Programmazione Java Avanzata

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programmazione Java Avanzata"

Transcript

1 Programmazione Java Avanzata Struts2 Avanzato Ing. Giuseppe D'Aquì

2 Struts2 Action Method Struts2 permette di definire metodi diversi da execute() per l'esecuzione del codice delle Action Può capitare, infatti, che due operazioni siano molto vicine tra loro e non abbia senso fare una classe per ciascuna Nella definizione xml delle Action possiamo aggiungere l'attributo method : <action name= actionsalva class=... method= salva /> Questo fa si che venga chiamato il metodo salva() invece di execute()

3 Action Dynamic Method Estensione dell'approccio precedente, possiamo assegnare un insieme di metodi all'esecuzione Tramite le wildcards (asterisco) possiamo scrivere espressioni che corrispondano ai metodi da chiamare in caso di esecuzione della Action

4 Action Dynamic Method <action name= miaaction_* class=... method= {1} > <result /></action> Quando usiamo l'asterisco intendiamo tutti i termini Il simbolo {1} indica il termine presente al posto dell'asterisco Esempio: se la nostra url è /miaaction_salva.action verrà chiamato il metodo salva() della classe action

5 Struts2 File Upload Il default package di Struts2 contiene un interceptor utile per semplificare l'upload di file FileUploadInterceptor Si occupa di intercettare i parametri Http che corrispondono ad upload di file, trasformandoli in oggetti Java più gestibili Si abbina con il tag <s:file> delle viste

6 Struts2 File Upload La form deve avere l'attributo enctype= multipart/form-data (richiesto da HTML per l'invio di file) Impostato l'attributo, possiamo usare il tag <s:file />, che genera una casella di input con pulsante sfoglia... <s:file /> permette due attributi: name: il nome che verrà usato per passare i dati alla Action label: Messaggio per l'utente

7 Struts2 File Upload Il FileUploadInterceptor interviene fornendo tre parametri Supponendo che abbiamo impostato name= avatar in <s:file /> della form, avremo: avatar : di tipo File [viene inserito nella Action tramite setavatar(file file)] avatarcontenttype: di tipo String avatarfilename: di tipo String, è il nome del file

8 Programmazione Java Avanzata Struts2 e Ajax Ing. Giuseppe D'Aquì

9 AJAX AJAX è un acronimo che significa Asynchronous Javascript And Xml E' un insieme di tecnologie per l'aggiornamento asincrono delle pagine web (ovvero, aggiornamento senza intervenire sullo stato corrente della pagina) 9

10 AJAX Ajax è composto dalle seguenti tecnologie: HTML e CSS per gli aspetti di presentation DOM (Document Object Model, la struttura dati che rappresenta i tag HTML sotto forma di albero) XML per l'interscambio di dati (molto usato anche JSON) XmlHttpRequest Javascript 10

11 Javascript A dispetto del nome, c'entra poco e niente con Java È un linguaggio ad oggetti, ma dall'impronta prettamente funzionale È usato per effettuare le varie request asincrone e manipolare il DOM con le risposte 11

12 Struts2 e Ajax Struts2 ha cambiato più volte la modalità di inserimento di funzionalità ajax Nelle versioni 2.0.x e 2.1.x si sfrutta il Dojo Plugin Nelle ultime versioni (2.2.x), è stato riscritto il supporto ajax 12

13 Double Select //doubleselect è un componente composto da due select box, in cui la seconda cambia il suo contenuto a seconda della scelta della prima <s:doubleselect label="doubleselect test1" name="menu" list="{'fruit','other'}" doublename="dishes" doublelist="top == 'fruit'? {'apple', 'orange'} : {'monkey', 'chicken'}" />

14 Datetimepicker Struts2 (2.1.x) e Dojo Toolkit [ Per utilizzarli, è necessario impostare all'apertura del JSP la seguente riga: taglib prefix="sx" uri="/struts-dojo-tags" %> //esempio <sx:datetimepicker name="delivery.date" label="delivery Date" displayformat="yyyy-mm-dd" />

15 Autocomplete //autocompletamento a partire da una lista predefinita <sx:autocompleter name="test" list="{'apple','banana','grape','pear'}" autocomplete="false"/>

16 jquery È una famosissima libreria Javascript Si basa su concetti molto semplici (come i selettori css) per manipolare l'albero DOM, permettendo di fare query elaborate senza dover scrivere interi algoritmi da zero Ha la possibilità di essere estesa tramite plugin che fanno di tutto (effetti grafici, animazioni, ajax, ecc) 16

17 Struts2 jquery Il jquery plugin permette di sfruttare jquery per utilizzare tag con comportamento Ajax [ ] Si introduce una nuova taglib sj come nel caso di dojo toolkit

18 Struts2 jquery taglib prefix="s" uri="/struts-tags"%> taglib prefix="sj" uri="/struts-jquery-tags"%> <html> <head> <sj:head/> </head> <body> <div id="div1">div 1</div> <s:url id="ajaxtest" value="/ajaxtest.action"/> <sj:a id="link1" href="%{ajaxtest}" targets="div1">update Content</sj:a> </body> </html>

19 JSON Result Type Implementare una risposta ajax in Struts2 prevede l'uso di un result di tipo Stream (Struts2 2.2.x) Ricordiamo che i result di default sono JSP JSON è semplicemente un formato per scrivere oggetti in Javascript sotto forma di stringa (come la serializzazione) { "doublevalue": 10.10, "list": ["A", 10, 20.20], "array": [10, 20] }

20 Struts Ajax Plugin Il JSON restituito non rappresenta una pagina intera, ma spesso una parte di pagina (quella da aggiornare) Dal javascript facciamo una richiesta per avere oggetti di tipo JSON Struts può avere result di tipo JSON usando un plugin apposito (che si chiama Struts Ajax Plugin)

21 Programmazione Java Avanzata Struts2 Advanced Views Ing. Giuseppe D'Aquì

22 Velocity Apache Velocity è un motore di templating per Java (vedi pattern Template View ) Alternativo a JSP Esempio: ## Velocity Hello World <html><body> #set( $foo = "Velocity" ) ## followed by Hello $foo World! </body></html>

23 Velocity I tag Velocity sono scritti premettendo # Esempi: #if( condizione ) #set( $variabile = valore ) #foreach( $array_collection ) Rispetto al JSP puro permettono di inserire funzionalità nell'html in modo poco invasivo

