distretto fra loro coordinati, si è via via allargato a tutte le componenti interessate.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "distretto fra loro coordinati, si è via via allargato a tutte le componenti interessate."

Transcript

1 Nel ringraziare per l invito rivolto all Ordine degli Avvocati di Brescia a prendere parte all inaugurazione dell anno giudiziario amministrativo, a nome del Presidente Avv. Vanni Barzellotti e dei Consiglieri tutti porgo il saluto al Presidente, ai magistrati della Sezione, al rappresentante del Consiglio di Presidenza, alle autorità, alle Avvocature dello stato, regionale e civiche del distretto, al personale amministrativo ed a tutti i presenti. Pari saluto e ringraziamento porgo peraltro anche a nome dei Presidenti degli Ordini degli Avvocati di Bergamo, Mantova, Cremona e Crema, che in tal senso mi hanno delegato. Come affermato in esordio dalla Collega che interveniva nella cerimonia dello scorso anno con il mio stesso ed odierno ruolo: Da anni, ed assai opportunamente, l inaugurazione dell anno giudiziario amministrativo risponde alla condivisa esigenza di segnalare alle varie realtà istituzionali e locali l importante ed accresciuto ruolo della giurisdizione amministrativa quale presidio di garanzia nei riguardi dell esercizio della potestà pubblica, caratterizzato dalla crescente funzione di assicurare effettività di tutela nei confronti della stessa. La cerimonia di inaugurazione oggi celebrata, alla quale mi sento quindi onorato di partecipare prendendo la parola in rappresentanza degli Ordini del Distretto, mi offre l occasione di intervenire in condivisa linea con quanto più autorevolmente ed in generale rilevato dal Presidente dell Ordine di Brescia in occasione della recente cerimonia di inaugurazione dell anno giudiziario. In detto intervento, anziché (e cito testualmente) levare l ennesima lamentazione sui mali che affliggono l amministrazione della giustizia nel nostro paese e sulla inefficacia delle cure apprestate per tentarne la difficile guarigione, il nostro Presidente ha ritenuto opportuno (e cito nuovamente) dare voce, in un rapporto di forse temeraria discontinuità con il passato, al coraggio dell ottimismo, si spera peraltro non solo della volontà. E ciò ha fatto avendo forte la fiducia che, nonostante l attuale difficile fase di crisi, l avvocatura nel suo complesso sappia dispiegare le sue energie migliori per tentare di offrire al potere politico, alle istituzioni locali, alla magistratura ed ai cittadini rinnovata capacità di progettazione e fattiva collaborazione alla ricerca di soluzioni condivise ai problemi quotidiani dell amministrazione della giustizia. Il tutto ferma ovviamente e sempre la non commerciabile autonomia dell avvocatura. 1

2 Tali riferite affermazioni non appaiano retoriche: ritengo infatti che ben si attaglino ad inquadrare in un più ampio contesto quanto accaduto nell importante ultimo anno giudiziario amministrativo, nel corso del quale gli Ordini del Distretto ritengono di poter affermare, senza peccare di presunzione, di non aver lasciato cadere l accorato appello che il Presidente f.f. Dr. Sergio Conti avanzava loro in occasione della cerimonia di inaugurazione dello scorso anno, allorché, nella parte finale della Sua pregevole Relazione, richiamata fortemente l attenzione sulle peculiarità del TAR Brescia e, soprattutto, sulle, come dal medesimo chiamate, criticità insolute che richiedevano (e, anche nel caso, cito testualmente) interventi sia di sistema sia in via d urgenza, rivolgeva un invito alla più stretta collaborazione da parte del foro. E ciò a muovere in primis dalla grave e cronica carenza d organico dei magistrati e del personale amministrativo, ancor più evidente se rapportata al carico dei ricorsi del TAR bresciano e comparata con il carico degli altri TT.AA.RR. Nonostante detto condiviso ed apprezzato appello, a fronte di alcune non condivise modifiche organizzativo-gestionali del Tribunale assunte nei mesi immediatamente successivi a detta cerimonia e del conseguente e netto disagio a tratti anche acutamente avvertito dal foro nel suo complesso, forte poteva essere infatti, a partire da chi parla, la tentazione di ritenere dette scelte unilaterali non consone alla predetta ed auspicata collaborazione e, quindi, dare corso alle ennesime lamentazioni arroccandosi in posizioni più o meno sterilmente contrapposte. A tale tentazione non si è però ceduto e l avvocatura del distretto ha cercato di reagire costruttivamente ed in spirito collaborativo, come appunto le era stato richiesto. Intendo quindi riferirmi al percorso, che ritengo opportuno oggi riassumere e quivi sottolineare per la sua oggettiva novità e rilevanza, che ha condotto all ideazione ed all organizzazione di una originale e positiva esperienza di tavolo di confronto che, pur nel doveroso rispetto dei ruoli e delle competenze di ciascuno e ferma quindi la più proficua dialettica del caso, consenta di unire le forze ed i contributi per tentare di affrontare insieme i problemi concreti della locale giustizia amministrativa, ad effettivo e finale crescente servizio del cittadino. Questo intenso percorso, come noto, nel breve volgere di pochi mesi è sfociato nell istituzione di un apposita Commissione Distrettuale TAR che, dal suo nucleo iniziale costituito dai singoli rappresentanti delegati dagli Ordini del 2

3 distretto fra loro coordinati, si è via via allargato a tutte le componenti interessate. Sono quindi ed in primo luogo grato al Consiglio di appartenenza perché, a fronte della prima proposta di detto percorso costruttivo avanzata dal sottoscritto per dare voce alle esigenze ed ai disagi del libero foro e, quindi, franca, ma leale concretezza al conseguente miglior confronto del caso ed alla predetta necessaria collaborazione, ha dato piena fiducia e concreto appoggio all azione di coordinamento di tutti gli Ordini del distretto, parsa la via più consona alle esigenze ed agli obiettivi che ci si prefiggeva. Pari ringraziamento va dato quindi all avvocatura distrettuale dello stato, che ha da subito condiviso tale percorso e l ha concretamente arricchito del suo costante contributo; alle avvocature civiche del distretto, che si sono rapidamente coordinate per individuare il loro rappresentante in seno alla commissione che si andava costituendo, ed infine all avvocatura regionale, che ha aderito con convinzione alla nel frattempo neonata struttura. La concreta partecipazione di tutte dette componenti al conseguente ed intenso lavoro (tradottosi fra i mesi di luglio ed ottobre in quattro sedute della commissione che in tale prima fase era quindi espressione delle sole componenti del foro) ha consentito di avviare un interessante ed ampio confronto sulle problematiche della giustizia amministrativa locale avvertite come prioritarie o più acute dall avvocatura nel suo complesso. Lungi dal ripiegarsi su dette pur rilevanti e plurime esigenze, si darà peraltro atto che, e prima ancora che si enucleassero le concrete richieste che si intendeva avanzare al nuovo Presidente del T.A.R. per conto dell avvocatura, si è ritenuto prioritario, quale sorta di iniziativa stralcio, valutare ed assumere passi urgenti e concreti per dare il contributo dell avvocatura alla soluzione della grave carenza d organico del locale T.A.R. e porre in particolare e finalmente rimedio alla sperequazione fra organici della Sezione e quelli di altre sedi o sezioni che hanno bacini di utenza e carichi di affari uguali o perfino inferiori a quelli di Brescia, come prometteva ed annunciava il già citato intervento tenuto per conto degli Ordini del distretto nella precedente cerimonia di inaugurazione a fronte appunto dell accorato appello del Presidente f.f.. Le ferme e singole lettere che tutti i Presidenti degli Ordini del distretto, recependo il coordinato testo frutto del lavoro della Commissione, hanno quindi 3

