Alcatel-Lucent OmniSwitch 6400 F A M I G L I A D I S W I T C H L A N G I G A B I T I M P I L A B I L I

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Alcatel-Lucent OmniSwitch 6400 F A M I G L I A D I S W I T C H L A N G I G A B I T I M P I L A B I L I"

Transcript

1 Alcatel-Lucent OmniSwitch 6400 F A M I G L I A D I S W I T C H L A N G I G A B I T I M P I L A B I L I Gli switch LAN impilabili della famiglia Alcatel-Lucent OmniSwitch 6400 sono switch LAN Gigabit Ethernet Layer 2+ che rispondono alle esigenze di piccole e medie imprese (PMI) in materia di reti voce, dati e video convergenti e ai requisiti dei fornitori di servizi di accesso Ethernet aziendali e residenziali. La progettazione ottimizzata in termini di flessibilità e scalabilità unita ai ridotti consumi energetici fa di OmniSwitch 6400 un collaudato sistema AOS (sistema operativo Alcatel-Lucent) che assicura un'eccellente soluzione d'avanguardia per reti a elevata disponibilità e gestibilità, ecocompatibili e con funzioni automatiche di protezione. La famiglia OmniSwitch 6400 è pensata per il segmento degli switch LAN a gestione fissa e amplia l'attuale portfolio destinato alle società, inserendosi tra gli switch LAN impilabili della serie Alcatel-Lucent OmniStack 6200 (Fast Ethernet Layer 2) e quelli della serie Alcatel-Lucent OmniSwitch 6850 (switch LAN Gigabit avanzati Layer 3 con interfacce da 10G) per caratteristiche di velocità e software. Questi versatili switch LAN si riveleranno particolarmente utili nelle soluzioni seguenti: Reti convergenti per piccole e medie imprese (PMI) Gruppi di lavoro in filiali Accesso Metro Ethernet per applicazioni "triple-play" in aree residenziali/metropolitane Caratteristiche principali Disponibilità e prestazioni: Commutazione wire-rate e prestazioni di instradamento Elevata disponibilità con connessioni in stack ridondante, failover dell'unità primaria/secondaria, opzioni di alimentazione hot-swap e ripristino della configurazione Vantaggi principali Robusta infrastruttura a disponibilità continua, tempi di risposta ottimali per utenti e applicazioni, protezione dell'investimento

2 Caratteristiche principali Vantaggi principali Sicurezza e qualità del servizio: Controllo di accesso alla rete con rilevamento automatico mediante infrastruttura Access Guardian (802.1X, MAC, regole) Qualità del servizio (QoS) ed elenchi ACL (Access Control List) avanzati per il controllo del traffico Contenimento e quarantena automatici con Alcatel-Lucent Quarantine Manager Flessibilità senza confronti e gestibilità semplificata: Scelta tra modelli a 24 porte, 48 porte PoE (Power-over-Ethernet) o non-poe e in fibra. Scalabilità da 24 a 384 porte mediante stack ad alta velocità Gestione AOS mediante interfaccia Web (Webview) Supportato dal sistema di gestione della rete Alcatel-Lucent 2500/2700 e da applicazioni 5620 Service Aware Manager (SAM)* * Richiedere la disponibilità Sicurezza e controllo d'avanguardia della rete per garantire la continuità operativa e prevenire guasti alla rete Configurazione scalabile e versatile che agevola l'implementazione e garantisce la conformità delle preferenze delle PMI, delle filiali o dei provider di servizi La famiglia di switch impilabili Alcatel-Lucent OmniSwitch 6400 offre un'ampia gamma di modelli Gigabit PoE, non PoE e in fibra. Tutti i modelli della famiglia Alcatel-Lucent OmniSwitch 6400 sono switch impilabili con chassis a configurazione fissa e fattore di forma 1U. Possono essere dotati di ricetrasmettitori SFP approvati da Alcatel-Lucent in grado di supportare distanze brevi, lunghe e molto lunghe. Nella tabella 1 sono indicati i modelli OmniSwitch 6400 disponibili. Chassis 10/100/1000 Porte combo da Porte di stack da Alimentazioni Alimentazioni di o Gig 1 Gigabit 10 Gigabit supportate backup supportate Modelli non PoE OS /100/ Alimentazione CA interna CA o CC esterna OS /100/ Alimentazione CA interna CA o CC esterna OS6400-U24 22 Gig SFP ** 2 2 Alimentazione CA interna CA o CC esterna OS6400-U24D 22 Gig SFP ** 2 2 Alimentazione CA interna CA o CC esterna Modelli PoE OS6400-P /100/ W CA o 510 W CA 360 W CA o 510 W CA OS6400-P /100/ W CA o 510 W CA 360 W CA o 510 W CA * Le porte combo sono configurabili singolarmente per 10/100/1000Base-T o 1000Base-X, con possibilità di supporto per ricetrasmettitore SFP per distanze brevi, lunghe e molto lunghe. ** Le interfacce fibra ottica Gigabit supportano ricetrasmettitori ottici SFP Gigabit o 100BaseX. Conformità OS Alcatel-Lucent è leader in materia di conformità con la normativa ambientale, nello specifico con: RoHS - La famiglia OmniSwitch di Alcatel-Lucent è tra i primi dispositivi hardware conformi alla nuova direttiva della Comunità Europea sulle Restrizioni relative alle sostanze nocive nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche WEEE - Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche 2 Alcatel-Lucent OmniSwitch 6400 Scheda tecnica