24 Struts2 e Velocity In Struts2 possiamo avere delle result che usano Velocity al posto di JSP Basta installare il Jar di Velocity e configurare un result-type: <result-type name= velocity class= org.apache.struts2.dispatcher.velocityresult default= true /> Se vogliamo usarlo solo per alcuni result, basta inserire l'attributo type= velocity nel tag <result />

25 Struts2 e Velocity Tutti i tag che conosciamo di Struts2 cambiano forma, usando lo stile Velocity <s:property value=... > diventa: #sproperty( value=... ) <s:url> diventa #surl E così via

26 Struts2 Form Token Ogni volta che un utente preme un tasto di invio della form, i dati vengono inviati Se il pulsante viene premuto due volte per sbaglio o perché l'utente è impaziente, viene richiamata la stessa action due volte Questo comportamento in alcuni casi potrebbe provocare grossi danni all'utente, se non gestito Ad es. ordini doppi, messaggi duplicati eccetera

27 Struts2 Form Token (2) La soluzione è inserire un id temporaneo valido per la form corrente (detto token ), che sia generato per ogni form e che venga accettato solo una volta Il secondo invio arriverà da una form con lo stesso token di una precedente e quindi sarà ignorato Struts2 prevede il tag <s:token /> da inserire dentro le form Questo genera un id temporaneo

28 Struts2 Form Token (3) Il controllo del token viene fatto da un interceptor, che non fa parte dello stack di default e quindi deve essere specificato manualmente nelle action che devono controllare il token <action > <interceptor-ref name= tokenstack /> <result /> </action>

29 JFreeChart Plugin JFreeChart è una libreria Java per la generazione di grafici Esiste un plugin ( struts2-jfreechart-plugin ) che definisce un tipo di result-type (= chart ) che permette di sfruttare JFreeChart per generare grafici nelle nostre pagine web

30 Programmazione Java Avanzata Altri Framework Ing. Giuseppe D'Aquì

31 Apache Commons Apache Commons è una collezione di librerie minimali, che si focalizzano su un certo compito e lo svolgono bene Essendo minimali e non-invasive, possono essere usate con pochi problemi in progetti preesistenti Riguardano operazioni comuni (da qui il nome) che sono spesso presenti in molti progetti Invio , gestione file compressi (zip), uso dei protocolli di rete ecc...

32 Inviare //Con Apache Commons = new Simple (); .sethostname("smtp.gmail.com"); .setsmtpport(587); .setauthenticator(new DefaultAuthenticator("username", "password")); .settls(true); .setsubject("testmail"); .setmsg("this is a test mail... :-)"); .send();

33 Eseguire Applicazioni Esterne //Con Apache Commons Exec String line = "AcroRd32.exe /p /h " + file.getabsolutepath(); CommandLine cmdline = CommandLine.parse(line); DefaultExecutor executor = new DefaultExecutor(); int exitvalue = executor.execute(cmdline);

34 Apache Commons Altre librerie Commons: Logging Sanselan (manipolazione immagini) Compress VFS (Virtual File System, permette di accedere a dischi remoti)

35 Spark Spark è un micro web framework È utilizzato per aggiungere funzionalità web senza dover scomodare un Servlet Container o un Application Server Al suo interno c'è sempre un servlet container (Jetty) ma è embedded e parte contemporaneamente all'applicazione Con Spark si associano delle URL (dette Route) a delle funzioni

36 Spark public class HelloWorld { public static void main(string[] args) { spark.spark.get(new Route("/hello") public Object handle(request request, Response response) { return "Hello World!"; } }); } }

37 PHP/Java Bridge PHP/Java Bridge è un wrapper per eseguire applicazioni PHP all'interno di un Servlet Container In questo ambiente, l'applicazione PHP può accedere a tutte le librerie Java Viceversa, l'applicazione Java può utilizzare le procedure definite in PHP

38 PHP/Java Bridge

39 PHP/Java Bridge <?php?> require_once("http://localhost:8080/javabridge/java/java.inc"); $System = java("java.lang.system"); echo $System->getProperties(); L'uso principale è l'integrazione di applicazioni PHP esistenti e testate (come Wordpress, Joomla, ecc.) in siti o applicazioni web scritte in Java

40 HSQLDB HSQLDB (conosciuto anche come HyperSQL) è un DBMS scritto interamente in Java È molto veloce e possiede un codice compatto Implementa SQL:2008 e le transazioni Può essere usato in modalità client/server (come gli altri DBMS) oppure embedded

41 HSQLDB embedded In modalità embedded mostra tutto il suo potenziale, non essendo necessaria la configurazione di un servizio esterno Il controllo del DBMS può avvenire interamente dall'interno del codice della nostra applicazione Usato come embedded può salvare i dati in due modalità: Su file In memoria

42 HSQLDB embedded Quando si salvano i dati su file, verranno creati file per ogni tabella che creiamo (in pratica il db è una cartella) Quando salviamo i dati in memoria, verranno persi al prossimo riavvio Questa modalità è molto potente per salvare dati temporanei in modo molto veloce, vedi caching o testing

43 HSQLDB Database Manager HSQLDB ha al suo interno un'applicazione per gestire i database e per sperimentare Si lancia con: java -cp /path/to/hsqldb.jar org.hsqldb.util.databasemanagerswing

44 GWT Google Web Toolkit è un framework per la scrittura di applicazioni ajax in Java L'obiettivo principale è l'introduzione delle seguenti caratteristiche: asynchronous remote procedure calls history management Bookmarking Internationalization cross-browser portability Tutto utilizzando gli strumenti classici usati per sviluppare una applicazione Desktop

45 GWT Abbiamo visto che Ajax è un insieme di tecnologie Uno sviluppatore, per creare una web app Ajax, deve conoscere: Java Html CSS Javascript e tutte le incompatibilità tra i vari browser Mentre per creare una app desktop basta conoscere Java!

46 GWT Il principio ispiratore di GWT è scrivere applicazioni web come se fossero desktop Questo risultato viene ottenuto separando il codice Java in due parti Una parte Server, che non contiene interfaccia, che viene scritta utilizzando Java normalmente Una parte client, sempre in Java, che però viene compilata in un insieme di HTML/CSS/Javascript

47 GWT Il principio ispiratore di GWT è scrivere applicazioni web come se fossero desktop Questo risultato viene ottenuto separando il codice Java in due parti Una parte Server, che non contiene interfaccia, che viene scritta utilizzando Java normalmente Una parte client, sempre in Java, che però viene compilata in un insieme di HTML/CSS/Javascript

48 GWT

49 Eclipse GWT Plugin Vedi esempio

50 Lucene Apache Lucene è una libreria per l'information Retrieval Motore di ricerca Lucene funziona con qualunque sorgente dati, indipendentemente da: Formato Lingua Tipo di Sorgente Basta che sia convertibile in testo

51 Lucene

52 Lucene Per ricercare su grandi quantità di testo, Lucene crea degli indici di ricerca I dati vengono dapprima convertiti dal loro formato originale a testo puro, tramite parsing Poi vengono analizzati tutti assieme, si crea qualcosa di molto simile all'indice analitico di un libro Le parole vengono ordinate insieme ai riferimenti di dove sono state trovate

53 Lucene

54 Lucene L'indice può anche essere creato a partire da dati strutturati Es: per un libro, vorremmo gestire differentemente il campo autore dal campo titolo

55 Lucene Lucene ha, infine, classi usate per la ricerca QueryParser Classi che si occupano di analizzare la stringa di ricerca inserita dall'utente, e tradurla nelle opportune query sull'indice creato Es di query di ricerca: Java Cerca la parola Java Java Spring Cerca i documenti che contengono Java oppure Spring Java AND Spring Java* title:java

56 Hibernate e Lucene Tra Lucene e gli oggetti c'è lo stesso disadattamento che c'è con i RDBMS Lucene è progettato per lavorare su grandi quantità di testo Il progetto Hibernate Search prova ad eleminare queste problematiche, aggiungendo annotazioni che permettono di segnalare a Lucene gli oggetti da indicizzare Inoltre permette di tradurre le query Lucene in query HQL, permettendo la ricerca full-text

Programmazione Java Avanzata

Programmazione Java Avanzata Programmazione Java Avanzata Introduzione a Servlet e Struts 2 Ing. Giuseppe D'Aquì 1 Testi Consigliati Java Enterprise in a nutshell, 3 rd edition (O'Reilly) Struts 2 in Action Brown, Davis, Stanlick

Dettagli

Corso Online. We Train Italy info@wetrainitaly.it

Corso Online. We Train Italy info@wetrainitaly.it Corso Online Programmatore Java New Edition We Train Italy info@wetrainitaly.it Programma Generale del Corso Programmatore Java New Edition 1. Introduzione al corso Java da 0 al web Presentazione del corso

Dettagli

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER L architettura CLIENT SERVER è l architettura standard dei sistemi di rete, dove i computer detti SERVER forniscono servizi, e computer detti CLIENT, richiedono

Dettagli

AJAX. Goy - a.a. 2006/2007 Servizi Web 1. Cos'è il Web 2.0

AJAX. Goy - a.a. 2006/2007 Servizi Web 1. Cos'è il Web 2.0 AJAX Goy - a.a. 2006/2007 Servizi Web 1 Cos'è il Web 2.0 Web 2.0 = termine introdotto per la prima volta nel 2004 come titolo di una conferenza promossa dalla casa editrice O Reilly L'idea è che ci si

Dettagli

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER 19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER Introduciamo uno pseudocodice lato server che chiameremo Pserv che utilizzeremo come al solito per introdurre le problematiche da affrontare, indipendentemente dagli specifici

Dettagli

Esercitazione 8. Basi di dati e web

Esercitazione 8. Basi di dati e web Esercitazione 8 Basi di dati e web Rev. 1 Basi di dati - prof. Silvio Salza - a.a. 2014-2015 E8-1 Basi di dati e web Una modalità tipica di accesso alle basi di dati è tramite interfacce web Esiste una

Dettagli

Framework di Middleware. per Architetture Enterprise

Framework di Middleware. per Architetture Enterprise Framework di Middleware per Architetture Enterprise Corso di Ingegneria del Software A.A.2011-2012 Un po di storia 1998: Sun Microsystem comprende l importanza del World Wide Web come possibile interfaccia

Dettagli

aggiunge del testo nella parte finale del tag, in questo caso la stringa da controllare.

aggiunge del testo nella parte finale del tag, in questo caso la stringa da controllare. Capitolo 6 jquery Negli ultimi anni è stata rilasciata una mole incalcolabile di framework JavaScript, più o meno completi, realizzati per supportare nel miglior modo possibile lo sviluppatore web aiutandolo

Dettagli

Tecnologie e Programmazione Web

Tecnologie e Programmazione Web Presentazione 1 Tecnologie e Programmazione Web Html, JavaScript e PHP RgLUG Ragusa Linux Users Group SOftware LIbero RAgusa http://www.solira.org - Nunzio Brugaletta (ennebi) - Reti 2 Scopi di una rete

Dettagli

Siti interattivi e dinamici. in poche pagine

Siti interattivi e dinamici. in poche pagine Siti interattivi e dinamici in poche pagine 1 Siti Web interattivi Pagine Web codificate esclusivamente per mezzo dell HTML non permettono alcun tipo di interazione con l utente, se non quella rappresentata

Dettagli

Corso di Applicazioni Telematiche

Corso di Applicazioni Telematiche Asynchronous JavaScript Technology and XML: Ajax Corso di Applicazioni Telematiche A.A. 2010-11 Prof. Simon Pietro Romano Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Rich Internet

Dettagli

Laboratorio di reti II: Java Server Pages

Laboratorio di reti II: Java Server Pages Laboratorio di reti II: Java Server Pages Stefano Brocchi brocchi@dsi.unifi.it 6 aprile, 2009 Stefano Brocchi Laboratorio di reti II: Java Server Pages 6 aprile, 2009 1 / 34 JSP - Java Server Pages Le

Dettagli

AJAX e altre applicazioni di Javascript. Luca Fabbri

AJAX e altre applicazioni di Javascript. Luca Fabbri AJAX e altre applicazioni di Javascript Luca Fabbri 1 Definizione di AJAX? AJAX, acronimo di Asynchronous JavaScript and XML, è una tecnica di sviluppo per creare applicazioni web interattive. 2 Perché

Dettagli

Introduzione al linguaggio Java: Servlet e JSP

Introduzione al linguaggio Java: Servlet e JSP Introduzione al linguaggio Java: Servlet e JSP Corso di Gestione della Conoscenza d Impresa A. A. 2006/2007 Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Bari 1 Servlet e JSP: il contesto Un applicazione

Dettagli

Programmazione Java Avanzata

Programmazione Java Avanzata Programmazione Java Avanzata Accesso ai Dati Ing. Giuseppe D'Aquì Testi Consigliati Eclipse In Action Core J2EE Patterns - DAO [http://java.sun.com/blueprints/corej2eepatterns/patterns/dataaccessobject.html]

Dettagli

Programmazione Java Avanzata

Programmazione Java Avanzata Programmazione Java Avanzata Struts 2 (Parte 4) Ing. Giuseppe D'Aquì Testi Consigliati http://struts.apache.org/2.x/docs/tag-reference. Struts 2 In Action (Manning) Practical Apache Struts 2 Web 2.0 Projects

Dettagli

Architetture Web I Server Web e gli Standard della Comunicazione

Architetture Web I Server Web e gli Standard della Comunicazione Architetture Web I Server Web e gli Standard della Comunicazione Alessandro Martinelli alessandro.martinelli@unipv.it 27 Marzo 2012 Architetture Architetture Web Protocolli di Comunicazione Il Client Side

Dettagli

Concetti base. Impianti Informatici. Web application

Concetti base. Impianti Informatici. Web application Concetti base Web application La diffusione del World Wide Web 2 Supporto ai ricercatori Organizzazione documentazione Condivisione informazioni Scambio di informazioni di qualsiasi natura Chat Forum Intranet

Dettagli

JUG Ancona Italy. Google Web Toolkit. Giovanni Baleani Programmatore Java. Filippetti S.r.l.

JUG Ancona Italy. Google Web Toolkit. Giovanni Baleani Programmatore Java. Filippetti S.r.l. JUG Ancona Italy Google Web Toolkit Giovanni Baleani Programmatore Java Filippetti S.r.l. AJAX e GWT - AJAX: Tecnologia emergente, tra le prime applicazione ajax ci sono proprio gmail e google calendar.

Dettagli

Introduzione ad AJAX

Introduzione ad AJAX Introduzione ad AJAX Asynchronous Javascript And XML (PWLS 6.9, 6.10) Complementi di Tecnologie Web A.A. 2011-2012 M.Franceschet, V.Della Mea e I.Scagnetto - 1 Limitazioni delle applicazioni web tradizionali

Dettagli

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET)

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso

Dettagli

Corso di Informatica. Prerequisiti. Modulo T3 B3 Programmazione lato server. Architettura client/server Conoscenze generali sui database

Corso di Informatica. Prerequisiti. Modulo T3 B3 Programmazione lato server. Architettura client/server Conoscenze generali sui database Corso di Informatica Modulo T3 B3 Programmazione lato server 1 Prerequisiti Architettura client/server Conoscenze generali sui database 2 1 Introduzione Lo scopo di questa Unità è descrivere gli strumenti

Dettagli

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni)

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Progettazione di Sistemi Interattivi Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Docente: Daniela Fogli Gli strati e la rete Stratificazione da un altro punto di vista: i calcolatori

Dettagli

Architetture Web I Server Web e gli Standard della Comunicazione

Architetture Web I Server Web e gli Standard della Comunicazione Architetture Web I Server Web e gli Standard della Comunicazione Alessandro Martinelli alessandro.martinelli@unipv.it 1 Aprile 2014 Architetture Web I Server Web e gli Standard della Comunicazione Il Server

Dettagli

Navigazione automatica e rilevazione di errori in applicazioni web

Navigazione automatica e rilevazione di errori in applicazioni web Politecnico di Milano Navigazione automatica e rilevazione di errori in applicazioni web Relatore: Prof. Stefano Zanero Fabio Quarti F e d e r i c o V i l l a A.A. 2006/2007 Sommario Obiettivo: Illustrare

Dettagli

Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it

Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it 1 Il web come architettura di riferimento Architettura di una applicazione web Tecnologie lato server: Script (PHP, Pyton, Perl), Servlet/JSP, ASP Tecnologie lato

Dettagli

Metodologie Informatiche applicate al Turismo

Metodologie Informatiche applicate al Turismo Metodologie Informatiche applicate al Turismo 11. Realizzare Siti Dinamici e Applicazioni Web Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it

Dettagli

Lezione di Basi di Dati 1 18/11/2008 - TECNOLOGIE PER IL WEB: CGI - AJAX SERVLETS & JSP

Lezione di Basi di Dati 1 18/11/2008 - TECNOLOGIE PER IL WEB: CGI - AJAX SERVLETS & JSP EVOLUZIONE DEL WEB: PAGINE STATICHE vs PAGINE DINAMICHE Il Web è nato a supporto dei fisici, perché potessero scambiare tra loro le informazioni inerenti le loro sperimentazioni. L HTTP è nato inizialmente

Dettagli

PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE

PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE PROGRAMMA CORSO Analista Programmatore JAVA - ORACLE 1. JAVA 1.1 Introduzione a Java Introduzione Cosa è Java 1.2 Sintassi e programmazione strutturata variabili e metodi tipi di dati, array operatori

Dettagli

Progetto Febbraio 2013 - Appello 1: Diffusione di tweets sul grafo di Twitter

Progetto Febbraio 2013 - Appello 1: Diffusione di tweets sul grafo di Twitter UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO, DIPARTIMENTO DI INFORMATICA LAUREA TRIENNALE IN COMUNICAZIONE DIGITALE CORSO DI RETI DI CALCOLATORI ANNO ACCADEMICO 2011/2012 Progetto Febbraio 2013 - Appello 1: Diffusione

Dettagli

La realizzazione di WebGis con strumenti "Open Source".

La realizzazione di WebGis con strumenti Open Source. La realizzazione di WebGis con strumenti "Open Source". Esempi di impiego di strumenti a sorgente aperto per la realizzazione di un Gis con interfaccia Web Cos'è un Web Gis? Da wikipedia: Sono detti WebGIS

Dettagli

Progettazione Web Applicazioni client-server

Progettazione Web Applicazioni client-server Progettazione Web Applicazioni client-server Sviluppo di un'applicazione Web integrando: HTML MySQL PHP Apache Applicativi utilizzabili: gestione database: JDER, MySQL Workbench, HeidiSQL (Win), DBeaver

Dettagli

Programmazione Java Avanzata Concetti su Java

Programmazione Java Avanzata Concetti su Java Programmazione Java Avanzata Concetti su Java Ing. Giuseppe D'Aquì Testi di Riferimento Java ( R. Liguori, P. Liguori), O'Reilly Hops Tecniche Nuove (2008) Java Virtual Machine Il codice scritto in Java

Dettagli

Corso Android Corso Online Programmatore Android

Corso Android Corso Online Programmatore Android Corso Android Corso Online Programmatore Android Accademia Domani Via Pietro Blaserna, 101-00146 ROMA (RM) info@accademiadomani.it Programma Generale del Corso Modulo Uno - Programmazione J2ee 1) Programmazione

Dettagli

Ajax. Introdotta da Microsoft nel 1998 è stata standardizzata e adottata da tutti i browser moderni.

Ajax. Introdotta da Microsoft nel 1998 è stata standardizzata e adottata da tutti i browser moderni. Ajax AJAX (Asynchronous JavaScript And XML) è una tecnica fondamentale per la creazione di siti e applicazioni web ad alta interattività, che consente di evitare di ricaricare intere pagine ad ogni richiesta

Dettagli

Dott.ssa Maria Vittoria Avolio. Dott.ssa Adriana Pietramala

Dott.ssa Maria Vittoria Avolio. Dott.ssa Adriana Pietramala Corso di Informatica Laurea Triennale - Comunicazione&Dams Dott.ssa Maria Vittoria Avolio avoliomv@unical.it Dott.ssa Adriana Pietramala a.pietramala@unical.it Riferimenti Manuale PHP http://www.php.net/download-docs.php

Dettagli

Laboratorio di Sistemi Programmare in Php con NetBeans Php. Programmare in Php con Xampp e NetBeans IDE

Laboratorio di Sistemi Programmare in Php con NetBeans Php. Programmare in Php con Xampp e NetBeans IDE Programmare in Php con Xampp e NetBeans IDE NetBeans è un IDE ben noto ai programmatori Java. Con esso si possono infatti costruire applicazioni desktop professionali dotate di interfaccia grafica, applicazioni

Dettagli

SVN server, per Florim, è installato su server di test, anche se la sua configurazione può avvenire in qualsiasi ambiente.

SVN server, per Florim, è installato su server di test, anche se la sua configurazione può avvenire in qualsiasi ambiente. Siti FLORIM SVN Subversion Il sistema di versioning viene illustrato nell immagine seguente: Sistema locale dello sviluppatore, si parla di working copy ( copia dei file dal server in produzione) SVN server,

Dettagli

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web 1 Prerequisiti Architettura client/server Elementi del linguaggio HTML web server SQL server Concetti generali sulle basi di dati 2 1 Introduzione Lo

Dettagli

Il Web, HTML e Java Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Progetto S.C.E.L.T.E.

Il Web, HTML e Java Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Progetto S.C.E.L.T.E. Il Web, HTML e Java Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Progetto S.C.E.L.T.E. Università di Bologna Facoltà di Ingegneria Bologna, 08/02/2010 Outline Da applicazioni concentrate a distribuite Modello

Dettagli

sito web sito Internet

sito web sito Internet Siti Web Cos è un sito web Un sito web o sito Internet è un insieme di pagine web correlate, ovvero una struttura ipertestuale di documenti che risiede, tramite hosting, su un web server e accessibile

Dettagli

1 Creazione pagine web utente

1 Creazione pagine web utente 1 Creazione pagine web utente Con il nuovo sistema operativo SFW184 è stata implementata la possibilità di creare pagine web direttamente dall'utente, queste pagine potranno essere trasferite nelle directory

Dettagli

Java Server Pages (JSP) JSP o Servlet? Java Server Pages (JSP) Java Server Pages Costituiscono un estensione della tecnologia delle servlet

Java Server Pages (JSP) JSP o Servlet? Java Server Pages (JSP) Java Server Pages Costituiscono un estensione della tecnologia delle servlet Java Server Pages (JSP) Introduzione alle JSP Linguaggio di scripting lato server HTML-embedded Una pagina JSP contiene sia HTML sia codice Il client effettua la richiesta per la pagina JSP La parte HTML

Dettagli

Indice generale. Gli autori...xiii. Ringraziamenti...xv. Prefazione...xvii. Introduzione...xix

Indice generale. Gli autori...xiii. Ringraziamenti...xv. Prefazione...xvii. Introduzione...xix Indice generale Gli autori...xiii Ringraziamenti...xv Prefazione...xvii Introduzione...xix Le origini di PHP...xix Cos è PHP?...xix Panoramica del libro...xxi Capitolo 1: programmazione orientata agli

Dettagli

DA DEFINIRE Sede del corso: Presso GI Formazione in Piazza IV novembre 5, Milano Orari dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.

DA DEFINIRE Sede del corso: Presso GI Formazione in Piazza IV novembre 5, Milano Orari dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18. PERIODO : DA DEFINIRE Sede del corso: Presso GI Formazione in Piazza IV novembre 5, Milano Orari dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 A CHI E RIVOLTO IL CORSO Questo progetto si rivolge a tutti

Dettagli

Corso Programmazione Java Android. Programma

Corso Programmazione Java Android. Programma Corso Programmazione Java Android Programma 1.1 Obiettivo e modalità di fruizione L obiettivo del corso è di fornire le conoscenze tecniche e metodologiche per svolgere la professione di Programmatore

Dettagli

Le scelte tecnologiche di RUP System

Le scelte tecnologiche di RUP System Cremona 22 novembre 2007 Le scelte tecnologiche di System - Metarete Linguaggio di programmazione Linguaggio di programmazione: Java Semplice e robusto Orientato agli oggetti Indipendente dalla piattaforma

Dettagli

Prova Finale a.a. 2011/2012. Laboratorio 1: Introduzione a Java e Eclipse

Prova Finale a.a. 2011/2012. Laboratorio 1: Introduzione a Java e Eclipse Prova Finale a.a. 2011/2012 Laboratorio 1: Introduzione a Java e Eclipse 1 Java 6 Standard Edition Linguaggio Java (... (javac, Tool di sviluppo Librerie per l'interfaccia grafica Librerie di base Macchina

Dettagli

Breve introduzione curata da Alessandro Benedetti. Struts2-Introduzione e breve guida

Breve introduzione curata da Alessandro Benedetti. Struts2-Introduzione e breve guida Breve introduzione curata da Alessandro Benedetti Struts2-Introduzione e breve guida 22-11- 2008 1 Struts 2 Costruisci,attiva e mantieni! Apache Struts 2 è un framework elegante ed estensibile per creare

Dettagli

Architettura e tecnologie per lo sviluppo del Setup-Dashboard. Setup Srl Information Technologies

Architettura e tecnologie per lo sviluppo del Setup-Dashboard. Setup Srl Information Technologies Architettura e tecnologie per lo sviluppo del Setup-Dashboard Setup Srl Information Technologies 1 Introduzione INTRODUZIONE In seguito a diverse richieste, Setup ha deciso di sviluppare un modulo denominato

Dettagli

SCUOLA POLITECNICA. 1 semestre Facoltativa Voto in trentesimi

SCUOLA POLITECNICA. 1 semestre Facoltativa Voto in trentesimi SCUOLA ANNO ACCADEMICO OFFERTA 2015/2016 ANNO ACCADEMICO EROGAZIONE 2017/2018 CORSO DILAUREA INSEGNAMENTO TIPO DI ATTIVITA' AMBITO CODICE INSEGNAMENTO 18033 SETTORI SCIENTIFICO-DISCIPLINARI SCUOLA POLITECNICA

Dettagli

Programmazione Java Avanzata Spring - JDBC

Programmazione Java Avanzata Spring - JDBC Programmazione Java Avanzata Spring - JDBC Ing. Gianluca Caminiti Riferimenti Spring http://www.springsource.org/ (scaricate il reference) Beginning Spring 2 - From Novice to Professional. APress. 2008

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Da JavaScript a Java

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Da JavaScript a Java Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Da JavaScript a Java Versione 3.4.05 Per la prima lezione in aula e la prima esercitazione in laboratorio 1 Da JavaScript a Java

Dettagli

Reverse Engineering di Rich Internet Applications basate su AJAX

Reverse Engineering di Rich Internet Applications basate su AJAX Facoltà di Ingegneria Corso di Studi in Ingegneria Informatica tesi di laurea Reverse Engineering di Rich Internet Applications basate su AJAX Anno Accademico: 2006/2007 relatore Ch.mo prof. Anna Rita

Dettagli

Realizzazione di uno strumento web-based per la simulazione remota di reti di sensori senza filo

Realizzazione di uno strumento web-based per la simulazione remota di reti di sensori senza filo tesi di laurea Realizzazione di uno strumento web-based per la simulazione remota di reti di sensori senza filo Anno Accademico 2009/2010 relatore Ch.mo prof. Marcello Cinque correlatore Ing. Catello di

Dettagli

1. Destinatari e requisiti di ingresso. 2. Durata sede e organizzazione del corso. 3. Oggetto della formazione

1. Destinatari e requisiti di ingresso. 2. Durata sede e organizzazione del corso. 3. Oggetto della formazione Summer school per lo sviluppo di applicazioni software enterprise Sottotitolo: "Formazione, seminari e sviluppo software in Java. Implementazione di un caso di studio reale" Sardegna Ricerche, nell ambito

Dettagli

Indice. Introduzione. Capitolo 1

Indice. Introduzione. Capitolo 1 Indice Introduzione XI Capitolo 1 Pagine dei fornitori: applicazione dei fogli di stile CSS in XML 1 1.1 Introduzione a HTML e XHTML 1 1.2 Controllo della presentazione: fogli di stile CSS 8 1.3 Approfondimento

Dettagli

Laboratorio di reti II: PHP

Laboratorio di reti II: PHP Laboratorio di reti II: PHP Stefano Brocchi brocchi@dsi.unifi.it 2 marzo, 2009 Stefano Brocchi Laboratorio di reti II: PHP 2 marzo, 2009 1 / 55 Il PHP Il PHP è un linguaggio di scripting che si può inserire

Dettagli

Server-side Programming: Java servlets Parte II

Server-side Programming: Java servlets Parte II Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni Corso di Reti di Applicazioni Telematiche a.a. 2009-2010 Server-side Programming:

Dettagli

UNIVERSITA DI FIRENZE Facoltà di Ingegneria. Persistenza Applicazioni Enterprise Uso dei modelli

UNIVERSITA DI FIRENZE Facoltà di Ingegneria. Persistenza Applicazioni Enterprise Uso dei modelli UNIVERSITA DI FIRENZE Facoltà di Ingegneria Persistenza Applicazioni Enterprise Uso dei modelli 1 IL problema della persistenza APPLICAZIONE (programmi) (oggetti) DATI PERSISTENTI (file, record) (basi

Dettagli

Event loop. Event Loop. Carica il programma, quindi. Finché c è altro da fare. Attendi che qualcosa accada. Termina, a meno che non ci sia altro

Event loop. Event Loop. Carica il programma, quindi. Finché c è altro da fare. Attendi che qualcosa accada. Termina, a meno che non ci sia altro NODE.JS Node.js Node.js is a platform built on Chrome's JavaScript runtime for easily building fast, scalable network applications. Node.js uses an event-driven, non-blocking I/O model that makes it lightweight

Dettagli

corrispondente server Web (l applicazione server) viene inviata una richiesta, alla quale il server normalmente risponde inviando la pagina HTML che

corrispondente server Web (l applicazione server) viene inviata una richiesta, alla quale il server normalmente risponde inviando la pagina HTML che Prefazione In questo volume completiamo l esplorazione del linguaggio Java che abbiamo iniziato in Java Fondamenti di programmazione. I due testi fanno parte di un percorso didattico unitario, come testimoniano

Dettagli

Strutture di accesso ai dati

Strutture di accesso ai dati Strutture di accesso ai dati 1 A L B E R T O B E L U S S I P A R T E I I A N N O A C C A D E M I C O 2 0 1 0-2 0 1 1 Gestore dei metodi di accesso 2 E il modulo del DBMS che trasforma il piano di esecuzione

Dettagli

Aspetti applicativi e tecnologia

Aspetti applicativi e tecnologia Aspetti applicativi e tecnologia Premessa Architetture usate per i database Le prime applicazioni erano definite monolitiche, cioè un unico computer (mainframe) gestiva sia le applicazioni che i dati,

Dettagli

Corso di Informatica Modulo T3 B2 - Database in rete

Corso di Informatica Modulo T3 B2 - Database in rete Corso di Informatica Modulo T3 B2 - Database in rete 1 Prerequisiti Programmazione web Applicazione web Modello OSI Architettura client/server Conoscenze generali sui database Tecnologia ADO in Visual

Dettagli

Tecnologie di Sviluppo per il Web

Tecnologie di Sviluppo per il Web Tecnologie di Sviluppo per il Web Applicazioni Web J2EE Framework per il Modello 2 it.unibas.pinco versione 3.2 Questo lavoro è concesso in uso secondo i termini di una licenza Creative Commons (vedi ultima

Dettagli

Applicazioni web. Sommario. Parte 6 Servlet Java. Applicazioni web - Servlet. Alberto Ferrari 1. Servlet Introduzione alle API ed esempi

Applicazioni web. Sommario. Parte 6 Servlet Java. Applicazioni web - Servlet. Alberto Ferrari 1. Servlet Introduzione alle API ed esempi Applicazioni web Parte 6 Java Alberto Ferrari 1 Sommario Introduzione alle API ed esempi Tomcat Server per applicazioni web Alberto Ferrari 2 Alberto Ferrari 1 Java: da applet a servlet In origine Java

Dettagli

18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET

18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET 18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso ai database

Dettagli

Session tracking Session tracking HTTP: è stateless, cioè non permette di associare una sequenza di richieste ad un dato utente. Ciò vuol dire che, in generale, se un browser richiede una specifica pagina

Dettagli

Scaletta. Estensioni UML per il Web. Applicazioni web - 2. Applicazioni web. WAE: Web Application Extension for UML. «Client page»

Scaletta. Estensioni UML per il Web. Applicazioni web - 2. Applicazioni web. WAE: Web Application Extension for UML. «Client page» Scaletta Estensioni UML per il Web Michele Zennaro 14-05-2004 Le applicazioni web Scopo di un estensione UML per il web Due punti di vista Uno più astratto Uno più vicino ai file fisici conclusivo Commenti

Dettagli

Linguaggi Corso M-Z - Laurea in Ingegneria Informatica A.A. 2007-2008. Esercitazione. Programmazione Object Oriented in Java

Linguaggi Corso M-Z - Laurea in Ingegneria Informatica A.A. 2007-2008. Esercitazione. Programmazione Object Oriented in Java Linguaggi Corso M-Z - Laurea in Ingegneria Informatica A.A. 2007-2008 Alessandro Longheu http://www.diit.unict.it/users/alongheu alessandro.longheu@diit.unict.it Programmazione Object Oriented in Java

Dettagli

Tipi fondamentali di documenti web

Tipi fondamentali di documenti web Tipi fondamentali di documenti web Statici. File associati al web server il cui contenuto non cambia. Tutte le richieste di accesso conducano alla visualizzazione della stessa informazione. Dinamici. Non

Dettagli

La tecnica AJAX. Progettazione di Sistemi Interattivi. Implementazione di sistemi interattivi web-based (seconda parte) Esempio: Google Maps

La tecnica AJAX. Progettazione di Sistemi Interattivi. Implementazione di sistemi interattivi web-based (seconda parte) Esempio: Google Maps Progettazione di Sistemi Interattivi Implementazione di sistemi interattivi web-based (seconda parte) Docente: Daniela Fogli La tecnica AJAX AJAX: Asynchronous Javascript and XML Tecnica (insieme di tecnologie)

Dettagli

Sviluppare applicazioni Web 2.0 con Ajax

Sviluppare applicazioni Web 2.0 con Ajax Sviluppare applicazioni Web 2.0 con Ajax Maurizio Cozzetto 11 Agosto 2009 Ajax Definizione Il termine Ajax è apparso la prima volta su Internet il 18 febbraio 2005 nell articolo Ajax: A New Approach to

Dettagli

Software per la gestione di musei di arte contemporanea1

Software per la gestione di musei di arte contemporanea1 Software per la gestione di musei di arte contemporanea1 Identificativo del progetto: CA Nome documento: System Design(SD) Identificativo del documento: 6 CA_SD_E1_R1 Data del documento: 21/05/2012 Prima

Dettagli

Node.js + Drupal. Luca Lusso. giovedì 1 dicembre 11

Node.js + Drupal. Luca Lusso. giovedì 1 dicembre 11 Node.js + Drupal Luca Lusso Agenda Cos è e come funziona node.js Installare node.js Code session: realizzazione si un modulo per l autocompletamento dei tags Demo session: installare e usare il modulo

Dettagli

Web Services con Axis Delia Di Giorgio Anna Celada 1 marzo 2005

Web Services con Axis Delia Di Giorgio Anna Celada 1 marzo 2005 Sommario Web Services con Axis Delia Di Giorgio Anna Celada 1 marzo 2005 Introduzione.................................................................................. 1 SOAP........................................................................................

Dettagli

Corso Android Corso Online Sviluppo su Cellulari con Android

Corso Android Corso Online Sviluppo su Cellulari con Android Corso Android Corso Online Sviluppo su Cellulari con Android Accademia Futuro info@accademiafuturo.it Programma Generale del Corso di Sviluppo su Cellulari con Android Programma Base Modulo Uno - Programmazione

Dettagli

MODEL-VIEW-CONTROLLER PROBLEMA

MODEL-VIEW-CONTROLLER PROBLEMA MODEL VIEW CONTROLLER DESIGN PATTERN MODEL-VIEW-CONTROLLER INGEGNERIA DEL SOFTWARE Università degli Studi di Padova Dipartimento di Matematica Corso di Laurea in Informatica, A.A. 2013 2014 rcardin@math.unipd.it

Dettagli

Corso App modulo Android. Antonio Gallo info@laboratoriolibero.com

Corso App modulo Android. Antonio Gallo info@laboratoriolibero.com Corso App modulo Android Antonio Gallo info@laboratoriolibero.com Strumentazione: PC + smartphone Android + cavo micro USB per connessione Framework Phonegap SDK di Android JDK (Java) Eclipse (opzionale)

Dettagli

Ajax è il nome nuovo introdotto dal web 2.0, ma non si tratta di un nuovo linguaggio di. Javascript and XML

Ajax è il nome nuovo introdotto dal web 2.0, ma non si tratta di un nuovo linguaggio di. Javascript and XML Ajax Ajax è il nome nuovo introdotto dal web 2.0, ma non si tratta di un nuovo linguaggio di programmazione, piuttosto di una tecnica: Asynchronous Javascript and XML Ajax Il Javascript è una vecchia conoscenza

Dettagli

Protocolli e architetture per WIS

Protocolli e architetture per WIS Protocolli e architetture per WIS Web Information Systems (WIS) Un Web Information System (WIS) usa le tecnologie Web per permettere la fruizione di informazioni e servizi Le architetture moderne dei WIS

Dettagli

Kirey Re.Search 2.0. Piattaforma di ricerca Open Source

Kirey Re.Search 2.0. Piattaforma di ricerca Open Source Kirey Re.Search 2.0 Piattaforma di ricerca Open Source Le esigenze Quando si parla di motori di ricerca si tende a pensare istintivamente solo a quelli utilizzati per effettuare ricerche in Internet, come

Dettagli

JUG Ancona Italy. Andrea Del Bene. Jug Marche

JUG Ancona Italy. Andrea Del Bene. Jug Marche JUG Ancona Italy SpringMVC AndreaDelBene JugMarche Cos'èSpringMVC? Spring MVC è il sotto-framework di Spring che permetti di servirsi del Framework Spring per realizzare applicazioni web. Possiamo quindi

Dettagli

Configurazione Stampe

Configurazione Stampe Configurazione Stampe Validità: Febbraio 2013 Questa pubblicazione è puramente informativa. SISECO non offre alcuna garanzia, esplicita od implicita, sul contenuto. I marchi e le denominazioni sono di

Dettagli

Da Settembre 2010 Oggi. Go Project srl via Alessandria 88, Roma. Inail Istituto Nazionale Infortuni sul Lavoro

Da Settembre 2010 Oggi. Go Project srl via Alessandria 88, Roma. Inail Istituto Nazionale Infortuni sul Lavoro F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Qualifica: INFORMAZIONI PERSONALI Nome Nazionalità italiana Data di nascita 08/10/1974 ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Da Settembre

Dettagli

Mappare il DB senza XML. Introduzione alle annotation di Hibernate3

Mappare il DB senza XML. Introduzione alle annotation di Hibernate3 Introduzione alle annotation di Hibernate3 a cura di Lucio Benfante Hibernate Hibernate è un framework che realizza un object/relational mapping (ORM) fra oggetti Java e strutture di un database relazionale

Dettagli

Quando si sa chiaramente come si deve comportare l applicazione si può analizzare una possibile soluzione applicativa.

Quando si sa chiaramente come si deve comportare l applicazione si può analizzare una possibile soluzione applicativa. Introduzione alla tecnologia JMX 1 Viene analizzata l architettura sottostante le Java Managment Extensions (JMX) mostrandone un utilizzo applicativo e analizzando altri possibili scenari d uso di Ivan

Dettagli

UNIVERSITA DI FIRENZE Facoltà di Ingegneria. Persistenza Applicazioni Enterprise Uso dei modelli

UNIVERSITA DI FIRENZE Facoltà di Ingegneria. Persistenza Applicazioni Enterprise Uso dei modelli UNIVERSITA DI FIRENZE Facoltà di Ingegneria Persistenza Applicazioni Enterprise Uso dei modelli 1 IL problema della persistenza APPLICAZIONE (programmi) (oggetti) DATI PERSISTENTI (file, record) (basi

Dettagli

JUG Ancona Italy Spring Framework

JUG Ancona Italy Spring Framework JUG Ancona Italy Spring Framework Andrea Del Bene Jug Marche Spring: perché e nato e perché lo voglio imparare? Quando si decide di investire in un nuova tecnologia è indispensabile capire il valore aggiunto

Dettagli

Tecnologie per il Web. Il web: Architettura HTTP HTTP. SSL: Secure Socket Layer

Tecnologie per il Web. Il web: Architettura HTTP HTTP. SSL: Secure Socket Layer Tecnologie per il Web Il web: architettura e tecnologie principali Una analisi delle principali tecnologie per il web Tecnologie di base http, ssl, browser, server, firewall e proxy Tecnologie lato client

Dettagli

Corso Analista Programmatore Java Corso Online Analista Programmatore Java

Corso Analista Programmatore Java Corso Online Analista Programmatore Java Corso Analista Programmatore Java Corso Online Analista Programmatore Java Accademia Futuro info@accademiafuturo.it Programma Generale del Corso Analista Programmatore Java Tematiche Trattate Modulo Uno

Dettagli

Sviluppo di applicazioni web con il pattern Model-View-Controller. Gabriele Pellegrinetti

Sviluppo di applicazioni web con il pattern Model-View-Controller. Gabriele Pellegrinetti Sviluppo di applicazioni web con il pattern Model-View-Controller Gabriele Pellegrinetti 2 MVC: come funziona e quali sono vantaggi che derivano dal suo utilizzo? La grande diffusione della tecnologia

Dettagli

COM_HELLOWORLD_PART4

COM_HELLOWORLD_PART4 COM_HELLOWORLD_PART1 Nel manifest la presenza del tag permette di gestire le versioni incrementali di aggiornamento anche grazie all uso del tag . Le installazioni successive del componente

Dettagli

Indice PARTE PRIMA L INIZIO 1

Indice PARTE PRIMA L INIZIO 1 Indice Introduzione XIII PARTE PRIMA L INIZIO 1 Capitolo 1 Esplorare il World Wide Web 3 1.1 Come funziona il World Wide Web 3 1.2 Browser Web 10 1.3 Server Web 14 1.4 Uniform Resource Locators 15 1.5

Dettagli

Tutorial web Application

Tutorial web Application Tutorial web Application Installazione della JDK: Java viene distribuito con la jdk e il jre acronimi di Java Development Kit e Java Runtime Environment rispettivamente. La jdk è l'ambiente di sviluppo

Dettagli

Servizi web in LabVIEW

Servizi web in LabVIEW Servizi web in LabVIEW Soluzioni possibili, come si utilizzano. 1 Soluzioni possibili WEB SERVER Dalla versione 5.1 di LabVIEW è possibile implementare un Web server che consente di operare da remoto sul

Dettagli

Laboratorio Progettazione Web PHP e FORMs HTML. Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2013/2014

Laboratorio Progettazione Web PHP e FORMs HTML. Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2013/2014 Laboratorio Progettazione Web PHP e FORMs HTML Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2013/2014 Struttura Applicazioni Web Browser Web HTTP Server Web API Dati Presentation Application Storage

Dettagli