4 e via via inviato fra i mesi di luglio ed ottobre scorsi al C.P.G.A., riteniamo quindi abbiano dato il concreto sostegno del caso alla caparbia e decisiva azione del neo-presidente Dr. Petruzzelli volta appunto al (da troppo tempo agognato) potenziamento dell organico del TAR. Piace quindi pensare agli Ordini del distretto che la piccola, ma decisa, pressione svolta dall avvocatura locale sul C.P.G.A., qui oggi così degnamente rappresentato, non sia stata superflua. Unire le forze, ha quindi dato il suo primo concreto risultato, consentendo il raggiungimento dell importante ed annoso obiettivo dell incremento dell organico dei magistrati in numero peraltro tale da consentire l ancor più rilevante risultato di consentire la, nel frattempo e recentemente già avvenuta, istituzione della seconda sezione; decisivi risultati meritatamente rivendicati nella Relazione introduttiva del Presidente, cui va il nostro convinto apprezzamento al riguardo. Tale oggettivo ed importante successo si commenta da sè per la sua evidente portata sull efficienza della macchina del Tribunale e sull effettività della tutela che chi si rivolge al locale G.A. richiede. Detto raggiunto obiettivo costituisce peraltro solo una prima tappa fra quelle che ci si era prefissate in Commissione, residuando notevoli difficoltà e rilevanti problemi organizzativi del nostro Tribunale, in particolare per la perdurante carenza d organico del personale amministrativo che rischia anzi ora di acutizzarsi proprio a fronte dell ormai imminente avvio operativo della nuova sezione e del conseguente aggravio di lavoro che ne deriverà alle stesse e limitate forze. E su tale ulteriore e necessario incremento d organico ci si dovrà ora concentrare, disponibili gli Ordini del distretto a fare nuovamente la propria parte, se del caso anche sul competente Segretariato Generale del Consiglio di Stato, per le relative e note competenze in materia. Ma vi è di più. La sensibilità del Presidente Dr. Petruzzelli, cui va quindi e nuovamente il nostro sincero ringraziamento, ha fatto sì che, a seguito della presentazione della nascente Commissione Distrettuale (in una serie di incontri sempre gentilmente e rapidamente concessi alle delegazioni ristrette via via individuate fra il luglio e l ottobre scorsi), fosse legittimato al massimo il lavoro ed il ruolo della Commissione che nei suoi primi mesi di vita era, come detto, limitata alla sola (e quindi insufficiente) componente del foro, per quanto rappresentato in tutte le sue articolazioni: grazie a detta fondamentale 4

5 legittimazione (trasfusasi negli scambi scritti con il Presidente Dr. Petruzzelli dell autunno scorso) la Commissione distrettuale TAR si è quindi alfine allargata alle essenziali componenti dei magistrati e del personale amministrativo senza le quali, superfluo a dirsi, tale organismo non poteva che dirsi monco. Nelle conseguenti ed urgentemente organizzate prime sedute svoltesi (non più quindi, ed assai emblematicamente, presso la sede dell Ordine di Brescia ospitante la Commissione nei primi tempi, ma presso, appunto, il TAR medesimo) nel dicembre e nel febbraio u.s., la Commissione in forma plenaria ha quindi iniziato ad affrontare in spirito franco, ma sempre costruttivo, il cahier de doleance enucleato dalla componente del foro o i problemi ritenuti opportuni e prioritari dal Presidente. Certo si stanno muovendo i primi passi, le aspettative dell avvocatura sono alte e non sempre e non tutte sono state sin qui soddisfatte, anche per condivisibili oggettivi motivi, ma si deve registrare con soddisfazione come il lavoro appena iniziato abbia già dato o stia dando i primi concreti e decisivi risultati caratterizzati, nel solco della tradizione tipica e del carattere locale, per un vero pragmatismo. A poco più che mera elencazione dei problemi affrontati e pendenti (per le evidenze e le opportunità della presente sede), mi sia almeno consentito richiamare l attenzione su tre concreti profili: a) i primi concreti passi assunti in tema di delicata problematica degli orari di apertura al pubblico degli uffici del TAR. Anche se la loro perdurante e grave contrazione lascia l avvocatura insoddisfatta (dato che costituisce problema oggettivo che incide sull effettività, in ultima analisi, della tutela stessa), si è infatti ed almeno reintrodotta (dagli inizi del corrente anno ed in primo e positivo frutto della seduta plenaria della Commissione del dicembre scorso) quanto mai opportuna uniformità negli orari, superando le tre diverse articolazioni precedenti, frutto delle modifiche via via introdotte nello scorso anno e che tante difficoltà hanno creato soprattutto ad ignari studi legali non bresciani. A tale riguardo, ben consci gli Ordini che rappresento dei reali disagi e delle possibili resistenze dello scarso ed onerato personale amministrativo, mi sia consentito rivolgere direttamente a quest ultimo, oltre ad un sincero ringraziamento per la cortesia e la disponibilità che l hanno sempre distinto, un forte richiamo circa le finalità con le quali la Commissione ha sin qui agito ed in 5

6 particolare gli intendimenti della componente del foro, dovendosi con franchezza ricordare al predetto personale che è riduttivo leggere quanto l avvocatura va richiedendo come solo strumentale alle proprie, e peraltro più che legittime, esigenze, dovendo per contro essere ricondotto alle esigenze dell utenza che rappresenta ed assiste ed, in ultima analisi, alla fondamentale funzione che le è attribuita e che si riconduce al medesimo servizio pubblico cui tutti, nei propri diversi ruoli, si è chiamati; b) i primi concreti passi assunti in tema di, parimenti assai delicata e complessa (in considerazione delle oggettive difficoltà di incastro con il pesante calendario settimanale delle udienze del distretto, per Tribunale e Corte d Appello) problematica dei giorni ed orari della C.C. cautelari e delle udienze di merito. Anche se pure al riguardo la loro attuale definizione lascia l avvocatura complessivamente insoddisfatta (dato che costituisce ulteriore problema oggettivo che incide sempre ed in ultima analisi sull effettività della stessa tutela esercitata dai legali), l aver reintrodotto almeno (grazie alla disponibilità del Presidente Dr. Petruzzelli) le preliminari del merito alle ore 9, come da tradizione e prassi precedenti (funzionali alle concrete esigenze del quotidiano lavoro dei legali), preliminari che riprenderanno appunto dal primo di aprile (a concreto e positivo esito della seconda seduta plenaria della Commissione del mese scorso) ed aver parimenti convenuto su un più adeguato nuovo orario dell udienza stessa, che passerà dalle attuali ore 10 alle ore 11, costituisce altro importante fattore di riduzione dei disagi vissuti dall avvocatura. Superfluo aggiungere, avendo tutti in Commissione convenuto al riguardo con quanto saggiamente proposto dal Presidente Dr. Petruzzelli, che ci si augura che la complessiva riorganizzazione cui presto si dovrà dare corso, non appena completata ed efficace la procedura di nomina del Presidente della nuova e seconda sezione, possa costituire occasione da non perdere per riprendere ed affrontare il problema nel modo più adeguato; c) i notevoli passi compiuti per la realizzazione di un sito internet TAR locale (grazie all operato della sottocommissione creatasi sul finire dello scorso anno con la presenza del Direttore della Sezione Dr. Aurelio Trama e del referente informatico, Sig. Stefano Montalbano, cui vanno i nostri sinceri ringraziamenti per la generosa e disinteressata attività di cui si sono gravati con i rappresentanti della componente del foro), sito locale che, affiancando il sito istituzionale nazionale, ne superi gli evidenti limiti. Tale via, previa attenta analisi operata in Commissione di una serie di alternative scartate per diversi ed 6