3 Specifiche del prodotto Caratteristiche Prestazioni Interfacce e velocità 24 e 48 porte 10/100/1000 e 24 porte 100/1000BaseX Funzionalità wire-rate a Layer 2 e Layer 3 su tutte le porte Due porte stack incorporate 10 Gbps full-duplex OS , -P24, -48, -P48 supportano quattro porte combo SFP Gigabit Ethernet (GigE) OS6400-U24, -U24D supportano due porte combo SFP GigE PoE: IEEE 802.3af supportato sui modelli PoE P (15,4 W per porta) QoS Code di priorità: otto code basate su hardware per porta Assegnazione di priorità al traffico: QoS su base flusso con assegnazione di priorità interna ed esterna (altrimenti detta a.k.a. remarking) Gestione della larghezza di banda: gestione della larghezza di banda su base flusso, ingress policing shaping ed egress shaping su base porta Gestione delle code: Random Early Detect/Discard (RED), algoritmo di smaltimento della coda configurabile; Strict Priority, Weighted e Deficit Round Robin 1000 criteri ACL Classificazioni da Layer 2 a Layer 4 Elevata disponibilità Sistema Due porte stack incorporate per assicurare configurazioni di stack ad anello fault-tolerant Alimentazione ridondante 1:1 fornita da OS6400-BPS Archiviazione di file a doppia immagine e doppia configurazione per il backup Commutazione Layer 2 Fino a MAC Fino a 4000 VLAN Protocollo RRSTP (Ring Rapid Spanning Tree Protocol) ottimizzato per topologia ad anello, con tempi di convergenza inferiori a 100 ms 802.1s Multiple Spanning Tree Protocol per topologia senza loop e ridondanza dei collegamenti 802.1w Rapid Reconfiguration of Spanning Tree, che consente il failover su collegamenti ridondanti con tempi inferiori al secondo Per-VLAN Spanning Tree (1x1) Alcatel-Lucent 802.1d Spanning Tree Protocol per topologia senza loop e ridondanza del collegamento Aggregazione statica e dinamica 802.3ad dei collegamenti che supporta la configurazione automatica di connessioni aggregate con altri switch Commutazione Layer 3 Instradamento statico IPv4 e IPv6 RIP v1 e v2 per IPv4, RIPng per IPv6 Fino a 1000 percorsi RIP e statici IPv4 o 512 percorsi IPv6: Fino a 128 interfacce IPv4 e 16 inferfacce IPv6 Multicast IGMP (Internet Group Management Protocol) snooping v1/v2/v3 per l'ottimizzazione del traffico multicast Fino a 1000 gruppi multicast Protocolli di rete Stack TCP/IP Protocollo ARP (Address Resolution Protocol) Relè DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) Relè DHCP per l'inoltro delle richieste del client al server DHCP Relè UDP (User Datagram Protocol) generico per VLAN Gestione semplificata Interfaccia utente CLI Alcatel-Lucent intuitiva con interfaccia familiare che riduce i costi di formazione Manuali utente completi forniti di esempi Element manager point-and-click basato su Web di facile utilizzo (WebView), con Guida rapida integrata in linea, per configurare facilmente le nuove funzionalità Gestione Telnet remota o accesso Secure Shell tramite SSH Caricamento file mediante Trivial File Transfer Protocol (TFTP) e FTP File di configurazione ASCII per la modifica offline e la configurazione di funzionalità in modalità massiva Il client BootP/DHCP consente la configurazione automatica delle informazioni IP dello switch per semplificare l'implementazione Le porte 10/100/1000 con autonegoziazione configurano automaticamente la velocità e le impostazioni duplex della porta L'interfaccia Auto MDI/MDIX (Medium-Dependent Interface) configura automaticamente i segnali di trasmissione e ricezione, per supportare i cavi Ethernet standard o crossover Protocollo SNMP (Simple Network Management Protocol) v1/v2/v3 Integrazione con SNMP manager di Alcatel-Lucent OmniVista per la gestione completa della rete Monitoraggio e risoluzione dei problemi di rete Supporta il gruppo RMON (Remote Network Monitoring) RFC 2819 (1-Statistiche, 2-Cronologia, 3-Allarmi e 9-Eventi) Port mirroring su base porta per risoluzione dei problemi e intercettazione legale, che supporta quattro sessioni con porte sorgente multiple verso un'unica destinazione Policy-based mirroring, che consente la scelta del tipo di traffico per il mirroring mediante i criteri QoS Remote Mirroring su base porta Il port monitoring consente l'acquisizione di pacchetti Ethernet in un file o per la visualizzazione su schermo per assistere nella risoluzione dei problemi Logging locale (sulla memoria flash) e remoto (Syslog) UDLD (Unidirectional Link Detection) per la rilevazione di connessioni unidirezionali Configurazione della rete 802.1AB - Protocollo LLDP (Link Layer Discovery Protocol) con estensioni MED Protocollo AMAP (Alcatel-Lucent Mapping Adjacency Protocol) per la creazione di mappe topologiche all'interno della famiglia di prodotti OmniVista Protocollo GVRP (GARP VLAN Registration Protocol) per pruning VLAN compatibile con 802.1Q e creazione di VLAN dinamiche Modalità di inoltro rapido sulle porte utente per eliminare il ritardo di 30 secondi dello spanning tree QoS automatica per il traffico di gestione dello switch nonché per il traffico dai telefoni IP Alcatel-Lucent Protocollo NTP (Network Time Protocol) per la sincronizzazione della rete Sicurezza avanzata Controllo degli accessi Supporto 802.1X multi-client, multi-vlan permette l autenticazione per client e l assegnazione di VLAN 802.1X con group mobility 802.1X con autenticazione basata su MAC, group mobility o supporto "ospite" VLAN Autenticazione basata su MAC per host non-802.1x VLAN autenticata che chiede nome utente e password agli utenti e supporta l'accesso VLAN dinamico basato sull'utente Captive Portal - Un nuovo criterio di Access Guardian che utilizza il portale Web incorporato per l'autenticazione dell'utente.* Autenticazione PKI (Public Key Infrastructure) per l'accesso SSH Supporto del controllo* dell'integrità host e VLAN di ripristino Sicurezza LPS (Learned Port Security) o a blocco degli indirizzi MAC che consente l'accesso alla rete solo ai dispositivi conosciuti, impedendo l'accesso di dispositivi non autorizzati Supporto per Microsoft Network Access Protection (NAP)* Contenimento, monitoraggo e quarantena Supporto per Alcatel-Lucent OmniVista 2770 Quarantine Manager e VLAN di quarantena Elenco ACL (Access Control List) per il filtraggio e il blocco del traffico indesiderato, inclusi gli attacchi di tipo denial of service. Filtraggio su base flusso in hardware (da Layer 1 a Layer 4) Snooping DHCP, protezione DHCP IP spoofing Protezione ARP dinamica e rilevamento di infezioni ARP Blocco BPDU (Bridge Protocol Data Unit) - Disabilitazione automatica delle porte dello switch definite come porte utente alla ricezione di un pacchetto di spanning tree (BPDU). Inibisce il funzionamento di bridge Ethernet non autorizzati con spanning tree abilitato Supporto sflow v5 per monitorare, controllare e gestire in modo efficace l'utilizzo della rete Gestione protetta Autenticazione degli amministratori via RADIUS e protocollo LDAP (Lightweight Directory Access Protocol) impedisce la gestione non autorizzata degli switch Il client TACACS+ consente le operazioni di autenticazione, autorizzazione e gestione degli account mediante un server remoto TACACS+ SSH (Secure Shell), SSL (Secure Socket Layer) per l'accesso HTTPS e SNMPv3 per le comunicazioni crittografate di gestione remota Caricamento protetto dei file mediante protocollo SFTP (Secure File Transfer Protocol) o SCP (Secure Copy) * Richiedere la disponibilità Alcatel-Lucent OmniSwitch 6400 Scheda tecnica 3

4 Sicurezza dei protocolli switch MD5 per protocollo RIP (Routing Information Protocol) v2 e SNMPv3 SSH per sessione CLI protetta con supporto PKI SSL per sessione HTTP protetta Servizi di accesso Ethernet DHCP Option 82 - Relay Agent Information configurabile Q-in-Q (stack VLAN) Compatibile con Ethernet OAM con 802.1ag Supporto Alcatel-Lucent 5620 SAM (5620 SAM versione 6.1) Funzionalità VLAN privata IP Multicast VLAN (IPMVLAN) Servizi Ethernet: Servizi LAN Service VLAN (SVLAN) e Customer VLAN (CVLAN) trasparenti Servizi Ethernet NNI (Networkto-Network Interface) e UNI (User Network Interface) Identificazione del profilo SAP (Service Access Point) MEF 9 e 14 certificati Protezione UDLD Riconoscimento fino a indirizzi MAC Fino a 2000 criteri QoS Fino a 1000 criteri ACL Fino a 4096 VLAN per switch Alimentazione e consumo di energia Supporta alimentatori hot-swap ridondanti Alimentazione CA: da 90 V a 220 V CA Alimentazione CC: da 36 V a 72 V CC Modelli non PoE L'alimentatore principale interno e quello di backup esterno sono collegati direttamente alla parte posteriore dell'unità o montati in modalità remota L'alimentatore di backup è alloggiato in un apposito ripiano in grado di ospitare un alimentatore 6400-BP (CA) o 6400-BP-D (CC) Modelli PoE Alimentatori da 360 W (CA) e 510 W (CC) utilizzati solo con modelli PoE Nel ripiano di alimentazione sono alloggiati un alimentatore da 510 W CA o due da 360 W CA Potenza dinamica per PoE con alimentatore da 360 W: 240 W Potenza dinamica per PoE con alimentatore da 510 W: 390 W Specifiche tecniche Indicatori LED per porta 10/100/1000: PoE, link/attività SFP: link/attività Stack: link/attività LED di sistema Switch ID (indica l'id di stack dell'unità nello stack: da 1 a 8) System (OK) (stato HW/SW chassis) PWR (stato alimentatore primario) PRI (chassis virtuale primario) BPS (stato alimentazione di backup) Dimensioni fisiche (LxPxH) Dimensioni chassis (senza staffe di montaggio) a 24 porte non-poe e in fibra con alimentatore interno Altezza: 4,4 cm Larghezza: 44,0 cm Profondità: 27,0 cm a 48 porte non-poe con alimentatore interno Altezza: 4,4 cm Larghezza: 44,0 cm Profondità: 27,0 cm 24 porte PoE senza ripiano di alimentazione Altezza: 4,4 cm Larghezza: 44,0 cm Profondità: 27,0 cm a 48 porte PoE senza ripiano di alimentazione Altezza: 4,4 cm Larghezza: 44,0 cm Profondità: 27,0 cm Dimensioni complessive compreso ripiano di alimentazione per alimentatore PoE e di backup 44 x 44,6 x 4,4 cm per chassis da 27,0 cm 44,0 x 50,6 x 4,4 cm per chassis da 33 cm Nota: la larghezza di tutti gli chassis con staffe di montaggio installate è di 48,2 cm Peso Chassis Non-PoE con alimentatore interno OS ,28 kg OS ,43 kg OS6400-U24 4,43 kg OS6400-U24D 4,189 kg PoE senza alimentatore interno OS6400-P24 4,07 kg OS6400-P48 4,50 kg Alimentatori OS6400-BP 126W CA: 1,11 kg OS6400-BP-D 120W CC: 0,95 kg OS6400-BP-P 360W CA: 3.22 lb 1,46 kg OS6400-BP-PH 510W CA: 2,59 kg Ripiano di alimentazione: 0,57 kg EMC FCC CRF titolo 47 sottoparte B (Limiti classe A. Nota: classe A con cavi UTP VCCI (Limiti classe A. Nota: classe A con cavi UTP) AS/NZS 3548 (Limiti classe A. Nota: classe A con cavi UTP) Contrassegno CE per i paesi europei (Classe A. Nota: classe A con cavi UTP) EN 55022: 1995 (standard di emissione) EN : 1995 EN : 2000 EN 55024: 1998 (standard di immunità) EN : 1995+A1: 1998 EN : 1996+A1: 1998 EN : 1995 EN : 1995 EN : 1996 EN : 1994 EN : 1994 IEEE 802.3: Hi-Pot Test (2250 VDC su tutte le porte Ethernet) Certificazioni per la sicurezza US UL IEC :2001; tutte le deviazioni nazionali EN : 2001; tutte le deviazioni CAN/CSA-C22.2 No NOM-019 SCFI, Messico AS/NZ TS-001 e 60950:2000, Australia UL-AR, Argentina Contrassegno UL-GS, Germania EN Laser, EN Laser CDRH Laser CCC Cina Requisiti ambientali Temperatura di funzionamento: Da 0 a 45 C Temperatura di immagazzinaggio: da -40 a 75 C Umidità (di esercizio e immagazzinaggio): Da 5% a 95% senza condensa Standard IEEE IEEE 802.1D (STP) IEEE 802.1p (CoS) IEEE 802.1Q (VLANs) IEEE 802.1ad Q-in-Q (VLAN stacking) IEEE 802.1ag (Connectivity Fault Management) IEEE 802.1s (MSTP) IEEE 802.1w (RSTP) IEEE 802.1X (Port Based Network Access Protocol) IEEE 802.3i (10BaseT) IEEE 802.3u (Fast Ethernet) IEEE 802.3x (Flow Control) IEEE 802.3z (Gigabit Ethernet) IEEE 802.3ab (1000BaseT) IEEE 802.3ac (VLAN Tagging) IEEE 802.3ad (Link Aggregation) IEEE 802.3af (Power-over-Ethernet) Standard IETF IPV4 RFC 2003 IP/IP tunneling RFC 2784 GRE tunneling RIP RFC 1058 RIP v1 RFC 1722/1723/2453/1724 RIP v2 & MIB RFC 1812/2644 IPv4 Router Requirement RFC 2080 RIPng IP Multicast RFC 1112 IGMP v1 RFC 2236/2933 IGMP v2 & MIB RFC 2365 Multicast RFC 3376 IGMPv3 IPV6 RFC 1886 DNS for IPv6 RFC 2292/2373/2374/2460/2462 IPv6 RFC 2461 NDP RFC 2463/2466 ICMP v6 & MIB RFC 2452/2454 IPv6 TCP/UDP MIB RFC 2464/2553/2893/3493/3513 IPv6 RFC 3056 IPv6 Tunneling RFC 3542/3587 IPv6 Gestibilità RFC 854/855 Telnet e opzioni Telnet RFC 1155/ SMI v1 & SMI v2 RFC 1157/2271 SNMP RFC 1212/2737 MIB & MIB-II RFC 1213/ SNMP v2 MIB * Richiedere la disponibilità 4 Alcatel-Lucent OmniSwitch 6400 Scheda tecnica

5 RFC 1215 Convention for SNMP Traps RFC 1573/2233/2863 Private Interface MIB RFC 1643/2665 Ethernet MIB RFC / SNMP v2c RFC 2096 IP MIB RFC / SNMP v3 RFC 2616 /2854 HTTP & HTML RFC 2667 IP Tunneling MIB RFC 2668/3636 IEEE MAU MIB RFC 2674 VLAN MIB RFC 4251 Secure Shell Protocol architecture RFC 4252 The Secure Shell (SSH) Authentication Protocol Sicurezza RFC 959/2640 FTP RFC 1321 MD5 RFC 2104 HMAC Message Authentication RFC 2138/2865/2868/3575/2618 RADIUS Authentication & Client MIB RFC 2139/2866/2867/2620 RADIUS Accounting & Client MIB RFC 2228 step RFC 2284 PPP EAP RFC 2869/2869bis RADIUS Extension Qualità del servizio (QoS) RFC 896 Congestion control RFC 1122 Internet Hosts RFC 2474/2475/2597/3168/3246 DiffServ RFC 3635 Pause control Altri RFC 791/894/1024/1349 IP & IP / Ethernet RFC 792 ICMP RFC 768 UDP RFC 793/1156 TCP/IP & MIB RFC 826/903 ARP & Reverse ARP RFC 919/922 Broadcasting internet datagram RFC 925/1027 Multi LAN ARP / Proxy ARP RFC 950 Subnetting RFC 951 Bootp RFC 1151 RDP RFC 1191 Path MTU Discovery RFC 1256 ICMP Router Discovery RFC 1305/2030 NTP v3 & Simple NTP RFC 1493 Bridge MIB RFC 1518/1519 CIDR RFC 1541/1542/2131/3396/3442 DHCP RFC 1757/2819 RMON & MIB RFC 2131/3046 DHCP/BootP Relay RFC 2132 DHCP Options RFC 2251 LDAP v3 RFC 3060 Policy Core RFC 3176 sflow RFC 3021 Using 31-bit prefixes Prodotto MTBF (ore) Consumo Dissipazione calore Livello acustico elettrico* sotto carico (Btu/ore) (db(a))** Modelli non PoE OS inferiore a 40 db (A) OS inferiore a 40 db (A) OS6400-U inferiore a 40 db (A) OS6400-U24D inferiore a 40 db (A) Modelli PoE*** OS6400-P (330) 235 (1126) inferiore a 44 db (A) OS6400-P (330) 351 (1126) inferiore a 44 db (A) * Consumi elettrici misurati con traffico a pieno regime ** Livelli acustici misurati con alimentatore singolo a temperatura ambiente ***Consumi elettrici dei modelli PoE misurati prima senza alimentazione PoE e poi con traffico a pieno regime con PoE e alimentatore a 360 W Alcatel-Lucent OmniSwitch 6400 Scheda tecnica 5

6 I N F O R M A Z I O N I P E R G L I O R D I N I CODICE PRODOTTO DESCRIZIONE Chassis OmniSwitch 6400 OS Chassis Gigabit Ethernet con fattore di forma 1U con 44 porte RJ-45 configurabili singolarmente a 10/100/1000 BaseT, 4 porte combo configurabili per 10/100/1000 BaseT o 1000 BaseX e due porte stack dedicate 10G. Le porte combo supportano rame o fibre ottiche su base uno a uno. È possibile ordinare separatamente ricetrasmettitori ottici Ethernet (SFP*), cavo per stack e alimentatori di backup. Alimentatore interno CA con cavo di alimentazione e adattatore da RJ-45 a DB-9 inclusi. OS Chassis Gigabit Ethernet con fattore di forma 1U con 44 porte RJ-45 configurabili singolarmente a 10/100/1000 BaseT, 4 porte combo configurabili per 10/100/1000 BaseT o 1000 BaseX e due porte stack dedicate 10G. Le porte combo supportano rame o fibre ottiche su base uno a uno. È possibile ordinare separatamente ricetrasmettitori ottici Ethernet (SFP*), cavo per stack e alimentatori di backup. Alimentatore interno CA con cavo di alimentazione e adattatore da RJ-45 a DB-9 inclusi. OS6400-U24 Chassis Gigabit Ethernet con fattore di forma 1U con 22 porte 100/1000BaseX SFP, 2 porte combo configurabili per 10/100/1000 BaseT OS6400-U24D o 100/1000 BaseX e due porte stack dedicate 10G. Le porte combo supportano rame o fibre ottiche su base uno a uno. È possibile ordinare separatamente ricetrasmettitori ottici Ethernet (SFP*), cavo per stack e alimentatori di backup. Adattatore da RJ-45 a DB-9 incluso. (Alimentazione interna rispettivamente CA o CC. Chassis OmniSwitch 6400 con PoE OS6400-P24 Chassis Gigabit Ethernet con fattore di forma 1U con 20 porte POE RJ-45 configurabili singolarmente a 10/100/1000 BaseT, 4 porte combo OS6400-P24H configurabili per 10/100/1000 BaseT o 1000 BaseX e due porte stack dedicate 10G. Le porte combo supportano rame o fibre ottiche su base uno a uno. È possibile ordinare separatamente ricetrasmettitori ottici Ethernet (SFP*), cavo per stack e alimentatori di backup. Nel bundle è compreso un alimentatore PoE CA con ripiano di alimentazione, cavo di alimentazione specifico per il Paese, di accesso ai manuali utente, rack di montaggio e adattatore da RJ-45 a DB-9. Nel bundle è incluso rispettivamente un alimentatore da 360 W CA o 510 W CA. OS6400-P48 Chassis Gigabit Ethernet con fattore di forma 1U con 44 porte POE RJ-45 configurabili singolarmente a 10/100/1000 BaseT, 4 porte combo configurabili OS6400-P48H per 10/100/1000 BaseT o 1000 BaseX e due porte stack dedicate 10G. Le porte combo supportano rame o fibre ottiche su a uno. È possibile ordinare separatamente ricetrasmettitori ottici Ethernet (SFP*), cavo per stack e alimentatori di backup. Nel bundle è compreso un alimentatore PoE da 510 W CA con ripiano di alimentazione, cavo di alimentazione specifico per il Paese, scheda di accesso ai manuali utente, rack di montaggio e adattatore da RJ-45 a DB-9. Nel bundle è incluso rispettivamente un alimentatore da 360 W CA o 510 W CA. Alimentatori OS6400-BP-P Alimentatore di backup da 360 W CA modulare per OS6400-BP-P. Fornisce l'alimentazione di backup a uno switch PoE. Viene fornito con un cavo di collegamento allo chassis e un cavo di alimentazione specifico per il Paese. OS6400-BP-PH Alimentatore di backup da 510 W CA modulare per OS6400-BP-PH. Fornisce l'alimentazione di backup a uno switch PoE. Viene fornito con cavo di connessione allo chassis, cavo di alimentazione specifico per il Paese, ripiano di alimentazione e rack di montaggio. OS6400-BP Alimentatore di backup da 126 W CA modulare per OS6400-BP. Fornisce alimentazione di backup a uno switch non PoE. Viene fornito con un cavo di collegamento allo chassis e un cavo di alimentazione specifico per il Paese. OS6400-BP-D Alimentatore di backup da 120 W CC modulare per OS6400-BP-D. Fornisce alimentazione di backup a uno switch non PoE. Viene fornito con un cavo di collegamento allo chassis. Ricetrasmettitori Gigabit Ethernet SFP-GIG-EXTND Ricetrasmettitore ottico Gigabit Ethernet Extended 1000BaseSX (SFP MSA). Supporta fibra ottica multimodale sulla lunghezza d'onda di 850 nm (nominale) con un connettore LC. Portata sino a 2 km (a seconda del grado e della condizione della fibra ottica) su MMF da 62,5/125 _m o 550 m su MMF da 62,5/125 _m. SFP-GIG-EXTND o GBIC-GIG-EXTND richiesto sulla terminazione remota. SFP-GIG-LH40 Ricetrasmettitore ottico Gigabit Ethernet 1000BaseLH (SFP MSA). Supporta fibra ottica monomodale sulla lunghezza d'onda di 1310 nm (nominale) con un connettore LC. Portata tipica di 40 km su SMF da 9/125 _m. SFP-GIG-LH70 Ricetrasmettitore ottico Gigabit Ethernet 1000BaseLH (SFP MSA). Supporta fibra ottica monomodale sulla lunghezza d'onda di 1550 nm (nominale) con un connettore LC. Portata tipica di 70 km su SMF da 9/125 _m. SFP-GIG-LX Ricetrasmettitore ottico Gigabit Ethernet 1000Base-LX (SFP MSA). Supporta fibra ottica monomodale sulla lunghezza d'onda di 1310-nm (nominale) con un connettore LC. Portata tipica di 10 km su SMF da 9/125 _m. SFP-GIG-SX Ricetrasmettitore ottico Gigabit Ethernet 1000Base-SX (SFP MSA). Supporta fibra ottica multimodale sulla lunghezza d'onda di 850-nm (nominale) con un connettore LC. Portata tipica di 300 m su MMF da 62,5/125 _m o 550 m su MMF da 50/125 _m. SFP-GIG-T Ricetrasmettitore Gigabit Ethernet 1000BaseT (SFP MSA). Supporta cablaggio in rame di categoria 5, 5E e 6 fino a 100 m. SFP funziona solo in modalità full-duplex e con velocità 1000 Mbps. SFP-GIG-BX-D Ricetrasmettitore SFP 1000BaseBX con interfaccia di tipo LC. Questo ricetrasmettitore bidirezionale è progettato per l'uso con cavo in fibra ottica monomodale su un'unica connessione strand fino a 10 km. Il segnale ottico trasmesso è da 1490 nm e quello ricevuto da 1310 nm. SFP-GIG-BX-U Ricetrasmettitore SFP 1000BaseBX con interfaccia di tipo LC. Questo ricetrasmettitore bidirezionale è progettato per l'uso con cavo in fibra ottica monomodale su un'unica connessione strand fino a 10 km. Il segnale ottico trasmesso è da 1310 nm e quello ricevuto da 1490 nm. 6 Alcatel-Lucent OmniSwitch 6400 Scheda tecnica

7 I N F O R M A Z I O N I P E R G L I O R D I N I CODICE PRODOTTO DESCRIZIONE Ricetrasmettitori 100FX (per tutte le porte SFP OS6400) SFP-100-LC-MM Ricetrasmettitore SFP 100BaseFX con interfaccia di tipo LC. Questo ricetrasmettitore è progettato per l'uso con cavo in fibra ottica multimodale. SFP-100-LC-SM15 Ricetrasmettitore SFP 100BaseFX con interfaccia di tipo LC. Questo ricetrasmettitore è progettato per l'uso con cavo in fibra ottica monomodale fino a 15 km. SFP-100-LC-SM40 Ricetrasmettitore SFP 100BaseFX con interfaccia di tipo LC. Questo ricetrasmettitore è progettato per l'uso con cavo in fibra ottica monomodale fino a 40 km. SFP-100-BX20LT Ricetrasmettitore SFP 100BaseFX con interfaccia di tipo SC. Questo ricetrasmettitore bidirezionale è progettato per l'uso con un cavo in fibra ottica monomodale su un'unica connessione strand fino a 20 km punto-punto. Questo ricetrasmettitore viene utilizzato normalmente nella sede centrale (OLT), trasmette sulla lunghezza d'onda di 1550 nm e riceve segnali ottici sulla lunghezza d'onda di 1310 nm. SFP-100-BX20NU Ricetrasmettitore SFP 100BaseFX con interfaccia di tipo SC. Questo ricetrasmettitore bidirezionale è progettato per l'uso con un cavo in fibra ottica monomodale su un'unica connessione strand fino a 20 km punto-punto. Questo ricetrasmettitore viene normalmente utilizzato nel client (ONU) e trasmette sulla lunghezza d'onda di 1310 nm. Accessori OS6400-CBL-30 Cavo per stack OS6400 lungo 30 centimetri OS6400-CBL-60 Cavo per stack OS6400 lungo 60 centimetri OS6400-CBL-150 Cavo per stack OS6400 lungo 150 centimetri Alcatel-Lucent OmniSwitch 6400 Scheda tecnica 7

