Revisione interna nel settore assicurativo

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Revisione interna nel settore assicurativo"

Transcript

1 Circolare 2008/35 Revisione interna assicuratori Revisione interna nel settore assicurativo Riferimento: Circ. FINMA 08/35 «Revisione interna assicuratori» Data: 20 novembre 2008 Entrata in vigore: 1 gennaio 2009 Ultima modifica: 6 dicembre 2012 [le modifiche sono contrassegnate con un * ed elencate alla fine del documento] Concordanza: sostituisce la Direttiva UFAP 1/2007 «Revisione interna» del 1 gennaio 2007 Basi legali: LFINMA art. 7 cpv. 1 lett. b OA-FINMA art. 19, 26 cpv. 2 LSA art. 4 cpv. 2 lett. b, 5 cpv. 2, 14 cpv. 1 lett. a, 27 cpv. 1 secondo periodo e cpv. 2, 3, 67, 68, 75, 76 OS art. 191 cpv. 1 e 2, 204 Destinatari LBCR LSA LBVM LICol LRD Altri Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società in accomandita per ICC SICAF Banche depositarie Gestori patrimoniali di ICC Distributori Rappresentanti di ICC esteri Altri intermediari OAD IFDS Assoggettati OAD Società di audit Agenzie di rating X X Einsteinstrasse 2, 3003 Berna Tel. +41 (0) , fax +41 (0)

2 Indice I. Situazione iniziale nm. 1-4 II. Scopo nm. 5 III. Campo di applicazione nm. 6 IV. Definizione del concetto nm. 7-8 V. Disposizioni relative alla revisione interna nm A. Organizzazione nm B. Requisiti del personale preposto e standard professionali nm. 17 C. Reportistica nm D. Garanzia della qualità nm. 21 E. Esternalizzazione della revisione interna nm. 22 F. Esonero dall obbligo di istituire una revisione interna nm. 23 VI. Entrata in vigore / Disposizioni transitorie nm /7

3 I. Situazione iniziale L art. 27 della Legge sulla sorveglianza degli assicuratori (LSA, RS ) impone alle imprese di assicurazione di nominare una revisione interna (ispettorato) 1 indipendente dalla gestione (direzione operativa). In singoli casi giustificati, la FINMA può esonerare un'impresa di assicurazione dall'obbligo di istituire una revisione interna. La revisione interna redige, almeno una volta all'anno, un rapporto sulla sua attività e lo presenta alla società di audit. La disposizione relativa al sistema interno di controllo, anch'essa menzionata nell'art. 27 LSA, è precisata nella Circolare FINMA 2008/32 «Corporate governance assicuratori». L'obbligo di istituire una revisione interna vale anche per i gruppi e i conglomerati assicurativi. In questo ambito la FINMA si avvale delle competenze riconosciutele dall art. 68 e dall art. 76 LSA di emanare prescrizioni concernenti il monitoraggio dei processi interni ai gruppi e la concentrazione dei rischi a livello di gruppo. Nella strutturazione della revisione interna occorre tenere conto della complessità e delle dimensioni dell'impresa di assicurazione, del gruppo o del conglomerato assicurativo così come del principio della proporzionalità II. Scopo La presente circolare concretizza le disposizioni in materia di diritto prudenziale relative alla revisione interna. Essa intende garantire uno standard minimo di revisione interna basato su principi. 5 III. Campo di applicazione Le presenti disposizioni si applicano alle imprese di assicurazione, ai gruppi e ai conglomerati assicurativi che sono assoggettati in Svizzera alla vigilanza in materia di assicurazioni. Per le casse malati che esercitano un attività assicurativa secondo la Legge sul contratto di assicurazione (LCA, RS ) vige la regolamentazione della Circolare UFAP 11/2006 del 1 novembre 2006 sulla nuova legislazione nell assicurazione privata. Le presenti disposizioni sono applicabili anche alle filiali svizzere di imprese di assicurazione con sede all'estero. 6 IV. Definizione del concetto La revisione interna è uno strumento di controllo del consiglio di amministrazione. Esegue verifiche oggettive, indipendenti e orientate ai rischi dei processi e delle strutture di un'impresa di assicurazione, di un gruppo o di un conglomerato assicurativo. Sostiene l'organizzazione nel raggiungimento dei suoi obiettivi e a tal fine, grazie a un approccio sistematico e orientato agli obiettivi, analizza e valuta l'effettività della gestione del rischio, del sistema interno di controllo, dei processi di conduzione e di monitoraggio e redige il relativo rapporto. 7 Opera su mandato del consiglio di amministrazione o del comitato di audit (audit committee) a 8 1 «Ispettorato» (art. 27 cpv. 1 LSA), «audit interno» e «revisione interna» sono sinonimi. Nella presente circolare si utilizza il termine «revisione interna». 3/7

4 cui presenta i propri rapporti. V. Disposizioni relative alla revisione interna Per la strutturazione della revisione interna valgono, quali standard, le seguenti disposizioni e, a loro complemento, le linee guida sull audit interno dell'asri 2. 9 A. Organizzazione Il responsabile 3 della revisione interna è designato dal consiglio di amministrazione. La revisione interna è subordinata direttamente al consiglio di amministrazione e svolge i compiti di controllo e di revisione che le sono assegnati. Al fine di garantire la collaborazione tra il consiglio di amministrazione e la revisione interna delle imprese di assicurazione, dei gruppi o dei conglomerati assicurativi può essere utile istituire un comitato di audit (audit committee), formato da membri del consiglio di amministrazione che si incontrano a cadenza regolare con i responsabili della revisione interna. Se è già stato istituito un comitato di audit, è consigliabile che questo presenti almeno una volta all'anno all attenzione del consiglio di amministrazione un rapporto sull attività e sui risultati della revisione interna. È altrettanto raccomandabile che il consiglio di amministrazione e il comitato di audit discutano i rapporti della revisione interna. Occorrerebbe attivare processi volti a garantire che le raccomandazioni formulate nei rapporti siano prese in debita considerazione e che le eventuali misure siano disposte in tempo utile. Si consiglia di fissare le basi necessarie per la revisione interna (importanza e scopo, campo di attività e competenze, organizzazione, compiti, elenchi degli obblighi, reportistica, ecc.) in un regolamento (audit charter) da sottoporre all approvazione del consiglio di amministrazione. Sul piano organizzativo la revisione interna è indipendente dall'attività operativa. Il suo lavoro si svolge in modo autonomo dai processi aziendali quotidiani. Dispone di un diritto illimitato di consultazione e di audit all'interno dell'impresa di assicurazione. Per adempiere ai suoi obblighi deve ricevere tutte le informazioni necessarie. L esercizio della funzione di revisione interna è inconciliabile con quella di attuario responsabile B. Requisiti del personale preposto e standard professionali La revisione interna deve essere dotata di sufficienti risorse di personale e di fondate competenze specialistiche. Le revisioni devono essere effettuate con la necessaria diligenza professionale. Le qualifiche tecniche e direttive dovrebbero essere conformi ai seguenti principi: 17 i revisori interni devono dimostrare di possedere conoscenze approfondite, in particolare 2 3 ASRI = Associazione svizzera di revisione interna. Le denominazioni delle funzioni si riferiscono sia a uomini che a donne. 4/7

5 degli affari assicurativi, della revisione delle assicurazioni, della corporate governance, della gestione del rischio e dei sistemi interni di controllo. Il responsabile della revisione interna deve garantire che la regolarità dell attività e l'adeguatezza dell'organizzazione interna (incl. EED), della gestione del rischio e del sistema interno di controllo siano valutate da revisori qualificati; i revisori interni devono disporre in particolare di ampie conoscenze dei principi, dei processi e delle tecniche di revisione come pure dei principi e delle procedure per la presentazione dei conti in ambito assicurativo; i revisori interni devono conoscere i principi e i piani della conduzione aziendale, i metodi quantitativi nonché i sistemi di informazione elettronici e i loro rischi; i revisori interni devono possedere conoscenze basilari dei diversi settori dell'economia aziendale e dell economia nazionale, del diritto commerciale e fiscale; i revisori interni devono ampliare le loro conoscenze, le loro capacità e altre loro qualifiche mediante un costante perfezionamento. C. Reportistica La revisione interna redige puntualmente e in modo oggettivo, all attenzione del consiglio di amministrazione e del comitato di audit, un rapporto scritto contenente tutte le constatazioni importanti fatte durante la revisione. Le carenze gravi devono essere comunicate tempestivamente al consiglio di amministrazione (e/o al comitato di audit). Occorre attivare processi volti a garantire che il consiglio di amministrazione, il comitato di audit e la direzione siano informati e possano reagire rapidamente in caso di problemi seri. La revisione interna redige, almeno una volta all'anno, un rapporto completo sulla sua attività di revisione all'attenzione del consiglio di amministrazione (e/o del comitato di audit). Il rapporto deve essere inoltrato successivamente alla società di audit che a sua volta mette i suoi rapporti a disposizione della revisione interna (art. 19 dell Ordinanza sugli audit dei mercati finanziari, OA-FINMA; RS ) * D. Garanzia della qualità Si raccomanda alla revisione interna di sottoporre a intervalli regolari, ma almeno ogni cinque anni, il proprio lavoro a un controllo della qualità (quality review) da parte di un organo indipendente e qualificato, per esempio una società di audit autorizzata a effettuare verifiche in materia di assicurazioni, la revisione interna di un'altra impresa di assicurazione o un organo designato dall'asri. 21 E. Esternalizzazione della revisione interna Previa approvazione della FINMA, i compiti della revisione interna o parti di essi possono essere affidati: 22 a. alla revisione interna della società al vertice di un gruppo, purché l'impresa di assicurazione assoggettata alla vigilanza sia integrata nei processi di controllo e di gestione del gruppo; 5/7

6 b. a una società di audit abilitata dalla FINMA indipendente dalla società di audit già incaricata dall'impresa di assicurazione conformemente all'art. 28 LSA; c. a un prestatore esterno di servizi indipendente dalla società di audit già incaricata dall'impresa di assicurazione conformemente all'art. 28 LSA. F. Esonero dall obbligo di istituire una revisione interna In casi giustificati, le imprese di assicurazione possono essere esonerate dall'obbligo di istituire una revisione interna. La FINMA può concedere l esonero se l'impresa di assicurazione non dispone di una struttura di rischio complessa, per esempio se non sussistono rischi operazionali, rischi di mercato e di credito (incl. le implicazioni interne al gruppo) e rischi assicurativi particolarmente elevati. 23 VI. Entrata in vigore / Disposizioni transitorie Abrogato 24 Abrogato 25 Abrogato 26 In caso di modifiche dell assetto organizzativo o delle condizioni quadro, è possibile presentare in qualsiasi momento nuove domande. 27 6/7

7 Elenco delle modifiche Questa circolare è modificata come segue : Modifica del 6 dicembre 2012 entrata in vigore il 1 gennaio nm. modificato 20 7/7

Circolare 2011/3 Riserve tecniche riassicurazione. Riserve tecniche nella riassicurazione

Circolare 2011/3 Riserve tecniche riassicurazione. Riserve tecniche nella riassicurazione Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società

Dettagli

Rendiconto sulla solvibilità I di gruppi e conglomerati assicurativi

Rendiconto sulla solvibilità I di gruppi e conglomerati assicurativi Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società

Dettagli

Circolare 2008/42 Riserve tecniche assicurazione contro i danni. Riserve tecniche nell assicurazione contro i danni

Circolare 2008/42 Riserve tecniche assicurazione contro i danni. Riserve tecniche nell assicurazione contro i danni Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società

Dettagli

Indice. I. Scopo nm. 1. II. Campo di applicazione nm. 2-3. III. Principi nm. 4-11. IV. Costituzione delle provvisioni tecniche nm.

Indice. I. Scopo nm. 1. II. Campo di applicazione nm. 2-3. III. Principi nm. 4-11. IV. Costituzione delle provvisioni tecniche nm. Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società

Dettagli

Circolare 2011/2 Margine di fondi propri e pianificazione del capitale banche

Circolare 2011/2 Margine di fondi propri e pianificazione del capitale banche Circolare 2011/2 Margine di fondi propri e pianificazione del capitale banche Margine di fondi propri e pianificazione del capitale nel settore bancario Riferimento: Circ. FINMA 11/2 «Margine di fondi

Dettagli

Circolare 2008/1 Obbligo di autorizzazione e di notifica banche

Circolare 2008/1 Obbligo di autorizzazione e di notifica banche Circolare 2008/1 Obbligo di autorizzazione e di notifica banche Fatti soggetti ad autorizzazione o ad obbligo di notifica in ambito di borse, banche, commercianti di valori mobiliari e società di audit

Dettagli

Circolare 2008/12 Principio della porta girevole previdenza professionale

Circolare 2008/12 Principio della porta girevole previdenza professionale Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società

Dettagli

Riconoscimento degli istituti di valutazione del merito creditizio (agenzie di rating del credito)

Riconoscimento degli istituti di valutazione del merito creditizio (agenzie di rating del credito) Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società

Dettagli

Circolare 2008/3 Depositi del pubblico presso istituti non bancari

Circolare 2008/3 Depositi del pubblico presso istituti non bancari Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e cong. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società

Dettagli

Facilitazioni temporanee nel Test svizzero di solvibilità (SST)

Facilitazioni temporanee nel Test svizzero di solvibilità (SST) Circolare 2013/2 Facilitazioni SST Facilitazioni temporanee nel Test svizzero di solvibilità (SST) Riferimento: Circ. FINMA 2013/xy «Facilitazionii SST» Data: 6 dicembre 2012 Entrata in vigore: 1 gennaio

Dettagli

Regole di condotta sul mercato del commercio di valori mobiliari

Regole di condotta sul mercato del commercio di valori mobiliari Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Altri operatori di mercato Direzioni

Dettagli

Circolare 2013/9 Distribuzione di investimenti collettivi di capitale

Circolare 2013/9 Distribuzione di investimenti collettivi di capitale Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società

Dettagli

Circolare 1/2014 concernente l assicurazione interna della qualità nelle imprese di revisione (Circ. 1/2014)

Circolare 1/2014 concernente l assicurazione interna della qualità nelle imprese di revisione (Circ. 1/2014) Autorità federale di sorveglianza dei revisori ASR Circolare 1/2014 concernente l assicurazione interna della qualità nelle imprese di revisione (Circ. 1/2014) del 24 novembre 2014 Sommario I. Situazione

Dettagli

Legge federale sulle borse e il commercio di valori mobiliari

Legge federale sulle borse e il commercio di valori mobiliari Legge federale sulle borse e il commercio di valori mobiliari (Legge sulle borse, LBVM) 954.1 del 24 marzo 1995 (Stato 1 gennaio 2016) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli

Dettagli

Istruzioni per l applicazione delle funzioni di vigilanza da parte di incaricati (stato: maggio 2007)

Istruzioni per l applicazione delle funzioni di vigilanza da parte di incaricati (stato: maggio 2007) Istruzioni per l applicazione delle funzioni di vigilanza da parte di incaricati (stato: maggio 2007) La Commissione federale delle banche (CFB) è responsabile per l applicazione delle normative sulla

Dettagli

Circolare 2008/11 Obbligo di dichiarazione delle operazioni su valori mobiliari. Obbligo di dichiarazione delle operazioni su valori mobiliari

Circolare 2008/11 Obbligo di dichiarazione delle operazioni su valori mobiliari. Obbligo di dichiarazione delle operazioni su valori mobiliari Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzione di fondi SICAV Società

Dettagli

Corporate governance, gestione del rischio e sistema di controllo interno nel settore assicurativo

Corporate governance, gestione del rischio e sistema di controllo interno nel settore assicurativo Circolare 2017/2 Corporate governance assicuratori Corporate governance, gestione del rischio e sistema di controllo interno nel settore assicurativo Riferimento: Circ. FINMA 17/2 «Corporate governance

Dettagli

Circolare 2008/31 Rapporto consolidato gruppi assicurativi. Rendiconto sul rapporto consolidato dei gruppi e dei conglomerati assicurativi

Circolare 2008/31 Rapporto consolidato gruppi assicurativi. Rendiconto sul rapporto consolidato dei gruppi e dei conglomerati assicurativi Circolare 2008/31 Rapporto consolidato gruppi assicurativi Rendiconto sul rapporto consolidato dei gruppi e dei conglomerati assicurativi Riferimento: Circ. FINMA 08/31 «Rapporto consolidato gruppi assicurativi»

Dettagli

Accreditamento delle società di revisione LRD esterne

Accreditamento delle società di revisione LRD esterne Dipartimento federale delle finanze DFF Amministrazione federale delle finanze AFF Autorità di controllo per la lotta contro il riciclaggio di denaro Circolare 2004/1 del 6 dicembre 2004 (Versione del

Dettagli

Allestimento di un rapporto sulla quota di liquidità a breve termine ed esigenze qualitative in materia di gestione del rischio di liquidità

Allestimento di un rapporto sulla quota di liquidità a breve termine ed esigenze qualitative in materia di gestione del rischio di liquidità Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società

Dettagli

Linee guida per la regolamentazione dei mercati finanziari

Linee guida per la regolamentazione dei mercati finanziari 3 luglio 2013 Linee guida per la regolamentazione dei mercati finanziari Einsteinstrasse 2, 3003 Berna Tel. +41 (0)31 327 91 00, fax +41 (0)31 327 91 01 www.finma.ch A18124 Indice Obiettivi della regolamentazione

Dettagli

La legge sulla vigilanza dei mercati finanziari e la FINMA

La legge sulla vigilanza dei mercati finanziari e la FINMA La legge sulla vigilanza dei mercati finanziari e la FINMA Avv. Lars Schlichting, LL.M., Commissione federale delle banche (presentazione liberamente tratta dalla relazione tenuta a Zurigo dal Dr. Urs

Dettagli

Tenuta del giornale dei valori mobiliari da parte dei commercianti di valori mobiliari

Tenuta del giornale dei valori mobiliari da parte dei commercianti di valori mobiliari Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzione di fondi SICAV Società

Dettagli

Gestori di investimenti collettivi di capitale

Gestori di investimenti collettivi di capitale Comunicazione FINMA 34 (2012), 23 gennaio 2012 Gestori di investimenti collettivi di capitale Mercati Einsteinstrasse 2, 3003 Berna tel. +41 (0)31 327 91 00, fax +41 (0)31 327 91 01 www.finma.ch A205545/GB-M/M-AM1

Dettagli

MANDATO DI AUDIT DI GRUPPO

MANDATO DI AUDIT DI GRUPPO MANDATO DI AUDIT DI GRUPPO Data: Ottobre, 2013 UniCredit Group - Public MISSION E AMBITO DI COMPETENZA L Internal Audit è una funzione indipendente nominata dagli Organi di Governo della Società ed è parte

Dettagli

Ordinanza sull abilitazione e la sorveglianza dei revisori

Ordinanza sull abilitazione e la sorveglianza dei revisori Ordinanza sull abilitazione e la sorveglianza dei revisori (Ordinanza sui revisori, OSRev) 1 221.302.3 del 22 agosto 2007 (Stato 1 gennaio 2015) Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 10 capoverso

Dettagli

Tutela dei clienti al point of sale e vigilanza unitaria sugli operatori finanziari nell ambito di una legge sui servizi finanziari

Tutela dei clienti al point of sale e vigilanza unitaria sugli operatori finanziari nell ambito di una legge sui servizi finanziari Point de Presse, 10 novembre 2010, Zurigo Dott. Patrick Raaflaub, Direttore Tutela dei clienti al point of sale e vigilanza unitaria sugli operatori finanziari nell ambito di una legge sui servizi finanziari

Dettagli

Norme di comportamento nell ambito della gestione patrimoniale (NCGP)

Norme di comportamento nell ambito della gestione patrimoniale (NCGP) Norme di comportamento nell ambito della gestione patrimoniale (NCGP) La presente direttiva viene emanata in applicazione dell art. 23 degli statuti e dell art. 1 lett. e) del RCD dell OAD FCT. I. Norme

Dettagli

Proposte della Commissione del Consiglio degli Stati del 24.4.2012 Legge federale sugli investimenti collettivi di capitale

Proposte della Commissione del Consiglio degli Stati del 24.4.2012 Legge federale sugli investimenti collettivi di capitale Proposte della Commissione del Consiglio degli Stati del 24.4.2012 Legge federale sugli investimenti collettivi di capitale (, LICol) Modifica del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto

Dettagli

Circolare 2008/40 Assicurazione sulla vita. Assicurazione sulla vita. Destinatari LBCR LSA LBVM LICol LRD Altri

Circolare 2008/40 Assicurazione sulla vita. Assicurazione sulla vita. Destinatari LBCR LSA LBVM LICol LRD Altri Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società

Dettagli

WORLD DUTY FREE S.P.A.

WORLD DUTY FREE S.P.A. WORLD DUTY FREE S.P.A. REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI E CORPORATE GOVERNANCE È istituito presso World Duty Free S.p.A. ( WDF ) un Comitato per il controllo interno, la gestione

Dettagli

(Ordinanza FINMA sul riciclaggio di denaro, ORD-FINMA)

(Ordinanza FINMA sul riciclaggio di denaro, ORD-FINMA) Ordinanza dell Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari sulla lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo nel settore finanziario (Ordinanza FINMA sul riciclaggio

Dettagli

Comunicazione FINMA 52 (2013) 18. November 2013. Einsteinstrasse 2, 3003 Berna Tel. +41 (0)31 327 91 00, fax +41 (0)31 327 91 01 www.finma.

Comunicazione FINMA 52 (2013) 18. November 2013. Einsteinstrasse 2, 3003 Berna Tel. +41 (0)31 327 91 00, fax +41 (0)31 327 91 01 www.finma. Comunicazione FINMA 52 (2013) 18. November 2013 Negoziazione su titoli propri con lo scopo di approntare un adeguato livello di liquidità degli stessi, alla luce delle nuove disposizioni in materia di

Dettagli

Rischi giuridici e di reputazione nelle operazioni transfrontaliere aventi per oggetto prestazioni finanziarie

Rischi giuridici e di reputazione nelle operazioni transfrontaliere aventi per oggetto prestazioni finanziarie Le domande più frequenti (FAQ) Rischi giuridici e di reputazione nelle operazioni transfrontaliere aventi per oggetto prestazioni finanziarie (19 giugno 2012) A. Svolgimento di analisi approfondite 1.

Dettagli

Ordinanza sui fondi propri e sulla ripartizione dei rischi delle banche e dei commercianti di valori mobiliari

Ordinanza sui fondi propri e sulla ripartizione dei rischi delle banche e dei commercianti di valori mobiliari Ordinanza sui fondi propri e sulla ripartizione dei rischi delle banche e dei commercianti di valori mobiliari (Ordinanza sui fondi propri, OFoP) Modifica del Il Consiglio federale svizzero, ordina: I

Dettagli

Linee guida per l assicurazione della qualità nelle piccole e medie imprese di revisione

Linee guida per l assicurazione della qualità nelle piccole e medie imprese di revisione Linee guida per l assicurazione della qualità nelle piccole e medie imprese di revisione Le presenti linee guida sul controllo di qualità sono la messa in pratica delle esigenze descritte nello SR 220

Dettagli

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale. (Edizione gennaio 2014)

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale. (Edizione gennaio 2014) Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale (Edizione gennaio 2014) 2 Regolamento d investimento Indice 1. Basi 3 2. Gestione del patrimonio 3 3. Obiettivi

Dettagli

Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio

Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio valevoli dal 01.03.2013 Tellco fondazione di libero passaggio Bahnhofstrasse 4 Casella postale 713 CH-6413 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

Traduzione parziale Circolare FINMA 2013/3, attività di audit

Traduzione parziale Circolare FINMA 2013/3, attività di audit Traduzione parziale Circolare FINMA 2013/3, attività di audit A cura di Martin Gloor e Angelo Colombini PRECISAZIONI a) Le cifre romane da I. a III., come pure la cifra VIIa., della parte generale della

Dettagli

Circolare 2011/3 Riserve tecniche riassicurazione. Riserve tecniche nella riassicurazione

Circolare 2011/3 Riserve tecniche riassicurazione. Riserve tecniche nella riassicurazione Circolare 2011/3 Riserve tecniche riassicurazione Riserve tecniche nella riassicurazione Riferimento: Circ. FINMA 11/3 «Riserve tecniche riassicurazione» Data: 30 giugno 2011 Entrata in vigore: 1 settembre

Dettagli

Circolare 2008/18 Direttive di investimento assicuratori

Circolare 2008/18 Direttive di investimento assicuratori Circolare 2008/18 Direttive di investimento assicuratori Investimenti nel patrimonio vincolato e utilizzo di prodotti finanziari derivati nel settore assicurativo Riferimento: Circ. FINMA 08/18 «Direttive

Dettagli

Ordinanza concernente l esercizio a titolo professionale dell attività di intermediazione finanziaria

Ordinanza concernente l esercizio a titolo professionale dell attività di intermediazione finanziaria Ordinanza concernente l esercizio a titolo professionale dell attività di intermediazione finanziaria (OAIF) 955.071 del 18 novembre 2009 (Stato 1 gennaio 2010) Il Consiglio federale svizzero, visto l

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI

REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO E DI GESTIONE DEI RISCHI ART. 1 PREMESSA...2 ART. 2 - CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE...2 ART. 3 - COMITATO CONTROLLO E RISCHI...3 ART. 4 - AMMINISTRATORE INCARICATO

Dettagli

955.0 Legge federale relativa alla lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo nel settore finanziario

955.0 Legge federale relativa alla lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo nel settore finanziario Legge federale relativa alla lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo nel settore finanziario (Legge sul riciclaggio di denaro, LRD) 1 del 10 ottobre 1997 (Stato 1 gennaio

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Gestori di investimenti collettivi di capitale (LICol) Istruzioni per la compilazione del rilevamento dei dati - Edizione 2015

Gestori di investimenti collettivi di capitale (LICol) Istruzioni per la compilazione del rilevamento dei dati - Edizione 2015 13 febbraio 2015 Gestori di investimenti collettivi di capitale (LICol) Istruzioni per la compilazione del rilevamento dei dati - Edizione 2015 Laupenstrasse 27, 3003 Berna tel. +41 (0)31 327 91 00, fax

Dettagli

Ordinanza sulle procedure di certificazione della protezione dei dati (OCPD)

Ordinanza sulle procedure di certificazione della protezione dei dati (OCPD) Ordinanza sulle procedure di certificazione della protezione dei dati (OCPD) del... Avamprogetto del 1 febbraio 2007 Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 11 capoverso 2 della legge federale

Dettagli

Statuti del Ramo amministrazione pubblica

Statuti del Ramo amministrazione pubblica Statuti del Ramo amministrazione pubblica Art. 1 Forma giuridica Sede Art. 2 Scopo 1 Il ramo Amministrazione pubblica è un associazione ai sensi degli art. 60 e segg. del Codice civile svizzero. 2 L Associazione

Dettagli

Circ. FINMA 10/3 «Assicurazione malattie ai sensi della LCA»

Circ. FINMA 10/3 «Assicurazione malattie ai sensi della LCA» Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società

Dettagli

Direttiva sul concetto di informazione e formazione continua

Direttiva sul concetto di informazione e formazione continua Direttiva sul concetto di informazione e formazione continua In applicazione dell art 41 cpv. 2 del ROAD, il Comitato Direttivo dell OAD FCT emana la seguente direttiva. 1. OsservazionI generali Nell esposizione

Dettagli

MANDATO DELLA FUNZIONE AUDIT. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione di Enel Green Power il 12 marzo 2015)

MANDATO DELLA FUNZIONE AUDIT. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione di Enel Green Power il 12 marzo 2015) MANDATO DELLA FUNZIONE AUDIT (Approvato dal Consiglio di Amministrazione di Enel Green Power il 12 marzo 2015) 1 INDICE DEI CONTENUTI 1. INTRODUZIONE E FINALITA DEL DOCUMENTO 2. MISSIONE 3. AMBITO 4. PROFESSIONALITA

Dettagli

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale. Edizione gennaio 2015

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale. Edizione gennaio 2015 Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale Edizione gennaio 2015 2 Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza

Dettagli

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo (Fondazione) Atto di fondazione Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 web1486 / 04.2012

Dettagli

L attività dell Internal Audit. G.M. Mirabelli

L attività dell Internal Audit. G.M. Mirabelli L attività dell Internal Audit G.M. Mirabelli Milano 13 ottobre 2006 Obiettivi della presentazione Evidenziare i compiti che nel nuovo Codice di autodisciplina sono assegnati all Internal Auditing, se

Dettagli

Giugno 2012 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari

Giugno 2012 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari Giugno 2012 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari Sommario Introduzione... 2 1. Ambito di applicazione... 3 2. Requisiti minimi... 3 2.1 Mezzi propri... 3 2.2 Ammortamento...

Dettagli

Legge federale sull assicurazione contro gli infortuni

Legge federale sull assicurazione contro gli infortuni Decisioni del Consiglio degli Stati dell 8.9.2015 Proposta della Commissione del Consiglio nazionale del 9.9.2015: adesione Legge federale sull assicurazione contro gli infortuni (LAINF) (Organizzazione

Dettagli

d e c r e t a : I. Disposizioni generali

d e c r e t a : I. Disposizioni generali 5.1.8.4.4 Regolamento concernente il riconoscimento dei diplomi delle scuole universitarie per i docenti e le docenti del livello prescolastico e del livello elementare (del 10 giugno 1999) La Conferenza

Dettagli

Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi

Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi 3 Linee di indirizzo per il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi 1. Premessa Il Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi di Fiat S.p.A. (la Società ) costituisce elemento

Dettagli

Ordinanza sugli investimenti collettivi di capitale

Ordinanza sugli investimenti collettivi di capitale Ordinanza sugli investimenti collettivi di capitale (Ordinanza sugli investimenti collettivi, OICol) 951.311 del 22 novembre 2006 (Stato 1 gennaio 2014) Il Consiglio federale svizzero, vista la legge del

Dettagli

Decreto 13 maggio 1999, n. 219. Disciplina dei mercati all ingrosso dei titoli di Stato.

Decreto 13 maggio 1999, n. 219. Disciplina dei mercati all ingrosso dei titoli di Stato. Decreto 13 maggio 1999, n. 219 Disciplina dei mercati all ingrosso dei titoli di Stato. IL MINISTRO DEL TESORO DEL BILANCIO E DELLA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA Visto il decreto legislativo 24 febbraio 1998,

Dettagli

Ordinanza sulle borse e il commercio di valori mobiliari

Ordinanza sulle borse e il commercio di valori mobiliari Ordinanza sulle borse e il commercio di valori mobiliari (Ordinanza sulle borse, OBVM) 954.11 del 2 dicembre 1996 (Stato 1 gennaio 2009) Il Consiglio federale svizzero, vista la legge federale del 24 marzo

Dettagli

Operazioni pronti contro termine e di prestito titoli (PcT o repo /SLB)

Operazioni pronti contro termine e di prestito titoli (PcT o repo /SLB) Circolare 2010/2 PcT ( repo )/SLB Operazioni pronti contro termine e di prestito titoli (PcT o repo /SLB) Riferimento: Circ. FINMA 10/2 «PcT ( repo /SLB)» Data: 17 dicembre 2009 Entrata in vigore: 30 giugno

Dettagli

PolyReg Associazione generale di autodisciplina. Regolamento sul controllo del rispetto del codice deontologico e sul suo sanzionamento

PolyReg Associazione generale di autodisciplina. Regolamento sul controllo del rispetto del codice deontologico e sul suo sanzionamento PolyReg Associazione generale di autodisciplina Regolamento sul controllo del rispetto del codice deontologico e sul suo sanzionamento < 1 Scopo del regolamento A. Disposizioni generali 1 Il presente regolamento

Dettagli

Legge federale sulle borse e il commercio di valori mobiliari

Legge federale sulle borse e il commercio di valori mobiliari Progetto della Commissione di redazione per il voto finale Approvato dal Consiglio degli Stati il 20.12.2011 Proposte della Commissione del Consiglio nazionale del 27.04.2012 Legge federale sulle borse

Dettagli

Legge federale sulle professioni mediche universitarie

Legge federale sulle professioni mediche universitarie Decisioni del Consiglio degli Stati del 27.11.2014 Decisioni del Consiglio nazionale del 5.3.2015 Legge federale sulle professioni mediche universitarie (, LPMed) Modifica del 20 marzo 2015 L Assemblea

Dettagli

Circolare 2008/36 Contabilità previdenza professionale. Contabilità nel quadro della previdenza professionale

Circolare 2008/36 Contabilità previdenza professionale. Contabilità nel quadro della previdenza professionale Banche Gruppi e congl finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società

Dettagli

Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Progetto della Commissione di redazione per il voto finale Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (LPP) (Finanziamento degli istituti di previdenza

Dettagli

Ordinanza concernente la formazione, il perfezionamento e l aggiornamento delle persone impiegate nel settore veterinario pubblico

Ordinanza concernente la formazione, il perfezionamento e l aggiornamento delle persone impiegate nel settore veterinario pubblico Ordinanza concernente la formazione, il perfezionamento e l aggiornamento delle persone impiegate nel settore veterinario pubblico 916.402 del 16 novembre 2011 (Stato 1 gennaio 2012) Il Consiglio federale

Dettagli

A. Obblighi generali d informazione e di dichiarazione nm. 4-9

A. Obblighi generali d informazione e di dichiarazione nm. 4-9 Indice I. Oggetto e campo di applicazione nm. 1-3 II. Norme applicabili agli SLB con clienti nm. 4-20 A. Obblighi generali d informazione e di dichiarazione nm. 4-9 B. SLB non coperti nm. 10 C. Contratto

Dettagli

MANDATO INTERNAL AUDIT

MANDATO INTERNAL AUDIT INTERNAL AUDIT MANDATO INTERNAL AUDIT Il presente Mandato Internal Audit di Società, previo parere favorevole del Comitato Controllo e Rischi in data 30 ottobre 2012 e sentito il Collegio Sindacale e l

Dettagli

GUIDA PRATICA. Scopo. Iscrizione nel registro. per l iscrizione nel registro degli intermediari assicurativi. Edizione del 21 febbraio 2014

GUIDA PRATICA. Scopo. Iscrizione nel registro. per l iscrizione nel registro degli intermediari assicurativi. Edizione del 21 febbraio 2014 GUIDA PRATICA per l iscrizione nel registro degli intermediari assicurativi Edizione del 21 febbraio 2014 Scopo La presente guida pratica è uno strumento di lavoro che, senza alcuna pretesa legale, si

Dettagli

LA BANCA D ITALIA. Vista la legge 17 gennaio 2000, n. 7, in materia di disciplina del mercato dell oro;

LA BANCA D ITALIA. Vista la legge 17 gennaio 2000, n. 7, in materia di disciplina del mercato dell oro; Regolamento per l organizzazione e il funzionamento della Unità di Informazione Finanziaria (UIF), ai sensi dell art. 6, comma 2, del d.lgs. 21 novembre 2007, n. 231 LA BANCA D ITALIA Viste la direttiva

Dettagli

Circolare 2008/42 Riserve assicurazione contro i danni. Riserve tecniche nell assicurazione contro i danni

Circolare 2008/42 Riserve assicurazione contro i danni. Riserve tecniche nell assicurazione contro i danni Circolare 2008/42 Riserve assicurazione contro i danni Riserve tecniche nell assicurazione contro i danni Riferimento: Circ. FINMA 08/42 «Riserve assicurazione contro i danni» Data: 20 novembre 2008 Entrata

Dettagli

Commissione federale delle case da gioco

Commissione federale delle case da gioco Commissione federale delle case da gioco Segretariato 4 novembre 2014/Ama/Mun Riferimento: N452-0038 Revisione parziale dell'ordinanza della Commissione federale delle case da gioco sugli obblighi di diligenza

Dettagli

Circolare della Commissione Federale delle Banche: Rapporto sull audit presso le banche e i commercianti in valori mobiliare

Circolare della Commissione Federale delle Banche: Rapporto sull audit presso le banche e i commercianti in valori mobiliare Circ.-CFB 05/2 Rapporto di audit Pagina 1 Circolare della Commissione Federale delle Banche: Rapporto sull audit presso le banche e i commercianti in valori mobiliare (Rapporto di audit) del 29 giugno

Dettagli

AZIENDA SPECIALE PARCO DI PORTO CONTE

AZIENDA SPECIALE PARCO DI PORTO CONTE AZIENDA SPECIALE PARCO DI PORTO CONTE Statuto Adottato con Delibera del Consiglio Comunale di Alghero N 21 del 5.5.2000, resa esecutiva dal Provvedimento del CO.RE.CO. N 1769/021 del 21.6.2000, e approvato

Dettagli

Regolamento d esame. Patrocinio: veb.ch, Società svizzera degli impiegati del commercio. Valido dall esame di ottobre 2016

Regolamento d esame. Patrocinio: veb.ch, Società svizzera degli impiegati del commercio. Valido dall esame di ottobre 2016 Collaboratore/collaboratrice qualificato/a della contabilità Collaboratore/collaboratrice qualificato/a fiduciario Collaboratore/collaboratrice qualificato/a fiscale edupool.ch Patrocinio: veb.ch, Società

Dettagli

Ordinanza concernente l organizzazione degli acquisti pubblici dell Amministrazione federale

Ordinanza concernente l organizzazione degli acquisti pubblici dell Amministrazione federale Ordinanza concernente l organizzazione degli acquisti pubblici dell Amministrazione federale (OOAPub) Modifica del 18 novembre 2015 Il Consiglio federale svizzero ordina: I L ordinanza del 24 ottobre 2012

Dettagli

Comitato Tecnico Assofondipensione. 4 giugno 2012

Comitato Tecnico Assofondipensione. 4 giugno 2012 Comitato Tecnico Assofondipensione «Disposizioni sulla politica di investimento» 4 giugno 2012 1 Gestione finanziaria nei fondi pensione Normativa e modello operativo ante Deliberazione Covip 16/03/2012;

Dettagli

Legge federale sull organizzazione dell azienda delle telecomunicazioni della Confederazione

Legge federale sull organizzazione dell azienda delle telecomunicazioni della Confederazione Legge federale sull organizzazione dell azienda delle telecomunicazioni della Confederazione (Legge sull azienda delle telecomunicazioni, LATC) 784.11 del 30 aprile 1997 (Stato 3 ottobre 2000) L Assemblea

Dettagli

Requisiti qualitativi in materia di gestione del rischio di liquidità e requisiti quantitativi in materia di detenzione della liquidità

Requisiti qualitativi in materia di gestione del rischio di liquidità e requisiti quantitativi in materia di detenzione della liquidità Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e congl. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società

Dettagli

741.622 Ordinanza sugli addetti alla sicurezza per il trasporto di merci pericolose su strada, per ferrovia e per via navigabile

741.622 Ordinanza sugli addetti alla sicurezza per il trasporto di merci pericolose su strada, per ferrovia e per via navigabile Ordinanza sugli addetti alla sicurezza per il trasporto di merci pericolose su strada, per ferrovia e per via navigabile (Ordinanza sugli addetti alla sicurezza, OSAS) del 15 giugno 2001 (Stato 1 gennaio

Dettagli

Legge federale sugli investimenti collettivi di capitale

Legge federale sugli investimenti collettivi di capitale Legge federale sugli investimenti collettivi di capitale (Legge sugli investimenti collettivi, LICol) 951.31 del 23 giugno 2006 (Stato 1 giugno 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera;

Dettagli

Legge federale sull assicurazione contro gli infortuni

Legge federale sull assicurazione contro gli infortuni Decisioni del Consiglio nazionale del 4.6.2015 Legge federale sull assicurazione contro gli infortuni (LAINF) (Organizzazione e attività accessorie della Suva) Modifica del L Assemblea federale della Confederazione

Dettagli

I nuovi requisiti per lo svolgimento dell'attività del revisore legale dei conti. di Luca Ferrari

I nuovi requisiti per lo svolgimento dell'attività del revisore legale dei conti. di Luca Ferrari I nuovi requisiti per lo svolgimento dell'attività del revisore legale dei conti di Luca Ferrari ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA REVISIONE LEGALE L esercizio della revisione legale é riservato ai soggetti

Dettagli

Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. Lgs. 231/2001. Parte 01 PRESENTAZIONE DEL MODELLO

Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. Lgs. 231/2001. Parte 01 PRESENTAZIONE DEL MODELLO Parte 01 PRESENTAZIONE DEL MODELLO 1 01.00 PREMESSA Recordati è un gruppo farmaceutico europeo fondato nel 1926, quotato alla Borsa Italiana, che si dedica alla ricerca, allo sviluppo, alla produzione

Dettagli

REGIONE DEL VENETO PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE (POR) OBIETTIVO COMPETITIVITA REGIONALE E OCCUPAZIONE PARTE FESR (2007-2013)

REGIONE DEL VENETO PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE (POR) OBIETTIVO COMPETITIVITA REGIONALE E OCCUPAZIONE PARTE FESR (2007-2013) REGOLAMENTO INTERNO DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA POR OBIETTIVO COMPETITIVITÀ REGIONALE E OCCUPAZIONE PARTE FESR (2007-2013) Comitato di Sorveglianza 13 maggio 2011 REGIONE DEL VENETO PROGRAMMA OPERATIVO

Dettagli

Compliance management

Compliance management Compliance management Presentazione I requisiti postulati dalla sorveglianza prudenziale, l orientamento ai rischi e l affermarsi progressivo di una cultura della trasparenza, hanno contribuito a valorizzare

Dettagli

1 La nuova revisione legale di Giorgio Gentili

1 La nuova revisione legale di Giorgio Gentili di Giorgio Gentili 1.1 Novità introdotte dal d.lgs. n. 39/2010 Il d.lgs. 27 gennaio 2010, n. 39, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 23 marzo 2010, n. 68, recepisce la direttiva n. 2006/43/Ce, relativa

Dettagli

Regolamento per gli investimenti della Tellco Pensinvest

Regolamento per gli investimenti della Tellco Pensinvest Regolamento per gli investimenti della Tellco Pensinvest valevoli dal 09.12.2014 Tellco Pensinvest Bahnhofstrasse 4 Postfach 434 CH-6431 Schwyz t + 41 41 817 70 50 f + 41 41 817 70 55 tellco.ch Indice

Dettagli

Principi operativi sulle modalità di lavoro e sul coordinamento dell alta vigilanza sulla Nuova ferrovia transalpina (NFTA) 1

Principi operativi sulle modalità di lavoro e sul coordinamento dell alta vigilanza sulla Nuova ferrovia transalpina (NFTA) 1 Principi operativi sulle modalità di lavoro e sul coordinamento dell alta vigilanza sulla Nuova ferrovia transalpina (NFTA) 1 47 emanati dalla: Conferenza delle presidenze delle commissioni e delegazioni

Dettagli

CIRCOLARE 6/2010 RISERVATA AI CLIENTI E AI CORRISPONDENTI DELLO STUDIO GHIDINI, GIRINO & ASSOCIATI

CIRCOLARE 6/2010 RISERVATA AI CLIENTI E AI CORRISPONDENTI DELLO STUDIO GHIDINI, GIRINO & ASSOCIATI CIRCOLARE n. 6/2010 RISERVATA AI CLIENTI E AI CORRISPONDENTI DELLO STUDIO GHIDINI, GIRINO & ASSOCIATI www.ghidini-associati.it (N.B. La presente circolare è meramente informativa e non costituisce parere)

Dettagli

Legge federale sulla sorveglianza delle imprese di assicurazione

Legge federale sulla sorveglianza delle imprese di assicurazione Legge federale sulla sorveglianza delle imprese di assicurazione (Legge sulla sorveglianza degli assicuratori, LSA) del 17 dicembre 2004 L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli

Dettagli

Fondamenti dell attività del revisore

Fondamenti dell attività del revisore Rif sm/np 1 Corso di Audit e Governance Università degli Studi di Bergamo Dott. Stefano Mazzocchi Fondamenti dell attività del revisore Rif sm/np 2 PREPARAZIONE TECNICA E la conoscenza approfondita degli

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL ECONOMIA

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL ECONOMIA DIPARTIMENTO FEDERALE DELL ECONOMIA Revisione parziale Ordinanza del DFE sull ottenimento retroattivo del titolo di una scuola universitaria professionale Rapporto esplicativo (progetto) Berna, dicembre

Dettagli

del 30 novembre 1998 (Stato 21 dicembre 2004)

del 30 novembre 1998 (Stato 21 dicembre 2004) Ordinanza sulla maturità professionale 412.103.1 del 30 novembre 1998 (Stato 21 dicembre 2004) L Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (Ufficio federale), visto l articolo

Dettagli

Luglio 2014 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari

Luglio 2014 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari Luglio Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari Sommario Introduzione... 2 1. Ambito di applicazione... 3 2. Requisiti minimi... 3 2.1 Mezzi propri... 3 2.2 Ammortamento...

Dettagli

Regolamento del Comitato Rischi di UBI Banca s.c.p.a.

Regolamento del Comitato Rischi di UBI Banca s.c.p.a. Regolamento del Comitato Rischi di UBI Banca s.c.p.a. 15 settembre 2015 1 Regolamento del Comitato Rischi di UBI Banca s.c.p.a. Compiti e regole di funzionamento (ex art. 49 dello Statuto) Premessa Ai

Dettagli

Ordinanza contro le retribuzioni abusive nelle società anonime quotate in borsa

Ordinanza contro le retribuzioni abusive nelle società anonime quotate in borsa Ordinanza contro le retribuzioni abusive nelle società anonime quotate in borsa (OReSA) del 20 novembre 2013 Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 95 capoverso 3 e 197 numero 10 della Costituzione

Dettagli