7 oggettivi motivi, è infatti risultata la più concreta ed atta a definitivamente risolvere il pesante problema degli avvisi che tanto affligge l avvocatura, e soprattutto coloro che si domiciliano presso la sezione (per intuibili esigenze in tema di spese, ancor più accentuate dall attuale fase di crisi e dall infelice, noto e non condiviso incremento del contributo unificato). Anche al riguardo mi sia consentito sottolineare la costruttività della concreta collaborazione cui si è dato corso avendo gli Ordini del Distretto, per superare i limiti ed i vincoli di spesa del caso, deliberato nelle settimane scorse, a partire dall Ordine di Brescia, l assunzione della spesa una tantum per la creazione del sito, in attuale avanzato stato di realizzazione, e, a rotazione, la spesa annuale del relativo dominio. Sempre in tema, un ultimo cenno circa le prospettive, che si presentano ampie e, perché no, ambiziose: superfluo infatti evidenziare come, soddisfatte ci si augura nei prossimi mesi le esigenze dell avvocatura grazie alla consultabilità on-line di elenchi di avvisi e ruoli aggiornati in tempo reale, la Commissione (che si augura di poter finalmente esser affiancata da una locale associazione degli amministrativi, di cui si sente sempre più l esigenza e per la quale si stanno prendendo i primi necessari contatti con la Società Lombarda degli Avvocati Amministrativisti, per l eventuale coordinamento del caso) si augura di poter mettere a disposizione di tutte le componenti interessate, mondo accademico locale compreso, un sito che possa diventare in futuro il riferimento della giustizia amministrativa locale. Ringraziando per la pazienza nell ascolto, mi sia consentito quindi tornare su quanto detto in esordio, ribadendo l ottimistica fiducia nella positività della strada intrapresa per sottolineare nuovamente come l affrontare da parte della componente del foro in rinnovato spirito collaborativo con la componente magistrati del TAR tutti i problemi della quotidiana fatica della G.A. costituisca la scommessa di fondo su cui investire le nostre migliori energie, nella convinzione che, a fronte dei disagi, dei problemi e delle difficoltà gestionali e non del nostro locale TAR, che certamente ancora non mancheranno, il modello e lo schema operativi avviati possano essere la risposta migliore. Al riguardo, mi permetto di concludere citando un testo recente che, personalmente, mi ha fatto riflettere ed aiutato a dare respiro meno limitato alla nostra modesta attività locale. Un noto ed esperto magistrato, il Dr. Paolo Borgna (giudice in Torino dal 1981 e già autore di molte pubblicazione sui temi 7

8 della giustizia) nella sua ultima fatica, pubblicata a fine 2008 e dedicata stavolta all avvocatura (dopo le precedenti dedicate soprattutto alla magistratura), dall emblematico titolo Difesa degli avvocati scritta da un pubblico accusatore (che mi permetto di richiamare anche per le pagine toccanti dedicate ad alte figure di avvocati che hanno onorato la funzione cui siamo tutti chiamati), dopo aver in più passaggi sottolineato come la contrapposizione fra magistratura ed avvocatura, cui spesso si è dato corso negli ultimi decenni, costituisca negatività tale da rappresentare indice di possibile decadenza del nostro sistema, cui quindi bisogna reagire, esplicita il fine ultimo del proprio testo nell ultima pagina, cui quindi attingo. Rilevato infatti che troppe riforme della giustizia sono state operate dalla componente politica in estemporaneità, ed hanno quindi dimostrato il loro respiro corto, conclude con il seguente appello, che spero possiamo tutti condividere e fare nostro: E invece la giustizia ha bisogno di un respiro profondo e tranquillo, capace di dar voce a un organico intervento riformatore per il quale, elencati tutti i concreti passaggi su cui si deve intervenire, auspica un movimento riformatore non più dettato dalle mere contingenze della politica, movimento che quindi può (e cito conclusivamente) nascere soltanto dalla riflessione comune del mondo accademico e degli operatori di giustizia: dalla ricomposizione della cultura giuridica, da un ragionare insieme di giuristi, avvocati e magistrati che - spazzando via le proprie robuste scorie corporative, distillando la sapienza che si alimenta della comune quotidiana frequentazione delle aule di giustizia - tornino a parlare la stessa lingua e siano capaci di dare fiato, gambe robuste, spina dorsale, passione repubblicana a un pacato intervento del legislatore. Un movimento capace di realizzare, o almeno rendere un po più vera, l utopia di Calamandrei secondo cui la giustizia è quella cosa capace di tradurre il linguaggio della legge nell umana parlata della gente semplice. Grazie 8

ASSOCIAZIONE UNITARIA DEGLI AVVOCATI E PROCURATORI DELLO STATO

ASSOCIAZIONE UNITARIA DEGLI AVVOCATI E PROCURATORI DELLO STATO ASSOCIAZIONE UNITARIA DEGLI AVVOCATI E PROCURATORI DELLO STATO e ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEGLI AVVOCATI E PROCURATORI DELLO STATO AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO Via dei Portoghesi n. 12 - Roma All Ufficio

Dettagli

La professione di avvocato

La professione di avvocato La professione di avvocato Prima di illustrare brevemente le poche regole che governano l accesso alla professione, mi soffermerei, altrettanto brevemente, a parlare con parole semplici di questa professione,

Dettagli

Notizie dal Consiglio

Notizie dal Consiglio Notizie dal Consiglio NUMERO 11/2013 23 DICEMBRE 2013 z DALLE ISTITUZIONI 1. Dal nostro Consiglio - Auguri Natale - Nomina Presidente Fondazione dell Avvocatura torinese - Riorganizzazione Cancellerie

Dettagli

DECRETO LEGGE N. 83/2015 MODIFICHE AL CODICE DI PROCEDURA CIVILE E AL D.L. 179/2012

DECRETO LEGGE N. 83/2015 MODIFICHE AL CODICE DI PROCEDURA CIVILE E AL D.L. 179/2012 Focus on DECRETO LEGGE N. 83/2015 MODIFICHE AL CODICE DI PROCEDURA CIVILE E AL D.L. 179/2012 Luglio 2015 www.lascalaw.com www.iusletter.com Milano Roma Torino Bologna Firenze Ancona Vicenza Padova redazione@lascalaw.com

Dettagli

Sez. 1 - ANAGRAFICA DELL'UFFICIO GIUDIZIARIO

Sez. 1 - ANAGRAFICA DELL'UFFICIO GIUDIZIARIO PIANO STRAORDINARIO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA GIUSTIZIA SCHEDA DI ADESIONE AL PIANO (da compilare e restituire in formato elettronico a giustizia.digitale@governo.it) Sez. 1 - ANAGRAFICA DELL'UFFICIO

Dettagli

Qualche dato sulla magistratura onoraria

Qualche dato sulla magistratura onoraria Lo stato dell arte Da un punto di vista definitorio i giudici onorari sono soggetti abilitati alla giurisdizione non appartenenti all ordine dei giudici professionali. La loro esistenza nel nostro ordinamento

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI VI COMMISSIONE FINANZE

CAMERA DEI DEPUTATI VI COMMISSIONE FINANZE CAMERA DEI DEPUTATI VI COMMISSIONE FINANZE AUDIZIONE DEL 6 LUGLIO 2010 - ORE 12.30 ISTANZE UNIREC PER LA MODIFICA DELL ARTICOLO 128 UNDECIES 2 DELLO SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ATTUAZIONE DELLA

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI

ORDINE DEGLI AVVOCATI Prot. n. 405 Latina, 27 febbraio 2014 Ill.mo Dott. Giuseppe D Auria Presidente f.f. Tribunale di Latina E p.c. Gent.ma Dott.ssa Franca Battaglia Dirigente Amministrativo del Tribunale di Latina Oggetto:

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

Intervento di Maria Chiara Carrozza Direttore della Scuola Superiore Sant'Anna

Intervento di Maria Chiara Carrozza Direttore della Scuola Superiore Sant'Anna CERIMONIA DI APERTURA DEI CORSI E DI CONSEGNA DEI DIPLOMI Anno Accademico 2010 / 2011 Intervento di Maria Chiara Carrozza Direttore della Scuola Superiore Sant'Anna Pisa, 4 dicembre 2010 1 Autorità, Rettori,

Dettagli

PROGRAMMA PER LE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DELL ORDINE BIENNIO 2012-2014. per il prossimo biennio, forse il più difficile e incerto per tutta

PROGRAMMA PER LE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DELL ORDINE BIENNIO 2012-2014. per il prossimo biennio, forse il più difficile e incerto per tutta PROGRAMMA PER LE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DELL ORDINE BIENNIO 2012-2014 Cari Colleghi, per il prossimo biennio, forse il più difficile e incerto per tutta l Avvocatura italiana visto l incessante attacco

Dettagli

L ESPERIENZA DEL PROGETTO STAGISTI ALL INTERNO DEL TRIBUNALE DI FIRENZE. 1. Il quadro territoriale in cui è maturata l attivazione del progetto stage.

L ESPERIENZA DEL PROGETTO STAGISTI ALL INTERNO DEL TRIBUNALE DI FIRENZE. 1. Il quadro territoriale in cui è maturata l attivazione del progetto stage. L ESPERIENZA DEL PROGETTO STAGISTI ALL INTERNO DEL TRIBUNALE DI FIRENZE 1. Il quadro territoriale in cui è maturata l attivazione del progetto stage. Da circa 2 anni con alcuni colleghi del Tribunale di

Dettagli

Psicologia e Giustizia Anno VI, numero 2 Luglio Dicembre 2005 IN CASI DI SEPARAZIONE E DIVORZIO

Psicologia e Giustizia Anno VI, numero 2 Luglio Dicembre 2005 IN CASI DI SEPARAZIONE E DIVORZIO SCIENZE PSICO-SOCIALI E AFFIDAMENTO DEI FIGLI IN CASI DI SEPARAZIONE E DIVORZIO GIUDICE DEL TRIBUNALE DI MILANO SILVANA D ANTONA Pur avendo maturato esperienza in materia di diritto di famiglia solo da

Dettagli

3. ribadisce 4. La riforma organica oggi necessaria deve riguardare l intero panorama della giustizia 5. -

3. ribadisce 4. La riforma organica oggi necessaria deve riguardare l intero panorama della giustizia 5. - UNIONE DELLE CAMERE PENALI ITALIANE INAUGURAZIONE DELL ANNO GIUDIZIARIO DEI PENALISTI ITALIANI Affinché non si cambi tutto per non cambiare nulla Delibera di astensione dalle udienze per il 27 e 28 gennaio

Dettagli

Un quesito sul sequestro probatorio trasformato in sequestro preventivo per reati ambientali ed a danno degli animali

Un quesito sul sequestro probatorio trasformato in sequestro preventivo per reati ambientali ed a danno degli animali Un quesito sul sequestro probatorio trasformato in sequestro preventivo per reati ambientali ed a danno degli animali Domanda: Sono un operatore di polizia giudiziaria e noto che molti colleghi con funzioni

Dettagli

L UFFICIO PER IL PROCESSO

L UFFICIO PER IL PROCESSO L UFFICIO PER IL PROCESSO Il progetto: uno staff di supporto al lavoro del magistrato e uno strumento per migliorare la qualità del servizio ai cittadini. Alle luce di numerose e positive esperienze maturate

Dettagli

Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA. Al SINDACO del Comune di SOLOPACA. Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA

Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA. Al SINDACO del Comune di SOLOPACA. Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA Al SINDACO del Comune di SOLOPACA Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA OGGETTO: INTERROGAZIONE" Ai sensi degli artt. 43 del D.Lgs. 267/2000 e 40

Dettagli

MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio

MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio OLTRE LA CRISI MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio Nel nostro mondo sempre più globalizzato viviamo in una condizione di interdipendenza

Dettagli

Trib. Napoli, VIII sez. pen., 2 dicembre 2011 Pres. ed est. Lomonte, ric. XY TRIBUNALE ORDINARIO DI NAPOLI. Ottava Sezione Penale Collegio F

Trib. Napoli, VIII sez. pen., 2 dicembre 2011 Pres. ed est. Lomonte, ric. XY TRIBUNALE ORDINARIO DI NAPOLI. Ottava Sezione Penale Collegio F Trib. Napoli, VIII sez. pen., 2 dicembre 2011 Pres. ed est. Lomonte, ric. XY TRIBUNALE ORDINARIO DI NAPOLI Ottava Sezione Penale Collegio F Il Tribunale di Napoli, composto dai sottoscritti magistrati:

Dettagli

AVV. NADIA SCUGUGIA. Curriculum Vitae. Via Eugenio di Savoia, 5 04100 Latina Tel. 0773/668459 Cell. 338/4593108 email: avvscugugia@yahoo.

AVV. NADIA SCUGUGIA. Curriculum Vitae. Via Eugenio di Savoia, 5 04100 Latina Tel. 0773/668459 Cell. 338/4593108 email: avvscugugia@yahoo. AVV. NADIA SCUGUGIA Curriculum Vitae Via Eugenio di Savoia, 5 04100 Latina Tel. 0773/668459 Cell. 338/4593108 email: avvscugugia@yahoo.it Informazioni personali Nome / Cognome NADIA SCUGUGIA Indirizzo

Dettagli

Funzioni e ruolo dei Corecom

Funzioni e ruolo dei Corecom Supplemento 1.2006 101 Funzioni e ruolo dei Corecom Paolo Siconolfi* Le relazioni di questa seconda parte del convegno tratteranno del servizio pubblico televisivo in una prospettiva unitaria costituito

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL GRUPPO DI LAVORO CASE MANAGEMENT

RELAZIONE FINALE DEL GRUPPO DI LAVORO CASE MANAGEMENT 15 Maggio 2006 RELAZIONE FINALE DEL GRUPPO DI LAVORO CASE MANAGEMENT 1. Case Management (gestione del procedimento) costituisce un tema molto ampio; il gruppo di lavoro ha deciso, perciò, di restringere

Dettagli

FORUM PER LA SOCIETA DELL INFORMAZIONE Enti Territoriali e Società dell Informazione: La Riforma Federalista e la Rete

FORUM PER LA SOCIETA DELL INFORMAZIONE Enti Territoriali e Società dell Informazione: La Riforma Federalista e la Rete FORUM PER LA SOCIETA DELL INFORMAZIONE Enti Territoriali e Società dell Informazione: La Riforma Federalista e la Rete Torino, 27 settembre 1999 STRUMENTI PER PROGETTARE ED ATTUARE LA RIFORMA Relatore:

Dettagli

SEMINARIO COSTRUIRE INSIEME I PERCORSI DELL AFFIDO FAMILIARE 13 FEBBRAIO 2009

SEMINARIO COSTRUIRE INSIEME I PERCORSI DELL AFFIDO FAMILIARE 13 FEBBRAIO 2009 SEMINARIO COSTRUIRE INSIEME I PERCORSI DELL AFFIDO FAMILIARE 13 FEBBRAIO 2009 Laura D Urbino, Giudice Tribunale per i Minorenni di Brescia. Non ho preparato un intervento organico perché su questo argomento

Dettagli

RISPARMIO: RESPONSABILITÀ INDIVIDUALI, RESPONSABILITÀ COLLETTIVE. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana

RISPARMIO: RESPONSABILITÀ INDIVIDUALI, RESPONSABILITÀ COLLETTIVE. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana RISPARMIO: RESPONSABILITÀ INDIVIDUALI, RESPONSABILITÀ COLLETTIVE 81 a GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO ACRI Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana Roma, 29 ottobre 2005

Dettagli

ATTI PARLAMENTARI. Interrogazioni - Nuove direttive sui reparti investigativi speciali

ATTI PARLAMENTARI. Interrogazioni - Nuove direttive sui reparti investigativi speciali ATTI PARLAMENTARI Interrogazioni - Nuove direttive sui reparti investigativi speciali DOCUMENTI COMMISSIONE I MERCOLEDÌ 22 MARZO 2000 Presidenza del Presidente ROSA JERVOLINO RUSSO Interviene il Ministro

Dettagli

La riforma del processo di separazione e divorzio, introdotta, dopo un lungo e

La riforma del processo di separazione e divorzio, introdotta, dopo un lungo e Riflessioni in tema di affidamento condiviso La riforma del processo di separazione e divorzio, introdotta, dopo un lungo e tormentato iter parlamentare,dalla Legge 8/2/2006 N. 54, si propone tra i suoi

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Diritto di accesso ai documenti. (Risposta a quesito del 5 settembre 2000)

Diritto di accesso ai documenti. (Risposta a quesito del 5 settembre 2000) Diritto di accesso ai documenti. (Risposta a quesito del 5 settembre 2000) Il Consiglio Superiore della Magistratura, nella seduta del 5 settembre 2000, ha adottato la seguente deliberazione:

Dettagli

CONDOMINIO (OMISSIS), in persona dell'amministratore pro tempore; avverso la sentenza della Corte d'appello di Trieste, depositata in data (OMISSIS);

CONDOMINIO (OMISSIS), in persona dell'amministratore pro tempore; avverso la sentenza della Corte d'appello di Trieste, depositata in data (OMISSIS); REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA CIVILE SOTTOSEZIONE 2 Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. GOLDONI Umberto - Presidente Dott. PETITTI

Dettagli

Relazione sul tirocinio ex art. 73 D.L. 69/2013(convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98) Introduzione

Relazione sul tirocinio ex art. 73 D.L. 69/2013(convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98) Introduzione Relazione sul tirocinio ex art. 73 D.L. 69/2013(convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98) Introduzione L articolo 73 del D.L. 69/2013 (convertito con legge 9 agosto 2013, n. 98), modificato dagli articoli

Dettagli

163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA

163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA 163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA Sig. Prefetto, Sig. Sindaco, Sig. Presidente della Provincia, Eccellenza Reverendissima,

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DECRETO 20 LUGLIO 2012, N. 140 Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi per le professioni regolamentate

Dettagli

Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI.

Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI. Agli Studenti Unione degli Universitari UDU Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI. Gentili Studenti di UDU, come sapete, abbiamo iniziato già da qualche tempo

Dettagli

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI LA SCUOLA La Scuola di specializzazione per le professioni legali nasce nel 2001 su iniziativa dell Università degli Studi di Pavia e dell Università

Dettagli

1. Il nuovo art. 182-sexies l. fall. e gli orientamenti precedenti

1. Il nuovo art. 182-sexies l. fall. e gli orientamenti precedenti SPECIALE DECRETO SVILUPPO I LIMITI ALLA DISCIPLINA SOCIETARIA SULLA PERDITA DI CAPITALE di Giacomo D Attorre, Avvocato Sommario: 1. Il nuovo art. 182-sexies l. fall. e gli orientamenti precedenti - 2.

Dettagli

RIFORMA DELLA P.A. La nuova disciplina della mobilità obbligatoria e volontaria

RIFORMA DELLA P.A. La nuova disciplina della mobilità obbligatoria e volontaria RIFORMA DELLA P.A. La nuova disciplina della mobilità obbligatoria e volontaria BERGAMO Supposto che il testo del decreto legge per la riforma della pubblica amministrazione sia quello diffuso on line

Dettagli

C O R T E D A P P E L L O D I V E N E Z I A REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO GIUDIZIARIO

C O R T E D A P P E L L O D I V E N E Z I A REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO GIUDIZIARIO C O R T E D A P P E L L O D I V E N E Z I A C O N S I G L I O G I U D I Z I A R I O REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO GIUDIZIARIO Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10 Art. 11

Dettagli

Legislazione bancaria, finanziaria e assicurativa: la storia, il presente, il futuro

Legislazione bancaria, finanziaria e assicurativa: la storia, il presente, il futuro Banca d'italia Legislazione bancaria, finanziaria e assicurativa: la storia, il presente, il futuro Saluto di Fabrizio Saccomanni Direttore Generale della Banca d Italia Roma, 14 ottobre 2011 Do il benvenuto

Dettagli

Esame di Stato non ammissione mancata attivazione dei corsi di recupero da parte della scuola irrilevanza.

Esame di Stato non ammissione mancata attivazione dei corsi di recupero da parte della scuola irrilevanza. Esame di Stato non ammissione mancata attivazione dei corsi di recupero da parte della scuola irrilevanza. I giudizi di non ammissione degli alunni alla classe successiva espressi dal personale docente

Dettagli

79 a Giornata Mondiale del Risparmio. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana

79 a Giornata Mondiale del Risparmio. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana 79 a Giornata Mondiale del Risparmio Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana Roma, 31 ottobre 2003 Signor Ministro dell Economia, Signor Governatore della Banca d Italia,

Dettagli

NULLITA DEL CONTRATTO PER MANCATA SOTTOSCRIZIONE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE DELL INTERMEDIARIO FINANZIARIO

NULLITA DEL CONTRATTO PER MANCATA SOTTOSCRIZIONE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE DELL INTERMEDIARIO FINANZIARIO NULLITA DEL CONTRATTO PER MANCATA SOTTOSCRIZIONE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE DELL INTERMEDIARIO FINANZIARIO Trib. Rimini 2.2.2012 commento e testo Giovanni FRANCHI P&D.IT Questa volta è stato il Tribunale

Dettagli

Intervento di Stefano Cuzzilla

Intervento di Stefano Cuzzilla Desenzano sul Garda, 25 marzo 2013 Intervento di Stefano Cuzzilla PRESIDENTE FASI Sono molto fiero di partecipare oggi a questo incontro perché qui, a Desenzano, abbiamo realizzato uno degli obiettivi

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI CREMONA

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI CREMONA RELAZIONE DEL PRESIDENTE PER IL BIENNIO 2008-2009 Gentili Colleghe e cari Colleghi, il Consiglio che ho avuto l onore di presiedere è giunto alla fine del suo secondo mandato e, come tradizione, vengo

Dettagli

"IL CONTRIBUTO DEGLI ASSISTENTI SOCIALI NELLA COSTRUZIONE DELLO STATO DI DIRITTO"

IL CONTRIBUTO DEGLI ASSISTENTI SOCIALI NELLA COSTRUZIONE DELLO STATO DI DIRITTO Intervento al Convegno organizzato dall associazione assistenti sociali il 3 dicembre 2011 sul tema "IL CONTRIBUTO DEGLI ASSISTENTI SOCIALI NELLA COSTRUZIONE DELLO STATO DI DIRITTO" Titolo dell intervento:

Dettagli

Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito

Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito Il mio ricorso alla CEDU: Come presentarlo e in che modo lo stesso viene gestito La Corte dichiara inammissibili la maggior parte dei ricorsi senza esaminarli nel merito, a causa del mancato rispetto dei

Dettagli

Percorso formativo rivolto al personale dell Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia appartenente all Area II

Percorso formativo rivolto al personale dell Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia appartenente all Area II Percorso formativo rivolto al personale dell Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia appartenente all Area II 1. Premesse Lo scenario di riferimento Il profondo mutamento del panorama normativo posto

Dettagli

ORGANISMO UNITARIO DELL AVVOCATURA ITALIANA

ORGANISMO UNITARIO DELL AVVOCATURA ITALIANA Proposte di Riforme in materia di famiglia Commissione Famiglia OUA 2012/2014 Sono 10 i punti critici segnalati dalla Commissione Famiglia dell Oua per affrontare le urgenti tematiche del quadro normativa

Dettagli

www.dirittifondamentali.it - Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale ISSN: 2240-9823

www.dirittifondamentali.it - Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale ISSN: 2240-9823 «La riforma forense parla chiaro: il voto numerico non basta più ad assolvere l obbligo di motivazione in sede di correzione degli elaborati all esame di abilitazione per gli avvocati» (Tar Lazio, sez.

Dettagli

Presentiamo dunque un lavoro progettato per chi crede in una scuola per tutti, per chi si pone domande e per chi cerca risposte.

Presentiamo dunque un lavoro progettato per chi crede in una scuola per tutti, per chi si pone domande e per chi cerca risposte. Introduzione Il manuale La scuola inclusiva nell Italia che cambia. si propone di accompagnare e sostenere l insegnante in ogni fase dell inserimento scolastico di un allievo non madrelingua nella scuola

Dettagli

Sulle vendite immobiliari nelle esecuzioni e nei fallimenti

Sulle vendite immobiliari nelle esecuzioni e nei fallimenti Sulle vendite immobiliari nelle esecuzioni e nei fallimenti 1. Durante una recente tavola rotonda che aveva per oggetto l esame delle innovazioni apportate dalla legge 302/98 alla espropriazione immobiliare,

Dettagli

Gli anziani in lista. i servizi?

Gli anziani in lista. i servizi? 44 4 2012 ESPERIENZE li a partire dagli strumenti e dalle modalità operative rispetto a cui la cooperazione sociale ha sviluppato maggiori eccellenze. Accanto alla sfida storica della cooperazione sociale,

Dettagli

XV CONGRESSO UNIONE CAMERE PENALI ITALIANE

XV CONGRESSO UNIONE CAMERE PENALI ITALIANE XV CONGRESSO UNIONE CAMERE PENALI ITALIANE Venezia 19, 20 e 21 settembre 2014 OSSERVATORIO PER LE INVESTIGAZIONI DIFENSIVE 2 RELAZIONE SULL ATTIVITÀ DELL OSSERVATORIO DAL SETTEMBRE 2013 AL SETTEMBRE 2014

Dettagli

Presenza alle udienze e traduzioni: come conciliare l esigenza e quale nuovo modello organizzativo.

Presenza alle udienze e traduzioni: come conciliare l esigenza e quale nuovo modello organizzativo. Presenza alle udienze e traduzioni: come conciliare l esigenza e quale nuovo modello organizzativo. Relatore: Mario Piramide, Commissario di Polizia Penitenziaria Ho accettato di buon grado l invito che

Dettagli

CONSIDERAZIONI SUL LAVORO DEL FORUM SCUOLA

CONSIDERAZIONI SUL LAVORO DEL FORUM SCUOLA CONSIDERAZIONI SUL LAVORO DEL FORUM SCUOLA Credo che lo strumento del Forum Scuola, con al centro tematiche come l edilizia e la sicurezza scolastica, sia stato e potrà essere molto importante, ringrazio

Dettagli

In ricordo del professor Veniero Del Punta

In ricordo del professor Veniero Del Punta I In ricordo del professor Veniero Del Punta Il professor Veniero Del Punta, da vari decenni autorevole e prestigioso membro del nostro Comitato Scientifico, è improvvisamente mancato il 3 aprile scorso.

Dettagli

PROPOSTA DI PROTOCOLLO

PROPOSTA DI PROTOCOLLO PROPOSTA DI PROTOCOLLO PER I PROCEDIMENTI DI COMPETENZA DEL TRIBUNALE ORDINARIO E RIGUARDANTI MINORI IN MATERIA DI SEPARAZIONE E DIVORZIO GIUDIZIALE, MODIFICA GIUDIZIALE DELLE CONDIZIONI DI SEPARAZIONE

Dettagli

DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato

DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato Cari amici, illustri ospiti, Voglio innanzitutto ringraziarvi tutti per

Dettagli

ud unità democratica giudici di

ud unità democratica giudici di ud unità democratica giudici di pace.it INTERVENTO AL XIX CONGRESSO NAZIONALE DI MAGISTRATURA DEMOCRATICA di Diego Loveri In occasione del XIX Congresso Nazionale di Magistratura Democratica Unità Democratica

Dettagli

IL TRIBUNALE DI BOLOGNA PRIMA SEZIONE CIVILE composto dai magistrati

IL TRIBUNALE DI BOLOGNA PRIMA SEZIONE CIVILE composto dai magistrati IL TRIBUNALE DI BOLOGNA PRIMA SEZIONE CIVILE composto dai magistrati Dr. Rosario Ziniti presidente Dr. Antonio Costanzo giudice rel. Dr. Cinzia Gamberini giudice ha pronunciato il seguente DECRETO nel

Dettagli

Consiglio di Stato n. 5169 del 20/10/2014

Consiglio di Stato n. 5169 del 20/10/2014 MASSIMA Inoltre (ed è considerazione decisiva), la contestazione delle specifiche clausole della gara avrebbe postulato la presentazione della domanda di partecipazione da parte della ricorrente, poiché

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Terza) SENTENZA

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Terza) SENTENZA N. 04086/2014REG.PROV.COLL. N. 05358/2014 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Terza) ha pronunciato la presente

Dettagli

Progetto Rischi psicosociali tra gli insegnanti FATTORI DI RISCHIO EMERSI DAI FOCUS GROUP

Progetto Rischi psicosociali tra gli insegnanti FATTORI DI RISCHIO EMERSI DAI FOCUS GROUP Progetto Rischi psicosociali tra gli insegnanti FATTORI DI RISCHIO EMERSI DAI FOCUS GROUP Nell ambito del progetto Rischi psicosociali tra gli insegnanti si è proceduto alla realizzazione di quattro focus

Dettagli

Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali SETTORE AVVOCATI

Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali SETTORE AVVOCATI Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali SETTORE AVVOCATI 29 Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici

Dettagli

TRADUZIONE NON UFFICIALE ITALIA - ARTICOLO IV 2014 DICHIARAZIONE FINALE DELLA MISSIONE DEL FMI 1 SBLOCCARE IL POTENZIALE DI CRESCITA DELL ITALIA

TRADUZIONE NON UFFICIALE ITALIA - ARTICOLO IV 2014 DICHIARAZIONE FINALE DELLA MISSIONE DEL FMI 1 SBLOCCARE IL POTENZIALE DI CRESCITA DELL ITALIA TRADUZIONE NON UFFICIALE ITALIA - ARTICOLO IV 2014 DICHIARAZIONE FINALE DELLA MISSIONE DEL FMI 1 17 GIUGNO 2014 SBLOCCARE IL POTENZIALE DI CRESCITA DELL ITALIA Il nostro è un paese arrugginito, un paese

Dettagli

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione In data 12.11.2007 con nota n. 4054 (vedi allegato) la segreteria nazionale ha rappresentato al capo del DAP l involuzione che l istituto di Milano Opera ha subito a conseguenza dell apertura del reparto

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Audizione

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Audizione Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Commissione Camera VIII, 12.11.2015, ore 8.30 Audizione (Eventi alluvionali che hanno colpito il territorio Calabrese ed emergenza idrica

Dettagli

Newsletter. Notiziario settimanale 8-14 maggio 2000. Internet: è attivo il sito ufficiale dell Autorità

Newsletter. Notiziario settimanale 8-14 maggio 2000. Internet: è attivo il sito ufficiale dell Autorità Newsletter Notiziario settimanale Internet: è attivo il sito ufficiale dell Autorità Intervento del Presidente del Senato alla Relazione annuale del Garante Privacy e riproduzione di originali fotografici

Dettagli

trasferimento del conto.

trasferimento del conto. LO JUS VARIANDI NEI CONTRATTI BANCARI: costi di chiusura e trasferimento del conto. 1. La recente modifica introdotta dalla Legge del 4/8/06 n. 248 (conversione D.L. del 4/7/06, n. 223). L istituto dello

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria. Sezione Staccata di Reggio Calabria SENTENZA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria. Sezione Staccata di Reggio Calabria SENTENZA Page 1 of 6 N. 00251/2009 REG.SEN. N. 00417/2007 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria ha pronunciato la presente

Dettagli

contro ha pronunciato la presente sul ricorso in appello iscritto al numero di registro generale 938 del 2011, proposto da:

contro ha pronunciato la presente sul ricorso in appello iscritto al numero di registro generale 938 del 2011, proposto da: N. 01412/2012 REG.PROV.COLL. N. 00938/2011 REG.RIC. N. 00939/2011 REG.RIC. N. 01008/2011 REG.RIC. N. 02941/2011 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale

Dettagli

1. Analisi della disciplina vigente: La legge Nazionale

1. Analisi della disciplina vigente: La legge Nazionale Parere sulla Proposta di Legge Regionale n. 673 relativa al trasporto pubblico non di linea (servizio di taxi e di autonoleggio con conducente) approvata dal Consiglio regionale del Lazio il 24 novembre

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA MASTER IN DIRITTO TRIBUTARIO. Commissione Tributaria Regionale del Piemonte

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA MASTER IN DIRITTO TRIBUTARIO. Commissione Tributaria Regionale del Piemonte !! UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA MASTER IN DIRITTO TRIBUTARIO Commissione Tributaria Regionale del Piemonte Spett.le Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte Alla c.a. del

Dettagli

Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo

Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo REGIONE LOMBARDIA 38 Con la nascita del CCV-Lombardia, il volontariato PC della Regione compie un importante salto di qualità,

Dettagli

PROCURA GENERALE DELLA REPUBBLICA

PROCURA GENERALE DELLA REPUBBLICA Alcuni dati relativi ai momenti più significativi della fase delle indagini: l incidenza dei riti alternativi, quale utile riscontro della sostanziale completezza delle indagini, le richieste di archiviazione

Dettagli

Il coraggio di testimoniare la necessità di una risposta

Il coraggio di testimoniare la necessità di una risposta CONVEGNO / DIBATTITO ORGANIZZATO DALLA FONDAZIONE WANDA VECCHI Il coraggio di testimoniare la necessità di una risposta Latina, 14 maggio 2012 Ringrazio per l invito e saluto tutti a nome di Padre Massimo

Dettagli

dello Sviluppo Economico Il Sottosegretario di Stato

dello Sviluppo Economico Il Sottosegretario di Stato Ministero dello Sviluppo Economico Il Sottosegretario di Stato Roma, 29 ottobre 2015 Gent. mo Presidente, in riferimento al Suo invito per la giornata odierna di inaugurazione della Vostra nuova sede di

Dettagli

Al Dott. Ettore Ferrara Capo del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria Ministero della Giustizia

Al Dott. Ettore Ferrara Capo del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria Ministero della Giustizia Roma, 11 dicembre 2007 Prot. n. 3063/2007 On. Clemente Mastella On. Paolo Ferrero Ministero della Solidarietà On. Giuliano Amato Ministero dell Interno Al Dott. Ettore Ferrara Capo del Dipartimento Amministrazione

Dettagli

Università degli Studi di SIENA

Università degli Studi di SIENA Page 1 of 6 Università degli Studi di SIENA Relazione del NdV Indicazioni e raccomandazioni home Appendice degli Allegati 4. Descrizione e valutazione delle modalità e dei risultati della rilevazione dell'opinione

Dettagli

MEDIAZIONE E CONCILIAZIONE NELLA RIFORMA

MEDIAZIONE E CONCILIAZIONE NELLA RIFORMA MEDIAZIONE E CONCILIAZIONE NELLA RIFORMA Il sistema Giustizia sta vivendo da anni una profondissima crisi, soprattutto in relazione al tempo necessario per lo svolgimento del processo. Negli ultimi anni

Dettagli

Facendo ricorso a terminologia tipica del marketing credo che qualche considerazione a riguardo possa svilupparsi a partire da key words quali:

Facendo ricorso a terminologia tipica del marketing credo che qualche considerazione a riguardo possa svilupparsi a partire da key words quali: Strategie per il superamento della crisi di redditività del diritto ecclesiastico italiano. L esperienza dell Osservatorio delle Libertà ed Istituzioni Religiose OLIR. Antonio G. Chizzoniti Ho letto con

Dettagli

GLI AVVOCATI ED I TRASFERIMENTI IMMOBILIARI

GLI AVVOCATI ED I TRASFERIMENTI IMMOBILIARI UNIONE REGIONALE DEI CONSIGLI DEGLIORDINI FORENSI DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA COMMISSIONE FAMIGLIA E MINORI GLI AVVOCATI ED I TRASFERIMENTI IMMOBILIARI NELLE CAUSE DI FAMIGLIA CONVEGNO - Torino, 17.11.2011

Dettagli

AOODRLA/REGISTRO UFFICIALE. Prot. 17907 - USCITA Roma,09 ottobre 2009. Ai Dirigenti delle istituzioni scolastiche della Regione LAZIO

AOODRLA/REGISTRO UFFICIALE. Prot. 17907 - USCITA Roma,09 ottobre 2009. Ai Dirigenti delle istituzioni scolastiche della Regione LAZIO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione Generale Ufficio VI Formazione del personale scolastico Via Pianciani, 32 00185 Roma 06 077391

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE Il PCT nel decreto legge 24 giugno 2014, n. 90 (Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l efficienza degli uffici giudiziari) Sommario: 1. Premessa. 2. Entrata in vigore

Dettagli

Seminario Il controllo di gestione e la misurazione delle performance

Seminario Il controllo di gestione e la misurazione delle performance Seminario Il controllo di gestione e la misurazione delle performance Intervento del Direttore Generale della Banca d Italia Fabrizio Saccomanni 13 giugno 2012 Do il benvenuto a tutti i partecipanti a

Dettagli

Giallombardo, G., (Presidente T.A.R. Sicilia), Lo stato della Giustizia amministrativa nel TAR Sicilia.

Giallombardo, G., (Presidente T.A.R. Sicilia), Lo stato della Giustizia amministrativa nel TAR Sicilia. Page 1 of 8 Giallombardo, G., (Presidente T.A.R. Sicilia), Lo stato della Giustizia amministrativa nel TAR Sicilia. Autorità, Signore, Signori, 1.- Desidero innanzi tutto rivolgere un caloroso saluto ed

Dettagli

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni di Pierluigi Rausei * La Sezione II, del Capo III (Disciplina

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato DECISIONE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato DECISIONE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato la seguente DECISIONE sul ricorso in appello n. 11911/2001, proposto dalla Federazione

Dettagli

Michela Eugenia Vasari. (Avvocato) 21 marzo 2007

Michela Eugenia Vasari. (Avvocato) 21 marzo 2007 IL MANDATO QUALE LIMITE DEL DIRITTO DI ACCESSO DEI CONSIGLIERI COMUNALI, ORA ANCHE SOTTO IL PROFILO DELLE MODALITÀ DI ESERCIZIO (NOTA A SENTENZA DEL CONSIGLIO DI STATO N. 6960/2006) di Michela Eugenia

Dettagli

10.02.2006 CONSIGLIO di STATO - Il medico ospedaliero non ha pieno titolo per prescrivere medicinali erogabili dal S.S.N.

10.02.2006 CONSIGLIO di STATO - Il medico ospedaliero non ha pieno titolo per prescrivere medicinali erogabili dal S.S.N. Pagina 1 di 5 10.02.2006 CONSIGLIO di STATO - Il medico ospedaliero non ha pieno titolo per prescrivere medicinali erogabili dal S.S.N. - Se è vero che la categoria dei medici ospedalieri può, ai sensi

Dettagli

N. 05916/2009 REG.SEN. N. 01525/2009 REG.RIC.

N. 05916/2009 REG.SEN. N. 01525/2009 REG.RIC. N. 05916/2009 REG.SEN. N. 01525/2009 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Prima) ha pronunciato la presente SENTENZA Sul

Dettagli

Oggetto: Criteri da utilizzare negli scrutini per merito comparativo - Osservazioni

Oggetto: Criteri da utilizzare negli scrutini per merito comparativo - Osservazioni Al Sig. Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile Pref. Francesco Paolo Tronca Prot. 47/13 del 22.06.2013 Al Sig. Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Dettagli

Intervento di Gianluca Esposito1[1]

Intervento di Gianluca Esposito1[1] LA GIUSTIZIA IN EUROPA VISTA DA STRASBURGO Intervento di Gianluca Esposito1[1] In occasione dell Incontro Annuale dei Soci dell Associazione Nazionale dei Dirigenti del Ministero della Giustizia Ragusa,

Dettagli

Informatizzazione degli studi legali di Firenze Presentazione dei risultati della rilevazione

Informatizzazione degli studi legali di Firenze Presentazione dei risultati della rilevazione Informatizzazione degli studi legali di Firenze Presentazione dei risultati della rilevazione Ricerca sullo stato di informatizzazione degli studi legali di Firenze nella prospettiva dell obbligatorietà

Dettagli

La Stampa in Italia 2008 2010

La Stampa in Italia 2008 2010 FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia 2008 2010 Roma 13 aprile 2011 Le ricadute della crisi economica sul settore dell editoria giornalistica nel biennio 2008-2009 sono state pesanti.

Dettagli

Über uns Ausbildung Zulassung Mitglieder Fortbildung ReNo Azubi Bürger Aktuelles. Über uns. www.rechtsanwaltskammer-ffm.de

Über uns Ausbildung Zulassung Mitglieder Fortbildung ReNo Azubi Bürger Aktuelles. Über uns. www.rechtsanwaltskammer-ffm.de Über uns Secondo la legge federale relativa alla professione di avvocato, l Ordine degli Avvocati di Francoforte sul Meno è un organo di diritto pubblico che esercita le proprie funzioni in amministrazione

Dettagli

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della 1 Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della sentenza della Corte europea dei diritti dell uomo con la quale la Francia è stata condannata per il divieto legislativo di costituire associazioni

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI

ORDINE DEGLI AVVOCATI TRIBUNALE DI MONZA CAMERA PENALE ORDINE DEGLI AVVOCATI DI MONZA DI MONZA Aggiornamento del prontuario per la liquidazione degli onorari ai difensori dei cittadini non abbienti ammessi al patrocinio a spese

Dettagli

Commissione " Osservatorio sulla Giustizia Civile"

Commissione  Osservatorio sulla Giustizia Civile Commissione " Osservatorio sulla Giustizia Civile" Verbale della seduta del 08.05.09 Oggi 08.05.09 alle ore 15.00 presso il Tribunale di Verona sono presenti (*presente; ^ assente previo avvertimento;

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia Anno CXXXIV - Numero 18 Roma, 30 settembre 2013 Pubblicato il 30 settembre 2013 BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia PUBBLICAZIONE QUINDICINALE SOMMARIO PARTE PRIMA DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli