Regione Campania ASL Caserta Via Unità Italiana, Caserta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regione Campania ASL Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta"

Transcript

1 Regione Campania ASL Caserta Via Unità Italiana, Caserta Servizio Provveditorato TEL. 0823/ FAX 0823/ Lotto CIG EC4 AVVISO DI GARA Questa ASL di Caserta indice Procedura Aperta per l' affidamento triennale del servizio di raccolta, trasporto e conferimento ad impianti di smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non derivanti da attivita' sanitarie di tutti i presidi ospedalieri, distrettuali e dipartimentali della A.S.L. di Caserta, con il criterio di aggiudicazione ai sensi art. 82 del D. Lgs. 163/2006. L importo presunto complessivo triennale è pari a ,00 oltre I.V.A.. La scadenza per la presentazione delle offerte è fissata per le ore del giorno 12/05/2014. La seduta pubblica per l apertura delle offerte è fissata per le ore del giorno 14/05/2014. Il Disciplinare, il Capitolato e tutti gli allegati sono disponibili sul sito internet aziendale IL Direttore del SERVIZIO PROVVEDITORATO Dott. Mario Santonastaso

2 Via Unità Italiana CASERTA SERVIZIO PROVVEDITORATO /ECONOMATO Tel Fax OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L' AFFIDAMENTO TRIENNALE DEL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E CONFERIMENTO AD IMPIANTI DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SPECIALI PERICOLOSI E NON DERIVANTI DA ATTIVITA' SANITARIE DI TUTTI I PRESIDI OSPEDALIERI, DISTRETTUALI E DIPARTIMENTALI DELLA A.S.L. DI CASERTA. - CIG EC4 - DISCIPLINARE DI GARA L'Azienda Sanitaria Locale di Caserta, giusta Deliberazione n. 90 del 31/01/2014 indice una Procedura Aperta, ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e della Legge della Regione Campania n. 3 del 27 febbraio 2007, per l'affidamento triennale del servizio di raccolta trasporto e conferimento ad impianti di smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi e non derivanti da attività sanitarie di tutti i Presidi Ospedalieri, Distrettuali e Dipartimentali della A.S.L. di Caserta da espletarsi con le modalità di cui all'allegato Capitolato Tecnico e con il presente documento disciplina la procedura e le modalità di partecipazione alla gara. La durata del contratto è di anni tre (3), rinnovabile per un ulteriore anno ai sensi dell'art. 57 comma 5 lettera b) D. Lgs 163/2006. Il valore triennale dell'appalto viene indicato in via presuntiva in ,00 oltre IVA. Il costo della sicurezza per rischi da interferenza, pari ad ,00 nel triennio è già incluso nel suddetto importo presunto di gara. Gli oneri della sicurezza quantificati nell

3 allegato DUVRI redatto dal Servizio Prevenzione e Protezione dell A.S.L. non sono soggetti a ribasso. ART. 1 MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA Le Ditte interessate a partecipare alla gara devono trasmettere tutta la documentazione di seguito descritta,che deve essere inserita in busta chiusa e deve pervenire, a pena di esclusione dalla gara, entro e non oltre le ore del giorno 12/05/2014 al seguente indirizzo: AZIENDA SANITARIA LOCALE di CASERTA, VIA UNITA' ITALIANA, Caserta UFFICIO PROTOCOLLO. La consegna del plico contenente la documentazione è totalmente a rischio del mittente, intendendosi l'a.s.l. esonerata da ogni responsabilità, anche derivante da causa di forza maggiore, qualora i plichi non giungessero a destinazione in tempo utile. Il plico deve essere idoneamente sigillato e recare all esterno oltre all esatta indicazione della ragione sociale del mittente (se si tratta di associazione temporanea specificare tutte le imprese che la compongono) ed all indirizzo dello stesso il numero di telefono e fax, il numero (CIG) e l oggetto dell appalto. I plichi devono contenere al loro interno le seguenti buste sigillate a loro volta riportanti all esterno il nominativo dell impresa mittente: Busta A con all esterno la dicitura Documentazione Amministrativa Busta B con all esterno la dicitura Documentazione Tecnica Busta C con all esterno la dicitura Offerta economica Nella busta- A devono essere inseriti i seguenti documenti: 1. dichiarazione sostitutiva (deve essere resa da tutte le imprese riunite in caso di ATI) ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 (utilizzare l allegato A/1 predisposto), ovvero, per i concorrenti non residenti in Italia, documentazione idonea equivalente secondo la legislazione dello Stato di appartenenza, a firma di un legale rappresentante dell impresa, attestante: - di essere iscritta alla C.C.I.A.A., indicando per quale attività, numero e data iscrizione, forma giuridica, sede legale, codice fiscale e partita I.V.A., il/i nominativo/i (con qualifica, data di nascita e luogo di nascita e residenza, nonché codice fiscale) del legale rappresentante, titolare, soci, direttori tecnici, amministratori muniti di poteri di rappresentanza;

4 - l elenco (indicandone luogo e data di nascita) dei soggetti di cui all art. 38 comma 1 lett.b) e c) cessati dalla carica nel triennio antecedente la data di pubblicazione del presente bando di gara, ovvero dichiarazione che non ci sono soggetti cessati dalla carica nel suddetto periodo; [Nota Bene: qualora nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente siano stati adottati i provvedimenti di cui all art. 38, lettera c), del D.LGS n. 163/2006 occorrerà dimostrare documentalmente di avere adottato atti o misure concrete di completa dissociazione dalla condotta penalmente sanzionata.] - l osservanza, all interno della propria azienda, degli obblighi di sicurezza previsti dalla vigente normativa; - indica il numero di fax e l indirizzo di posta elettronica ed accetta che tutte le successive comunicazioni relative al presente procedimento verranno effettuate esclusivamente mediante i predetti mezzi di comunicazione; - (caso di consorzi di cui all articolo 34, comma 1, lettere b) e c) della D.Lgs 163/06) indica per quali consorziati il consorzio concorre; - che l impresa è in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui sono stabiliti, nonché gli obblighi relativi al pagamento delle imposte e delle tasse, secondo legislazione vigente; - che l impresa è in possesso di tutte le registrazioni e/o autorizzazioni previste dalla normativa vigente per l'espletamento del servizio oggetto della presente procedura; - che l impresa ha ottemperato alle disposizioni della legge 68/1999 norme per il diritto al lavoro dei disabili ; - che non concorre alla gara sia singolarmente, che in R.T.I. o in Consorzio, in contemporanea con altre imprese con le quali esistono rapporti di controllo e/o collegamenti ai sensi dell art codice civile, ovvero di essere in una situazione di controllo di cui all art c.c. e di aver formulato autonomamente l offerta, con indicazione del concorrente con cui sussiste tale situazione; tale dichiarazione deve essere corredata dai documenti utili a dimostrare che la situazione di controllo non ha influito sulla formulazione dell offerta; - che non intende avvalersi dell'istituto del subappalto;

5 - che nella redazione dell'offerta è stato tenuto conto degli oneri per i piani di sicurezza e degli altri obblighi di cui alla vigente normativa; - di aver preso visione altresì, mediante suo Rappresentante dei luoghi dove deve essere eseguito il servizio e di aver preso conoscenza delle condizioni e circostanze generali e particolare che possono aver influito sulla determinazione del prezzo offerto e delle condizioni contrattuali che possono influire sulla esecuzione del servizio, e di giudicare, pertanto, remunerativa l'offerta economica presentata ; - di mantenere la validità dell'offerta per un periodo di almeno 180 giorni; - di essere in possesso di una certificazione di sistema di qualità conforme alle norme europee UNI EN ISO 9001/2000; - di essere in possesso di una certificazione conforme alle norme europee di gestione ambientale ISO 14001/1996; - di essere iscritto all'albo Nazionale Gestori rifiuti per le classi, categorie di attività e rifiuti oggetto di gara ; - di aver conseguito nell' ultimo triennio un fatturato globale per servizi identici a quello presunto di gara non inferiore a ,00 (iva esclusa) - di aver eseguito nell'ultimo triennio almeno un contratto destinato ad un'unica Azienda Ospedaliera, pubblica o privata per la somministrazione del servizio in parola con un prelievo di rifiuti in parola non inferiore a Kg per ogni singolo anno; - di avere in corso di esecuzione almeno un contratto stipulato con un'azienda Sanitaria, pubblica o privata, per il servizio di raccolta, trasporto e conferimento ad impianti di smaltimento dei rifiuti speciali sanitari pericolosi e non ; - di essere in possesso di almeno 10 automezzi regolarmente autorizzati al trasporto rifiuti ; - di essere in possesso di convenzione ed accettazione diretta con almeno due impianti di smaltimento, regolarmente autorizzati, per i rifiuti sanitari pericolosi a rischio infettivo, con indicazione anche della capacità di smaltimento degli impianti stessi; - di essere in possesso di convenzione e accettazione diretta con almeno due impianti di smaltimento e stoccaggio, regolarmente autorizzati, per i rifiuti sanitari pericolosi - rifiuti sanitari non pericolosi - rifiuti speciali pericolosi liquidi esausti di fissaggio e di sviluppo di pellicole radiografiche; - di essere iscritto al SISTRI di cui al Decreto Ministeriale del e ss.mm.ii.

6 2. Nel caso di associazioni di imprese o consorzio ordinario o GEIE non ancora costituiti, dichiarazione (utilizzando l allegato A/2 predisposto) sottoscritta dal legale rappresentante di ogni impresa concorrente attestante: a) a quale concorrente, in caso di aggiudicazione, sarà conferito mandato b) l impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformarsi alla disciplina vigente con riguardo alle associazioni temporanee o consorzi o GEIE ; c) le quote di partecipazione di ciascuna impresa al raggruppamento; La dichiarazione può essere unica per tutte le imprese riunite in RTI, ma deve contenere la sottoscrizione dei legali rappresentanti di tutte le imprese facenti parte del gruppo associato. In alternativa, nel caso di associazioni di imprese o consorzio o GEIE già costituiti: speciale con rappresentanza o funzioni di capogruppo; -Mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria per atto pubblico o scrittura privata autenticata, ovvero l atto costitutivo in copia autentica del consorzio o del GEIE; 3. dichiarazione del Legale Rappresentante (utilizzando l allegato A/3 predisposto) resa nelle forme previste dall art. 47 e ss. del D.P.R n. 445 e s.m.i. attestante: a) il fatturato globale dell impresa e l importo relativo a servizi /forniture oggetto della gara realizzati negli ultimi tre esercizi ( ). L importo del fatturato globale dovrà essere, a pena di esclusione, almeno pari al valore economico di gara; b) l elenco dei principali servizi/forniture oggetto di gara prestati negli ultimi tre anni riportante l indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati. I suddetti requisiti di cui alle lett. a)e b) sono rispondenti all interesse dell Amministrazione ad assegnare l appalto a ditta idonea ed affidabile in relazione alla peculiarità dell appalto medesimo, caratterizzato da profili di estrema delicatezza e rilevanti risvolti in materia di tutela della salute. Alle suddette dichiarazioni di cui agli allegati A1, A2, A3 debitamente sottoscritte,devono essere allegate, a pena di esclusione, fotocopie del documento di identificazione del firmatario.

7 4. Cauzione provvisoria pena l esclusione di importo di ,00 pari al 2% del valore della fornitura, resa ai sensi dell art. 75 D.Lgs 163/06 e dell art.54 L.R. Campania 3/2007, con espressa previsione, ai sensi di quanto previsto dall art. 75, comma 4, D.Lgs 163/06 e dall art. 54, comma 2, L.R. Campania 3/2007: a) alla rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale; b) alla rinuncia all eccezione di cui all art co.2 C.C.; c) nonché l operatività della garanzia medesima entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta della stazione appaltante. La garanzia deve avere una validità pari ad almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell offerta. Qualora l operatore economico partecipante intenda avvalersi dei benefici di cui all art. 75, comma 7, del D.Lgs. 163/06 e dall art. 54, comma 4, L.R. Campania 3/2007, dovrà segnalare, in sede di offerta, il possesso del requisito di cui al medesimo comma e documentarlo nei modi prescritti dalle norme vigenti. La cauzione potrà essere prestata: mediante ricevuta di deposito rilasciata da una sezione di tesoreria provinciale o da aziende autorizzate comprovante il versamento, in contanti od in titoli, a titolo di pegno a favore dell'a.s.l. di Caserta ; polizza fideiussoria (rilasciata da impresa di assicurazione) ovvero atto di fideiussione (rilasciato da banca o da intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale ex art.107 d. l.vo n.385) in originale rilasciata/o nella misura e nei modi previsti dall art.75 D.Lgs. 163/2006, e dall art. 54 L.R. Campania 3/2007; qualora la cauzione provvisoria sia rilasciata da intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale ex art.107 d.l.vo 385/1993, dovrà essere allegata copia dell autorizzazione rilasciata in favore dell intermediario finanziario medesimo dal Ministero del Tesoro, Bilancio e Programmazione economica. La fideiussione deve essere intestata all'azienda Sanitaria Locale di Caserta, Via Unità Italiana, 28 Caserta. In caso di costituenda ATI la cauzione provvisoria dovrà essere, a pena di esclusione, intestata a ciascuna delle imprese partecipanti al raggruppamento, con l obbligo di sottoscrizione da parte di quest ultime; nell ipotesi di ATI costituita è sufficiente la sottoscrizione della capogruppo.

8 5. Attestazione dell avvenuto pagamento della contribuzione nella misura di 140,00 dovuta ai sensi dell art. 1, comma 67 della Legge n. 266 del 23/12/2005 mediante: > versamento on line collegandosi al portale web Sistema di riscossione all indirizzo seguendo le istruzioni disponibili sul portale.a riprova dell avvenuto pagamento, il partecipante deve allegare all offerta copia stampata dell di conferma, trasmessa dal sistema di riscossione; > versamento sul conto corrente postale n , intestato a "AUT. CONTR. PUBB." Via di Ripetta, 246, Roma (codice fiscale ), presso qualsiasi ufficio postale. A riprova dell avvenuto pagamento dovrà essere allegato l originale del bollettino postale o copia conforme (con allegato il documento di riconoscimento). Si raccomanda di specificare nella causale del pagamento esclusivamente il codice fiscale del partecipante e il codice CIG che identifica la procedura. Nel caso di ATI il versamento è unico ed effettuato dall impresa capogruppo. La dimostrazione dell avvenuto versamento costituisce condizione di ammissibilità alla gara; ne consegue che la mancata dimostrazione dell avvenuto pagamento nelle forme sopra specificate, da parte del soggetto partecipante comporterà l esclusione di esso dalle procedure di gara. 6. Dichiarazione di accettazione incondizionata del Capitolato Tecnico di gara e di tutte le prescrizioni ivi contenute, nonché di essere a conoscenza delle circostanze di esecuzione del servizio e di aver valutato, nella determinazione del prezzo, tutti gli oneri di qualunque natura e specie da sostenersi per assicurare il perfetto espletamento del servizio alle condizioni e con le modalità fissate nel capitolato tecnico, firmata dal titolare o dal legale rappresentante del concorrente; 7. Dichiarazione ai sensi del D.Lgs 196/2003 sull autorizzazione al trattamento dei dati. 8. Dichiarazione per informazione antimafia (mod. All.5) Raggruppamento temporaneo di Imprese In caso di R.T.I., a pena di esclusione deve essere specificata la parte del servizio e la relativa percentuale che sarà eseguita dai singoli operatori economici riuniti. Inoltre: i requisiti di cui ai punti 1 lettere da a) a q) e lettera x) e punti 2), 3), 4), 6 ),7) devono essere posseduti da ciascun concorrente raggruppato;

9 il requisito di cui al successivo punto 5 deve essere posseduto dal concorrente capogruppo il quale, in caso di R.T.I. Non costituito, deve essere a ciò (sopralluogo) delegato dai mandanti del costituendo rapporto; il requisito di cui al punto 1 lettere r), s), t), e u) deve essere interamente posseduto dal Raggruppamento Temporaneo e per almeno il 60% dal capogruppo/mandatario (o, in caso di R.T.I. non costituito, da almeno uno dei concorrenti raggruppandi, da indicarsi come capogruppo) e nella misura minima del 40% da ogni concorrente raggruppato/mandante/ (raggruppando in caso di R.T.I. non costituito, da indicarsi come capogruppo); i requisiti di cui al punto 1 lettere v) e w) devono essere interamente posseduti ed attestati almeno dal capogruppo /mandatario (o in caso di R.T.I. Non costituito da almeno uno dei concorrenti raggruppandi da indicarsi come capogruppo) Consorzi In caso di consorzio di cui all'art. Di cui all'art. 34 comma 1 lettera b) del D.Lvo 163/2006 deve essere presentata copia dell'atto costitutivo/statuto da cui risultino i consorziati e i nominativi dei soggetti autorizzati alla firma dei contratti. Il consorzio, a pena di esclusione, deve indicare se concorre per sé o per quali consorziati intende concorrere, specificando, in tale ultimo caso, la parte del servizio e la relativa percentuale che sarà eseguita da ciascun concorrente consorziato. Inoltre: i requisiti di cui ai punti 1 lettere da a) a q) e lettera x) e punti 2), 3), 4), 6 ),7) devono essere posseduti dal consorzio e da ciascun concorrente raggruppato; il requisito di cui al punto 5 deve essere posseduto dal consorzio e/o dai consorziati per i quali il consorzio concorre o indichi come concorrenti e /o esecutori dell'appalto, fatta salva la delega in capo ad uno di loro ; il requisito di cui al punto 1 lettere r), s), t), e u) deve essere interamente posseduto dal Consorzio e per almeno il 60% da uno dei concorrenti consorziati nonché, nella misura minima del 40% da ogni altro concorrente consorziato; i requisiti di cui al punto 1 lettere v) e w) devono essere posseduti interamente dal consorzio e da almeno uno tra i consorziati indicati dal consorzio come concorrenti. In caso di Consorzio Ordinario di cui all'art. 34 comma 1 lettera e) del D.Lgs 163/2006 deve essere presentata copia del contratto di consorzio da cui risultino tutti i consorziati, (le relative quote), e i nominativi dei soggetti autorizzati alla firma dei contratti.

10 Inoltre: I requisiti di cui ai punti 1 lettere da a) a q) e lettera x) e punti 2), 3), 4), 6 ),7) devono essere posseduti da ciascun concorrente consorziato (o consorziando, in caso di consorzio non ancora costituito); il requisito di cui al punto 5 deve essere posseduto da tutti i concorrenti consorziati (o da tutti i consorziandi in caso di consorzio non costituito); il requisito di cui al punto 1 lettere r), s), t), e u) deve essere posseduto interamente in capo al Consorzio e per almeno il 60% da un consorziato (o consorziando in caso di consorzio non ancora costituito) nonché nella misura minima del 40% da ogni concorrente consorziato (o consorziando in caso di consorzio non ancora costituito); requisiti di cui al punto 1 lettere v) e w) devono essere interamente posseduti da almeno uno dei concorrenti consorziati (o consorziandi in caso di consorzio non costituito). Avvalimento Ai sensi dell'art. 49 del D.Lgs 163/2006, fermo restando il possesso da parte della ditta concorrente dei requisiti di cui ai punti 1 lettere da a) a q) e lettera x) e punti 2), 3), 4), 5) 6),7), è ammesso l'avvalimento dei requisiti di cui al punto 1 lettere r), s), t), e u) v) e w) Ai fini di quanto previsto nel predetto art. 49 comma 1, il concorrente allega, oltre la propria documentazione in ordine a quanto richiesto per i punti 1 lettere da a) a q) e 2),3),4),5),6),7) : a) una sua dichiarazione verificabile ai sensi dell'art. 48, attestante l'avvalimento dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara, con specifica indicazione dei requisiti stessi e dell'impresa ausiliaria; b) una dichiarazione sottoscritta da parte dell'impresa ausiliaria attestante il possesso dei requisiti di cui ai punti 1 - lettere da a) a q) - e 2) ; c) una dichiarazione sottoscritta dall'impresa ausiliaria con cui quest'ultima dichiara i requisiti di cui è carente il concorrente e si obbliga verso il concorrente stesso e verso la A.S.L. di Caserta a mettere a disposizione per tutta la durata dell'appalto le risorse necessarie di cui è privo il concorrente; d) una dichiarazione sottoscritta dall'impresa ausiliaria con cui questa attesta che non partecipa alla gara in proprio o associata o consorziata ai sensi dell'art. 34 né si trova in una situazione di controllo di cui all'art. 34, comma 2, con una delle altre imprese che partecipano alla gara;

11 e) in originale o copia autenticata il contratto in virtù del quale l'impresa ausiliaria si obbliga nei confronti del concorrente a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata dell'appalto; f) nel caso di avvalimento nei confronti di un'impresa che appartiene al medesimo gruppo in luogo del contratto di cui alla lettera e) l'impresa concorrente può presentare una dichiarazione sostitutiva attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo, dal quale discendono i medesimi obblighi previsti al comma 5 del medesimo articolo 49. Si precisa che a norma degli artt. 34 comma 2 e 37 comma 7 del D. Lgs. 163/2006, a pena di esclusione, è vietato ai concorrenti: - partecipare alla gara in più di un Raggruppamento o Consorzio ordinario di concorrenti,ovvero di partecipare alla gara contemporaneamente anche in forma individuale qualora il concorrente già vi partecipi in raggruppamento o in consorzio; - partecipare alla gara nei consorzi di cui all'art. 34 comma 1 lettera b) del D.Lgs. 63/2006 e contemporaneamente in forma individuale; - partecipare alla gara in più consorzi di qualsiasi tipo o in più raggruppamenti temporanei ; - partecipare alla gara in R.T.I. ovvero in consorzio ordinario a due o più imprese che siano in grado di soddisfare singolarmente i requisiti economici e tecnici di partecipazione pena l'esclusione dalla gara dell'r.t.i. ovvero del consorzio così composto. Nella busta B deve essere inserita, a pena di esclusione, la seguente documentazione tecnica: Una dettagliata Relazione tecnica contenente i seguenti dati: - Proposta in ordine alla frequenza e orari di ritiro dei rifiuti, garantendo comunque il rispetto dei termini di legge per il deposito temporaneo ; - Nell'ambito delle tipologie e caratteristiche di contenitori indicate nel Capitolato Tecnico, descrizione dettagliata dei contenitori che la ditta intende fornire come monouso e quali come riutilizzabili; per questi ultimi, la Ditta deve fornire una descrizione dettagliata dei processi che ne consentono il riutilizzo fornendo adeguata documentazione tecnica ;

12 - indicazione del nominativo del Consulente tecnico di cui si avvale la Ditta per la sicurezza del trasporto di merci pericolose, secondo quanto previsto dal D. Lgs. 40/2000 e documentazione attestante la sua idoneità allo svolgimento dell'incarico ; - proposta documentata della soluzione tecnica che la ditta intende adottare per la pesatura dei rifiuti che deve essere adeguata rispetto al sistema descritto nel Capitolato Tecnico ; - Copia del Documento di valutazione dei rischi da interferenze (DUVRI), allegato al presente disciplinare, sottoscritto dal legale rappresentante della Ditta ; - copia dei piani previsti dal D. Lgs 694/96; Si precisa che la documentazione tecnica dovrà recare su ogni pagina la denominazione della Ditta offerente. La lingua con cui deve essere scritta la documentazione dovrà essere l italiano come previsto dal D.L. 46/1997. Nella busta- C deve essere inserita pena l esclusione la seguente documentazione OFFERTA ECONOMICA L offerta economica redatta in lingua italiana, con apposizione del relativo bollo deve essere incondizionata e sottoscritta, con firma per esteso, dal legale rappresentante e dovrà indicare, a pena di esclusione: - l' oggetto dell appalto; - la qualifica ed il nominativo del firmatario (questi dovranno essere apposti con carattere stampatello leggibile, con timbro o in forma dattiloscritta) e la precisa denominazione dell impresa, nel cui interesse l offerta è presentata; - i prezzi unitari in euro, al netto dell'iva, espresso in cifre ed in lettere (in caso di discordanza si intende valido quello più vantaggioso per l'a.s.l.) per le tipologie di rifiuto descritte nell'allegata Scheda Fabbisogno/Offerta economica, nonché il prezzo complessivo determinato sommando il prezzo derivante dall'applicazione dei prezzi unitari offerti ai quantitativi presunti annui di rifiuti da smaltire con il costo della sicurezza per rischi da interferenza, pari ad nel triennio. Detti prezzi, a pena di esclusione, devono essere inferiori a quelli posti a base d'asta ed indicati nella citata Scheda Offerta. I prezzi offerti si intendono fissi ed invariabili per tutta la durata del contratto

13 In caso di ATI ancora da costituirsi o consorzio ordinario non costituito, l offerta economica dovrà essere sottoscritta, a pena di esclusione, da tutti i legali rappresentanti delle imprese facenti parte della riunione o consorzio. L'omessa presentazione dei documenti richiesti o la presentazione degli stessi in modo difforme da quanto richiesto comporterà l'automatica esclusione dalla gara. ART. 2 VALUTAZIONE DELL' OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE L'A.S.L. a suo insindacabile giudizio si riserva la facoltà di non procedere all'aggiudicazione in presenza di una sola offerta valida. L'aggiudicazione, ai sensi dell'art. 82 del D. Lgs. 163/2006 è a favore del concorrente che avrà presentato l'offerta al prezzo più basso complessivo, determinato sommando il prezzo derivante dall'applicazione dei prezzi unitari offerti ai quantitativi presunti annui di rifiuti da smaltire, così come indicati nell'allegata Scheda Fabbisogno/ Offerta Economica, con il costo della sicurezza per rischi da interferenza, pari ad ,00 nel triennio. Per la valutazione dell anomalia dell offerta si procederà ai sensi degli artt. 86,87,88 Decreto Lgs 163/2006. ART. 3 - PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE La procedura di gara si articolerà nelle seguenti fasi: Il Responsabile del Procedimento procederà nella seduta pubblica, che si terrà il giorno 14/05/2014 ore 10,00 presso il Servizio Provveditorato della A.S.L. Via Unità Italiana, 28 2 piano- Caserta 1. alla verifica dell integrità e della tempestività dei plichi pervenuti; 2. all apertura dei plichi pervenuti e alla constatazione della presenza delle buste A, B, C, seguendo l ordine di arrivo al protocollo; 3. all apertura della busta A contenente la documentazione amministrativa ed alla verifica della presenza dei documenti ivi contenuti, riscontrando la conformità della documentazione presentata rispetto a quella richiesta; 4. all' apertura della busta B contenente la documentazione tecnica ed alla verifica della presenza dei documenti ivi contenuti. Il riscontro della conformità della documentazione presentata rispetto a quella richiesta avverrà in seduta riservata da parte del Servizio Prevenzione e Protezione ; 5. al sorteggio di cui all'art. 48 comma 1 D. Lgs. 163/06, al fine della dimostrazione da parte delle ditte del possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e

14 tecnico-organizzativa, presentando la documentazione a comprova dei requisiti di cui alla dichiarazione sostitutiva punto 1 lettere da o) a x) ; 6. Alla Ditta/e sorteggiata ai sensi dell'art. 48 D.Lgs. 163/2006 verrà inviato un fax con la richiesta dei documenti previsti. Successivamente: si provvederà ad avvisare tutti i concorrenti della riapertura della seduta pubblica con comunicazioni inviate con almeno 2 giorni di anticipo; In seduta pubblica si darà lettura del verbale relativo alla verifica della conformità della documentazione presentata rispetto a quella richiesta ai sensi dell'art. 48 comma 1 D. Lgs. 163/06. Si procederà poi all apertura della busta C contenente l offerta economica, dando lettura dei prezzi e aggiudicando provvisoriamente il servizio. ART. 4 VERIFICA POSSESSO REQUISITI ECONOMICO-FINANZIARI E TECNICI (art. 48 comma 1 D.Lgs. 163/2006) Le Ditte sorteggiate dovranno presentare entro dieci giorni dal ricevimento del fax di richiesta un plico contenente la seguente documentazione integrativa: a) relativamente all ultimo triennio: copia dei bilanci corredati dalla nota di deposito e nota integrativa per le società di capitali ovvero copia dei modelli unici comprensivi del quadro IVA per le società di persone; il legale rappresentante deve sottoscrivere sulla prima pagina di ogni documento presentato in fotocopia che il documento è copia conforme all originale depositato negli uffici competenti; b) originale o copia autenticata dei Certificati di buona esecuzione rilasciati dal committente privato o pubblico relativamente ai servizi che sono stati dichiarati in sede di gara. c) Copia conforme all originale del Certificato UNI ENI ISO 9001:2000 per il servizio oggetto di gara. ART. 5 SUBAPPALTO Il ricorso all'istituto del subappalto non è ammesso a pena di esclusione e ciò deve essere dichiarato nel documento di partecipazione di cui all' art. 2 punto 1 (busta A) ART.6 - CHIARIMENTI E RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Il Responsabile del Procedimento è Santonastaso il Capo Servizio Provveditorato, Dr. Mario

15 Si specifica che il termine ultimo per richiedere chiarimenti è fissato entro e non oltre il quindicesimo giorno antecedente la data del termine di presentazione delle offerte. ART.7 - ALTRE INFORMAZIONI L'A.S.L. a suo insindacabile giudizio si riserva la facoltà di non procedere all'aggiudicazione in presenza di una sola offerta valida. l appalto sarà aggiudicato al concorrente che avrà presentato l offerta al prezzo complessivo più basso; nell ipotesi di parità di punteggio si procederà richiedendo, nel corso della seduta pubblica, un miglioramento percentuale dell offerta economica. In caso di ulteriore parità o in caso di assenza di entrambi i concorrenti si procederà per sorteggio all individuazione dell aggiudicatario. i dati raccolti saranno trattati esclusivamente nell ambito delle attività istituzionali dell Azienda e l impresa dovrà espressamente rilasciare, ai sensi dell art. 13 D.Lgs n. 196, l autorizzazione al trattamento dei dati medesimi; L'A.S.L. si riserva il diritto con provvedimento motivato - di annullare la gara, di rinviare l apertura delle offerte o di non procedere all aggiudicazione, in qualsiasi momento, senza che gli offerenti possano avanzare pretese di qualsiasi genere e natura; i documenti presentati non verranno restituiti; la garanzia cauzionale sarà da ritenersi svincolata automaticamente a decorrere dalla comunicazione di avvenuta aggiudicazione definitiva; IL DIRETTORE DEL SERVIZIO (dr. Mario Santonastaso) ALLEGATI: > A1 Dichiarazione sostitutiva requisiti ai sensi del DPR 445/2000 > A2 Dichiarazione sostitutiva requisiti ai sensi del DPR 445/2000 > A3 Dichiarazione sostitutiva requisiti ai sensi del DPR 445/2000 > A5 Dichiarazione informazione antimafia > Capitolato tecnico > 1 Elenco Strutture di Prelievo > 2 Scheda Fabbisogno /Offerta Economica; > DUVRI (Visionabile sul sito internet aziendale) > Schema contratto (Visionabile sul sito internet aziendale)

16 Via Unità Italiana CASERTA SERVIZIO PROVVEDITORATO /ECONOMATO Tel Fax CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER L' AFFIDAMENTO TRIENNALE DEL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E CONFERIMENTO AD IMPIANTI DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SPECIALI PERICOLOSI E NON DERIVANTI DA ATTIVITA' SANITARIE DI TUTTI I PRESIDI OSPEDALIERI, DISTRETTUALI E DIPARTIMENTALI DELLA A.S.L. DI CASERTA - Art. 1 OGGETTO Il presente capitolato disciplina le condizioni e le modalità d'esecuzione del servizio di ritiro, trasporto e smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi a rischio infettivo, pericolosi e non pericolosi prodotti dalle strutture ospedaliere e territoriali della A.S.L. di Caserta, di cui all allegato elenco, così come classificati dal D.P.R. 254 del ad oggetto Regolamento recante la disciplina della gestione dei rifiuti sanitari a norma dell'art. 24 della Legge 179/02 e ss.mm.ii.. Tale servizio è comprensivo della fornitura dei contenitori, indicati qualitativamente nel prosieguo in ragione di tipologia di rifiuto. E' escluso dal presente appalto il servizio di movimentazione interna dai luoghi di produzione ai siti di deposito temporaneo. Lo svolgimento del servizio oggetto del presente Capitolato deve essere assicurato dalla Ditta aggiudicataria in conformità al contenuto delle norme legislative, regolamentari e tecniche vigenti in materia, anche in caso di modifiche o integrazioni intervenute dopo la stipula del contratto di appalto. I servizi oggetto della fornitura possono essere così distinti: a) analisi merceologiche, chimiche e fisiche, finalizzate alla corretta gestione del rifiuto; b) fornitura di contenitori ed etichette; c)pesatura del rifiuto, prima del trasporto; d)rilevazione radioattività del rifiuto, prima del trasporto; e) gestione dei siti temporanei di deposito, ivi compresa l'organizzazione degli stessi depositi, delle attrezzature, dei contenitori (container /scarrabili, compattatori ecc.) tenuto conto della normativa vigente ; f) raccolta dei rifiuti dai depositi temporanei e trasporto esterno;

17 g) conferimento ad impianti autorizzati alle operazioni di smaltimento/recupero; h) fornitura di formulari, registri regolarmente vidimati e compilazione consegna dei formulari; i)trasmissione delle informazioni necessarie alla compilazione del Modello Unico di Dichiarazione Ambientale(MUD) di cui alla Legge 25/01/1994 n. 70 e s.m.i; l) fornitura di un adeguato sistema di pesatura dei rifiuti presso ciascuna struttura sanitaria, la cui fornitura, manutenzione ed utilizzo è a carico della stessa ditta aggiudicataria, affinchè prima del trasporto sia disponibile il dato del peso dei rifiuti trasportati. Art. 2 DEFINIZIONI Ove non diversamente specificato, la terminologia adottata nel presente Capitolato si riferisce a quella contenuta nella normativa di riferimento. Si ritiene utile in aggiunta definire i seguenti termini: A.S.L. : Azienda Sanitaria Locale di Caserta, Stazione Appaltante. AREE ad alto rischio: le aree sanitarie critiche per l'esecuzione di procedure chirurgiche e invasive e/o per la presenza di pazienti gravemente immunocompromessi, quali, ad esempio, blocchi operatori/sale operatorie decentrate, ambulatori chirurgici (ove viene eseguita attività di chirurgica ambulatoriale), punto nascita-blocco parto, sale di emodinamica, sale di endoscopia, aree di degenza di terapia intensiva, terapia subintensiva, centri di sterilizzazione, ecc. ; BONIFICA: l'insieme degli interventi atti ad eliminare una contaminazione in caso di dispersione o versamento accidentale di rifiuti nelle pertinenze dell'a.s.l. durante le operazioni di movimentazione, carico e trasporto, nonchè messa in sicurezza dell'area interessata, secondo procedure validate dalla A.S.L..; CONTAMINAZIONE: presenza su un oggetto o in una matrice ambientale di un agente, ossia di una sostanza chimica, biologica, fisica che ha effetti sugli organismi e può avere effetti sulla salute umana. DEPOSITO TEMPORANEO: nei luoghi di produzione, indica le aree appositamente individuate per il raggruppamento dei rifiuti provenienti dai punti di produzione, effettuato prima del loro allontanamento dai luoghi stessi; DESTINAZIONE FINALE: impianto di smaltimento o recupero in cui sono effettuate le operazioni di smaltimento previste dall'allegato B alla parte quarta del D.Lgs 152/06 o di recupero previste dall'allegato C alla parte quarta del D. Lgs. 152/06e ss.mm.ii. ; FORNITURA DEI CONTENITORI: la fornitura dei contenitori per rifiuti delle tipologie previste dal presente Capitolato, compresi gli oggetti (es. Fascette, etichette) e le attrezzature (es. Carrelli) per il loro utilizzo, nelle quantità richieste dall'a.s.l., compresa la consegna nei luoghi e nei tempi dalla stessa specificati. SANIFICAZIONE: rimozione meccanica dello sporco visibile aderente, del sangue delle sostanze proteiche da superfici ed oggetti, effettuata con l'uso di detergenti, che ha l'effetto di rimuovere i microrganismi e abbassare notevolmente la carica microbica. Deve essere sempre seguita da risciacquo. SANITIZZAZIONE:procedimento chimico e fisico che si propone di abbassare a livello di sicurezza la carica dei microrganismi patogeni, ad eccezione delle spore batteriche, presenti su superfici ed oggetti inanimati. Deve essere sistematicamente preceduta dalla sanificazione. TRASPORTO ESTERNO: fase di gestione dei rifiuti che consiste nella pesatura e movimentazione degli stessi dai siti di deposito temporaneo agli impianti di recupero e smaltimento, comprese le operazioni di carico e scarico dei mezzi di trasporto utilizzati e la compilazione del formulario di accompagnamento.

18 Art. 3 OSSERVANZA DI LEGGI E REGOLAMENTI L appalto sarà regolato dalle prescrizioni normative contenute nel D.Lgs. n. 22 del e ss.mm.ii., nel Regolamento comunitario n. 2557/2001 e ss.mm.ii., nel D.P.R. n. 254 del , D.Lgs. n. 151 del , nel D.Lgs n. 163/2006 e ss.mm.ii., nel Decreto del Ministero dell Ambiente n. 123 del , del D.lgs n. 152, della Circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri 1 marzo 2007, Decreto Ministeriale del e ss.mm.ii Art. 4 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO Il servizio descritto nel presente Capitolato deve essere svolto interamente con personale, materiali e mezzi della ditta aggiudicataria, con organizzazione dei mezzi necessari e gestione a proprio rischio, ai sensi dell'art. 1655c.c., nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge, comunitarie, nazionali, regionali ed eventuali e successive modifiche e nel rispetto delle disposizioni stabilite dalla A.S.L., per cui l'appaltatore sarà l'unico responsabile per tutte le incombenze dell'esecuzione del servizio di prelievo, trasporto e smaltimento finale e del Deposito Temporaneo con assoluto sollievo dell'appaltante da qualsiasi responsabilità al riguardo. La Ditta aggiudicataria individua un proprio Referente con cui le Direzioni dei Presidi della A.S.L. si interfacciano per la gestione dell'intero contratto. Nell'espletamento del servizio la Ditta aggiudicataria non deve interferire ed intralciare le normali attività svolte nei reparti e servizi aziendali. Il servizio si articola a livello territoriale nei punti di prelievo e nelle quantità presunte annue di rifiuti da ritirare. Una stima dei rifiuti prodotti dall'a.s.l. è indicata nell'allegato 2, in cui è riportato l'elenco dei rifiuti prodotti nel normale ciclo produttivo dell'a.s.l. e sono indicati il codice CER, la descrizione del rifiuto, la produzione riferita all'ultimo anno. Si precisa che i quantitativi di cui al suddetto Allegato 2 sono presunti e pertanto in nessun caso vincolanti per l'a.s.l.. Durante il periodo contrattuale i quantitativi indicati potranno subire aumenti o decrementi in relazione all'apertura/chiusura di Presidi e/o variazioni nel numero dei posti letto dell'a.s.l. senza che questo possa comportare, a favore dell'aggiudicatario, alcun diritto/interesse legittimo/legittima aspettativa e ciò in deroga all'art del c.c.. In caso di incremento o decremento resta comunque fermo, in capo all'aggiudicatario, l'obbligo di continuare il servizio intrapreso alle medesime condizioni economiche e giuridiche previste nel presente Capitolato e nel provvedimento di aggiudicazione. ANALISI DEI RIFIUTI In fase di avvio del servizio la Ditta aggiudicataria deve effettuare le analisi merceologiche, chimiche e fisiche, finalizzate alla corretta gestione del rifiuto (classificazione del rifiuto, identificazione delle categorie di pericolo, trattamento, trasporto, smaltimento/recupero, ecc) richieste dalla A.S.L.. Tali analisi non possono eccedere, nel corso della fornitura, il numero massimo di 50. La Ditta aggiudicataria deve servirsi di laboratori di analisi pubblici o privati o enti esterni specializzati, accreditati SIT-SINAL. I documenti in originale o in copia conforme devono essere consegnati alla A.S.L.. FORNITURA CONTENITORI ED ETICHETTE Per tutta la durata del contratto la ditta aggiudicataria provvede alla fornitura di tutto il materiale di seguito elencato, necessario all'espletamento del servizio, in quantità tali da soddisfare le esigenze della A.S.L.

19 Tutti i contenitori (compresi i sacchi, laddove utilizzati) devono: essere consegnati integri, puliti, asciutti, privi di contaminazioni e residui ed esenti da cattivi odori, con modalità tali da conservare tali caratteristiche ; essere etichettati o serigrafati, a cura della Ditta, secondo quanto indicato nella normativa vigente. Deve essere consegnato un numero di etichette superiore a quello dei contenitori. Le ulteriori caratteristiche delle etichette o serigrafie di ogni tipologia di contenitore sono specificate nella tabella riportata di seguito nel presente paragrafo ; possedere adeguati requisiti di resistenza in relazione alle proprietà chimico-fisiche ed alle caratteristiche di pericolosità dei rifiuti ai quali sono destinati; essere facilmente stoccabili e possibilmente impilabili; essere distinti secondo un codice colore, da concordare con l'a.s.l., in funzione della tipologia di rifiuto contenuto; essere imballati in modo tale da garantirne la corretta conservazione: per le aree ad alto rischio i sacchi, i contenitori e i coperchi devono essere confezionati chiusi in unità contenenti non più di 10 pezzi; essere provvisti di sistemi di presa agevoli all'impugnatura e resistenti, che non interferiscano con il normale uso del contenitore, almeno per i contenitori di volume maggiore di 7 litri; possedere una forma che ne garantisca la massima stabilità durante l'utilizzo e trasporto ; possedere una chiusura finale di facile attuazione e e realizzabile senza l'impiego di altri ausili oltre al coperchio (per i contenitori rigidi) o alla fascetta (per i sacchi); essere costituiti da materiali il cui smaltimento (es. Termodistruzione) non produca sostanze tossiche (es. PVC); non contenere lattice latex free ; per quanto riguarda il trasporto delle merci pericolose, gli imballaggi devono essere conformi alle normative vigenti; Si precisa che, per gli imballaggi rigidi esterni riutilizzabili destinati ai rifiuti pericolosi a rischio infettivo, l'impianto di sanificazione, sanitizzazione e rigenerazione dei contenitori deve essere ubicato presso ciascun impianto di smaltimento cui sono destinati detti rifiuti. Si precisa che il procedimento di sanificazione, sanitizzazione e di rigenerazione di tali contenitori deve avvenire in un impianto automatizzato, senza alcun intervento manuale. I contenitori devono essere consegnati nelle sedi individuate da ciascun Responsabile di Presidio.La fornitura dei contenitori deve essere regolare, costante, prevedere una scorta adeguata, concordata con il Responsabile di Presidio. Il servizio deve comprendere la fornitura delle seguenti tipologie di contenitori: TIPOLOGIA DEL RIFIUTO CER * * * TIPOLOGIA DEL CONTENITORE Sostanze chimiche pericolose o contenenti sostanze pericolose Sostanze chimiche diverse da quelle di cui alla voce Liquidi di sviluppo Liquidi di fissaggio Per rifiuti liquidi: (es. sostanze infiammibili, formalina, disinfettanti, reagenti scaduti derivanti da attività di laboratorio analisi, anatomia patologia):

20 Contenitori rigidi riutilizzabili o monouso in materiale compatibile con la composizione e la pericolosità del rifiuto, di varia volumetria (indicativamente 5, 10, 20 litri), stabili, con apertura adeguata, preferibilmente impilabili, dotati di indicatore visivo di livello con indicazione del massimo, provvisti di idonee chiusure (es. doppio tappo di cui uno a pressione ed uno a vite) e di mezzi di presa per rendere sicure ed agevoli le operazioni di movimentazione. Devono essere corredati di accessori e dispositivi atti ad effettuare in condizioni di sicurezza le operazioni di riempimento e svuotamento (es. sistemi di connessione con le apparecchiature produttrici del rifiuto). Devono essere conformi alle normative sul trasporto delle merci pericolose. I contenitori riutilizzabili devono essere bonificati dopo ogni ciclo di utilizzo. I contenitori, oltre ai simboli obbligatori per legge, devono riportare un'etichetta, su cui sia possibile scrivere con una comune penna a sfera o con un pennarello indelebile il codice CER, la data di chiusura, il nome del reparto produttore, la descrizione aggiuntiva, la categoria di pericolo. Per rifiuti solidi (es. Reagenti scaduti): Contenitori rigidi riutilizzabili o monouso in materiale compatibile con la composizione e la pericolosità del rifiuto, di varia volumetria (indicativamente 10, 20, 40, 60 litri) a tenuta, da utilizzarsi anche nel caso di spandimento accidentale di prodotti chimici. I contenitori riutilizzabili devono essere bonificati dopo ogni ciclo di utilizzo. I contenitori, oltre ai simboli obbligatori per legge, devono riportare una serigrafia o un'etichetta su cui sia possibile scrivere con una penna a sfera o con un pennarello indelebile la data di chiusura, il nome del reparto produttore, la descrizione aggiuntiva, la categoria di pericolo. Si richiede inoltre, senza oneri economici aggiuntivi, la fornitura ai reparti di kit di pronto intervento, da utilizzare in caso di spandimenti accidentali, composto da idoneo materiale assorbente inerte concordato con il SPPA, da reintegrare, a carico della Ditta, in caso di scadenza o utilizzo. Rifiuti che non devono essere raccolti e smaltiti applicando precauzioni particolari per evitare infezioni (es bende, ingessature, lenzuola, indumenti monouso, assorbenti igienici) Sacchi in plastica non clorurata, di colore distinto, con spessore non inferiore a 0,060mm di capacità indicativa di 40, 60, 120 litri. I sacchi devono riportare una serigrafia o un'etichetta che indica codice CER e descrizione del rifiuto * Medicinali citotossici e citostatici I contenitori, oltre ai simboli ed alle scritture obbligatori per legge, devono riportare una serigrafia o un'etichetta che riporta codice CER,

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI.

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Prot. n. 41227/app del 21/06/2007 PUBBLICO INCANTO (PROCEDURA APERTA) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE OPERE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI I.1) STAZIONE APPALTANTE: A.R.T.E. Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Genova via B. Castello civ.3 16121 Genova tel. 010.53901

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/10 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:228385-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 139-214139 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 139-214139 BANDO DI GARA. Servizi GU/S S139 21/07/2010 214139-2010-IT Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 1/4 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:214139-2010:text:it:html I-Roma:

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008) Amministrazione Centrale Direzione Affari Contrattuali e Patrimoniali CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Allegato A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE (REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000, N. 445) ------ OGGETTO: CONTRATTO AI SENSI DELL ART. 153, COMMI 1-14, DEL D.LGS. N. 163/2006 (FINANZA DI PROGETTO) DI COSTRUZIONE

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

STA ST Z A IO Z N IO E U

STA ST Z A IO Z N IO E U MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE CAMPANIA MOLISE UFFICIO DIRIGENZIALE V UFFICIO TECNICO III UNITA OPERATIVA DI CASERTA Via Cesare Battisti

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n.

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. CIG 60528780F1 Pag.1 di 34 INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. 43 GE 08-14 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DEL D.LGS.

Dettagli

La gestione della sicurezza nei contratti di appalto

La gestione della sicurezza nei contratti di appalto Sicurezza La gestione della sicurezza nei contratti di appalto Con l'emanazione del D.Lgs. n. 81/2008 sono stati definiti gli obblighi inerenti alla sicurezza sul lavoro in caso di affidamento di lavori

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture BANDI-TIPO per l affidamento di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro nei settori ordinari Documento di Consultazione

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli