distretto fra loro coordinati, si è via via allargato a tutte le componenti interessate.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "distretto fra loro coordinati, si è via via allargato a tutte le componenti interessate."

Transcript

1 Nel ringraziare per l invito rivolto all Ordine degli Avvocati di Brescia a prendere parte all inaugurazione dell anno giudiziario amministrativo, a nome del Presidente Avv. Vanni Barzellotti e dei Consiglieri tutti porgo il saluto al Presidente, ai magistrati della Sezione, al rappresentante del Consiglio di Presidenza, alle autorità, alle Avvocature dello stato, regionale e civiche del distretto, al personale amministrativo ed a tutti i presenti. Pari saluto e ringraziamento porgo peraltro anche a nome dei Presidenti degli Ordini degli Avvocati di Bergamo, Mantova, Cremona e Crema, che in tal senso mi hanno delegato. Come affermato in esordio dalla Collega che interveniva nella cerimonia dello scorso anno con il mio stesso ed odierno ruolo: Da anni, ed assai opportunamente, l inaugurazione dell anno giudiziario amministrativo risponde alla condivisa esigenza di segnalare alle varie realtà istituzionali e locali l importante ed accresciuto ruolo della giurisdizione amministrativa quale presidio di garanzia nei riguardi dell esercizio della potestà pubblica, caratterizzato dalla crescente funzione di assicurare effettività di tutela nei confronti della stessa. La cerimonia di inaugurazione oggi celebrata, alla quale mi sento quindi onorato di partecipare prendendo la parola in rappresentanza degli Ordini del Distretto, mi offre l occasione di intervenire in condivisa linea con quanto più autorevolmente ed in generale rilevato dal Presidente dell Ordine di Brescia in occasione della recente cerimonia di inaugurazione dell anno giudiziario. In detto intervento, anziché (e cito testualmente) levare l ennesima lamentazione sui mali che affliggono l amministrazione della giustizia nel nostro paese e sulla inefficacia delle cure apprestate per tentarne la difficile guarigione, il nostro Presidente ha ritenuto opportuno (e cito nuovamente) dare voce, in un rapporto di forse temeraria discontinuità con il passato, al coraggio dell ottimismo, si spera peraltro non solo della volontà. E ciò ha fatto avendo forte la fiducia che, nonostante l attuale difficile fase di crisi, l avvocatura nel suo complesso sappia dispiegare le sue energie migliori per tentare di offrire al potere politico, alle istituzioni locali, alla magistratura ed ai cittadini rinnovata capacità di progettazione e fattiva collaborazione alla ricerca di soluzioni condivise ai problemi quotidiani dell amministrazione della giustizia. Il tutto ferma ovviamente e sempre la non commerciabile autonomia dell avvocatura. 1

2 Tali riferite affermazioni non appaiano retoriche: ritengo infatti che ben si attaglino ad inquadrare in un più ampio contesto quanto accaduto nell importante ultimo anno giudiziario amministrativo, nel corso del quale gli Ordini del Distretto ritengono di poter affermare, senza peccare di presunzione, di non aver lasciato cadere l accorato appello che il Presidente f.f. Dr. Sergio Conti avanzava loro in occasione della cerimonia di inaugurazione dello scorso anno, allorché, nella parte finale della Sua pregevole Relazione, richiamata fortemente l attenzione sulle peculiarità del TAR Brescia e, soprattutto, sulle, come dal medesimo chiamate, criticità insolute che richiedevano (e, anche nel caso, cito testualmente) interventi sia di sistema sia in via d urgenza, rivolgeva un invito alla più stretta collaborazione da parte del foro. E ciò a muovere in primis dalla grave e cronica carenza d organico dei magistrati e del personale amministrativo, ancor più evidente se rapportata al carico dei ricorsi del TAR bresciano e comparata con il carico degli altri TT.AA.RR. Nonostante detto condiviso ed apprezzato appello, a fronte di alcune non condivise modifiche organizzativo-gestionali del Tribunale assunte nei mesi immediatamente successivi a detta cerimonia e del conseguente e netto disagio a tratti anche acutamente avvertito dal foro nel suo complesso, forte poteva essere infatti, a partire da chi parla, la tentazione di ritenere dette scelte unilaterali non consone alla predetta ed auspicata collaborazione e, quindi, dare corso alle ennesime lamentazioni arroccandosi in posizioni più o meno sterilmente contrapposte. A tale tentazione non si è però ceduto e l avvocatura del distretto ha cercato di reagire costruttivamente ed in spirito collaborativo, come appunto le era stato richiesto. Intendo quindi riferirmi al percorso, che ritengo opportuno oggi riassumere e quivi sottolineare per la sua oggettiva novità e rilevanza, che ha condotto all ideazione ed all organizzazione di una originale e positiva esperienza di tavolo di confronto che, pur nel doveroso rispetto dei ruoli e delle competenze di ciascuno e ferma quindi la più proficua dialettica del caso, consenta di unire le forze ed i contributi per tentare di affrontare insieme i problemi concreti della locale giustizia amministrativa, ad effettivo e finale crescente servizio del cittadino. Questo intenso percorso, come noto, nel breve volgere di pochi mesi è sfociato nell istituzione di un apposita Commissione Distrettuale TAR che, dal suo nucleo iniziale costituito dai singoli rappresentanti delegati dagli Ordini del 2

3 distretto fra loro coordinati, si è via via allargato a tutte le componenti interessate. Sono quindi ed in primo luogo grato al Consiglio di appartenenza perché, a fronte della prima proposta di detto percorso costruttivo avanzata dal sottoscritto per dare voce alle esigenze ed ai disagi del libero foro e, quindi, franca, ma leale concretezza al conseguente miglior confronto del caso ed alla predetta necessaria collaborazione, ha dato piena fiducia e concreto appoggio all azione di coordinamento di tutti gli Ordini del distretto, parsa la via più consona alle esigenze ed agli obiettivi che ci si prefiggeva. Pari ringraziamento va dato quindi all avvocatura distrettuale dello stato, che ha da subito condiviso tale percorso e l ha concretamente arricchito del suo costante contributo; alle avvocature civiche del distretto, che si sono rapidamente coordinate per individuare il loro rappresentante in seno alla commissione che si andava costituendo, ed infine all avvocatura regionale, che ha aderito con convinzione alla nel frattempo neonata struttura. La concreta partecipazione di tutte dette componenti al conseguente ed intenso lavoro (tradottosi fra i mesi di luglio ed ottobre in quattro sedute della commissione che in tale prima fase era quindi espressione delle sole componenti del foro) ha consentito di avviare un interessante ed ampio confronto sulle problematiche della giustizia amministrativa locale avvertite come prioritarie o più acute dall avvocatura nel suo complesso. Lungi dal ripiegarsi su dette pur rilevanti e plurime esigenze, si darà peraltro atto che, e prima ancora che si enucleassero le concrete richieste che si intendeva avanzare al nuovo Presidente del T.A.R. per conto dell avvocatura, si è ritenuto prioritario, quale sorta di iniziativa stralcio, valutare ed assumere passi urgenti e concreti per dare il contributo dell avvocatura alla soluzione della grave carenza d organico del locale T.A.R. e porre in particolare e finalmente rimedio alla sperequazione fra organici della Sezione e quelli di altre sedi o sezioni che hanno bacini di utenza e carichi di affari uguali o perfino inferiori a quelli di Brescia, come prometteva ed annunciava il già citato intervento tenuto per conto degli Ordini del distretto nella precedente cerimonia di inaugurazione a fronte appunto dell accorato appello del Presidente f.f.. Le ferme e singole lettere che tutti i Presidenti degli Ordini del distretto, recependo il coordinato testo frutto del lavoro della Commissione, hanno quindi 3

4 e via via inviato fra i mesi di luglio ed ottobre scorsi al C.P.G.A., riteniamo quindi abbiano dato il concreto sostegno del caso alla caparbia e decisiva azione del neo-presidente Dr. Petruzzelli volta appunto al (da troppo tempo agognato) potenziamento dell organico del TAR. Piace quindi pensare agli Ordini del distretto che la piccola, ma decisa, pressione svolta dall avvocatura locale sul C.P.G.A., qui oggi così degnamente rappresentato, non sia stata superflua. Unire le forze, ha quindi dato il suo primo concreto risultato, consentendo il raggiungimento dell importante ed annoso obiettivo dell incremento dell organico dei magistrati in numero peraltro tale da consentire l ancor più rilevante risultato di consentire la, nel frattempo e recentemente già avvenuta, istituzione della seconda sezione; decisivi risultati meritatamente rivendicati nella Relazione introduttiva del Presidente, cui va il nostro convinto apprezzamento al riguardo. Tale oggettivo ed importante successo si commenta da sè per la sua evidente portata sull efficienza della macchina del Tribunale e sull effettività della tutela che chi si rivolge al locale G.A. richiede. Detto raggiunto obiettivo costituisce peraltro solo una prima tappa fra quelle che ci si era prefissate in Commissione, residuando notevoli difficoltà e rilevanti problemi organizzativi del nostro Tribunale, in particolare per la perdurante carenza d organico del personale amministrativo che rischia anzi ora di acutizzarsi proprio a fronte dell ormai imminente avvio operativo della nuova sezione e del conseguente aggravio di lavoro che ne deriverà alle stesse e limitate forze. E su tale ulteriore e necessario incremento d organico ci si dovrà ora concentrare, disponibili gli Ordini del distretto a fare nuovamente la propria parte, se del caso anche sul competente Segretariato Generale del Consiglio di Stato, per le relative e note competenze in materia. Ma vi è di più. La sensibilità del Presidente Dr. Petruzzelli, cui va quindi e nuovamente il nostro sincero ringraziamento, ha fatto sì che, a seguito della presentazione della nascente Commissione Distrettuale (in una serie di incontri sempre gentilmente e rapidamente concessi alle delegazioni ristrette via via individuate fra il luglio e l ottobre scorsi), fosse legittimato al massimo il lavoro ed il ruolo della Commissione che nei suoi primi mesi di vita era, come detto, limitata alla sola (e quindi insufficiente) componente del foro, per quanto rappresentato in tutte le sue articolazioni: grazie a detta fondamentale 4

5 legittimazione (trasfusasi negli scambi scritti con il Presidente Dr. Petruzzelli dell autunno scorso) la Commissione distrettuale TAR si è quindi alfine allargata alle essenziali componenti dei magistrati e del personale amministrativo senza le quali, superfluo a dirsi, tale organismo non poteva che dirsi monco. Nelle conseguenti ed urgentemente organizzate prime sedute svoltesi (non più quindi, ed assai emblematicamente, presso la sede dell Ordine di Brescia ospitante la Commissione nei primi tempi, ma presso, appunto, il TAR medesimo) nel dicembre e nel febbraio u.s., la Commissione in forma plenaria ha quindi iniziato ad affrontare in spirito franco, ma sempre costruttivo, il cahier de doleance enucleato dalla componente del foro o i problemi ritenuti opportuni e prioritari dal Presidente. Certo si stanno muovendo i primi passi, le aspettative dell avvocatura sono alte e non sempre e non tutte sono state sin qui soddisfatte, anche per condivisibili oggettivi motivi, ma si deve registrare con soddisfazione come il lavoro appena iniziato abbia già dato o stia dando i primi concreti e decisivi risultati caratterizzati, nel solco della tradizione tipica e del carattere locale, per un vero pragmatismo. A poco più che mera elencazione dei problemi affrontati e pendenti (per le evidenze e le opportunità della presente sede), mi sia almeno consentito richiamare l attenzione su tre concreti profili: a) i primi concreti passi assunti in tema di delicata problematica degli orari di apertura al pubblico degli uffici del TAR. Anche se la loro perdurante e grave contrazione lascia l avvocatura insoddisfatta (dato che costituisce problema oggettivo che incide sull effettività, in ultima analisi, della tutela stessa), si è infatti ed almeno reintrodotta (dagli inizi del corrente anno ed in primo e positivo frutto della seduta plenaria della Commissione del dicembre scorso) quanto mai opportuna uniformità negli orari, superando le tre diverse articolazioni precedenti, frutto delle modifiche via via introdotte nello scorso anno e che tante difficoltà hanno creato soprattutto ad ignari studi legali non bresciani. A tale riguardo, ben consci gli Ordini che rappresento dei reali disagi e delle possibili resistenze dello scarso ed onerato personale amministrativo, mi sia consentito rivolgere direttamente a quest ultimo, oltre ad un sincero ringraziamento per la cortesia e la disponibilità che l hanno sempre distinto, un forte richiamo circa le finalità con le quali la Commissione ha sin qui agito ed in 5

6 particolare gli intendimenti della componente del foro, dovendosi con franchezza ricordare al predetto personale che è riduttivo leggere quanto l avvocatura va richiedendo come solo strumentale alle proprie, e peraltro più che legittime, esigenze, dovendo per contro essere ricondotto alle esigenze dell utenza che rappresenta ed assiste ed, in ultima analisi, alla fondamentale funzione che le è attribuita e che si riconduce al medesimo servizio pubblico cui tutti, nei propri diversi ruoli, si è chiamati; b) i primi concreti passi assunti in tema di, parimenti assai delicata e complessa (in considerazione delle oggettive difficoltà di incastro con il pesante calendario settimanale delle udienze del distretto, per Tribunale e Corte d Appello) problematica dei giorni ed orari della C.C. cautelari e delle udienze di merito. Anche se pure al riguardo la loro attuale definizione lascia l avvocatura complessivamente insoddisfatta (dato che costituisce ulteriore problema oggettivo che incide sempre ed in ultima analisi sull effettività della stessa tutela esercitata dai legali), l aver reintrodotto almeno (grazie alla disponibilità del Presidente Dr. Petruzzelli) le preliminari del merito alle ore 9, come da tradizione e prassi precedenti (funzionali alle concrete esigenze del quotidiano lavoro dei legali), preliminari che riprenderanno appunto dal primo di aprile (a concreto e positivo esito della seconda seduta plenaria della Commissione del mese scorso) ed aver parimenti convenuto su un più adeguato nuovo orario dell udienza stessa, che passerà dalle attuali ore 10 alle ore 11, costituisce altro importante fattore di riduzione dei disagi vissuti dall avvocatura. Superfluo aggiungere, avendo tutti in Commissione convenuto al riguardo con quanto saggiamente proposto dal Presidente Dr. Petruzzelli, che ci si augura che la complessiva riorganizzazione cui presto si dovrà dare corso, non appena completata ed efficace la procedura di nomina del Presidente della nuova e seconda sezione, possa costituire occasione da non perdere per riprendere ed affrontare il problema nel modo più adeguato; c) i notevoli passi compiuti per la realizzazione di un sito internet TAR locale (grazie all operato della sottocommissione creatasi sul finire dello scorso anno con la presenza del Direttore della Sezione Dr. Aurelio Trama e del referente informatico, Sig. Stefano Montalbano, cui vanno i nostri sinceri ringraziamenti per la generosa e disinteressata attività di cui si sono gravati con i rappresentanti della componente del foro), sito locale che, affiancando il sito istituzionale nazionale, ne superi gli evidenti limiti. Tale via, previa attenta analisi operata in Commissione di una serie di alternative scartate per diversi ed 6

7 oggettivi motivi, è infatti risultata la più concreta ed atta a definitivamente risolvere il pesante problema degli avvisi che tanto affligge l avvocatura, e soprattutto coloro che si domiciliano presso la sezione (per intuibili esigenze in tema di spese, ancor più accentuate dall attuale fase di crisi e dall infelice, noto e non condiviso incremento del contributo unificato). Anche al riguardo mi sia consentito sottolineare la costruttività della concreta collaborazione cui si è dato corso avendo gli Ordini del Distretto, per superare i limiti ed i vincoli di spesa del caso, deliberato nelle settimane scorse, a partire dall Ordine di Brescia, l assunzione della spesa una tantum per la creazione del sito, in attuale avanzato stato di realizzazione, e, a rotazione, la spesa annuale del relativo dominio. Sempre in tema, un ultimo cenno circa le prospettive, che si presentano ampie e, perché no, ambiziose: superfluo infatti evidenziare come, soddisfatte ci si augura nei prossimi mesi le esigenze dell avvocatura grazie alla consultabilità on-line di elenchi di avvisi e ruoli aggiornati in tempo reale, la Commissione (che si augura di poter finalmente esser affiancata da una locale associazione degli amministrativi, di cui si sente sempre più l esigenza e per la quale si stanno prendendo i primi necessari contatti con la Società Lombarda degli Avvocati Amministrativisti, per l eventuale coordinamento del caso) si augura di poter mettere a disposizione di tutte le componenti interessate, mondo accademico locale compreso, un sito che possa diventare in futuro il riferimento della giustizia amministrativa locale. Ringraziando per la pazienza nell ascolto, mi sia consentito quindi tornare su quanto detto in esordio, ribadendo l ottimistica fiducia nella positività della strada intrapresa per sottolineare nuovamente come l affrontare da parte della componente del foro in rinnovato spirito collaborativo con la componente magistrati del TAR tutti i problemi della quotidiana fatica della G.A. costituisca la scommessa di fondo su cui investire le nostre migliori energie, nella convinzione che, a fronte dei disagi, dei problemi e delle difficoltà gestionali e non del nostro locale TAR, che certamente ancora non mancheranno, il modello e lo schema operativi avviati possano essere la risposta migliore. Al riguardo, mi permetto di concludere citando un testo recente che, personalmente, mi ha fatto riflettere ed aiutato a dare respiro meno limitato alla nostra modesta attività locale. Un noto ed esperto magistrato, il Dr. Paolo Borgna (giudice in Torino dal 1981 e già autore di molte pubblicazione sui temi 7

8 della giustizia) nella sua ultima fatica, pubblicata a fine 2008 e dedicata stavolta all avvocatura (dopo le precedenti dedicate soprattutto alla magistratura), dall emblematico titolo Difesa degli avvocati scritta da un pubblico accusatore (che mi permetto di richiamare anche per le pagine toccanti dedicate ad alte figure di avvocati che hanno onorato la funzione cui siamo tutti chiamati), dopo aver in più passaggi sottolineato come la contrapposizione fra magistratura ed avvocatura, cui spesso si è dato corso negli ultimi decenni, costituisca negatività tale da rappresentare indice di possibile decadenza del nostro sistema, cui quindi bisogna reagire, esplicita il fine ultimo del proprio testo nell ultima pagina, cui quindi attingo. Rilevato infatti che troppe riforme della giustizia sono state operate dalla componente politica in estemporaneità, ed hanno quindi dimostrato il loro respiro corto, conclude con il seguente appello, che spero possiamo tutti condividere e fare nostro: E invece la giustizia ha bisogno di un respiro profondo e tranquillo, capace di dar voce a un organico intervento riformatore per il quale, elencati tutti i concreti passaggi su cui si deve intervenire, auspica un movimento riformatore non più dettato dalle mere contingenze della politica, movimento che quindi può (e cito conclusivamente) nascere soltanto dalla riflessione comune del mondo accademico e degli operatori di giustizia: dalla ricomposizione della cultura giuridica, da un ragionare insieme di giuristi, avvocati e magistrati che - spazzando via le proprie robuste scorie corporative, distillando la sapienza che si alimenta della comune quotidiana frequentazione delle aule di giustizia - tornino a parlare la stessa lingua e siano capaci di dare fiato, gambe robuste, spina dorsale, passione repubblicana a un pacato intervento del legislatore. Un movimento capace di realizzare, o almeno rendere un po più vera, l utopia di Calamandrei secondo cui la giustizia è quella cosa capace di tradurre il linguaggio della legge nell umana parlata della gente semplice. Grazie 8

ASSOCIAZIONE UNITARIA DEGLI AVVOCATI E PROCURATORI DELLO STATO

ASSOCIAZIONE UNITARIA DEGLI AVVOCATI E PROCURATORI DELLO STATO ASSOCIAZIONE UNITARIA DEGLI AVVOCATI E PROCURATORI DELLO STATO e ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEGLI AVVOCATI E PROCURATORI DELLO STATO AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO Via dei Portoghesi n. 12 - Roma All Ufficio

Dettagli

Intervento avv. Alessandra Carozzo, Presidente dell Associazione Avvocati Amministrativisti del Piemonte.

Intervento avv. Alessandra Carozzo, Presidente dell Associazione Avvocati Amministrativisti del Piemonte. ASSOCIAZIONE AVVOCATI AMMINISTRATIVISTI DEL PIEMONTE ADERENTE ALL'UNIONE NAZIONALE DEGLI AVVOCATI AMMINISTRATIVISTI WWW.AVVOCATIAMMINISTARTIVISTIPIEMONTE.ORG Torino, 17 febbraio 2015 Inaugurazione Anno

Dettagli

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO La vittoria della coalizione del centrosinistra alle elezioni Comunali di Milano di quest anno ha aperto uno scenario inedito che deve essere affrontato con lungimiranza e visione per riuscire a trovare

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali

Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Alberto Gagliardi Sottosegretario agli Affari Regionali Verso la conferenza nazionale per la casa Torino 19 novembre 2004 1 Intervento del Sottosegretario di Stato Alberto Gagliardi Presidente, autorità,

Dettagli

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Indirizzo di saluto del Comandante Generale Porgo il mio saluto cordiale a tutti i delegati della Rappresentanza qui convenuti. Gli incontri

Dettagli

Commissione Tributaria Regionale della Lombardia

Commissione Tributaria Regionale della Lombardia Direzione Regionale della Lombardia Commissione Tributaria Regionale della Lombardia Apertura dell Anno giudiziario tributario Milano, 25 febbraio 2011 Intervento di Carlo Palumbo Direttore Regionale dell

Dettagli

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Via Arenula 69/70-00186 ROMA - tel. 06 68852036 - fax 06 6869555 www.uidag.it - giustizia@uilpa.it AUDIZIONE PARLAMENTARE DISEGNO DI LEGGE C. 1248 Innanzitutto

Dettagli

I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013

I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013 I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013 Intervento di Fabrizio Saccomanni Direttore Generale della Banca d Italia Roma, 14 novembre Sono molto

Dettagli

Studio Legale Avv. Paolo Savoldi Via Verdi, 14 24121 Bergamo

Studio Legale Avv. Paolo Savoldi Via Verdi, 14 24121 Bergamo LA CULTURA E LA PRATICA DELLA CONCILIAZIONE: GLI ESPERTI SI CONFRONTANO Bergamo, 23 Ottobre 2008 Palazzo dei Contratti e delle Manifestazioni Sala del Mosaico Come noto i procedimenti di conciliazione

Dettagli

Legislazione bancaria, finanziaria e assicurativa: la storia, il presente, il futuro

Legislazione bancaria, finanziaria e assicurativa: la storia, il presente, il futuro Banca d'italia Legislazione bancaria, finanziaria e assicurativa: la storia, il presente, il futuro Saluto di Fabrizio Saccomanni Direttore Generale della Banca d Italia Roma, 14 ottobre 2011 Do il benvenuto

Dettagli

Anffas Onlus di. Varese Busto A. Ticino Luino

Anffas Onlus di. Varese Busto A. Ticino Luino Anffas Onlus di Varese Busto A. Ticino Luino Associazione Famiglie di Disabili Intellettivi e/o Relazionali Sito Internet Nazionale:www.anffas.net Oggetto : iniziativa Anffas Varese, Busto Arsizio, Somma

Dettagli

BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE ESERCIZIO 2016

BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE ESERCIZIO 2016 ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI B A R I BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE ESERCIZIO 2016 RELAZIONE DEL PRESIDENTE Assemblea degli Iscritti Bari, 27 novembre 2015 Gentili colleghe

Dettagli

UNIONE INTERREGIONALE DEGLI ORDINI FORENSI DEL CENTRO ADRIATICO GRUPPO DI COORDINAMENTO SUI CONSIGLI GIUDIZIARI

UNIONE INTERREGIONALE DEGLI ORDINI FORENSI DEL CENTRO ADRIATICO GRUPPO DI COORDINAMENTO SUI CONSIGLI GIUDIZIARI UNIONE INTERREGIONALE DEGLI ORDINI FORENSI DEL CENTRO ADRIATICO GRUPPO DI COORDINAMENTO SUI CONSIGLI GIUDIZIARI RELAZIONE DEL COORDINATORE AVV. ALBERTO MASSIGNANI ALL ASSEMBLEA DELL UNIONE TENUTASI A PERUGIA

Dettagli

LA MEDIAZIONE CIVILE NELL INTERPRETAZIONE DEI GIUDICI

LA MEDIAZIONE CIVILE NELL INTERPRETAZIONE DEI GIUDICI RITA BEVACQUA LA MEDIAZIONE CIVILE NELL INTERPRETAZIONE DEI GIUDICI L istituto della Mediazione civile quale strumento alternativo di giustizia è stato introdotto dal Decreto Legislativo 4 marzo 2010,

Dettagli

CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA SCUOLA SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA. Milano 12.2.2014 LE NOVITA DEL DIRITTO DI FAMIGLIA:

CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA SCUOLA SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA. Milano 12.2.2014 LE NOVITA DEL DIRITTO DI FAMIGLIA: Dropbox/ 12.2.2014 X Formazione Decentrata /Convegno 337 bis CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA SCUOLA SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA STRUTTURA TERRITORIALE DI FORMAZIONE DI MILANO Milano 12.2.2014 LE

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

XV CONGRESSO UNIONE CAMERE PENALI ITALIANE

XV CONGRESSO UNIONE CAMERE PENALI ITALIANE XV CONGRESSO UNIONE CAMERE PENALI ITALIANE Venezia 19, 20 e 21 settembre 2014 OSSERVATORIO PER LE INVESTIGAZIONI DIFENSIVE 2 RELAZIONE SULL ATTIVITÀ DELL OSSERVATORIO DAL SETTEMBRE 2013 AL SETTEMBRE 2014

Dettagli

Il Segretariato Sociale: uno strumento in via di estinzione? di Silvia Clementi*

Il Segretariato Sociale: uno strumento in via di estinzione? di Silvia Clementi* Il Segretariato Sociale: uno strumento in via di estinzione? di Silvia Clementi* Il segretariato sociale ha una storia e una tradizione che hanno accompagnato la professione dalla sua nascita, e pertanto

Dettagli

Economic and Social Council ECOSOC. United Nations

Economic and Social Council ECOSOC. United Nations Economic and Social Council ECOSOC United Nations 2010 Coordination segment New York, 6 July Address by Antonio MARZANO, President of AICESIS International Association of Economic and Social Councils and

Dettagli

Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010.

Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010. Sono molto lieto di essere qui oggi, in occasione della Cerimonia di premiazione dei progetti vincitori del Label Europeo delle lingue 2010. L occasione mi è gradita per ricordare che la Società Dante

Dettagli

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI Domenica 29 marzo 2009 Sala delle Conferenze Internazionali Ministero degli Affari Esteri Intervento del Vice Presidente

Dettagli

GIUSTIZIA - MEDIAZIONE: NASCE IL SINDACATO DEI MEDIATORI DI QUALITA CERTIFICATA. ROMA 13 dicembre 2012

GIUSTIZIA - MEDIAZIONE: NASCE IL SINDACATO DEI MEDIATORI DI QUALITA CERTIFICATA. ROMA 13 dicembre 2012 GIUSTIZIA - MEDIAZIONE: NASCE IL SINDACATO DEI MEDIATORI DI QUALITA CERTIFICATA ROMA 13 dicembre 2012 In occasione dell evento Il futuro della mediazione in Italia: un protocollo a garanzia della qualità

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

Dr. Paolo Faieta Risorse Umane e Org.ne R.I. Poste Italiane S.p.A. Viale Europa 175 00144 ROMA. Roma, 14 settembre 2011

Dr. Paolo Faieta Risorse Umane e Org.ne R.I. Poste Italiane S.p.A. Viale Europa 175 00144 ROMA. Roma, 14 settembre 2011 Dr. Paolo Faieta Risorse Umane e Org.ne R.I. Poste Italiane S.p.A. Viale Europa 175 00144 ROMA Oggetto:- Apertura conflitto di lavoro a livello Nazionale.- Ormai da tempo si denota una preoccupante indifferenza

Dettagli

Discussione del Rapporto del Centro Studi Confindustria su. Infrastrutture, crescita e competitività

Discussione del Rapporto del Centro Studi Confindustria su. Infrastrutture, crescita e competitività Discussione del Rapporto del Centro Studi Confindustria su Infrastrutture, crescita e competitività Piero Casadio Confindustria, 15 dicembre 2011 1 Introduzione Il capitolo del Rapporto di Confindustria

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CATANOSO GENOESE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CATANOSO GENOESE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2473 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CATANOSO GENOESE Disposizioni per l inquadramento di soggetti incaricati di funzione dirigenziale

Dettagli

Il Consiglio Nazionale dell Associazione Nazionale. Forense, riunitosi in Catania nei giorni 8 e 9 ottobre 2011

Il Consiglio Nazionale dell Associazione Nazionale. Forense, riunitosi in Catania nei giorni 8 e 9 ottobre 2011 Il Consiglio Nazionale dell Associazione Nazionale Forense, riunitosi in Catania nei giorni 8 e 9 ottobre 2011 udita la relazione del Segretario Generale; esaminato l art.3 del d.l. 138/2011, convertito

Dettagli

Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino

Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino Tribunale per i diritti del malato Cittadinanzattiva Francesca Moccia Benevento, 20 ottobre 2006 Cittadinanzattiva - Movimento di partecipazione civica che

Dettagli

ALLEGATO A Deliberazione di Giunta Comunale del 30 aprile 2015, n. 149

ALLEGATO A Deliberazione di Giunta Comunale del 30 aprile 2015, n. 149 ALLEGATO A Deliberazione di Giunta Comunale del 30 aprile 2015, n. 149 Regolamento dell Avvocatura comunale e disciplina dei compensi professionali per i dipendenti e dirigenti avvocati di cui all art.

Dettagli

Dipartimento dell'organizzazione Giudiziaria del Personale e dei Servizi.

Dipartimento dell'organizzazione Giudiziaria del Personale e dei Servizi. Ministero della Giustizia Dipartimento dell'organizzazione Giudiziaria del Personale e dei Servizi. Via Arenula 70-00186 ROMA e, p.c Ministero dell'interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA. Commissione Lavoro, Previdenza Sociale

SENATO DELLA REPUBBLICA. Commissione Lavoro, Previdenza Sociale SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione Lavoro, Previdenza Sociale Indagine conoscitiva sullo stato di attuazione della disciplina in materia di diritto al lavoro delle persone disabili Audizione Associazione

Dettagli

Camera dei Deputati. Audizione informale. Disegno di legge n. 3134 (DL 65/2015)

Camera dei Deputati. Audizione informale. Disegno di legge n. 3134 (DL 65/2015) Camera dei Deputati Audizione informale Disegno di legge n. 3134 (DL 65/2015) Disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie TFR 8 Giugno 2015 XI Commissione Lavoro

Dettagli

www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi

www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi Si affronta qui un tema delicato per gli operatori che

Dettagli

1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale

1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale 1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale della RGS, del CNIPA e di ingegneri dell Ordine di

Dettagli

COMUNE DI RICCIONE Provincia di Rimini

COMUNE DI RICCIONE Provincia di Rimini COMUNE DI RICCIONE Provincia di Rimini Sistema di valutazione della performance individuale del personale dipendente Allegato 2 1 di 9 Oggetto della valutazione Il sistema di valutazione della performance

Dettagli

GIORNATA DEL VOLONTARIATO. Torino 7 aprile 2013. regionale a tutti i volontari piemontesi che hanno accolto l invito a

GIORNATA DEL VOLONTARIATO. Torino 7 aprile 2013. regionale a tutti i volontari piemontesi che hanno accolto l invito a GIORNATA DEL VOLONTARIATO Torino 7 aprile 2013 Desidero porgere un caloroso saluto a nome dell intera Assemblea regionale a tutti i volontari piemontesi che hanno accolto l invito a partecipare a questa

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. Per la realizzazione di interventi di sviluppo dei sistemi informativi della Giustizia Amministrativa

PROTOCOLLO D INTESA. Per la realizzazione di interventi di sviluppo dei sistemi informativi della Giustizia Amministrativa Il Ministro per le Riforme e le Innovazioni nella pubblica amministrazione Il Presidente del Consiglio di Stato PROTOCOLLO D INTESA Per la realizzazione di interventi di sviluppo dei sistemi informativi

Dettagli

CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012

CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012 CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012 CAMBI MERCE: QUANDO E OBBLIGATORIO CAMBIARE LA MERCE E QUANDO E OBBLIGATORIO, INVECE, RESTITUIRE IL PREZZO PAGATO? Preliminarmente il D.LGS. 206/05 (Codice

Dettagli

NUCLEO DI VALUTAZIONE

NUCLEO DI VALUTAZIONE Gli approfondimenti di Publika NUCLEO DI VALUTAZIONE O ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE SI PUÒ SCEGLIERE? A cura di Gianluca Bertagna NUCLEO O ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE A cura di Gianluca

Dettagli

DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE

DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE Convegno nazionale Senato delle autonomie/federalismo e riforma dell'ordinamento locale Roma, 14 Ottobre 2013 Tempio di Adriano Sala Convegni Piazza di Pietra Ore 9.30/14.00 DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE 2

Dettagli

IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA

IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA Silvano MARSEGLIA E per me un grande piacere ed un onore aprire i lavori di questo nostro Congresso Straordinario

Dettagli

LA DECISIONE DELLA CORTE DI GIUSTIZIA SUL CASO GOOGLE SPAIN:

LA DECISIONE DELLA CORTE DI GIUSTIZIA SUL CASO GOOGLE SPAIN: LA DECISIONE DELLA CORTE DI GIUSTIZIA SUL CASO GOOGLE SPAIN: PIÙ PROBLEMI CHE SOLUZIONI * di Franco Pizzetti (Professore ordinario di Diritto costituzionale Università di Torino) 10 giugno 2014 1. La decisione

Dettagli

L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Cagliari, 22 luglio 2010 ore 10.00 Intervento di apertura dei lavori del Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Edili Simona Pellegrini Vi

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato

La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato BUON MANAGEMENT = BUONA SANITA La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato Bassano del Grappa, 25 giugno 2012 Questo Convegno nasce dall idea che un confronto

Dettagli

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni La nostra aspettativa è creare le condizioni di una autonomia del nostro territorio riguardante il ciclo dei rifiuti, attraverso una azienda di chiaro

Dettagli

Investire sui giovani della Sanità X Investire sul futuro del nostro SSN

Investire sui giovani della Sanità X Investire sul futuro del nostro SSN Manifesto della manifestazione nazionale del 7 Novembre 2013 Investire sui giovani della Sanità X Investire sul futuro del nostro SSN L Associazione Italiana Giovani Medici (S.I.G.M.), al fine di riportare

Dettagli

Audizione dell IVASS. Commissioni Riunite 10 a Commissione permanente (Industria, commercio, turismo)

Audizione dell IVASS. Commissioni Riunite 10 a Commissione permanente (Industria, commercio, turismo) Conversione in legge del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 91, recante disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale e l'efficientamento energetico dell'edilizia scolastica e universitaria,

Dettagli

BANDO SPECIALE n. 2 BORSE LAVORO 2014

BANDO SPECIALE n. 2 BORSE LAVORO 2014 BANDO SPECIALE n. 2 BORSE LAVORO 2014 Premessa La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni,

Dettagli

CARTA DEI VALORI DI AREA

CARTA DEI VALORI DI AREA approvata dall Assemblea di Roma l 8 giugno 2013 1. Identità e scopo 1. Siamo magistrati italiani ed europei, orgogliosi di far parte di una magistratura indipendente e autonoma, che, proprio perché tale,

Dettagli

bilancio sociale 2008-2012

bilancio sociale 2008-2012 ASSOCIAZIONEERCOLEPREMOLI bilancio sociale 2008-2012 dati raccolti al 4 novembre 2012 ercole premoli e l associazione Nata alla fine degli anni 90, l Associazione porta il nome di un volontario impegnato

Dettagli

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Intervento di Franco Gervasoni, direttore SUPSI SALUTO - Consigliere di Stato, Manuele Bertoli - Capodicastero Educazione, culto e partecipazioni comunali del Municipio

Dettagli

CONFERENZA DEL TURISMO ITALIANO GENOVA 20-21 SETTEMBRE 2004 CENTRO CONGRESSI MAGAZZINI DEL COTONE AUDITORIUM

CONFERENZA DEL TURISMO ITALIANO GENOVA 20-21 SETTEMBRE 2004 CENTRO CONGRESSI MAGAZZINI DEL COTONE AUDITORIUM CONFERENZA DEL TURISMO ITALIANO GENOVA 20-21 SETTEMBRE 2004 CENTRO CONGRESSI MAGAZZINI DEL COTONE AUDITORIUM INTERVENTO DELL'ASSESSORE REGIONALE ALLE POLITICHE DEL TURISMO E DELLA MONTAGNA DELLA REGIONE

Dettagli

Evento celebrativo del decennale OIC Il ruolo del National Standard Setter. Intervento del Vice Direttore Generale ISVAP Dott.ssa Flavia MAZZARELLA

Evento celebrativo del decennale OIC Il ruolo del National Standard Setter. Intervento del Vice Direttore Generale ISVAP Dott.ssa Flavia MAZZARELLA Evento celebrativo del decennale OIC Il ruolo del National Standard Setter Intervento del Vice Direttore Generale ISVAP Dott.ssa Flavia MAZZARELLA 16 dicembre 2011 Buongiorno a tutti, prometto di essere

Dettagli

IL RUOLO DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE NELLA LOTTA CONTRO LA VIOLENZA SESSUALE CONTRO I BAMBINI

IL RUOLO DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE NELLA LOTTA CONTRO LA VIOLENZA SESSUALE CONTRO I BAMBINI CONFERENZA INTERNAZIONALE IL RUOLO DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE NELLA LOTTA CONTRO LA VIOLENZA SESSUALE CONTRO I BAMBINI Roma, 29-30 novembre 2012 Sala delle Conferenze Internazionali P.le della Farnesina,

Dettagli

COMUNITÀ DI PRATICA. i loro membri condividono modalità di AZIONE E INTERPRETAZIONE della realtà

COMUNITÀ DI PRATICA. i loro membri condividono modalità di AZIONE E INTERPRETAZIONE della realtà Comunità di pratica e reti professionali di Massimo Tomassini Vorrei ringraziare per questo invito. Sono molto lieto di essere in questa sala in cui sono stato circa quattro anni fa, presentando con altri

Dettagli

Manifesto delle Città Metropolitane italiane

Manifesto delle Città Metropolitane italiane Manifesto delle Città Metropolitane italiane Le aree metropolitane sono il motore delle economie nazionali e hanno un ruolo sempre più rilevante negli scenari economici, sociali e istituzionali globali.

Dettagli

L autonomia scolastica

L autonomia scolastica L autonomia scolastica di Giacomo D Alterio La Legge 7 agosto 1990 n. 241, che detta le nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto d accesso ai documenti amministrativi, meglio

Dettagli

Intervento dell Avvocato Generale dello Stato. Avv. Michele Dipace

Intervento dell Avvocato Generale dello Stato. Avv. Michele Dipace Intervento dell Avvocato Generale dello Stato Avv. Michele Dipace IN OCCASIONE DELLA CERIMONIA DI INAUGURAZIONE DELL ANNO GIUDIZIARIO 2013 (Roma, 25 gennaio 2013) Signor Presidente della Repubblica, Autorità,

Dettagli

Dato contabile e vita dell'azienda università

Dato contabile e vita dell'azienda università GIORNATE DIDATTICO-FORMATIVE PER RESPONSABILI DELLA GESTIONE DELLE STRUTTURE UNIVERSITARIE Lido di Venezia 19 21 settembre 2005 Dato contabile e vita dell'azienda università Giuseppe Catturi e Giuseppe

Dettagli

La professione di avvocato

La professione di avvocato La professione di avvocato Prima di illustrare brevemente le poche regole che governano l accesso alla professione, mi soffermerei, altrettanto brevemente, a parlare con parole semplici di questa professione,

Dettagli

Totale delle classi partecipanti nell'anno scolastico 2007/08 2554

Totale delle classi partecipanti nell'anno scolastico 2007/08 2554 Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport DDPS Ufficio federale dello sport UFSPO Infrastruttura ed esercizio scuola in movimento, valutazione dell'anno scolastico

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

Osservatorio sulla mobilità e i trasport. Eurispes Italia SpA. Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti

Osservatorio sulla mobilità e i trasport. Eurispes Italia SpA. Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti Eurispes Italia SpA Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti COSTITUZIONE E SEDE Nell ambito delle sue attività istituzionali, l Eurispes Italia SpA ha deciso di

Dettagli

INTERVENTO SUI DISAGI SOCIALI ATTRAVERSO IL LAVORO DI COMUNITÀ

INTERVENTO SUI DISAGI SOCIALI ATTRAVERSO IL LAVORO DI COMUNITÀ FONDAZIONE MANODORI Bando 2013 rivolto al Terzo Settore INTERVENTO SUI DISAGI SOCIALI ATTRAVERSO IL LAVORO DI COMUNITÀ 1. PREMESSA Stiamo vivendo un periodo storico connotato da una crisi economica che

Dettagli

L UFFICIO PER IL PROCESSO

L UFFICIO PER IL PROCESSO L UFFICIO PER IL PROCESSO Il progetto: uno staff di supporto al lavoro del magistrato e uno strumento per migliorare la qualità del servizio ai cittadini. Alle luce di numerose e positive esperienze maturate

Dettagli

facile Daoraè più Accordo ANIA Associazioni dei Consumatori Conciliazione RC Auto

facile Daoraè più Accordo ANIA Associazioni dei Consumatori Conciliazione RC Auto Accordo ANIA Associazioni dei Consumatori Conciliazione RC Auto Daoraè più facile Hai avuto un incidente? Aspetti un risarcimento? Scegli la conciliazione. E più semplice, è più rapida. Da oggi sono finiti

Dettagli

XIV ASSEMBLEA DEL COORDINAMENTO DELLA CONCILIAZIONE FORENSE PARMA 16/17/APRILE 2015 RACCOLTA DELLE MOZIONI

XIV ASSEMBLEA DEL COORDINAMENTO DELLA CONCILIAZIONE FORENSE PARMA 16/17/APRILE 2015 RACCOLTA DELLE MOZIONI XIV ASSEMBLEA DEL COORDINAMENTO DELLA CONCILIAZIONE FORENSE PARMA 16/17/APRILE 2015 RACCOLTA DELLE MOZIONI MOZIONE SULLA MEDIAZIONE DEMANDATA DAL GIUDICE L Assemblea del Coordinamento della Conciliazione

Dettagli

COMMISSIONE QUALITA. Oggetto: Relazione valutazione questionario soddisfazione genitori a.s. 12/13

COMMISSIONE QUALITA. Oggetto: Relazione valutazione questionario soddisfazione genitori a.s. 12/13 COMMISSIONE QUALITA Bergamo, 10 maggio 2013 Oggetto: Relazione valutazione questionario soddisfazione genitori a.s. 12/13 Il sondaggio effettuato via mail ha sostituito alle quattro opzioni indicate una

Dettagli

Intervento di Stefano Cuzzilla

Intervento di Stefano Cuzzilla Desenzano sul Garda, 25 marzo 2013 Intervento di Stefano Cuzzilla PRESIDENTE FASI Sono molto fiero di partecipare oggi a questo incontro perché qui, a Desenzano, abbiamo realizzato uno degli obiettivi

Dettagli

Deliberazione della Giunta (7^ legislatura)

Deliberazione della Giunta (7^ legislatura) Regione del Veneto Deliberazione della Giunta (7^ legislatura) Presidente V. Presidente Assessori Segretario Giancarl Fabio Luca Renato Giancarl Marino Massimo Raffaele Floriano Ermanno Raffaele n. _112

Dettagli

SERVIZIO VOLONTARIO INTERNAZIONALE VIALE VENEZIA, 116-25123 BRESCIA - ITALIA TEL. 030/3367915 - FAX. 030/3361763 C.F. 80012670172

SERVIZIO VOLONTARIO INTERNAZIONALE VIALE VENEZIA, 116-25123 BRESCIA - ITALIA TEL. 030/3367915 - FAX. 030/3361763 C.F. 80012670172 SERVIZIO VOLONTARIO INTERNAZIONALE VIALE VENEZIA, 116-25123 BRESCIA - ITALIA TEL. 030/3367915 - FAX. 030/3361763 C.F. 80012670172 SERVICE VOLONTAIRE INTERNATIONAL INTERNATIONAL VOLUNTARY SERVICE SERVICIO

Dettagli

6 L art. 3 della direttiva IPPC fa riferimento agli obblighi fondamentali del gestore.

6 L art. 3 della direttiva IPPC fa riferimento agli obblighi fondamentali del gestore. Pagina 1 di 6 SENTENZA DELLA CORTE (Settima Sezione) 31 marzo 2011 (*) «Inadempimento di uno Stato Ambiente Direttiva 2008/1/CE Prevenzione e riduzione integrate dell inquinamento Condizioni di autorizzazione

Dettagli

LA REGOLAZIONE TARIFFARIA DEGLI INVESTIMENTI NEI SERVIZI PUBBLICI

LA REGOLAZIONE TARIFFARIA DEGLI INVESTIMENTI NEI SERVIZI PUBBLICI Convegno LA REGOLAZIONE TARIFFARIA DEGLI INVESTIMENTI NEI SERVIZI PUBBLICI Esperienze a confronto e prospettive per i servizi idrici 14 dicembre 2011 Intervento di Luciano Baggiani, Presidente dell ANEA

Dettagli

LIBERALIZZAZIONE DEGLI ORARI DEL COMMERCIO: COME SI APPLICA?

LIBERALIZZAZIONE DEGLI ORARI DEL COMMERCIO: COME SI APPLICA? LIBERALIZZAZIONE DEGLI ORARI DEL COMMERCIO: COME SI APPLICA? La cosidetta LIBERALIZZAZIONE DEGLI ORARI delle attività di commercio al dettaglio e di somministrazione, ulteriormente confermata dal decreto

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE 2 OGGETTO: Approvazione Linee guida per la predisposizione dei Piani triennali di ambito sociale obiettivi 2005-2007 LA VISTO il documento istruttorio, riportato in calce alla presente deliberazione, predisposto

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato DECISIONE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato DECISIONE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato la seguente N.4951/2007 Reg.Dec. N. 3378 Reg.Ric. ANNO 2007 DECISIONE sul ricorso

Dettagli

Mediazione Civile. Parere e note al testo del DLgs approvato dal Consiglio dei Ministri in data 28 ottobre 2009

Mediazione Civile. Parere e note al testo del DLgs approvato dal Consiglio dei Ministri in data 28 ottobre 2009 Mediazione Civile Parere e note al testo del DLgs approvato dal Consiglio dei Ministri in data 28 ottobre 2009 dicembre 2009 A cura della Commissione Arbitrato e Conciliazione Presidente Flavia Silla Componenti

Dettagli

RACCOLTA DEGLI STATUTI E REGOLAMENTI IN VIGORE NEL COMUNE DI AREZZO

RACCOLTA DEGLI STATUTI E REGOLAMENTI IN VIGORE NEL COMUNE DI AREZZO SEGRETERIA GENERALE UFFICIO AFFARI GENERALI RACCOLTA DEGLI STATUTI E REGOLAMENTI IN VIGORE NEL COMUNE DI AREZZO ULTIMA MODIFICA EFFETTUATA CON DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N. 120 DEL 26.06.2007. COORDINAMENTO

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DOTTORI COMMERCIALISTI CONSIGLIO NAZIONALE RAGIONIERI COMMERCIALISTI. Osservazioni e note sul

CONSIGLIO NAZIONALE DOTTORI COMMERCIALISTI CONSIGLIO NAZIONALE RAGIONIERI COMMERCIALISTI. Osservazioni e note sul CONSIGLIO NAZIONALE DOTTORI COMMERCIALISTI CONSIGLIO NAZIONALE RAGIONIERI COMMERCIALISTI Osservazioni e note sul D.L. 4 luglio 2006, n. 223 Disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per

Dettagli

I GIOVANI NON DEMORDONO E CERCANO DI RESISTERE E ADATTARSI

I GIOVANI NON DEMORDONO E CERCANO DI RESISTERE E ADATTARSI Rapporto GIOVANI E LAVORO La crisi economica ha aggravato la condizione dei giovani italiani peggiorando le opportunità di trovare un occupazione, di stabilizzare il percorso lavorativo, di realizzare

Dettagli

Intervento del Signor Ragioniere Generale dello Stato dott. Mario Canzio

Intervento del Signor Ragioniere Generale dello Stato dott. Mario Canzio Intervento del Signor Ragioniere Generale dello Stato dott. Mario Canzio Convegno su Processi di decentramento e rilancio dello sviluppo. Investimenti pubblici, infrastrutture e competitività Banca Intesa

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna Assessorato del Lavoro,Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale VERBALE D INTESA

Regione Autonoma della Sardegna Assessorato del Lavoro,Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale VERBALE D INTESA Regione Autonoma della Sardegna Assessorato del Lavoro,Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale VERBALE D INTESA Il giorno 27 04 2004, presso l Assessorato del Lavoro, si è svolto un

Dettagli

NEwSLETTER. Del 17 marzo 2014

NEwSLETTER. Del 17 marzo 2014 NEwSLETTER Del 17 marzo 2014 La giurisprudenza a seguito delle novità Introdotte con il d.l. 150/2012 (c.d. decreto balduzzi), convertito con modificazioni dalla l. 189/2012 In considerazione delle problematiche

Dettagli

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi)

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi) Sostenere i Il problema I temi che si definiscono dopo di noi legati alle potenzialità e autonoma dei disabili - hanno un impatto sociale estremamente rilevante. In primo luogo va sottolineato che, per

Dettagli

(i) richieda l iscrizione nell elenco speciale istituito dall Emittente alla data t0;

(i) richieda l iscrizione nell elenco speciale istituito dall Emittente alla data t0; Comunicazione n. 0080574 del 15-10-2015 inviata alla società ( ) e allo studio legale ( ) OGGETTO: ( società ) - Quesito in merito all applicazione della disciplina dell offerta pubblica di acquisto obbligatoria

Dettagli

Quali sono gli effetti concreti della decisione della Corte di Giustizia Europea?

Quali sono gli effetti concreti della decisione della Corte di Giustizia Europea? La corte di Giustizia Europea dichiara che la legislazione italiana in materia di contratti a termine per il personale della scuola OSTA con la normativa comunitaria La Corte di Giustizia Europea dichiara

Dettagli

Mediazione civile e commerciale: i motivi di un successo

Mediazione civile e commerciale: i motivi di un successo Mediazione civile e commerciale: i motivi di un successo Sempre più avvocati utilizzano la mediazione civile per una effettiva soluzione delle controversie. Avv. Giovanni Giangreco Marotta* 1. 2. I dati

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

Relazione del Presidente Dino Piacentini. Assemblea Generale Aniem

Relazione del Presidente Dino Piacentini. Assemblea Generale Aniem Relazione del Presidente Dino Piacentini Assemblea Generale Aniem 26 giugno 2015 Cari amici e colleghi, anzitutto grazie. Per aver condiviso un percorso in un periodo non certo facile per le nostre imprese,

Dettagli

COMMISSIONE DIFESA D UFFICIO

COMMISSIONE DIFESA D UFFICIO COMMISSIONE DIFESA D UFFICIO Il bilancio della attuale situazione Il punto di partenza del lavoro della Commissione Difesa di Ufficio UCPI, teso a proporre valide ipotesi di riordino della materia 1, è

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO POLIZIA LOCALE 2015

PROGRAMMA FORMATIVO POLIZIA LOCALE 2015 DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA UFFICIO AUTONOMIE LOCALI E DECENTRAMENTO AMMINISTRATIVO PROGRAMMA FORMATIVO POLIZIA LOCALE 2015 COMITATO TECNICO CONSULTIVO PER LA POLIZIA LOCALE REGIONE BASILICATA

Dettagli

Il processo di valutazione... 3. Fase 1: Compilazione delle schede e analisi di adeguatezza dei valutatori... 3. Fase 2: Colloquio di valutazione...

Il processo di valutazione... 3. Fase 1: Compilazione delle schede e analisi di adeguatezza dei valutatori... 3. Fase 2: Colloquio di valutazione... Valutazione delle performance Anno 2013 Manuale operativo [Febbraio 2014] Indice Il processo di valutazione... 3 Fase 1: Compilazione delle schede e analisi di adeguatezza dei valutatori... 3 Fase 2: Colloquio

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE COSTITUZIONALE. Di iniziativa dei Senatori DE PETRIS. "Riconoscimento degli animali nella Costituzione"

DISEGNO DI LEGGE COSTITUZIONALE. Di iniziativa dei Senatori DE PETRIS. Riconoscimento degli animali nella Costituzione DISEGNO DI LEGGE COSTITUZIONALE Di iniziativa dei Senatori DE PETRIS "Riconoscimento degli animali nella Costituzione" Onorevoli Senatori. - Perché gli animali in Costituzione? Stiamo assistendo ad un

Dettagli

TERRITORIO E AMBIENTE Via Ugo La Malfa, 169 90146 PALERMO. Palermo, 21 febbraio 2014

TERRITORIO E AMBIENTE Via Ugo La Malfa, 169 90146 PALERMO. Palermo, 21 febbraio 2014 Prot. n.: 49/2014 ALL'ASSESSORATO REGIONALE TERRITORIO E AMBIENTE Via Ugo La Malfa, 169 90146 PALERMO Palermo, 21 febbraio 2014 Oggetto: Applicazione in Sicilia del Decreto del Fare - Norme di semplificazione

Dettagli

DELIBERA N. 211 della GIUNTA CAMERALE N 24 del 22/12/2015

DELIBERA N. 211 della GIUNTA CAMERALE N 24 del 22/12/2015 DELIBERA N. 211 della GIUNTA CAMERALE N 24 del 22/12/2015 OGGETTO: Asseverazione ed Autorizzazione - Azienda Speciale Fermo Promuove - Proroga contratto di somministrazione lavoro a tempo determinato.

Dettagli

I giovani non demordono e cercano di resistere e di adattarsi

I giovani non demordono e cercano di resistere e di adattarsi Giovani e lavoro Data: 31 luglio 2012 La crisi economica ha aggravato la condizione dei giovani italiani peggiorando le opportunità di trovare un occupazione, di stabilizzare il percorso lavorativo, di

Dettagli