8 Alcatel, Lucent, Alcatel-Lucent e il logo Alcatel-Lucent sono marchi di Alcatel-Lucent. Tutti gli altri marchi appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni presentate sono soggette a modifiche senza preavviso. Alcatel-Lucent non si assume alcuna responsabilità per l'accuratezza delle informazioni ivi contenute Alcatel-Lucent. Tutti i diritti riservati. IT C 6/09

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Cisco SPA 122 ATA con router

Cisco SPA 122 ATA con router Data Sheet Cisco SPA 122 ATA con router Servizio VoIP (Voice over IP) conveniente e ricco di funzionalità Caratteristiche Qualità vocale e funzionalità telefoniche e fax associate al servizio VoIP (Voice

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte

Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte Data Sheet Adattatore telefonico Cisco SPA 112 a due porte VoIP (Voice over IP) conveniente e ricco di funzionalità Caratteristiche Qualità vocale e funzionalità telefoniche e fax associate al servizio

Dettagli

Confronto tra switch gestiti stackable per PMI Cisco D-Link Hewlett-Packard Netgear

Confronto tra switch gestiti stackable per PMI Cisco D-Link Hewlett-Packard Netgear Report dettagliato dei test di laboratorio DR120911 Confronto tra switch gestiti stackable per PMI Cisco D-Link Hewlett-Packard Netgear 12 ottobre 2012 Miercom www.miercom.com Sommario 1.0 Executive Summary...

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Qualità di Servizio - Tutorial - Mauro Campanella INFN-GARR Mauro.Campanella@garr.it

Qualità di Servizio - Tutorial - Mauro Campanella INFN-GARR Mauro.Campanella@garr.it Qualità di Servizio - Tutorial - Mauro Campanella INFN-GARR Mauro.Campanella@garr.it Agenda - Introduzione alla Qualità di Servizio - Definizione quantitativa della QoS - Architetture di QoS - QoS : compiti

Dettagli

Imola Prontuario di configurazioni di base

Imola Prontuario di configurazioni di base Imola Prontuario di configurazioni di base vers. 1.3 1.0 24/01/2011 MDG: Primo rilascio 1.1. 31/01/2011 VLL: Fix su peso rotte 1.2 07/02/2011 VLL: snmp, radius, banner 1.3 20/04/2011 VLL: Autenticazione

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali Payment Card Industry Data Security Standard STANDARD DI SICUREZZA SUI DATI PREVISTI DAI CIRCUITI INTERNAZIONALI (Payment Card Industry

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Considerazioni generali nella progettazione di una rete

Considerazioni generali nella progettazione di una rete Considerazioni generali nella progettazione di una rete La tecnologia che ormai costituisce lo standard per le reti LAN è l Ethernet per cui si sceglie di realizzare una LAN Ethernet 100BASE-TX (FastEhernet)

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Stratix 8000 Lo switch Ethernet di nuova generazione Il meglio di due grandi marchi

Stratix 8000 Lo switch Ethernet di nuova generazione Il meglio di due grandi marchi Stratix 8000 Lo switch Ethernet di nuova generazione Il meglio di due grandi marchi Sommario SOMMARIO 3 STRATIX 8000 LO SWITCH ETHERNET DI NUOVA GENERAZIONE IL MEGLIO DI DUE GRANDI MARCHI 5 INFORMAZIONI

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - Visto l articolo 17

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Zabbix 4 Dummies Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Relatore Nome: Biografia: Dimitri Bellini Decennale esperienza su sistemi operativi UX based, Storage Area Network, Array Management e tutto

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

CA Process Automation

CA Process Automation CA Process Automation Glossario Release 04.2.00 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata come

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 Guida Utente TD-W8960N Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 TP-LINK TECHNOLOGIES CO., LTD COPYRIGHT & TRADEMARKS Le specifiche sono soggette a modifiche senza obbligo di preavviso.

Dettagli

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato Un protocollo è un insieme di regole che permettono di trovare uno standard di comunicazione tra diversi computer attraverso la rete. Quando due o più computer comunicano tra di loro si scambiano una serie

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Rev 1.0 Indice: 1. Il progetto Eduroam 2. Parametri Generali 3. Protocolli supportati

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

Dispensa Reti tcp/ip

Dispensa Reti tcp/ip Dispensa Reti tcp/ip Indice Livello di reti... 2 Tcp/ip... 2 Reti e sottoreti... 2 Dns... 3 Servizi e protocolli... 4 Cooperativa ALEKOS 20155 MILANO - V. Plana, 49 - P.IVA 11027820155 Tel 02-39264592

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

EPICENTRO. Software Manual

EPICENTRO. Software Manual EPICENTRO Software Manual Copyright 2013 ADB Broadband S.p.A. Tutti i diritti riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà di ADB. Nessuna parte di questo documento può

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

ADS-2100e Scanner desktop ad alta velocità per l'ufficio

ADS-2100e Scanner desktop ad alta velocità per l'ufficio ADS-2100e Scanner desktop ad alta Alimentatore automatico documenti da 50 fogli Alta qualità di scansione Velocità di scansione 24 ppm automatica fronte-retro Caratteristiche: Alta qualità Lo scanner ad

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Trapa L., IBN Editore, a cui si può fare riferimento per maggiori approfondimenti. Altri argomenti correlati

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Definizione Mentre una LAN è una rete locale costituita da un certo numero di pc connessi ad uno switch, una VLAN è una LAN VIRTUALE (Virtual

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

Telecamere di rete AXIS Q1765-LE Telecamere ricche di funzionalità integrate, in formato bullet e pronte per l'utilizzo in ambienti esterni

Telecamere di rete AXIS Q1765-LE Telecamere ricche di funzionalità integrate, in formato bullet e pronte per l'utilizzo in ambienti esterni Scheda tecnica Telecamere di rete AXIS Q1765-LE Telecamere ricche di funzionalità integrate, in formato bullet e pronte per l'utilizzo in ambienti esterni > Zoom 18x e messa a fuoco automatica > OptimizedIR

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Introduzione alle reti e all architettura TCP/IP

Introduzione alle reti e all architettura TCP/IP Introduzione alle reti e all architettura TCP/IP Indice dei contenuti: 1) Introduzione alle reti Topologia di Internet e topologie di rete I mezzi fisici Il software di rete: architetture a livelli Reti

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, archiviata

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli