dell agevolazione: le società e gli enti indicati nell articolo Co l Ace dedotto dal reddito d impresa il redimeto figurativo del capitale proprio Similitudii co la Dit itrodotta el 1997: ach essa mirava al rafforzameto patrimoiale delle imprese ma il beeficio si esplicava

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO SERVIZI LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI N. 582 Data 25 Maggio 2011 Premesso: DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DI SERVIZIO OGGETTO: Approvazioe elechi di operatori ecoomici da

Dettagli

MODELLO 730/2013 redditi 2012 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2013 redditi 2012 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. MODELLO 730/03 redditi 0 dichiarazioe semplificata dei cotribueti che si avvalgoo dell'assisteza fiscale Gli importi devoo essere idicati i uità di Euro CODICE FISCALE DEL CONTRIBUENTE (obbligatorio)

Dettagli

Deutsche Bank. MiFID

Deutsche Bank. MiFID Deutsche Bak MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Deutsche Bak si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market i Fiacial Istrumets Directive).

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA

STATISTICA DESCRITTIVA STATISTICA DESCRITTIVA La statistica descrittiva serve per elaborare e sitetizzare dati. Tipicamete i dati si rappresetao i tabelle. Esempio. Suppoiamo di codurre u idagie per cooscere gli iscritti al

Dettagli

Università degli Studi La Sapienza. Facoltà di Economia. Anno accademico 2012-13. Matematica Finanziaria Canale D - K

Università degli Studi La Sapienza. Facoltà di Economia. Anno accademico 2012-13. Matematica Finanziaria Canale D - K 1 Matematica Fiaziaria Uiversità degli Studi La Sapieza Facoltà di Ecoomia Ao accademico 212-13 Matematica Fiaziaria Caale D - K Capitolo 3 Ammortameto di prestiti idivisi Atoio Aibali Atoio Aibali a.a.

Dettagli

DISTRIBUZIONI DOPPIE

DISTRIBUZIONI DOPPIE DISTRIBUZIONI DOPPIE Fio ad ora abbiamo visto teciche di aalisi dei dati per il solo caso i cui ci si occupi di u solo carattere rilevato su u collettivo (distribuzioi semplici). I termii formali fio ad

Dettagli

IL CALCOLO COMBINATORIO

IL CALCOLO COMBINATORIO IL CALCOLO COMBINATORIO Calcolo combiatorio è il termie che deota tradizioalmete la braca della matematica che studia i modi per raggruppare e/o ordiare secodo date regole gli elemeti di u isieme fiito

Dettagli

Scritto da Per. Ind. Bruno Orsini Venerdì 21 Giugno 2013 17:41 - Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno 2013 08:55

Scritto da Per. Ind. Bruno Orsini Venerdì 21 Giugno 2013 17:41 - Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno 2013 08:55 La Norma CEI 0-21, la uova regola tecica di coessioe BT Per quato riguarda gli impiati elettrici, oltre alle prescrizioi della Norma CEI 64-8 e successive variati, occorre teere i cosiderazioe u ulteriore

Dettagli

Calcolo della risposta di un sistema lineare viscoso a più gradi di libertà con il metodo dell Analisi Modale

Calcolo della risposta di un sistema lineare viscoso a più gradi di libertà con il metodo dell Analisi Modale Calcolo della risposta di u sistema lieare viscoso a più gradi di libertà co il metodo dell Aalisi Modale Lezioe 2/2 Prof. Adolfo Satii - Diamica delle Strutture 1 La risposta a carichi variabili co la

Dettagli

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero Giacomo Pagia Giovaa Patri Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero 2 per la Scuola secodaria di secodo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioi del Quadrifoglio à t i U 2 Radicali I questa Uità affrotiamo

Dettagli

Giocate le carte giuste! Con le carte Visa e MasterCard WWF contribuite a salvaguardare la natura, senza costi aggiuntivi per voi.

Giocate le carte giuste! Con le carte Visa e MasterCard WWF contribuite a salvaguardare la natura, senza costi aggiuntivi per voi. No tutte le carte di credito soo uguali. Le carte Visa e MasterCard WWF vi offroo tutti i vataggi di ua carta di credito tradizioale: potete prelevare cotati i valuta locale, per l importo desiderato,

Dettagli

Economia Internazionale - Soluzioni alla IV Esercitazione

Economia Internazionale - Soluzioni alla IV Esercitazione Ecoomia Iterazioale - Soluzioi alla IV Esercitazioe 25/03/5 Esercizio a) Cosa soo le ecoomie di scala? Come cambia la curva di oerta i preseza di ecoomie di scala? Perchè queste oroo u icetivo al commercio

Dettagli

Le carte di controllo

Le carte di controllo Le carte di cotrollo Dott.ssa Bruella Caroleo 07 dicembre 007 Variabilità ei processi produttivi Le caratteristiche di qualsiasi processo produttivo soo caratterizzate da variabilità Le cause di variabilità

Dettagli

Elementi di matematica finanziaria

Elementi di matematica finanziaria Elemeti di matematica fiaziaria 18.X.2005 La matematica fiaziaria e l estimo Nell ambito di umerosi procedimeti di stima si rede ecessario operare co valori che presetao scadeze temporali differeziate

Dettagli

Circolare N.85 del 7 Giugno 2011. Giornalisti. Entro il 31.07.2011 comunicazione on line redditi 2010 alla Gestione Separata INPGI

Circolare N.85 del 7 Giugno 2011. Giornalisti. Entro il 31.07.2011 comunicazione on line redditi 2010 alla Gestione Separata INPGI Circolare N.85 del 7 Giugno 2011 Giornalisti. Entro il 31.07.2011 comunicazione on line redditi 2010 alla Gestione Separata INPGI Giornalisti: entro il 31.07.2011 comunicazione on line redditi 2010 alla

Dettagli

ENTE PARCO NAZIONALE ARCIPELAGO DI LA MADDALENA

ENTE PARCO NAZIONALE ARCIPELAGO DI LA MADDALENA dell ' ARCIPELAGO DI LA MADDALENA AVVISO PUBBLICO PER L'AGGIORNAMENTO DELL'ALBO DEI FORNITORI DELL'ENTE PARCO NAZIONALE DELL'ARCIPELAGO DI LA MADDALENA II Direttore, Visti: ild. Lgs 12.04.2006,. 163; il

Dettagli

MiFID. A Passion to Perform.

MiFID. A Passion to Perform. MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Deutsche Bak si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market i Fiacial Istrumets Directive). Deutsche

Dettagli

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità La sicurezza sul lavoro: obblighi e resposabilità Il Testo uico sulla sicurezza, Dlgs 81/08 è il pilastro della ormativa sulla sicurezza sul lavoro. I sostaza il Dlgs disciplia tutte le attività di tutti

Dettagli

Numerazione binaria Pagina 2 di 9 easy matematica di Adolfo Scimone

Numerazione binaria Pagina 2 di 9 easy matematica di Adolfo Scimone Numerazioe biaria Pagia di 9 easy matematica di Adolfo Scimoe SISTEMI DI NUMERAZIONE Sistemi di umerazioe a base fissa Facciamo ormalmete riferimeto a sistemi di umerazioe a base fissa, ad esempio el sistema

Dettagli

La stima per capitalizzazione dei redditi

La stima per capitalizzazione dei redditi La stima per capitalizzazioe dei redditi 24.X.2005 La stima per capitalizzazioe La capitalizzazioe dei redditi è l operazioe matematico-fiaziaria che determia l ammotare del capitale - il valore di mercato

Dettagli

STIMA DEI DIRITTI REALI SU COSA ALTRUI (CAPP. 15-16-17)) STIMA INERENTI L USUFRUTTO, USO E ABITAZIONE (CAP. 15)

STIMA DEI DIRITTI REALI SU COSA ALTRUI (CAPP. 15-16-17)) STIMA INERENTI L USUFRUTTO, USO E ABITAZIONE (CAP. 15) STIMA DEI DIRITTI REALI SU COSA ALTRUI (CAPP. 15-16-17)) Apputi di estimo STIMA INERENTI L USUFRUTTO, USO E ABITAZIONE (CAP. 15) DIRITTO DI USUFRUTTO Defiizioe di usufrutto L usufrutto è u diritto reale

Dettagli

Successioni ricorsive di numeri

Successioni ricorsive di numeri Successioi ricorsive di umeri Getile Alessadro Laboratorio di matematica discreta A.A. 6/7 I queste pagie si voglioo predere i esame alcue tra le più famose successioi ricorsive, presetadoe alcue caratteristiche..

Dettagli

BILANCIO PREVENTIVO 2015

BILANCIO PREVENTIVO 2015 BILANCIO PREVENTIVO 2015 ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CAMERALE N. 12 DEL 18 DICEMBRE 2014 CCIAA FROSINONE PreCosutivo 2014 ALL. A - PREVENTIVO 2015 (previsto dall' articolo 6 - comma 1) PREVENTIVO

Dettagli

Art. 1 - L.R. n. 23.12. 2008 - D.A. 22/2009 Allegato n. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN

Art. 1 - L.R. n. 23.12. 2008 - D.A. 22/2009 Allegato n. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN Art. - L.R.. 3.. 008 - D.A. /009 Allegato. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN A CORREDO DEL MODULO PER LA DOMANDA DI AGEVOLAZIONE AI SENSI DELL ART. DELLA LEGGE REGIONALE 6 DICEMBRE 008, N. 3 E DEL P.O.

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI

PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI COMUNE DI VIGGIANO Provicia di Poteza 0975 61142 Fax 0975 61137 Partita IVA 00182930768 C.C.P. 14378855 PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI Azioe A2 BANDO PER

Dettagli

D Conversione in MJ 4. 87.5 sostenibile 3 : Parte bio

D Conversione in MJ 4. 87.5 sostenibile 3 : Parte bio Formato per la trasmissioe delle iformazioi ai sesi dell articolo 7bis comma 2 del decreto legislativo 21 marzo 2005,.66, come itrodotto dal comma 6 dell articolo 1 del decreto legislativo 31 marzo 2011.55

Dettagli

APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE. (tratti da A. MONTE Elementi di Impianti Industriali Cortina)

APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE. (tratti da A. MONTE Elementi di Impianti Industriali Cortina) ITIS OMAR Dipartimeto di Meccaica APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE (tratti da A. MONTE Elemeti di Impiati Idustriali Cortia) Si defiisce iteresse il dearo pagato per l'uso di u capitale otteuto i prestito

Dettagli

Dipartimento di Economia

Dipartimento di Economia REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING MANAGEMENT (LM-77) Articolo 1 Deomiazioe PARTE PRIMA Il Corso di laurea Magistrale i Marketig Maagemet, attivato presso il Dipartimeto

Dettagli

Snam e i mercati finanziari

Snam e i mercati finanziari NATURA FINANZIARIO INTELLETTUALE Sam e i mercati fiaziari 51 Nel corso del 2015 i mercati azioari europei si soo cofermati molto volatili. Ad u primo semestre i forte rialzo, supportato dalle attese e

Dettagli

Appunti su rendite e ammortamenti

Appunti su rendite e ammortamenti Corso di Matematica I Facoltà di Ecoomia Dipartimeto di Matematica Applicata Uiversità Ca Foscari di Veezia Fuari Stefaia, fuari@uive.it Apputi su redite e ammortameti 1. Redite Per redita si itede u isieme

Dettagli

'ESEGRETMlOjpEZK lu/ell

'ESEGRETMlOjpEZK lu/ell SEZIONE N 35 REG.GENERALE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N 615/12 UDIENZA DEL LA COMMISSIONE TRIBUTARIA REGIONALE DI FIRENZE SEZIONE 35 13/01/2014 ore 09:30 riuita co l'iterveto dei Sigori:

Dettagli

ANALISI MATEMATICA 1 Area dell Ingegneria dell Informazione. Appello del 5.02.2013 TEMA 1. f(x) = arcsin 1 2 log 2 x.

ANALISI MATEMATICA 1 Area dell Ingegneria dell Informazione. Appello del 5.02.2013 TEMA 1. f(x) = arcsin 1 2 log 2 x. ANALISI MATEMATICA Area dell Igegeria dell Iformazioe Appello del 5.0.0 TEMA Esercizio Si cosideri la fuzioe f(x = arcsi log x. Determiare il domiio di f e discutere il sego. Discutere brevemete la cotiuità

Dettagli

La trasmissione del modello1 per via telematica è diventato l unico strumento di invio della dichiarazione annuale.

La trasmissione del modello1 per via telematica è diventato l unico strumento di invio della dichiarazione annuale. Guida alla presentazione telematica del Modello1 Il termine per la presentazione è il 30.11.2014. Sono tenuti tutti gli iscritti all Albo professionale nel corso del 2013 (anche per parte dell anno) La

Dettagli

Comune di Milazzo via Francesco Crispi n.1 98057 Milazzo Messina

Comune di Milazzo via Francesco Crispi n.1 98057 Milazzo Messina Committete : Comue di Milazzo via Fracesco Crispi.1 98057 Milazzo Messia Titolo : Eleco degli elabti di progetto Descrizioe : Sistema di videosorvegliaza e moitggio el Comue di Milazzo - PON SICUREZZA

Dettagli

contributo di maternità (quota fissa non frazionabile)

contributo di maternità (quota fissa non frazionabile) EPPI 03/2010 Comunicazione obbligatoria ai sensi del Decreto Legislativo 103/96 da trasmettere all'ente entro e non oltre il 01.08.2011 Piazza della Croce Rossa 3-00161 ROMA Codice Iscritto COGNOME NOME

Dettagli

Interesse e formule relative.

Interesse e formule relative. Elisa Battistoi, Adrea Frozetti Collado Iteresse e formule relative Esercizio Determiare quale somma sarà dispoibile fra 7 ai ivestedo oggi 0000 ad u tasso auale semplice del 5% Soluzioe Il diagramma del

Dettagli

A.N.C.L. - U.P. VICENZA

A.N.C.L. - U.P. VICENZA A.N.C.L. - U.P. VICENZA MASTER 2014 L INVIO DEL PERSONALE ALL ESTERO Trasferta, distacco, trasferimeto e assuzioe i loco. Procedure, autorizzazioi, aspetti fiscali e prevideziali. Relazioe Dott. Giuseppe

Dettagli

Corsi di lingua inglese. 2 semestre a.a. 2011-2012

Corsi di lingua inglese. 2 semestre a.a. 2011-2012 Corsi di ligua iglese 2 semestre a.a. 2011-2012 Livello di coosceza della ligua iglese i igresso Per l accesso a tutti i corsi di laurea trieale e di laurea magistrale a ciclo uico è richiesta la coosceza

Dettagli

Indici COMIT Metodologia di calcolo

Indici COMIT Metodologia di calcolo Il presete documeto riassume le regole fodametali per il calcolo e la gestioe degli idici elaborati da Itesa Sapaolo per l itero Mercato Telematico Azioario italiao (MTA) ed il vecchio Nuovo Mercato. Gli

Dettagli

RIDURRE I COSTI DELLA PA: RECUPERARE RISORSE ED EFFICIENZA, GOVERNANDO I TAGLI. 2-4 ottobre 2013. www.sdabocconi.it/pa

RIDURRE I COSTI DELLA PA: RECUPERARE RISORSE ED EFFICIENZA, GOVERNANDO I TAGLI. 2-4 ottobre 2013. www.sdabocconi.it/pa Milao Italy RIDURRE I COSTI DELLA PA: RECUPERARE RISORSE ED EFFICIENZA, GOVERNANDO I TAGLI 2-4 ottobre 2013 www.sdaboccoi.it/pa Empower your visio sigifica allargare i propri orizzoti e acquisire solide

Dettagli

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy.

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy. Presetazioe Covezioe Corpo Volotari Garibaldii e Blu Eergy Srl per la promozioe delle Eergie Riovabili Le pricipali caratteristiche del progetto www.blu-eergy.it Diamo il ostro cotributo Blu Eergy e il

Dettagli

MiFID. Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro

MiFID. Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro Gruppo Deutsche Bak Fiaza & Futuro MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Fiaza & Futuro Baca si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market

Dettagli

Sistemi e Tecnologie della Comunicazione

Sistemi e Tecnologie della Comunicazione Sistemi e ecologie della Comuicazioe Lezioe 4: strato fisico: caratterizzazioe del segale i frequeza Lo strato fisico Le pricipali fuzioi dello strato fisico soo defiizioe delle iterfacce meccaiche (specifiche

Dettagli

vecciriaia, INvAr,tottÀ E INABILTTÀ ttll RBGIME u.e.

vecciriaia, INvAr,tottÀ E INABILTTÀ ttll RBGIME u.e. 'KlilPHL$ (questioario) Mod. VO/IO - UE QT]ESTIONARIO DA ALLEGARE ALLE DOMANDE DI PRESTAZIONI DI vecciriaia, INvAr,tottÀ E INABILTTÀ ttll RBGIME u.e. Co il presete questioario I'ENPALS desidera cooscere

Dettagli

PARTE QUARTA Teoria algebrica dei numeri

PARTE QUARTA Teoria algebrica dei numeri Prerequisiti: Aelli Spazi vettoriali Sia A u aello commutativo uitario PARTE QUARTA Teoria algebrica dei umeri Lezioe 7 Cei sui moduli Defiizioe 7 Si dice modulo (siistro) su A (o semplicemete, A-modulo)

Dettagli

Rendita perpetua con rate crescenti in progressione aritmetica

Rendita perpetua con rate crescenti in progressione aritmetica edita perpetua co rate cresceti i progressioe aritmetica iprediamo l'esempio visto ella scorsa lezioe di redita perpetua co rate cresceti i progressioe arimetica: Questa redita può ache essere vista come

Dettagli

Campi vettoriali conservativi e solenoidali

Campi vettoriali conservativi e solenoidali Campi vettoriali coservativi e soleoidali Sia (x,y,z) u campo vettoriale defiito i ua regioe di spazio Ω, e sia u cammio, di estremi A e B, defiito i Ω. Sia r (u) ua parametrizzazioe di, fuzioe della variabile

Dettagli

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia)

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia) Itroduzioe all assicurazioe. (Dispesa per il corso di Microecoomia) Massimo A. De Fracesco Uiversità di Siea December 18, 2013 1 ichiami su utilità attesa e avversioe al rischio Prima di cosiderare il

Dettagli

Statistica 1 A.A. 2015/2016

Statistica 1 A.A. 2015/2016 Corso di Laurea i Ecoomia e Fiaza Statistica 1 A.A. 2015/2016 (8 CFU, corrispodeti a 48 ore di lezioe frotale e 24 ore di esercitazioe) Prof. Luigi Augugliaro 1 / 19 Iterdipedeza lieare fra variabili quatitative

Dettagli

52. Se in una città ci fosse un medico ogni 500 abitanti, quale sarebbe la percentuale di medici? A) 5 % B) 2 % C) 0,2 % D) 0,5% E) 0,02%

52. Se in una città ci fosse un medico ogni 500 abitanti, quale sarebbe la percentuale di medici? A) 5 % B) 2 % C) 0,2 % D) 0,5% E) 0,02% RISPOSTE MOTIVATE QUIZ D AMMISSIONE 2000-2001 MATEMATICA 51. L espressioe log( 2 ) equivale a : A) 2log B) log2 C) 2log D) log E) log 2 Dati 2 umeri positivi a e b (co a 1), si defiisce logaritmo i base

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 18

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 18 Mauale di Estimo Vittorio Gallerai, Giacomo Zai, Davide Viaggi Caso 18 Copyright 2005 The Compaies srl Stima del diritto di usufrutto e del valore della uda proprietà relativi ad u appartameto di civile

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2006

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2006 ESAME DI STAT DI LICE SCIENTIFIC CRS DI RDINAMENT 006 Il cadidato risolva uo dei due problemi e 5 dei 0 quesiti i cui si articola il questioario. PRBLEMA U filo metallico di lughezza l viee utilizzato

Dettagli

Dipartimento di Economia

Dipartimento di Economia REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE (L-18) Articolo 1 - Deomiazioe PARTE PRIMA Il Corso di laurea i Ecoomia aziedale, attivato presso il Dipartimeto di Ecoomia dell Uiversità

Dettagli

Esercizi per il recupero e per l autovalutazione. L interesse e i problemi connessi VERIFICA 1

Esercizi per il recupero e per l autovalutazione. L interesse e i problemi connessi VERIFICA 1 Telepass + 1 bieio UNITÀ G I calcoli fiaziari Esercizi per il recupero e per l autovalutazioe L iteresse e i problemi coessi VERIFICA 1 Test 1 Il regime di capitalizzazioe secodo cui gli iteressi maturati

Dettagli

ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumento Tipologie di mutui Il mercato secondario e il ruolo svolto nella crisi finanziaria

ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumento Tipologie di mutui Il mercato secondario e il ruolo svolto nella crisi finanziaria MERCATO DEI MUTUI A.A. 2015/2016 Prof. Alberto Dreassi adreassi@uits.it DEAMS Uiversità di Trieste ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumeto Tipologie di mutui Il mercato secodario e il ruolo svolto

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CONTRIBUTI. Art. 1 Tipologia dei contributi

REGOLAMENTO DEI CONTRIBUTI. Art. 1 Tipologia dei contributi REGOLAMENTO DEI CONTRIBUTI Art. 1 Tipologia dei contributi 1. Sono dovuti alla Cassa in forza di quanto disposto dell art. 1, comma 3 del D.lgs 30/6/1994 n. 509 ed in conformità a quanto stabilito dal

Dettagli

L ammortamento dei prestiti. S. Corsaro Matematica Finanziaria a.a. 2007/08

L ammortamento dei prestiti. S. Corsaro Matematica Finanziaria a.a. 2007/08 L ammortameto dei prestiti. Corsaro Matematica Fiaziaria a.a. 27/8 Prestiti idivisi Operazioi fiaziarie co due cotraeti mutuate o creditore: presta u capitale mutuatario o debitore: si impega a restituire

Dettagli

Soluzione del tema di Informatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Prof. Mauro De Berardis Itis Teramo Mercurio 2011 Prova scritta di

Soluzione del tema di Informatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Prof. Mauro De Berardis Itis Teramo Mercurio 2011 Prova scritta di Soluzioe del tema di Iformatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Sessioe ordiaria Esame di Stato 2011 Tema di Iformatica - Progetto: Mercurio Soluzioe proposta da: Co il termie Web 2.0 si

Dettagli

LE MISURE DI VARIABILITÀ DI CARATTERI QUANTITATIVI

LE MISURE DI VARIABILITÀ DI CARATTERI QUANTITATIVI Apputi di Statistica Sociale Uiversità ore di Ea LE MISURE DI VARIABILITÀ DI CARATTERI QUATITATIVI La variabilità di u isieme di osservazioi attiee all attitudie delle variabili studiate ad assumere modalità

Dettagli

COMUNE DI UDINE Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e Ambiente Servizio Edilizia Privata e Ambiente

COMUNE DI UDINE Dipartimento Gestione del Territorio, delle Infrastrutture e Ambiente Servizio Edilizia Privata e Ambiente COMUNE DI UDINE Dipartimeto Gestioe del Territorio, delle Ifrastrutture e Ambiete Servizio Edilizia Privata e Ambiete LINEE GUIDA E MODULISTICA per il rilascio del permesso di costruire, per il rilascio

Dettagli

Esercitazioni di Statistica

Esercitazioni di Statistica Esercitazioi di Statistica Il modello di Regressioe Prof. Livia De Giovai statistica@dis.uiroma.it Esercizio Solitamete è accertato che aumetado il umero di uità prodotte, u idustria possa ridurre i costi

Dettagli

zssf^ot 2 r 6Elr 2014 i 3 HA0. 20t3 tr n n n -vendlrr_l REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE 30

zssf^ot 2 r 6Elr 2014 i 3 HA0. 20t3 tr n n n -vendlrr_l REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE 30 SEZIONE No 30 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA COMMISSIONE TRIBUTARIA REGIONALE DI MILANO riuita co I'iterveto dei Sigori: SEZIONE 30 REG.GENERALE No 5'191112(riuificato) UDIENZA DEL

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 06/06/2014

Direzione Centrale Entrate. Roma, 06/06/2014 Direzione Centrale Entrate Roma, 06/06/2014 Circolare n. 74 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Stima di un immobile a destinazione alberghiera APPROFONDIMENTI

Stima di un immobile a destinazione alberghiera APPROFONDIMENTI APPROFONDIMENTI www.shutterstock.com/vladitto Stima di u immobile a destiazioe alberghiera di Maria Ciua (Ricercatore di Estimo Facoltà di Igegeria dell Uiversità di Palermo) I geere ell expertise immobiliare

Dettagli

Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica

Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica ELT A-Z Docete: dott. F. Zucca Esercitazioe # 4 1 Distribuzioe Espoeziale Esercizio 1 Suppoiamo che la durata della vita di ogi membro di

Dettagli

Successioni. Grafico di una successione

Successioni. Grafico di una successione Successioi Ua successioe di umeri reali è semplicemete ua sequeza di ifiiti umeri reali:, 2, 3,...,,... dove co idichiamo il termie geerale della successioe. Ad esempio, discutedo il sigificato fiaziario

Dettagli

C o r t e d e i C o n t i

C o r t e d e i C o n t i Deliberazioe.16/SEZAUT/2012/INPR C o r t e d e i C o t i Sezioe delle autoomie Aduaza del 13 dicembre 2012 Presieduta dal Presidete della Corte Presidete della Sezioe delle autoomie Composta dai magistrati:

Dettagli

Oggetto: DICHIARAZIONE DI FINE LAVORI - RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA. (artt. 24 e 25 D.P.R. 06.06.2001 n. 380)

Oggetto: DICHIARAZIONE DI FINE LAVORI - RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA. (artt. 24 e 25 D.P.R. 06.06.2001 n. 380) MARCA DA BOLLO DA 14,62 SPETT. LE COMUE DI CALUSCO D ADDA (BG) - Settore Tecico Oggetto: DICHIARAZIOE DI FIE LAVORI - RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA. (artt. 24 e 25 D.P.R. 06.06.2001. 380) Il sottoscritto...titolare

Dettagli